1. STAZIONE APPALTANTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. STAZIONE APPALTANTE"

Transcript

1 PROVINCIA DI PESARO E URBINO AREA 2 SERVIZI INTERNI SERVIZIO 2.2 CONTABILITA ECONOMICO-FINANZIARI, ECONOMATO, PROVVEDITORATO, TRIBUTI, FINANZIMENTI, GESTIONE DEBITI E LIQUIDITA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA COMUNITARIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA DELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO PER IL TRIENNIO SUDDIVISA IN N. 8 LOTTI APPALTO SUDDIVISO IN N. 8 LOTTI Da aggiudicare SINGOLARMENTE Il valore dell appalto complessivo lordo triennale a base d asta è pari ,00 - il valore dell appalto su base annua è di ,00 INDICE: ****** Numero gara (Simog): C.I.G.: specifico per ogni singolo lotto CPV: Oggetto Principale servizi assicurativi Importo tassa AVCP = specifico per ogni singolo lotto 1. STAZIONE APPALTANTE OGGETTO VALORE DELL APPALTO - IMPORTO A BASE DI GARA FINANZIAMENTO LUOGO DI PRESTAZIONE DELLA FORNITURA SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE REQUISITI MINIMI DI PARTECIPAZIONE VALIDITÀ E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA BUSTA A - DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA BUSTA B - OFFERTA TECNICA BUSTA C - OFFERTA ECONOMICA PROCEDURA DI GARA E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE INDIVIDUAZIONE E VERIFICA DELLE EVENTUALI OFFERTE ANORMALMENTE BASSE INFORMAZIONI COMPLEMENTARI RICHIESTA INFORMAZIONI... Pagina 1 di 27

2 Premesse Il presente disciplinare costituisce integrazione al Bando di gara comunitario relativamente ai requisiti e modalità di partecipazione alla gara, alla documentazione da presentare, alle modalità di compilazione e presentazione dell offerta e in generale a tutte le condizioni regolanti la procedura di aggiudicazione dell appalto. 1. STAZIONE APPALTANTE Provincia di Pesaro e Urbino - Area 2 Servizi Interni - Servizio Contabilità Economico Finanziaria, Economato, Provveditorato, Tributi, Finanziamenti, Gestione debiti e Liquidità Viale Gramsci n Pesaro (PU) indirizzo e punti di contatto presso i quali sono disponibili informazioni: Responsabile Unico del Procedimento: Rag. Enzo Fazi Funzionario Responsabile P.O Economato Provveditorato Patrimonio - V.le Gramsci, 4 Pesaro Telefono Fax profilo di committente - Posta elettronica certifica (PEC) Indirizzo e punti di contatto del Broker incaricato dalla stazione appaltante per la gestione ed esecuzione dei servizi di cui ai lotti in appalto: Società di Brokeraggio Centrale Gpa spa Via degli Abeti, Pesaro referente del Broker: Sig.ra Fiorella Zanello tel cell Fax OGGETTO DELL APPALTO La Provincia di Pesaro e Urbino, in esecuzione della determinazione n del con la quale è stato autorizzato l espletamento di una gara di appalto da attuarsi mediante procedura aperta, ai sensi degli artt. 3 comma 37 e 55 comma 5 del Decreto Legislativo n.163 del 12/04/2006 e s.m.i., intende affidare il servizio assicurativo (rientrante nella Cat. 6 - Servizi finanziari lett. a) servizi assicurativi - dell Allegato II A del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i.) a copertura dei rischi derivanti dalle attività istituzionali dell ente per il triennio 2011/2014, suddiviso in n. 8 Lotti con possibilità di offerta per uno, per più e/o per tutti i lotti. L aggiudicazione dei servizi assicurativi avverrà per singoli lotti. Non sono ammesse offerte in aumento rispetto all importo annuo di ciascun lotto. La Provincia si avvarrà della facoltà di aggiudicare l appalto anche in presenza di una sola offerta formalmente valida, purchè risulti conveniente ed idonea in relazione all oggetto dell appalto ad insindacabile giudizio dell Amministrazione stessa. In caso di mutate esigenze di servizio la Provincia si riserva anche la facoltà di non procedere in tutto o in parte all aggiudicazione. Non sono ammesse offerte parziali o limitate né offerte condizionate. I lotti in numero di 8 (otto) vengono di seguito elencati: Lotti Descrizione CPV Oggetti Codice CIG Importo annuo lordo a base d asta Importo lordo a base d asta triennale Importo tassa Autorità Vigilanza (AVCP) operatore economico Pagina 2 di 27

3 Lotto 1 Polizza All Risks Patrimonio F , ,00. 20,00 Lotto 2 Polizza RCT/RCO B , , ,00 Lotto 3 Polizza Infortuni Cumulativa F , ,00. 20,00 Lotto 4 Polizza Responsabilità Civile E1B , ,00. 35,00 Auto/C.V.T. Lotto 5 CVT corpi veicoli terrestri FF , ,00 Non dovuto Lotto 6 Polizza all risks opere d arte ECB 3.500, ,00 Non dovuto Lotto 7 Polizza RC Patrimoniale E , ,00. 20,00 Lotto 8 Polizza Tutela Legale , ,00. 35,00 Durata del servizio: la durata dei servizi assicurativi è fissata in 36 mesi naturali e consecutivi decorrenti dalle ore 24:00 del al , ovvero da diversa data concordata per ogni singolo lotto aggiudicato. La documentazione di gara comprende: - Bando di gara comunitario - Estratto bando di gara pubblicato in Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 112 del Disciplinare di gara - Allegato A Modello di Istanza di partecipazione e contestuale autocertificazione - Allegato B Modello di Attestazione possesso requisiti generali art.38 del D.Lgs. n Allegato C Modello di Attestazione possesso requisiti generali art.38 c.1 lett.c) del D.Lgs. n.163/06 s.m.i. (soggetti cessati) - Allegato D - Stralcio modello GAP - Allegato E Modello di Delega per Coassicurazione - Allegato 1 - Modello di Dichiarazione di accettazione del capitolato o di proposta di variante; - Allegato 2 - Modello di Scheda Proposta di Variante - Allegato 3 - Modello di Scheda di offerta economica specifica per ognuno dei n. 8 Lotti. - Allegati n. 8 Capitolati Tecnici: LOTTI 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 - Allegato - Elenco sinistri e informazioni sul rischio per le varie polizze - Allegato - Elenco mezzi 3. VALORE DELL APPALTO - IMPORTO A BASE DI GARA Il valore dell appalto complessivo triennale a base d asta è pari ,00 - il valore dell appalto su base annua è di ,00. Ai sensi e per gli effetti dell art. 26. comma 3-bis del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., per la presente tipologia di appalto non vi è obbligo di compilazione del DUVRI e il costo delle sicurezza derivante dai rischi di natura interferenziale è pari a zero. 4. LUOGO DI PRESTAZIONE DEL SERVIZIO Si rinvia ai capitolati tecnici dei singoli lotti. 5. SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE Possono partecipare alla presente gara di appalto i soggetti indicati nell art. 34 comma 1 del D.Lgs. n.163/2006: imprenditori individuali, anche artigiani, società commerciali, società cooperative, consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro, consorzi tra imprese artigiane, consorzi stabili, raggruppamenti temporanei di concorrenti e consorzi ordinari di concorrenti, soggetti che Pagina 3 di 27

4 abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) e operatori economici stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi. Sono ammesse a partecipare le Compagnie Assicuratrici in possesso delle autorizzazioni di legge all esercizio dell attività di assicurazione nei rami assicurativi per i lotti per i quali intendono presentare offerta. E ammessa la partecipazione di più imprese in coassicurazione, ai sensi dell art Cod. Civ.: in tal caso la Compagnia delegataria dovrà dovrà detenere la quota maggioritaria del rischio. La scelta tra la partecipazione singola o in coassicurazione dovrà essere espressa in sede di presentazione dell offerta. Alle imprese che presentino offerta in coassicurazione è preclusa la partecipazione in forma singola o in altra coassicurazione o in altro raggruppamento, per lo stesso LOTTO. Per le imprese che abbiano rapporti diretti di controllo, di collegamento, o siano a loro volta controllate, ai sensi dell art Cod. Civ, è ammessa la contemporanea partecipazione per ogni singolo LOTTO sia dell impresa controllante che dell impresa controllata purchè si dimostri che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell offerta Sia in caso di imprese temporaneamente raggruppate, sia in caso di coassicurazione, sia in caso di offerta singola, dovrà essere garantita la sottoscrizione del 100% dei rischi, pena l esclusione. Per quanto concerne la disciplina dei consorzi si applicano le disposizioni di cui agli artt. 35 e 36 del D.Lgs. n. 163/2006. Si evidenzia che, ai sensi dell art. 36 c.5 D.Lgs. 163/2006, i consorzi stabili sono tenuti ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre, a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione saranno esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato e si applicherà l art. 353 c.p. È vietata la partecipazione a più di un consorzio stabile. Per quanto riguarda la disciplina dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti si applicano le disposizioni di cui all art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006. Non è ammessa la partecipazione di un soggetto come membro di più raggruppamenti o consorzi ordinari di concorrenti; l inosservanza di tale prescrizione comporterà l annullamento dell aggiudicazione o la nullità del contratto, nonché l esclusione dei raggruppamenti o consorzi ordinari di concorrenti di cui tale soggetto fa parte. Si evidenzia che, ai sensi dell art. 37 c.7 D.Lgs. 163/2006, i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro e i consorzi tra imprese artigiane (art.34 c.1 lett.b) D.Lgs.163/2006) sono tenuti ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre, a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione saranno esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato e si applicherà l art. 353 c.p. È consentita la presentazione di offerte da parte di soggetti che non si sono ancora costituiti in raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari di concorrenti. Tuttavia l intenzione di costituirsi in RTI dovrà essere specificata, indicando chiaramente le parti del servizio, i ruoli, le competenze e la suddivisione finanziaria dei singoli soggetti rispetto alla realizzazione del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti o consorziati. La costituzione formale del RTI potrà avvenire successivamente all aggiudicazione del servizio pur se prima dell inizio del servizio stesso. Il servizio dovrà essere eseguito direttamente dall aggiudicatario e il contratto non potrà essere Pagina 4 di 27

5 ceduto, a pena di nullità, salvo quanto previsto dall art.116 D.Lgs.163/2006. È vietata l associazione in partecipazione. L Impresa (se di nazionalità italiana) deve essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili (Legge 12 Marzo 1999, n.68 art.17) e deve inoltre essere esente dalle cause di esclusione dalle gare previste dall art.38 del D.Lgs. n.163 del 12/04/2006 e dalla Legge n.266/2002. I concorrenti stranieri stabiliti in altri Paesi membri dell'u.e. sono ammessi a partecipare alla gara alle medesime condizioni dei concorrenti italiani. I concorrenti stranieri dovranno produrre le certificazioni, le dichiarazioni e i documenti equivalenti in base alla legislazione vigente nei Paesi in cui sono stabiliti, ovvero secondo quanto previsto dall art. 3 D.P.R. n.445/ REQUISITI MINIMI DI PARTECIPAZIONE A pena di esclusione i soggetti interessati dovranno possedere i seguenti requisiti (dimostrabili mediante autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000): a) requisiti di ordine generale di cui all art. 38 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; b) requisiti di idoneità professionale di cui all art. 39 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. (iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura con oggetto sociale comprendente o comunque coerente con l oggetto della gara); c) di essere in regola, ai sensi dell art. 17, Legge 68/99 e s.m.i. con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili; d) possesso dell autorizzazione rilasciata dal Ministero delle attività Produttive o dell ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo) all esercizio dei rami assicurativi oggetto dei LOTTI per cui il concorrente intende presentare offerta (o documentazione equipollente per le Imprese di altro Stato U.E.); e) requisiti di ordine economico-finanziario e tecnico-professionale di cui agli artt.41 e 42 del D.Lgs. 163/06 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi, forniture. In particolare, ai sensi dell art (comma 1, lett. c) - del D.Lgs. 163/06, la dimostrazione della capacità economica e finanziaria dovrà essere fornita mediante dichiarazione, sottoscritta, in conformità alle disposizioni del DPR n. 445, concernente il fatturato globale di impresa e l importo relativo ai servizi nel ramo di rischio relativo al lotto di gara, realizzati negli ultimi tre esercizi ( e 2010) da cui risulti una raccolta premi complessiva nei rami danni non inferiore ad ,00 - requisito valido per tutti i LOTTI salvo che per i LOTTI n. 7 e 8 per i quali la raccolta premi complessiva negli ultimi tre esercizi ( ) non sia inferiore ad ,00 La capacità tecnico-professionale delle imprese, ai sensi dell art. 42 (comma 1 - lett. a) - del Codice, per i lotti n. 1 POLIZZA ALL RISK PATRIMONIO LOTTO N. 3 POLIZZA RCT/RCO LOTTO N. 4 POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE AUTO/C.V.T. LOTTO N. 5 CVT CORPI VEICOLI TERRESTRI LOTTO N. 6 POLIZZA ALL RISK OPERE D ARTE dovrà essere fornita mediante l'elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni ( ), da cui risultino almeno 5 servizi assicurativi analoghi e di importo pari o superiore a quello dei lotti per i quali verrà presentata l offerta, con l'indicazione dei rami di rischio, degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi; se trattasi di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, essi sono provati da certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi; se trattasi di servizi Pagina 5 di 27

