Marco Pratesi (TELUG) GNU Free Documentation License

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Marco Pratesi (TELUG) GNU Free Documentation License"

Transcript

1 Manutenzione, gestione e compilazione dei pacchetti su piattaforma Linux Marco Pratesi (TELUG) GNU Free Documentation License 1

2 Outline Ciclo di vita di una distribuzione Durata dell'utilizzo di una distribuzione Sviluppo, rilascio e manutenzione di Mandrake e Debian Applicazione degli updates ufficiali 2 tool grafici tool testuali minimizzazione del consumo di banda Preparazione di CD di pacchetti addizionali Compilazione di pacchetti di sorgenti

3 Ciclo di vita di una distribuzione Definizione (arbitraria): periodo durante il quale il distributore fornisce supporto, correzioni ed eventualmente aggiornamenti dei pacchetti per la versione in questione. 3

4 Durata dell'utilizzo di una distribuzione Si può voler aggiornare prima del termine del ciclo di vita della distribuzione: per avvalersi di nuove funzionalità per evitare lo sforzo di backport di nuovi pacchetti se necessario Si può voler invece prolungare l'uso: se le nuove funzionalità non sono necessarie se non ci sono problemi di sicurezza e/o non c'è connessione di rete 4

5 Sviluppo, rilascio e manutenzione di Mandrake Attualmente si ha una release ogni 6 mesi (in primavera e in autunno). Ogni versione viene manutenuta: per 12 mesi in maniera completa per 18 mesi per l'utilizzo server Il rilascio di una versione è articolato in due fasi: rilascio della versione Community rilascio della versione Official dopo 1-2 mesi di stabilizzazione 5

6 Sviluppo, rilascio e manutenzione di Debian Lo sviluppo è articolato su 4 rami: Stable - attualmente la 3.0 Woody Testing - attuale codename: Sarge Unstable - anche detta SID Experimental Stable è l'unico ramo ufficialmente supportato. In ordine crescente di potenziale instabilità, Testing, Unstable, Experimental sono i rami di sviluppo della successiva Stable. 6

7 Sviluppo, rilascio e manutenzione di Debian Date di rilascio delle Stable : 1.1 Buzz : Giugno Rex : Dicembre Bo : Luglio Hamm : Luglio Slink : Marzo Potato : Agosto Woody : Luglio Sarge : 2005 (previsione) Attualmente: circa 2-3 anni tra una Stable e la successiva. 7

8 Sviluppo, rilascio e manutenzione di Debian Ciclo di vita di una Stable : si estende almeno fino al rilascio della Stable successiva normalmente si estende per un ulteriore periodo, per permettere di migrare con calma ad es. la 2.2 Potato è stata manutenuta per quasi un anno anche dopo il rilascio della 3.0 finale Woody 8

9 Sviluppo, rilascio e manutenzione di Mandrake e Debian Un confronto? bisognerebbe considerare anche vari altri aspetti non avrebbe comunque senso prescindere dall'uso che si deve fare della distribuzione: Mandrake e Debian sono molto diverse qualunque valutazione sarebbe in buona parte soggettiva... e rischierebbe di sconfinare in una distro flamewar ;-) Quindi lasciamo perdere :-))) 9

10 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake 10

11 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Già alla fine dell'installazione, il setup propone di scaricare e applicare gli updates disponibili (opzione disabilitata di default). Tool grafico per effettuare gli updates: Mandrakelinux Update 11

12 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Alla prima esecuzione, Mandrakelinux Update propone la scelta di un mirror ufficiale: 12

13 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake La scelta di default corrisponde al mirror più vicino, ma ovviamente si può fare una scelta diversa. 13

14 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake /etc/urpmi/urpmi.list [...] update_source ftp://ftp.club-internet.fr/pub/[...]/updates/10.0/rpms { hdlist: hdlist.update_source.cz with_hdlist:../base/synthesis.hdlist.cz list: list.update_source key-ids: 22458a98 update synthesis } 14

15 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Per le esecuzioni successive, non è necessario effettuare nuovamente la scelta del mirror Tale scelta può essere successivamente cambiata eliminando la entry del mirror mediante il Software Media Manager e quindi rieseguendo Mandrakelinux Update Scaricamento della lista di updates disponibili: 15

16 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake 16

17 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake 17

18 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Il kernel comprende: parte statica (bzimage, vmlinuz...) moduli Ciascuna parte statica carica e scarica dinamicamente i propri moduli... Aggiornamento del kernel: installazione del nuovo kernel (e aggiornamento della configurazione del boot loader), senza disinstallazione del vecchio riavvio con il nuovo kernel disinstallazione del vecchio kernel 18

19 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake 19

20 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake /etc/urpmi/inst.list # Here you can specify packages that need to be installed instead # of being upgraded (typically kernel packages). kernel kernel-smp kernel-secure kernel-enterprise kernel-linus2.2 kernel-linus2.4 kernel22 kernel22-secure kernel22-smp hackkernel Su Mandrake 10.1 tale file è vuoto... 20

21 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Si può voler applicare gli updates senza usare un'interfaccia grafica, ad esempio perché si può trattare di un server, su cui può essere inutile/sconsigliabile l'installazione del sistema grafico si può volere/dovere effettuare gli updates su computer remoti; una connessione grafica richiede più banda e può essere meno fluida per motivi di rapidità, automatizzabilità, comodità, ecc. ecc. 21

22 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Scelta di un mirror: urpmi.addmedia --update update_source \ ftp://ftp.club-internet.fr/pub/[...]/updates/10.0/rpms \ with../base/hdlist.cz Aggiornamento elenco pacchetti disponibili: urpmi.update -a Applicazione dei nuovi updates: urpmi --auto-select (opzione --noclean, directory /var/cache/urpmi/rpms) 22

23 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake bash# urpmi.addmedia --update update_source \ ftp://ftp.club-internet.fr/pub/unix/linux/distributions/mandrakelinux/official/updates/10.0/rpms \ with../base/hdlist.cz added medium update_source examining synthesis file [/var/lib/urpmi/synthesis.hdlist.installation CD 1 (x86) (cdrom1).cz] examining synthesis file [/var/lib/urpmi/synthesis.hdlist.installation CD 2 (x86) (cdrom2).cz] examining synthesis file [/var/lib/urpmi/synthesis.hdlist.installation CD 3 (x86) (cdrom3).cz] examining synthesis file [/var/lib/urpmi/synthesis.hdlist.installation CD 4 (x86) (cdrom4).cz] retrieving source hdlist (or synthesis) of "update_source"... ftp://ftp.clubinternet.fr/pub/unix/linux/distributions/mandrakelinux/official/updates/10.0/base/hdlist.cz found probed hdlist (or synthesis) as../base/hdlist.cz...retrieving done examining hdlist file [/var/cache/urpmi/partial/hdlist.update_source.cz] writing list file for medium "update_source" examining pubkey file of "update_source"... built hdlist synthesis file for medium "update_source" found 0 headers in cache removing 0 obsolete headers in cache write config file [/etc/urpmi/urpmi.cfg] /etc/urpmi/urpmi.list [...] update_source ftp://ftp.club-internet.fr/pub/[...]/updates/10.0/rpms { hdlist: hdlist.update_source.cz with_hdlist:../base/hdlist.cz list: list.update_source key-ids: 22458a98 update } 23

24 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Installazione nuovo kernel: urpmi kernel-x.y.z...mdk oppure urpmi --update kernel Disinstallazione vecchio kernel: rpm -e kernel-x.y.z...mdk 24

25 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Approcci per la minimizzazione del consumo di banda: effettuare altrove il download di tutti gli updates riutilizzo degli stessi pacchetti su più installazioni effettuare altrove il download dei soli updates necessari uso del firewalling e della skip.list, updates selettivi 25

26 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake `-- 26 RPMS `--... base -- hdlist.cz -- list -- pubkey -- synthesis.hdlist.cz `-- timestamp descriptions ls-lr md5sums Si effettua altrove il download di tutti gli updates, conservando l'organizzazione in directory usata dal mirror. Si copia tale albero di directory da qualche parte sul file system e lo si aggiunge alle sorgenti software...

27 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake... aggiungiamolo con il Software Media Manager quindi si clicca su Add... 27

28 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake... se i pacchetti di updates si trovano in /usr/src/rpm/updates/rpms quindi si clicca su Ok... 28

29 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake updates_directory file://usr/src/rpm/updates/rpms { hdlist: hdlist.updates_directory.cz with_hdlist:../base/hdlist.cz list: list.updates_directory key-ids: 22458a98 } 29

30 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake In alternativa: urpmi.addmedia --update updates_directory \ file://usr/src/rpm/updates/rpms/ \ with../base/hdlist.cz 30 L'opzione --update serve per etichettare la sorgente come un volume di updates; updates_directory è il nome scelto per il volume.

31 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake bash# urpmi.addmedia --update updates_directory \ file://usr/src/rpm/updates/rpms/ \ with../base/hdlist.cz added medium updates_directory examining synthesis file [/var/lib/urpmi/synthesis.hdlist.installation CD 1 (x86) examining synthesis file [/var/lib/urpmi/synthesis.hdlist.installation CD 2 (x86) examining synthesis file [/var/lib/urpmi/synthesis.hdlist.installation CD 3 (x86) examining synthesis file [/var/lib/urpmi/synthesis.hdlist.installation CD 4 (x86) copying description file of "updates_directory"......copying done copying source hdlist (or synthesis) of "updates_directory"......copying done examining hdlist file [/var/cache/urpmi/partial/hdlist.updates_directory.cz] writing list file for medium "updates_directory" examining pubkey file of "updates_directory"... built hdlist synthesis file for medium "updates_directory" found 0 headers in cache removing 0 obsolete headers in cache write config file [/etc/urpmi/urpmi.cfg] updates_directory file://usr/src/rpm/updates/rpms { hdlist: hdlist.updates_directory.cz with_hdlist:../base/hdlist.cz list: list.updates_directory key-ids: 22458a98 update } 31 (cdrom1).cz] (cdrom2).cz] (cdrom3).cz] (cdrom4).cz]

32 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Per risparmiare spazio su disco rigido, si può masterizzare l'albero di updates ad es. su un CD riscrivibile e quindi usare urpmi.addmedia in maniera leggermente diversa: urpmi.addmedia --update "Update CD 1" \ removable://mnt/cdrom/rpms/ \ with../base/hdlist.cz 32

33 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Riutilizzo degli stessi pacchetti su più installazioni urpmi.update -a urpmi --auto-select --noclean 33 Se si interrompe il download con CTRL-C, quando si ripete il secondo comando, i pacchetti già scaricati per intero non vengono scaricati una seconda volta; alla fine del download, gli updates vengono spostati in /var/cache/urpmi/rpms/ e quindi applicati.

34 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Riutilizzo degli stessi pacchetti su più installazioni Il download dei pacchetti si può effettuare in più riprese; i pacchetti scaricati possono essere copiati nella stessa directory di cache di altri computer con installazioni gemelle ; in tal modo, i pacchetti non vengono scaricati più volte per aggiornare più installazioni; si può anche fare in modo che la directory di cache corrisponda a un file system di rete, ecc. ecc. 34

35 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Effettuare altrove il download dei soli updates necessari urpmi.update -a Quindi si stacca la connessione... urpmi --auto-select --noclean --test --force \ > mdk100-updates-list.txt urpmi --test kernel mdk-1-1mdk \ >> mdk100-updates-list.txt I messaggi di errore rediretti in mdk100-updates-list.txt contengono le URL dei pacchetti di updates necessari per aggiornare l'installazione. 35

36 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Uso del firewalling e della skip.list, updates selettivi Si può pensare di ignorare tutti gli updates non strettamente necessari a garantire la sicurezza del sistema. Ad es. se si tratta di un desktop o di una workstation di sviluppo, il firewall può bastare a proteggere i pacchetti server da attacchi remoti; su Mandrake: tool di configurazione di shorewall. 36

37 Applicazione degli updates ufficiali - Mandrake Uso del firewalling e della skip.list, updates selettivi Hints: selezione su Mandrake Update dei soli updates realmente necessari /etc/urpmi/skip.list urpmi --update [elenco pacchetti] download manuale, quindi rpm -F... opzioni --excludemedia e --media di urpmi... Maggiore è la competenza, più ci si può spingere nella minimizzazione degli updates da applicare. 37

38 Preparazione di CD di pacchetti addizionali - Mandrake Per preparare una collezione di pacchetti da dare in pasto a urpmi: si raccolgono i pacchetti in una directory e si dà il comando genhdlist. eventualmente, si masterizza tale directory su CD si usa il comando urpmi.addmedia come già visto Questo approccio può essere utile per preparare CD addizionali che completino la collezione di pacchetti della distribuzione. 38

39 Preparazione di CD di pacchetti addizionali - Mandrake Mandrake 10.1 Official: circa giga di pacchetti sfusi in download che non trovano spazio sui primi 3 CD ufficiali. Si scaricano tali pacchetti e si ripartiscono ad es. alfabeticamente su 2 directory pressappoco delle stesse dimensioni: ADDCD1/media/additional_download_cd_1/ ADDCD2/media/additional_download_cd_2/ In ciascuna directory si esegue genhdlist. Ciascuna directory viene masterizzata con directory radice padre di media. 39

40 Preparazione di CD di pacchetti addizionali - Mandrake urpmi.addmedia "Additional Download CD 1" \ removable://mnt/cdrom/media/additional_download_cd_1 \ with hdlist.cz 40

41 Preparazione di CD di pacchetti addizionali - Mandrake 41

42 Preparazione di CD di pacchetti addizionali - Mandrake 42

43 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Mandrake Ricompiliamo, su Mandrake 10.1 Official, una versione più nuova di Gqview, facendo il rebuild del pacchetto di sorgenti RPM disponibile sulla Cooker. Scarichiamo gqview mdk.src.rpm in /usr/src/rpm/srpms, quindi rpmbuild --rebuild \ /usr/src/rpm/srpms/gqview mdk.src.rpm Build requirements: urpmi gtk+2-devel libpng-devel ImageMagick 43

44 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Mandrake warning: user goetz does not exist - using root [...] Installing /usr/src/rpm/srpms/gqview mdk.src.rpm Executing(%prep): /bin/sh -e /var/tmp/rpm-tmp umask cd /usr/src/rpm/build + cd /usr/src/rpm/build + rm -rf gqview /usr/bin/bzip2 -dc /usr/src/rpm/sources/gqview tar.bz2 + tar -xf + STATUS=0 + '[' 0 -ne 0 ']' + cd gqview exit 0 Executing(%build): /bin/sh -e /var/tmp/rpm-tmp

45 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Mandrake + umask cd /usr/src/rpm/build + cd gqview CONFIGURE_TOP=. [...] [...SEGUE LA COMPILAZIONE VERA E PROPRIA...] [...] Finding Requires: /usr/lib/rpm/filter.sh ' ' / usr/lib/rpm/find-requires /var/tmp/gqview mdk-root i586 Requires(interp): /bin/sh /bin/sh Requires(rpmlib): rpmlib(payloadfileshaveprefix) <= rpmlib(compressedfilenames) <= Requires(post): /bin/sh Requires(postun): /bin/sh 45

46 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Mandrake Requires: libjpeg-progs libatk-1.0.so.0 libc.so.6 libc.so.6 (GLIBC_2.0) libc.so.6(glibc_2.1) libc.so.6(glibc_2.2) libdl.so.2 libgdk_pixbuf-2.0.so.0 libgdk-x so.0 libglib-2.0.so.0 libgmodule-2.0.so.0 libgobject-2.0.so.0 libgtk-x so.0 libm.so.6 libm.so.6(glibc_2.0) libpango-1.0.so.0 libpangox-1.0.so.0 libpangoxft-1.0.so.0 libpng.so.3 libz.so.1 Checking for unpackaged file(s): /usr/lib/rpm/check-files / var/tmp/gqview mdk-root Wrote: /usr/src/rpm/rpms/i586/gqview mdk.i586.rpm Executing(%clean): /bin/sh -e /var/tmp/rpm-tmp umask cd /usr/src/rpm/build + cd gqview rm -fr /var/tmp/gqview mdk-root + exit 0 Executing(--clean): /bin/sh -e /var/tmp/rpm-tmp umask cd /usr/src/rpm/build + rm -rf gqview exit 0 46

47 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Mandrake rpm -Uvh /usr/src/rpm/rpms/i586/gqview mdk.i586.rpm Oppure rpm -Fvh [...] Nel dettaglio: rpm -qpl /usr/src/rpm/srpms/gqview mdk.src.rpm gqview tar.bz2 gqview.spec rpm -ivh /usr/src/rpm/srpms/gqview mdk.src.rpm 1:gqview warning: user goetz does not exist using root warning: group goetz does not exist - using root ########################################### [100%] warning: user goetz does not exist - using root warning: group goetz does not exist - using root 47

48 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Mandrake /usr/src/rpm/specs/gqview.spec [...] BuildRequires: gtk+2-devel BuildRequires: libpng-devel BuildRequires: ImageMagick [...] rpmbuild -bb /usr/src/rpm/specs/gqview.spec rm -rf /usr/src/rpm/build/gqview rm /usr/src/rpm/sources/gqview tar.bz2 rm /usr/src/rpm/specs/gqview.spec 48

49 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Mandrake In generale, un.src.rpm contiene anche delle patch: rpm -qpl xchat mdk.src.rpm xchat ctcp_version.patch.bz2 xchat nicksuffix.patch.bz2 xchat servlist.patch.bz2 xchat tar.bz2 xchat.spec Dopo aver installato il.src.rpm, si può personalizzare a piacimento il build, modificando il.spec, eventualmente anche modificando/riducendo/estendendo l'insieme di patch applicate, per poi procedere con il comando di rebuild: rpmbuild -bb... 49

50 Gestione dei pacchetti su Debian: synaptic 50

51 Applicazione degli updates su Debian: synaptic Settings Repositories /etc/apt/sources.list [...] deb stable/updates main contrib non-free Reload... 51

52 Applicazione degli updates su Debian: synaptic 52

53 Applicazione degli updates su Debian: synaptic... Mark All Upgrades Default Upgrade non risolve conflitti e non richiede l'installazione di pacchetti non ancora installati... 53

54 Applicazione degli updates su Debian: synaptic 54

55 Applicazione degli updates su Debian: synaptic... Apply... 55

56 Applicazione degli updates su Debian: synaptic 56

57 Applicazione degli updates su Debian: synaptic Se si ripete l'applicazione degli updates usando lo Smart Upgrade (che ovviamente si può effettuare anche senza passare prima per il Default Upgrade )... 57

58 Applicazione degli updates su Debian: synaptic 58

59 Applicazione degli updates su Debian: synaptic 59

60 Applicazione degli updates su Debian: synaptic 60

61 Applicazione degli updates su Debian: dpkg e apt /etc/apt/sources.list [...] deb stable/updates main contrib non-free apt-setup # Analogo a urpmi.addmedia di Mandrake apt-get update # Reload Questo comando aggiorna dei file nella directory /var/lib/apt/lists apt-get -u upgrade # Default Upgrade apt-get -u dist-upgrade # Smart Upgrade Di seguito l'output di apt-get update... 61

62 Applicazione degli updates su Debian: dpkg e apt Hit unstable/non-us/main Packages Hit unstable/non-us/main Release Hit unstable/non-us/contrib Packages Hit unstable/non-us/contrib Release Hit unstable/non-us/non-free Packages Hit unstable/non-us/non-free Release Hit unstable/non-us/main Sources Hit unstable/non-us/main Release Get:1 unstable/main Packages [3270kB] Get:2 unstable/main Release [82B] Get:3 unstable/contrib Packages [73.2kB] Get:4 unstable/contrib Release [85B] Get:5 unstable/non-free Packages [66.5kB] Get:6 unstable/non-free Release [86B] Get:7 unstable/main Sources [1300kB] Get:8 unstable/main Release [84B] Get:9 unstable/contrib Sources [31.6kB] Get:10 unstable/contrib Release [87B] Get:11 unstable/non-free Sources [26.4kB] Get:12 unstable/non-free Release [88B] Fetched 4768kB in 17m2s (4663B/s) Reading Package Lists... Done 62

63 Applicazione degli updates su Debian: dpkg e apt Di seguito l'output di apt-get -u upgrade... Reading Package Lists... Done Building Dependency Tree... Done The following packages have been kept back: libapache2-mod-php4 php4-cgi php4-cli php4-common php4-dev php4-imap php4-mysql php4-pear The following packages will be upgraded: cupsys-driver-gimpprint cupsys-driver-gimpprint-data gimpprint-doc gimpprint-locales gstreamer0.8-tools libgcrypt11 libgcrypt11-dev libgimpprint1 libgnomecups1.0-1 libgnomeprint2.2-0 libgnomeprint2.2data libgstreamer0.8-0 libnspr4 libnss3 libscrollkeeper0 mozilla-browser mozilla-chatzilla mozilla-dom-inspector mozilla-mailnews mozilla-psm scrollkeeper ssh tasksel xaw3dg 24 upgraded, 0 newly installed, 0 to remove and 8 not upgraded. Need to get 19.9MB of archives. After unpacking 808kB of additional disk space will be used. Do you want to continue? [Y/n] _ 63

64 Minimizzazione del consumo di banda: Debian Volutamente trascuriamo l'ipotesi di scaricare tutti gli updates disponibili: 64 non è particolarmente agevole individuarli (non sono messi tutti e soli in un albero di directory come per Mandrake) Debian è una distribuzione molto voluminosa, quindi verosimilmente solo una piccola parte degli updates riguardano l'installazione da mantenere aggiornata.

65 Minimizzazione del consumo di banda: Debian Effettuare altrove il download dei soli updates necessari Usando il pacchetto apt-zip: apt-get update apt-zip-list --skip-mount Quindi, dove si ha banda, si esegue lo script così ottenuto: fetch-script-wget* I pacchetti così scaricati vengono messi in /var/cache/apt/archives/ Si procede con synaptic, oppure si esegue apt-get -u upgrade 65

66 Minimizzazione del consumo di banda: Debian Altra dritta : usare l'opzione --print-uris apt-get install --print-uris \ kernel-patch-debian \ kernel-source L'output mostra le URL dei pacchetti da scaricare e installare, che andranno messi in /var/cache/apt/archives/ apt-get install kernel-patch-debian \ kernel-source Se si hanno più installazioni da mantenere aggiornate, come nel caso di Mandrake, gli updates applicati al primo computer possono essere usati anche su tutti gli altri, semplicemente mettendoli in /var/cache/apt/archives/ 66

67 Minimizzazione del consumo di banda: Debian Per effettuare gli updates in maniera selettiva : file di configurazione /etc/apt/preferences [...] Package: kernel-source Pin: version [...] Package: mozilla-browser Pin: version [...] Analogia con /etc/urpmi/skip.list di Mandrake. Vedere apt_preferences(5) e apt-howto per i dettagli. 67

68 Preparazione di CD di pacchetti addizionali - Debian Vedere il Make Debian Packages CD-ROM di Gianfranco Di Prinzio: 68

69 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Debian Ricompilazione su Debian SID dei sorgenti di Xchat presi da Debian Experimental: apt-get install dpkg-dev Si scaricano i file xchat_ diff.gz xchat_ dsc xchat_2.4.0.orig.tar.gz dpkg-source -x xchat_ dsc dpkg-source: extracting xchat in xchat cd xchat dpkg-buildpackage -b Hint: in altre situazioni può essere utile il comando apt-get source [...] 69

70 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Debian dpkg-checkbuilddeps: Unmet build dependencies: debhelper (>> 4) bison libperl-dev gettext (>= ) libtool python2.3-dev tcl8.4dev dpkg-buildpackage: Build dependencies/conflicts unsatisfied; aborting. dpkg-buildpackage: (Use -d flag to override.) apt-get install debhelper bison libperl-dev gettext libtool python2.3-dev tcl8.4-dev dpkg-buildpackage -b 70

71 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Debian [...] dh_builddeb -pxchat-common dpkg-deb: building package `xchat-common' in `../xchatcommon_ _all.deb'. [...] dpkg-deb: building package `xchat-text' in `../xchattext_ _i386.deb'. dpkg-deb: building package `xchat' in `../xchat_ _i386.deb'. dpkg-genchanges -b dpkg-genchanges: binary-only upload - not including any source code dpkg-buildpackage: binary only upload (no source included) cd.. dpkg -i xchat-common_ _all.deb xchat-text_ _i386.deb xchat_ _i386.deb 71

72 Compilazione di pacchetti di sorgenti - Debian Notare che, nel caso di nuova revisione del pacchetto, è sufficiente scaricare i nuovi. diff.gz e.dsc e non serve riscaricare il -orig.tar.gz, il che comporta un notevole risparmio di banda Per personalizzare a piacimento il build, si può partire dal modificare di conseguenza i file debian/rules debian/control 72

73 RINGRAZIAMENTI Sono lieto di ringraziare Gianfranco Di Prinzio Michele Antonecchia Damiano Verzulli per i consigli e le dritte fornite. 73

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti APRS su Linux con Xastir Installazione dai sorgenti L installazione di Xastir Per installare Xastir non è richiesto essere un guru di Linux, anche se una conoscenza minima della piattaforma è necessaria.

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Zeroshell su HP Microserver

Zeroshell su HP Microserver Zeroshell su HP Microserver Introduzione Un Captive Portal su HP Microserver Approfondisco l argomento Zeroshell, mostrando la mia scelta finale per la fornitura di un captive portal in versione boxed,

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

RSYNC e la sincronizzazione dei dati

RSYNC e la sincronizzazione dei dati RSYNC e la sincronizzazione dei dati Introduzione Questo breve documento intende spiegare come effettuare la sincronizzazione dei dati tra due sistemi, supponendo un sistema in produzione (master) ed uno

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...)

Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...) Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...) Massimo Bernaschi Istituto per le Applicazioni del Calcolo Mauro Picone Consiglio Nazionale delle Ricerche Viale del Policlinico, 137-00161

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Piattaforma SAP BusinessObjects Business Intelligence Versione del documento: 4.1 Support Package 3-2014-03-25 Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Sommario 1 Cronologia

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

DNS cache poisoning e Bind

DNS cache poisoning e Bind ICT Security n. 19, Gennaio 2004 p. 1 di 5 DNS cache poisoning e Bind Il Domain Name System è fondamentale per l'accesso a internet in quanto risolve i nomi degli host nei corrispondenti numeri IP. Se

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Free Software Project Management HOWTO

Free Software Project Management HOWTO Free Software Project Management HOWTO Benjamin "Mako" Hill mako@debian.org Diario delle Revisioni Revisione v0.3.2 15 aprile 2002 Revisionato da: bch Revisione v0.3.1 18 giugno 2001 Revisionato da: bch

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Lezione 15 File System

Lezione 15 File System Lezione 15 File System Sistemi Operativi (9 CFU), CdL Informatica, A. A. 2014/2015 Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche Università di Modena e Reggio Emilia http://weblab.ing.unimo.it/people/andreolini/didattica/sistemi-operativi

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

OS X come piattaforma di analisi : Diskarbitrationd

OS X come piattaforma di analisi : Diskarbitrationd Maurizio Anconelli OS X come piattaforma di analisi : Diskarbitrationd Con la crescente diffusione sui desktop di giovani e professionisti, il sistema operativo della mela morsicata inizia a rivestire

Dettagli

Indice. http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf

Indice. http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf Indice Indice 1. Introduzione...2 2. Primi passi... 3 2.1 Quale programma di posta... 3 2.2 Lasciare i messaggi sul server centrale?... 3 2.3 Spam e dintorni...4

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @

COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @ COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @ Come diventare Partner di Ruckus Utilizzare il seguente link http://www.ruckuswireless.com/ e selezionare dal menu : PARTNERS > Channel Partners Applicare per diventare

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Test installazione XEN su black

Test installazione XEN su black Test installazione XEN su black andrea 10 giu 2010 v.1.2 Installare un sistema minimale con le seguenti partizioni /boot 256Mb ext2 (boot macchina host) / 10GB ext3 (/ macchina host) swap 2 GB (macchina

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft

Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft Informazione Navigare in Internet in siti di social network oppure in siti web che consentono la condivisione di video è una delle forme più accattivanti

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE?

CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE? CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE? (c) 2011 - IW2BSF - Rodolfo Parisio A chiavetta USB inserita: ctr panello di controllo-sistema-hardware-gestione periferiche cercare il controller usb,

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Il software descritto nel presente

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli