d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua"

Transcript

1 Istruzioni d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua

2

3 Gentile Cliente, con l acquisto di un caminetto Hoxter, lei dimostra che non cerca compromessi in fatto di qualità e vuole solo il meglio. I caminetti Hoxter rappresentano il risultato di ricerca e sviluppo di molti anni, nei quali si è sempre tenuto conto dell esperienza e dei desideri dei nostri clienti. Lei ha scelto la migliore qualità, durata nel tempo e design. I prodotti Hoxter presentano queste caratteristiche. La ringraziamo di cuore per la Sua fiducia e crediamo che trascorrerà i momenti più belli alla luce del fuoco del suo caminetto. Cordiali saluti Il team Hoxter

4 Indice 1. Sicurezza Disposizioni sulla sicurezza Pericolo di ustioni Distanze di sicurezza Prima accensione Funzionamento aperto Incendio della canna fumaria Afflusso aria comburente Modifiche tecniche non autorizzate 7 2. Combustibile Combustibili vietati Combustibili ammessi Tipologie di legna Stoccaggio della legna Quantità di legna consigliata descrizione degli elementi funzionali Descrizione degli elementi funzionali Possibilità di chiusura della porta Funzionamento del caminetto Messa in funzione, fasi della combustione e regolazione dell afflusso di aria Funzionamento con centralina automatica per la combustione Funzionamento durante i periodi di mezza stagione Pulizia e manutenzione Pulizia del vetro Rimozione della cenere Pulizia dello scambiatore acqua Manutenzione periodica da parte di un professionista Comportamento in caso di problemi Condizioni generali di reclamo Informazioni importanti Condizioni di garanzia Periodo di garanzia Naturale usura Riparazione e manutenzione Sollevare un reclamo 19 Con riserva di modifiche tecniche, errori di stampa e irregolarità riguardo le illustrazioni. Si possono trovare le istruzioni d uso attuali su

5 1. Sicurezza 1.1. Disposizioni sulla sicurezza Per favore leggere attentamente le istruzioni d uso del caminetto e conservarle. I caminetti Hoxter sono certificati secondo la norma europea EN e dispongono della denominazione CE. Nel montaggio del caminetto devono essere rispettate tutte le prescrizioni locali in vigore, comprese quelle che riguardano norme nazionali ed europee. Per garantire il funzionamento corretto del caminetto, questo deve essere installato da un professionista Pericolo di Ustioni Durante il funzionamento le superfici del caminetto sono molto calde. Per utilizzare il caminetto indossare il guanto fornito in dotazione e seguire queste regole: - se il caminetto non è in funzione, la porta deve rimanere chiusa; aprire la porta solo per l accensione, la carica di legna e la manutenzione; - se il caminetto è in funzione, la porta, la maniglia e il vetro sono sottoposti ad alte temperature attenzione: pericolo di ustioni; - i bambini non dovrebbero in nessun caso muoversi nelle vicinanze del caminetto senza sorveglianza Distanze di sicurezza In caso di oggetti di materiale infiammabile (parti costruttive infiammabili, legno, mobili, materiali decorativi, tappeti, tende, ecc.) che si trovano davanti al fuoco a vista con diretto irraggiamento di calore, deve essere mantenuta una distanza di almeno 80 cm. Al di fuori della zona del fuoco a vista deve essere mantenuta una distanza di 20 cm. La distanza viene misurata partendo dal vetro del caminetto (Fig. 1). Pavimenti di materiale infiammabile (ad es. tappetti, parquet o pavimenti in sughero) devono essere protetti contro eventuali scintille con del materiale non infiammabile (ad es. ceramica, pietra, vetro o acciaio). Il piano di protezione deve avere le dimensioni indicate nella figura 1. La distanza viene misurata partendo dal vetro del caminetto. 5

6 FIG Prima accensione Togliere tutta la documentazione e gli accessori che si trovano nella camera di combustione. Dopo la prima accensione, tutti i materiali utilizzati (vernice resistente al calore e stucco) si asciugano e si induriscono. In questa fase può fuoriuscire un odore sgradevole. Il vapore che si crea non è né tossico né pericoloso. Per favore seguire queste regole: - aprire finestre e porte, per aerare bene la stanza; - la prime due cariche di legna dovrebbero corrispondere al limite inferiore della quantità consigliata (capitolo 2.5); - in questa fase la vernice è morbida, si prega di non toccarla. Prima accensione di caminetti con scambiatore acqua Prima della messa in funzione devono essere soddisfatte le seguenti condizioni: - il caminetto è collegato al sistema di riscaldamento - lo scambiatore acqua è riempito di acqua e sfiatato - gli elementi di sicurezza (valvola di sicurezza, valvola di scarico termico) sono installate correttamente e il loro funzionamento è stato verificato - la valvola termostatica deve essere collegata al caminetto con una pressione dall impianto idrico di almeno 2 bar Funzionamento aperto I caminetti Hoxter non sono adatti per il funzionamento con porta aperta. La camera di combustione deve rimanere sempre chiusa (ad eccezione di quando si carica la legna), per evitare la caduta di braci incandescenti o la fuoriuscita di fumo. 6

7 1.6. Incendio della canna fumaria Le scintille che si creano durante la combustione della legna possono entrare dalla camera di combustione alla canna fumaria, nella quale si può incendiare la fuliggine accumulata. Una regolare manutenzione del caminetto, dei condotti dei fumi e della canna fumaria è assolutamente necessaria. L intero impianto (compresa la canna fumaria) è da verificare dopo lunghi periodi di inattività, in modo da escludere un eventuale otturazione del sistema. In caso di incendio della canna fumaria, sono visibili fiamme e molte scintille dallo sbocco della canna fumaria stessa. Molto fumo e cattivo odore sono visibili dal caminetto. In caso di incendio della canna fumaria, seguire queste regole: - chiamare subito i Vigili del Fuoco! - chiudere l ingresso aria dell inserto - togliere tutti gli oggetti di materiale infiammabile che si trovino nelle vicinanze della canna fumaria - attendere l arrivo dei Vigili del Fuoco; non tentare in nessun caso di spegnere l incendio da sé! La temperatura nella canna fumaria arriva fino a 1300 C. L acqua utilizzata per spegnere l incendio diventa subito vapore, il cui volume si dilata notevolmente e rischia di rompere la canna fumaria - mettersi in contatto con il proprio spazzacamino, che deve fare una perizia sullo stato della canna fumaria Afflusso aria comburente I caminetti Hoxter sono predisposti per la presa aria esterna. Se il caminetto viene installato senza afflusso aria dall esterno, è assolutamente necessario che, attraverso l aerazione, dall ambiente arrivi al caminetto una sufficiente quantità di aria. I componenti per la regolazione dell aria nell inserto non possono essere in alcun modo né adattati né modificati Modifiche tecniche non autorizzate Non è permesso apportare modifiche o adattare in nessun modo la struttura del caminetto. In caso di modifiche tecniche non autorizzate il produttore non è più responsabile per il funzionamento sicuro dell impianto e la garanzia perde la sua validità. Per manutenzione e riparazione sono ammessi soltanto i pezzi di ricambio riconosciuti dal produttore! 2. Combustibile 2.1. Combustibili vietati E vietato bruciare nel caminetto combustibili diversi da quelli ammessi. E vietato anche bruciare combustibili liquidi e rifiuti. In nessun caso è consentito utilizzare benzina, alcol o diluenti per l accensione. 7

8 L utilizzo di combustibili diversi da quelli ammessi provoca danni al caminetto e inquinamento. Se nel caminetto vengono bruciati combustibili diversi da quelli ammessi, decade la garanzia Combustibili ammessi Nei caminetti Hoxter può essere bruciata soltanto legna allo stato naturale con umidità residua 18 % Tipologie di legna Tutti i tipi di legna contengono simili quantità di energia per chilogrammo. Le singole tipologie di legna si distinguono per la loro densità (rapporto peso-volume). Tipi di legna con bassa densità sono adatti per l accensione (legna morbida come pino, abete rosso, pioppo, abete). Per la regolare carica invece sono adatti tipi di legna con alta densità, ovvero legna dura come quercia, faggio, frassino, ecc. Le tipologie di legna dura formano fiamme tranquille e permettono una combustione che dura nel tempo Stoccaggio della legna La legna dovrebbe essere stoccata da due a tre anni in un luogo asciutto e ben aerato. E ottimale accatastare la legna lungo la parete sud della casa, distanziandola dal pavimento con una griglia, cosicché l aria abbia libero accesso verso la legna. In questo modo la legna si secca bene. E consigliabile immagazzinare la legna al coperto (Fig. 2). Così facendo la legna raggiunge un umidità dal 15 al 18 %. FIG. 2 8

9 In nessun caso accendere il caminetto con legna fresca. L umidità della legna fresca è circa del 60 % e il potere calorifero al kg è di circa 2 kwh/h (Fig. 3). Rispetto alla legna con umidità del 20 % c è quindi bisogno del doppio della quantità per ottenere la stessa energia termica. Con la legna fresca inoltre non si raggiungono i corretti temperature e rendimenti della combustione e bassi valori di emissioni. Bruciando legna con alto tasso di umidità si richiede troppo al caminetto e la sua durata si riduce notevolmente. Riscaldare con legna fresca o umida può portare a danni irreversibili al caminetto e alle sue parti. Anche nella canna fumaria si formerà più fuliggine, cosa che aumenta il pericolo di incendio. FIG. 3 kwh/kg 5 4 legno secco 3 2 legno fresco % H 2 O Rappresentazione grafica della dipendenza tra umidità della legna e potere calorifero Quantità di legna consigliata Il caminetto può funzionare soltanto con la quantità di legna compresa tra i limiti quantità di legna massima e minima prescritta (vedi tabella). Se si carica una quantità di legna diversa da quella prescritta, il caminetto può danneggiarsi, il rendimento può diminuire e le emissioni possono aumentare. 9

10 Quantità di legna consigliate per i singoli caminetti Hoxter Caminetti Modello Potenza min-max [kw] Quantità di legna min-max HAKA 37/50 6,3 11,7 1,8 3,4 HAKA 37/50 (G) 4,2 7,8 1,2 2,3 HAKA 63/51 9,1 16,9 2,6 4,9 HAKA 63/51 (G) 5,9 11,0 1,7 3,2 HAKA 63/51 a 9,1 16,9 2,6 4,9 HAKA 67/51 8,4 15,7 2,4 4,5 HAKA 67/51 (G) 6,3 11,7 1,8 3,4 HAKA 89/45 8,4 15,6 2,5 4,7 HAKA 89/45 T 7,1 13,2 2,1 3,9 HAKA 89/72 9,5 17,6 2,7 4,9 HAKA 110/51 9,5 17,6 2,7 4,9 ECKA 50/35/45 4,1 7,6 1,3 2,5 ECKA 67/45/51 8,4 15,6 2,5 4,6 ECKA 67/45/51 (G) 5,6 10,4 1,7 3,2 ECKA 90/40/40 7,7 14,3 2,2 4,2 UKA 37/55/37/57 6,3 11,7 2,0 3,6 UKA 37/75/37/57 7,7 14,3 2,4 4,4 UKA 37/95/37/57 9,1 16,9 2,9 5,2 Caminetti con scambiatore acqua HAKA 37/50 W 5,6 10,4 1,5 2,8 HAKA 63/51 W 10,5 19,5 2,8 5,2 HAKA 63/51 W+ 15,4 24,2 4,2 6,6 HAKA 63/51 Wa 10,5 19,5 2,8 5,2 HAKA 63/51 Wa+ 15,4 24,2 4,2 6,6 HAKA 63/51 WT 11,6 21,5 3,1 5,7 HAKA 67/38 W 10,2 18,9 2,9 5,3 HAKA 67/51 W 7,7 14,3 2,1 3,9 HAKA 67/51 W+ 12,3 19,4 3,3 5,2 HAKA 89/45 W 9,8 18,2 2,6 4,8 HAKA 89/45 W+ 15,4 24,2 4,2 6,6 HAKA 89/45 WT 7,0 13,0 2,1 3,9 HAKA 89/45 WT+ 14,0 22,0 4,3 6,6 ECKA 50/35/45 W 5,3 9,8 1,7 3,2 ECKA 67/45/51 W 9,1 16,9 2,5 4,6 10

11 Nota: 1 kg di legna dura con umidità di circa 18% corrisponde circa ad un pezzo di legna con una lunghezza di 30 cm e un diametro di 10 cm. Una tale quantità di legna contiene circa 4 kw/h di energia, che viene liberata durante la combustione. Si prega di adattare la quantità di legna da caricare al fabbisogno energetico della propria casa. Fig cm 10 cm 30 cm 3. descrizione degli elementi funzionali 3.1. Descrizione degli elementi funzionali I caminetti Hoxter vengono prodotti con porte in due versioni: - porta ad anta/a ribalta (Fig. 5a) - porta a saliscendi (Fig. 5b) fig. 5A fig. 5B 1. Maniglia per apertura porta 2. Vetro ceramico 3. Registro per regolazione aria comburente 4. Cerniere per apertura porta durante la pulizia del caminetto (solo nelle porte a saliscendi) 11

12 3.2. Possibilità di chiusura della porta Nei caminetti Hoxter ci sono due possibilità di chiusura della porta: A1 porta a chiusura automatica A la porta deve essere chiusa manualmente Dalla produzione viene impostata la modalità A (manuale). Se si desidera che la porta sia a chiusura automatica (A1), allora bisogna informare il fumista prima del montaggio. 4. Funzionamento del caminetto 4.1. messa in funzione, fasi della combustione e regolazione dell afflusso di aria Assicurarsi che nella camera di combustione non si accumuli una grande quantità di cenere. In caso di presenza di una grossa quantità di cenere, esiste il pericolo che pezzi di legna incandescenti cadano fuori dalla camera di combustione durante la carica di legna. 1. regolare il registro aria nella posizione completamente aperto (Fig. 6). In questo modo si garantisce al caminetto un sufficiente afflusso di aria necessaria per l accensione. FIG. 6 12

13 2. Aprire la porta del caminetto e mettere la quantità di legna consigliata (vedi capitolo 2.5) sul fondo (sulla parete posteriore). Introdurre prima i pezzi di legna più grandi, sopra i quali andranno poi posizionati i pezzi per l accensione (pezzi di legna più piccoli Fig. 7a). 3. Mettere un accendifuoco adatto sotto la legna per l accensione (Fig. 7b) e accendere il fuoco. fig. 7A FIg. 7B 4. Chiudere la porta e aspettare che la legna inizi ad ardere. 5. Quando tutta la quantità di legna inserita nella camera di combustione brucia, mettere il registro aria nella posizione media (Fig. 8), in modo che venga raggiunta una potenza ottimale (Capitolo 2.5). Se la legna non arde, è necessario ripetere il passaggio n. 4. FIG Se non strettamente necessario, non aprire la porta del caminetto e intervenire nel processo di combustione. Lasciar bruciare tutta la legna. Caricare di nuovo la legna soltanto nella cosiddetta fase della post combustione attiva (la fiamma non è più visibile). La porta va aperta lentamente, in modo che il fumo non fuoriesca nella stanza. Successivamente caricare la legna nella camera di combustione (vedi capitolo 2.5). 7. Se non si desidera più caricare e la legna nella camera di combustione è completamente bruciata, regolare il registro aria nella posizione chiuso (Fig. 9). In tal modo viene impedito un ulteriore afflusso di aria nella camera di combustione e viene prolungata la fase delle braci. La cenere nella camera di combustione resiste molto più a lungo nello stato incandescente e l energia termica non viene dispersa attraverso la canna fumaria. fig. 9 13

14 Attenzione: si prega di non chiudere mai completamente l afflusso di aria durante la combustione attiva (fiamme visibili)! Non limitare mai la fiamma attraverso un afflusso aria chiuso! Grazie all aria che affluisce nella camera di combustione viene raffreddato il vetro ceramico. Con l afflusso di aria chiuso durante la combustione attiva, la struttura del cristallo del vetro può modificarsi in modo irreversibile. Con un insufficiente afflusso di aria si creano anche quantità troppo elevate di monossido di carbonio nocivo (CO). Dopo un apertura troppo veloce dell afflusso di aria i gas accumulati possono dare origine ad uno scoppio Funzionamento con centralina automatica per la combustione Se l afflusso di aria del caminetto viene regolato con una centralina automatica per la combustione, attenersi alle istruzioni d uso della centralina stessa Funzionamento durante i periodi di mezza stagione Per il corretto funzionamento del caminetto è importante un sufficiente tiraggio della canna fumaria. Questo è legato alla temperatura nell ambiente esterno. Il tiraggio migliore lo si ha nel periodo invernale con temperature basse. Si possono avere problemi con il tiraggio nei periodi di mezza stagione (prima e dopo i mesi invernali) con temperature esterne elevate. Si possono avere problemi con la combustione, che possono avere come conseguenza una grande quantità di fumo. In tal caso, fare attenzione alle seguenti regole: - al momento dell accensione la quantità di legna da caricare è da aumentare del 30 %, in modo da raggiungere più velocemente un sufficiente tiraggio della canna fumaria; - la legna deve essere spaccata in piccoli pezzi (legna per l accensione), in modo che il fuoco si formi più in fretta, la canna fumaria si scaldi più velocemente e il tiraggio si stabilizzi in meno tempo; - mettere il registro aria nella posizione tutto aperto ; - caricare solo legna ben secca. 5. Pulizia e manutenzione Attenzione: per poter pulire il caminetto, questo deve essere freddo. La frequenza della pulizia e della manutenzione dipende dalla qualità della legna. 14

15 5.1. Pulizia del vetro Le porte dei caminetti Hoxter sono dotate di un vetro ceramico di elevata qualità. I caminetti Hoxter dispongono di un sistema di pulizia automatica del vetro, ovvero il vetro viene pulito dall interno con l aria che affluisce nella camera di combustione. Con una corretta regolazione dell aria e l utilizzo della legna giusta il vetro rimane pulito e la frequenza di pulizia si allunga notevolmente. Se è necessario pulire il vetro della porta a saliscendi, occorre aprire tutte le cerniere (Fig. 10a). Dopo di che la porta si può aprire verso il lato (Fig. 10b). Fig. 10a fig. 10B Per la pulizia del vetro utilizzare solo una salvietta di carta umida. Se il vetro è troppo sporco e questo procedimento non è sufficiente, allora mettere sulla salvietta un po di cenere pulita dalla camera di combustione. Ora pulire il vetro con una salvietta di carta umida e lucidarlo con una salvietta asciutta. Non utilizzare in nessun caso detergenti aggressivi! Alcune parti del caminetto (guarnizione, vernice, listelli in acciaio inox, vetri serigrafati, ecc.) potrebbero danneggiarsi Rimozione della cenere Attenzione: la cenere può rimanere incandescente fino a 24 ore. Nel caminetto Hoxter viene impiegata la più moderna ed efficiente tecnologia di combustione senza griglia. Rimuovere la cenere solo quando il caminetto non brucia più e si è completamente raffreddato! Per le prime 24 ore mettere la cenere in un contenitore non infiammabile, lontano da tutti i materiali infiammabili. La cenere va rimossa regolarmente secondo la frequenza di riscaldamento. E possibile mantenere un sottile strato di cenere nella camera di combustione. Ciò influenza positivamente la nuova accensione. 15

16 5.3. Pulizia dello scambiatore acqua Per garantire il funzionamento senza problemi ed efficiente del caminetto con scambiatore acqua, è necessario pulire regolarmente lo scambiatore. E consigliabile eseguire la pulizia almeno una volta al mese, secondo l intensità di utilizzo. Nel caso in cui non venga effettuata la pulizia, i tubi dei fumi nello scambiatore possono sporcarsi; questo pregiudica notevolmente l efficienza dell impianto e l inserto può danneggiarsi in modo irreversibile. Per la pulizia dello scambiatore acqua procedere come segue: - il caminetto deve essersi raffreddato; - utilizzare occhiali protettivi e guanti durante la pulizia; - sollevare con attenzione la parte superiore del rivestimento (deflettore) ed estrarla (Fig. 11); - pulire i singoli tubi con la spazzola (viene fornita in dotazione con il caminetto), in modo che il tubo sia pulito in tutta la lunghezza (Fig. 12); - posizionare nuovamente la parte superiore del rivestimento nella camera di combustione (Fig. 13). fig. 11 fig. 12 fig manutenzione periodica da parte di un professionista La manutenzione dovrebbe essere effettuata una volta l anno all inizio della stagione fredda da una ditta professionista (un fumista). Fare attenzione a quanto segue: Caminetto: - Verifica e pulizia della camera di combustione e dei condotti fumi - Verifica della guarnizione e del meccanismo della porta - Verifica dell afflusso aria e della sua regolazione Caminetto con scambiatore acqua: - Verifica e pulizia della camera di combustione e dei condotti fumi - Verifica della guarnizione e del meccanismo della porta - Verifica dell afflusso aria e della sua regolazione - Verifica degli elementi di sicurezza (valvola di sicurezza, valvola di scarico termico, valvola di sfiato, ecc.) - Verifica e pulizia dello scambiatore acqua - Verifica del sistema di riscaldamento 16

17 6. Comportamento in caso di problemi Il vetro presenta molta fuliggine Possibili cause: - è stata utilizzata la legna sbagliata (capitolo 2.2) - l afflusso aria comburente è chiuso (capitolo 4.1) - la conduzione dell aria esterna non è continua (mettersi in contatto con il fumista) - il tiraggio non è sufficiente (ad es. nei periodi di mezza stagione, capitolo 4.3) - lo scambiatore acqua è sporco (capitolo 5.3). La legna non prende fuoco, il fuoco non brucia Possibili cause: - è stata utilizzata la legna sbagliata (capitolo 2.2) - l afflusso aria comburente è chiuso (capitolo 4.1) - la conduzione dell aria esterna non è continua (mettersi in contatto con il fumista) - il tiraggio non è sufficiente (ad es. nei periodi di mezza stagione, capitolo 4.3) - lo scambiatore acqua è sporco (capitolo 5.3). Quando si carica legna, esce fumo nella stanza Possibili cause: - è stata utilizzata la legna sbagliata (capitolo 2.2) - il tiraggio non è sufficiente (ad es. nei periodi di mezza stagione, capitolo 4.3) - la porta è stata aperta troppo velocemente - la legna non è stata caricata nella fase corretta della combustione (capitolo 4.1) - la guarnizione della porta è danneggiata (mettersi in contatto con il fumista) - lo scambiatore acqua è sporco (capitolo 5.3). La legna brucia troppo velocemente, il consumo di legna è troppo elevato Possibili cause: - è stata utilizzata la legna sbagliata (capitolo 2.2) - non è stata rispettata la quantità di legna consigliata (capitolo 2.5) - non è stata ridotta la quantità di aria in entrata - la porta non è completamente chiusa. La serpentina di raffreddamento dello scambiatore termico di sicurezza si accende troppo spesso Possibili cause: - non è stata rispettata la quantità di legna consigliata (capitolo 2.5) - la temperatura nel termoaccumulatore è troppo elevata, non caricare più legna! - la valvola è danneggiata (mettersi in contatto con il fumista) - è saltata la corrente - non caricare più legna! - errore nell installazione del sistema ad acqua (mettersi in contatto con il fumista). Se il problema persiste, si prega di rivolgersi al fumista. 17

18 7. Condizioni generali di reclamo 7.1. Informazioni importanti Nella produzione dei prodotti Hoxter vengono utilizzati materiali di alta qualità e lunga durata. L intero processo produttivo viene costantemente controllato per evitare eventuali reclami. Per installare questo prodotto sono necessarie conoscenze specifiche. Il montaggio può essere eseguito solo da un azienda specializzata, che rispetti tutte le norme e le prescrizioni in vigore. Nota: Non verranno riconosciuti danni che vanno al di fuori dell apparecchio da noi fornito, se non richiesto o giudicato dalla corrispondente legislazione Condizioni di garanzia - L installazione del caminetto può essere eseguita soltanto da una ditta specializzata in armonia con le nostre istruzioni di montaggio e sotto l osservanza delle prescrizioni vigenti in loco. - E vietato apportare qualunque modifica tecnica al caminetto. - Per quanto riguarda l utilizzo, durante il funzionamento devono essere rispettate le relative istruzioni d uso. - La garanzia non si riferisce a danni dovuti al trasporto oppure danni causati da un errato immagazzinaggio (ad es. in un ambiente umido). - La garanzia non si riferisce alla naturale usura del caminetto (capitolo 7.4) - La garanzia non si riferisce a danni causati da surriscaldamento. E vietato caricare più legna rispetto alla quantità consigliata (capitolo 2.5) oppure combustibili diversi da quelli ammessi (capitolo 2.1) Periodo di garanzia La garanzia inizia il giorno della vendita al cliente finale. La garanzia sul caminetto ha una durata di 5 anni. Su tutte le parti meccaniche e le parti che vanno a contatto con il fuoco, la garanzia è di 2 anni. La garanzia non si riferisce a componenti che sono soggetti a naturale usura (capitolo 7.4). Nei caminetti con scambiatore acqua la garanzia non si riferisce a valvola di scarico termico, valvola di sicurezza, valvola di sfiato e involucro della valvola di scarico termico. 18

19 7.4. Naturale usura I termini di garanzia non sono validi nel caso si verifichi la normale usura dei componenti. Si tratta soprattutto delle seguenti parti: Rivestimento della camera di combustione: in seguito ad elevati sbalzi termici i refrattari o i pezzi di rivestimento in Nyrolit si dilatano e si restringono durante il funzionamento. In questo processo si possono formare delle micro crepe. Se i pezzi di refrattari o di Nyrolit mantengono la loro forma e non cadono giù, adempiono la loro funzione. Realizzazione della superficie: cambiamenti di tonalità della vernice o delle superfici galvanizzate dovuti alle alte temperature. Guarnizione: quando la guarnizione si consuma a causa di alte temperature, carico meccanico e indurimento. Vetro: quando il vetro si annerisce o si sporca a causa di resti di materiale della combustione; in caso di cambiamenti di colore del vetro ceramico dovuti alle alte temperature Riparazione e manutenzione Verranno riparati tutti i problemi che sono stati causati in modo dimostrabile da difetti del materiale o di produzione. E escluso il risarcimento dei danni al di fuori di questo regolamento. Con la manutenzione o la sostituzione di componenti non viene prolungato il periodo di garanzia. In caso di sostituzione di componenti è valido il periodo di garanzia previsto dalla normativa Sollevare un reclamo Se si desidera sollevare un reclamo, rivolgersi al proprio fumista con la seguente documentazione: - certificato di garanzia - descrizione del problema + foto Contatti del fumista 19

20 HOXTER gmbh Hersbrucker Straße Reichenschwand Germany +49 (0) HOXTER a.s. Blanenská Kuřim Czech Republic Versione 04/2015 Salvo modifiche ed errori.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

Focolari ad alto livello

Focolari ad alto livello 34 & 35 1 Focolari ad alto livello Contura 34T e 35T sono due innovativi modelli di stufa in pietra ollare, caratterizzati da un desig n più moderno e slanciato, una migliore visibilità del fuoco e l usuale

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1 1 La sostanza combustibile può essere: Solida Liquida o Gassosa. I combustibili utilizzati negli impianti di riscaldamento sono quelli visti precedentemente cioè: Biomasse Oli Combustibili di vario tipo

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari SPECIALE TECNICO Riscaldarsi con il pellet e con la legna Autori vari OTTOBRE 2014 Questo Speciale è stato realizzato grazie al contributo di: QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / OTT 2014 ABSTRACT Riscaldarsi

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA 1 PRESENTAZIONE GENERALE 1. GENERALITÀ La presente relazione è relativa alla realizzazione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica.

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie Gruppo termico murale a gas a premiscelazione Serie GENIO Tecnic Serie GENIO TECNIC Caratteristiche principali Quali evoluzione subirà il riscaldamento per rispondere alle esigenze di case e utenti sempre

Dettagli

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche:

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche: OGGETTO: Egregi, a breve verrà commercializzata una nuova gamma di caldaie a condensazione, chiamata Paros Green, che andranno a integrare il catalogo listino attualmente in vigore. Viene fornita in tre

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 11 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle fornito

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE I MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE 8901166100 STUFE A PELLET Capitolo 1 MANUALE DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO pag. 2 INTRODUZIONE... 4 1. AVVERTENZE E CONDIZIONI DI GARANZIA... 5 1.1. AVVERTENZE PER LA SICUREZZA...

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Gentile cliente, Bongioanni spa

Gentile cliente, Bongioanni spa GX NE Gentile cliente, La ringraziamo per aver acquistato un prodotto Bongioanni. Questo libretto è stato preparato per informarla, con avvertenze e consigli, sulla installazione, il corretto uso e la

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 16 DEOS 20 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.)

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Foglio n 1 di 6 ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Intervento su impianto gas portata termica (Q n )= 34,10. kw tot Impresa/Ditta: DATI INSTALLATORE Resp. Tecnico/Titolare:

Dettagli

HDQ 2K40. Manuale per la sicurezza

HDQ 2K40. Manuale per la sicurezza HDQ 2K40 Manuale per la sicurezza R5905304IT/02 02/03/2015 Barco nv Noordlaan 5, B-8520 Kuurne Phone: +32 56.36.82.11 Fax: +32 56.36.883.86 Supporto: www.barco.com/en/support Visitate il web: www.barco.com

Dettagli

Sistema solare termico

Sistema solare termico Sistema solare termico 1 VELUX Collettori solari VELUX. Quello che cerchi. Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Sempre più

Dettagli

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Mediante il derating termico l inverter riduce la propria potenza per proteggere i propri componenti dal surriscaldamento. Il presente

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

technostuk 2-12 09/13 127

technostuk 2-12 09/13 127 technostuk 2-12 09/13 127 TECHNOSTUK 2-12 Sigillante cementizio per fughe da 2 a 12 mm. La protezione attiva di Microshield System aiuta a prevenire la crescita di batteri, funghi e muffe, che possono

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Impianti termici alimentati da biomasse

Impianti termici alimentati da biomasse SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE PUBBLICITÀ 70% - FILIALE DI NOVARA giugno 2011 40 PUBBLICAZIONE PERIODICA DI INFORMAZIONE TECNICO-PROFESSIONALE Impianti termici alimentati da biomasse Sommario Direttore

Dettagli

"#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro

#$%&'()! *$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()!"*$!$*#+#!,)!$-%#.# Cos é un solvente? Molte sostanze chimiche, usate per distruggere o diluire altre sostanze

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

Informazioni per i portatori di C Leg

Informazioni per i portatori di C Leg Informazioni per i portatori di C Leg C-Leg : il ginocchio elettronico Otto Bock comandato da microprocessore per una nuova dimensione del passo. Gentile Utente, nella Sua protesi è implementato un sofisticato

Dettagli

Risposta esatta. Quesito

Risposta esatta. Quesito 1 2 Quesito Si definisce gas compresso: A) un gas conservato ad una pressione maggiore della pressione atmosferica; B) un gas liquefatto a temperatura ambiente mediante compressione; C) un gas conservato

Dettagli

3 2A B K D 6 F O H E T 5. Vtt Eco Pro 3000 Lux No-Volt - Cod. M0S05353 - Edizione 1G09

3 2A B K D 6 F O H E T 5. Vtt Eco Pro 3000 Lux No-Volt - Cod. M0S05353 - Edizione 1G09 R I J G 2 L B K A 5 3 2A C 1 M D 6 4 R S Q F O H E T 5 7 6 4 21 9 9 12 15 22 9 8 10 13 17 16 16 14 18 19 20 23 24 Vtt Eco Pro 3000 Lux No-Volt - Cod. M0S05353 - Edizione 1G09 ITALIANO Vaporetto Eco Pro

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

UNI 10389. Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione

UNI 10389. Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione UNI 10389 Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione 1. Scopo e campo di applicazione La presente norma prescrive le procedure per la misurazione in opera del rendimento di

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG

CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG CENNI STORICI Nell anno 1946, l ingegnere americano Ray Arden, un vero pioniere della progettazione dei micromotori ed indiscusso genio in materia, ideò e perfezionò

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali Lettera Rischi Interferenziali Spett.le Ditta Appaltatrice Ditta Subappaltatrice Luogo, Data 2 OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali In relazione alla necessità di una possibile

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE Pagina: 1/ 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Denominazione commerciale: SILIFIM ALTE TEMPERATURE Articolo numero: art.01004/01004a Utilizzazione della Sostanza / del

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

MICRA 23 E 28 E 23 SE 28 SE

MICRA 23 E 28 E 23 SE 28 SE LIBRETTO DI ISTRUZIONI PER I MODELLI MICRA 23 E 28 E 23 SE 28 SE ATTENZIONE (per MICRA 23/28 SE) PER IL POSIZIONAMENTO DEL DIAFRAMMA LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI RELATIVE ALLE TIPOLOGIE DI SCARICO

Dettagli

Tutto sulle sonde lambda

Tutto sulle sonde lambda www.beru.com Tutto sulle sonde lambda Informazione tecnica N 03 Pe r f e z i o n e i n t e g r a t a Indice Introduzione Il principio della misurazione d'ossigeno di confronto Struttura e funzionamento

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2...

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... CB 1 CB 2 Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... 1 Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...8 Note di sicurezza...8 Pericolo...8 Applicabilità secondo articolo

Dettagli

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE E d i z i o n e 1 d a t a t a A P R I L E 1 9 9 5 POOL AZIENDE SERVIZIO SICUREZZA GAS 53 52 51 50 49 48 47 46 351

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne 3 Sintesi perfetta fra isolamento termico, tecnica e design Le finestre e le porte di oggi non solo devono

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE

MANUALE USO E MANUTENZIONE DAL DEGAN 0 MANUALE USO E MANUTENZIONE POMPE A MEMBRANA SERIE DL DL DL DL 0 DL 0 DL DL DL 0 DL 0 DL 0 LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI PRIMA DI USARE LA POMPA IDENTIFICAZIONE COMPONENTI DL DL DL DL 0

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA N. 10 MANIPOLAZIONE DI ESPLODENTI

ISTRUZIONE OPERATIVA N. 10 MANIPOLAZIONE DI ESPLODENTI Revisione 01 - Maggio 2013 A cura di: Servizio Prevenzione, Protezione, Ambiente e Sicurezza 1 MANIPOLAZIONE ESPLODENTI Premessa Rientrano in questa situazione di rischio tutte le attività che prevedono

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli