FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER"

Transcript

1 FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER DISEGNO 2D MODELLAZIONE 3D LAYOUT E STAMPA RENDERING FOTORITOCCO ANIMAZIONI

2 2 50 ANNI DI ESPERIENZA 11 SEDI NEL MONDO STUDENTI ALL ANNO 30% DI STUDENTI STRANIERI +100 NAZIONALITÀ DI PROVENIENZA 60 CORSI TRIENNALI POST-DIPLOMA +100 TITOLI MASTER E CORSI DI SPECIALIZZAZIONE 1900 DOCENTI IL SISTEMA DEI CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI In data 08/09/2014 IED Istituto Europeo di Design_IED Firenze è stato autorizzato a svolgere attività formative idonee al rilascio di crediti formativi professionali per gli iscritti all Ordine degli Architetti, a seguito della delibera CNAPPC del 25 giugno 2014 e successivo esito favorevole espresso dal Ministero della Giustizia in data 01/09/2014. Credito Formativo Professionale Ai sensi del comma 2 dell art. 6 del Regolamento, l unità di misura base dell attività di aggiornamento e sviluppo professionale continuo è il credito formativo professionale, pari ad un ora di formazione, se non diversamente specificato nelle articolazioni definite dalle presenti disposizioni attuative. Il triennio formativo costituisce il riferimento temporale per tutti gli iscritti. Per coloro i quali si iscrivono all Ordine nel secondo o terzo anno l onere dell acquisizione dei CFP va ridotto proporzionalmente. È ammesso riportare eventuali crediti maturati in eccesso rispetto a quanto stabilito al comma precedente da un triennio al successivo, nel limite massimo di complessivi 10 crediti. Per i neoiscritti l obbligo formativo decorre dal 1 gennaio dell anno successivo a quello di prima iscrizione all Ordine, con facoltà dell interessato di chiedere ed ottenere il riconoscimento di crediti formativi maturati nel periodo intercorrente fra la data di iscrizione all albo e l inizio dell obbligo formativo. Per tutti i corsi di formazione accreditati ai sensi dell art. 8 del Regolamento viene attribuito un credito formativo per ogni ora di corso, con il limite massimo nel caso di corsi di durata superiore a 20 ore ( ore nel triennio ), di n 20 crediti (n crediti nel triennio ), per la partecipazione ad ogni singolo corso.

3 4 ELENCO CORSI Archicad / Base Archicad / Avanzato Cinema 4d / Base Cinema 4d / Rendering Grasshopper Base / Modellazione Parametrica Grasshopper Avanzato / Modellazione Generativa Photoshop / Texturing e Post-produzione Bio Docenti Francesco Buffi Architetto e Graphic Designer con esperienza decennalle sull utilizzo di Archicad, Cinema4D e Photoshop per l architettura, il design e la motion graphic. Ha collaborato con i maggiori studi di architettura di Firenze (Archea Associati, Ipostudio, Claudio Nardi, Paolo Di Nardo e altri) per la realizzazione di rendering, animazioni complesse e presentazioni interattive. E stato responsabile di seminari e pubblicazioni per l Università degli studi di Firenze, facoltà di Architettura, insieme al Prof. Arch. G. Verdiani per il corso di disegno automatico. Attualmente docente al corso di Computer Grafica presso l Istituto Europeo di Design e professionista associato all interno dello studio RED Architetti Associati con esperienza concreta in progettazione architettonica, esecutiva e direzione lavori. Antonino Marsala Antonino Marsala è un A.R.T. (Authorized Rhinoceros Trainer ) docente certificato McNeel per l insegnamento di Rhinoceros. Il suo interesse per la modellazione e la stampa 3D tramite superfici matematiche, lo ha portato a lavorare nel campo della ricerca della modellazione generativa tramite Grasshopper. Ha curato l edizione italiana del testo Generative Algorithm with Grasshopper, di Zubin Khabazi. Ha partecipato alla fondazione di Mandarino Blu, gruppo di comunicazione visiva. PERCORSI FORMATIVI COMPOSTI Al fine di presentare un offerta didattica che soddisfi al meglio le esigenze formative degli architetti e/o designers è possibile costruire dei percorsi formativi composti da più moduli. I percorsi formativi danno diritto a una scontistica del 10% per pacchetti composto da 2 moduli e del % per pacchetti composti da 3 moduli. In seguito vengono riportati alcuni esempi: Archicad base + Cinema 4D Rendering + Photoshop Archicad base + Archicad Avanzato + Photoshop o Cinema 4D Rendering Archicad Avanzato + Cinema 4D Base o Rendering + Photoshop Cinema 4D Base + Cinema 4D Rendering + Photoshop Grasshopper + Photoshop Modalità d iscrizione Al fine di formalizzare l iscrizione è necessario consegnare alla segreteria amministrativa la domanda d iscrizione compilata, copia di un documento d identità valido e copia del codice fiscale e copia del pagamento.

4 6 ARCHICAD / BASE Panoramica sulle potenzialità del programmaed introduzione all interfaccia ed alle palette principali. Le differenze tra il classico disegno CAD e l approccio BIM come aiuto per tutte le principali fasi di costruzione del progetto. Analisi della compatibilità con gli altri formati principali di riferimento. Ambiente di Lavoro Gli strumenti di lavoro di base ed i primi disegni 2D, le linee, i retini, i lucidi, le selezioni e gli strumenti di misura. I principali metodi di interazione diretta con gli elementi ed impostazione dei comandi rapidi da tastiera. Il concetto di zero di progetto ed il foglio di lavoro, le griglie e gli snap. Disegnare e Costruire Il disegno ad oggetti parametrici permette di realizzare i primi modelli tridimensionali partendo da elementi in pianta. Studio dei principali strumenti di costruzione: i muri, i solai, le falde, le mesh, le scale, i piani, etc. Visualizzazione 3D rapida della scena, impostazioni base della camera e del sole. Le Librerie e gli Oggetti Introduzione agli elementi di libreria ed alle risorse offerte: le porte, le finestre, gli arredi, forme e strutture complesse, importazione di oggetti terzi. Personalizzazione degli elementi compositivi e studio delle potenzialità degli oggetti parametrici a disposizione. Gestione degli Attributi Gli attributi degli elementi per la visualizzazione in pianta, in sezione e in prospetto. I set di penne, i tipi di linea, personalizzazione dei retini, le zone. Studio dei materiali presenti in libreria da applicare agli elementi ed importazione delle proprie texture. Prospetti e Sezioni Automatici Disegnando correttamente in pianta, attraverso un controllo tridimensionale immediato ed intuitivo, è possibile realizzare automaticamente disegni pronti ad essere utilizzati come viste prospettiche o sezioni personalizzabili. Realizzazione dei primi rendering ed introduzione all esportazione dei modelli verso motori esterni. Layout e Stampa Il concetto di foglio di lavoro e settaggio delle viste. Le combinazioni di lucidi, le modalità di visualizzazione del modello, creazione dei layout di stampa ed impostazione delle tavole. I layout master e l esportazione dei propri book nei pricipali formati quali dwg o pdf. Il corso è indirizzato ad architetti ed interior designer che necessitano di uno strumento potente e veloce per la gestione dei propri progetti grazie ad un approccio innovativo basato sul disegno parametrico ad oggetti solidi. Attraverso le numerose librerie di elementi e forme a disposizione del programma è possibile realizzare Inizio ARCHICAD / BASE 42 ore martedì e mercoledì 5 maggio 23 giugno euro F. Buffi previo superamento della intuitivamente le più svariate e complesse architetture o allestimenti di interni direttamente in 3D mantenendo contemporaneamente il controllo del disegno tecnico.

5 8 ARCHICAD / AVANZATO Il corso mira al perfezionamento dell utilizzo del software Archicad ed è rivolto ad architetti e designer che hanno già esperienza con le nozioni base del processo di costruzione BIM offerto. Verranno approfonditi alcuni dei comandi principali comprendendo quelle che sono le migliori strategie per la gestione ed il controllo dei progetti complessi fino alla creazione automatica dei sovrapposti in giallorosso, i motori di rendering interni e l interazione con altri programmi o plug in esterni, in particolare la comunicazione verso il software Cinema4D. Approfondimento dei Principali Strumenti Verranno sviscerate alcune delle tante potenzialità offerte dagli strumenti e dagli oggetti principali, ottenendo una maggiore capacità di creare forme complesse o disegni tecnici particolarmente elaborati. Lo strumento vetrate, le coperture a falde complesse, le operazioni con le mesh e altri esempi di oggetti parametrici. Gestione di Forme Complesse Uso dei retini come base per la creazione di estrusioni e cornici complesse. Le operazioni booleane tra solidi e l ottimizzazione degli oggetti tridimensionali di libreria. Creazione di nuovi oggetti di libreria attraverso l interscambio diretto con Cinema4D per la modellazione di superfici complesse. Automatismi e Ottimizzazione del Processo Attraverso le esercitazioni studieremo il metodo migliore per mantenere sempre il controllo del progetto, dalle costruzioni ad oggetti parametriche ai fogli di lavoro alle tavole di layout attraverso le viste. Le impostazioni di stampa e plottaggio con impostazioni dinamiche di aggiornamento dei testi e dei disegni. Gli abachi automatici degli elementi e la gestione delle liste. Palette Avanzate Le palette di ristrutturazione e la gestione automatica del disegno per la generazione dello stato attuale, dello stato di progetto e dello stato sovrapposto con classica colorazione giallo rosso. Gestione dei preferiti, strumenti di revisione, cenni di lavoro in teamwork per la condivisione dei progetti in gruppo. Documenti 3D e Rendering Attraverso i documenti 3D è possibile ottenere delle rappresentazioni aggiornabili di sezioni assonometriche, spaccati e prospettive riconducibili a disegni modificabili bidimensionali. Analizzaremo più in dettaglio alcune opzioni di rendering e di resa dei progetti portati avanti durante le lezioni. Lo studio fisico delle ombre portate dal sole per le simulazioni di illuminazione nei vari giorni dell anno. Plug in e Risorse Esterne Panoramica dei principali plug in e add on disponibili tra cui ArchiTerra, ArchiForma, BIMobject ed altri. Imparare ad ottimizzare la costruzione tridimensionale e l applicazione dei materiali in funzione all integrazione dei dati con altri programmi di renderizzazione esterna come Cinema4D o Artlantis. Inizio Requisiti di ammissione ARCHICAD / AVANZATO 30 ore martedì e mercoledì 29 settembre ottobre euro F. Buffi Conoscenza base di Archicad, dal disegno 2D alla modellazione tridimensionale. previo esito positivo della prova finale e se non viene superato il 20% di ore di Il corso mira al perfezionamento dell utilizzo del software Archicad ed è rivolto ad architetti e designer che hanno già esperienza con le nozioni base del processo di costruzione BIM offerto. Verranno approfonditi alcuni dei comandi principali comprendendo quelle che sono le migliori strategie per la gestione ed il controllo dei progetti complessi fino alla creazione automatica dei sovrapposti in giallorosso, i motori di rendering interni e l interazione con altri programmi o plug in esterni, in particolare la comunicazione verso il software Cinema4D.

6 10 CINEMA 4D / BASE Le origini della grafica tridimensionale ed esempi di applicazioni in ambiti come il design, la progettazione del prodotto, le rappresentazioni architettoniche fino ad arrivare ad animazioni complesse e motion graphics. Introduzione al software ed alle potenzialità di elaborazione offerte analizzando i principali plug in e le possibili interazioni con altri programmi quali V ray e motori di rendering esterni, Photoshop, CAD, BIM, Video editing. Ambiente di Lavoro e Workflow Dalla semplice gestione dei file, delle cartelle, delle palette e delle varie modalità di lavoro e visualizzazione, all apprendimento dei migliori sistemi di ottimizzazione del workflow, degli oggetti complessi e dell intero processo di renderizzazione delle scene. Modellazione Parametrica e Poligonale Analisi ed applicazione pratica dei principali metodi di modellazione: parametrica, poligonale, spline e superfici nurbs. Studio delle funzioni e delle operazioni applicate alla realizzazione di oggetti e scenari. Approfondimenti sul concetto di ottimizzazione delle superfici e gestione della complessità degli elementi. Illuminazione e Materiali L illuminazione in ambiente 3D ed i vari tipi di punti luce e oggetti per il setup. La global illumination e le principali tecniche di settaggio della scene realizzate partendo dalle modellazioni realizzate. Funzionamento e principi dei materiali, i canali, le texture, gli shader procedurali ed il concetto di HDRI. Il texture tag ed i vari tipi di applicazione dei materiali sugli oggetti. Approfondimenti sulla gestione delle texture attraverso programmi esterni di fotoediting. Cinema4D è il software ideale per chi ha bisogno di creare immagini tridimensionali in pochissimo tempo grazie alla semplicità ed alla interattività d uso del programma. Il corso mira a fornire tutte le nozioni più importanti per diventare indipendenti nella gestione di tutto il processo, dalla modellazione delle forme fino al rendering fotorealistico per una presentazione. Inizio Requisiti di ammissione: CINEMA 4D / BASE 42 ore lunedì e giovedì 4 maggio giugno euro F. Buffi Esperienza di modellazione tridimensionale anche con altri programmi. previo esito positivo della

7 12 CINEMA 4D / RENDERING Panoramica delle potenzialità offerte dal pacchetto Cinema4D, riassunto dei comandi base, dell interfaccia e del workflow del programma. L importazione dei modelli realizzati con programmi esterni di tipo CAD o attraverso altri formati compatibili, analizzando le differenze fondamentali tra i vari software e risoluzione dei problemi più comuni. Ambiente di Lavoro e Workflow Ottimizzazione del lavoro, degli oggetti complessi e dell intero processo di renderizzazione delle scene. Dai setup di base fino ai settaggi avanzati, filtri compositing, gestione della coda di rendering e studio dei plug in fondamentali. Modellazione Avanzata Dalle forme primitive e le superfici Nurbs fino alle funzioni complesse e ai metodi avanzati di modellazione. Le funzioni principali, sistemi particellari, modificatori, la esempi di dinamica dei corpi, realizzazione dei propri modelli attraverso la stampa 3D. Illuminazione e Materiali Dalle impostazioni di illuminazione di base alla gestione delle luci fisiche ed il setup di scene fotorealistiche. Analisi delle maggiori differenze tra illuminazione studio / interni / esterni. Studio dei materiali presenti in libreria e sviluppo avanzato dei propri shader e della loro applicazione sugli oggetti. I tag fondamentali, il compositing e la postproduzione delle immagini. Le Animazioni Introduzione ai concetti base delle animazioni ed apprendimento della timeline. I keyframe e le interpolazioni dei movimenti. I movimenti principali delle telecamere e sviluppo delle proprie animazioni. I formati principali ed esempi di videoediting con programmi esterni. Il baking e la gestione di animazioni complesse e degli effetti speciali. Il corso è indirizzato a chi ha già una propria esperienza di modellazione tridimensionale con altri programmi e vuole ampliare le proprie potenzialità creative attraverso l apprendimento di Cinema4D. Dallo sviluppo dei primi rendering fotorealistici alla realizzazione di animazioni ad oggetti più complesse e professionali mantenendo sempre l attenzione sulla buona gestione del processo produttivo. Inizio Requisiti di ammissione CINEMA 4D / RENDERING 30 ore lunedì e giovedì 5 ottobre 20 5 novembre euro F. Buffi Esperienza di modellazione tridimensionale anche con altri programmi. previo esito positivo della

8 14 GRASSHOPPER / BASE MODELLAZIONE PARAMETRICA Interfaccia Studio dell interfaccia e interazioni con Rhinoceros. Differenza tra parametri e componenti, caricamento di geometrie non parametriche. Disegno Parametrico Studio dei comandi già presenti su Rhinoceros. Trasposizione parametrica dei comandi di base. Primitive 2D: circonfenza, ellisse, linee e spline etc. Strumenti di modifica e trasformazione. Primitive 3D: box, cilindro,etc. Costruzione di superfici parametriche tramite Sweeps, Loft, Rete di Curve etc. Principi di Interazione Concetto di attrattore, studio di formule matematiche ad hoc. Applicazioni Pratica Realizzazione di facciate pannellizzate parametriche. Il corso mira all acquisizione di un nuovo strumento di modellazione e progettazione architettonica. L allievo sarà in grado di gestire il concetto di modellazione parametrica, programmando l architettura stessa in modo che sia sensibile alle interazioni con l ambiente circostante. L allievo apprenderà il modus operandi di Grasshopper, applicando i concetti di programmazione dell architettura. Inizio Requisiti di ammissione GRASSHOPPER / BASE 30 ore lunedì e giovedì 4 maggio 20 8 giugno euro A. Marsala Conoscenza dei concetti principali di Rhinoceros e comprensione della complessità dello spazio tridimensionale. previo esito positivo della

9 16 GRASSHOPPER / AVANZATO MODELLAZIONE GENERATIVA Strumenti di Analisi Come analizzare le geometrie complesse. Studio del rapporto tra geometria e variabili ambientali (genius loci). Modellazione Generativa Creazione di relazioni tra oggetti modellati. Utilizzo di costrutti decisionali (Dispatch) e gestione del data tree. Cenni di programmazione e scripting. Studio di formule matematiche e analitiche. Creazione di figure geometriche da curve parametrizzate. Studio di pattern bi e tridimensionali. Interazione con elementi reali (vento, luce, sensori generici) Gestione Plugin Creazione di modelli generativa attraverso l ausilio di plugin gratuiti studiati per grasshopper. Obiettivo principale del corso, è il superamento della modellazione parametrica tradizionale a favore di una modellazione che permette l interazione tra le varie geometrie. L allievo sarà in grado di gestire variabili ambientali e sfruttarle per la costruzione di geometrie responsive. Il corso permetterà di superare il concetto di CAD inteso come Computer aided drafting, a favore di un CAD inteso come Computer Aided Design. Il mezzo digitale non sarà più solo un utensile di rappresentazione, ma diventerà strumento di progettazione a tutto tondo, permettendo costruzione e gestione di geometrie complesse, dalla fase di studio al momento di realizzazione attraverso l ausilio di macchine a controllo numerico per l architettura. Inizio Requisiti di ammissione GRASSHOPPER / AVANZATO 30 ore lunedì e giovedì 28 settembre ottobre euro A. Marsala Conoscenza base di Rhinoceros, conoscenza del flusso lavorativo parametrico con Grasshopper. previo esito positivo della

10 18 PHOTOSHOP / TEXTURING E POSTPRODUZIONE Introduzione alla Grafica Digitale Introduzione alle principali differenze tra immagine bitmap e grafica vettoriale, panoramica del programma studiando le principali palette e strumenti di lavoro. Esempi di realizzazioni grafiche significative e dei principali work-flow. Nozioni di Base del Programma Lo spazio colore e profili colore, metodo rgb, cmyk, scala di grigi e bitmap, i righelli, gli snap, i margini di stampa, la risoluzione delle immagini ed i DPI, differenza tra stampa e web; i formati di salvataggio principali e nozioni sulla compressione delle immagini; I livelli, le maschere di livello, maschere di ritaglio, il concetto di trasparenza e di fusione. Gli Strumenti di Lavoro Principali Uso dei pennelli e degli strumenti di disegno principali, i riempimenti e i gradienti, le caselle di testo e la formattazione. Le selezioni: metodi di selezione semplice ed avanzati, la bacchetta magica e le selezioni dirette, modifica trasformazione e salvataggio delle selezioni. Interazione con le Immagini Principali metodi di regolazione delle immagini, uso dei filtri correttivi, trasformazione libera e correzioni prospettiche. Tecniche di fotoritocco, il timbro clone ed i principali strumenti di correzione, risoluzione dei problemi più frequenti. Gestione di più immagini contemporaneamente, tecniche e metodi di ottimizzazione, metodi di fusione e rasterizzazione. Le Texture Introduzione al concetto di texture ed analisi di alcuni metodi compositivi, effetti di ripetizione nei rendering, realizzazione di proprie texture partendo da fotografie reali o da materiali presenti in rete. Esempi esplicativi e risoluzione delle principali problematiche inerenti la qualità e la risoluzione, scomposizione di più file per i vari canali di applicazione. Post-Produzione Specifica per i Rendering Esempi di applicazione dei filtri più usati sulle immagini tridimensionali, i filtri lenticolari, metodi per l inserimento delle persone in scala e delle ombre portate. Applicazione di maschere colore o gradienti, il viraggio delle immagini. Risoluzione dei problemi inerenti la selezione di alberi o della vegetazione in generale. Risorse esterne disponibili, i mock up ed i plug-in Date PHOTOSHOP TEXTURING E POSTPRODUZIONE 21 ore sabato aprile maggio 350 euro F. Buffi previo esito positivo della specifici. Le basi per la realizzazione di fotoinserimenti dei propri progetti su immagini fotografiche in prospettiva. Obiettivi del Il corso è particolarmente indirizzato ad architetti e designer che necessitano di un software in grado di modificare, ritoccare e migliorare immagini fotografiche di qualsiasi tipo o elaborazioni tridimensionali esguite con altri programmi di grafica tridimensionale. Dall apprandimento delle nozioni e dei comandi di base fino a dedicare particolare attenzione alle tecniche di post-produzione più classiche per migliorare le proprie presentazioni e risolvere alcuni problemi più comuni.

11 IED Design IED Moda IED Visual Communication IED Management e Comunicazione Via M. Bufalini 6/r Firenze - Italy Ph Fax facebook.com/iedfirenze

Un nuovo metodo di elaborazione per rappresentazioni tecniche del modello ancora più realistiche

Un nuovo metodo di elaborazione per rappresentazioni tecniche del modello ancora più realistiche Visualizzazione: immagini con linee nascoste e ombre Un nuovo metodo di elaborazione per rappresentazioni tecniche del modello ancora più realistiche Sempre più spesso i committenti e i responsabili del

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base

RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base FORMARSI PER NON FERMARSI WEITERBILDUNG FÜR WEITERDENKER RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base Il processo di progettazione

Dettagli

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open IMPORTAZIONE DA AUTOCAD A ILLUSTRATOR Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open Impostare come Tipo file Autocad drawing.dwg L importazione di file.dwg permette di definire la scala di rappresentazione

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

attraverso l impiego convenzionale di linee, numeri e simboli Il disegno rappresenta un elemento chiave del ciclo di vita di un prodotto CAM CAM

attraverso l impiego convenzionale di linee, numeri e simboli Il disegno rappresenta un elemento chiave del ciclo di vita di un prodotto CAM CAM Il disegno tecnico di un oggetto è in grado di spiegarne: - la forma, - le dimensioni, - la funzione, - la lavorazione necessaria per ottenerlo, - ed il materiale in cui è realizzato. attraverso l impiego

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

I nostri corsi serali

I nostri corsi serali I nostri corsi serali del settore informatica Progettazione WEB WEB marketing Anno formativo 2014-15 L Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro Nord Milano nasce dall unione di importanti

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Guida a QuarkXPress 8.5

Guida a QuarkXPress 8.5 Guida a QuarkXPress 8.5 INDICE Indice Informazioni sulla guida...15 Presupposti...15 Vi serve aiuto?...15 Convenzioni...16 Nota sulle tecnologie usate...16 Interfaccia utente...18 Strumenti...18 Strumenti

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI SPECIFICHE DISEGNI TECNICI ISTRUZIONI DI LAVORO IO_SUP02_R1 Cod. file: IO_02_R1-Specifiche tecniche.docx Pagina 1 di 9 INDICE 1. GENERALITA 2. DENOMINAZIONE DISEGNI TECNICI 3. LAYER, LINEE, COLORI E SPESSORI

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni)

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) 12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) Ogni file è caratterizzato da un proprio nome e da una estensione, in genere tre lettere precedute da un punto; ad esempio:.est Vi sono tuttavia anche

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM ECM Solution v.5.0 Il software per la gestione degli eventi ECM I provider accreditati ECM (sia Nazionali che Regionali) possono trovare in ECM Solution un valido strumento operativo per la gestione delle

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Claudio Benetti USARE PREMIERE PRO. Manuale d uso

Claudio Benetti USARE PREMIERE PRO. Manuale d uso Claudio Benetti USARE PREMIERE PRO Manuale d uso Questo manuale è distribuito per uso strettamente personale. Nessuna parte di esso può essere copiata o distribuita in qualsiasi forma, compresa quella

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PREMESSE In considerazione del cospicuo numero di assunzioni di personale tecnicoamministrativo, recentemente inquadrato nelle diverse strutture di Ateneo, a far data dal 1 gennaio 2007, l Amministrazione

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Oscurare le facce nei video:

Oscurare le facce nei video: Oscurare le facce nei video: Maschere Questo mini howto e' stato scritto per preservare l'anonimato delle persone durante le manifestazioni. Questo tipo di documentazione viene prodotta in seguito ad svariate

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Prof. Caterina Rizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale

Prof. Caterina Rizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale RUOLO DELLA MODELLAZIONE GEOMETRICA E LIVELLI DI MODELLAZIONE PARTE 2 Prof. Caterina Rizzi... IN QUESTA LEZIONE Modelli 2D/3D Modelli 3D/3D Dimensione delle primitive di modellazione Dimensione dell oggettoy

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli