Trieste 28, 29 Settembre 2010 Area Science Park relatrice Sicuro Anna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trieste 28, 29 Settembre 2010 Area Science Park relatrice Sicuro Anna"

Transcript

1 PROCEDURE DI INGRESSO PER RICERCA SCIENTIFICA E PER MOTIVI DI STUDIO - DISCIPLINA DELL ASSISTENZA SANITARIA - Trieste 28, 29 Settembre 2010 Area Science Park relatrice Sicuro Anna

2 ASSISTENZA SANITARIA PER STUDENTI EU/EEA La nuova carta sanitaria europea, la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), è in vigore dal Con la TEAM i cittadini europei che viaggiano temporaneamente all interno dei 27 Paesi dell Unione Europea possono ottenere accesso alle cure mediche

3 Questa tessera assicura la copertura di prestazioni medicalmente necessarie contenute nel Regolamento (CE) del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 631 del 31/03/2004, art. 1 e 2. Al pari dei cittadini italiani, in caso di visite specialistiche, esami strumentali, esami di laboratorio, viene richiesta la corresponsione del ticket. Chi avesse la necessità assistenza medica, si può rivolgere all Azienda per i Servizi Sanitari (ASS) e agli Ospedali del Servizio Sanitario Regionale o Case di Cura private convenzionate Questa tessera assicura la e copertura lb laboratori convenzionati di prestazioni portando medicalmente conse la necessarie propria Tessera. contenute nel Regolamento (CE) del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 631 del 31/03/2004, art. 1 e 2 e da diritto a ricevere le cure nel Paese in cui ci si trova. Il tipo di assistenza è diretta e pertanto nulla è dovuto. Per le visite specialistiche, esami strumentali, esami di laboratorio, viene richiesta la corresponsione del ticket, come del resto ai cittadini italiani che non è rimborsabile.

4 TEAM Una curiosità : in Svizzera e in Francia vige un sistema basato sull assistenza in forma indiretta, quindi, il più delle volte viene richiesto il pagamento delle prestazioni. E bene sapere che il rimborso può essere richiesto direttamente sul posto all istituzione competente (alla LAMal per la Svizzera ed alla CPAM competente per la Francia), presentando le ricevute e la documentazione sanitaria. E importante sapere che la TEAM non può essere utilizzata per il trasferimento all estero per cure di alta specializzazione (cure programmate).

5 Secondo la direttiva del Ministero della salute del luglio 2009 il cittadino comunitario che soggiorna in un paese membro per più di tre mesi deve possedere due requisiti ovvero disporre di risorse economiche necessarie Per agevolare la libera circolazione all interno della U.E., una direttiva del e la copertura di un assicurazione malattia completa. Il titolare della Ministero della salute del luglio 2009, il cittadino comunitario che TEAM in corso di validità, continua ad espletare il diritto di ricevere le soggiorna in un paese membro per più di tre mesi deve possedere due cure medicalmente necessarie. Art 22 del Reg CEE 1408/71 requisiti, ovvero disporre di risorse economiche necessarie al mantenimento e la copertura di un assicurazione malattia completa. Il titolare della TEAM in corso di validità, continua ad espletare il diritto a ricevere le cure medicalmente necessarie. Art 22 del Reg. CEE 1408/71

6 Chi avesse la necessità di assistenza medica, si può rivolgere all Azienda per i Servizi Sanitari (ASS) e agli Ospedali del Servizio Sanitario Regionale o alle Case di Cura private convenzionate e laboratori convenzionati, portando con se la propria Tessera sanitaria, quindi l assistito deve esibire la TEAM.

7 Per i cittadini comunitari che soggiornano per un periodo inferiore ai tre mesi non sono previste formalità se non il possesso del documentò di identità. Coloro che soggiornano per più di tre mesi, devono essere nella condizione di lavoratore autonomo o di studente iscritto presso un istituto pubblico o riconosciuto dallo stato o per la frequenza di un corso di studi o formazione professionale che disponga di condizioni economiche per se e per i suoi famigliari. Devono recarsi in Comune per notificare della propria presenza. Coloro che spostano la propria residenza, secondo la direttiva del Direttiva del Ministero della Salute del 2007 ( il Diritto di soggiorno per i cittadini comunitari, e il Decreto Legge n. 30 del 2007, n. 30), possono accedere al Servizio Sanitario Regionale formalizzando l iscrizione e presentando gli attestati di diritto E106, E109, E120, E121, rilasciati dal proprio Paese. Sono inoltre necessari i seguenti documenti: codice fiscale; passaporto o carta di identità; certificato di residenza nella città o la richiesta inoltrata all ufficio anagrafe; lettera o certificato del programma di studi che si sta seguendo;

