Company Profile. Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Company Profile. Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti"

Transcript

1 Company Profile Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti

2 Realizzato da Direzione Comunicazione e Immagine di Gruppo e Italgen Dati aggiornati al Foto: Italcementi - Italgen Immagini Grafiche: Freepik.com Italcementi Italgen Italcementi Group Group

3 Italcementi Group Il quinto produttore di cemento a livello mondiale Una presenza globale in 22 paesi Circa dipendenti Una capacità produttiva di cemento di circa 60 milioni di tonnellate Nel 2014 un fatturato di oltre 4,1 miliardi di euro La prima società del settore materiali da costruzione ad essere quotata alla Borsa Italiana In oltre 150 anni di storia lo sviluppo industriale di un impresa familare giunta alla sua quinta generazione 3 3

4 Italcementi way Industria Innovazione Efficienza Efficiency Energetica Italgen Italcementi Group Sostenibilità

5 Italcementi way High Standard Sustainability

6 La roadmap 2020 verso precisi target di sostenibilità Efficiency Efficienza Il 10% dei fabbisogni energetici sarà garantito da fonti rinnovabili Innovazione Il 30% delle tipologie di cemento conterrà almeno il 10% di materiale reciclato Utilizzo del 10% di materiale reciclato nella formulazione del calcestruzzo Diversità Il 20% delle posizioni manageriali ricoperte da donne (quote rosa) Gestione e valorizzazione della diversità Responsibilità Onestà e Integrità Nuovo Codice Etico Politiche dedicate all integrità aziendale Preservazione della biodiversità, inclusi i programmi di recupero delle cave dismesse Gestione sostenibile dell acqua 6 6

7 Italgen Italgen, società del Gruppo Italcementi nata nel 2001, è attiva sui mercati internazionali nel campo della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Nel 2014 sono stati prodotti 445 GWh di energia elettrica da fonti rinnovabili I ricavi annuali 2014 hanno superato 60 millioni di euro Una struttura industriale composta da 14 centrali idroelettriche, 400 km di linee di trasmissione, 1 centrale fotovoltaica in Italia, 2 parchi eolici in Bulgaria, 1 parco eolico e 1 parco termo-solare (concentrated solar power plant - CSP) in Marocco 1 parco eolico in Marocco e 1 centrale idroelettrica in Italia attualmente in sviluppo 1 parco eolico in costruzione (Fase I) e 1 in sviluppo (Fase II) in Egitto Tutte le centrali idroelettriche sono registrate EMAS e sono conformi agli standard ISO (9001 e 14001) In linea con la visione di Italcementi Group, ossia essere world-class local business, la missione di Italgen consiste nel partecipare attivamente per garantire un futuro migliore a tutti gli stakeholder, giocando un ruolo innovativo nell ambito delle energie rinnovabili 7

8 Oltre un secolo di esperienza in Italia nel settore delle energie rinnovabili In Italia, grazie anche ai primi impianti entrati in funzione agli inizi del secolo scorso, Italgen produce e trasporta energia elettrica attraverso 14 impianti idroelettrici, 1 impianto solare fotovoltaico e 400 km di linee di trasmissione Idro Fotovoltaico Elettrodotti Produzione idroelettrica Produzione fotovoltaica Vendite E.E. 379 GWh 8 GWh 457 GWh Indice disponibilità impianti 98% Fatturato 60 M MOL Corrente 23 M Utile Netto 10 M Dipendenti 82 Italgen Italcementi Group Dati Italgen al

9 Un impegno continuo nel rafforzare l eccellenza delle nostre centrali idroelettriche Renewable Energy Certificate System : Certificati venduti annualmente Certificazione ottenuta nel 2010 e rinnovata annualmente Registrazione Eco-Management Audit Scheme (EMAS) Rinnovo Registrazione EMAS ( ) Rinnovo Certificazioni ISO 9001 & ( ) Rinnovo Certificazioni ISO 9001 & ( ) 2015 Certificazioni ISO 9001 & per le 14 centrali idroelettriche Italgen Italcementi Group

10 I nostri indicatori di performance Produzione totale aggregata (GWh):* Idro Eolico Fotovoltaico Risparmio CO 2 (ton) Risparmio di petrolio (barili) Fabbisogno energetico Italcementi Group (GWh) Contributo Italgen (%) 9,1% 7,7% 6,3% *Totale produzione perimetro Italgen: dati aggregati (inclusi idro, eolico e fotovoltaico)

11 Il ruolo di Italgen nell ambito della strategia di Italcementi Group Energy and Energia CO 2 Hedge e copertura rischio CO 2 o Inversa correlazione tra costi energetici per Italcementi e ricavi per Italgen o Generazione di crediti CO 2 da parte di Italgen per bilanciare le esigenze derivanti dall attività industriale di Italcementi Opportunità per la creazione di valore o Miglioramento degli skills di project development, utilizzando la piattaforma del Gruppo Italcementi o Possibilità di valorizzazione attraverso l apertura del capitale a terzi (quote di minoranza/maggioranza) e conseguente deconsolidamento dei progetti o Valorizzazione dell investimento iniziale ( goodwill ), con il completamento della fase autorizzativa del progetto e con la garanzia di connessione alla rete elettrica nazionale

12 Uno scenario internazionale in continua espansione Bulgaria b) Italia 56 MW Vetra (0,5 MW) Guiglia a) (6 MW) Grecia Mandra (10+10 MW) Kavarna I (9 MW) Kavarna II (9 MW) Turchia Bares (142 MW - disinvestimento) Kazakhstan Tolebi (10 MW) Marocco Lâayoune (5 MW) Aït Baha (3 MW Th.) Safi (10 MW) Laayoune (espansione) Idro Fotovoltaico CSP Mauritania Da definire Egypt a) Italgen detiene il 30% della Società titolare del parco fotovoltaico b) Italgen detiene il 49% della Società titolare dei due parchi eolici Gulf El Zeit Fase I (120 MW) Gulf El Zeit Fase II (200 MW) Eolico Completam. autorizzato Nuova Pipeline Disinvestimento Italgen Italcementi Group 12

13 La struttura di Italgen 99.9% GARDAWIND * 30 % 49 % 99.9% i.fotoguiglia * 99.9% 98% 98% * Quota di partecipazione Italgen Italgen Italcementi Group 13

14 Italgen: oltre un secolo di esperienza 1907 Dall idroelettrico Realizzazione di alcune centrali idroelettriche nel nord Italia: Dezzo (Bergamo), Mazzunno (Brescia), Sant Andrea (Treviso) 1928 Acquisizione della centrale idroelettrica di Comenduno di Albino (Bergamo) Realizzazione di ulteriori centrali idroelettriche nel nord Italia: Ponte dell Acqua, Ponte Piazzolo, Olmo al Brembo (Bergamo), Vaprio d Adda (Milano), Palazzolo sull Oglio (Brescia), Borgo San Dalmazzo (Cuneo), Roccavione (Cuneo), Serravalle (Treviso) 1974 Acquisizione della centrale idroelettrica di San Giovanni Bianco (Bergamo) 2001 Nascita di Italgen S.p.A, spin off di Italcementi S.p.A. Impianto idroelettrico di Dezzo Impianto idroelettrico di Mazzunno Italcementi Italgen Italcementi Group Group 14 14

15 Italgen: oltre un secolo di esperienza All eolico Revamping delle centrali idroelettriche di San Giovanni Bianco (Bergamo) e Mazzunno (Brescia) Acquisizione della più grande Licenza di Produzione Eolica in Turchia (Bares) 2009 Rinnovo della concessione trentennale per le centrali idroelettriche di San Giovanni Bianco e Palazzolo sull Oglio (Brescia) Parco Eolico di Bares Parco Eolico di Kavarna 2010 Acquisizione del 49% di Gardawind, una Società che detiene due parchi eolici a (Bulgaria) Rilascio della concessione trentennale per gli impianti idroelettrici di Borgo San Dalmazzo e Roccavione (Cuneo) Revamping delle centrali idroelettriche di Sant Andrea e Serravalle (Treviso) Italcementi Italgen Italcementi Group Group

16 Italgen: oltre un secolo di esperienza Al fotovoltaico Realizzazione di un parco eolico a Lâayoune (Marocco) Realizzazione di un impianto fotovoltaico a Guiglia (Modena) unitamente a Fotowatio Italia Cessione del progetto Bares (Turchia) Revamping dell impianto idroelettrico di Povo (Bergamo) Parco Eolico di Lâayoune Impianto Fotovoltaico di Guiglia 2012 Autorizzazione alla realizzazione di un parco eolico a Gulf el Zeit (Egitto) Fase I e ottenimento della Licenza di Generazione Temporanea Rinnovo della concessione trentennale per le centrali idroelettriche di Comenduno e Ponte Nembro (Bergamo) Revamping delle centrali idroelettriche del nord Italia: Palazzolo sull Oglio (Brescia), Borgo San Dalmazzo e Roccavione (Cuneo) Italcementi Italgen Italcementi Group Group

17 Italgen: oltre un secolo di esperienza e CSP Rinnovo della concessione trentennale della centrale idroelettrica di Olmo-Cassiglio (Bergamo) 2014 Parco Eolico Gulf El Zeit (Egitto) Fase I: Apertura del sito Parco Eolico Gulf El Zeit (Egitto) Fase II: Approvazione dello Studio di Impatto Ambientale Realizzazione di un impianto termo-solare pionieristico (CSP - Concentrating Solar Power plant ) ad Aït Baha (Marocco) Gulf El Zeit - Fase I Gulf El Zeit - Fase II Italcementi Italgen Italcementi Group Group Impianto CSP di Aït Baha

18 Dopo aver garantito efficienza e competitività in Italia sulla base dell esperienza e presenza del Gruppo, sono state individuate nuove opportunità di sviluppo dove: o o o o o La domanda di energia è in costante crescita La qualità delle fonti rinnovabili locali è rilevante La competizione di altri player è relativamente limitata I governi locali stanno introducendo un nuovo quadro normativo a supporto delle energie rinnovabili La nostra struttura flessibile si possa adattare ai vari requisiti progettuali Italgen Italcementi Group 18 18

19 Nuovi progetti In corso Completati Lo stato di avanzamento dei progetti Studio di Fattibilità Processo Autorizzativo Implementazione e Costruzione Collaudo ed esercizio commerciale Italia (16 MW) (Idro revamping) Bulgaria (18 MW) (Kavarna) Marocco (5 MW) (Laayoune) Italia (6 MW) (Guiglia) Marocco (Aït Baha - 3 MW Th.) (Safi - 10 MW) Egypt (Gulf El Zeit - Fase I MW) (Gulf El Zeit - Fase II MW) Da definire Italia (0,5 MW) (Vetra) 2016 Grecia (fino a 20 MW) (Mandra) Da definire Mauritania (Da definire) Morocco (Da definire) (Lâayoune - Espansione) Kazakhstan (10 MW) (Tolebi) Italgen Italcementi Group Da definire Da definire Da definire 19 19

20 Italia Rinnovamento impianti idro Borgo San Dalmazzo Palazzolo sull Oglio Povo Serravalle STATO AVANZAMENTO LOCALITA 6 impianti rinnovati Nord Italia S. Andrea POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA 16 MW 90 GWh/a ton/a Roma BARILI RISPARMIATI CERTIFICATI VERDI (CV) barili/a CV/a Dati interni Italgen Mazzunno Italgen Italcementi Group

21 Mazzunno (BS) Italgen Italcementi Group

22 Italia Fotovoltaico a) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL In attività Guiglia (MO) 6 MW 8 GWh/a t/a barili/a Feed-in tariff (IV Conto Energia) Dati interni talgen Roma a) Italgen detiene il 30% della Società titolare dell impianto fotovoltaico Italgen Italcementi Group 22 22

23 Italgen Italcementi Group Guiglia (MO) 23 23

24 Italia Vetra STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL In corso Palazzolo S/O (BS) 0,5 MW 4 GWh/a t/a barili/a Feed-in tariff Roma Dati interni Italgen Italgen Italcementi Group

25 Italgen Italcementi Group Palazzolo S/O (BS)

26 Bulgaria Kavarna a) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL In attività Kavarna 18 MW 40 GWh/a t/a barili/a Feed-in Tariff Dati interni Italgen Sofia a) Italgen detiene il 49% della Società titolare del parco eolico Italgen Italcementi Group 26 26

27 Italgen Italcementi Group Kavarna, Bulgaria

28 Marocco Lâayoune a) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL % DEL FABBISOGNO ENERGETICO DEL CENTRO DI MACINAZIONE COPERTO DAL PARCO EOLICO In attività Lâayoune 5 MW 16 GWh/a 8,000 t/a barili/a Autoconsumo 62% Dai interni Italgen Rabat a) Sviluppato da Italgen e di proprietà Ciments du Maroc (Italcementi Group) Italgen Italcementi Group

29 Italgen Italcementi Group Lâayoune, Marocco 29 29

30 Marocco Aït Baha STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI Collaudi in corso Aït Baha 3 MWTh 1 GWh/a 500 ton/a barili/a Rabat Dati interni Italgen Italgen Italcementi Group

31 Italgen Italcementi Group Aït Baha, Marocco

32 Marocco Safi a) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL Autorizzato Safi 10 MW 38 GWh/a ton/a barili/a Autoconsumo Rabat Dati interni Italgen a) Sviluppato da Italgen e di proprietà Ciments du Maroc (Italcementi Group) Italgen Italcementi Group

33 Egitto Gulf El Zeit (Fase I) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI In costruzione Gulf El Zeit 120 MW 500 GWh/a ton/a barili/a Cairo Dati interni Italgen Italgen Italcementi Group

34 Egitto Gulf El Zeit (Fase II) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI In sviluppo Gulf El Zeit 200 MW 800 GWh/a ton/a barili/a Cairo Dati interni Italgen Italgen Italcementi Group

35 Grecia Mandra STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITÀ MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL Studio di fattibilità Mandra MW GWh/a ton/a barili/a Da definire Dati interni Italgen Athens Atene Italgen Italcementi Group

36 Linee strategiche e obiettivi di Italgen Dal 2008 al 2020 Sviluppatore di progetti Gestore di impianti e sviluppatore di nuovi progetti Presenza unicamente sul mercato italiano Presenza geografica diversificata Adozione di nuovi Business Model Business Model consolidato Singola tecnologia Mix tecnologico bilanciato Potenza installata: 56 MW Potenza installata: >400 MW Italgen Italcementi Group

37 Obiettivi MWh/a Energia rinnovabile = Risparmi annui: ton Capacità di assorbimento di 125 milioni di alberi barili 1 petroliera Italgen Italcementi Group

38 I nostri momenti di incontro con le comunità locali e gli stakeholders Un dialogo continuo Porte Aperte alle nostre centrali idro Italgen Italcementi Group 38 38

39 Ecociclo: energia pulita per la mobilità sostenibile Mobilità tradizionale Mobilità sostenibile Mobilità sostenibile a impatto zero Car pooling, auto e biciclette elettriche Car pooling, auto e biciclette elettriche alimentate con energia pulita da fonti rinnovabili Centrale idroelettrica Elettrodotto Distributor of clean Distributore energy di energia pulita Mobilità a Impatto zero Italcementi Italgen Italcementi Group Group 39 39

40 I nostri principali clienti Italgen Italcementi Group

41 Glossario e acronimi CAGR Compound Annual Growth Rate. Tasso annuale di crescita composto. Indice che rappresenta il tasso di crescita medio di un valore in un determinato arco temporale. Capacity factor Il rapporto tra l energia elettrica prodotta da un unità generativa in un determinato periodo di tempo e l energia elettrica prodotta ipotizzando l impiego dell impianto alla potenza nominale nello stesso arco di tempo. Certificati Verdi Forma di incentivazione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Commodity negoziabile, il cui utilizzo è diffuso in molti Stati quali: Paesi Bassi, Svezia, Regno Unito e alcuni stati USA. In Italia i certificati verdi sono emessi dal Gestore della rete elettrica nazionale GSE (Gestore Servizi Elettrici) su richiesta dei produttori di energia da fonti rinnovabili. CO 2 Biossido di carbonio. Ossido acido fornato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. E una sostanza fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali. E inoltre, dopo il vapore acqueo, il principale gas serra presente nell atmosfera. EMAS Eco-Management and Audit Scheme. Sistema comunitario di ecogestione e audit definito dal Regolamento Europeo 761/2001, al quale può aderire volontariamente qualsiasi organizzazione che intenda valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali e comunicarle al pubblico. Italgen Italcementi Group

42 Glossario e acronimi Gigawattora (GWh) Unità di misura dell energia elettrica pari a Megawattora, Wattora, 3,6 Terajoules. ISO 9001 Normativa di riferimento, riconosciuta a livello mondiale, per la certificazione del sistema di gestione per la qualità delle organizzazioni di tutti I settori produttivi e di tutte le dimensioni. ISO Normativa internazionale, ad adesione volontaria, applicabile a qualsiasi tipologia di organizzazione pubblica o privata, che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale. Megawatt.(MW) Unità di misura della potenza. 1 MW corrisponde a 1 milione di Watt. MegaWatt Thermal (MWth) Potenza termica prodotta. Potenza Lavoro compiuto nell unità di tempo o energia erogata nell unità di tempo, generalmente indicata in Watt (W) o multipli di Watt, come il Kilowatt (kw), pari a Watt o il Megawatt (MW), pari a kilowatt. Italgen Italcementi Group

43 Glossario e acronimi Protocollo di Kyoto Trattato internazionale, in materia ambientale, riguardante il riscaldamento globale, sottoscritto nella città giapponese di Kyoto l 11 Dicembre 1997 da oltre 160 paesi, in occasione della terza Conferenza sulla Convenzione Quadro delle Nazioni Unite in merito ai cambiamenti climatici (COP 3). Il trattato è entrato in vigore il 16 Febbraio 2005, dopo la ratifica anche della Russia. Stakeholders Tutti gli individui e gruppi ben identificati che possono influenzare il successo di un impresa o che sono portatori di interesse : azionisti, dipendenti, clienti, fornitori, istituzioni pubbliche, comunità locali, media, gruppi, concorrenti. Tonnellata Equivalente di Petrolio (TEP) Unità di energia indicante le calorie iberate dalla combustione di una tonnellata di petrolio. Convenzionalmente, alla combustione di una tonnellata di petrolio si attribuiscono 10 milioni di chilocalorie (kcal). Watt (W) Unità di misura della potenza elettrica. Wattora (Wh) Energia fornita dalla potenza di 1 Watt per un periodo di 1 ora. 1 Wattora corrisponde a Joules (1 Wh = 1 W s = 3,600 Ws = J). Italgen Italcementi Group

44 Link utili Associazione Nazionale Energia del Vento AssoRinnovabili Autorità per l energia elettrica, il gas e il sistema idrico Il Portale delle Energie Rinnovabili European Renewable Energy Council European Biomass Industry Association European Wind Energy Association Gestore Servizi Energetici Global Wind Energy Council International Organization for Standardization Gestore Mercati Energetici Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare QualEnergia.it Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione Generale per le Dighe ReteAmbiente Terna Ente Italiano di Normazione The World Business Council for Sustainable Development Italgen Italcementi Group

45 Minds are like parachutes: they only function when they are open (Sir James Dewar)

46 Italcementi Group, con una capacità produttiva di circa 60 millioni di tonnellate annue di cemento, è il quinto produttore mondiale di cemento. Italcementi S.p.A., fra le prime 10 società industriali italiane, è quotata alla Borsa Italiana. Le società di Italcementi Group integrano l esperienza, il know-how e le culture di 22 paesi in 4 continenti del mondo, attraverso un dispositivo industriale di 46 cementerie, 12 centri di macinazione, 417 centrali di calcestruzzo e 6 Terminali. Nel 2014 Italcementi Group ha registrato un fatturato consolidato di oltre 4,1 miliardi di Euro

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa ALTHESYS Presentazione IREX Annual Report 2013 GSE Roma, 18 aprile 2013 Non solo energia elettrica INDICE

Dettagli

1.Produzione e costo dell energia in Italia

1.Produzione e costo dell energia in Italia 1.Produzione e costo dell energia in Italia L Italia é ai primi posti in Europa per consumo energetico annuo dopo Germania, Regno Unito e Francia. Il trend dal 2000 al 2008 mostra un aumento del consumo

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Le fonti rinnovabili in Italia

Le fonti rinnovabili in Italia Le fonti rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa LEGAMBIENTE - Comuni rinnovabili 2010 Roma, 23 marzo 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto OBIETTIVI Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto Valutare l andamento della domanda di energia del sistema economico lombardo Valutare l andamento settoriale e territoriale

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Beneficiari Riferimenti normativi Finalità dello strumento Regime transitorio Impianti, alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella

Dettagli

TECNOPARCO DEL LAGO MAGGIORE

TECNOPARCO DEL LAGO MAGGIORE TECNOPARCO DEL LAGO MAGGIORE PIANO STRATEGICO INTERCOMUNALE DELL ENERGIA comuni di: Beura Cardezza Pallanzeno Piedimulera Pieve Vergonte Villadossola Vogogna ANALISI DEI CONSUMI E DELLE EMISSIONI CAIRE

Dettagli

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Federesco Le Energy Service Company La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Seminario Strumenti, opportunità e potenzialità dell efficienza energetica a supporto del sistema locale

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ Perché produrre energia elettrica Tutta la società moderna si basa sul consumo di energia, per fare qualsiasi attività necessitiamo di qualche forma di energia.

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER

Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER 15 giugno 2015 Il Decreto di incentivazione delle FER non fotovoltaiche in via di emanazione dal Ministero dello Sviluppo Economico dovrebbe

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS Istituto d Istruzione Superiore Statale Enrico Mattei Via Martiri di Cefalonia 46-20097 San Donato Milanese Tel. 0255691411 - Fax 025276676 itisando@tin.it www.itismattei.it ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA C V A M O S T R E Mostre in Centrale 2010 Doppio appuntamento a Maën A Valtournenche, in occasione dei dieci anni

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR

Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR Edizione n.1 Marzo 2012 - 1 - INDICE GENERALE 1 Premessa... - 7-2 Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR)... - 8-2.1 Principi generali della... - 8 - Box:

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza in consultazione 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del /12/2012.

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh.

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh. Guida del principiante sull Energia e la Potenza L'articolo presentato da N Packer, Staffordshire University, UK, febbraio 2011. Energia L'energia è la capacità di fare lavoro. Come spesso accade, le unità

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Comunicazione della Commissione ENERGIA PER IL FUTURO: LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI

Comunicazione della Commissione ENERGIA PER IL FUTURO: LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI COMMISSIONE EUROPEA Comunicazione della Commissione ENERGIA PER IL FUTURO: LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI Libro bianco per una strategia e un piano di azione della Comunità INDICE 1 Premessa p.4 1.1

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan

Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del del : /12/2012. Il documento

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

Scaglioni di potenza (kw) 1

1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1 Tariffe per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno, a carico dei beneficiari

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

ITER AUTORIZZATIVO per un GRANDE IMPIANTO FOTOVOLTAICO ISCRIVERSI AL REGISTRO GRANDI IMPIANTI (E RISULTARE ISCRITTI NELLA GRADUATORIA GSE)

ITER AUTORIZZATIVO per un GRANDE IMPIANTO FOTOVOLTAICO ISCRIVERSI AL REGISTRO GRANDI IMPIANTI (E RISULTARE ISCRITTI NELLA GRADUATORIA GSE) Per accedere al IV Conto Energia è necessario superare 4 step per i grandi impianti. Questo documento ha lo scopo di analizzare in dettaglio ognuna delle fasi, presentandovi il quadro generale e offrendovi

Dettagli

Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile

Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile POR FESR LAZIO 2007-2013 Avviso pubblico Fondo di promozione dell efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile FAQ Quesito n. 1 Il Bando PSOR al punto n delle premesse definisce impianti

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Verbale tavolo energia/pmi - 19 marzo 2007 Sala Consigliare A cura di: Andrea

Dettagli

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt Progetto «Lago Bianco» Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt L energia che ti serve. Repower AG Repower è una società del settore energetico operante a livello internazionale

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità

RISORSE ENERGETICHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità 25 Gennaio 2012, Roncegno Terme Workshop: la micro-cogenerazione con celle a combustibile SOF e i progetti in corso in Italia RISORSE ENERGETIHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità Omar

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Una Costituzione Energetica per l Italia. P. Totaro, F. Pascoli, E. Brandmayr, M. Samengo

Una Costituzione Energetica per l Italia. P. Totaro, F. Pascoli, E. Brandmayr, M. Samengo Una Costituzione Energetica per l Italia P. Totaro, F. Pascoli, E. Brandmayr, M. Samengo Una Costituzione Energetica per l Italia Autori: Pierluigi Totaro Francesco Pascoli Enrico Brandmayr Mirta Samengo

Dettagli

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo.

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo. Chi abita in una zona ventosa può decidere di sfruttare il vento per produrre energia elettrica per gli usi domestici. In modo simile al fotovoltaico godrà di incentivi per la realizzazione, ma prima è

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

dello Svilupp Il Ministro concerto con di energia attuazione attuazione; successive dell'energia per di criteri e

dello Svilupp Il Ministro concerto con di energia attuazione attuazione; successive dell'energia per di criteri e Il Ministro dello Svilupp po Economico di concerto con IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE ACQUISITO il concerto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Dettagli

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile Totally Integrated Power SIESTORAGE Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile www.siemens.com/siestorage Totally Integrated Power (TIP) Portiamo la corrente

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Maria Rosa Virdis ENEA - Unità Centrale Studi e Strategie Università Bocconi - Milano, 5 Dicembre 2012 1 SOMMARIO Le attività

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

PIANO ENERGETICO della

PIANO ENERGETICO della PROVINCIA DI COMO PIANO ENERGETICO della PROVINCIA DI COMO 2 Documento di aggiornamento - 2011 Nuove politiche energetiche Offerta e Domanda di energia al 2010 Fonti di Energie Rinnovabili al 2010 Bilancio

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia Območna zbornica za severno Primorsko E.I.N.E. La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia A CURA DI INFORMEST Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 - IL RUOLO DELLE FONTI RINNOVABILI: IL CONTESTO NAZIONALE

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA Guida pratica agli adempimenti fiscali degli impianti di produzione A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Premessa Questo documento si occupa delle normative fiscali

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Innovazione e investimenti in campo energetico Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Sommario Considerazioni sulle peculiarità del sistema energetico Italiano e Piemontese

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli