CONTRATTO ENERGIA (GESTORE DIVERSO DALL ABITUALE)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTRATTO ENERGIA (GESTORE DIVERSO DALL ABITUALE)"

Transcript

1 CONTRATTO ENERGIA (GESTORE DIVERSO DALL ABITUALE) NEL MESE DI NOVEMBRE 2013, MI TROVAVO A CASA SOLA, SOTTOPOSTA AD UNA PESANTE CURA DI MEDICINALI. NELLA CIRCOSTANZA SI RECAVANO PRESSO LA MIA ABITAZIONE DUE UOMINI SCONOSCIUTI VESTITI DI NERO, PRESUMIBILEMTE SICILIANI: UNO ALTO E SNELLO, IL QUALE RIFERIVA DI ESSERE SPOSATO A DECIMOMANNU ED UNO PIÙ BASSO E ROBUSTO. I DUE BUSSAVANO E MI CHIEDEVANO CON CHI AVESSI ISTAURATO IL CONTRATTO DI ENERGIA ELETTRICA ED IO GLI RISPONDEVO CHE AVEVO UN CONTRATTO CON L'ENI E CHE MI TROVAVO BENE CON QUESTA AZIENDA. I DUE UOMINI ENTRAVANO NELLA MIA ABITAZIONE, SI ACCOMODAVANO NELLA MIA CASA SENZA INVITO E MI DICEVANO CHE ANCHE LORO ERANO DELL'ENI E CHE SE AVESSI SCELTO ALTRO GESTORE -----, AVREI RISPARMIATO. DOPODICHÈ MI CHIEDEVANO UN BICCHIERE DI ACQUA, PERTANTO ANDAVO IN CUCINA E QUANDO TORNAVO, SORPRENDEVO I DUE UOMINI A SBIRCIARE TRA I MIEI DOCUMENTI E AL MIO TELEFONO. QUANDO MI AVVICINAVO, I DUE UOMINI, MI PASSAVANO LA CORNETTA TELEFONICA E MI DICEVANO DI DIRE SI ALL'OPERATORE CHE SI TROVAVA DALL'ALTRO CAPO DEL TELEFONO; NON RICORDO COSA QUESTI STESSE DICENDO O DI AVER FIRMATO ALCUN CONTRATTO. DI TALE EPISODIO NON INFORMAVO/AVVISAVO NESSUNO. DA QUEL MOMENTO, RICEVEVO DUE BOLLETTE DI QUEST ALTRO GESTORE REALIZZANDO DI ESSERE STATA RAGGIRATA DA QUEI DUE UOMINI, I QUALI MI AVEVANO FATTO FARE UN CONTRATTO CHE NON VOLEVO. RIFERISCO CHE LE BOLLETTE RISULTANO PIÙ ALTE RISPETTO A QUELLE CHE PAGAVO ALL'ENI, NONOSTANTE I MIEI CONSUMI SIANO RIMASTI INVARIATI. IO PURTROPPO SONO PENSIONATA E, TALE AUMENTO DI SPESE HA ROVINATO LE MIE FINANZE, PERTANTO HO DOVUTO FARE DISDETTA CON LA SOCIETÀ DI QUESTO ALTRO GESTORE. PRECISO CHE INOLTRE VENIVO CONTATTATA PER ALMENO 10 VOLTE DAI LORO OPERATORI CHE MI NVITAVANO A PAGARE LE BOLLETTE INSOLUTE.

2 PRESUNTI CREDITI/CREDITORI (BOLLETTE) CIRCA 10 GIORNI FA MI PERVENIVA UNA LETTERA DA PARTE DELLA STUDIO LEGALE AVV. MAURIZIO CENCI - CON STUDIO IN ROMA - VIA RUGGERO LEONCAVALLO NR.2 - MEDIANTE LA QUALE MI VENIVA INTIMATO IL PAGAMENTO DI EURO 275,64, RELATIVO ALL'AMMONTARE COMPLESSIVO DI 3 FATTURE RIFERITE ALL'ANNO 2007, PER UN CONTRATTO, A LORO DIRE, DA ME STIPULATO CON LA SOCIETÀ "ELLIOT S.R.L.", DELLA QUALE NE SCONOSCO OGNI DETTAGLIO. POICHÈ NON HO MAI STIPULATO CONTRATTI CON LA SUDDETTA SOCIETÀ O ALTRI GESTORI DI TELEFONIA, FATTA ECCEZIONE PER LA "TELECOM S.P.A.", CON LA QUALE SONO TUTT ORA ABBONATO, CONTATTAVO TELEFONICAMENTE LO STUDIO GE.RI. ALL'UTENZA 070/ , INDICATO NELLA LETTERA PERVENUTAMI, ALLA QUALE INTERLOCUTRICE FACEVO PRESENTE CHE NON AVEVO MAI STIPULATO CONTRATTI CON LA SOCIETÀ "ELLIOT" O SIMILARI E NON AVEVO MAI RICEVUTO DELLE FATTURE DI ADDEBITO PER SERVIZI DA ME RICHIESTI. ALLE MIE DICHIARAZIONI, LA PREDETTA MI PROPONEVA DI CHIUDERE LA PRATICA DI PAGAMENTO VERSANDO LA SOLA SOMMA DI EURO 149,47, ANZICHÈ QUELLA ADDEBITATA. ALLA STESSA RISPONDEVO CHE NON ERO ASSOLUTAMENTE DISPOSTO A VERSARE DEL DENARO PER SERVIZI NON DA ME RICHIESTI E/O GODUTI, CHIEDENDOGLI L'INVIO DELL'EVENTUALE DOCUMENTAZIONE RELATIVA AL CONTRATTO O, COMUNQUE, LA REGISTRAZIONE TELEFONICA

3 ABBANOA QUESTA MATTINA MI TROVAVO DA SOLA PRESSO LA MIA ABITAZIONE. VERSO LE ORE CIRCA, SUONAVANO AL CANCELLO DEL CORTILE DI CASA. IO USCIVO DI CASA E CHIEDEVO CHI FOSSE. DALL'ALTRA PARTE MI RISPONDEVA UNA VOCE MASCHILE CHE MI DICEVA DI ESSERE DI "ABBANOA". IO QUINDI APRIVO ALL'UOMO, CHE ERA VESTITO CON UNA TUTA DA GINNASTICA SCURA SENZA ALCUNA SCRITTA E IN TESTA AVEVA UNA "CICCIA" IN LANA DI COLORE CHIARO TIPO BEIGE, SUI ANNI, SENZA BARBA, CARNAGIONE CHIARA. LO STESSO MI DICEVA CHE DOVEVA CONTROLLARE IL CONTATORE DELL'ACQUA, E MI CHIEDEVA QUINDI L'ULTIMA BOLLETTA DA ME PAGATA PERCHÈ VI ERA UNA GROSSA CIFRA DA PAGARE. IO SPIEGAVO CHE NELL'ULTIMA BOLLETTA, ABBANOA MI AVEVA ADDIRITTURA RIOMBORSATO CON UN ASSSEGNO IN QUANTO IO HO L'ALLACCIO CON IL POZZO, E NON UTILIZZO PIÙ QUELLO DI ABBANOA SE NON IN CASO DI EMERGENZA. NONOSTANTE QUESTO, MI FIDAVO DELL'UOMO CHE AVEVA ACCENTO SARDO DELLA ZONA, E MODI GENTILI. EGLI QUINDI CONTROLLAVA IN BAGNO I RUBINETTI E POI APRIVA LA CASSETTA DEL CONTATORE CHE NORMALMENTE È CHIUSA MA QUESTI AVEVA UNA CHIAVE IDONEA, DICENDOMI CHE VOLEVA VEDERE SE VI FOSSE UN GUASTO ALLE VALVOLE PER FAR USCIRE L'ARIA E COSI NON FAR GIRARE A VUOTO LA ROTELLINA DEL CONTATORE. SUBITO ANDAVAMO IN CUCINA E IO MI RECAVO NELLA MIA CAMERA DA LETTO PER IVI PRENDERE L'ULTIMA BOLLETTA. L'UOMO ATTENDEVA SEDUTO IN CUCINA. FACEVO RIENTRO E QUESTI MI SPIEGAVA CHE SE IO GLI AVESSI ANTICIPATO 50,00 EURO, E SE FOSSI ANDATA CON LUI ALLA SEDE DI ABBANOA, MI AVREBBERO RESTITUTIO 240,00 EURO. IO ALLORA GLI CHEDEVO COME MAI SE ABBANOA MI DOVEVA RESTITUIRE I SOLDI ME NE CHIEDEVA IN ANTICIPO, E QUESTI INSISTEVA SUL FATTO CHE SERVIVANO SUBITO PER PAREGGIARE I CONTI. POICHÈ AL MOMENTO NON AVEVO I 50,00 EURO MA SOLO 45,00 EURO, 5,00 EURO LI PRELEVAVO DA UN SALVADANAIO A FORMA DI MATITONE CON RAFFIGURATO "LUPO ALBERTO" DI COLORE BLEU, IN CUI CONSERVIAMO I SOLDINI DEI MIEI NIPOTI. DOPO AVER PRELEVATO QUANTO MI SERVIVA, LASCIAVO PERÒ DETTO MATITONE SOPRA IL TAVOLO. CONSEGNAVO I 50,00 EURO ALL'UOMO IL QUALE PERÒ NON MI RILASCIAVA ALCUNA RICEVUTA. EGLI SI ALZAVA DAL TAVOLO E MI DICEVA PRIMA DI ANDARE VIA, DI ANDARE A CHIUDERE LA VALVOLA DEL CORTILE CHE SI TROVA A FIANCO AL CANCELLO D'INGRESSO. IO ALLORA MI ALLONTANAVO LASCIANDOLO SOLO NUOVAMENTE IN CUCINA. QUINDI LO VEDEVO USCIRE DA CASA E MI INCONTRAVA IN CORTILE E MI SALUTAVA ALLONTANANDOSI A PIEDI, COSÌ COME ERA ARRIVATO. IO ALLORA RIENTRAVO IN CUCINA E MI ACCORGEVO CHE QUESTO IGNOTO, AVEVA SVUOTATO TUTTO IL CONTENUTO DEL MATITONE E MI AVEVA RIMESSO I 50,00 ALL'INTERNO DI UN BORSELLINO CHE IO AVEVO LÌ IN CUCINA. I SOLDI ALL'INTERNO DEL PREDETTO SALVADANAIO, AMMONTANO A CIRCA 350,00 EURO.

4 CONTRATTI GAS SI DA ATTO CHE È PRESENTE LA SIGNORA FORMISANO GIUSEPPINA NATA IL 15 MARZO 1954 A CAGLIARI, FIGLIA DELLA DENUNCIANTE, IDENTIFICATA MEDIANTE ESIBIZIONE DI CARTA D'IDENTITÀ NR. AJ RILASCIATA IL 15 LUGLIO 2004 DAL COMUNE DI CAGLIARI. IN DATA 1 FEBBRAIO 2014 RICEVEVO SULLA MIA UTENZA DI RETE FISSA NR. 070/ UNA CHIAMATA DA PARTE DI UNA RAGAZZA CHE SI PRESENTAVA COME DIPENDENTE DELLA SOCIETÀ GASCOM E DICHIARAVA DI CHIAMARSI SONIA. QUESTA RAGAZZA MI FACEVA UN'OFFERTA DI TRANSITO ALLA PREDETTA SOCIETÀ PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA. RISPONDEVO CHE NE AVREI DOVUTO PARLARE CON MIA FIGLIA QUI PRESENTE E AVREI VALUTATO LA CONVENIENZA O MENO DELL'OFFERTA. INFATTI IN SEGUITO MIA FIGLIA RICEVEVA UNA ULTERIORE TELEFONATA DA UN CERTO IVAN IL QUALE LA CONTATTAVA DAL NR. 388/ RINNOVANDO LA PROPOSTA DI PASSAGGIO A GASCOM DAL GESTORE ENEL ENERGIA. MIA FIGLIA CHIEDEVEA DI RICEVERE PER LE VALUTAZIONI DEL CASO, UNA COPIA CARTACEA DI PROPOSTA. ADR FORMISANO GIUSEPPINA: "CONFERMO QUANTO DICHIARATO DA MIA MADRE". ACCADEVA INVECE CHE NONOSTANTE GLI ACCORDI GIUNGEVA AL MIO RECAPITO DI VIA ARIOSTO NR. 2 UNA COMUNICAZIONE UFFICIALE DELLA SEDE GASCOM DI PADOVA LA QUALE INFORMAVA DELL'AVVENUTA STIPULA DI UN CONTRATTO. ESIBISCO LA COPIA ORIGINALE A ME PERVENUTA ED ALLEGO COPIA FOTOSTATICA DELLA COMUNICAZIONE DI BENVENUTO IN GASCOM RELATIVA ALLA FORNITUTA DI ENERGIA ELETTRICA A ME INTESTATA PER L'ABITAZIONE DI VIA ARIOSTO NR. 2, CODICE POD IT001E INFORMAVO IMMEDIATAMENTE MIA FIGLIA LA QUALE CHIEDEVA MEDIANTE IL FAX CHE ALLEGO, COPIA DEL CONTRATTO CHE IO AVREI FIRMATO CON LA GASCOM. IL 3 MARZO RICEVEVO DUNQUE COPIA DEL CONTRATTO RECAVA IN CALCE UNA FIRMA CHE IO NON HO MAI APPOSTO. ADR FORMISANO GIUSEPPINA:" SI, CONFERMO QUANTO DETTO DA MIA MADRE E AGGIUNGO CHE VEROSIMILMENTE I PROMOTORI SONIA E IVAN CON I QUALI AVEVO IL CONTATTO TELEFONICO OPERANO NELLA SEDE GASCOM DI VIALE MARCONI NR. 49 DI QUARTU SANT'ELENA. AGGIUNGO CHE QUANDO CHIESI A QUESTI RAGAZZI DOVE SI TROVAVANO MI RISPOSERO CHE STAVANO PRESSO LA SEDE DEMNOMINATA ACQUAMIA TEL. 070/ ". PERTANTO RILEVATA LA CONDOTTA POSTA IN ESSERE DAI PROMOTORI DELLA GASCOM E DALLA CONSEGUENTE FALSIFICAZIONE DEL CONTRATTO CHIEDO CHE SI PROCEDA A TERMINI DI LEGGE NEI CONFRONTI DEI RESPONSABILI PER TUTTI REATI RAVVISABILI. CHIEDO DI ESSERE INFORMATA IN CASO DI ARCHIVIAZIONE, MI RISERVO LA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE PER IL RISARCIMENTO DEL DANNO PATITO E MI OPPONGO SIN DA ORA ALL'EMISSIONE DI DECRETO PENALE DI ARCHIVIAZIONE. SE LA RICHIESTA FOSSE STATA ATTIVATA A MEZZO DI TELEFONO. A QUESTA MIA RICHIESTA, L'INTERLOCUTRICE CHIUDEVA LA CONVERSAZIONE DICENDOMI CHE LE STAVO FACENDO PERDERE DEL TEMPO

5 GAMBERONI FORMAGGI BOTTARGA IN DATA ODIERNA, INTORNO ALLE ORE 09.30, NELLA VIA VENEZIA IN CAGLIARI, NOTAVO IL MIO AMICO FULGHERI CARLO CHE PARLAVA CON UN GIOVANE. UNA VOLTA VICINO A LORO, IL MEDESIMO MI SI RIVOLGEVA PROPONENDOMI L'ACQUISTO DI SCATOLE DI GAMBERONI, FORMAGGIO, BOTTARGA DI MUGGINE, RICEVENDO ALTRESÌ UN ASTICE IN OMAGGIO. MI SPOSTAVO CON IL MEDESIMO IN UN PALAZZO SITO IN VIA MACERATA N. 1; LI GLI DAVO LA SOMMA DI EURO 150,00 IN CONTANTI ED IL MEDESIMO, UNA VOLTA INTASCATO IL DENARO, SI SPOSTAVA DICENDO CHE ANDAVA IN MACCHINA A PRENDERE LA MERCE, INVECE SCAPPAVA E NON SI FACEVA PIÙ VEDERE. RACCOLTE DELLE INFORMAZIONI, APPURAVO CHE SI TRATTAVA DEL NIPOTE DI UN CERTO TONINO LAI, ABITANTE NELLA VIA MACERATA; MI RECAVO IMMEDIATAMENTE DA QUEST'ULTIMO, IL QUALE DAL MIO RACCONTO COMPRENDEVA TRATTARSI DI FANNI DANIEL, ABITANTE IN VIA IS CORNALIAS A CAGLIARI, FIGLIO DEL SECONDO MARITO DELLA DI LUI SORELLA. IL LAI AGGIUNGEVA INOLTRE CHE SAPEVA BENE DELLE MALEFATTE DEL NIPOTE FORMAGGI, ARAGOSTA, CALAMARI ASTICE IN DATA ODIERNA MI RECAVO PRESSO L'IPERMERCATO IPERPAN PER FARE LA SPESA. GIUNTO ALLA CASSA MI ACCORGEVO CHE NON AVEVO CON ME LA TESSERA FEDELTA', PERTANTO DOPO AVER PAGATO MI RECAVO AL BANCO ACCOGLIENZA PER FARNE UNA NUOVA. MENTRE COMPILAVO IL MODULO VENIVO AVVICINATO DA UN INDIVIDUO ROBUSTO, ALTO CIRCA UN METRO E SESSANTACINQUE CM, PELATO, CON OCCHIALI DA VISTA, VESTIVA UN PAIO DI BLUJEANS E UNA CAMICA O MAGLIETTA VERDE DELL'ETA' APPARENTE DI CIRCA ANNI TRENTA IL QUALE MI SALUTAVA CALOROSAMENTE DICENDOMI DI CHIAMARSI LUCA E CHE CI ERAVAMO CONOSCIUTI AL RISTORANTE SA CARDIGA E SU SCHIRONI TEMPO FA. IO NON RICORDAVO DI AVER MAI CONOSCIUTO QUESTO INDIVIDUO MA LO STESSO, CHIEDENDOMI SE POSSEDEVO ANCORA LA VW GOLF NERA, CHE IN EFFETTI POSSEGGO, MI CHIEDEVA SE ERO INTERESSATO AD ACQUISTARE DA LUI FORMAGGIO, PARMIGIANO, ARAGOSTE, CALAMARI O ASTICE. INSISTEVA DICENDOMI CHE CON 60 EURO AVREMMO FATTO UN AFFARE. AL MIO RIFIUTO MI DICEVA CHE CON 40 EURO MI AVREBBE VENDUTO TUTTA LA MERCE CHE AVEVA. USCITI DAL NEGOZIO MI DICEVA DI SEGUIRLO E GLI DAVO UNA BANCONOTA DA 100 EURO. LO STESSO SI RECAVA NELLE SCALE CHE DANNO AL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DICENDOMI CHE LA MERCE ERA RUBATA. ALLORA GLI CHIEDEVO LA RESTITUZIONE DEI 100 EURO MA L'INDIVIDUO, AVENDO GIA FATTO QUALCHE GRADINO VERSO IL PARCHEGGIO SOTTERRANEO, DICEVA CHE SAREBBE TORNATO SUBITO. NON VEDENDOLO ARRIVARE E PENSANDO CHE LA SOTTO CI FOSSE UN DEPOSITO, SCENDEVO LE SCALE E VEDEVO IL PARCHEGGIO SEMIVUOTO E L'INDIVIDUO IN QUESTIONE ERA SPARITO. TORNAVO AL CENTRO D'ACCOGLIENZA CHIEDENDO ALL'IMPIEGATA CHE MI AVEVA SEGUITO LA PRATICA PER LA NUOVA SCHEDA FEDELTA' SE PER CASO CONOSCEVA QUELL'INDIVIDUO MA LA STESSA MI RISPONDEVA DI NO. TUTTAVIA MI DICEVA DI ANDARE IMMEDIATAMENTE A SPORGERE DENUNCIA PERCHE' ALL'INTERNO DEL NEGOZIO VI ERANO LE TELECAMERE DI SICUREZZA CHE SICURAMENTE AVEVANO RIPRESO TUTTA LA SCENEGGIATA ACCADUTA POCO PRIMA.

6 IMMAGINI SACRE E BENEDIZIONI 08 MAR. 2014, IN VILLANOVAFRANCA, ANNIS EFISIA, NATA A NURRI (NU) IL 12/07/1933, RESIDENTE A VILLANOVAFRANCA (CA), VIA VITTORIO EMANUELE II NR.5,PENSIONATA, DENUNCIAVA CHE NELLA MATTINATA DELL' INTORNO ALLE ORE 10:30 DUE DONNE BEN VESTITE SI PRESENTAVANO DAVANTI LA SUA ABITAZIONE E CON IL PRETESTO DI CONSEGNARE IMMAGINI SACRE E DARE BENEDIZIONI RECLAMAVANO UN OFFERTA IN DENARO, ATTRAVERSO TALE RAGGIRO RIUSCIVANO AD ENTRARE NELL ABITAZIONE DELLA SIGNORA ANNIS ED A FARSI CONSEGNARE SPONTANEAMENTE DALLA SIGNORA E DALLA DI LEI FIGLIA, CABRAS ANNA,NATA A VILLANOVAFRANCA IL 02 MAG. 1970,IVI RESIDENTE VIA VITTORIO EMANUELE II NR.5,AFFETTA DA DISABILITA MOTORIA LA SOMMA DI 800,00 EURO DI VARIO TAGLIO. SOMMARIA DESCRIZIONE DELLE DUE DONNE( PRESUMIBILMENTE DI ETNIA SLAVA ENTRAMBE CON CAPELLI LUNGHI DI COLORE SCURO, LA DONNA PIU GIOVANE (ALTA CIRCA 1,75 ) VESTIVA UNA GONNA NERA CON DEGLI STIVALI, LA DONNA PIU BASSA(CIRCA 1,60) INDOSSAVA UN PANTALONE GRIGIO SCURO CON SCARPE CLASSICHE.) PREGHIERE IN DATA LA SIG.RA PODDA DELFINA SPORGEVA DENUNICA- QUERELA CONTRO IGNOTI PER IL REATO DI TRUFFA PERPETRATO AI SUOI DANNI. DUE DONNE PROBABILMENTE NON SARDE, INVITATE NELL'ABITAZIONE DELLA DENUNCIANTE DALLA STESSA, CON REGGIRI SI IMPOSSESSAVANO DI MONILI D'ORO (2 CATENINE, 2 FEDI, 1 ANELLO TUTTI IN ORO GIALLO) CON IL PRETESTO DI FAR DELLE PREGHIERE PER PROPIZIARE I SANTI.

7 BAMBINO MALATO NELLA MATTINA DI IERI ALLE 11:00 CIRCA PRESSO UNO STUDIO MEDICO IN VIA NUORO 10 LA MIA COMPAGNA BIANCU MARIA OLGA SALVATORICA VENIVA AVVICINATA DA UNA DONNA DI CIRCA 50 ANNI CORPORATURA ROBUSTA CAPELLI CASTANO SCURO LISCI ALTA CIRCA 155CM, VESTITA CON UNA GIACCA DI COLORE NERO ED UNA BORSA A TRACOLLA GRANDE. QUESTA DONNA LE CHIEDEVA SE MAI FOSSE UN INSEGNANTE ED ALLA RISPOSTA POSITIVA DELLA MIA COMPAGNA QUESTA DICEVA DI ESSERE STATA SUA ALLIEVA. LA SIGNORA BIANCU DICEVA QUINDI DI AVER INSEGNATO NEGLI ANNI PRESSO L'ISTITUTO MICHELANGELO E L'ISTITUO PACINOTTI DI CAGLIARI E LA SCONOSCIUTA ROFERIVA DI AVER STUDIATO NEL 1975 PRESSO L'ISTITUTO PACINOTTI. LA SCONOSCIUTA CHE DICEVA DI CHIAMARSI PAOLA DESSI' COMINCIAVA A RACCONTARE LA SUA STORIA DICENDO DI ESSERSI LAUREATA IN LINGUE, DI ESSERE MADRE DI UN BAMBINO AFFETTO DI SINDROME DI DOWN, E DI ESSERE AFFETTA DA UN TUMORE, PER QUESTO MOTIVO DOVEVA RECARSI IN GIORNATA A MILANO PER SOSTENERE VISITE SPECIALISTICHE. NEL FRATTEMPO RAGGIUNGEVO LA MIA COMPAGNA CHE MI PRESENTAVA LA SEDICENTE DESSI PAOLA CHE PROSEGUIVA NEL SUO RACCONTO DICENDO DI ESSERE SENZA DENARO NECESSARIO PER LE VISITE, DI AVER LASCIATO IL FIGLIO PRESSO LE SUORE DEL BAMBINO GESÙ DI CARBONIA, E DI ESSERE MENOMATA AD UNA MANO A CAUSA DI UNA PRECEDENTE OPERAZIONE ALL'ASCELLA DOVUTA AD UN PRECEDENTE TUMORE, TANT'È CHE SEMBRAVA EVIDENTE LA MENOMAZIONE ALLA MANO DI CUI SOLO DUE DITA SEMBRAVANO ESSERE MOBILI. AGGIUNGEVA TRA L'ALTRO CHE LE STESSE SUORE DEL BAMBINO GESÙ DI CARBONIA PROVVEDEVANO A PAGARE A CARBONIA L'AFFITTO DI UN PICCOLO APPARTAMENTO PER LEI ED IL FIGLIO. ALLA FINE DEL SUO RACCONTO LA DESSÌ DICEVA DI AVER BISOGNO URGENTE DI TRECENTO EURO PER SOSTENERE LE VISITE DI CUI CI AVEVA PARLATO. MOSSI A COMPASSIONE LE DAVAMO CIRCA 70 EURO LA BIANCU E 40 EURO IO, COSA CHE AVVENIVA TRA L'OSPEDALE ONCOLOGICO E L'OSPEDALE BROTZU DI CAGLIARI DOVE L'ACCOMPAGNAVAMO. PRECISO CHE LA DESSÌ FACEVA DI TUTTO PERCHÈ NESSUNO VEDESSE CHE LE DAVAMO DENARO. RICORDO INOLTRE CHE NEI PRESSI DEL PARCHEGGIO DOVE FACEVAMO SCENDERE LA DESSÌ VI ERA UNA MACCHINA CON DUE UOMINI A BORDO CHE SEMBRAVA NASCONDESSERO IL VOLTO ALLA NOSTRA VISTA E CHE COL SENNO DI POI CREDO SIANO STATI IN QUALCHE MODO COLLEGATI ALLA SEDICENTE DESSÌ. NON RICORDO CHE MACCHINA FOSSE MA SICURAMENTE UNA BERLINA DI COLORE GRIGIO METALLIZATO CHIARO. NEL RIENTRARE A CASA PREOCCUPATI PER LE SORTI DEL BAMBINO CERCAVAMO SULLA GUIDA TELEFONICA LE SUORE INDICATE DALLA DESSÌ MA NON TROVANDO NULLA A RIGUARDO CHIAMAVAMO LE SUORE ORSOLINE DI CARBONIA LE QUALI RIFERIVANO CHE NON ESISTEVA IN LOCO UN ORDINE MONASTICO CON TALE NOME E NULLA SAPEVANO DEL MINORE. CI RENDEVAMO QUINDI CONTO DIESSERE STATI RAGGIRATI DA QUESTA DONNA, ALLA QUALE TRA L'ALTRO LA BIANCO DAVA IL NOSTRO INDIRIZZO E NUMERO DI TELEFONO.

8 BAMBINO MALATO + PREGHIERA + ALBERO ZECCHINO D ORO NELLA MATTINATA DI IERI, DUE DONNE SUONAVANO IL CAMPANELLO DI CASA, E PERTANTO MI AFFACCIAVO AL PORTONE DI INGRESSO PER VEDERE CHI FOSSE, UNA DELLE DUE, SUI TRENTA ANNI, DI CARNAGIONE CHIARA, CAPELLI BIONDI RACCOLTI, CON ACCENTO CONTINENTALE, DI CORPORATURA ESILE ALTA SUL METRO E SETTANTA, CON CAMICIA A FIORI ED UNA GONNA, SI PRESENTAVA PER UNA QUESTUA ALLA RICERCA DI FONDI PER UNA BAMBINA DI SENORBI' CHE VERSAVA IN GRAVI CONDIZIONI, A QUEL PUNTO ACCONSENTIVO A FARE UNA DONAZIONE IN QUANTO MOSSA A COMPASSIONE, E SICCOME SON O UN POCO CLAUDICANTE LA STESSA NOTANDOLO MI INVITAVA A NON RECARMI PRESSO L'INTERNO DELLA CASA CHE AVREBBERO PROVVEDUTO LORO A FARLO, A TAL PROPOSITO RIFERIVO CHE NON ERA IL CASO. IN SEGUITO A CIO' ANDAVO IN CASA A PRENDERE I SOLDI UNA BANCONOTA DA 10 EURO, CHE UNA VOLTA RITORNATA DALLA DONNA MI FACEVA VERSARE ALL'INTERNO DI UNA BORSA A TRACOLLA IN PELLE NERA SENZA DISEGNI OD ALTRO, RINGRAZIANDOMNI E NEL MENTRE MI STAVO CONGEDANDO DA LORO, LA STESSA DONNA MENTRE LA COMPAGNA RIMANEVA DEFILATA, MI INVITAVA A FARE UNA PREGHIERA E SUCCESSIVAMENTE ALLA PREGHIERA SI AVVICINAVA ANCHE LA COMPAGNA DI STATURA BASSA, CORPORATURA ROBUSTA, CAPELLI DI COLORE NERO LISCI SINO ALLA SPALLA E CON ABITO SCURO SUI QUARANTANNI. QUEST'ALTRA FACEVA ALLONTANARE LA COMPLICE BIONDA E INIZIAVA A PARLARE CON ME FACENDOMI RICORDARE I MALANNI IN CUI VERSO, PROPONENDOMI DI GUARIRE SMETTENDO DI ASSUMERE I FARMACI, ED INVITANDOMI A METTERE ALL'INTERNO DI UN TOVAGLIOLO LA CIFRA DI 1.700,00 EURO, E MEDIANTE LA SUA MEDIAZIONE AVREBBE PROVVEDUTO A FARMI GUARIRE. NON DISPONENDO DI TALE CIFRA GLI RIFERIVA CHE SE VOLEVA AVEVO SOLO 50,00 EURO, MA LA STESSA MI DICEVA CHE ERANO POCHINI PERTANTO SI STABILIVA LA CIFRA DI 100,00 EURO. OTTENUTO IL DENARO LA STESSA DONNA PROVVEDEVA AD INFILARE LE BANCONOTE ALL'INTERNO DEL TOVAGLIOLO, PIEGANDOLO E SFREGANDOLO, SUCCESSIVAMENTE ME LO RESTITUIVA INVITANDOMI A METTERLO SOTTO IL MATERASSO RACCOMANDANDOSI DI NON APRIRLO PER 15 GIORNI DATA IN CUI LA STESSA SAREBBE RITORNATA. DOPO DI CHE ENTRAMBE SI ALLONTANAVANO. RIENTRATA IN CASA E RIAVUTAMI DA QUANTO OCCORSOMI REALIZZAVO CHE LE COSE POTEVANO FINIRE MALE PER ME ED ALLORA DECIDEVO DI APRIRE IL TOVAGLIOLO, DOVE MI AVVEDEVO CHE ANZICHE' I SOLDI ALL'INTERNO VI ERANO ALCUNE RICEVUTE DI GIOCATE DEL LOTTO. SCENDEVO IN STRADA E CONTATTAVO IL MIO VICINO DI CASA RACCONTANDOGLI DELL'ACCADUTO E QUESTI IMMEDIATAMENTE CONTATTAVA IL 112. PROPONGO QUERELA PER TUTTI I REATI CHE SI POSSANO RAVVISARE COINTRO GLI AUTORI DEL REATO, CONSEGNO AL COMANDO STAZIONE CARABINIERI DI SUELLI IL TOVAGLIOLO CON IL SUO CONTENUTO AL FINE DEL PROSIEGUO DELLE INDAGINI, SIGNIFICANDO CHE LO STESSO E' STATO TOCCATO DA UNA DELLE DUE DONNE E DA ME. DANNO AMMONTA AD EURO 110,00.

9 OFFERTE ONLUS (DISABILI) PREMETTO CHE ABITO UNITAMENTE A MIO MARITO DISABILE PISU MARCO (ISCRITTO ALL'AIAS DI CAGLIARI) IN VIA TOMMASEO NR. 10 A CAGLIARI. CIRCA UN ANNO FA SONO STATA CONTATTATA TELEFONICAMENTE DA UNA SIGNORA, DI CUI NON RICORDO IL NOME, LA QUALE MI RIFERIVA DI FAR PARTE DELLA ONLUS DENOMINATA "A.I.D.A." (ASSOCIAZIONE ITALIANA DISABILI E ANZIANI), CODICE FISCALE NR , CHIEDENDOMI SE AVESSI BISOGNO DI ASSISTENZA PER MIO MARITO E SE POTEVO DARE UN CONTRIBUTO PER L'ASSOCIAZIONE. IO RISPONDEVO CHE ERO D'ACCORDO E PERTANTO IL GIORNO DOPO VENNE PRESSO LA MIA ABITAZIONE UN SIGNORE, DELL'ETÀ APPARENTE DI CIRCA 65 ANNI, ALTO CIRCA 1.60 MT, IL QUALE DOPO AVERMI CONSEGNATO IL VOLANTINO DELL'ASSOCIAZIONE, PRENDEVA LA MIA OFFERTA DI 5 EURO E ANDAVA VIA SENZA LASCIARMI ALCUNA RICEVUTA. -- VERSO LA METÀ DI NOVEMBRE 2014, FORSE IL 18 NOVEMBRE, DI NUOVO VENIVO CONTATTATA TELEFONICAMENTE E L'INTERLOCUTRICE SEMBRAVA ESSERE LA STESSA PERSONA DELLA PRIMA TELEFONATA; ANCHE IN QUESTA CIRCOSTANZA LA DONNA MI INVITATA A FARE UN'OFFERTA E IL GIORNO DOPO ALLE ORE CIRCA SI PRESENTAVA PRESSO IL MIO DOMICILIO NUOVAMENTE IL SIGNORE SU MENZIONATO. FACEVO QUINDI UN' ALTRA OFFERTA DI 5 EURO E L'UOMO MI LASCIAVA IL VOLANTINO CHE ALLEGO ALLA PRESENTE, CHE RIPORTA NEL RETRO LA CIFRA DA ME DONATA; APPROFITTAVO POI DELLA PRESENZA DEL CITATO SIGNORE, CHIEDENDO SE POTEVANO ACCOMPAGNARE LORO MIO MARITO DISABILE PER UNA VISITA CHE ERA STATA FISSATA PER IL SUCCESSIVO 18 DICEMBRE ALLE ORE L'UOMO MI RISPONDEVA DI CHIAMARE IL NUMERO PRESENTE NEL VOLANTINO, OVVERO IL , PER CONCORDARE L'ASSISTENZA, DOPODICHÉ ANDAVA VIA. MIA FIGLIA QUINDI PROVVEDEVA A CONTATTARE PIÙ VOLTE IL CITATO NUMERO DI TELEFONO MA LO STESSO RISULTA INESISTENTE. NAVIGANDO POI SU INTERNET, DIGITANDO IL NOME DELL'ASSOCIAZIONE, CI SIAMO RESE CONTO CHE COMPARE UN SITO DELL'AIDA ONLUS, LA CUI STAMPA ALLEGO ALLA PRESENTE, IN CUI SI SCRIVONO TESTUALI PAROLE "NESSUNA ATTIVITA' DI RACCOLTA FONDI RISULTA PIU' AUTORIZZATA" E POI "CHIUNQUE SI PRESENTERA' A RICHIEDERE PER CONTO DI AIDA ONLUS UN'OFFERTA, NON E' AUTORIZZATO A FARLO. AVVERTIRE QUINDI LE AUTORITA' COMPETENTI". NEL MEDESIMO SITO ONLINE INOLTRE, A MARGINE, SI SPECIFICA CHE "LA CRISI HA RESO IMPOSSIBILE CONTINUARE LE ATTIVITÀ NELLA REGIONE SARDEGNA, CHE RISULTANO QUINDI CHIUSE". L'UNICO RIFERIMENTO CHE IL SITO DA PER INFORMAZIONI È IL NUMERO , INTESTATO AD UN CERTO CULOTTA PIETRO, REFERENTE DELLA "ONLUS AIDA" PER LA SOLA ZONA DI SASSARI. MIA FIGLIA, PER AVERE CHIARIMENTI, PROVVEDEVA QUINDI A CONTATTARE TALE ULTIMO NUMERO DI TELEFONO E L'INTERLOCUTORE, UN CERTO SIG. PIETRO, RISPONDEVA CHE SU CAGLIARI L'ASSOCIAZIONE NON ERA PIÙ OPERANTE E CHE NON DOVEVAMO DARE SOLDI A NESSUNO IN QUANTO NON C'ERA PIÙ NESSUNA ATTIVITÀ AUTORIZZATA

10 CASA VACANZE RUSSI PREMETTO DI ESSERE IN CERCA DI OCCUPAZIONE STABILE DA QUALCHE MESE. AD INIZIO SETTIMANA SCORSA, IL 17 O 18 FEBBRAIO, LA MIA AMICA TORO ELISABETTA MI HA PRESENTATO UN PRESUNTO AGENTE IMMOBILIARE DI NOME PUDDU SERGIO CHE DOVREBBE ESERCITARE ATTIVITÀ PROFESSIONALE A PULA. NON CI SIAMO INCONTRATI PRESSO IL SUO STUDIO MA TUTTI E TRE IN CAGLIARI, VIA GARIBALDI. IN PRATICA MI HA PROPOSTO UN ATTIVITÀ DI SERVIZI PER TURISTI CHE SI RECAVANO A PULA. NEL PARTICOLARE, MI HA RAPPRESENTATO CHE NEL PROSSIMO MESE DI GIUGNO UNA FAMIGLIA DI CITTADINI RUSSI, COMPOSTA DA DUE CONIUGI E DUE O TRE FIGLI ( DI CUI MI HA MOSTARTO ANCHE LE FOTOCOPIE DEI PASSAPORTI ) AVREBBERI PRESO IN LOCAZIONE UNA VILLA A CHIA E CHE NEL FRANGENTE AVEVANO NECESSITÀ DI UNA PERSONA CHE FACESSE LORO DA FACTOTUM: PULIZIE DELLA CASA, CUCINARE, ACCOMPAGNARLI PER COMMISSIONI ED ALTRO ( INFATTI ERA NECESSARIO ESSERE AUTOMUNITI). INOLTRE, MI SAREI DOVUTA OCCUPARE DELLE PULIZIE GENERALI ANCHE DI ALGRE VILLE QUANDO VI ERA UN CAMBIO DI INQUILINI. MI HA PROPOSTO CIRCA 1200/1500 EURO PER IL MESE CON I RUSSI E CIRCA 200 EURO PER OGNI CAMBIO DI INQUILINI. SEMPRE LO STESSO GIORNO MI HA INOLTRE CHIESTO LA POSSIBILITÀ DI FARE IL CONTRATTO DELLA VILLA A NOME DI MIA FIGLIA PLANTERA ILARIA IN QUANTO ERA NECESSARIO AVERE UN CODICE IBAN DOVE ACCREDITARE LA CIFRA CHE QUESTI STRANIERI PAGAVANO PER LA LOCAZIONE. IN PRATICA IL CONTRATTO VENIVA FATTO TRA IL PROPRIETARIO DELLA VILLA E MIA FIGLIA CHE SUBAFFITAVA AI RUSSI. LA COSA MI È SEMBRATA FATTIBILE E QUINDI GLI HO CONSEGNATO LA FOTOCOPIA DELLA CARA DI IDENTITÀ E DEL CODICE FISCALE DI MIA FIGLIA E CONTESTUALMENTE GLI HO FORNITO IL SUO NUMERO IBAN CHE SI APPOGGIA ALLE POSTE ITALIANE SPA. GLI HO CHIESTO SUBITO UNA COPIA DEL CONTRATTO MA MI HA RISPOSTO CHE DOVEVA PREPARARLO E MI AVREBBE DATO COPIA IL GIORNO SUCCESSIVO. TERMINATO IL DISCORSO SULLA MIA ATTVITÀ LAVORATIVA, IL PUDDU SERGIO HA CHIESTO ALLA TORO ELISABETTA CHE SI OCCUPA DI FINANZIAMENTI A VOLTE ANCHE CON PERSONE DI UNA CERTA ETÀ, SE GLI POTEVA PROCURARE I NOMINATIVI DI ALCUNI ANZIANI AL FINE DI OTTENERE DEI VISTI DI INGRESSO PER CITTADINI RUSSI E ASSERENDO CHE QUESTI ERANO DISPOSTI A PAGARE 2500 EURO A "NOMINATIVO". LA TORO ELISABETTA HA IMMEDIAMENTE DECLINATO L'OFFERTA E ANCHE IO GLI HO SUBITO DETTO CHE NON CI VOLEVO AVERE NULLA A CHE FARE CON QUESTE COSE. NEI GIORNI SUCCESSIVI HO RIMUGGINATO E RIPENSATO A QUESTA ANOMALA CIRCOSTANZA E TRAMITE LA TORO GLI HO FATTO SAPERE CHE NON ERO PIÙ INTENZIONATA A COLLABORARE CON LUI. VISTO IL TIPO DI OPERAZIONE CHE CI AVEVA PROPOSTO HO CAPITO CHE PROBABILMENTE ERA UNA PERSONA CON AFFIDABILE. NEL CONTESTO GLI HO FATTO SAPERE CHE RIVOLEVO INDIETRO LE FOTOCOPIE DEI DOCUMENTI DI MIA FIGLIA E UNA DICHIRAZIONE DALLA QUALE EMERGESSE CHE NON NE AVEVA FATTO USO. LA TORO MI HA

11 INFORMATA CHE IL PUDDU VOLEVA PARLARE DIRETTAMENTE CON ME E PERTANTO MI HA FATTO AVERE IL SUO NUMERO ED IO IL GIORNO 20 L'HO CHIAMATO AL CELLULARE 348/ DURANTE LA CONVERSAZIONE LUI ERA MOLTO CONTRARIATO E MI HA DETTO CHE NON MI AVREBBE RESTITUITO LE FOTOCOPIE IN QUANTO AVEVA GIÀ FATTO TUTTO. NEL FRANGENTE HA RIFERITO CHE SUL CONTO DI MIA FIGLIA SAREBBE ARRIVATO UN BONIFICO DI EURO E CHE NOI POTEVAMO TRATTENERE LA SOMMA DI EURO GLI HO DETTO CHE NON MI INTERESSAVA E CHE SE QUESTO BONIFICO FOSSE ARRIVATO AVREI GIRATO L'INTERA SOMMA A LUI. DI RESTITUIRMI LE FOTOCOPIE NON NE HA VOLUTO SAPERE E ANZI MI HA INSULTATO DICENDO CHE CON I DOCUMENTI DI MIA FIGLIA SI PULIVA IL CULO E CHE ERANO STATI GIÀ BUTTATI NELLA FOGNA. MI HA DETTO CHE GLI STAVO ROMPENDO I COGLIONI. HA CONCLUSO DICENDO CHE AVEVA ANNULLATO TUTTO E CHE A ME NON MI CONOSCEVA E DI LASCIARLO IN PACE. IL DISCORSO ERA CHIUSO. MALGRADO CIÒ, TEMO CHE ABBIA POTUTO PORTARE A TERMINE QUALCHE ATTIVITÀ ILLECITA CON I DOCUMENTI DI MIA FIGLIA E PERTANTO SPORGO FORMALE DENUNCIA QUERELA. LO STESSO GIORNO HO CHIAMATO IL COMANDANTE DI QUESTA STAZIONE, M.LLO FORMATO, E L'HO MESSO AL CORRENTE DELL'ACCADUTO. SPECCHIETTO IN DATA 11/04/2014, VERSO LE ORE 19.45, MENTRE MI TROVAVO A BORDO DELLA MIA AUTOVETTURA FIAT PANDA TARGATA EM589TR, ED AVEVO ATTRAVERSATO CORSO VICO PER IMMETTERMI IN VIA FIUME, SENTIVO UN'ALTRA AUTOVETTURA CHE MI SUONAVA ALLE SPALLE. MI IMMETTEVO IN VIA FIUME ED IL CONDUCENTE DEL VEICOLO DIETRO DI ME, SORPASSAVA, E MI BLOCCAVA. ALL'INTERNO DELL'ALTRA AUTO, SCURA UN PÒ SPORTIVA E BASSA, DI CUI SCONOSCO MARCA E MODELLO, VI ERANO TRE RAGAZZI DELL'ETÀ DI CIRCA ANNI, I QUALI SCENDEVANO, MI FACEVANO SCENDERE ANCHE A ME DALLA MIA AUTO, ADDUCENDO DI AVERGLI ROTTO IL LORO SPECCHIETTO RETROVISORE SINISTRO, CON UNA MIA MANOVRA DI GUIDA ERRATA. NEL MENTRE STAVO VEDENDO I DANNI, CHE PRESUMIBILMENTE AVREI FATTO IO, NON MI RENDEVO CONTO DI COSA STESSE ACCADENDO, E PRESUMO UNA DEI TRE RAGAZZI, ASPORTAVA DALLA MIA AUTO, IL MIO PORTAFOGLIO. INFATTI QUANDO DICEVO AI TRE CHE ERA MEGLIO ANDARE A PARLARE CON MIO MARITO A CASA, LORO PRIMA ACCONSENTIVANO, POI QUANDO SI SONO MESSI IN AUTO SI SONO DILEGUATI PER UN PERCORSO OPPOSTO AL MIO. ALL'INTERNO DEL MIO PORTAFOGLIO, VI ERANO EFFETTI PERSONALI VARI, LA SOMMA DI EURO 10,00 E LA MIA TESSERA SANITARIA.-

12 ADESIONE STRUMENTALE GRUPPI RELIGIOSI (TESTIMONI DI GEOVA) ALLA STESURA DELLA PRESENTE DENUNCIA QUERELA È PRESENTE ANCHE LA SIGNORA SANNA ERNESTA, MOGLIE DEL SIGNOR CRISPONI, LA QUALE ANCHE'ELLA SPORGE DENUNCIA QUERELA CONTRO LA MUSUMECI MARIA AGATELLA, PER I REATI NEI FATTI DESCRITTI RAVVISABILI. INTORNO AL MESE DI APRILE DEL 2012, DURANTE UNA SEDUTA PRESSO LA NOSTRA SEDE RELIGIOSA DEI TESTIMNONI DI GEOVA, SITA NELLA VIA CAVOUR A CAPOTERRA (CA), UNA NOSTRA SORELLA, ANTONIETTA CHESSA, AVEVA PORTATO UNA SUA CONOSCENTE, TALE MUSUMECI MARIA AGATELLA NATA A CATANIA IL E ATTUALMENTE DOMICILIATA A CARBONIA (IC) NELLA VIA DALMAZIA. INIZIALMENTE LA DONNA ERA SEMBRATA UNA BRAVA PERSONA, SINCERA E ONESTA AL PUNTO CHE L'AVEVAMO ACCOLTA TRA NOI COME UNA SORELLA. LA DONNA SI ERA PRESENTATA COME UNA PERSONA IN DIFFICOLTÀ ECONOMICA E PIENA DI PROBLEMI. IN CONSIDERAZIONE DEL FATTO CHE LA MUSUMECI AVEVA INIZIATO DA POCO A SEGUIRE LA NOSTRA RELIGIONE, UNITAMENTE AD ANTONIETTA CHESSA, AVEVAMO DECISO DI RECARCI PRESSO LA SUA VECCHIA ABITAZIONE, NELLA VIA AL MARE A SARROCH(CA), PER STUDIARE ASSIEME LA SACRA BIBBIA. DOPO TALE INCONTRO, TRA NOI E LA MUSUMECI ERA NATA UNA BUONA AMICIZIA AL PUNTO CHE AVEVAMO INIZIATO A FIDARCI SEMPRE PIÙ DI LEI, ANCHE IN CONSIDERAZIONE DEL FATTO CHE, NELLA NOSTRA RELIGIONE, SIAMO DISPONIBILI AD AIUTARE I NOSTRI FRATELLI E LE NOSTRE SORELLE. DOPO CIRCA UN MESE, LA MUSUMECI AVEVA INIZIATO A CHIEDERCI DELLE PICCOLE SOMME DI DENARO, PER DEI MOTIVI PIÙ BANALI. INFATTI È CAPITATO, IN MOLTE OCCASIONI, CHE LA MUSUMECI CI AVESSE CHIESTO LA SOMMA DI EURO 10,00 CON DELLE SCUSE BANALI COME AD ESEMPIO PER LA BENZINA DELLA MACCHINA, RIFERENDOCI CHE AVEVA DELLE DIFFICOLTÀ ECONOMICHE, PERCHÈ SENZA OCCUPAZIONE. LA DONNA CI AVEVA DETTO CHE PER VIVERE SI RECAVA SPESSO ALLA CARITAS DI VILLA SAN PIETRO, DOVE LE VENIVA DATO DA MANGIARE E VIVERI DI PRIMA NECESSITÀ. DURANTE L'ESTATE DEL 2013, LA MUSUMECI CI AVEVA RACCONTATO CHE IL FRATELLO L'AVEVA RAGGIUNTA IN SARDEGNA, PER INFORMARLA CHE IL LORO PADRE ADOTTIVO, GLI AVEVA DATO LA SOMMA DI EURO ,00 COME REGALO. DOPO TALE NOTIZIA, LA MUSUMECI, CON DEI RAGGIRI, CI AVEVA CHIESTO LA SOMMA DI EURO 500,00 PER IL VIAGGIO FINO A CATANIA, PER CHIEDERE AL PADRE LA SOMMA DI DENARO CHE PRESUMIBILMENTE AVEVA DATO AL FRATELLO. DOPO ESSERE RIENTRATA DALLA SICILIA, LA MUSUMECI CI AVEVA RIFERITO DI AVER RICEVUTO IN DONO DAL PADRE, LA SOMMA DI EURO ,00, CHE AVEVA UTILIZZATO, IN PARTE, A SUO DIRE, PER ACQUISTARE UN'AUTOVETTURTA CHE LE SAREBBE STATA CONFISCATA DAL FISCO, UNITAMENTE AL RESIDUO DEL DENARO PERCHÈ, A SUO DIRE, IL PADRE NON AVREBBE MAI PAGATO LE TASSE. LA MUSUMECI CI AVEVA INOLTRE RIFERITO DI AVER VENDUTO UN TERRENO A CATANIA, PER LA SOMMA DI EURO ,00 CHE AVREBBE VERSATO IN UN CONTO A SUO NOME, PRESSO UNA BANCA DI PULA. TALE SOMMA SAREBBE STATA, A DIRE DELLA MUSUMECI, CONFISCATA DALLA STATO PERCHÈ DENARO APPARTENENTE ALLA MAFIA. LA DONNA INOLTRE AVEVA RIFERITO CHE IL PADRE BIOLOGICO, AVREBBE VENDUTO UNA CASA DI SUA PROPRIETÀ A CATANIA, PER LA SOMMA DI EURO ,00. DETTO DENARO SAREBBE STATO CONSEGNATO DAL PADRE ALLA MUSUMECI E POI, BLOCCATO E CONFISCATO DA EQUITALIA. LA MUSUMECI CI AVEVA CHIESTO MOLTISSIME

13 VOLTE LA SOMMA DI EURO 500,00 IN CONTANTI, O TRAMITE ACCREDITO SULLA SUA POSTE PAY N , PER RECARSI, A SUO DIRE A CATANIA, AL FINE DI SBRIGARE LE SUE FACENDE DI EREDITÀ E RECUPERARE, A SUO DIRE DEL DENARO. A DIRE DELLA MUSUMECI, IL PADRE SAREBBE STATO MOLTO RICCO DA POTER AIUTARE SIA NOI CHE I NOSTRI FAMILIARI. A DIRE DELLA MUSUMECI, IL DENARO CONFISCATO E BLOCCATO, SAREBBE STATO NUOVAMENTE DISPONIBILE ALLA DATA DEL 08/09/2014 E CON TALE SOMMA, LA DONNA AVREBBE VOLUTO ACQUISTARE 4 APPARTAMENTI A CAPOTERRA (CA). A TALE PROPOSITO, LA DONNA CI AVEVA CHIESTO DI PRESENTARLE DEI COSTRUTTORI DI CAPOTERRA (CA). VISTA LA RICHIESTA, AVEVAMO DECISO DI PORTARE LA MUSUMECI, PRESSO L'IMPRESARIO EDILE CONGIU FELICE, ABITANTE NELLA VIA CAVOUR. NELLA CIRCOSTANZA, IL CONGIU, NON AVEVA CREDUTO ALLE PAROLE DELLA MUSUMECI ED IN MODO PARTICOLARE, AL POSSESSO DEL DENARO DA LEI DICHIARATO PER L'ACQUITO DEGLI IMMOBILI. SUBITO DOPO ABBIAMO PORTATO LA MUSUMECI PRESSO IL COSTRUTTORE PILI DI CAPOTERRA (CA), IL QUALE, DOPO AVER MOSTRATO GLI APPARTAMENTI ALLA DONNA, LE AVEVA RIFERITO CHE, APPENA GLI AVESSE CONSEGNATO IL DENARO, AVREBBERO FATTO IL COMPROMESSO DI ACQUISTO. LA MUSUMECI, CON LA SCUSA DI RECARSI A CATANIA PER SBLOCCARE IL DENARO, CI AVEVA CHIESTO ANCORA DELLE SOMME DI EURO 500,00 PER IL VIAGGIO, INOLTRE, MENTRE SI TROVAVA, A SUO DIRE A CATANIA, CI AVEVA CHIESTO ULTERIORE DENARO, ATTRAVERSO LA RICARICA DELLA SUA POSTE PAY N TALI SOMME SI AGGIRAVANO AD EURO 500,00 O 700,00. IN DATA 06/09/2014, LA MUSUMECI, CON DEGLI ARTIFIZI E RAGGIRI, CI AVEVA RIFERITO CHE ERA CONDANNATA A PAGARE LA SOMMA DI EURO ,00 QUALE MULTA PER IL TRIBUNALE. NELLA CIRCOSTANZA, IN LACRIME CI AVEVA CHIESTO DI PRESTARLE TALE SOMMA, CON LA PROMESSA CHE, DOPO CHE AVREBBE AVUTO L'EREDITÀ DEL PADRE BIOLOGICO, PARI AD EURO ,00, CI AVREBBE RESTITUITO TUTTE LE SOMME CHE LE AVEVAMO PRESTATO PIÙ DELLE SOMME QUALE RINGRAZIAMENTO. DOPO AVERCI CONVINTO, UNITAMENTE ALLA MUSUMECI, CI SIAMO RECATI PRESSO L'UFFICIO POSTALE DI CAPOTERRA (CA), DOVE ABBIAMO EFFETTUATO UN GIROCONTO DAL NOSTRO CONTO CORRENTE CON IBAN: IT06V , AL SUO CONTO CORRENTE DEL QUALE NON CONOSCIAMO GLI ESTREMI. QUALCHE GIORNO PRIMA INOLTRE LA DONNA CI AVEVA CHIESTO IL NOSTRO CODICE IBAN, DEL NOSTRO CONTO CORRENTE POSTALE, RIFERENDOCI CHE CI AVREBBE FATTO UNA SORPRESA, ALLUDENDO AD UN'EVENTUALE ACCREDITO DI DENARO. DOPO TALE PRELIEVO, LA MUSUMECI ERA SPARITA DALLA CIRCOLAZIONE, TRASFERENDOSI A CARBONIA (IC) CON IL NOSTRO DENARO CHE CI AVEVA SOTTRATTO CON DEGLI ARTIFIZI E DEI RAGGIRI CHE SI AGGIRA INTORNO AD OLTRE ,00. CHIEDIAMO PERTANTO CHE SI PROCEDA PENALMENTE, CON RICHIESTA DI PUNIZIONE, CONTRO LA MUSUMECI MARIA AGATELLA, PER I REATI NEI FATTI DESCRITTI RAVVISABILI. CHIEDIAMO INOLTRE DI ESSERE AVVISATI IN CASO DI RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE DA PARTE DEL PUBBLICO MINISTERO

14 ADDETTI COMUNE RISCOSSIONE TASSE TARES E SIMILI IN DATA ODIERNA ALLE ORE 16:00 CIRCA SI PRESENTAVANO 2 UOMINI DELL'APPARENTE ETÀ DI 30 ANNI CIRCA, CHE SI QUALIFICAVANO IN ADDETTI DEL COMUNE DI SAN SPERATE E CHE DOVEVANO RISCUOTERE LA TASSA SUI RIFIUTI DELL'ANNO 2014, I SOGGETTI MI RICHIEDEVANO LA SOMMA DI EURO 500,00 PER PAGARE L'INTERA SOMMA RELATIVA IL TRIBUTO, IO, SENTITO CIÒ, ANDAVO IN CAMERA DA LETTO PER PRENDERE LA SOMMA PER PAGARE LA TASSA E CONSEGNAVO LA CIFRA AD UNO DI LORO. UNA VOLTA CONSEGNATI I SOLDI UNO DI LORO MI CONSEGNAVA UN FOGLIO QUALE RICEVUTA E MI CHIEDEVA UN BICCHIERE D'ACQUA, COME MI RECAVO ALLA CUCINA I SOGGETTI SI DAVANO ALLA FUGA. VISTO CIÒ TENTAVO DI SEGUIRLI NON RAGGIUNGENDOLI URLANDO LORO DI TORNARE INDIETRO, INVECE LORO CONTINUAVANO A SCAPPARE ANCORA PIÙ VELOCEMENTE. SUCCESSIVAMENTE NOTAVO CHE GLI STESSI SALIVANO A BORDO DI UN VEICOLO DI PICCOLE DIMENSIONI DI COLORE BIANCO, DEL QUALE NON RIUSCIVO A PRENDERE IL NUMERO DI TARGA, DOPODICHÈ SI DILEGUAVANO VELOCEMENTE. I SOGGETTI ERANO UNO ALTO CIRCA 1,80 MT CORPORATURA ESILE VESTITO CON PANTALONI E GIACCA DI COLORE NERO ED AVEVA UNA CADENZA DIALETTALE NAPOLETANA, L'ALTRO ALTO 1,90 MT CIRCA, CORPORATURA ROBUSTA, VESTITO CON DEI PANTALONI IN JEANS BLUE E MAGLIONE DI COLORE MARRONE ED AVEVA UNA CADENZA DIALETTALE SARDA. IL FOGLIO CHE MI CONSEGNAVANO ERA UNA COMUNE RICEVUTA DI PRESTAZIONE CON SCRITTO A PENNA DI COLRE NERO TARSU - TARES - TASI E COME TOTALE VENIVA INDICATA LA SOMMA DI 395,00 EURO E UNO SCARABOCCHIO ROTONDO AL POSTO DELLA FIRMA. NON SO FORNIRE ALCUNA ALTRA INFORMAZIONE IN MERITO AL RICONOSCIMENTO DEI SOGGETTI CHE ESEGUIVANO LA TRUFFA NEI MIEI CONFRONTI. "SI FA PRESENTE CHE ALLA STESURA DELL'ATTO DI QUERELA ERA PRESENTE ANCHE IL MARESCIALLO ORDINARIO ANTONINO VOLPE".

15 RITIRO PLICHI ORDINATI DA FIGLI/NIPOTI IN DATA 27 C.M VERSO LE ORE CIRCA MI TROVAVO FUORI DALLA MIA ABITAZIONE SITA IN MONSERRATO IN VIA MECENATE N. 4, QUANDO AD UN TRATTO RICEVEVO UNA TELEFONATA DA PARTE DI MIA MADRE CHE MI AVVISAVA CHE ERA GIUNTO L'OROLOGIO CHE AVEVO ORDINATO. STUPEFATTA PER QUANDO MI AVEVA RIFERITO, IN CONSIDERAZIONE DEL FATTO CHE NON AVEVO ORDINATO ALCUNO OROLOGIO, RIENTRAVO IMMEDIATAMENTE A CASA ED ACCERTAVO CHE SI TRATTAVA DI UN OROLOGIO DI POCO VALORE DI COLORE NERO CON MOVIMENTO AL QUARZO E CHE MIA MADRE CONVINTA FOSSE STATO DA ME ORDINATO VIA INTERNET, AVEVA CEDUTO AL PRESUNTO CORRIERE LA SOMMA DI EURO 100. ADR: NO, ASSOLUTAMENTE MIA MADRE NON È IN GRADO DI RICONOSCERE CHI ABBIA FATTO LA CONSEGNA PERCHÈ IL TUTTO È AVVENUTO IN UN BREVISSIMO TEMPO. ADR: NO, NEL VICINATO NON VI SONO SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

I CONSIGLI ANTITRUFFA

I CONSIGLI ANTITRUFFA Città di Polizia di Stato Cologno Monzese Questura di Milano I CONSIGLI ANTITRUFFA a tutela dei nostri ANZIANI Presentazione Cologno Monzese ha da sempre a cuore e ben presenti le esigenze della Terza

Dettagli

Consigli agli anziani e non solo.

Consigli agli anziani e non solo. Consigli agli anziani e non solo. 2 Pronti ad aiutarvi Consigli per la vostra sicurezza non aprite agli sconosciuti e non fateli entrare in casa. Diffidate degli estranei che vengono a trovarvi in orari

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

Stella - Tagliamento Palazzolo dello Stella OCJU

Stella - Tagliamento Palazzolo dello Stella OCJU OCJU 07 agosto 2003 Un falso operatore dell'omnitel tenta la truffa ai danni di anziani 01 marzo 2009 Ecco l' anziana che fingendosi amica d infanzia, truffa gli anziani Stella - Tagliamento 18 giugno

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 15/10/2015 Arrotini minacciosi chiedono cifre esorbitanti 1 15/10/2015 Mille euro nel portafoglio Smarrito e riconsegnato

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

SPETT.LE COMANDO STAZIONE CARABINIERI SANT ELIA A PIANISI Per SPETT.LE PROCURA DELLA REPUBBLICA presso il TRIBUNALE DI CAMPOBASSO

SPETT.LE COMANDO STAZIONE CARABINIERI SANT ELIA A PIANISI Per SPETT.LE PROCURA DELLA REPUBBLICA presso il TRIBUNALE DI CAMPOBASSO SPETT.LE COMANDO STAZIONE CARABINIERI SANT ELIA A PIANISI Per SPETT.LE PROCURA DELLA REPUBBLICA presso il TRIBUNALE DI CAMPOBASSO Atto di denuncia-querela Io sottoscritto Dott. Luigi SAURO, in qualità

Dettagli

per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Dott.sse C. Laria & G. Starnotti STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO

per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Dott.sse C. Laria & G. Starnotti STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO Pagina1 STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO Dott.sse C. Laria & G. Starnotti http:/// VADEMECUM CONTRO TRUFFE E RAGGIRI per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Pagina2 INTRODUZIONE

Dettagli

CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE

CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE INTRODUZIONE Le seguenti condizioni generali costituiscono parte integrante del contratto stipulato tra Lei e la Società Agricola Vezio SRL CONTRATTO Il contratto è regolato

Dettagli

occhi aperti! Vanzago è più sicuro con la collaborazione di tutti

occhi aperti! Vanzago è più sicuro con la collaborazione di tutti occhi aperti! Vivere sereni e tranquilli in una comunità è un diritto di tutti 2 L Amministrazione Comunale in collaborazione con la Polizia Locale ha pensato di raccogliere in questo opuscolo alcuni piccoli

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

CAMPAGNA DI SICUREZZA CONTRO I FURTI NELLE ABITAZIONI

CAMPAGNA DI SICUREZZA CONTRO I FURTI NELLE ABITAZIONI Prefettura U.T.G. di Pesaro e Urbino POLIZIA DI STATO ARMA DEI CARABINIERI GUARDIA DI FINANZA CAMPAGNA DI SICUREZZA CONTRO I FURTI NELLE ABITAZIONI ALCUNI CONSIGLI UTILI PER DIFENDERSI DAI MALINTENZIONATI

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

Solo le montagne non s incontrano mai

Solo le montagne non s incontrano mai Laura Boldrini Solo le montagne non s incontrano mai Storia di Murayo e dei suoi due padri Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2013 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06364-7 Prima edizione: marzo

Dettagli

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Compiti delle vacanze estive per chi in agosto sarà al livello 3 Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Questi compiti

Dettagli

L AULA. Indica con una crocetta gli oggetti presenti nell aula C È CI SONO

L AULA. Indica con una crocetta gli oggetti presenti nell aula C È CI SONO L A SCUOLA PROPOSTE visita alla scuola denominazione di: - persone, ruoli e funzioni - spazi, arredi, oggetti e materiali realizzazione di cartelli plurilingue lettura della piantina della scuola le norme

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Il regalo di Teresa. storia vera raccolta da Silvia Congiu

Il regalo di Teresa. storia vera raccolta da Silvia Congiu Il regalo di Teresa storia vera raccolta da Silvia Congiu Avevo preparato con cura quel pacco: delle scarpe per mio marito Angel, degli abitini per Carolina e Najeli, le mie bambine di 13 e 11 anni, t-shirt

Dettagli

Aggettivi possessivi

Aggettivi possessivi mio, mia, miei, mie tuo, tua, tuoi, tue suo, sua, suoi, sue nostro, nostra, nostri, nostre vostro, vostra, vostri, vostre loro, loro, loro, loro Aggettivi possessivi L'aggettivo possessivo è sempre preceduto

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

Esercizi pronomi diretti

Esercizi pronomi diretti 1. Completate con i pronomi diretti: Esercizi pronomi diretti 1. Marina ha la tosse, dobbiamo portar dal dottore. 2. Signorina, prego di salutare i Suoi genitori quando vedrà. 3. Caro, sei libero stasera?

Dettagli

IL COLLEGIO DI MILANO. Prof. Avv. Emanuele Cesare Lucchini Guastalla Presidente (Estensore)

IL COLLEGIO DI MILANO. Prof. Avv. Emanuele Cesare Lucchini Guastalla Presidente (Estensore) IL COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: Prof. Avv. Emanuele Cesare Lucchini Guastalla Presidente (Estensore) Avv. Maria Elisabetta Contino Membro designato dalla Banca d Italia Prof. Avv. Giuseppe

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

Oggetto: segnalazione pratica commerciale scorretta Green Network

Oggetto: segnalazione pratica commerciale scorretta Green Network Inviata tramite PEC Alla c.a. Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Piazza G. Verdi, 6/a 00198 Roma Milano, 10 novembre 2015 Oggetto: segnalazione pratica commerciale scorretta Green Network

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE Ciao a tutti, io sono Andrea referente locale Ferrara-Bologna per Aismac. Sono affetto da una Siringomielia traumatica dorsale e da una amputazione

Dettagli

A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo. Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con

A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo. Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con LEZIONE 1 ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. (conoscersi) venti giorni fa a

Dettagli

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere Come leggere la bolletta e altre cose da sapere INDICE Introduzione La bolletta 1) La pagina di riepilogo 2) Le pagine di dettaglio 3) Il bollettino postale Quando arriva la bolletta. Come è possibile

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

La deposizione di Elisabetta Ballarin davanti al gip (27 gennaio e 5 marzo 2004)

La deposizione di Elisabetta Ballarin davanti al gip (27 gennaio e 5 marzo 2004) Altri misteri I delitti delle cosiddette bestie di Satana La deposizione di Elisabetta Ballarin davanti al gip (27 gennaio e 5 marzo 2004) Ecco il racconto di Elisabetta Ballarin rilasciato al gip il 27

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale Discorso indiretto - o n 1 Trasformare il discorso diretto in indiretto 1. "Che cosa fai?". Mi chiese che cosa. 2. "Sono venuto a saperlo per caso". Disse a saperlo per caso. 3. "Per favore, telefoni a

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

1. Queste mele sono. a. buonissime b. meno buonissime c. più buonissime. 2. La sua auto è mia. a. nuovissima b. più nuova della c.

1. Queste mele sono. a. buonissime b. meno buonissime c. più buonissime. 2. La sua auto è mia. a. nuovissima b. più nuova della c. QUARTA MEDIA RIPASSO DI GRAMMATICA / LESSICO E FUNZIONI SCEGLI LA FORMA CORRETTA. 1. (a) Quello uomo (b) Quell'uomo (c) quel uomo è stato un famoso atleta. 2. Il mio ufficio è vicino (a) alla stazione

Dettagli

NON FIDARSI E MEGLIO!

NON FIDARSI E MEGLIO! COMUNE DI VOLONGO Provincia di Cremona Via Cavour n. 8 26030 VOLONGO CR C.Fisc.: 80003570191 Tel. 0372.845914 Fax. 0372.845756 e.mail: anagrafe@comune.volongo.cr.it NON FIDARSI E MEGLIO! Consigli utili

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Bessi, la mia vita in Italia chiedo giustizia, mio Signore

Bessi, la mia vita in Italia chiedo giustizia, mio Signore Bessi, la mia vita in Italia chiedo giustizia, mio Signore Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Bessi Soraya Gonzalez Garcia BESSI,

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

ARRESTIAMO... furti e rapine VIVI LA SICUREZZA

ARRESTIAMO... furti e rapine VIVI LA SICUREZZA ARRESTIAMO... furti e rapine VIVI LA SICUREZZA Il saluto del Questore Nella delicata attività di prevenzione e repressione dei reati, la Polizia di Stato profonde quotidianamente il suo impegno per garantire

Dettagli

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro LEZIONE 1 SOLUZIONE ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso volevo arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. Ci siamo conosciuti venti

Dettagli

RISPOSTA ORALE ALL INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI LONFERNINI E MENICUCCI, DEPOSITATA IL 27.02.2012

RISPOSTA ORALE ALL INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI LONFERNINI E MENICUCCI, DEPOSITATA IL 27.02.2012 RISPOSTA ORALE ALL INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI LONFERNINI E MENICUCCI, DEPOSITATA IL 27.02.2012 Interpelliamo il Governo per conoscere dettagliatamente 1) le modalità del trattamento riservato a un giovane

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Perché non ho provato

Perché non ho provato Elena Colella Perché non ho provato Sin dai primi giorni, l arrivo di Esther mise sottosopra l intero quartiere. Esther, 30 anni circa. Jeans aderenti e stivali neri in pelle. Maglie scure aderenti. Carnagione

Dettagli

Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita

Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita 17 ottobre 2009 Aicha e Achol sono due donne molto diverse, come diversa è la loro storia, che si intreccia solo pochi

Dettagli

- IL GRAVE E VERGOGNOSO FENOMENO DELLE TRUFFE AGLI ANZIANI -

- IL GRAVE E VERGOGNOSO FENOMENO DELLE TRUFFE AGLI ANZIANI - - IL GRAVE E VERGOGNOSO FENOMENO DELLE TRUFFE AGLI ANZIANI - Le truffe ed i raggiri alle persone anziane stanno aumentando ed è molto difficile per non dire impossibile individuare gli autori. Con questa

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

ASSICURAZIONI AUTO ON-LINE

ASSICURAZIONI AUTO ON-LINE ASSICURAZIONI AUTO ON-LINE Controllare su: http://www.6sicuro.it/ fa un preventivo multiplo (diverse assicurazioni). Le assicurazioni on line hanno dietro le grandi compagnie.io ho avuto Genial Lloyd (RAS),

Dettagli

Indice. I. Gli articoli, i nomi, gli aggettivi. Esercizi 8 Test 18. Esercizi 24 Test 31. Esercizi 36 Test 39. Esercizi 44 Test 118

Indice. I. Gli articoli, i nomi, gli aggettivi. Esercizi 8 Test 18. Esercizi 24 Test 31. Esercizi 36 Test 39. Esercizi 44 Test 118 Indice I. Gli articoli, i nomi, gli aggettivi. Esercizi 8 Test 18 II. I possessivi e i dimostrativi. Esercizi 24 Test 31 III. I gradi di comparazione Esercizi 36 Test 39 IV. I verbi Esercizi 44 Test 118

Dettagli

16 0 RMT Finale maggio 2008 ARMT.2008 1

16 0 RMT Finale maggio 2008 ARMT.2008 1 16 0 RMT Finale maggio 2008 ARMT.2008 1 1. PERLE ROSSE (Cat. 3) ARMT.2008-16 - finale Martina e Carlotta hanno trovato delle perle gialle, blu e rosse. Decidono di farsi una collana ciascuna e infilano

Dettagli

una mutevole verità 5 U tuzz ebbe un lieve sussulto. Poi si voltò e si strinse nelle spalle in un impercettibile gesto di rassegnazione.

una mutevole verità 5 U tuzz ebbe un lieve sussulto. Poi si voltò e si strinse nelle spalle in un impercettibile gesto di rassegnazione. Prologo Cardinale Lorenzo detto u tuzz cioè «la testata» era un rapinatore, specializzato in banche e uffici postali. Lui e i suoi complici avevano una tecnica semplice e molto efficace: rubavano un auto

Dettagli

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI GRUPPO DI EBREI ADOTTATI Il 15 giugno 2009, pranzai presso la Villa Immacolata a Torreglia (PD), nello stesso tavolo con la signora Alberoni Angelina detta Imelda di Vigodarzere. In quella circostanza

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

HO PERSO IL COSO PER LAVARE I DENTI

HO PERSO IL COSO PER LAVARE I DENTI HO PERSO IL COSO PER LAVARE I DENTI Elisa Riedo conversa con Maria, 8 febbraio 2007. Il nome della paziente e ogni altro dato che possa permetterne l identificazione è stato alterato per rispettarne la

Dettagli

REGOLAMENTO CASE VACANZE

REGOLAMENTO CASE VACANZE REGOLAMENTO CASE VACANZE La Night & Day Immobiliare di Cardinale Maria ha sede in via Cutino, 58, 90040 Isola delle Femmine (PA) Italia. I nostri numeri di cellulare sono 3299872773, Agenzia tel./fax 091/8678616.

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Nel nome. I libri di S. Novantacento edizioni

Nel nome. I libri di S. Novantacento edizioni Nel nome del padre sono 23 gli interrogatori di massimo ciancimino, il figlio di don vito. E una valanga i pizzini che riscrivono la storia dei misteri d italia da gladio, alle stragi del 92, sino ai politici

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere Come leggere la bolletta e altre cose da sapere 1 INDICE Introduzione La bolletta La pagina di riepilogo Le pagine di dettaglio Il bollettino postale Quando arriva la bolletta. Come è possibile riceverla

Dettagli

Servizio "112" numero unico Europeo di Emergenza. Numero di pronto intervento dei Carabinieri: 112

Servizio 112 numero unico Europeo di Emergenza. Numero di pronto intervento dei Carabinieri: 112 1) QUANDO SIETE IN CASA A ATTENTI ALLE TRUFFE Non fidatevi di coloro che, presentandosi come dipendenti di uffici vari (ENEL, POSTE, GAS, TELECOM, BANCA ) vi chiedono soldi in contanti e/o di verificare

Dettagli

LUCIA GIONFRIDDO, UNA METEORA

LUCIA GIONFRIDDO, UNA METEORA LUCIA GIONFRIDDO, UNA METEORA C è una giovane speranza dell Università di Catania, Lucia Gionfriddo. C era, anzi. Perché un male incurabile l ha trascinata via in una manciata di giorni. Pensa. Era un

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

COM E ANDATA A FINIRE: IL BOCCONE DEL PRETE Di Paolo Mondani

COM E ANDATA A FINIRE: IL BOCCONE DEL PRETE Di Paolo Mondani COM E ANDATA A FINIRE: IL BOCCONE DEL PRETE Di Paolo Mondani FUORI CAMPO Se scegli la via del denaro, alla fine sarai un corrotto. Non puoi servire Dio e il denaro. O l uno o l altro e questo non è comunismo.

Dettagli

SCHIACCIARE DEI NUMERI

SCHIACCIARE DEI NUMERI Scuola dell'infanzia Barchetta Sezione 4 anni Ins.: Rosa Aggazio PROVIAMO AD ANDARE INDIETRO NEL TEMPO: ESTATE, MACCHINA FOTOGRAFICA E VIA ALLA RICERCA DI NUMERI! LE FOTO SONO UN OTTIMO AIUTO PER PORTARCI

Dettagli

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 31/12/2015 Fugge dopo l' incidente Denunciata dai carabinieri 1 31/12/2015 La storia del commercio in 56 negozi

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Premesso che io oggi sono ancora in Italia per problemi economici, vorrei ricordarle quello che è accaduto in questi anni.

Premesso che io oggi sono ancora in Italia per problemi economici, vorrei ricordarle quello che è accaduto in questi anni. Caro Presidente Berlusconi, 001179 Le scrivo questa lettera perché con dispiacere non ho potuto parlare con Lei. Prima di ritornare in Italia, l' ho chiamata dal messico per molti giorni, poi spinto dalla

Dettagli

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI PICCOLO VADEMECUM PER LA SICUREZZA QUOTIDIANA

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI PICCOLO VADEMECUM PER LA SICUREZZA QUOTIDIANA COMUNE DI BAGNO A RIPOLI PICCOLO VADEMECUM PER LA SICUREZZA QUOTIDIANA Contro truffe e furti in appartamento CONTRO LE TRUFFE In casa. Non aprite quella porta! Spesso le cronache riportano episodi di criminali

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Prove per l accertamento del livello conoscenza della lingua italiana L2

Prove per l accertamento del livello conoscenza della lingua italiana L2 Prove per l accertamento del livello conoscenza della lingua italiana L2 PRELIVELLO A1 6-8 anni PROVA N.1 Collega la parola al disegno PROVA N.2 Unisci l immagine alla parola Punteggio massimo 20 punti:

Dettagli

Le donazioni vanno effettuate con il cuore e la testa e mai, assolutamente mai, al telefono.

Le donazioni vanno effettuate con il cuore e la testa e mai, assolutamente mai, al telefono. Procuratore Generale George Jepsen Suggerimenti veloci Ogni anno, le piccole imprese sono il bersaglio di pratiche di vendita fraudolente o ingannevoli. Gli imprenditori devono proteggere le proprie aziende;

Dettagli

DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DI CITTADINI EXTRACOMUNITARI - DA ALTRO COMUNE O - DALL ESTERO (prima iscrizione in Italia)

DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DI CITTADINI EXTRACOMUNITARI - DA ALTRO COMUNE O - DALL ESTERO (prima iscrizione in Italia) DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DI CITTADINI EXTRACOMUNITARI - DA ALTRO COMUNE O - DALL ESTERO (prima iscrizione in Italia) PRINCIPIO GENERALE Quando l'interessato/famiglia va ad abitare in

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli