d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua"

Transcript

1 Istruzioni d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua

2

3 Gentile Cliente, con l acquisto di un caminetto Hoxter, lei dimostra che non cerca compromessi in fatto di qualità e vuole solo il meglio. I caminetti Hoxter rappresentano il risultato di ricerca e sviluppo di molti anni, nei quali si è sempre tenuto conto dell esperienza e dei desideri dei nostri clienti. Lei ha scelto la migliore qualità, durata nel tempo e design. I prodotti Hoxter presentano queste caratteristiche. La ringraziamo di cuore per la Sua fiducia e crediamo che trascorrerà i momenti più belli alla luce del fuoco del suo caminetto. Cordiali saluti Il team Hoxter

4 Indice 1. Sicurezza Disposizioni sulla sicurezza Pericolo di ustioni Distanze di sicurezza Prima accensione Funzionamento aperto Incendio della canna fumaria Afflusso aria comburente Modifiche tecniche non autorizzate 7 2. Combustibile Combustibili vietati Combustibili ammessi Tipologie di legna Stoccaggio della legna Quantità di legna consigliata descrizione degli elementi funzionali Descrizione degli elementi funzionali Possibilità di chiusura della porta Funzionamento del caminetto Messa in funzione, fasi della combustione e regolazione dell afflusso di aria Funzionamento con centralina automatica per la combustione Funzionamento durante i periodi di mezza stagione Pulizia e manutenzione Pulizia del vetro Rimozione della cenere Pulizia dello scambiatore acqua Manutenzione periodica da parte di un professionista Comportamento in caso di problemi Condizioni generali di reclamo Informazioni importanti Condizioni di garanzia Periodo di garanzia Naturale usura Riparazione e manutenzione Sollevare un reclamo 19 Con riserva di modifiche tecniche, errori di stampa e irregolarità riguardo le illustrazioni. Si possono trovare le istruzioni d uso attuali su

5 1. Sicurezza 1.1. Disposizioni sulla sicurezza Per favore leggere attentamente le istruzioni d uso del caminetto e conservarle. I caminetti Hoxter sono certificati secondo la norma europea EN e dispongono della denominazione CE. Nel montaggio del caminetto devono essere rispettate tutte le prescrizioni locali in vigore, comprese quelle che riguardano norme nazionali ed europee. Per garantire il funzionamento corretto del caminetto, questo deve essere installato da un professionista Pericolo di Ustioni Durante il funzionamento le superfici del caminetto sono molto calde. Per utilizzare il caminetto indossare il guanto fornito in dotazione e seguire queste regole: - se il caminetto non è in funzione, la porta deve rimanere chiusa; aprire la porta solo per l accensione, la carica di legna e la manutenzione; - se il caminetto è in funzione, la porta, la maniglia e il vetro sono sottoposti ad alte temperature attenzione: pericolo di ustioni; - i bambini non dovrebbero in nessun caso muoversi nelle vicinanze del caminetto senza sorveglianza Distanze di sicurezza In caso di oggetti di materiale infiammabile (parti costruttive infiammabili, legno, mobili, materiali decorativi, tappeti, tende, ecc.) che si trovano davanti al fuoco a vista con diretto irraggiamento di calore, deve essere mantenuta una distanza di almeno 80 cm. Al di fuori della zona del fuoco a vista deve essere mantenuta una distanza di 20 cm. La distanza viene misurata partendo dal vetro del caminetto (Fig. 1). Pavimenti di materiale infiammabile (ad es. tappetti, parquet o pavimenti in sughero) devono essere protetti contro eventuali scintille con del materiale non infiammabile (ad es. ceramica, pietra, vetro o acciaio). Il piano di protezione deve avere le dimensioni indicate nella figura 1. La distanza viene misurata partendo dal vetro del caminetto. 5

6 FIG Prima accensione Togliere tutta la documentazione e gli accessori che si trovano nella camera di combustione. Dopo la prima accensione, tutti i materiali utilizzati (vernice resistente al calore e stucco) si asciugano e si induriscono. In questa fase può fuoriuscire un odore sgradevole. Il vapore che si crea non è né tossico né pericoloso. Per favore seguire queste regole: - aprire finestre e porte, per aerare bene la stanza; - la prime due cariche di legna dovrebbero corrispondere al limite inferiore della quantità consigliata (capitolo 2.5); - in questa fase la vernice è morbida, si prega di non toccarla. Prima accensione di caminetti con scambiatore acqua Prima della messa in funzione devono essere soddisfatte le seguenti condizioni: - il caminetto è collegato al sistema di riscaldamento - lo scambiatore acqua è riempito di acqua e sfiatato - gli elementi di sicurezza (valvola di sicurezza, valvola di scarico termico) sono installate correttamente e il loro funzionamento è stato verificato - la valvola termostatica deve essere collegata al caminetto con una pressione dall impianto idrico di almeno 2 bar Funzionamento aperto I caminetti Hoxter non sono adatti per il funzionamento con porta aperta. La camera di combustione deve rimanere sempre chiusa (ad eccezione di quando si carica la legna), per evitare la caduta di braci incandescenti o la fuoriuscita di fumo. 6

7 1.6. Incendio della canna fumaria Le scintille che si creano durante la combustione della legna possono entrare dalla camera di combustione alla canna fumaria, nella quale si può incendiare la fuliggine accumulata. Una regolare manutenzione del caminetto, dei condotti dei fumi e della canna fumaria è assolutamente necessaria. L intero impianto (compresa la canna fumaria) è da verificare dopo lunghi periodi di inattività, in modo da escludere un eventuale otturazione del sistema. In caso di incendio della canna fumaria, sono visibili fiamme e molte scintille dallo sbocco della canna fumaria stessa. Molto fumo e cattivo odore sono visibili dal caminetto. In caso di incendio della canna fumaria, seguire queste regole: - chiamare subito i Vigili del Fuoco! - chiudere l ingresso aria dell inserto - togliere tutti gli oggetti di materiale infiammabile che si trovino nelle vicinanze della canna fumaria - attendere l arrivo dei Vigili del Fuoco; non tentare in nessun caso di spegnere l incendio da sé! La temperatura nella canna fumaria arriva fino a 1300 C. L acqua utilizzata per spegnere l incendio diventa subito vapore, il cui volume si dilata notevolmente e rischia di rompere la canna fumaria - mettersi in contatto con il proprio spazzacamino, che deve fare una perizia sullo stato della canna fumaria Afflusso aria comburente I caminetti Hoxter sono predisposti per la presa aria esterna. Se il caminetto viene installato senza afflusso aria dall esterno, è assolutamente necessario che, attraverso l aerazione, dall ambiente arrivi al caminetto una sufficiente quantità di aria. I componenti per la regolazione dell aria nell inserto non possono essere in alcun modo né adattati né modificati Modifiche tecniche non autorizzate Non è permesso apportare modifiche o adattare in nessun modo la struttura del caminetto. In caso di modifiche tecniche non autorizzate il produttore non è più responsabile per il funzionamento sicuro dell impianto e la garanzia perde la sua validità. Per manutenzione e riparazione sono ammessi soltanto i pezzi di ricambio riconosciuti dal produttore! 2. Combustibile 2.1. Combustibili vietati E vietato bruciare nel caminetto combustibili diversi da quelli ammessi. E vietato anche bruciare combustibili liquidi e rifiuti. In nessun caso è consentito utilizzare benzina, alcol o diluenti per l accensione. 7

8 L utilizzo di combustibili diversi da quelli ammessi provoca danni al caminetto e inquinamento. Se nel caminetto vengono bruciati combustibili diversi da quelli ammessi, decade la garanzia Combustibili ammessi Nei caminetti Hoxter può essere bruciata soltanto legna allo stato naturale con umidità residua 18 % Tipologie di legna Tutti i tipi di legna contengono simili quantità di energia per chilogrammo. Le singole tipologie di legna si distinguono per la loro densità (rapporto peso-volume). Tipi di legna con bassa densità sono adatti per l accensione (legna morbida come pino, abete rosso, pioppo, abete). Per la regolare carica invece sono adatti tipi di legna con alta densità, ovvero legna dura come quercia, faggio, frassino, ecc. Le tipologie di legna dura formano fiamme tranquille e permettono una combustione che dura nel tempo Stoccaggio della legna La legna dovrebbe essere stoccata da due a tre anni in un luogo asciutto e ben aerato. E ottimale accatastare la legna lungo la parete sud della casa, distanziandola dal pavimento con una griglia, cosicché l aria abbia libero accesso verso la legna. In questo modo la legna si secca bene. E consigliabile immagazzinare la legna al coperto (Fig. 2). Così facendo la legna raggiunge un umidità dal 15 al 18 %. FIG. 2 8

9 In nessun caso accendere il caminetto con legna fresca. L umidità della legna fresca è circa del 60 % e il potere calorifero al kg è di circa 2 kwh/h (Fig. 3). Rispetto alla legna con umidità del 20 % c è quindi bisogno del doppio della quantità per ottenere la stessa energia termica. Con la legna fresca inoltre non si raggiungono i corretti temperature e rendimenti della combustione e bassi valori di emissioni. Bruciando legna con alto tasso di umidità si richiede troppo al caminetto e la sua durata si riduce notevolmente. Riscaldare con legna fresca o umida può portare a danni irreversibili al caminetto e alle sue parti. Anche nella canna fumaria si formerà più fuliggine, cosa che aumenta il pericolo di incendio. FIG. 3 kwh/kg 5 4 legno secco 3 2 legno fresco % H 2 O Rappresentazione grafica della dipendenza tra umidità della legna e potere calorifero Quantità di legna consigliata Il caminetto può funzionare soltanto con la quantità di legna compresa tra i limiti quantità di legna massima e minima prescritta (vedi tabella). Se si carica una quantità di legna diversa da quella prescritta, il caminetto può danneggiarsi, il rendimento può diminuire e le emissioni possono aumentare. 9

10 Quantità di legna consigliate per i singoli caminetti Hoxter Caminetti Modello Potenza min-max [kw] Quantità di legna min-max HAKA 37/50 6,3 11,7 1,8 3,4 HAKA 37/50 (G) 4,2 7,8 1,2 2,3 HAKA 63/51 9,1 16,9 2,6 4,9 HAKA 63/51 (G) 5,9 11,0 1,7 3,2 HAKA 63/51 a 9,1 16,9 2,6 4,9 HAKA 67/51 8,4 15,7 2,4 4,5 HAKA 67/51 (G) 6,3 11,7 1,8 3,4 HAKA 89/45 8,4 15,6 2,5 4,7 HAKA 89/45 T 7,1 13,2 2,1 3,9 HAKA 89/72 9,5 17,6 2,7 4,9 HAKA 110/51 9,5 17,6 2,7 4,9 ECKA 50/35/45 4,1 7,6 1,3 2,5 ECKA 67/45/51 8,4 15,6 2,5 4,6 ECKA 67/45/51 (G) 5,6 10,4 1,7 3,2 ECKA 90/40/40 7,7 14,3 2,2 4,2 UKA 37/55/37/57 6,3 11,7 2,0 3,6 UKA 37/75/37/57 7,7 14,3 2,4 4,4 UKA 37/95/37/57 9,1 16,9 2,9 5,2 Caminetti con scambiatore acqua HAKA 37/50 W 5,6 10,4 1,5 2,8 HAKA 63/51 W 10,5 19,5 2,8 5,2 HAKA 63/51 W+ 15,4 24,2 4,2 6,6 HAKA 63/51 Wa 10,5 19,5 2,8 5,2 HAKA 63/51 Wa+ 15,4 24,2 4,2 6,6 HAKA 63/51 WT 11,6 21,5 3,1 5,7 HAKA 67/38 W 10,2 18,9 2,9 5,3 HAKA 67/51 W 7,7 14,3 2,1 3,9 HAKA 67/51 W+ 12,3 19,4 3,3 5,2 HAKA 89/45 W 9,8 18,2 2,6 4,8 HAKA 89/45 W+ 15,4 24,2 4,2 6,6 HAKA 89/45 WT 7,0 13,0 2,1 3,9 HAKA 89/45 WT+ 14,0 22,0 4,3 6,6 ECKA 50/35/45 W 5,3 9,8 1,7 3,2 ECKA 67/45/51 W 9,1 16,9 2,5 4,6 10

11 Nota: 1 kg di legna dura con umidità di circa 18% corrisponde circa ad un pezzo di legna con una lunghezza di 30 cm e un diametro di 10 cm. Una tale quantità di legna contiene circa 4 kw/h di energia, che viene liberata durante la combustione. Si prega di adattare la quantità di legna da caricare al fabbisogno energetico della propria casa. Fig cm 10 cm 30 cm 3. descrizione degli elementi funzionali 3.1. Descrizione degli elementi funzionali I caminetti Hoxter vengono prodotti con porte in due versioni: - porta ad anta/a ribalta (Fig. 5a) - porta a saliscendi (Fig. 5b) fig. 5A fig. 5B 1. Maniglia per apertura porta 2. Vetro ceramico 3. Registro per regolazione aria comburente 4. Cerniere per apertura porta durante la pulizia del caminetto (solo nelle porte a saliscendi) 11

12 3.2. Possibilità di chiusura della porta Nei caminetti Hoxter ci sono due possibilità di chiusura della porta: A1 porta a chiusura automatica A la porta deve essere chiusa manualmente Dalla produzione viene impostata la modalità A (manuale). Se si desidera che la porta sia a chiusura automatica (A1), allora bisogna informare il fumista prima del montaggio. 4. Funzionamento del caminetto 4.1. messa in funzione, fasi della combustione e regolazione dell afflusso di aria Assicurarsi che nella camera di combustione non si accumuli una grande quantità di cenere. In caso di presenza di una grossa quantità di cenere, esiste il pericolo che pezzi di legna incandescenti cadano fuori dalla camera di combustione durante la carica di legna. 1. regolare il registro aria nella posizione completamente aperto (Fig. 6). In questo modo si garantisce al caminetto un sufficiente afflusso di aria necessaria per l accensione. FIG. 6 12

13 2. Aprire la porta del caminetto e mettere la quantità di legna consigliata (vedi capitolo 2.5) sul fondo (sulla parete posteriore). Introdurre prima i pezzi di legna più grandi, sopra i quali andranno poi posizionati i pezzi per l accensione (pezzi di legna più piccoli Fig. 7a). 3. Mettere un accendifuoco adatto sotto la legna per l accensione (Fig. 7b) e accendere il fuoco. fig. 7A FIg. 7B 4. Chiudere la porta e aspettare che la legna inizi ad ardere. 5. Quando tutta la quantità di legna inserita nella camera di combustione brucia, mettere il registro aria nella posizione media (Fig. 8), in modo che venga raggiunta una potenza ottimale (Capitolo 2.5). Se la legna non arde, è necessario ripetere il passaggio n. 4. FIG Se non strettamente necessario, non aprire la porta del caminetto e intervenire nel processo di combustione. Lasciar bruciare tutta la legna. Caricare di nuovo la legna soltanto nella cosiddetta fase della post combustione attiva (la fiamma non è più visibile). La porta va aperta lentamente, in modo che il fumo non fuoriesca nella stanza. Successivamente caricare la legna nella camera di combustione (vedi capitolo 2.5). 7. Se non si desidera più caricare e la legna nella camera di combustione è completamente bruciata, regolare il registro aria nella posizione chiuso (Fig. 9). In tal modo viene impedito un ulteriore afflusso di aria nella camera di combustione e viene prolungata la fase delle braci. La cenere nella camera di combustione resiste molto più a lungo nello stato incandescente e l energia termica non viene dispersa attraverso la canna fumaria. fig. 9 13

14 Attenzione: si prega di non chiudere mai completamente l afflusso di aria durante la combustione attiva (fiamme visibili)! Non limitare mai la fiamma attraverso un afflusso aria chiuso! Grazie all aria che affluisce nella camera di combustione viene raffreddato il vetro ceramico. Con l afflusso di aria chiuso durante la combustione attiva, la struttura del cristallo del vetro può modificarsi in modo irreversibile. Con un insufficiente afflusso di aria si creano anche quantità troppo elevate di monossido di carbonio nocivo (CO). Dopo un apertura troppo veloce dell afflusso di aria i gas accumulati possono dare origine ad uno scoppio Funzionamento con centralina automatica per la combustione Se l afflusso di aria del caminetto viene regolato con una centralina automatica per la combustione, attenersi alle istruzioni d uso della centralina stessa Funzionamento durante i periodi di mezza stagione Per il corretto funzionamento del caminetto è importante un sufficiente tiraggio della canna fumaria. Questo è legato alla temperatura nell ambiente esterno. Il tiraggio migliore lo si ha nel periodo invernale con temperature basse. Si possono avere problemi con il tiraggio nei periodi di mezza stagione (prima e dopo i mesi invernali) con temperature esterne elevate. Si possono avere problemi con la combustione, che possono avere come conseguenza una grande quantità di fumo. In tal caso, fare attenzione alle seguenti regole: - al momento dell accensione la quantità di legna da caricare è da aumentare del 30 %, in modo da raggiungere più velocemente un sufficiente tiraggio della canna fumaria; - la legna deve essere spaccata in piccoli pezzi (legna per l accensione), in modo che il fuoco si formi più in fretta, la canna fumaria si scaldi più velocemente e il tiraggio si stabilizzi in meno tempo; - mettere il registro aria nella posizione tutto aperto ; - caricare solo legna ben secca. 5. Pulizia e manutenzione Attenzione: per poter pulire il caminetto, questo deve essere freddo. La frequenza della pulizia e della manutenzione dipende dalla qualità della legna. 14

15 5.1. Pulizia del vetro Le porte dei caminetti Hoxter sono dotate di un vetro ceramico di elevata qualità. I caminetti Hoxter dispongono di un sistema di pulizia automatica del vetro, ovvero il vetro viene pulito dall interno con l aria che affluisce nella camera di combustione. Con una corretta regolazione dell aria e l utilizzo della legna giusta il vetro rimane pulito e la frequenza di pulizia si allunga notevolmente. Se è necessario pulire il vetro della porta a saliscendi, occorre aprire tutte le cerniere (Fig. 10a). Dopo di che la porta si può aprire verso il lato (Fig. 10b). Fig. 10a fig. 10B Per la pulizia del vetro utilizzare solo una salvietta di carta umida. Se il vetro è troppo sporco e questo procedimento non è sufficiente, allora mettere sulla salvietta un po di cenere pulita dalla camera di combustione. Ora pulire il vetro con una salvietta di carta umida e lucidarlo con una salvietta asciutta. Non utilizzare in nessun caso detergenti aggressivi! Alcune parti del caminetto (guarnizione, vernice, listelli in acciaio inox, vetri serigrafati, ecc.) potrebbero danneggiarsi Rimozione della cenere Attenzione: la cenere può rimanere incandescente fino a 24 ore. Nel caminetto Hoxter viene impiegata la più moderna ed efficiente tecnologia di combustione senza griglia. Rimuovere la cenere solo quando il caminetto non brucia più e si è completamente raffreddato! Per le prime 24 ore mettere la cenere in un contenitore non infiammabile, lontano da tutti i materiali infiammabili. La cenere va rimossa regolarmente secondo la frequenza di riscaldamento. E possibile mantenere un sottile strato di cenere nella camera di combustione. Ciò influenza positivamente la nuova accensione. 15

16 5.3. Pulizia dello scambiatore acqua Per garantire il funzionamento senza problemi ed efficiente del caminetto con scambiatore acqua, è necessario pulire regolarmente lo scambiatore. E consigliabile eseguire la pulizia almeno una volta al mese, secondo l intensità di utilizzo. Nel caso in cui non venga effettuata la pulizia, i tubi dei fumi nello scambiatore possono sporcarsi; questo pregiudica notevolmente l efficienza dell impianto e l inserto può danneggiarsi in modo irreversibile. Per la pulizia dello scambiatore acqua procedere come segue: - il caminetto deve essersi raffreddato; - utilizzare occhiali protettivi e guanti durante la pulizia; - sollevare con attenzione la parte superiore del rivestimento (deflettore) ed estrarla (Fig. 11); - pulire i singoli tubi con la spazzola (viene fornita in dotazione con il caminetto), in modo che il tubo sia pulito in tutta la lunghezza (Fig. 12); - posizionare nuovamente la parte superiore del rivestimento nella camera di combustione (Fig. 13). fig. 11 fig. 12 fig manutenzione periodica da parte di un professionista La manutenzione dovrebbe essere effettuata una volta l anno all inizio della stagione fredda da una ditta professionista (un fumista). Fare attenzione a quanto segue: Caminetto: - Verifica e pulizia della camera di combustione e dei condotti fumi - Verifica della guarnizione e del meccanismo della porta - Verifica dell afflusso aria e della sua regolazione Caminetto con scambiatore acqua: - Verifica e pulizia della camera di combustione e dei condotti fumi - Verifica della guarnizione e del meccanismo della porta - Verifica dell afflusso aria e della sua regolazione - Verifica degli elementi di sicurezza (valvola di sicurezza, valvola di scarico termico, valvola di sfiato, ecc.) - Verifica e pulizia dello scambiatore acqua - Verifica del sistema di riscaldamento 16

17 6. Comportamento in caso di problemi Il vetro presenta molta fuliggine Possibili cause: - è stata utilizzata la legna sbagliata (capitolo 2.2) - l afflusso aria comburente è chiuso (capitolo 4.1) - la conduzione dell aria esterna non è continua (mettersi in contatto con il fumista) - il tiraggio non è sufficiente (ad es. nei periodi di mezza stagione, capitolo 4.3) - lo scambiatore acqua è sporco (capitolo 5.3). La legna non prende fuoco, il fuoco non brucia Possibili cause: - è stata utilizzata la legna sbagliata (capitolo 2.2) - l afflusso aria comburente è chiuso (capitolo 4.1) - la conduzione dell aria esterna non è continua (mettersi in contatto con il fumista) - il tiraggio non è sufficiente (ad es. nei periodi di mezza stagione, capitolo 4.3) - lo scambiatore acqua è sporco (capitolo 5.3). Quando si carica legna, esce fumo nella stanza Possibili cause: - è stata utilizzata la legna sbagliata (capitolo 2.2) - il tiraggio non è sufficiente (ad es. nei periodi di mezza stagione, capitolo 4.3) - la porta è stata aperta troppo velocemente - la legna non è stata caricata nella fase corretta della combustione (capitolo 4.1) - la guarnizione della porta è danneggiata (mettersi in contatto con il fumista) - lo scambiatore acqua è sporco (capitolo 5.3). La legna brucia troppo velocemente, il consumo di legna è troppo elevato Possibili cause: - è stata utilizzata la legna sbagliata (capitolo 2.2) - non è stata rispettata la quantità di legna consigliata (capitolo 2.5) - non è stata ridotta la quantità di aria in entrata - la porta non è completamente chiusa. La serpentina di raffreddamento dello scambiatore termico di sicurezza si accende troppo spesso Possibili cause: - non è stata rispettata la quantità di legna consigliata (capitolo 2.5) - la temperatura nel termoaccumulatore è troppo elevata, non caricare più legna! - la valvola è danneggiata (mettersi in contatto con il fumista) - è saltata la corrente - non caricare più legna! - errore nell installazione del sistema ad acqua (mettersi in contatto con il fumista). Se il problema persiste, si prega di rivolgersi al fumista. 17

18 7. Condizioni generali di reclamo 7.1. Informazioni importanti Nella produzione dei prodotti Hoxter vengono utilizzati materiali di alta qualità e lunga durata. L intero processo produttivo viene costantemente controllato per evitare eventuali reclami. Per installare questo prodotto sono necessarie conoscenze specifiche. Il montaggio può essere eseguito solo da un azienda specializzata, che rispetti tutte le norme e le prescrizioni in vigore. Nota: Non verranno riconosciuti danni che vanno al di fuori dell apparecchio da noi fornito, se non richiesto o giudicato dalla corrispondente legislazione Condizioni di garanzia - L installazione del caminetto può essere eseguita soltanto da una ditta specializzata in armonia con le nostre istruzioni di montaggio e sotto l osservanza delle prescrizioni vigenti in loco. - E vietato apportare qualunque modifica tecnica al caminetto. - Per quanto riguarda l utilizzo, durante il funzionamento devono essere rispettate le relative istruzioni d uso. - La garanzia non si riferisce a danni dovuti al trasporto oppure danni causati da un errato immagazzinaggio (ad es. in un ambiente umido). - La garanzia non si riferisce alla naturale usura del caminetto (capitolo 7.4) - La garanzia non si riferisce a danni causati da surriscaldamento. E vietato caricare più legna rispetto alla quantità consigliata (capitolo 2.5) oppure combustibili diversi da quelli ammessi (capitolo 2.1) Periodo di garanzia La garanzia inizia il giorno della vendita al cliente finale. La garanzia sul caminetto ha una durata di 5 anni. Su tutte le parti meccaniche e le parti che vanno a contatto con il fuoco, la garanzia è di 2 anni. La garanzia non si riferisce a componenti che sono soggetti a naturale usura (capitolo 7.4). Nei caminetti con scambiatore acqua la garanzia non si riferisce a valvola di scarico termico, valvola di sicurezza, valvola di sfiato e involucro della valvola di scarico termico. 18

19 7.4. Naturale usura I termini di garanzia non sono validi nel caso si verifichi la normale usura dei componenti. Si tratta soprattutto delle seguenti parti: Rivestimento della camera di combustione: in seguito ad elevati sbalzi termici i refrattari o i pezzi di rivestimento in Nyrolit si dilatano e si restringono durante il funzionamento. In questo processo si possono formare delle micro crepe. Se i pezzi di refrattari o di Nyrolit mantengono la loro forma e non cadono giù, adempiono la loro funzione. Realizzazione della superficie: cambiamenti di tonalità della vernice o delle superfici galvanizzate dovuti alle alte temperature. Guarnizione: quando la guarnizione si consuma a causa di alte temperature, carico meccanico e indurimento. Vetro: quando il vetro si annerisce o si sporca a causa di resti di materiale della combustione; in caso di cambiamenti di colore del vetro ceramico dovuti alle alte temperature Riparazione e manutenzione Verranno riparati tutti i problemi che sono stati causati in modo dimostrabile da difetti del materiale o di produzione. E escluso il risarcimento dei danni al di fuori di questo regolamento. Con la manutenzione o la sostituzione di componenti non viene prolungato il periodo di garanzia. In caso di sostituzione di componenti è valido il periodo di garanzia previsto dalla normativa Sollevare un reclamo Se si desidera sollevare un reclamo, rivolgersi al proprio fumista con la seguente documentazione: - certificato di garanzia - descrizione del problema + foto Contatti del fumista 19

20 HOXTER gmbh Hersbrucker Straße Reichenschwand Germany +49 (0) HOXTER a.s. Blanenská Kuřim Czech Republic Versione 04/2015 Salvo modifiche ed errori.

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO. Caminetti

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO. Caminetti ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Caminetti Indice 1. Introduzione 3 2. Verifica dell imballo 3 3. Corretto posizionamento del caminetto 4 4. Trasporto sul cantiere 4 5. disposizione del caminetto 5 6. Smontaggio

Dettagli

Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Porte per stufe ad accumulo

Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Porte per stufe ad accumulo Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Porte per stufe ad accumulo PRODOTTI CHE DANNO SPAZIO ALLA VOSTRA INDIVIDUALITA HAKA 89/45h TECNOLOGIA PRODOTTI L AZIENDA HOXTER Dati tecnici 08 09 Maggiore comfort

Dettagli

ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO

ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO Gentile Cliente la ringraziamo per aver scelto un nostro prodotto e la invitiamo a leggere attentamente quando di seguito riportato -Affidare l installazione

Dettagli

www.biohousing.eu.com Meno emissioni e una migliore efficienza nel riscaldamento a stufe Come riuscirci?

www.biohousing.eu.com Meno emissioni e una migliore efficienza nel riscaldamento a stufe Come riuscirci? www.biohousing.eu.com Meno emissioni e una migliore efficienza nel riscaldamento a stufe Come riuscirci? 1 ETA Energie Rinnovabili Verso un riscaldamento più confortevole e meno inquinante 1. Usare legna

Dettagli

DAL LEGNO AL FUOCO. come ottenere una buona combustione domestica e migliorare la qualità dell aria

DAL LEGNO AL FUOCO. come ottenere una buona combustione domestica e migliorare la qualità dell aria ARPA FVG Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente del Friuli Venezia Giulia DAL LEGNO AL FUOCO come ottenere una buona combustione domestica e migliorare la qualità dell aria Fumo della legna

Dettagli

Fuoco e fiamme senza fumo

Fuoco e fiamme senza fumo Fuoco e fiamme senza fumo Una campagna d informazione dei fumisti e degli spazzacamini dell APA in collaborazione con l Agenzia provinciale per l ambiente In guten Händen. In buone mani. Hanspeter Munter

Dettagli

Scaldameglio. Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL

Scaldameglio. Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Scaldameglio Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Scaldameglio Bagno (cod. ordine 8497) 1. Ingresso aria 2. Uscita aria 3. Indicatore di presenza alimentazione 3 1 2 4. Selettore della temperatura (termostato)

Dettagli

Fuoco e fiamme senza fumo

Fuoco e fiamme senza fumo Fuoco e fiamme senza fumo Una campagna d informazione dei fumisti e degli spazzacamini dell APA in collaborazione con l Agenzia provinciale per l ambiente In guten Händen. In buone mani. Michl Laimer Klaus

Dettagli

Supplemento per sistemi di scarico fumi

Supplemento per sistemi di scarico fumi Supplemento per sistemi di scarico fumi Caldaie murali a gas a condensazione 6 720 615 740-00.1O Logamax plus GB042-14 Logamax plus GB042-22 Logamax plus GB042-22K Per i tecnici specializzati Leggere attentamente

Dettagli

Un esperto per due aziende

Un esperto per due aziende Pulizia e controllo degli impianti di combustione Risanamento camini e vendita di cucine economiche e stufe Un esperto per due aziende Protezione antincendio, sicurezza e salvaguardia dell ambiente Grazie

Dettagli

MASAJA - MASAJA INOX DESCRIZIONE PER CAPITOLATO DIMENSIONI MASAJA / MASAJA INOX 29 43 55 68 88 112

MASAJA - MASAJA INOX DESCRIZIONE PER CAPITOLATO DIMENSIONI MASAJA / MASAJA INOX 29 43 55 68 88 112 MASAJA - MASAJA INOX Le caldaie a legna MASAJA e MASAJA INOX possono essere alimentate con tronchetti di lunghezza massima, a seconda dei modelli, da 500 a 1.060 mm. Corpo caldaia costituito da due elementidi

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL centopercento Made in Italy 1 Dati Tecnici Installazione, uso e manutenzione della caldaia combinata nella quale è possibile bruciare gasolio, gas

Dettagli

Aduro Stufe a legna. Manuale d installazione con dati tecnici. Ecolabel - Sintef - EN 13240

Aduro Stufe a legna. Manuale d installazione con dati tecnici. Ecolabel - Sintef - EN 13240 Aduro Stufe a legna Manuale d installazione con dati tecnici Ecolabel - Sintef - EN 13240 www.aduro.dk / www.adurofire.com / www.adurofire.de / www.aduro.fr Version 1 Congratulazione per la vostra stufa

Dettagli

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA ATTENZIONE!!! Si declina ogni responsabilità relativa ad eventuali inesattezze contenute in queste istruzioni dovute ad errori di trascrizione.

Dettagli

ISTRUZIONI PREVENTIVE ANTINCENDIO A TUTTO IL PERSONALE

ISTRUZIONI PREVENTIVE ANTINCENDIO A TUTTO IL PERSONALE ISTRUZIONI PREVENTIVE ANTINCENDIO A TUTTO IL PERSONALE MISURE PREVENTIVE PER TUTTI I LAVORATORI E vietato depositare e manipolare sostanze infiammabili in quantità superiori alla normale dotazione prevista.

Dettagli

LE CANNE FUMARIE. Normative di riferimento per una corretta. realizzazione e manutenzione dei sistemi. fumari al servizio di caldaie a Biomassa

LE CANNE FUMARIE. Normative di riferimento per una corretta. realizzazione e manutenzione dei sistemi. fumari al servizio di caldaie a Biomassa ETA Info... il mio sistema di riscaldamento LE CANNE FUMARIE Normative di riferimento per una corretta realizzazione e manutenzione dei sistemi fumari al servizio di caldaie a Biomassa La passione per

Dettagli

ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA

ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA 2 AVVERTENZA: Nell elenco delle parti è indicato il numero di codice da citare in caso di richiesta componente per ricambio o sostituzione. ECOSTAR ISTRUZIONI D USO Complimenti

Dettagli

LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE ISTRUZIONI PER L USO DELLE STUFE AD ACCUMULO TERMICO

LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE ISTRUZIONI PER L USO DELLE STUFE AD ACCUMULO TERMICO LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE LÄMMITYSOHJE ISTRUZIONI PER L USO DELLE STUFE AD ACCUMULO TERMICO 1 CONGRATULAZIONI PER AVER SCELTO UNA STUFA NUNNAUUNI 2 3 4 5 6 PREPARAZIONE ALL USO DI UNA NUNNAUUNI

Dettagli

Gap gas frontale FUOCO SENZA FUMO FUOCO A GAS L ORIGINALE THE FLAME IL FUOCO DECORATIVO

Gap gas frontale FUOCO SENZA FUMO FUOCO A GAS L ORIGINALE THE FLAME IL FUOCO DECORATIVO Gap gas frontale FUOCO SENZA FUMO FUOCO A GAS F U O C O S E N Z A F U M O L ORIGINALE THE FLAME IL FUOCO DECORATIVO CAMINETTI A GAS Gap gas frontale Caminetti a gas THE FLAME La nuova generazione di caminetti

Dettagli

Dichiarazione di conformità per caldaie a carica manuale

Dichiarazione di conformità per caldaie a carica manuale Ufficio di contatto marchio di qualità: Moritz Dreher Neugasse 6 CH-8005 Zürich Tel.: +41 (0)44 250 88 16 Fax.: +41 (0)44 250 88 22 Email: dreher@holzenergie.ch Marchio di qualità Energia leg Svizzera

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio MAGIC K4 Si raccomanda di leggere attentamente le istruzioni contenute nel presente fascicolo e di far installare il caminetto da personale qualificato È necessario attenersi a

Dettagli

Manuale utente per il modello

Manuale utente per il modello Manuale utente per il modello RBS 24 Elite Caldaia murale istantanea con scambiatore integrato CE 0694 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate (PU) ITALY RBS 24 - RAD - ITA - MAN.UT

Dettagli

Bruciatori a Pellet di legno

Bruciatori a Pellet di legno Next-generation Biomass Technology Bruciatori a Pellet di legno Linea domestica, di media potenza e per grandi impianti Da 25 a 1000 kw Pellet di legno SPL25 SPL50 Bruciatori a pellet da 25 a 1000 kw Bruciatori

Dettagli

BBQ a Carbone Istruzioni di montaggio OL2404

BBQ a Carbone Istruzioni di montaggio OL2404 BBQ a Carbone Istruzioni di montaggio OL2404 Visione Esplosa Parti Fornite Prima di montare il BBQ, assicurati che i pezzi corrispondano a quelli elencati nella lista. Prenditi un momento per familiarizzare

Dettagli

CERAPURSMART. Supplemento per condotto scarico fumi per. Caldaie murali a gas a condensazione ZSB 14-3 C.. ZSB 22-3 C.. ZWB 24-3 C.. ZWB 28-3 C..

CERAPURSMART. Supplemento per condotto scarico fumi per. Caldaie murali a gas a condensazione ZSB 14-3 C.. ZSB 22-3 C.. ZWB 24-3 C.. ZWB 28-3 C.. Supplemento per condotto scarico fumi per CERAPURSMART Caldaie murali a gas a condensazione 6 720 612 662-00.1O ZSB 14-3 C.. ZSB 22-3 C.. ZWB 24-3 C.. ZWB 28-3 C.. 6 720 614 147 (2012/06) IT Indice Indice

Dettagli

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica 2 PiroVas - ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas - ThermoVas Bongioanni Caldaie da sempre sensibile ai problemi energetici

Dettagli

Manuale utente RSF 20 /S. per il modello. Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113.

Manuale utente RSF 20 /S. per il modello. Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113. Manuale utente per il modello RSF 20 /S Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113.1-40-00068 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate

Dettagli

Istruzioni per condotti di aspirazione/scarico

Istruzioni per condotti di aspirazione/scarico Istruzioni per condotti di aspirazione/scarico SVB C -3 HN 6 70 61 61-00.O Modelli e brevetti depositati rif.: 6 70 619 301 (009/01) IT Caldaie a gas a condensazione, con produzione di acqua calda sanitaria

Dettagli

Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai.

Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai. Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai. 1 No fai da te Il fai da te sull impianto del gas combustibile è vietato. Tutte le operazioni di manutenzione, ordinaria e

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli

Riunione agenti 2015

Riunione agenti 2015 Riunione agenti 2015 2. Dielle Carinci Progetto stufe a pellet 2. Filosofia Dielle Dielle è ricerca, innovazione, rispetto della natura, miglioramento continuo, per una totale soddisfazione del cliente.

Dettagli

Supplemento per condotto scarico fumi per

Supplemento per condotto scarico fumi per Supplemento per condotto scarico fumi per GVS C 14-3 HN - GVS C 22-3 HN GVS C 28-3 HN - GVM C 24-3 HN GVM C 28-3 HN - GVM C 35-3 HN 6 720 612 662-00.2O Modelli e brevetti depositati rif.: 6 720 642 584

Dettagli

The Tube 40011167-1120. Installazione e manuale dell'utente

The Tube 40011167-1120. Installazione e manuale dell'utente The Tube 40011167-1120 IT Installazione e manuale dell'utente IT 1.1 A 1.1 B 1.1 C Vetro 1.2 A 1.2 B 1.2 C A 1.3 1 < < < < 1.5 1.6 1.7 2 < < < < 1 Introduzione Il Tube è destinato esclusivamente all'uso

Dettagli

d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Stufe ad accumulo

d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Stufe ad accumulo Istruzioni d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Stufe ad accumulo Gentile Cliente, con l acquisto di un caminetto Hoxter, lei dimostra che non cerca compromessi in fatto di qualità e vuole

Dettagli

SOFFIATORI NILA GLI ATTIVATORI DI TIRAGGIO E ANTIVENTO PER CAMINI A LEGNA

SOFFIATORI NILA GLI ATTIVATORI DI TIRAGGIO E ANTIVENTO PER CAMINI A LEGNA SOFFIATORI NILA GLI ATTIVATORI DI TIRAGGIO E ANTIVENTO PER CAMINI A LEGNA Pag. 2 SCHEDA TECNICA DEI SOFFIATORI NILA pag. 3 DESCRIZIONE I soffiatori Nila non sono aspiratori, ma attivatori di tiraggio per

Dettagli

Caldaie murali a gas a condensazione CERAPUR

Caldaie murali a gas a condensazione CERAPUR Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione CERAPUR 6 720 612 662-00.1O ZSB 14-3 A.. ZSB 22-3 A.. ZWB 24-3 A.. ZSB 28-3 A.. ZWB 28-3 A.. ZWB 35-3 A.. 6 720 612 691 (2006/06)

Dettagli

Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw

Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw Allegati alla Dichiarazione di conformità n data Committente. Le presenti istruzioni d uso e manutenzione dell

Dettagli

caldaia a pellet biodom 27

caldaia a pellet biodom 27 riscaldamento a biomassa caldaia a pellet biodom 27 Il riscaldamento ecologico che offre risparmio e comfort 27 LA CALDAIA BIODOM 27 RAPPRESENTA UN MODO EFFICACE, ECONOMICO ED ECOLOGICO DI RISCALDAMENTO

Dettagli

KLEINES KAMINOFEN - ABC

KLEINES KAMINOFEN - ABC KLEINES KAMINOFEN - ABC Il piccolo ABC della stufa caminetto Il piccolo ABC della stufa caminetto COMBUSTIONE A LEGNA La legna brucia fino all' 80% come gas per cui in effetti è un combustibile "gassoso".

Dettagli

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300 CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI.IM 300 INTRODUZIONE CON QUESTA PICCOLA MA ESAURIENTE GUIDA SI VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNO STRUMENTO

Dettagli

CERAPURACU. Caldaie murali a gas a condensazione con serbatoio ad accumulo stratificato ZWSB 24-3 A... ZWSB 28-3 A...

CERAPURACU. Caldaie murali a gas a condensazione con serbatoio ad accumulo stratificato ZWSB 24-3 A... ZWSB 28-3 A... Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione con serbatoio ad accumulo stratificato CERAPURACU 6 720 614 093-00.1O ZWSB 24-3 A... ZWSB 28-3 A... 6 720 614 103 IT (2007/08)

Dettagli

Istruzioni per la manutenzione

Istruzioni per la manutenzione Istruzioni per la manutenzione Caldaie murali a condensazione CGB-75 CGB-100 Caldaia solo riscaldamento Caldaia solo riscaldamento Wolf Italia S.r.l. Via 25 Aprile, 17 20097 S. Donato Milanese (MI) Tel.

Dettagli

due LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO

due LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO due GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO CASA sicura LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI Ministero delle Attività Produttive Direzione Generale Armonizzazione Mercati e Tutela Consumatori www.casasicura.info

Dettagli

Biomassa legnosa locale per un riscaldamento moderno e sostenibile. Termocucine e termostufe sempre più efficienti per l utilizzo domestico

Biomassa legnosa locale per un riscaldamento moderno e sostenibile. Termocucine e termostufe sempre più efficienti per l utilizzo domestico Biomassa legnosa locale per un riscaldamento moderno e sostenibile Termocucine e termostufe sempre più efficienti per l utilizzo domestico a cura dell ing. Roberto Degiampietro Rizzoli S.r.l. Seminario

Dettagli

Passione per servizio e comfort.

Passione per servizio e comfort. Supplemento per condotto scarico fumi per GVS C 90-1 HN 6 720 611 409-00.1O Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione Modelli e brevetti depositati Réf.: 6 720 613

Dettagli

MANUALE DI USO, MANUTENZIONE E INSTALLAZIONE TERMOCAMINO NINO

MANUALE DI USO, MANUTENZIONE E INSTALLAZIONE TERMOCAMINO NINO MANUALE DI USO, MANUTENZIONE E INSTALLAZIONE TERMOCAMINO NINO Realizzazione e installazione di termocamini con brevetto proprio Per ottenere le migliori prestazioni Le suggeriamo di leggere attentamente

Dettagli

PELLET 30 FD+ COMBI AUTOMATIC PLUS. CALDAIA A PELLET AUTOMATICA 30 kw CALDAIA COMBINATA A PELLET E LEGNA. 20 kw

PELLET 30 FD+ COMBI AUTOMATIC PLUS. CALDAIA A PELLET AUTOMATICA 30 kw CALDAIA COMBINATA A PELLET E LEGNA. 20 kw PELLET 30 AUTOMATIC PLUS CALDAIA A PELLET AUTOMATICA 30 kw FD+ COMBI CALDAIA COMBINATA A PELLET E LEGNA 20 kw PELLET 30 Automatic Plus Benvenuti nel mondo del riscaldamento a pellet La caldaia Pellet 30

Dettagli

AVVERTENZE E SICUREZZE

AVVERTENZE E SICUREZZE AVVERTENZE E SICUREZZE SIMBOLI UTILIZZATI NEL SEGUENTE MANUALE ATTENZIONE: indica azioni alle quali è necessario porre particolare cautela ed attenzione PERICOLO: VIETATO: indica azioni pericolose per

Dettagli

Supplemento per condotto scarico fumi per

Supplemento per condotto scarico fumi per GVM T 24-3 HN GVM T 30-3 HN GVM T 35-3 HN GVS T 16-3 HN GVS T 24-3 HN GVS T 28-3 HN GVS T 35-3 HN GVS T 42-3 HN 6 720 612 662-00.2O Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione

Dettagli

ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE "Frasi di Rischio" ( R ) e "Consigli di Prudenza" ( S )

ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE Frasi di Rischio ( R ) e Consigli di Prudenza ( S ) ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE "Frasi di Rischio" ( R ) e "Consigli di Prudenza" ( S ) La Legge 29 Maggio 1974, N 0 256 obbliga tutti i fabbricanti di prodotti aventi determinate caratteristiche

Dettagli

Istruzioni per l installazione. combinazione frigo-congelatore Pagina 18 7081 401-00. CNes 62 608

Istruzioni per l installazione. combinazione frigo-congelatore Pagina 18 7081 401-00. CNes 62 608 struzioni per l installazione combinazione frigo-congelatore Pagina 18 I 7081 401-00 CNes 62 608 Posizionamento Evitare la posizionatura dell'apparecchio in aree direttamente esposte ai raggi del sole,

Dettagli

DK Lausitz easy. Aufstellungs- und Bedienungsanleitung Kaminofen mit EASY CONTROL

DK Lausitz easy. Aufstellungs- und Bedienungsanleitung Kaminofen mit EASY CONTROL DK Lausitz easy Targa del tipo: Aufstellungs- und Bedienungsanleitung Kaminofen mit EASY CONTROL Notice d installation et d utilisation Poêle à bois avec EASY CONTROL Istruzioni per il posizionamento e

Dettagli

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova Caldaie a legna ad alta efficienza Solo Innova Caldaie a legna L ampia proposta di prodotto Baxi, accoglie un articolata scelta di caldaie a legna per il comfort ed il riscaldamento domestico. Baxi infatti

Dettagli

CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE. Convegno ANIC a Fiera di Primiero

CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE. Convegno ANIC a Fiera di Primiero CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE Convegno ANIC a Fiera di Primiero Lotta all inquinamento atmosferico L Italia deve ridurre le emissioni del gas ad effetto serra CO 2 e vincere anche la lotta

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE FORNI GIROLAMI CAMINETTI

MANUALE DI INSTALLAZIONE FORNI GIROLAMI CAMINETTI MANUALE DI INSTALLAZIONE Gentile Cliente, Congratulazioni per aver acquistato un forno Girolami Caminetti. Acquistando un forno Girolami Caminetti avrete tutta la soddisfazione di potervi avvalere della

Dettagli

6302 8758 06/2003 IT Per l utente. Istruzioni d uso. Caldaia speciale a gasolio/gas Logano G215 WS. Si prega di leggere attentamente prima dell'uso

6302 8758 06/2003 IT Per l utente. Istruzioni d uso. Caldaia speciale a gasolio/gas Logano G215 WS. Si prega di leggere attentamente prima dell'uso 6302 8758 06/2003 IT Per l utente Istruzioni d uso Caldaia speciale a gasolio/gas Logano G215 WS Si prega di leggere attentamente prima dell'uso Indice 1 Per la vostra sicurezza.........................................

Dettagli

CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP

CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP Caldaie in acciaio per la produzione di acqua calda ad inversione di fumi, funzionanti a scarti di legno, trucioli, pelet, segatura, cippati, bricchetti, gasolio,

Dettagli

* nel caso di distanze minori o uguali a quelle indicate, il comignolo deve superare di almeno 50 cm il colmo del tetto.

* nel caso di distanze minori o uguali a quelle indicate, il comignolo deve superare di almeno 50 cm il colmo del tetto. Olympia I OLYMPIA Installazione, uso e manutenzione pag. 2 F OLYMPIA Installation, usage et maintenance pag. 6 DE PL OLYMPIA Installations-, Betriebs- und Wartungsanleitung OLYMPIA Instalacja, użytkowanie

Dettagli

GARANZIA BATTERIE DI TRAZIONE INDUSTRIALE

GARANZIA BATTERIE DI TRAZIONE INDUSTRIALE GARANZIA BATTERIE DI TRAZIONE INDUSTRIALE Le batterie da trazione vengono normalmente fornite con acido già cariche e pronte per l impiego. Tuttavia prima di mettere in servizio una batteria nuova è sempre

Dettagli

CAMINETTI A BIOETANOLO

CAMINETTI A BIOETANOLO CAMINETTI A BIOETANOLO Istruzioni per l uso www.magazzinodellapiastrella.it 1 BIOETANOLO Il bioetanolo è alcol di origine agricola che deriva dalla fermentazione di cereali come la barbabietola o la canna

Dettagli

Relazione di calcolo

Relazione di calcolo Relazione di calcolo Software EC750 - Aperture e scarichi EDIFICIO INDIRIZZO INTERVENTO Villetta singola via Roma, 25-28021 Borgomanero (NO) Sostituzione generatore COMMITTENTE Alberto Rossi INDIRIZZO

Dettagli

MONOBLOCCHI. LA SOLUZIONE EFFICACE PER IL RISCALDAMENTO.

MONOBLOCCHI. LA SOLUZIONE EFFICACE PER IL RISCALDAMENTO. MONOBLOCCHI 126 MONOBLOCCHI. LA SOLUZIONE EFFICACE PER IL RISCALDAMENTO. Nel 1976 Piazzetta ha realizzato il primo caminetto monoblocco in acciaio con focolare in ghisa e porta a saliscendi con vetro ceramico.

Dettagli

PROMEMORIA ANTINCENDIO

PROMEMORIA ANTINCENDIO Vereinigung Kantonaler Feuerversicherungen Association des établissements cantonaux d assurance incendie Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio Installazione di sistemi di filtri

Dettagli

La sicurezza personale e altrui è estremamente importante.

La sicurezza personale e altrui è estremamente importante. ISTRUZIONI DEL BOLLITORE ELETTRICO Sommario SICUREZZA DEL BOLLITORE ELETTRICO Precauzioni importanti... 5 Requisiti elettrici... 7 Smaltimento dell apparecchiatura elettrica... 7 COMPONENTI E FUNZIONI

Dettagli

Buon Lavoro Questo apparecchio è conforme alle direttive: 97/23/CE, 2004/108/CE, 2006/42/CE

Buon Lavoro Questo apparecchio è conforme alle direttive: 97/23/CE, 2004/108/CE, 2006/42/CE PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Dopo aver tolto l imballaggio assicurarsi dell integrità dell apparecchio. In caso di dubbio non utilizzare l apparecchio e rivolgersi al centro

Dettagli

Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per

Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per darvi le massime prestazioni che avete sempre desiderato.

Dettagli

Istruzioni d uso, manutenzione e cura di finestre e porte in legno

Istruzioni d uso, manutenzione e cura di finestre e porte in legno Gentili Signore e Signori, ci complimentiamo con Voi per le Vostre nuove finestre e/o porte e Vi ringraziamo per la fiducia che ci avete accordato. Per rendere durevole la Vostra soddisfazione nel nuovo

Dettagli

CERAPURBALCONY CERAPURINCASSO

CERAPURBALCONY CERAPURINCASSO Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione CERAPURBALCONY CERAPURINCASSO 6 720 612 634-00.1O CERAPURBALCONY ZWB 24-1 AB.. ZWB 28-1 AB.. CERAPURINCASSO ZWB 24-1 AI..

Dettagli

FLEXSTEEL. Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete. Canne fumarie in acciaio Inox

FLEXSTEEL. Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete. Canne fumarie in acciaio Inox Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete Canne fumarie in acciaio Inox Canne fumarie Flessibili Doppia Parete CARATTERISTICHE TECNICHE Diametri interni: da 80 a 400 mm Materiale tubo: 2 Pareti di acciaio

Dettagli

SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE

SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE COMUNE DI AVELLINO SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE Norme installazione UNI 10683 GENERATORI DI CALORE ALIMENTATI A LEGNA O DA ALTRI BIOCOMBUSTIBILI SOLIDI- REQUISITI DI INSTALLAZIONE.

Dettagli

UNI 10683. ed. Ottobre 2012

UNI 10683. ed. Ottobre 2012 UNI 10683 ed. Ottobre 2012 Generatori di calore alimentati a legna o altri biocombustibili solidi Potenza termica nom< 35 kw VERIFICA INSTALLAZIONE CONTROLLO (NEW) MANUTENZIONE (NEW) APPARECCHI Categorie

Dettagli

Elenco delle parti Il forno è costituito dalle seguenti parti: settore cupola con apertura bocca sinistro. settore cupola con apertura bocca destro

Elenco delle parti Il forno è costituito dalle seguenti parti: settore cupola con apertura bocca sinistro. settore cupola con apertura bocca destro Quote prefabbricato Premessa Con il presente manuale si intende dare delle indicazioni soprattutto a chi non ha mai montato un forno per pizza prima d'ora. Ciò nonostante, specie le indicazioni sulla prima

Dettagli

Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI. PIASTRA PER CAPELLI IT pagina. 00332.indd 1 29-05-2010 11:10:4

Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI. PIASTRA PER CAPELLI IT pagina. 00332.indd 1 29-05-2010 11:10:4 Istruzioni per l uso PIASTRA PER CAPELLI PIASTRA PER CAPELLI IT pagina 002.indd 29-0-200 :0:4 6 4 2 [Z] Type H290 00-240 V 0/60 Hz 42 W 002.indd 29-0-200 :0:4 ISTRUZIONI PER L USO DELLA PIASTRA PER CAPELLI

Dettagli

Piano formativo AVT/129/11II Formare per crescere finanziato da. Presentazione. Avviso 5/2011 II scadenza

Piano formativo AVT/129/11II Formare per crescere finanziato da. Presentazione. Avviso 5/2011 II scadenza Piano formativo AVT/129/11II Formare per crescere finanziato da Presentazione Avviso 5/2011 II scadenza Corso di formazione per ADDETTI ALLA PREVENZIONE INCENDI, LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE

Dettagli

Il Presidente di Assocosma Dante Bozzetto

Il Presidente di Assocosma Dante Bozzetto PERCHE RISCALDARE CON LA LEGNA USARE SOLO LEGNA COME COMBUSTIBILE IL CORRETTO STOCCAGGIO DELLA LEGNA VARIETA DEI SISTEMI DI RISCALDAMENTO I GENERATORI DOMESTICI PRODOTTI O INSTALLATI DAI FUMISTI SCEGLIERE

Dettagli

ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R E DEI CONSIGLI DI PRUDENZA S E DELLE LORO RELATIVE COMBINAZIONI ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R

ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R E DEI CONSIGLI DI PRUDENZA S E DELLE LORO RELATIVE COMBINAZIONI ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R Le sigle R e S sempre presenti sulle etichette dei prodotti chimici utilizzati in laboratorio rappresentano rispettivamente una definizione dei rischi specifici connessi con l impiego della sostanza chimica

Dettagli

Dimensionamento dei riscaldamenti a legna a carica manuale

Dimensionamento dei riscaldamenti a legna a carica manuale Dimensionamento dei riscaldamenti a legna a carica manuale www.pentaproject.ch Claudio Caccia ing. el. STS, consulente energetico dipl. fed. AELSI - Associazione per l energia del legno della Svizzera

Dettagli

Il controllo dei gas di combustione degli impianti termici

Il controllo dei gas di combustione degli impianti termici AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIRO L Landesagentur für Umwelt PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Agenzia provinciale per l ambiente Il controllo dei gas di combustione degli impianti termici Nel

Dettagli

STUFA CERAMICA 2000 Watt. mod. SQ 134

STUFA CERAMICA 2000 Watt. mod. SQ 134 STUFA CERAMICA 2000 Watt mod. SQ 134 manuale d istruzioni European Standard Quality Consigliamo di leggere attentamente il presente manuale d istruzioni prima di procedere nell utilizzo dell apparecchio

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO IMPIANTI A SECCO A N T A

ISTRUZIONI PER L USO IMPIANTI A SECCO A N T A ISTRUZIONI PER L USO IMPIANTI A SECCO A N T A 1 ANTA DATI TECNICI Alimentazione: 230V/50Hz Modello Numero vie di spillatura Potenza installata [W] Capacità di spillatura [lt/ora] Peso [kg] Dimensioni larghezza

Dettagli

Gestione delle emissioni della caldaia della scuola

Gestione delle emissioni della caldaia della scuola Gestione delle emissioni della caldaia della scuola Ph.D. Ing. Michele Damiano Vivacqua responsabilità Codice civile art. 2050 Chiunque cagiona danno ad altri nello svolgimento di un'attività pericolosa,

Dettagli

LINEA GUIDA. Consigli per il riscaldamento con la legna Fuoco e fiamme senza fumo. Versione 2008/2009

LINEA GUIDA. Consigli per il riscaldamento con la legna Fuoco e fiamme senza fumo. Versione 2008/2009 LINEA GUIDA Consigli per il riscaldamento con la legna Fuoco e fiamme senza fumo Versione 2008/2009 Elaborazione congiunta delle sezioni di mestiere dei fumisti spazzacamini In collaborazione con l Agenzia

Dettagli

INDICE. 4 Arosa 6 Estoril 8 London 12 Barcelona 14 Magala 16 Jersey 20 Tokyo 24 Tokyo Slim 26 Chicago 28 Chicago Colorado 30 Casa 32 Smarty 38 Trio

INDICE. 4 Arosa 6 Estoril 8 London 12 Barcelona 14 Magala 16 Jersey 20 Tokyo 24 Tokyo Slim 26 Chicago 28 Chicago Colorado 30 Casa 32 Smarty 38 Trio Camini e stufe INDICE In Norvegia, a causa degli inverni rigidi, la tradizione del camino a legna è antica di molti secoli. Questa tradizione è oggi il punto di partenza della cultura Nordpeis, società

Dettagli

INDICAZIONI DI BASE PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI A LEGNA LOHE S.R.L.

INDICAZIONI DI BASE PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI A LEGNA LOHE S.R.L. 1 INDICAZIONI DI BASE PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI A LEGNA 2 Indice La legna La caldaia Il collegamento idraulico La gestione del calore Allacciamento camino Impianti FINE 3 La legna EQUIVALENZE ENERGETICHE

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149

Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149 Tel. +39.035.688.111 Fax +39.035.320.149 I25_MI000647.indd 1 20/06/11 23.19 istruzioni per l uso BILANCIA PESAPERSONE PESAPERSONE Type I2501 I25_MI000647.indd 2 20/06/11 23.19 IT pagina 1 I25_MI000647.indd

Dettagli

Convegno WIT 2010 Wöhler Institute of Technology e con il patrocinio di Confartiganato, Confatrigianato Veneto, Assocosma e ANIC

Convegno WIT 2010 Wöhler Institute of Technology e con il patrocinio di Confartiganato, Confatrigianato Veneto, Assocosma e ANIC Convegno WIT 2010 Wöhler Institute of Technology e con il patrocinio di Confartiganato, Confatrigianato Veneto, Assocosma e ANIC Canne fumarie per impianti domestici fino 35 kw La canna fumaria sicura

Dettagli

SICUREZZA DELLE VIE DI FUGA NEI PICCOLI LUOGHI DI LAVORO

SICUREZZA DELLE VIE DI FUGA NEI PICCOLI LUOGHI DI LAVORO SICUREZZA DELLE VIE DI FUGA NEI PICCOLI LUOGHI DI LAVORO Le vie di esodo costituiscono il primo problema da affrontare quando si progetta la sicurezza di un edificio. Infatti, la sicurezza delle persone

Dettagli

Centronic SunWindControl SWC411

Centronic SunWindControl SWC411 Centronic SunWindControl SWC411 IT Istruzioni per il montaggio e l impiego del trasmettitore da parete per il controllo della funzione sole/vento Informazioni importanti per: il montatore l elettricista

Dettagli

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 1 Premessa All interno del complesso degli interventi di efficientamento e nell ottica del

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni d'uso VITOSOL. per il conduttore dell'impianto. 5590 554 IT 3/2009 Da conservare!

VIESMANN. Istruzioni d'uso VITOSOL. per il conduttore dell'impianto. 5590 554 IT 3/2009 Da conservare! Istruzioni d'uso per il conduttore dell'impianto VIESMANN VITOSOL 3/2009 Da conservare! Avvertenze sulla sicurezza Per la Vostra sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza

Dettagli

Scheda Tecnica CLASSIC 1

Scheda Tecnica CLASSIC 1 Scheda Tecnica CLASSIC 1 Gentile Sig.ra/Egregio Signore La ringraziamo per avere scelto la nostra stufa. Prima di utilizzare la stufa, Le chiediamo di leggere attentamente questa scheda, al fine di poterne

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE Pannello solare SFSD10 Attenzione! Leggere attentamente le seguenti istruzioni prima del montaggio e della messa in funzione dell impianto.

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione

Manuale d uso e manutenzione Manuale d uso e manutenzione Scaffalatura fissa TECFIX Documento generico riferito al prodotto Tecnofix. Per dettagli specifici riferiti ad ogni singolo impianto personalizzato contattare l Ufficio Tecnico

Dettagli

Manuale d installazione, uso e manutenzione

Manuale d installazione, uso e manutenzione Manuale d installazione, uso e manutenzione Stufa a legna con forno mod. REGINA 4 FORNO 48.41.12.030-07/09 Leggere attentamente le istruzioni prima dell installazione e la messa in funzione 1 Regina 4

Dettagli

CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO

CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO 1 IMPIANTI GAS: LE REGOLE GENERALI A chi mi devo rivolgere? Quando fate realizzare, revisionare o riparare i vostri impianti dovete rivolgervi,

Dettagli

Manuale d uso Macinacaffè. Kaffeemühle CM 80-Serie

Manuale d uso Macinacaffè. Kaffeemühle CM 80-Serie IT Manuale d uso Macinacaffè Kaffeemühle CM 80-Serie Indice Avvertenze di sicurezza... 3 Prima del primo utilizzo... 4 Apertura dell imballaggio... 4 Criteri per il collocamento dell apparecchio... 5 Impostazione

Dettagli

COMPONENTI STERILIZZATORE MEBBY MONO

COMPONENTI STERILIZZATORE MEBBY MONO COMPONENTI STERILIZZATORE MEBBY MONO IT 1 - Coperchio 2 - Griglia porta accessori 3 - Supporto biberon 4 - Vano porta biberon 5 - Vaschetta di raccolta dell acqua 7 - Pinza 6 - Piastra riscaldante 8 -

Dettagli

UNI 10683/2012. Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione

UNI 10683/2012. Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione UNI 10683/2012 Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione Regione Lombardia D.G.R.1118 La UNI 10683 è la norma per l installazione,

Dettagli

CORAL 2. Installazione, uso e manutenzione

CORAL 2. Installazione, uso e manutenzione CORAL 2 Installazione, uso e manutenzione Gentile Signora / Egregio Signore La ringraziamo e ci complimentiamo con Lei per aver scelto il nostro prodotto. Prima di utilizzarlo, Le chiediamo di leggere

Dettagli