Capitale - Azioni - Strumenti finanziari - Finanziamenti dei. Articolo. 2. Il capitale sociale è diviso in n. azioni ordinarie.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitale - Azioni - Strumenti finanziari - Finanziamenti dei. Articolo. 2. Il capitale sociale è diviso in n. azioni ordinarie."

Transcript

1 Capitale - Azioni - Strumenti finanziari - Finanziamenti dei soci Articolo 1. Il capitale sociale è determinato in Euro 2. Il capitale sociale è diviso in n. azioni ordinarie del valore nominale di euro cadauna. 2. Il capitale sociale è diviso in n. azioni ordinarie prive di valore nominale., eventualmente 2. Il capitale sociale è diviso in: a) n. azioni della categoria del valore nominale di euro cadauna; le azioni di questa categoria attribuiscono ai possessori i seguenti diritti b) n. azioni della categoria del valore nominale di euro cadauna; le azioni di questa categoria attribuiscono ai possessori i seguenti diritti eventualmente 2 bis. La società, a fronte di apporti, anche di prestazioni d'opera o servizi, da parte dei soci o di terzi, può emettere strumenti finanziari forniti di diritti patrimoniali o diritti

2 amministrativi, escluso il diritto di voto nell'assemblea generale degli azionisti. In particolare, gli strumenti finanziari, emessi secondo (modalità e condizioni di emissione), attribuiscono i seguenti diritti: In caso di inadempimento delle prestazioni promesse dai soci o dai terzi ai quali sono assegnati gli strumenti finanziari, sono applicate le seguenti sanzioni: Gli strumenti finanziari emessi secondo le modalità descritte non sono trasferibili. Gli strumenti finanziari emessi secondo le modalità descritte sono trasferibili alle condizioni di seguito indicate: eventualmente 2-ter. I conferimenti, sia in sede di costituzione della società, sia in sede di aumento del capitale sociale, possono essere eseguiti, oltre che in denaro, tramite beni in natura e crediti, con esclusione delle prestazioni d'opera o di servizi e nell'osservanza del procedimento di stima di cui all'art c.c., eccettuati i casi di cui all'art ter c.c. 3. A ciascun socio è assegnato un numero di azioni proporzionale alla parte del capitale sociale sottoscritto e per un valore non superiore a quello del suo conferimento.

3 3. L'assegnazione delle azioni può avvenire in misura non proporzionale al valore dei conferimenti effettuati dai soci, purché il valore complessivo di questi ultimi non sia inferiore all'ammontare globale del capitale sociale. Trasferimento delle azioni Articolo 1. Ai fini del presente articolo, si intende per "trasferimento" qualsiasi atto tra vivi o a causa di morte che abbia come effetto l'alienazione dei diritti di proprietà, nuda proprietà, usufrutto e altri diritti reali di godimento sulle azioni, ivi compresi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i contratti di vendita, donazione, permuta, dazione in pagamento e le successioni legittime o testamentarie, a titolo universale o particolare. 2. Le azioni sono liberamente trasferibili per atto tra vivi e per successione a causa di morte. In caso di continuazione della società con più aventi causa dal socio defunto, questi devono nominare un rappresentante comune, secondo le modalità previste negli artt e 1100 c.c. 2. È vietato il trasferimento per atto tra vivi delle azioni e dei diritti di opzione di cui all'art. del presente statuto per un periodo di (massimo 5 anni) dalla iscrizione della

4 società nel registro delle imprese. 2. È vietato il trasferimento per atto tra vivi delle azioni e dei diritti di opzione di cui all'art. del presente statuto per un periodo di (massimo 5 anni) dalla iscrizione nel registro delle imprese della modifica statutaria che introduce il divieto. In tal caso, al socio spetta il diritto di recesso a norma del successivo art. 1. Ai fini del presente articolo, si intende per "trasferimento" qualsiasi atto tra vivi, a titolo oneroso o gratuito, che abbia come effetto l'alienazione dei diritti di proprietà, nuda proprietà, usufrutto e altri diritti reali di godimento sulle azioni, ivi compresi, a titolo esemplificativo e non e- saustivo, i contratti di vendita, donazione, permuta, dazione in pagamento. 2. Le azioni sono liberamente trasferibili solo a favore di altri soci, del coniuge di un socio, dei parenti in linea retta di un socio, in qualunque grado, e dei suoi affini entro il secondo, di società controllanti, controllate, collegate o appartenenti al medesimo gruppo, di società fiduciarie,... In ogni altro caso di trasferimento delle azioni, ai soci, regolarmente iscritti nel libro dei soci, è riservato il diritto di prelazione per l'acquisto, secondo le seguenti disposizioni.

5 3. 11 socio che intende trasferire in tutto o in parte le proprie azioni, deve comunicare la propria offerta mediante lettera raccomandata inviata agli altri soci e all'organo amministrativo: l'offerta deve contenere le generalità del cessionario e le condizioni della cessione, fra le quali, in particolare, il corrispettivo e le modalità di pagamento. I soci interessati all'acquisto devono far pervenire al socio offerente e all'organo amministrativo la dichiarazione di esercizio della prelazione con lettera raccomandata, che deve essere spedita nel termine di giorni dalla data di ricevimento dell'offerta. Per le date di ricevimento dell'offerta e di spedizione dell'accettazione fa fede il timbro postale. La comunicazione dell'intenzione di trasferire le azioni formulata con le modalità indicate equivale a proposta contrattuale ai sensi dell'alt c.c.; pertanto il negozio traslativo si intenderà concluso nel momento in cui il proponente viene a conoscenza dell'accettazione dell'altra parte. La mancata comunicazione, nel termine suddetto, all'organo amministrativo, non impedisce l'efficacia della prelazione. 3. Il socio che intende trasferire in tutto o in parte le proprie azioni, deve comunicare la propria offerta mediante lettera raccomandata inviata all'organo amministrativo: l'offerta deve contenere le generalità del cessionario e le condizioni della cessione, fra le quali, in particolare, il corrispettivo

6 e le modalità di pagamento. L'organo amministrativo, entro giorni dalla data di ricevimento della raccomandata, deve comunicare l'offerta agli altri soci, assegnando agli stessi un termine di giorni dal ricevimento della comunicazione per l'esercizio della prelazione. Entro questo termine, i soci interessati all'acquisto devono, a pena di decadenza, far pervenire all'organo amministrativo la dichiarazione di esercizio della prelazione con lettera raccomandata. Per le date di ricevimento dell'offerta e di spedizione dell'accettazione fa fede il timbro postale. La comunicazione dell'intenzione di trasferire le azioni formulata con le modalità indicate equivale a proposta contrattuale ai sensi dell'art c.c.; pertanto il negozio traslativo si intenderà concluso nel momento in cui l'organo amministrativo, in qualità del domiciliatario del proponente, riceve la comunicazione di esercizio della prelazione. 4. Nel caso di esercizio del diritto di prelazione da parte di più di un socio, la partecipazione offerta spetta ai soci interessati in proporzione alle partecipazioni da ciascuno di essi possedute. 5. Se alcuno degli aventi diritto non possa o non voglia esercitare la prelazione, il suo diritto si accresce automaticamente e proporzionalmente a favore dei soci che intendano avvalersene. 6. Qualora nella comunicazione sia indicato come acquirente un

7 soggetto già socio, anche ad esso è riconosciuto il diritto di esercitare la prelazione in concorso con gli altri soci. 7. La prelazione è esercitata per il prezzo indicato dall'offerente. Qualora il prezzo richiesto sia ritenuto da uno o più prelazionari eccessivamente elevato, esso è determinato dalle parti di comune accordo tra di loro. In mancanza di accordo, le parti provvedono alla nomina di un unico arbitratore che stabilirà il prezzo di cessione secondo i criteri infra citati. In mancanza di accordo sulla nomina dell'arbitratore, questi è nominato dal del luogo ove ha sede la società su istanza della parte più diligente. 8. L'arbitratore determina, entro giorni dal ricevimento dell'incarico, il valore della partecipazione tenendo conto della situazione patrimoniale della società, della sua redditività, del valore dei beni materiali e immateriali da essa posseduti, della sua posizione nel mercato e di ogni altro e- lemento normalmente rilevante ai fini della valutazione delle partecipazioni societarie, con particolare riguardo a un eventuale premio di maggioranza derivante dal trasferimento del pacchetto di controllo della società. 9. Qualora il prezzo stabilito dall'arbitratore sia superiore al prezzo offerto dal potenziale acquirente, la proposta si intende fatta per il corrispettivo offerto dall'acquirente. Qualora il prezzo stabilito dall'arbitratore sia inferiore di

8 non oltre il % al prezzo offerto dal potenziale acquirente, la proposta si intende fatta per il corrispettivo determinato dall'arbitratore. lo. Qualora il prezzo stabilito dall'arbitratore sia inferiore di oltre il % al prezzo offerto dal potenziale acquirente, il proponente può revocare la propria proposta dandone comunicazione all'organo amministrativo e agli altri soci prelazionari con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno entro giorni dal ricevimento della determinazione dell'arbitratore. Se il proponente non revoca la proposta nel termine predetto, la proposta si intende fatta al prezzo stabilito dall'arbitratore. 1l. Le spese dell'arbitraggio sono a carico per metà del socio proponente e per metà di coloro che esercitano la prelazione o, in mancanza di esercizio della prelazione, di coloro che hanno richiesto l'arbitraggio. Qualora il prezzo determinato dall'arbitratore sia inferiore di oltre il % al prezzo richiesto dal proponente, le spese dell'arbitraggio sono interamente a carico del proponente. 12. Il diritto di prelazione non può essere esercitato parzialmente. Qualora nessun socio intenda acquistare le azioni offerte ovvero il diritto di prelazione sia esercitato solo per parte di esse, il proponente può compiere l'atto traslativo entro i termini indicati nella sua proposta di alienazione. Resta in facoltà del socio proponente accettare l'esercizio

9 parziale della prelazione, trasferendo ai soci che hanno esercitato il diritto parte delle azioni entro giorni dal ricevimento della comunicazione della prelazione. 13. Il trasferimento delle azioni eseguito in violazione del presente articolo non ha effetto verso la società e l'acquirente non ha diritto di essere iscritto nel libro soci e non è legittimato all'esercizio del voto e degli al1ri diritti amministrativi e patrimoniali., eventualmente l. Ai fini del presente articolo, si intende per "trasferimento" qualsiasi atto tra vivi, a titolo oneroso o gratuito (con corrispettivo fungibile o infungibile) che abbia come effetto l'alienazione dei diritti di proprietà, nuda proprietà, usufrutto e altri diritti reali di godimento sulle azioni, ivi compresi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i contratti di vendita, donazione, permuta, dazione in pagamento. 2. Le partecipazioni sono trasferibili previo gradimento e- spresso dagli altri soci ( dall'assemblea; dall'organo amministrativo; dal socio x). A tal fine la proposta di trasferimento, contenente le generalità dell'acquirente e le condizioni della cessione, fra le quali, in particolare, il corrispettivo e le modalità di pagamento, deve essere comunicata agli altri soci (o al soggetto deputato a esprimere il gradimento) con lettera raccomandata. 3. Le condizioni e i limiti che devono sussistere per l'e-

10 spressione del gradimento di cui allo comma precedente sono i seguenti: Il gradimento potrà essere negato qualora 4. I soci (o il soggetto deputato ad esprimere il gradimento), entro giorni dal ricevimento della comunicazione della proposta di trasferimento, devono pronunciarsi con apposita decisione adottata con le maggioranze previste dall'art. del presente statuto (ovvero col voto favorevole dei soci che rappresentino il % del capitale sociale); non si tiene conto, per la determinazione della maggioranza, della partecipazione del socio trasferente. La decisione dei soci (o del soggetto preposto) deve essere comunicata al socio trasferente con lettera raccomandata entro il termine suddetto: in mancanza di comunicazione entro tale termine, il gradimento si intende reso. eventualmente 4 bis. Qualora il gradimento venga negato, deve essere indicato un altro acquirente deve essere riconosciuto al socio trasferente il diritto di recesso. Nel primo caso, l'indicazione dell'acquirente è contenuta nella comunicazione avente ad oggetto il rifiuto del gradimento: il trasferimento della partecipazione dovrà avvenire alle stesse condizioni precisate nella proposta di alienazione. Nel caso invece venga ricono-

11 sciuto al socio trasferente il diritto di recesso, si applica l'art. del presente statuto. eventualmente 4 ter. Le disposizioni di cui sopra si applicano anche ai trasferimenti a causa di morte. Gli eredi o i legatari de1 defunto devono comunicare alla società, con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, l'apertura della successione entro giorni dalla morte del socio, con l'indicazione degli eredi o dei legatari e la descrizione delle azioni cadute in successione. Fino a quando gli eredi o i legatari non hanno ricevuto la comunicazione del gradimento, essi non possono essere iscritti nel libro soci e non sono legittimati a esercitare il voto e gli altri diritti amministrativi e patrimoniali. 2. Le partecipazioni sono trasferibili previo mero gradimento espresso dagli altri soci ( dall'assemblea; dall'organo amministrativo; dal socio x). A tal fine, la proposta di trasferimento, contenente le generalità dell'acquirente e le condizioni della cessione, fra le quali, in particolare, il corrispettivo e le modalità di pagamento, deve essere comunicata agli altri soci (o al soggetto deputato a esprimere il gradimento) con lettera raccomandata. 3. I soci (o il soggetto deputato ad esprimere il gradimento), entro giorni dal ricevimento della comunicazione della

12 proposta di trasferimento, devono pronunciarsi con apposita decisione adottata con le maggioranze previste dall'art. del presente statuto (ovvero col voto favorevole dei soci che rappresentino il % del capitale sociale}; non si tiene conto, per la determinazione della maggioranza, della partecipazione del socio trasferente. La decisione dei soci (o del soggetto preposto) deve essere comunicata al socio trasferente con lettera raccomandata entro il termine suddetto: in mancanza di comunicazione entro tale termine, il gradimento si intende reso. 4. Qualora il gradimento venga negato, la società, nei limiti consentiti dall'articolo 2357 c.c. (o gli altri soci in proporzione alle azioni da ciascuno di essi possedute; i soci x), deve acquistare le azioni del socio alienante al corrispettivo determinato secondo le modalità e nella misura previste dall'art ter c.c. A tal fine, i soci (o il soggetto deputato a esprimere il gradimento) devono manifestare, nella comunicazione avente ad oggetto il diniego del gradimento, la volontà di acquistare le azioni da parte della società o dei soci medesimi. Resta in facoltà dell'azionista rinunciare al trasferimento delle azioni. 4. Qualora il gradimento venga negato, al socio che intende alienare le proprie azioni compete il diritto di recedere dalla società. La quota di liquidazione è determinata secondo le

13 modalità e nella misura previste dall'art ter c.c. e deve essere corrisposta al socio entro giorni dal ricevimento della comunicazione, inviata con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, avente ad oggetto la volontà di recedere. eventualmente 4-bis. Le disposizioni di cui sopra si applicano anche ai trasferimenti a causa di morte. Gli eredi o i legatari del defunto devono comunicare alla società, con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, l'apertura della successione entro giorni dalla morte del socio, con l'indicazione degli eredi o dei legatari e la descrizione delle azioni cadute in successione. Fino a quando gli eredi o i legatari non hanno ricevuto la comunicazione del gradimento, essi non possono essere iscritti nel libro soci e non sono legittimati ad esercitare il voto e gli altri diritti amministrativi e patrimoniali.

STATUTO DI SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA 1. Articolo 1 Denominazione. "(..) s.r.l.".

STATUTO DI SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA 1. Articolo 1 Denominazione. (..) s.r.l.. STATUTO DI SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA 1 1. La società è denominata: Articolo 1 Denominazione "(..) s.r.l.". denominazione Articolo 2 Oggetto 2. La società ha per oggetto (..) 2. Articolo 3 Sede

Dettagli

STATUTO ARTICOLO 1) ARTICOLO 2) La Società ha sede nel Comune di Perugia. La Società può istituire, per deliberazione del

STATUTO ARTICOLO 1) ARTICOLO 2) La Società ha sede nel Comune di Perugia. La Società può istituire, per deliberazione del STATUTO ARTICOLO 1) E' costituita la Società per azioni denominata "GARANZIA PARTECIPAZIONI E FINANZIAMENTI S.p.A. ed in sigla "GEPAFIN". ARTICOLO 2) La Società ha sede nel Comune di Perugia. La Società

Dettagli

SPECIALE RIFORMA DIRITTO SOCIETARIO SOCIETA COOPERATIVE

SPECIALE RIFORMA DIRITTO SOCIETARIO SOCIETA COOPERATIVE SPECIALE RIFORMA DIRITTO SOCIETARIO SOCIETA COOPERATIVE Approfondimenti connessi alla predisposizione delle modifiche statutarie necessarie in seguito alla riforma del Codice, introdotta dal D.Lgs. 17/1/2003

Dettagli

Allegato "B" all'atto Rep. 57627/22410 STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA - OGGETTO ARTICOLO 1 E' costituita, ai sensi dell'articolo 31 comma 38

Allegato B all'atto Rep. 57627/22410 STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA - OGGETTO ARTICOLO 1 E' costituita, ai sensi dell'articolo 31 comma 38 Allegato "B" all'atto Rep. 57627/22410 STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA - OGGETTO ARTICOLO 1 E' costituita, ai sensi dell'articolo 31 comma 38 della Legge 23 dicembre 1998 n. 448, così come modificato

Dettagli

ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE

ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE STATUTO della società a responsabilità limitata "ESCO-CRE Srl" ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE La società è denominata "ESCO-CRE Srl". ARTICOLO 2 - OGGETTO La società ha per oggetto l'esercizio, in via diretta

Dettagli

"ACN S.R.L." 2 - SEDE

ACN S.R.L. 2 - SEDE STATUTO "ACN SRL" Art. 1 - COSTITUZIONE E' costituita una società a responsabilità limitata denominata "ACN S.R.L." Art. 2 - SEDE La società ha sede nel Comune di Napoli, all'indirizzo risultante dal Registro

Dettagli

S T A T U T O della AGENZIA PER LA MOBILITA' TERRITORIALE S.P.A. con sede in Trieste Titolo I Denominazione - Sede - Durata - Oggetto sociale Art.

S T A T U T O della AGENZIA PER LA MOBILITA' TERRITORIALE S.P.A. con sede in Trieste Titolo I Denominazione - Sede - Durata - Oggetto sociale Art. S T A T U T O della AGENZIA PER LA MOBILITA' TERRITORIALE S.P.A. con sede in Trieste Titolo I Denominazione - Sede - Durata - Oggetto sociale Art. 1 - Denominazione 1. E' costituita una società per azioni

Dettagli

Modelli di Statuto di S.r.l.

Modelli di Statuto di S.r.l. Modelli di Statuto di S.r.l. MODELLO I MODELLO DI STATUTO DI S.R.L. A BASE CAPITALISTICA Art. 1 Denominazione 1. E costituita una società a responsabilità limitata denominata Art. 2 Oggetto 1. La società

Dettagli

FRENDY ENERGY S.P.A.

FRENDY ENERGY S.P.A. FRENDY ENERGY S.P.A. Sede legale in Firenze, Via Fiume n. 11 Capitale sociale Euro 4.225.000,00 i.v. Codice fiscale ed iscrizione nel Registro delle Imprese di Firenze n. 05415440964 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

L acquisto di azioni proprie

L acquisto di azioni proprie L acquisto di azioni proprie 1 Le azioni proprie Sono titoli rappresentativi del capitale della società acquistate e detenute dalla stessa. 2 L acquisto di azioni proprie Le principali motivazioni alla

Dettagli

"GESTIONE IMMOBILI FRIULI VENEZIA GIULIA S.P.A." DENOMINAZIONE-SEDE-OGGETTO-DURATA-DOMICILIO DEI SOCI

GESTIONE IMMOBILI FRIULI VENEZIA GIULIA S.P.A. DENOMINAZIONE-SEDE-OGGETTO-DURATA-DOMICILIO DEI SOCI STATUTO DELLA "GESTIONE IMMOBILI FRIULI VENEZIA GIULIA S.P.A." DENOMINAZIONE-SEDE-OGGETTO-DURATA-DOMICILIO DEI SOCI Articolo 1 Denominazione La società si denomina "GESTIONE IMMOBILI FRIULI VENEZIA GIULIA

Dettagli

STATUTO Denominazione - Oggetto - Sede - Durata 1) E' costituita una società a responsabilità limitata denominata: NEAR HOLDING S.R.L.

STATUTO Denominazione - Oggetto - Sede - Durata 1) E' costituita una società a responsabilità limitata denominata: NEAR HOLDING S.R.L. STATUTO Denominazione - Oggetto - Sede - Durata 1) E' costituita una società a responsabilità limitata denominata: NEAR HOLDING S.R.L. 2) La società ha per oggetto le seguenti attività: assunzione e cessioni

Dettagli

Le azioni proprie. Sono titoli rappresentativi del capitale della società acquistate e detenute dalla stessa.

Le azioni proprie. Sono titoli rappresentativi del capitale della società acquistate e detenute dalla stessa. Le azioni proprie 1 Le azioni proprie Sono titoli rappresentativi del capitale della società acquistate e detenute dalla stessa. 2 L acquisto di azioni proprie Le principali motivazioni alla base dell

Dettagli

DISCIPLINA DELL AZIENDA

DISCIPLINA DELL AZIENDA Prefazione alla seconda edizione....................... VII Prefazione alla prima edizione........................ IX Avvertenze................................ XIII PARTE PRIMA DISCIPLINA DELL AZIENDA

Dettagli

Presa d atto con Delibera di Giunta n.266 del 08/11/2013

Presa d atto con Delibera di Giunta n.266 del 08/11/2013 NUOVO STATUTO SOCIETA VALORE IMMOBILIARE Presa d atto con Delibera di Giunta n.266 del 08/11/2013 Art. 1) DENOMINAZIONE SOCIALE 1. Ai sensi dell'art. 2463 cod. civ. e dell art. 84 della Legge 27 dicembre

Dettagli

STATUTO. SOCIETA E.S.Co. S.P.A.

STATUTO. SOCIETA E.S.Co. S.P.A. STATUTO SOCIETA E.S.Co. S.P.A. CAPO I - DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA, OGGETTO Articolo 1 È costituita una società per azioni con la denominazione: Società E.S.Co. S.p.A.. Articolo 2 La società ha sede legale

Dettagli

Le operazioni sul capitale nelle società di capitali- Gli aumenti

Le operazioni sul capitale nelle società di capitali- Gli aumenti Le operazioni sul capitale nelle società di capitali- Gli aumenti Le operazioni sul capitale Il capitale può subire, nel corso della gestione aziendale, variazioni di due tipi: Aumenti di capitale Riduzioni

Dettagli

AGEVOLAZIONI PRIMA CASA

AGEVOLAZIONI PRIMA CASA AGEVOLAZIONI PRIMA CASA (Norme a aliquote nel tempo) 1) NORMATIVA IN VIGORE: 1A) Trasferimenti a titolo oneroso 1B) Trasferimenti a titolo gratuito 2) TRASFERIMENTI A TITOLO ONEROSO EVOLUZIONE NORMATIVA

Dettagli

S.p.a. unipersonale. Altrimenti, responsabilità illimitata per il periodo in cui c è l unico socio

S.p.a. unipersonale. Altrimenti, responsabilità illimitata per il periodo in cui c è l unico socio Nozione (2325 c.c.) Solo la società con il suo patrimonio risponde delle obbligazioni sociali Capitale sociale di almeno 120.000 euro Sola garanzia offerta ai creditori Creditori forti e deboli - gruppi

Dettagli

"CDP Investimenti Società di Gestione del Risparmio S.p.A." ***** STATUTO ***** CDP Investimenti Società di Gestione del Risparmio S.p.A.

CDP Investimenti Società di Gestione del Risparmio S.p.A. ***** STATUTO ***** CDP Investimenti Società di Gestione del Risparmio S.p.A. "CDP Investimenti Società di Gestione del Risparmio S.p.A." ***** STATUTO ***** Articolo 1 1. La Società per azioni denominata CDP Investimenti Società di Gestione del Risparmio S.p.A. o,in forma abbreviata,

Dettagli

STATUTO. della società BIOCASA SERVICE S.R.L. ************* ART. 1 DENOMINAZIONE ART. 2 SEDE. La società ha sede in Ancona, all indirizzo risultante

STATUTO. della società BIOCASA SERVICE S.R.L. ************* ART. 1 DENOMINAZIONE ART. 2 SEDE. La società ha sede in Ancona, all indirizzo risultante STATUTO della società BIOCASA SERVICE S.R.L. ************* ART. 1 DENOMINAZIONE La società è denominata "BIOCASA SERVICE s.r.l." ART. 2 SEDE La società ha sede in Ancona, all indirizzo risultante dall

Dettagli

FRENDY ENERGY S.P.A.

FRENDY ENERGY S.P.A. FRENDY ENERGY S.P.A. Sede legale in Firenze, Via Fiume n. 11 Capitale sociale Euro 4.225.000,00 i.v. Codice fiscale ed iscrizione nel Registro delle Imprese di Firenze n. 05415440964 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

Allegato "B"/26041 STATUTO TITOLO I - DENOMINAZIONE, SEDE, OGGETTO, DURATA ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE È costituita la società a responsabilità limitata

Allegato B/26041 STATUTO TITOLO I - DENOMINAZIONE, SEDE, OGGETTO, DURATA ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE È costituita la società a responsabilità limitata Allegato "B"/26041 STATUTO TITOLO I - DENOMINAZIONE, SEDE, OGGETTO, DURATA ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE È costituita la società a responsabilità limitata denominata: "We-Sport s.r.l.". ARTICOLO 2 SEDE SOCIALE

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA. TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART.

STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA. TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART. STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART.1 Ai sensi dell articolo 10 della legge 8 ottobre 1997, n. 352,

Dettagli

STATUTO GOVERNMENT PROCUREMENT SERVICES CONSULTING SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA ED IN BREVE GPSC S.R.L.

STATUTO GOVERNMENT PROCUREMENT SERVICES CONSULTING SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA ED IN BREVE GPSC S.R.L. STATUTO GOVERNMENT PROCUREMENT SERVICES CONSULTING SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA ED IN BREVE GPSC S.R.L. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Sede legale: ROMA RM VIALE ANGELICO 163

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AGLI AZIONISTI AI SENSI DELL ARTICOLO 73 DEL REGOLAMENTO CONSOB N.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AGLI AZIONISTI AI SENSI DELL ARTICOLO 73 DEL REGOLAMENTO CONSOB N. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AGLI AZIONISTI AI SENSI DELL ARTICOLO 73 DEL REGOLAMENTO CONSOB N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999 RECANTE NORME DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO N.

Dettagli

Le vicende della quota nelle società personali

Le vicende della quota nelle società personali Le vicende della quota nelle società personali A causa dell INTUITUS PERSONAE, nelle società di persone le variazioni nella composizione soggettiva della compagine sociale sono apprezzate come vere e proprie

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETA LONGEVA S.R.L. - SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA * * *

STATUTO DELLA SOCIETA LONGEVA S.R.L. - SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA * * * STATUTO DELLA SOCIETA LONGEVA S.R.L. - SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA * * * Articolo 1 - Denominazione E' costituita, a norma degli articoli 2462 e seguenti del C.C. e delle norme concernenti le società

Dettagli

LA PRELAZIONE IN AMBITO LOCATIVO IMMOBILI USO DIVERSO E USO ABITATIVO

LA PRELAZIONE IN AMBITO LOCATIVO IMMOBILI USO DIVERSO E USO ABITATIVO LA PRELAZIONE IN AMBITO LOCATIVO IMMOBILI USO DIVERSO E USO ABITATIVO Per prelazione si intende il diritto che taluno acquisisce, vuoi in virtù della legge, vuoi in un atto di autonomia privata, ad essere

Dettagli

Bilancio - Corso Avanzato

Bilancio - Corso Avanzato [1] Sui problemi contabili posti dalla disciplina per le definizione agevolata dei rapporti tributari di cui alla Legge 27 dicembre 2002, n. 289 e sue successive modificazioni, si rinvia al documento interpretativo

Dettagli

STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA. È costituita una società per azioni denominata "Audiovisual Industry Promotion S.p.A.".

STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA. È costituita una società per azioni denominata Audiovisual Industry Promotion S.p.A.. STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA Articolo 1 - Denominazione È costituita una società per azioni denominata "Audiovisual Industry Promotion S.p.A.". La società potrà validamente denominarsi, ad ogni

Dettagli

STATUTO. Titolo I - Costituzione della società. Art. 1) - DENOMINAZIONE E costituita una società consortile a responsabilità limitata

STATUTO. Titolo I - Costituzione della società. Art. 1) - DENOMINAZIONE E costituita una società consortile a responsabilità limitata STATUTO Titolo I - Costituzione della società Art. 1) - DENOMINAZIONE E costituita una società consortile a responsabilità limitata denominata GAL MARMILLA Società Consortile A r. l., denominazione abbreviata

Dettagli

Il passaggio generazionale: questioni giuridiche e fattori di successo - aspetti giuridici -

Il passaggio generazionale: questioni giuridiche e fattori di successo - aspetti giuridici - Il passaggio generazionale: questioni giuridiche e fattori di successo - aspetti giuridici - Verona, 29 settembre 2011 Avv. Simone Rossi Passaggio generazionale Trasferimento della proprietà e della gestione

Dettagli

Art. 28. (Artt. 35, comma 1, 36 e 37 D.P.R. n. 637/1972 Art. 4, comma 4, legge n. 880/1986) Dichiarazione della successione 1. La dichiarazione della

Art. 28. (Artt. 35, comma 1, 36 e 37 D.P.R. n. 637/1972 Art. 4, comma 4, legge n. 880/1986) Dichiarazione della successione 1. La dichiarazione della Art. 28. (Artt. 35, comma 1, 36 e 37 D.P.R. n. 637/1972 Art. 4, comma 4, legge n. 880/1986) Dichiarazione della successione 1. La dichiarazione della successione deve essere presentata all'ufficio del

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 La società denominata "FINANZIARIA BOLOGNA METROPOLITANA SpA", che ha sede in Bologna all indirizzo risultante dalla apposita iscrizione eseguita presso il Registro

Dettagli

Introduzione alle società di capitali

Introduzione alle società di capitali Appunti di Economia Società per azioni Introduzione alle società di capitali... 1 Società per azioni (S.p.A.)... 2 Diritto di voto... 3 Diritto agli utili ed al dividendo... 4 Diritto di opzione... 5 Le

Dettagli

1. Società i cui strumenti finanziari sono oggetto del Patto

1. Società i cui strumenti finanziari sono oggetto del Patto INTERPUMP GROUP S.P.A. Capitale sociale Euro 41.558.535,20 i.v. Sede legale in Sant Ilario d Enza (Reggio Emilia) Registro Imprese di Reggio Emilia e C.F. n. 11666900151 ESTRATTO DEL PATTO PARASOCIALE

Dettagli

STATUTO 13 marzo 2012

STATUTO 13 marzo 2012 STATUTO 13 marzo 2012 TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ E SUOI SCOPI ART. 1 Denominazione È costituita una Società per azioni denominata: COMPAGNIA ASSICURATRICE LINEAR S.p.A.. La Società potrà anche

Dettagli

S T A T U T O. S.p.A.", senza vincoli di rappresentazione grafica.. l'acquisto, a scopo di stabile investimento e non

S T A T U T O. S.p.A., senza vincoli di rappresentazione grafica.. l'acquisto, a scopo di stabile investimento e non S T A T U T O Articolo 1 - Denominazione La Società è denominata "ITALIA INDEPENDENT GROUP S.p.A.", senza vincoli di rappresentazione grafica. Articolo 2 - Sede La Società ha sede nel Comune di Torino.

Dettagli

Pagina 1 di 5. CONDIZIONI GENERALI DEL CONTRATTO DI VENDITA ON LINE e PRIVACY

Pagina 1 di 5. CONDIZIONI GENERALI DEL CONTRATTO DI VENDITA ON LINE e PRIVACY CONDIZIONI GENERALI DEL CONTRATTO DI VENDITA ON LINE e PRIVACY Le presenti condizioni generali disciplinano la vendita on line effettuata per il tramite del sito www.dreamscoach.it da parte di clienti

Dettagli

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi Carismi Convegni CARISMICONVEGNI IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Centro Studi I Cappuccini 22 Febbraio 2013 Avv. Francesco Napolitano DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE La donazione di azienda da parte di

Dettagli

Registri delle Imprese della LIGURIA

Registri delle Imprese della LIGURIA Registri delle Imprese della LIGURIA ISTRUZIONI per l iscrizione nel Registro delle Imprese degli atti di: trasferimento di partecipazioni di S.R.L. recesso di socio di S.R.L. trasferimento sede sociale

Dettagli

Genova, 24/02/2015 OPERAZIONI SUL CAPITALE. Aumento di capitale. Relatrice: Francesca De Gregori

Genova, 24/02/2015 OPERAZIONI SUL CAPITALE. Aumento di capitale. Relatrice: Francesca De Gregori Genova, 24/02/2015 OPERAZIONI SUL CAPITALE Aumento di capitale Relatrice: Francesca De Gregori 1 AUMENTO DI CAPITALE NORME DI RIFERIMENTO: SPA: articoli 2438-2444 SRL: articoli 2481-2481-ter PRINCIPIO

Dettagli

S T A T U T O " IGEA FINANZIARIA S.p.A." S T A T U T O TITOLO I - DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA Art. 1 E' costituita una Società per Azioni denominata

S T A T U T O  IGEA FINANZIARIA S.p.A. S T A T U T O TITOLO I - DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA Art. 1 E' costituita una Società per Azioni denominata S T A T U T O " IGEA FINANZIARIA S.p.A." S T A T U T O TITOLO I - DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA Art. 1 E' costituita una Società per Azioni denominata "IGEA FINANZIARIA S.p.A." La Società ha sede in Roma

Dettagli

Relazione degli Amministratori, redatta ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sull unico punto all ordine del giorno dell

Relazione degli Amministratori, redatta ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sull unico punto all ordine del giorno dell Relazione degli Amministratori, redatta ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sull unico punto all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria degli Azionisti del 27 febbraio 2015

Dettagli

Statuto della. Società Cooperativa TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE DURATA. E' costituita con sede nel comune di Como la Società cooperativa denominata.

Statuto della. Società Cooperativa TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE DURATA. E' costituita con sede nel comune di Como la Società cooperativa denominata. Statuto della Società Cooperativa TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE DURATA Art. 1 - Denominazione sede e domicilio dei soci E' costituita con sede nel comune di Como la Società cooperativa denominata. Alla

Dettagli

Indice NOZIONI E CARATTERI. -------------------------------------------------------------------------------------------------- 3

Indice NOZIONI E CARATTERI. -------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI DIRITTO COMMERCIALE I LEZIONE VII LE AZIONI PROF. RENATO SANTAGATA Indice 1 NOZIONI E CARATTERI. --------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

I PROFILI FISCALI DELLE SUCCESSIONI INTERNAZIONALI di Andrea Piccolini, Avvocato in Milano.

I PROFILI FISCALI DELLE SUCCESSIONI INTERNAZIONALI di Andrea Piccolini, Avvocato in Milano. FORMAZIONE PERMANENTE PER AVVOCATI - 2014 Le successioni internazionali alla luce del nuovo regolamento (UE) n. 650/2012 I PROFILI FISCALI DELLE SUCCESSIONI INTERNAZIONALI di Andrea Piccolini, Avvocato

Dettagli

Viale della Vittoria n. 20 n. telefono: 0731214650 Fax: 0731214650 Email: newtransfert@libero.com

Viale della Vittoria n. 20 n. telefono: 0731214650 Fax: 0731214650 Email: newtransfert@libero.com Viale della Vittoria n. 20 n. telefono: 0731214650 Fax: 0731214650 Email: newtransfert@libero.com ATTO COSTITUTIVO Repertorio n. 3 Raccolta n. 4 REPUBBLICA ITALIANA L anno 2013 il giorno 7 del mese di

Dettagli

30 APRILE 2010 (Prima convocazione)

30 APRILE 2010 (Prima convocazione) CARRARO S.p.A. Sede legale in Campodarsego (PD) Via Olmo n. 37 Capitale Sociale Euro 23.914.696 i.v. Codice fiscale, Partita IVA e iscrizione Registro Imprese di Padova n. 00202040283 REA di Padova 84033

Dettagli

STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO - SEDE - DURATA. Articolo 1 "SPREA EDITORI S.P.A."

STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO - SEDE - DURATA. Articolo 1 SPREA EDITORI S.P.A. ALLEGATO "A" AL N. DI REP. La Società è denominata STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO - SEDE - DURATA Articolo 1 "SPREA EDITORI S.P.A." La denominazione può essere scritta con qualsiasi carattere o rilievo

Dettagli

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI PER L ESERCIZIO DELLA CONVERSIONE VOLONTARIA DELLE AZIONI DI RISPARMIO EDISON

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI PER L ESERCIZIO DELLA CONVERSIONE VOLONTARIA DELLE AZIONI DI RISPARMIO EDISON RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI PER L ESERCIZIO DELLA CONVERSIONE VOLONTARIA DELLE AZIONI DI RISPARMIO EDISON Periodo di esercizio della Conversione Volontaria, concordato con Borsa Italiana S.p.A. dal

Dettagli

Per i beni mobili l'autorizzazione non è necessaria trascorsi cinque anni dalla dichiarazione di accettare con beneficio d'inventario.

Per i beni mobili l'autorizzazione non è necessaria trascorsi cinque anni dalla dichiarazione di accettare con beneficio d'inventario. art. 493 Codice Civile L'erede decade (1) dal beneficio d'inventario [490, 494, 505, 509, 564 c.c.], se aliena o sottopone a pegno [2748 c.c.] o ipoteca [2808 c.c.] beni ereditari, o transige [1965 c.c.]

Dettagli

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi Format Si è modificata la struttura del principio utilizzando il format standard dei nuovi principi salvo apportare i necessari adeguamenti

Dettagli

Allegato "A" al Repertorio numero 18005 e alla Raccolta numero 7763 "LIGURCAPITAL S.P.A. - Società per la capitalizzazione della piccola e media

Allegato A al Repertorio numero 18005 e alla Raccolta numero 7763 LIGURCAPITAL S.P.A. - Società per la capitalizzazione della piccola e media Allegato "A" al Repertorio numero 18005 e alla Raccolta numero 7763 "LIGURCAPITAL S.P.A. - Società per la capitalizzazione della piccola e media impresa". STATUTO Parte I - Denominazione - Oggetto - Sede-

Dettagli

Comune di Palaia Prov. di Pisa AVVISO DI VENDITA DI AZIONI DELLA SOCIETA PUBLISERVIZI SPA

Comune di Palaia Prov. di Pisa AVVISO DI VENDITA DI AZIONI DELLA SOCIETA PUBLISERVIZI SPA Comune di Palaia Prov. di Pisa AVVISO DI VENDITA DI AZIONI DELLA SOCIETA PUBLISERVIZI SPA Il Comune di Palaia, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 del 29/11/2013, ha proceduto ad aggiornare

Dettagli

Guida. Agli Adempimenti Operativi Trasferimenti di Quote di S.R.L. Inter Vivos e Mortis Causa. Aggiornamento Aprile 2013

Guida. Agli Adempimenti Operativi Trasferimenti di Quote di S.R.L. Inter Vivos e Mortis Causa. Aggiornamento Aprile 2013 Guida Agli Adempimenti Operativi Trasferimenti di Quote di S.R.L. Inter Vivos e Mortis Causa Aggiornamento Aprile 2013 Il Conservatore del R.I. di Cagliari Rossella Pinna 1 Sommario Trasferimento quote

Dettagli

SULLA PROPOSTA DI AUTORIZZAZIONE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEGLI ARTT. 2357 E

SULLA PROPOSTA DI AUTORIZZAZIONE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEGLI ARTT. 2357 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A. SULLA PROPOSTA DI AUTORIZZAZIONE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEGLI ARTT. 2357 E SEGUENTI DEL CODICE CIVILE NONCHÉ DELL ART. 132

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA

OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA DI AZIONI ORDINARIE E AZIONI DI RISPARMIO PROPRIE RIUNIONE ADRIATICA DI SICURTÀ S.p.A. promossa ai sensi degli artt. 132 e 102 e ss. del D. Lgs 24 febbraio 1998,

Dettagli

15. Posizione del successibile prima dell apertura della successione... 29

15. Posizione del successibile prima dell apertura della successione... 29 INDICE-SOMMARIO Capitolo I. NOZIONI INTRODUTTIVE 1. La successione a causa di morte............... 1 2. Fondamento della successione a causa di morte. Successione testamentaria e successione legittima.....................

Dettagli

PRELAZIONE E LOCK UP NEGLI STATUTI DI SPA E SRL E NEI PATTI PARASOCIALI

PRELAZIONE E LOCK UP NEGLI STATUTI DI SPA E SRL E NEI PATTI PARASOCIALI PRELAZIONE E LOCK UP NEGLI STATUTI DI SPA E SRL E NEI PATTI PARASOCIALI Angelo Busani Lo statuto sociale, un abito su misura Milano 4 luglio 2013 Studio Morri Cornelli e Ass.ti AGENDA Il quadro normativo

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA Signori Azionisti, siete convocati in Assemblea per deliberare, tra l altro,

Dettagli

SOCIETÀ DI CAPITALI Caratteristiche La fase costitutiva

SOCIETÀ DI CAPITALI Caratteristiche La fase costitutiva SOCIETÀ DI CAPITALI Società per azioni (S.p.A.) Società a responsabilità limitata (S.r.l.) Società a responsabilità limitata semplificata (S.r.l.s.) Società in accomandita per azioni (S.a.p.A.) Società

Dettagli

Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE

Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni Art. 1 Denominazione.

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI PARTECIPATIVI DENOMINATI STRUMENTI FINANZIARI PARTECIPATIVI EEMS CONVERTIBILI IN AZIONI ORDINARIE

REGOLAMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI PARTECIPATIVI DENOMINATI STRUMENTI FINANZIARI PARTECIPATIVI EEMS CONVERTIBILI IN AZIONI ORDINARIE REGOLAMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI PARTECIPATIVI DENOMINATI STRUMENTI FINANZIARI PARTECIPATIVI EEMS CONVERTIBILI IN AZIONI ORDINARIE 1. OGGETTO 1.1 Il presente regolamento (di seguito il "Regolamento")

Dettagli

La titolarità della farmacia privata L aggregazione extra societaria

La titolarità della farmacia privata L aggregazione extra societaria La titolarità della farmacia privata L aggregazione extra societaria Dott. Marino Mascheroni Professore a contratto di Diritto Tributario Università di Milano Il trasferimento di azienda farmacia Requisiti

Dettagli

Capo II. Delle associazioni e delle fondazioni. 14. Atto costitutivo

Capo II. Delle associazioni e delle fondazioni. 14. Atto costitutivo CODICE CIVILE Capo II Delle associazioni e delle fondazioni 14. Atto costitutivo Le associazioni e le fondazioni [c.c. 12, 28, 33; disp. att. c.c. 2] devono essere costituite con atto pubblico [c.c. 16,

Dettagli

STATUTO DELLA FK ELITE FITNESS SOCIETA' SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITA' LIMITATA

STATUTO DELLA FK ELITE FITNESS SOCIETA' SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITA' LIMITATA DENOMINAZIONE STATUTO DELLA FK ELITE FITNESS SOCIETA' SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITA' LIMITATA Articolo 1) È costituita, ai sensi e per gli effetti dell art. 90 della legge 27 dicembre 2002

Dettagli

Quesiti frequenti sulle successioni

Quesiti frequenti sulle successioni Quesiti frequenti sulle successioni Le successioni ereditarie comportano questioni delicate e talvolta difficili da risolvere. Rivolgetevi ad un nostro sportello per ricevere informazioni dettagliate relative

Dettagli

TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE DURATA

TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE DURATA TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE DURATA ART. 1 E costituita, ai sensi dell art. 22, c. 3, lett. e, della legge 142/90 una Società per azioni a prevalente capitale pubblico locale denominata "A.M.A.CO. S.p.a"

Dettagli

Fintel Energia Group S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA STRAORDINARIA

Fintel Energia Group S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA STRAORDINARIA Fintel Energia Group S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA STRAORDINARIA 29 maggio 2015 prima convocazione 8 giugno 2015 seconda convocazione FINTEL ENERGIA GROUP

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO All. n. 3 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO tra, in persona del legale rappresentante pro tempore Dr., con sede legale in Roma, alla Via, numero di iscrizione al Registro delle Imprese e Codice

Dettagli

Tariffa PARTE PRIMA Atti soggetti a registrazione in termine fisso

Tariffa PARTE PRIMA Atti soggetti a registrazione in termine fisso D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131: Approvazione del Testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro. (Gazzetta Ufficiale n. 99 del 30 aprile 1986 Supplemento Ordinario) Tariffa PARTE PRIMA

Dettagli

I RAPPORTI TRA COOPERATIVA E SOCIO

I RAPPORTI TRA COOPERATIVA E SOCIO I RAPPORTI TRA COOPERATIVA E SOCIO REQUISITI DEI SOCI La persona del socio è l elemento fondamentale dell impresa cooperativa, che nasce ed opera in funzione degli obiettivi che i soci si pongono e con

Dettagli

ESTRATTO DI PATTO PARASOCIALE AI SENSI DELL ART. 122 DEL D.LGS. 58/1998 E DELL ART. 131 DEL REGOLAMENTO APPROVATO CON DELIBERA CONSOB N

ESTRATTO DI PATTO PARASOCIALE AI SENSI DELL ART. 122 DEL D.LGS. 58/1998 E DELL ART. 131 DEL REGOLAMENTO APPROVATO CON DELIBERA CONSOB N ESTRATTO DI PATTO PARASOCIALE AI SENSI DELL ART. 122 DEL D.LGS. 58/1998 E DELL ART. 131 DEL REGOLAMENTO APPROVATO CON DELIBERA CONSOB N. 11971/1999 COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO PREMESSA * * * * In data

Dettagli

STATUTO SOCIALE. "First Capital S.p.A.". DENOMINAZIONE - SEDE - OGGETTO - DURATA. È costituita una Società per azioni sotto la denominazione sociale:

STATUTO SOCIALE. First Capital S.p.A.. DENOMINAZIONE - SEDE - OGGETTO - DURATA. È costituita una Società per azioni sotto la denominazione sociale: Allegato "C" del n. 5457/3000 di repertorio STATUTO SOCIALE First Capital S.p.A. DENOMINAZIONE - SEDE - OGGETTO - DURATA Articolo 1 - Denominazione È costituita una Società per azioni sotto la denominazione

Dettagli

mod. 9 SEG BANCA CARIGE

mod. 9 SEG BANCA CARIGE Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede straordinaria convocata per il giorno 13 febbraio 2012 in merito all eliminazione dell indicazione del valore nominale delle azioni della

Dettagli

Informazioni essenziali relative al rinnovo del patto parasociale relativo ad Elica S.p.A.

Informazioni essenziali relative al rinnovo del patto parasociale relativo ad Elica S.p.A. Informazioni essenziali relative al rinnovo del patto parasociale relativo ad Elica S.p.A. - FAN S.r.l., società di diritto italiano, con sede in Roma, Via Parigi 11, Italia, iscritta al Registro delle

Dettagli

Riapertura dei termini per la rideterminazione del valore delle partecipazioni

Riapertura dei termini per la rideterminazione del valore delle partecipazioni Tratto da: Collana Dichiarazioni fiscali 2009 - Unico Società di persone, a cura di G. Cremona, P. Monarca, N. Tarantino Aspetti generali NOVITÀ Sezione I Imposta sostitutiva 20% Da quest anno, in seguito

Dettagli

CONTRATTI DI LOCAZIONE: GIURISPRUDENZA

CONTRATTI DI LOCAZIONE: GIURISPRUDENZA CONTRATTI DI LOCAZIONE: GIURISPRUDENZA INDICE: Recesso dal contratto anzitempo per gravi motivi. Locazione di immobili commerciali. Prelazione e riscatto Durata del contratto Locazione di immobile realizzato

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 22 aprile 2015 - Prima Convocazione ed occorrendo 23 aprile 2015 Seconda Convocazione

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 22 aprile 2015 - Prima Convocazione ed occorrendo 23 aprile 2015 Seconda Convocazione Servizi Italia S.p.A. Sede legale: Via S. Pietro, 59/b 43019 Castellina di Soragna (PR) Capitale sociale: Euro 28.371.486,00 i.v. Numero Iscrizione Registro Imprese di Parma, C.F. 08531760158, Partita

Dettagli

OFFERTA IN OPZIONE DI N. 1.016.741 AZIONI ORDINARIE BIOERA S.P.A.

OFFERTA IN OPZIONE DI N. 1.016.741 AZIONI ORDINARIE BIOERA S.P.A. OFFERTA IN OPZIONE DI N. 1.016.741 AZIONI ORDINARIE BIOERA S.P.A. Ai sensi dell articolo 2437-quater, primo e secondo comma, del codice civile Premesso che: (i) (ii) (iii) (iv) (v) in data 28 maggio 2013

Dettagli

Articoli da 2325 a 2548 del Codice civile

Articoli da 2325 a 2548 del Codice civile Articoli da 2325 a 2548 del Codice civile [1] Nella società per azioni per le obbligazioni sociali risponde soltanto la società con il suo patrimonio. [2] In caso di insolvenza della contenere l'indicazione

Dettagli

A) - Clausole compromissorie per arbitrato ordinario

A) - Clausole compromissorie per arbitrato ordinario Dott. Gaetano Petrelli N O T A I O Corso Cobianchi, 62 - Verbania (VB) Tel. 0323.516881 - Fax 0323.581832 E-mail: gpetrelli@notariato.it Cod.Fisc. PTR GTN 62D25 F848T P. IVA 01302980030 La convenzione

Dettagli

MARCOLIN S.P.A. SEDE LEGALE: DOMEGGE DI CADORE (BL) - FRAZIONE VALLESELLA, VIA NOAI, 31 DIREZIONE E UFFICI: LONGARONE (BL) LOCALITÀ VILLANOVA, 4

MARCOLIN S.P.A. SEDE LEGALE: DOMEGGE DI CADORE (BL) - FRAZIONE VALLESELLA, VIA NOAI, 31 DIREZIONE E UFFICI: LONGARONE (BL) LOCALITÀ VILLANOVA, 4 MARCOLIN S.P.A. SEDE LEGALE: DOMEGGE DI CADORE (BL) - FRAZIONE VALLESELLA, VIA NOAI, 31 DIREZIONE E UFFICI: LONGARONE (BL) LOCALITÀ VILLANOVA, 4 CAPITALE SOCIALE SOTTOSCRITTO E VERSATO EURO 32.312.475,00

Dettagli

Relazione degli amministratori di Landi Renzo S.p.A. redatta ai sensi dell'articolo 125- ter

Relazione degli amministratori di Landi Renzo S.p.A. redatta ai sensi dell'articolo 125- ter Relazione degli amministratori di Landi Renzo S.p.A. redatta ai sensi dell'articolo 125- ter del decreto legislativo 58/1998 e degli articoli 84-ter e 73 del regolamento adottato con delibera Consob n.

Dettagli

BANCA CARIGE Società per Azioni - Via Cassa di Risparmio,15-16123 Genova 1

BANCA CARIGE Società per Azioni - Via Cassa di Risparmio,15-16123 Genova 1 Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione al punto secondo dell ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria dei Soci convocata per il giorno 23 aprile 2015 in unica convocazione, in merito

Dettagli

Dott. Riccardo Patimo

Dott. Riccardo Patimo CESSIONE DI QUOTE DI S.R.L. QUESTIONI GIURIDICHE Dott. Riccardo Patimo NOZIONI GENERALI Quote di partecipazione (art. 2468 c.c.) CARATTERISTICHE NO AZIONI NO OGGETTO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICO RISPARMIO

Dettagli

Atto costitutivo e Statuto

Atto costitutivo e Statuto Società di Trasformazione Urbana CAMPO BOARIO S.p.A. per la riqualificazione e per l attuazione del Piano di Recupero di iniziativa pubblica area Campus Boario di cui alla delibera di Consiglio Comunale

Dettagli

I soci finanziatori nelle cooperative sociali

I soci finanziatori nelle cooperative sociali Cooperative sociali I soci finanziatori nelle cooperative sociali Modello 1 Clausola statutaria che disciplina l emissione delle azioni di sovvenzione Requisiti, conferimento e azioni dei soci sovventori

Dettagli

STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA

STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA Art.1. Denominazione È costituita una Società a responsabilità limitata con la denominazione: "SAVENA BEACH società sportiva dilettantistica

Dettagli

registrate nel conto titoli (4) n. presso ABI CAB

registrate nel conto titoli (4) n. presso ABI CAB Servizio Titoli S.p.A., in persona di un proprio dipendente o collaboratore munito di specifico incarico, in qualità di Rappresentante Designato, nominato da Atlantia S.p.A. (la Società), ai sensi dell

Dettagli

90 della legge 27 dicembre 2002 n. 289 e successive modificazioni, una società sportiva dilettantistica a responsabilità

90 della legge 27 dicembre 2002 n. 289 e successive modificazioni, una società sportiva dilettantistica a responsabilità STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA DENOMINAZIONE Articolo 1) È costituita, ai sensi e per gli effetti dell art. 90 della legge 27 dicembre 2002 n. 289 e successive modificazioni, una società sportiva

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A. SULL ARGOMENTO RELATIVO AL PUNTO 3. DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA CONVOCATA PER I GIORNI 23 APRILE 2015 IN PRIMA

Dettagli

poter procedere al suo aumento 6.8 L obbligo di dimostrare in sede di aumento del capitale che il capitale originario è interamente versato e integro

poter procedere al suo aumento 6.8 L obbligo di dimostrare in sede di aumento del capitale che il capitale originario è interamente versato e integro 1 CAPITALE E PATRIMONIO 1.1 Il capitale sociale: nozione e caratteri 1.2 Funzione del capitale sociale 1.3 Capitale e patrimonio: classificazioni 1.4 Il nuovo concetto di capitale alla luce delle esperienze

Dettagli

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni...

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... SOMMARIO Tabella delle abbreviazioni... XXIII 357 DIRITTO DELLE PERSONE FISICHE, DEI MINORI ED INCAPACI di ADRIANO PISCHETOLA VI.357.1 Atto di disposizione del proprio corpo relativamente alle tecniche

Dettagli

F.I.L.A. FABBRICA ITALIANA LAPIS ED AFFINI S.P.A. CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING

F.I.L.A. FABBRICA ITALIANA LAPIS ED AFFINI S.P.A. CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING F.I.L.A. FABBRICA ITALIANA LAPIS ED AFFINI S.P.A. CODICE DI COMPORTAMENTO IN MATERIA DI INTERNAL DEALING Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione di Space S.p.A. (oggi F.I.L.A. Fabbrica Italiana

Dettagli

Estratto dei patti parasociali di Gruppo IPG Holding S.p.A. stipulati il 7 maggio 2014

Estratto dei patti parasociali di Gruppo IPG Holding S.p.A. stipulati il 7 maggio 2014 Informazioni essenziali sui patti parasociali comunicati alla Consob ai sensi dell'art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dell art. 130 del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 Interpump

Dettagli

I Venerdì dell Avvocatura

I Venerdì dell Avvocatura Arcidiocesi di Milano Curia Arcivescovile Avvocatura I Venerdì dell Avvocatura Le successioni e le donazioni Introduzione 3 incontro 13 dicembre 2013 SUCCESSIONI La successione mortis causa rappresenta

Dettagli

Risposte a quesiti in materia di imposte dirette, Irap, Iva, sanzioni tributarie e varie.

Risposte a quesiti in materia di imposte dirette, Irap, Iva, sanzioni tributarie e varie. Circolare n. 98 del 17 maggio 2000 Oggetto: Risposte a quesiti in materia di imposte dirette, Irap, Iva, sanzioni tributarie e varie. Sintesi: La circolare fornisce chiarimenti in materia di imposte sui

Dettagli