Archivio Gonzaga. buste A-Z e (762, in copia del sec. XI-1866)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Archivio Gonzaga. buste A-Z e 1-3720. (762, in copia del sec. XI-1866)"

Transcript

1 buste A-Z e (762, in copia del sec. XI-1866) cfr.: Pietro Torelli, L Archivio Gonzaga di Mantova, Arnaldo Forni Editore, Ostiglia (MN) 1920, ristampa anastatica Mantova 1988, vol. I; Alessandro Luzio, La corrispondenza familiare, amministrativa e diplomatica dei Gonzaga, Verona 1922, ristampa anastatica Mantova 1993, vol. II.

2 Nota introduttiva L Archivio Gonzaga si può definire in sostanza come l antico archivio «segreto» marchionale poi ducale, abbondantemente integrato con altra documentazione di data molto posteriore alla caduta della dinastia; esso è stato inserito, durante i lavori di ordinamento iniziati nel 1760, entro le ventidue classi A-Z fissate col piano di sistemazione variato il 13 agosto Come tale è poi rimasto, intatto nella sua struttura, a costituire il nucleo più prestigioso e il centro d attrazione di sempre nuove carte di particolare importanza, sia dell archivio governativo istituito nel 1786, sia soprattutto dell archivio storico patrio pervenuto, come si è detto, all Archivio di Stato di Mantova nel Un tipico archivio di corte e di cancelleria, insomma, con richiami di atti dalle più svariate magistrature sia comunali che principesche, ma ordinato per materia a posteriori, e quindi in modo tale da non rispecchiare né l organizzazione della cancelleria, né tanto meno quella degli organi di governo nel loro complesso. Naturalmente esso comprende anche carte di data anteriore all avvento dei Gonzaga al potere: in particolare quelle che i Gonzaga stessi avevano concentrato nella magna domus dopo la battaglia di piazza San Pietro del 16 agosto 1328, data comunemente accolta come termine della signoria bonacolsiana, e che l incendio dell archivio del comune nel 1413 ha reso poi particolarmente preziose. Dell archivio Gonzaga, comprensivo però di alcuni pochi altri fondi che si è ritenuto di presentare ora a parte, Pietro Torelli ha pubblicato nel 1920 un inventario, con ampia introduzione e copiosa bibliografia; inventario che resta tuttora lo strumento di ricerca per eccellenza. In un secondo volume Alessandro Luzio ne inventariò più analiticamente il settore della corrispondenza. Il Torelli ha posto tra parentesi quadre le date degli atti in copia o inseriti in altri di data posteriore, ma non ha distinto i documenti membranacei da quelli cartacei; talché non è possibile fornire il numero delle pergamene facenti parte del fondo. La nota introduttiva è tratta dalla Guida Generale degli Archivi di Stato Italiani, vol. II, Mantova, pagg

3 Rubriche A. Riservati e cancelleria, dalla busta A alla busta Z (anni , con documenti datati 872 in copia del sec. XI). B. Dominio della città e Stato di Mantova, dalla busta 1 alla busta 86 (anni ). C. Affari dei confini, dalla busta 87 alla busta 194 (anni , con atti in copia dal 762). D. Affari di famiglia dei principi dominanti di Mantova, dalla busta 195 alla busta 421 (anni ). E. Dipartimento affari esteri, dalla busta 422 alla busta 2001 (anni , con documenti in copia dal sec. IX). F. Legislazione e sistemazione del governo, dalla busta 2002 alla busta 3036 (anni ). G. Affari di Polizia, dalla busta 3037 alla busta 3106 (anni ). H. Finanze, dalla busta 3107 alla busta 3230 (anni ). I. Commercio e industria, dalla busta 3231 alla busta 3242 (anni ). K. Navigazione, busta 3243 (anni ). L. Acque pubbliche e regali, dalla busta 3244 alla busta 3261 (anni ). M. Strade pubbliche e regali, busta 3262 (anni ). N. Affari di posta, dalla busta 3263 alla busta 3268 (anni ). O. Affari di caccia, dalla busta 3269 alla busta 3271 (anni ). P. Materie ecclesiastiche, dalla busta 3272 alla busta 3365 (anni ). Q. Istruzione pubblica e belle arti, dalla busta 3366 alla busta 3368 (anni ). R. Affari delle comunità dello Stato, dalla busta 3369 alla busta 3388 (anni ). S. Università degli ebrei, dalla busta 3389 alla busta 3391 (anni ). T. Affari dei particolari, dalla busta 3392 alla busta 3438 (anni ). U. Tribunale di giustizia civile e criminale e dipendenze, dalla busta 3439 alla busta 3584 (anni ). X. Affari militari, dalla busta 3585 alla busta 3668 (anni ). Y. Trattati, dalla busta 3669 alla busta 3698 (anni ). Z. Araldica, dalla busta 3699 alla busta 3719 (anni ).

4 A A - RISERVATI E CANCELLERIA I. - ORDINI, REGOLAMENTI e relazioni riguardanti l'archivio. I. 1 - Ufficiali dell'archivio I. 1 a - Ordini e regolamenti sul vecchio ordinamento delle carte. [ ] I. 2 - Custodia delle scritture A bis I. 3 - Comunicazione de' recapiti ad istanza di particolari I. 4 - Comunicazione de' recapiti a tribunali, ministri e Principi B I. 5 - Consegna di documenti all'archivio I. 6 - Documenti levati dall'archivio I. 7 - Scritture de' ministri defunti I. 8 - Scritture del Monferrato domandate dal Re di Sardegna C I Atti ed elenchi relativi all'ordinamento dell'archivio Camerale ,1862, s.d. II. - INDICI, REPERTORI e REGESTI, compresi i documenti degli Archivi di Bozzolo e Sabbioneta, Guastalla, Castiglione delle Stiviere, Novellara, Bagnolo e Vescovado, Rolo. D E Notizie storico-cronologiche riguardanti famiglie, comunità, istituti ecc. Da A a G [ ] Notizie storico-cronologiche riguardanti famiglie, comunità, istituti ecc. Da L a Z [ ] F-M Transunti di documenti dell'archivio riguardanti comunità, famiglie, istituti, ecc. [ ] N Indici e repertori di documenti dell'archivio Camerale: O Indici e repertori della serie B. P Q Indici e repertori della serie C. rub. I-XII. Indici e repertori della serie C. rub. XIII-XXI. R Indici e repertori della serie D. rub. I-IV, 1 S T Indici e repertori della serie D. rub. IV, 2-XII. Indici e repertori di varie rub. della serie P-U U Antichi indici e repertori V Datari: Elenchi cronologici di doc. di varie sedi. [ ] Z Datari: Elenchi cronologici di doc. di varie sedi. [ ] APPENDICE ALLA SERIE A: Vecchio carteggio dell'archivio (oggi collocato in Archivio Direzione ASMn) Alias 1 Concentramenti Alias 2 Trasmissioni di atti Alias 3 Riordinamenti

5 segue APPENDICE ALLA SERIE A: Vecchio carteggi dell'archivio Alias 4 Archivio del Monferrato, documenti trasmessi a Vienna 1708, Alias 5 Regolamenti; impiegati Alias 6 - alias 35 Carteggio con privati ed uffici, e registri d'archivio fino al 1 apr B- DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA 1 B. I. - PRIVILEGI, ORDINI IMPERIALI e varie riguardanti l'antica comunità di Mantova B. II. - ELEZIONI DEI CAPITANI della comunità B. III. - VICARIATO IMPERIALE: diplomi Cesarei. [962], B. IV. - INVESTITURE IMPERIALI e privilegi ai dominanti B. IV. - INVESTITURE IMPERIALI e privilegi ai dominanti B. V. - EREZIONE DEL MARCHESATO: investiture imperiali B. VI. - EREZIONE DEL DUCATO Investiture e privilegi imperiali Varie riguardanti la causa di fellonia del duca Ferdinando Carlo Pretese del duca Vincenzo di Guastalla alla successione nel ducato di Mantova, e cessione dei feudi di Viadana, Gazoldo e Dosolo fatta da Carlo VI. imperatore ad Antonio Ferdinando duca di Guastalla Informazioni del Magistrato Camerale di Mantova all'imperatore Giuseppe I circa il marchesato di Viadana Progetto di smembrare dal Mantovano le terre d'oltre Po e di aggregarvi il Bozzolese e Sabbionetano Sentenza di Carlo V nella causa del Monferrato e lettera patente per l'esecuzione della medesima B. VII. - CONCESSIONI PONTIFICIE al Comune di Mantova e ai Gonzaga per Luzzara B. VIII. - INVESTITURE DEL VESCOVO DI MANTOVA all'antica comunità e ai dominanti per: Bagnolo S. Vito Oglio (acque dell') S. Biagio Oreclaria Borgofranco Po (acque del) Buscoldo Poggio Campitello Polesineto Canicossa Porcaria Castel Bresciano Pozzuolo Correggio Cremaschi Predaria Dragoncello Quingentole Frassinara Regone Gabbiana Revere Gazzo Rodiana Gazzuolo Rotta Giasone Sablono Governolo Schivenoglia Malpasso Scorzarolo

6 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA segue 7 B. VIII. - INVESTITURE DEL VESCOVO DI MANTOVA all'antica comunità e ai dominanti per: Marcaria Serarolo Marzaneto Sermide Masioni Suzzara Moglia Torrazzo Mullo Zello e varie su detti beni passati alla casa d'austria B. VIII. - INVESTITURE DEL VESCOVO DI MANTOVA all'antica comunità e ai dominanti B. IX. - FEUDI DI CASTELLARO E CASTELBARCO Concessione imperiale ad Enrico vescovo di Trento e a Gottofredo suo avvocato Tenuta concessa ai sigg. de Mercato Novo Concessione dei sigg. Turisendi a Pinamonte Bonacolsi Investiture del vescovo di Trento ai Bonacolsi e Gonzaga Devoluzione del feudo al vescovo di Trento per l'incorsa fellonia dei Gonzaga Ragioni dello Stato di Mantova contro la detta devoluzione Investitura concessa dal vescovo di Trento al marchese Odoardo Valenti Investiture concesse dal vescovo di Trento ai Bonacolsi dei feudi già dei Castelbarco. 1297, B. X. - TERRE DIPENDENTI DALL'ABAZIA DI SAN ZENONE di Verona Privilegi imperiali e bolle pontificie. 1014, 1187, Liti dell'abazia Investiture a diversi particolari; ordini per le rinnovazioni; pagamento de' livelli Esenzioni competenti all'abazia Investiture concesse dall'abazia ai Bonacolsi e Gonzaga delle terre di Ostiglia, Poletto, Silvore, Valarsa, Villimpenta. Dopo il Devoluzione di dette terre pretesa dall'abazia per l'incorsa fellonia dei Gonzaga B. X. - TERRE DIPENDENTI DALL'ABAZIA DI SAN ZENONE di Verona Per i livelli e canoni dovuti all'abazia dai dominanti di Mantova B. XI. - DIPENDENZA DEI GONZAGA DAI SIGNORI DI MILANO Donazione di Mantova, Reggio e d'altre ragioni dei Gonzaga ai Signori di Milano e pretese di Bernabò Visconti Investiture ai Gonzaga Onoranze delle dette investiture B. XII. - PRIVILEGI IMPERIALI PER L'ANNULLAMENTO delle investiture date dai Signori di Milano. 1365, 1383, 1404 B. XIII. - CONCESSIONI DEL DOMINIO VENETO AI GONZAGA per Asola, Bozzolo, Canneto, Castelgoffredo, Castiglione delle Stiviere, Covo, Dosolo, Isola Dovarese, Lonato, Ostiano, Redondesco, Rivarolo fuori, Sabbioneta, San Martino dell'argine, Solferino, Torre di Montesauro, Vescovato, Viadana

7 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA segue 13 B. XIV. - RAGIONI DIVERSE IN MARCARIA E SUL FIUME OGLIO Donazione di esse al monastero di S. Maria di Castiglione nella diocesi di Parma fatta dai marchesi Adalberto e Adelaide Investiture del detto monastero ai Gonzaga di diritti e terre in Marcaria, Casatico e sul fiume Oglio Pagamenti del canone al detto monastero per le dette ragioni Vertenze sui diritti del monastero B. XV. - INVESTITURE DIVERSE AI DOMINANTI Dell'abate di S. Benedetto di Polirone per Gonzaga, Bondeno e Moglia Procedure relative alle investiture di Bonifacio IX per i due Bondeno. 1392, Dell'abate di S. Benedetto di Polirone per Quistello, e bolle papali di conferma Dell'abate di S. Ruffino per Canedole Dell'abate di Leno per diverse ragioni in Bozzolo, Canneto, Isola Dovarese, Rivarolo, San Martino Del vescovo d'ivrea per Verolengo e Romano B. XVI. - INVESTITURE DEL VESCOVO DI CREMONA ai dominanti per le decime in vari luoghi del Cremonese e per la giurisdizione sul Po B. XVII. - DEDIZIONE SPONTANEA DI COMUNITA' al dominio di Mantova. [1. - Cavriana. Richiamo. 1291] 2. - Asola Castelgoffredo Torricella Viadana Casalalto Rivarolo. s. d. sec. XV 16 B. XVIII. - COMPERE FATTE DAI DOMINANTI. [1. - Poletto Mantovano, Solferino. Richiami. 1315] 2. - Villabona Massimbona Asola, Canneto, Castellaro Lagusello, Ostiglia, Villimpenta Sacchetta Diretto dominio di Quistello Luzzara Dosolo, Gazzuolo B. XIX. - DONAZIONI E CESSIONI FATTE AI DOMINANTI Dai conti di Casaloldo per Bondeno Mantovano, Lonato ed altre terre del Bresciano. 1335, Da Ziliola Gonzaga quale erede di Anna da Dovara per le sue ragioni in vari luoghi del Cremonese e sulle acque del Po Dai Cavalcabò per le loro ragioni in Bozzolo, Dosolo, Cicognara, Gazzuolo, Rivarolo, Viadana Da Federico Gonzaga di Bozzolo per Dosolo e Gazzuolo Da Iacopino da Persico per le sue ragioni in Sabbioneta Dai Gonzaga di Bozzolo e dal principe di Stigliano per Rodigo

8 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA 18 B. XIX. - DONAZIONI E CESSIONI FATTE AI DOMINANTI Da Caterina Gonzaga figlia di Alfonso marchese di Castelgoffredo per miglioramenti in detto luogo, e dal marchese Prospero Gonzaga per le sue ragioni su Castelgoffredo, Castiglione, Solferino Dal principe Luigi Gonzaga a Maria Teresa per Castiglione, Medole e Solferino Devoluzione del feudo di Rolo all'imperatore Giuseppe II per la morte del marchese don Gaetano Sessi conte di Rolo e cessione del medesimo a Maria Teresa Dall'imperatore Giuseppe II a Maria Teresa per Soave e San Martino di Gusnago Dalla Repubblica Francese al Governo provvisorio dell'ex Ducato di Mantova Processo verbale della consegna della città al Municipio di Mantova ott B. XX. - ALIENAZIONI FATTE DAL COMUNE e dai dominanti Di Marcaria a Stancario de Torello ed Ottobono de Oculo, e successiva vendita a Pinamonte Bonacolsi Della corte di Barbasso con Carzedole, Governolo e Roncoferraro, al vescovo di Mantova Del pedaggio del Cepetto e Ponte dei Molini al Capitolo della Cattedrale Di Susano e Cavallero ad Ugolino Gonzaga. 1357, Di Asola, Canneto, Castellaro Lagusello, Ostiglia, Villimpenta, a Gian Galeazzo Visconti Della Piubega De Albertinis conte di Prato, e di Guidizzolo a Ruffino e Francesco Ceresara Di Villimpenta a Galeotto Bevilacqua. 1439, Di parte di Reggiolo a Ferrante Gonzaga duca di Guastalla, e successiva rinunzia al duca di Mantova B. XXI. - DIVISIONI DEGLI STATI Fra il marchese Lodovico primogenito, e i fratelli Gianlucido, Alessandro e Carlo Gonzaga, e successive pendenze Fra il marchese Federico primogenito, e i fratelli cardinale Francesco, Gian Francesco, Lodovico e Rodolfo Gonzaga Fra il marchese Federico Gonzaga di Bozzolo e i nipoti Fra i fratelli Pirro, Scipione, Ferrante e Giulio Cesare Gonzaga di Bozzolo, per San Martino dell'argine, Cantarana, Isola Dovarese, Pomponesco B. XXII. - PERMUTE DI DOMINIO Di Canneto con Luzzara e beni in Marmirolo, tra Rodolfo e Lodovico Gonzaga e il marchese Federico Di Commessaggio, Gazzuolo, Rodigo e San Martino con Viadana, tra il marchese Federico e i fratelli cardinale Francesco e Gian Francesco Gonzaga Di Medole con Castelgoffredo, tra il Duca Vincenzo I e il marchese Francesco di Castiglione B. XXIII. - TRASLAZIONI TEMPORANEE DI DOMINIO a titolo di pegno e successive restituzioni Consegna al dominio Veneto di Goito, Revere e Volta per assicurazione del credito di Cangrande Della Scala. 1354

9 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA segue 21 B. XXIII. - TRASLAZIONI TEMPORANEE DI DOMINIO a titolo di pegno e 2. - Consegna di Canedole, Castellaro e Castiglione Bonafisso a Cangrande Della Scala e successiva ricupera Restituzione della metà dei castelli di Sermide e Revere impegnati al marchese Aldobrandino d'este Consegna in pegno di Bregantino, Castelnuovo e Melara fatta dal marchese Niccolò III d'este ai Gonzaga ed atti annessi [-1435] 5. - Consegna in pegno fatta da Giovanni Maria Visconti duca di Milano ai Gonzaga, di Castelgoffredo, Castiglione delle Stiviere, Lonato e Solferino Consegna in pegno fatta dal marchese Gian Francesco Gonzaga al marchese Leonello d'este, di Sermide, e successiva restituzione. 1441, Consegna di Asola a Gian Galeazzo Maria Sforza duca di Milano a titolo di deposito Cessione di Peschiera a Luigi XII re di Francia, pratiche per la restituzione, ed atti annessi riguardanti in genere i paesi del marchese di Mantova posti in territorio bresciano B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO Fra Pinamonte Bonacolsi e il vescovo di Reggio per l'isola di Suzzara Fra Guido Gonzaga e il marchese Aldobrandino d'este per Revere e Sermide Fra i Gonzaga e la repubblica di Venezia per Casaloldo, Castellaro Lagusello, Mariana, Remedello Superiore, San Michele e per Asola, Lonato, Peschiera, Sirmione a - Copie di diversi documenti e memorie circa il dominio di Asola, Castellaro Lagusello, Lonato, Monzambano, Peschiera Fra il duca di Mantova e Francesco marchese di Castiglione, per Castelgoffredo B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO. 4. a - Allegazioni nella causa di Castelgoffredo e s. d. 24 XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO. 4. b - Negoziati in Germania e col vescovo di Cremona commissario imperiale, per la causa di Castelgoffredo c - Negoziati in Spagna e coi ministri di quella corona per la causa di Castelgoffredo d - Scritture diverse relative alla causa di Castelgoffredo B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO Fra il duca di Mantova e i marchesi di Castiglione, per Solferino a - Carteggio nella causa di Solferino B. X XIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO Fra il duca Guglielmo e i Gonzaga di Bozzolo per Dosolo e Gazzuolo B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO. 6. a - Rappresentanze all'imperatore, posizioni, articoli e diverse scritture prodotte nella causa di Gazzuolo e Dosolo

10 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA 28 B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO. 6. b - Allegazioni nella detta causa. s. d. 6. c - Carteggio cogli ufficiali e con diversi personaggi dello Stato in occasione di detta causa B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO. 6. d - Negoziati in Corte Cesarea per la detta causa B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO. 6. d - Negoziati in Corte Cesarea per la detta causa B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO. 6. e - Negoziati in Parma per la detta causa f - Negoziati in Milano per la detta causa g - Negoziati in Roma per la detta causa h - Carteggio con diversi in Marmirolo e Sabbioneta per la detta causa Carteggio con diversi in Pavia i - Scritture diverse relative all'accordo amichevole per la detta causa e s. d. 32 B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO Fra il duca Vincenzo e il principe di Stigliano per Sabbioneta B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO Fra il duca Carlo Gonzaga di Nevers e il duca di Guastalla per la successione nel ducato di Mantova. Pace di Ratisbona, trattato di Cherasco, proteste del duca di Mantova B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO Fra il duca di Mantova e quello di Guastalla per Luzzara e Reggiolo. Lite rimessa dall'imperatore Ferdinando in Odoardo Farnese duca di Parma a - Varie per la stima dei redditi delle terre da assegnarsi al duca di Guastalla b - Carteggio per la detta controversia di Luzzara e Reggiolo c - Negoziati, istruzioni agli ambasciatori e conclusioni del congresso di Munster, con speciale riguardo alla detta controversia, al Monferrato e alle terre di Francia spettanti ai Nevers d - Atti avanti l'imperatore per l'esecuzione della pace di Munster in rapporto a Luzzara e Reggiolo e - Negoziati in Francia e Spagna circa la detta controversia, le pretese dei Savoia sul Monferrato, e i diritti di successione dei Nevers nelle terre di Francia f - Investitura dell'imperatore Leopoldo al duca Ferrante di Guastalla ed assenso alla transazione col duca di Mantova per Luzzara e Reggiolo B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO. 9. g - Vertenze per Luzzara e Reggiolo tra il duca Ferdinando Carlo e il marchese Vincenzo Gonzaga h - Relazione al R. Ducal Magistrato circa i diritti del ducato di Mantova su Luzzara e Reggiolo

11 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA 36 B. XXIV. - CONTROVERSIE DI DOMINIO Fra il duca di Mantova e i Gonzaga di Bozzolo per Bozzolo, Isola, Rivarolo, San Martino Fra il duca di Mantova e la corte di Spagna per Sabbioneta Diritto di successione del duca di Mantova nello stato di Bozzolo e possesso preso per l'estinzione della linea di quei principi Ragioni del ducato di Mantova sugli stati di Bozzolo e Sabbioneta Breve di Clemente VII al duca di Mantova sull'investitura avuta per la successione nello stato di Bozzolo Conferma dell'imperatore Massimiliano II della transazione tra Pirro Gonzaga e fratelli, e Vespasiano Gonzaga di Sabbioneta B. XXV. - PATTI E CONVENZIONI per la garanzia e possesso degli Stati Fra il comune di Mantova e Gandolfo degli Ippoliti per il castello di Suzzara. [Richiamo 1291] 2. - Fra i Gonzaga e il dominio Veneto per Belforte, Castellaro Lagusello, Ostiglia, Peschiera, Villimpenta ,1537, Fra Gian Francesco Gonzaga e Pandolfo Malatesta signore di Brescia, per Canneto, Castelgoffredo, Castiglione delle Stiviere, Lonato, Redondesco, Solferino Fra il marchese Gian Francesco Gonzaga e Gian Galeazzo Maria e Lodovico Sforza, per Asola, Lonato, Peschiera. [Richiami ] 5. - Fra Brescia e Mantova. [Richiamo 1222] Fra i Gonzaga e Bernabò, Gian Galeazzo e Caterina Visconti Fra i Gonzaga e il dominio Veneto Fra i vari membri della famiglia Gonzaga. 1444, 1480 Fra i Gonzaga e Luigi XII re di Francia B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. [Richiami dal 1183] CONTRAENTI: Ancona, v. Este. Grasulfi di Modena. Bergamo. Lodi. Boemia, Enrico re di. Milano. Bologna. Mirandola, Francesco e Brescia. Giovanni della. Carinzia, duchi di. Modena, v. anche Grasulfi. Castelbarco, Aldigerio e Parma. Guglielmo di. Piacenza, v. Scotto. Cervia, v. Polenta. Polenta, signori da. Correggio, Gilberto da. Ravenna, v. Polenta. Cremona. Reggio. Enrico, re di Boemia. Scotto Alberto, per Piacenza. Este, marchese di. Sicilia, re di. Este, Francesco di, Trento, vescovo di. marchese d'ancona. Verona. Ferrara, v. Este B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Ancona, v. Este. Napoli, reali di. Beccaria Castellino e congiunti Novara, v. Tornielli. e Consiglio di Pavia. Ordelaffi, per Forlì e Cesena.

12 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA segue 39 B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Belluno, v. Alberto e Mastino Della Scala. Padova, v. Carrara e Bergamo. Alberto e Mastino Boccanegra Simone per Genova. Della Scala. Bologna, v. Pepoli. Parma, comune, e v. Brescia. Correggio. Carrara Ubertino e succ. Pavia, Consiglio di, v. per Padova. Beccaria e Monferrato. Cesena, v. Ordelaffi. Pepoli Taddeo e succ. Cividale, v. Alberto e nel dominio di Bologna. Mastino Della Scala. Piacenza, v. Scotto. Clemente VI, e per lui il Pisa, comune, e v. Uguccione. cardinale legato in della Faggiola. Lombardia. Polenta, Bernardo da, di Como, v. Rusca. Ravenna. Correggio, signori da, Ravenna, v. Polenta. per Parma. Rimini, v. Malatesta. Cremona. Rusca Franceschino, per Este, marchese d', di Ferrara Como. e di Ancona. Scala, Cangrande, della, Faggiola Uguccione della, per Verona e Vicenza. per Pisa e Luca. Scala, Alberto e Mastino Feltre, v. Alberto e della, anche per Padova, Mastino Della Scala. Treviso, Feltre, Cividale, Ferrara, marchesi e Comune. Belluno. Firenze. Scala, Cansignorio della. Foliano, nobili da. Scotto Alberto, e comune Forlì, v. Ordelaffi. di Piacenza. Genova, v. Boccanegra. Torniellis, Pietro detto Innocenzo VI. Calzinus e Ribaldonus de, Lodi. per Novara. Lucca, v. Uguccione Treviso, v. Alberto e Mastino della Faggiola. Della Scala. Malatesta, Malatesta dei, Venezia. di Rimini. Verona, v. Della Scala. Milano, v. Visconti. Vicenza, v. Della Scala. Modena. Visconti Azzone e succ. Monferrato, Giovanni marc. per Milano e gli altri di, anche per Pavia. loro dominii. Moschaccia, signori de la B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Belluno, v. Carrara. Monferrato Giovanni Boccanegra Simone, per march. di. Genova. Oleggio, Giovanni Carlo IV imp. Visconti di. Carrara, Francesco da, Padova, v. Carrara. per Padova, Feltre Perugia. e Belluno. Reggio, v. Gonzaga Feltrino.

13 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA Segue 40 B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Casalibus, Francesco de, vicario imperiale a Scala, Cansignorio della. Cortona. Sicilia, v. Giovanna. Este, Aldobrandino, Siena. Niccolò, Ugo, Urbano V. Alberto, march. di. Vartesten, Artmanno Feltre, v. Carrara. conte di (Wartenstein). Firenze. Visconti, Galeazzo e Genova, v. Boccanegra. Bernabò. Giovanna, regina di Sicilia. Visconti, Giovanni, v. Gonzaga Feltrino, di Oleggio. Reggio B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Ancona. Lucca. Arezzo. Malatesta, Carlo, Pandolfo Bologna. Malatesta e Galeotto. Camerino, Gentile da. Matelica, Francesco da. Carrara, Francesco e Montefeltro, Antonio conte Francesco Novello di. di, da Urbino. Este, Niccolò e Alberto Ordelaffi, Cecco e Pino degli. march. di. Perugia. Fabriano, Guido da. Pisa, v. Gambacorti. Firenze. Reggio, v. Gonzaga. Gambacorti, Pietro de, Siena. capitano, custode e Urbano V. difensore del popolo Urbino, v. Montefeltro. di Pisa. Visconti, Bernabò, Galeazzo, Gonzaga Feltrino di Gian Galeazzo. Reggio B. XXVI. Atti dell'arbitrato rimesso nelle persone del cardinale Caracciolo delegato apostolico e di Antoniotto Adorno doge di Genova, sulle vertenze tra Gian Galeazzo Visconti, Francesco Gonzaga, Perugia, Siena e Firenze, Bologna, Francesco Novello da Carrara, il march. d'este, i Manfredi di Faenza, i da Polenta, gli Alidosi TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Alidosi, Lodovico e Lippo Lucca. di Imola. Malatesta Carlo, Malatesta, Bologna. Pandolfo, Galeotto. Carlo VI, re di Francia. Manfredi Astorgio. Carrara, Francesco Micheloctis, Biordo de, Novello. conte di Castro Pieve. Castro Pieve, v. Micheloctis. Perugia. Città di Castello. Pisa. Este, Niccolò ed Alberto Polenta, Bernardo e march. di. Ostasio da.

14 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA Segue 42 B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Firenze. Siena. Francia, Carlo VI re di. Imola, v. Alidosi. Venceslao imp. Venezia. Visconti, Gian Galeazzo B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Austria, duchi di. Firenze. Bologna. Fondolo Cabrino. Bonifacio IX. Guastalla, v. Torello Brescia, v. Pandolfo Guido. Malatesta. Lodi. Busseto, v. Pallavicino Malatesta Pandolfo, march. Rolando. sign. di Brescia. Carrara, Francesco Mirandola, Francesco, Novello da. Yaches, Giovanni della. Cavalcabò Carlo, march. Pallavicino march. Rolando di Viadana, sign. di di Busseto. Cremona; Antonio, Pisa. Giovanni, Giovanni Maria, Sforza, Francesco. Guglielmo, Iacobo, Lodovico, Siena. Marsilio, Niccolò. Torello Guido, conte Correggio, Gerardo, Galassio di Guastalla. e Gilberto da. Venezia. Crema. Viadana, v. Cavalcabò. Cremona, v. Cavalcabò e Visconti Gian Galeazzo, Fondolo Cabrino. Caterina pei figli, Filippo Este, Niccolò march. di. Maria, Giovanni Maria. Eugenio IV B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Borbone, Carlo di, per Giulio II. l'imperatore. Guastalla, Guido Torello di. Bozzolo, Federico di. Lucca. Carlo V imperatore. Milano, v. S. Ambrogio, Clemente VII. Sforza, Visconti. Correggio, Nicolò, Mirandola, Giovanni e Manfredo, Antonio, Francesco della. Giberto da. Modena, v. Este, Borso di. Cremona (capitani e Paolo II. uomini di guerra, Parma sett. 24). Pietrasanta, comune, suddito Enrico VIII, re del Banco di S. Giorgio d'inghilterra. e comune di Genova. Este, marchese di, S. Ambrogio, repubblica di Ferrara, Ercole, Lionello. di, comune di Milano.

15 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA Segue 44 B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Este, Borso di, duca Sforza, Francesco, Galeazzo di Modena. Maria, Bona, Gian Galeazzo Federico III, imp. Maria, Francesco II. Ferdinando, re di Sicilia; S. Giorgio, banco di, v. re di Spagna. Genova. Firenze. Torello Guido di Guastalla. Francesco I, re di Francia. Venezia. Genova, comune di, e banco di Visconti, Filippo Maria. San Giorgio, v. Pietrasanta B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Cardinali congregati in Farnese, Ottaviano. Parma (1527 nov. 27): Filippo II e III, re Farnese, Cortoniense di Spagna e Napoli. (Passerini), Cibo, Ridolfi, Firenze. Ercole Gonzaga. Francesco I, re di Francia. Cantoni Svizzeri. Francesco II, re di Carlo V, imp. Francia. Carlo Emanuele I duca Germania, principi di. di Savoia. Grigioni, lega dei, v. Cibo, cardinale, v. anche Svizzera. Cardinali congregati Lautrech, signore di, per in Parma. il re di Francia. Clemente VII. Lodrone, conte Battista di. Clemente VIII. Medici, Ferdinando de, Cortoniense, card. v. Cardinali granduca di Toscana. congregati in Parma. Medici, Giangiacomo de, Eboracense, card. castellano di Mus. Tommaso arcivescovo, Mus, v. Medici, Giangiacomo. v. Enrico VIII. Pio V. Emanuele Filiberto, duca Rasini di Samadeno, di Savoia. cavaliere Martino. Enrico IV, re di Francia. Ridolfi, card. v. Cardinali Enrico VIII, re d'inghilterra congregati in Parma. e per lui l'arcivescovo Rodolfo II imperatore. Eboracense. Sforza, Francesco II. Ercole Gonzaga, card., v. Siena. Cardinali congregati in Parma. Svizzera, Cantoni e loro Este, Alfonso I di, duca varie leghe secondo di Ferrara. l'epoca. Farnese, card., v. Cardinali Ungheria, ribelli di, (1608). congregati in Parma. Venezia B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Ahmed I, sultano di Mattia imp. Turchia. Mirandola, Alessandro I Alemanna, nazione. della.

16 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA Segue 46 B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Alfonso III, duca Orleans, duca di. di Modena. Palatino, v. Spinola e Alfonso IV, duca Wurtemberg. di Modena. Paolo V. Brandeburgo, march. di, Savoia, Cristina di, regina generale dell'esercito di Svezia. dell'unione Evangelica. Savoia, Maurizio di, Cattolica lega, Spagna, cardinale. Papa, Francia. Savoia, Tommaso, Cristiano IV di Danimarca. principe di. Este, Alfonso III e IV. Savoia, Vittorio Amedeo I, Evangelica Unione, v. duca di. Brandeburgo. Spinola, march. capitano Farnese, Edoardo, duca generale dell'esercito di Parma. imperiale nel Ferdinando II, arciduca Palatinato. d'austria, re di Boemia, Turco, v. Ahmed I. imperatore. Unione Evangelica, v. Ferdinando II, granduca Brandeburgo. di Toscana. Urbano VIII. Ferdinando III, imp. Venezia. Filippo III, re di Spagna. Wurtemberg, Giovanni Filippo IV, re di Spagna. Federico, duca di, per sé e Luigi XIII, re di Francia. gli stati uniti per la difesa Luigi XIV, re di Francia. del Palatinato B. XXVI. - TRATTATI D'ALLEANZA, tregue e paci dell'antica Comunità e dominanti di Mantova con diversi Principi e Stati. CONTRAENTI: Alessandro VII. Luigi XV, re di Francia. Carlo VI, imp. Maria Teresa. Carlo II, re di Spagna. Savoia, Carlo Emanuele III, Carlo XI, re di Svezia. duca di. Hahmud I, sultano di Savoia, Vittorio Amedeo II, Turchia. duca di. Luigi XIV, re di Francia Adriano VI. Giovanna, regina di Ancona, comune. Sicilia. Beccaria, signori di Pavia. Monferrato, Giovanni Bologna, comune e, v. march. di, anche per Visconti. Pavia. Camerino, Gentile da. Montebodio, nobili di. Carrara, Francesco, di Scala, della, Cansignorio, Padova. Paolo Alboino. Este, marchesi di, Visconti, Bernabò, Galeazzo, Aldobrandino, Nicolò, Ugo, Gian Galeazzo, Giovanni Alberto, Ercole. d Oleggio per Bologna. Fermo, comune. Venezia. Firenze. Urbano V. Genova. s. d.

17 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA 48 B. XXVII. CAPITOLAZIONI E CONVENZIONI DIVERSE. 1. Prigionieri di guerra ed ostaggi B. XXVII. CAPITOLAZIONI E CONVENZIONI DIVERSE. 2. Per passaggio di truppe ,1486, B. XXVII. CAPITOLAZIONI E CONVENZIONI DIVERSE. 3. Varie riguardanti danni dati dalle truppe Per resa di fortezze e della città di Mantova , 1630, B. XXVII. CAPITOLAZIONI E CONVENZIONI DIVERSE. 5. Per condotte militari dei Gonzaga. 1358, B. XXVII. CAPITOLAZIONI E CONVENZIONI DIVERSE. 5. Per condotte militari dei Gonzaga B. XXVIII. TRATTATI E CONVENZIONI di parità e reciproco trattamento dei sudditi. 1. Fra Mantova e Verona e per Belforte, Castellaro, Ostiglia, Peschiera, Villimpenta, col Veronese. [1200], Fra Mantova e Cremona Fra i luoghi di origine Bresciana del duca di Mantova e lo stato di Brescia Fra Mantova e Ferrara, per l estrazione dei raccolti dalla possessione dei Correggioli sotto Melara a favore degli interessati Mantovani a Per l esenzione dei dazi nel Po tra Mantova e Ferrara b Pendenze per la Tassa d assenza imposta nello stato di Ferrara B. XXVIII. TRATTATI E CONVENZIONI di parità e reciproco trattamento dei sudditi. 5. Fra Mantova e Reggio Fra Mantova e gli stati dei Gonzaga di Bozzolo Fra Mantova e Castiglione delle Stiviere. 1528, 1687, Fra Mantova e la Concordia Osservanza pei gli uomini di Gazoldo che possiedono beni nel Mantovano Concessioni per i Guastallesi possidenti terre in Luzzara e Reggiolo Statuto del dazio per il passaggio di Reggiolo a Osservanza per i Luzzaresi e Reggiolesi possidenti nel Mantovano Protesta del principe di Trento perché i Castellaresi non siano soggetti all aumento del dazio di traversia sopra ogni botte d olio, né al dazio della Massarola. Osservanza dei Castellaresi possidenti nel Mantovano Trattato fra l Imperatrice e Francesco III d Este duca di Modena Per la reciproca successione tra i sudditi dell Imperatrice e quelli del Re di Prussia Per la reciproca successione tra i sudditi dell Imperatrice e quelli del Re di Francia. [Richiamo 1767]

18 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA Segue 54 B. XXVIII. TRATTATI E CONVENZIONI di parità e reciproco trattamento dei sudditi. 15. Articoli della Convenzione generale tra l Imperatrice e la corte di Torino ott. 4 Manifesto senatorio per la successione tra i rispettivi sudditi Fra i sudditi della Lombardia austriaca e i sudditi Toscani B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 1. Privilegi imperiali all antica comunità di Mantova. [Richiami ] 2. Convenzioni tra Mantova e Bergamo. [Richiami ] 3. Fra Mantova e Brescia Concessioni imperiali ai Cremonesi per la libera navigazione 1120, 1226 nell Adda e nel Po. 5. Convenzioni tra Mantova e Ferrara. [Copie e richiami ] 6. Varie circa il Reno e la navigazione a Ferrara Sul progetto dei Bolognesi di deviare nel Ferrarese un ramo del Po per immettervi le acque del Reno e condurle al mare Per la immissione delle acque dell Idice e del Reno nel Po di Primaro tentata dai Bolognesi. 1733, B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 7. Pendenze per l immissione del Reno in Po promosse dai Bolognesi B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 10. Per lavori intrapresi dai Veneti nel Po di Ariano e per la conservazione del porto di Goro a Circa la pretesa dei Veneti sul Po di Rovigo e di Corbola e sul porto di Goro Per il sostegno di Marara distrutto dai Ferraresi Varie circa l escavazione del Po di Volano e Marara. s. d.; sec. XVIII 60 B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 13. Pendenze con Ferrara per la navigazione del Po: paroni e loro arte, traghetti, barche corriere, barche di colli. 61 B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio gen.-giu lug.-dic. 62 B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio e s. d.

19 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA 63 B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 14. Per il commercio tra le province di Germania, la Lombardia austriaca, lo Stato Pontificio, la Toscana e Genova, per la via di Trieste Negoziati per la condotta della tesoreria di Ferrara da parte di sudditi dell Imperatore e successive pendenze B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 16. Pendenze con Ferrara per il dazio sull introduzione dei panni dei paesi ereditari dell Imperatore negli Stati ecclesiastici Pendenze con Ferrara per il transito dei sali e tabacchi sul Po e s. d. 17.a Corrispondenza con Ferrara circa la provvista degli olii b Varie circa l estrazione del fieno ferrarese Passaporti del legato di Ferrara ai birri di Mantova per il transito sul Ferrarese nel condurre a Venezia i condannati al remo Ordine del Legato di Ferrara a favore della R. Ducal Camera di Mantova per l estrazione di pioppi dal territorio di Melara Trattato di commercio tra la S. Sede e la Lombardia austriaca Pendenze posteriori ai trattati tra l Imperatrice e la S. Sede per le esenzioni della villa di Calto e per la barca corriera e dazi B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 21. Cessione fatta dal comune di Milano del dazio dei drappi di lana estratti da Milano e contado, a Barazonus de Sedisco, per un anno Capitoli tra Venezia, Milano ed alleati per non impedire la navigazione del Mincio. [Richiamo 1398] 22. Circa il progetto di una nuova navigazione per gli stati di Milano, Cremona, Mantova, Venezia, perfezionando la Delmona, la Fossetta d Ostiglia e di Michesola a Circa la cessione del fiume Enza richiesta dal duca di Modena Trattato di commercio tra la Lombardia austriaca e gli stati del duca di Modena Convenzioni tra Mantova e Padova. [Richiamo 1285] 25. Convenzioni tra Mantova e Parma. [Richiamo 1283] 26. Convenzioni tra Mantova e Reggio. [Richiamo 1257], 1597 Convenzioni tra Mantova e Modena per il transito dei sali e le acque del Po Pendenze per i transiti delle merci dalla riviera di Salò a Varie con Venezia per l estrazione degli olii b Sulla pretesa dell arte dei cassellieri di impedire ai mercanti Mantovani l uso delle casse vecchie per l acquisto di mercanzie a Venezia c Per il nuovo dazio sull introduzione del riso Convenzioni tra Mantova e Venezia. [1229],

20 B - DOMINIO DELLA CITTA' E STATO DI MANTOVA 66 B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 29. Varie circa la libera navigazione da Venezia a Mantova e il reciproco trattamento delle barche e paroni. 1667, a Varie circa il progetto d introdurre parte dell acqua dell Adige nel Lago di Garda allo scopo di evitare le inondazioni nel Polesine b Circa il progetto di una nuova barca corriera sul Po da Parma a Venezia B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 30. Su vari progetti per la navigazione dall Adige (Legnago) al Po, a Ostiglia ed al Mincio, in correlazione al n. 22. Conseguenti studi per la navigazione interna del Mantovano e Veronese a Per il cocchio di posta tra Vienna e Mantova. Vie da tenersi e condizioni del passaggio per lo stato Veneto B. XXIX. PRIVILEGI, TRATTATI, CONVENZIONI e pendenze relative al commercio. 31. Pendenze coi Ferraresi per la navigazione della Fossa e Fossetta d Ostiglia e del fiume Tartaro Relazione intorno a convenzioni sulle vie di comunicazione tra Mantova e Verona. s.d. sec. XVIII Copia allegata di una convenzione Convenzioni tra Mantova e Vicenza. [Richiamo 1287] 34. Copia di lettera del re Ferdinando II di Sicilia concedente ai mercanti, vassalli e sudditi del marchese di Mantova il libero transito delle merci per il regno di Sicilia Trattato tra l Imperatrice Regina come duchessa di Milano e le leghe Grigia, Cadè e Dieci Dritture, conchiuso nel congresso di Milano B. XXX. TRATTATI E CONVENZIONI per la consegna dei banditi e malviventi. 1. Con Bologna Con Brescia. [Richiami ] CONTRAENTI: Regina Della Scala moglie di Bernabò Visconti Pandolfo Malatesta Con Castiglione delle Stiviere. 1572, Con Cremona. [Richiami ] CONTRAENTI: Azone Visconti Lodovico Visconti, figlio di Bernabò Cabrino Fondolo Con Ferrara. [Richiami 1304] CONTRAENTI: Niccolò II e III d Este Ercole I d Este Alfonso I d Este Ercole II d Este [1543] Alfonso II d Este

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 1 giugno 2012 Sospensione, ai sensi dell'articolo 9, comma 2, della legge 27 luglio 2000, n. 212, dei termini per l'adempimento degli obblighi tributari

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE PARZIALE... 5 DOMANDE DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 Controllo dei progetti

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Bando Tipologia A (20 tirocini)

Bando Tipologia A (20 tirocini) Bando Tipologia A (20 tirocini) Destinazioni e periodo di realizzazione dei tirocini: Irlanda - 5 tirocini Regno Unito - 2 tirocini Spagna - 8 tirocini Germania - 3 tirocini Francia - 2 tirocini L'esperienza

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

COMUNE DI ARIZZANO. inventario dei disegni. anni 1826-1927. schede 58

COMUNE DI ARIZZANO. inventario dei disegni. anni 1826-1927. schede 58 COMUNE DI ARIZZANO inventario dei disegni anni 1826-1927 schede 58 Archivio di Stato di Verbania luglio 2012 1 Planimetria di proprietà in frazione Biganzolo di Arizzano raffigurante la derivazione d'acqua

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel.

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel. Denominazione Anna Lapini - Povere glie dalle Sacre Stimmate Il Gignoro - C.S.D. Diaconia Valdese orentina L. F. Orvieto - Suore Passioniste Paolo VI - glie della carità di San Vincenzo de Paoli Santa

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XIII - Cremona Prot. MIUR AOO USPCR RU/5402 Cremona, 30 Agosto 2012 IL DIRIGENTE VISTO il

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

Il Quarantotto. 1. Cause di una rivoluzione

Il Quarantotto. 1. Cause di una rivoluzione Il Quarantotto 1. Cause di una rivoluzione Una crisi di tipo nuovo Intorno alla metà del 1800 una serie di ondate rivoluzionarie in Europa fece crollare l ordine della Restaurazione. Occorre comprendere

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

LA SITUAZIONE POLITICA NEL BASSO MEDIOEVO

LA SITUAZIONE POLITICA NEL BASSO MEDIOEVO LA SITUAZIONE POLITICA NEL BASSO MEDIOEVO 1. POTERI UNIVERSALI Il medioevo cristiano riconosce dal punto di vista politico due somme autorità, il cui potere è di diritto universale, vale a dire un potere

Dettagli

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa.

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa. COPYRIGHT TutiicontenutidelepaginecostituentiilpresentedocumentosonoCopyright 2008.Tutiidiritiriservati. Icontenutiqualiadesempio,cartografie,testi,graficiicone,sonodiesclusivaproprietàdiGeoplans.r.l.esonoprotetidaleleggiitalianeedinternazionalisuldiritod

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Potenze sovrane e altre voci

Potenze sovrane e altre voci VS 2/1 Archivio di Stato di Milano Carteggio visconteo sforzesco Potenze sovrane e altre voci Per la richiesta indicare: FONDO: SFORZESCO PEZZO N.: si veda in Segnatura il numero della scatola Intervento

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA - ROMAGNA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA - ROMAGNA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA - ROMAGNA Premesso che sulla base di quanto previsto dalla Legge Regionale n. 0/003 e successive

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A Staffette 4 x 25 Stile Libero 1 F SPORT VILLAGE (Azzoni-Mazzeo-Caravaggi-Costa) 2 F VOGHERESE N (Guida-Prizzon-Guagnini-Dragoti) 3 F CENTRO FIN PAVIA (Rossi-Beretta-.-Balduzzi)) 1 F/M MELEGNANO (Marchesoni-Gigli-Turazza-Benussi)

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014 la scuola in... forma Notizie dall interno curiosando nella scuola A cura di: Clara, Camilla, Lorenzo di classe 5, Elisa,

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

L uso dell articolo con i nomi propri italiani regole generali Verwendung des Artikels bei italienischen Eigennamen - generelle Regeln

L uso dell articolo con i nomi propri italiani regole generali Verwendung des Artikels bei italienischen Eigennamen - generelle Regeln L uso dell articolo con i nomi propri italiani regole generali Verwendung des Artikels bei italienischen Eigennamen - generelle Regeln 1. Nomi di persona/battesimo (Personennamen) e cognomi (Familiennamen)

Dettagli

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta N. ORDINE 1 Commessa 110110-19 (A1) MILANO - NAPOLI Tratto Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 Ditta BONCOMPAGNI Giuseppe n. a Citerna il 07.01.1952 propr. per 1/2;BONCOMPAGNI Luigi n. a Citerna

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media Commissione 1 - COMMISSIONE AFFARI ESTERI (AFET) CHAIR: Ilaria BLASUCCI, Alessandro IANNAMORELLI TOTALE INCONTRI: CALCIOTTI LUDOVICA VAIANA VALENTINA DI CASTRO MATTEO VERNICA DIANA LE LUCA MARIANNA SBARDELLA

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

TITOLO 1 - DISPOSIZIONI PRELIMINARI

TITOLO 1 - DISPOSIZIONI PRELIMINARI TITOLO 1 - DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 GLI ATTI DEL P.G.T. Il processo di elaborazione della variante agli atti del Piano del Governo del Territorio (P.G.T.) approvato con D.C.C. n 63 del 13/12/2007,

Dettagli

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia MOSAICI d ITALIA Il nome.. la materia.. l idea, un progetto di notevole spessore. Una innovazione certa tutto assolutamente ed esclusivamente Italiano. Gres porcellanato estruso, colori a tutta massa dalle

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

DANTE E LA DIGNITA DELL AVVERSARIO POLITICO

DANTE E LA DIGNITA DELL AVVERSARIO POLITICO UNI TER - Arese DANTE E LA DIGNITA DELL AVVERSARIO POLITICO di Annalisa Lombardi De Amici UNIVERSALISMO (eredità romana) CHIESA DI ROMA con vocazione ecumenica (res publica christianorum) IMPERO vertice

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA

F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA 1. Che cos è l Ordine Al Merito della Repubblica Italiana? L Ordine Al Merito della Repubblica Italiana è il primo degli Ordini cavallereschi nazionali.

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano CANCELLERIE DEL SETTORE CIVILE DELLA CORTE DI APPELLO DI NAPOLI ( CENTRO DIREZIONALE) Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano 1^ sezione civile Tribunale Acque Pubbliche Sezione

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI Prot. n. 7889 del 3 Luglio 2013 COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI ELENCO IN ORDINE CRONOLOGICO DEI PAGAMENTI DEI DEBITI DI SORTE

Dettagli

Cristina E. Papakosta. Consoli dei mercanti nel Levante veneziano

Cristina E. Papakosta. Consoli dei mercanti nel Levante veneziano Cristina E. Papakosta Consoli dei mercanti nel Levante veneziano Fin dal XIII secolo, Venezia per tutelare i propri interessi, innanzi tutto, commerciali e, in secondo luogo, politici aveva designato dei

Dettagli

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio Trento dal 27/05/2012 al 27/05/2012 RIEPILOGO 100 Dorso Esordienti A Femminile - Serie 1) DONINI Valentina 00 RARI NANTES TRENTO 1'125 2) BAZZANELLA Chiara 00 2001 TEAM ASD - ROVER 1'153 3) CRISTOFALETTI

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

Decorati al Valor Militare

Decorati al Valor Militare Cantalice ai suoi figli Caduti per la Patria nella Grande Guerra 1915 1918 Decorati al Valor Militare Caporale BOCCHINI Felice di Luigi - del 146 Reggimento fanteria, nato a Cantalice il 15 ottobre 1895,

Dettagli

4 (01:35:20) (2-91) CUS BARI(A) Binetti Saverio Boccuto Alberto Altamura Dionisio Piromallo Alfonso Giampietro Giovann +0:1:60

4 (01:35:20) (2-91) CUS BARI(A) Binetti Saverio Boccuto Alberto Altamura Dionisio Piromallo Alfonso Giampietro Giovann +0:1:60 GARA 3 del 22 Ore 15:00 QUATTRO CON Senior A M Finale 1 CAMPIONATI UNIVERSITARI MONATE (Codice 7 mt.500 N.Eq. 6 N.Isc. 6) 1 (01:33:60) (4-55) Wurzel Marius (1) Casetti Andrea (1) Palma Jacopo (2) Banti

Dettagli

PROFESSORI DELLO STAT

PROFESSORI DELLO STAT PROFESSORI STABILI ORDINARI > Giuliani p. Matteo, ofm Dottorato in Scienze dell Educazione con indirizzo catechetica Catechetica e Didattica della religione Responsabile del Servizio Formazione Permanente

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Le donne della Costituente

Le donne della Costituente Biblioteca del Senato Emeroteca Le donne della Costituente Ottobre 2008 Tutti i quotidiani e i periodici riprodotti fanno parte della raccolta della Biblioteca del Senato. Per ogni titolo è indicata la

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Rassegna del 28/04/2015

Rassegna del 28/04/2015 Rassegna del 28/04/2015... 28/04/15 Adige 47 Intervista a Diego Mosna - Mosna: «Noi sempre freddi» M.bar. 1 28/04/15 Adige 46 Macerata vuole Lanza... 4 28/04/15 Adige 46 Trento si gioca la finale L'occasione

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Femmine (50 mt) anno Società TEMPO 1

Dettagli

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 702/07 Anno 2007 VERBALE N. 8 Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica dell 1 febbraio 2007 Presidenza: CORATTI - PISO - CIRINNA'

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche c. 1 Illustrissimi signori Per la maggior facilità e chiarezza della stima dei mobili del patrimonio dell illustrissimo signor marchese bali Vincenzio Riccardi, incaricatami con il decreto delle signorie

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli