COMUNICATO STAMPA LOTTOMATICA: RISULTATI IN CRESCITA NEL 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICATO STAMPA LOTTOMATICA: RISULTATI IN CRESCITA NEL 2009"

Transcript

1 COMUNICATO STAMPA LOTTOMATICA: RISULTATI IN CRESCITA NEL 2009 Sintesi dei dati finanziari consolidati Ricavi pari a circa 2,2 miliardi, in crescita del 6% rispetto al 2008 EBITDA pari a 784 milioni, in rialzo del 4% circa sul 2008 Dividendo proposto: 0,74 per azione Posizione finanziaria netta: 2,42 miliardi, rispetto a 2,71 miliardi al 31 dicembre 2008 Ricavi da servizi in crescita dell 11% sul 2008 Utile netto di competenza del Gruppo: 68,1 milioni ( 139,5 milioni depurati di 71,4 milioni di impairment e altri oneri non monetari, al netto delle imposte) Utile per azione rettificato di 0,93 Proposto un nuovo piano di buyback e due piani di incentivi azionari Risultati del Gruppo Lottomatica per il 2009 Conto economico consolidato ( /M) Anno 2009 Anno 2008 % Ricavi 2.176, ,9 5,7 EBITDA 783,7 755,9 3,7 EBITDA % 36,0% 36,7% --- Utile operativo rettificato 451,1 444,8 1,4 Utile operativo 366,4 340,0 7,8 Utile netto di pertinenza del Gruppo 68,1 93,7 (27,3) L andamento dei cambi valutari ha inciso in maniera irrisoria sui risultati del 2009 rispetto a quelli del L EBITDA è dato dalla somma dell utile operativo, degli accantonamenti, degli ammortamenti, impairment e di altre poste non monetarie. L EBITDA è considerato un indicatore alternativo di performance ma non è definito come tale in base agli International Financial Reporting Standards ( IFRS ): può quindi non tenere conto dei requisiti disposti dagli IFRS relativi alla rilevazione, valutazione e presentazione degli importi. Si ritiene che l EBITDA sia utile nello spiegare i movimenti delle performance operative e fornisca utili informazioni sulla capacità di gestione dell indebitamento ed è comunemente utilizzato dagli analisti ed investitori del settore del gioco. L EBITDA non deve essere considerato alternativo al Risultato Operativo come indicatore di performance o al rendiconto finanziario come misura della liquidità. L EBITDA potrebbe non essere comparabile con i medesimi indicatori utilizzati da altre società. L utile operativo rettificato esclude oneri non monetari e altri oneri non ricorrenti pari a 84,7 milioni. ROMA (ITALIA) PROVIDENCE, RHODE ISLAND (USA), 3 marzo 2010 Il Consiglio di Amministrazione di Lottomatica Group S.p.A., presieduto da Lorenzo Pellicioli, ha approvato oggi il bilancio consolidato per l esercizio chiuso al 31 dicembre Marco Sala, Amministratore Delegato del Gruppo Lottomatica, ha dichiarato: Lottomatica Group ha raggiunto ottimi risultati oltre a solide performance operative. Abbiamo raggiunto o superato le nostre guidance, affrontando nel frattempo i continui cambiamenti nell industria del gioco e una recessione mondiale. Abbiamo rafforzato la struttura finanziaria in modo da favorire la crescita e abbiamo stabilito eccellenti basi in tutti i segmenti di mercato e aree geografiche per cogliere nuove opportunità. Tutto questo ci rende fiduciosi nella sostenibilità futura dei nostri risultati. 1/9

2 Il Gruppo ha raggiunto i propri obbiettivi finanziari nonostante un anno molto difficile, ha dichiarato Stefano Bortoli, CFO del Gruppo Lottomatica. Siamo riusciti ad estendere la durata media del nostro portafoglio di contratti mediante numerosi rinnovi e proroghe, e abbiamo intrapreso le programmate azioni di riduzione dei costi volte a una migliore allocazione delle risorse per il raggiungimento dei nostri obiettivi societari di lungo periodo. Inoltre, siamo riusciti a rafforzare la struttura finanziaria di Gruppo e ad allungare la vita media del debito, raccogliendo 1,1 miliardi mediante un aumento del capitale ed un offerta obbligazionaria. I ricavi del Gruppo per l anno 2009 sono stati pari a 2,18 miliardi. Nel complesso, i ricavi sono cresciuti del 5,7% rispetto all anno precedente. I ricavi da servizi sono aumentati dell 11% attestandosi a 2,02 miliardi rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Nel 2009 la vendita di prodotti è stata pari a 161,4 milioni, rispetto ai 240,7 milioni del 2008, quando Finlandia e Gran Bretagna hanno fatto registrare vendite eccezionali. ( /M) Anno 2009 Anno 2008 % Ricavi da servizi 2.015, ,2 10,8 Vendita di prodotti 161,4 240,7 (32,9) Totale 2.176, ,9 5,7 L'EBITDA è stato pari a 783,7 milioni, in crescita del 3,7% rispetto al L aumento dell EBITDA è stato trainato dalla crescita delle attività italiane di Lottomatica. Il margine dell EBITDA nel 2009 è stato del 36,0%, in linea con quello dello stesso periodo dello scorso anno. L impairment per il 2009 pari a 76,0 milioni si riferiscono principalmente al segmento GTECH G2. Il potenziale commerciale e le prospettive di crescita dei giochi interattivi rimangono invariate. Il mercato interattivo sta continuando a crescere ma a un ritmo meno sostenuto rispetto al previsto. Inoltre, nuove disposizioni che stanno emergendo da parte delle autorità a livello europeo influenzeranno la tempistica dei contributi attesi del Gruppo. L utile operativo al lordo degli impairment e degli altri oneri non monetari nel 2009, è stato pari a 451,1 milioni. L utile per azione è stato pari a 0,45 rispetto a 0,62 nel Esclusi oneri non monetari e altri oneri del 2009, l utile per azione è stato di 0,93. Un dividendo pari a 0,74 per azione per un ammontare globale di circa 125 milioni sarà proposto all Assemblea degli Azionisti che si terrà il 30 aprile 2010 e, previa approvazione, sarà messo in pagamento il 27 maggio 2010, con data di stacco della cedola il 24 maggio Il flusso di cassa netto da attività operative generato nel 2009 è stato pari a 695,4 milioni. Nel corso del periodo di riferimento, il Gruppo ha effettuato investimenti per complessivi 417,2 milioni, rispetto ai 460,4 milioni nello stesso periodo dell anno precedente, quando è stata ultimata una serie di acquisizioni. Al 31 dicembre 2009, il patrimonio netto consolidato ammontava a 1,9 miliardi. La posizione finanziaria netta (PFN) del Gruppo Lottomatica era pari a 2,42 miliardi, in miglioramento rispetto ai 2,71 miliardi registrati al 31 dicembre 2008, attribuibili principalmente all aumento del capitale sociale del mese di novembre /9

3 Ricavi per settore Ricavi del Gruppo ( /M) Anno 2009 Anno 2008 Variazione % Operazioni italiane 1.176, ,6 153,5 15,0 Lotteria GTECH 780,6 865,4 (84,8) (9,8) Gaming Solutions 152,6 142,8 9,8 6,8 GTECH G2 71,1 48,4 22,7 47,1 Subtotale: 2.180, ,2 101,2 4,9 Eliminazioni/Acquisizioni contabili (3,5) (20,3) 16,8 82,8 Totale: 2.176, ,9 118,0 5,7 Attività italiane I ricavi totali provenienti dalle attività italiane sono di circa 1,2 miliardi nel 2009, in crescita del 15,0% rispetto al I ricavi legati alle lotterie hanno totalizzato complessivamente 695,9 milioni, rispetto a 705,2 milioni nel 2008, lì dove la raccolta del Lotto e delle lotterie istantanee per il 2009 ha raggiunto 15,0 miliardi, in linea con quella dello scorso anno. In Italia le lotterie istantanee nel 2009 hanno raggiunto una raccolta pari a 9,4 miliardi circa, in crescita rispetto ai circa 9,2 miliardi nel Tale incremento è stato principalmente trainato dal persistente successo dei tagliandi già disponibili da 5 e 10 e dall introduzione di un nuovo tagliando da 20 nel mese di ottobre Nel 2009 sono stati venduti circa 2,4 miliardi di tagliandi del Gratta e Vinci, con un prezzo medio di 3,9 rispetto ai 3,6 nello stesso periodo dell anno precedente. Si prevede che il gioco 10 e Lotto, sebbene ancora alle fasi iniziali, contribuirà positivamente ai ricavi a partire dal Nel 2009 in Italia, i ricavi da scommesse sportive sono cresciuti del 28,8% a 186,5 milioni da 144,7 milioni nello stesso periodo dell anno precedente, attribuibili a un incremento del 18,8% della raccolta passata da 785,5 milioni nel 2008 a 933,3 milioni. Al 31 dicembre 2009, erano operativi circa punti vendita per le scommesse sportive a quota fissa e 500 punti vendita per i concorsi pronostici sportivi. Lottomatica continua a mantenere una solida presenza sul mercato italiano attraverso la gestione diretta degli apparecchi da intrattenimento (AWP). La raccolta degli apparecchi da intrattenimento (AWP) è cresciuta del 13,1% passando da 3,5 miliardi nel 2008 a 4,0 miliardi nel Lottomatica è il secondo operatore sul mercato italiano delle AWP, in termini di numero di apparecchi collegati al sistema Lottomatica. Nel 2010 si prevede l avvio delle operazioni commerciali relative al programma dei terminali per le videolotterie (VLT) in Italia. Lottomatica intende garantirsi un ruolo di rilievo in questo nuovo segmento sia in qualità di concessionario sia in quanto provider tramite le sue controllate ATRONIC e SPIELO. Nel corso del 2009, tra le attività italiane, gli skill games, principalmente poker on-line, hanno generato ricavi per un valore pari a 38,9 milioni provenienti da una raccolta pari a 354,9 milioni. GTECH Lottery Nel 2009 i ricavi complessivi di GTECH da servizi da lotteria sono stati pari a 718,4 milioni, in crescita del 3,3% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. I ricavi relativi al business esistente (same-store revenues), a livello mondiale, sono cresciuti del 2%, a cambio costante. I 3/9

4 ricavi da vendite di prodotti di natura ciclica sono stati pari a 62,2 milioni nel 2009, rispetto a 170,3 milioni dello scorso anno. Nel corso del 2009, GTECH ha vinto due importanti contratti nel segmento lotterie, con la New York Lottery e con ONCE in Spagna. Nel complesso, GTECH si è assicurata sei nuovi contratti per lotterie a lungo termine ed ha ottenuto estensioni contrattuali da 12 ulteriori clienti del segmento lotterie a livello mondiale. GTECH ha lanciato nuove lotterie alle Mauritius, nella Repubblica Dominicana e in Nigeria e ha convertito con successo i sistemi per lotterie in Gran Bretagna, Cile, Dakota del Sud e West Virginia. Nel 2009 GTECH Printing Corporation (GPC) ha conquistato 10 nuovi clienti e al momento intrattiene rapporti con oltre 40 lotterie a livello mondiale. Più di recente, GPC ha ottenuto il primo contratto come fornitore principale per la stampa da un nuovo cliente, la New Mexico Lottery. Nel corso dell anno, inoltre GTECH ha collaborato con i consorzi Mega Millions e Powerball per poter rendere possibile il cross-selling di biglietti di entrambi i giochi. Il cross-selling è iniziato nei primi mesi del Al momento, 33 giurisdizioni stanno vendendo con successo sia i tagliandi Mega Millions che Powerball. Di queste giurisdizioni, più della metà sono clienti di lotterie online di GTECH. Gaming Solutions I ricavi totali del segmento Gaming Solutions sono cresciuti del 6,8% nel 2009 a 152,5 milioni, rispetto ai 142,8 milioni nello stesso periodo dell anno precedente. Le vendite di prodotti hanno registrato una crescita di 8,2 milioni nel corso del 2009 rispetto allo stesso periodo dell anno precedente a fronte della vendita di nuovi terminali VLT ai clienti di Oregon e Svezia. Nel 2009, nel settore delle Gaming Solutions è stato prolungato il contratto con la New York Lottery per continuare a fornire prodotti e servizi per le videolotterie per un periodo di tempo di sette anni che si concluderà il 31 dicembre Le Gaming Solutions stanno inoltre fornendo un quantitativo minimo di VLT a Gamenet, il terzo maggiore fornitore di apparecchi AWP in Italia, lì dove SPIELO e ATRONIC forniscono i contenuti di gioco. Ancora è stato stipulato un accordo con Octavian International Ltd. in base al quale Octavian svilupperà giochi utilizzando il game development kit di SPIELO per la piattaforma di giochi di quest ultima nel nuovo mercato italiano dei terminali per video lotterie (VLT). I giochi saranno inizialmente offerti ai giocatori italiani da Lottomatica Videolot Rete S.p.A. Inoltre nel corso dell anno, ATRONIC ha lanciato il suo primo jackpot nazionale di tipo progressivo in Francia collegando tra loro le slot machine presenti in cento casinò. Più di recente, è stato stipulato un contratto con la Maryland Lottery per fornire un sistema centrale di gioco che monitorerà fino a VLT in cinque casinò dello stato. GTECH G2 Il contributo complessivo di GTECH G2 al Gruppo Lottomatica è stato di 71,1 milioni nel 2009, rispetto ai 48,4 milioni nello stesso periodo dell'anno precedente. L incremento è sostanzialmente attribuibile a un intero anno di ricavi generati da Boss Media e St Minver nel Nel corso dell anno, GTECH G2 ha continuato a concentrarsi sull integrazione della propria struttura organizzativa e delle piattaforme tecnologiche. Nel 2009 Boss Media ha svolto un ruolo significativo nello sviluppo del poker interattivo in Italia, mentre la controllata per le scommesse sportive di GTECH G2, Finsoft, ha portato a termine con successo l implementazione di un sistema di scommesse sportive per Polla Chilena in Cile, che ha reso disponibile giochi e scommesse sportive attraverso numerosi canali rete commerciale, Internet e telefonia mobile. GTECH G2 ha altresì ottenuto contratti per sistemi interattivi da clienti del segmento lotterie in Svizzera e Belgio. Si prevede che i nuovi sistemi diventeranno operativi nel primo trimestre del /9

