Company Profile. Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Company Profile. Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti"

Transcript

1 Company Profile Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti

2 Realizzato da Direzione Comunicazione e Immagine di Gruppo e Italgen Dati aggiornati al Foto: Italcementi - Italgen Immagini Grafiche: Freepik.com Italcementi Italgen Italcementi Group Group

3 Italcementi Group Il quinto produttore di cemento a livello mondiale Una presenza globale in 22 paesi Circa dipendenti Una capacità produttiva di cemento di circa 60 milioni di tonnellate Nel 2014 un fatturato di oltre 4,1 miliardi di euro La prima società del settore materiali da costruzione ad essere quotata alla Borsa Italiana In oltre 150 anni di storia lo sviluppo industriale di un impresa familare giunta alla sua quinta generazione 3 3

4 Italcementi way Industria Innovazione Efficienza Efficiency Energetica Italgen Italcementi Group Sostenibilità

5 Italcementi way High Standard Sustainability

6 La roadmap 2020 verso precisi target di sostenibilità Efficiency Efficienza Il 10% dei fabbisogni energetici sarà garantito da fonti rinnovabili Innovazione Il 30% delle tipologie di cemento conterrà almeno il 10% di materiale reciclato Utilizzo del 10% di materiale reciclato nella formulazione del calcestruzzo Diversità Il 20% delle posizioni manageriali ricoperte da donne (quote rosa) Gestione e valorizzazione della diversità Responsibilità Onestà e Integrità Nuovo Codice Etico Politiche dedicate all integrità aziendale Preservazione della biodiversità, inclusi i programmi di recupero delle cave dismesse Gestione sostenibile dell acqua 6 6

7 Italgen Italgen, società del Gruppo Italcementi nata nel 2001, è attiva sui mercati internazionali nel campo della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili Nel 2014 sono stati prodotti 445 GWh di energia elettrica da fonti rinnovabili I ricavi annuali 2014 hanno superato 60 millioni di euro Una struttura industriale composta da 14 centrali idroelettriche, 400 km di linee di trasmissione, 1 centrale fotovoltaica in Italia, 2 parchi eolici in Bulgaria, 1 parco eolico e 1 parco termo-solare (concentrated solar power plant - CSP) in Marocco 1 parco eolico in Marocco e 1 centrale idroelettrica in Italia attualmente in sviluppo 1 parco eolico in costruzione (Fase I) e 1 in sviluppo (Fase II) in Egitto Tutte le centrali idroelettriche sono registrate EMAS e sono conformi agli standard ISO (9001 e 14001) In linea con la visione di Italcementi Group, ossia essere world-class local business, la missione di Italgen consiste nel partecipare attivamente per garantire un futuro migliore a tutti gli stakeholder, giocando un ruolo innovativo nell ambito delle energie rinnovabili 7

8 Oltre un secolo di esperienza in Italia nel settore delle energie rinnovabili In Italia, grazie anche ai primi impianti entrati in funzione agli inizi del secolo scorso, Italgen produce e trasporta energia elettrica attraverso 14 impianti idroelettrici, 1 impianto solare fotovoltaico e 400 km di linee di trasmissione Idro Fotovoltaico Elettrodotti Produzione idroelettrica Produzione fotovoltaica Vendite E.E. 379 GWh 8 GWh 457 GWh Indice disponibilità impianti 98% Fatturato 60 M MOL Corrente 23 M Utile Netto 10 M Dipendenti 82 Italgen Italcementi Group Dati Italgen al

9 Un impegno continuo nel rafforzare l eccellenza delle nostre centrali idroelettriche Renewable Energy Certificate System : Certificati venduti annualmente Certificazione ottenuta nel 2010 e rinnovata annualmente Registrazione Eco-Management Audit Scheme (EMAS) Rinnovo Registrazione EMAS ( ) Rinnovo Certificazioni ISO 9001 & ( ) Rinnovo Certificazioni ISO 9001 & ( ) 2015 Certificazioni ISO 9001 & per le 14 centrali idroelettriche Italgen Italcementi Group

10 I nostri indicatori di performance Produzione totale aggregata (GWh):* Idro Eolico Fotovoltaico Risparmio CO 2 (ton) Risparmio di petrolio (barili) Fabbisogno energetico Italcementi Group (GWh) Contributo Italgen (%) 9,1% 7,7% 6,3% *Totale produzione perimetro Italgen: dati aggregati (inclusi idro, eolico e fotovoltaico)

11 Il ruolo di Italgen nell ambito della strategia di Italcementi Group Energy and Energia CO 2 Hedge e copertura rischio CO 2 o Inversa correlazione tra costi energetici per Italcementi e ricavi per Italgen o Generazione di crediti CO 2 da parte di Italgen per bilanciare le esigenze derivanti dall attività industriale di Italcementi Opportunità per la creazione di valore o Miglioramento degli skills di project development, utilizzando la piattaforma del Gruppo Italcementi o Possibilità di valorizzazione attraverso l apertura del capitale a terzi (quote di minoranza/maggioranza) e conseguente deconsolidamento dei progetti o Valorizzazione dell investimento iniziale ( goodwill ), con il completamento della fase autorizzativa del progetto e con la garanzia di connessione alla rete elettrica nazionale

12 Uno scenario internazionale in continua espansione Bulgaria b) Italia 56 MW Vetra (0,5 MW) Guiglia a) (6 MW) Grecia Mandra (10+10 MW) Kavarna I (9 MW) Kavarna II (9 MW) Turchia Bares (142 MW - disinvestimento) Kazakhstan Tolebi (10 MW) Marocco Lâayoune (5 MW) Aït Baha (3 MW Th.) Safi (10 MW) Laayoune (espansione) Idro Fotovoltaico CSP Mauritania Da definire Egypt a) Italgen detiene il 30% della Società titolare del parco fotovoltaico b) Italgen detiene il 49% della Società titolare dei due parchi eolici Gulf El Zeit Fase I (120 MW) Gulf El Zeit Fase II (200 MW) Eolico Completam. autorizzato Nuova Pipeline Disinvestimento Italgen Italcementi Group 12

13 La struttura di Italgen 99.9% GARDAWIND * 30 % 49 % 99.9% i.fotoguiglia * 99.9% 98% 98% * Quota di partecipazione Italgen Italgen Italcementi Group 13

14 Italgen: oltre un secolo di esperienza 1907 Dall idroelettrico Realizzazione di alcune centrali idroelettriche nel nord Italia: Dezzo (Bergamo), Mazzunno (Brescia), Sant Andrea (Treviso) 1928 Acquisizione della centrale idroelettrica di Comenduno di Albino (Bergamo) Realizzazione di ulteriori centrali idroelettriche nel nord Italia: Ponte dell Acqua, Ponte Piazzolo, Olmo al Brembo (Bergamo), Vaprio d Adda (Milano), Palazzolo sull Oglio (Brescia), Borgo San Dalmazzo (Cuneo), Roccavione (Cuneo), Serravalle (Treviso) 1974 Acquisizione della centrale idroelettrica di San Giovanni Bianco (Bergamo) 2001 Nascita di Italgen S.p.A, spin off di Italcementi S.p.A. Impianto idroelettrico di Dezzo Impianto idroelettrico di Mazzunno Italcementi Italgen Italcementi Group Group 14 14

15 Italgen: oltre un secolo di esperienza All eolico Revamping delle centrali idroelettriche di San Giovanni Bianco (Bergamo) e Mazzunno (Brescia) Acquisizione della più grande Licenza di Produzione Eolica in Turchia (Bares) 2009 Rinnovo della concessione trentennale per le centrali idroelettriche di San Giovanni Bianco e Palazzolo sull Oglio (Brescia) Parco Eolico di Bares Parco Eolico di Kavarna 2010 Acquisizione del 49% di Gardawind, una Società che detiene due parchi eolici a (Bulgaria) Rilascio della concessione trentennale per gli impianti idroelettrici di Borgo San Dalmazzo e Roccavione (Cuneo) Revamping delle centrali idroelettriche di Sant Andrea e Serravalle (Treviso) Italcementi Italgen Italcementi Group Group

16 Italgen: oltre un secolo di esperienza Al fotovoltaico Realizzazione di un parco eolico a Lâayoune (Marocco) Realizzazione di un impianto fotovoltaico a Guiglia (Modena) unitamente a Fotowatio Italia Cessione del progetto Bares (Turchia) Revamping dell impianto idroelettrico di Povo (Bergamo) Parco Eolico di Lâayoune Impianto Fotovoltaico di Guiglia 2012 Autorizzazione alla realizzazione di un parco eolico a Gulf el Zeit (Egitto) Fase I e ottenimento della Licenza di Generazione Temporanea Rinnovo della concessione trentennale per le centrali idroelettriche di Comenduno e Ponte Nembro (Bergamo) Revamping delle centrali idroelettriche del nord Italia: Palazzolo sull Oglio (Brescia), Borgo San Dalmazzo e Roccavione (Cuneo) Italcementi Italgen Italcementi Group Group

17 Italgen: oltre un secolo di esperienza e CSP Rinnovo della concessione trentennale della centrale idroelettrica di Olmo-Cassiglio (Bergamo) 2014 Parco Eolico Gulf El Zeit (Egitto) Fase I: Apertura del sito Parco Eolico Gulf El Zeit (Egitto) Fase II: Approvazione dello Studio di Impatto Ambientale Realizzazione di un impianto termo-solare pionieristico (CSP - Concentrating Solar Power plant ) ad Aït Baha (Marocco) Gulf El Zeit - Fase I Gulf El Zeit - Fase II Italcementi Italgen Italcementi Group Group Impianto CSP di Aït Baha

18 Dopo aver garantito efficienza e competitività in Italia sulla base dell esperienza e presenza del Gruppo, sono state individuate nuove opportunità di sviluppo dove: o o o o o La domanda di energia è in costante crescita La qualità delle fonti rinnovabili locali è rilevante La competizione di altri player è relativamente limitata I governi locali stanno introducendo un nuovo quadro normativo a supporto delle energie rinnovabili La nostra struttura flessibile si possa adattare ai vari requisiti progettuali Italgen Italcementi Group 18 18

19 Nuovi progetti In corso Completati Lo stato di avanzamento dei progetti Studio di Fattibilità Processo Autorizzativo Implementazione e Costruzione Collaudo ed esercizio commerciale Italia (16 MW) (Idro revamping) Bulgaria (18 MW) (Kavarna) Marocco (5 MW) (Laayoune) Italia (6 MW) (Guiglia) Marocco (Aït Baha - 3 MW Th.) (Safi - 10 MW) Egypt (Gulf El Zeit - Fase I MW) (Gulf El Zeit - Fase II MW) Da definire Italia (0,5 MW) (Vetra) 2016 Grecia (fino a 20 MW) (Mandra) Da definire Mauritania (Da definire) Morocco (Da definire) (Lâayoune - Espansione) Kazakhstan (10 MW) (Tolebi) Italgen Italcementi Group Da definire Da definire Da definire 19 19

20 Italia Rinnovamento impianti idro Borgo San Dalmazzo Palazzolo sull Oglio Povo Serravalle STATO AVANZAMENTO LOCALITA 6 impianti rinnovati Nord Italia S. Andrea POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA 16 MW 90 GWh/a ton/a Roma BARILI RISPARMIATI CERTIFICATI VERDI (CV) barili/a CV/a Dati interni Italgen Mazzunno Italgen Italcementi Group

21 Mazzunno (BS) Italgen Italcementi Group

22 Italia Fotovoltaico a) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL In attività Guiglia (MO) 6 MW 8 GWh/a t/a barili/a Feed-in tariff (IV Conto Energia) Dati interni talgen Roma a) Italgen detiene il 30% della Società titolare dell impianto fotovoltaico Italgen Italcementi Group 22 22

23 Italgen Italcementi Group Guiglia (MO) 23 23

24 Italia Vetra STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL In corso Palazzolo S/O (BS) 0,5 MW 4 GWh/a t/a barili/a Feed-in tariff Roma Dati interni Italgen Italgen Italcementi Group

25 Italgen Italcementi Group Palazzolo S/O (BS)

26 Bulgaria Kavarna a) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL In attività Kavarna 18 MW 40 GWh/a t/a barili/a Feed-in Tariff Dati interni Italgen Sofia a) Italgen detiene il 49% della Società titolare del parco eolico Italgen Italcementi Group 26 26

27 Italgen Italcementi Group Kavarna, Bulgaria

28 Marocco Lâayoune a) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL % DEL FABBISOGNO ENERGETICO DEL CENTRO DI MACINAZIONE COPERTO DAL PARCO EOLICO In attività Lâayoune 5 MW 16 GWh/a 8,000 t/a barili/a Autoconsumo 62% Dai interni Italgen Rabat a) Sviluppato da Italgen e di proprietà Ciments du Maroc (Italcementi Group) Italgen Italcementi Group

29 Italgen Italcementi Group Lâayoune, Marocco 29 29

30 Marocco Aït Baha STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI Collaudi in corso Aït Baha 3 MWTh 1 GWh/a 500 ton/a barili/a Rabat Dati interni Italgen Italgen Italcementi Group

31 Italgen Italcementi Group Aït Baha, Marocco

32 Marocco Safi a) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL Autorizzato Safi 10 MW 38 GWh/a ton/a barili/a Autoconsumo Rabat Dati interni Italgen a) Sviluppato da Italgen e di proprietà Ciments du Maroc (Italcementi Group) Italgen Italcementi Group

33 Egitto Gulf El Zeit (Fase I) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI In costruzione Gulf El Zeit 120 MW 500 GWh/a ton/a barili/a Cairo Dati interni Italgen Italgen Italcementi Group

34 Egitto Gulf El Zeit (Fase II) STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITA MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI In sviluppo Gulf El Zeit 200 MW 800 GWh/a ton/a barili/a Cairo Dati interni Italgen Italgen Italcementi Group

35 Grecia Mandra STATO AVANZAMENTO LOCALITA POTENZA INSTALLATA PRODUCIBILITÀ MEDIA CO 2 RISPARMIATA BARILI RISPARMIATI BUSINESS MODEL Studio di fattibilità Mandra MW GWh/a ton/a barili/a Da definire Dati interni Italgen Athens Atene Italgen Italcementi Group

36 Linee strategiche e obiettivi di Italgen Dal 2008 al 2020 Sviluppatore di progetti Gestore di impianti e sviluppatore di nuovi progetti Presenza unicamente sul mercato italiano Presenza geografica diversificata Adozione di nuovi Business Model Business Model consolidato Singola tecnologia Mix tecnologico bilanciato Potenza installata: 56 MW Potenza installata: >400 MW Italgen Italcementi Group

37 Obiettivi MWh/a Energia rinnovabile = Risparmi annui: ton Capacità di assorbimento di 125 milioni di alberi barili 1 petroliera Italgen Italcementi Group

38 I nostri momenti di incontro con le comunità locali e gli stakeholders Un dialogo continuo Porte Aperte alle nostre centrali idro Italgen Italcementi Group 38 38

39 Ecociclo: energia pulita per la mobilità sostenibile Mobilità tradizionale Mobilità sostenibile Mobilità sostenibile a impatto zero Car pooling, auto e biciclette elettriche Car pooling, auto e biciclette elettriche alimentate con energia pulita da fonti rinnovabili Centrale idroelettrica Elettrodotto Distributor of clean Distributore energy di energia pulita Mobilità a Impatto zero Italcementi Italgen Italcementi Group Group 39 39

40 I nostri principali clienti Italgen Italcementi Group

41 Glossario e acronimi CAGR Compound Annual Growth Rate. Tasso annuale di crescita composto. Indice che rappresenta il tasso di crescita medio di un valore in un determinato arco temporale. Capacity factor Il rapporto tra l energia elettrica prodotta da un unità generativa in un determinato periodo di tempo e l energia elettrica prodotta ipotizzando l impiego dell impianto alla potenza nominale nello stesso arco di tempo. Certificati Verdi Forma di incentivazione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Commodity negoziabile, il cui utilizzo è diffuso in molti Stati quali: Paesi Bassi, Svezia, Regno Unito e alcuni stati USA. In Italia i certificati verdi sono emessi dal Gestore della rete elettrica nazionale GSE (Gestore Servizi Elettrici) su richiesta dei produttori di energia da fonti rinnovabili. CO 2 Biossido di carbonio. Ossido acido fornato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. E una sostanza fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali. E inoltre, dopo il vapore acqueo, il principale gas serra presente nell atmosfera. EMAS Eco-Management and Audit Scheme. Sistema comunitario di ecogestione e audit definito dal Regolamento Europeo 761/2001, al quale può aderire volontariamente qualsiasi organizzazione che intenda valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali e comunicarle al pubblico. Italgen Italcementi Group

42 Glossario e acronimi Gigawattora (GWh) Unità di misura dell energia elettrica pari a Megawattora, Wattora, 3,6 Terajoules. ISO 9001 Normativa di riferimento, riconosciuta a livello mondiale, per la certificazione del sistema di gestione per la qualità delle organizzazioni di tutti I settori produttivi e di tutte le dimensioni. ISO Normativa internazionale, ad adesione volontaria, applicabile a qualsiasi tipologia di organizzazione pubblica o privata, che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale. Megawatt.(MW) Unità di misura della potenza. 1 MW corrisponde a 1 milione di Watt. MegaWatt Thermal (MWth) Potenza termica prodotta. Potenza Lavoro compiuto nell unità di tempo o energia erogata nell unità di tempo, generalmente indicata in Watt (W) o multipli di Watt, come il Kilowatt (kw), pari a Watt o il Megawatt (MW), pari a kilowatt. Italgen Italcementi Group

43 Glossario e acronimi Protocollo di Kyoto Trattato internazionale, in materia ambientale, riguardante il riscaldamento globale, sottoscritto nella città giapponese di Kyoto l 11 Dicembre 1997 da oltre 160 paesi, in occasione della terza Conferenza sulla Convenzione Quadro delle Nazioni Unite in merito ai cambiamenti climatici (COP 3). Il trattato è entrato in vigore il 16 Febbraio 2005, dopo la ratifica anche della Russia. Stakeholders Tutti gli individui e gruppi ben identificati che possono influenzare il successo di un impresa o che sono portatori di interesse : azionisti, dipendenti, clienti, fornitori, istituzioni pubbliche, comunità locali, media, gruppi, concorrenti. Tonnellata Equivalente di Petrolio (TEP) Unità di energia indicante le calorie iberate dalla combustione di una tonnellata di petrolio. Convenzionalmente, alla combustione di una tonnellata di petrolio si attribuiscono 10 milioni di chilocalorie (kcal). Watt (W) Unità di misura della potenza elettrica. Wattora (Wh) Energia fornita dalla potenza di 1 Watt per un periodo di 1 ora. 1 Wattora corrisponde a Joules (1 Wh = 1 W s = 3,600 Ws = J). Italgen Italcementi Group

44 Link utili Associazione Nazionale Energia del Vento AssoRinnovabili Autorità per l energia elettrica, il gas e il sistema idrico Il Portale delle Energie Rinnovabili European Renewable Energy Council European Biomass Industry Association European Wind Energy Association Gestore Servizi Energetici Global Wind Energy Council International Organization for Standardization Gestore Mercati Energetici Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare QualEnergia.it Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione Generale per le Dighe ReteAmbiente Terna Ente Italiano di Normazione The World Business Council for Sustainable Development Italgen Italcementi Group

45 Minds are like parachutes: they only function when they are open (Sir James Dewar)

46 Italcementi Group, con una capacità produttiva di circa 60 millioni di tonnellate annue di cemento, è il quinto produttore mondiale di cemento. Italcementi S.p.A., fra le prime 10 società industriali italiane, è quotata alla Borsa Italiana. Le società di Italcementi Group integrano l esperienza, il know-how e le culture di 22 paesi in 4 continenti del mondo, attraverso un dispositivo industriale di 46 cementerie, 12 centri di macinazione, 417 centrali di calcestruzzo e 6 Terminali. Nel 2014 Italcementi Group ha registrato un fatturato consolidato di oltre 4,1 miliardi di Euro

Company Profile. Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti

Company Profile. Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti Company Profile Idro Eolico Fotovoltaico CSP Elettrodotti Realizzato da Italgen Dati aggiornati al 31.12.2015 Foto: Italcementi - Italgen Immagini grafiche: Freepik.com Italcementi Italgen Italcementi

Dettagli

Le fonti di energia rinnovabile

Le fonti di energia rinnovabile Le fonti di energia rinnovabile ENERGIA EOLICA SOLARE FOTOVOLTAICO E TERMICO IDROELETTRICO 26 novembre 2007 26 Le fonti di energia rinnovabile ENERGIA GEOTERMICA ENERGIA DALLE MAREE IL RISPARMIO ENERGETICO

Dettagli

I mercati per l ambiente

I mercati per l ambiente I mercati per l ambiente Il piano «20-20-20» A marzo 2007, il Consiglio Europeo si è prefissato di raggiungere entro l anno 2020: a)la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra di almeno il 20%

Dettagli

Il protocollo di Kyoto

Il protocollo di Kyoto Protocollo di Kyoto Il protocollo di Kyoto E' il primo tentativo globale di coordinamento delle politiche economiche di singoli stati sovrani. Il protocollo di Kyoto è lo storico accordo internazionale

Dettagli

FORUM GREEN ENERGY. Case history CVA: applicazione degli effetti normativi di incentivazione rinnovabile

FORUM GREEN ENERGY. Case history CVA: applicazione degli effetti normativi di incentivazione rinnovabile FORUM GREEN ENERGY Case history CVA: applicazione degli effetti normativi di incentivazione rinnovabile Roma 17 giugno 2011 Gruppo CVA CERTIFICAZIONI INCENTIVI GRUPPO CVA Posizionamento CVA nel mercato

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE. Primo aggiornamento ANNO 2010 con dati aggiornati al 30/06/10. Impianti idroelettrici

DICHIARAZIONE AMBIENTALE. Primo aggiornamento ANNO 2010 con dati aggiornati al 30/06/10. Impianti idroelettrici DICHIARAZIONE AMBIENTALE Primo aggiornamento ANNO 2010 con dati aggiornati al 30/06/10 Impianti idroelettrici - 1 - Presentazione Nell attuale contesto economico e istituzionale, si sta sempre più consolidando

Dettagli

L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI.

L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI. L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI. www.assoelettrica.it INTRODUZIONE Vieni a scoprire l energia dove nasce ogni giorno. Illumina, nel cui ambito si svolge la terza edizione

Dettagli

Impianti idroelettrici

Impianti idroelettrici DICHIARAZIONE AMBIENTALE ANNO 2014 con dati aggiornati al 31/12/13 Impianti idroelettrici - 2 - Presentazione Lo sviluppo sostenibile è uno degli obiettivi fondamentali per Italcementi Group che si concretizza

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

VERSO UNA SOCIETÀ A BASSA INTENSITÀ DI CARBONIO. I sistemi di inventario secondo lo standard ISO 14064. Bergamo, 06/03/2010 Dicembre 2012

VERSO UNA SOCIETÀ A BASSA INTENSITÀ DI CARBONIO. I sistemi di inventario secondo lo standard ISO 14064. Bergamo, 06/03/2010 Dicembre 2012 VERSO UNA SOCIETÀ A BASSA INTENSITÀ DI CARBONIO I sistemi di inventario secondo lo standard ISO 4064 Bergamo, 06/03/200 Dicembre 202 Italcementi è un produttore globale (5 al mondo) e la sostenibilità

Dettagli

Acqua, vento, terra, sole

Acqua, vento, terra, sole Acqua, vento, terra, sole Energie rinnovabili nella generazione elettrica in Italia Roberto Meregalli 12 agosto 2010 Il 2009 sarà ricordato a lungo come l annus horribilis 1 dell economia mondiale. A livello

Dettagli

GUIDA. Consorzio. Napoli 2000. Energia

GUIDA. Consorzio. Napoli 2000. Energia Consorzio Energia Napoli 2000 GUIDA CONSORZIO ENERGIA UNIONE DEGLI INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI PIAZZA DEI MARTIRI, 58 80121 NAPOLI AMMINISTRATORE UNICO DR. GABRIELE ARIOLA SEGRETARIO RESPONSABILE

Dettagli

Il GSE presenta il Rapporto 2007

Il GSE presenta il Rapporto 2007 Il GSE presenta il Rapporto 2007 Prosegue in Italia la crescita di nuovi impianti a fonti rinnovabili: al 31 dicembre 2007 in esercizio 1.335 impianti incentivati con i certificati verdi e 4.841 impianti

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Consorzio Romagna Energia S.c.p.A. Ing. Fabrizio Caldi. Firenze 29 Luglio 2009 Ing. Fabrizio Caldi

Consorzio Romagna Energia S.c.p.A. Ing. Fabrizio Caldi. Firenze 29 Luglio 2009 Ing. Fabrizio Caldi Consorzio Romagna Energia S.c.p.A. 1 Ing. Fabrizio Caldi PROGRAMMA PREMESSA I MERCATI PER L AMBIENTE IL RISPARMIO ENERGETICO E LE OPPORTUNITA DI MERCATO 2 PREMESSA 3 PREMESSA DIPENDENZA ENERGETICA NEL

Dettagli

Risparmiare per crescere: l efficienza energetica come leva per il vantaggio competitivo d impresa

Risparmiare per crescere: l efficienza energetica come leva per il vantaggio competitivo d impresa Risparmiare per crescere: l efficienza energetica come leva per il vantaggio competitivo d impresa Roma, 24 febbraio 2016 Assocostieri Servizi 2 Agenda 1. Il Gruppo BKW 2. Come sta cambiando l esigenza

Dettagli

Recepimento direttiva 28/2009/CE promozione energia da fonti rinnovabili

Recepimento direttiva 28/2009/CE promozione energia da fonti rinnovabili Recepimento direttiva 28/2009/CE promozione energia da fonti rinnovabili Audizione presso la X Commissione del Senato Roma, 18 Gennaio 2011 Sviluppo delle fonti rinnovabili in Italia TWh Obiettivo rinnovabili

Dettagli

Maurizio Cenci. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica. 8 a Conferenza di Responsible Care

Maurizio Cenci. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica. 8 a Conferenza di Responsible Care 8 a Conferenza di Responsible Care Strumenti finanziari per supportare lo Sviluppo Sostenibile dell Industria. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica Maurizio Cenci Direttore

Dettagli

IL PROGRAMMA ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE

IL PROGRAMMA ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE IL PROGRAMMA ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE Mauro Fasano U.O. Energia e Reti Tecnologiche Dino De Simone Direzione Energia Finlombarda IL PEAR

Dettagli

Energia A2A: una forza che genera vantaggi.

Energia A2A: una forza che genera vantaggi. Energia A2A: una forza che genera vantaggi. Una solida realtà, un Gruppo che cresce. Diga di San Giacomo (SO) A2A: i numeri per un ruolo da leader. A2A, forte degli oltre 100 anni di attività di AEM Milano

Dettagli

DAL RISCALDAMENTO GLOBALE ALLE FONTI RINNOVABILI.

DAL RISCALDAMENTO GLOBALE ALLE FONTI RINNOVABILI. RISCALDAMENTOGLOBALEAUMENTOEFFETTOSERRAUSOFONTIFOSSILINONRINNOABILIFONTIRINNOABILI RISCALDAMENTOGLOBALEAUMEN TOEFFETTOSERRAUSOFONTIFOSSILINONRINNOABILIFONTIRINNOABILIRISCALDAMENTOGLOBALEAUMENTOEFFETTOSERRAUSOFONTIFOS

Dettagli

GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA ENERGETICA

GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA ENERGETICA ITALIA, PENSI DI AVERE GLI E FACTOR? Milano, 14 dicembre 2015 GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA ENERGETICA Agostino Re Rebaudengo Presidente assorinnovabili ASSORINNOVABILI

Dettagli

Andamento della produzione lorda totale e Idroelettrica dal 1960 al 2008

Andamento della produzione lorda totale e Idroelettrica dal 1960 al 2008 1 Le fonti rinnovabili in Italia Andamento della produzione lorda totale e Idroelettrica dal 1960 al 2008 GWh 340.000 320.000 300.000 280.000 260.000 240.000 Idroelettrica Produz. Lorda Idro-Rinnovaible

Dettagli

INALCA S.P.A. Lo sviluppo sostenibile: un fattore reale di sviluppo competitivo. DIAGEO, 22 Ottobre 2014

INALCA S.P.A. Lo sviluppo sostenibile: un fattore reale di sviluppo competitivo. DIAGEO, 22 Ottobre 2014 INALCA S.P.A. Lo sviluppo sostenibile: un fattore reale di sviluppo competitivo DIAGEO, 22 Ottobre 2014 Ing. Davide Vancini Ufficio Energy Management - Gruppo Cremonini davide.vancini@cremonini.com GRUPPO

Dettagli

QUINTA CONFERENZA NAZIONALE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

QUINTA CONFERENZA NAZIONALE PER L EFFICIENZA ENERGETICA QUINTA CONFERENZA NAZIONALE PER L EFFICIENZA ENERGETICA Roma - Novembre 27-28, 2013 I RECUPERI TERMICI PER UN INDUSTRIA EFFICIENTE, COMPETITIVA, SOSTENIBILE E INNOVATIVA Marco Baresi, Institutional Relations

Dettagli

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI 1 Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo del Sistema Elettrico Workshop Fondazione idi Milano, 11 Novembre 2010 www.gsel.it1

Dettagli

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DEL GAS METANO DIMENSIONI Il mercato italiano ha raggiunto, terzo in Europa, nel 2001 70 miliardi di metri cubi di consumo.

Dettagli

Gestore dei Servizi Energetici GSE spa

Gestore dei Servizi Energetici GSE spa Gestore dei Servizi Energetici GSE spa Emilio Cremona Presidente www.gse.it www.gsel.it 2 Indice Il GSE Le fonti rinnovabili: presente e futuro CORRENTE GSE a supporto delle amministrazioni pubbliche 3

Dettagli

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Commissione Attività Produttive della Camera Roma,

Dettagli

documento Franco Pecchio

documento Franco Pecchio documento Franco Pecchio Un requisito importante per la sicurezza del sistema elettrico europeo è che la distribuzione ed il trasporto dell energia elettrica siano efficienti e sicuri, in modo da permettere

Dettagli

Locat Leasing. Energia, Italia Nuovi competitor e fonti alternative. Milano, 3 marzo 2008

Locat Leasing. Energia, Italia Nuovi competitor e fonti alternative. Milano, 3 marzo 2008 Locat Leasing Energia, Italia Nuovi competitor e fonti alternative Milano, 3 marzo 2008 Stato dell arte Fonte Caratteristiche Combustibile Potenza istallata UE-25 2006 Costo d investimento Eolico no 49

Dettagli

Ravenna, 28 sept 2010 La certificazione a sostegno dell efficienza energetica, un aiuto alle aziende e all ambiente

Ravenna, 28 sept 2010 La certificazione a sostegno dell efficienza energetica, un aiuto alle aziende e all ambiente Ravenna, 28 sept 2010 La certificazione a sostegno dell efficienza energetica, un aiuto alle aziende e all ambiente TÜV ITALIA S.R.L. Gruppo TÜV SÜD nel mondo Dati e cifre 2009 Fornitore di servizi tecnici

Dettagli

Lo stato dell Ambiente in Liguria 69

Lo stato dell Ambiente in Liguria 69 Una corretta analisi del sistema energetico regionale non può prescindere dalla funzione paese che la Liguria svolge in ambito nazionale. Essa dispone infatti di un importante industria termoelettrica

Dettagli

La variazione del mix produttivo italiano e gli effetti sul mercato elettrico

La variazione del mix produttivo italiano e gli effetti sul mercato elettrico La variazione del mix produttivo italiano e gli effetti sul mercato elettrico Dott. Ing. Massimo Rivarolo Scuola Politecnica Università di Genova DIME Sez. Maset massimo.rivarolo@unige.it Contenuti Mix

Dettagli

Vittorio Chiesa Politecnico di Milano. 29 novembre 2012. www.energystrategy.it

Vittorio Chiesa Politecnico di Milano. 29 novembre 2012. www.energystrategy.it Vittorio Chiesa Politecnico di Milano 29 novembre 2012 Vengono definiti i seguenti obiettivi al 2020: Riduzione della dipendenza energetica dall estero dall 84 al 67%, con un conseguente risparmio di 15

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020 La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020 Costantino Lato Direttore Studi, Statistiche e Servizi Specialistici Roma, 7 maggio 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore

Dettagli

Metodologia e risultati principali. settembre 2015

Metodologia e risultati principali. settembre 2015 Metodologia e risultati principali settembre 2015 La logica della transizione nello scenario Energy [R]evolution di Greenpeace I 7 passi della logica della transizione dell Energy [R]evolution: 1. Definire

Dettagli

Edison. Cambia l energia.

Edison. Cambia l energia. Edison Trading Ricavi di Vendita mln di euro Potenza installata* Gw Quota di produzione energia elettrica su tot. Italia Vendite energia elettrica Italia twh 8.867 12,3 15% 60,4 Vendite idrocarburi italia

Dettagli

IL CONI PER L AMBIENTE

IL CONI PER L AMBIENTE 6 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE L IMPATTO AMBIENTALE DEL CONI 116 CONI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE Il CONI pone una particolare attenzione

Dettagli

Protocollo 1000079. Luogo e Data Milano, 26/02/2010

Protocollo 1000079. Luogo e Data Milano, 26/02/2010 Alla cortese attenzione di: Protocollo 1000079 UTENTI INTERNET Luogo e Data Milano, 26/02/2010 Disclaimer Il presente documento è da ritenersi un estratto numerico di business plan con possibilità di download

Dettagli

GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA PER LA COMPETITIVITA

GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA PER LA COMPETITIVITA EFFICIENZA PER LA COMPETITIVITA Milano, 16 dicembre 2015 GENERAZIONE DISTRIBUITA + ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI = EFFICIENZA PER LA COMPETITIVITA Agostino Re Rebaudengo Presidente assorinnovabili e Gruppo

Dettagli

«L efficienza e la sostenibilità, nuovi paradigmi dell operare delle imprese nell era digitale»

«L efficienza e la sostenibilità, nuovi paradigmi dell operare delle imprese nell era digitale» In collaborazione con: «L efficienza e la sostenibilità, nuovi paradigmi dell operare delle imprese nell era digitale» sabato 24 ottobre 2015, Auditorium ILAB Kilometro Rosso Andrea Moltrasio Presidente

Dettagli

I falsi miti sulle energie rinnovabili le rinnovabili nello scenario energetico. Andrea Zaghi a.zaghi@assorinnovabili.it

I falsi miti sulle energie rinnovabili le rinnovabili nello scenario energetico. Andrea Zaghi a.zaghi@assorinnovabili.it I falsi miti sulle energie rinnovabili le rinnovabili nello scenario energetico Andrea Zaghi a.zaghi@assorinnovabili.it Indice 1. Le rinnovabili nel settore elettrico tra integrazione e nuove sfide 2.

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO

EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO Gianmarco Manzone Divisione Banca dei Territori Ufficio Finanziamenti e Confidi 1 Roma, 22 ottobre 2008 La storia di Intesa Sanpaolo 1998 2000

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Energia deriva dalla parola greca energheia che significa attività. Nei tempi antichi il termine energia venne usato per indicare forza, vigore, potenza

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo PROSPETTIVE ENERGETICHE E GREEN ECONOMY NEL CONTESTO ITALIANO Antonio Perdichizzi 1 Motivi della grande attualità del problema dell ENERGIA Impatto ECONOMICO - prezzo

Dettagli

Microcogenerazione La sostenibilità economica dell efficienza energetica

Microcogenerazione La sostenibilità economica dell efficienza energetica Microcogenerazione La sostenibilità economica dell efficienza energetica Rimini li 12 Dicembre 2014 Perché parlare di efficienza energetica? L'efficienza energetica è la capacità di sfruttare in modo razionale

Dettagli

Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni

Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni Prof. Stefano Campanari Dipartimento di Energia, Politecnico di Milano stefano.campanari@polimi.it

Dettagli

configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico, di un sistema

configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico, di un sistema ENERGIA Capacità di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: atto di produrre un cambiamento di configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico,

Dettagli

Le Energy Saving Companies (ESCO) e la produzione di energia da fonti rinnovabili

Le Energy Saving Companies (ESCO) e la produzione di energia da fonti rinnovabili LA MULTIFUNZIONALITÀ DELLE AZIENDE AGRICOLE: LE AZIENDE AGRIENERGETICHE NEI PICCOLI COMUNI Convegno nazionale Rocchetta Sant Antonio 28 maggio 2005 Le Energy Saving Companies (ESCO) e la produzione di

Dettagli

Le fonti rinnovabili nel panorama energetico italiano

Le fonti rinnovabili nel panorama energetico italiano Sansepolcro,, 24 Ottobre 2009 Le fonti rinnovabili nel panorama energetico italiano Iacopo Magrini Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni iacopo.magrini@unifi.it

Dettagli

Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia

Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia Intervento di Ferdinando Brachetti Peretti Amministratore Delegato gruppo api

Dettagli

Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia

Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia Briefing Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia Luglio 2009 I leader del G8 a L Aquila hanno l opportunità di dare impulso all economia e all occupazione

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

2) Quale unità di misura si utilizza per misurare il consumo di fonti primarie di energia?

2) Quale unità di misura si utilizza per misurare il consumo di fonti primarie di energia? 28 QM 4 1) Non è una tecnologia di cogenerazione: Turbina a vapore con spillamento di vapore Turbina a vapore in contropressione Ciclo combinato gas-vapore Motore alternativo con recupero sui gas di scarico

Dettagli

Gestore dei Servizi Energetici GSE SpA

Gestore dei Servizi Energetici GSE SpA Gestore dei Servizi Energetici GSE SpA Emilio Cremona Presidente www.gse.it www.gsel.it 2 Indice Il GSE Le fonti rinnovabili: presente e futuro CORRENTE GSE a supporto delle amministrazioni pubbliche 3

Dettagli

OPPORTUNITÀ E NUOVI SCENARI

OPPORTUNITÀ E NUOVI SCENARI IL SISTEMA ELETTRICO ITALIANO: OPPORTUNITÀ E NUOVI SCENARI SCENARI 3 marzo 212 Davide Tabarelli, Nomisma Energia 1 Agenda Domanda di energia mondiale L Italia ha bisogno di energia La CO2 è meno importante

Dettagli

La Direttiva 2012/27/UE sull efficienza energetica

La Direttiva 2012/27/UE sull efficienza energetica Indipendenza Energetica e Decarbonizzazione Il ruolo della Cogenerazione nel raggiungimento degli obiettivi 2020 per l Italia Opportunità ed ostacoli La Direttiva 2012/27/UE sull efficienza energetica

Dettagli

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE "I venti dell'innovazione La sfida per l'energia del futuro" Lunedì 21 maggio Centro Congressi Ville Ponti di Varese PERCHE UNA RETE SULLA EFFICIENZA SOSTENIBILE Nasce dalla

Dettagli

Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione. Alberto Biancardi

Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione. Alberto Biancardi Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione Alberto Biancardi 1 Sommario Lo scenario energetico italiano: l assetto attuale I driver del cambiamento Il nuovo assetto 2 Lo scenario energetico italiano

Dettagli

ANIMA - 17 luglio 2008 La sostenibilità per le PMI Interventi per il risparmio Energetico

ANIMA - 17 luglio 2008 La sostenibilità per le PMI Interventi per il risparmio Energetico ANIMA - 17 luglio 2008 La sostenibilità per le PMI Interventi per il risparmio Energetico Dott. Angelo Gava Resp.le unità Efficienza Energetica Enel.si AdB impiantistica e franchising Enel S.p.A. Agenda

Dettagli

Le energie rinnovabili: il processo di investimento spiegato con un case study

Le energie rinnovabili: il processo di investimento spiegato con un case study c è una rotta fuori dai porti sicuri? Le energie rinnovabili: il processo di investimento spiegato con un case study Simone Borla, Managing Partners Quercus Investment Partners LLP INFRASTRUTTURE SULLE

Dettagli

Progetto CARBOMARK. Ruolo delle imprese nel mercato volontario del carbonio

Progetto CARBOMARK. Ruolo delle imprese nel mercato volontario del carbonio Progetto Dr. Federico Balzan Divisione Ricerca & Sviluppo Asiago, 29 settembre 2010 COGENTE: La direttiva europea 2003/87/CE istituisce il sistema europeo di scambio delle quote di emissione dei gas-serra

Dettagli

9. Energia. 9.1. Introduzione

9. Energia. 9.1. Introduzione 9. Energia 9.1. Introduzione Negli ultimi anni il tema energia è diventato di grande attualità, prefigurandosi come una delle principali problematiche che dovranno essere affrontate nel prossimo futuro.

Dettagli

ALLEGATO B PAES Isola d Elba

ALLEGATO B PAES Isola d Elba 1. GLOSSARIO ALLEGATO B PAES Isola d Elba Attività libera:attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili o di cogenerazione di piccole dimensioni che viene considerata libera ai sensi della

Dettagli

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Roma, 27 giugno 2013 Contenuti Nozioni sulla filiera elettrica Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica Il modello

Dettagli

L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA

L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA Prospettive di sviluppo delle energie rinnovabili per la produzione di energia elettrica. Opportunità per il sistema industriale nazionale. Intervento di Annalisa

Dettagli

Il geotermico. Dati Statistici al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche

Il geotermico. Dati Statistici al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche Il geotermico Dati Statistici al 31 dicembre 2008 a cura dell Ufficio Statistiche INDICE Introduzione... 2 Glossario... 3 Impianti geotermoelettrici... 4 Gli impianti geotermoelettrici in Italia dal 1997

Dettagli

28 QM 7 C. 1) La Life CycleCost Analysis(LCCA):

28 QM 7 C. 1) La Life CycleCost Analysis(LCCA): 28 QM 7 C 1) La Life CycleCost Analysis(LCCA): E uno strumento economico che permette di valutare tutti i costi relativi ad un determinato progetto, dalla culla alla tomba E una metodologia di analisi

Dettagli

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni SOMMARIO ESECUTIVO Negli ultimi cinque anni, l economia dell energia pulita è emersa in tutto il mondo come una nuova, grande opportunità per gli

Dettagli

Appendice 4. Glossario

Appendice 4. Glossario Appendice 4 Glossario Glossario Allacciamento Connessione degli impianti di produzione e distribuzione agli utilizzatori finali. Ampere L unità di misura della corrente elettrica. Cabina Manufatto di varie

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions

Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions Indice EXECUTIVE SUMMARY... 4 1. IL CONTESTO... 7 1.1 QUADRO INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO... 7 1.2 CONSIDERAZIONI SULLA TRANSIZIONE VERSO

Dettagli

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA IL PROJECT LEASING per IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA NUOVE opportunità di sviluppo PER LA TUA IMPRESA nel settore dell Energia 1 GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE La cogenerazione, CHP (Combined

Dettagli

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna).

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna). Scheda D Analisi e valutazioni relative al decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20 di attuazione della Direttiva 2004/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e altre norme in materia di cogenerazione

Dettagli

Piano Energetico Regionale e Certificazione Energetica degli edifici

Piano Energetico Regionale e Certificazione Energetica degli edifici Piano Energetico Regionale e Certificazione Energetica degli edifici dott. Damiano Zoffoli Presidente Commissione Politiche Economiche Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna Confartigianato Forlì-Cesena

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Il leader nell efficienza energetica e ambientale

Il leader nell efficienza energetica e ambientale Il leader nell efficienza energetica e ambientale GDF SUEZ offre soluzioni energetiche innovative a privati, comunità e imprese, avvalendosi di: un portafoglio di approvvigionamento diversificato un parco

Dettagli

Progettare un mondo migliore

Progettare un mondo migliore La Energy Service Company soci del sole srl è una società di servizi energetici operante su tutto il territorio nazionale. Grazie alla collaborazione di ingegneri esperti nel settore, la E.S.Co. soci del

Dettagli

Emissions trading: funzionamento, aspetti normativi e contrattuali 22/04/2010

Emissions trading: funzionamento, aspetti normativi e contrattuali 22/04/2010 Emissions trading: funzionamento, aspetti normativi e contrattuali 22/04/2010 1 Quadro normativo di riferimento (i) Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici adottata a New York

Dettagli

NOTE sulla situazione delle energie rinnovabili in Italia ed in Campania

NOTE sulla situazione delle energie rinnovabili in Italia ed in Campania NOTE sulla situazione delle energie rinnovabili in Italia ed in Campania Per lungo tempo (fino a circa i primi anni '60) la produzione energetica italiana è stata in larga parte rinnovabile, grazie in

Dettagli

Ridurre i costi dell energia. Si può.

Ridurre i costi dell energia. Si può. Ridurre i costi dell energia. Si può. Interscambio Interscambio è una società di Ingegneria che opera per la riduzione dei costi energetici aziendali Conoscenza profonda del mercato energetico liberalizzato;

Dettagli

- 20 % Emissioni di Gas serra 20 % La nuova pianificazione regionale. Consumi di energia primaria. Energia da Fonti Rinnovabili

- 20 % Emissioni di Gas serra 20 % La nuova pianificazione regionale. Consumi di energia primaria. Energia da Fonti Rinnovabili ALBA AUDITORIUM FONDAZIONE FERRERO IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI NEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DEL PIANO 20/20/20 Agostino Ghiglia Assessore all energia La nuova pianificazione regionale Nel dicembre

Dettagli

Efficienza energetica e Cogenerazione Casi pratici di installazione e gestione Milano, 26 gennaio 2012

Efficienza energetica e Cogenerazione Casi pratici di installazione e gestione Milano, 26 gennaio 2012 Efficienza energetica e Cogenerazione Casi pratici di installazione e gestione Milano, 26 gennaio 2012 Ing. Agostino Albertazzi Direttore Aggiunto Polo Energia GDFSUEZ: Presente in tutto il mondo 84,5

Dettagli

La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico

La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico 1 Gli obiettivi europei di sostenibilità ambientale al 2020 Pacchetto UE clima-energia Normativa e policy UE Recepimento Nazionale Obiettivo vincolante 20%

Dettagli

Il vostro partner per le soluzioni integrate nel settore dell energia

Il vostro partner per le soluzioni integrate nel settore dell energia E.ON Connecting Energies Il vostro partner per le soluzioni integrate nel settore dell energia Volete ridurre i costi energetici della vostra azienda? Avete obiettivi ambientali ambiziosi? La sicurezza

Dettagli

ENIPOWER: da un progetto ad una realtà industriale

ENIPOWER: da un progetto ad una realtà industriale ENIPOWER: da un progetto ad una realtà industriale EniPower è la società del Gruppo Eni responsabile dello sviluppo del business della generazione e commercializzazione di energia elettrica. Nasce nel

Dettagli

ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013. ForGreen Spa Viale del Lavoro, 33 37135 Verona forgreen.it

ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013. ForGreen Spa Viale del Lavoro, 33 37135 Verona forgreen.it ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013 ITINERA 2013 Energyland La filiera delle energie rinnovabili Programma Presentazione del progetto Itinera, Savoia Enrica Lo scenario energetico e il mercato,

Dettagli

L'efficienza energetica nell'industria: una leva per il rilancio competitivo delle imprese

L'efficienza energetica nell'industria: una leva per il rilancio competitivo delle imprese Assolombarda e Fondazione EnergyLab L'efficienza energetica nell'industria: una leva per il rilancio competitivo delle imprese Il piano energetico ambientale regionale Mauro Fasano Regione Lombardia, DG

Dettagli

L occasione della riforma del Catasto Il buon governo del territorio: usare il dato per una decisione integrata

L occasione della riforma del Catasto Il buon governo del territorio: usare il dato per una decisione integrata L occasione della riforma del Catasto Il buon governo del territorio: usare il dato per una decisione integrata Seminario di studi e di proposte Lunedì 30 marzo 2015, ore 9,00 Sala Gonfalone di Regione

Dettagli

Convegno Ener.Loc. Energia, Enti Locali ed Ambiente

Convegno Ener.Loc. Energia, Enti Locali ed Ambiente Convegno Ener.Loc. Energia, Enti Locali ed Ambiente L ottimizzazione degli acquisti energetici degli enti locali ed il ruolo di Consip Danilo Broggi Amministratore Delegato Consip S.p.A. Roma, 30 ottobre

Dettagli

Risparmio Energetico: Strumento per la competitività

Risparmio Energetico: Strumento per la competitività Risparmio Energetico: Strumento per la competitività Profilo AGESI (Associazione Imprese di Facility Management e Energia) rappresenta, a livello nazionale, comunitario ed internazionale, le imprese operanti

Dettagli

Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca, e altri usi Fonte: DG Energy 2012

Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca, e altri usi Fonte: DG Energy 2012 Arch. Rovena Xhaferi 16 ottobre 2015 Grosseto Comune di Grosseto La sfida energetica e Il parco immobiliare nazionale Trasporto Industria Edifici Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca,

Dettagli

LA SOSTENIBILITÀ È IL NOSTRO VIAGGIO.

LA SOSTENIBILITÀ È IL NOSTRO VIAGGIO. LA SOSTENIBILITÀ È IL NOSTRO VIAGGIO. LA SOSTENIBILITÀ È IL NOSTRO VIAGGIO DATI 2014 E CREA VALORE PER LE COMUNITÀ LOCALI Slovacchia Romania Russia Guatemala El Salvador Colombia Ecuador Perù Messico Panama

Dettagli

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Evoluzione della produzione e della potenza per fonte nell UE 27... 5 Produzione e Potenza nel 2010 nell UE27... 6

Dettagli

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto Mantova, 25 novembre 2015 Consumatore e mercato globale: ogni giorno più esigenti - Sicurezza (conditio

Dettagli

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Il rapporto racconta con numeri, tabelle, cartine il salto impressionante che si è verificato in Italia nel numero degli impianti installati. Attraverso nuovi impianti

Dettagli