STATUTO TITOLO I l amministrazione della proprietà delle reti di distribuzione del gas e dei beni facenti parte del ciclo idrico integrato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STATUTO TITOLO I l amministrazione della proprietà delle reti di distribuzione del gas e dei beni facenti parte del ciclo idrico integrato"

Transcript

1 STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE-SEDE-DURATA-OGGETTO Art. 1 - Denominazione 1. È costituita una società per azioni denominata CBL S.p.A, in trasformazione del Consorzio Bassa Lomellina Distribuzione gas metano e gestione del ciclo idrico integrato, ai sensi dell articolo 115 del Testo Unico sull Ordinamento degli Enti Locali, a seguito di delibera dell Assemblea Straordinaria del 2 dicembre Art. 2 - Sede sociale 1. La Società ha sede in Mede. 2. Potranno essere istituite o soppresse nei modi di legge, sia in Italia che all estero, sedi e rappresentanze, filiali e succursali o unità locali, comunque denominate. La decisione di istituire, modificare, sopprimere sedi secondarie e il trasferimento della sede sociale nel territorio nazionale, compete all assemblea straordinaria. Art. 3 - Durata 1. La Società ha durata indeterminata Art. 4 - Oggetto sociale 1. La Società ha per oggetto: a) l amministrazione della proprietà delle reti di distribuzione del gas e dei beni facenti parte del ciclo idrico integrato come definiti dall art. 4, comma 1, lett. f), l. n. 36/1994 e tutte le attività ad essi strumentali connesse, complementari, affidati a seguito di apposita convenzione dai Comuni soci e di quelli ottenuti in concessione od in altra forma da Comuni non associati e di tutti i beni di cui acquisirà comunque la proprietà e/o la disponibilità; b) servizi idrici integrati, come definiti dall art. 4, comma 1, lett. f), l. n. 36/1994, ed in particolare: 1

2 b1) captazione, sollevamento, trasporto, trattamento, distribuzione e vendita dell acqua per qualsiasi uso; b2) esercizio di fognature, gestione degli impianti di trattamento e depurazione delle acque di scarico; b3) gestione di impianti di pretrattamento di reflui speciali conferiti su autobotte; b4) gestione di servizi di spurgo fognature e pozzetti stradali, nonché di fosse biologiche e pozzi neri anche per conto di privati; b5) analisi di laboratorio sia per acque potabili, sia per acque reflue; b6) servizi di studio e progettazione finalizzati alla prevenzione e tutela delle risorse idriche ed alla protezione dall inquinamento del suolo e sottosuolo; b7) gestione di sistemi e realizzazione di tecnologie per trattamento e smaltimento fanghi di depurazione; c) servizi energetici ed, in particolare: c1) vendita del gas; c2) gestione del calore, anche a mezzo reti (teleriscaldamento); c3) gestione di impianti tecnologici di edifici pubblici; c4) produzione, trasporto e distribuzione di energia elettrica e qualsiasi altro tipo di energia alternativa; d) servizi di igiene ambientale ed, in particolare: d1) gestione dei rifiuti urbani, speciali e di tutte le categorie e le fasi individuate dalle leggi vigenti e dei residui riutilizzabili, compresa la raccolta differenziata e la loro commercializzazione; d2) progettazione, attuazione e gestione di impianti di stoccaggio, trattamento e smaltimento finale dei rifiuti citati; d3) servizio di spazzamento stradale ed altri servizi di igiene ambientale, collaterali ed affini a quelli indicati nelle precedenti lettere c1) e c2); 2

3 d4) servizi di disinfestazione, derattizzazione, controllo ed equilibrio faunistico di specie dannosa all igiene ed all agricoltura (piccioni, storni, ratti di fogna, ecc.); e) servizi vari: e1) realizzazione ed esercizio di sistemi informativi territoriali; e2) consulenza, assistenza e servizi nel campo energetico, idrico e delle analisi di laboratorio; e3) consulenza, assistenza e servizi in campo ambientale connessi alla difesa del suolo ed alla tutela delle acque, anche attraverso l elaborazione, realizzazione e gestione di progetti a ciò finalizzati; e4) costruzione e manutenzione dei manti stradali; e5) trasporto di persone e/o cose. e6) gestione di cave, manutenzioni canali e letti fluviali; 2. La Società può inoltre provvedere all esercizio di ogni altro servizio ed attività in settori complementari od affini a quelli indicati al primo comma, che siano ad essa affidati da altri enti pubblici o privati, come: - installazione ed esercizio di reti telematiche, sistemi informatici e di telecontrollo; - assistenza tecnica agli impianti ed apparecchiature degli utenti; - manutenzione degli automezzi della Società e di altri enti. 3. La Società può provvedere alla progettazione e costruzione, nonché direzione lavori, di tutti gli impianti necessari all esercizio dei servizi di cui ai commi 1 e 2, direttamente o tramite contratti di incarico professionale o di appalto, nonché alla progettazione e costruzione degli impianti stessi anche per conto terzi con finalità imprenditoriali. 4. La Società potrà compiere tutte le operazioni commerciali, industriali, mobiliari ed immobiliari necessarie o utili per il conseguimento dell oggetto sociale e, solo per quest ultimo fine e comunque non quale attività prevalente - potrà compiere operazioni finanziarie, concedere avalli, fidejussioni e garanzie in genere a favore della società anche nell interesse e per obbligazioni di enti o società controllate e/o 3

4 collegate e di altri soggetti terzi, in relazione alle obbligazioni connesse allo svolgimento dell attività sociale; - potrà assumere partecipazioni in società di capitali, consorzi, enti ed associazioni aventi scopi affini, analoghi, complementari o strumentali al proprio, purché tali partecipazioni salvaguardino l interesse della società e non ne snaturino gli scopi. Potrà conseguire le proprie finalità sociali anche a mezzo di società controllate e/o partecipate nell interesse dei propri soci ed al fine del conseguimento di ogni oggetto sociale. 5. Per l affidamento di servizi pubblici rientranti nell ambito della propria attività da parte di Comuni o altri Enti che non siano soci, la Società può partecipare a gare od in ogni modo stipulare accordi e convenzioni nell ambito delle norme di legge. La società potrà, inoltre, intraprendere ogni altra operazione, servizio e attività, comunque rivolti alla collettività, nel rispetto altresì degli indirizzi espressi dai Comuni soci, anche di commercializzazione, attinenti o connesse a quelle sopra specificate, ivi compresi lo studio, la progettazione e la realizzazione di impianti specifici. La realizzazione dell oggetto sociale può essere perseguito mediante gestione diretta per conto, in concessione, in appalto, mediante l affidamento in appalto con qualsivoglia metodo, ivi compresa l indizione e l espletamento di gare d appalto anche ad evidenza pubblica, oppure per mezzo di società controllate, collegate o partecipate di cui la società può partecipare alla costituzione o nelle quali può assumere partecipazioni, nonché in qualsiasi altra forma consentita dalle leggi vigenti. La società potrà costituire con altre società e/o enti raggruppamenti temporanei d impresa al fine di partecipare a gare, concorsi, appalti e licitazioni private effettuate da enti pubblici per l affidamento di servizi compresi nell ambito della propria attività. Per il conseguimento dell oggetto sociale, la Società potrà compiere tutte le operazioni commerciali, industriali, finanziarie, mobiliari ed immobiliari ritenute necessarie ed utili, potrà inoltre rilasciare garanzie reali e personali. 4

5 6. Per le attività indicate nei punti precedenti, per cui è prevista la separazione della proprietà delle reti degli impianti e delle altre dotazioni dalla normativa vigente, la gestione dei servizi unitamente all amministrazione dei beni durerà fino alla data prevista a tal fine dalle disposizioni vigenti. Alla scadenza di tale data, la società cesserà dalla gestione dei servizi e procederà unicamente all amministrazione dei beni inerenti il servizio in questione. TITOLO II CAPITALE SOCIALE-AZIONI-CIRCOLAZIONE Art. 5 - Capitale sociale 1. Il capitale sociale è di euro ,00 (seimilionimilleseicentoventi virgola zerozero), rappresentato da n (centomilaventiquattro) azioni ordinarie del valore nominale di euro 60 (sessanta) ciascuna. 2. Il capitale sociale è rappresentato dalla partecipazione totalitaria di capitale pubblico. 3. Potranno acquistare la qualità di soci enti pubblici locali, imprese o società a capitale pubblico. La qualità di socio è provata dall iscrizione nel libro soci e i vincoli reali sulle azioni si costituiscono mediante annotazione nel libro stesso. 4. La società potrà acquisire dai soci versamenti in conto capitale o a fondo perduto senza l obbligo di rimborso, acquisire dai soci finanziamenti con obbligo di rimborso, fruttiferi o infruttiferi, nell ambito e nel rispetto della normativa vigente in materia di raccolta del risparmio presso i soci e con i limiti e le modalità dalla stessa previsti. Art. 6 - Azioni 1. Le azioni sono nominative e conferiscono ai loro possessori uguali diritti. Il titolo azionario è dematerializzato ed è sostituito da un iscrizione contabile eseguita nel registro tenuto dal soggetto individuato dall organo amministrativo il quale, a richiesta del socio, rilascia, in forma cartacea o digitale, un certificato che attesta l iscrizione a libro soci per permettere al socio l esercizio dei diritti sociali. Nel registro sono altresì documentati i trasferimenti delle azioni e la costituzione di diritti reali sulle medesime. 5

6 2. Le azioni sono indivisibili: ogni azione dà diritto ad un voto in Assemblea, ad eccezione di quelle di categorie speciali che potranno essere emesse ai sensi di legge. 3. I versamenti sulle azioni sono richiesti dal Consiglio d Amministrazione nei modi e nei termini ritenuti più convenienti. 4. L assemblea straordinaria dei soci può deliberare l emissione di speciali categorie di azioni, stabilendo la forma, il modo di trasferimento e i diritti spettanti ai possessori di tali azioni. Art. 7 - Qualità di azionista 1. La qualità di azionista impone l adesione incondizionata allo Statuto sociale e a tutte le deliberazioni dell Assemblea, anche anteriori all acquisto di detta qualità. 2. Per quanto concerne i rapporti sociali si intende come domicilio degli azionisti quello risultante dal libro dei soci. Art. 8 - Circolazione delle azioni 1. L ingresso di nuovi soci può avvenire a seguito di aumento di capitale o mediante cessione di azioni. 2. Qualora un socio intenda trasferire in tutto o in parte le proprie azioni, ovvero i diritti di opzione sulle emittende azioni in caso di aumento del capitale sociale, a non soci, dovrà previamente - con lettera raccomandata R.R. - offrirli in acquisto agli altri azionisti, mediante comunicazione scritta, da inviare al Consiglio di Amministrazione, che specifichi le condizioni di vendita, il nome dei terzi disposti all acquisto e se la prelazione possa essere esercitata anche per una parte soltanto dei titoli. Il Consiglio di Amministrazione, verificato il disposto di cui ai commi del presente articolo, comunica l'offerta di acquisto agli altri soci specificandone le condizioni, entro 10 giorni con lettera raccomandata R.R. 3. I soci che intendono esercitare il diritto di prelazione debbono, entro 20 giorni dal ricevimento della raccomandata di cui al comma precedente, darne comunicazione all offerente a mezzo di lettera raccomandata R.R., nella quale dovrà essere manifestata la 6

7 propria incondizionata volontà di acquistare in tutto o in parte le azioni o i diritti di opzione offerti in vendita. 4. Nel caso in cui l offerta venga accettata da più soci, le azioni o i diritti di opzione offerti in vendita verranno attribuiti ad essi in proporzione alla rispettiva partecipazione al capitale della Società. 5. Le azioni ed i diritti di opzione per i quali nessun socio abbia esercitato il diritto di prelazione sono liberamente alienabili, fatto salvo quanto disposto al comma successivo. 6. L efficacia dei trasferimenti delle azioni e dei diritti di opzione nei confronti della Società è subordinata: - alla prova del rispetto delle condizioni per l esercizio del diritto di prelazione, di cui ai commi precedenti; - all accertamento, da parte del Consiglio di Amministrazione, che il trasferimento stesso non faccia venire meno la titolarità, da parte dei Comuni complessivamente considerati, del capitale; ART. 9. RECESSO DEL SOCIO 1. Il socio può recedere dalla società, per tutte o parte delle sue azioni, nei casi previsti dall articolo 2437, comma 1, del codice civile. 2. La dichiarazione di recesso è efficace dal primo giorno del secondo mese successivo a quello in cui la dichiarazione di recesso giunge all indirizzo della sede legale della società. Se in questo lasso temporale venga contestata la legittimità della dichiarazione di recesso e venga conseguentemente promosso un giudizio di arbitrato, l efficacia della dichiarazione di recesso è sospesa fino al giorno di notifica del lodo al recedente. Il giorno di efficacia del recesso è quello a cui deve far riferimento la valutazione delle azioni per le quali è stato esercitato il diritto di recesso. 3. La valutazione delle azioni per le quali il recedente ha esercitato il diritto di recesso è effettuata con le stesse modalità previste dal presente statuto per la valutazione delle azioni per le quali sia stato esercitato il diritto di prelazione. 7

8 TITOLO III ORGANI DELLA SOCIETÀ Art Organi della Società 1. Sono organi della Società: l Assemblea dei Soci il Consiglio di Amministrazione il Presidente del Consiglio di Amministrazione il Collegio Sindacale l Organo di Controllo Contabile Assemblea Art Assemblea 1. Le assemblee, ordinarie e straordinarie, legalmente convocate e costituite, rappresentano l universalità dei soci e le loro deliberazioni, assunte in conformità alla legge ed al presente Statuto, obbligano tutti i soci, ancorchè assenti o dissenzienti. 2. L Assemblea ordinaria deve essere convocata dal Consiglio di Amministrazione almeno una volta all anno, entro centoventi giorni - e comunque non oltre centoottanta giorni quando particolari esigenze lo richiedano - dalla chiusura dell esercizio sociale, per l approvazione del bilancio. 3. L Assemblea deve essere altresì convocata entro tre mesi dalla fine del primo semestre dell esercizio al fine di informare gli azionisti sull andamento e sui programmi della Società, ed ogni qualvolta il Consiglio di Amministrazione lo ritenga opportuno o nei casi previsti dalla legge. Art Convocazione dell Assemblea - 1. L Assemblea è convocata dal Consiglio di Amministrazione nella sede sociale o in diverso luogo, comunque entro i confini italiani. L assemblea è convocata mediante avviso spedito ai soci e da essi ricevuto almeno 8 (otto) giorni prima del giorno fissato per l assemblea. L avviso può essere redatto su qualsiasi supporto (cartaceo o magnetico) e può 8

9 essere spedito con qualsiasi sistema di comunicazione (compresi il telefax e la posta elettronica). All avviso di convocazione dell assemblea dovrà essere data idonea pubblicità osservando le forme obbligatoriamente previste dalle norme vigenti. Inoltre ai sensi dell art Codice Civile l Assemblea può essere convocata mediante avviso comunicato ai soci con mezzi che garantiscano la prova dell avvenuto ricevimento almeno otto giorni prima dell assemblea. 2. Va altresì convocata quando all organo amministrativo ne sia fatta richiesta, con l indicazione degli argomenti da trattare, dai soci che rappresentino almeno il 10 (dieci) per cento del capitale sociale. 3. L Assemblea è validamente costituita anche se non sono state osservate le modalità di convocazione, a condizione che siano intervenuti la maggioranza degli amministratori in carica e dell organo di controllo e sia rappresentato l intero capitale sociale. Tuttavia, in tale ipotesi, ciascuno dei partecipanti può opporsi alla discussione degli argomenti sui quali non si ritenga sufficientemente informato. Nelle ipotesi di cui al comma precedente, dovrà essere data tempestiva comunicazioni delle deliberazioni assunte ai componenti degli organi amministrativi e di controllo assenti. Art Partecipazione 1. Per l intervento in Assemblea può essere richiesto il preventivo deposito delle azioni o la certificazione del gestore delle azioni dematerializzate, da eseguirsi fino a tre giorni precedenti l assemblea e con le modalità indicate nell avviso di convocazione. 2. Ogni azionista che abbia il diritto di intervenire all Assemblea può farsi rappresentare, ai sensi di legge, mediante delega scritta. La delega non può essere conferita che per una sola assemblea, con effetto anche per le successive convocazioni. La rappresentanza non può essere conferita ad altri soci, né ai membri degli organi amministrativi o di controllo o ai dipendenti della società né alla società da essa controllate o ai membri degli organi amministrativi o di controllo o ai dipendenti di questi. 9

10 3. Spetta al Presidente dell Assemblea ogni accertamento in ordine al diritto di intervento, al diritto di voto ed alla regolarità delle deleghe scritte. Art Presidenza dell Assemblea 1. L Assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio di Amministrazione o, in caso di sua assenza o impedimento, dal Vicepresidente, ovvero, in assenza di quest ultimo, da persona designata dall Assemblea stessa. Il Presidente è assistito da un segretario designato nello stesso modo. 2. Le deliberazioni dell Assemblea devono risultare dal verbale sottoscritto dal Presidente e dal Segretario. Nei casi previsti dalla legge e quando il Consiglio di Amministrazione o il Presidente dell Assemblea lo reputino opportuno, il verbale viene redatto da un notaio. Art Costituzioni e deliberazioni 1. Per la costituzione e le deliberazioni delle Assemblee ordinarie e straordinarie, sia in prima che in seconda convocazione, valgono le disposizioni di legge. Art Poteri dell Assemblea 1. L Assemblea delibera su tutti gli oggetti di sua competenza per legge e per Statuto. 2. L Assemblea in seduta ordinaria: a) approva il bilancio; b) nomina e revoca gli amministratori stabilendone il numero: c) nomina e revoca il Presidente del Consiglio di Amministrazione; d) nomina e revoca il Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione; e) nomina i sindaci e il Presidenti del Collegio Sindacale; f) determina il compenso degli Amministratori, fermo restando che il compenso lordo annuale, attribuito al Presidente e ai componenti del consiglio di amministrazione non può essere superiore ai limiti massimi stabiliti dalle vigenti leggi in materia; g) determina il compenso del Collegio Sindacale; h) delibera sulle responsabilità degli amministratori e dei sindaci; 10

11 i) delibera sugli altri oggetti attribuiti dalla legge alla competenza dell assemblea, nonché sulle autorizzazioni eventualmente richieste dallo statuto per il compimento degli atti degli amministratori, fermo restando in ogni caso la responsabilità di questi ultimi per gli atti compiuti; j) approva il regolamento dei lavori assembleari. 3. L Assemblea in seduta straordinaria: a) delibera sulle modifiche dello Statuto; b) sulla nomina, sostituzione e poteri dei liquidatori e su ogni altra materia espressamente attribuita dalla Legge alla sua competenza. Consiglio di Amministrazione Art Consiglio di Amministrazione 1. La Società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da un numero dispari di membri effettivi, compreso il Presidente, sino ad un massimo di cinque. 2. Il Consiglio di amministrazione sceglie tra i suoi membri il Presidente, ove non nominato dall Assemblea. I consiglieri sono rieleggibili, durano in carica 3 esercizi con scadenza in coincidenza dell assemblea che approva il bilancio del terzo esercizio della loro carica, ad eccezione dei primi nominati che durano fino all originale scadenza. 3. Se cessa dalla carica la maggioranza dei componenti dell organo amministrativo o l intero organo amministrativo decade, il collegio sindacale deve convocare con urgenza l assemblea per la sua integrale sostituzione e può compiere nel frattempo gli atti di ordinaria amministrazione. 4. Se nel corso dell esercizio vengono a mancare uno o più amministratori, gli altri provvedono a convocare senza indugio l Assemblea per la loro sostituzione, provvedendosi altrimenti il Collegio Sindacale. 11

12 5. L assunzione della carica di amministratore è subordinata al possesso dei requisiti di onorabilità, professionalità e indipendenza. 6. L Assemblea determina con propria deliberazione il compenso spettante ai consiglieri. Agli stessi può inoltre essere attribuita un indennità di cessazione di carica, costituibile anche mediante accantonamenti periodici e pure con sistemi assicurativi o previdenziali. Il compenso e l indennità di cessazione di carica possono essere costituiti in tutto o in parte da una partecipazione agli utili o dall attribuzione del diritto di sottoscrivere a prezzo predeterminato azioni di futura emissione. Art Poteri del Consiglio di Amministrazione 1. Il Consiglio di Amministrazione è investito dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria della Società, essendo ad esso demandato di compiere tutti gli atti opportuni per l attuazione dell oggetto sociale, esclusi soltanto quelli che per legge ed in base al presente Statuto sono riservati all Assemblea dei soci. 2. Le operazioni riguardanti: - l'acquisto di aziende o rami di azienda; - l'acquisto o la vendita di partecipazioni, salvi i disposti di legge; - investimenti in nuove attività produttive diverse da quelle previste nell'oggetto sociale; - lo svolgimento di attività produttive o di servizi con aziende similari o concorrenti: dovranno essere preventivamente autorizzate dall'assemblea dei soci. 3. Il Consiglio di Amministrazione può altresì sottoporre alla deliberazione dell Assemblea dei soci ogni altro atto che ritenga di rilievo essenziale per l attività della Società. 4. Il consiglio di amministrazione, se l Assemblea lo consente, può nominare tra i suoi membri uno o più amministratori delegati o un comitato esecutivo, determinando i limiti della delega e fissando la retribuzione. Non sono delegabili le materie elencate nell articolo 2381, comma 4, del codice civile. 5. Il Consiglio può eleggere fra i membri un Vicepresidente, che sostituisce il Presidente in caso di sua temporanea assenza o impedimento. In caso di temporanea assenza o 12

13 impedimento anche del Vicepresidente, le relative funzioni sono svolte dal consigliere più anziano d età. 6. L organo amministrativo può nominare direttori e procuratori speciali e può pure deliberare che l uso della firma sociale sia conferito, sia congiuntamente che disgiuntamente, per determinati atti o categorie di atti, a dipendenti della società. 7. Il Consiglio può designare un Segretario anche al di fuori dei suoi componenti prevedendo l eventuale determinazione dei compensi a suo favore.. Art Riunioni del Consiglio di Amministrazione 1. Il Consiglio di Amministrazione si riunisce di norma nella sede sociale su convocazione del Presidente o di chi ne fa le veci, di sua iniziativa o su richiesta dell Amministratore delegato, se nominato, o della maggioranza dei membri del Collegio Sindacale con specifica indicazione degli oggetti da porre all ordine del giorno. 2. Alla convocazione del Consiglio si provvede con lettera raccomandata contenente l elenco degli oggetti da trattare, da recapitarsi almeno 5 giorni prima della data fissata per l adunanza al domicilio dei consiglieri e dei sindaci; nei casi d urgenza è ammessa la convocazione via telefax o telegramma o posta elettronica, da spedirsi almeno 3 giorni prima a ciascun consigliere e a ciascun sindaco. L avviso può essere redatto su qualsiasi supporto (cartaceo o magnetico) e può essere spedito con qualsiasi sistema di comunicazione (compresi il telefax e la posta elettronica). 3. La riunione del Consiglio di Amministrazione è da ritenersi valida, anche se non convocata nei modi predetti, quando siano presenti tutti gli amministratori e sindaci effettivi in carica, fermo restando il diritto di ciascuno degli intervenuti di opporsi alla discussione degli argomenti sui quali non si ritenga sufficientemente informato. 4. Per la validità della riunione è necessaria la presenza della maggioranza degli amministratori in carica. 5. Le deliberazioni sono validamente assunte a maggioranza assoluta dei presenti e con voto palese. In caso di parità, prevale il voto del Presidente o di chi ne fa le veci. È comunque 13

14 necessario il voto favorevole di almeno i 4/5 dei consiglieri in carica, arrotondato all unità inferiore, per le deliberazioni concernenti: la nomina dei rappresentanti della Società nel Consiglio di Amministrazione delle Società controllate o collegate; operazioni di fusione, scissione, trasformazione o modifica dell oggetto sociale, riguardanti Società controllate o collegate, con mandato all espressione del voto al rappresentante della Società in seno alle assemblee delle controllate o collegate; la nomina del Direttore Generale; l assunzione e la nomina dei dirigenti della Società; le proposte di modifica dell oggetto sociale. 6. Il voto non può essere dato per rappresentanza né per corrispondenza. 7. Le deliberazioni del Consiglio devono constare da apposito registro dei verbali che verrà sottoscritto dal Presidente e dal Segretario. Il verbale delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione deve essere tempestivamente redatto ed è sottoscritto dal presidente e dal segretario. Il verbale deve indicare: a) la data dell adunanza; b) l identità dei partecipanti; c) su richiesta dei membri dell organo amministrativo, le loro dichiarazioni pertinenti all ordine del giorno; d) le modalità e il risultato delle votazioni e deve consentire l identificazione dei favorevoli, degli astenuti o dei dissenzienti. Art Rappresentanza e firma sociale 1. Al Presidente del Consiglio di Amministrazione e alla persona designata a sostituirlo in caso di sua temporanea assenza o impedimento è attribuita la rappresentanza della Società di fronte ai terzi e in giudizio, con firma libera. 14

15 2. All Amministratore Delegato, se nominato, è attribuita la rappresentanza della Società nell ambito delle materie oggetto della delega. Collegio Sindacale Art Collegio Sindacale 1. Il Collegio Sindacale è composto da tre Sindaci effettivi e due supplenti, nominati dall Assemblea. 2. Non possono essere nominati sindaci e, se nominati, decadono dalla carica, coloro che si trovano nelle condizioni di cui all articolo Il collegio sindacale, che deve riunirsi almeno ogni novanta giorni, viene convocato dal presidente con avviso da spedirsi almeno otto giorni prima dell adunanza a ciascun sindaco e, nei casi di urgenza, almeno tre giorni prima. L avviso può essere redatto su qualsiasi supporto (cartaceo o magnetico) e può essere spedito con qualsiasi sistema di comunicazione (compresi il telefax e la posta elettronica). 4. Il collegio sindacale è comunque validamente costituito e atto a deliberare qualora, anche in assenza delle suddette formalità, siano presenti tutti i membri del collegio stesso, fermo restando il diritto di ciascuno degli intervenuti di opporsi alla discussione degli argomenti sui quali non si ritenga sufficientemente informato. 5. I Sindaci restano in carica 3 esercizi e durano in carica e scadono alla data dell assemblea che approva il bilancio relativo al terzo esercizio della carica e sono rieleggibili. 6. L Assemblea dei soci nomina il Presidente del Collegio Sindacale e determina il compenso del Collegio all atto di nomina. ARTICOLO 22) Controllo Contabile 1.L assemblea può stabilire che il controllo contabile venga esercitato dal Collegio Sindacale o da un revisore contabile o da una società di revisione. 2. Non possono essere incaricati del controllo contabile e, se nominati, decadono dalla carica, coloro che si trovano nelle condizioni di cui all articolo 2409 quinqiues. Nel caso di 15

16 controllo contabile affidato a società di revisione, le disposizioni del presente comma si applicano con riferimento ai soci della medesima e ai soggetti incaricati della revisione. 3. L attività di controllo contabile è documentata dall organo di controllo contabile in un apposito libro, che resta depositato presso la sede della società. 4. L assemblea dei soci determina il compenso da attribuire all organo a cui è affidata la revisione contabile all atto della nomina. TITOLO IV BILANCIO SOCIALE ED UTILI Art Esercizi sociali e bilancio 1. L esercizio sociale ha inizio il 1 gennaio e si chiude il 31 dicembre di ogni anno. 2. Alla fine di ogni esercizio il Consiglio di Amministrazione, nei termini e nelle forme previste dalla legge, redige il bilancio di esercizio che, corredato dai documenti previsti dalla legge, deve essere comunicato ai Sindaci almeno 30 giorni prima del termine fissato per l Assemblea dei soci, alla cui approvazione viene sottoposto. Art Bilancio di esercizio 1. Anche a tutela degli interessi collettivi, il bilancio di esercizio deve essere sottoposto a certificazione da parte di primaria società iscritta nell albo speciale tenuto dalla CONSOB, laddove tale obbligo sia previsto dalla normativa vigente in relazione al tipo di attività concretamente esercitato. 2. I risultati della revisione devono essere comunicati ai Consigli Comunali dei Comuni che detengono quote. Art Utili 1. Gli utili netti della Società risultanti dal bilancio annuale sono così destinati: a) alla riserva legale una somma corrispondente almeno al 5% degli utili, fino a che essa non abbia raggiunto il quinto del capitale sociale; 16

17 b) la somma residuale sarà attribuita ai soci, salvo che l Assemblea deliberi specifici prelevamenti a favore di riserve straordinarie o per altra destinazione, oppure disponga di rimandarla in tutto o in parte all esercizio successivo. 2. Il pagamento dei dividendi è effettuato nei modi e termini stabiliti dalla legge e deliberati dal Consiglio di Amministrazione. TITOLO V OBBLIGAZIONI ARTICOLO 26. OBBLIGAZIONI 1. L emissione di obbligazioni, ai sensi dell articolo 2410, comma 1, è deliberata dall organo amministrativo. TITOLO VI PATRIMONI E FINANZIAMENTI DESTINATI A UNO SPECIFICO AFFARE ARTICOLO 27. PATRIMONI DESTINATI A UNO SPECIFICO AFFARE 1. L organo amministrativo può costituire patrimoni destinati a uno specifico affare ai sensi dell articolo 2447 bis del codice civile. 2. La deliberazione di costituzione di un patrimonio destinato è adottata con il voto favorevole della maggioranza dei consiglieri. TITOLO VII SCIOGLIMENTO DELLA SOCIETÀ Art Scioglimento e liquidazione della Società 1. Lo scioglimento e la liquidazione della Società avverranno nei casi e secondo le modalità stabilite dalla legge vigente. 2. In caso di scioglimento della società, ogniqualvolta sulla nomina dei liquidatori non intervenga una diversa decisione dei soci, l organo di liquidazione è composto da coloro che in quel momento compongono l organo amministrativo. 3. In ogni caso diverso da quello in cui sulle modalità della liquidazione intervenga una decisione dei soci, il funzionamento dell organo di liquidazione e la rappresentanza della società sono disciplinate dalle medesime regole disposte dal presente statuto per 17

18 l amministratore unico, se l organo di liquidazione sia monocratico o per il consiglio di amministrazione o il consiglio di gestione, se l organo di liquidazione sia pluripersonale. TITOLO VII CLAUSOLA DEL FORO COMPETENTE Art Foro competente Per qualunque controversia sorga in dipendenza di affari sociali e della interpretazione o esecuzione del presente statuto e che non sia sottoponibile ad arbitrato è competente il foro del luogo ove la società ha la propria sede legale. Qualunque controversia (fatta eccezione per quelle nelle quali la legge richiede l intervento obbligatorio del pubblico ministero) sorga fra i soci o i soci e la società, l organo amministrativo e l organo di liquidazione o fra detti organi o i membri di tali organi o fra alcuni di tali soggetti od organi, in dipendenza dell attività sociale e della interpretazione o esecuzione del presente statuto e che possa formare oggetto di compromesso, è deferita al giudizio di un arbitro, nominato dal competente Registro delle Imprese, che giudica ritualmente e secondo diritto. TITOLO VII DISPOSIZIONI FINALI Art. 30. Norma di rinvio Per quanto non espressamente previsto e disciplinato nel presente Statuto si intendono richiamate ed applicabili le disposizioni di legge vigenti in materia di società per azioni. 18

Statuto. La società a responsabilità limitata denominata "Livorno Sport S.r.l.", è retta da questo Statuto.

Statuto. La società a responsabilità limitata denominata Livorno Sport S.r.l., è retta da questo Statuto. Statuto Art.1 La società a responsabilità limitata denominata "Livorno Sport S.r.l.", è retta da questo Statuto. Art 2 La Società ha sede legale in Livorno, presso il complesso sportivo "La Bastia", in

Dettagli

Comune di Livorno TITOLO I GENERALITA

Comune di Livorno TITOLO I GENERALITA Comune di Livorno ALLEGATO N.3 SOCIETÀ DI TRASFORMAZIONE URBANA PORTA A MARE S.P.A. SCHEMA DI STATUTO APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 127/17.07.2003. TITOLO I GENERALITA ARTICOLO

Dettagli

SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE. SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO

SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE. SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO (Testo approvato dall Assemblea Straordinaria degli Azionisti del 28 giugno 2004) STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO

Dettagli

CALTAGIRONE S.p.A. Statuto approvato dall Assemblea Straordinaria. degli Azionisti in data 28 Settembre 2004

CALTAGIRONE S.p.A. Statuto approvato dall Assemblea Straordinaria. degli Azionisti in data 28 Settembre 2004 CALTAGIRONE S.p.A. Statuto approvato dall Assemblea Straordinaria degli Azionisti in data 28 Settembre 2004 1 S T A T U T O S O C I A L E TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA' ART. 1 DENOMINAZIONE E' costituita

Dettagli

COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA. PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede

COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA. PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede E costituito un Consorzio di garanzia collettiva fra le imprese

Dettagli

TITOLO I DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA

TITOLO I DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA TITOLO I DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA Articolo 1 1.1 E costituita, con il vincolo della appartenenza della maggioranza del capitale ad enti pubblici una società consortile per azioni denominata: CONSORZIO

Dettagli

STATUTO DEL CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA

STATUTO DEL CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA STATUTO DEL CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA ART. 1 DENOMINAZIONE SEDE 1. Il Centro di Firenze per la Moda Italiana, in forma abbreviata CENTRO MODA, costituito il 6 novembre 1954, è una Associazione

Dettagli

Fondazione Deutsche Bank Italia

Fondazione Deutsche Bank Italia Fondazione Deutsche Bank Italia STATUTO Articolo 1 Costituzione Denominazione Sede È costituita una fondazione denominata Fondazione Deutsche Bank Italia, con durata illimitata, avente sede in Milano,

Dettagli

CAPO I Denominazione Sede Durata - Oggetto

CAPO I Denominazione Sede Durata - Oggetto STATUTO APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL 8 NOVEMBRE 2011 VERBALE REDATTO PER ATTO PUBBLICO AL N. 5244/1379 A REPERTORIO NOTAIO DOTT.SSA CLAUDIA GANGITANO, NOTAIO IN MILANO CAPO

Dettagli

STATUTO. Titolo I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA, OGGETTO

STATUTO. Titolo I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA, OGGETTO STATUTO Titolo I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA, OGGETTO Art. 1 (Denominazione) E costituita una società per azioni denominata Veneto Sviluppo S.p.A.. Art. 2 (Sede) 1. La società ha sede legale in Venezia.

Dettagli

ALLEGATO B AL NUMERO 2685 DI RACCOLTA STATUTO DELLA SOCIETA Tangenziale di Napoli S.p.A.

ALLEGATO B AL NUMERO 2685 DI RACCOLTA STATUTO DELLA SOCIETA Tangenziale di Napoli S.p.A. ALLEGATO B AL NUMERO 2685 DI RACCOLTA STATUTO DELLA SOCIETA Tangenziale di Napoli S.p.A. Articolo 1 La Società per azioni costituita con atto Notaio Enrico Castellini di Roma del 24 marzo 1966 rep. n.

Dettagli

STATUTO. Art. 1 - E costituita una Società per azioni, sotto la denominazione. L Assemblea dei soci potrà istituire nonché sopprimere ovunque sedi

STATUTO. Art. 1 - E costituita una Società per azioni, sotto la denominazione. L Assemblea dei soci potrà istituire nonché sopprimere ovunque sedi STATUTO Art. 1 - E costituita una Società per azioni, sotto la denominazione S.T.P.S. Società Trasporti Pubblici Sondrio S.P.A.. Art. 2 La Società ha sede in Sondrio. L Assemblea dei soci potrà istituire

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA. TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART.

STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA. TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART. STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO ARCUS SPA TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART.1 Ai sensi dell articolo 10 della legge 8 ottobre 1997, n. 352,

Dettagli

GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1

GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1 GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1 1.1 E costituita la Società GNL Italia S.p.A.. La denominazione può essere scritta in qualsiasi

Dettagli

STATUTO DEL FONDO FONDITALIA. Articolo 1 Denominazione Soci

STATUTO DEL FONDO FONDITALIA. Articolo 1 Denominazione Soci STATUTO DEL FONDO FONDITALIA Articolo 1 Denominazione Soci A seguito dell accordo interconfederale del 30 giugno 2008 sottoscritto tra le sottoindicate Confederazioni Nazionali: - FEDERTERZIARIO - CLAAI

Dettagli

STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA

STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NELLE IMPRESE COOPERATIVE. Testo approvato dall Assemblea ordinaria del 9 giugno 2005 ART. 1 COSTITUZIONE Al fine di promuovere

Dettagli

2) Sede legale La Fondazione ha sede in Verona.

2) Sede legale La Fondazione ha sede in Verona. 1) Costituzione, denominazione, natura E costituita una fondazione, a norma degli artt. 14 e segg. del codice civile, denominata Fondazione Cattolica Assicurazioni. La Fondazione è persona giuridica di

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETÁ ITALIANA PER IL GAS PER AZIONI DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA DELLA SOCIETÁ CAPITALE OBBLIGAZIONI E ALTRI TITOLI DI DEBITO

STATUTO DELLA SOCIETÁ ITALIANA PER IL GAS PER AZIONI DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA DELLA SOCIETÁ CAPITALE OBBLIGAZIONI E ALTRI TITOLI DI DEBITO STATUTO DELLA SOCIETÁ ITALIANA PER IL GAS PER AZIONI DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA DELLA SOCIETÁ CAPITALE OBBLIGAZIONI E ALTRI TITOLI DI DEBITO Articolo 1 La Società Italiana per il Gas per Azioni,

Dettagli

STATUTO Art. 1 Art. 2 Art. 3

STATUTO Art. 1 Art. 2 Art. 3 STATUTO Art. 1 La società per azioni denominata Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale S.p.A. (in forma abbreviata BdM - MCC S.p.A. ) è regolata dal presente Statuto. La Società può utilizzare anche

Dettagli

Federsanità Servizi TITOLO I DENOMINAZIONE E SOCI - SEDE OGGETTO DURATA

Federsanità Servizi TITOLO I DENOMINAZIONE E SOCI - SEDE OGGETTO DURATA Federsanità Servizi STATUTO STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE E SOCI - SEDE OGGETTO DURATA Art. 1) Denominazione e Soci 1.1 In base all art. 20 dello statuto della Confederazione Federsanità-ANCI nazionale

Dettagli

SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG

SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG STATUTO ART. 1 E costituita a norma della legge 15 aprile 1886 n. 3818 una società di mutuo soccorso, denominata Società Mutua per l Autogestione - MAG. La società

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Lo svolgimento dell assemblea ordinaria e straordinaria dei soci della Banca

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO ONLUS

STATUTO DELLA FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO ONLUS STATUTO DELLA FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO ONLUS Art. 1 Denominazione e sede E costituita una fondazione avente le caratteristiche di organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus) sotto

Dettagli

=============================================================================================

============================================================================================= STATUTO Acqua Campania S.p.A. 2014 registrato presso l AGENZIA DELLE ENTRATE ufficio napoli 1 in data 1/12/2014 al n. 20481/1t SOMMARIO =============================================================================================

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI

STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI Art. 1 DENOMINAZIONE 1. E costituita la fondazione denominata Fondazione Ascolta e Vivi, in seguito chiamata per brevità fondazione, con sede legale a Milano via Foppa

Dettagli

STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO

STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO Art. 1 Denominazione E costituita, anche ai sensi dell art. 13 della L.R. 7/98, una associazione, senza scopo di lucro, denominata

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE. Articolo 1 Denominazione e Sede

STATUTO DELLA FONDAZIONE. Articolo 1 Denominazione e Sede STATUTO DELLA FONDAZIONE Articolo 1 Denominazione e Sede La Fondazione di interesse collettivo denominata Fondazione San Bortolo O.N.L.U.S. è costituita ai sensi dell art. 14 e seguenti del Codice Civile

Dettagli

ASSOCIAZIONE RETE ITALIANA DI MICROFINANZA (RITMI) S T A T U T O. Denominazione. sede e durata

ASSOCIAZIONE RETE ITALIANA DI MICROFINANZA (RITMI) S T A T U T O. Denominazione. sede e durata ASSOCIAZIONE RETE ITALIANA DI MICROFINANZA (RITMI) S T A T U T O Denominazione. sede e durata Art. 1 E costituita un associazione senza fini di lucro denominata RETE ITALIANA DI MICROFINANZA denominata

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE

STATUTO DI ASSOCIAZIONE STATUTO DI ASSOCIAZIONE TITOLO I. DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO 1. Costituzione È costituita l Associazione denominata SLOW TIME. Essa avrà durata illimitata. L Associazione SLOW TIME è disciplinata dal

Dettagli

STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - FINALITA. ARTICOLO 1) E costituita la FONDAZIONE VIGNATO PER L ARTE, ente di diritto privato.

STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - FINALITA. ARTICOLO 1) E costituita la FONDAZIONE VIGNATO PER L ARTE, ente di diritto privato. ALLEGATO A AL N. 63.470 DI REP. e N. 13.571 DI RACC. STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - FINALITA ARTICOLO 1) E costituita la FONDAZIONE VIGNATO PER L ARTE, ente di diritto privato. ARTICOLO 2) La Fondazione

Dettagli

Signori Azionisti, Articolo 2 SEDE La società ha la sede in Torino, corso Galileo Ferraris n. 32.

Signori Azionisti, Articolo 2 SEDE La società ha la sede in Torino, corso Galileo Ferraris n. 32. PROPOSTE DI MODIFICA DEGLI ARTICOLI DELLO STATUTO SOCIALE NUMERI 2, 5, 7, 8, 9, 10, 12, 13, 15, 17, 18 E INSERIMENTO DI UN NUOVO ARTICOLO CONCERNENTE IL CONTROLLO CONTABILE (ART. 24); DELIBERAZIONI INERENTI

Dettagli

STATUTO DI SOCIETA' CONSORTILE PER IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI INDUSTRIALI. Denominazione - Oggetto - Sede - Durata. Art. 1

STATUTO DI SOCIETA' CONSORTILE PER IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI INDUSTRIALI. Denominazione - Oggetto - Sede - Durata. Art. 1 STATUTO DI SOCIETA' CONSORTILE PER IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI INDUSTRIALI Denominazione - Oggetto - Sede - Durata Art. 1 E' costituita una Società a responsabilità limitata denominata:...- s.r.l.. Art.

Dettagli

- CAMERA DI COMMERCIO ITALO-SVEDESE ASSOSVEZIA -

- CAMERA DI COMMERCIO ITALO-SVEDESE ASSOSVEZIA - Denominazione - Sede - Scopo 1. E costituita una Associazione denominata - CAMERA DI COMMERCIO ITALO-SVEDESE ASSOSVEZIA - 2. L Associazione ha sede in Milano, Via Agnello 6/1. Il cambiamento di indirizzo

Dettagli

SOPRIP s.p.a. TESTO DEL NUOVO STATUTO SOCIALE

SOPRIP s.p.a. TESTO DEL NUOVO STATUTO SOCIALE SOPRIP s.p.a. TESTO DEL NUOVO STATUTO SOCIALE TITOLO I Costituzione Sede Durata Scopi Art. 1 E costituita una società per azioni denominata SOPRIP SPA. Art.2 La Società ha sede legale in Parma. Il Consiglio

Dettagli

L Associazione ha sede in Favria, Via Canavere 19D.

L Associazione ha sede in Favria, Via Canavere 19D. ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO BUONI AMICI STATUTO Art. 1 - Costituzione, denominazione, sede e durata. a - E costituita l Associazione di Volontariato BUONI AMICI. L Associazione ha sede in Favria, Via

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE INSIEME PER MAURO CONOTTER

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE INSIEME PER MAURO CONOTTER STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE INSIEME PER MAURO CONOTTER COSTITUZIONE, FINALITÀ E DURATA 1. COSTITUZIONE: È costituita l Associazione Culturale denominata INSIEME PER MAURO CONOTTER, con sede in

Dettagli

S T A T U T O. Art. 1 COSTITUZIONE ASSOCIAZIONE

S T A T U T O. Art. 1 COSTITUZIONE ASSOCIAZIONE S T A T U T O Art. 1 COSTITUZIONE ASSOCIAZIONE 1) In attuazione dell articolo 46 del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto degli Enti pubblici non economici stipulato il 6 luglio 1995,

Dettagli

Allegato "A"/Rogito 21363. Equitalia Giustizia S.p.a. * * * * Statuto * * * * Titolo I. Denominazione Sede Durata Oggetto. Art.

Allegato A/Rogito 21363. Equitalia Giustizia S.p.a. * * * * Statuto * * * * Titolo I. Denominazione Sede Durata Oggetto. Art. Allegato "A"/Rogito 21363 Equitalia Giustizia S.p.a. * * * * Statuto * * * * Titolo I Denominazione Sede Durata Oggetto Art. 1 Denominazione 1.1 La Società per Azioni denominata Equitalia Giustizia S.p.a.

Dettagli

VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n.

VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n. VIANINI LAVORI S.p.A. Sede legale in Roma - Via Montello n. 10 Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 03873930584, R.E.A. n. 461019 Capitale Sociale di Euro 43.797.505 i.v. RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

STATUTO. DENOMINAZIONE-SEDE-DURATA ART. 1 E costituita un associazione religiosa denominata ASSOCIAZIONE OPERA SALESIANA DEL SACRO CUORE

STATUTO. DENOMINAZIONE-SEDE-DURATA ART. 1 E costituita un associazione religiosa denominata ASSOCIAZIONE OPERA SALESIANA DEL SACRO CUORE STATUTO DENOMINAZIONE-SEDE-DURATA ART. 1 E costituita un associazione religiosa denominata ASSOCIAZIONE OPERA SALESIANA DEL SACRO CUORE ART.2 L Associazione ha sede legale in Bologna, via G. Matteotti

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA AMICI DELL ONCOLOGIA Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) DISPOSIZIONI GENERALI

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA AMICI DELL ONCOLOGIA Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) DISPOSIZIONI GENERALI STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA AMICI DELL ONCOLOGIA Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Denominazione È costituita l Associazione senza scopo

Dettagli

Statuto. della. BANCA POPOLARE DI LODI S.p.A.

Statuto. della. BANCA POPOLARE DI LODI S.p.A. Statuto della BANCA POPOLARE DI LODI S.p.A. Statuto Banca Popolare di Lodi S.p.A. Articolo 1 È costituita una Società per azioni denominata Banca Popolare di Lodi S.p.A., brevemente chiamata anche Bipielle

Dettagli

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011)

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011) Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO (Anno 2011) INDICE: Art. 1 Costituzione, natura e sede Art. 2 Competenze e funzioni Art. 3 Rapporti

Dettagli

STATUTO DEL COORDINAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI TORINO

STATUTO DEL COORDINAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI TORINO ISTITUZIONE E FINI Art. 1 STATUTO DEL COORDINAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI TORINO E costituito il Coordinamento delle Associazioni e dei Gruppi Comunali

Dettagli

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Art. 1 Costituzione, sede e durata Conformemente a quanto previsto dall art. 48 del Contatto Collettivo Nazionale

Dettagli

STATUTO versione approvata 13 giugno 2014

STATUTO versione approvata 13 giugno 2014 STATUTO versione approvata 13 giugno 2014 TITOLO I Costituzione denominazione sedi durata soci oggetto Articolo 1 Costituzione e denominazione 1. Viene costituita una società per azioni denominata Fidi

Dettagli

SOCIETÀ DELLE AUTOSTRADE SERENISSIMA Società per Azioni STATUTO SOCIALE

SOCIETÀ DELLE AUTOSTRADE SERENISSIMA Società per Azioni STATUTO SOCIALE SOCIETÀ DELLE AUTOSTRADE SERENISSIMA Società per Azioni con sede in Venezia Capitale Sociale Euro 27.588.236,10 p.v. Numero iscrizione Registro Imprese di Venezia e P. IVA 00337020275 REA 20141 STATUTO

Dettagli

Statuto di EUROVITA ASSICURAZIONI S.p.A. TITOLO I - COSTITUZIONE DENOMINAZIONE SEDE SCOPO E DURATA DELLA SOCIETA

Statuto di EUROVITA ASSICURAZIONI S.p.A. TITOLO I - COSTITUZIONE DENOMINAZIONE SEDE SCOPO E DURATA DELLA SOCIETA Statuto di EUROVITA ASSICURAZIONI S.p.A. TITOLO I - COSTITUZIONE DENOMINAZIONE SEDE SCOPO E DURATA DELLA SOCIETA ART.1 COSTITUZIONE E costituita la Società per Azioni denominata "EUROVITA ASSICURAZIONI

Dettagli

ASSOCIAZIONE ISTRUTTORI FORESTALI - AIFOR

ASSOCIAZIONE ISTRUTTORI FORESTALI - AIFOR ASSOCIAZIONE ISTRUTTORI FORESTALI - AIFOR TITOLO I - Disposizioni generali Art. 1) - Costituzione E costituita una Associazione denominata Associazione Istruttori Forestali, in sigla AIFOR. L Associazione

Dettagli

ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE

ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE STATUTO ANDISU ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE E costituita l Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario (A.N.DI.S.U.). Di essa possono far parte tutti gli organismi

Dettagli

unione regionale istituzioni e iniziative pubbliche e private di assistenza agli anziani STATUTO

unione regionale istituzioni e iniziative pubbliche e private di assistenza agli anziani STATUTO unione regionale istituzioni e iniziative pubbliche e private di assistenza agli anziani STATUTO in vigore dal 7 Aprile 2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Unione Regionale Istituzioni e Iniziative Pubbliche

Dettagli

Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile

Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile Art. 1 Costituzione, denominazione e sede 1) E costituita in San Giorgio di Piano l Associazione denominata Riolo Associazione Volontari

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI (approvato dal C.D.A. con Delibera n 139 in seduta del 25/6/1998, modificato con Delibera n 87 in

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO PARCO. E costituita a Valdieri (CN) l Associazione di volontariato

STATUTO ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO PARCO. E costituita a Valdieri (CN) l Associazione di volontariato STATUTO ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICO PARCO Art. 1 - Costituzione, denominazione, sede e durata E costituita a Valdieri (CN) l Associazione di volontariato denominata AMICO PARCO, con sede legale

Dettagli

E costituita il giorno l Associazione Universitaria denominata DISMI SQUAD, con sede legale in

E costituita il giorno l Associazione Universitaria denominata DISMI SQUAD, con sede legale in Associazione Universitaria Studentesca DISMI_cREw COSTITUZIONE E SCOPI Art. 1 E costituita il giorno l Associazione Universitaria denominata DISMI SQUAD, con sede legale in Reggio Emilia, via Amendola

Dettagli

Lo statuto Fisc Servizi srl

Lo statuto Fisc Servizi srl Lo statuto Fisc Servizi srl - socio unico - Costituita a Roma il 23 marzo 2007 CAPO I Denominazione - Oggetto - Sede - Durata Articolo 1 - Denominazione È costituita una Società a responsabilità limitata

Dettagli

SERVIZIO VOLONTARIO INTERNAZIONALE VIALE VENEZIA, 116-25123 BRESCIA - ITALIA TEL. 030/3367915 - FAX. 030/3361763 C.F. 80012670172

SERVIZIO VOLONTARIO INTERNAZIONALE VIALE VENEZIA, 116-25123 BRESCIA - ITALIA TEL. 030/3367915 - FAX. 030/3361763 C.F. 80012670172 SERVIZIO VOLONTARIO INTERNAZIONALE VIALE VENEZIA, 116-25123 BRESCIA - ITALIA TEL. 030/3367915 - FAX. 030/3361763 C.F. 80012670172 SERVICE VOLONTAIRE INTERNATIONAL INTERNATIONAL VOLUNTARY SERVICE SERVICIO

Dettagli

STATUTO. Equiter è una società del gruppo

STATUTO. Equiter è una società del gruppo STATUTO Equiter S.p.A. - Sede Sociale: Piazza San Carlo, 156-10121 Torino Tel. +39.011.555.1 - Fax +39.011.66.80.637 -Capitale Sociale 150.000.000 i.v. - Codice Fiscale, Partita IVA e Iscrizione Registro

Dettagli

ASSOCIAZIONE LAZZATE COMMERCIO STATUTO

ASSOCIAZIONE LAZZATE COMMERCIO STATUTO ART. 1 ASSOCIAZIONE LAZZATE COMMERCIO STATUTO COSTITUZIONE - SEDE - DURATA E costituita un associazione denominata: Associazione Commercianti - Pubblici Esercizi - Attività di Servizi - Ausiliari del Commercio

Dettagli

STATUTO 14 marzo 2012

STATUTO 14 marzo 2012 STATUTO 14 marzo 2012 TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ E SUOI SCOPI ART. 1 Denominazione E costituita una Società per azioni denominata «UNISALUTE S.p.A.». Nei paesi esteri nei quali la Società svolga

Dettagli

STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA

STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA STATUTO DI SOCIETÀ SPORTIVA DILETTANTISTICA A RESPONSABILITÀ LIMITATA Art.1. Denominazione E costituita una Società a responsabilità limitata con la denominazione srl sportiva dilettantistica Detta società

Dettagli

STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO DALMINE

STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO DALMINE STATUTO DEL ART. 1 COSTITUZIONE ******* 1.1. E costituita un associazione senza scopo di lucro denominata. 1.2. L associazione è apartitica ed apolitica. 1.3. L associazione ha sede in DALMINE (BG), via

Dettagli

STATUTO. Art. 1 - Denominazione - Sede - Durata. 1. È costituita l «UNIONE COMMERCIALISTI ED ESPERTI

STATUTO. Art. 1 - Denominazione - Sede - Durata. 1. È costituita l «UNIONE COMMERCIALISTI ED ESPERTI STATUTO Art. 1 - Denominazione - Sede - Durata 1. È costituita l «UNIONE COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI di CASERTA», enunciabile in sigla UNAGRACO CASERTA, con sede sociale in Aversa (CE) alla via

Dettagli

STATUTO ODV MIGRANTES SIENA

STATUTO ODV MIGRANTES SIENA STATUTO ODV MIGRANTES SIENA 1 ART. 1* (Denominazione e sede) L organizzazione di volontariato, denominata: MIGRANTES SIENA assume la forma giuridica di associazione. E apartitica e aconfessionale. L organizzazione

Dettagli

ASSOCIAZIONE NEXTO. Sede in Torino (TO) Via Ottavio Assarotti, 10. Codice fiscale n. 97798460016 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE

ASSOCIAZIONE NEXTO. Sede in Torino (TO) Via Ottavio Assarotti, 10. Codice fiscale n. 97798460016 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE NEXTO Sede in Torino (TO) Via Ottavio Assarotti, 10 Codice fiscale n. 97798460016 * * * * * * * * * * * * * * * * STATUTO DELL ASSOCIAZIONE come modificato dall Assemblea Straordinaria dei

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE ISI ISTITUTO PER L INTERSCAMBIO SCIENTIFICO VI ALASSIO, 11/C 10126 TORINO. Titolo I

STATUTO DELLA FONDAZIONE ISI ISTITUTO PER L INTERSCAMBIO SCIENTIFICO VI ALASSIO, 11/C 10126 TORINO. Titolo I STATUTO DELLA FONDAZIONE ISI ISTITUTO PER L INTERSCAMBIO SCIENTIFICO VI ALASSIO, 11/C 10126 TORINO Titolo I DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPO DURATA Art. 1 Su iniziativa della Regione Piemonte, della Provincia

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA ART. 1- l Associazione di volontariato AMICI DI LOLA più avanti chiamata per brevità associazione, con sede in _Cava dei Tirreni Via O. di Giordano

Dettagli

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze)

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze) STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) É costituita una Federazione tra l Associazione bancaria italiana (ABI), l Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA) e le Associazioni rappresentative

Dettagli

Premessa E costituita nell ambito della provincia di Siena l Associazione Provinciale Imprese Alberghiere denominata

Premessa E costituita nell ambito della provincia di Siena l Associazione Provinciale Imprese Alberghiere denominata STATUTO FEDERALBERGHI SIENA ASSOCIAZIONE SENESE ALBERGATORI Premessa E costituita nell ambito della provincia di Siena l Associazione Provinciale Imprese Alberghiere denominata FEDERALBERGHI SIENA - ASSOCIAZIONE

Dettagli

Avviso di posticipazione dell assemblea ordinaria e straordinaria

Avviso di posticipazione dell assemblea ordinaria e straordinaria DMAIL GROUP S.p.A. Sede legale e amministrativa: Via San Vittore n. 40 20123 MILANO (MI) - Capitale Sociale: 15.300.000,00 euro C.F. P.IVA e Registro delle Imprese: 12925460151 Sito internet: www.dmailgroup.it

Dettagli

società autostrada tirrenica p.a. STATUTO --------------------------------------02.09.2015------------------------------------

società autostrada tirrenica p.a. STATUTO --------------------------------------02.09.2015------------------------------------ società autostrada tirrenica p.a. STATUTO --------------------------------------02.09.2015------------------------------------ Denominazione Sede Durata Art. 1 E costituita una Società per Azioni sotto

Dettagli

Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato. Il giorno, alle ore, nel Comune di

Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato. Il giorno, alle ore, nel Comune di Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato Il giorno, alle ore, nel Comune di Via n. con la presente scrittura privata si sono riuniti i sig.ri (1): per costituire l organizzazione

Dettagli

ALISEA AZIENDA LITORANEA SERVIZI AMBIENTALI S.P.A.

ALISEA AZIENDA LITORANEA SERVIZI AMBIENTALI S.P.A. COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA ALISEA AZIENDA LITORANEA SERVIZI AMBIENTALI S.P.A. STATUTO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 143 del 24/11/2011 Titolo I Denominazione Scopo Sede Durata

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE HUMAN GENETICS FOUNDATION - TORINO

STATUTO DELLA FONDAZIONE HUMAN GENETICS FOUNDATION - TORINO STATUTO DELLA FONDAZIONE HUMAN GENETICS FOUNDATION - TORINO Articolo 1 - Denominazione È costituita dalla Compagnia di San Paolo, dall Università degli Studi di Torino e dal Politecnico di Torino una Fondazione

Dettagli

LO STATUTO. Fondazione Banca San Paolo di Brescia. Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE

LO STATUTO. Fondazione Banca San Paolo di Brescia. Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE È istituita la Fondazione denominata "Fondazione Banca San Paolo di Brescia" al fine di assicurare, con un nuovo strumento adeguato alla vigente legislazione, la prosecuzione

Dettagli

STATUTO. Testo approvato dall Assemblea Straordinaria del 4 giugno 1999

STATUTO. Testo approvato dall Assemblea Straordinaria del 4 giugno 1999 STATUTO Testo approvato dall Assemblea Straordinaria del 4 giugno 1999 Atto registrato dal Notaio Cavandoli in Mantova in data 11.06.1999 con il n.2209 Art.1 È costituito in Mantova il COLLEGIO COSTRUTTORI

Dettagli

FormaFarma. Associazione culturale senza scopo di lucro S T A T U T O

FormaFarma. Associazione culturale senza scopo di lucro S T A T U T O FormaFarma Associazione culturale senza scopo di lucro Art 1 Denominazione e sede S T A T U T O È costituita l Associazione culturale sotto la denominazione: FormaFarma - Associazione culturale senza scopo

Dettagli

STATUTO (ONLUS) AVENTE FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE

STATUTO (ONLUS) AVENTE FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE STATUTO (ONLUS) AVENTE FORMA GIURIDICA DI ASSOCIAZIONE Art. 1. COSTITUZIONE 1) È costituita con sede in Candia alla via Castiglione n. 30 l Associazione denominata AMICI DELLA CHIESA DI SANTO STEFANO DEL

Dettagli

CENTRO COMMERCIALE NATURALE DI MARLIANA - STATUTO -

CENTRO COMMERCIALE NATURALE DI MARLIANA - STATUTO - CENTRO COMMERCIALE NATURALE DI MARLIANA - STATUTO - TITOLO I COSTITUZIONE E SCOPO ART. 1 E costituita l Associazione per la gestione del Centro Commerciale Naturale di Marliana, denominata, nel presente

Dettagli

Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE

Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni Art. 1 Denominazione.

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ Via Contea, 1 31055 QUINTO DI TREVISO Cod. Fisc. 94020520261 Iscritta al registro regionale delle Associazioni di Volontariato al n. TV/0130 ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE

Dettagli

PIACENZA EXPO S.P.A. STATUTO

PIACENZA EXPO S.P.A. STATUTO PIACENZA EXPO S.P.A. STATUTO Articolo 1 Costituzione E costituita la società Piacenza Expo S.p.A. a seguito della trasformazione in Società per Azioni del preesistente ente autonomo denominato Piacenza

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE O.N.L.U.S.

STATUTO DI ASSOCIAZIONE O.N.L.U.S. STATUTO DI ASSOCIAZIONE O.N.L.U.S. Art.1 Costituzione, denominazione e sede 1) E costituita, ai sensi della Legge 266/91, l Associazione denominata Gruppo di Solidarietà Internazionale Amici di Joaquim

Dettagli

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Articolo 1 - Costituzione E' costituita una Associazione denominata: Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)

Dettagli

Esente da imposta di bollo e imposta di registro ai sensi dell art. 8 L. 266/91 STATUTO

Esente da imposta di bollo e imposta di registro ai sensi dell art. 8 L. 266/91 STATUTO Esente da imposta di bollo e imposta di registro ai sensi dell art. 8 L. 266/91 STATUTO Art. 1 Costituzione, denominazione e sede 1) E costituita in Cossogno l Associazione di volontariato conformemente

Dettagli

Associazione Volontari per Policlinico Tor Vergata. O.N.L.U.S. sede Viale Oxford, 81-0133 Roma Codice fiscale e P. IVA 08385151009.

Associazione Volontari per Policlinico Tor Vergata. O.N.L.U.S. sede Viale Oxford, 81-0133 Roma Codice fiscale e P. IVA 08385151009. Associazione Volontari per Policlinico Tor Vergata O.N.L.U.S. sede Viale Oxford, 81-0133 Roma Codice fiscale e P. IVA 08385151009 Statuto Art.1 DENOMINAZIONE E costituita una associazione avente le caratteristiche

Dettagli

STATUTO. TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo

STATUTO. TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo STATUTO TITOLO 1 - Denominazione - Sede - Scopo Articolo 1 - E costituita l associazione senza fini di lucro denominata Information Systems Audit and Control Association (ISACA) Capitolo di Roma, con sede

Dettagli

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti.

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI GRUPPO MUTUIONLINE S.P.A. SULLE PROPOSTE ALL'ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA CONVOCATA IN PRIMA CONVOCAZIONE PER IL 23 APRILE 2013

Dettagli

Statuto TEXCLUBTEC. Art. 1. E costituita in Milano l Associazione denominata TEXCLUBTEC. Art. 2

Statuto TEXCLUBTEC. Art. 1. E costituita in Milano l Associazione denominata TEXCLUBTEC. Art. 2 Statuto TEXCLUBTEC Art. 1 E costituita in Milano l Associazione denominata TEXCLUBTEC Art. 2 L Associazione ha sede in Milano, in Viale Sarca n. 223. è dotata di adeguata struttura tecnica e amministrativa

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NAZIONALE

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NAZIONALE REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NAZIONALE TELECOMUNICAZIONI, INFORMATICA ED ELETTRONICA DI CONSUMO Il presente Regolamento è stato approvato dall Assemblea dei Soci il 16 dicembre

Dettagli

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione ALLEGATO 2 (SCHEMA TIPO) Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Art. 1 Costituzione e Sede E costituita ai sensi dell art. 36 e seguenti del C.C., l Organizzazione di Volontariato denominata,

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD)

STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD) STATUTO ASSOCIAZIONE PER LA GESTIONE DELLA SCUOLA MATERNA UMBERTO I Camposampiero - (PD) ALLEGATO A DELL ATTO N. 83436/22560 REP. Art. 1 - Costituzione E legalmente costituita, nel rispetto del codice

Dettagli

Allegato "B" all'atto Rep. 57627/22410 STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA - OGGETTO ARTICOLO 1 E' costituita, ai sensi dell'articolo 31 comma 38

Allegato B all'atto Rep. 57627/22410 STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA - OGGETTO ARTICOLO 1 E' costituita, ai sensi dell'articolo 31 comma 38 Allegato "B" all'atto Rep. 57627/22410 STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA - OGGETTO ARTICOLO 1 E' costituita, ai sensi dell'articolo 31 comma 38 della Legge 23 dicembre 1998 n. 448, così come modificato

Dettagli

Presa d atto con Delibera di Giunta n.266 del 08/11/2013

Presa d atto con Delibera di Giunta n.266 del 08/11/2013 NUOVO STATUTO SOCIETA VALORE IMMOBILIARE Presa d atto con Delibera di Giunta n.266 del 08/11/2013 Art. 1) DENOMINAZIONE SOCIALE 1. Ai sensi dell'art. 2463 cod. civ. e dell art. 84 della Legge 27 dicembre

Dettagli

STATUTO. Associazione Il Larice Club

STATUTO. Associazione Il Larice Club STATUTO Associazione Il Larice Club Art. 1 - L associazione non riconosciuta denominata Associazione IL LARICE CLUB con sede in Carezzate (VA), Via al Lago n.449, è retta dal seguente statuto. La denominazione

Dettagli

Relazioni all Assemblea del 30 aprile 2013. Nomina Collegio Sindacale

Relazioni all Assemblea del 30 aprile 2013. Nomina Collegio Sindacale Relazioni all Assemblea del 30 aprile 2013 Nomina Collegio Sindacale Collegio Sindacale nomina dei componenti effettivi e supplenti; nomina del Presidente; determinazione dei compensi dei componenti. Signori

Dettagli

... STATUTO CONSORZIO G.A.L.A.

... STATUTO CONSORZIO G.A.L.A. .......................... STATUTO CONSORZIO G.A.L.A. AGGIORNATO CON DELIBERA DELL ASSEMBLEA DEI CONSORZIATI TRIESTE, 11 DICEMBRE 2012 AGGIORNATO CON DELIBERA DELL ASSEMBLEA DEI CONSORZIATI ROMA, 21 FEBBRAIO

Dettagli

INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale

INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale Statuto INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale 1 E costituita una Associazione denominata GAS INSIEME PER LIMANA L Associazione è costituita in conformità al dettato della L. 383/2000, pertanto

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Frosinone nell osservanza delle disposizioni legislative in materia

Dettagli

Fondo Italiano d Investimento. Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE. Fondo Italiano d Investimento

Fondo Italiano d Investimento. Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE. Fondo Italiano d Investimento Allegato "A" al n. di Repertorio. Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società per Azioni STATUTO SOCIALE Fondo Italiano d Investimento Società di Gestione del Risparmio Società

Dettagli