FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma ECONOMIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma ECONOMIA"

Transcript

1 FONDAZIONE CARIPARMA Espr.it la comunità genera nuovo welfare Alcuni dati sulla provincia di Parma ECONOMIA 1

2 INDICATORI DI BENESSERE 2

3 PIL PRO CAPITE/1 Trend Analisi comparativa Le cifre sono in in euro GEO/TIME Unione Europea (28 paesi) Germania Francia UK Italia Emilia-Romagna Lombardia Veneto Parma Fonte: Eurostat

4 PIL PRO CAPITE/2 Trend analisi comparativa Lombardia Parma Emilia-Romagna Germania Veneto Francia UK Italia UE (28 paesi) UE (28 paesi) Germania Francia UK Italia Emilia-Romagna Lombardia Veneto Parma Fonte: Eurostat

5 PIL PRO CAPITE/3 CONFRONTO PROVINCE EMILIA-ROMAGNA 2001 e Bologna Bologna Modena Modena Reggio nell'emilia Forlì-Cesena Parma Emilia-Romagna Emilia-Romagna Parma Forlì-Cesena Ravenna Rimini Piacenza Ferrara Ravenna Reggio nell'emilia Rimini Piacenza Ferrara Fonte: Eurostat

6 Classifica qualità della vita province italiane 2013 (fonte: Il Sole 24 ore) Posizione Differenza pos Provincia Punti Tenore di vita Servizi & Ambiente Affari & Lavoro Ordine pubblico Popolazio ne 1 2 Trento Bolzano Bologna Belluno Siena Ravenna Firenze Macerata Aosta Milano Sondrio Trieste Modena Reggio nell'emilia Forlì-Cesena Parma Piacenza Pordenone Gorizia Roma Fonte: Il Sole 24 Ore Tempo libero

7 Classifica qualità della vita Parma negli ultimi 9 anni Posizione di Parma nella classifica de Il Sole 24 Ore negli ultimi anni Posizione di Parma Fonte: Il Sole 24 Ore

8 TENORE DI VITA Classifica qualità della vita Parma negli ultimi 9 anni Posizione di Parma nella classifica de Il Sole 24 Ore negli ultimi anni Posizione di Parma Fonte: Il Sole 24 Ore

9 SERVIZI & AMBIENTE Classifica qualità della vita Parma negli ultimi 9 anni Posizione di Parma nella classifica de Il Sole 24 Ore negli ultimi anni Posizione di Parma Fonte: Il Sole 24 Ore

10 AFFARI & LAVORO Classifica qualità della vita Parma negli ultimi 9 anni Posizione di Parma nella classifica de Il Sole 24 Ore negli ultimi anni Posizione di Parma Fonte: Il Sole 24 Ore

11 ORDINE PUBBLICO Classifica qualità della vita Parma negli ultimi 9 anni Posizione di Parma nella classifica de Il Sole 24 Ore negli ultimi anni Posizione di Parma Fonte: Il Sole 24 Ore

12 POPOLAZIONE Classifica qualità della vita Parma negli ultimi 9 anni Posizione di Parma nella classifica de Il Sole 24 Ore negli ultimi anni Posizione di Parma Fonte: Il Sole 24 Ore

13 TEMPO LIBERO Classifica qualità della vita Parma negli ultimi 9 anni Posizione di Parma nella classifica de Il Sole 24 Ore negli ultimi anni Posizione di Parma Fonte: Il Sole 24 Ore

14 Ricchezza R D DE C Principali indicatori di benessere economico delle famiglie Anno 2014 Tema Indicatore Misura Parma Emilia-Romagna Italia Stima del reddito lordo disponibile per famiglia Euro Retribuzione media annua lavoratori dipendenti Euro Giornate retribuite nell anno / lavoratori dipendenti % 81,1 78,5 76,6 Importo medio annuo delle pensioni Euro Pensionati con pensioni di basso importo % 8,9 7,9 11,2 Ammontare medio del patrimonio familiare Migl. di euro 471,7 450,9 372,4 Diff. Di genere nella retribuzione media lav. Dipendenti (F/M)¹ Euro Diff. di generazione nella retribuzione media lav. dipendenti² Euro Provvedimenti di sfratto emessi Su fam. 3,7 3,2 2,3 T. Di ingresso in sofferenza dei prestiti bancari alle famiglie³ % 0,9 1,2 1,3 Incidenza della spesa alimentare sulla spesa familiare % 13,8 14,0 17,0 Legenda: R = Ricchezza; D = Diseguaglianza; DE = Difficoltà economica; C = Consumi ¹Differenza di genere nella retribuzione media dei lavoratori dipendenti (F-M): differenza tra la retribuzione media annua dei lavoratori dipendenti femmine e quella dei lavoratori dipendenti maschi (in euro). ²Differenza di generazione nella retribuzione media dei lavoratori dipendenti: differenza tra la retribuzione media annua dei lavoratori dipendenti di età uguale o maggiore di 40 anni e quella dei lavoratori dipendenti di età inferiore a 40 anni (in euro). ³Tasso di ingresso in sofferenza dei prestiti bancari alle famiglie: rapporto percentuale tra la media annua delle consistenze delle nuove sofferenze (prestiti a soggetti dichiarati insolventi) e i prestiti non in sofferenza in essere all inizio del periodo. Fonte: Il benessere equo e sostenibile nella provincia di Parma, Istat, 2014, p. 12

15 Sofferenze bancarie di famiglie e imprese in provincia di Parma: +161% in 4 anni DATA Mln di euro UTILIZZATO NETTO Variazione percentuale rispetto all anno precedente Variazione % rispetto al 2009 Valore assoluto NUMERO DI AFFIDATI Variazione percentuale rispetto all anno precedente Variazione % rispetto al /09/ ,1% + 61,8% ,2% + 41,7% 30/09/ ,6% + 45,4% ,2% + 32,0% 30/09/ ,8% + 37,4% ,4% + 33,4% 30/09/ ,9% + 18,9% ,1% + 14,2% 30/09/ Utilizzato netto Numero affidati Fonte: Banca d Italia, Base Informativa Pubblica

16 Sofferenze bancarie delle famiglie in provincia di Parma + 113% in 4 anni SOFFERENZE: UTILIZZATO NETTO SOFFERENZE: NUMERO DI AFFIDATI DATA Mln di euro Variazione % rispetto all anno precedente Variazione % rispetto al 2009 Valore assoluto Variazione % rispetto all anno precedente Variazione % rispetto al /09/ ,0% +113,8% ,2% +70,6% 30/09/ ,8% +73,8% ,2% +46,8% 30/09/ ,2% +56,9% ,7% +40,9% 30/09/ ,9% +16,9% ,7% +18,7% 30/09/ Utilizzato netto Numero affidati Fonte: Banca d Italia, Base Informativa Pubblica

17 LE IMPRESE

18 ARTIGIANATO Variazioni T = trimestre Fonte: Primo rapporto sull economia di Parma nel 2013, Ufficio Studi Camera di Commercio Parma, p. 16

19 Industria delle costruzioni Volume d affari. Variazioni T = trimestre Fonte: Primo rapporto sull economia di Parma nel 2013, Ufficio Studi Camera di Commercio Parma, p. 17

20 Commercio al dettaglio Variazioni Fonte: Primo rapporto sull economia di Parma nel 2013, Ufficio Studi Camera di Commercio Parma, p. 19

21 Demografia delle imprese/1 Fonte: Primo rapporto sull economia di Parma nel 2013, Ufficio Studi Camera di Commercio Parma, p. 24

22 Demografia delle imprese/2 Fonte: Primo rapporto sull economia di Parma nel 2013, Ufficio Studi Camera di Commercio Parma, p. 25

23 EXPORT PRIMI 9 MESI ANNI PROVINCIA DI PARMA (valori in milioni di euro) Fonte: Ufficio Studi Camera di Commercio Parma

24 EXPORT primi 9 mesi del ,5 4 3,5 3 2,5 2 1,5 1 0,5 0-0,5-1 Var. % 2013 su 2012 (valori correnti) 3,8 2-0,3 Parma Emilia-Romagna Italia ,8 Var. % 2013 su 2008 (valori correnti) ,6 2,6 0 Parma Emilia-Romagna Italia Fonte: Ufficio Studi Camera di Commercio Parma

25 Dati economici distrettuali Parma Fidenza Valli Taro e Ceno Sud Est v.a. % v.a. % v.a. % v.a. % Numero imprese Industria ,3% ,1% ,9% ,5% Numero imprese Costruzioni ,3% ,4% ,4% ,5% Numero imprese Commercio, trasporti, alberghi, ristoranti ,2% ,7% ,9% ,5% Numero imprese Altri servizi ,2% ,7% ,9% ,5% Numero imprese Totale % % % % Numero addetti Industria ,4% ,3% ,7% ,4% Numero addetti Costruzioni ,7% ,8% ,8% ,1% Numero addetti Commercio, trasporti, alberghi, ristoranti ,2% ,6% ,4% ,1% Numero addetti Altri servizi ,6% ,4% ,0% ,4% Numero addetti Totale % % % % Numero imprese 1 addetto ,2% ,0% ,6% ,4% Numero imprese 2-9 addetti ,0% ,3% ,5% ,5% Numero imprese addetti 711 3,5% 278 3,5% 76 2,2% 245 3,8% Numero imprese addetti 337 1,6% 114 1,4% 44 1,3% 106 1,6% Numero imprese addetti 106 0,5% 50 0,6% 15 0,4% 35 0,5% Numero imprese 250 e più addetti 26 0,1% 9 0,1% 0 0,0% 8 0,1% Fonte: Regione Emilia-Romagna, 100% 100% 100% 100%

26 I LAVORATORI

27 CASSA INTEGRAZIONE/1 ore autorizzate in provincia di Parma tra il 2005 e il Ordinaria Straordinaria Deroga Ordinaria Straordinaria Deroga Fonte: Provincia di Parma Ufficio Statistica,

28 CASSA INTEGRAZIONE/2 variazione % ore Parma Emilia-Romagna Ordinaria ore autorizzate Var % 13,3-10,8 Straordinaria ore autorizzate Var % 6,7 1,0 In deroga ore autorizzate Var. % 62,2 1,5 Totale ore autorizzate Var % 29,5-1,2 Fonte: Ufficio Studi Camera di Commercio Parma

29 CASSA INTEGRAZIONE/3 situazione pre e post crisi: ore autorizzate nel 2005 e nel 2013 Confronto province Regione E-R Province Ordinaria Straordinaria Deroga Totale Ordinaria Straordinaria Deroga Totale Piacenza Parma Reggio nell'emilia Modena Bologna Ferrara Ravenna Forlì-Cesena Rimini Emilia- Romagna Fonte: Provincia di Parma Ufficio Statistica,

30 CASSA INTEGRAZIONE/4 Stima numero lavoratori coinvolti ¹ Ore cassa integrazione autorizzate Numero lavoratori coinvolti Ore cassa integrazione autorizzate Numero lavoratori coinvolti Ore cassa integrazione autorizzate Numero lavoratori coinvolti Ore cassa integrazione autorizzate Numero lavoratori coinvolti PARMA REGGIO EMILIA ¹ Stima calcolata sulla base dei dati di CGIL Reggio Emilia (Coefficiente = 387, ovvero ogni 387 h di CIG si stima esserci un lavoratore coinvolto) fonte: Elaborazioni su dati CGIL Reggio Emilia (Osservatorio economico, coesione sociale, legalità, Camera di Commercio Reggio Emilia)

31 OCCUPATI (in migliaia) comparazione province Emilia Romagna Bologna 423, , , , , ,36 441, , , ,432 Modena 304, , , , , , , , , ,369 Reggio nell'emilia 223, , , , , , ,04 236, , ,131 Parma 181, , ,6 199, , , , , , ,396 Forlì- Cesena 164, , , , , , , , , ,05 Ravenna 156, ,7 169,3 175, ,69 170, , , ,09 170,286 Ferrara 158, , ,23 160, , , ,24 159, , ,903 Rimini 121, ,73 128, , , , ,56 141, , ,38 Piacenza 112, ,78 119, , , , , , , ,685 Emilia Romagna 1846, , , , , , , , , ,63 Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

32 Tasso di occupazione* *Rapporto percentuale tra il numero di persone occupate e la popolazione anni Piacenza 63, , ,9 67,9 66,3 65,4 65,8 65,1 Parma 67,9 67,5 70,2 72,4 71,1 69,0 68,5 68,1 68,7 68,8 Reggio nell'emilia 70,9 70,8 70,6 70,6 71,8 69,8 67,1 67,3 67,6 66,8 Modena 69, , ,1 68,4 66,3 68,1 69,4 67,3 Bologna 69,4 69,4 72,4 71,5 72,4 70,1 69,0 69,6 68,6 67,8 Ferrara 69,4 67,6 66,1 69,1 68,7 67,7 66,3 68,6 65,8 61,5 Ravenna 66,9 68,3 70,1 71,9 69,3 67,8 68,9 70,2 67,6 66,6 Forlì-Cesena 66,9 66, ,8 66,5 66,3 67,9 65,6 66,7 66,9 Rimini 63,8 65,8 65,9 65,8 67,1 66,0 63,6 64,6 63,6 60,6 Emilia-Romagna 68,3 68,4 69,4 70,3 70,2 68,5 67,4 67,9 67,6 66,3 Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

33 Tasso di occupazione Parma Bologna Forlì-Cesena Modena Reggio nell'emilia Ravenna 64 Piacenza Ferrara Rimini Piacenza Parma Reggio nell'emilia Modena Bologna Ferrara Ravenna Forlì-Cesena Rimini Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

34 OCCUPATI in provincia di Parma (in migliaia) Occupati Tasso di occupazione Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

35 DISOCOCCUPATI (in migliaia) comparazione province Emilia Romagna Piacenza 3,9 4,77 3,195 2,788 2,446 2,764 3,709 6,361 9,869 10,847 Parma 6,713 7,785 5,377 4,648 4,751 7,763 8,243 7,799 13,669 16,48 Reggio nell'emilia 6,241 7,624 6,132 4,45 5,824 12,715 13,412 12,276 12,018 14,824 Modena 11,829 11,764 8,794 11,588 10,966 16,979 22,237 16,756 19,884 25,706 Bologna 13,455 11,844 13,454 11,376 10,159 15,55 23,058 22,407 32,755 40,667 Ferrara 7,048 9,612 8,939 4,51 8,091 10,971 12,185 10,006 19,036 23,099 Ravenna 6,964 7,097 5,951 5,241 6,191 9,579 11,293 9,397 12,729 18,776 Forlì- Cesena 7,185 7,371 9,493 6,757 8,964 10,637 11,63 12,992 14,807 11,154 Rimini 7,542 6,31 5,662 6,074 7,805 11,081 11,78 12,414 15,222 17,403 Emilia- Romagna 70,878 74,177 66,998 57,432 65,197 98, , , , ,956 Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

36 Tasso di disoccupazione* *Rapporto percentuale tra il numero di persone disoccupate e la popolazione anni Piacenza 3,4 4,0 2,6 2,2 1,9 2,1 2,9 4,9 7,4 8,1 Parma 3,6 4,0 2,7 2,3 2,3 3,8 4,0 3,7 6,3 7,5 Reggio nell'emilia 2,7 3,2 2,6 1,8 2,3 5,0 5,4 4,9 4,8 5,9 Modena 3,7 3,7 2,8 3,5 3,3 5,1 6,8 5,0 5,8 7,6 Bologna 3,1 2,7 2,9 2,5 2,2 3,4 5,0 4,7 6,9 8,4 Ferrara 4,3 5,8 5,5 2,7 4,8 6,5 7,4 5,9 11,1 14,2 Ravenna 4,3 4,1 3,4 2,9 3,4 5,3 6,1 5,0 6,9 10,0 Forlì- Cesena 4,2 4,3 5,4 3,9 5,0 5,9 6,2 7,0 7,8 6,0 Rimini 5,8 4,7 4,2 4,5 5,5 7,6 7,9 8,0 9,8 11,5 Emilia- Romagna 3,7 3,8 3,4 2,8 3,2 4,8 5,7 5,3 7,1 8,4 Italia 8,0 7,7 6,8 6,1 6,7 7,8 8,4 8,4 10,7 12,2 Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

37 Tasso di disoccupazione ,00 Ferrara 13,00 Rimini 11,00 Ravenna 9,00 7,00 Bologna Piacenza Modena Parma Forlì-Cesena 5,00 Reggio nell'emilia 3,00 1, Piacenza Parma Reggio nell'emilia Modena Bologna Ferrara Ravenna Forlì-Cesena Rimini Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

38 DISOCOCCUPATI in provincia di Parma (in migliaia) Disoccupati Tasso di disoccupazione 0 Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

39 Tasso di inattività Gli inattivi sono la non forza di lavoro: persone anni che non sono occupate e che non sono in cerca di occupazione (es: casalinghe). Si distinguono dai disoccupati che, nonostante non siano occupati, sono invece in cerca di occupazione. Il tasso di inattività è il rapporto tra gli inattivi e la popolazione Piacenza 34,2 33,3 31,8 30,5 30,7 30,5 31,7 31,1 28,9 29,1 Parma 29,6 29,6 27,8 25,9 27,2 28,2 28,6 29,1 26,5 25,5 Reggio nell'emilia 27,1 26,8 27,5 28,1 26,4 26,4 29,0 29,2 28,9 28,9 Modena 27,4 27,3 28,7 26,3 26,5 27,8 28,7 28,2 26,2 27,0 Bologna 28,5 28,6 25,4 26,7 25,9 27,4 27,3 26,8 26,2 25,7 Ferrara 27,5 28,1 30,1 28,8 27,8 27,4 28,3 27,0 25,8 28,2 Ravenna 30,0 28,7 27,3 25,9 28,1 28,3 26,5 26,0 27,3 25,9 Forlì- Cesena 30,1 30,2 29,1 29,4 29,9 29,4 27,5 29,3 27,5 28,8 Rimini 32,1 30,9 31,1 31,0 29,0 28,4 30,9 29,6 29,4 31,3 Emilia- Romagna 29,1 28,9 28,1 27,6 27,4 28,0 28,4 28,2 27,2 27,4 Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

40 Inattivi in provincia di Parma Inattivi Tasso di inattività 23 Fonte: Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro

41 PERSONE IN CONDIZIONE DI VULNERABILITÁ LAVORATIVA in PROVINCIA DI PARMA Lavoratori in cassa integrazione Disoccupati Totale popolazione in condizione di vulnerabilità Totale popolazione residente % vulnerabili sulla popolazione 4% 6% 7% Totale forza lavoro % vulnerabili sulla forza lavoro 8% 12% 14% Fonti: Elaborazioni su dati Inps; Osservatorio sul Mercato del Lavoro della Provincia di Parma; Elaborazioni su dati Istat

42 I NEET Not (engaged) in Education, Employment or Training Giovani che non studiano né lavorano né sono impiegati in attività assimilabili (tirocini, ecc.)

43 I NEET IN EMILIA ROMAGNA Neet (15-24 anni) residenti in Emilia-Romagna per provincia e sesso anno 2012 Femmine Maschi Totale Femmine Maschi Totale Femmine Maschi Totale Valori assoluti Composizione percentuale di riga Composizione percentuale di colonna Bologna ,7 43,3 100,0 22,7 19,6 21,2 Modena ,5 59,5 100,0 11,0 18,3 14,4 Reggio Emilia ,6 36,4 100,0 15,7 10,2 13,1 Forlì-Cesena ,4 47,6 100,0 11,3 11,6 11,5 Rimini ,2 33,8 100,0 1,2 6,5 9,0 Parma ,5 59,5 100,0 7,7 10,1 8,8 Piacenza ,9 47,1 100,0 8,4 8,5 8,5 Ferrara ,2 55,8 100,0 6,7 9,5 8,0 Ravenna ,5 49,5 100,0 5,2 5,8 5,5 Emilia- Romagna ,1 46,9 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: I destinatari del programma Youth Guarantee in Emilia-Romagna. Le caratteristiche dei giovani Neet e le politiche per i target più critici, gennaio 2014, Italia lavoro, p. 7

44 PESO DEI NEET SULLA POPOLAZIONE COMPLESSIVA ANNI NEET Residenti anni Peso dei NEET sul totale dei giovani anni Piacenza ,7% Forlì-Cesena ,6% Ferrara ,2% Rimini ,2% Bologna ,4% Reggio Emilia ,4% Emilia-Romagna ,1% Parma ,3% Modena ,8% Ravenna ,9% Fonte: Elaborazioni su dati Italia Lavoro

45 NEET PER CLASSI DI ETÁ Fonte: I destinatari del programma Youth Guarantee in Emilia-Romagna. Le caratteristiche dei giovani Neet e le politiche per i target più critici, gennaio 2014, Italia lavoro, p. 8

46 NEET PER CITTADINANZA E SESSO Neet (15-24 anni) residenti in Emilia-Romagna per cittadinanza e provincia anno 2012 (valori assoluti) Italiani Stranieri Totale Valori assoluti Bologna Modena Reggio Emilia Forlì-Cesena Rimini Parma Piacenza Ferrara Ravenna Emilia-Romagna Fonte: I destinatari del programma Youth Guarantee in Emilia-Romagna. Le caratteristiche dei giovani Neet e le politiche per i target più critici, gennaio 2014, Italia lavoro, p. 10

47 GLI STRANIERI

48 Rimesse degli immigrati verso l estero anni mln di euro Parma 23,607 33,249 37,022 40,019 38,847 46,142 47,889 41,196 44,190 Emilia- Romagna 227,46 325, , , , , , , ,46 Italia 3900, , , , , , , , ,759 Rimesse immigrati. Parma. Serie storica ,022 40,019 38,847 46,142 47,889 41,196 44, , , Fonte: Banca d Italia, Statistiche sui rapporti con l'estero

49 Rimesse verso l estero: province ER a confronto anni , mln di euro 160,0 140,0 120,0 Bologna 100,0 80,0 Modena 60,0 40,0 20,0 0, Parma 23,6 33,2 37,0 40,0 38,8 46,1 47,9 41,2 44,2 Bologna 69,6 103,1 126,1 138,7 130,8 130,7 131,9 109,0 118,0 Ferrara 12,0 14,8 17,3 20,3 20,0 20,6 23,5 22,1 23,9 Forlì-Cesena 15,3 19,8 21,7 23,3 24,8 28,6 24,3 30,7 32,8 Modena 34,3 49,0 65,4 70,2 58,0 61,6 68,0 59,5 65,7 Piacenza 12,8 20,3 24,1 25,4 26,3 28,4 30,4 27,5 28,8 Ravenna 21,2 29,4 35,7 36,8 34,0 32,9 36,1 32,8 34,6 Reggio Emilia 25,5 36,8 43,4 46,0 49,9 59,4 79,7 67,8 60,7 Rimini 13,1 19,2 27,5 28,2 28,0 31,6 34,4 32,4 34,8 Reggio Emilia Parma Rimini Forlì-Cesena Piacenza Ferrara Fonte: Banca d Italia, Statistiche sui rapporti con l'estero

50 Rimesse stranieri Dettaglio diverse nazionalità (in mln di euro) Moldavia Romania Albania Marocco Tunisia India Filippine Ucraina Senegal Ghana Nigeria Costa d'avorio Cina Ecuador Camerun Pakistan Etiopia Variaz , % nazionalità sul totale stranieri 2013, % rimesse 1,006 1,436 1,501 6,454 2, ,7% 13% 7,6% 3,119 4,535 4,752 5,126 4, ,7% 11% 14,1% 1,340 1,587 1,474 1,620 1, ,9% 11% 4,7% 2,106 3,384 2,772 3,028 2, ,0% 9% 8,0% 1,535 3,381 2,710 1,953 1,257-18,1% 7% 3,9% 0,752 1,247 2,354 3,525 4, ,6% 6% 14,8% 0,328 0,607 0,655 1,043 2, ,0% 4% 6,6% 0,560 0,834 1,110 1,633 1, ,0% 3% 4,9% 2,030 4,121 4,015 4,327 4, ,1% 3% 13,0% 0,309 0,396 0,345 0,563 0, ,5% 3% 1,3% 0,476 0,553 1,061 1,340 0, ,2% 3% 2,9% 1,122 1,333 1,136 0,888 1, ,1% 3% 3,9% 0,134 0,253 0,239 0,952 1, ,3% 2% 3,5% 0,442 0,792 0,875 1,014 0, ,8% 1% 2,6% 0,304 0,503 0,612 0,536 0, ,3% 1% 1,4% 0,082 0,228 0,506 0,674 0, ,3% 1% 2,4% 0,054 0,067 0,030 0,042 0,042-22,2% 1% 1,7% Sri Lanka 0,012 0,019 0,146 0,592 1,327 Fonti: Banca d Italia; Provincia di Parma Ufficio Statistica, ,3% 1% 4,1% 100% 100%

51 PESO PRINCIPALI nazionalità trend PAESE D'ORIGINE % su tot pop Moldavia (Rep.Moldava) Romania Albania Marocco Tunisia India Filippine Ucraina Senegal Ghana Nigeria Costa d'avorio Cinese, Repubblica Popolare Ecuador Camerun Pakistan Etiopia Sri Lanka (ex Ceylon) ALTRI % 11% 11% 9% 7% 6% 4% 3% 3% 3% 3% 3% 2% 1% 1% 1% 1% 1% 17% TOTALE % Fonte: Provincia di Parma Ufficio Statistica,

52 Stima contributi previdenziali e gettito fiscale dei lavoratori stranieri in Emilia-Romagna per provincia in mln di, anno 2010 Provincia CONTRIBUTI PREVIDENZIALI GETTITO FISCALE Totale complessivo PIACENZA 68,738 37, ,725 PARMA 110,340 60, ,318 REGGIO EMILIA 119,41 65, ,413 MODENA 156,343 86, ,743 BOLOGNA 192, , ,221 FERRARA 31,236 17,262 48,498 RAVENNA 60,750 33,572 94,323 FORLÌ-CESENA 7,709 40, ,890 RIMINI 46,299 25,181 71,885 Emilia-Romagna 857, , ,019 Fonte: Regione Emilia-Romagna, Osservatorio Regionale sul Fenomeno Migratorio

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA FONDAZIONE CARIPARMA Espr.it la comunità genera nuovo welfare Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA 1 QUANTI SIAMO Popolazione residente in Emilia-Romagna all 1.1.14 Piacenza Parma Reggio Emilia

Dettagli

TABELLE L IMMIGRAZIONE IN LOMBARDIA

TABELLE L IMMIGRAZIONE IN LOMBARDIA TABELLE L IMMIGRAZIONE IN LOMBARDIA Presentazione Undicesimo Rapporto dell Osservatorio Regionale per l integrazione e la multietnicità (ORIM) giovedì 15 marzo 2012 1. GLI IMMIGRATI IN LOMBARDIA 2011 Tab.

Dettagli

Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011

Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011 Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011 Il comportamento riproduttivo: dati per contemporanei In questa prima parte del seminario si propongono informazioni

Dettagli

Come sta cambiando l immigrazione nel Veneto

Come sta cambiando l immigrazione nel Veneto Come sta cambiando l immigrazione Luca Romano Direttore Local Area Network Albergo Novotel Venezia Mestre 20 settembre 2012 L EVOLUZIONE DEMOGRAFICA DEGLI STRANIERI - 1/2 Quota % stranieri su pop. residente

Dettagli

Il mercato del lavoro degli. immigrati in Italia

Il mercato del lavoro degli. immigrati in Italia SESTO RAPPORTO ANNUALE 2016 Il mercato del lavoro degli I migranti nel mercato del lavoro in Italia immigrati in Italia - 2013 a cura della Direzione Generale dell Immigrazione e delle Politiche di Integrazione

Dettagli

4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015

4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità 4 RAPPORTO SULLA COESIONE SOCIALE NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Anno 2015 Provincia di Reggio Emilia 1 3. REDDITI E CONSUMI 2 IL PIL Pil, province

Dettagli

3. Redditi e consumi

3. Redditi e consumi Osservatorio economico,coesione sociale, legalità 3 Rapporto sulla coesione sociale nella provincia di Reggio Emilia 3. Redditi e consumi COMUNE DI REGGIO EMILIA Fonte: Istituto "G.Tagliacarne" - Roma

Dettagli

a cura di Francesca Mattioli e Matteo Rinaldini Università di Modena e Reggio Emilia Osservatorio economico, coesione sociale e legalità

a cura di Francesca Mattioli e Matteo Rinaldini Università di Modena e Reggio Emilia Osservatorio economico, coesione sociale e legalità L economia vista dai mercati a cura di Francesca Mattioli e Matteo Rinaldini Università di Modena e Reggio Emilia DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE 59000 58500 58828 Totaleimpreseregistrate. Reggio Emilia. Serie

Dettagli

Statistiche in breve

Statistiche in breve Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Novembre 2016 Anno 2015 Cittadini Extracomunitari Nell anno 2015 il numero di cittadini extracomunitari 1 conosciuti all INPS,

Dettagli

Gli stranieri in Friuli Venezia Giulia

Gli stranieri in Friuli Venezia Giulia Al servizio di gente unica Gli stranieri in Friuli Venezia Giulia Presentazione del Dossier Statistico Immigrazione 214 29 ottobre 214 12. 1. Stranieri residenti in FVG al 1 gennaio e variazione % anno

Dettagli

I cittadini non comunitari in Italia

I cittadini non comunitari in Italia I cittadini non comunitari in Italia Maggio 2016 Indice 1. Dati di contesto 2. I flussi non programmati 3. Caratteristiche socio-demografiche 4. Le comunità nel mercato del lavoro 5. Azioni e Strumenti

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO 52

DISTRETTO SANITARIO 52 DISTRETTO SANITARIO 52 Popolazione residente, saldo naturale e saldo migratorio, tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nei comuni di: PALMA CAMPANIA, OTTAVIANO, SAN

Dettagli

Lavoratori extracomunitari a Modena Osservatorio Infortunistico

Lavoratori extracomunitari a Modena Osservatorio Infortunistico Lavoratori extracomunitari a Modena Osservatorio Infortunistico MODENA 7 Dicembre 6 A cura di Dr. Giuseppe D antonio Dirigente I.N.A.I.L. Modena 7..6 Prima occasione di analisi del fenomeno infortunistico

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Osservatorio Nazionale Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Rapporto sintetico FORMA. TEMP. 2008 L attività di FORMATEMP nel 2008: I progetti, gli allievi coinvolti, le risorse impiegate Nel

Dettagli

Occupati - Disoccupati 2010 Confronto su Forza Lavoro Tra 2 Trimestre 2010 e Trimestri anni precedenti. Incidenza della CIG sugli occupati

Occupati - Disoccupati 2010 Confronto su Forza Lavoro Tra 2 Trimestre 2010 e Trimestri anni precedenti. Incidenza della CIG sugli occupati Occupati - Disoccupati 2010 Confronto su Forza Lavoro Tra 2 Trimestre 2010 e Trimestri anni precedenti. Incidenza della CIG sugli occupati A Cura dell Dipartimento Settori Produttivi, Industria -Agricoltura

Dettagli

Contesto regionale. IL VENETO

Contesto regionale. IL VENETO Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà Contesto regionale. IL VENETO Il contesto: Italia, Veneto, Venezia - anno 2008 (dati Istat 2008)

Dettagli

Stranieri a Reggio Emilia. Rapporto 2007 (dati al al ) Assessore alla Solidarietà Servizio Sanità e Servizi Sociali

Stranieri a Reggio Emilia. Rapporto 2007 (dati al al ) Assessore alla Solidarietà Servizio Sanità e Servizi Sociali Assessore alla Solidarietà Servizio Sanità e Servizi Sociali Stranieri a Reggio Emilia Rapporto 2007 (dati al al 31.12.2006) a cura cura di di Daniela Daniela Casoli Casoli Provincia di Reggio Emilia Osservatorio

Dettagli

Rapporto sull economia. della provincia di Rimini Massimo Guagnini. Rimini 27 marzo 2009

Rapporto sull economia. della provincia di Rimini Massimo Guagnini. Rimini 27 marzo 2009 Rapporto sull economia Rimini 27 marzo 2009 della provincia di Rimini 2008-2009 Massimo Guagnini riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività

Dettagli

Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel primo trimestre 2017

Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel primo trimestre 2017 REPORT FLASH Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel primo trimestre 2017 9 giugno 2017 In breve In Emilia-Romagna si ha un ulteriore, rilevante incremento dell occupazione complessiva I dati

Dettagli

L Identikit dell immigrato cinese

L Identikit dell immigrato cinese Studi e ricerche sull economia dell immigrazione L Identikit dell immigrato cinese Profilo Demografico Occupazione Imprenditoria Aspetti economici Dicembre 2013 La popolazione cinese in Italia e le sue

Dettagli

ROMA OGGI MAGGIO Dipartimento XV

ROMA OGGI MAGGIO Dipartimento XV ROMA OGGI MAGGIO 2009 Dipartimento XV LA POPOLAZIONE E IL TERRITORIO 2 LA POPOLAZIONE E IL TERRITORIO Il confronto con altre città italiane COMUNI KM2 Roma 1.290 Milano 181 Bologna 140 Torino 130 Genova

Dettagli

IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA

IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA LE DINAMICHE ECONOMICHE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Presentazione a cura di Corrado Martone Area Studi e Ricerche - Istituto G. Tagliacarne IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA I condizionamenti esogeni

Dettagli

Anno 2009 IMPRENDITORIA EXTRACOMUNITARIA IN PROVINCIA DI BRESCIA. QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 6/2010 Maggio Fonti dati: ISTAT e Infocamere

Anno 2009 IMPRENDITORIA EXTRACOMUNITARIA IN PROVINCIA DI BRESCIA. QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 6/2010 Maggio Fonti dati: ISTAT e Infocamere IMPRENDITORIA EXTRACOMUNITARIA IN PROVINCIA DI BRESCIA Anno 2009 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 6/2010 Maggio 2010 Fonti dati: ISTAT e Infocamere Elaborazioni Ufficio Studi e Statistica INDICE 1. LA POPOLAZIONE

Dettagli

Indicatori di struttura della Circoscrizione Nord

Indicatori di struttura della Circoscrizione Nord Comune di Brescia Unità di Staff Statistica-Ufficio Diffusione Informazione Statistica La Città e la Circoscrizione Nord al 2010: un quadro demografico Per consentire un'analisi fortemente disaggregata

Dettagli

FOCUS novembre Recenti dinamiche del mercato del lavoro femminile in Puglia PREMESSA FORZA LAVORO E OCCUPAZIONE FEMMINILE

FOCUS novembre Recenti dinamiche del mercato del lavoro femminile in Puglia PREMESSA FORZA LAVORO E OCCUPAZIONE FEMMINILE accordo con quanto avvenuto in Italia e nelle altre ripartizioni territoriali. L incremento del +2,6% di occupazione femminile in Puglia, rispetto al 2011, pari a 11.000 unità, contribuisce a portare a

Dettagli

Sezione F. O s s e r v a t o r i o. gli AA.SS. 2006/07, 2009/10 e 2010/11) Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI

Sezione F. O s s e r v a t o r i o. gli AA.SS. 2006/07, 2009/10 e 2010/11) Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI O s s e r v a t o r i o Istruzione Piemonte2011 SEZIONE F GLI STUDENTI STRANIERI Sezione F Gli studenti stranieri Tab. F.1 Studenti stranieri: iscritti per livello di scuola (valori assoluti e percentuali,

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Mercato del lavoro Dati regionali III Trimestre 2016 2 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2016 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Presidenza Servizio della Statistica regionale Viale Trento,

Dettagli

rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini

rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini 2007-2008 riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività e

Dettagli

% su Valore assoluto. Valore assoluto

% su Valore assoluto. Valore assoluto Tabella 1. Patrimonio immobiliare residenziale al 31 dicembre 2015, Comuni capoluogo, altri comuni e ripartizioni sui totali di colonna e complessivo. Emilia-Romagna, Province. % su % su % su Valore assoluto

Dettagli

Dossier Statistico Immigrazione 2009 Caritas/Migrantes

Dossier Statistico Immigrazione 2009 Caritas/Migrantes Andamento delle presenze di cittadini stranieri 2001-2008 4.500.000 4.000.000 3.500.000 3.891.295 3.000.000 2.500.000 2.000.000 1.500.000 1.000.000 500.000 0 1.334.889 319.564 904.816 2001 2008 Italia

Dettagli

La Città e i suoi Quartieri al 2014

La Città e i suoi Quartieri al 2014 La Città e i suoi Quartieri al 2014 Un quadro demografico del Quartiere Casazza Popolazione residente nel Quartiere per grandi classi di età e sesso FEMMINE MASCHI 65 e più 45-64 30-44 15-29 0-14 0 200

Dettagli

Scenari e previsioni per la. provincia di Forlì-Cesena per il prossimo triennio. Massimo Guagnini. Forlì-Cesena 16 marzo 2009

Scenari e previsioni per la. provincia di Forlì-Cesena per il prossimo triennio. Massimo Guagnini. Forlì-Cesena 16 marzo 2009 Scenari e previsioni per la Forlì-Cesena 16 marzo 2009 rapporto sull economia della provincia di Forlì- Cesena nel 2008 provincia di Forlì-Cesena per il prossimo triennio Massimo Guagnini riservatezza

Dettagli

Local Area Network s.r.l. Sede legale: via Festari, Valdagno (VI). Sede operativa: p.tta Gasparotto, Padova P.I. e C.F.

Local Area Network s.r.l. Sede legale: via Festari, Valdagno (VI). Sede operativa: p.tta Gasparotto, Padova P.I. e C.F. Luca Romano Direttore Local Area Network Verona 30 marzo 2011 Sala Marani Borgo Trento, Verona Local Area Network s.r.l. Sede legale: via Festari, 15 36078 Valdagno (VI). Sede operativa: p.tta Gasparotto,

Dettagli

Quadro aggiornato dell occupazione in provincia di Macerata

Quadro aggiornato dell occupazione in provincia di Macerata Indagine Quadro aggiornato dell occupazione in provincia di Macerata Il consuntivo del 212 Le previsioni per il 213 Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata Il consuntivo

Dettagli

E. ROMAGNA DATI REGIONALI. Osservatorio dei consumi 2016 E. ROMAGNA

E. ROMAGNA DATI REGIONALI. Osservatorio dei consumi 2016 E. ROMAGNA Osservatorio dei consumi 2016 E. ROMAGNA E. ROMAGNA Buone prospettive di ripresa e un reddito pro capite inferiore solo a quello della Valle d Aosta supportano la crescita dei consumi delle famiglie. Il

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO NEL FAENTINO E NELLA PROVINCIA DI RAVENNA

IL MERCATO DEL LAVORO NEL FAENTINO E NELLA PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO Servizio Aziende e Partecipazioni comunali IL MERCATO DEL LAVORO NEL FAENTINO E NELLA PROVINCIA DI RAVENNA Edizione 1/ST/st/28.04.2005 Supera: nessuno Sintesi

Dettagli

Provincia di Belluno. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni

Provincia di Belluno. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2014-2015 PROVINCIA DI BELLUNO 2014 2015 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al 1 gennaio 101.055 108.375 209.430 100.307

Dettagli

Il lavoro a Milano Milano locomotiva d Italia

Il lavoro a Milano Milano locomotiva d Italia Il lavoro a Milano Milano locomotiva d Italia 2006-2015 Andrea Fioni Gruppo tecnico Assolombarda, Cgil, Cisl e Uil 19 aprile 2016 1 I contenuti Le fonti... e il focus territoriale 2 Gli indicatori Indicatori

Dettagli

Comune di San Gregorio nelle Alpi. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni

Comune di San Gregorio nelle Alpi. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni Bilancio demografico e popolazione residente al 3 dicembre. Anni 24-25 SAN GREGORIO NELLE ALPI 24 25 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al gennaio 778 834.62 78 822.62 Nati 6 4 4 4

Dettagli

LAVORO. Giovani e lavoro. A febbraio 2015 sono oltre 868mila i giovani dai 15 ai 24 anni occupati, mentre sono 644mila i disoccupati.

LAVORO. Giovani e lavoro. A febbraio 2015 sono oltre 868mila i giovani dai 15 ai 24 anni occupati, mentre sono 644mila i disoccupati. LAVORO Occupazione. A febbraio 2015, gli occupati in Italia sono 22.2 milioni, mentre i disoccupati sono 3.2 milioni. Lo rivela l'istat nel suo rapporto "Occupati e disoccupati". Il tasso di disoccupazione*

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/10/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

Le gravidanze interrotte

Le gravidanze interrotte Le gravidanze interrotte Laura Bonvicini, Azienda USL di Reggio Emilia Obiettivi Valutare il ricorso all Interruzione Volontaria di Gravidanza (IVG) e la frequenza di Aborti Spontanei (AS) nelle donne:

Dettagli

Programma di formazione per i docenti dei Licei delle Scienze Umane Le principali statistiche sul mercato del lavo

Programma di formazione per i docenti dei Licei delle Scienze Umane Le principali statistiche sul mercato del lavo Programma di formazione per i docenti dei Licei delle Scienze Umane Le principali statistiche sul mercato del lavo Maurizio Sorcioni Staff di statistica studi e ricerche - Italia Lavoro Argomenti trattati

Dettagli

SEZIONE 1 Provincia e popolazione residente Quadro socio-demografico

SEZIONE 1 Provincia e popolazione residente Quadro socio-demografico 9 SEZIONE 1 Provincia e popolazione residente Quadro socio-demografico IL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI RIMINI POPOLAZIONE RESIDENTE 294.110 FAMIGLIE 119.069 CENTENARI E ULTRACENTENARI 50 LATITUDINE 44

Dettagli

Il Benessere Equo Sostenibile nella provincia di Ravenna anno 2015

Il Benessere Equo Sostenibile nella provincia di Ravenna anno 2015 Il Benessere Equo Sostenibile nella provincia di Ravenna anno 2015 Servizio Statistica Roberta Cuffiani 3 dicembre 2015 Il Bes delle province Anno 2015 82 indicatori per 11 dimensioni per 25 province aderenti,

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

IMPRESA E LAVORO ITALIA ED EMILIA ROMAGNA. Informazioni di contesto. Luglio 2015

IMPRESA E LAVORO ITALIA ED EMILIA ROMAGNA. Informazioni di contesto. Luglio 2015 IMPRESA E LAVORO ITALIA ED EMILIA ROMAGNA Informazioni di contesto Luglio 2015 2 Sommario PREMESSA... 5 1. IMPRESE... 7 1.1 IMPRESE ATTIVE EMILIA ROMAGNA E ITALIA I TRIMESTRE 2004 2015... 9 1.2 DISTRIBUZIONE

Dettagli

Emilia Romagna. a) performance e caratteristiche strutturali

Emilia Romagna. a) performance e caratteristiche strutturali a) performance e caratteristiche strutturali ) Il quadro strutturale : presenta nel 29 una densità demografica di circa 97 abitanti per kmq (contro una densità di popolazione in Italia pari a 2 abitanti

Dettagli

I CITTADINI STRANIERI UE e ExtraUE & il Quesito Referendario di Domenica 4 Aprile 2004

I CITTADINI STRANIERI UE e ExtraUE & il Quesito Referendario di Domenica 4 Aprile 2004 Statistiche Flash Comune di Schio Servizi Abitativi e per la Statistica Ufficio Statistica I CITTADINI STRANIERI UE e ExtraUE & il Quesito Referendario di Domenica 4 Aprile 2004 elaborazione finale 02/04/2004

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/11/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

2009: L ANNO DELLA CRISI. Il lavoro tra contrazione della domanda e interventi di sostegno. Anticipazioni del Rapporto 2010

2009: L ANNO DELLA CRISI. Il lavoro tra contrazione della domanda e interventi di sostegno. Anticipazioni del Rapporto 2010 2009: L ANNO DELLA CRISI Il lavoro tra contrazione della domanda e interventi di sostegno Anticipazioni del Rapporto 2010 L ECONOMIA Dinamica del pil VENETO: 1991-2009 (variazioni sull'anno precedente)

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE 2013. Selezione degli indicatori chiave. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE 2013. Selezione degli indicatori chiave. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE 2013 La situazione del Paese Selezione degli indicatori chiave Selezione degli indicatori chiave Macroeconomia Anni 2007-2012 (valori assoluti e percentuali) 2007 2008 2009 2010 2011 2012

Dettagli

Ambito territoriale nr. 3 - SERIATE

Ambito territoriale nr. 3 - SERIATE 1 SEZIONE TERRITORIALE La provincia di Bergamo e gli ambiti territoriali Ambito territoriale nr. 3 - SERIATE TAB. T.1 Popolazione comuni ambito territoriale n. comuni Altitudine mt Superficie Kmq n. abitanti

Dettagli

della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016

della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016 Indicatori del mercato del lavoro della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016 Principali indicatori del mercato del lavoro provinciale Fonti disponibili Inps

Dettagli

Rilevazione sulle forze di lavoro 4 trimestre 2014 e anno 2014

Rilevazione sulle forze di lavoro 4 trimestre 2014 e anno 2014 Trento, 2 marzo 2015 Rilevazione sulle forze di lavoro 4 trimestre 2014 e anno 2014 L Istat ha diffuso oggi i dati sull occupazione e sulla disoccupazione relativi al 4 trimestre 2014 (da ottobre a dicembre

Dettagli

della provincia di Padova Sintesi anno 2013 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2014

della provincia di Padova Sintesi anno 2013 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2014 Indicatori del mercato del lavoro della provincia di Padova Sintesi anno 2013 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2014 Principali indicatori del mercato del lavoro provinciale Fonti disponibili Inps

Dettagli

Figura 39 Distribuzione della popolazione al 2002 sul territorio regionale. Fonte: Istat. Densità abitativa. ab per kmq

Figura 39 Distribuzione della popolazione al 2002 sul territorio regionale. Fonte: Istat. Densità abitativa. ab per kmq 4 DEMOGRAFIA 4.1 DISTRIBUZIONE DELLA POPOLAZIONE Dalle tabelle sotto riportate si vede innanzitutto come le province numericamente più piccole sono quelle di Piacenza e : nel caso di ciò è dovuto alla

Dettagli

Mezzogiorno e del Centro-Nord nella fase recente e previsioni 2012 ALLEGATO STATISTICO

Mezzogiorno e del Centro-Nord nella fase recente e previsioni 2012 ALLEGATO STATISTICO Andamento dell economia e del mercato del lavoro del Mezzogiorno e del Centro-Nord nella fase recente e previsioni 2012 ALLEGATO STATISTICO Audizione SVIMEZ presso la V Commissione Bilancio della Camera

Dettagli

(immagini di pubblico dominio e tratte da Wikipedia enciclopedia libera)

(immagini di pubblico dominio e tratte da Wikipedia enciclopedia libera) (immagini di pubblico dominio e tratte da Wikipedia enciclopedia libera) 1 2 Gli anni della crisi 2008 28 aprile 2015 3 ANDAMENTO DEL PIL IN ITALIA 2008 AI PREZZI DI MERCATO Prodotto Interno Lordo Valori

Dettagli

CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED ITALIA E REGIONI

CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED ITALIA E REGIONI CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED ITALIA E REGIONI 1. POPOLAZIONE Banca Dati: Serie Storiche Dati e Serie Storica : 1. Popolazione per sesso e stato civile ai censimenti 1861-2001 e anno 2009 (valori assoluti

Dettagli

I dati del Centro per l Impiego

I dati del Centro per l Impiego I dati del Centro per l Impiego I dati di queste tavole sono elaborati dall Osservatorio sul Mercato del Lavoro della provincia di Modena. La fonte dei dati è costituita dagli archivi dei Centri per l

Dettagli

Gli effetti della crisi sul lavoro in Italia settembre 2012 (Osservatorio sul mercato del lavoro Ires CGIL a cura di Giuliano Ferrucci)

Gli effetti della crisi sul lavoro in Italia settembre 2012 (Osservatorio sul mercato del lavoro Ires CGIL a cura di Giuliano Ferrucci) Gli effetti della crisi sul lavoro in Italia settembre 2012 (Osservatorio sul mercato del lavoro Ires CGIL a cura di Giuliano Ferrucci) Sommario 1. La congiuntura: luglio 2012...2 1.1 La disoccupazione

Dettagli

Il Turismo nelle Città d Arte e nei Borghi dell Emilia Romagna. Alessandro Tortelli Direttore CST Firenze

Il Turismo nelle Città d Arte e nei Borghi dell Emilia Romagna. Alessandro Tortelli Direttore CST Firenze Il Turismo nelle Città d Arte e nei Borghi dell Emilia Romagna Alessandro Tortelli Direttore CST Firenze IL TURISMO IN ITALIA E IN EMILIA ROMAGNA: "i numeri del 2016" ITALIA EMILIA -ROMAGNA Anno 2016 Δ

Dettagli

Il lavoro a Milano Milano e Lombardia motori d Italia nel confronto europeo

Il lavoro a Milano Milano e Lombardia motori d Italia nel confronto europeo Il lavoro a Milano Milano e Lombardia motori d Italia nel confronto europeo Speaker Andrea Fioni Gruppo tecnico Assolombarda, Cgil, Cisl e Uil 9 giugno 2015 I contenuti 2 Fonti... e confronti Cataluña

Dettagli

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO Servizio Aziende e Partecipazioni comunali LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO Edizione 1/ST/st/01.12.2007

Dettagli

Rilevazione sulle forze di lavoro

Rilevazione sulle forze di lavoro 28 aprile 2010 Rilevazione sulle forze di lavoro Media 2009 Sul sito www.istat.it sono da oggi disponibili i dati della media 2009 della rilevazione sulle forze di lavoro. In questa statistica in breve

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 1 3 aprile 217 Resta negativo il trend dei prestiti alle imprese, accelerano quelli alle famiglie Continua a deludere l

Dettagli

Comune di Perarolo di Cadore. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2013-2014

Comune di Perarolo di Cadore. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2013-2014 Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 13-14 PERAROLO DI CADORE 13 14 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al 1 gennaio 188 188 376 194 19 384 Nati 1 3 4 4

Dettagli

Indagine Confindustria sul mercato del lavoro nel La lunga crisi continua: previsioni CSC per l Italia nel biennio

Indagine Confindustria sul mercato del lavoro nel La lunga crisi continua: previsioni CSC per l Italia nel biennio Indagine Confindustria sul mercato del lavoro nel 2011 La lunga crisi continua: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2012-2013 Francesca Mazzolari Centro Studi Confindustria Numerosità del campione

Dettagli

VULNERABILITÀ SOCIALE: QUADRO DI CONTESTO E STRUMENTI DI ANALISI. Filippo Bongiovanni Milano, 28 gennaio 2016

VULNERABILITÀ SOCIALE: QUADRO DI CONTESTO E STRUMENTI DI ANALISI. Filippo Bongiovanni Milano, 28 gennaio 2016 VULNERABILITÀ SOCIALE: QUADRO DI CONTESTO E STRUMENTI DI ANALISI Filippo Bongiovanni Milano, 28 gennaio 2016 Struttura della presentazione Un chiarimento lessicale Evoluzione congiunturale dell economia

Dettagli

Il lavoro a Milano Milano, 16 febbraio

Il lavoro a Milano Milano, 16 febbraio Il lavoro a Milano Milano, 16 febbraio 2009 PRIMA PARTE Gli indicatori del mercato del lavoro DATI DI FONTI ESTERNE Tasso di occupazione Tasso di disoccupazione Tasso di attività Occupazione per dimensioni

Dettagli

L Informazione economica e il sistema camerale

L Informazione economica e il sistema camerale L Informazione economica e il sistema camerale Gli appuntamenti: Giovedì 8 maggio 2008 si è tenuta a Roma la PRESENTAZIONE del RAPPORTO UNIONCAMERE 2008 - presentazione del rapporto nazionale e lancio

Dettagli

Occupazione - Disoccupazione

Occupazione - Disoccupazione Occupazione - Disoccupazione I dati sugli ultimi 10 anni (fonte ISTAT) Elaborazione grafica a cura Paolo Peluso Segretario Organizzativo CGIL Taranto con delega al Mercato del Lavoro TARANTO Tasso di disoccupazione

Dettagli

BRESCIA IN CIFRE 2017

BRESCIA IN CIFRE 2017 BRESCIA IN CIFRE 2017 TERRITORIO E POPOLAZIONE Comuni, popolazione residente, superficie, densità demografica. Numero comuni Popolazione anagrafica Superficie in km 2 Densità demografica (abitanti per

Dettagli

Comune di Lentiai. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2013-2014

Comune di Lentiai. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2013-2014 Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 213-214 LENTIAI 213 214 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al 1 gennaio 1.486 1.531 3.17 1.481 1.554 3.35 Nati 12

Dettagli

Spesa del pubblico per Provincia

Spesa del pubblico per Provincia Spesa del pubblico per Provincia 50.000.000 a 78.000.000 45.000.000 a 49.999.999 42.000.000 a 44.999.999 40.000.000 a 41.999.999 25.000.000 a 39.999.999 20.000.000 a 24.999.999 17.000.000 a 19.999.999

Dettagli

Mercato del lavoro. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE III Trimestre 2015

Mercato del lavoro. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE III Trimestre 2015 TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 3 febbraio 2016 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE III Trimestre 2015 LIGURIA RICERCHE SpA Via XX

Dettagli

INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE

INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE DISAGIO ECONOMICO: LE REGIONI PIU COLPITE Chi ha il punteggio più alto è stato meno colpito. Dato medio ITALIA = 100 DISAGIO ECONOMICO POSIZIONE REGIONI (punteggio

Dettagli

Osservatorio demografico e analisi dell immigrazione nel Comune di Modena. Giovanni Bigi e Giuliano Orlandi

Osservatorio demografico e analisi dell immigrazione nel Comune di Modena. Giovanni Bigi e Giuliano Orlandi Osservatorio demografico e analisi dell immigrazione nel Comune di Modena Giovanni Bigi e Giuliano Orlandi Popolazione residente Gli stranieri residenti nel 1996 erano 5421 su 175124 (il 3,1% della popolazione)

Dettagli

Comune di SAN GIORGIO A CREMANO

Comune di SAN GIORGIO A CREMANO Comune di SAN GIORGIO A CREMANO Popolazione residente e relativo trend dal 2001, saldo naturale e saldo migratorio, tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nel Comune

Dettagli

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Nota metodologica I dati del Ministero

Dettagli

Le retribuzioni degli stranieri e i differenziali con gli italiani

Le retribuzioni degli stranieri e i differenziali con gli italiani STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Le retribuzioni degli e i differenziali con gli Dati e informazioni sui livelli retributivi dei in Italia nel 2010 (IV trim) Maggio 2011 1 CONSIDERAZIONI

Dettagli

La Newsletter di Nuovi Lavori Il mercato del lavoro nel 4 Rapporto sulla Coesione sociale Scritto da Ferruccio Pelos

La Newsletter di Nuovi Lavori Il mercato del lavoro nel 4 Rapporto sulla Coesione sociale Scritto da Ferruccio Pelos Nei giorni scorsi è stato presentato il Rapporto sulla Coesione sociale Anno 2013, giunto alla 4^ edizione, realizzato dal Ministero del Lavoro, dall Inps e dall Istat. Nel capitolo sul Mercato del lavoro

Dettagli

ABRUZZO PIL. Export (milioni di euro) 6.931,0 Export (var. % ) 2,9 Quota % delle esportazioni verso l'ue 28 (2014) 74,5

ABRUZZO PIL. Export (milioni di euro) 6.931,0 Export (var. % ) 2,9 Quota % delle esportazioni verso l'ue 28 (2014) 74,5 ABRUZZO Pil 2014 (var. % rispetto all'anno precedente su valori concatenati, anno di rif. 2010) -1,7 PIL 2014 (in milioni di euro correnti) 30.567,5 PIL pro capite (euro correnti) 22.927 PIL pro capite

Dettagli

Le gravidanze a termine e il neonato

Le gravidanze a termine e il neonato Le gravidanze a termine e il neonato Dai dati alle politiche: la salute della immigrati in Emilia-Romagna e a Reggio Emilia 25 ottobre 2011 Nicola Caranci Agenzia sanitaria e sociale regionale Premessa

Dettagli

Presentazione dei principali risultati

Presentazione dei principali risultati Presentazione dei principali risultati Permessi validi al 1 gennaio di ogni anno, rapporto di femminilità, percentuale di permessi per motivi di lavoro, per famiglia, percentuali di giovani 18-34 anni,

Dettagli

L irresistibile crescita dell Italia dell immigrazione

L irresistibile crescita dell Italia dell immigrazione L irresistibile crescita dell Italia dell immigrazione Corrado Bonifazi Cristiano Marini (IRPPS-CNR) Lavoro effettuato nell ambito del Progetto Migrazioni del Dipartimento Identità culturale del CNR Sommario

Dettagli

Tavola 1 - Occupati anni per sesso, ripartizione geografica, titolo di studio, settore di attività economica e professione - Anni

Tavola 1 - Occupati anni per sesso, ripartizione geografica, titolo di studio, settore di attività economica e professione - Anni ALLEGATO STATISTICO Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Enrico Giovannini presso l XI Commissione Lavoro Pubblico e Privato della Camera dei Deputati Roma, 7 giugno 2011 Tavola

Dettagli

8. Occupazione e forze di lavoro

8. Occupazione e forze di lavoro 8. Occupazione e forze di lavoro Il mercato del lavoro romano mostra, già da qualche anno, un buon dinamismo, facendo registrare andamenti nettamente migliori del dato nazionale, ma anche di quello del

Dettagli

7 RAPPORTO 2016 UIL(LUGLIO 2016) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE

7 RAPPORTO 2016 UIL(LUGLIO 2016) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE Servizio Politiche Attive e Passive del Lavoro 7 RAPPORTO 2016 UIL(LUGLIO 2016) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE ORE AUTORIZZATE LUGLIO2016 dati per macro area e regioni - (confronto

Dettagli

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione 23 dicembre 2013 Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione L Istat diffonde oggi nuovi dati sulle caratteristiche della popolazione straniera censita in Italia. Tutte le informazioni, disaggregate

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a RIEPILOGO DEI DATI PRINCIPALI Tab. 1 - Imprese registrate al 30 giugno 2015 per settore di attività e guidate da stranieri e confronto con il 30 giugno 2012 Valori assoluti

Dettagli

PROVE DI COMUNITA PARTECIPATA E SOSTENIBILE

PROVE DI COMUNITA PARTECIPATA E SOSTENIBILE PROVE DI COMUNITA PARTECIPATA E SOSTENIBILE Reti e laboratori di cittadinanza attiva a Fidenza Marco Begarani Trento, 15 marzo 2014 1 Popolazione 447.251 Fidenza 104.586 220.294 Parma Valli Taro e Ceno

Dettagli

AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE

AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE In forte calo, però, le rimesse verso la Cina. In Lombardia, in Toscana, nel Veneto e in Emilia Romagna si concentra il 60 per cento circa degli

Dettagli

DATI SULL'AFFLUENZA ALLO SPORTELLO IMMIGRATI COMUNE DI CAPANNORI 2012

DATI SULL'AFFLUENZA ALLO SPORTELLO IMMIGRATI COMUNE DI CAPANNORI 2012 DATI SULL'AFFLUENZA ALLO SPORTELLO IMMIGRATI COMUNE DI CAPANNORI 2012 Nel 2012 il numero di utenti dello Sportello Immigrati è stato di 1036, di questi la maggior parte sono di sesso maschile: 717 uomini

Dettagli

Occupazione e lavoro atipico in provincia di Brescia

Occupazione e lavoro atipico in provincia di Brescia SEMINARIO - 10 LaRIS day Statistica e vita quotidiana: leggere la precarietà Occupazione e lavoro atipico in provincia di Brescia Maria Elena Comune Istat Sede per la Lombardia Università Cattolica del

Dettagli

Luca Romano. Local Area Network s.r.l.

Luca Romano. Local Area Network s.r.l. Luca Romano Local Area Network s.r.l. 17 aprile 2014 Hotel ViEst (VI) Local Area Network s.r.l. Sede legale: via Festari, 15 36078 Valdagno (VI). Sede operativa: p.tta Gasparotto, 8 35131 Padova P.I. e

Dettagli

Comune di Brescia Unità di Staff Statistica-Ufficio Diffusione Informazione Statistica

Comune di Brescia Unità di Staff Statistica-Ufficio Diffusione Informazione Statistica Comune di Brescia Unità di Staff Statistica-Ufficio Diffusione Informazione Statistica Stranieri residenti a Brescia al 30 giugno 2015 Rapporto percentuale tra popolazione straniera e popolazione totale

Dettagli

Capitolo 3 - Mercato del lavoro

Capitolo 3 - Mercato del lavoro 3 - MERCATO DEL LAVORO 3.1. Forze di lavoro Come ogni anno in questo capitolo vengono forniti i principali indicatori aggregati riguardanti il fronte occupazionale desunti dalle rilevazioni Istat sulle

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO 48

DISTRETTO SANITARIO 48 DISTRETTO SANITARIO 48 Popolazione residente, saldo naturale e saldo migratorio. Tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nei comuni di : MARIGLIANELLA, MARIGLIANO, SAN

Dettagli