8 CHE COSA SONO GLI ATTESTATI DI DIRITTO Il modello E106 è una attestato di diritto alle prestazioni in natura, per malattia e maternità, che viene si rilasciato al residente in un pese diverso da quello competente. Questo modello attesta che il cittadino gode dell assistenza sanitaria nel proprio paese di origine e anche il diritto delle prestazioni per malattia e maternità nel paese dove sposta la residenza. Questo modello è necessario per il rimborso da parte dell Organismo che assicura. Le prestazioni possono essere erogate su tutto il territorio nazionale, per questa ragione è previsto il rilascio dell allegato n. 4, da parte della competente Azienda Sanitaria, proprio per favorire la continuità delle cure. L iscrizione al SSR da il diritto alla scelta del medico (e/o pediatra) di base. Il modello E109 è il certificato che consente l iscrizione dei familiari di una persona assicurata, (lo studente a carico del proprio famigliare). Anche per loro è prevista l iscrizione al S. S. R. con relativa emissione della tessera sanitaria e scelta del medico (e del pediatra), di fiducia effettuata dall utente.

9 modello E120 è l attestato di diritto alle prestazioni in natura per coloro che richiedono la pensione. Per l iscrizione dell assistito al Servizio Sanitario Regionale con la conseguente scelta del proprio medico (e/o pediatra) di base. Per i pensionati e per i loro famigliari si usa il modello E 121. Come per i precedenti anche in questo caso è prevista l iscrizione al S. S. R. con relativa emissione della tessera sanitaria e scelta del medico (e del pediatra )di fiducia effettuata dall utente. Al momento dell iscrizione gli utenti possono scegliere un medico di famiglia che parli inglese o altre lingue straniere. Verrà rilasciata la tessera sanitaria senza alcun pagamento. La validità della tessera è annuale, rinnovabile per il periodo di validità dell attestato comunitario, quando lo stesso sia inferiore all anno.

10 IL CITTADINO COMUNITARIO CHE VOLESSE ISCRIVERSI AL SSR SISTEMA SANITARIO REGIONALE Con gli attestati di diritto e l iscrizione al SSR si ottiene il diritto a godere degli stessi diritti dei cittadini italiani, più precisamente comprende: ricovero ospedaliero e cure mediche specialistiche (esami, operazioni chirurgiche e medicazioni post operatorie); medico di base di libera scelta(e in caso di figli in età infantile, un pediatra); cure mediche specialistiche (pediatriche, ostetriche ecc) medicazioni (a tariffa ridotta); test ed esami di laboratorio; servizio ambulanze e altre tipologie di assistenza medica (ad esempio i consultori familiari, ecc); Da ricordare che il costo dei servizi offerti dal SSR richiede il pagamento di un ticket (in certi casi e per alcune patologie o condizioni fisiche esiste l esenzione totale o parziale, esiste inoltre l esenzione ticket per reddito ed età), non c è ticket per il ricovero ospedaliero che è totalmente gratuito.

11 occorre ricordare che la normativa Europea è in continua evoluzione, i casi che si presentano sono sempre molto personali e particolari, ciò comporta delle oggettive difficoltà. Perciò accade che, nell attesa che tutti i paese membri si allineino, i cittadini incontrino inevitabili disagi, come per esempio l impossibilità di ottenere alcuni modelli. Cosa può fare Lo studente comunitario che risiede in Italia senza il modello E106? Può di stipulare una polizza sanitaria privata che copra tutti i rischi (inclusa la maternità). La polizza può essere stipulata in Italia o nel proprio paese di origine (in questo caso deve prevedere la copertura in Italia). Se invece si è già in possesso di una assicurazione privata si può richiedere l estensione per l Italia. Ricordiamoci che chi è in possesso di una polizza sanitaria privata non può in ogni caso accedere al SSR. Inoltre la polizza deve soddisfare i seguenti requisiti: - avere l estensione geografica g per l Italia (come già detto); - garantire la copertura di tutti i rischi; - avere la validità almeno di un anno e riportare la data di scadenza; - coprire anche altri membri della famiglia (da specificare il grado di parentela); - delineare le procedure da seguire per il rimborso delle spese mediche sostenute.

12 La Direzione Centrale Salute Protezione e Politiche Sociali, ha posto dei quesiti al Ministro della Salute per conoscere qual è il comportamento corretto. Nell attesa di ricevere risposta, in via transitoria, ha disposto che le Aziende per i Servizi Sanitari possano iscrivere lo studente comunitario al SSR volontariamente, come avviene per gli studenti non comunitari. Per maggiori informazioni sul Sistema Sanitario Regionale o sulle modalità di registrazione, ci si può rivolgere ALL UFFICIO MEDIAZIONE CULTURALE dell Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 Triestina, in Via Sai 7/1-1 piano stanza 138 c/o il Distretto n. 4

13 ASSISTENZA SANITARIA PER RICERCATORI EU/EEA Permanenza per meno di tre mesi I cittadini dei Paesi Membri della UE, dei Paesi dello Spazio Economico Europeo e Svizzeri, con la tessera sanitaria europea/team (rilasciata dalla Autorità sanitaria del proprio Paese di origine) sono coperti per le prestazioni medicalmente necessarie e le cure mediche prestate da un medico di famiglia. Viene richiesto il pagamento del ticket in caso di prescrizioni per visite mediche ambulatoriali specialistiche, esami strumentali di laboratorio, cure dentali e orali. Anche in questi casi chi avesse bisogno di assistenza medica, può rivolgersi all Azienda per i Servizi Sanitari (ASS) ed agli Ospedali del Servizio Sanitario Regionale, alla Case di Cura Private Convenzionate, Laboratori convenzionati. Bisogna sempre portare con sé la propria tessera sanitaria europea/team.

14 ASSISTENZA SANITARIA PER RICERCATORI EU/EEA Presenza maggiore per più di tre mesi Chi soggiorna in Italia per più di tre mesi e ha un contratto di lavoro (autonomo o subordinato), assoggettato agli obblighi IRPEF (Imposta Reddito Persone Fisiche), può accedere al Servizio Sanitario Regionale con l iscrizione obbligatoria). Per potersi iscrivere è necessario consegnare i seguenti documenti: - passaporto o carta di identità; - codice fiscale; - certificato di residenza a Trieste (o la richiesta inoltrata all ufficio anagrafe); - contratto di lavoro.(registrato comunicazione all INPS) Sempre al momento della registrazione si può scegliere un medico di famiglia che parli inglese o altre lingue straniere. Verrà rilasciata la tessera sanitaria senza alcun pagamento. La validità della tessera corrisponderà alla scadenza del contratto di lavoro se a tempo determinato.

15 IL RICERCATORE U.E. CON FAMILIARI A CARICO Anche i familiari a carico (moglie, figlio/i) possono beneficiare del Servizio Sanitario Regionale iscrivendosi presso all Ass. Per questo è necessario portare con sé, al momento dell iscrizione obbligatoria, il contratto di lavoro (dovrebbe indicare se ci sono familiari fiscalmente a carico) oppure una attestazione, da parte del datore di lavoro, sui familiari fiscalmente a carico. COLORO CHE FREQUENTANO UN CORSO DI STUDI PHD, O UN DOTTORATO DI RICERCA O HA UN CONTRATTO TIPO ASSEGNISTA DI RICERCA O SEMPLICEMENTE UNA BORSA DI STUDIO. In tutti questi casi non ci si può iscrivere al Servizio Sanitario Regionale in quanto il salario percepito è esente dal pagamento dell IRPEF(Imposta Reddito Persone Fisiche). Pertanto in tutti questi casi occorre stipulare una polizza assicurativa privata che copra tutti i rischi inclusa la maternità.

16 ASSICURAZIONE PRIVATA La polizza può essere stipulata in Italia o nel proprio paese (in questo caso deve prevedere la copertura in Italia). Chi avesse già un assicurazione privata si può richiedere l estensione per l Italia. In presenza della polizza sanitaria privata non può essere fatta l iscrizione al SSR. Inoltre la polizza deve soddisfare i seguenti requisiti: avere l estensione geografica per l Italia; garantire la copertura di tutti i rischi; avere la validità almeno di un anno e riportare chiaramente la data di scadenza; coprire anche altri membri della famiglia (da specificare il grado di parentela); delineare le procedure da seguire per il rimborso delle spese sostenute. mediche

17 ASSISTENZA SANITARIA STUDENTI NON EU Chi proviene da un da un Paese Extra U. E non appartenente allo Spazio Economico Europeo e non Convenzionato Bilateralmente con l Italia, deve richiedere il permesso di soggiorno per motivi di studio, previsto dall art. 34, c. 4, lett. a) del Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero n. 286 dd (S. O. n. 139/L alla G.U. del , n. 191). Con il permesso di soggiorno per motivi di studio, ci si potrà iscrivere volontariamente al Servizio Sanitario Regionale, pagando il previsto contributo forfetario annuo, pari ad 149,77, disposto dal D.M. 08 Ottobre 1986, Art. 4 (G.U. 10/11/86, n. 261), valido per l anno solare, dal 1 gennaio al 31 dicembre. Questo contributo non non è frazionabile e non ha decorrenza retroattiva, proprio perché l iscrizione ha valore costitutivo del diritto all assicurazione sanitaria, a differenza dell assicurazione obbligatoria nella quale l iscrizione ha solo valore ricognitivo. Chi decidesse per una polizza sanitaria privata (ad esempio INA Assitalia) a copertura di tutta la durata del soggiorno in Italia, deve sapere che copre solo le cure urgenti e il servizio di pronto soccorso.

18 La polizza di INA Assitalia prevede il pagamento di un bollettino presso qualsiasi ufficio postale in Italia e intestarlo a "Assitalia Agenzia Generale, Roma Conto 20, Polizza sanitaria studenti non EU", conto corrente (c/c) no Il costo è di 49 euro per sei mesi e di 98 euro per un anno. Per maggiori informazioni sul Sistema Sanitario Regionale o sulle modalità di registrazione, ci si può rivolgere ALL UFFICIO MEDIAZIONE CULTURALE dell Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 Triestina, in Via Sai 7/1-1 piano stanza 138 c/o il Distretto n.4 sp?id=594&menu=strumentieservizi

19 L assicurazione sanitaria del proprio Paese è valida anche in Italia? L assicurazione sanitaria valida nel Paese di origine e quest ultimo ha firmato accordi di reciprocità o specifiche Convenzioni Bilaterali in materia Assicurazioni o di Sicurezza Sociale con l Italia, come Argentina, Australia, Bosnia and Herzegovina, Brasile, Capoverde, Croazia, Kossovo, Macedonia, Montenegro, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino, Serbia, Tunisia, Vojvodina, ecc), può richiedere l estensione della copertura assicurativa sanitaria in Italia. Attenzione: questa operazione deve essere fatta prima di partire per l Italia. Il documento attestante l estensione della copertura assicurativa contro le malattie, in regime convenzionale, va consegnato alla ASS che confermerà la validità dell estensione sul territorio italiano. Nel caso in cui la copertura sanitaria valida nel proprio Paese non permetta l estensione in Italia, ci si deve rivolgere alle Autorità sanitaria competente e chiedere il rilascio di un certificato che consenta l iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Regionale pagando la quota annuale prevista, pari a = euro.

20 L ASSICURAZIONE SANITARIA DEL PROPRIO PAESE L assicurazione privata del proprio Paese non viene riconosciuta dalla Questura ai fini della richiesta del permesso di soggiorno, a meno che non sia accompagnata da una lettera ufficiale dell Ambasciata o del Consolato italiano che certifichi la validità della polizza. Per accettarne la validità la polizza deve soddisfare i seguenti requisiti: Coprire le spese in caso di trattamenti urgenti e ricovero ospedaliero; Essere valida per tutta la durata del soggiorno in Italia; Garantire il rimpatrio del titolare in caso di gravi malattie; Essere in Inglese o tradotta in italiano (la traduzione deve essere autentificata dall Ambasciata o dal Consolato italiano); Essere valida in tutti i paesi Schengen; Il limite previsto deve essere di Maggiori informazioni potranno essere richieste al Ministero degli Affari Esteri.

21 Nel caso la copertura sanitaria non fosse estensibile in Italia si deve richiedere alle Autorità competenti di rilasciare il certificato che consenta l iscrizione volontaria al SSR. Per l iscrizione al Servizio Sanitario Regionale occorre presentare i seguenti documenti "Scheda di iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Regionale ; Permesso di soggiorno o la ricevuta emessa dall ufficio postale al momento della presentazione della domanda; Passaporto e visto d ingresso; codice fiscale ricevuta originale del pagamento di euro ; Autocertificazione di non possedere altri introiti al di fuori della borsa di studio; Certificato di residenza (se a Trieste) o autocertificazione del domicilio a Trieste (lo stesso idii indirizzo idi indicato nella richiesta ihi dl del permesso di soggiorno). Prima di rivolgersi all ASS con gli originali dei documenti di cui sopra, bisogna pagare il contributo, tramite, il bollettino apposito presso un qualsiasi Ufficio Postale.

22 La tessera sanitaria i viene rilasciata i immediatamente t dll ASS dall ASS senza il pagamento di costi aggiuntivi. La tessera sanitaria ha la validità annuale, a decorrere dall 01 gennaio sino al 31 dicembre dell anno solare relativo all esercizio in corso, contenuto nel permesso di soggiorno. Il relativo contributo dovuto non è frazionabile. Una volta registrati al SSR si potrà scegliere il medico di base ed è possibile richiedere un medico che parli inglese o altre lingue. Attenzione: chi richiedesse l iscrizione al SSR presentando la ricevuta dell Ufficio Postale per la richiesta del permesso di soggiorno, l iscrizione al SSR sarà temporanea, pari a 1 mese (pagando la quota di euro La tessera sanitaria temporanea può essere rinnovata entro il 31 dicembre dello stesso anno. Se invece il permesso di soggiorno è in corso di rinnovo, la tessera sanitaria sarà rilasciata ata per un massimo di 4mesi.

23 Ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica , n. 394, di cui all art. 14, c. 4., quale (Regolamento recante norme di attuazione del Testo Unico delle disposizioni i i i concernenti la disciplina i dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, a norma dell art. 1, c. 6 del D. Leg. 25 luglio 1998, n. 286 (G.U. Serie Generale n. 258 del ) 1999) è stabilito che il permesso di soggiorno per motivi di studio o formazione consente, per il periodo di validità dello stesso, l esercizio di attività lavorative subordinate per un tempo non superiore a 20 ore settimanali, anche cumulabili per 52 settimane, fermo restano il limite annuale di ore.

24 Iscrizione al SSR Per iscriversi è necessario pagare il costo della registrazione pari ad euro = attraverso il bollettino postale intestato a (C/C) no ; account holder (intestato a) "Servizio Sanitario Regionale - Regione FVG"; reason for payment (causale del pagamento) "Iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Regionale - Studio". Solo dopo aver pagato il bollettino è possibile recarsi all ASS e richiedere l iscrizione. Attenzione: la scadenza della registrazione è il 31 dicembre di ogni anno Chi si può iscrivere? L iscrizione al SSR è individuale. Pertanto i familiari a carico sono esclusi. Possono essere iscritti al SSR in base alla motivazione del loro soggiorno in Italia ovvero a quanto attestato nel permesso di soggiorno. Inoltre, se a carico, devono essere stati inclusi nel permesso di soggiorno dello studente. Per i familiari a carico, inseriti nel permesso di soggiorno per motivi di studio, è previsto il pagamento di un contributo forfetario annuale che consente l assicurazione volontaria al SSR, di cui all art. 34, c. 3 del T.U. 286 dd , previo versamento di una quota, quale importo complessivo, pari ad 387,34.=, previsto dallo stesso D.M. 08 ottobre 1986, art. 1.

25 ISCRIZIONE AL SSR PER MOTIVI DI STUDIO - PER ASSISTITI PRECEDENTEMENTE ISCRITTI A TITOLO OBBLIGATORIO Ai sensi dell art art. 32 del D. Leg. 286/1998 così come integrato dall art art. 25 della Legge 189/2002, all atto del compimento della maggiore età, allo straniero che risulti iscritto al Servizio Sanitario Regionale, già ricongiunto sul permesso di soggiorno o sulla carta di soggiorno di uno o di entrambi i genitori, può essere rilasciato il permesso di soggiorno individuale per motivi di studio. E opportuno precisare che, per coloro i quali sono già regolarmente soggiornanti in Italia e precedentemente iscritti a titolo obbligatorio al SSR, tale condizione fa sì che il permesso di soggiorno per motivi di studio rilasciato al compimento del 18 anno di età, non debba comportare il pagamento del contributo al SSR in presenza di una precedente iscrizione a titolo obbligatorio. La pregressa iscrizione a titolo obbligatorio consente, infatti, la conservazione dell iscrizione al S. S. R. allo stesso titolo cioè senza il pagamento del contributo al Servizio Sanitario Regionale.

26 PERMESSO DI SOGGIORNO E TESSERA SANITARIA IN SCADENZA COPERTURA PER I RISCHI Se il permesso di soggiorno è in fase di rinnovo, al contempo sarà fornita una tessera sanitaria temporanea (e rinnovabile per 3 mesi). E sufficiente andare all ASS e portare i seguenti documenti: la tessera sanitaria scaduta; ricevuta della Posta che attesta la richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno; originale del pagamento del bollettino postale per l iscrizione al SSR pari a = (se il permesso di soggiorno è stato rinnovato entro il 31/12 dell anno in corso, non è necessario pagare la quota annuale per l iscrizione al SSR).

27 PER CHI AVESSE STIPULATO UNA POLIZZA SANITARIA PRIVATA La questura non la riconosce utile ai fini della richiesta del permesso di soggiorno, a meno che non ci sia una lettera ufficiale i da parte dell Ambasciata o del Consolato italiano che certifichi la validità della polizza. Per il Servizio Sanitario Regionale, la polizza sanitaria deve soddisfare i seguenti requisiti: coprire le spese in caso di trattamenti urgenti e ricovero ospedaliero urgente; essere valida per tutta la durata del soggiorno in Italia; garantire il rimpatrio del titolare della polizza in caso di gravi malattie; essere valida in tutti i paesi Schengen; essere in inglese o tradotta in italiano (la traduzione deve essere autenticata dall Ambasciata o dal Consolato italiano); Il limite previsto dall assicurazione deve essere di euro Per maggiori informazioni Il limite previsto dall assicurazione deve essere di euro. Per maggiori informazioni rivolgersi all Ambasciata o al Consolato italiano di riferimento.

28 L ASSICURAZIONE SANITARIA DI CUI GODI NEL TUO PAESE È VALIDA ANCHE IN ITALIA Se hai un assicurazione sanitaria nel tuo Paese di origine e quest ultimo ha firmato Accordi di reciprocità o specifiche Convenzioni Bilaterali in materia di Assicurazioni e Sicurezza Sociale con l Italia puoi richiedere l estensione della copertura sanitaria in Italia. Questa operazione deve essere fatta prima di partire per l Italia. Il documento attestante l estensione della copertura assicurativa contro le malattie, in regime convenzionale, va consegnato alla ASS che confermerà la validità dell estensione sul territorio italiano. Per maggiori informazioni:per maggiori informazioni sul Sistema Sanitario Regionale o sulle modalità di registrazione, ci si può rivolgere ALL UFFICIO MEDIAZIONE CULTURALE dell Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 Triestina, in Via Sai 7/1-1 piano stanza 138 c/o il Distretto n.4 enu=strumentieservizi ti i i

29 ASSISTENZA SANITARIA PER RICERCATORI NON EU I ricercatori provenienti da un paese extra EU e vuole studiare o lavorare in Italia, è necessario che possegga un assicurazione medica che copra la malattia, gli incidenti e la maternità. Esistono tre possibilità: stipulare una polizza sanitaria privata valida in Italia prima di partire; iscriversi al Servizio Sanitario Regionale (Assicurazione volontaria); stipulare una polizza sanitaria privata in Italia da una assicurazione nazionale. L iscrizione obbligatoria al Servizio Sanitario Regionale avviene solo se titolare di un contratto di lavoro italiano ed assoggettato agli obblighi IRPEF(Imposta Reddito persone fisiche)

30 IN GENERALE IL RICERCATORE HA LE SEGUENTI TIPOLOGIE DI I CONTRATTO LAVORATIVO - lavoro subordinato; - lavoro autonomo (es. co.co.co.); - borsa di addestramento alla ricerca Se il contratto di lavoro, secondo la legislazione italiana, è di tipo subordinato o autonomo ed è assoggettato agli obblighi IRPEF, allora ci si può iscrivere obbligatoriamente al SSR, ma occorre essere muniti del previsto permesso di soggiorno. Nel caso in cui il contratto è del tipo borsa di addestramento alla ricerca, si faccia riferimento alle informazioni per studenti NON EU. In questo caso l iscrizione al SSR è in regime di assicurazione volontaria e costa euro, per un anno, applicabile però soltanto, qualora non si possiedono redditi diversi da borse di studio o da sussidi economici, erogati da Enti pubblici italiani.

31 Se il ricercatore possiede redditi diversi da borse di studio o sussidi, non soggetto all IRPEF, può iscriversi al S.S.R, assicurazione volontaria, previo versamento del previsto contributo annuale corrispondente ad una quota che dovrà essere stabilita, in applicazione dell aliquota del 7,5%, calcolata sull importo reddituale fino ad ,28 28 e del 4% per gli importi reddituali eccedenti fino ad ,69.=, secondo le disposizioni del Decreto Ministeriale , art. 1 (G.U , n. 261). L iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Regionale è valida per l anno solare non è L iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Regionale è valida per l anno solare, non è frazionabile e non ha decorrenza retroattiva, disciplinata dall articolo n. 34 del T.U. 286/98

32 Attenzione: la prima emissione della tessera sanitaria è limitata a tre mesi e può essere rinnovata finché non si ottiene il permesso di soggiorno. Una volta ottenuto il documento, bisogna recarsi all ASS ed estendere la validità della tessera sanitaria fino alla scadenza del permesso stesso (di solito 1 anno oppure secondo la scadenza del contratto lavorativo quando è inferiore ai 12 mesi). Come già sottolineato più volte, al momento dell iscrizione è possibile scegliere un medico di famiglia, si può optare per un medico che parli inglese o altre lingue.

33 IL PERMESSO DI SOGGIORNO E DI CONSEGUENZA ANCHE LA TESSERA SANITARIA Se il permesso di soggiorno è in fase di rinnovo, verrà fornita una tessera sanitaria temporanea (e rinnovabile per 3 mesi). E sufficiente andare all ASS con i seguenti documenti: la tessera sanitaria scaduta; ricevuta della Posta che attesti la richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno; dichiarazione del datore di lavoro che il contratto lavorativo è stato prolungato.

34 Chi ha familiari a carico che vivono in Italia Per poter estendere la copertura assicurativa sanitaria garantita dal SSR, quale iscrizione obbligatoria estesa anche ai propri familiari fiscalmente a carico, questi devono essere inclusi nella domanda del permesso di soggiorno. chi ha l assicurazione privata nel proprio Paese. In questo caso, come già accennato non viene riconosciuta dalla Questura (utile ai fini della richiesta del permesso di soggiorno) a meno che non ci sia una lettera ufficiale da parte dell Ambasciata o del Consolato italiano che certifichi la validità delle polizza. Per il Servizio Sanitario Regionale, la polizza sanitaria deve soddisfare i seguenti requisiti: coprire le spese in caso di trattamenti urgenti e ricovero ospedaliero urgente; essere valida per tutta la durata del tuo soggiorno in Italia; garantire il rimpatrio i del titolare della polizza in caso di gravi malattia; essere in inglese o tradotta in italiano (la traduzione deve essere autenticata dall Ambasciata o dal Consolato italiano); essere valida in tutti i Paesi Schengen. Il limite previsto dalla assicurazione deve essere di euro. Per maggiori informazioni: Ministero degli Affari Esteri

35 QUANDO L ASSICURAZIONE SANITARIA DEL PROPRIO PAESE È È VALIDA ANCHE IN ITALIA Come già ribadito più volte anche in questi casi il cittadino che ha un assicurazione sanitaria nel Paese di origine, si può richiedere l estensione della copertura sanitaria, in regime convenzionale, in Italia quando il Paese in oggetto ha firmato Accordi di Reciprocità o specifiche Convenzioni Bilaterali in materia di Assicurazioni o Sicurezza Sociale con l Italia (ad esempio Argentina, Australia, Bosnia and Herzegovina, Brasile, Capoverde, Croazia, Kossovo, Macedonia, Montenegro, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino, Serbia, Tunisia, Vojvodina, ecc). Questa operazione è importante che venga fatta prima di partire per l Italia. Il documento attestante l estensione della copertura assicurativa contro le malattie va consegnato alla ASS che confermerà la validità dell estensione sul territorio italiano.

36 Grazie per l attenzione Direzione Centrale Salute e Protezione Sociale Servizio Assistenza Sanitaria Riva Nazario Sauro, 8 TRIESTE

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI A cura di Rossella Segurini Azienda Usl di Ravenna - U.O. Direzione Amministrativa dell Assistenza Distrettuale Procedimenti

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa

ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa Luglio 2014 Azienda Sanitaria Locale di Brescia DIPARTIMENTO CURE PRIMARIE Direttore: Dr. Fulvio Lonati

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

Linee Guida Expo Milano 2015 in materia di ingresso e soggiorno degli stranieri

Linee Guida Expo Milano 2015 in materia di ingresso e soggiorno degli stranieri 2 Linee Guida Expo Milano 2015 in materia di ingresso e soggiorno degli stranieri Il presente documento 1 è stato predisposto dal progetto La Mobilità Internazionale del Lavoro in collaborazione con il

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Presentazione. DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale per i Servizi Demografici Area AIRE

Presentazione. DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale per i Servizi Demografici Area AIRE Presentazione Facilitare l accesso ai servizi ai cittadini, sia residenti in Italia che all estero, rappresenta uno degli obiettivi fondamentali dell Amministrazione Pubblica. Esso è ispirato al principio

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

LINEE GUIDA REGIONALI PER L'APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SULL'ASSISTENZA SANITARIA DEI CITTADINI NON ITALIANI PRESENTI IN TOSCANA

LINEE GUIDA REGIONALI PER L'APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SULL'ASSISTENZA SANITARIA DEI CITTADINI NON ITALIANI PRESENTI IN TOSCANA Allegato A) ASSESSORATO ALLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE LINEE GUIDA REGIONALI PER L'APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SULL'ASSISTENZA SANITARIA DEI CITTADINI NON ITALIANI

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

SJ. /.;j.,/!1f l.9-,ç; Prot. D.3Wledel

SJ. /.;j.,/!1f l.9-,ç; Prot. D.3Wledel SJ. '. :! I. l i,... ". ' ~i"ne 'Cumj'oniu f/$eddén&e Prot. D.3Wledel /.;j.,/!1f l.9-,ç; Ai Commissari Straordinari delle Aziende Sanitarie Locali Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Ai Direttori

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com www.mgmbroker.com MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Le Casse di MGM WELFARE nascono con l obiettivo di offrire le migliori prestazioni assicurative presenti sul mercato, insieme

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 RECUPERO CREDITI L agente in attività finanziaria può svolgere l attività di ristrutturazione e recupero dei crediti? Si. L art. 128-quaterdecies del TUB

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo VA : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro subordinato ai sensi degli artt. 14 comma 6 e 39 comma 9 del DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni Informazioni

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

Nome e cognome. Cittadinanza: Residenza permanente: Località, indirizzo e numero civico. CAP Località Comune. CAP Località Comune

Nome e cognome. Cittadinanza: Residenza permanente: Località, indirizzo e numero civico. CAP Località Comune. CAP Località Comune IV/ MINISTERO DEL LAVORO, DELLA FAMIGLIA E DEGLI AFFARI SOCIALI Centro di assistenza sociale I dati vanno scritti con lettere maiuscole. Prima di compilare il modulo leggere attentamente le istruzioni

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO PUBBLICAZIONI DELLA DIREZIONE

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE Testo aggiornato al 20 settembre 2013 Decreto ministeriale 26 marzo 2013 Gazzetta Ufficiale 8 agosto 2013, n. 185 Contributo alle spese dovuto dai soggetti pubblici e privati e dalle società scientifiche

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

AGGIORNAMENTO MEDICO OBBLIGATORIO DEI

AGGIORNAMENTO MEDICO OBBLIGATORIO DEI REGIONE ABRUZZO AGGIORNAMENTO MEDICO OBBLIGATORIO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE ANNO 2013/2014 ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI A cura di: S. Di Marco, M. Di Paolantonio, G. Salvio 1 INDICE Obiettivi

Dettagli

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA. Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE

AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA. Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE 2013 0 La Guida ai servizi territoriali del Distretto Socio-sanitario n. 20 : come e

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

CONTRIBUTI FIGURATIVI

CONTRIBUTI FIGURATIVI I CONTRIBUTI COSA SONO: I contributi determinano il diritto e l'importo della pensione. SI SUDDIVIDONO IN: - mensili - settimanali - giornalieri Un anno, composto di 12 mesi, comporterà 12 contributi mensili

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO guida alla richiesta di benefici e agevolazioni Disabilità e invalidità guida alla richiesta di benefici e agevolazioni ultimi decenni il mondo della disabilità

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli