Ufficio Stampa. Rassegna stampa del 04/04/ Prodotta da Kikloi s.r.l.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ufficio Stampa. Rassegna stampa del 04/04/2006. www.kikloi.it - Prodotta da Kikloi s.r.l."

Transcript

1 Ufficio Stampa Rassegna stampa del - Prodotta da Kikloi s.r.l.

2 Rassegna stampa del la Repubblica Bologna Al bando le leuree fracassone(bologna ed Emilia Romagna) Al Centro di poesia versi da Valduga fino a Garcia Lorca(Bologna ed Emilia Romagna) L'Ateneo nell'archivio Osti analizza un inventore di moda(bologna ed Emilia Romagna) Enrico Pace al piano per i sonetti di Petrarca(Bologna ed Emilia Romagna) Il Resto del Carlino Bologna La protesta dei goliardi(bologna ed Emilia Romagna) Cerimonia al rettorato per il premio Nobel Jean Marie Lehn(Bologna ed Emilia Romagna) Il Resto del Carlino Ravenna Mostra archeologica(ravenna) Il laboratorio ceramico(ravenna) Il Resto del Carlino Rimini Il torneo delle Università fa il pieno(rimini) Il Corriere Romagna di Cesena Festa di laurea in teatro (Cesena) - Prodotta da Kikloi s.r.l.

3 press L.IfE la Repubblica BOLOGNA Il preside di Giurisprudenza corre ai ripari dopo che la situazione è divenuta insostenibil e Stop ai barbari della laurea Ordinanzaper combattere alcol, uova, danni e volgarità PER arginare le lauree fracassone e le sbronze mattutine di neodottori e parenti, Giurisprudenza chiude le porte ai brindisi di fine università. I l preside emana una ordinanza anti-alcol, con bidelli che controllano agli ingressi, dopo l'ultim a sessione di laurea che ha messo a dura prova la Fa - coltà. Stefano Canestrari è dovuto correre ai ripari dopo aver visto di tutto. Fuori dalla Facoltà, lanci di uova, farina, carta igienica, coriandoli, schiu - ma: il portico sommerso dai rifiuti a fine giornata. Dentro l'antico palazzo, bottiglie per terra, urla di chi aveva bevuto troppo, neolaureati spogliati. Il divieto sugli alcolici si va ad aggiungere ad altr i provvedimenti: i presidenti di commissioni han - no l'ordine di interrompere le sedute in caso di schiamazzi e gli eventuali danni saranno d'ora in poi imputati a chi si laurea. Al bando le lauree fracassane Lo stop deipresidi allefeste confarina, uova e spogliarelli LA BOTTIGLIA di spumante non entra più in Facoltà. Per arginar e le lauree fracassone e le sbronz e mattutine di neodottori e parenti, Giurisprudenza chiude le por - te ai brindisi di fine università. Il preside emana la sua ordinanz a anti-alcol, con bidelli che controllano agli ingressi, dopo l'ultima sessione di laurea che ha messo a dura prova la Fa - coltà. La scorsa settimana Giu - risprudenza ha laureato 460 ra - gazzi. E Stefan o Canestrari, che certo non è un preside di stret - te vedute, è do - vuto correre ai ripari dopo ave r visto di tutto. Fuori dalla Fa - coltà, lanci d i uova, farina, carta igienica, coriandoli, schiuma: il por - tico sommers o dai rifiuti a fine giornata. Dentro l'antico palazzo, bottiglieperterra, urla di chi aveva bevuto troppo, neolaureati spogliati. Il divieto sugli alcolici si va ad aggiungere ad altri provvedimenti: i presidenti di commissioni hanno l'ordine di interrompere le sedute in caso di schiamazzi all'interno di palazzo Malvezzi e gli eventual i danni saranno d'ora inpoiimputati a chi si laurea. «Gli stessi parenti si attendon o questo tipo di sfogo e di spetta - colo, lo trovo sconsolante. Va bene l'entusiasmo ed è giusto fare le lauree nella sede storica. Ma queste sono forme goliardiche eccessive, qui va alzato il livello di rigore», dice. E non è il solo a pensarlo. Il suo collega di Economia, Sandro Sandri, dopo aver tentato inutilmente con le guardi e giurate («O si divertivano anch e loro a guardare lo spettacolo o prendevano calci e uova addosso»), ha trasferito da quest'ann o le lauree triennali in via Ranzani. «Un po' triste, festeggiano in un parcheggio, ma almeno non disturbano», dice minacciando d i voler annullare anche la cerimonia di conferimento della laurea «se i ragazzi non sapranno conte - nersi». Giuseppe Sassatelli, preside di Lettere, parla senza mezzi termini «di un problema enorme». «Non abbiamo strumenti formali per impedire il peggio, ci vorrebbero strumenti culturali. Ho provato a fare opera di convincimento con gli studenti, ma non serve a nulla. Gli eccessi li teniamo fuori dalla Facoltà grazie al nostro personale che allontana gli esagitati, ma questo vuo l dire solo spostare il problema sotto il portico». Nei giorni delle lauree nella cittadella universitaria se nevedono di tutti i colori. La neolaureata vestita da farfallina, con il tutù e un maialino stampato sulle mutande, èlapiù naif. C'è il giovane dottore vestito con in - timo in pelle nera, schiena nuda, flagellato da via Zamboni ai giar - dini del Guasto da amici e paren - ti. Spogliarelli più o meno volon - tari, laureati ricoperti di farina e schiuma. E poi lanci di uova, vin o e spumante a volontà. L'alloro in testa e i soliti cori e manifestini sulla biografia non autorizzata del laureato, sono ormai roba da dilettanti. I presidi delle Facolt à che si affacciano su via Zambon i stigmatizzano l'aumento degl i eccessi imputandolo alle lauree triennali. «Il fenomeno è evidente con le nuove lauree, forse per - ché si fa meno fatica ad ottenerle, chi soffre di più festeggia me - no.il controllo delle bottiglie, de - ciso dopo il primo giorno di lau - ree, almeno ha contenuto il pro - blema in Facoltà», dice Canestrari. «C'è un peggioramento sociale e antropologico», spiega Sassatelli, «forse per arginare il fenomeno bisognerebbe toglie - re solennità alla cerimonia, al - meno per le lauree triennali». Il preside di Economia lo ha già detto ai suoi studenti : «Se i festeggiamenti continueranno s u questi toni abolisco tutto». Eco - nomia aveva ripristinato il corteo e la proclamazione in toga. «Ora lo facciamo solo per le lauree ma - gistrali. Più si dà importanza alla cerimonia più aumentano i festeggiamenti e otteniamo l'effetto contrario». Il professor Sandri ha tentato anche con la ramanzina ai parenti: «Esercitate, anche solo per l 'ultima volta, la vostra potestà». Ma non è servito a molto. «Ho visto anche una suora divertita dal lancio delle uova». Canestrari: "Le stesse famiglie si attendono questo tipodi sfogo, lo trovo sconsolante" Sandri: "Ora vanno inunparcheggio"

4 press L.IfE la Repubblica BOLOGNA Primavera di rassegne e una mostra Al Cento di poesia versi da Valduga fino a Garcia Lorca UNA rassegna nelle aul e universitarie, un ciclo dedicato alla poesia boliviana e venezuelana e una mostr a per i 70 anni dalla morte d i Garcia Lorca. Ecco il programma primaverile del Centro di poesia contemporanea che lavora con l'università di Bologna e l'alliance Francaise. Il primo a p puntamento, venerdì prossimo, ore 17, alle l'oratorio di Santa Cecilia (via Zamboni 15) apre la rassegna «Gli uomini finestra» che por terà a,lologna il critico letterarioboliviano Luis H. Antezana e la poetessa venezuelana Erika Regina«). Il lunedì successivo, inve - ce, ecco Patri - zia Valduga la quale, all'interno del corso di letteratur a contemporanea di Albert o Bertoni, terrà una conversazione su Giovanni Robon i di cui verr à proiettato anche un video- Rondoni Davide documento. L'incontro è nell'aula C di via Centotrecento (ore 11, aperto al pubblico) e fa par - te del ciclo «Stramba Mate r Poetorum», incontri con i poeti che porteranno il loro lavoro nei corsi universitari, ma proponendo anche letture pomeridiane e serali. Un altro evento è quello del 27 aprile (in vari luoghi) con una giornata dedicata alla poesia internazionale. Tra i protagonisti c'è il poeta francese Michel Deguy che terrà una lezione ed alcune letture su Arthur Rimbaud. A maggio ; ' infine, presso la Fondazione Carisbo verrà inaugurata la mostra «La mano del cuore » dedicato interamente a Gabriel Garci a Lorca. (f pa.) J ari.dl,i H.Hr.H,,;,

5 press L.IfE la Repubblica BOLOGNA Giornata di studi oggi a Rimini sul lavoro e la ricerca dello stilista-designer scomparso L'Ateneo nell'archivio Osti analizza un inventore di moda Quei laboratori dove nacque lo sportswear UNO stilista, Massimo Osti, non lo era. Perlomeno, non in sens o tradizionale. E comunque, non solo uno stilista. Meglio, second o lui, un designer : di vestiti e di og - getti. A Osti, però, il mondo della moda, soprattutto quella maschile, deve moltissimo. Nella classifica stilata da «Arena», prestigiosa rivista di settore, sui 5 0 personaggi che dettarono legge nel modo di vestire (e di essere ) dell'uomo anni '90, lui era al pri - mo posto, davanti a nomi come Giorgio Armani, Patti Smith e Tom Ford, nonché ad altri che, pur non facendo moda, fanno tendenza, leggitomcruise e Pa - trizio Bertelli. Al suo lavoro e alla sua ricerca, il corso di laurea sulla moda del - l'università di Bologna dedic a oggi a Rimini una giornata di studi, «Massimo Osti : cenni storic i per il futuro», dalle 15 in poi, al Teatro degli Atti. Al centro della giornata sarà l'archivio Osti, trentamila campioni dí tessuti, provenienti da circa trecento fornitori tessili e laboratori di finissaggi internazionali, raccolti in trent'anni di ricerca. Ossia i materiali che hanno costituito l'originalità e fatto la fortuna del bo - lognese che inventò il concetto d i sportswear, poi da moltissim i adottato. «Pruda, Helmut Lang, Ralph Lauren, Hugo Boss e Diesel - scriveva Arena - hanno un debito enorme con questo uomo». L'archivio è custodito press o l'ultimo studio di Osti, in via Scandellara, insieme ad una parte dei vestiti (tremila dei originari, perlopiù militari), ch e sono stati il suo strumento di la - voro e di ispirazione. A questo pa - trimonio lavorano i figli, Lorenzo (che ha anche un'agenzia di comunicazione) e Agata, e la ex mo - glie Daniela Facchinate. L'inten - to è di valorizzarlo, rendendolo ancor più accessibile agli studiosi. «E' già tutto perfettamente in ordine e consultabile - spiegano -, tant'è che sono moltissimi gli ad - detti ai lavori che ci chiamano pe r venire a studiarlo. Ogni pezzo è archiviato con un campione, i n cui sono riportate in maniera scrupolosa le informaziòni tecniche sulla produzione: composizione del tessuto, trattamenti e fornitori». Ci saranno anche loro, all'odierna iniziativa, realizzat a da Mario Lupano e Alessandra Vaccari ed introdotta da Roberto Grandi, mentre s'ascolteranno l e voci di Rossella Zanotti, che fino al 1995 lavorò con Osti, e di Giad a Copertini, che con una tesi su di lui s'è laureata qualche anno fa. Indumenti 'tinti in capo', tessuti ' stone wash', lini e lane spalmati di sostanze gommose, stoffe coperte da un velo di microsfe - re di vetro, infine i metalli: son o state queste le invenzioni che hanno reso innovativi (ed ora ricercatissimi da un esercito di cul - tori) i marchi coniati da Osti, da l primo CP Company a Ston e Island, Boneville, Left Hand e i tanti altri per cui lavorò. L'inizia - tiva riminese sarà corredata da una piccola esposizione di capi e di esempi tratti dall'archivio dei tessuti. Infine, gli interventi saranno intercalati da documenti video, tra cui un'intervista di Gio - vanni Minoli a «Mixer», poco do - po una mostra che nell'87 Massimo Osti fu chiamato a tenere al Reichstag di Berlino, fino ad allo - ra inaccessibile. Gli abiti eran o esposti pressati tra pannelli trasparenti e quella fu l'unica, e cer - to atipica, sfilata dei suoi lavori, indossati da un paio di mimi ch e si cambiavano continuamente d'abito almutar della scena e del - la musica.

6 press L.IfE la Repubblica BOLOGNA Enrico Pace al piano per i sonetti dipetrarca TASERA (ore 21.00, in- libero) l'aula Sgresso Absidale di Santa Lucia ospiterà un recital pianistico di Enrico Pace con un programma che comprende alcune trascrizioni bachiane realizzate da Ferruccio Busoni, un'opera Il pianista giovanile di Johanne s Enrico Pace Brahms ispirata alla ballat a scozzese Edward e i tre So - netti petrarcheschi inclusi nella raccolta di Li - szt "Années de pèlerinage ". Si entra così in uno degli aspetti caratteristici del romanticismo : l 'aspirazione a trasformare suggestioni letterarie in suoni, come è accad u- to per queste pagine di Brahms e Liszt. Enric o Pace, riminese, ha studiato al Conservatorio di Pesaro e presso l'accademia Pianistica di Imo - la. La sua carriera ha avuto una svolta nel con la vincita del Primo Premio al Concorsoin - ternazionale Franz Liszt di Utrecht. Solista apprezzato, ha suonato con molte orchestre, fra cui la Filarmonica di Rotterdam, quella dell a Radio Olandese, e la Filarmonica di Varsavia (sostituendo MartaArgerich in una serie di con - certi). Agli impegni solistici EnricoPaceaffianca un'attività cameristica: ha collaborato con i Quartetti Shostakovic e Keller. (he.f.)

7 press LIf1E it Resto del Carlino Bologn a Dovrebbe svolgersi il 6 maggi o La protesta dei goliardi «Dal sindaco no alla sfilata» dimatteo Alvisi La tradizione della goliardi a bolognese rischia di interrompersi. Infatti, è in forse la consueta sfilata dei carri ch e il 6 maggio dovrebbero partire da via Zamboni per arrivare' in piazza Maggiore. Due ore in tutto, con tanto di menestrelli, sbandieratori, giocolieri e tamburi. Un vero e proprio salto indietro dentro una festa che va avanti dal lontano medioevo. Ma ieri,mattina, dall'ufficio del sindaco sarebbe arrivata la noti - zia che ha irritato tanti ragazzi del S.V.Q.F.O. (Sacer Venerabilis Que Fictonis Ordo), in pratica l'ordine sovrano della goliardia universitaria bolognese che si occupa, fra le altre cose, di organizzare la Festa delle Matricol e che si conclude in piazz a Maggiore. Il motivo? A quanto sembra l'anno scorso c'è stato uno sforamento dell'orario con - cesso e qualche problema come un carro che si era incastrato per strada. «L'anno passato c'è stata più gente del previsto e alla fin e abbiamo allungato un po' la festa ammette Antonella Davola, ma non è successo niente di particolare, anzi. Vogliamo collaborare con il Comune e l'università, è da ottobre che cerchiamo di ave - re contatti con l'amministrazione comunale». «L'intenzione interviene Antonio Mari è di non farci sfilare gazzi universitari che cercano di tenere viva una memoria della città e di tutto il mon - do accademico. Senza considerare che è prevista la partecipazione di Renzo Arbore e del rettore Calzolari». anche se il no definitivo no n è ancora arrivato». «Se questa manifestazione allegorica sarà impedita sottolinea Marco Cetrullo s i interromperà una continuità storica. Ma noi non abbiam o intenzione di rinunciarci, i n fondo si tratta solo di un pai o d'ore». Protesta anche Enzo Raisi, capogruppo di Alleanza nazionale a Palazzo D'Accursio: «Trovo pazzesco ch e una tradizione storica come questa possa essere cancellata dal sindaco chiosa Raisi, stiamo parlando di ra- Pagina 8

8 press LIf1E it Resto del Carlino Bologn a Cerimonia al rettorato per il premio Nobel Jean Marie Lehn E' il francese Jean Marie Lehn (foto), premio Nobel per la Chimica, la prima personalità a ricevere la `Isa medal fo r Science' dalle mani del rettore Pier Ugo Calzolari. Il prestigioso riconoscimento dell'istituto di Stud i Avanzati dell'alma Mater sarà consegnato questo pomeriggio alle 1 7 nell'aula VIII Centenario, al rettorat o di via Zamboni 33. Lehn è il padre della chimica supramolecolare. L,, r, Pagina 9

9 press LJfE il Resto del Orlino RAVENNA S. P. IN VINCOL I Mostra archeologica Grande affluenza di pubblico all'inaugurazione della mostr a archeologica `Orme nei campi' allestit a dalla Soprintendenza per i Beni Archeo - logici dell'emilia Romagna in collabo - razione con la circo - scrizione di S. Pietro in Vincoli, la facoltà di Conservazione dei Beni Cultural i dell'università di Bo - logna e l'istituto sta - tale comprensivo di S. Pietro in Vincoli, nel museo didattico, in via del Sale 88 a San Pietro in Campiano. Domenica al - cune centinaia di vi - sitatori hanno ammi - rato i reperti archeo - logici conservati d a tempo presso il museo e quelli emers i nelle ultime campagne di scavi. La mostra rester à aperta fino ad autun - no e si potrà visitare, nel mese di aprile, tutti i giorni dalle 1 5 alle Nelle giornate di festivit à pasquale solo per ap - puntamento. Per in - formazioni, tel. :

10 press LJfE il Resto del Orlino RAVENNA Il laboratorio ceramico Il corso di laurea in Chimica dei materiali e tecnologie ceramiche, il Comune e l'agenzia Polo ceramico, organizzano oggi dalle un seminario dal titolo Ilaboratorio ceramico', nei locali del corso di laurea al civico 64 di via Granarolo, do - ve sorge 1'Istec-Cnr. Coordinatore sarà Luca Malmusi, del gruppo Emilceramica di Fiorano Modenese; altri due seminari sul settore e sui pro - blemi aziendali sono in programma in maggio. Info casalboni

11 press L.If1E ii Resto del Carlino Rimin i [MM21'\ Dalla Gran Bretagna in 1700 per l'appuntamento di primaver a Il torneo delle Università fa il pien o Partita quasi per scherzo pochi anni fa, le giovani e a toccare quest'anno i il torneo riservato aigli studenti univer- Provengono da varie università dell a sitari inglesi del primo anno, piano pia- Gran Bretagna, dalla Scozia al Galle s no si sta trasformando in un avvenimen- all'inghilterra e sono impegnati in torto turistico di un certo rilievo. Il primo nei di rugby, calcio e hockey su prato. iù anno portò in Riviera un pullman con donne che uomini fanno sapere gli orgauna cinquantina di studenti. Poi l'ap- nizzatori (5 pub e 4 discoteche) veri mopuntamento è cresciuto in polalarità si- tori di questa iniziativa che durerà fin o no ad attirare, lo scorso anno circa mil- a giovedì.

12 press L.If1E Corriere dicesena Sette le neo dottoresse, giovad'i si replica con A "Festa di Laurea" i Prima edizione tutta in rosa CESENATICO "Festa di Laurea", la prima edizione è tutta al femminile. Al Teatro Comunale di Cesenatico per la prima volta si è tenuta la "Festa di Laurea", una manifestazione destinata a diventare una ricorrenza. Anno dopo anno dovrebbe diventare un appuntamento fisso per Cese - natica. B' stataistituita per valorizzare e far conoscere allacittàf), giovani cesenaticens i che hanno conseguito l'importante traguardo della laurea nel corso del L'iniziativa è dall'assessorato alle Politiche giovanili del Comune, in collaborazione con il servizio Cultura ed il Centro sociale "Anziani Insieme". Ebbene, le sette lauree presentate e "premiate" sul palcoscenico sono quelle di setta ragazze : Deborah Bartoli, Francesca Baruz i,snnona Gasperoni, Siila Monticelli, Valentina Pericoli, Vivian a Visani, Federica Zavatta. E' stata consegnata loro una scultura che raffigura una bitta (il simbolo di quanto in porto serve a dar volta alle gomene d'attracco per l e barche e le navi). L'opera è stata realizzata dall'architetto Errante. Alla consegna della bitta si è aggiunta anche una scultura del - l'artista Lilia Papperini. La serata è stata presentata da Alberto Antolini con la partecipazione di Lella Costa. Quanto alle tesi di lauree premiat, Deborah Bartoli si è laureata in Scienze politiche con una tesi su "Totalitarismo, genealogia del concetto attraverso le interpretazioni del XX secolo"; Francesca Baruzzi in Conservazione dei beni culturali con una tesi su "Problemi conservativi ed espositivi nei musei demoetnografici della Romagna". Simona Gasperoni è invece dottoressa in Lingue e lettarature straniere, ha presentato unatesi su "La narrativa di Roger Mais" ; Silla Mon - ticelli invece si e laureata in Scienze politiche con una tesi su "Comportamenti collusivi e norme antitrust: il mercato del trasporto aereo civile". Valentina Pericoli, Psicologia, ha presèntato una tesi su "Pro - cessi psico-sociali nelle aggressioni verso le forze dell'ordine" ; Viviana Visani è laureata in Conservazione dei beni culturali con un lavoro su "Il mutuo soccorso tra '800 e'90 0" '; infine, Federica Zavatta, neo psicologa, ha presentato una tesi su "Aspetti psicologici del lavoro flessibile e del risparmio: indagine qualitativa sui lavoratori atipici". Una copia di ciascuna tesi di laurea sarà conservata in un archivio presso la Biblioteca Comunale. Giovedì saranno, in - vece, festeggiati in neo "dottori del mare". Vale a dire, gli studenti che hanno concluso gli studi e si sono laureati a Cesenatico, presso il corso di laurea di Acquacoltura e Ittiopatologia della facoltà di Medicina Ve - terinaria dell'università di Bologna. Pagina 23 la città diventa capitale della àic~

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

I.I.S.S. Carlo Alberto Dalla Chiesa

I.I.S.S. Carlo Alberto Dalla Chiesa GRADUATORIA INTERNA A013 CHIMICA GRADUATORIA A: ZERO DIPENDENTI PUNT.TOT GRADUATORIA B: ZERO DIPENDENTI OPERATORE: /mgc GRADUATORIA INTERNA A016 COSTRUZIONI,TECNOLOGIA DELLE COSTRUZIONI E DISEGNO TECNICO

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Bando Tipologia A (20 tirocini)

Bando Tipologia A (20 tirocini) Bando Tipologia A (20 tirocini) Destinazioni e periodo di realizzazione dei tirocini: Irlanda - 5 tirocini Regno Unito - 2 tirocini Spagna - 8 tirocini Germania - 3 tirocini Francia - 2 tirocini L'esperienza

Dettagli

GENNAIO 2011. download www.maecla.it. Esperienza didattica nella scuola primaria a cura di Giuseppe Amato ( alias Davide Tamatoni )

GENNAIO 2011. download www.maecla.it. Esperienza didattica nella scuola primaria a cura di Giuseppe Amato ( alias Davide Tamatoni ) Esperienza didattica nella scuola primaria a cura di Giuseppe Amato ( alias Davide Tamatoni ) I NUMERI NEGATIVI Lezione tratta da http://www.maecla.it/bibliotecamatematica/af_file/damore_oliva_numeri/mat_fant_classe4.pdf

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Le ragazze e le carriere scientifiche

Le ragazze e le carriere scientifiche Le ragazze e le carriere scientifiche La cittadinanza subalterna delle donne nelle carriere scientifiche Perché le donne sono tanto poco rappresentate ai vertici delle carriere scientifiche, sia nel settore

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica DIREZIONE ARTISTICA ISMAEL IVO Choreografic Collision è un laboratorio di ricerca. È un percorso di formazione per stimolare

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i press UnE 02/01 /2011 Resto del Orlino Ravenna BAG NACAVALLO La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i «ANCHE a Bagnacavallo i nodi delle politiche degli an - ni passati vengono al

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

Cieg, zop, mat, a so tutt mé

Cieg, zop, mat, a so tutt mé Comune di Pesaro Servizio Politiche dei Beni Culturali Concorso letterario riservato agli studenti delle scuole superiori Omaggio a Odoardo Giansanti Cieg, zop, mat, a so tutt mé era l'alba del secolo

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli