PROSPETTO DELLE OBBLIGAZIONI DEL PRESTITO DENOMINATO ATLANTIA TF GARANTITO DA AUTOSTRADE PER L ITALIA S.P.A. ATLANTIA S.P.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROSPETTO DELLE OBBLIGAZIONI DEL PRESTITO DENOMINATO ATLANTIA TF 2012 2018 GARANTITO DA AUTOSTRADE PER L ITALIA S.P.A. ATLANTIA S.P.A."

Transcript

1 PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE E ALLA CONTESTUALE AMMISSIONE A QUOTAZIONE SUL MERCATO TELEMATICO DELLE OBBLIGAZIONI DELLE OBBLIGAZIONI DEL PRESTITO DENOMINATO ATLANTIA TF GARANTITO DA AUTOSTRADE PER L ITALIA S.P.A. ATLANTIA S.P.A. EMITTENTE IRREVOCABILMENTE E INCONDIZIONATAMENTE GARANTITE DA AUTOSTRADE PER L ITALIA S.P.A. Coordinatori dell Offerta e Responsabili del Collocamento Gruppo di Direzione BANCA AKROS S.p.A. - Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano Centrobanca S.p.A. - Gruppo UBI><Banca Prospetto depositato presso la CONSOB in data 15 novembre 2012 a seguito di comunicazione del provvedimento di approvazione, con nota del 14 novembre 2012, protocollo n L adempimento di pubblicazione del Prospetto non comporta alcun giudizio della CONSOB sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Il Prospetto è disponibile sul sito internet dei Responsabili del Collocamento e dei Collocatori e, unitamente all ulteriore documentazione relativa all offerta e quotazione, ivi inclusi il Regolamento del Prestito e la Garanzia, sul sito internet di Borsa Italiana S.p.A. e su quello dell Emittente (www.atlantia.it). Copia cartacea del Prospetto può essere richiesta gratuitamente presso la sede legale dell Emittente (Roma, Via Antonio Nibby, n. 20), nonché presso i Responsabili del Collocamento e i Collocatori.

2

3 Avvertenza AVVERTENZA Ove non diversamente specificato, i termini con iniziale maiuscola utilizzati nella presente Avvertenza avranno il medesimo significato ad essi attribuito nella Sezione Definizioni del Prospetto. L Offerta descritta nel Prospetto presenta gli elementi di rischio tipici di un investimento in titoli obbligazionari. I fattori di rischio relativi all EMITTENTE, al Gruppo e al settore di attività in cui gli stessi operano, nonché quelli relativi agli strumenti finanziari offerti, sono elencati nella Parte Prima, Sezione Prima, Capitolo IV del Prospetto. Si segnala, in particolare, quanto di seguito riportato. Rischi connessi agli impegni previsti nei contratti di finanziamento I principali contratti di finanziamento descritti nella Parte Prima, Sezione Prima, Capitolo XV, Paragrafi 15.6, 15.7, 15.8 e 15.9 contengono, tra l altro, covenant finanziari, negative pledges, events of default, clausole di cross default, nonché ulteriori clausole che limitano l utilizzo delle risorse finanziarie. In particolare, i contratti di finanziamento sottoscritti con BEI (cfr. Parte Prima, Sezione Prima, Capitolo XV, Paragrafo 15.8) e i contratti di finanziamento sottoscritti con CDP (cfr. Parte Prima, Sezione Prima, Capitolo XV, Paragrafo 15.7) prevedono, quali ipotesi di rimborso anticipato obbligatorio, l eventuale declassamento (c.d. downgrading) del rating a lungo termine dell EMITTENTE e/o del GARANTE al di sotto di certe soglie, tra cui le più elevate sono le seguenti: (x) BBB (ovvero BBB+) da parte di Fitch o Standard & Poor s; ovvero (y) Baa1 da parte di Moody s (cfr. Parte Prima, Sezione Prima, Capitolo IV, Paragrafo del Prospetto). Si segnala che una di tali soglie risulta attualmente raggiunta: in particolare, l attuale rating a lungo termine attribuito all EMITTENTE da Standard & Poor s è pari a BBB+. Qualora si verifichi un declassamento al di sotto delle soglie specificate (da parte (a) anche di una sola agenzia di rating, qualora il rating dell EMITTENTE e/o del GARANTE sia monitorato da una o due agenzie; ovvero (b) di almeno due agenzie di rating, qualora il rating dell EMITTENTE e/o del GARANTE sia monitorato da tutte e tre le agenzie), le conseguenze di tale downgrading sugli impegni finanziari del GARANTE assunti ai sensi dei predetti contratti saranno oggetto di valutazione da parte della relativa banca finanziatrice. All esito di tali valutazioni, il finanziatore potrà chiedere al GARANTE di rilasciare ulteriori idonee garanzie e, qualora tali garanzie non siano prestate, il finanziatore potrà richiedere al GARANTE il rimborso immediato del finanziamento. Inoltre, nella gran parte dei contratti di finanziamento in essere il declassamento del rating a lungo termine dell EMITTENTE e/o del GARANTE al di sotto di certe soglie determina un incremento del margine applicabile ai fini del calcolo del tasso di interesse. Si segnala, infine, che l eventuale declassamento del rating non avrebbe conseguenze dirette sulle concessioni del Gruppo in essere alla Data del Prospetto. 1

4 Prospetto Atlantia S.p.A. Rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto del Gruppo Atlantia e di Autostrade per l Italia La seguente tabella illustra, per gli esercizi chiusi al 31 dicembre 2011 e 2010, i semestri chiusi al 30 giugno 2012 e 2011, nonché per i periodi di nove mesi chiusi al 30 settembre 2012 e 2011, il rapporto in essere tra l indebitamento finanziario netto e il patrimonio netto (i) del Gruppo Atlantia e (ii) di Autostrade per l Italia. Periodo al 30 settembre Semestre al 30 giugno Esercizio al 31 dicembre (in milioni di Euro) Gruppo Atlantia Indebitamento Finanziario Netto (Net Debt) Patrimonio netto (1) (2) Rapporto net debt/equity (3) 1,8 2,1 2,4 2,3 2,2 2,7 Autostrade per l Italia S.p.A. Indebitamento Finanziario Netto (Net Debt) Patrimonio netto Rapporto net debt/equity (3) 4,5 3,8 4,8 4,1 4,4 4,6 (1) A soli fini comparativi, i dati relativi al periodo chiuso al 30 settembre 2011 sono stati rideterminati (restated) rispetto ai dati pubblicati nel resoconto intermedio di gestione del Gruppo Atlantia al 30 settembre 2011, in applicazione dell IFRS 3 Aggregazioni aziendali in relazione al completamento delle attività di identificazione dei fair value delle attività e passività di Triangulo do Sol., rispetto ai dati pubblicati nel resoconto intermedio di gestione del Gruppo Atlantia al 30 settembre 2011, il valore della voce patrimonio netto è stata incrementata per 70 milioni di euro (originariamente pari a milioni di euro). (2) A soli fini comparativi, i dati relativi all esercizio chiuso al 31 dicembre 2011 sono stati rideterminati (restated) rispetto ai dati pubblicati nella relazione finanziaria annuale 2011, in applicazione dell IFRS 3 Aggregazioni aziendali in relazione al completamento delle attività di identificazione dei fair value delle attività e passività di Triangulo do Sol. In particolare, rispetto ai dati pubblicati nella relazione finanziaria annuale 2011, oggetto di revisione contabile, il valore della voce patrimonio netto è stata incrementata per 70 milioni di euro (originariamente pari a milioni di euro). (3) Tale margine è determinato rapportando l indebitamento finanziario netto al patrimonio netto. Autostrade per l Italia, ricorrendo i presupposti di esonero previsti dalla legge e dai principi contabili di riferimento, non predispone un bilancio consolidato. Ai soli fini indicativi, con riferimento ad Autostrade per l Italia e alle sue controllate, nelle due seguenti tabelle sono riportati il patrimonio netto, l indebitamento finanziario netto ed il rapporto fra i due, nonché i ricavi e l EBITDA, stimati sottraendo dai valori consolidati del Gruppo Atlantia i corrispondenti valori in contribuzione di Atlantia e delle sue partecipate dirette, diverse da Autostrade per l Italia. Tali dati sono meramente indicativi e non devono essere considerati, pertanto, dati consolidati di Autostrade per l Italia e delle sue controllate, e come tali non sono stati sottoposti ad attività di revisione contabile. 2

5 Avvertenza Periodo al 30 settembre Semestre al 30 giugno Esercizio al 31 dicembre (in milioni di Euro) Patrimonio netto Consolidato del Gruppo Atlantia Patrimonio netto in contribuzione di Towerco Valore di carico delle partecipazioni dirette di Atlantia Valore delle immobilizzazioni di Atlantia Indebitamento Finanziario Netto in contribuzione di Atlantia (515) (504) (480) (343) Stima della contribuzione patrimoniale di Autostrade per l Italia e delle sue controllate Indebitamento Finanziario Netto Consolidato del Gruppo Atlantia Indebitamento Finanziario Netto in contribuzione di Towerco (10) (5) (8) (8) Indebitamento Finanziario Netto in contribuzione di Atlantia (515) (504) (480) (343) Stima della contribuzione all Indebitamento finanziario netto di Autostrade per l Italia e delle sue controllate Indebitamento finanziario netto/contribuzione patrimoniale di Autostrade per l Italia e delle sue controllate 2,0 2,9 2,7 3,2 Periodo al 30 settembre Semestre al 30 giugno Esercizio al 31 dicembre (in milioni di Euro) Totale ricavi del Gruppo Atlantia Totale ricavi di Towerco Totale ricavi di Atlantia Totale ricavi in contribuzione di Autostrade per l Italia e delle sue controllate EBITDA del Gruppo Atlantia EBITDA di Towerco EBITDA di Atlantia (6) (4) (10) (10) EBITDA in contribuzione di Autostrade per l Italia e delle sue controllate A fini meramente indicativi si rappresenta, inoltre, che il rapporto indebitamento finanziario netto / patrimonio netto che si ottiene escludendo dai corrispondenti valori del consolidato del Gruppo Atlantia l indebitamento finanziario netto e la contribuzione patrimoniale della capogruppo Atlantia e delle partecipate dalla stessa direttamente detenute (diverse da Autostrade per l Italia), è sostanzialmente in linea con quello risultante dai valori consolidati di Gruppo alle medesime date sopra rappresentate. Infine, sul rapporto medio indebitamento finanziario/patrimonio netto riferibile alle imprese del settore di riferimento del Gruppo Atlantia, in assenza di un dato pubblicamente disponibile, considerando i valori al 31 dicembre 2011 (fonte: Bloomberg) espressi dai principali altri operatori quotati in Italia e nell Unione Europa con autostrade a pedaggio (segnatamente Abertis, Brisa, SIAS, Vinci), il valore medio risultante di detto rapporto è pari a circa 2,0 volte. 3

6 Prospetto Atlantia S.p.A. Rating attribuiti all EMITTENTE e al GARANTE Si riportano di seguito i giudizi di rating e degli outlook attribuiti ad Atlantia e ad Autostrade per l Italia alla Data del Prospetto, rilasciati dalle seguenti agenzie, tutte stabilite e registrate nel territorio dell Unione Europea. Long term (lungo termine) Atlantia Short term (breve termine) Outlook (prospettiva) Standard & Poor s BBB+ (1) A-2 (2) Negativo Moody s Baa1 (3) - Negativo Fitch A- (4) - Stabile Long term (lungo termine) Autostrade per l Italia Short term (breve termine) Outlook (prospettiva) Standard & Poor s BBB+ (1) A-2 (2) Negativo Fitch A- (4) F2 (5) Stabile (1) Indica adeguata capacità di adempiere ai propri impegni finanziari. In ogni caso, la presenza di condizioni economiche sfavorevoli o un mutamento delle circostanze è maggiormente suscettibile di indebolire la capacità del soggetto obbligato di adempiere ai propri impegni finanziari. Nota: l aggiunta del segno + o ha lo scopo di precisare la relativa posizione all interno delle principali categorie di rating (fonte: traduzione non ufficiale dalla lingua inglese; per maggiori dettagli si rinvia al sito internet (2) Soddisfacente capacità di adempiere ai propri impegni finanziari. In ogni caso, il soggetto obbligato risulta in qualche misura maggiormente sensibile agli effetti negativi legati al mutamento delle circostanze o delle condizioni economiche rispetto ai soggetti cui è assegnato un rating più alto (fonte: traduzione non ufficiale dalla lingua inglese; per maggiori dettagli si rinvia al sito internet (3) Si colloca a un livello intermedio nella scala di rating ed è soggetto a un rischio di credito moderato (fonte: traduzione non ufficiale dalla lingua inglese; per maggiori dettagli si rinvia al sito internet (4) Elevata qualità creditizia. I rating A denotano aspettative ridotte di rischio di credito. La capacità di adempiere ai propri impegni finanziari è considerata alta. Tuttavia, detta capacità potrebbe risultare maggiormente vulnerabile a fronte di eventuali cambiamenti congiunturali o del quadro economico rispetto ai rating più elevati. Nota: l aggiunta del segno + o ha lo scopo di precisare la relativa posizione all interno delle principali categorie di rating (fonte: traduzione non ufficiale dalla lingua inglese; per maggiori dettagli si rinvia al sito internet (5) Buona qualità creditizia nel breve periodo. Buona capacità intrinseca di adempiere tempestivamente agli impegni finanziari (fonte: traduzione non ufficiale dalla lingua inglese; per maggiori dettagli si rinvia al sito internet Sono fatti salvi, in ogni caso, i diritti degli investitori ai sensi dell art. 95-bis, secondo comma, del Testo Unico, ove ne ricorrano i presupposti. 4

7 Indice INDICE DEFINIZIONI GLOSSARIO NOTA DI SINTESI PARTE PRIMA DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE SEZIONE PRIMA DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE SULL EMITTENTE CAPITOLO I - PERSONE RESPONSABILI Responsabili del Prospetto Dichiarazione di responsabilità Dichiarazione del dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari CAPITOLO II - REVISORI LEGALI DEI CONTI Revisori legali dell EMITTENTE Informazioni sui rapporti con le società di revisione CAPITOLO III - INFORMAZIONI FINANZIARIE SELEZIONATE Dati di conto economico, stato patrimoniale e rendiconto finanziario consolidati del Gruppo Indicatori alternativi di performance Dati di conto economico, stato patrimoniale e rendiconto finanziario di Autostrade per l Italia CAPITOLO IV - FATTORI DI RISCHIO FATTORI DI RISCHIO RELATIVI ALL EMITTENTE E AL GRUPPO Rischi connessi all indebitamento Controllo di Atlantia da parte di Sintonia Rischi connessi alle strategie di ampliamento e diversificazione delle attività Rischi connessi alla strategia di crescita attraverso acquisizioni Rischi connessi all operatività all estero Rischi connessi al tasso di cambio Rischi connessi alla necessità di liquidità Rischi connessi al contenzioso Rischi connessi all assoggettamento di Autostrade per l Italia a procedure antitrust Rischi connessi all omissione dal Prospetto dei bilanci relativi agli esercizi chiusi al 31 dicembre 2010 e 2011 e della situazione semestrale al 30 giugno 2012 del GARANTE

8 Prospetto Atlantia S.p.A. 4.2 FATTORI DI RISCHIO CONNESSI AL SETTORE IN CUI L EMITTENTE E IL GRUPPO OPERANO Rischi connessi alla dipendenza del Gruppo dalla durata delle concessioni autostradali Rischi connessi alla decadenza dalle concessioni in Italia, nonché a penali o sanzioni per inadempimento e sospensione di aumenti tariffari - mutamenti soggettivi Rischi connessi a modifiche nella legislazione e/o alla regolamentazione di settore Rischi connessi alla regolamentazione ambientale Rischi connessi ai volumi di traffico Rischi connessi alla concorrenza di società terze nel settore autostradale e concorrenza di mezzi di trasporto alternativi Rischi connessi alle variazioni climatiche Rischi connessi alla difficoltà nell attuazione dei piani di investimento previsti dalla Convenzione Unica nei tempi e con i budget previsti Rischi connessi a dissesti geo-morfologici in caso di costruzioni e scavi Rischio legato all inquinamento acustico Rischio di interferenza con aree contaminate e rischi relativi allo smaltimento dei rifiuti e alla gestione delle acque di cantiere nella fase di realizzazione dell opera Rischio di interferenza con aree di interesse archeologico Rischi connessi a eventi c.d. Nimby Rischi connessi al malfunzionamento di alcuni Apparati Telepass Rischi connessi a interruzioni dell operatività delle infrastrutture e degli impianti di rete Rischi connessi alle problematiche nei mercati globali del credito nell attuale congiuntura economica Rischio di credito Rischi connessi alla tassazione e imposte applicate nei Paesi in cui il Gruppo opera FATTORI DI RISCHIO RELATIVI ALL OFFERTA E AGLI STRUMENTI FINANZIARI OFFERTI Rischio di mercato Rischio di tasso Rischio di liquidità Rischio connesso alla possibilità di modifiche del regime fiscale delle Obbligazioni

9 Indice Rischio connesso al rating dell EMITTENTE, del GARANTE ovvero delle Obbligazioni Rischio relativo all assenza di quote dell Offerta riservate ad Investitori Qualificati Rischio relativo all ammontare complessivo e numero delle Obbligazioni Rischio relativo al prezzo di emissione delle Obbligazioni Rischio relativo alla Data di Godimento del Prestito delle Obbligazioni Rischio relativo al Tasso di Interesse Nominale Rischio di ritiro/annullamento dell Offerta Conflitti di interesse con i responsabili del collocamento Rischi connessi alle limitazioni della Garanzia ESEMPLIFICAZIONE DEI RENDIMENTI CAPITOLO V - INFORMAZIONI SULL EMITTENTE Storia ed evoluzione dell EMITTENTE Denominazione legale e commerciale dell EMITTENTE Luogo di registrazione dell Emittente e suo numero di registrazione Data di costituzione e durata dell EMITTENTE Domicilio e forma giuridica, legislazione in cui opera l EMITTENTE, paese di costituzione e sede sociale Eventi recenti sostanzialmente rilevanti per la valutazione della solvibilità dell EMITTENTE Principali investimenti Descrizione dei principali investimenti effettuati dal Gruppo per gli esercizi chiusi al 31 dicembre 2011 e Descrizione dei principali investimenti effettuati dal Gruppo successivamente all ultimo bilancio pubblicato al 31 dicembre Investimenti futuri Informazioni riguardanti le fonti previste dei finanziamenti necessari per adempiere agli impegni di cui al precedente Paragrafo CAPITOLO VI - PANORAMICA DELLE ATTIVITÀ Principali attività del Gruppo Atlantia Attività autostradali Aree di Servizio Altre attività Principali mercati e posizionamento competitivo Quadro normativo di riferimento

10 Prospetto Atlantia S.p.A Soggetti, ruoli, responsabilità del settore autostradale in Italia Disciplina regolante l affidamento in concessione della rete autostradale in Italia La Convenzione Unica Le Altre Convenzioni del Gruppo CAPITOLO VII - STRUTTURA ORGANIZZATIVA Descrizione del Gruppo cui appartiene l EMITTENTE CAPITOLO VIII - INFORMAZIONI SULLE TENDENZE PREVISTE Tendenze recenti sui mercati in cui opera il Gruppo Atlantia Tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero ragionevolmente avere ripercussioni significative sulle prospettive dell EMITTENTE almeno per l esercizio in corso CAPITOLO IX - PREVISIONI O STIME DEGLI UTILI CAPITOLO X - ORGANI DI AMMINISTRAZIONE, DI DIREZIONE E DI VIGILANZA E PRINCIPALI DIRIGENTI DELL EMITTENTE Organi sociali e principali dirigenti Consiglio di amministrazione Collegio sindacale Principali dirigenti del Gruppo Conflitti di interessi dei membri del consiglio di amministrazione e dei componenti del collegio sindacale dell EMITTENTE e dei principali dirigenti del Gruppo CAPITOLO XI - PRASSI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Informazioni sui comitati del consiglio di amministrazione dell EMITTENTE Comitato per il Controllo Interno e per la Corporate Governance Comitato Risorse Umane e Remunerazione Comitato degli Amministratori Indipendenti per le operazioni con parti correlate Dichiarazione attestante l osservanza da parte dell EMITTENTE delle norme in materia di governo societario vigenti nel paese di costituzione CAPITOLO XII - PRINCIPALI AZIONISTI Principali azionisti e indicazione dell eventuale soggetto controllante ai sensi dell articolo 93 del Testo Unico Patti parasociali CAPITOLO XIII - INFORMAZIONI FINANZIARIE RIGUARDANTI LE ATTIVITÀ E LE PASSIVITÀ, LA SITUAZIONE FINANZIARIA E I PROFITTI E LE PERDITE DELL EMITTENTE Informazioni finanziarie Informazioni finanziarie per gli esercizi chiusi al 31 dicembre 2011 e Informazioni finanziarie per i sei mesi chiusi al 30 giugno

11 Indice Informazioni finanziarie per i sei mesi chiusi al 30 giugno Informazioni finanziarie per i nove mesi chiusi al 30 settembre Informazioni finanziarie per i nove mesi chiusi al 30 settembre Schemi contabili Revisione delle informazioni finanziarie Data delle ultime informazioni finanziarie Procedimenti giudiziali, stragiudiziali e arbitrali Cambiamenti significativi nella situazione finanziaria o commerciale dell EMITTENTE CAPITOLO XIV - INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI Capitale sociale Atto costitutivo e statuto sociale CAPITOLO XV - CONTRATTI RILEVANTI Operazione tra Autostrade per l Italia e SIAS Cessione da parte di ASA della partecipazione in Grupo Costanera Acquisizione del 100% del capitale sociale di Triangulo do Sol Joint venture in Brasile con il gruppo Bertin Contratto di Partenariato tra Ecomouv e il Ministero Francese Contratti di finanziamento in pool in data 1 giugno 2004 (come successivamente modificati e integrati) Contratti di finanziamento con CDP Contratti di finanziamento con BEI Programma di emissioni obbligazionarie di Atlantia denominato 10,000,000,000 Euro Medium Term Note Programme CAPITOLO XVI - INFORMAZIONI PROVENIENTI DA TERZI, PARERI DI ESPERTI E DICHIARAZIONI DI INTERESSI Relazioni e parere di esperti Informazioni provenienti da terzi CAPITOLO XVII - DOCUMENTI ACCESSIBILI AL PUBBLICO SEZIONE SECONDA DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE SUL GARANTE CAPITOLO I BIS - PERSONE RESPONSABILI bis Responsabili del Prospetto bis Dichiarazione di responsabilità CAPITOLO II BIS - REVISORI LEGALI DEI CONTI bis Revisori legali del GARANTE

12 Prospetto Atlantia S.p.A. 2.2 bis Informazioni sui rapporti con le società di revisione CAPITOLO III BIS - INFORMAZIONI FINANZIARIE SELEZIONATE CAPITOLO IV BIS - FATTORI DI RISCHIO CAPITOLO V BIS - INFORMAZIONI SUL GARANTE bis Storia ed evoluzione del GARANTE bis Denominazione legale e commerciale del GARANTE bis Luogo di registrazione del GARANTE e suo numero di registrazione bis Data di costituzione e durata del GARANTE bis Domicilio e forma giuridica, legislazione in cui opera il GARANTE, paese di costituzione e sede sociale bis Eventi recenti sostanzialmente rilevanti per la valutazione della solvibilità del GARANTE bis Principali investimenti CAPITOLO VI BIS - PANORAMICA DELLE ATTIVITÀ CAPITOLO VII BIS - STRUTTURA ORGANIZZATIVA bis Descrizione del Gruppo a cui appartiene il GARANTE bis Dipendenza da altri soggetti all interno del Gruppo Atlantia CAPITOLO VIII BIS - INFORMAZIONI SULLE TENDENZE PREVISTE bis Tendenze recenti sui mercati in cui opera il GARANTE bis Tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero ragionevolmente avere ripercussioni significative sulle prospettive del GARANTE almeno per l esercizio in corso CAPITOLO IX BIS - PREVISIONI O STIME DEGLI UTILI CAPITOLO X BIS - ORGANI DI AMMINISTRAZIONE, DI DIREZIONE E DI VIGILANZA E PRINCIPALI DIRIGENTI DEL GARANTE bis Organi sociali e principali dirigenti bis Consiglio di amministrazione bis Collegio sindacale bis Principali dirigenti del Gruppo bis Conflitti di interessi dei membri del consiglio di amministrazione e dei componenti del collegio sindacale del GARANTE CAPITOLO XI BIS - PRASSI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE bis Informazioni sui comitati del consiglio di amministrazione del GARANTE bis Recepimento delle norme in materia di governo societario CAPITOLO XII BIS - PRINCIPALI AZIONISTI

13 Indice 12.1 bis Principali azionisti e indicazione dell eventuale soggetto controllante ai sensi dell articolo 93 del Testo Unico bis Patti parasociali CAPITOLO XIII BIS - INFORMAZIONI FINANZIARIE RIGUARDANTI LE ATTIVITÀ E LE PASSIVITÀ, LA SITUAZIONE FINANZIARIA E I PROFITTI E LE PERDITE bis Informazioni finanziarie bis Procedimenti giudiziali e arbitrali bis Cambiamenti significativi nella situazione finanziaria o commerciale del GARANTE CAPITOLO XIV BIS - INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI bis Capitale sociale bis Atto costitutivo e statuto sociale CAPITOLO XV BIS - CONTRATTI RILEVANTI CAPITOLO XVI BIS - INFORMAZIONI PROVENIENTI DA TERZI, PARERI DI ESPERTI E DICHIARAZIONI DI INTERESSI bis Relazioni e parere di esperti bis Informazioni provenienti da terzi CAPITOLO XVII BIS - DOCUMENTI ACCESSIBILI AL PUBBLICO PARTE SECONDA INFORMAZIONI RELATIVE ALLA GARANZIA CAPITOLO I - INFORMAZIONI RELATIVE ALLA GARANZIA Natura della Garanzia Campo di applicazione della Garanzia Informazioni da rendere pubbliche relative al GARANTE Documentazione disponibile PARTE TERZA NOTA INFORMATIVA CAPITOLO I - PERSONE RESPONSABILI Persone responsabili del Prospetto Dichiarazioni di responsabilità CAPITOLO II - FATTORI DI RISCHIO CAPITOLO III - INFORMAZIONI ESSENZIALI Interessi di persone fisiche e giuridiche partecipanti all Offerta Motivazione dell Offerta e impiego dei proventi CAPITOLO IV - INFORMAZIONI RIGUARDANTI GLI STRUMENTI FINANZIARI DA OFFRIRE/DA AMMETTERE ALLA NEGOZIAZIONE Ammontare delle Obbligazioni offerte

14 Prospetto Atlantia S.p.A. 4.2 Descrizione delle Obbligazioni Legislazione in base alla quale le Obbligazioni sono state emesse Caratteristiche delle Obbligazioni Valuta di emissione delle Obbligazioni Ranking delle Obbligazioni Diritti connessi alle Obbligazioni e relative limitazioni Tasso di interesse nominale e disposizioni relative agli interessi da pagare Data di Scadenza del Prestito e procedure di rimborso Tasso di rendimento effettivo Assemblea degli Obbligazionisti e rappresentante comune Delibere ed autorizzazioni relative ai titoli Restrizioni alla libera trasferibilità dei titoli Regime fiscale CAPITOLO V - CONDIZIONI DELL OFFERTA Condizioni, statistiche relative all Offerta, calendario previsto e modalità di sottoscrizione dell Offerta Condizioni alle quali l Offerta è subordinata Ammontare totale dell Offerta Periodo di validità dell Offerta Riduzione delle adesioni e modalità di rimborso Revoca dell adesione Modalità e termini per il pagamento e la consegna delle Obbligazioni Pubblicazione dei risultati dell Offerta Piano di ripartizione e di assegnazione Criteri di riparto Procedura per la comunicazione ai sottoscrittori dell ammontare assegnato Destinatari dell Offerta Prezzo di Offerta Modalità e termini di comunicazione ai richiedenti di avvenuta assegnazione Collocamento e sottoscrizione Commissioni e spese relative all operazione CAPITOLO VI - AMMISSIONE ALLA NEGOZIAZIONE E MODALITÀ DI NEGOZIAZIONE Domanda di ammissione alle negoziazioni Altri mercati regolamentati

15 Indice 6.3 Intermediari nelle operazioni sul mercato secondario CAPITOLO VII - INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI Consulenti legati all emissione Indicazione di informazioni contenute nel Prospetto sottoposte a revisione o a revisione limitata da parte della società di revisione Pareri o relazioni redatte da esperti Informazioni provenienti da terzi e indicazione delle fonti Rating APPENDICI

16 Prospetto Atlantia S.p.A. [QUESTA PAGINA È STATA LASCIATA VOLUTAMENTE BIANCA] 14

17 Definizioni DEFINIZIONI Si riporta, di seguito, un elenco delle definizioni e dei termini utilizzati all interno del Prospetto. Tali definizioni e termini, salvo ove diversamente specificato, hanno il significato di seguito indicato. IV Atto Aggiuntivo AGCM AISA AISCAT Altre Convenzioni del Gruppo AMB Ammontare Garantito L addendum alla Convenzione 1997 sottoscritto, in data 23 dicembre 2002, da Autostrade Concessioni e Costruzioni Autostrade S.p.A. e ANAS, approvato con Decreto 11 marzo 2004 n. 294 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministero dell Economia e delle Finanze, registrato in data 20 maggio 2004 dalla Corte dei Conti e divenuto efficace il 10 giugno L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con sede legale in Roma, piazza G. Verdi, n. 6/a. L Agenzia per le Infrastrutture Stradali e Autostradali, istituita, con il D.L. 6 luglio 2011 n. 98, convertito dalla Legge 15 luglio 2011, n. 111, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a cui è stato affidato, tra l altro, il compito di proporre e programmare la costituzione di nuove strade statali e di nuove autostrade. Ai sensi del D.L. 29 dicembre 2011, n. 216, convertito con Legge 24 febbraio 2012, n. 14, come modificato dal D.L. 6 luglio 2012, n. 95, convertito in Legge n. 7 agosto 2012, n. 135, l AISA è stata soppressa e, a decorrere dal 1 ottobre 2012, sono state trasferite ex lege al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti le relative competenze, come meglio specificato nella Parte Prima, Sezione Prima, Capitolo VI, Paragrafo del Prospetto. L Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori, con sede legale in Roma, Via Po, n. 12. Le convenzioni tra il Concedente e le Società Concessionarie Italiane (fatta eccezione per Società Traforo del Monte Bianco, che ha un diverso regime convenzionale), sottoscritte ai sensi della Legge 24 novembre 2006, n. 286, divenute efficaci nel 2010 e disciplinanti i rapporti tra il Concedente e le predette concessionarie e relativi alla gestione e manutenzione delle tratte autostradali da quest ultime gestite. Sociedad Concesionaria AMB S.A., con sede legale in Santiago del Cile (Cile), General Prieto, n. 1430, Comuna de Independencia. L ammontare massimo, pari a Euro , fino al quale i Responsabili del Collocamento e i membri del Gruppo di Direzione garantiranno il collocamento delle Obbligazioni. 15

18 Prospetto Atlantia S.p.A. ANAS ASA Atlantia Bertin Concessões Atlantia Bertin Partecipaçoes Autostrada Torino-Savona Autostrade do Brasil ANAS S.p.A., gestore della rete stradale ed autostradale italiana di interesse statale, il cui socio unico è il Ministero dell Economia e delle Finanze. ANAS è sottoposta al controllo e alla vigilanza tecnica ed operativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Attualmente è in corso una riforma dell organismo e delle sue competenze, come meglio specificato nella Parte Prima, Sezione Prima, Capitolo VI, Paragrafo del Prospetto. Autostrade Sud America S.r.l., con sede legale in Milano, Piazzetta Maurilio Bossi, n. 1. Atlantia Bertin Concessões S.A., con sede legale in San Paolo (Brasile), Avenida Brigadeiro Faria Lima, th floor. Atlantia Bertin Partecipaçoes S.A., con sede legale in San Paolo (Brasile), Avenida Brigadeiro Faria Lima, th floor. Autostrada Torino-Savona S.p.A., con sede legale in Moncalieri (TO), Corso Trieste, n Autostrade Concessões e Participaçoes Brasil Ltda., con sede legale in San Paolo (Brasile), Avenida Paulista 1079, Bairro Bela Vista. Autostrade Meridionali Autostrade Meridionali S.p.A., con sede legale in Napoli, Via G. Porzio, n. 4. Autostrade Tech Autostrade Tech S.p.A., con sede legale in Roma, Via Alberto Bergamini, n. 50. Banca IMI Banca IMI S.p.A., con sede legale in Milano, Largo Mattioli, n. 3. BEI Banca Europea degli Investimenti, con sede legale in Lussemburgo, , Boulevard Konrad Adenauer. BNP Paribas BNP Paribas (con sede legale in 16 Boulevard des Italiens, Parigi - Francia), tramite i propri uffici di Londra con sede in Londra (Regno Unito), 10 Harewood Avenue. Borsa Italiana Canada Pension Plan CDP Borsa Italiana S.p.A., con sede legale in Milano, Piazza degli Affari, n. 6. Canada Pension Plan Investment Board, con sede legale in Toronto, Ontario M5C2W5 (Canada), One Queen Street East, Suite Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.. 16

19 Definizioni CESR CIBE Investimentos CIPE Codice Civile Codice del Consumo Codice di Atlantia Codice di Autodisciplina Colinas Collocatori Concedente CONSOB Committee of European Securities Regulators, istituito mediante la Decisione della Commissione Europea 2001/527/CE in data 6 giugno 2001 e sostituito a decorrere dal 1 gennaio 2011 dall ESMA. CIBE Investimentos e Participações S.A., con sede in San Paolo (Brasile), Avenida Brigadeiro Faria Lima th floor, suite 53, room 7, Pinheiros. Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica. Il Regio Decreto del 16 marzo 1942, n. 262, come successivamente modificato e integrato. Il D.Lgs. 6 settembre 2005, n. 206, come successivamente modificato e integrato. Il codice di autodisciplina adottato dal consiglio di amministrazione dell EMITTENTE del 14 dicembre 2007, come successivamente modificato in data 11 novembre 2011, che adegua i principi generali del Codice di Autodisciplina alla specifica situazione dell EMITTENTE. Codice di Autodisciplina delle società quotate predisposto dal Comitato per la corporate governance delle società quotate promosso da Borsa Italiana. I riferimenti contenuti nel Prospetto sono relativi al Codice di Autodisciplina approvato dal Comitato per la corporate governance delle società quotate nel marzo 2006, come successivamente modificato nel marzo Rodovias das Colinas S.A., con sede legale in San Paolo (Brasile), Avenida Getùlio Vargas n. 1850, Cidade de Salto. Le banche, le società di intermediazione mobiliare e gli altri intermediari autorizzati incaricati del collocamento delle Obbligazioni nel contesto dell Offerta. ANAS ovvero, a far data dal 1 ottobre 2012, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il quale, in seguito alla soppressione dell AISA ai sensi del D.L. 29 dicembre 2011, n. 216 (convertito nella Legge 24 febbraio 2012, n. 14), come modificato dal D.L. 6 luglio 2012, n. 95 (convertito nella Legge n. 7 agosto 2012, n. 135), è subentrato ad ANAS nelle funzioni di concedente per le concessioni autostradali in essere, come meglio specificato nella Parte Prima, Sezione Prima, Capitolo VI, Paragrafo del Prospetto. Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, con sede legale in Roma, Via G.B. Martini, n

20 Prospetto Atlantia S.p.A. Consorzio Contratto di Partenariato Convenzione 1997 Convenzione Unica Coordinatori dell Offerta e Responsabili del Collocamento Costanera Data del Prospetto Data di Emissione Data di Godimento del Prestito ovvero Data di Godimento Il consorzio di collocamento e garanzia delle Obbligazioni, coordinato e diretto da Banca IMI, BNP Paribas e UniCredit, del quale fanno parte il Gruppo di Direzione e i Collocatori. Il contratto di partenariato sottoscritto, in data 20 ottobre 2011, tra Autostrade per l Italia, attraverso la società di progetto Ecomouv, e il Ministero Francese, ai fini dello sviluppo, implementazione e gestione di un sistema di pedaggiamento satellitare per mezzi pesanti (c.d. progetto Eco-Taxe Poids Lourds). Convenzione tra Autostrade Concessioni e Costruzioni Autostrade S.p.A. e ANAS sottoscritta in data 4 agosto 1997, approvata e resa esecutiva in pari data con Decreto Interministeriale n. 314/Segr. DICOTER, registrato alla Corte dei Conti, con riserva, il 16 aprile La convenzione unica tra Autostrade per l Italia e il Concedente, sottoscritta in data 12 ottobre 2007, approvata con Legge 6 giugno 2008, n. 101 e divenuta efficace l 8 giugno 2008, disciplinante i rapporti tra Autostrade per l Italia e il Concedente relativi alla gestione e manutenzione della Rete di Autostrade per l Italia. Banca IMI, BNP Paribas e UniCredit. Sociedad Concesionaria Costanera Norte S.A., con sede legale in Santiago del Cile (Cile), General Prieto, n. 1430, Comuna de Independencia. La data di approvazione del Prospetto. La data di emissione delle Obbligazioni. La data coincidente con la Data di Emissione e con la Data di Pagamento a partire dalla quale le Obbligazioni maturano il diritto al pagamento degli interessi, nonché all esercizio dei diritti ad esse collegati, resa nota mediante avviso pubblicato sul sito internet dell EMITTENTE e su Il Sole 24 Ore e/o MF (o su altro quotidiano a diffusione nazionale), entro 5 (cinque) Giorni Lavorativi dalla conclusione del Periodo di Offerta, come eventualmente modificato, nonché mediante specifico avviso diffuso tramite Borsa Italiana. 18

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro.

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro. Torino, 10 maggio 2013 COMUNICATO STAMPA RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL GRUPPO SIASS AL 31 MARZO 2013 PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA D SOCIETÀ INTERAMENTE CONTROLLATA HOLDING PIEMONTE

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Relazione finanziaria annuale 2013

Relazione finanziaria annuale 2013 Relazione finanziaria annuale 2013 (Pagina lasciata bianca intenzionalmente) 1 2 (Pagina lasciata bianca intenzionalmente) Indice 1. Introduzione... 5 Principali dati economico-finanziari consolidati...

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile INSER S.P.A. Proposta di Agevolazione RC Professionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Ordine di Milano Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile Giugno 2014 Indice Proposta di

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE ITALIAONLINE S.P.A.

DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE ITALIAONLINE S.P.A. DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Il è stato redatto ai sensi della Deliberazione Consob n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato, e dell art. 4 del Regolamento (CE) n. 809/2004

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi -

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - di Mario Gabbrielli, Davide D Affronto, Rossana Bellina, Paolo Chiappa

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli