ISTRUZIONI DI MONTAGGIO. Caminetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTRUZIONI DI MONTAGGIO. Caminetti"

Transcript

1 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Caminetti

2 Indice 1. Introduzione 3 2. Verifica dell imballo 3 3. Corretto posizionamento del caminetto 4 4. Trasporto sul cantiere 4 5. disposizione del caminetto 5 6. Smontaggio delle viti di sicurezza (solo per porta a saliscendi) 6 7. Varianti di raccordo uscita fumi del caminetto 6 8. Collegamento tubo scarico fumi 8 9. Afflusso aria comburente Smontaggio porta Chiusura porta Montaggio cornice Montaggio del caminetto Materiali isolanti ammessi 19

3 1. Introduzione - Leggere le istruzioni in modo accurato prima del montaggio. - Seguire le avvertenze indicate nelle istruzioni di montaggio. Se queste non vengono rispettate, il produttore non ha alcuna responsabilità per i danni provocati e la garanzia decade. - Con un montaggio scorretto possono verificarsi danni e ferite! - Se il montaggio viene effettuato a regola d arte e vengono seguite le avvertenze riportate nel presente manuale, si garantirà un funzionamento a basso consumo e antinquinante del caminetto. - Nel montaggio si devono rispettare tutte le prescrizioni e le norme locali, nazionali ed europee vigenti. - Conservare bene le istruzioni di montaggio. 2. Verifica dell imballo Subito dopo la consegna occorre controllare: - Evidenti danni dovuti al trasporto - Funzionamento di tutte le parti mobili e meccanismi - Completezza della fornitura: - Istruzioni di montaggio ed uso - Certificato di garanzia - Guanto resistente al calore Comunicare immediatamente eventuali mancanze o danni al vostro fornitore. 3

4 3. Corretto posizionamento del caminetto Nella scelta del corretto punto di installazione dovrebbero essere rispettati i seguenti requisiti: - Il punto di installazione deve essere approvato da chi sovrintende ai lavori (fumista). - La stanza deve disporre di un sufficiente afflusso aria. Sono necessari circa 12 m 3 di aria, per poter bruciare in modo efficiente 1 kg di legna. - Sulle pareti e sul soffitto dove verrà montato il caminetto non si possono installare condutture elettriche. - Nel posizionamento del caminetto si devono rispettare le distanze minime ammesse da pareti, pavimento, condutture elettriche installate sulle pareti e sul soffitto e materiali infiammabili, ad es. travi in legno. - Il pavimento deve disporre di una portata corrispondente all apparecchio. E vietato installare il caminetto nei seguenti ambienti: - Stanze senza un adeguato afflusso di aria. - Stanze in cui vengono prodotti sostanze o impasti facilmente infiammabili o esplosivi. - Stanze in cui si crea una depressione per mezzo di aspirazione di aria (impianti di riscaldamento ad aria calda e di aerazione, cappe aspiranti, ecc.). 4. Trasporto sul cantiere - Per facilitare il posizionamento del caminetto, sono disponibili 4 maniglie per il trasporto, da ordinare separatamente. Le maniglie vanno inserite nelle aperture predisposte nel corpo dell inserto e fissate con le viti di sicurezza (vedi Figura 1). - Prima di iniziare il lavoro con l inserto, controllare che la porta a saliscendi e il rivestimento in refrattario siano fissati. Il rivestimento in refrattario si può togliere in qualunque momento. - E possibile utilizzare altri strumenti per il trasporto; fare attenzione a non provocare danni all apparecchio. 4

5 figura 1 5. disposizione del caminetto - Il caminetto può essere installato soltanto su un pavimento con un adeguata portata. - Il caminetto può essere installato soltanto su una base solida, non mobile. - L altezza dell apparecchio rispetto al pavimento è regolabile (vedi Figura 2, piedini regolabili). Mediante i piedini regolabili possono essere compensate differenze di altezza fino a 6 cm (1 cm nei caminetti ad angolo). Il caminetto deve essere montato su una superficie piana. figura 2 5

6 6. Smontaggio delle viti di (solo per porta a saliscendi) sicurezza - Una volta posizionato il caminetto, occorre togliere le viti di sicurezza con le quali viene assicurato il meccanismo della porta a saliscendi per evitare che si danneggi (vedi Figura 3). Le viti di sicurezza si trovano sui lati del caminetto e sono segnalate in modo evidente. - dopo aver tolto le viti di sicurezza, è necessario verificare il corretto funzionamento del meccanismo di scorrimento. Se il meccanismo presenta dei difetti, interrompere il lavoro di montaggio e rivolgersi al proprio fornitore. figura 3 7. Varianti di raccordo uscita fumi del caminetto - Caminetto con cupola in ghisa (vedi Figura 4a): I modelli HAKA 37/50, HAKA 63/51, HAKA 67/51, ECKA 67/45/51 sono adatti per il collegamento con giri fumo ceramici, il cui diametro esterno è di 180 mm. - Caminetto con scambiatore di calore (vedi Figura 4b): I modelli HAKA 37/50, HAKA 63/51, HAKA 67/51, ECKA 67/45/51 sono adatti per il collegamento diretto alla canna fumaria, il cui diametro esterno è di 200 mm (HAKA 37/ mm). 6

7 - Caminetto con adattatore in ghisa (Figura 4c): I modelli HAKA 37/50, HAKA 63/51, HAKA 67/51, ECKA 67/45/51 sono adatti per il montaggio di anelli accumulatori, il cui diametro esterno è di 440 mm. L anello adattatore in ghisa viene montato sull apparecchio se vengono ordinati assieme. figura 4a figura 4B figura 4C - Caminetti con raccordo uscita fumi posteriore (vedi Figura 5a): I modelli ECKA 50/35/45, ECKA 90/40/40, caminetti UKA sono adatti per il collegamento con giri fumo ceramici o per il collegamento diretto alla canna fumaria. Il raccordo uscita fumi che non viene utilizzato (superiore o laterale) si può sfruttare come foro ispezione. - Caminetti con raccordo uscita fumi diretto (vedi Figura 5b): I modelli HAKA 89/45, HAKA 89/45 T, HAKA 89/72, HAKA 110/51 sono adatti per il collegamento con giri fumo ceramici o per il collegamento diretto alla canna fumaria. figura 5A figura 5B 7

8 8. Collegamento tubo scarico fumi - Prima di collegare il caminetto alla canna fumaria occorre verificare le dimensioni e lo stato della stessa. Nel calcolo della canna fumaria si devono rispettare i parametri del caminetto. Inoltre occorre considerare che quando la porta è aperta (durante la carica di legna) deve poter essere condotta in modo sicuro una quantità maggiore di aria e fumi. - Il condotto uscita fumi non può essere ridotto. - L allacciamento multiplo alla canna fumaria è possibile a condizione che l inserto disponga di una porta a chiusura automatica e che questo sia certificato secondo la EN A1 - durante il montaggio sono da rispettare le prescrizioni vigenti in loco per questo tipo di apparecchi. Raccordo / Tubo di scarico - Come pezzi di collegamento tra il caminetto e la canna fumaria possono essere utilizzati esclusivamente tubi di scarico fumi in acciaio adatti a questo scopo e provvisti di marcatura CE. Lo spessore minimo dei tubi di scarico è di 2 mm per l acciaio nero e 1 mm per l acciaio inox austenitico. - Se il tiraggio della canna fumaria durante il funzionamento del caminetto è troppo elevato (più di 20 Pa), si consiglia di installare un dispositivo di regolazione. Devono essere rispettate le seguenti regole: - la valvola non può avere una chiusura automatica - sono necessarie delle istruzioni semplici e chiare; le posizioni chiuso e aperto devono essere riconoscibili - la valvola deve avere delle aperture; queste aperture devono rappresentare almeno il 3% della dimensione totale del passaggio aria della valvola, comunque minimo 20 cm Afflusso aria comburente - Il caminetto può essere messo in funzione soltanto in ambienti in cui sia presente un sufficiente afflusso di aria. Apparecchi per l aspirazione dell aria (ad es. impianti di aerazione, cappe aspiranti, ecc.) che sono in funzione in una stanza con il caminetto, possono causare problemi in relazione all afflusso aria comburente. In questo caso occorre accertarsi che non si crei una depressione nell ambiente di installazione. - E necessario prevedere un corrispondente condotto per l aria comburente fino al raccordo presa aria nella parte inferiore del caminetto (vedi Figura 6a): 8

9 - si consiglia si predisporre un condotto aria quanto più possibile corto e senza cambi di direzione - Il condotto aria deve essere costituito di materiale non infiammabile e indeformabile. - Per evitare la formazione di condensa, è necessario isolare bene il condotto aria. - Nei modelli HAKA 89/45T, 89/72, 110/51 e caminetti UKA è possibile spostare il raccordo presa aria sul lato desiderato, tappando poi il foro non utilizzato (vedi Figura 6b). figura. 6A figura. 6B 10. Smontaggio porta Si consiglia di smontare la porta prima di installare l inserto, per evitare di danneggiarla o sporcarla durante il lavoro. Seguire il procedimento corrispondente al tipo di porta: 9

10 Porta ad anta (figura 7) Togliere la clip di sicurezza che si trova vicino al perno nella parte superiore della porta (passaggio 1). Assicurare il perno della porta nella parte inferiore con una chiave a forchetta N. 17 e alzare la porta (passaggio 2). Tirare fuori la parte inferiore della porta dal telaio, non appena il perno inferiore si stacca dal telaio (passaggio 3). Successivamente è possibile staccare la porta anche dalla parte superiore. Per montare nuovamente la porta, ripetere il procedimento al contrario dal passaggio 3 al passaggio 1. figura 7 Porta a saliscendi con vetro dritto (figura 8) Aprire la porta nella posizione per la pulizia del vetro (passaggio 1). Le cerniere per l arresto del meccanismo di saliscendi devono essere tirate verso l esterno (passaggio 2)! Togliere la clip di sicurezza che si trova vicino al perno in basso a destra (passaggio 3). Togliere le barre per l apertura della porta, utilizzando una chiave a brugola N. 3 (passaggio 4). Spingere la porta verso destra, in modo da liberarla dal perno sinistro. A questo punto è possibile togliere completamente la porta (passaggio 5). Per montare nuovamente la porta, ripetere il procedimento al contrario dal passaggio 5 al passaggio 1. figura 8 10

11 Porta a saliscendi con vetro ad angolo (figura 9) Aprire la porta nella posizione per la pulizia del vetro (passaggio 1). Le cerniere per l arresto del meccanismo di saliscendi devono essere tirate verso l esterno (passaggio 2)! Togliere la clip di sicurezza che si trova vicino al perno superiore (passaggio 3). Alzare la porta. In questo modo si libera il perno inferiore e si può estrarre la porta dal telaio (passaggio 4). Per montare nuovamente la porta, ripetere il procedimento al contrario dal passaggio 4 al passaggio 1. figura 9 Porta a saliscendi - Caminetti UKA (vedi figura 10) Estrarre tutte le cerniere di sicurezza nella posizione per la pulizia del vetro (passaggio 1). Togliere i ganci di sicurezza dal telaio nella parte superiore della porta (passaggio 2). Allentare le viti nelle ante laterali della porta (passaggio 3). Scardinare l anta (passaggio 4). Per montare nuovamente la porta, ripetere il procedimento al contrario dal passaggio 4 al passaggio 1. figura x 6x

12 11. Chiusura porta Nei caminetti Hoxter ci sono due modalità di chiusura della porta: A la porta deve essere chiusa manualmente A1 porta a chiusura automatica Dalla produzione la porta viene regolata nella versione A (manuale). Modifica porta nella variante A1 porta a chiusura automatica: Porta ad anta (figura 11) Togliere la clip di sicurezza che si trova vicino al perno nella parte superiore (passaggio 1). Inserire sul perno nella parte inferiore la chiave a forchetta N. 17 e alzare la porta (passaggio 2). Appena si libera il perno inferiore, girarlo in direzione del caminetto con l aiuto della chiave a forchetta (passaggio 3). Girando, la tensione della molla è sensibile. Mantenere il perno inferiore in posizione tesa con la chiave a forchetta e inserire nuovamente la porta nel telaio (passaggio 4). Inserire di nuovo la clip di sicurezza che è stato rimossa nel passaggio 1 nella parte superiore. figura 11 Porta a saliscendi con vetro dritto, ECKA 50/35/45, caminetti UKA (figura 12) Togliere la parte laterale del rivestimento in modo che le aperture ispezione (sul lato sinistro e destro) siano accessibili (passaggio 1). Smontare la copertura del foro ispezione con una chiave a brugola N. 3 (passaggio 2). Togliere lo stesso numero di pesi da entrambi i lati del meccanismo, in modo che la porta si chiuda da sé (passaggio 3). Rimontare la copertura e reinserire le parti laterali del rivestimento (vedi passaggio 1 e 2). 12

13 Figura 12 Porta a saliscendi con vetro ad angolo: modelli ECKA 67/45/51, 90/40/40 (vedi Figura 13) ATTENZIONE: in questi modelli non è possibile la modifica in porta a chiusura automatica attraverso le aperture ispezione nella camera di combustione! Seguire questo procedimento prima del montaggio del caminetto! Togliere le coperture negli angoli superiori del caminetto (passaggio 1). Lasciar cadere la porta, in modo che i contrappesi vengano spinti verso l alto. Togliere lo stesso numero di pesi da entrambi i lati del meccanismo, in modo che la porta si chiuda da sé (passaggio 2). Rimontare le coperture tolte al passaggio 1. figura 13 13

14 12. Montaggio cornice Tutte le cornici e i telai vengono forniti con viti o dadi di fissaggio (modelli con porta a saliscendi), in modo da poterli fissare al caminetto. Nel montaggio dei singoli tipi di telaio rispettare il seguente procedimento: Montaggio di cornici (vedi Figura 14) Mettere i dadi sul bordo della lamiera zincata (passaggio 1). Inserire la cornice sull inserto e fissarla nel bordo sopra e sotto con le viti (passaggi 2 e 3). figura 14 Montaggio dei telai su modelli con vetro dritto (Figura 15) Le parti laterali del telaio sono da fissare alle parti laterali del corpo dall interno con le viti fornite in dotazione (passaggio 1). Mettere i dadi sul bordo della lamiera zincata e fissare la parte stretta del telaio da sotto sul bordo (passaggio 2). Posizionare la parte inferiore del telaio sulla parte inferiore del corpo e fissarla con le viti fornite in dotazione (passaggio 3). Correggere il gioco tra le singole parti del telaio e stringere le viti. 14

15 figura 15 Montaggio del telaio nel modelli con vetro ad angolo e porta a saliscendi (Figura 16) Mettere insieme il telaio negli angoli (passaggio 1). Sui bordi del caminetto si trovano quattro rettangoli; questi bisogna spezzarli (passaggio 2). Inserire i dati sul bordo della lamiera zincata e fissare il telaio al caminetto con le viti in dotazione (passaggio 3). I bordi del corpo del caminetto con i rettangoli staccati sono regolabili. Regolarli secondo necessità. Figura 16 15

16 13. Montaggio del caminetto - Nel montaggio sono da rispettare tutte le prescrizioni e norme locali, nazionali ed europee. - Nel montaggio occorre prestare particolare attenzione alle prescrizioni antincendio, materiali costruttivi utilizzati e dimensioni delle griglie aria (vedi dati tecnici). - L apparecchio deve essere installato in modo che sia possibile la pulizia e il controllo dell apparecchio stesso, dei pezzi di raccordo alla canna fumaria e della canna fumaria. - Nelle Figure 17a e 17b sono illustrati tutti gli elementi di sicurezza e i componenti della costruzione. figura 17A Montaggio davanti/vicino ad un altra parete figura 17b Montaggio davanti/vicino ad una parete di protezione 16

17 1. Parete 2. Isolamento termico (tubo scarico fumi) 3. Raccordo / tubo scarico fumi 4. Strato isolamento termico (parete posteriore) 5. Volume di convezione 6. Griglia entrata aria 7. Lastra in calcestruzzo con uno spessore minimo di 6 cm (in caso di copertura di protezione) 8. Soffitto 9. Strato isolamento termico (pavimento) 10. Afflusso aria comburente 11. Rivestimento 12. Strato isolamento termico (soffitto) 13. Griglia uscita aria calda 14. Strato di protezione di materiale non infiammabile 15. Strato isolamento termico (parete laterale) 16. Rivestimento 17. Area di irraggiamento 18. Materiale infiammabile 19. Pannello di materiale non infiammabile con intercapedine d aria 20. Parete di protezione 21. Protezione incendi su passaggio tubo fumi 22. Muratura di tamponamento in materiale minerale 23. Mobili in materiale infiammabile; distanza minima 5 cm dalla parete del rivestimento del caminetto Volume di convezione - Se il caminetto non è dotato di mantello convettivo, ci deve essere uno spazio di almeno 6 cm tra l inserto e lo strato di isolamento termico (4, 15), sia dietro che sui lati. - tutte le pareti devono essere isolate dal volume di convezione; questo non vale per le pareti che formano la superficie del rivestimento che funge da scambiatore di calore. - Le pareti, la copertura e il pavimento del volume di convezione devono essere puliti e resistenti alle abrasioni. Conduzione aria convettiva dal mantello - tutti i condotti per l aria di convezione devono essere costituiti di materiali indeformabili e non infiammabili. - Se il caminetto è dotato di mantello convettivo, il condotto attraverso il quale l aria calda viene portata nelle stanze deve essere collegato sia al raccordo del mantello convettivo, sia alla griglia uscita aria calda. Funzionamento senza griglie aria (ipocausto) - L aria convettiva circola all interno del rivestimento chiuso; il calore viene rilasciato dal volume di convezione all ambiente attraverso la superficie che scambia calore. - Il carico termico all interno del volume di convezione è notevolmente maggiore rispetto al funzionamento con griglie aria; è necessario prevedere il maggiore carico termico il volume di convezione deve essere dotato del relativo isolamento aggiuntivo. - dimensione e composizione della superficie di scambio termico del rivestimento devono corrispondere alla potenza termica del caminetto Muratura di tamponamento (protezione della parete dell edificio) La muratura di tamponamento viene utilizzata come protezione delle pareti dell edificio (20); essa è costituita da materiali minerali con uno spessore minimo di 10 cm: - La muratura di tamponamento deve terminare almeno 20 cm sopra il tubo scarico fumi (3); - Non è necessario realizzare la muratura di tamponamento: - se lo spessore della parete dell edificio è di almeno 10 cm - se la parete dell edificio è costituita da materiali non infiammabili - se la parete dell edificio non è una parete portante in calcestruzzo o cemento armato 17

18 18 - sono valide le normative regionali e nazionali sull edilizia! Strati di isolamento termico (protezione delle altre pareti) - la muratura di tamponamento (22) e la parete dell edificio (20) devono essere protette con uno strato di isolamento termico (4, 16) di almeno 9 cm; - il rivestimento (11) non deve essere protetto con uno strato di isolamento termico, se la costruzione è protetta in modo che la superficie della stessa venga riscaldata fino ad un massimo di 85 C; le superfici in pietra naturale o ceramica, sulle quali non viene messo alcun oggetto, possono essere riscaldate fino a massimo 120 C (vale solo per superfici verticali o oblique del rivestimento, per esempio pareti in maiolica) Protezione del pavimento - le superfici del pavimento costruite in materiale infiammabile devono essere protette con una piastra in calcestruzzo spessa almeno 6 cm (7); sopra la piastra in calcestruzzo è necessario posizionare un adeguato strato di isolamento termico (9) - pavimenti portanti in calcestruzzo o cemento armato devono essere protetti con uno strato di isolamento termico (9) Il rivestimento - attraverso le pareti del rivestimento il calore viene irraggiato nell ambiente; le pareti devono essere costruite in materiale non infiammabile del gruppo A1 - le superfici verticali costruite in pietra naturale o ceramica possono essere riscaldate fino a 120 C - le superfici orizzontali, sulle quali si possono mettere anche degli oggetti, possono essere riscaldate fino a 85 C - il rivestimento non può essere in alcun modo collegato al caminetto, ma deve essere autoportante - è necessario inserire nastro o fogli isolanti adeguati tra il caminetto e il rivestimento (e allo stesso modo tra il telaio di supporto e il rivestimento). Griglie aria - nelle uscite aria calda deve essere rispettata una distanza di almeno 50 cm dal soffitto e 30 cm da pareti di materiali infiammabili, pareti portanti in cemento armato e mobili a muro - le griglie di uscita aria calda devono essere montate nel punto più alto del rivestimento in modo che l aria calda non si accumuli all interno del rivestimento; nel montaggio delle griglie occorre fare in modo che sia possibile pulirle senza problemi - rispettare i passaggi aria necessari (vedi dati tecnici dell apparecchio) - le griglie aria devono essere installate in modo che non sia possibile otturarle Protezione del soffitto sopra il caminetto - Se il rivestimento del caminetto arriva fino al soffitto, questo deve essere protetto con uno strato isolante adeguato, secondo le norme e le prescrizioni locali vigenti Pavimento davanti al caminetto - Il pavimento davanti al caminetto deve essere costituito da materiali non infiammabili oppure deve essere protetto da una piastra non infiammabile sufficientemente robusta (ad es. con una lastra di vetro calpestabile) - distanze dei materiali infiammabili dal caminetto: - nella parte anteriore la distanza dipende dall altezza del fondo della camera di combustione dal pavimento; a questa altezza occorre aggiungere 30 cm, comunque con una distanza minima di 50 cm - ai lati la distanza dipende dall altezza del fondo della camera di combustione dal pavimento; a questa altezza occorre aggiungere 30 cm, comunque con una distanza minima di 30 cm Area di irraggiamento del caminetto - Parti costruttive o componenti in materiale infiammabile, così come mobili a muro, devono essere

19 distanti almeno 80 cm dall apertura della camera di combustione in tutte le direzioni (davanti, sotto, sopra e di lato) - se è presente un pannello di materiale non infiammabile con intercapedine d aria, allora la distanza minima è di 40 cm Al di fuori dell area di irraggiamento del caminetto - la distanza tra la parete del rivestimento e gli oggetti di materiali infiammabili o mobili a muro deve essere di almeno 5 cm; questo spazio intermedio deve rimanere libero per evitare l accumulo di calore - parti costruttive che coprono soltanto piccole superfici del rivestimento, come ad es. pavimenti, rivestimenti delle pareti e strati isolanti su soffitto e pareti possono essere collegate al rivestimento senza spazio intermedio. 14. Materiali isolanti ammessi - devono essere rispettati i seguenti criteri nei materiali isolanti termici utilizzati: Materiale: Gruppo 12, 13 Lana di roccia o di scoria Forma: Gruppo 06, 07, 08 Pannelli, materassini, coppelle Capacità di conduzione del calore: Gruppo Temperatura di utilizzo superiore: Gruppo 70 e superiori 700 C Densità apparente nominale: Gruppo kg/m 3 19

20 HOXTER gmbh Hersbrucker Straße Reichenschwand Germany +49 (0) HOXTER a.s. Blanenská Kuřim Czech Republic Versione 04/2015 Salvo modifiche ed errori.

Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Porte per stufe ad accumulo

Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Porte per stufe ad accumulo Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Porte per stufe ad accumulo PRODOTTI CHE DANNO SPAZIO ALLA VOSTRA INDIVIDUALITA HAKA 89/45h TECNOLOGIA PRODOTTI L AZIENDA HOXTER Dati tecnici 08 09 Maggiore comfort

Dettagli

d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua

d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Istruzioni d uso Caminetti Caminetti con scambiatore acqua Gentile Cliente, con l acquisto di un caminetto Hoxter, lei dimostra che non cerca compromessi in fatto di qualità e vuole solo il meglio. I

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL centopercento Made in Italy 1 Dati Tecnici Installazione, uso e manutenzione della caldaia combinata nella quale è possibile bruciare gasolio, gas

Dettagli

Piscineitalia.it. Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello

Piscineitalia.it. Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello 1 Raccomandazioni Si raccomanda di preforare sempre prima di avvitare, in modo da evitare che il legno si rompa. Nella tabella

Dettagli

ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA

ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA ECOSTAR PIANA PRISMATICA CURVA 2 AVVERTENZA: Nell elenco delle parti è indicato il numero di codice da citare in caso di richiesta componente per ricambio o sostituzione. ECOSTAR ISTRUZIONI D USO Complimenti

Dettagli

Istruzioni per l installazione. combinazione frigo-congelatore Pagina 18 7081 401-00. CNes 62 608

Istruzioni per l installazione. combinazione frigo-congelatore Pagina 18 7081 401-00. CNes 62 608 struzioni per l installazione combinazione frigo-congelatore Pagina 18 I 7081 401-00 CNes 62 608 Posizionamento Evitare la posizionatura dell'apparecchio in aree direttamente esposte ai raggi del sole,

Dettagli

CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP

CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP Caldaie in acciaio per la produzione di acqua calda ad inversione di fumi, funzionanti a scarti di legno, trucioli, pelet, segatura, cippati, bricchetti, gasolio,

Dettagli

Scarichi ad alta prestazione per tetti piani per il drenaggio delle acque meteoriche

Scarichi ad alta prestazione per tetti piani per il drenaggio delle acque meteoriche Scarichi Scarichi ad alta prestazione per tetti piani per il drenaggio delle acque meteoriche Per scaricare le acque piovane da tetti piani, parcheggi e terrazzi, offre un sistema di costruzione componibile

Dettagli

ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO

ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO Gentile Cliente la ringraziamo per aver scelto un nostro prodotto e la invitiamo a leggere attentamente quando di seguito riportato -Affidare l installazione

Dettagli

Specifiche tecniche. PELLEMATIC Smart 4 14 kw ITALIANO. www.oekofen.com

Specifiche tecniche. PELLEMATIC Smart 4 14 kw ITALIANO. www.oekofen.com Specifiche tecniche PELLEMATIC Smart 4 14 kw ITALIANO www.oekofen.com Specifiche tecniche PELLEMATIC Smart 4 8kW Denominazione PELLEMATIC Smart Potenza nominale kw 3,9 6,0 7,8 Carico parziale kw Impianto

Dettagli

MASAJA - MASAJA INOX DESCRIZIONE PER CAPITOLATO DIMENSIONI MASAJA / MASAJA INOX 29 43 55 68 88 112

MASAJA - MASAJA INOX DESCRIZIONE PER CAPITOLATO DIMENSIONI MASAJA / MASAJA INOX 29 43 55 68 88 112 MASAJA - MASAJA INOX Le caldaie a legna MASAJA e MASAJA INOX possono essere alimentate con tronchetti di lunghezza massima, a seconda dei modelli, da 500 a 1.060 mm. Corpo caldaia costituito da due elementidi

Dettagli

INDICE. 4 Arosa 6 Estoril 8 London 12 Barcelona 14 Magala 16 Jersey 20 Tokyo 24 Tokyo Slim 26 Chicago 28 Chicago Colorado 30 Casa 32 Smarty 38 Trio

INDICE. 4 Arosa 6 Estoril 8 London 12 Barcelona 14 Magala 16 Jersey 20 Tokyo 24 Tokyo Slim 26 Chicago 28 Chicago Colorado 30 Casa 32 Smarty 38 Trio Camini e stufe INDICE In Norvegia, a causa degli inverni rigidi, la tradizione del camino a legna è antica di molti secoli. Questa tradizione è oggi il punto di partenza della cultura Nordpeis, società

Dettagli

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA ATTENZIONE!!! Si declina ogni responsabilità relativa ad eventuali inesattezze contenute in queste istruzioni dovute ad errori di trascrizione.

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUTENZIONE ED USO. INDICE: AVVERTENZE GENERALI PER LA SICUREZZA...PAG. 2 INSTALLAZIONE GUIDE VERTICALI...PAG. 2 INSTALLAZIONE GRUPPO MOLLE...PAG. 2 INSTALLAZIONE CON VELETTA

Dettagli

IH/HS 100.1 IH/HS 100.2 IH/HS 200.1 IH/HS 200.2 IH/HS 200.3

IH/HS 100.1 IH/HS 100.2 IH/HS 200.1 IH/HS 200.2 IH/HS 200.3 ORIZZONTALI INDUSTRIALI MOD. IH/AR ORIZZONTALI SCHEDA TECNICA GENERATORE DI ARIA CALDA PER IMPIANTI SPORTIVI IH/HS 100.1 IH/HS 100.2 IH/HS 200.1 IH/HS 200.2 IH/HS 200.3 nº 6660192 Aggiorn. 02/2008 INDICE

Dettagli

canne fumarie in ceramica refrattaria per caminetti e stufe per caldaie a gas Massima resistenza alle alte temperature

canne fumarie in ceramica refrattaria per caminetti e stufe per caldaie a gas Massima resistenza alle alte temperature canne fumarie in ceramica refrattaria per caminetti e stufe Massima resistenza alle alte temperature per caldaie a gas Massima resistenza alle condense acide Sistema fumario ceramico LINEA Ultra Per caldaie

Dettagli

UNI 10683/2012. Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione

UNI 10683/2012. Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione UNI 10683/2012 Generatori di calore alimentati a legna o altri bio combustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione Regione Lombardia D.G.R.1118 La UNI 10683 è la norma per l installazione,

Dettagli

EFD Serrande tagliafuoco certificate EI 180 S EN 1366-2 marcata UNI EN15650.

EFD Serrande tagliafuoco certificate EI 180 S EN 1366-2 marcata UNI EN15650. Serrande tagliafuoco certificate EI 180 S EN 1366-2 marcata UNI EN15650. Classificazione secondo EN13501-3:2005 Supporti normalizzati EI 120 S EI 180 S Parete in cartongesso 150 mm (v e i o) 1500x1000

Dettagli

Forni Elettrici. per Vetrofusione

Forni Elettrici. per Vetrofusione Forni Elettrici per Vetrofusione Indice Forni elettrici 4-5 Forni elettrici a pozzetto con copercio riscaldato 6 Controller 8 Accessori 8 2 Noi di Helmut ROHDE GmbH possiamo essere fieri di 25 anni di

Dettagli

CUCINE ELETTRICHE / FORNO ELETTRICO SERIE "7" Mod. PCEM 70 CFEM 70. Cod. 252.117.00

CUCINE ELETTRICHE / FORNO ELETTRICO SERIE 7 Mod. PCEM 70 CFEM 70. Cod. 252.117.00 ~ ~ CUCINE ELETTRICHE / FORNO ELETTRICO SERIE "7" Mod. PCEM 70 CFEM 70 Cod. 252.117.00 INDICE Paragrafo ISTRUZIONI PER L'ISTALLATORE 1 Rispondenza alle direttive CEE 1.1 Schemi di installazione 1.2 Schemi

Dettagli

SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE. Condizionamento Termoventilanti Zeus ICIM

SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE. Condizionamento Termoventilanti Zeus ICIM Condizionamento Termoventilanti ICIM ISO Cert. n 4/2 Aerotermi Termostrisce radianti Ventilconvettori Unità trattamento aria Canne fumarie SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE Condizionamento SABIANA IL COMFORT

Dettagli

Camino EDILSANTO IL CAMINO SU MISURA PER TUTTE LE ESIGENZE

Camino EDILSANTO IL CAMINO SU MISURA PER TUTTE LE ESIGENZE Camino EDILSANTO IL CAMINO SU MISURA PER TUTTE LE ESIGENZE SOLUZIONI CHE DURANO NEL TEMPO Il camino in refrattario EDILSANTO è studiato per ogni tipo di caldaia e di combustione per qualsiasi esigenza

Dettagli

Accessori S-USI Hydro Control S-Vent S-ESAM. S-USI Hydro Control S-Vent S-ESAM S-Air 1 S-AirBox. Accessori che s integrano con intelligenza.

Accessori S-USI Hydro Control S-Vent S-ESAM. S-USI Hydro Control S-Vent S-ESAM S-Air 1 S-AirBox. Accessori che s integrano con intelligenza. Accessori S-USI Hydro Control S-Vent S-ESAM S-USI Hydro Control S-Vent S-ESAM S-Air 1 S-AirBox Accessori che s integrano con intelligenza. 14 Moduli di controllo per un Accessori S-USI Hydro Control S-Vent

Dettagli

SERIE DOPPIA SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE

SERIE DOPPIA SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE Le canne fumarie della serie DP rappresentano la soluzione piu avanzata per l evacuazione dei fumi di generatori di calore alimentati con qualsiasi tipo di combustibile.

Dettagli

Multi Heat - Solo Innova

Multi Heat - Solo Innova Multi Heat - Solo Innova Caldaie per biocombustibili ad alta efficienza Indice Caldaie a biocombustibile 3 Multi Heat 4 Solo Innova 6 Dati tecnici 8 Consumi-Aspetti Economici 10 2 Multi Heat - Solo Innova

Dettagli

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 1 Premessa All interno del complesso degli interventi di efficientamento e nell ottica del

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE Rev. 0 del 16.07.2012 Fi.Met s.r.l. Sede operativa: SP. 231 KM. 80+10070026 MODUGNO (BA) Tel./Fax 080.5354987 Sede legale e amministrativa: Str. Prov. Bari-Modugno KM. 1,570026

Dettagli

Caldaia a legna a gassificazione con combustione a fiamma rovesciata ECOBiovent Serie C

Caldaia a legna a gassificazione con combustione a fiamma rovesciata ECOBiovent Serie C Tecnologia Abitativa Avanzata ECOTRIBE Tecnologia Abitativa Avanzata di Giancarlo Avataneo - Str. Miravalle 24/4-10024 Moncalieri (TO) P. IVA 09183030015 - Codice fiscale VTNGCR52R08L219B - Cell. 0039

Dettagli

mcr Pasat è testato secondo la norma PN-EN 12101-3 mcr Pasat è accompagnato da certificato di conformità CE 1488-CPD-0209/W

mcr Pasat è testato secondo la norma PN-EN 12101-3 mcr Pasat è accompagnato da certificato di conformità CE 1488-CPD-0209/W mcr PASAT APPLICAZIONE Gli estrattori di fumi caldi mcr Pasat sono progettati per estrarre fumi e calore da aree esposte al fuoco. Adatti anche come sistemi di ventilazione industriale, gli mcr Pasat possono

Dettagli

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova Caldaie a legna ad alta efficienza Solo Innova Caldaie a legna L ampia proposta di prodotto Baxi, accoglie un articolata scelta di caldaie a legna per il comfort ed il riscaldamento domestico. Baxi infatti

Dettagli

Manutenzione. maintenance it 03-05

Manutenzione. maintenance it 03-05 Manutenzione 21 Regolazione della pressione del giunto porta 2 Sostituzione delle pulegge e dei cavi del contrappeso Sostituzione del giunto porta, del vetro o delle guide della porta 4 Sostituzione della

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori Collegamento di tubi Logano G5 con Logalux LT300 Logano G5/GB5 con bruciatore e Logalux LT300 Per l installatore Leggere attentamente prima del montaggio. 6066600-0/00

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio MAGIC K4 Si raccomanda di leggere attentamente le istruzioni contenute nel presente fascicolo e di far installare il caminetto da personale qualificato È necessario attenersi a

Dettagli

Accessori scarico fumi per apparecchi

Accessori scarico fumi per apparecchi Accessori scarico fumi per apparecchi 6 720 606 436-00.1O ZW 23 AE JS Índice Índice Avvertenze 2 Spiegazione dei simboli presenti nel libretto 2 1 Applicazione 3 1.1 Informazioni generali 3 1.2 Combinazione

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di adeguamento alle norme di igiene e sicurezza e realizzazione di dotazioni impiantistiche presso il Sant

Dettagli

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA ST.01.01.00 GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA Art. 2170 Gruppo di rilancio completo di: - Valvola miscelatrice con servocomando a 3 punti - Circolatore a tre velocità - Valvole d intercettazione

Dettagli

I generatori di calore

I generatori di calore Corso di IMPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl I generatori di calore Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it Generatore di calore: macchina comprendente le

Dettagli

Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente.

Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente. Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente. Immagine indicativa della bugnatura sul fondo. DESCRIZIONE Vasca a sedere ideale per anziani, installabile ad angolo o

Dettagli

5 - Cassette ATEX. Sommario. Cassette in lamiera Spacial S3DEX. Cassette in acciaio inox Spacial S3XEX. Cassette in poliestere Thalassa PLMEX

5 - Cassette ATEX. Sommario. Cassette in lamiera Spacial S3DEX. Cassette in acciaio inox Spacial S3XEX. Cassette in poliestere Thalassa PLMEX Sommario - Cassette ATEX Cassette in lamiera Spacial S3DEX b Presentazione.............................................. pagina /2 b Caratteristiche e guida alla scelta codici..........................

Dettagli

4 Mobili prodotto SCALA

4 Mobili prodotto SCALA Il nostro sistema di arredo da laboratorio SCALA offre una vasta scelta di varianti per lo stoccaggio con facile accesso e conservazione sicura. Tutti i mobili prodotti sono equipaggiabili in modo variabile

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

Passione per servizio e comfort.

Passione per servizio e comfort. Supplemento per condotto scarico fumi per GVS C 90-1 HN 6 720 611 409-00.1O Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione Modelli e brevetti depositati Réf.: 6 720 613

Dettagli

New Dedalo parete divisoria

New Dedalo parete divisoria New Dedalo parete divisoria Modulo standard cieco L 100 P 10 da 104 al mq. (esclusa posa) PRONTA CONSEGNA Finiture arredi e pareti CARATTERISTICHE TECNICHE Struttura portante La struttura interna della

Dettagli

Proget tagliafuoco. l eccellenza tagliafuoco, flessibilità su misura. www.ninz.it

Proget tagliafuoco. l eccellenza tagliafuoco, flessibilità su misura. www.ninz.it Proget l eccellenza, flessibilità su misura www.ninz.it Caratteristiche Qualità fuori ogni discussione Porta particolarmente robusta per una sicura funzionalità nel tempo Ideale per applicazioni su pareti

Dettagli

ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati. From visions to solutions

ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati. From visions to solutions ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati From visions to solutions Sistemi di fissaggio alternativi per un montaggio veloce, semplice ed economico

Dettagli

MONOBLOCCHI. LA SOLUZIONE EFFICACE PER IL RISCALDAMENTO.

MONOBLOCCHI. LA SOLUZIONE EFFICACE PER IL RISCALDAMENTO. MONOBLOCCHI 126 MONOBLOCCHI. LA SOLUZIONE EFFICACE PER IL RISCALDAMENTO. Nel 1976 Piazzetta ha realizzato il primo caminetto monoblocco in acciaio con focolare in ghisa e porta a saliscendi con vetro ceramico.

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE VASCHE

MANUALE INSTALLAZIONE VASCHE MANUALE INSTALLAZIONE VASCHE IMPORTANTE: Leggere il presente manuale prima di procedere all istallazione della vasca e conservarlo insieme agli altri documenti. Questo manuale è valido per il montaggio

Dettagli

UNI 10683. ed. Ottobre 2012

UNI 10683. ed. Ottobre 2012 UNI 10683 ed. Ottobre 2012 Generatori di calore alimentati a legna o altri biocombustibili solidi Potenza termica nom< 35 kw VERIFICA INSTALLAZIONE CONTROLLO (NEW) MANUTENZIONE (NEW) APPARECCHI Categorie

Dettagli

Acustiko. Pannello antirumore. Insonorizzazione per l edilizia - Acustiko

Acustiko. Pannello antirumore. Insonorizzazione per l edilizia - Acustiko Acustiko Pannello antirumore Pannello antirumore Acustiko Cos è? Acustiko è un pannello antirumore, modulare e versatile, nato per realizzare barriere acustiche nei cantieri. Le barriere realizzate con

Dettagli

Biomassa legnosa locale per un riscaldamento moderno e sostenibile. Termocucine e termostufe sempre più efficienti per l utilizzo domestico

Biomassa legnosa locale per un riscaldamento moderno e sostenibile. Termocucine e termostufe sempre più efficienti per l utilizzo domestico Biomassa legnosa locale per un riscaldamento moderno e sostenibile Termocucine e termostufe sempre più efficienti per l utilizzo domestico a cura dell ing. Roberto Degiampietro Rizzoli S.r.l. Seminario

Dettagli

Univer tagliafuoco tecnologia d avanguardia per la protezione dal fuoco

Univer tagliafuoco tecnologia d avanguardia per la protezione dal fuoco Univer tecnologia d avanguardia per la protezione dal fuoco www.ninz.it Caratteristiche CHE COSA LA RENDE SPECIALE? Qualità innanzitutto Porta interamente zincata, comprese le parti nascoste Costruita

Dettagli

GENERATORI D ARIA GBI/GBO

GENERATORI D ARIA GBI/GBO DESCRIZIONE PER CAPITOLATO I generatori d aria calda GBI e GBO sono costituiti da un telaio in alluminio e da una pannellatura esterna in lamiera preverniciata: i pannelli sono isolati all interno con

Dettagli

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 1 Premessa All interno del complesso degli interventi di efficientamento e nell ottica del

Dettagli

4. TERMINI, DEFINIZIONI

4. TERMINI, DEFINIZIONI PREMESSA Normalmente si defi nisce camino una componente della casa. Il sistema fumario è l insieme di tutti i sistemi per l espulsione dei fumi dall apparecchio di combustione al comignolo. Il camino

Dettagli

corbellini Venerdì 28 Febbraio Palestra Corbellini

corbellini Venerdì 28 Febbraio Palestra Corbellini corbellini Venerdì 28 Febbraio Palestra Corbellini Cos è il pellet? Il legno in pellet è un combustibile ricavato dalla segatura essiccata E solo compressa in forma di piccoli cilindri con un diametro

Dettagli

Dlgs 128/10. Decreto legislativo 29 giugno 2010, n. 128

Dlgs 128/10. Decreto legislativo 29 giugno 2010, n. 128 Decreto legislativo 29 giugno 2010, n. 128 Modifi che ed integrazioni al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale, a norma dell articolo 12 della legge 18 giugno 2009,

Dettagli

Istruzioni di servizio per quadri di esposizioni filateliche compreso imballaggi

Istruzioni di servizio per quadri di esposizioni filateliche compreso imballaggi Istruzioni di servizio per quadri di esposizioni filateliche compreso imballaggi Valide per la serie da 012005 a 032005 Istruzione_Rahmen_I.doc/18.03.2014/ml 1/13 Indice INDICE 2 MISURE DI SICUREZZA /

Dettagli

PORTE TAGLIAFUOCO PORTE SU MISURA CON PARETI IN CARTONGESSO

PORTE TAGLIAFUOCO PORTE SU MISURA CON PARETI IN CARTONGESSO METALLICA TAGLIAFUOCO CARTONGESSO con telaio abbracciante ad angolo arrotondato ed altri vantaggi aggiuntivi: Resistenza REI 120 Una e due ante Formati standard ed a misura fino a 2545 x 2500 H Senza o

Dettagli

Cappa da cucina tradizionale confort

Cappa da cucina tradizionale confort Cappa da cucina tradizionale confort Prezzi a richiesta Vantaggi Compensazione integrata. Filtri a labirinto in acciao inox montati. Illuminazione ad incasso in opzione. Gamma Due altezze disponibili:

Dettagli

LIBRETTO INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE BOX DOCCIA IDROMASSAGGIO

LIBRETTO INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE BOX DOCCIA IDROMASSAGGIO LIBRETTO INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE BOX DOCCIA IDROMASSAGGIO Note importanti: L installazione deve eseguita da personale qualificato, la ditta importatrice declina ogni responsabilità in merito

Dettagli

GENERATORE DI VAPORE A TRE GIRI DI FUMO GX

GENERATORE DI VAPORE A TRE GIRI DI FUMO GX PROPOSTA TECNICO COMMERCIALE GENERATORE DI VAPORE A TRE GIRI DI FUMO GX GENERATORE DI VAPORE A TRE GIRI DI FUMO GX Produzione di vapore: da 1700 a 25000 kg/h Pressione di progetto: 12 o 15 bar (fino a

Dettagli

Gap gas frontale FUOCO SENZA FUMO FUOCO A GAS L ORIGINALE THE FLAME IL FUOCO DECORATIVO

Gap gas frontale FUOCO SENZA FUMO FUOCO A GAS L ORIGINALE THE FLAME IL FUOCO DECORATIVO Gap gas frontale FUOCO SENZA FUMO FUOCO A GAS F U O C O S E N Z A F U M O L ORIGINALE THE FLAME IL FUOCO DECORATIVO CAMINETTI A GAS Gap gas frontale Caminetti a gas THE FLAME La nuova generazione di caminetti

Dettagli

Manuale d installazione ed uso per serranda tagliafuoco TFER 30 pag.

Manuale d installazione ed uso per serranda tagliafuoco TFER 30 pag. Manuale d installazione ed uso per serranda tagliafuoco TFER 30 pag. Descrizione La serranda tagliafuoco TFER 30 è costituita da una cassa di lamiera d acciaio zincata, munita di flange per il collegamento

Dettagli

Cod. 252.270.00 FRY TOP ELETTRICO SERIE 900A. Mod. 92 FTE-L 92 FTE-R 92 FTE-LC 92 FTE-RC 94 FTE-L 94 FTE-LR 94 FTE-R 94 FTE-LC 94 FTE-LRC 94 FTE-RC

Cod. 252.270.00 FRY TOP ELETTRICO SERIE 900A. Mod. 92 FTE-L 92 FTE-R 92 FTE-LC 92 FTE-RC 94 FTE-L 94 FTE-LR 94 FTE-R 94 FTE-LC 94 FTE-LRC 94 FTE-RC Cod. 252.270.00 FRY TOP ELETTRICO SERIE 900A Mod. 92 FTE-L 92 FTE-R 92 FTE-LC 92 FTE-RC 94 FTE-L 94 FTE-LR 94 FTE-R 94 FTE-LC 94 FTE-LRC 94 FTE-RC INDICE Paragrafo Istruzioni per l'installazione 1 Rispondenza

Dettagli

Sostituzione della porta 9-11. Sostituzione delle molle compensatrici 11. Sostituzione del giunto inferiore 12

Sostituzione della porta 9-11. Sostituzione delle molle compensatrici 11. Sostituzione del giunto inferiore 12 S 21 maint. it 02-06 a partire dal numero di serie 0002042 manutenzione Sostituzione delle pulegge, del rullo di pressione superiore e dei cavi del contrappeso -4 Sostituzione del giunto porta, del vetro

Dettagli

Istruzioni per il montaggio

Istruzioni per il montaggio Istruzioni per il montaggio Frigoriferi e congelatori, decorabili 080915 7085420-03 EK/ EG... LC Avvertenze generali di sicurezza Indice 1 Avvertenze generali di sicurezza... 2 2 Trasporto dell'apparecchio...

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori 7 77 09 5-08/007 IT Lato circuito di riscaldamento Gruppo tubazioni per Logalux S5/S60 affiancato Logano plus GB5-8 Logano G5-5 Logano plus SB05 Per l installatore Leggere

Dettagli

Istruzioni per la manutenzione

Istruzioni per la manutenzione Istruzioni per la manutenzione Caldaie murali a condensazione CGB-75 CGB-100 Caldaia solo riscaldamento Caldaia solo riscaldamento Wolf Italia S.r.l. Via 25 Aprile, 17 20097 S. Donato Milanese (MI) Tel.

Dettagli

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 Murali Condensing Sommario Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 1 Sistemi di scarico in PP Introduzione Sistema per intubamento in PP per caldaie a condensazione

Dettagli

PROMEMORIA ANTINCENDIO

PROMEMORIA ANTINCENDIO Vereinigung Kantonaler Feuerversicherungen Association des établissements cantonaux d assurance incendie Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio Installazione di sistemi di filtri

Dettagli

PRODOTTI A PELLET LINEA ACQUA TERMOSTUFE

PRODOTTI A PELLET LINEA ACQUA TERMOSTUFE indice CALUX SERVICE 3 PRODOTTI A PELLET LINEA ACQUA TERMOSTUFE ERGOFLAM IDRO STEEL 15 kw ERGOFLAM IDRO PLUS 15 kw DAFNE IDRO STEEL 20 kw DAFNE IDRO PLUS 20 kw HYDRA STEEL 27 kw HYDRA PLUS 27 kw HYDRA

Dettagli

AVVERTENZE E SICUREZZE

AVVERTENZE E SICUREZZE AVVERTENZE E SICUREZZE SIMBOLI UTILIZZATI NEL SEGUENTE MANUALE ATTENZIONE: indica azioni alle quali è necessario porre particolare cautela ed attenzione PERICOLO: VIETATO: indica azioni pericolose per

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA PREFABBRICATI MODULARI USO SANITARIO

DESCRIZIONE TECNICA PREFABBRICATI MODULARI USO SANITARIO DESCRIZIONE TECNICA dei PREFABBRICATI MODULARI USO SANITARIO (versione in poliuretano) Informazioni generali: La seguente descrizione si riferisce ai nostri prefabbricati standard ed alla nuova dotazione

Dettagli

LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA

LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA - la sedia non puo ospitare piu di una persona - la sedia e impilabile fino a un massimo di 10

Dettagli

Riunione agenti 2015

Riunione agenti 2015 Riunione agenti 2015 2. Dielle Carinci Progetto stufe a pellet 2. Filosofia Dielle Dielle è ricerca, innovazione, rispetto della natura, miglioramento continuo, per una totale soddisfazione del cliente.

Dettagli

Aelle-S 190 STH Capitolato

Aelle-S 190 STH Capitolato 77 136 190 1/5 AELLE-S 190 STH Descrizione del sistema I serramenti dovranno essere realizzati con il sistema METRA AELLE-S190STH. I profilati saranno in lega di alluminio UNI EN AW 6060 (UNI EN 573-3

Dettagli

Istruzione di montaggio L 28 SAUNA IN LEGNO MASSELLO senza finitura esterna sporgente

Istruzione di montaggio L 28 SAUNA IN LEGNO MASSELLO senza finitura esterna sporgente Istruzione di montaggio L 28 SAUNA IN LEGNO MASSELLO senza finitura esterna sporgente Misure: 191 x 141 cm Cod. serie: Data di produzione: Cod. fornitura: Istruzione di montaggio L 28 MILANO 2 Planimetria

Dettagli

www.nicoll.it CASSETTE DI SCARICO CASSETTE AD INCASSO, A ZAINO ED ACCESSORI COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica

www.nicoll.it CASSETTE DI SCARICO CASSETTE AD INCASSO, A ZAINO ED ACCESSORI COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica www.nicoll.it CASSETTE DI SCARICO CASSETTE AD INCASSO, A ZAINO ED ACCESSORI COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica Aplysia 8 cassetta ad incasso 8 cm tubo di cacciata coibentato,

Dettagli

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione SPEED-DOME TEM-5036 Manuale Installazione INDICE pagina 1. AVVERTENZE.. 5 1.1. Dati tecnici. 5 1.2. Elettricità 5 1.3. Standard IP 66 5 2. INSTALLAZIONE... 7 2.1. Staffe 7 3. AVVERTENZE... 8 4. MONTAGGIO..

Dettagli

Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per

Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per Il termocamino CARINCI, è l ultima novità tecnologica nel campo, frutto di studi innovativi, associati ad un esperienza trentennale nel settore, per darvi le massime prestazioni che avete sempre desiderato.

Dettagli

Estratto della Norma UNI 10845

Estratto della Norma UNI 10845 Estratto della Norma UNI 10845 Estratto della NORMA UNI 10845 - Febbraio 2000 Sistemi per l evacuazione dei prodotti della combustione asserviti ad apparecchi alimentati a gas. Criteri di verifica, risanamento

Dettagli

SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE

SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE COMUNE DI AVELLINO SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE Norme installazione UNI 10683 GENERATORI DI CALORE ALIMENTATI A LEGNA O DA ALTRI BIOCOMBUSTIBILI SOLIDI- REQUISITI DI INSTALLAZIONE.

Dettagli

LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI

LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI Le lastre Ytong, sono elementi armati autoportanti che permettono di realizzare solai e tetti di edifici residenziali, con una velocità di posa insuperabile rispetto

Dettagli

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610 Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357 Per l'assemblaggio di profilati doppi. Questo sistema permette di assemblare rapidamente in una seconda fase due profilati. Per essere sicuri di ottenere i valori

Dettagli

www.nicoll.it CASSETTE DI SCARICO CASSETTE AD INCASSO, A ZAINO ED ACCESSORI COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica

www.nicoll.it CASSETTE DI SCARICO CASSETTE AD INCASSO, A ZAINO ED ACCESSORI COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica www.nicoll.it CASSETTE DI SCARICO CASSETTE AD INCASSO, A ZAINO ED ACCESSORI COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica 297 APLYSIA 8 cassetta ad incasso 8 cm tubo di cacciata coibentato,

Dettagli

LEZIONE 5-6 ENERGIA TERMICA, TRASPORTO DEL CALORE (CONDUZIONE, CONVEZIONE) ESERCITAZIONI 2

LEZIONE 5-6 ENERGIA TERMICA, TRASPORTO DEL CALORE (CONDUZIONE, CONVEZIONE) ESERCITAZIONI 2 LEZIONE 5-6 ENERGIA TERMICA, TRASPORTO DEL CALORE (CONDUZIONE, CONVEZIONE) ESERCITAZIONI 2 Esercizio 11 Una pentola contiene 2 kg di acqua ad una temperatura iniziale di 17 C. Si vuole portare l'acqua

Dettagli

SUPER SIRIO Vip. Libretto istruzioni. Installatore Utente Tecnico. Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale

SUPER SIRIO Vip. Libretto istruzioni. Installatore Utente Tecnico. Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale SUPER SIRIO Vip Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale Libretto istruzioni Installatore Utente Tecnico 1. Pompa di circolazione. Le caldaie serie Super Sirio Vip

Dettagli

Norma 7129:2008. Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione. Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A.

Norma 7129:2008. Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione. Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A. Norma 7129:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A. UNI 7129-2 ed. 2008 Seconda parte: Installazione apparecchi

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI CANALI DA FUMO PER STUFE A LEGNA E A PELLET

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI CANALI DA FUMO PER STUFE A LEGNA E A PELLET GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI CANALI DA FUMO PER STUFE A LEGNA E A PELLET www.savefumisteria.it INDICE NORMATIVE Pag. 3 REQUISITI DI UN CANALE DA FUMO DA INSTALLARE SU STUFE A LEGNA O PELLET Pag. 5 IL TUBO

Dettagli

FORNI A LEGNA IN ACCIAIO INOX 18/10 SERIE DA INCASSO

FORNI A LEGNA IN ACCIAIO INOX 18/10 SERIE DA INCASSO FORNI A LEGNA IN ACCIAIO INOX 18/10 SERIE DA INCASSO (Mod. 60/40) (Mod. 80/40) (Mod. 100/50) (Mod. 100/60) normali o ventilati La giusta soluzione per avere la comodità del forno a legna abbinato al caminetto

Dettagli

RISCALDARE E ARREDARE

RISCALDARE E ARREDARE RISCALDARE E ARREDARE CUCINE A LEGNA DA INSERIMENTO SERIE RIO RISCALDARE E ARREDARE Da sempre la nostra missione è soddisfare nel migliore dei modi i desideri del cliente, sia dal punto di vista della

Dettagli

-8- Installazione Rivestimenti - Staffa sostegno architrave I modelli TERMOFAVILLA, possono essere personalizzati con i rivestimenti appositamente realizzati presenti nella gamma CLAM, oppure eseguiti

Dettagli

DEVIATORE FUMI. Istruzioni d uso e installazione. Codice prodotto: REU-UOP-26. Informazioni generali. Figura 1 Scarico Fumi

DEVIATORE FUMI. Istruzioni d uso e installazione. Codice prodotto: REU-UOP-26. Informazioni generali. Figura 1 Scarico Fumi DEVIATORE FUMI Istruzioni d uso e installazione Informazioni generali Codice prodotto: REU-UOP-26 Il deviatore fumi laterale Rinnai REU-UOP-26 è compatibile con i seguenti modelli di scaldacqua Rinnai

Dettagli

COPERTURA MOBILE MOTORIZZATA (Certificata) Versione a taglio termico (pag. 13)

COPERTURA MOBILE MOTORIZZATA (Certificata) Versione a taglio termico (pag. 13) I MOTORIZZATA (Certificata) Versione a taglio termico (pag. 13) 143 DESCRIZIONE TECNICA Le Coperture Mobili SUNROOM sono costruite sempre su misura e sono composte da una struttura modulare in alluminio

Dettagli

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 D 5b. 1. Park -1993 5a. 2. Park -1993 6a. Park -1999 F G H 3. Park -1993 7. I I 4. Park -1993 8. 6b. Park 2000- J 9. 13. 10. 14. X Z Y W 11. V 15. Denna produkt, eller delar

Dettagli

Istruzioni di Manutenzione

Istruzioni di Manutenzione Istruzioni di Manutenzione caldaia a condensazione COB COB-CS solo riscaldamento con bollitore a stratificazione Wolf GmbH Postfach 1380 84048 Mainburg Tel. 08751/74-0 Fax 08751/741600 Internet: www.wolf-heiztechnik.de

Dettagli

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica 2 PiroVas - ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas - ThermoVas Bongioanni Caldaie da sempre sensibile ai problemi energetici

Dettagli

Ferramenta per scorrevole in parallelo, per scorrevole a libro. Il programma G.U per porte e finestre in PVC, legno e metallo

Ferramenta per scorrevole in parallelo, per scorrevole a libro. Il programma G.U per porte e finestre in PVC, legno e metallo Ferramenta per scorrevole in parallelo, per scorrevole a libro Il programma G.U per porte e finestre in PVC, legno e metallo Il programma dello scorrevole in parallelo a ribalta di GU La ferramenta scorrevole

Dettagli

Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto

Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto IT Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto COPYRIGHT 2012 DEHN + SÖHNE / protected by ISO 16016 Protezione da fulmine / Messa a terra Publication No. 1729 IT / UPDATE

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 13 IMPIANTI DI RISCALDAMENTO, DI CONDIZIONAMENTO, DI VENTILAZIONE 13.01 Prezzi a corpo di impianti

Dettagli