IL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO (dott. Ing. Luciano MONACO)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO (dott. Ing. Luciano MONACO)"

Transcript

1

2

3 Il Comune Cuneo, tramite i tecnici pendenti, già dal 1988 rege ed aggiorna annualmente un proprio prezzario sulla base delle esperienze acquisite, nel corso degli anni, nella progettazione e rezione dei lavori pubblici. La presente versione, per ottemperare a quanto dettato dall'art. 133 del D. Lgs. 163/2006, rimane in vigore fino al 30 giugno Il prezzario è per ora limitato alla formulazione articoli relativi alle opere eli ed accessorie. I prezzi relativi alla manodopera, a cui fare riferimento per ciò che concerne le opere eli, sono quelli determinati dalla Commissione Regionale Prezzi del Ministero delle Infrastrutture - Provvetorato Regionale alle Opere Pubbliche per il Piemonte che valuta, in maniera analitica, i valori relativi alla manodopera specializzata, qualificata e comune, con rilevamento per ciascuna realtà provinciale. Ove necessario, in merito alle varie categorie prezzi, sono state aggiunte specifiche adeguate, riguardanti gli argomenti in esame, per completare il quadro della categoria stessa con le voci più strettamente pertinenti. Tutti i prezzi qui elencati sono comprensivi del 24,30%, percentuale stabilita per spese generali (13%) e utili impresa (10%). Alcuni tipi lavorazioni sono stati ripetuti all'interno argomenti versi, con prezzi fferenti e/o con unità verse. In tali casi si tratta una scelta volontaria, poiché esistono alcune voci prezzo che fferiscono a seconda del tipo opera sviluppata o lavorazione. Sarà compito del progettista scegliere e utilizzare la descrizione e il relativo prezzo che risponda alle esigenze progettuali specifiche rapportate alla effettiva lavorazione. Per ciò che concerne altre opere e lavori pubblici, non rientranti nel comparto contrattuale ele, i singoli prezzi dovranno essere determinati applicando i valori espressi dagli specifici contratti lavoro. Si sottolinea ancora che le voci comprese nel prezzario definiscono caratteristiche, metodologie e prestazioni, ovvero la qualità dell'intervento da eseguire e le caratteristiche minime richieste dalla pubblica amministrazione. L articolato descrittivo ogni singolo prezzo, quale espressioni analitica delle componenti intrinseche e delle caratteristiche specifiche del prodotto considerato, deve intendersi estenbile anche a tutti i prodotti esistenti sul mercato, aventi valenza e caratteristiche equivalenti. Si raccomanda dare un'attenta lettura alle voci inserite nell'elaborato in quanto i materiali e le modalità esecutive sono determinanti per la definizione del prezzo. Nelle singole voci, anche se non specificatamente incato nel testo degli articoli e salvo quanto in essi sia versamente precisato dovrà intendersi compreso tutto quanto non è esplicitamente escluso per l esecuzione delle opere. In alcune voci sono contenuti meto zione specifici con riferimenti a normative in vigore. Il presente elenco prezzi va applicato nell esecuzione opere pubbliche realizzate sul territorio comunale e si riferisce a lavori con normali fficoltà esecuzione. IL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO (dott. Ing. Luciano MONACO)

4

5 prezzi opere eli 2009 pag. 5 CATEGORIA 01 - SCAVI E RIEMPIMENTI Note esplicative: gli scavi si intendono da eseguire in materia qualunque natura e consistenza. gli sbadacchiamenti e l'eventuale armatura, anche se persa, sono già compensati nei prezzi degli stessi. i trasporti sono comprensivi delle operazioni carico, scarico e spianamento. Nella degli scavi non sono da computarsi le scarpe. qualora il materiale debba essere semplicemente depositato ai lati dello scavo e successivamente rinterrato, il relativo scavo verrà considerato con trasporto e spianamento in cantiere, anche se per la parte eccedente necessita trasporto e spianamento presso la scarica pubblica. Nel caso scavi eseguiti con mezzi meccanici non sarà corrisposto nessun sovrapprezzo qualora s'incontrino blocchi muratura o simili non richiedenti, per la loro rimozione, l'uso martelli demolitori in luogo della scavatrice. Per le voci con trasporto a scarica pubblica l'onere per lo smaltimento risulta compreso nel prezzo appalto. 1 SCAVO DI SBANCAMENTO O SPLATEAMENTO Scavo sbancamento o splateamento in terreno qualsiasi natura e consistenza esclusa la roccia dura da mina eseguito con escavatore meccanico a qualunque profontà, compreso l'eventuale completamento a mano, l'armatura contenimento, l'impiego pompe per liberare gli scavi dalle acque risorgive, meteoriche o altra natura, demolizioni delle normali sovrastrutture tipo pavimentazioni stradali o similari, il trasporto a scarica pubblica del materiale risulta (o in zona incata dalla rezione lavori entro il territorio del Comune Cuneo), l'eventuale rinterro meante mezzi meccanici o parzialmente a mano ed ogni altro onere non specificatamente menzionato per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a Con accatastamento in cantiere Con accatastamento in cantiere o in altro zona limitrofa all'area lavoro. Coce Prezzario Regionale 01.A01.A ( due/47) m³ 2.47 b Sovrapprezzo per trasporto in scarica In scarica autorizzata fino a 10 Km. stanza dal cantiere, per la sola parte scavo non riutilizzato per il riempimento. Coce Prezzario Regionale 01.A01.C ( due/08) m³ SCAVO A SEZIONE OBBLIGATA Scavo a sezione obbligata per fondazioni continue o isolate, in terreno qualsiasi natura esclusa la roccia dura da mina e la pudnga, compresa la demolizione e la rimozione trovanti con volume inferiore a 1 m³, sia su massicciata stradale che in campagna. Compreso anche l'estirpazione ceppaie, il taglio e l'allontanamento raci e piante, l'eventuale esaurimento d'acqua, le necessarie armature per il contenimento delle pareti degli scavi, l'innalzamento delle materie ai margini dello scavo, gli oneri derivanti dal rallentamento per scavo in presenza fogne, reti idriche, telefoniche, elettriche o del gas, spianamento e regolarizzazione manuale del fondo dello scavo, rincalzo a mano o a macchina con materiale idoneo a giuzio della D.L., carico, trasporto e scarico a rifiuto del materiale risulta, il rinterro meante mezzi meccanici o a mano, il tutto eseguito sino alla profontà m computata dal piano scavo sbancamento finito. a Fino a 3 m. profontà Fino a 3 m. profontà rispetto al piano sbancamento Coce Prezzario Regionale 01.A01.A ( sei/07) m³ 6.07 b Oltre a 3 m. profontà Oltre a 3 m. profontà rispetto al piano sbancamento, solo per la parte eccedente i primi 3 m. Coce Prezzario Regionale 01.A01.A ( otto/91) m³ 8.91 c Sovrapprezzo per trasporto in scarica In scarica autorizzata fino a 10 Km. stanza dal cantiere. Coce Prezzario Regionale 01.A01.C ( due/08) m³ SCAVO A MANO Scavo a mano in materiale qualsiasi natura all'interno o all'esterno fabbricati, compreso l'eventuale rimozione manufatti qualsiasi mensione, la rifinitura delle pareti ed il livellamento del fondo, la salita o la scesa del materiale risulta al piano carico l'estirpazione ceppaie, il taglio e l'allontanamento raci e piante, l'eventuale esaurimento d'acqua, le necessarie armature per il contenimento delle pareti degli scavi, l'innalzamento delle materie ai margini dello scavo, gli oneri derivanti dal rallentamento per scavo in presenza fogne, reti idriche, telefoniche, elettriche o del gas, rincalzo a mano con materiale idoneo a giuzio della D.L., carico, trasporto e scarico a rifiuto del materiale risulta, il rinterro dal piano sbancamento finito, eseguito a mano, il tutto sino alla profontà m a Profontà fino a 1,5 m.

6 prezzi opere eli 2009 pag. 6 Coce Prezzario Regionale 01.A01.A ( settantatre/32) m³ b Sovrapprezzo per profontà oltre 1,5 m. Sovrapprezzo per scavo eseguito a mano a profontà maggiore 1,5 m Coce Prezzario Regionale 01.A0.A82,010 ( quaranta/00) m³ SCAVO IN TRINCEA A PARETI VERTICALI Scavo in trincea a pareti verticali materie qualunque natura purché rimovibili senza l'uso mazze e scalpelli, compresa ogni armatura occorrente per assicurare la stabilità delle pareti, con sbadacchiature leggere, compresa l'estrazione con qualsiasi mezzo delle materie scavate ed il loro deposito a lato dello scavo. a Profontà fino a m. 3,00 Con mezzo meccanico ed eventuale intervento manuale ove necessario,fino alla prof. m. 3 e per un volume m³. 1 Coce Prezzario Regionale 01.A01.A ( treci/98) m³ b Profontà superiore a m. 3,00 Con mezzo meccanico ed eventuale intervento manuale ove necessario, per una profontà superiore a m. 3. Coce Prezzario Regionale 01.A01.A ( ventidue/96) m³ c Sovrapprezzo per trasporto in scarica In scarica autorizzata fino a 10 Km. stanza dal cantiere. Coce Prezzario Regionale 01.A01.C ( due/08) m³ SCAVO ALL'INTERNO DI FABBRICATI Scavo eseguito all'interno fabbricati meante idonei mezzi meccanici (miniescavatori), in materiale qualsiasi natura e consistenza, compreso l'eventuale rimozione manufatti qualsiasi mensione, la rifinitura delle pareti ed il livellamento del fondo, la salita o la scesa del materiale risulta al piano carico (eseguita a mano o a macchina) ne ceppaie, l'eventuale esaurimento d'acqua, le necessarie armature per il contenimento delle pareti degli scavi, l'innalzamento delle materie ai margini dello scavo, gli oneri derivanti dal rallentamento per scavo in presenza fogne, reti idriche, telefoniche, elettriche o del gas, rincalzo a mano con materiale idoneo a giuzio della D.L., carico, trasporto e scarico a rifiuto del materiale risulta, il rinterro dal piano sbancamento finito, eseguito a mano, il tutto sino alla profontà m ( ventiquattro/80) m³ SCAVO PER SOTTOFONDAZIONE Scavo per lavori sottofondazione eseguito completamente a mano, da realizzare a piccoli tratti, anche passante sotto i muri fondazione esistenti, materie qualsiasi natura e consistenza, eseguito anche in presenza acqua, esclusa la roccia da mina, sono altresì compresi i trovanti rocciosi e i relitti delle murature esistenti, dei cavi qualsiasi tipo anche a cassa chiusa, l'allontanamento delle materie risulta ed il relativo carico e trasporto a rifiuta a pubblica scarica il rinterro tutte le opere sino al piano richiesto dalla D.L. con materiali provenienti dagli scavi. Inoltre è compreso l'onere per la puntellatura sia del cavo che della muratura, il tutto secondo le prescrizioni della D.L. e quanto altro occorra per dare l'opera finita a perfetta regola d'arte, ta dal piano posa alla preesistente fondazione. ( duecentodoci/00) m³ SOVRAP ALLO SCAVO IN PRESENZA DI STRUTTURE ARCHEOLOGICHE Sovrapprezzo agli scavi qualsiasi tipo, eseguiti con mezzo meccanico, per maggiori oneri derivanti dalla sorveglianza da parte personale specializzato per indagini archeologiche al fine verificare la presenza strutture antiche. È compreso l'onere della professionista incaricato dal committente per la sorveglianza su incazione della competente soprintendenza, gli oneri per piccoli interventi manuali che vengono richiesti dall'archeologo oltre i maggiori oneri per il rallentamento delle operazioni scavo al fine procedere con estrema cautela. ( ventisette/40) m³ RIEMPIMENTO DEGLI SCAVI A MACCHINA Riempimento degli scavi in genere, ad ultimazione dei manufatti, con i materiali risulta, eseguiti a macchina con eventuale rifinitura a mano, compreso lo spargimento dell'acqua, la costipazione meante rullo o piastra meccanica e la regolarizzazione dello stesso, to in sezione finita e costipata. a Con materie provenienti dagli scavi cantiere Coce Prezzario Regionale 01.A01.B ( tre/85) m³ 3.85 b Con materie provenienti da scavi fuori cantiere Con terreno proveniente da scavi fuori cantiere, compresa ogni indennità, la cernita e gli oneri per lo scarico ed il carico.

7 prezzi opere eli 2009 pag. 7 ( sei/25) m³ 6.25 c Con misto proveniente da cava Con misto pezzatura fino a 100 mm. proveniente da cava, compresa ogni indennità, la cernita e gli oneri per lo scarico ed il carico. ( quattorci/00) m³ RIEMPIMENTO DEGLI SCAVI A MANO Riempimento degli scavi in genere, ad ultimazione dei manufatti, con i materiali risulta, eseguiti a mano, compreso lo spargimento dell'acqua, la costipazione meante rullo o piastra meccanica e la regolarizzazione dello stesso, to in sezione finita e costipata. a Con materie provenienti dagli scavi cantiere Coce Prezzario Regionale 01.A01.B ( ventotto/08) m³ b Con materie provenienti da scavi fuori cantiere Con terreno proveniente da scavi fuori cantiere, compresa ogni indennità, la cernita e gli oneri per lo scarico ed il carico. ( trentatre/00) m³ 33.00

8 prezzi opere eli 2009 pag. 8 CATEGORIA 02 - DEMOLIZIONI E RIMOZIONI Note esplicative: tutti i prezzi della presente categoria comprendono ogni spesa ed opera accessoria ed in particolare ogni puntellamento che si rendesse necessario od anche solamente consigliabile, delle murature e degli orizzontamenti che si devono conservare. Comprendono inoltre le attrezzature cantiere ed i mezzi d'opera occorrenti per la buona esecuzione dei lavori. i materiali ricavati dalle demolizioni, esclusi gli oggetti preziosi o d'arte, resteranno proprietà dell'imprentore con l'obbligo dell'immeato allontanamento dal cantiere, salvo verse sposizioni della rezione lavori. I trasporti dei detriti sono comprensivi delle operazioni carico, scarico e spianamento. Sono compresi tutti gli oneri per la fferenziazione dei materiali risulta e lo smaltimento in idonee scariche. 10 DEMOLIZIONE COMPLETA DI FABBRICATO Demolizione completa fabbricato eseguita con mezzi meccanici e parzialmente a mano, valutata al m³ vuoto per pieno, sia per la parte interrata che fuori terra, questa per qualsiasi altezza. Compreso gli oneri per l'adempimento alle vigenti sposizioni e per assicurare l'incolumità a persone o cose, ritti occupazione suolo pubblico, ritti scarica senza onere e rischio per il committente, il trasporto il carico e lo scarico delle macerie alla scarica pubblica, la formazione rilevati nell'ambito del cantiere ed ogni altro onere accessorio nessuno escluso. a Con struttura portante in cemento armato Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( eci/68) m³ b Con struttura portante in legno, ferro o muratura Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( eci/16) m³ RIMOZIONE MATERIALI DI CROLLO Rimozione materiale crollo e terreno riporto, eseguita esclusivamente a mano, con ogni cautela, a sezione obbligata, con particolare attenzione alla salvaguara eventuali strutture superstiti rinvenute, escluse opere murarie consolidamento e scavi tipo archeologico, il tutto eseguito sotto il controllo retto della D.L. o suo delegato, compreso accatastamento dei trovanti lapidei e altro materiale giucato recuperabile o interesse dalla D.L., compreso setaccio su grata del materiale più fine, recupero ed accantonamento in idonei contenitori degli eventuali reperti rinvenuti. Nel prezzo si intendono compresi e compensati gli oneri per il sollevamento del materiale risulta, allontanamento fino alla piazzola accumulo entro un raggio 50 m nell'ambito del cantiere, il carico scarico e trasporto alle pubbliche scariche, l'indennità scarica e quant'altro necessario per dare il lavoro finito a regola d'arte. a zone accessibili a mezzi carico e trasporto ( novantaquattro/20) m³ b zone non accessibili a mezzi carico e trasporto ( centonove/00) m³ DEMOLIZIONE DI TRAMEZZI IN MATTONI SPESS. FINO A CM. 20 Demolizione tramezzi in mattoni qualsiasi tipo per spessori (compreso l'intonaco) fino a 20 cm. in qualunque piano fabbricato per qualsiasi altezza, computando le superfici prima della demolizione, compresi i ponteggi interni per qualsiasi altezza, gli oneri per puntellamenti, ponteggi, salita e scesa dei materiali al piano carico, il carico e lo scarico, trasporti, anche a rifiuto dei materiali risulta non utilizzabili, tagli anche a fiamma ossidrica, cernite, accatastamenti, stuoie, lamiere, ripari, segnalazioni urne e notturne, recinzioni, nonché quelli necessari per l'adempimento alle vigenti sposizioni per assicurare l'incolumità delle persone e cose, risarcimento e riparazione dei danni arrecati a terzi, assicurazioni, ecc. e quanto altro necessario ad effettuare la demolizione a regola d'arte valutata per la cubatura effettiva (ivi inclusi gli intonaci ed eventuali rivestimenti e tappezzerie) eseguita a mano o con martello demolitore. Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( seci/05) m² DEMOLIZIONE TOTALE O PARZIALE DI MURATURA SPESSORE >= 20 CM. Demolizione totale o parziale murature spessore >= 20 cm., all'interno o all'esterno fabbricati, in qualsiasi conzione, altezza o profontà compresi gli oneri per puntellamenti, ponteggi, salita e scesa dei materiali al piano carico, il carico e lo scarico, trasporti, anche a rifiuto dei materiali risulta non utilizzabili, tagli anche a fiamma ossidrica, cernite, accatastamenti, stuoie, lamiere, ripari, segnalazioni urne e notturne, recinzioni, nonché quelli necessari per l'adempimento alle vigenti sposizioni per assicurare l'incolumità delle persone e cose, risarcimento e riparazione dei danni arrecati a terzi, assicurazioni, ecc. e quanto altro necessario ad effettuare la demolizione a regola d'arte valutata per la cubatura effettiva (ivi inclusi gli intonaci ed eventuali rivestimenti e tappezzerie) eseguita a mano o con martello demolitore. a In cemento armato Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( trecentotreci/07) m³ b In calcestruzzo non armato

9 prezzi opere eli 2009 pag. 9 Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( centosessantasei/85) m³ c In muratura mattoni In muratura mattoni ( qualsiasi genere), pietre o mista mattoni e pietrame. Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( ottantasei/38) m³ TAGLIO A SEZIONE OBBLIGATA DI MURATURE ESEGUITO A MANO Taglio a sezione obbligata murature eseguito a mano con l'ausilio martello demolitore, per formazione vani porta in genere, passate, se pilastri o travi, se cassonetti per persiane avvolgibili e serrande, ecc. compreso il ripristino delle pareti, la formazione mazzette, architravi in c.a. o putrelle in ferro, in qualsiasi conzione, altezza o profontà compresi gli oneri per puntellamenti, ponteggi, salita e scesa dei materiali al piano carico, il carico e lo scarico, trasporti, anche a rifiuto dei materiali risulta non utilizzabili, tagli anche a fiamma ossidrica, cernite, accatastamenti, stuoie, lamiere, ripari, segnalazioni urne e notturne, recinzioni, nonché quelli necessari per l'adempimento alle vigenti sposizioni per assicurare l'incolumità delle persone e cose, risarcimento e riparazione dei danni arrecati a terzi, assicurazioni, ecc. e quanto altro necessario ad effettuare la demolizione a regola d'arte valutata per la cubatura effettiva (ivi inclusi gli intonaci ed eventuali rivestimenti e tappezzerie) eseguita a mano o con martello demolitore. a In muratura mattoni In muratura mattoni ( qualsiasi genere), pietre o mista mattoni e pietrame per sezioni non inferiori a m² Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( quattrocentotre/06) m³ b In strutture calcestruzzo non armato Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( seicentosette/73) m³ c In opere c.a. In opere Cemento armato semplice o precompresso qualsiasi spessore. Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( ottocentonove/59) m³ TAGLIO STRUTTURALE OPERE IN C.A. Taglio strutturale opere in cemento armato eseguito con idonea attrezzatura (sega circolare amantata) al fine ridurre al minimo le sollecitazioni sulla struttura portante. Sono compresi tutti gli oneri per il posizionamento dell'attrezzatura, i ponteggi e i puntellamenti necessari, la e quanto altro necessario per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. La zione avverrà a metro lineare seguendo il perimetro dell'apertura attenuta o del taglio realizzato in caso taglio elementi singoli con un minimo fatturabile m. 1,00 per posizionamento. Sono esclusi gli oneri per l'allontanamento del materiale che sarà computato con le voci demolizione opere in c.a. a Per spessori fino a 25 cm. ( novantadue/20) m b Per spessori da 26 cm. a 60 cm. ( centosessantaquattro/00) m ESECUZIONE DI TRACCIA PER INCASSAMENTO TUBAZIONI Esecuzione traccia per incassamento tubazione o altro, compreso l'eventuale fissaggio delle tubazioni con staffe ritenute idonee dalla D.L., la chiusura delle tracce e l'eventuale ponteggio fino ad un'altezza m ed ogni altro onere necessario per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a In muratura mattoni sez. fino a 100 cm² In muratura mattoni pieni, pietrame o mista mattoni-pietre per sezioni fino a cm² 100. ( treci/80) m b In muratura mattoni sez. fino a 225 cm² In muratura mattoni pieni, pietrame o mista mattoni-pietre per sezioni fino a cm² 225. ( ciassette/80) m c In muratura mattoni sez. fino a 400 cm² In muratura mattoni pieni, pietrame o mista mattoni-pietre per sezioni fino a cm² 400. ( ventidue/00) m d In muratura mattoni forati sez. fino a 100 cm² Coce Prezzario Regionale 01.A08.A ( quattorci/67) m e In muratura mattoni forati sez. fino a 225 cm² ( treci/00) m f In muratura mattoni forati sez. fino a 400 cm²

10 prezzi opere eli 2009 pag. 10 ( quattorci/50) m DEMOLIZIONE DI VOLTE IN MATTONI PIENI O FORATI Demolizione volte in mattoni pieni o forati compreso: il materiale riempimento delle reni, l'intonaco dell'intradosso, i ponteggi per qualsiasi altezza, i puntellamenti delle strutture circostanti e sottostanti, la costruzione eventuale tavolato per la protezione del pavimento o altro, gli oneri per l'abbassamento al piano carico e trasporto alla pubblica scarica del materiale risulta, to su proiezione orizzontale in base alla luce netta esistente tra le murature, l'accatastamento dei materiali ancora utilizzabili che restano proprietà della stazione appaltante. a Spessore cm ( trentatre/50) m² b Spessore cm ( quarantadue/40) m² DEMOLIZIONE DI SOLAI IN LEGNO OD IN FERRO Demolizione solai in legno od in ferro, per qualsiasi luce, sia orizzontali che inclinati eseguita a mano o con martello pneumatico, incluso l'intonaco, eventuale controsoffitto a cannicciato sottostante, il sottofondo e relativi pavimenti sovrastanti (per qualsiasi numero, spessore e materiale) compresi gli oneri taglio a sezione obbligata, compresi i ponteggi occorrenti fino ad una altezza dal piano pavimento 5.50 m., i puntellamenti delle strutture circostanti e sottostanti, compresi gli oneri abbassamento al piano carico e trasporto alla pubblica scarica del materiale risulta, ti su proiezione orizzontale in base alla loro luce netta tra le murature, l'accatastamento dei materiali ancora utilizzabili che restano proprietà della Stazione appaltante nei luoghi incati dalla D.L. Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( trenta/01) m² DEMOLIZIONE DI SOLAI IN LATERO - CEMENTO Demolizione solai in latero-cemento in qualunque piano del fabbricato, per qualsiasi luce, sia orizzontali che inclinati eseguita a mano o con martello pneumatico, incluso l'intonaco, eventuale controsoffitto a cannicciato sottostante, il sottofondo e relativi pavimenti sovrastanti (per qualsiasi numero, spessore e materiale) compresi gli oneri taglio a sezione obbligata, i ponteggi occorrenti fino ad una altezza dal piano pavimento 5.50 m., i puntellamenti delle strutture circostanti e sottostanti, gli oneri abbassamento al piano carico e trasporto alla pubblica scarica del materiale risulta, ti su proiezione orizzontale in base alla loro luce netta tra le murature, l'accatastamento dei materiali ancora utilizzabili che restano proprietà della Stazione appaltante nei luoghi incati dalla D.L. a Per spessori da 12 a 20 cm. ( ventotto/60) m² b Per spessori da 21 a 30 cm. ( trentasette/10) m² c Per spessori da 31 a 40 cm. ( quarantadue/40) m² d Per spessori da 41 a 60 cm. ( quarantotto/50) m² DEMOLIZIONE DI SOLETTA IN C.A. Demolizione soletta in c.a. eseguita a mano o con l'ausilio martello demolitore, incluso l'intonaco, il taglio dei ferri collegamento con la muratura, compreso i ponteggi occorrenti fino ad un'altezza m dal piano pavimento sottostante, le puntellature delle strutture circostanti, l'abbassamento al piano carico delle macerie, il carico e lo scarico su autocarro e il trasporto alla pubblica scarica, ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a Fino a 10 cm. spessore ( trentanove/00) m² b Da 11 a 25 cm. spessore ( cinquantaquattro/00) m² DEMOLIZIONE DI CORNICI, FASCE MARCAPIANO E AGGETTI Demolizione cornici, fasce marcapiano e aggetti qualsiasi genere, forma, mensione e materiale anche in cemento armato posti a qualsiasi altezza dal piano stradale o calpestio, eseguiti a mano o con impiego mezzi meccanici, il trasporto alla scarica pubblica del materiale risulta ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. ( cinque/90) m DEMOLIZIONE COMPLETA DI TETTO IN LEGNO Demolizione completa tetto in legno qualsiasi forma o mensione e altezza dal suolo, compresa la rimozione del manto copertura, le smurature occorrenti, la rimozione antenne, la demolizione comignoli e sfiati, la rimozione dei canali gronda e delle cicogne, dell'impianto protezione scariche atmosferiche e ogni altro manufatto esistente, ogni ponteggio ed opera provvisionale occorrente per sostegni o protezioni, compreso l'accatastamento ed il trasporto del materiale ricuperabile in luogo designato dalla D.L. e alla scarica quello rimanente ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte.

11 prezzi opere eli 2009 pag. 11 ( trentanove/00) m² DEMOLIZIONE DI GROSSA ORDITURA Demolizione grossa ortura tetto in legno qualsiasi forma o mensione e altezza dal suolo, comprese le smurature occorrenti, la rimozione antenne, la demolizione comignoli e sfiati e ogni altro manufatto esistente, ogni ponteggio ed opera provvisionale occorrente per sostegni o protezioni, compreso l'accatastamento ed il trasporto del materiale ricuperabile in luogo designato dalla D.L. e alla scarica quello rimanente ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( quinci/02) m² DEMOLIZIONE DI PICCOLA ORDITURA Demolizione piccola ortura tetto in legno qualsiasi forma o mensione e altezza dal suolo, comprese le smurature occorrenti e i ponteggi ed opere provvisionali occorrenti per sostegni o protezioni, compreso l'accatastamento ed il trasporto del materiale ricuperabile in luogo designato dalla D.L. e alla scarica quello rimanente ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( sei/04) m² RIMOZIONE DI MANTO DI COPERTURA Rimozione manto copertura tetto qualsiasi forma, mensione, materiale e altezza dal suolo, compreso: eventuali smurature occorrenti, la rimozione antenne, la rimozione dei canali gronda e delle cicogne, dell'impianto protezione scariche atmosferiche e ogni altro manufatto esistente, ogni ponteggio ed opera provvisionale occorrente per sostegni o protezioni, la scesa dei materiali al piano campagna, lo sgombero e trasporto dei detriti, l'eventuale recupero tutte o parte delle tegole o dei listelli ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a Con tegole in pietra Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( unci/77) m² b Con tegole laterizio o cemento Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( nove/81) m² 9.81 c Con materiale leggero Con materiale leggero quali lamiere, pannelli coibentati, tegole canadesi ecc. ( cinque/05) m² RIMOZIONE LASTRE IN CEMENTO AMIANTO Rimozione lastre cemento amianto secondo le prescrizioni dell'art. 34 del D. Lgs. N. 277/91, previo trattamento della superficie con prodotti incapsulanti/collanti a base acetato vinile, dati a pennello o a spruzzo a bassa pressione per evitare il sperdersi delle fibre. La rimozione e l'abbassamento del piano carico nell'area cantiere, dovrà avvenire con la massima cautela evitando la rottura delle lastre, procedendo in orne inverso rispetto alla posa. Le lastre rimosse dovranno essere accatastate in bancali da ricoprire con teli polietilene ed etichettati. Gli eventuali materiali depositati nelle grondaie dovranno essere trattati come le lastre copertura. Sono esclusi i ponteggi, il carico, il trasporto e gli oneri scarica. Coce Prezzario Regionale 01.A02.E ( ciannove/83) m² DEMOLIZIONE DI CANNE FUMARIE Demolizione canne fumarie o aerazione compresi i ponteggi ed opere provvisionali occorrenti. a In mattoni pieni intonacati sez. fino a 625 cm² ( centonove/00) m b In mattoni pieni intonacati sez. fino a 1600 cm² ( centotrentacinque/00) m c In elementi prefabbricati In elementi prefabbricati qualsiasi genere e mensione. ( otto/05) m DEMOLIZIONE DI COMIGNOLI Demolizione comignoli canne fumarie o aerazione compresi i ponteggi ed opere provvisionali occorrenti per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a In elementi prefabbricati ( ottantanove/10) m b In mattoni pieni Misurato volume vuoto per pieno. ( cinquecentosettanta/00) m³ RIMOZIONE DI LUCERNARI

12 prezzi opere eli 2009 pag. 12 Rimozione lucernari qualsiasi tipo su copertura piana od inclinata compresa l'eventuale rimozione del manto perimetrale il lucernario, con successivo ripristino del manto rimosso ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. ( settantacinque/30) cad RIMOZIONE DI VESPAI IN PIETRAME Rimozione vespai o sottofon in pietrame o sabbione e simili, compresa la salita o la scesa dei materiali, il carico, il trasporto e lo scarico dei detriti alla pubblica scarica computando i volumi prima della rimozione. ( seci/40) m³ DEMOLIZIONE DI CALDANE E SOTTOFONDI IN CLS. Demolizione caldane e sottofon in cls non armato qualsiasi tipo (anche leggero) in qualunque piano del fabbricato, compresa la salita o la scesa dei materiali, lo sgombero e trasporto dei detriti alla pubblica scarica, computando i volumi prima della demolizione. Coce Prezzario Regionale 01.A02.A ( settantasette/85) m³ DEMOLIZIONE DI MASSETTI IN CLS. Demolizione massetti in cls. tipo alleggerito o normale con eventuale rete elettrosaldata o leggera armatura in ferro, eseguito a qualsiasi piano del fabbricato o all'esterno, compreso l'abbassamento al piano carico delle macerie e il trasporto alla pubblica scarica, l'uso attrezzature particolari ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a Per spessori fino a 10 cm. ( eci/30) m² b Per spessori oltre i 10 cm. Per spessore oltre i 10 cm. per ogni cm. in più. ( zero/85) m²xcm DEMOLIZIONE DI PAVIMENTI Demolizione pavimenti qualsiasi tipo e spessore, in qualunque piano fabbricato, compresa la scesa o la salita a terra dei materiali, lo sgombero dei detriti, computando le superfici prima della demolizione, compreso il trasporto dei detriti alle scariche. Per superficie m² 0,50 ed oltre. Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( otto/97) m² DEMOLIZIONE DI PAVIMENTI IN LEGNO, LINOLEUM, GOMMA O SIMILI Disfacimento palchetti in legno, pavimenti in linoleum, gomma e simili, manti impermeabili, escluso il sottofondo, in qualunque piano fabbricato, compresa la scesa o la salita a terra dei materiali, lo sgombero dei detriti, computando le superfici prima della demolizione, compreso il trasporto dei detriti alle scariche. Per superfici almeno m² Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( otto/13) m² DISFACIMENTO DI PAVIMENTAZIONE ESTERNA Disfacimento pavimentazione con accatastamento del materiale utilizzabile entro la stanza massima metri 300, compreso il taglio dei bor della pavimentazione. Il compenso viene corrisposto come sovrapprezzo allo scavo e pertanto nella dello scavo non deve essere dedotto lo spessore della pavimentazione in macadam, calcestruzzi cementizi, cubetti, masselli e pavimentazione bituminosa in genere, qualunque tipo e spessore e con qualunque sottofondo, per superfici m² 0.50 e oltre. Coce Prezzario Regionale 01.A02.C ( eci/19) m² DISFACIMENTO MANUALE DI PAVIMENTAZIONE ESTERNA Disfacimento manuale pavimentazione in ciottolato o in cubetti per recupero e reimpiego, compreso lo scavo del fondo sabbioso, la cernita dei cubetti o dei ciottoli utilizzabili, il carico sul mezzo trasporto, il trasporto presso i magazzini municipali e lo scarico per quantitativi fino a m² 10. ( quattorci/30) m² RIMOZIONE DI RIVESTIMENTO IN PIASTRELLE DI MONOCOTTURA Rimozione rivestimento in piastrelle monocottura o altro materiale simile, compreso il trasporto a scarica del materiale risulta ed ogni altro onere non specificatamente menzionato per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( otto/97) m² RIMOZIONE DI RIVESTIMENTO IN LEGNO DI QUALSIASI NATURA Rimozione rivestimento in legno qualsiasi natura compresa la rimozione della listellatura supporto sottostante (raci), eseguita a qualsiasi piano del fabbricato, compreso il trasporto a scarica del materiale risulta o in altro posto incato dalla D.L. ( otto/95) m² 8.95

13 prezzi opere eli 2009 pag RIMOZIONE DI CORNICE IN PIETRA NATURALE Rimozione cornice in pietra naturale compreso il recupero, l'accatastamento e la posa in opera anche in posto verso secondo quanto incato dalla D.L. ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. ( sessanta/10) m RIMOZIONE DI BATTISCOPA Rimozione battiscopa senza il recupero materiale, compreso,il trasporto a scarica del materiale risulta ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a In monocottura o marmo ( tre/05) m b In legno inchiodato al muro ( tre/70) m c In materiale plastico Rimozione battiscopa in materiale plastico incollato alla muratura o al pavimento. ( zero/20) m RIMOZIONE DI INTONACO Rimozione completa intonaco qualsiasi materiale e spessore, per altezze su pareti fino a m. 5.50, compresi i soffitti o volte qualsiasi forma, compreso il carico, il trasporto e lo scarico alla pubblica scarica, i ponteggi lavorazione sino a 5.0 m. dal piano pavimento o marciapiede, la spazzolatura delle superfici e la preparazione per la successiva intonacatura. Per interventi superficie superiore a m² Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( nove/88) m² RIMOZIONE DI INFISSI Rimozione infissi qualsiasi natura, in qualunque piano fabbricato, comprese la scesa o la salita dei materiali, lo sgombro dei detriti, il trasporto degli stessi alle scariche, compreso la rimozione e l'accatastamento dei vetri nel caso serramenti, computando le superfici prima della demolizione con una superficie almeno m² Coce Prezzario Regionale 01.A02.C ( unci/22) m² RIMOZIONE DI CONTROSOFFITTATURA Demolizione controsoffitto compreso: gli ancoraggi alle volte, la struttura sostegno, l'accatastamento in deposito dei materiali o il loro trasporto alla pubblica scarica, i ponteggi e le opere provvisionali sostegno e protezione per altezze fino a 5.50 t. dal piano pavimento. a In legno a cannicciato ( treci/80) m² b In rete ed intonaco ( eci/30) m² c In tavelle laterizio ( doci/20) m² d In pannelli gesso o simili Compreso i pannelli in fibra minerale tipo autoestinguente. ( eci/90) m² e In metallo Compresa la rimozione delle listellature supporto e dei filetti copri giunto o cornice. ( treci/80) m² RIMOZIONE DI PIETRA DA TAGLIO O MARMO rimozione pietra da taglio o marmo, in qualunque piano fabbricato, compresa la scesa o la salita a terra dei materiali, lo sgombero dei detriti. i volumi si intendono computati prima della demolizione compreso il carico e trasporto dei detriti alle scariche. Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( duecentosessanta/09) m³ RIMOZIONE LASTRE DI PIETRA O MARMO rimozione lastre pietra o marmo qualsiasi spessore, te nella loro superficie reale, in qualunque piano fabbricato, compresa la scesa o la salita a terra dei materiali, lo sgombero dei detriti, computando le superfici prima della demolizione, compreso il trasporto dei detriti alle scariche con una superficie almeno m² Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( treci/67) m² RIMOZIONE DI GRADINI IN PIETRA Rimozione grani in pietra (alzata e pedata) posti su sottofondo calcestruzzo e/o mattoni (questi incluso), compreso l'accatastamento del materiale riutilizzabile e il trasporto a scarica del materiale non

14 prezzi opere eli 2009 pag. 14 idoneo al recupero, la scesa o la salita dei materiali al piano carico ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. ( trentadue/70) m² RIMOZIONE DELLE LASTRE DI CAMMINAMENTO DEI BALCONI Rimozione delle lastre camminamento dei balconi esterni e dei sottostanti mooni degradati, loro abbassamento al piano carico, cernita ed accatastamento in zona incata dalla D.L. del materiale ricuperabile ad altri usi, carico e trasporto alla pubblica scarica del materiale non idoneo con mezzi meccanici, compresi i ponteggi esterni, i puntellamenti delle strutture e la formazione assito in legno passaggio a lavoro ultimato. ( ciannove/90) m² RIMOZIONE DI APPARECCHI IDRO-SANITARI E DI RISCALDAMENTO Rimozione apparecchi idrosanitari e riscaldamento compreso le staffe sostegno, le tubazioni scarico e adduzione fino alla condotta principale e trasporto a deposito come incato dalla D.L., e tutti gli oneri per dare il lavoro finito. a Raatori e termoconvettori ( treci/00) cad b Tubazioni in ferro Per tubazioni in ferro qualsiasi ametro compreso i pezzi speciali, le saracinesche e qualsiasi altro accessorio idraulico, per impianti idrici e termici. Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( uno/85) kg c Tubazioni in materiale plastico Tubazioni scarico o adduzione in materiale plastico compreso l'onere dello smaltimento e trasporto a scarica pubblica. ( due/20) kg d Accessori per bagni Accessori per impianto idro-sanitario quali, lavabi, lavelli, bidet, vasca da bagno, piatto doccia, scaldacqua elettrico o a Gas, W.C. alla turca o all'inglese ecc. compreso ogni onere per il trasporto e lo smaltimento a scarica pubblica. ( unci/70) cad RIMOZIONE DELLE RINGHIERE O PARAPETTI IN FERRO Rimozione delle ringhiere o parapetti in materiale metallico, compresi gli oneri dei ponteggi, l'abbassamento al piano carico del materiale risulta, la cernita e l'accatastamento del materiale ricuperabile e come tale giucato dalla D.L., il carico ed il trasporto alla pubblica scarica del materiale giucato non idoneo, gli oneri rottura e dell'uso della fiamma ossidrica, le necessarie opere murarie, il ripristino dei parapetti con assicelle, da eseguirsi a mano, la valutazione viene eseguita solo se si presenta bolla peso pubblico con la descrizione del materiale caricato. ( uno/20) kg RIMOZIONE DI PARTI METALLICHE Rimozione parti metalliche, compresi gli oneri dei ponteggi, l'abbassamento al piano carico del materiale risulta, la cernita e l'accatastamento del materiale ricuperabile e come tale giucato dalla D.L., il carico ed il trasporto alla pubblica scarica del materiale giucato non idoneo, gli oneri rottura e dell'uso della fiamma ossidrica, le necessarie opere murarie, il ripristino del muro e/o rivestimento, da eseguirsi a mano o a macchina. a Staffe, ganci e simili Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( cinque/05) cad b Gronde e tubi scesa Coce Prezzario Regionale 01.A02.B ( tre/21) m PULIZIA DEI CANALI DI GRONDA Pulizia dei canali gronda con rimozione del materiale depositato, qualsiasi natura esso sia, e con pulizia dei scendenti, esclusi i ponteggi lavorazione. ( uno/65) m RIMOZIONE DI COIBENTAZIONE Rimozione coibentazione qualsiasi spessore, compreso il trasporto alla pubblica scarica e i relativi oneri smaltimento e quanto altro per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a In lastre polistirolo ( zero/10) m² 0.10 b In lana roccia ( zero/30) m² 0.30 c In feltri fibra vetro

15 prezzi opere eli 2009 pag. 15 ( zero/20) m² DEMOLIZIONE IMPERMEABILIZZAZIONEDI QUALSIASI TIPO E SPESSORE Demolizione impermeabilizzazione qualsiasi tipo e spessore compreso il trasporto a scarica pubblica del materiale risulta e ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a Su superfici orizzontali ( otto/20) m² 8.20 b Su superfici verticali ( eci/90) m² RIMOZIONE DI PALI DI I.P. Rimozione pali qualsiasi altezza e materiale compreso la fondazione, l'accatastamento in deposito o il trasporto alla pubblica scarica o in luogo incato dalla D.L., e il ripristino del terreno alla situazione originale ed ogni altro onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. ( centotre/00) cad ABBATTIMENTO DI ALBERI Abbattimento alberi posti in luoghi privi impementi, compreso il taglio del tronco a livello del suolo, il carico ed il trasporto del materiale risulta, esclusa la rimozione dell'apparato racale e l'onere smaltimento del materiale. a Altezza fino a 6 m. ( trentacinque/90) cad b Altezza oltre i 6 m e fino a 10 m ( sessantaquattro/90) cad c Altezza oltre i 10 m e fino a 20 m ( centoottantanove/00) cad d Altezza oltre i 20 m e fino a 30 m. ( trecentoventisei/00) cad e Altezza oltre i 30 m. ( cinquecentoottantaquattro/00) cad DECESPUGLIAMENTO DI TERRENO Decespugliamento terreno eseguito a regola d'arte con idonei mezzi meccanici, compresa l'asportazione del materiale risulta e il trasporto alla pubblica scarica. ( uno/30) m² RIMOZIONE DI VECCHIE CISTERNE DI COMBUSTIBILE INTERRATE Rimozione vecchie cisterne combustibile interrate qualsiasi capacità, compreso lo scavo ed il trasporto in luogo incato dalla D.L., il ripristino ed ogni altro onere necessario per rendere il lavoro finito a perfetta regola d'arte. ( novecentoottantasette/00) cad RIMOZIONE DI VECCHIE CISTERNE COMBUSTIBILE IN LOCALI INTERNI Rimozione vecchie cisterne combustibile in locali interni al fabbricato compreso il trasporto a scarica, con schiumatura ed uso rotrice a bassa velocità e con l'adozione tutte le precauzioni necessarie per prevenire l'inceno, la pulizia del locale, la demolizione dei sostegni ed ogni altro onere necessario per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. ( millecentoventinove/00) cad. 1' DEMOLIZIONE E RIMOZIONE DI GRUPPO TERMICO COMPLETO Demolizione e rimozione gruppo termico completo in ghisa od in acciaio, compresa la pulizia del locale, il carico, trasporto e scarico alla pubblica scarica od in altro luogo incato dalla D.L. ed ogni altro onere necessario per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. a Fino a Kcal/h potenzialità nominale ( trecentodue/00) cad b Da a Kcal/h potenzialità nominale ( quattrocentocinque/00) cad c Oltre Kcal/h potenzialità nominale ( cinquecentoventisette/00) cad SMONTAGGIO E RIMOZIONE DI GRUPPI DI POMPAGGIO, STRUMENTI C.T. Smontaggio e rimozione gruppi pompaggio, strumenti per C.T. quali impianti elettrici, regolazioni, collettori e ogni altro componente non utilizzabile successivamente in centrale termica o altro locale, con trasporto, smontaggio e rimozione gruppi pompaggio, strumenti per c.t. compreso il trasporto a scarica dei rottami e dei materiali risulta e/o nei luoghi incati dalla D.L., pulizia del locale, compreso ogni onere per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. ( zero/95) kg. 0.95

16 prezzi opere eli 2009 pag. 16 CATEGORIA 03 - CONGLOMERATI CEMENTIZI Note esplicative: tutti i prezzi della presente categoria comprendono ogni spesa ed opera accessoria ed in particolare ogni puntellamento che si rendesse necessario od anche solamente consigliabile, delle murature e degli orizzontamenti che si devono conservare. Comprendono inoltre le attrezzature cantiere ed i mezzi d'opera occorrenti per la buona esecuzione dei lavori. i materiali ricavati dalle demolizioni, esclusi gli oggetti preziosi o d'arte, resteranno proprietà dell'imprentore con l'obbligo dell'immeato allontanamento dal cantiere, salvo verse sposizioni della rezione lavori. I trasporti dei detriti sono comprensivi delle operazioni carico, scarico e spianamento. Sono compresi tutti gli oneri per la fferenziazione dei materiali risulta e lo smaltimento in idonee scariche. 61 CALCESTRUZZO PER USO NON STRUTTURALE Calcestruzzo per uso non strutturale prodotto con un processo industrializzato, eseguito secondo le prescrizioni tecniche previste: - Classe consistenza al getto S4; - Diametro max aggregati 32 mm.; - Cl 0,4. Compreso lo spargimento a mano, la vibrazione, le casseforme, e quant'altro necessario per dare un'opera eseguita a perfetta regola d'arte escluso solo il ferro d'armatura. a Classe resistenza C8/10 Classe resistenza a compressione C8/10 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( settantacinque/65) m³ b Classe resistenza C12/15 Classe resistenza a compressione C12/15 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( ottantadue/24) m³ CALCESTRUZZO ALLEGGERITO PER USO NON STRUTTURALE Calcestruzzo preconfezionato per uso non strutturale alleggerito con polistirolo, in classe consistenza S4 a Massa volumica 400 kg/m³ Calcestruzzo preconfezionato per uso non strutturale alleggerito con polistirolo, in classe consistenza S4, avente massa volumica pari a 400 kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centonove/61) m³ b Massa volumica 600 kg/m³ Calcestruzzo preconfezionato per uso non strutturale alleggerito con polistirolo, in classe consistenza S4, massa volumica 600 kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centocinque/37) m³ c Massa volumica 800 kg/m³ Calcestruzzo preconfezionato per uso non strutturale alleggerito con polistirolo, in classe consistenza S4, massa volumica 800 kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centotre/26) m³ d Massa volumica 1000 kg/m³ Calcestruzzo preconfezionato per uso non strutturale alleggerito con polistirolo, in classe consistenza S4, massa volumica 1000 kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centouno/39) m³ e Massa volumica 1200 kg/m³ Calcestruzzo preconfezionato per uso non strutturale alleggerito con polistirolo, in classe consistenza S4, massa volumica 1200 kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( novantanove/64) m³ f Massa volumica 1400 kg/m³ Calcestruzzo preconfezionato per uso non strutturale alleggerito con polistirolo, in classe consistenza S4, massa volumica 1400 kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( novantasette/34) m³ CALCESTRUZZO STRUTTURALE CON ARGILLA ESPANSA

17 prezzi opere eli 2009 pag. 17 Calcestruzzo strutturale preconfezionato, conforme alla UNI EN 206-1, alleggerito con argilla espansa, in classe consistenza S4. a Classe resistenza RCK 20 N/mm² Classe resistenza a compressione Rck 25 N/mm², massa volumica 1700 Kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centotrentuno/39) m³ b Classe resistenza RCK 25 N/mm² Classe resistenza a compressione Rck 25 N/mm², massa volumica 1700 Kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centotrentasei/57) m³ c Classe resistenza RCK 30 N/mm² Classe resistenza a compressione Rck 30 N/mm², massa volumica 1800 Kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoquarantuno/78) m³ d Classe resistenza RCK 35 N/mm² Classe resistenza a compressione Rck 35 N/mm², massa volumica 1900 Kg/m³. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoquarantacinque/75) m³ CALCESTRUZZO PER STRUTTURE DI FONDAZIONE Calcestruzzo a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, per strutture fondazione (plinti, cordoli, pali, travi rovesce, paratie, platee) e muri interrati a contatto con terreni non aggressivi, eseguito secondo le prescrizioni tecniche previste: - Classe consistenza al getto S4; - Diametro max aggregati 32 mm.; - Cl 0,4. - Classe esposizione ambientale XC2 (UNI 11104). Compresa la fornitura a piè d'opera, per opere qualsiasi genere, forma e mensione, gettato con l'ausilio casseri, questi contabilizzati a parte escluso il ferro armatura compreso il trasporto in cantiere quant'altro necessario per dare un'opera finita a perfetta regola d'arte. a Classe resistenza C25/30 Classe resistenza a compressione minima C25/30 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centouno/75) m³ b Classe resistenza C28/35 Classe resistenza a compressione minima C28/35 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centonove/06) m³ c Classe resistenza C30/37 Classe resistenza a compressione minima C30/37 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centodoci/99) m³ d Classe resistenza C32/40 Classe resistenza a compressione minima C32/40 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centociannove/38) m³ e Classe resistenza C35/45 Classe resistenza a compressione minima C35/45 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventisei/70) m³ CALCESTRUZZO PER STRUTTURE IN ELEVAZIONE C.E. XC1 Calcestruzzo a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, per strutture elevazione all'interno efici, non esposte rettamente all'azione della pioggia, quali pilastri, travi, solai in latero-cemento e a soletta piena, corpi scala e nuclei ascensore, ecc., eseguito secondo le prescrizioni tecniche previste: - Classe consistenza al getto S4; - Diametro max aggregati 32 mm.; - Cl 0,4. - Classe esposizione ambientale XC1 (UNI 11104). Compresa la fornitura a piè d'opera, per opere qualsiasi genere, forma e mensione, gettato con l'ausilio casseri, questi contabilizzati a parte escluso il ferro armatura compreso il trasporto in cantiere quant'altro necessario per dare un'opera finita a perfetta regola d'arte. a Classe resistenza C25/30 Classe resistenza a compressione minima C25/30

18 prezzi opere eli 2009 pag. 18 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centodue/39) m³ b Classe resistenza C28/35 Classe resistenza a compressione minima C28/35 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoeci/06) m³ c Classe resistenza C30/37 Classe resistenza a compressione minima C30/37 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoquattorci/00) m³ d Classe resistenza C32/40 Classe resistenza a compressione minima C32/40 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventi/38) m³ e Classe resistenza C35/45 Classe resistenza a compressione minima C35/45 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventisette/71) m³ CALCESTRUZZO PER STRUTTURE IN ELEVAZIONE C.E. XC3 Calcestruzzo a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, per strutture elevazione all'esterno efici, non esposte rettamente all'azione della pioggia, quali pilastri, travi, solai in latero-cemento e a soletta piena, corpi scala e nuclei ascensore, ecc., eseguito secondo le prescrizioni tecniche previste: - Classe consistenza al getto S4; - Diametro max aggregati 32 mm.; - Cl 0,4. - Classe esposizione ambientale XC3 (UNI 11104). Compresa la fornitura a piè d'opera, per opere qualsiasi genere, forma e mensione, gettato con l'ausilio casseri, questi contabilizzati a parte escluso il ferro armatura compreso il trasporto in cantiere quant'altro necessario per dare un'opera finita a perfetta regola d'arte. a Classe resistenza C28/35 Classe resistenza a compressione minima C28/35 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centonove/06) m³ b Classe resistenza C30/37 Classe resistenza a compressione minima C30/37 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoseci/00) m³ c Classe resistenza C32/40 Classe resistenza a compressione minima C32/40 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventitre/07) m³ d Classe resistenza C35/45 Classe resistenza a compressione minima C35/45 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventotto/70) m³ CALCESTRUZZO PER STRUTTURE IN ELEVAZIONE C.E. XC4 Calcestruzzo a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, per strutture elevazione all'esterno efici, esposte rettamente all'azione della pioggia, quali pilastri, travi, solai in latero-cemento e a soletta piena, corpi scala e nuclei ascensore, ecc., eseguito secondo le prescrizioni tecniche previste: - Classe consistenza al getto S4; - Diametro max aggregati 32 mm.; - Cl 0,4. - Classe esposizione ambientale XC4 (UNI 11104). Compresa la fornitura a piè d'opera, per opere qualsiasi genere, forma e mensione, gettato con l'ausilio casseri, questi contabilizzati a parte escluso il ferro armatura compreso il trasporto in cantiere quant'altro necessario per dare un'opera finita a perfetta regola d'arte. a Classe resistenza C32/40 Classe resistenza a compressione minima C32/40 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventidue/39) m³ b Classe resistenza C35/45

19 prezzi opere eli 2009 pag. 19 Classe resistenza a compressione minima C35/45 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventinove/71) m³ CALCESTRUZZO PER PAVIMENTAZIONI ARMATE Calcestruzzo a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, per pavimentazioni armate con rete elettrosaldata poggianti su terreno o non collaboranti su solaio, che operano all'interno efici, eseguito secondo le prescrizioni tecniche previste: - Classe consistenza al getto S4; - Diametro max aggregati 32 mm.; - Cl 0,4. - Classe esposizione ambientale X0 (UNI 11104) - Classe consistenza S4 (stesa manuale) o classe spanmento F4. Compresa la fornitura a piè d'opera, per opere qualsiasi genere, forma e mensione, gettato eventualmente con l'ausilio casseri, questi compresi, escluso il ferro armatura compreso il trasporto in cantiere quant'altro necessario per dare un'opera finita a perfetta regola d'arte. a Classe resistenza C20/25 Classe resistenza a compressione minima C20/25 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( novantasette/66) m³ b Classe resistenza C25/30 Classe resistenza a compressione minima C25/30 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centodue/39) m³ c Classe resistenza C28/35 Classe resistenza a compressione minima C28/35 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centootto/09) m³ d Classe resistenza C30/37 Classe resistenza a compressione minima C30/37 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centounci/02) m³ e Classe resistenza C32/40 Classe resistenza a compressione minima C32/40 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centociannove/18) m³ f Classe resistenza C35/45 Classe resistenza a compressione minima C35/45 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventisei/50) m³ CALCESTRUZZO AUTOCOMPATTANTE PER FONDAZIONE Calcestruzzo speciale autocompattante (SCC) a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, per strutture fondazione (plinti, pali, travi rovesce, paratie, platee) e muri interrati a contatto con terreni non aggressivi, eseguito secondo le prescrizioni tecniche previste: - Diametro max aggregati 16 mm.; - Cl 0,4. - Classe esposizione ambientale XC2 (UNI 11104) Compresa la fornitura a piè d'opera, per opere qualsiasi genere, forma e mensione, gettato con l'ausilio casseri, questi contabilizzati a parte escluso il ferro armatura compreso il trasporto in cantiere quant'altro necessario per dare un'opera finita a perfetta regola d'arte. a Classe resistenza C25/30 Classe resistenza a compressione minima C25/30. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventuno/71) m³ b Classe resistenza C28/35 Classe resistenza a compressione minima C28/35 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoventotto/03) m³ c Classe resistenza C30/37 Classe resistenza a compressione minima C30/37 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centotrenta/96) m³ d Classe resistenza C32/40

20 prezzi opere eli 2009 pag. 20 Classe resistenza a compressione minima C32/40 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centotrentasei/71) m³ e Classe resistenza C35/45 Classe resistenza a compressione minima C35/45. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoquarantaquattro/03) m³ CALCESTRUZZO SPECIALE AUTOCOMPATTANTE (SCC) PER STRUTTURE DI ELEVAZIONE Calcestruzzo speciale autocompattante (SCC) a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206-1, per strutture elevazione (pilastri, travi, solai in latero-cemento e a soletta piena, corpi scala e nuclei ascensore) efici che operano in servizio all'esterno esposte rettamente all'azione della pioggia, eseguito secondo le prescrizioni tecniche previste: - Diametro max aggregati 16 mm.; - Cl 0,4; - Classe esposizione ambientale XC4 (UNI 11104) Compresa la fornitura a piè d'opera, per opere qualsiasi genere, forma e mensione, gettato con l'ausilio casseri, questi contabilizzati a parte escluso il ferro armatura compreso il trasporto in cantiere quant'altro necessario per dare un'opera finita a perfetta regola d'arte. a Classe resistenza C32/40 Classe resistenza a compressione minima C32/40 Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centotrentasette/35) m³ b Classe resistenza C35/45 Classe resistenza a compressione minima C35/45. Coce Prezzario Regionale 01.A04.B ( centoquarantaquattro/67) m³ GETTO IN OPERA DI CALCESTRUZZO CEMENTIZIO Getto in opera calcestruzzo cementizio per opere in cemento armato eseguito con l'ausilio della gru o della pompa compreso il nolo della stessa, compreso lo spargimento a mano, la vibrazione e quant'altro necessario per dare un'opera finita a perfetta regola d'arte. a In strutture fondazione Coce Prezzario Regionale 01.A04.C ( trentatre/59) m³ b In strutture in elevazione non armate Coce Prezzario Regionale 01.A04.C ( quarantatre/21) m³ c In strutture armate Coce Prezzario Regionale 01.A04.C ( cinquanta/40) m³ d In strutture complesse o a sezioni ridotte Coce Prezzario Regionale 01.A04.C ( novantasei/38) m³ CONGLOMERATO CEMENTIZIO PER STRUTTURE SOTTILI Conglomerato cementizio vibrato per manufatti speciali quali copertine, strutture sottili, bordonali, ecc. dosato a kg. 450 al m³ con cemento tipo 425 PORTLAND, avente una stribuzione granulometrica dell'inerte equa e coerente con la tipologia del manufatto da eseguire. Gettato con l'ausilio casseri, il cui onere è compreso nel prezzo, trattati con sarmante ed eventuali adtivi che si riterranno opportuni al momento del getto. Compresi tutti gli oneri per dare il lavoro finito a regola d'arte ed eventualmente il getto a vista, escluso il solo ferro armatura. a Con armatura in ferro Coce Prezzario Regionale 01.A04.G ( millecinquecentoottantuno/83) m³ 1' b Senza armatura in ferro Senza armatura in ferro o con debole armatura in ragione inferiore a 10 kg per m³ getto. Coce Prezzario Regionale 01.A04.G ( ottocentonovantuno/01) m³ ADDITIVO ESPANSIVO IN POLVERE Adtivo espansivo in polvere esente da polveri metalliche, da impastare con il calcestruzzo nella dal 5 al 12%, per eliminare il ritiro; dato in opera per la chiusura tagli murari, per la formazione voltini, tubi, vasche, serbatoi, travi, pilastri, pannelli e pavimentazioni comprese le opere presio e quant'altro occorra per dare l'opera compiuta a perfetta regola d'arte.

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE TECNICO UFFICIO PROGETTAZIONE INTERVENTI E.R.S. E M.O. LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDILE ELENCO PREZZI UNITARI RESP. UFFICIO

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI pag. 2 Nr. 1 CHIUSURA MASSICCIATA STRADALE eseguita con fornitura e messa in opera di materiale D.0001.3 di saturazione formato esclusivamente con pietrisco minuto di cava dello spessore di mm 0-2, rispondente

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori completamento opere urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA Progettista: VISTO: Comune Rombiolo Via Karl Marx

Dettagli

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI DEMOLIZIONE EDIFICI 1. DEMOLIZIONI MANUALI E1 DEMOLIZIONI STRUTTURE RAFFORZAMENTI E UNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OERE ADIACENTI DEMOLIZIONE VOLTE; DEMOLIZIONE SOLAI IN LEGNO; DEMOLIZIONE SOLAI LATERO-

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 n ordine codice descrizione un. mis. quantità pr. unit. importo 1 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI ELENCO PREZZI UNITARI PER COSTRUZIONE E MANUTENZIONE RETI ACQUA, RETI FOGNARIE E IMPIANTI DI ALLACCIAMENTO UTENZA Distretto Operativo OPER / COORD / SUP EDIZIONE 02 / 2012 SOCIETÀ ACQUE POTABILI p.a. C.so

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA Progettista: VISTO: Comune di Rombiolo Via

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA Progettista: VISTO: Comune di Rombiolo Via

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI ELENCO PREZZI UNITARI - pag.1- N. Codice Descrizione U.M. Prezzo/Euro 1 A.01 Rimozione di pavimentazione di pietrini di cemento, compreso cordoli, malta sottostante, ponti di servizio, massetto cementizio

Dettagli

BENVENUTI. Introduzione alla norma SIA 118/262. CFP-SSIC TI: martedì 30 maggio 2006

BENVENUTI. Introduzione alla norma SIA 118/262. CFP-SSIC TI: martedì 30 maggio 2006 BENVENUTI Introduzione alla norma SIA 118/262 CFP-SSIC TI: martedì 30 maggio 2006 PROGRAMMA INTRODUZIONE NORMA SIA 118/262 Introduzione generale 10 Ing. Anastasia Confronto diretto SIA 220 SIA 118/262

Dettagli

(omissis) ALLEGATO 5 - NORME TECNICHE GENERALI. (omissis)

(omissis) ALLEGATO 5 - NORME TECNICHE GENERALI. (omissis) Deliberazione Comitato per la tutela delle acque dall'inquinamento 04.02.1977 Criteri, metodologie e norme tecniche generali di cui all'art. 2, lettere b), d) ed e), della legge 10 maggio 1976, n. 319,

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Cornedo Vic.no lì 08 aprile 2013

COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Cornedo Vic.no lì 08 aprile 2013 S T U D I O D I P R O G E T T A Z I O N E C I V I L E E D I N D U S T R I A L E D O T T. I N G. P R E T T O F L A V I O COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA Oggetto: SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

ALLEGATO R ELENCO PREZZI

ALLEGATO R ELENCO PREZZI A r c h i t e t t o R i n a l d i n i E t t o r e R a v e n n a, V i a l e d e l l a L i r i c a n. 4 3 T e l 0 5 4 4 405979 F a x 0 5 4 4 272644 comm. part. Emissione Spec foglio di Mar2014 COMMITTENTE:

Dettagli

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE TOP SOL TOP BRIDGE E S S E D I V I S I O N E INFRASTRUTTURE E D INF IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI giulianedmp SOLUZIONI COSTRUTTIVE PER L EDILIZIA giulianedmp TOP SOL / TOP BRIDGE Impalcati

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

cimosa di sormonto autoadesiva

cimosa di sormonto autoadesiva Polietilene reticolato fisicamente sp. 8 mm nominale cimosa di sormonto autoadesiva. Massa elastoplastomerica Lato posa CARATTERISTICHE TECNICHE Acustic System 10, è un manto bistrato con cimosa adesiva,

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO A Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI Provincia Area Edilizia di Scolastica Na Ufficio Specialistico Tecnico Edilizia Scolastica 1 DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile

Dettagli

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar Pozzoli depurazione s.r.l. via M.Quadrio 11, 23022 Chiavenna SO P.IVA: 01263260133, REA: 61186, Telefono 0343 37475 (3

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

MAPEPLAST LA POLVERE ADDITIVO PER RIEMPIMENTI FLUIDI E MALTE E CALCESTRUZZI LEGGERI NOVITÀ: SACCO IDROSOLUBILE 778/3.2000 CARATTERISTICHE TECNICHE

MAPEPLAST LA POLVERE ADDITIVO PER RIEMPIMENTI FLUIDI E MALTE E CALCESTRUZZI LEGGERI NOVITÀ: SACCO IDROSOLUBILE 778/3.2000 CARATTERISTICHE TECNICHE N NOVITÀ: SACCO IDROSOLUBILE 778/3.2000 MAPEPLAST LA POLVERE ADDITIVO PER RIEMPIMENTI FLUIDI E MALTE E CALCESTRUZZI LEGGERI elastico e resistenza a trazione, per il riempimento degli scavi effettuati nel

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V I A M A S S A R E N T I, 9-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1 4. 5 8 5 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 4. 5 8 7 E-mail:

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici Allegato 1 Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici 1. Premessa 1.1 Ambito di applicazione ed efficacia. Ai sensi dell art. 9, comma 3, della legge regionale n. 19 del 2008,

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

1 SEMESTRE 2013 N 1 P R E Z Z I I N F O R M ATIVI IN BOLOGNA C A M E R A D I C O M M E R C I O I N D U S T R I A, A R T I G I A N AT O E

1 SEMESTRE 2013 N 1 P R E Z Z I I N F O R M ATIVI IN BOLOGNA C A M E R A D I C O M M E R C I O I N D U S T R I A, A R T I G I A N AT O E 1 SEMESTRE 2013 N 1 P R E Z Z I I N F O R M ATIVI D DELLEE L L E OPERE EDILI IN BOLOGNA C A M E R A D I C O M M E R C I O I N D U S T R I A, A R T I G I A N AT O E A G R I C O LT U R A D I B O L O G N

Dettagli

ALLEGATO A ELENCO REGIONALE DEI PREZZI DELLE OPERE PUBBLICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ART. 8 LEGGE REGIONALE N. 11/2010 ART

ALLEGATO A ELENCO REGIONALE DEI PREZZI DELLE OPERE PUBBLICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ART. 8 LEGGE REGIONALE N. 11/2010 ART ALLEGATO A ELENCO REGIONALE DEI PREZZI DELLE OPERE PUBBLICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ART. 8 LEGGE REGIONALE N. 11/2010 ART. 133 DECRETO LEGISLATIVO 163/2006 EDIZIONE LUGLIO 2012 ELENCO REGIONALE DEI

Dettagli

4 Suppl. ord. n. 1 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 10 del 6-3-2009 (n. 8)

4 Suppl. ord. n. 1 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 10 del 6-3-2009 (n. 8) 4 Suppl. ord. n. 1 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 10 del 6-3-2009 (n. 8) PREZZARIO REGIONALE AGRICOLTURA 2009 Allegato INDICE OPERE EDILI, VIABILITA ED ELETTRIFICAZIONE RURALE.................................

Dettagli

DELLA REGIONE SICILIANA

DELLA REGIONE SICILIANA GAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA Anno 66 - Numero 29 UFFICIALE PARTE PRIMA Palermo - Venerdì, 20 luglio 2012 SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI Sped. in a.p., comma 20/c, art. 2, l. n.

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI ELENCO PREZZI UNITARI Articolo Indicazione dei lavori e delle provviste Misure U.m Prezzo WS.A WS.A.01 WS.A.02 WS.A.03 MANO D OPERA OPERAIO SPECIALIZZATO ( trentacinque/23 ) ora 35,23 OPERAIO QUALIFICATO

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II AGGIORNAMENTO 12/12/2014 Fondazioni dirette e indirette Le strutture di fondazione trasmettono

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

AREA FUNZIONALE I. Città di Nardò ALLEGATO D COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

AREA FUNZIONALE I. Città di Nardò ALLEGATO D COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Città di Nardò PROVINCIA DI LECCE AREA FUNZIONALE I PROGETTO ELABORATO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IL R.U.P. I PROGETTISTI PROGETTO 00 RECUPERO E VALORIZZAZIONE DI UNA PARTE DEL CASTELLO DEGLI ACQUAVIVA

Dettagli

>>>>>>>>>><<<<<<<<<< Prezzo uro cinquantacinque e zero centesimi al metro cubo. mc 55,00

>>>>>>>>>><<<<<<<<<< Prezzo uro cinquantacinque e zero centesimi al metro cubo. mc 55,00 Nr Rimozione, svellimento, demolizione o scarificazione di marciapiedi esistenti di qualsiasi specie e spessore (selciati, cubetti di porfido, 1 mattonella di asfalto, pietrini di cemento, massetti di

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di PESCIA Provincia di PISTOIA

COMPUTO METRICO. Comune di PESCIA Provincia di PISTOIA Comune di PESCIA Provincia di PISTOIA pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: OPERE URGENTI CONSISTENTI NEL RIFACIMENTO DELLA COPERTURA IN LEGNO E LATERIZIO DEL LABORATORIO ANALISI DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE

Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE 8 1 4 6 7 8 7 1 4 2 Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE INTRODUZIONE MAPEI, azienda leader mondiale nella produzione di

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

pag. 2 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura

pag. 2 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura pag. 2 Nr. 1 A.001.018 Nr. 2 A.001.031.a Nr. 3 A.001.034.c Nr. 4 A.002.015.a Nr. 5 A.002.015.b Nr. 6 E.002.034.a Nr. 7 E.002.057.b Nr. 8 E.002.058.a Nr. 9 E.002.061 Nr. 10 E.008.003 Fornitura e posa in

Dettagli

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote Opere Provvisionali Linee guida per il montaggio e smontaggio di ANVVFC,, Presidenza Nazionale, dicembre 2008 pag 1 Il DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 (Pubblicato sulla G.U del 30 aprile 2008)

Dettagli

LE CADUTE DALL ALTO E

LE CADUTE DALL ALTO E LE CADUTE DALL ALTO E LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI A.U. Salvatore Ruocco Lecce, 15 febbraio 2014 PROGRAMMA 1) Rischio caduta: normativa e soggetti coinvolti 2) UNI EN 795 e dispositivi di ancoraggio

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

Elenco Prezzi Unitari

Elenco Prezzi Unitari Pag. - 1 - di 7 D.008 mc 8,92 Scavo a sezione obbligata Scavo a larga sezione obbligata eseguito con mezzi meccanici in terreno di media consistenza fino alla profondità di 4 m, sia asciutti che bagnati,

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione regionale Lombardia Coordinamento Attività tecnico edilizia COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Oggetto: Lavori di ristrutturazione funzionale Lotto I Direzione Provinciale

Dettagli

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche CEMENTO ARMATO METODO AGLI STATI LIMITE Il calcestruzzo cementizio, o cemento armato come normalmente viene definito in modo improprio, è un materiale artificiale eterogeneo costituito da conglomerato

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI IN MATERIA DI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI ALLA LUCE DELL ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 9 aprile

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Linee Guida su criteri e modalità applicative per la valutazione del valore di rimborso degli impianti di distribuzione del gas naturale 7 Aprile 2014 Indice Parte I

Dettagli

Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità Servizio Viabilità

Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità Servizio Viabilità Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità Servizio Viabilità SERVIZI DI SORVEGLIANZA, PRONTO INTERVENTO, COPERTURA BUCHE E INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA SU TUTTA LA RETE COMUNALE DEI QUARTIERI

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Manuale tecnico di progettazione

Manuale tecnico di progettazione Manuale tecnico di progettazione Informazioni tecniche, tabelle di calcolo, descrizioni di capitolato Adduzione idrica e riscaldamento Scarico e pluviali Indice Impianti di scarico Considerazioni generali

Dettagli

La norma UNI-CIG 7129/08

La norma UNI-CIG 7129/08 1 2 3 Ossido carbonio 4 Normale Ordinamento Codice civile Codice Penale Leggi speciali Legge 1083/71 D.P.R. 412/93 -> D.Lgs. 192/05 DM 37/08 5 Premessa: L incontro ha lo scopo di illustrare le principali

Dettagli

Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo

Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo EDIZIONE 1 / Volume 1 Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo Sezione Blocchi e Pavimenti Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

LINEE GUIDA SUL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

LINEE GUIDA SUL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO LINEE GUIDA SUL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Presentazione La sicurezza strutturale e l affidabilità dei materiali e dei relativi sistemi costruttivi investono direttamente la competenza istituzionale

Dettagli

OPERE PUBBLICHE PREZZARIO DELLE. 2011 Regione Lombardia VOLUME + CD ROM. Infrastrutture e Mobilità ISBN 9788849633474

OPERE PUBBLICHE PREZZARIO DELLE. 2011 Regione Lombardia VOLUME + CD ROM. Infrastrutture e Mobilità ISBN 9788849633474 Infrastrutture e Mobilità PREZZARIO DELLE OPERE PUBBLICHE 2011 Regione Lombardia VOLUME + CD ROM ISBN 9788849633474 Formato: Word Excel Altri formati su richiesta Requisiti tecnici minimi: Win 2000 Win

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm CT LISCIATURE C40-F10 A2 fl CONFORME ALLA NORMA EUROPEA Nivorapid EN 13813 Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20

Dettagli

Relazione tecnica. Interferenze

Relazione tecnica. Interferenze Relazione tecnica L autorimessa interrata di Via Camillo Corsanego, viene realizzata nel V Municipio ai sensi della Legge 122/89 art.9 comma 4 (Legge Tognoli). Il dimensionamento dell intervento è stato

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A.

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A. 22 IL CONTROLLO DELLA QUALITA DEL CALCESTRUZZO IN OPERA S e i risultati del controllo di accettazione dovessero non soddisfare una delle disuguaglianze definite dal tipo di controllo prescelto (A o B)

Dettagli

INDICE. 1. Recupero ambientale..pag.2. 2. Calcolo economico delle operazioni di recupero ambientale...3

INDICE. 1. Recupero ambientale..pag.2. 2. Calcolo economico delle operazioni di recupero ambientale...3 INDICE 1. Recupero ambientale..pag.2 2. Calcolo economico delle operazioni di recupero ambientale....3 M.F.G. service s.a.s. di A.L Incesso 1. Recupero ambientale Istanza di ampliamento di calcare Prima

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

ELENCO PREZZI. Azienda U.S.L. n. 2 - Lucca Lucca

ELENCO PREZZI. Azienda U.S.L. n. 2 - Lucca Lucca Azienda U.S.L. n. 2 - Lucca Lucca pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: LAVORI DI COMPLETAMENTO DELLE SISTEMAZIONI ESTERNE E ADEGUAMENTO VVF DELL'AREA EX CESER IN FORNACI DI BARGA COMMITTENTE: Azienda U.S.L. n.

Dettagli

TESTO COORDINATO E COMMENTATO DEPOSITI BOMBOLE GPL

TESTO COORDINATO E COMMENTATO DEPOSITI BOMBOLE GPL TESTO COORDINATO E COMMENTATO DEPOSITI BOMBOLE GPL Circolare n. 74 del 20 settembre 1956 D.P.R. 28 giugno 1955, n. 620 - Decentramento competenze al rilascio di concessioni per depositi di oli minerali

Dettagli

VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI -

VOCE DI CAPITOLATO RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI - VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA MENTO DA SALI RIDUZIONE DEI SALI A LIVELLI DI SICUREZZA MEDIANTE ESTRAZIONE CON IMPACCO " DESCRIZIONE LAVORI E VERIFICA La seguente Tabella

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

Sistema per il Ripristino delle Strutture Interrate PRODOTTI PER IMPERMEABILIZZARE

Sistema per il Ripristino delle Strutture Interrate PRODOTTI PER IMPERMEABILIZZARE Sistema per il Ripristino delle Strutture Interrate PRODOTTI PER IMPERMEABILIZZARE Il Ripristino DELLE Strutture Interrate NIDI DI GHIAIA E DISTANZIATORI PLASTICI RIPRESE DI GETTO Strutture Interrate RIPRESE

Dettagli

kerabuild jet Code E591 2008/08 pagina 1/5

kerabuild jet Code E591 2008/08 pagina 1/5 recupero calcestruzzo MALTE TECNOLOGICHE STRUTTURALI ad alta resistenza chimica LINEA costruzioni kerabuild Malta tecnologica strutturale colabile monocomponente per inghisaggi a rapida messa in servizio.

Dettagli

1 INDAGINI GEOGNOSTICHE ED ANALISI DIAGNOSTICHE DELLE STRUTTURE

1 INDAGINI GEOGNOSTICHE ED ANALISI DIAGNOSTICHE DELLE STRUTTURE 1 INDAGINI GEOGNOSTICHE ED ANALISI DIAGNOSTICHE DELLE STRUTTURE A 1.01. SONDAGGI GEOGNOSTICI A ROTAZIONE A 1.01.1. Trasporto dell attrezzatura di perforazione a rotazione. Sono compresi: il trasporto di

Dettagli