5 Informazioni aggiuntive: risultati del quarto trimestre I ricavi da servizi del Gruppo Lottomatica nel quarto trimestre chiuso al 31 dicembre 2009 ammontano a 525,7 milioni, in crescita del 5%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I ricavi totali per il quarto trimestre sono stati pari a 584,7 milioni rispetto ai 657,3 milioni nello stesso periodo dello scorso anno, principalmente attribuibili a maggiori vendite di prodotti nel quarto trimestre del L EBITDA è stato pari a 187,3 milioni, in crescita del 1% circa, con un margine del 32,0%. I ricavi delle attività italiane sono cresciuti del 18,8% a 322,6 milioni dai 271,5 milioni del quarto trimestre del La raccolta delle lotterie istantanee è stata di circa 2,3 miliardi nel quarto trimestre del 2009, in rialzo da 2,2 miliardi rispetto all anno precedente, mentre la raccolta del Lotto è stata in linea con quella del quarto trimestre dello scorso anno a 1,4 miliardi. La raccolta degli apparecchi da intrattenimento è cresciuta del 2,6% a 1,06 miliardi rispetto allo stesso periodo del La raccolta delle scommesse sportive in Italia è stata pari a 244,8 milioni nel quarto trimestre del 2009, rispetto ai 285,1 milioni nel quarto trimestre dello scorso anno. La raccolta degli skill games è stata pari a 83,6 milioni nel trimestre, attribuibile principalmente al poker online. I ricavi provenienti dal settore lotterie di GTECH per il quarto trimestre del 2009 sono stati pari 191,4 milioni rispetto ai 334,4 milioni dello stesso periodo dell anno precedente, quando GTECH ha fatto registrare vendite di prodotti significative in Finlandia e Gran Bretagna. I ricavi del settore delle Gaming Solutions sono stati pari a 53,2 milioni in linea con quelli del quarto trimestre del 2008, mentre i ricavi di GTECH G2 hanno fatto registrare un lieve incremento a 18,8 milioni nel quarto trimestre, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Altri sviluppi del business Convocata l Assemblea degli Azionisti Dividendo Proposto Nuovi compensi su base azionaria Remunerazione dei membri del Consiglio d Amministrazione Il Consiglio d Amministrazione ha inoltre approvato il progetto di bilancio 2009 e le proposte da sottoporre all Assemblea degli Azionisti del 30 aprile 2010, per l approvazione del suddetto progetto di bilancio 2009 ed in merito alla proposta di distribuzione del dividendo, a due nuovi piani di compensi su base azionaria e alla modifica alla remunerazione dei membri del Consiglio d Amministrazione. La documentazione richiesta dalla normativa vigente in relazione agli argomenti di cui sopra ed alle relative proposte all assemblea degli azionisti, verrà depositata presso la sede sociale e presso Borsa Italiana S.p.A., e resa disponibile sul sito internet (sezione Governance Documentazione societaria Assemblea degli azionisti 30 aprile 2010) unitamente alla relazione sulla Corporate Governance del 2009 e al bilancio consolidato approvato in data odierna. La documentazione relativa ai due nuovi piani di compensi su base azionaria è disponibile con le modalità sopraindicate. Nuovo Piano di acquisto di azioni Il consiglio d Amministrazione ha deciso di chiedere l autorizzazione all Assemblea degli Azionisti del 30 Aprile 2010 per un piano di acquisto e disposizione di azioni ordinarie della Società. Il piano autorizza il Consiglio a porre in essere atti di acquisto, in una o più volte, su base rotativa, di un numero massimo di azioni ordinarie rappresentanti una partecipazione non superiore al 20% del capitale sociale della stessa, nel rispetto dei termini e delle condizioni determinate dall Assemblea. Il numero massimo di azioni proprie che potranno essere acquistate dalla Società nel rispetto del suddetto limite dovrà essere calcolato tenendo conto delle azioni proprie che la Società già detiene in portafoglio alla data dell autorizzazione da parte dell Assemblea. Se approvato, il piano è finalizzato, tra l altro, ad acquistare azioni proprie da utilizzare per eventuali operazioni straordinarie e piani di incentivazione azionaria, ad offrire agli azionisti uno strumento di monetizzazione del loro investimento nonché, nei limiti e nel rispetto della normativa vigente, a dotare la Società di uno strumento di stabilizzazione del titolo e di regolarizzazione dell andamento delle negoziazioni. 5/9

6 L autorizzazione ad effettuare gli acquisti verrà richiesta per una durata massima di 18 mesi a far tempo dalla data di rilascio dell autorizzazione da parte dell Assemblea. All Assemblea verrà inoltre richiesta l autorizzazione a disporre delle azioni acquistate, senza limiti temporali. La proposta di autorizzazione all Assemblea prevede che le operazioni di acquisto possano essere effettuate secondo tutte le modalità consentite dalla normativa regolamentare vigente, con la sola esclusione dell offerta pubblica di acquisto e di scambio, e che Lottomatica Group S.p.A. possa acquistare e disporre delle azioni proprie anche con finalità di trading. La proposta all Assemblea prevede che il corrispettivo per l acquisto delle azioni sia stabilito di volta in volta per ciascuna singola operazione, fermo restando che esso non potrà essere né superiore né inferiore del 20% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nella seduta di borsa precedente ogni singola operazione di acquisto. Per quanto concerne il corrispettivo per la disposizione delle azioni proprie acquistate (che sarà applicabile anche alle azioni proprie già detenute in portafoglio dalla Società), la proposta del consiglio prevede che non possa essere inferiore del 20% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nella seduta di borsa precedente ogni singola operazione di alienazione. Tale limite non troverà applicazione in alcuni casi quali, tra gli altri, la disposizione di azioni in attuazione di piani di incentivazione, nonché in ipotesi di operazioni in relazione alle quali si proceda allo scambio di azioni o alla cessione di azioni mediante permuta o conferimento oppure, infine, in occasione di operazioni sul capitale che implichino l assegnazione o disposizione di azioni proprie. All Assemblea verrà, infine, richiesto di autorizzare l esercizio del diritto di opzione inerente alle azioni in proprietà della Società ai sensi dell articolo 2357-ter, comma 2, del codice civile. Alla data del presente comunicato la Società detiene n azioni proprie. Nessuna società controllata dalla Società detiene azioni proprie di quest ultima. Nel caso in cui l Assemblea approvasse il suddetto nuovo piano di buy back, l intenzione del Consiglio d Amministrazione è di non acquistare azioni nel corso del Dichiarazione Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili-societari, Stefano Bortoli, attesta, ai sensi del comma 2 dell art. 154bis del D.Lgs. n. 58/1998 (T.U.F.), che l informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili. Lottomatica, azienda leader in Italia nel settore dei giochi, è il maggior operatore di lotterie a livello mondiale in termini di raccolta e tramite la sua controllata, GTECH Corporation, è leader nell offerta di servizi e tecnologie per giochi e lotterie. Insieme, GTECH e Lottomatica costituiscono una Società che è la sola in grado di offrire servizi per lotterie in modo pienamente integrato. Lottomatica è controllata da De Agostini, società che appartiene ad un gruppo attivo da oltre cento anni nei settori dell editoria, dei media e dei servizi. Lottomatica è quotata alla Borsa di Milano con il simbolo LTO. Nel 2009 la Società ha raggiunto ricavi consolidati pari a circa 2,2 miliardi di euro e, insieme a GTECH, vanta oltre dipendenti in più di 50 paesi. *** Per ulteriori informazioni: Robert K. Vincent GTECH Corporation Public Affairs T. (+1) Questo comunicato e i precedenti sono disponibili sui siti web di Lottomatica e GTECH: - 6/9

7 Allegati al Bilancio Consolidato del Gruppo Lottomatica: 7/9

8 8/9

9 9/9

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013 COMUNICATO STAMPA Milano, 28 aprile 2015 SAES Group: l Assemblea approva il bilancio 2014 Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE (In vigore per le verifiche della regolare tenuta della contabilità sociale svolte dal 1 gennaio 2015)

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro.

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro. Torino, 10 maggio 2013 COMUNICATO STAMPA RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL GRUPPO SIASS AL 31 MARZO 2013 PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA D SOCIETÀ INTERAMENTE CONTROLLATA HOLDING PIEMONTE

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. R.U. 20990 IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTREE 212: Ricavi consolidati a 22, mln (+ 5% vs v Q1 211 1 ) MOL 2 a 3,11 mln

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Mille Uno Bingo S.p.A.

Mille Uno Bingo S.p.A. Mille Uno Bingo S.p.A. Capitale Sociale: 2.000.000 euro Sede Legale Via Galileo Galilei 20-31057 Silea (TV) Partita I.V.A. n 01431110939 Codice Fiscale n 01431110939 Iscrizione nel Registro delle Imprese

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Tariffa comune Ma 2012 2015

Tariffa comune Ma 2012 2015 SUISA Cooperativa degli autori ed editori di musica SWISSPERFORM Società svizzera per i diritti di protezione affini Tariffa comune Ma 2012 2015 Juke-Box Approvata dalla Commissione arbitrale federale

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete.

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete. Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 212: : Ricavi consolidati a 43,6 mln (+ 8% vs 1 semestre 211 1 ) MOL 2 a 6,1

Dettagli

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo G ennaio 2015 L ACE L articolo 1 del decreto Salva Italia (D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni nella L. n. 214 del 2011) ha

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012 Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 311 dicembre 2012 BILANCIO SEPARATO DADA A S.P..A. E CONSOLIDATO GRUPPO DADA AL 31 DICEMBRE 2012 (REDATTO SECONDO I PRINCIPI

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES - Highlights

COMUNICATO STAMPA. FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES - Highlights FCA ha chiuso il terzo trimestre con ricavi in crescita del 14% a 23,6 miliardi di euro e l EBIT in crescita del 7% a 0,9 miliardi di euro. L Indebitamento netto industriale si è attestato a 11,4 miliardi

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario IMPRESE PROMOTRICI GTech S.p.A. con sede legale e amministrativa in Roma, Viale del Campo Boario, 56/d - Partita IVA e Codice Fiscale 08028081001

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1 gennaio 2015 o successivamente) Indice

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1 gennaio 2015 o successivamente) Indice PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA Italia) 720 LE RESPONSABILITÀ DEL REVISORE RELATIVAMENTE ALLE ALTRE INFORMAZIONI PRESENTI IN DOCUMENTI CHE CONTENGONO IL BILANCIO OGGETTO DI REVISIONE CONTABILE

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione

Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione Comunicazione finanziaria: il ruolo del bilancio tra compliance e informazione Un informativa efficace e chiara è il presupposto per impostare su basi solide e durature il rapporto tra impresa e investitori.

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli