PROGRAMMA GOLDMAN SACHS CERTIFICATES NOTA INTEGRATIVA - PROGRAMMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA GOLDMAN SACHS CERTIFICATES NOTA INTEGRATIVA - PROGRAMMA"

Transcript

1 PROGRAMMA GOLDMAN SACHS CERTIFICATES NOTA INTEGRATIVA - PROGRAMMA relativa all ammissibilità alla quotazione ufficiale di Borsa dei GOLDMAN SACHS CERTIFICATI BENCHMARK SU INDICI MIB30 ; S&P/MIB SM ; MIDEX ; TecDax SM ; Dax 30 ; FTSE TM 100; Ibex 35 ; S&P 500 ; DJIA SM ; Nikkei 225; Hang Seng ; Nasdaq 100 ; DJ Global Titans 50 SM ; DJ Eurostoxx 50 SM ; GSCI Total Return ; "GSCI" Sub-Indici ("GSCI" Agricultural, "GSCI" Energy, "GSCI" Industrial Metals, "GSCI" Livestock, "GSCI" Non-Energy, "GSCI" Petroleum nonchè "GSCI" Precious Metals); Xinhua/FTSE China 25; nonchè DJ Euro Stoxx 50 settoriali (DJ Euro Stoxx Auto SM, DJ Euro Stoxx Bank SM, DJ Euro Stoxx Basic Resources SM, DJ Euro Stoxx Chemical SM, DJ Euro Stoxx Construction SM, DJ Euro Stoxx Cyclical Goods and Services SM, DJ Euro Stoxx Energy SM, DJ Euro Stoxx Financial Services SM, DJ Euro Stoxx Food and Beverage SM, DJ Euro Stoxx Healthcare SM, DJ Euro Stoxx Industrial Goods and Services SM, DJ Euro Stoxx Insurance SM, DJ Euro Stoxx Media SM, DJ Euro Stoxx Non Cyclical Goods and Services SM, DJ Euro Stoxx Retail SM, DJ Euro Stoxx Technology SM, DJ Euro Stoxx Telecom SM nonchè DJ Euro Stoxx Utility SM ) Emessi da GOLDMAN SACHS INTERNATIONAL e garantiti irrevocabilmente e incondizionatamente da THE GOLDMAN SACHS GROUP,. depositata presso la Consob in data 1 aprile 2004 a seguito di nulla-osta comunicato con nota n del 1 aprile 2004, è stata modificata e approvata dalla Consob in data 26 luglio 2004 a seguito di nulla-osta comunicato con nota n del 26 luglio 2004 e pubblicata mediante deposito presso la sede della Consob in data 27 luglio 2004 Il presente documento va letto congiuntamente al Documento Informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 27 luglio 2004 a seguito di nulla-osta della Consob comunicato con nota n del 26 luglio Il presente documento, in occasione delle singole emissioni, sarà integrato dagli Avvisi Integrativi alla Nota Integrativa che saranno pubblicati il giorno antecedente l inizio delle negoziazioni. L adempimento di pubblicazione della Nota Integrativa non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. La Borsa Italiana S.p.A. ha rilasciato giudizio di ammissibilità alla quotazione dei Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici da emettere nell'ambito del Programma Goldman Sachs Certificates con provvedimento n del 25 marzo 2004, come successivamente confermato con provvedimento n del 5 luglio /...

2 INDICE AVVERTENZE PER L INVESTITORE...4 AVVERTENZE GENERALI CONNESSE AD UN INVESTIMENTO IN STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI...4 ESEMPLIFICAZIONI...9 SEZIONE PRIMA INFORMAZIONI RELATIVE ALL EMITTENTE ED AL GARANTE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI SEZIONE SECONDA INFORMAZIONI RIGUARDANTI GLI STRUMENTI FINANZIARI E LA QUOTAZIONE INFORMAZIONI SUI GOLDMAN SACHS CERTIFICATI BENCHMARK SU INDICI Descrizione Caratteristiche Autorizzazioni Tagli e regime di circolazione Durata, esercizio e termini di decadenza Valuta Premio e prezzi indicativi Rapporti, termini, condizioni e modalità di esercizio Formula ed esemplificazioni delle convenienze Punto di pareggio Commissioni Regime fiscale Restrizioni alla libera negoziabilità Quotazione e impegni dell'emittente Altri mercati di quotazione Informazioni sugli Indici Sottostanti Rettifica dei Certificates in caso di Eventi Straordinari che riguardano l Indice Sottostante /...

3 CAPITOLO VIII INFORMAZIONI RIGUARDANTI ALTRI WARRANT AMMESSI A QUOTAZIONE CAPITOLO IX DOCUMENTAZIONE E APPENDICI MESSE A DISPOSIZIONE DEL PUBBLICO APPENDICI REGOLAMENTO DEI GOLDMAN SACHS CERTIFICATI BENCHMARK SU INDICI DICHIARAZIONE D'ESERCIZIO IN ECCEZIONE AVVISO INTEGRATIVO Tabella /...

4 Nota Integrativa e Avviso Integrativo La presente nota integrativa (di seguito la Nota Integrativa ) si riferisce al programma Goldman Sachs Certificates (il Programma ), regolato dalla procedura prevista e disciplinata dall articolo 62 della Delibera Consob n del 14 maggio 1999, come successivamente modificata e integrata. La Nota Integrativa ha lo scopo di disciplinare e di informare gli investitori relativamente alle caratteristiche generali dei "Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici, che verranno emessi da Goldman Sachs International e che saranno garantiti irrevocabilmente e incondizionatamente da The Goldman Sachs Group Inc. (di seguito i "Certificates") per essere ammessi a quotazione sul mercato dei Securitised Derivatives ( SeDeX ) gestito e organizzato da Borsa Italiana S.p.A.. Le caratteristiche dei Certificates che verranno di volta in volta emessi sulla base della Nota Integrativa saranno contenute nel relativo avviso integrativo della Nota Integrativa, da predisporre secondo il modello riportato nel Capitolo XI della presente Nota Integrativa (l Avviso Integrativo ). Per esigenze di natura commerciale, al momento delle singole emissioni la denominazione Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici potrà essere integrata con un nome relativo allo specifico prodotto. Tale specifica denominazione sarà indicata nel relativo Avviso Integrativo. Con riferimento alle singole emissioni, nel caso di quotazione di una nuova emissione di Certificates, il relativo Avviso Integrativo verrà pubblicato entro il giorno antecedente l inizio delle negoziazioni di tale nuova emissione, mediante deposito presso la Borsa Italiana S.p.A. e presso la sede di Goldman Sachs International, filiale di Milano, Passaggio Centrale 2, Milano. Gli Avvisi Integrativi saranno contestualmente trasmessi alla Consob. AVVERTENZE PER L INVESTITORE Si invitano gli investitori a leggere attentamente la presente Nota Integrativa al fine di comprendere i fattori di rischio generali e specifici collegati all acquisto dei Certificates. I termini di seguito utilizzati con iniziale maiuscola avranno lo stesso significato loro attribuito nel Regolamento allegato alla presente Nota Integrativa (il "Regolamento"). AVVERTENZE GENERALI CONNESSE AD UN INVESTIMENTO IN STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Gli strumenti finanziari derivati sono caratterizzati da una rischiosità molto elevata il cui apprezzamento da parte dell investitore è ostacolato dalla loro complessità /...

5 E quindi necessario che l investitore concluda una operazione avente ad oggetto tali strumenti solo dopo averne compreso la natura ed il grado di esposizione al rischio che essa comporta. L'investitore deve considerare che la complessità di tali strumenti può favorire l'esecuzione di operazioni non adeguate. Si consideri che, in generale, la negoziazione di strumenti finanziari derivati presenta caratteristiche che per molti investitori non sono appropriate. Una volta valutato il rischio dell operazione, l investitore e l intermediario devono verificare se l investimento è adeguato per l investitore, con particolare riferimento alla situazione patrimoniale, agli obiettivi di investimento e alla esperienza nel campo degli investimenti in strumenti finanziari derivati di quest ultimo. Prima di effettuare una qualsiasi operazione è opportuno che l investitore consulti i propri consulenti circa la natura e il livello di esposizione al rischio che tale operazione comporta. Rischi Specifici Dei Certificates I Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici sono certificates collegati all'andamento dei rispettivi indici azionari sottostanti (ognuno di seguito "Indice Sottostante") come specificato nell'avviso Integrativo. I Certificates sono emessi da Goldman Sachs International (l Emittente ) e irrevocabilmente e incondizionatamente garantiti da The Goldman Sachs Group (il Garante ). I Certificates sono assimilabili ad opzioni call con strike pari a zero. I Certificates sono collegati all'andamento dell'indice Sottostante e si differenziano dai covered warrant plain vanilla perché è limitata la possibilità che alla scadenza non abbiano nessun valore, in quanto il portatore dei Certificates ha diritto di ricevere, in seguito all esercizio alla data di scadenza, una somma in Euro (l'"importo di Liquidazione"), pari al valore dell Indice Sottostante moltiplicato per il multiplo. La loro volatilità tende ad essere equivalente a quella dell Indice Sottostante. Hanno un delta (ossia il coefficiente che misura la variazione del prezzo del Certificate a seguito della variazione unitaria del prezzo dell'indice Sottostante) tendente al 100%, tendono a non avere gearing (ossia il numero di volte in cui è possibile replicare l'indice Sottostante di riferimento mediante un investimento nei Certificates) e tendono a non avere leverage (ossia il tasso percentuale di variazione del prezzo dei Certificates conseguente ad una variazione del prezzo dell Indice Sottostante di riferimento dell 1%). Termini e Condizioni Contrattuali L esercizio dei Certificates alla scadenza è automatico. In particolare, essendo i Certificates assimilabili ad opzioni di tipo europeo, saranno considerati automaticamente esercitati alla Data di Scadenza anche nel caso in cui l investitore non abbia presentato alcuna dichiarazione di esercizio /...

6 I Certificates possono essere esercitati in un numero minimo, o relativi multipli interi, che si definisce come Lotto Minimo di Esercizio. L investitore ha la facoltà di comunicare all Emittente, secondo le modalità indicate nel Regolamento, la propria volontà di rinunciare all esercizio automatico dei Certificates. In seguito alla rinuncia all'esercizio automatico di qualsiasi Certificate, l'emittente e il Garante non avranno alcun obbligo nei confronti dell'investitore e l'investitore non potrà vantare alcun diritto nei confronti dell'emittente e/o del Garante. Eventi Straordinari relativi all Indice Sottostante Al verificarsi di Eventi Straordinari che riguardino gli Indici Sottostanti di riferimento (così come descritti all articolo 6 del Regolamento), l Emittente è tenuto, ove necessario, a rettificare le caratteristiche contrattuali dei Certificates in modo da far sì che il valore economico dei Certificates a seguito della rettifica rimanga per quanto possibile equivalente a quello che i Certificates avevano prima del verificarsi dell Evento Straordinario rilevante. La rettifica delle condizioni contrattuali dei Certificates sarà comunicata agli investitori almeno due giorni prima della data in cui la stessa diverrà efficace. In alcuni casi, specificati nello stesso articolo 6 (c) del Regolamento, l Emittente potrà alternativamente procedere al pagamento del congruo valore di mercato dei Certificates, liberandosi in tal modo dagli obblighi contrattuali dagli stessi derivanti. Sconvolgimento di mercato Una disciplina particolare è prevista per il verificarsi di eventi di Sconvolgimento di Mercato che, ai sensi dell articolo 1 del Regolamento, sono la sospensione o la rilevante restrizione delle negoziazioni di un numero significativo delle azioni che compongono l Indice Sottostante, nonché la sospensione o la rilevante restrizione delle negoziazioni dei contratti di opzione, o dei contratti future relativi all Indice Sottostante, negoziati nei rispettivi Mercati Derivati di Riferimento. Ai sensi dell articolo 5 del Regolamento, nel caso in cui nel Giorno di Valutazione si verifichi un evento di Sconvolgimento del Mercato, tale Giorno di Valutazione si intende posticipato al primo Giorno di Negoziazione successivo in cui l evento di Sconvolgimento di Mercato sia cessato. Tale Giorno di Valutazione in nessun caso può essere posticipato oltre l ottavo Giorno di Negoziazione successivo al primo verificarsi dell evento di Sconvolgimento di Mercato.Qualora un evento di Sconvolgimento di Mercato si protragga sino a tale ottavo Giorno di Negoziazione, l Importo Differenziale sarà calcolato sulla base dell equo valore di mercato dell Indice Sottostante, determinato dall Agente per il Calcolo alle, o intorno alle, ore (ora di Milano) in tale ottavo Giorno di Negoziazione. Modifiche al Regolamento L'Emittente, previa comunicazione alla Borsa Italiana S.p.A., può modificare il presente Regolamento, senza il consenso dei Portatori di Certificates, qualora la modifica effettuata (a) sia di natura formale, minore o tecnica o abbia lo scopo di correggere un errore manifesto, e (b) sia tale da non ledere gli interessi dei Portatori di Certificates /...

7 Conflitto di interessi Poiché la funzione di Agente per il Calcolo viene svolta da Goldman Sachs International, filiale italiana, e poiché la funzione di Market Maker è svolta dall'emittente stesso, si configurano situazioni di conflitto di interessi. Restrizioni alla negoziabilità dei Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici I Certificates non sono soggetti ad alcuna restrizione alla libera negoziabilità in Italia. L'Emittente o il Garante non hanno effettuato, né intendono effettuare un'offerta pubblica dei Certificates, o consentire il possesso o la distribuzione di materiale relativo all'offerta dei Certificates in paesi nei quali la legittimità dell'offerta pubblica sia subordinata al rispetto di determinati atti e procedure. L'offerta o la vendita dei Certificates, o la distribuzione di materiale d'offerta ad essi relativo, non potrà aver luogo in nessun paese in contravvenzione alle leggi e ai regolamenti applicabili e ove tali azioni comportino nuovi obblighi a carico dell'emittente o del Garante. I Certificates non sono stati registrati ai sensi del "United States Securities Act" del 1933 e, pertanto, non possono essere proposti, venduti o consegnati direttamente o indirettamente negli Stati Uniti d'america o a cittadini statunitensi. Per informazioni aggiuntive in materia di restrizioni alla negoziabilità dei Certificates si fa rimando alla sezione 7.13 della presente Nota Integrativa. Sostituzione dell Agente per i Certificates L Emittente si riserva la facoltà di sostituire l Agente per i Certificates a condizione che, nel corso di tutta la durata dei Certificates, vi sia sempre un Agente per i Certificates con sede in Italia. Legge applicabile I Certificates sono titoli di diritto italiano i cui diritti e obblighi sono regolati dal diritto italiano. La Garanzia è regolata dalla legge dello Stato di New York /...

8 FATTORI DI RISCHIO Rischio di liquidità I Certificates potrebbero presentare temporanei problemi di liquidità, per cui può verificarsi l eventualità che il prezzo di tali strumenti possa essere condizionato dalla limitata liquidità degli stessi. Peraltro, nel caso di quotazione, l'emittente nella sua qualità di market maker assume l impegno di esporre in via continuativa e tempestiva su tutte le serie quotate le posizioni di prezzo di acquisto (c.d. quotazione denaro, o bid ) e di vendita (c.d. quotazione lettera, o ask ) che non si discostino tra loro in misura superiore al differenziale massimo (c.d. spread tra i prezzi bid/ask) indicato nelle Istruzioni al Regolamento della Borsa Italiana S.p.A., per un quantitativo di Certificates almeno pari ai lotti minimi di negoziazione stabiliti dalla Borsa Italiana S.p.A.. Rischio di cambio Con riferimento ai Certificates per i quali la valuta di denominazione in cui viene espresso l Importo di Liquidazione sia diversa dalla valuta di denominazione dell'indice Sottostante, i profitti o le perdite collegate all investimento nei Certificates potrebbero essere condizionati da variazioni dei tassi di cambio /...

9 ESEMPLIFICAZIONI I certificati sono strumenti collegati ad un indice sottostante il cui valore riflette l andamento di tale indice in modo direttamente proporzionale, se la valuta dell'indice Sottostante è l'euro. Se invece la valuta dell'indice Sottostante è diversa dall Euro, il valore dei certificati riflette anche l andamento del relativo Tasso di Cambio. Se l Indice Sottostante è un indice non soggetto a reinvestimento dei dividendi, il valore dei certificati si differenzia dal valore dell Indice Sottostante poiche si procede con metodi numerici all attuarializzazione del flusso dei dividendi attesi fino alla data di scadenza del certificato stesso. Si fa osservare che il livello di volatilità inserito nel modello di valutazione ai fini della determinazione del prezzo dei certificati può variare anche durante una medesima giornata di negoziazione; tra i fattori che influiscono sul livello di volatilità è da considerare la volatilità implicita sui prezzi delle opzioni aventi come sottostante gli strumenti finanziari sottostanti i certificati, sia negoziate over-the-counter, sia quotate su mercati regolamentati. L investimento in Certificates Benchmark non presenta effetto leva. Il livello corrente dell Indice Sottostante è la variabile che ha la maggior incidenza sul valore dei Certificates Benchmark; al contrario, la volatilità implicita e la vita residua dei Certificates Benchmark sono fattori che non ne influenzano il valore. Formula ed esemplificazione delle convenienze e Punto di Pareggio A scadenza, il Portatore dei Certificates ha diritto a ricevere l Importo di Liquidazione, che viene determinato come segue. Prezzo di Liquidazione * Multiplo * Numero di Certificates posseduti Prezzo di Liquidazione: Euro Multiplo: 0,0001 Certificates posseduti: 100 Importo di Liquidazione dei Certificates: * 0,0001 * 100= 290 Se il Prezzo di Liquidazione è denominato in una divisa diversa dall'euro, l'importo di Liquidazione dev'essere diviso per il Tasso di Cambio di Riferimento. I Certificates non garantiscono un rendimento certo determinato o determinabile /...

10 Punto di pareggio Con riferimento all acquisto di un singolo Certificate, il punto di pareggio si realizza in corrispondenza di quel livello dell Indice Sottostante tale per cui l Importo di Liquidazione, calcolato secondo le modalità di cui al paragrafo che precede, sia pari all'ammontare pagato per l acquisto di quel Certificate (il "Premio"). In particolare, il punto di pareggio si realizza in corrispondenza di quel valore del Prezzo di Liquidazione, eventualmente diviso per il Tasso di Cambio, tale per cui la seguente uguaglianza risulta soddisfatta: Premio / Multiplo / Tasso di Cambio = Punto di pareggio Assumendo che il premio pagato per l acquisto di un Certificate sia stato pari a Euro 2,501, il punto di pareggio si realizza in corrispondenza di un Prezzo di Liquidazione dell Indice Sottostante pari a , ovverosia tale per cui: 2,501/0,0001= Naturalmente, se è quel livello del Prezzo di Liquidazione che realizza il punto di pareggio, ne consegue che, se il Prezzo di Liquidazione è inferiore a , il Portatore del Certificate realizza una perdita, mentre se il Prezzo di Liquidazione è superiore a , il Portatore del Certificate realizza un utile. Qui di seguito viene riportato l andamento grafico dell indice MIB30 dal 2 febbraio 2003 al 2 febbraio Si rammenta che il grafico evidenzia l andamento passato dell'indice; non è pertanto possibile trarne alcuna indicazione certa circa il suo andamento futuro /...

11 /...

12 INFORMAZIONI SULLA QUOTAZIONE DEI CERTIFICATES La Borsa Italiana S.p.A. ha rilasciato giudizio di ammissibilità relativamente ai Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici da emettere sulla base del Programma "Goldman Sachs Certificates con provvedimento n del 25 marzo 2004, come successivamente confermato con provvedimento n del 5 luglio La data di inizio delle negoziazioni verrà deliberata da Borsa Italiana S.p.A. ai sensi dell articolo del Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A., che provvederà inoltre ad informarne il pubblico mediante proprio avviso trasmesso a due agenzie di stampa. L Emittente, ai sensi dell articolo del Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A., si impegna a esporre in via continuativa, su tutte le serie quotate, prezzi denaro e prezzi lettera che non si discostino tra loro in misura superiore al differenziale massimo indicato nelle Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A. per un quantitativo almeno pari al numero minimo di lotti minimi di negoziazione stabilito da Borsa Italiana S.p.A.. L Emittente si impegna altresì a fornire a Borsa Italiana S.p.A., a pubblicare su due quotidiani a diffusione nazionale, nonché a trasmettere alla Consob, qualsiasi informazione riguardante l Emittente idonea, se resa pubblica, a influenzare i prezzi dei Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici. L Emittente si impegna a mettere a disposizione del pubblico i seguenti documenti: 1. Bilancio civilistico certificato per l esercizio chiuso il 28 novembre 2003 di Goldman Sachs International in lingua inglese, con traduzione in lingua italiana dei relativi schemi di bilancio pubblicati nel Documento Informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 27 luglio 2004 a seguito di nulla-osta della Consob comunicato con nota n del 26 luglio 2004; 2. Bilancio consolidato certificato di The Goldman Sachs Group, Inc. su Modulo 10- K per l esercizio chiuso il 28 novembre 2003 in lingua inglese, con traduzione in lingua italiana dei relativi schemi di bilancio pubblicati nel Documento Informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 27 luglio 2004 a seguito di nulla-osta della Consob comunicato con nota n del 26 luglio 2004; 3. Relazione trimestrale consolidata di The Goldman Sachs Group, Inc. su Modulo 10-Q relativa al trimestre d'esercizio chiuso il 27 febbraio 2004 in lingua inglese, con traduzione in lingua italiana dei relativi schemi di bilancio; 4. Current Reports di The Goldman Sachs Group Inc su Modulo 8-K datati 12, 18 e 19 dicembre 2003 e 23 marzo 2004 (in lingua inglese); /...

13 5. Statuto di Goldman Sachs International e di The Goldman Sachs Group Inc. (in lingua inglese). Inoltre, l Emittente e il Garante si impegnano ad informare senza indugio il pubblico, mediante contestuale invio di un comunicato alla Borsa Italiana S.p.A., ad almeno due agenzie di stampa e alla Consob, di ogni fatto che si verifichi nella loro sfera di attività, non di pubblico dominio e idoneo, se reso pubblico, a influenzare sensibilmente il prezzo dei Certificates. L Emittente e il Garante si impegnano alla sostanziale osservanza di ogni disposizione normativa e regolamentare disciplinante le informazioni da fornire alla Consob e al mercato. L informativa di cui sopra sarà messa a disposizione del pubblico presso la sede di Goldman Sachs International, filiale di italiana, Passaggio Centrale Milano, che svolge la funzione di Agente per il Calcolo /...

14 SEZIONE PRIMA INFORMAZIONI RELATIVE ALL EMITTENTE ED AL GARANTE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI Le informazioni relative all'emittente ed al Garante sono contenute nel Documento sull Emittente depositato presso la Consob in data 27 luglio 2004 a seguito di nulla-osta della Consob comunicato con nota n del 26 luglio /...

15 SEZIONE SECONDA INFORMAZIONI RIGUARDANTI GLI STRUMENTI FINANZIARI E LA QUOTAZIONE Ai fini della presente Sezione Seconda, le parole e le espressioni con lettere maiuscole, salvo diversa indicazione, hanno lo stesso significato ad esse attribuito nel Regolamento di cui all Capitolo IX della presente Nota Integrativa /...

16 Capitolo VII INFORMAZIONI SUI GOLDMAN SACHS CERTIFICATI BENCHMARK SU INDICI 7.1 Descrizione La presente Nota Integrativa è relativa all ammissione alla quotazione sul SeDeX secondo la procedura del Programma, di certificates su indici emessi da Goldman Sachs International (l Emittente ) e irrevocabilmente e incondizionatamente garantiti da The Goldman Sachs Group (il Garante ) e denominati Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici (i Certificates ). Gli indici azionari sottostanti i Certificates oggetto della presente Nota Integrativa sono i seguenti: MIB 30 ; S&P/MIB SM ; MIDEX ; TecDax SM ; Dax 30 ; FTSE TM 100; Ibex 35 ; S&P 500 ; DJIA SM ; Nikkei 225; Hang Seng ; Nasdaq 100 ; DJ Global Titans 50 SM ; DJ Eurostoxx 50 SM ; GSCI Total Return ; "GSCI" Sub-Indici ("GSCI" Agricultural, "GSCI" Energy, "GSCI" Industrial Metals, "GSCI" Livestock, "GSCI" Non-Energy, "GSCI" Petroleum nonchè "GSCI" Precious Metals); Xinhua/FTSE China 25; nonchè DJ Euro Stoxx 50 settoriali (DJ Euro Stoxx Auto SM, DJ Euro Stoxx Bank SM, DJ Euro Stoxx Basic Resources SM, DJ Euro Stoxx Chemical SM, DJ Euro Stoxx Construction SM, DJ Euro Stoxx Cyclical Goods and Services SM, DJ Euro Stoxx Energy SM, DJ Euro Stoxx Financial Services SM, DJ Euro Stoxx Food and Beverage SM, DJ Euro Stoxx Healthcare SM, DJ Euro Stoxx Industrial Goods and Services SM, DJ Euro Stoxx Insurance SM, DJ Euro Stoxx Media SM, DJ Euro Stoxx Non Cyclical Goods and Services SM, DJ Euro Stoxx Retail SM, DJ Euro Stoxx Technology SM, DJ Euro Stoxx Telecom SM nonchè DJ Euro Stoxx Utility SM ). 7.2 Caratteristiche I Certificates si considerano esercitati automaticamente alla Data di Scadenza dei Certificates. Le caratteristiche specifiche dei Certificates che, sulla base della presente Nota Integrativa, saranno di volta in volta emessi saranno riportate nell Avviso Integrativo da predisporre secondo il Modello di cui al Capitolo XI della presente Nota Integrativa. Per esigenze di natura commerciale, al momento delle singole emissioni la denominazione Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici potrà essere integrata con un nome relativo allo specifico prodotto. Tale specifica denominazione sarà indicata nel relativo Avviso Integrativo. L Avviso Integrativo verrà pubblicato entro il Giorno Lavorativo antecedente l inizio delle negoziazioni mediante deposito presso la Borsa Italiana S.p.A. e presso la sede di Goldman Sachs International, filiale italiana, Passaggio Centrale Milano, che svolge la funzione di Agente per il Calcolo. Gli Avvisi Integrativi saranno contestualmente trasmessi alla Consob /...

17 7.3 Autorizzazioni Le informazioni concernenti le autorizzazioni relative alla quotazione dei Certificates che, sulla base della presente Nota Integrativa, saranno di volta in volta emessi per la relativa quotazione sul SeDeX, saranno riportate nell Avviso Integrativo che verrà pubblicato entro il Giorno Lavorativo antecedente l inizio delle negoziazioni. 7.4 Tagli e regime di circolazione Le informazioni relative al numero di serie oggetto dell offerta, al numero complessivo di Certificates emessi, al lotto di minimo di esercizio e al lotto minimo di negoziazione, quest ultimo fissato da Borsa Italiana S.p.A., verranno rese note, con riferimento alle singole Emissioni, all interno dell Avviso Integrativo, da pubblicarsi entro il Giorno Lavorativo antecedente l inizio delle negoziazioni o della sollecitazione. I Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici sono strumenti finanziari di diritto italiano, emessi nella forma di titoli dematerializzati accentrati presso la Monte Titoli S.p.A.. Il regime di circolazione è quello proprio della gestione accentrata di strumenti finanziari, come disciplinato dal decreto legislativo 24 febbraio 1998, n.58, dal decreto legislativo 24 giugno 1998, n.213 e dalla Delibera Consob n del 23 Dicembre Secondo tale regime, il trasferimento dei Certificates avviene mediante corrispondente registrazione sui conti accesi, presso Monte Titoli S.p.A., dagli intermediari aderenti al sistema di gestione accentrata. Ne consegue che il soggetto che di volta in volta risulta essere titolare del conto, detenuto presso un intermediario direttamente o indirettamente aderente a Monte Titoli S.p.A., sul quale i Certificates risultano essere accreditati, ne sarà considerato il Portatore e, di conseguenza, è persona autorizzata ad esercitare i diritti ad essi collegati. 7.5 Durata, esercizio e termini di decadenza I Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici scadono e sono considerati esercitati alla relativa Data di Scadenza, che sarà indicata, con riferimento alle singole emissioni, nell Avviso Integrativo. L'esercizio dei "Goldman Sachs Certificati Benchmark su Indici alla Data di Scadenza è automatico. Il Portatore ha la facoltà di comunicare all Emittente, secondo le modalità indicate nel Regolamento, la propria volontà di rinunciare all esercizio dei Certificates (cosiddetto Esercizio in Eccezione ). In seguito alla rinuncia all'esercizio automatico di qualsiasi Certificate, l'emittente e il Garante non avranno alcun obbligo nei confronti del Portatore ed il Portatore non potrà vantare alcun diritto nei confronti dell'emittente e/o del Garante /...

18 7.6 Valuta I Certificates sono denominati in Euro. La valuta di denominazione dell'indice Sottostante sarà resa nota mediante pubblicazione negli Avvisi Integrativi. 7.7 Premio e prezzi indicativi Il Premio di un Certificate ne rappresenta il prezzo, ovvero l importo in Euro necessario per l acquisto di un singolo Certificate. Il prezzo dei Certificates varierà di volta in volta, in funzione del livello dell Indice Sottostante e di altri fattori quali il tasso di dividendo atteso dell'indice Sottostante e l andamento dei tassi di interesse. Il Premio richiesto per l acquisto dei Certificates sarà, fino alla rispettiva Data di Scadenza, reso pubblico e costantemente aggiornato dall'emittente sulle pagine Reuters GSWARRANT (o sulle pagine che ad esse verranno sostituite). Inoltre, ai sensi dell Articolo del Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A., l'emittente si impegna ad esporre in via continuativa, su tutte le serie quotate, prezzi denaro e prezzi lettera che non si discostino tra loro in misura superiore al differenziale massimo indicato nelle Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A. per un quantitativo di Certificates almeno pari al numero minimo di lotti minimi di negoziazione, come verrà via via determinato da Borsa Italiana S.p.A Rapporti, termini, condizioni e modalità di esercizio L'esercizio dei Certificates è automatico alla Data di Scadenza. Salvi i casi di Esercizio in Eccezione, nel qual caso l'emittente e il Garante non avranno alcun obbligo nei confronti dei Portatori relativi e i Portatori non potranno vantare alcun diritto nei confronti dell'emittente e/o del Garante, in caso di esercizio di un numero di Certificates corrispondente al Lotto Minimo di Esercizio, il Portatore ha diritto a ricevere l Importo di Liquidazione, pari al Prezzo di Liquidazione dell Indice Sottostante rilevato alla Data di Valutazione, moltiplicato per il Multiplo e per il numero di Certificates inclusi in un Lotto Minimo di Esercizio. Relativamente alle serie di Certificates per le quali il livello dell Indice Sottostante è espresso in una valuta diversa dall Euro, l Importo di Liquidazione deve essere inoltre diviso per il Tasso di Cambio di Riferimento. L Emittente, direttamente o indirettamente, trasferirà a favore del Portatore dei Certificates l Importo di Liquidazione entro cinque giorni lavorativi dalla Data di Esercizio. 7.9 Formula ed esemplificazioni delle convenienze /...

19 A seguito dell esercizio di ciascun Lotto Minimo di Esercizio, il Portatore dei Certificates ha diritto a ricevere l Importo di Liquidazione, che viene determinato come segue. (Prezzo di Liquidazione * Multiplo) * Lotto Minimo di Esercizio Prezzo di Liquidazione: Euro Multiplo: 0,0001 Certificates posseduti: 100 Importo di Liquidazione dei Certificates: * 0,0001 * 100= 290 Se il Prezzo di Liquidazione è denominato in una divisa diversa dall'euro, l'importo di Liquidazione dev'essere diviso per il Tasso di Cambio di Riferimento. I Certificates non garantiscono un rendimento certo determinato o determinabile Punto di pareggio Con riferimento all acquisto di un singolo Certificate, il punto di pareggio si realizza in corrispondenza di quel livello dell Indice Sottostante tale per cui l Importo di Liquidazione, calcolato con le modalità di cui al paragrafo 7.9, sia pari al Premio pagato per l acquisto di quel Certificate. In particolare il punto di pareggio si realizza in corrispondenza di quel valore del Prezzo di Liquidazione, eventualmente diviso per il Tasso di Cambio, tale per cui la seguente uguaglianza risulta soddisfatta: Prezzo del Certificate / Multiplo /TC = Prezzo di Liquidazione Riprendendo l esempio descritto al punto 7.9 e assumendo che il premio pagato per l acquisto del Certificate sia stato pari a Euro 2,501, il punto di pareggio si realizza in corrispondenza di un Prezzo di Liquidazione dell Indice Sottostante pari a , ovverosia tale per cui: 2,501/0,0001= Naturalmente, se è quel livello del Prezzo di Liquidazione che realizza il punto di pareggio, ne consegue che se il Prezzo di Liquidazione è inferiore a il Portatore del Certificate realizza una perdita, mentre se il Prezzo di Liquidazione è superiore a , il Portatore del Certificate realizza un utile Commissioni Non è prevista l applicazione di commissioni da parte dell Emittente a carico degli investitori finali /...

20 L'Emittente potrà corrispondere commissioni a soggetti terzi con i quali siano stati sottoscritti contratti di distribuzione relativi ai Certificates. Informazioni sugli accordi di distribuzione sottoscritti dall'emittente potranno essere ottenute su richiesta Regime fiscale Il presente paragrafo, che pure non rappresenta un analisi completa, contiene alcune informazione in materia di impatto fiscale dell acquisto, del possesso, della vendita e dell esercizio dei Certificates. Le seguenti informazioni si basano sulla legislazione fiscale in vigore alla data della presente Nota Integrativa, fermo restando che la legislazione è soggetta a possibili cambiamenti che possono avere effetti retroattivi. Gli Investitori sono comunque invitati a rivolgersi ai loro consulenti per quanto riguarda il regime fiscale relativo all acquisto, al possesso, alla vendita e all esercizio dei Certificates. In base alla legislazione italiana attualmente in vigore, i proventi percepiti da un investitore persona fisica residente in Italia, se non sono conseguiti nell esercizio di imprese commerciali, derivanti dalla cessione a titolo oneroso o dall esercizio di Certificates sono soggetti a tassazione. In particolare, secondo il D.lgs. 21 novembre 1997, n. 461, che integra la categoria dei redditi diversi disciplinata dall art. 81, comma primo, del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 (il Testo Unico delle Imposte sui Redditi), i proventi percepiti da investitori persone fisiche residenti in Italia, non conseguiti nell esercizio di imprese commerciali e derivanti dalla cessione a titolo oneroso e dall esercizio del Certificates, sono soggetti ad un imposta sostitutiva del 12,5%. Disposizioni particolari si applicano ai Certificates che sono detenuti da un intermediario qualificato residente in base al regime del risparmio amministrato o del risparmio gestito. Va infine notato che, in base ad una delle interpretazioni della legge vigente, ancorché non prevalente, i Certificates potrebbero essere qualificati come strumenti atipici, ed in quanto tali assoggettati ad una imposizione del 27% Restrizioni alla libera negoziabilità I Certificates non sono soggetti ad alcuna restrizione alla libera negoziabilità in Italia. I Certificates non sono stati e non saranno registrati ai sensi del U.S. Securities Act del La negoziazione dei Certificates, in una borsa o in altri mercati di scambio non è stata e non sarà approvata dalla Commissione United States Commodity Futures Trading ai sensi del United States Commodity Act. I /...

PROGRAMMA GOLDMAN SACHS CERTIFICATES NOTA INTEGRATIVA - PROGRAMMA

PROGRAMMA GOLDMAN SACHS CERTIFICATES NOTA INTEGRATIVA - PROGRAMMA PROGRAMMA GOLDMAN SACHS CERTIFICATES NOTA INTEGRATIVA - PROGRAMMA relativa all ammissibilità alla quotazione ufficiale di Borsa dei GOLDMAN SACHS BONUS CERTIFICATES SU INDICI S&P/MIB SM ; MIDEX ; TecDax

Dettagli

CAC40 16.12.2005 DOW JONES 16.12.2005 EUROSTOXX50 16.12.2005 MIB30 16.12.2005 NIKKEI225

CAC40 16.12.2005 DOW JONES 16.12.2005 EUROSTOXX50 16.12.2005 MIB30 16.12.2005 NIKKEI225 Avviso integrativo di emissione della Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 03.07.2002, a seguito di nullaosta n. 2045403 del 27.06.2002 relativa

Dettagli

Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa

Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa Borsa Italiana Spa 7 maggio 2004 Milano 2 Sommario L effetto degli stacchi di dividendo e delle operazioni sul capitale sugli indici azionari 2 Dai numeri

Dettagli

AVVISO n.1817 09 Febbraio 2006

AVVISO n.1817 09 Febbraio 2006 AVVISO n.1817 09 Febbraio 2006 SeDeX PLAIN VANILLA Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : ABAXBANK dell'avviso Oggetto : Inizio delle Negoziazioni Covered Warrant plain vanilla "ABAXBank"

Dettagli

PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE S.A. CERTIFICATE NOTA INTEGRATIVA-PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE MINI FUTURE LONG & MINI FUTURE SHORT CERTIFICATE SU INDICE DAX

PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE S.A. CERTIFICATE NOTA INTEGRATIVA-PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE MINI FUTURE LONG & MINI FUTURE SHORT CERTIFICATE SU INDICE DAX PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE S.A. CERTIFICATE NOTA INTEGRATIVA-PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE MINI FUTURE LONG & MINI FUTURE SHORT CERTIFICATE SU INDICE DAX depositata presso la CONSOB in data 11 febbraio 2004

Dettagli

L A B O R S A I T AL I AN A S. P. A. H A D I S P O S T O L AM M I S S I O N E AL L A Q U O T AZ I O N E C O N P R O V V E D I M E N T O N.

L A B O R S A I T AL I AN A S. P. A. H A D I S P O S T O L AM M I S S I O N E AL L A Q U O T AZ I O N E C O N P R O V V E D I M E N T O N. Avviso integrativo di emissione. Il presente Avviso va letto congiuntamente alla Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 19.06.2003, a seguito di nullaosta

Dettagli

PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE S.A. CERTIFICATE NOTA INTEGRATIVA-PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE MINI FUTURE LONG & MINI FUTURE SHORT CERTIFICATE SU INDICI

PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE S.A. CERTIFICATE NOTA INTEGRATIVA-PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE MINI FUTURE LONG & MINI FUTURE SHORT CERTIFICATE SU INDICI PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE S.A. CERTIFICATE NOTA INTEGRATIVA-PROGRAMMA SOCIÉTÉ GÉNÉRALE MINI FUTURE LONG & MINI FUTURE SHORT CERTIFICATE SU INDICI depositata presso la CONSOB in data 11 febbraio 2004 a

Dettagli

UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT

UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT AVVISO INTEGRATIVO ALLA NOTA INTEGRATIVA RELATIVA AI COVERED WARRANT SU AZIONI ITALIANE ED ESTERE COVERED WARRANT SU AZIONI ITALIANE

Dettagli

PROSPETTO DI QUOTAZIONE

PROSPETTO DI QUOTAZIONE PROSPETTO DI QUOTAZIONE Parte Seconda PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT E DI CERTIFICATES BANCA IMI S.p.A. NOTA INTEGRATIVA RELATIVA ALLA QUOTAZIONE DEI COVERED WARRANT BANCA IMI S.P.A. SU AZIONI

Dettagli

L A B O R S A I T AL I AN A S. P. A. H A D I S P O S T O L AM M I S S I O N E AL L A Q U O T AZ I O N E C O N P R O V V E D I M E N T O N.

L A B O R S A I T AL I AN A S. P. A. H A D I S P O S T O L AM M I S S I O N E AL L A Q U O T AZ I O N E C O N P R O V V E D I M E N T O N. Avviso integrativo di emissione. Il presente Avviso va letto congiuntamente alla Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 19.06.2003, a seguito di nullaosta

Dettagli

Borsa Protetta Certificate su azioni italiane III serie 2007

Borsa Protetta Certificate su azioni italiane III serie 2007 Sede Legale: Via Santo Spirito, 14-20121 Milano - ITALIA - Tel. +39 02 760 601 - Fax +39 02 784 664. Direzione Generale e Sede Operativa: Via Roncaglia, 12-20146 Milano - ITALIA - Tel. +39 02 433 581 web:

Dettagli

UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT

UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT UBS AG - SUCCURSALE DI LONDRA - PROGRAMMA DI EMISSIONE DI COVERED WARRANT AVVISO INTEGRATIVO ALLA NOTA INTEGRATIVA RELATIVA AI COVERED WARRANT SU AZIONI ITALIANE ED ESTERE COVERED WARRANT SU AZIONI ITALIANE

Dettagli

Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Protection Bull, Cap Bull, Bear, Cap Bear e Certificati BMPS Butterfly.

Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Protection Bull, Cap Bull, Bear, Cap Bear e Certificati BMPS Butterfly. Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Protection Bull, Cap Bull, Bear, Cap Bear e Certificati BMPS Butterfly. I Certificati, in quanto strumenti finanziari derivati,

Dettagli

Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013

Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013 REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE GABETTI PROPERTY SOLUTIONS 2009/2013 Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013 1.1 In data 12 maggio 2009 l Assemblea Straordinaria

Dettagli

PROSPETTO DI QUOTAZIONE COVERED WARRANTS PLAIN VANILLA EMESSI NELL AMBITO DEL PROGRAMMA. X-markets I

PROSPETTO DI QUOTAZIONE COVERED WARRANTS PLAIN VANILLA EMESSI NELL AMBITO DEL PROGRAMMA. X-markets I Deutsche Bank PROSPETTO DI QUOTAZIONE COVERED WARRANTS PLAIN VANILLA EMESSI NELL AMBITO DEL PROGRAMMA X-markets I NOTA INTEGRATIVA RELATIVA AI COVERED WARRANTS PLAIN VANILLA EMESSI DA DEUTSCHE BANK AG

Dettagli

Programma di emissione

Programma di emissione UniCredito Italiano S.p.A. Sede Legale: Genova, Via Dante, 1 - Direzione Centrale: Milano, Piazza Cordusio 2 - Capitale Sociale 3.177.540.014,00 interamente versato - Banca iscritta all'albo delle Banche

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A.

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di Emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o quotazione dei certificates BORSA PROTETTA e BORSA PROTETTA con CAP e BORSA PROTETTA

Dettagli

PROSPETTO DI BASE. relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati

PROSPETTO DI BASE. relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati G L O S S A R I O PROSPETTO DI BASE relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati (a) BORSA PROTETTA e BORSA PROTETTA con CAP e BORSA PROTETTA DI TIPO

Dettagli

1. Ai fini del presente Regolamento, i termini sotto elencati, ordinati in ordine alfabetico, hanno il seguente significato:

1. Ai fini del presente Regolamento, i termini sotto elencati, ordinati in ordine alfabetico, hanno il seguente significato: 8 - REGOLAMENTO DEGLI ABAXBANK EQUITY PROTECTION CERTIFICATES SU AZIONI, INDICI AZIONARI, OICR ED ETF (LONG E SHORT) DI TIPO PLAIN VANILLA E QUANTO EURO 8.1 INTRODUZIONE 1. Il presente regolamento (il

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o di quotazione di investment certificates denominati BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES

Dettagli

"&HUWLILFDWR") sugli indici azionari S&P/MIB, S&P500, Nikkei225, DJ Eurostoxx50, NASDAQ100, Hang Seng,

&HUWLILFDWR) sugli indici azionari S&P/MIB, S&P500, Nikkei225, DJ Eurostoxx50, NASDAQ100, Hang Seng, 5(*2/$0(172'(,3/$1$5&(57,),&$7(('(,3/$1$5&(57,),&$7(',7,3248$17268,1',&,,QWURGX]LRQH Il presente Regolamento (il 5HJRODPHQWR ) disciplina i Planar certificate (i &HUWLILFDWL o ciascuno un "&HUWLILFDWR")

Dettagli

SOCIÉTÉ GÉNÉRALE. con sede legale Sede sociale a 29, boulevard Haussmann - 75009 Parigi

SOCIÉTÉ GÉNÉRALE. con sede legale Sede sociale a 29, boulevard Haussmann - 75009 Parigi Le presenti Condizioni Definitive sono state redatte in conformità alla Direttiva 2003/71/CE (la "Direttiva Prospetto") e al Regolamento 2004/809/CE e, unitamente al Documento di Registrazione (Incluso

Dettagli

STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI

STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI Le due principali categorie in cui si dividono le opzioni sono: opzioni call, assegna la facoltà di acquistare o non acquistare l'attività sottostante

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A. PER DUE CERTIFICATE e PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA

BANCA ALETTI & C. S.p.A. PER DUE CERTIFICATE e PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o di quotazione di investment certificates denominati PER DUE CERTIFICATE e PER DUE

Dettagli

WKN/ISIN: DB8VQQ / DE000DB8VQQ4

WKN/ISIN: DB8VQQ / DE000DB8VQQ4 CONDIZIONI DEFINITIVE dei Certificates Deutsche Bank AG Fino a 1.000.000 Autocallable Certificates collegati ad un Paniere di Indici (Bovespa Euro Index e Hang Seng China Enterprises Index) Emessi nell

Dettagli

in qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del collocamento PROSPETTO DI BASE

in qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del collocamento PROSPETTO DI BASE Sede legale in Torino, Via Gramsci, n. 7 Capitale sociale: Euro 156.209.463,00 interamente versato Registro delle imprese di Torino e codice fiscale n. 02751170016 Appartenente al Gruppo Bancario Veneto

Dettagli

Total Alpha Certificate 05/08/2013 emesso da CALYON Financial Products (Guernsey) Limited (l Emittente ) CALYON (il Garante )

Total Alpha Certificate 05/08/2013 emesso da CALYON Financial Products (Guernsey) Limited (l Emittente ) CALYON (il Garante ) Total Alpha Certificate 05/08/2013 emesso da CALYON Financial Products (Guernsey) Limited (l Emittente ) In forza del Programma per l emissione di Warrant e Certificati con la garanzia incondizionata ed

Dettagli

AVVISO INTEGRATIVO DI EMISSIONE RELATIVO A:

AVVISO INTEGRATIVO DI EMISSIONE RELATIVO A: Avviso Integrativo della Nota Integrativa relativa al programma di emissione degli ABN AMRO Bank N.V. Double-Up Certificates su Azioni Italiane ed Estere e su Indici Azionari e ABN AMRO Bank N.V. Discount

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. TASSO FISSO 4,00% 01/07/2009 01/07/2019 Euro 5.000.000 ISIN IT0004510613

CONDIZIONI DEFINITIVE CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. TASSO FISSO 4,00% 01/07/2009 01/07/2019 Euro 5.000.000 ISIN IT0004510613 CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. TASSO FISSO 4,00% 01/07/2009 01/07/2019 Euro 5.000.000 ISIN IT0004510613 Le presenti

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A. "BENCHMARK" su Indici Azionari CONDIZIONI DEFINITIVE DI QUOTAZIONE

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BENCHMARK su Indici Azionari CONDIZIONI DEFINITIVE DI QUOTAZIONE CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente del Programma di quotazione dei certificati "BENCHMARK" su Indici Azionari CONDIZIONI DEFINITIVE DI QUOTAZIONE "Certificati Benchmark

Dettagli

PROGRAMMA DB BONUS CERTIFICATES PROSPETTO DI BASE. per l offerta al pubblico e/o l'ammissione a quotazione di certificates denominati:

PROGRAMMA DB BONUS CERTIFICATES PROSPETTO DI BASE. per l offerta al pubblico e/o l'ammissione a quotazione di certificates denominati: Deutsche Bank PROGRAMMA DB BONUS CERTIFICATES PROSPETTO DI BASE per l offerta al pubblico e/o l'ammissione a quotazione di certificates denominati: BONUS (CAP) CERTIFICATES BONUS WORST OF (CAP) CERTIFICATES

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. ZERO COUPON 01/12/2009 01/12/2019

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. ZERO COUPON 01/12/2009 01/12/2019 CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. ZERO COUPON 01/12/2009 01/12/2019 EURO 5.000.000 ISIN IT0004554520 Le presenti Condizioni

Dettagli

AUTOCALLABLE TRIGGER DECRESCENTI CERTIFICATES SU INDICI AZIONARI

AUTOCALLABLE TRIGGER DECRESCENTI CERTIFICATES SU INDICI AZIONARI NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK AUTOCALLABLE TRIGGER DECRESCENTI CERTIFICATES SU INDICI AZIONARI di cui al programma di emissione Abaxbank Autocallable Certificates redatta ai sensi della Direttiva

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL OFFERTA DEGLI ABN AMRO BANK N.V. PROTECTION BULL CERTIFICATES SU INDICI,

CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL OFFERTA DEGLI ABN AMRO BANK N.V. PROTECTION BULL CERTIFICATES SU INDICI, CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta degli ABN AMRO BANK N.V. PROTECTION BULL CERTIFICATES SU INDICI, AZIONI, COMMODITIES, FONDI E BASKET. ( PROTECTION BULL CERTIFICATE, al singolare, e PROTECTION

Dettagli

Aletti Autocallable Step Plus Eni Protezione 72%- 06.10.2017

Aletti Autocallable Step Plus Eni Protezione 72%- 06.10.2017 REGOLAMENTO DEGLI AUTOCALLABLE STEP PLUS E AUTOCALLABLE STEP PLUS DI TIPO QUANTO Aletti Autocallable Step Plus Eni Protezione 72%- 06.10.2017 Articolo 1 Introduzione 1. Il presente regolamento (il Regolamento

Dettagli

"UP&UP" su Azioni Italiane, Azioni Estere e Indici Azionari e " UP&UP DI TIPO QUANTO" su Azioni Estere e Indici Azionari

UP&UP su Azioni Italiane, Azioni Estere e Indici Azionari e  UP&UP DI TIPO QUANTO su Azioni Estere e Indici Azionari NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di sollecitazione e quotazione dei certificate "UP&UP" su Azioni

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA MONTERIGGIONI CREDITO COOPERATIVO SOC. COOP. ZERO COUPON

REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA MONTERIGGIONI CREDITO COOPERATIVO SOC. COOP. ZERO COUPON REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA MONTERIGGIONI CREDITO COOPERATIVO SOC. COOP. ZERO COUPON Il presente regolamento disciplina i titoli di debito, le Obbligazioni, che la Banca Monteriggioni

Dettagli

SAL. OPPENHEIM PROTECT BONUS CERTIFICATES SU INDICI OFFERTA AL PUBBLICO DI PROTECT BONUS SU INDICE DOW JONES EURO STOXX 50. Codice ISIN DE000 SAL5BC 6

SAL. OPPENHEIM PROTECT BONUS CERTIFICATES SU INDICI OFFERTA AL PUBBLICO DI PROTECT BONUS SU INDICE DOW JONES EURO STOXX 50. Codice ISIN DE000 SAL5BC 6 6 Giugno 2005 FOGLIO INFORMATIVO SAL. OPPENHEIM PROTECT BONUS CERTIFICATES SU INDICI OFFERTA AL PUBBLICO DI PROTECT BONUS SU INDICE DOW JONES EURO STOXX 50 Codice ISIN DE000 SAL5BC 6 Il rimborso del prezzo

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla

CONDIZIONI DEFINITIVE alla Società per azioni con unico Socio Sede sociale in Vignola, viale Mazzini n.1 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Modena e Codice Fiscale/Partita I.V.A. 02073160364 Capitale sociale al 31

Dettagli

AVVISO n.3981 27 Marzo 2006

AVVISO n.3981 27 Marzo 2006 AVVISO n.3981 27 Marzo 2006 SeDeX PLAIN VANILLA Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : ABN AMRO BANK dell'avviso Oggetto : Inizio negoziazione Covered Warrant Plain Vanilla "ABN AMRO"

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI Fino a 100.000 Phoenix Certificates legati al tasso di cambio EUR/USD

Dettagli

ABN AMRO BANK N.V. NOTA INFORMATIVA RELATIVA A ABN AMRO BANK N.V. CERTIFICATES

ABN AMRO BANK N.V. NOTA INFORMATIVA RELATIVA A ABN AMRO BANK N.V. CERTIFICATES PROSPETTO DI BASE RELATIVO A CERTIFICATES La presente Nota Informativa di Certificates, depositata presso la Consob in data 20 luglio 2007 a seguito di autorizzazione comunicata con nota n. 7066662 del

Dettagli

Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE

Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE RELATIVO ALL AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE DI WARRANT BANCA INTESA S.p.A. VALIDI PER VENDERE A BANCA INTESA AZIONI ORDINARIE O AZIONI DI RISPARMIO BANCA COMMERCIALE ITALIANA

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR Bancasciano Credito Cooperativo - Società Cooperativa in qualità di Emittente

Dettagli

COMUNICAZIONE riservata agli investitori

COMUNICAZIONE riservata agli investitori Milano, 18 dicembre 2014 COMUNICAZIONE riservata agli investitori Aletti & C. Banca di Investimento Mobiliare S.p.A., in forma breve Banca Aletti & C. S.p.A., (l Emittente ) con sede legale in Milano,

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO AI CERTIFICATI DENOMINATI PER DUE CERTIFICATES/ PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO AVVERTENZA

REGOLAMENTO RELATIVO AI CERTIFICATI DENOMINATI PER DUE CERTIFICATES/ PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO AVVERTENZA REGOLAMENTO RELATIVO AI CERTIFICATI DENOMINATI PER DUE CERTIFICATES/ PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO AVVERTENZA L Emittente potrà con riferimento a ciascuna Serie di Certificati (i) richiedere direttamente

Dettagli

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO Sede sociale e Direzione Generale: Imola, Via Emilia n. 196 Capitale Sociale 21.908.808,00 Euro

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO SOCIETA COOPERATIVA Sede sociale in Via Matteotti 11, 35044 Montagnana (Padova) Iscritta all Albo delle Banche al n. 5411, all Albo delle Società Cooperative

Dettagli

Banca Di Credito Cooperativo Di Barlassina in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE

Banca Di Credito Cooperativo Di Barlassina in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE Banca Di Credito Cooperativo Di Barlassina in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BCC di BARLASSINA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BCC Barlassina 2,60% 19/04/2010-2014

Dettagli

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITA DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITA DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITA DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI Fino a 100.000 Floored Floater Certificates legati alle azioni

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR Bancasciano Credito Cooperativo - Società Cooperativa in qualità di Emittente

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominato BANCA POPOLARE

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 Milano con socio unico Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Sede sociale e Direzione Generale: Imola, Via Emilia n. 196 Capitale Sociale 21.908.808,00 Euro interamente versato Banca iscritta all Albo delle Banche al n. 1332.6.0 Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO Banca di Cesena 24/01/2011 24/01/2014 TF

Dettagli

Prospetto di Base Banca di Credito Cooperativo di Cambiano (Castelfiorentino Firenze) Società Cooperativa per Azioni

Prospetto di Base Banca di Credito Cooperativo di Cambiano (Castelfiorentino Firenze) Società Cooperativa per Azioni BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO (CASTELFIORENTINO FIRENZE) SOCIETÀ COOPERATIVA PER AZIONI Sede legale: Piazza Giovanni XXIII, 6 50051 Castelfiorentino (FI) - Codice ABI 08425.1 - Iscritta all

Dettagli

Mini Futures Long e Mini Futures Short Certificates su Indici Azionari

Mini Futures Long e Mini Futures Short Certificates su Indici Azionari Nota Integrativa al Documento Informativo sull Emittente - depositato presso la Consob in data 19 giugno 2003, a seguito del nulla osta n. 3040888 del 18 giugno 2003 - relativa al Programma di emissione

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Sede legale in Milano iscritta all Albo delle Banche con il n. 5570 Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Società soggetta alla direzione ed al coordinamento

Dettagli

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA A TASSO FISSO CALLABLE

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA A TASSO FISSO CALLABLE MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA A TASSO FISSO CALLABLE Cassa di Risparmio di Ravenna S.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale:

Dettagli

AVVISO INTEGRATIVO DI EMISSIONE RELATIVO A: ABN AMRO BANK N.V. MINI FUTURES LONG CERTIFICATES SU INDICI AZIONARI

AVVISO INTEGRATIVO DI EMISSIONE RELATIVO A: ABN AMRO BANK N.V. MINI FUTURES LONG CERTIFICATES SU INDICI AZIONARI Avviso Integrativo della Nota Integrativa relativa al programma di emissione degli ABN AMRO Bank N.V. Mini Futures Long e Mini Futures Short Certificates su indici azionari depositata presso la Consob

Dettagli

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LESMO in qualità di Emittente

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LESMO in qualità di Emittente MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LESMO in qualità di Emittente Società Cooperativa con sede legale in Lesmo (MB), Piazza Dante 21/22 Iscritta: all Albo delle Banche al

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. relative all emissione di BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA OBBLIGAZIONI ORDINARIE A TASSO FISSO

CONDIZIONI DEFINITIVE. relative all emissione di BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA OBBLIGAZIONI ORDINARIE A TASSO FISSO Società Cooperativa per Azioni Sede sociale: Matera (MT), Via Timmari 25 Direzione Generale: Altamura (BA), Via Ottavio Serena, 13 Capitale Sociale e Riserve al 31/12/2008: Euro 307.364.967 Registro delle

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Mediocredito Trentino Alto Adige S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "MEDIOCREDITO TRENTINO ALTO ADIGE S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE" Mediocredito Trentino Alto Adige

Dettagli

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio 1 Mercati e strumenti finanziari gestiti Dal 1998 Borsa Italiana SpA regolamenta, sviluppa e gestisce i mercati italiani azionari (MTA e Mercato Expandi), il mercato degli strumenti derivati (IDEM), il

Dettagli

"BORSA PROTETTA" su Azioni Italiane, Azioni Estere e Indici Azionari e. "BORSA PROTETTA DI TIPO QUANTO" su Azioni Estere e Indici Azionari

BORSA PROTETTA su Azioni Italiane, Azioni Estere e Indici Azionari e. BORSA PROTETTA DI TIPO QUANTO su Azioni Estere e Indici Azionari NOTA DI SINTESI BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di sollecitazione e quotazione dei Certificati "BORSA PROTETTA" su Azioni Italiane, Azioni

Dettagli

APPENDICE. Regolamento dei Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly 2012-2013

APPENDICE. Regolamento dei Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly 2012-2013 APPENDICE Regolamento dei Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly 2012-2013 REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE MERIDIANA FLY S.P.A. 2012-2013 (il Regolamento ) Articolo 1 Warrant per la sottoscrizione

Dettagli

1. FATTORI DI RISCHIO

1. FATTORI DI RISCHIO BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI STEP UP Banca di Cesena 24/01/2011-24/01/2016 Step Up

Dettagli

DEUTSCHE BANK S.P.A.

DEUTSCHE BANK S.P.A. DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 - Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3104 Capogruppo del Gruppo Deutsche Bank iscritta all Albo dei Gruppi Bancari codice 3104 Capitale

Dettagli

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente BANCA DELLA MARCA CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DELLA MARCA - TASSO VARIABILE BANCA DELLA MARCA

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca Centropadana Credito Cooperativo Tasso Fisso

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca Centropadana Credito Cooperativo Tasso Fisso MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Banca Centropadana Credito Cooperativo in qualità di Emittente e di Responsabile del collocamento CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca Centropadana

Dettagli

L'ADEMPIMENTO DI PUBBLICAZIONE DELLA NOTA INTEGRATIVA NON COMPORTA ALCUN GIUDIZIO

L'ADEMPIMENTO DI PUBBLICAZIONE DELLA NOTA INTEGRATIVA NON COMPORTA ALCUN GIUDIZIO AVVISO INTEGRATIVO DEL PROGRAMMA CITIGROUP TURBO BULL E CITIGROUP TURBO BEAR SU INDICI AZIONARI "LEVERAGED CERTIFICATES TURBO BULL E TURBO BEAR SULL INDICE DAX30 CON SCADENZA 16/12/200 Il presente Avviso

Dettagli

PRESTITO TITOLI VINCOLATO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente. ( Prestito Titoli Vincolato non Garantito )

PRESTITO TITOLI VINCOLATO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente. ( Prestito Titoli Vincolato non Garantito ) PRESTITO TITOLI VINCOLATO degli strumenti finanziari di proprietà del Cliente ( Prestito Titoli Vincolato non Garantito ) SCHEDA PRODOTTO versione in vigore dal 3 agosto 2015 DISCLAIMER (AVVERTENZE) Il

Dettagli

4best Certificate. Prima dell'adesione leggere il Prospetto Informativo

4best Certificate. Prima dell'adesione leggere il Prospetto Informativo 4best Certificate Prima dell'adesione leggere il Prospetto Informativo 4best Certificate 4best Certificate permette di puntare su 4 strategie ciascuna investe contemporaneamente in 4 categorie di investimento

Dettagli

B.S.G.Q.V.A. TASSO FISSO 158^ EMISSIONE/2012 15/03/2014

B.S.G.Q.V.A. TASSO FISSO 158^ EMISSIONE/2012 15/03/2014 ALLEGATO 2C - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO Banca San Giorgio Quinto Valle Agno - Società Cooperativa Sede sociale in Via Perlena, 78-36030 Fara Vicentino (VI) Iscritta

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CR FIRENZE S.p.A. PRESTITO OBBLIGAZIONARIO

CONDIZIONI DEFINITIVE al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CR FIRENZE S.p.A. PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Banca CR Firenze S.p.A. Sede legale e Direzione Generale: Via Bufalini 6-50122 Firenze Capitale Sociale euro 828.836.017,00 int. vers. Registro delle Imprese di Firenze, Cod. Fisc. e Part. IVA 04385190485

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Anghiari e Stia - Tasso Fisso Banca di Anghiari

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA RELATIVA ALL EMISSIONE

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA RELATIVA ALL EMISSIONE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA RELATIVA ALL EMISSIONE "BANCA CASSA DI RISPARMIO DI SAVIGLIANO S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO MISTO 2010/2015 129^ em." ISIN IT0004639529 NELL AMBITO DEL PROGRAMMA

Dettagli

in qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento

in qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento Società Cooperativa con sede legale in Carate Brianza via Cusani, 6 iscritta all Albo delle Banche al n. 217, all Albo delle Società Cooperative al n. A172639 e al Registro delle Imprese di Milano al n.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Sede legale in Piazzetta Giordano Dell Amore 3, 20121 Milano iscritta all Albo delle Banche con il n. 5570 Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Società

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. relative all emissione di BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA OBBLIGAZIONI ORDINARIE A TASSO FISSO CON RIMBORSO ANTICIPATO

CONDIZIONI DEFINITIVE. relative all emissione di BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA OBBLIGAZIONI ORDINARIE A TASSO FISSO CON RIMBORSO ANTICIPATO Società Cooperativa per Azioni Sede sociale: Matera (MT), Via Timmari 25 Direzione Generale: Altamura (BA), Via Ottavio Serena, 13 Capitale Sociale e Riserve al 31/12/2008: Euro 307.364.967 Registro delle

Dettagli

Express Certificates. su DJ EUROSTOXX50. Codice ISIN: DE000HV7LMN5

Express Certificates. su DJ EUROSTOXX50. Codice ISIN: DE000HV7LMN5 Express Certificates su DJ EUROSTOXX50 Codice ISIN: DE000HV7LMN5 A scadenza, puoi avere un valore di rimborso maggiore del prezzo di emissione, purché l indice sottostante non sia inferiore ad un livello

Dettagli

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352 ALLEGATO 2 - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede Sociale: Via Garibaldi 25, Leno Brescia Iscritta all Albo delle Banche al n. 8340.2 Iscritta

Dettagli

PROSPETTO DI QUOTAZIONE Redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 (e successive modifiche) e del Regolamento (CE) n.

PROSPETTO DI QUOTAZIONE Redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 (e successive modifiche) e del Regolamento (CE) n. Banca Intesa S.p.A. Sede sociale Piazza Paolo Ferrari, 10-20121 Milano Iscritta all Albo delle Banche al n. 5361 e Capogruppo del "Gruppo Intesa" iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Capitale sociale Euro

Dettagli

Seminario ABN AMRO Markets Investimenti a leva al rialzo o al ribasso sulle azioni italiane.

Seminario ABN AMRO Markets Investimenti a leva al rialzo o al ribasso sulle azioni italiane. Seminario ABN AMRO Markets Investimenti a leva al rialzo o al ribasso sulle azioni italiane. Rimini, ITForum, 15-16.05.2008 ABN AMRO Markets. Il nostro impegno è rivolto a massimizzare i vantaggi derivanti

Dettagli

DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 Milano

DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 Milano DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3104 Capogruppo del Gruppo Deutsche Bank iscritta all Albo dei Gruppi Bancari codice 3104 Capitale

Dettagli

"STEP" e. e "STEP DI TIPO QUANTO" CONDIZIONI DEFINITIVE DI QUOTAZIONE NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI

STEP e. e STEP DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE DI QUOTAZIONE NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI CONDIZIONI DEFINITIVE DI QUOTAZIONE BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o di quotazione dei Certificati "STEP" e "STEP

Dettagli

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI Fino a 100.000 Bonus Cap Worst Of Certificates legati al paniere

Dettagli

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE al Prospetto di Base relativo al Programma di emissioni obbligazionarie del Credito Cooperativo Reggiano Società Cooperativa Per

Dettagli

PROSPETTO DI BASE NOTA INFORMATIVA

PROSPETTO DI BASE NOTA INFORMATIVA Sede sociale e Direzione Generale: Ravenna Piazza Garibaldi, 6 Capitale Sociale 151.372.000,00 Euro interamente versato Banca iscritta all Albo delle Banche ai n.ri 5096/6270.3 Capogruppo del Gruppo Bancario

Dettagli

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE al Prospetto di Base relativo al Programma di emissioni obbligazionarie del Credito Cooperativo Reggiano Società Cooperativa Per

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Sede legale in Milano iscritta all Albo delle Banche con il n. 5570 Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Società soggetta alla direzione ed al coordinamento

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli