Quaderni del volontariato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quaderni del volontariato"

Transcript

1

2 Quaderni del volontariato 3 Edizione 2010

3

4 Centro Culturale Città Nuova Forum dei Giovani Spoletini Una finestra sul futuro Associazione culturale FareCultura a cura di Simone Fagioli Burattinai di Parole V Edizione del Concorso di Poesia non competitivo

5 Cesvol Centro Servizi Volontariato della Provicia di Perugia Via Sandro Penna 104/106 Sant Andrea delle Fratte Perugia tel fax Sito Internet: Visita anche la nostra pagina su Info e contatti: Con il Patrocinio della Regione Umbria Edizione: Settembre 2010 Progetto grafico e videoimpaginazione: Chiara Gagliano Immagine di copertina di: Cristina Marchionni, in arte Esmeralda Tutti i diritti sono riservati Ogni riproduzione, anche parziale è vietata ISBN:

6 I QUADERNI DEL VOLONTARIATO, UN VIAGGIO ATTRAVERSO UN LIBRO NEL MONDO DEL SOCIALE Il CESVOL, centro servizi volontariato per la Provincia di Perugia, nell ambito delle proprie attività istituzionali, ha definito un piano specifico nell area della pubblicistica del volontariato. L obiettivo è quello di fornire proposte ed idee coerenti rispetto ai temi di interesse e di competenza del settore, di valorizzare il patrimonio di esperienze e di contenuti già esistenti nell ambito del volontariato organizzato ed inoltre di favorire e promuovere la circolazione e diffusione di argomenti e questioni che possono ritenersi coerenti rispetto a quelli presenti al centro della riflessione regionale o nazionale sulle tematiche sociali. La collana I quaderni del volontariato presenta una serie di produzioni pubblicistiche selezionate attraverso un invito periodico rivolto alle associazioni, al fine di realizzare con il tempo una vera e propria collana editoriale dedicata alle tematiche sociali, ma anche ai contenuti ed alle azioni portate avanti dall associazionismo provinciale. I Quaderni del volontariato, inoltre, rappresentano un utile supporto per chiunque volesse approfondire i temi inerenti il sociale per motivi di studio ed approfondimento.

7 Introduzione di Simone Fagioli I POETI DISINCANTATI NEL TEMPO DELLA POVERTÀ I poeti sono burattinai, che, attraverso un filo emozionale, guidano più o meno sapientemente le parole, simboli linguistici dell anima. Le parole simboleggiano, invece, dei burattini che rispondono perfettamente ad ogni comando del loro creatore: le parole sono pezzi di vita, frammenti di anima, schegge d esistenza che si separano dal poeta per prendere forma in una nuova vita. Nella poesia, un poeta ritrova se stesso: in quei burattini, opere d arte create dalla sua intelligenza e dall attività della sua anima, egli si riconosce e in essi rivive. Un poeta è un burattinaio di parole. In tale contesto, il poeta ha il compito intellettuale e sociale di permettere all essere, al mondo nella sua totalità, di disvelarsi: attraverso il linguaggio poetico, infatti, l essere si disvela all uomo che lo interroga. Solo nel linguaggio autentico della poesia, si possono trovare le vere risposte che riguardano la nostra esistenza. L uomo è il pastore dell essere, è colui che fa da guardia, che preserva la verità dell essere: «il linguaggio è la casa dell essere, abitando la quale l uomo esiste, appartenendo alla verità dell essere e custodendola» 1. L uomo abita nel linguaggio, casa dell essere: «i pensatori e i poeti sono i custodi di questa dimora. Il loro vegliare è il portare a compimento la manifestatività dell essere; essi, infatti, mediante il loro dire, la conducono al linguaggio e nel linguaggio la custodiscono» 2. È questo il senso e il perché dei poeti nel tempo della povertà e del post-moderno 3 : nella notte del mondo, dove tutto appare povero, farmmentato, precario, infondato e relativo, il linguaggio poetico, unico mezzo linguistico nel quale l essere si disvela, è l unica fonte di salvezza umana. In questo frastagliato e sincretico orizzonte esistenziale, chi è il poeta? Il poeta è il custode, è colui che si prende cura della dimora dell essere. 1 M. Heidegger, Lettera sull umanismo, a cura di F. Volpi, Adelphi edizioni, Milano 1995, p Ibid., p Cfr., M. Heidegger, Perché i poeti?, in Sentieri interrotti, Firenze, La Nuova Italia, 1968, pp

8 Introduzione di Simone Fagioli Egli è nel mondo come custode della casa dell essere, del luogo, della radura dove la verità non si nasconde. In forza di ciò, l uomo, nella veste di poeta, è il legislatore, il sacerdote, il re del mondo, è il pastore dell essere. «Poeti sono i mortali che [...] seguono le tracce degli dei fuggiti, restano su queste tracce e così rintracciano la direzione della svolta per i loro fratelli mortali. L Etere, nel quale soltanto gli Dei sono Dei, è la loro divinità. L elemento di questo Etere, in cui la divinità stessa è presente, è il Sacro. L elemento dell Etere per il ritorno degli Dei, il Sacro, è la traccia degli Dei fuggiti» 4. Pertanto, i poeti disincantati 5 hanno il difficile compito di interpretare il post-moderno, momento storico dell umanità simboleggiato dall espressione il tempo della povertà, attraverso i differenti linguaggi poetici di cui sono artefici. Solo per mezzo della poesia essi potranno salvare sia il mondo sia loro stessi, a patto che ci sarà ancora un mondo da salvare. Simone Fagioli 4 Ibid., p Per una definizione di poeta disincantato, cfr. S. Fagioli Emozioni da Saltimbanco, Cesvol-Futura, Perugia 2009, pp

9

10 Gionada Battisti Gionada Battisti Tu metti in pratica quello che a me piacerebbe pensare. Questa è una breve poesia di Gionada Battisti. L ho conosciuto così. È succinto nel suo modo di esprimersi, ma comunica con gli occhi. Dal mio pianeta poetico sono entrato nel suo mondo, fatto di pensieri veloci e pungenti. Crescendo si è accorto che la vita cambia ed oggi alle volte trova rifugio nella carta e nella penna che gli permettono di fantasticare. Non accontentarti dell orizzonte, cerca l infinito recita un aforismo di Jim Morrison. Jonny vive a S. Anatolia di Narco, nel cuore della Valnerina, in provincia di Perugia. Vive e lavora gestendo il bar di famiglia. Dio ci ha dato due orecchie, ma soltanto una bocca, proprio per ascoltare il doppio e parlare la metà, così recita un epitteto anonimo che riflette perfettamente il modo di essere e scrivere di Gionada. A cura di Paolo Parigi 9

11 Gionada Battisti Volevo odiarti e dimenticarti, ma più ci speravo e meno ci riuscivo volevo non vederti più, ma speravo di incontrarti, volevo non amarti, invano Oh! mia dolce ti cerco e non ti trovo poi compari all'improvviso, passi come un leggero vento di ebbrezza accarezzando il mio cuore. Non riesco a guardarti negli occhi sei la mia tentazione sei il mio DESIDERIO Il coraggio è solo un sentimento che puoi provare... un attimo dopo... aver avuto paura Non basterebbe strizzare una nuvola per raggiungere le lacrime che ho versato per te Passero solitario che canta all alba, goccia di rugiada che scivola giù da una piccola foglia; 10

12 Gionada Battisti raggio di sole riflesso nel mare, parlo di te, mio dolce e tenero Amore Sei passata nella mia vita come una stella cadente un attimo e te ne sei andata. Quando hai attraversato il mio cielo ho espresso un desiderio... che rimanessi con me. NON TUTTI I DESIDERI SI AVVERANO! Sono matto, si...lo so! ma matto sul serio la mia mente mi inganna cose stupide è difficile così e mi fa stare male Non saprei dipingere il tuo volto, la mia mano è incapace di dare seguito alla gioia degli occhi! 11

13

14 Giuseppe Carracchia Giuseppe Carracchia Di Giuseppe Carracchia sono state pubblicate due sillogi poetiche: - Pensieri Notturni, Edessae edizioni - Anime Vagabonde, il Filo edizioni Qualche suo scritto è stato raccolto in antologie. 13

15 Giuseppe Carracchia POESIE COL NASTRO ROSSO Se chiedi a me perché amore, ti rispondo non so e se so non capisco. Ma c è un fiore sulla mia scrivania, un fiore di carta, amore mio. L hai portato stamattina in abbonato col caffè. C'è un fiore di carta solo per me, tutto rosso, e gli abbiamo dato da bere a più non posso perchè il nostro amore è più grande del sapere e cresce. I La poesia più bella non l ho mai scritta. Me la porto dentro, al centro. II Ho trangugiato l odore del bucato steso, ho lanciato gli occhi in alto e ho visto due rondini ricamare con ago e filo nero tutto il cielo. Piccioli amanti come aquiloni arrotolarsi in spazi imprendibili disegnando nella berceuse dello sfiorare figure incomprensibili, perché l amore pure quello per la vita non sempre è spiegabile. 14

16 Giuseppe Carracchia III La batimetria cardiologica è un aritmia illogica logicamente instabile tanto quanto amabile. IV L uno più completo è, dell amore amuleto, il doppio. Essenza principale della stella polare senza la quale l umanità non sarebbe qua. V Amare è amare se è carne da toccare ferita da rimarginare e sangue da benedire amare è credere che ci sia qualcosa da cui fuggire e qualcosa a cui tornare. VI Poggiata la tua veste ho per terra, tutta dal colletto in giù di spilli l ho seminata - cosicché tu non ti rivesta mai più. 15

17 Elisabetta Comastri Elisabetta Comastri Elisabetta Comastri è nata a Perugia 46 anni fa e da molti anni vive a Spoleto. Laureata in Lettere e docente di Italiano e Latino al Liceo scientifico della sua città, è madre di 4 figli e appassionata di lettura, scrittura e cucina. Nel 2005 ha pubblicato il suo primo libro di poesie Il volo, Ed. Morlacchi, Perugia. Il volume è uscito nel Febbraio 2006 in edizione bilingue italiano e tedesco, ed è stato presentato con cerimonia ufficiale a Schwetzingen, città gemellata con Spoleto. Il volo ha ricevuto il diploma di merito come finalista al premio Città di Arona Dal 2005 all anno in corso ha partecipato a molti concorsi letterari di poesia e prosa, riportando numerosi successi con componimenti in versi, racconti o fiabe. Ha per la precisione conquistato 9 primi posti, varie altre volte il 2 o il 3 posto e numerose segnalazioni di merito a premi nazionali e internazionali, per un totale, a tutt oggi, di oltre 50 concorsi premiati. Fra i premi si segnala il primo posto al concorso Tabarrini-Castel Ritaldi il paese delle fiabe edizione 2009, con la Fiaba Sofia e l anello mancante. Vari suoi scritti sono stati antologizzati da case editrici come Pagine, Montedit, Pragmata, Progetto cultura, Albus edizioni, Ibiskos Ulivieri, Artescrittura e altre. Amante del teatro, ha fatto parte delle compagnie teatrali dialettali La maschera di Spoleto e Diecca fo di Campello sul Clitunno partecipando a commedie in lingua locale spoletina in vari ruoli. Organizza e partecipa a reading di poesia. Nell agosto 2009, per la rassegna di arte contemporanea tenutasi a Spoleto presso L Hotel Albornoz Palace Hotel ha allestito con la direzione del regista Carlo del Giudice lo spettacolo...non avevano cravatte con testi delle sue poesie e con la partecipazione dei musicisti Marco di Battista, Cristian Panetto, Daniela Panetta e C. J. Everett. 16

18 Elisabetta Comastri Nel 2009 è stata insignita del premio Talegalli dalla Associazione Amici di Eggi Spoleto, quale riconoscimento per la sua attività di scrittura e per il contributo alla vita culturale della sua città. 17

19 Elisabetta Comastri RITORNO A SCUOLA C è ancora l odore del sole nella memoria dei gelati settembrini ma già la vacanza della sveglia s invola in nuovo odore di carta negli zaini arrampicati su spalle abbronzate e su volti spalancati a salutare il nuovo inizio della scuola. Girano i cardini e piangono d aule lasciate troppo vuote di vera nostalgia per improbe parabole, traslati, sezioni auree per scisti, buchi neri o brecce a Porta Pia. Cigolano carrucole in pozzanghere d indifferenza e il nuovo professore conta le ore di concesso sognarsi narratore d onniscienza. Sarà ritorno a scuola di Pitagora a quadrar rette sulle ipotenuse per mondi astratti e studenti già distratti dalle radici quadre di schermi e stelle ottuse. E la professoressa paludata sgrana rosari e sguardi insofferenti sulla platea d indegni se li chiami studenti che arrabbiano d errori che ammorbano di noia che perdi se ci provi senza arrenderti alla voglia. Risuona fra i banchi il sogno d una lezione per scrivere una lettera ad un destinatario entro il limiti della seconda ora del quadro orario a un amico del futuro, come se il cuore fosse finzione su carta profumata, come l inchiostro di una volta che ci travesti i tuoi mali mentre ti storcono gli occhi addosso gli allievi nati all ingrosso coi pollici digitali. E se volano è di dita su schermi al quarzo luminescenti 18

20 Elisabetta Comastri ché se sprechi la carta poi gli alberi piangono come ci insegnano ad altre messe e ti ci salvi con un tvb incastrato nei limiti di un sms. Bestemmiano la nozione coppie di orecchie sorde senza motivazione e arrampicano piani di un offerta formativa strateghi malpagati in una scuola di stato dal respiro contato ma è lotta già persa a giocarla come il grido di un senza fiato se sempre e solo male se ne parla. Ma l inerzia sostiene anche i tagli di spesa ed è certo anche il ritorno della rosa che già declina i suoi casi al passo incerto e corto di un asmatica come a sudare i suoi improbabili destini nascosti nel mistero magistrale della grammatica. Forse sarà soggetto o causa efficiente d allergia ignara nel suo semplice ablativo di come un pegno solo probabile d amore minacci spine ipotetiche d abulia all ombra di un verbo al congiuntivo. E via così, fino al Maggio venturo che aspetta ondivaghe conclusioni attraversando i giorni e il parolare di un altro anno passato ad attendere ritorno a scuola come ritorno a sognare. E un altra rosa sboccerà sul suo gambo ma coi suoi sogni fragili di petali inciderà su corolle mai colte da nessuno l introvabile legge che svela solo al vento il caso che si flette al suo profumo. 19

21 Elisabetta Comastri I PERCHÉ DEL MIO SCRIVERE Perché scrivere. È il mio chiedere di sempre insoddisfatto. È forse il mio azzittare la bocca che non sprechi ondivaghe cianfrusaglie di voce confuse nel chiasso che si fa scuraglia. È il mio illudere i tramonti con misture inchiostrate dietro lo spiraglio della porta per lacrimare fessure di luce sul bordo generoso della carta. È il mio chiudermi negli occhi a ritrovare memorie di sorrisi fingendomi il dissolversi delle brume negli oggi novembrini. È il mio sognare di aver pianto mai per l alchemico potere di parole scoperte dentro crisalidi di dolore dischiuse ad ali aperte a volarmi colori nelle disillusioni a farsi farfalle che al male donano ragioni. È il mio parlare da viva alla morte senza ingannarla senza aspettarla prima che mai giungesse per il mio fragile mancare di promesse per questo tremito d anima se tento il mantenere. Dubbio che mi precipita negli occhi dei figli da capire. 20

22 Elisabetta Comastri Così mi scampo da un adesso da spiegare io, fatta di carta e di parole, sbavate a una vita di righi, senza decidere. Saranno dei miei figli, nei venti che vorranno. E a loro sveleranno i perché del mio scrivere. 21

23 Elisabetta Comastri A MIA FIGLIA, CASTELLI Ho costruito su di te un castello in aria. Di nuvole variava, il panorama mai fisso mai uguale draghi, streghe o angeli di sogni. Ancora allora eri dentro di me, io che di mura ti proteggevo, tu che nel mare primordiale di vita nuotavi verso me. Ho vinto la battaglia più dura di tutta la guerra insieme a te, fra risa ed urla mescolate insieme. La roccaforte dalle mura verdoline con il suo odore di sangue il suo sapore ferrigno fu da noi espugnata. Il parto: ed un eroico grido ci ha viste vincitrici entrambe insieme unite da un abbraccio nel dolore che si mutava già in ricordo. 22

24 Elisabetta Comastri Ho architettato insieme a te castelli di carte, carponi sferrando attacchi alle guglie, alle torri, ai bastioni cintati di merli insidiosi di equilibri instabili. Crollavano i manieri, al suono delle risa di te, di bimba, di giochi e di colori. Hai scolpito poi per me castelli di sabbia, con decori di conchiglia, con desideri di meraviglia. Bastava un onda a portarli via, bastava un mio sorriso e ti sentivi di nuovo la Principessa mia. Hai smesso coi castelli hai smesso con le fiabe hai preso a camminare nel traffico mondano delle strade, troppe streghe, poche fate. Dicono che sei grande, che io C ero una volta... ma io cerco la pietra per base a quel castello, il più bello, per te, per sempre principessa per sempre figlia mia. Per te, che un dì nel mare dentro mi nuotavi, per me, 23

25 Elisabetta Comastri che forse poche fiabe t ho narrato lavoro ad un castello che ti desidera regina signora onnipotente di una fiaba. Serenità, ha nome quel castello. Vita, la fiaba che ti narrerei. Contenta, felice col tuo principe è come ti vorrei. LA PAROLA ALLA COLPA E cosa avete ancora da guardare? Nelle mie gambe di torri è stanco il passo del senso. Ponte che fui, do la parola alla colpa caduto per esilio del consenso se nato per unire non ho più fianchi da ricamare nell eco che mi addita monumento di vergogna per la storia che ho tradita sbavandole la gloria che ci insegna. E cosa avete allora da parlare? Se la mia bocca spavalda si spalanca è per un urlo muto gridato a un cielo di sotto che troppo ha ingoiato di sogni di gloria caduti come promesse di un era che ha dismesso la memoria. E cosa avete allora da pensare? 24

26 Elisabetta Comastri È lunga la sequela di angeli caduti a vivere dannati che per una catarsi incommutabile ho addosso la colpa di aver sacrificati. Caduti come gli espulsi da un vostro millantato Paradiso che dicono abbisogni di una porta da chiudervici dentro protetti nella boria che vi ammorba. E cosa avete allora da salvare? Forse soltanto la falsa coscienza dai fantasmi di chi del vostro Eden decise di far senza privato anche dell ultimo dei sogni da sognare caduto nella colpa di non avervi estorto il senso che significa volare. E cosa avete ancora da gridare? Chiudetevi pure dentro all Eden trionfante dei vivi privi di torti liberi ormai del debito coi cristi e coi risorti. Io sarò allora il ponte degli angeli nel cielo di sotto precipitati nel suicidio che li ha salvati dopo che erano già morti. Rimango ma non da solo io sto cogli angeli perduti ponte di torri erette 25

27 Elisabetta Comastri a monumento dei caduti. E sgranerò rosari di luce riflessa sulle mie pietre dalle stelle mentre voi, a tatuarvi di farfalle per riciclare posticcio dolore sulla pelle, mai saprete il colore che grida la voce della colpa nel volo caduto di ogni angelo ribelle. FABULA DI MILLE DONNE in memoria di Alda Merini Fabula delle donne che spesso voce non hanno ma non più mute nei tuoi versi ove gridasti in sussurri il coraggio di stracciarsi le gonne di strapparsi le penne pretese lucide, sempre pronte, ma per voli che ci impongono e che tu chiamasti oltraggio. In te fu il dolore delle ore e l imparare ad amarlo, benedicendo l odio senza rifiutarlo tu, che sapesti come non ha colpa la rosa non fiorita in alcun maggio. Ora è nei ventri avidi del sempre quel tuo sapere di resistenza cinica alla forma costretta alle gabbie fin troppo scomode di una maschera maledetta. Volubile dicesti la vita che non ha anime uguali per nessuno accoccolasti il vento 26

28 Elisabetta Comastri nel nero di catrami, in volute di fumo di sigarette che bruciano come spesso i ti amo e che tu lucida svelasti incapaci di dono. Ma tu pagasti coi tuoi denari perché di spendere si nutre l investire malgrado i conti, salati, fatti di giorni come le guerre, con meno albe che tramonti. L esistere non tolse mai forza alla tua lotta armata di parole, dure di senza suono perché solo la voce è antidoto ai silenzi e non è in clinica che si cura o che risarciscono l abbandono. Si spegne come di rosso vespertino la tua brace catartica per una vita di falso amore con cui avesti di un premio solo orfica illusione che del male t illuse poter tenere il timone. Vola nel nulla solo per chi è sordo la poesia che espirasti in libere volute ma viva si libra nella fabula di mille donne altrimenti senza te dannate e mute. Hai sfidato la quiete di spesso comodi silenzi col grido zitto che chiamano follia ma la tua anima fattasi parola con l urto dell urlo risarciva il silenzio da far sana la fuga nella malattia. E fu salute, senza bisogno di guarire, la voce di quel male nella tua poesia così risorgi, fabula delle donne, Saffo dei navigli, e dietro al goffo volo amaro della morte è solo vita, in fondo, quella che va via. 27

29 Sandro Costanzi Sandro Costanzi Nato a Spoleto il 4 maggio 1981, ha frequentato dal 1995 al 2000 il Liceo Pontano Sansi (indirizzo socio-psico-pedagogico). Dal 2000 al 2005 ha studiato presso l Istituto Teologico di Assisi, ove nel 2007 si è laureato con la tesi Tertulliano: l anima e la sua realtà (De anima 22). In passato ha collaborato con vari enti ed associazioni culturali nell organizzazione di mostre d arte ed eventi musicali. Dal 2007 collabora con AnnaMaria Polidori nella gestione e animazione del Centro Culturale Poli d Arte. Attualmente insegna religione cattolica in vari istituti didattici del circondario spoletino. È uno dei soci fondatori dell associazione culturale FareCultura. 28

30 Sandro Costanzi IL FUOCO, LA TERRA, L ARIA E L ACQUA Fiamma, alito di genio Regalità e sacralità sono in te Incise, scolpite e illuminate, Mentre la luce scaglia su scaglia Ascende verso gli occhi tuoi E danza trepidante sulle tue ali. Ci inginocchiamo innanzi a te, O Drago, re e sacerdote del fuoco: Spirito, forza e genio creativo Fluttuano in lingue eclettiche, Mentre il buio spira nella luce. Vieni, o Drago, vieni e alita: Fanciullo innocente e ludico, Saggio e barbuto filosofo, Purificazione che nelle ceneri Doni una culla ai semi nascituri. Venerdì, 28 novembre 2008 TERRA, A TE APPARTENGO La pioggia libera e diffonde Le tue fragranze e la tua storia, Mentre feconda e fertile Ti penetra nelle profondità Più inconsce e recondite. Esplodono e s innalzano profumi Fermentati e celati pazientemente Quale incenso al mistero della vita: Accogliente e profonda come nebbia Inebriata e pregna della tua essenza. 29

31 Sandro Costanzi O terra, mentre ti odoro e ti plasmo In te adoro la vita che si svela fluente. E mi ritrovo essere parte della sua storia In te, ove le ere non trasmutano senza Lasciare un seme e una testimonianza Su cui innestare e realizzare un era altra. Mercoledì, 5 marzo 2008 SOLCHI DI FUTURO Solcano decisi e graffianti I cieli plastici e malleabili E vi imprimono carnosi Candide scie nell azzurro Immenso come l orizzonte: Informe e metafisico limite. Mercoledì 12 marzo 2008 L ECO DI EA Sinuosa e recondita l eco Di Ea nelle profondità scolpite Della terra e delle acque. Acque che goccia su goccia Rendono solido e sacrale L inconscio criptico e cristallino In silenti e cadenzate cattedrali. Acque che donano fiori e licheni Ai relitti, oscuri e profondi santuari Di micro organismi: silenti sacerdoti Di ciclici corsi della vita corrente. 30

32 Sandro Costanzi Acque che annunciano storie e pensieri Riflessi e modulati su onde fluenti e miti Di un inconscio che pacificato emerge Con tutte le sue evoluzioni e stratificazioni. Plastica e duttile ondeggia La saggezza augure e vivida Di Ea, che permane diffusa Profonda-mente in-forme. Tu... I nostri silenzi i campi distesi Verso gli orizzonti tutti interiori Dell anima timorosa a schiudersi. Tu che bussi agli occhi miei, I portali della mia anima, E chiedi loro il permesso Di entrare in casa, tu ospite Mio consolatore nel donarti. Tu che taci e mi scruti Tu che mi illumini gli occhi Tu che mi consoli l anima Tu che mi scaldi il cuore Tu che mi carezzi le mani: Io che mi ristoro sulle tue spalle. Noi che abbracciamo questo segreto... Sabato, 6 dicembre

33 Simone Fagioli Simone Fagioli Laureato in Etica delle Relazioni umane (Laurea Magistrale) presso l Università degli Studi di Perugia con la votazione di 110/110 con lode, con una tesi dal titolo La Retorica di Aristotele: verso una logica argomentativa, sotto la guida del Prof. A. Pieretti. Laureato in Filosofia presso l Università degli Studi di Perugia con la votazione di 110/110 con lode, con una tesi dal titolo La struttura dell argomentazione nella Retorica di Aristotele, sotto la guida del Prof. A. Pieretti. Socio Corrispondente dell Accademia Internazionale d Arte Moderna (A.I.A.M.). Presidente dell Associazione Culturale Fare Cultura. Ha svolto l attività di tutorato per l insegnamento di Epistemologia per l A.A. 2007/2008 presso l Università degli Studi di Perugia. Ha collaborato in qualità di addetto stampa al Convegno Nazionale La cura filosofica presso la Sala dei Notari del Comune di Perugia Università degli Studi di Perugia (Perugia 2008). Ha svolto uno Stage/Tirocinio svolto nell anno 2006 presso il Servizio Attività Culturali e dello Spettacolo presso la Regione Umbria. Collabora con alcuni portali on-line. È ideatore del progetto Poetry and Jazz Music, recital poetico-musicale di chiara fama nazionale. Ha ricevuto importanti premi letterari. Ricordiamo alcuni tra i numerosi riconoscimenti: 1 Classificato Premio Nazionale di Poesia Versi Distillati (Brescia 2009); 1 Classificato Sezione Poesia del Concorso Giugno in Arte 2009 (Perugia 2009); 1 Classificato II Edizione Premio Nazionale di Poesia Igino Giordani (Caltanissetta, 2001); 1 Classificato XXIII Edizione Premio Nazionale di Poesia Primavera Strianese (Striano, 2003); 1 Classificato VI Concorso Nazionale di Poesia Poesia in notes, sul tema L'uomo e il mare Casa Editrice Ennepilibri (Imperia, 2006); 2 Premio Tro- 32

34 Simone Fagioli feo Internazionale Medusa Aurea XXVIII Edizione poesia edita (Roma, 2005); 2 Premio XI Edizione Concorso Nazionale di Poesia Madre Claudia Russo Centro Ester poesia inedita (Napoli, 2005); 2 Classificato I Edizione Premio Letterario Internazionale Treditre Editori Città di Avezzano (Avezzano, 2004); 3 Classificato Concorso Nazionale di Poesia Massimo D Azeglio (Barletta, 2000); Finalista XI Edizione Premio Letterario Nazionale di Poesia e Giornalismo La fonte Città di Caserta (Caserta, 2003); Finalista con Menzione di Merito X Edizione del Premio Letterario Internazionale di Poesia Poseidonia Paestum (Paestum, 2004); Finalista con Menzione di Merito III Edizione del Premio Letterario Internazionale Trofeo Giacomo Leopardi (Recanati, 2005); Finalista Premio Letterario Nazionale di Poesia Valle dell Aniene (Cineto Romano, 2007). Ha recentemente curato una antologia di giovani poeti umbri (Emozioni da Saltimbanco, a cura di S. Fagioli, edito da Cesvol Perugia 2008). Nel 2003 ha pubblicato la raccolta di poesie, Un poeta: l ombra della sua città, Casa Editrice Alberti & C. Editori. Il volume ha vinto il II Premio Trofeo Internazionale Medusa Aurea XXVIII Edizione dell Accademia Internazionale d Arte Moderna (Roma, 2005). Sue poesie figurano in prestigiose antologie e volumi collettivi. Del suo lavoro si sono occupati vari critici, tra cui Maurizio Cucchi, Sergio Mazzetelli, Maurizio Terzetti, Roberto Rizzoli, Marcello Tucci, Carmen Moscariello, Anna Maria Cioffi, Elio Picardi, Giuseppe Martella. Tra gli altri, hanno parlato di lui: La Stampa, La Nazione, Il Messaggero, Il Corriere dell Umbria, Il Giornale dell Umbria, Il Centro Quotidiano dell Abruzzo, Abruzzo Oggi, Il Quotidiano, La Voce La Riviera, Poesia Mensile Internazionale di cultura poetica, Poeti e Poesia Rivista Internazionale. 33

35 Simone Fagioli FRAMMENTO NEL TEMPO Una montagna di libri adagiati sopra la mia scrivania liberi viaggiano nei miei pensieri, partono e tornano liberi e verosimili dentro pagine lette e rilette o da studiare, da ripetere lentamente a voce bassa ma che ora vorrei tanto urlare e... In questi momenti incessanti di panico, perso in lunghe giornate passate a studiare, nei pane e nutella che non potevo mangiare... Sono ancora io a giocare con le parole, a creare versi e strofe e a rimare, a scrivere canzoni e poesie, mie storie che non sono solamente mie, semplicemente mie, semplicemente. Siamo architetti tra il detto ed il non-detto, burattinai di parole, di linguaggi e di vite che cadono, si perdono e si rialzano in altre vite. 34

36 Simone Fagioli FUMO E POESIA Una mezza minerale ferma lì a guardare il tempo intorno a me; una terza Marlboro di compagnia che il suo fumo allontana e porta via. Gli alberi intorno, un rumore in sottofondo, il via vai frenetico di una città che guardo da un piccolo squarcio in lontananza, da un punto indefinito. Il fumo vola sempre alto, silenzioso ed ancora scomoda trasgressione della mia morale che alterno tra gioia ed abitudine. Il fumo denso che ripetutamente respiro senza veramente fumare ha reso chiaro, sciolto dubbi antichi: il vivere è ovunque lo stesso vivere. Socrate avrebbe pronunciato il vivere ha definizione universale ma un misero poeta scrive in versi solo il mondo che gli vive accanto. La città, al contempo avara e triste rimane in attesa, tra inappagamento, tensione, angosce e misere felicità. 35

37 Simone Fagioli ALTRE FOGLIE Ho visto la mia città di notte addormentata sotto una stella infuocata, sotto la luce dei lampioni, sotto il rumore del gira e passa dell acqua che trascina secche foglie via da me e sotto il peso dei miei passi, che infrangono mantelli di aghi di pino, è il silenzio, un silenzio che non c è. RITORNANDO VERSO CASA Ruvido asfalto vedo sui marciapiedi, angusta e strana sensazione di smarrimento: è solo polvere che scorre sotto i miei piedi. È disincanto del mondo, è meraviglia della natura, è sbigottimento di essere piccoli punti neri. É il privilegio di guardare il mondo dal più basso dei punti di vista. È il mondo dall unica prospettiva della terra, è l essere senza cielo che contempla il cielo, è l essere senza il fuoco dove il fuoco può bruciare, e l essere privo del mare quando il mare smette di riposare. Nella nostra totale indifferenza di costanti viaggianti senza viaggio, noi vediamo lì solamente marciapiedi, 36

38 Simone Fagioli solo strisce continue del mondo dove posare le nostre ombre nell eterno rischio, sola certezza di perdere la vita per un niente. È LA VITA È un autobus che va di fretta in ritardo lungo il traffico della città; è un treno che non ti aspetta fino a quando un altro treno non arriverà; è un taxi che chiami per ore e speri di vedere sotto la pioggia che bagnerà la vita. È una perduta occasione, la vita; è un vecchio amore, la vita; è gioia, è pianto ed ancora dolore, la vita. È un vivere senza intuizione, non è la vita; è un vivere con rassegnazione, non è la vita, è perdere ogni volta, non è la vita. È vivere per una ragione, la mia vita; vivere dentro una canzone, la mia vita; vivere in sogni senza realtà, la mia vita. 37

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Tu non ricordi la casa dei doganieri

Tu non ricordi la casa dei doganieri Percorso L autore Eugenio Montale 4. Le occasioni, La bufera e altro, Satura e l ultima produzione testi 13 13 Eugenio Montale Le occasioni La casa dei doganieri in Tutte le poesie, Mondadori, Milano,

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Libro gratuito di filosofia

Libro gratuito di filosofia Libro gratuito di filosofia La non-mente Introduzione Il libro la non mente è una raccolta di aforismi, che invogliano il lettore a non soffermarsi sul significato superficiale delle frasi, ma a cercare

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

I sussurri di cui non ti accorgi

I sussurri di cui non ti accorgi Titolo della tesina: La realtà come specchio del proprio dolore Sezione narrativa: racconto I sussurri di cui non ti accorgi Ogni mattina, quando andava a scuola, si guardava attorno. Le piaceva il modo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede Scuola di Preghiera Venerdì 11 dicembre 2010 intervento di don Fabio Soldan La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede alla luce il suo

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare Nell antica Grecia, Socrate era stimato avere una somma conoscenza. Un giorno, un conoscente incontrò il grande filosofo e disse: "Socrate, sapete

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Fraternità di Romena veglia 2005-2006

Fraternità di Romena veglia 2005-2006 Ogni G iorno Se la vostra quotidianità vi sembrerà povera, non ne date a lei la colpa. Accusate voi stessi di non essere abbastanza poeti per chiamare a voi le sue ricchezze. Rainer Maria Rilke Fraternità

Dettagli

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio 4 Minuti Cosa Uno studio biblico di sei settimane ci riserva il Futuro Precept Ministry International Kay Arthur George Huber Distribuito da : Precept Minstry Italia Traduzione a cura di Luigi Incarnato

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli