Crisi finanziaria e banche: come i risparmiatori sono coinvolti un caso pratico: le obbligazioni bancarie subordinate. Bologna, 20 febbraio 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Crisi finanziaria e banche: come i risparmiatori sono coinvolti un caso pratico: le obbligazioni bancarie subordinate. Bologna, 20 febbraio 2013"

Transcript

1 Crisi finanziaria e banche: come i risparmiatori sono coinvolti un caso pratico: le obbligazioni bancarie subordinate Bologna, 20 febbraio 2013

2 Rassegna stampa: SNS REAAL Il caso SNS REEAL, 4 banca Olandese SNS Reeal Bank, 4 gruppo bancario olandese, con un bilancio apparentemente solido (Core Tier 1 del 9,6% in linea con Basilea) e un rating investment grade per Fitch e S&P, aveva sofferenze sull immobiliare. I tentativi per risanare i conti sono falliti spingendo il governo olandese a nazionalizzare la banca per evitarne la bancarotta. Lo Stato ha dunque garantito solamente i depositanti e gli obbligazionisti senior. Conseguenze: il prezzo dei titoli senior sono aumentati per la maggior sicurezza percepita di fronte alla garanzia di uno paese AAA. I titoli subordinati invece non sono più scambiati, valgono virtualmente zero. La speranza di essere rimborsati dipenderà dalle cause legali.

3 Rassegna stampa: BANK OF IRELAND Il caso delle banche Irlandesi

4 Rassegna stampa: BANK OF IRELAND Bank of Ireland decise di cancellare una ventina di prestiti obbligazionari subordinati tramite un offerta volontaria che prevedeva un rimborso a scelta del 20% del valore nominale in azioni o del 10% in cash, sulla falsariga di quanto avvenuto in precedenza con le obbligazioni subordinate Anglo Irish Bank (rimborso del 20% con emissione bond senior garantite dallo Stato). La perdita netta oscilla tra 90% e 80% del nominale. Con una sostanziale differenza: l accettazione a maggioranza degli obbligazionisti del piano di recupero consentiva a Bank of Ireland di rimborsare automaticamente a 1 centesimo (ogni euro) le obbligazioni di chi, ammesso che fosse stato informato, non aveva accettato inizialmente il piano di ristrutturazione. 200 risparmiatori italiani non sono state informate dalle loro banche di questa proposta.

5 Rassegna stampa: BANCHE SPAGNOLE Il caso delle banche Spagnole

6 Rassegna stampa: MONTE PASCHI SIENA Il caso Monte Paschi Banca Monte Paschi ha annunciato il 7 Febbraio 2013 che non pagherà le cedole sulle obbligazioni Tier1 perpetual. Non si tratta di insolvenza, perché questo genere di titoli prevede questa facoltà per l emittente, verranno regolarmente distribuite per i titoli Upper e Lower Tier 2. Non è il primo caso: già BPM qualche mese fa fece la stessa scelta per i propri bond perpetual. Il valore di mercato (8/02) di queste obbligazioni Mps è crollato da 70 a 43 per nominale 100, per totali 350 milioni euro emessi.

7 Una bella domanda.. Monte dei Paschi a parte, qual è la situazione in Italia?

8 Caso 1 Unicredit 28/02/2020 subordinato Rating dell Emissione (*) Alle presenti Obbligazioni non è stato assegnato alcun rating Garante = PRESTITO OBBLIGAZIONARIO UNICREDIT S.P.A. 31 DICEMBRE FEBBRAIO SERIE 31/12 SUBORDINATA Obbligazioni subordinate a sette anni e due mesi a tasso fisso crescente e rimborso del capitale a quote d ammortamento costanti SI PRECISA CHE LE INFORMAZIONI COMPLETE SULL EMITTENTE E SULL OFFERTA SONO OTTENIBILI SOLO DALLA LETTURA COMBINATA DEL PROSPETTO DI BASE, DEI SUOI EVENTUALI SUPPLEMENTI E DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE E, IN PARTICOLARE, DELLE RELATIVE SEZIONI FATTORI DI RISCHIO. LA DOCUMENTAZIONE CITATA È DISPONIBILE SUL SITO INTERNET DELL EMITTENTE E DEI COLLOCATORI, NONCHE PRESSO LE FILIALI DI QUESTI ULTIMI Le voci contrassegnate da un asterisco sono dettagliate all interno del Glossario allegato alla presente scheda Le Obbligazioni UniCredit S.p.A. 31 dicembre febbraio 2020 Obbligazioni Subordinate Lower Tier II a sette anni e due mesi a tasso fisso crescente con ammortamento Serie 31/12 (di seguito anche le Obbligazioni o i Titoli ) sono titoli di credito che danno all investitore il diritto a ricevere: - cedole annuali lorde crescenti pagabili i giorni 28 febbraio di ogni anno, a partire dal 28 febbraio 2014 e fino al 28 febbraio 2020; - il rimborso del 100% del Valore Nominale del Capitale in 5 quote annuali costanti a partire dal 28 febbraio 2016 fino al 28 febbraio Emittente Rating dell Emittente (*) per il debito senior Sito internet dell Emittente Denominazione dello strumento finanziario INFORMAZIONI SULL EMITTENTE UniCredit S.p.A. Sede Legale: Roma Via A. Specchi, 16 Iscritta all'albo delle Banche e Capogruppo del Gruppo Bancario UniCredit Baa2 (Moody s), BBB+ (Standard & Poor s), A- (Fitch) INFORMAZIONI SULL OFFERTA UniCredit S.p.A. 31 dicembre febbraio 2020 Obbligazioni Subordinate Lower Tier II a sette anni e due mesi a tasso fisso crescente con ammortamento Serie 31/12 Codice ISIN IT Tipologia di strumento Obbligazioni subordinate Lower Tier II finanziario Rating dell Emittente per il Baa3 (Moody s), BBB (Standard & Poor s), BBB+ (Fitch) debito subordinato Lower Tier II Periodo di offerta Ammontare massimo e valuta dell Emissione Dal 20 dicembre 2012 al 27 dicembre 2012 compreso, salvo proroga o chiusura anticipata senza preavviso del collocamento. Per i contratti conclusi fuori sede, le sottoscrizioni potranno essere effettuate nella sola data del 20 dicembre Le Obbligazioni sono offerte per un importo fino a nominali Euro Valore nominale Euro 1.000,00 Taglio minimo Euro 1.000,00 Lotto minimo di adesione Euro ,00 Data di Emissione 31/12/2012 Data di Godimento (*) 31/12/2012 Data di Regolamento (*) 31/12/2012 Data di Scadenza (*) 28/02/2020 Prezzo di rimborso Il prezzo di rimborso sarà pari al 100% del Valore Nominale pagabile in 5 quote annuali costanti secondo il piano di ammortamento indicato alla voce Modalità di rimborso e di ammortamento Modalità di rimborso e di ammortamento Le Obbligazioni sono rimborsabili con ammortamento secondo il piano di seguito indicato: i Data di Rimborso i Ammontare Rimborsato i 1 28/02/ /02/ /02/ % * Valore nominale 4 28/02/ % *Valore nominale 5 28/02/ % *Valore nominale 6 28/02/ % *Valore nominale 7 28/02/ % *Valore nominale Qualora la data prevista per il rimborso del capitale non sia un Giorno Lavorativo, il relativo pagamento sarà effettuato il primo Giorno Lavorativo successivo. Giorno Lavorativo indica qualunque giorno in cui il Trans European Automated Real Time Gross Settlement Express Transfer (TARGET) System è operativo Prezzo di Emissione 100% del Valore Nominale Prezzo di Sottoscrizione 100% del Valore Nominale Rateo interessi = Responsabile del collocamento UniCredit Bank AG, Succursale di Milano, via Tommaso Grossi 10, banca appartenente al Gruppo Bancario UniCredit Strutturatore UniCredit Bank AG, Succursale di Milano Agente per il calcolo (*) = Collocatore (di seguito anche la Banca ) Depositaria accentrata (*) UniCredit S.p.A. Monte Titoli S.p.A. 1 2

9 Caso 1 Unicredit 28/02/2020 subordinato A. STRUTTURA Descrizione dell'investimento finanziario STRUTTURA E PROFILO DI RISCHIO DELL'INVESTIMENTO FINANZIARIO B. SCOMPOSIZIONE DEL PREZZO DI SOTTOSCRIZIONE Prezzo di Sottoscrizione 100,00% del Valore Nominale Scomposizione del Prezzo al 13/12/2012 Il portatore delle Obbligazioni è creditore dell Emittente e ha diritto di percepire, secondo modalità prefissate, gli interessi e, a partire dal terzo anno fino a scadenza, il rimborso del capitale con quote di ammortamento costanti, pari al 20% del Valore Nominale. In caso di liquidazione dell'emittente, le Obbligazioni, in quanto subordinate, saranno rimborsate per capitale ed interessi residui solo dopo che siano stati soddisfatti tutti gli altri creditori non ugualmente subordinati e pari passu con le altre obbligazioni subordinate dell emittente. In ogni caso le Obbligazioni saranno rimborsate con precedenza rispetto alle azioni dell emittente e agli altri strumenti di capitale caratterizzati da un grado di subordinazione maggiore rispetto a quello delle Obbligazioni. Le Obbligazioni non presentano alcuna componente derivativa Valore componente obbligazionaria.. 95,931% Totale Costi dell investimento... 4,069% Dettaglio costi Commissioni di distribuzione ,684% (finanziariamente equivalente a 0,75% per anno*) Commissioni di strutturazione 0,200% Oneri relativi alla gestione del rischio di mercato per il mantenimento delle condizioni di offerta.. 0,185% *l equivalenza finanziaria deriva dalla attualizzazione dell importo annuo della commissione, tenendo conto della curva dei tassi swap di mercato rilevati alla data del 13/12/2012. Si rappresenta di seguito il Valore prevedibile di smobilizzo, ovverosia il prezzo teorico a cui l investitore potrebbe smobilizzare le Obbligazioni al termine del collocamento determinato ipotizzando una situazione d invarianza delle condizioni di mercato e applicando uno spread di mercato denaro/lettera (*) pari all 1,99%: Valore prevedibile di smobilizzo 93,941% Solo detenendo le Obbligazioni sino alla Data di Scadenza (28/02/2020) l investitore avrà il diritto di ricevere il 100% del Valore Nominale C. RENDIMENTO DELLE OBBLIGAZIONI Rendimento Le Obbligazioni danno il diritto a ricevere cedole annuali lorde crescenti pagabili ogni anno dal 28 febbraio 2014 fino alla Data di Scadenza. Tipo di cedola Frequenza cedola Tasso lordo cedola fissa Date di pagamento cedole Cedole a tasso fisso crescente Annuale dove N=Valore nominale dove N=Valore nominale i Data Pagamento Cedola Ammontare Cedola i 1 28/02/2014 3,60%*100% N 2 28/02/2015 3,80%*100% N 3 28/02/2016 4,00%*100% N 4 28/02/2017 4,20%*80% N 5 28/02/2018 4,40%*60% N 6 28/02/2019 4,60%*40% N 7 28/02/2020 5,00%*20% N i Data Pagamento Cedola Ammontare Cedola i 1 28/02/2014 Ci*100% N 2 28/02/2015 Ci*100% N 3 28/02/2016 Ci*100% N 4 28/02/2017 Ci * 80% N 5 28/02/2018 Ci * 60% N 6 28/02/2019 Ci * 40% N 7 28/02/2020 Ci * 20% N Il periodo di godimento per la prima cedola è 31 dicembre febbraio Il periodo di godimento per le cedole successive è annuale. Qualora una data di pagamento interessi non fosse un Giorno Lavorativo, la data di pagamento sarà posticipata al primo Giorno Lavorativo successivo. Il calcolo degli interessi verrà effettuato senza modificare il periodo di riferimento Gli interessi saranno calcolati applicando la base di calcolo 30/360 (ICMA) 3 Esemplificazione del tasso di rendimento effettivo (*) annuo lordo alla scadenza Aliquota fiscale applicabile ai residenti in Italia Esemplificazione del tasso di rendimento effettivo annuo netto alla scadenza 4,004% 20,00% 3,208% al netto della ritenuta fiscale 4

10 Caso 1 Unicredit 28/02/2020 subordinato del 13/12/2012 KILOVAR5 (*) delle Obbligazioni XS alla data del 13/12/2012 KILOVAR5 delle Obbligazioni IT alla data del 13/12/2012 KILOVAR5 delle Obbligazioni XS alla data del 13/12/2012 Livello di rischiosità (*) Classe di liquidità (*) 3 Orizzonte temporale consigliato (*) Alta L'orizzonte temporale è pari a 43 mesi Il seguente grafico relativo al Credit Default Swap(*) subordinato a 5 anni di UniCredit S.p.A. evidenzia l andamento per il periodo dal 13/12/2010 al 13/12/2012 (fonte dati: Bloomberg). Si avverte l investitore che l andamento storico del Credit Default Swap a 5 anni non è necessariamente indicativo del futuro andamento del medesimo. CDS subordinato 5Y Dec-10 Jan-11 Feb-11 Mar-11 Apr-11 May-11 Andamento Storico CDS subordinato 5Y (13/12/ /12/2012) Jun-11 Jul-11 Aug-11 Sep-11 Oct-11 Nov-11 Dec-11 Jan-12 Feb-12 Mar-12 Apr-12 May-12 Jun-12 Jul-12 Aug-12 Sep-12 Oct-12 Nov-12 Dec-12 Date * I CDS (Credit Default Swap) sono contratti derivati su crediti che perseguono la finalità di trasferire il rischio di credito sottostante a una determinata attività (reference obligation) dal soggetto che acquista protezione (protection buyer) al soggetto che vende protezione (protection seller). In tali operazioni l oggetto della transazione è rappresentato dal rischio di credito in capo a un prenditore finale di fondi. Il valore di CDS fornisce pertanto una indicazione del cosiddetto rischio di credito relativo a diverse durate ed è generamente espresso in termini di basis points (100 bps. = 1,00%) sopra il tasso midswap di pari durata. I CDS sono quotati dalle principali Banche e operatori dei mercati finanziari e rilevabili dai principali circuiti finanziari (esempio Bloomberg/Reuters). Principali rischi collegati all'investimento (*) L'investimento presenta fattori di rischio relativi sia alle Obbligazioni che all'emittente tra i quali vi sono: rischio di prezzo rischio di interesse rischio di liquidità rischio di spread di credito rischio di insolvenza dell emittente rischio di subordinazione INFORMAZIONI SULLA NEGOZIAZIONE Negoziazione sul sistema multilaterale di negoziazione EuroTLX L Emittente si impegna a far trattare le Obbligazioni sul sistema multilaterale di negoziazione EuroTLX, gestito da EuroTLX SIM S.p.A., entro tre mesi successivi alla chiusura del collocamento, salvo che si verifichino fatti o circostanze non imputabili alla volontà o alla diligenza dello stesso 6 7

11 Caso 1 Unicredit 28/02/2020 subordinato Avviso sui risultati dell offerta pubblica di sottoscrizione del Prestito Obbligazionario UNICREDIT S.P.A. 31 DICEMBRE FEBBRAIO 2020 OBBLIGAZIONI SUBORDINATE LOWER TIER II A SETTE ANNI E DUE MESI A TASSO FISSO CRESCENTE CON AMMORTAMENTO serie 31/12 ISIN: IT (le Obbligazioni ) Ai sensi dell articolo 13, comma 2, del regolamento approvato con delibera CONSOB n del 14 maggio 1999 e successive modificazioni e della Sezione VI, Paragrafo del Prospetto di Base relativo al Programma di Offerta e/o Quotazione di Prestiti Obbligazionari di UniCredit S.p.A. con possibilità di Subordinazione Lower Tier II, rimborso anticipato e/o ammortamento, denominati: Obbligazioni Zero Coupon, Obbligazioni a Tasso Fisso, Obbligazioni a Tasso Fisso Crescente; Obbligazioni a Tasso Fisso Decrescente; Obbligazioni a Tasso Variabile con possibilità di cap e/o floor; Obbligazioni a Tasso Misto con possibilità di cap e/o floor; Obbligazioni con cedole legate alla variazione dell Indice dei Prezzi al Consumo con possibilità di cap e/o floor (il Programma), depositato presso la Consob in data 7 giugno 2012, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 6 giugno 2012 (il Prospetto di Base), come modificato dal Primo Supplemento al Prospetto di Base depositato presso la CONSOB in data 3 agosto 2012 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 2 agosto 2012 (il Primo Supplemento al Prospetto di Base), UniCredit Bank AG, Succursale di Milano, con sede in Via Tommaso Grossi 10, Milano, in qualità di Responsabile del Collocamento, comunica che l offerta delle Obbligazioni ha prodotto i risultati riepilogati nella seguente tabella: Periodo di Offerta: 20/12/ /12/2012 Codice ISIN Data di Data di Numero di Numero Numero di Numero Importo Emissione Scadenza soggetti di soggetti di nominale richiedenti strumenti assegnatari strumenti collocato finanziari finanziari (*) richiesti assegnati (in Euro) IT /12/ /02/ (*) Appartenenti al pubblico indistinto Milano, 28 dicembre 2012 UniCredit Bank AG Succursale di Milano Via Tommaso Grossi, Milano, Italia Tel Sede in Milano, Italia Banca iscritta all Albo delle Banche (codice ABI ) Codice Fiscale, Partita IVA e n. Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano Consiglio di Gestione: Dr. Theodor Weimer (Portavoce), Peter Buschbeck, Lutz Diederichs, Heinz Laber, Andrea Varese, Andreas Wölfer Presidente del Consiglio di Sorveglianza: Federico Ghizzoni Forma legale: Aktiengesellschaft Capitale Sociale EUR interamente versato Sede Legale: Monaco, Germania N. iscrizione al Court Register di Monaco HR B Tax-Id.No.: 143/102/30007 VAT Reg.No.: DE

12 Caso 2 Monte Paschi 15/05/2018 upper tier II BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. TASSO VARIABILE SUBORDINATO UPPER TIER II SCHEDA TECNICA Siena 19 maggio 2008 Pag. 1/1 "BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. TASSO VARIABILE SUBORDINATO UPPER TIER II " (codice ISIN IT ) Materiale Pubblicitario Prima dell adesione leggere il Prospetto Informativo relativo alle obbligazioni Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A Tasso Variabile Upper Tier II accessibile al pubblico sul sito internet dell Emittente, e sui siti internet dei soggetti incaricati del collocamento Una copia cartacea gratuita potrà essere richiesta presso la sede dell Emittente in piazza Salimbeni, 3 Siena e presso i soggetti incaricati del collocamento. La presente scheda tecnica è redatta al fine di facilitare la piena comprensione, da parte dell investitore, delle caratteristiche dello strumento finanziario, attraverso l evidenziazione in forma sintetica di tali caratteristiche. I titoli sono emessi ed offerti in forza della Nota Informativa, che insieme al Documento di Registrazione e alla Nota di Sintesi costituiscono il Prospetto Informativo relativo all emissione. La Nota Informativa depositata presso CONSOB in data 11 aprile 2008, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 9 aprile 2008, deve essere letta congiuntamente al documento di registrazione di Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. (l'"emittente") depositato presso la CONSOB in data 18 maggio 2007 a seguito di approvazione comunicata dalla CONSOB con nota n del 16 maggio 2007 ed al relativo supplemento depositato presso la CONSOB in data 11 aprile 2008 a seguito di approvazione comunicata dalla CONSOB con nota n del 9 aprile 2008 (il "Documento di Registrazione") ed alla Nota di Sintesi, depositata presso la CONSOB in data 11 aprile 2008 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 9 aprile 2008 e relativo supplemento alla Nota Informativa e alla Nota di Sintesi depositato in data 9 maggio 2008 a seguito di approvazione comunicata dalla Consob con nota n del 7 maggio Il presente documento non sostituisce né integra il Prospetto Informativo relativo all emissione, che costituisce la disciplina cui è esclusivamente soggetto il prestito medesimo. In caso di contrasto tra quanto illustrato nella presente scheda tecnica e le disposizioni contenute nel Prospetto Informativo, le disposizioni di quest'ultimo prevarranno. Emittente: Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Rating Emittente: A/A1 Standard&Poor s Aa3/P1 Moody s INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Prezzo Emissione: 100% del Valore Nominale senza aggravio di spese o commissioni a carico dei sottoscrittori. Modalità di Rimborso : in un'unica soluzione ad un prezzo pari al 100% del valore nominale Ammontare Emissione: fino a ,00 Periodo Sottoscrizione: Dal 14 aprile 2008 al 13 maggio 2008 (chiusura anticipata al 6 maggio 2008 per le offerte fuori sede) Data di Emissione e Scadenza: 15/05/ /05/2018 Codice: ISIN IT Lotto Minimo: 1.000,00 Durata: 10 anni Sottostante: Euribor 6 mesi Euribor 6 mesi Andamento Si avverte l investitore che l andamento storico del tasso Euribor 6m non è indicativo del futuro andamento dello stesso. Caratteristiche titolo: è uno strumento subordinato ed in particolare uno strumento ibrido di patrimonializzazione a tasso variabile, caratterizzato -tra l'altro- dalla possibilità che il pagamento del capitale e degli interessi siano sospesi al verificarsi di eventi determinati quali le perdite di bilancio che determinino una diminuzione del capitale al di sotto del limite consentito per l'esercizio dell'attività bancaria (Euro ,00) ed in caso di andamenti negativi della gestione che possono determinare un perdita di esercizio. Il rimborso del capitale avverrà solo previa autorizzazione di Banca di Italia. Cedola lorda : l'obbligazione paga cedole variabili semestrali calcolate al tasso Euribor a 6 mesi +2.50%, su base annua. Le cedole saranno pagate in via posticipata il 15 maggio ed il 15 novembre a partire dal 15 novembre 2008 fino al 15 maggio 2018 (incluso), secondo la convenzione Act/Act. Il Tasso Euribor 6 Mesi sarà rilevato alla pagina EUR006M <INDEX> del circuito BLOOMBERG, alla pagina EURIBOR01 del circuito REUTERS, alla sezione EURIBOR- EUREPO del Sole 24 Ore o qualunque altra pagina che dovesse sostituirla durante la vita delle Obbligazioni, due giorni lavorativi antecedenti l'inizio di ciascun periodo cedolare (secondo il calendario Target) (la "Data di Rilevazione"), maggiorato di 250 punti base (2,50%) ed arrotondato allo 0,001 più vicino, fino al 15 maggio BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. AVVISO SUI RISULTATI DELL'OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO "BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. TASSO VARIABILE SUBORDINATO UPPER TIER II DI NOMINALI FINO A EURO ISIN IT Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., in qualità di Responsabile del Collocamento, comunica, ai sensi dell art.13 comma 5 del Regolamento Emittenti Consob n.11971/1999, che in data 13 maggio 2008 ( per le offerte fuori sede deve intendersi il 6 maggio 2008) si è concluso il periodo di adesione del prestito obbligazionario "Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Tasso Variabile Upper Tier II " ISIN IT , con il seguente esito: NUMERO DI SOGGETTI RICHIEDENTI* NUMERO DI SOGGETTI ASSEGNATARI* NUMERO DI STRUMENTI FINANZIARI RICHIESTI ,00 NUMERO DI STRUMENTI FINANZIARI ASSEGNATI ,00 *appartenenti al pubblico indistinto Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. comunica altresì che la sottoscrizione della presente emissione era subordinata alla condizione indicata nel paragrafo della Sezione 5 della Nota Informativa relativa al Prospetto del prestito obbligazionario denominato Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Tasso Variabile Subordinato Upper Tier II Soggetti Incaricati del Collocamento: Banca Monte dei Paschi di Siena S.pA.; Banca Toscana S.p.A; Banca Agricola Mantovana S.p.A; Banca Personale S.p.A; BiverBanca Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A e Banca Antonveneta S.p.A. Mercati di Negoziazione: Sistema di Internalizzazione Sistematica "Deal Done Trading gestito e organizzato da MPS Capital Services Banca per le Imprese S.p.A. Valuta Negoziazione: Euro Prima dell adesione leggere il Prospetto Informativo relativo alle obbligazioni Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A Tasso Variabile Upper Tier II accessibile al pubblico sul sito internet dell Emittente, e sui siti internet dei soggetti incaricati del collocamento Una copia cartacea gratuita potrà essere richiesta presso la sede dell Emittente in piazza Salimbeni, 3 Siena e presso i soggetti incaricati del collocamento. 1/5 P Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - Sede Legale e Amministrativa in Siena, Piazza Salimbeni 3 - Gruppo Bancario Monte dei Paschi di Siena - Codice Banca Codice Gruppo Iscrizione all Albo delle Banche presso la Banca d Italia n Codice Fiscale, Partita IVA e Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Siena: Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi

13 Caso 3 Monte Paschi - Casaforte PROSPETTO INFORMATIVO ai sensi degli artt. 94 e ss. del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 e dell art. 2 della legge 30 aprile 1999, n titoli di classe A asset-backed a tasso fisso del 3,00% fino al 30 giugno 2012 e successivamente a tasso variabile con scadenza finale 30 giugno 2040 (codice ISIN IT ) emessi da CASAFORTE S.r.l. Il presente documento, unitamente agli allegati e alle informazioni incluse mediante riferimento, costituisce il prospetto informativo (il Prospetto ) per l offerta al pubblico in Italia dei titoli di classe A asset backed a tasso fisso del 3,00% fino al 30 giugno 2012 e successivamente a tasso variabile con scadenza finale 30 giugno 2040 (i Titoli di Classe A ) che saranno emessi il 22 dicembre 2010 (la Data di Emissione ) da Casaforte S.r.l. (l Emittente ), una società a responsabilità limitata costituita ai sensi della legge del 30 aprile 1999, n. 130 (la Legge sulla Cartolarizzazione ). Il presente Prospetto è redatto ai fini degli artt. 94 e ss. del d. lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 (il TUF ), in conformità al regolamento CONSOB del 14 maggio 1999, n , e successive modifiche, (il Regolamento Emittenti ) ed al regolamento 2004/809/CE della Commissione delle Comunità Europee del 29 aprile 2004 e successive modifiche (il Regolamento 809 ). I Titoli di Classe A sono emessi per finanziare l acquisto da parte dell Emittente dei crediti pecuniari a titolo di capitale, interessi e altri accessori (collettivamente i Crediti ) derivanti da un contratto di finanziamento ipotecario (il Contratto di Finanziamento Ipotecario ) originariamente erogato da Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. ( Banca MPS ) e il cui debitore è Perimetro Gestione Proprietà Immobiliari S.c.p.A. (il Consorzio ). I Crediti derivanti dal Contratto di Finanziamento Ipotecario, unitamente a tutte le garanzie reali e agli altri accessori che li assistono (collettivamente, il Portafoglio Crediti ), saranno trasferiti pro soluto e in blocco all Emittente da Banca MPS con efficacia giuridica ed economica dalla data di emissione dei Titoli di Classe A. Una volta perfezionata la cessione a favore dell Emittente, il Portafoglio Crediti costituirà patrimonio separato dell Emittente sul quale, ai sensi della Legge sulla Cartolarizzazione, non sono ammesse azioni da parte di creditori diversi dai portatori dei Titoli. Gli incassi realizzati dall Emittente in relazione al Portafoglio Crediti costituiscono la principale fonte per il pagamento degli interessi e per il rimborso del capitale ai portatori dei Titoli di Classe A. I Crediti derivanti dal Contratto di Finanziamento Ipotecario sono assistiti da una pluralità di garanzie reali, anch esse oggetto di trasferimento all Emittente quale parte integrante e sostanziale del Portafoglio Crediti. Tali garanzie reali includono, tra le altre: (i) un ipoteca di primo grado su un patrimonio immobiliare composto da 683 immobili prevalentemente ad uso uffici o filiale bancaria, aventi una superficie lorda di mq (il Patrimonio Immobiliare ) di titolarità del Consorzio e condotto in locazione per la quasi totalità da Banca MPS e da altre società facenti parte del gruppo bancario Monte dei Paschi di Siena in forza di contratti di locazione della durata di 24 anni; (ii) la cessione in garanzia dei canoni di locazione relativi al Patrimonio Immobiliare (rispettivamente, la Cessione in Garanzia e i Canoni ); (iii) la costituzione in garanzia dei crediti vantati dal Consorzio nei confronti di Banca MPS in forza di un contratto di deposito, volto a neutralizzare il rischio di fluttuazione della componente di canone indicizzata all inflazione. I Canoni di locazione relativi al Patrimonio Immobiliare costituiscono la principale fonte dei flussi di cassa necessari al soddisfacimento delle obbligazioni assunte dal Consorzio in relazione al Contratto di Finanziamento Ipotecario. In virtù della Cessione in Garanzia, ai conduttori appartenenti al gruppo bancario Monte dei Paschi di Siena sono state impartite istruzioni irrevocabili affinché il pagamento dei Canoni avvenga direttamente in favore dell Emittente e quest ultimo abbia la facoltà di trattenere i Canoni così incassati imputandoli a pagamento degli interessi e a rimborso del capitale ai sensi del Contratto di Finanziamento Ipotecario. Da ciò consegue che il puntuale pagamento dei Canoni di locazione da parte di Banca MPS e degli altri conduttori facenti parte del gruppo bancario Monte dei Paschi di Siena costituisce per l Emittente la principale fonte dei flussi di cassa necessari al soddisfacimento dei diritti incorporati nei Titoli di Classe A, fermo restando che Banca MPS non garantisce a nessun titolo l adempimento delle obbligazioni di pagamento assunte dall Emittente nei confronti dei portatori dei Titoli. Al fine di finanziare l acquisto del Portafoglio Crediti, contestualmente all emissione dei Titoli di Classe A, l Emittente emetterà altresì: (i) titoli di classe B asset backed a tasso fisso e capitale incrementale fino a con scadenza finale 30 giugno 2040, codice ISIN IT (i Titoli di Classe B ); e (ii) titoli di classe Z asset backed a premio variabile con scadenza finale 30 giugno 2040, codice ISIN IT (i Titoli di Classe Z ). I Titoli di Classe B e i Titoli di Classe Z non saranno oggetto di offerta al pubblico e saranno offerti a investitori professionali e/o qualificati. Ai soli fini di quanto previsto dall art. 2 della Legge sulla Cartolarizzazione il presente documento, unitamente agli allegati, costituisce prospetto informativo non solo per i Titoli di Classe A, ma anche per i Titoli di Classe B e per i Titoli di Classe Z. Il prezzo di emissione dei Titoli di Classe A è pari al 100% del loro valore nominale. Il prezzo di offerta dei Titoli di Classe A è di ciascuno, pari a 100% del valore nominale. I Titoli di Classe A saranno oggetto di offerta al pubblico ai sensi e per gli effetti delle disposizioni di cui agli artt. 94 e ss. TUF e ai relativi provvedimenti di attuazione, come di volta in volta integrati e modificati (l Offerta ). La sottoscrizione e/o il successivo acquisto dei Titoli di Classe A comporta l accettazione di KPMG Fides Servizi di Amministrazione S.p.A. quale Rappresentante Comune inizialmente designato dall Emittente, anche nell interesse dei primi sottoscrittori dei Titoli. I diritti e i doveri del Rappresentante Comune, nonché le previsioni in tema di nomina e revoca, sono disciplinati dal Regolamento dei Titoli. E' previsto che alla Data di Emissione i Titoli di Classe A abbiano un rating pari ad A-, in linea con quello attribuito a Banca MPS alla data del presente Prospetto, attribuito da parte di Fitch Ratings Ltd, con sede legale in 101 Finsbury Pavement, Londra EC2A 1RS, Regno Unito, (l Agenzia di Rating ) ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 4, della Legge sulla Cartolarizzazione. Ai sensi del provvedimento emanato dalla Banca d Italia in data 11 maggio 2010 (in Gazzetta Ufficiale 8 giugno 2010, n. 131, recante Disciplina prudenziale della cessione di immobili ad uso funzionale delle banche e dei gruppi bancari ), Banca MPS ha comunicato preventivamente l operazione in oggetto alla Banca d Italia in data 14 giugno L'Agenzia di Rating ha anticipato tale rating con press release in data 5 novembre 2010, subordinandone l attribuzione all effettiva emissione dei Titoli di Classe A. Per maggiori informazioni al riguardo si veda il paragrafo 7.4 (Rating attribuito ai Titoli di Classe A) della Parte Seconda Nota Informativa del Prospetto. Il Prospetto è stato pubblicato mediante deposito presso la CONSOB in data 5 novembre 2010 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio del provvedimento di autorizzazione alla pubblicazione da parte della CONSOB, con nota del 3 novembre 2010, protocollo n L investimento nei Titoli di Classe A comporta dei rischi. L investitore è invitato a leggere la sezione Fattori di Rischio. PERIMETRO GESTIONE PROPRIETÀ IMMOBILIARI S.c.p.A. in qualità di Debitore Ceduto BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. in qualità di Cedente i Crediti e debitore ultimo dei Canoni ceduti in garanzia MPS CAPITAL SERVICES BANCA PER LE IMPRESE S.p.A. in qualità di Responsabile del Collocamento Il Prospetto è a disposizione del pubblico sul sito internet di Banca MPS (www.mps.it) e del Responsabile del Collocamento (www.mpscapitalservices.it). Una copia cartacea dello stesso potrà essere gratuitamente richiesta presso la sede sociale dell Emittente, nonché presso i Collocatori. L adempimento di pubblicazione del presente Prospetto non comporta alcun giudizio della CONSOB sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie ad esso relativi. LE SCELTE DI MPS PESANO SUI CLIENTI DAL 2007, il Monte Paschi di Siena (Mps) ha perso quasi l' 80% del proprio valore: quasi il doppio del settore in Europa. Eppure Mps dovrebbe essere il prototipo di banca radicata sul territorio: poco rischiosa, virtuosa e redditizia. Ma, purtroppo, legare la propria attività a un' economia destinata alla stagnazione significa sofferenze in aumento e clienti sempre meno redditizi. Per Mps si aggiungono la lentezza nel tagliare i costi operativi; il peso di acquisizioni a prezzi inflazionati proprio alla vigilia della crisi, e una patrimonializzazione tra le più basse in Europa. La crescita esigua degli utili non basta a ricostruire rapidamente il patrimonio, senza tener conto dei quasi 2 miliardi di Tremonti bond da ripagare, e dei dividendi che il socio Fondazione esige. La via dell' aumento di capitale sembrerebbe obbligata. E qui cominciano i problemi. La Fondazione che controlla la banca col 55% del capitale sociale (e il 46% dei diritti di voto) non vuole farsi diluire, ma non ha risorse per la ricapitalizzazione: la partecipazione nella banca (80% del suo patrimonio) è immobilizzata per evitare una minusvalenza da 1,6 miliardi; c' è poi un altro miliardo di investimenti immobilizzati (private equity e similari). Rimangono meno di 500 milioni di attività liquide; troppo poco. Così, scatta la caccia alla plusvalenza (contabile) per rimpolpare gli utili (contabili) di Mps. Nel 2009, 220 milioni di utili netti ne scontano 292 di plusvalenza dalla cessione dell' asset management; altri 200 da cessioni nei primi 9 mesi del 2010 (utile netto di 357). Ma per chiudere l' anno in bellezza (contabile) servivano i 430 milioni di plusvalenza, ottenuti cedendo i propri sportelli, con affitto garantito per 24 anni, a un Consorzio appositamente costituito (da Mps, Mediobanca, e alcune società di servizi). Il Consorzio, con 55 milioni di capitale, compra gli immobili di Mps per 1,674 miliardi, grazie a un mutuo di 1,673 miliardi erogato da Mps. Un' esagerazione, anche per gli standard delle banche italiane: come si possono considerare veritieri prezzo e transazione, visto che l' acquirente è interamente finanziato dal venditore? Quindi, per non apparire creditore del Consorzio, Mps finanzia una Stichting olandese (forma di fondazione poco trasparente, senza patrimonio e quindi soci espliciti) che utilizza il prestito per costituire Casaforte, una srl italiana da 100 mila euro di capitale; che acquista da Mps il credito nei confronti del Consorzio.A sua volta il Consorzio riversa gli affitti degli sportelli a Casaforte per sostenere l' onere del debito. Qualche giorno prima di Natale, giusto in tempo per la chiusura del bilancio, il cerchio si chiude con il collocamento di 1,536 miliardi di obbligazioni Casaforte presso il pubblico (e 133 milioni presso istituzionali). Si tratta di obbligazioni a lungo termine (scadenza 2040; stimata effettiva 2030) prive di garanzia esplicita da parte di Mps, che pagano il 3% e, dal 2012, l' Euribor +1,05% (maè 1,755% lo spread che l' emittente, in una nota del prospetto da 332 pagine, definisce congruo col proprio rischio), con possibilità di rimborso anticipato dal 2020, non quotate, illiquide e quindi cedibili prima della scadenza solo a Mps (che si impegna a riacquistarle, valutandole però sulla base di uno spread fisso aumentato a 1,46%) e gravate da quasi 6% di commissioni e costi vari. È lo stesso emittente a stimare che il bond, illiquido e rischioso, nell' 89% dei casi renderà, alla scadenza, quanto un titolo liquido e privo di rischio; e addirittura meno, nell' 8% dei casi. Chi mai vorrebbe comperarlo? I risparmiatori clienti di Mps, naturalmente. Chissà se hanno capito che l' emittente nonè la banca.o che la banca sta scaricando su di loro il rischio di una transazione immobiliare fatta solo per riportare una plusvalenza contabile a fine anno? Ma non è finita. Dal 2020 Mps ha il diritto di riscattare tutte le azioni degli altri soci del Consorzio; e nella stessa data Casaforte può rimborsare anticipatamente tutto il debito. Insomma, fra 10 anni Mps può smontare tutto, riprendersi gli immobili a prezzo di perizia, e lasciare gli investitori con un pugno di mosche. Ma la contabilizzazione dell' agognata plusvalenza è assicurata. Ai risparmiatori clienti di Mps, un sentito grazie. - ALESSANDRO PENATI

14 Caso 4 Succede solo nelle banche grandi? NOTA DI SINTESI UNIBANCA S.p.A. in qualità di emittente del prestito obbligazionario denominato: "UNIBANCA S.P.A. 14/09/07 14/09/17 Tasso Variabile Subordinato Lower Tier II" La presente Nota di Sintesi, depositata presso CONSOB in data 10/08/2007 a seguito dell approvazione comunicata con nota n del 08/08/2007 va letta come un'introduzione al Documento di Registrazione e alla Nota Informativa (unitamente alla presente Nota di Sintesi, il Prospetto ) in relazione al prestito obbligazionario denominato "UNIBANCA S.P.A. 14/09/07 14/09/17 Tasso Variabile Subordinato Lower Tier II" (le Obbligazioni ). Qualsiasi decisione di investire negli strumenti finanziari dovrebbe basarsi sull'esame da parte dell'investitore del Prospetto completo. Qualora sia proposta un'azione dinanzi all'autorità giudiziaria in merito alle informazioni contenute nel Prospetto, l'investitore ricorrente potrebbe essere tenuto, a norma del diritto nazionale degli Stati membri della Comunità Europea, a sostenerne le spese di traduzione prima dell'inizio del procedimento. La responsabilità civile incombe sulle persone che hanno redatto la Nota di Sintesi, ed eventualmente la sua traduzione, soltanto qualora la Nota stessa risulti fuorviante, imprecisa o incoerente se letta congiuntamente alle altri parti del Prospetto. La presente Nota di Sintesi è a disposizione del pubblico per la consultazione presso la sede di Unibanca S.p.A. in Piazza Leonardo Sciascia n. 141, Cesena (FC), nonché sul sito Internet L adempimento di pubblicazione della presente Nota di Sintesi non comporta alcun giudizio della CONSOB sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi.

15 Perché succede? Il power placement E definita così (Mc Kinsey) la forza contrattuale delle banche di vendere ai propri clienti fidelizzati qualsiasi tipo di prodotto, facendo leva sulla fiducia dei clienti nella Banca come istituzione. La vendita di questi prodotti finanziari è basata sulla cosiddetta asimmetria informativa (Consob): una sproporzione insanabile tra le conoscenze della banca che vende e quelle del cliente che acquista. La Consob ritiene sufficiente a colmare tale asimmetria mediante l informativa dettagliata contenuta nei prospetti dai quali sono estratte le pagine che precedono.

16 E gia successo? Qualche precedente Parmalat: vendita ai risparmiatori privati di obbligazioni emesse all estero (Olanda, Lussemburgo) per aggirare l obbligo di prospetto e i limiti all emissione vigenti in Italia. Chi lo sapeva? Del Monte: estensione del crack Cirio (per modalità di offerta vedi Parmalat) a società del gruppo in bonis, per effetto di clausola di cross default contenuta nell offering circular, documento di offerta esclusivamente in lingua inglese. Chi lo aveva letto?

17 Succede solo ai privati? Qualche precedente Caso derivati/enti locali: una legge di riforma della finanza degli enti locali, che obbligava gli stessi a chiedere alle banche almeno 3 proposte di ristrutturazione del debito, è stata l occasione per vendere agli enti medesimi derivati finanziari: - a copertura di rischi inesistenti - a prezzi multipli del fair value La storia insegna che la premessa di tutti i casi citati è l asimmetria informativa: un intermediario ABUSA a proprio vantaggio della FIDUCIA del cliente, approfittando della sua ignoranza. Infatti il caso derivati a Milano è finito con: Art. 640 c.p. Truffa. [1] Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 51 a euro

18 La risposta dell arbitro? Qualche precedente Parmalat e Cirio: garanzia di solvenza di 12 mesi a carico dell intermediario che vende l obbligazione al risparmiatore. Obbligazioni bancarie: obbligo di prospetto informativo (fino al 30 giugno 2007 vendere una obbligazione di propria emissione era considerata per la banca attività di raccolta del risparmio e non servizio di investimento). E evidente che queste risposte sono tardive per definizione, una conseguenza del problema, mai una prevenzione dello stesso.

19 La risposta dell arbitro? Sempre tardiva

20 La risposta dell arbitro? Sempre accademica Quaderni di finanza Le obbligazioni emesse da banche italiane Le caratteristiche dei titoli e i rendimenti per gli investitori R. Grasso, N. Linciano, L. Pierantoni, G. Siciliano* Le obbligazioni emesse da banche italiane Le caratteristiche dei titoli e i rendimenti per gli investitori R. Grasso, N. Linciano, L. Pierantoni, G. Siciliano Abstract Le banche italiane sono fra le più dipendenti dalla raccolta obbligazionaria nel panorama internazionale e questa viene finanziata in misura preponderante attraverso collocamenti destinati agli investitori retail. Le famiglie italiane investono infatti una quota significativa della propria ricchezza finanziaria in obbligazioni bancarie, quota nettamente superiore rispetto a quella rilevata per le famiglie dei principali paesi industrializzati. La raccolta obbligazionaria delle banche è dunque un tema di grande rilievo per le Autorità chiamate ad assicurare la protezione degli investitori retail. In quest ottica, il lavoro analizza la struttura dei prodotti, il rischio emittente e di mercato, la liquidità e i rendimenti delle obbligazioni bancarie collocate presso le famiglie italiane nel biennio luglio 2007-giugno In tale arco temporale le obbligazioni ordinarie (cosiddette plain vanilla) hanno rappresentato il 79% del controvalore dei titoli collocati agli investitori retail, i titoli strutturati il 10%, i titoli con opzioni di rimborso anticipato (callable) l 8% e i titoli con cedole crescenti o decrescenti (step up/down) il 3%. Incrociando il rischio emittente (misurato in termini relativi rispetto a quello della Repubblica Italiana) con il rischio di mercato, il 64% dei titoli è classificabile a rischio molto basso, il 15% a rischio basso, il 17% a rischio medio e il 4% a rischio alto. Il rischio di liquidità è invece in media elevato: solo il 9% delle obbligazioni (30% circa in termini di controvalore) ha un mercato secondario realmente liquido; la scarsa liquidità sembra imputabile principalmente alla ridotta dimensione dei singoli prestiti. Per le obbligazioni ordinarie i rendimenti all emissione sono debolmente correlati con il rischio emittente e di liquidità e, a parità di altri fattori, inferiori a quelli offerti agli investitori istituzionali; i rendimenti calcolati ex post sul periodo risultano in media inferiori a quelli dei titoli di Stato domestici. Se si tiene conto degli elevati costi impliciti nel prezzo di collocamento, tale ultimo risultato vale anche per le obbligazioni strutturate. * Consob, Divisione Studi Economici. Si ringraziano Vanessa Adamo e Eugenia Della Libera per l assistenza all attività di raccolta ed elaborazione dei dati. Eventuali errori e imprecisioni sono da attribuire esclusivamente agli autori; le opinioni espresse sono personali e non impegnano in alcun modo l Istituzione di appartenenza.

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA delle MARCHE SPA TV ASTA BOT A 6

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Iscritto all Albo dei

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Iscritto all Albo dei

Dettagli

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE relative al programma di prestiti obbligazionari denominato

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE relative al programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA RURALE DI TRENTO - Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa con sede legale in Trento, via Belenzani 6. Iscritta all albo delle banche tenuto dalla Banca d'italia al n. 2987.6; al Registro

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE SUBORDINATO UPPER TIER II BANCA C.R.

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE SUBORDINATO UPPER TIER II BANCA C.R. Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Iscritto all Albo dei

Dettagli

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE per il programma di emissione prestiti obbligazionari

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE per il programma di emissione prestiti obbligazionari CASSA RURALE DI TRENTO - Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa con sede legale in Trento, via Belenzani 6. Iscritta all albo delle banche tenuto dalla Banca d'italia al n. 2987.6; al Registro

Dettagli

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352 ALLEGATO 2 - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede Sociale: Via Garibaldi 25, Leno Brescia Iscritta all Albo delle Banche al n. 8340.2 Iscritta

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 Euro 6.671.440

Dettagli

18/10/2013-18/10/2019 ISIN:

18/10/2013-18/10/2019 ISIN: Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Scheda prodotto Intesa Sanpaolo a Tasso Misto con Minimo e Massimo

Dettagli

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE per il programma di emissione prestiti obbligazionari

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE per il programma di emissione prestiti obbligazionari CASSA RURALE DI TRENTO - Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa con sede legale in Trento, via Belenzani 6. Iscritta all albo delle banche tenuto dalla Banca d'italia al n. 2987.6; al Registro

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CRV

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA SEZIONE 4 Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE 01/12/2006 01/12/2009 Codice ISIN IT0004153968 Le presenti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA ALPI MARITTIME CREDITO COOPERATIVO CARRU S.C.P.A. in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Banca Alpi Marittime Credito Cooperativo Carrù S.c.p.a.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE Banca di Cesena 15/01/2007 15/01/2010 TV EUR ISIN IT0004171218 Le

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. TASSO VARIABILE EURO 25.000.000 Euribor 3 mesi -0.45 31/10/2008-31/10/2018 ISIN IT0004418338

Dettagli

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP Banca Popolare del Lazio Step Up 11/12/2012-2015 59a DI 20.000.000,00 ISIN IT0004873235 Le presenti Condizioni

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI CON CARATTERISTICHE STANDARD A TASSO VARIABILE

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI CON CARATTERISTICHE STANDARD A TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI CON CARATTERISTICHE STANDARD A TASSO VARIABILE Banca Popolare del Lazio T.V. 12//08/2008 12/08/2011 41ª, Codice Isin:

Dettagli

Carilo - Cassa di Risparmio di Loreto SpA Tasso Fisso 2,00% 2010/2013

Carilo - Cassa di Risparmio di Loreto SpA Tasso Fisso 2,00% 2010/2013 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato CARILO - CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CON EVENTUALE FACOLTA DI

Dettagli

Prestito Obbligazionario T.V. 01/02/08 01/02/11 130^ emissione (Codice ISIN IT0004322027)

Prestito Obbligazionario T.V. 01/02/08 01/02/11 130^ emissione (Codice ISIN IT0004322027) MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla Nota Informativa sul Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominati Obbligazioni Cassa di Risparmio di Ravenna SPA a Tasso Variabile Il seguente

Dettagli

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop.

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Sede legale ed amministrativa: 39042 Bressanone, via Croce 7 Home-page: www.raiffeisen.it/eisacktal, Indirizzo e-mail: RK_Eisacktal@rolmail.net Tel. +39 0472

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.P.A. 2009-2011 TASSO VARIABILE INDICIZZATO AL RENDIMENTO DEL BOT IN ASTA ISIN IT0004506207

BANCO DI SARDEGNA S.P.A. 2009-2011 TASSO VARIABILE INDICIZZATO AL RENDIMENTO DEL BOT IN ASTA ISIN IT0004506207 BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 euro 155.247.762,00 i.v. Cod.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO LAZIO 23/02/2009-23/02/2012 TASSO FISSO 2,70% Codice ISIN IT0004457351 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. TASSO VARIABILE

Dettagli

PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CODICE ISIN IT0004471485 DENOMINATO Banca Popolare Pugliese s.c.p.a. 2009/2013 Tasso Fisso 2,50 Serie 257

PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CODICE ISIN IT0004471485 DENOMINATO Banca Popolare Pugliese s.c.p.a. 2009/2013 Tasso Fisso 2,50 Serie 257 Società Cooperativa per Azioni * Codice ABI 05262.1 Sede Legale: 73052 Parabita (Le) Via Provinciale per Matino, 5 Sede Amministrativa e Direzione Generale: 73046 Matino (Le) Via Luigi Luzzatti, 8 Partita

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO

CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO Per l offerta relativa al programma di emissione denominato ROVIGOBANCA - TASSO FISSO IT0004750425 RovigoBanca 01/08/2015 TF 3,60% Le presenti Condizioni Definitive sono

Dettagli

BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al Programma di emissione dei Prestiti Obbligazionari BANCA POPOLARE DI SAN FELICE

Dettagli

CONFLITTI DI INTERESSE

CONFLITTI DI INTERESSE Sede Legale in Corso Vittorio Emanuele II 102/104 65100 Pescara iscritta all Albo delle Banche al n. 6245.5 Capitale Sociale Euro 51.600.000,00 N.ro iscrizione nel Registro delle Imprese di Pescara 00058000688

Dettagli

Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa

Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa in qualità di Emittente Cassa Raiffeisen Lana Società cooperativa, Sede legale ed amministrativa a Lana iscritta nel Registro enti coop. BZ, n. A145320, sezione I

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA Sede sociale Napoli Via Filangieri, 36 Numero Iscrizione nel Registro delle Imprese di Napoli e Codice Fiscale/Partita IVA. 04504971211 Capitale sociale Euro 71.334.180,00 Iscritta all Albo delle Banche

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO

FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO Gennaio 2003 FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO MEDIOBANCA 2003-2005 INDICIZZATO ALL ANDAMENTO DELL INDICE MIB30 (Cod. ISIN IT0003417075) L investimento nel titolo oggetto della presente offerta è caratterizzato

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO VARIABILE

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable.

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. Banca

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. "IBL BANCA S.p.A. 27/11/2014 27/11/2019 T.F. Subordinate Tier II"" Istituto Bancario del Lavoro S.p.A.

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. IBL BANCA S.p.A. 27/11/2014 27/11/2019 T.F. Subordinate Tier II Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO "IBL BANCA S.p.A. 27/11/2014 27/11/2019 T.F. Subordinate Tier II"" Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Via di Campo Marzio, 46-00186

Dettagli

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE in qualità di Emittente Sede legale in Cantù, Corso Unità d Italia 11 Iscritta all Albo delle Banche al n. 719 (Cod. ABI 08430), all Albo delle Cooperative al n. A165516, al Registro delle Imprese di Como

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010 Codice ISIN IT0004438138 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 Milano con socio unico Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 euro 155.247.762,00 i.v. Cod.

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO VARIABILE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO "IBL ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO SPA 20/12/2012 20/12/2017 T.V. SUBORDINATE LOWER TIER 2"

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO IBL ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO SPA 20/12/2012 20/12/2017 T.V. SUBORDINATE LOWER TIER 2 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO "IBL ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO SPA 20/12/2012 20/12/2017 T.V. SUBORDINATE LOWER TIER 2" Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale:

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Sede sociale: Via Principi di Piemonte n. 12-12042 Bra CN Iscritta all'albo delle Banche al n. 5087 Capitale sociale Euro 20.800.000,00 interamente versato Iscritta al Registro Imprese di Cuneo al n. 00200060044

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

BANCA POPOLARE DI RAVENNA

BANCA POPOLARE DI RAVENNA BANCA POPOLARE DI RAVENNA Società per Azioni Ravenna, Via A.Guerrini 14 ------- Iscritta nell Albo delle Banche al n.1161 Gruppo bancario Banca popolare dell Emilia Romagna Attività di direzione e coordinamento:

Dettagli

BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al Programma di emissione dei Prestiti Obbligazionari BANCA POPOLARE DI SAN FELICE

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominato SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE

Dettagli

Scheda prodotto. 100% dell importo nominale sottoscritto. 1 obbligazione per un valore nominale di Euro 1.000

Scheda prodotto. 100% dell importo nominale sottoscritto. 1 obbligazione per un valore nominale di Euro 1.000 Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2009 Euro 6.671.440

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA POPOLARE DELL ALTO ADIGE Sede Legale in Bolzano, Via del Macello n.55 Iscritta all Albo delle Banche al n. 3630.1 e Capogruppo del Gruppo Bancario Banca Popolare dell Alto Adige Iscritto all Albo

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA DI CESENA 11/05/2009 11/11/2011 TF

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Variabile e Obbligazioni a Tasso Variabile Callable.

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Variabile e Obbligazioni a Tasso Variabile Callable. CONDIZIONI DEFINITIVE DELLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Variabile e Obbligazioni a Tasso Variabile Callable. Banca

Dettagli

DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE

DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA delle MARCHE SPA EURIBOR 3M 08/10

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA DI CESENA 09/03/2009 09/03/2012

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo di Bene Vagienna s.c. TASSO VARIABILE

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo di Bene Vagienna s.c. TASSO VARIABILE 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Banca di Credito Cooperativo di Bene Vagienna (Cuneo) Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca

Dettagli

Prestito Obbligazionario Banca di Imola SpA 185^ Emissione 02/04/2007-02/04/2010 TV% Media Mensile (Codice ISIN IT0004219223)

Prestito Obbligazionario Banca di Imola SpA 185^ Emissione 02/04/2007-02/04/2010 TV% Media Mensile (Codice ISIN IT0004219223) MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla Nota Informativa sul Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominati Obbligazioni Banca di Imola SPA a Tasso Variabile Media Mensile Il seguente

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI STEP COUPON BANCA DI CESENA 04/02/2008 04/02/2011 STEP

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DELLE OBBLIGAZIONI ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Società cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA POPOLARE DELL EMILIA ROMAGNA S. C. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO Per il Prestito Obbligazionario BANCA POPOLARE DELL EMILIA

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO "IBL ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO SPA 18/06/2013 18/06/2018 T.F. SUBORDINATE LOWER TIER II"

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO IBL ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO SPA 18/06/2013 18/06/2018 T.F. SUBORDINATE LOWER TIER II REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO "IBL ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO SPA 18/06/2013 18/06/2018 T.F. SUBORDINATE LOWER TIER II" Istituto Bancario del Lavoro S.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale:

Dettagli

Banca delle Marche SpA Tasso Fisso 1,50 % 2010/2012

Banca delle Marche SpA Tasso Fisso 1,50 % 2010/2012 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CON EVENTUALE FACOLTA DI RIMBORSO ANTICIPATO

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominato SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE

Dettagli

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE in qualità di Emittente Sede legale in Cantù, Corso Unità d Italia 11 Iscritta all Albo delle Banche al n. 719 (Cod. ABI 08430), all Albo delle Cooperative al n. A165516, al Registro delle Imprese di Como

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa sul Programma Banca di Sassari S.p.A. Obbligazioni a Tasso Variabile

Condizioni Definitive alla Nota Informativa sul Programma Banca di Sassari S.p.A. Obbligazioni a Tasso Variabile Sede sociale e Direzione Generale in Sassari, Viale Mancini, 2 Capitale sociale Euro 53.686.168,82 i.v. Iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari al n. 01583450901 Codice Fiscale e Partita IVA n.

Dettagli

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO Banca Popolare del Lazio 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 Le presenti

Dettagli

BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A.

BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A. BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA " BANCA POPOLARE DI NOVARA S.P.A. OBBLIGAZIONI STEP-UP" Prestito Obbligazionario BANCA POPOLARE DI NOVARA

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO " ISIN IT0004618051

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO  ISIN IT0004618051 APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO " ISIN IT0004618051 Le presenti Condizioni

Dettagli

1 DESCRIZIONE SINTETICA DELLE CARATTERISTICHE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI

1 DESCRIZIONE SINTETICA DELLE CARATTERISTICHE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI SCHEDA PRODOTTO RELATIVA AL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DENOMINATO Bcc San Marzano di San Giuseppe Subordinato 67^ emissione Tasso Fisso 3,75% 28/10/2010-28/04/2016 Codice ISIN IT0004647373 1 DESCRIZIONE

Dettagli

1. - FATTORI DI RISCHIO

1. - FATTORI DI RISCHIO CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO FISSO BPSA TASSO FISSO 30/01/2007 30/01/2010 Codice ISIN IT0004176480 Le presenti Condizioni

Dettagli

Cassa Padana 22/12/2008-22/12/2011 Tasso Variabile ISIN IT0004440902

Cassa Padana 22/12/2008-22/12/2011 Tasso Variabile ISIN IT0004440902 ALLEGATO 2 - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede Sociale: Via Garibaldi 25, Leno Brescia Iscritta all Albo delle Banche al n. 8340.2 Iscritta

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up Banca di Forlì Credito Cooperativo 12/2007 12/2010

Dettagli

Condizioni Definitive al Prospetto di Base periodo 2006/2007 Obbligazioni Zero Coupon

Condizioni Definitive al Prospetto di Base periodo 2006/2007 Obbligazioni Zero Coupon Società Cooperativa per Azioni * Codice ABI 05262.1 Sede Legale: 73052 Parabita (Le) Via Provinciale per Matino, 5 Sede Amministrativa e Direzione Generale: 73046 Matino (Le) Via Luigi Luzzatti, 8 Partita

Dettagli

ISIN IT000469394 8 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

ISIN IT000469394 8 CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle obbligazioni Cassa di Risparmio di Alessandria 6 Aprile 2011/2018 Tasso Fisso 4,10%, ISIN IT000469394 8 da emettersi nell ambito del programma CASSA DI

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO TASSI/CEDOLE. Semestrale, al 01 maggio e 01 novembre sino al 01/11/2021 incluso. PREZZO/QUOTAZIONE

SCHEDA PRODOTTO TASSI/CEDOLE. Semestrale, al 01 maggio e 01 novembre sino al 01/11/2021 incluso. PREZZO/QUOTAZIONE Emittente Rating Emittente Denominazione delle Obbligazioni Codice ISIN Grado di Subordinazione del Prestito Autorizzazione all emissione Ammontare totale del prestito Valore Nominale e Taglio Minimo Periodo

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa sul Programma Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Variabile

Condizioni Definitive alla Nota Informativa sul Programma Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Variabile BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale euro 147.420.075,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MASIANO TASSO VARIABILE

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MASIANO TASSO VARIABILE 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Banca di Credito Cooperativo di Masiano (Pistoia) in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI

Dettagli

CONFLITTI DI INTERESSE

CONFLITTI DI INTERESSE Sede Legale in Corso Vittorio Emanuele II 102/104 65100 Pescara iscritta all Albo delle Banche al n. 6245.5 Capitale Sociale Euro 51.600.000,00 N.ro iscrizione nel Registro delle Imprese di Pescara 00058000688

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI CON CARATTERISTICHE STANDARD A TASSO VARIABILE

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI CON CARATTERISTICHE STANDARD A TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI CON CARATTERISTICHE STANDARD A TASSO VARIABILE Banca Popolare del Lazio T.V. 31/01/2008 31/01/2011 36ª, Codice Isin

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato. Codice ISIN IT0004752199

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato. Codice ISIN IT0004752199 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA 24/08/2011-24/08/2014 TASSO FISSO 3,25% Codice ISIN IT0004752199 Le presenti Condizioni

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA POPOLARE DELL ALTO ADIGE Sede Legale in Bolzano, Via del Macello n.55 Iscritta all Albo delle Banche al n. 3630.1 e Capogruppo del Gruppo Bancario Banca Popolare dell Alto Adige Iscritto all Albo

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARATE BRIANZA in qualità di Emittente

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARATE BRIANZA in qualità di Emittente MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARATE BRIANZA in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARATE

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO ZERO COUPON BCC

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino

Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino in qualità di Emittente Società Cooperativa con sede legale in piazza Arti e Mestieri, San Casciano Val di Pesa Firenze iscritta all Albo delle Banche

Dettagli

DEUTSCHE BANK S.P.A.

DEUTSCHE BANK S.P.A. DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 - Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3104 Capogruppo del Gruppo Deutsche Bank iscritta all Albo dei Gruppi Bancari codice 3104 Capitale

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CREDITO TREVIGIANO TASSO VARIABILE

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CREDITO TREVIGIANO TASSO VARIABILE Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CREDITO TREVIGIANO TASSO VARIABILE CREDITO TREVIGIANO

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 - Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi Bancari codice

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI STEP UP" ISIN IT0004680358

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI STEP UP ISIN IT0004680358 APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI STEP UP" ISIN IT0004680358 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA. "CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE"

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA. CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA "CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE" Cassa di Risparmio di Alessandria 5 Agosto 2008-2013 Tasso

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DEI CERTIFICATES DENOMINATI

SCHEDA DI ADESIONE OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DEI CERTIFICATES DENOMINATI COPIA N. 1 - PER IL COLLOCATORE SCHEDA DI ADESIONE OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DEI CERTIFICATES DENOMINATI "Certificati Express legati all indice EURO STOXX Banks " con scadenza febbraio 2019 emissione

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano Tasso Variabile

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano Tasso Variabile Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant Albano Stura Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per l offerta di

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per l offerta di CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per l offerta di Obbligazioni Cassa di Risparmio di Ferrara S.p.A. a Tasso Variabile Subordinato Lower Tier II 14/12/2007 2017 (codice isin IT0004291891) Le

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI RONCIGLIONE SOCIETÀ COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI RONCIGLIONE SOCIETÀ COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI RONCIGLIONE SOCIETÀ COOPERATIVA Sede sociale in Via Roma n. 83, 01037 - Ronciglione (VT) Iscritta all Albo delle Banche al n. 2728 e al Registro delle Imprese di Viterbo

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "B.C.C. DI FORNACETTE OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE" Emissione n. 182 B.C.C. FORNACETTE 2007/2010 Euribor 6 mesi + 25 p.b. ISIN IT0004218829 Le

Dettagli

CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 205 TASSO VARIABILE con FLOOR 03/05/2012 03/05/2017. Codice ISIN: IT0004838386

CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo. Serie 205 TASSO VARIABILE con FLOOR 03/05/2012 03/05/2017. Codice ISIN: IT0004838386 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CASSA RURALE ALTA VALDISOLE E PEJO Banca di Credito Cooperativo Serie 205 TASSO VARIABILE con FLOOR 03/05/2012 03/05/2017 Codice ISIN: IT0004838386 Il presente

Dettagli

Cassa Centrale Raiffeisen dell Alto Adige in qualità di Emittente

Cassa Centrale Raiffeisen dell Alto Adige in qualità di Emittente 1. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa Centrale Raiffeisen dell Alto Adige in qualità di Emittente CASSA CENTRALE RAIFFEISEN DELL ALTO ADIGE S.p.A. con sede legale in 39100 Bolzano, via Laurin 1

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni Step Up

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni Step Up BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale euro 147.420.075,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz.

Dettagli

BANCA DEL MUGELLO - CREDITO COOPERATIVO SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE

BANCA DEL MUGELLO - CREDITO COOPERATIVO SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA DEL MUGELLO - CREDITO COOPERATIVO SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "Banca del Mugello TASSO VARIABILE" Banca del Mugello - Credito Cooperativo Società

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP Banca Popolare del Lazio Step Up 24/11/2009 24/11/2012, Codice Isin IT0004549686 Le presenti Condizioni

Dettagli

- CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI ZERO COUPON

- CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato CARILO - CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI ZERO

Dettagli