6 prestati a privati, l'effettuazione della prestazione è dichiarata da questi o, in mancanza, dallo stesso concorrente. La capacità tecnico-professionale delle imprese, ai sensi dell art. 42 (comma 1 - lett. a) - del Codice, per i LOTTI N. 2 RCTO N. 7 RC PATRIMONIALE N. 8 TUTELA LEGALE dovrà essere fornita mediante l'elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni ( ), da cui risultino almeno 5 servizi assicurativi analoghi e di importo pari o superiore a quello dei lotti per i quali verrà presentata l offerta, di cui almeno due (2) prestati in favore di enti pubblici con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi; se trattasi di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, essi sono provati da certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi; se trattasi di servizi prestati a privati, l'effettuazione della prestazione è dichiarata da questi o, in mancanza, dallo stesso concorrente. Si precisa che in caso di R.T.I. o di Coassicurazione, il possesso dei requisiti di capacità economico finanziario e tecnico-professionale sopra indicati deve essere dimostrato dall insieme delle dichiarazioni prodotte, fermo restando che tali requisiti dovranno essere posseduti per la quota maggioritaria dall impresa mandataria/delegataria. In base al disposto dell art. 42, comma 4, i requisiti di capacità tecnico professionale richiesti possono essere provati in sede di gara mediante dichiarazione sottoscritta in conformità alle disposizioni del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445; al concorrente aggiudicatario è richiesta la documentazione probatoria a conferma di quanto dichiarato in sede di gara. Il concorrente, singolo o consorziato o raggruppato ai sensi dell art.34 del D.Lgs. 163/06, può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico, organizzativo avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto ai sensi dell art.49 del D.Lgs. 163/06 che prevede l istituto dell avvalimento. Le citate dichiarazioni dovranno essere rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 e dalle stesse possono derivare le conseguenze penali di cui all art. 76 del medesimo DPR 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci. In ogni caso di dichiarazioni mendaci, inoltre, la stazione appaltante, ferma restando l applicazione dell art.38 comma 1-ter D.Lgs. n.163/2006 così come inserito dall art.4 del D.L. n.70/2011, provvederà ad escludere il concorrente, ad escutere la garanzia e a trasmettere gli atti all Autorità di Vigilanza per le sanzioni di cui all art.6, comma 11, del D.Lgs. n.163/2006. Il concorrente e l impresa ausiliaria sono responsabili in solido nei confronti della stazione appaltante in relazione alle prestazioni oggetto del contratto. In caso di irregolarità formali, non compromettenti la par condicio fra i partecipanti alla gara, la Provincia di Pesaro e Urbino e/o, per essa, la Commissione di gara, si riservano di richiedere ai partecipanti, ai sensi dell art. 46 del Codice, di completare o fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentati, con facoltà di assegnare, a tal fine, un termine perentorio entro cui i concorrenti dovranno far pervenire i detti completamenti e/o chiarimenti, pena l esclusione dalla gara. 7. VALIDITÀ E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA L offerta, specifica per ogni singolo lotto, dovrà pervenire, pena l esclusione, in plico chiuso idoneamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, contenente la Documentazione Pagina 6 di 27

7 Amministrativa, l Offerta Tecnica e l Offerta Economica, al seguente indirizzo: Provincia di Pesaro e Urbino - Ufficio Appalti e Contratti - Viale Gramsci n PESARO entro il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 03 NOVEMBRE Le offerte dovranno essere inoltrate a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, ovvero postacelere, con avviso che oltre detto termine nessun'altra offerta sarà valida anche se sostitutiva o aggiuntiva di offerte precedenti, che non sarà consentita, in sede di gara, la presentazione di nuova offerta, che non saranno ammesse offerte condizionate o espresse in modo indeterminato o in aumento o con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto. Resta inteso che il recapito del plico rimane a esclusivo rischio del mittente e, ove per qualsiasi motivo lo stesso non pervenisse in tempo utile, l'amministrazione Provinciale non si assume responsabilità alcuna e l offerta sarà esclusa. Non fa fede la data del timbro postale. Nessun rimborso spetterà ai concorrenti per eventuali spese di partecipazione alla presente gara. E' altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano del plico sempre entro il termine perentorio di cui sopra, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 dal lunedì al venerdì e dalle ore 15,00 alle ore 17,00 nei giorni di martedì e giovedì alla P.O Appalti e Contratti, della stazione appaltante, sito in Viale Gramsci n. 4 - Pesaro che ne rilascerà apposita ricevuta. Il plico, pena l esclusione, dovrà essere chiuso, idoneamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura dal legale rappresentante o, nel caso di raggruppamento o consorzio non ancora costituiti, dal legale rappresentante di ciascun operatore economico facente parte del raggruppamento o consorzio. Il plico, pena l esclusione, dovrà recare all esterno: 1) l intestazione del mittente e l indirizzo dello stesso, completo di telefono, fax, e P.IVA (in caso di raggruppamenti sul plico dovrà essere indicato il nominativo di tutti i soggetti facenti capo al raggruppamento, con specificazione dei ruoli di mandatario e mandante e in caso di coassicurazione con specificazione dei ruoli di Compagnia delegataria e Coassicuratrice); 2) l indicazione relativa all oggetto della gara: Gara a procedura aperta, sopra soglia comunitaria, per l affidamento dei servizi assicurativi per il triennio 2011/2014 della Provincia di Pesaro e Urbino suddivisa in N. 8 LOTTI. Partecipazione al LOTTO N. ; 3) la dicitura NON APRIRE. Il plico dovrà contenere, pena l esclusione: 1) Una busta contenente la documentazione amministrativa e recante la dicitura BUSTA A - DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA LOTTON. 2) Una busta contenente l offerta tecnica e recante la dicitura BUSTA B - OFFERTA TECNICA LOTTO N. ; 3) Una busta contenente l offerta economica e recante la dicitura BUSTA C - OFFERTA ECONOMICA LOTTO N. ). Le buste A, B e C dovranno, pena l esclusione: 1) essere chiuse, idoneamente sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura dal legale rappresentante o, nel caso di raggruppamento o consorzio non ancora costituiti, dal legale rappresentante di ciascun operatore economico facente parte del raggruppamento o consorzio. Pagina 7 di 27

8 2) recare all esterno: - l intestazione del mittente (in caso di raggruppamenti sul plico dovrà essere indicato il nominativo di tutti i soggetti facenti capo al raggruppamento, con specificazione dei ruoli di mandatario e mandante e in caso di coassicurazione sul plico dovrà essere indicato il nominativo di tutti i soggetti facenti capo alla Coassicurazione con specificazione dei ruoli di Compagnia delegataria e della/e Coassicuratrice/i). 3) l indicazione relativa all oggetto della gara: Gara a procedura aperta, sopra soglia comunitaria, per l affidamento dei servizi assicurativi per il triennio 2011/2014 della Provincia di Pesaro e Urbino suddivisa in N. 8 LOTTI. Partecipazione al LOTTO N.. 8. BUSTA A - DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA - LOTTO N. Il concorrente deve inserire nella busta Busta A - Documentazione Amministrativa la seguente documentazione: 1) Istanza di partecipazione e contestuale autocertificazione, pena l esclusione, (redatta in conformità al contenuto del modello Allegato A al presente disciplinare scaricabile dal profilo di committente o ritirabile presso la P.O Appalti e Contratti tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore e nei giorni di martedì e giovedì dalle ore alle ore 17.00), redatta in bollo da 14,62, indirizzata alla Provincia di Pesaro e Urbino, sottoscritta dal titolare o dal legale rappresentante del concorrente, con allegata fotocopia semplice di un documento d identità del sottoscrittore ai sensi del D.P.R. n.445/2000 s.m.i.; 2) Attestazione del possesso dei requisiti generali indicati dall art.38 del D.Lgs. n.163 del 12/04/2006, pena l esclusione, (redatta in conformità al contenuto del modello Allegato B al presente disciplinare scaricabile dal profilo di committente o ritirabile presso la P.O Appalti e Contratti tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore e nei giorni di martedì e giovedì dalle ore alle ore 17.00), da compilare ai sensi del D.P.R. n.445/2000 s.m.i. individualmente da parte di: - titolare e direttori tecnici se impresa individuale; - soci e direttori tecnici se società in nome collettivo; - soci accomandatari e direttori tecnici se società in accomandita semplice; - amministratori muniti di rappresentanza e direttori tecnici e socio unico e socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci se altro tipo di società. 3) Attestazione del possesso dei requisiti generali indicati dall art.38, c.1 lett. c), del D.Lgs. n.163 del 12/04/2006 e s.m.i., pena l esclusione, (redatta in conformità al contenuto del modello Allegato C al presente disciplinare scaricabile dal profilo di committente o ritirabile presso la P.O Appalti e Contratti tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore e nei giorni di martedì e giovedì dalle ore alle ore 17.00), con allegata fotocopia semplice di un documento d identità del sottoscrittore e da compilare, ai sensi del D.P.R. n.445/2000 s.m.i., individualmente da parte dei soggetti cessati dalle cariche di cui al punto precedente nell anno antecedente la data di pubblicazione del presente disciplinare di gara. Con riguardo ai soggetti cessati dalla carica è ammesso che il legale rappresentante, ai sensi dell art.47, comma 2, del D.P.R. n.445/2000, produca, a pena di esclusione, una dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà per quanto di propria conoscenza avente il contenuto dell Attestazione di cui al presente punto 3 e specificando le circostanze che rendono impossibile (ad esempio, decesso) o eccessivamente gravosa (ad esempio, in caso di irreperibilità o immotivato rifiuto) la produzione dell Attestazione Allegato C sottoscritta dai soggetti interessati. 4) Stralcio di scheda mod. GAP da compilare per ogni lotto a cui si intende partecipare - Pagina 8 di 27

9 (Allegato D) al presente disciplinare o scaricabile dal profilo di committente o ritirabile presso la P.O Appalti e Contratti tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore e nei giorni di martedì e giovedì dalle ore alle ore 17.00) predisposta ai sensi del D.L. 06/09/1982 n. 269 convertito con modificazioni nella Legge 12/10/1982 n. 726, nonché della Legge 30/12/1991 n. 410, concernente i dati dei partecipanti. 5) Dichiarazione, sottoscritta, in conformità alle disposizioni del DPR n. 445, concernente il fatturato globale di impresa e l importo relativo ai servizi nel settore oggetto del lotto di gara, realizzati negli ultimi tre esercizi ( e 2010) da cui risulti una raccolta premi complessiva nei rami danni non inferiore ad ,00 per tutti i LOTTI salvo che per i LOTTI n. 7 e n. 8 per i quali la raccolta premi complessiva negli ulti tre esercizi ( ) non sia inferiore ad ) Dichiarazione, sottoscritta in conformità alle disposizioni del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445, contenente l'elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni ( ), da cui risultino almeno 5 servizi assicurativi analoghi, di importo pari o superiore a quello dei lotti per i quali verrà presentata l offerta, con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi; se trattasi di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, essi sono provati da certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi; se trattasi di servizi prestati a privati, l'effettuazione della prestazione è dichiarata da questi o, in mancanza, dallo stesso concorrente. Tali requisiti, pena esclusione, dovranno essere prestati, con il minimo di due (2) servizi assicurativi analoghi, in favore di enti pubblici, per i LOTTI N. 2 RCTO N. 7 RC PATRIMONIALE N. 8 TUTELA LEGALE. 6) Garanzia pari al 2% del valore dell appalto, pena l esclusione, sotto forma di cauzione o di fideiussione a scelta dell offerente, predisposta secondo le modalità di cui all art. 75 del D.Lgs. 163/2006. La garanzia dovrà avere validità per almeno 180 giorni decorrenti dal termine ultimo di presentazione dell offerta e prevedere espressamente, pena l esclusione, la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all articolo 1957, comma 2, del codice civile, nonché l operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. L importo della garanzia, ai sensi dell art. 75, comma 7 del D.Lgs. n.163/2006, è ridotto del 50% per i partecipanti alla gara ai quali sia stata rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle normative europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO Per usufruire di tale beneficio, il concorrente dovrà segnalare, in sede di offerta, il possesso del requisito e documentarlo nei modi prescritti dalle norme vigenti. (In caso di RTI o di COASSICURAZIONE: il certificato di qualità dovrà essere posseduto da tutti gli operatori economici facenti parte del raggruppamento o del riparto di coassicurazione- in caso di avvalimento: il certificato di qualità dovrà essere posseduto dal concorrente e dall ausiliario). La garanzia provvisoria presentata dall aggiudicatario sarà svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto, mentre quella dei non aggiudicatari sarà svincolata entro trenta giorni dall aggiudicazione. Gli importi da garantire per ogni singolo lotto sono indicati nel prospetto che segue: Pagina 9 di 27

10 Lotti Descrizione CPV Oggetti Codice CIG Importo lordo a base d asta triennale Importo cauzione provvisoria 2% Lotto 1 Polizza All Risks Patrimonio F , ,00 Lotto 2 Polizza RCT/RCO B , ,00 Lotto 3 Polizza Infortuni Cumulativa F , ,00 Lotto 4 Polizza Responsabilità Civile E1B , ,00 Auto/C.V.T. Lotto 5 CVT corpi veicoli terrestri FF , ,00 Lotto 6 Polizza all risks opere d arte ECB , ,00 Lotto 7 Polizza RC Patrimoniale E , ,00 Lotto 8 Polizza Tutela Legale , ,00 7) Dichiarazione, pena l esclusione, di impegno da parte di un fideiussore a rilasciare, qualora l offerente risultasse aggiudicatario, la garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto di cui all art. 113 del D.Lgs. n.163/ ) Attestazione, per i LOTTI: N. 1 N. 2 N. 3 N. 4 N. 7 N. 8 - pena l esclusione, dell avvenuto versamento, della contribuzione all Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori Servizi Attestazione, dell avvenuto versamento della contribuzione all Autorità per la vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture (dovuta ai sensi dell art. 1 comma 65, della Legge n. 266 del 23/12/2005) nella misura prevista dall art.5 della deliberazione del 03 novembre 2010 della medesima Autorità e secondo la procedura di seguito descritta. Il concorrente si dovrà preliminarmente iscrivere, qualora ancora non lo fosse, al nuovo servizio di Riscossione raggiungibile dalla homepage sul sito web dell Autorità (www.avcp.it), sezione Contributi in sede di gara oppure sezione Servizi. L utente iscritto per conto del concorrente dovrà, quindi, collegarsi al servizio con le credenziali da questo rilasciate e inserire il codice CIG che identifica la procedura alla quale il concorrente rappresentato intende partecipare. Il sistema consentirà il pagamento diretto mediante carta di credito oppure la produzione di un modello da presentare a uno dei punti vendita Lottomatica Servizi, abilitati a ricevere il pagamento. Pertanto sono consentite le seguenti modalità di pagamento della contribuzione: online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sarà necessario collegarsi al Servizio riscossione e seguire le istruzioni a video oppure l emanando manuale del servizio. A riprova dell'avvenuto pagamento, l utente otterrà la ricevuta di pagamento, da stampare e allegare all offerta, all indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei pagamenti effettuati disponibile on line sul Servizio di Riscossione ; in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All indirizzo è disponibile la funzione Cerca il punto vendita più vicino a te ; a partire dal 1 maggio 2010 sarà attivata la voce contributo AVCP tra le categorie di servizio previste dalla ricerca. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovrà essere allegato in originale all offerta. Per i soli operatori economici esteri, sarà possibile effettuare il pagamento anche tramite Pagina 10 di 27

11 bonifico bancario internazionale, sul conto corrente bancario n , aperto presso il Monte dei Paschi di Siena (IBAN: IT 77 O ), (BIC: PASCITMMROM) intestato all'autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. La causale del versamento deve riportare esclusivamente il codice identificativo ai fini fiscali utilizzato nel Paese di residenza o di sede del partecipante e il codice CIG che identifica la procedura alla quale si intende partecipare. Si precisa che l importo del contributo dovrà essere riferito al valore di ciascun singolo lotto per il quale l offerente presenta offerta. Si evidenzia che aver effettuato la contribuzione per un lotto avente un diverso codice CIG rispetto a quello cui si presenta l offerta costituisce motivo di esclusione dalla procedura di gara. Si riportano di seguito gli importi del contributo da versare all AVCP per ciascun lotto: Lotti Descrizione Codice CIG Importo lordo a base d asta triennale Importo tassa Autorità Vigilanza (AVCP) operatore economico Lotto 1 Polizza All Risks Patrimonio F ,00. 20,00 Lotto 2 Polizza RCT/RCO B , ,00 Lotto 3 Polizza Infortuni Cumulativa F ,00. 20,00 Lotto 4 Polizza Responsabilità Civile E1B ,00. 35,00 Auto/C.V.T. Lotto 5 CVT corpi veicoli terrestri FF ,00 Non dovuto Lotto 6 Polizza all risks opere d arte ECB ,00 Non dovuto Lotto 7 Polizza RC Patrimoniale E ,00. 20,00 Lotto 8 Polizza Tutela Legale ,00. 35,00 In caso di ricorso all istituto dell avvalimento, pena l esclusione, il concorrente dovrà presentare la documentazione indicata all art.49 del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i.. In caso di costituendo raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti (artt.34, c.1 lett.d) ed e), e 37 D.Lgs. n.163/2006) - In merito alla documentazione amministrativa sopra indicata, si precisa che ciascun operatore economico che costituirà il raggruppamento dovrà presentare, pena l esclusione dalla gara: l istanza di partecipazione e contestuale autocertificazione redatta in bollo da 14,62 prevista nella documentazione amministrativa (Allegato A) e allegare la fotocopia semplice di un documento d identità dei sottoscrittori ai sensi del D.P.R. 445/2000 s.m.i. l attestazione del possesso dei requisiti generali indicati dall art.38 del D.Lgs. n.163 del 12/04/2006, prevista nella documentazione amministrativa (Allegato B e Allegato C). - Il costituendo raggruppamento, oltre alla documentazione amministrativa già prevista, dovrà produrre, pena l esclusione: dichiarazione di intenti sottoscritta in forma semplice dal titolare o legale rappresentante di ciascun soggetto partecipante al raggruppamento, che indichi (a) l intenzione di costituirsi in raggruppamento e la tipologia del raggruppamento prescelto con l indicazione del soggetto Pagina 11 di 27

12 mandatario e dei mandanti (b) l impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, gli stessi conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza al mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti (c) l impegno a conformarsi alla disciplina prevista dall art. 37 del D.Lgs 163/2006 (d) la quota di partecipazione (suddivisione finanziaria) al raggruppamento (e) le parti delle prestazioni (ruoli e competenze) che ogni soggetto facente parte del raggruppamento intende eseguire (si ricorda, ai sensi dell art.37 c.13 D.Lgs. n.163/2006, che i concorrenti riuniti in raggruppamento temporaneo devono eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento). - La garanzia del 2% e la dichiarazione di impegno da parte di un fideiussore (già previste nella documentazione amministrativa) specifiche per ogni singolo lotto dovranno essere intestate a tutti i soggetti facenti parte del raggruppamento, pena l esclusione. In caso di raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti già costituito (artt.34, c.1 lett.d) ed e), e 37 D.Lgs. n.163/2006) - Il concorrente, oltre alla documentazione amministrativa già prevista, dovrà produrre, pena l esclusione: l atto costitutivo e la procura speciale al legale rappresentante del soggetto mandatario, nelle forme di legge; una dichiarazione sottoscritta dal titolare o legale rappresentante di ciascuno dei soggetti del costituendo raggruppamento, con allegata fotocopia semplice di un documento d identità dei sottoscrittori ai sensi dell art. 47 D.P.R. n.445/2000 s.m.i., contenente (a) l indicazione della quota di partecipazione al raggruppamento e (b) l indicazione delle parti delle prestazioni che ogni soggetto facente parte del raggruppamento intende eseguire (si ricorda, ai sensi dell art.37 c.13 D.Lgs. n.163/2006, che i concorrenti riuniti in raggruppamento temporaneo devono eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento). - La garanzia del 2% e la dichiarazione di impegno da parte di un fideiussore (già previste nella documentazione amministrativa) specifiche per ogni singolo lotto dovranno essere intestate al Mandatario, pena l esclusione, con espressa indicazione che il soggetto garantito è il RTI, ovvero il Consorzio ovvero il GEIE. In caso di consorzi stabili (artt.34, c.1 lett.c), e 36 D.Lgs.163/2006) o consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro o consorzi tra imprese artigiane (art.34 c.1 lett.b) D.Lgs.163/2006) - Il consorzio, oltre alla documentazione amministrativa già prevista, a pena di esclusione dovrà produrre: l atto costitutivo; una dichiarazione contenente l indicazione dei consorziati per i quali il consorzio concorre, a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione saranno esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato e si applicherà l art. 353 c.p.; una dichiarazione, in carta libera, contenente l indicazione delle parti del servizio che ogni consorziato intende eseguire. Pagina 12 di 27

13 In caso di GEIE (artt.34, c.1 lett.f), e 37 d.lgs. n.163/2006) In quanto applicabili, si rinvia a quanto sopra previsto per i raggruppamenti dall art.37 del D.Lgs. n.163/2006. Per le imprese stabilite in stati diversi dall Italia si fa riferimento agli artt. 38, 39 e 47 del Codice e alle ulteriori disposizioni del presente disciplinare. In caso di Coassicurazione art del C.C. - In merito alla documentazione amministrativa sopra indicata, si precisa che ciascun operatore economico che costituirà il raggruppamento in coassicurazione dovrà presentare, pena l esclusione dalla gara: l istanza di partecipazione e contestuale autocertificazione redatta in bollo da 14,62 prevista nella documentazione amministrativa (Allegato A) e allegare la fotocopia semplice di un documento d identità dei sottoscrittori ai sensi del D.P.R. 445/2000 s.m.i. l attestazione del possesso dei requisiti generali indicati dall art.38 del D.Lgs. n.163 del 12/04/2006, prevista nella documentazione amministrativa (Allegato B e Allegato C). - Il raggruppamento in coass, oltre alla documentazione amministrativa già prevista, dovrà produrre, pena l esclusione: dichiarazione di delega per coassicurazione, sottoscritta da tutte le imprese coassicurate deleganti, con impegno a: - riconoscere validi ed efficaci gli atti di gestione del coassicuratore delegatario; - riconoscere fin dal momento della sottoscrizione della delega validi ed efficaci gli impegni assunti e le offerte formulate dal coassicuratore delegatario; - di accettare le quote di assicurazioni riservate dalla compagnia delegataria per ciascuno dei lotti per i quali è presentata offerta nelle percentuali che verranno indicate nella delega stessa. L atto di delega dovrà essere sottoscritta in forma semplice dal titolare o legale rappresentante di ciascun soggetto delegante. - La garanzia del 2% e la dichiarazione di impegno da parte di un fideiussore (già previste nella documentazione amministrativa) specifiche per ogni singolo lotto potranno essere costituite dalla sola compagnia delegataria con indicazione che i soggetti garantiti sono tutte le imprese coassicurate deleganti costituenti il riparto in coassicurazione, ciascuna per la propria quota di partecipazione al rischio. Qualora i concorrenti non utilizzino i modelli predisposti dall Amministrazione provinciale, la documentazione presentata deve riportare, a pena di esclusione, tutte le dichiarazioni presenti nei modelli stessi. Qualora i concorrenti utilizzino i predetti modelli, in presenza di affermazioni tra loro alternative in ordine al possesso di determinati requisiti è obbligo del concorrente evidenziare in modo congruo quale sia la dichiarazione prescelta, per cui verrà escluso il concorrente che non elimini o contrassegni le dichiarazioni riportate nel modello tra loro Pagina 13 di 27

14 incompatibili, in quanto equivalente a mancata dichiarazione. La Provincia si riserva la facoltà di verificare, nei confronti dei concorrenti, la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese in sede di gara mediante l acquisizione dei relativi certificati e tramite accertamenti d ufficio. Qualora tali verifiche non confermino le dichiarazioni rese, si procederà all esclusione dalla gara, all incameramento della cauzione provvisoria e alle necessarie comunicazioni alle competenti autorità. Tali verifiche verranno effettuate anche nei confronti dell aggiudicatario e qualora quanto dichiarato in sede di gara non corrisponda a quanto risulti dai certificati e/o documenti prodotti e/o a quanto accertato d ufficio dalla Stazione Appaltante, si procederà alla revoca dell aggiudicazione, all incameramento della cauzione provvisoria e alle necessarie comunicazioni alle competenti autorità. Si fa presente che in caso di dichiarazioni non veritiere troveranno applicazione le sanzioni previste dal D.P.R. n.445/2000. La busta A contenente la documentazione amministrativa, pena l esclusione, non dovrà contenere alcuna indicazione di tipo economico con riferimento all Offerta Tecnica proposta. 9. BUSTA B - OFFERTA TECNICA LOTTO N. Il concorrente deve inserire nella busta Busta B - OFFERTA TECNICA : In relazione all'offerta dovrà essere inserita: - dichiarazione di accettazione del Capitolato oggetto di offerta o di proposta varianti redatta in conformità al contenuto dell Allegato Modello 1 Dichiarazione di accettazione del Capitolato o di proposta varianti, allegato al presente disciplinare, scaricabile dal profilo di committente o ritirabile presso la P.O tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore e nei giorni di martedì e giovedì dalle ore alle ore 17.00, sottoscritta dal legale rappresentante o da procuratore fornito dei poteri necessari; - descrizione delle eventuali varianti in conformità al contenuto dell Allegato Modello 2) Proposta di variante, completata con le sottoscrizioni del legale rappresentante o di procuratore fornito dei poteri necessari. Si precisa che non sono ammesse varianti relativamente alle Condizioni Generali di Polizza; dette varianti, qualora presentate, saranno ritenute prive di effetto e l offerente resterà comunque impegnato alla propria offerta, ferme restando le Condizioni Generali di Polizza. Relativamente alle Condizioni Particolari di Polizza, a pena di esclusione, saranno ammesse varianti alle condizioni del Capitolato, come sotto definite: - modifica di uno o più articoli del Capitolato; - integrale sostituzione di uno o più articoli del Capitolato; - aggiunta di uno o più articoli non previsti dal Capitolato; - abrogazione integrale di uno o più articoli del Capitolato. Pagina 14 di 27

15 Si precisa che eventuali articoli aggiunti alle Condizioni Particolari di polizza qualora apportino modifiche riconducibili alle Condizioni Generali di Polizza non saranno tenuti in considerazione. Ai fini dell attribuzione del punteggio verrà assegnato un coefficiente di variante per ciascuna tipologia omogenea di garanzia anche se tali modifiche fossero raggruppate in un unico articolo/variante. La Commissione si riserva comunque la facoltà di escludere dalla gara le offerte le cui varianti proposte comportino, a insindacabile giudizio della stessa, una sostanziale modifica della copertura assicurativa richiesta. Le eventuali condizioni migliorative proposte dovranno essere identificate a parte e non saranno conteggiate quali varianti; resta altresì facoltà della Commissione non accettare l inserimento di tali condizioni ed, in tal caso, non verrà attribuito il relativo punteggio. La mancata presentazione della documentazione tecnica richiesta, non consentendo un adeguata valutazione, comporterà l esclusione dell offerta mentre in caso di scarsa ed incompleta presentazione di quanto previsto, l Ente si riserva di richiedere l integrazione della documentazione, ai sensi dell art.46 del D.Lgs.163/06. L offerta tecnica, pena l esclusione, dovrà essere redatta in lingua italiana e sottoscritta con firma leggibile: - dal titolare o dal legale rappresentante del soggetto partecipante; - in caso di costituendo raggruppamento o consorzio, dai legali rappresentanti di tutti soggetti facenti parte del futuro raggruppamento; - in caso di coassicurazione, dal solo legale rappresentante o procuratore fornito di idonei poteri dell impresa delegataria; - in caso di raggruppamento o consorzio già costituito, dal legale rappresentante del soggetto Mandatario. La busta B contenente l offerta tecnica, cui si intende partecipare, pena l esclusione, non dovrà contenere alcuna indicazione di tipo economico con riferimento all Offerta Tecnica proposta. 10. BUSTA C - OFFERTA ECONOMICA LOTTO N. Il concorrente deve inserire nella busta Busta C - OFFERTA ECONOMICA LOTTO N. l offerta economica, predisposta obbligatoriamente secondo il modello n. 3 - Scheda di offerta economica per ciascun lotto al quale si intende partecipare. In caso di discordanza tra il prezzo indicato in cifre e quello indicato in lettere sarà ritenuto valido il prezzo più vantaggioso per l Amministrazione Provinciale. L offerta economica, pena di esclusione, dovrà essere redatta in lingua italiana e sottoscritta con firma leggibile: - dal titolare o dal legale rappresentante del soggetto partecipante; - in caso di costituendo raggruppamento o consorzio, dai legali rappresentanti di tutti soggetti facenti parte del futuro raggruppamento; - in caso di coassicurazione, dal solo legale rappresentante o procuratore fornito di idonei poteri dell impresa delegataria; - in caso di raggruppamento o consorzio già costituito, dal legale rappresentante del soggetto Pagina 15 di 27

16 Mandatario. L offerta economica dovrà essere redatta in carta da bollo da 14,62 (euro quattordici/62). L offerta si riterrà impegnativa per il concorrente per 180 giorni decorrenti dalla data di scadenza per la presentazione della stessa. Non sono ammesse offerte parziali, in aumento, condizionate, indeterminate o riferite solo a parte del servizio oggetto del lotto di appalto o varianti. Ad ogni scheda di offerta deve essere allegata copia fotostatica del documento d identità in corso di validità del sottoscrittore 11. PROCEDURA DI GARA E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE L aggiudicazione dell appalto avverrà, per ogni singolo LOTTO, in base al criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. 163/2006. Le offerte saranno sottoposte all esame di apposita Commissione la quale, in armonia con le disposizioni del Capitolato Tecnico, le esaminerà valutando gli elementi e i fattori di ponderazione di seguito indicati: - Offerta tecnica max punti 70/100 - Offerta economica max punti 30/100 Non sono ammesse offerte in aumento, indeterminate, plurime, condizionate, incomplete. Alla procedura di gara si applicano altresì le disposizioni del vigente Regolamento dei Contratti dell Ente e si fa riferimento altresì all art. 29 del D.Lgs. n.276 del 10/09/03. L apertura delle buste contenenti le offerte avverrà in una sala nella sede della Provincia di Pesaro e Urbino - Viale Gramsci n Pesaro alle ore 9.00 del giorno 08 novembre Eventuali rettifiche al giorno e ora indicati saranno rese note mediante pubblicazione sul profilo di committente della Provincia anche fino al giorno antecedente la data indicata. In tale seduta pubblica la Commissione di gara procederà alla verifica della regolarità dei requisiti di ammissione dei soggetti partecipanti (verifica della corretta e regolare presentazione dei plichi, apertura dei plichi, verifica della presenza e della regolare chiusura delle buste A B C, apertura delle buste A contenenti la documentazione amministrativa, verifica della documentazione amministrativa sorteggio ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. n.163/2006). La stazione appaltante, prima di procedere all apertura delle buste B OFFERTA TECNICA e C OFFERTA ECONOMICA, richiede ad un numero di offerenti non inferiore al 10% delle offerte presentate, arrotondato all unità superiore, scelte con sorteggio pubblico, di comprovare entro 10 giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di capacità economicofinanziaria e tecnico-organizzativa, richiesti nel presente disciplinare di gara, presentando la documentazione indicata in detto disciplinare. Non si procederà al sorteggio di cui all art.48 comma 1 del D.Lgs. n.163/2006 qualora le offerte ammesse risultino in numero non superiore a due, in quanto, ai sensi del comma 2 del medesimo articolo, la richiesta dovrà comunque essere inoltrata sia all aggiudicatario sia al concorrente che seguirà in graduatoria. Pagina 16 di 27

17 Esaurita la fase di ammissione dei concorrenti, in una o più sedute riservate, la Commissione procederà alla valutazione delle offerte tecniche, assegnando i relativi punteggi sulla base dei criteri di selezione e degli indicatori riportati nel successivo punto 11.1, cui si rimanda. Successivamente, in seduta pubblica, che si terrà presso la sala Giuseppe Mari nella sede della Provincia di Pesaro e Urbino Viale Gramsci n Pesaro alle ore del 15 novembre 2011, e la cui eventuale variazione sarà comunicata ai concorrenti ammessi alla gara, tramite fax entro le 24 ore antecedenti, il Presidente della Commissione comunicherà i punteggi attribuiti alle offerte tecniche e procederà all apertura della BUSTA C OFFERTA ECONOMICA e all attribuzione dei relativi punteggi. La Commissione stilerà la graduatoria provvisoria sulla base del punteggio complessivo ottenuto da ciascuna offerta e risultante dalla somma dei punteggi parziali attribuiti all offerta tecnica e a quella economica e procederà all aggiudicazione provvisoria in favore del concorrente che avrà ottenuto il maggior punteggio. Qualora due o più offerte ottengano il medesimo punteggio, per assegnare le rispettive posizioni in graduatoria l Amministrazione si riserva di procedere ai sensi dell art.77 del R.D. n.827/1924. La Commissione trasmetterà all Amministrazione la graduatoria provvisoria con l indicazione del Concorrente aggiudicatario provvisorio. L aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica dei prescritti requisiti. Fermo restando che l Ente procederà alla stipula del contratto, decorso il termine previsto dal comma 10 dell art. 11 del D.lgs. n. 163/06, come modificato dall art. 1 del D.Lgs. n. 53/2010, la Compagnia si impegna a mettere in copertura il rischio a decorrere dalle ore 24,00 della scadenza della relativa polizza, in considerazione, se del caso, dell urgenza di avvio del servizio Criteri per l attribuzione dei punteggi Offerta tecnica Saranno assegnati fino ad un massimo di 70 punti. alle offerte saranno attribuiti: Fino ad un massimo di 55 punti base, ridotti secondo le regole di seguito riportate in caso di variazioni peggiorative delle condizioni di copertura richieste dal capitolato (l accettazione integrale comporterà l assegnazione dell intero punteggio di 55 punti); Fino ad un massimo di ulteriori 15 punti per migliorie, in caso di variazioni migliorative. L attribuzione dei punteggi a ciascuna variante approvata sarà effettuata ad insindacabile giudizio della Stazione appaltalte sulla scorta dei seguenti criteri: ELEMENTI DI VALUTAZIONE Coeff. Min. Coeff. max a) Condizioni di Garanzia Da 0,50 a 1,00 b) Esclusioni Da 0,50 a 1,00 c) Franchigie (esclusa la franchigia frontale) Da 0,70 a 1,00 d) Limiti di indennizzo Da 0,70 a 1,00 e) Modalità di gestione del contratto Da 0,70 a 1,00 f) Varianti migliorative Da 0,01 a 0,50 Pagina 17 di 27

18 A ciascuna variante sono assegnati: coefficienti inferiori ad 1 per varianti che comportino: limitazione/peggioramento delle condizioni di garanzia inserimento/modifica delle esclusioni di garanzia Inserimento/aumento di scoperti e franchigie - riduzione/inserimento di limiti di indennizzo; coefficiente pari ad 1 per varianti considerate equivalenti. Varianti peggiorative: In relazione agli elementi di cui sopra, lettere da a) a d), verrà attribuito il punteggio massimo qualora la proposta di polizza - quale indicata nella relativa scheda contenente l offerta tecnica - non presenti alcuna eccezione. In caso di variazioni peggiorative, il calcolo del punteggio base sarà calcolato secondo la seguente formula: Punteggio Base = 55 x (coefficiente di variante 1) x (coefficiente di variante 2) x etc. I coefficienti di variante saranno determinati nel seguente modo: - la Commissione di gara, a proprio insindacabile giudizio, attribuirà una percentuale, da rapportarsi alla frequenza e/o alla potenzialità di danno dei sinistri il cui indennizzo verrebbe ridotto/annullato dalla variante stessa, secondo la tabella sotto riportata: Frequenza Tabella 1: Potenzialità Scarsa apprezzabile mediamente rilevante rilevante/catastrofale raro/infrequente 5% 15% 30% 50% Possibile 15% 30% 50% 70% Frequente 30% 50% 70% 85% molto frequente 50% 70% 85% 100% dove i criteri sopra riportati sono da intendersi come sotto definiti: Potenzialità Scarsa Danno di entità ipotizzabile inferiore ad ,00 Apprezzabile Danno di entità ipotizzabile superiore ad ,00 ed inferiore ad ,00 Mediamente rilevante Danno di entità ipotizzabile superiore ad ,00 ed inferiore ad ,00 Rilevante/catastrofale Danno di entità ipotizzabile superiore ad ,00 Frequenza Raro/infrequente Possibile Evento che ha probabilità di verificarsi molto scarsa, che in base alle statistiche sinistri degli ultimi anni e/o in relazione ad ipotesi oggettive è valutabile in misura <= ad 1 caso per annualità assicurativa. Evento che ha probabilità di verificarsi, che in base alle statistiche sinistri degli ultimi anni e/o in relazione ad ipotesi oggettive è valutabile in misura compresa tra 2 e 10 casi Pagina 18 di 27

19 per annualità assicurativa. Frequente Molto frequente Evento che ha probabilità di verificarsi apprezzabile, che in base alle statistiche sinistri degli ultimi anni e/o in relazione ad ipotesi oggettive è valutabile in misura compresa tra 10 e 50 casi per annualità assicurativa. Evento che ha probabilità di verificarsi significativa, che in base alle statistiche sinistri degli ultimi anni e/o in relazione ad ipotesi oggettive è valutabile in misura > di 50 casi per annualità assicurativa. Per gli elementi di cui alla lettera e) è stabilita forfetariamente una percentuale del 30% La percentuale identificata come da Tabella 1, verrà conteggiata nella misura riportata in Tabella 2 secondo l insindacabile giudizio della Commissione, in relazione agli effetti della variante proposta sulla garanzia assicurativa: Tabella 2 Classificazione variante e descrizione Variante ininfluente: variante che, pur modificando il testo della clausola oggetto di variante, non apporta modifica alla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante e non ne riduce l efficacia o la riduce in termini trascurabili. Variante che non apporta modifiche alle modalità di gestione del contratto, o le modifica in maniera irrilevante. Variante lievemente penalizzante: variante che apporta una modifica comunque con effetti sulla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante, che però non ne annulla alcuna parte e ne riduce l efficacia in maniera modesta. Variante che apporta modifiche lievi alle modalità di gestione del contratto, pur non modificandone sostanzialmente l operatività. Variante moderatamente penalizzante: variante che apporta una modifica apprezzabile alla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante, pur non annullandone alcuna parte ma riducendone l efficacia in maniera sensibile. Variante che apporta modifiche apprezzabili alle modalità di gestione del contratto, pur non incrementando gli oneri a carico della contraente. Variante mediamente penalizzante: variante che apporta una modifica consistente alla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante, annullando gli effetti di alcune sue parti e/o riducendone l efficacia in maniera sostanziale. Variante che apporta modifiche apprezzabili alle modalità di gestione del contratto, con maggiori oneri e/o minore/diversa efficacia per la Contraente rispetto a quanto previsto nel capitolato. Variante molto penalizzante: variante che apporta una modifica sostanziale alla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante, annullandone completamente gli effetti e/o riducendone l efficacia drasticamente. Variante che apporta modifiche sostanziali alle modalità di gestione del contratto, con pesanti oneri e/o minima/molto diversa efficacia per la Contraente rispetto a quanto previsto nel capitolato. Percentuale da applicare 0% 25% 50% 75% 100% In tal modo si otterrà la Percentuale di Riduzione da applicare al Delta tra il Coefficiente minimo e il Coefficiente massimo previsti, ottenendo quindi il coefficiente di variante secondo la seguente formula: CVar.= CMin. + ( Coeff. - ( Coeff. x PRid.)) dove CVar. = Coefficiente di variante; CMin. = Coefficiente minimo; Coeff. = Delta Coefficiente (Coefficiente Massimo Coefficiente Minimo); PRid.= Percentuale di Riduzione. Varianti Migliorative (lett. e) ed f)): A ciascuna variante migliorativa sarà assegnato un punteggio in base alla seguente formula: Punteggio Migliorie = 15 x (coefficiente di variante a) + 15 x (coefficiente di variante b) + 15 x ecc. Pagina 19 di 27

20 Fino al raggiungimento del punteggio massimo disponibile I coefficienti di variante saranno determinati nel seguente modo: - La Commissione di gara, a proprio insindacabile giudizio, attribuirà una percentuale, da rapportarsi alla frequenza e/o alla potenzialità di danno dei sinistri il cui indennizzo verrebbe incrementato/ottenuto per effetto della variante stessa, secondo la tabella 1. - Per gli elementi di cui alla lettera e) è stabilita forfetariamente una percentuale del 30%. La percentuale sopra identificata, verrà ridotta nella misura sotto riportata secondo l insindacabile giudizio della Commissione, in relazione agli effetti della variante proposta sulla garanzia assicurativa: Classificazione variante e descrizione Variante ininfluente: variante che, pur modificando il testo della clausola oggetto di variante, non apporta modifica alla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante e non ne incrementa l efficacia o la incrementa in termini trascurabili. Variante che non apporta modifiche alle modalità di gestione del contratto, o le modifica in maniera irrilevante. Variante lievemente migliorativa: variante che apporta una modifica comunque con effetti sulla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante, che ne incrementa l efficacia in maniera modesta. Variante che, pur apportando modifiche alle modalità di gestione del contratto, le migliora solo lievemente. Variante moderatamente migliorativa: variante che apporta una modifica apprezzabile alla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante, incrementandone l efficacia in maniera sensibile. Variante che modifica le modalità di gestione del contratto con un apprezzabile miglioramento. Variante mediamente migliorativa: variante che apporta una modifica consistente alla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante, incrementandone l efficacia in maniera sostanziale. Variante che modifica le modalità di gestione del contratto con un sensibile miglioramento. Variante molto migliorativa: variante che apporta una modifica sostanziale alla copertura prevista dalla clausola oggetto di variante, incrementandone l efficacia drasticamente. Variante che modifica le modalità di gestione del contratto con un sostanziale miglioramento. Percentuale da applicare 100% 85% 50% 25% 0% In tal modo si otterrà la Percentuale da applicare al Delta tra il Coefficiente minimo e il Coefficiente massimo previsti al punto e), ottenendo quindi il coefficiente di variante secondo la seguente formula: CVar.= Coeff. x Perc. dove CVar. = Coefficiente di variante; Coeff. = Delta Coefficiente (Coefficiente Massimo Coefficiente Minimo); Perc.= Percentuale. Saranno escluse dall aggiudicazione del lotto di partecipazione le offerte tecniche che non otterranno il Punteggio Base minimo di 33/55esimi Il Punteggio complessivo ottenuto dall offerta Tecnica relativa a ciascun lotto sarà quello risultante dalla somma del Punteggio base più Punteggio Migliorie. 1. Offerta economica: Saranno assegnati fino ad un massimo di 30 punti. Pagina 20 di 27

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

STA ST Z A IO Z N IO E U

STA ST Z A IO Z N IO E U MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA MOLISE UFFICIO DIRIGENZIALE V UFFICIO TECNICO III UNITA OPERATIVA DI CASERTA Via Cesare Battisti

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

Le domande di partecipazione o le candidature vanno inviate a. I.3) Concessione di un appalto a nome di altri enti aggiudicatori

Le domande di partecipazione o le candidature vanno inviate a. I.3) Concessione di un appalto a nome di altri enti aggiudicatori Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi GU/S S139 21/07/2010 214139-2010-IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 1/4 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:214139-2010:text:it:html I-Roma:

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara.

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara. Comune di Marta----Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 01010 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www.comune.marta.vt.it Bando di gara Servizio di tesoreria comunale dal 01/01/2014

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli