Esperienze di laboratorio sulla variazione del colore delle foglie

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esperienze di laboratorio sulla variazione del colore delle foglie"

Transcript

1 Esperienze di laboratorio sulla variazione del colore delle foglie

2 In primavera il colore più comune nel mondo della natura è il verde. La sua dominanza è dovuta soprattutto alle foglie delle piante.

3 Esperienza di laboratorio SCOPO: evidenziare i pigmenti responsabili del colore delle foglie mediante estrazione e successiva separazione

4 MATERIALI Foglie verdi Alcool etilico, soluzione di acquaragia, mortaio, bunsen, tubo da cromatografia, carta da cromatografia. Alcool Etilico Mortaio Bunsen Tubo e carta da cromatografia

5 Preparazione dell estratto grezzo di pigmenti fotosintetici Pestare in un mortaio le foglie; Aggiungere un po di alcool etilico e scaldare sul bunsen a bagnomaria; Quando l alcool è intensamente colorato filtrare.

6 Separazione dei pigmenti mediante cromatografia Ritagliare una striscia di carta da cromatografia, come mostrato in figura; a circa 2 cm dall estremità a punta, deporre con la pipetta Pasteur l estratto formando una linea continua Asciugare col phon; ripetere l operazione almeno 4 volte

7 1 3 Attaccare la striscia così preparata al gancio in modo che la parte inferiore sfiori appena l eluente(1). Attendere che l eluente abbia quasi raggiunto la parte superiore della striscia(2), quindi estrarla(3). 2

8 I RISULTATI

9 I pigmenti fotosintetici sono responsabili del colore delle foglie Nelle foglie sono presenti diversi pigmenti: Caroteni(giallo arancione) Xantofille(giallo) clorofilla a(verde brillante) clorofilla b(verde giallastro)

10 Il colore delle foglie Le FOGLIE le vediamo verdi perché la CLOROFILLA (colore verde) assorbe le radiazioni rosse e blu e riflette le verdi.

11 Spettro di assorbimento della clorofilla Clorofilla a tracciato rosso; clorofilla b tracciato blu Le xantofille e i caroteni, i pigmenti accessori, riflettono rispettivamente le radiazioni gialle e arancio responsabili del loro colore, mentre assorbono le radiazioni blu e blu verdi permettendo così che tutta l energia associata alla luce visibile possa essere utilizzata nel processo della fotosintesi.

12 Lo spettro della luce solare L unica luce che l occhio umano riesce a percepire è tra i 700 e i 400 nm.

13 Newton e lo spettro solare Il fisico inglese Isaac Newton, nel 1672, dimostrò che la luce, che vediamo bianca, è in realtà composta dai sette colori.

14 L arcobaleno Questo fenomeno si verifica anche al passaggio della luce attraverso le gocce d acque sospese in aria.

15 Quando i pigmenti accessori diventano visibili? In autunno

16 Colori d autunno: Foliage Nel periodo autunnale tutti gli anni vediamo cambiare in maniera graduale e drammatica l aspetto del verde delle foglie. Le chiome degli alberi progressivamente si tingono di giallo e di arancio, per la presenza di carotene e xantofille, oppure virano in sfumature rosso vermiglie e caldi marroni, per la presenza di antocianine.

17 Cromatogrammi ottenuti da foglie di Liquidambar di diverso colore raccolte in tempi diversi Antocianine (colore rosso) Questi cromatogrammi mostrano la presenza/assenza dei vari pigmenti nei diversi stadi di invecchiamento della foglia e il variare approssimativo della loro quantità.

18 Perché compaiono le antocianine? Le antocianine non hanno un ruolo nella fotosintesi e non sono normalmente presenti nelle foglie. Vengono prodotte in condizioni di stress, per esempio a causa del freddo, e in alcune specie anche durante l invecchiamento delle foglie (senescenza),solo quando è alta la concentrazione di zuccheri. La luce innesca la reazione e fa reagire gli zuccheri con le proteine

19 Differenze di Foliage nelle piante Nella maggior parte delle caducifoglie, la foglia verde schiarisce progressivamente e diventa bruna prima di cadere, non diventa rossa o gialla. In altre specie, invece, il colore delle foglie cambia completamente: da verde può virare verso il giallo o l arancione, oppure al rosso brillante, al porpora o al marrone.

20 La manifestazione dei colori autunnali è un carattere a forte controllo genetico. L ambiente fa la sua parte per quanto riguarda l innesco e la durata del processo, ma la manifestazione di questo carattere (il fenotipo) dipende soprattutto dal patrimonio genetico delle diverse specie.

21 Se vogliamo avere un autunno ricco di sfumature di giallo, arancione e rosso, dobbiamo sperare in giornate assolate, secche, con notti fredde ma non sotto zero. Un autunno nuvoloso e piovoso non ci regala colori sgargianti sugli alberi.

La natura in autunno Le foglie cambiano colore e cadono

La natura in autunno Le foglie cambiano colore e cadono La natura in autunno Le foglie cambiano colore e cadono L autunno è una stagione con caratteristiche sue proprie, non è soltanto un periodo di passaggio tra le calde giornate estive e i primi geli invernali.

Dettagli

A COSA SERVONO LE FOGLIE?

A COSA SERVONO LE FOGLIE? A COSA SERVONO LE FOGLIE? Le foglie fabbricano il cibo della pianta, trasformando aria e acqua in glucosio (zucchero). Una foglia è formata da: Di solito la foglia è formata LAMINA da una parte appiattita

Dettagli

Foliage. gli alberi e i colori dell autunno

Foliage. gli alberi e i colori dell autunno Foliage gli alberi e i colori dell autunno Dopo l estate arriva una stagione critica anche se le foglie sono ancora perfettamente funzionanti, l albero sa che deve allontanarle da sé Lo abbiamo visto nei

Dettagli

UNIVERSITA DI VERONA FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN

UNIVERSITA DI VERONA FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN UNIVERSITA DI VERONA FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE AGRO-INDUSTRIALI LABORATORIO DI CHIMICA ANALITICA ANNO ACCADEMICO 2005-2006 DETERMINAZIONE DEI NITRATI NELL ACQUA POTABILE

Dettagli

LA SCIENZA, GLI SCIENZIATI E IL METODO SCIENTIFICO SPERIMENTALE Pagine per l insegnante

LA SCIENZA, GLI SCIENZIATI E IL METODO SCIENTIFICO SPERIMENTALE Pagine per l insegnante LA SCIENZA, GLI SCIENZIATI E IL METODO SCIENTIFICO SPERIMENTALE Pagine per l insegnante La scienza è lo studio di tutte le cose, viventi e non viventi, che ci sono sulla Terra e nell Universo. La scienza

Dettagli

TRASPARENZATOTALE. Descrizione : questa pellicola applicata su una vetrata transparente la trasforma in vetro colorato, conservandone la trasparenza.

TRASPARENZATOTALE. Descrizione : questa pellicola applicata su una vetrata transparente la trasforma in vetro colorato, conservandone la trasparenza. Poliestere Lilla tinte nella massa 28 % 36 % 2 % da -20 o e a 80 0 e Poliestere Biu turchese tinte nella massa 30% 43 % 5% Minimo 5 C Poliestere Giallo tinte nella massa 14 % 78 % 5 % da -20 o e a 80 0

Dettagli

Laboratorio 19.4 SEPARAZIONE DI UNA SERIE OMOLOGA DI ACIDI CARBOSSILICI A CATENA CORTA. Cromatografia su carta

Laboratorio 19.4 SEPARAZIONE DI UNA SERIE OMOLOGA DI ACIDI CARBOSSILICI A CATENA CORTA. Cromatografia su carta 2 Laboratorio 19.4 SEPARAZIONE DI UNA SERIE OMOLOGA DI ACIDI CARBOSSILICI A CATENA CORTA Cromatografia su carta SCOPO Riconoscere qualitativamente un acido carbossilico lineare a catena corta mediante

Dettagli

Colori e Arcobaleno. La composizione della luce

Colori e Arcobaleno. La composizione della luce Colori e Arcobaleno Noi vediamo grazie alla luce, ma che cosa sono tutti i colori che ci circondano? La luce del Sole è proprio bianca come la vediamo? Come si forma l arcobaleno? Perché il cielo è azzurro?

Dettagli

ARTE del COLORE Data: Venerdì, 15 febbraio @ 10:21:19 CET Argomento: Educazione alle Tecniche della Luce

ARTE del COLORE Data: Venerdì, 15 febbraio @ 10:21:19 CET Argomento: Educazione alle Tecniche della Luce ARTE del COLORE Data: Venerdì, 15 febbraio @ 10:21:19 CET Argomento: Educazione alle Tecniche della Luce I colori primari Il disco di Newton L'armonia I colori complementari I colori secondari I colori

Dettagli

CONCETTI BASILARI SUI CAPELLI E LA COLORAZIONE COSMETICA

CONCETTI BASILARI SUI CAPELLI E LA COLORAZIONE COSMETICA Graffare DISPENSA TECNICA CONCETTI BASILARI SUI CAPELLI E LA COLORAZIONE COSMETICA COPERTINA LA STRUTTURA MOLECOLARE DEI CAPELLI Il capello è composto di stelo e radice. Lo stelo, vale a dire la parte

Dettagli

04/08/2011. MonSTEr GOLF. Monitoraggio Satellitare dei Tappeti Erbosi dei campi da GOLF

04/08/2011. MonSTEr GOLF. Monitoraggio Satellitare dei Tappeti Erbosi dei campi da GOLF 04/08/2011 Tappeti Erbosi dei campi da GOLF 1 È un progetto di Ricerca e Sviluppo finanziato dalla Agenzia Spaziale Italiana nell ambito del Secondo Bando per l Osservazione della Terra destinato alle

Dettagli

CELLE SOLARI Antocianine: catalizzatori naturali per l energia solare

CELLE SOLARI Antocianine: catalizzatori naturali per l energia solare Chimica delle antocianine Energia solare Materiali semiconduttori Introduzione Esperimento CELLE SOLARI Antocianine: catalizzatori naturali per l energia solare Drogaggio Celle fotovoltaiche Bibliografia

Dettagli

L ORTO BOTANICO per la SCUOLA. OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2015/2016

L ORTO BOTANICO per la SCUOLA. OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2015/2016 L ORTO BOTANICO per la SCUOLA OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2015/2016 PRESENTAZIONE ORTO BOTANICO DI BERGAMO LORENZO ROTA UFFICI Passaggio Torre d Adalberto, 2 24129 - Bergamo APERTI DAL LUNEDì

Dettagli

Arte e immagine: il colore.

Arte e immagine: il colore. Ultimo ambito della trattazione programmata è il colore. La vastità del contenuto e la necessità di fornire agli alunni materiale visivo a colori rende onerosa la produzione di schede didattiche, che per

Dettagli

L irraggiamento - Onde elettromagnetiche:

L irraggiamento - Onde elettromagnetiche: L irraggiamento - Onde elettromagnetiche: Le onde elettromagnetiche sono un fenomeno fisico attraverso il quale l energia elettromagnetica può trasferirsi da un luogo all altro per propagazione. Tale fenomeno

Dettagli

SEMINARIO DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI 2008

SEMINARIO DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI 2008 SEMINARIO DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI 28 A tavola di tutti i colori bianco Latte, rosso, verde, arancione. Dieta e Salute con i Colori della corretta alimentazione - percorso teorico, pratico e sensoriale

Dettagli

Dye-Sensitized Solar Cells Energy for life

Dye-Sensitized Solar Cells Energy for life ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE A. AVOGADRO (ENTE DOTATO DI PERSONALITA GIURIDICA E DI AUTONOMIA AMMINISTRATIVA, ORAGNIZZATIVA e DIDATTICA - R. D. 24.08.1933 N. 21933 DP. N. 3917-P/C16 DEL 7.3.2000) C.A.P.

Dettagli

Abies, Abete (Pinaceae)

Abies, Abete (Pinaceae) , Abete (Pinaceae) Conifera dalla forma elegante e imponente, quasi sempre conica, molto diffusa come pianta ornamentale nei giardini e nei parchi pubblici e privati, in particolare per il colore degli

Dettagli

Citrus, Agrumi (Rutaceae)

Citrus, Agrumi (Rutaceae) Citrus, Agrumi (Rutaceae) Nel genere Citrus sono compresi molti alberi e arbusti originari del dell'asia sud-orientale dalle dimensioni medie e dalla crescita lenta. Sono famosi per le loro foglie profumate,

Dettagli

Gruppo di Lavoro Scienze

Gruppo di Lavoro Scienze Gruppo di Lavoro Scienze Brainstorming a) acido ascorbico titolazioni b) acidità nei vari distretti dell apparato digerente c) zuccheri nelle bibite d) comportamento delle rocce e) meteorologia: guarda

Dettagli

All interno dei colori primari e secondari, abbiamo tre coppie di colori detti COMPLEMENTARI.

All interno dei colori primari e secondari, abbiamo tre coppie di colori detti COMPLEMENTARI. Teoria del colore La teoria dei colori Gli oggetti e gli ambienti che ci circondano sono in gran parte colorati. Ciò dipende dal fatto che la luce si diffonde attraverso onde di diversa lunghezza: ad ogni

Dettagli

ALLA SCOPERTA DEL GLUTINE DAL CHICCO AL PANE

ALLA SCOPERTA DEL GLUTINE DAL CHICCO AL PANE Istituto Comprensivo Europa di Faenza - Scuola Media Europa - Classe 1ª C Docente coordinatore: Pia Molinari ALLA SCOPERTA DEL GLUTINE DAL CHICCO AL PANE 205 ISOLAMENTO DEL GLUTINE RELAZIONE DELL ESPERIMENTO

Dettagli

La fotosintesi: energia dal Sole

La fotosintesi: energia dal Sole La fotosintesi: energia dal Sole Gli organismi fotosintetici usano la luce del Sole, l acqua del suolo e il CO 2 dell atmosfera per produrre composti organici e liberare O 2 grazie alla fotosintesi. Sadava

Dettagli

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu IL NUOVO VOLTO DELL EURO Scopri la nuova banconota da 10 www.euro.ecb.europa.eu LA SERIE EUROPA : CARATTERISTICHE DI SICUREZZA Facili da controllare e difficili da falsificare Le nuove banconote da 5 e

Dettagli

LE PIANTE. acqua anidride carbonica

LE PIANTE. acqua anidride carbonica Unità La foglia e la fotosintesi La foglia è la parte principale della pianta, perché nelle foglie la pianta produce il proprio cibo. luce solare acqua anidride carbonica clorofilla glucosio ossigeno Nella

Dettagli

Cromatografia. Separazione dei componenti di una miscela di Inchiostri con un unico solvente

Cromatografia. Separazione dei componenti di una miscela di Inchiostri con un unico solvente CROMATOGRAFIA INCHIOSTRI DIVERSI con UNICO SOLVENTE INCHIOSTRO con SOLVENTI DIVERSI ESTRATTI VEGETALI Cromatografia La cromatografia (letteralmente "scrittura con il colore") è una tecnica di separazione

Dettagli

LA CELLULA VEGETALE. Il MICROSCOPIO OTTICO

LA CELLULA VEGETALE. Il MICROSCOPIO OTTICO LA CELLULA VEGETALE Il MICROSCOPIO OTTICO L origine del microscopio ottico è ancora materia di discussione. La maggior parte degli studiosi, tuttavia, fanno risalire i primi microscopi ottici alla fine

Dettagli

TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA

TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA CENTRIFUGAZIONE La centrifugazione è un processo che permette di separare una fase solida immiscibile da una fase liquida o due liquidi

Dettagli

Scienze integrate (Biologia con elem.di biologia marina) Prof.ssa Rosa Domestico Lavoro degli alunni della classe IIG a.s.

Scienze integrate (Biologia con elem.di biologia marina) Prof.ssa Rosa Domestico Lavoro degli alunni della classe IIG a.s. LA LUCE Scienze integrate (Biologia con elem.di biologia marina) Prof.ssa Rosa Domestico Lavoro degli alunni della classe IIG a.s. 2012_2013 La luce è una forma di energia che ci fa vedere le forme, i

Dettagli

PRESENTAZIONE DI: Di Martino Dalila, Prandini Camilla, Sangalli Serena 3d scuola media, col di lana PRESENTANO: La Fotosintesi.

PRESENTAZIONE DI: Di Martino Dalila, Prandini Camilla, Sangalli Serena 3d scuola media, col di lana PRESENTANO: La Fotosintesi. PRESENTAZIONE DI: Di Martino Dalila, Prandini Camilla, Sangalli Serena 3d scuola media, col di lana PRESENTANO: La Fotosintesi Natura della Luce Luce & Colore 1 / FOTOSINTESI CLOROFILLIANA 2 la fotosintesi

Dettagli

-Estratto dispensa di Cromoarmonia ABEI Scuola Superiore di Naturopatia Cascina Pi Via G.Pascoli, 67-050-702631 www.a-bei.it

-Estratto dispensa di Cromoarmonia ABEI Scuola Superiore di Naturopatia Cascina Pi Via G.Pascoli, 67-050-702631 www.a-bei.it 1 L armonia dei colori e noi stessi 2 3 La teoria dei colori Gli oggetti e gli ambienti che ci circondano sono in gran parte colorati. Ciò dipende dal fatto che la luce si diffonde attraverso onde di diversa

Dettagli

Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di BIOCHIMICA

Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di BIOCHIMICA Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di BIOCHIMICA Angela Chambery Lezione 13 Cromatografia ed elettroforesi Concetti chiave: Il comportamento cromatografico di una proteina è influenzato da alcune

Dettagli

La percezione del colore

La percezione del colore 30 Gennaio 2007 Corso di Laurea in Informatica Multimediale Facoltà di Scienze MMFFNN Università di Verona La percezione del colore Chiara Della Libera DSNV Università di Verona Sezione di Fisiologia Umana

Dettagli

Istituto Superiore di Stato per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera. "A. Prever" PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

Istituto Superiore di Stato per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera. A. Prever PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Istituto Superiore di Stato per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera DISCIPLINA: "A. Prever" PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANALISI E CONTROLLI CHIMICI DEI PRODOTTI ALIMENTARI CLASSE: IV sez A, B,

Dettagli

ALBERI. Conoscerli per Riconoscerli. Giovanni Regiroli, Biologo. LIONS CLUB BOLLATE Distretto 108-Ib4 - Italy

ALBERI. Conoscerli per Riconoscerli. Giovanni Regiroli, Biologo. LIONS CLUB BOLLATE Distretto 108-Ib4 - Italy ALBERI Conoscerli per Riconoscerli LIONS CLUB BOLLATE Distretto 108-Ib4 - Italy Giovanni Regiroli, Biologo Locandina commissionata dal Lions Club Bollate per la conferenza: creata dall allievo creata dall

Dettagli

Condizioni ambientali e risorse

Condizioni ambientali e risorse Condizioni ambientali e risorse Interazione tra organismi e ambiente fisico le condizioni ambientalisono caratteristiche chimico-fisiche dell ambiente che non vengono consumate ma possono essere alterate

Dettagli

HIGH BAY LIGHT 50W HIGH BAY LIGHT 100W

HIGH BAY LIGHT 50W HIGH BAY LIGHT 100W Lampade Industriali HIGH BAY LIGHT 50W 350188 FARO LED INDUSTRIALE DA 50W Faro industriale con led a basso consumo (solo 50W) e alta luminosità, equivalente a 300W di una lampada alogena. Ideale per illuminare

Dettagli

PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL COLORE IN FACCIATA: ALCUNI SUGGERIMENTI

PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL COLORE IN FACCIATA: ALCUNI SUGGERIMENTI PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL COLORE IN FACCIATA: ALCUNI SUGGERIMENTI In questa mini guida Viero fornisce a progettisti, applicatori specializzati e imprese alcuni spunti di riflessione in merito al tema

Dettagli

SMALTO BRILLANTE ALL ACQUA

SMALTO BRILLANTE ALL ACQUA IL DELL UNIONE D AQUA nasce da studi e test approfonditi. D AQUA salvaguarda SPA - VIALE ROMA, 85 TEL +39 049 9322311 - WWW.DAQUA.COM o plastica. Lim. max. 130 g/l (20). Cont. max. BIANCO IL 2021 PER LEGNO

Dettagli

A T T I V I T A ' D I L A B O R A T O R I O D I S C I E N Z E C L A S S E 1 ^ C 2 0 1 1 / 2 0 1 2

A T T I V I T A ' D I L A B O R A T O R I O D I S C I E N Z E C L A S S E 1 ^ C 2 0 1 1 / 2 0 1 2 Esperimento n 1 Un po di acqua Una siringa da 5 ml Lenticchie Proviamo a comprimere una piccola quantità di lenticchie precedentemente inserite nel cilindro della siringa Proviamo ora a comprimere nella

Dettagli

Relatore: Caven Elger

Relatore: Caven Elger Relatore: Caven Elger 1. Parametri basali: temperatura, luce, concime ed acqua 2. Cura dopo la fioritura 3. Fioritura ripetuta 4. Danni da parassiti 5. Danni non da parassiti 6. Caduta dei boccioli 7.

Dettagli

LE FOGLIE. classe 2^ scuola primaria

LE FOGLIE. classe 2^ scuola primaria LE FOGLIE classe 2^ scuola primaria Per i bambini, scoprire ciò che li circonda è sempre un avventura magica e piena di risorse. La realtà nella quale si trova la nostra scuola offre diversi stimoli dal

Dettagli

Arte e immagine: il colore.

Arte e immagine: il colore. Arte e immagine: il colore. Ultimo ambito della trattazione programmata è il colore. La vastità del contenuto e la necessità di fornire agli alunni materiale visivo a colori rende onerosa la produzione

Dettagli

RORY 140 x 70 cm 140 x 80 cm

RORY 140 x 70 cm 140 x 80 cm 1 140 x 70 cm 140 x 80 cm 1 150 x 70 cm 150 x 80 cm 1 160 x 70 cm 160 x 80 cm 1 170 x 70 cm 170 x 80 cm 2 140 x 70 cm 140 x 80 cm 2 150 x 70 cm 150 x 80 cm 2 160 x 70 cm 160 x 80 cm 2 170 x 70 cm 170 x

Dettagli

Spettroscopia UV-visibile (parte 2) Bande di assorbimento. Assorbimento UV-vis da parte di proteine ed acidi nucleici

Spettroscopia UV-visibile (parte 2) Bande di assorbimento. Assorbimento UV-vis da parte di proteine ed acidi nucleici (parte 2) Bande di assorbimento Assorbimento UV-vis da parte di proteine ed acidi nucleici Bande d assorbimento Absorbance 1.0 legge di Lambert-Beer A(l)=e l cb 0.5 0.0 350 400 450 Bande d assorbimento

Dettagli

Leggi attentamente le tabelle sottostanti e valuta se riconosci i caratteri principali della tua personalità in relazione al tuo colore.

Leggi attentamente le tabelle sottostanti e valuta se riconosci i caratteri principali della tua personalità in relazione al tuo colore. TEST PSICOCOLORIMETRICO Qual è il tuo colore preferito? Fai un disegno utilizzando principalmente il colore da te scelto. Leggi attentamente le tabelle sottostanti e valuta se riconosci i caratteri principali

Dettagli

I Funghi Porcini. caratteristiche morfologiche e organolettiche simili. E' il più conosciuto ed apprezzato

I Funghi Porcini. caratteristiche morfologiche e organolettiche simili. E' il più conosciuto ed apprezzato I Funghi Porcini Porcino è il nome comune di alcune specie di funghi del genere Boletus, aventi caratteristiche morfologiche e organolettiche simili. E' il più conosciuto ed apprezzato tra i funghi commestibili,

Dettagli

Capitolo II. La Luce

Capitolo II. La Luce Capitolo II La Luce Che cos è la luce. Dato che la parole fotografia deriva dal greco photo grafia che significa disegnare con la luce, analizziamo innanzi tutto che cos è la luce. La luce è una forma

Dettagli

P.D 4 Acqua come solvente P.D 4A Miscugli e separazione di miscugli Esempio di percorso

P.D 4 Acqua come solvente P.D 4A Miscugli e separazione di miscugli Esempio di percorso P.D 4 Acqua come solvente P.D 4A Miscugli e separazione di miscugli Esempio di percorso Scuola primaria e secondaria di primo grado Attività iniziali Il lavoro, organizzato a gruppi, può prendere avvio

Dettagli

I 5 SENSI DELLE STAGIONI

I 5 SENSI DELLE STAGIONI PROGETTO DIDATTICO SCUOLA DELL INFANZIA E. RAVASCO Via Lodi, 220 Genova I 5 SENSI DELLE STAGIONI VIAGGIO ATTRAVERSO LE STAGIONI: VISTE, SENTITE, ODORATE, TOCCATE, GUSTATE Il progetto si pone come obiettivo

Dettagli

Cromatografia. Foto inedite, cortesia A. Zlatich

Cromatografia. Foto inedite, cortesia A. Zlatich Cromatografia L'invenzione della cromatografia viene attribuita al biochimico russo Mihail Cvet nel 1906, quando riuscì, con questa tecnica, a separare i costituenti da un estratto vegetale. Cvet procedette

Dettagli

IL LEGNO. Che cos è il legno? Il legno è un materiale da costruzione che si ricava dal tronco degli alberi.si chiama anche:

IL LEGNO. Che cos è il legno? Il legno è un materiale da costruzione che si ricava dal tronco degli alberi.si chiama anche: IL LEGNO 1 Perché è importante il legno? E stato il primo combustibile usato dall uomo per scaldarsi, per cuocere i cibi e fondere i metalli. E stato il primo materiale utilizzato per costruire case, recinti,

Dettagli

PROGETTO: LE SFUMATURE DELLE STAGIONI ISTITUTO PARITARIO SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIUSEPPE

PROGETTO: LE SFUMATURE DELLE STAGIONI ISTITUTO PARITARIO SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIUSEPPE PROGETTO: LE SFUMATURE DELLE STAGIONI ISTITUTO PARITARIO SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIUSEPPE SEZIONE: 3 ANNI VERDE A.S.2012/2013 PREMESSA Questo progetto è pensato per accompagnare i bambini di 3 anni alla

Dettagli

4001 Trans-esterificazione dell olio di ricino a estere metilico dell acido ricinoleico

4001 Trans-esterificazione dell olio di ricino a estere metilico dell acido ricinoleico 4001 Trans-esterificazione dell olio di ricino a estere metilico dell acido ricinoleico lio di ricino + MeH NaMe H Me CH 4 (32.0) C 19 H 36 3 (312.5) Classificazione Tipo di reazione e classi di sostanze

Dettagli

RADIAZIONE SOLARE. Università di Bologna

RADIAZIONE SOLARE. Università di Bologna RADIAZIONE SOLARE DiSTA Università di Bologna IMPORTANZA DELLA RADIAZIONE E' fonte del 99.9% dell energia disponibile sulla terra Le principali fonti energetiche controllate dall'uomo sono state generate

Dettagli

Suddivisioni, psicologia e leggibilità dei colori. Come si suddividono.

Suddivisioni, psicologia e leggibilità dei colori. Come si suddividono. Teoria dei Colori Suddivisioni, psicologia e leggibilità dei colori. Il nostro occhio, percependo solo alcune delle moltissime onde che la luce diffonde colpendo gli oggetti, riconosce uno spetto di sette

Dettagli

il Painting Cake per tutti

il Painting Cake per tutti il Painting Cake per tutti decora.it Decora, in collaborazione con Tommaso Bottalico, ha creato una serie di strumenti e materiali utili per poter dipingere sulla pasta di zucchero utilizzando la tecnica

Dettagli

Noi vediamo gli oggetti, perché la luce emessa dalla sorgente arriva all oggetto e si diffonde in tutte le direzioni poi la luce che l oggetto

Noi vediamo gli oggetti, perché la luce emessa dalla sorgente arriva all oggetto e si diffonde in tutte le direzioni poi la luce che l oggetto Noi vediamo gli oggetti, perché la luce emessa dalla sorgente arriva all oggetto e si diffonde in tutte le direzioni poi la luce che l oggetto rimanda indietro arriva ai nostri occhi. Dipende da: SI PROPAGA

Dettagli

4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo

4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo 4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo OH C 12 H 25 Br (249.2) Br + NaOH (40.0) Adogen 464 C 25 H 54 ClN (404.2) C 6 H 6 O (94.1) C 18 H 30 O (262.4) O + NaBr (102.9) Classificazione

Dettagli

Tridentino di Scienze. Fisiche di Trento 23/05/2008. Marina Galetto. Scienze Fisiche, Università degli Studi

Tridentino di Scienze. Fisiche di Trento 23/05/2008. Marina Galetto. Scienze Fisiche, Università degli Studi 2008 Esperimento Esperimento Albedo Albedo Massimo Massimo Bosetti Bosetti Referente Museo scientifico Tridentino di Scienze Museo Tridentino di Scienze Naturali, Naturali Laboratorio di Laboratorio di

Dettagli

MICRODOCHIUM NIVALIS TYPHULA INCARNATA LAETISARIA FUCIFORMIS (FILO ROSSO)

MICRODOCHIUM NIVALIS TYPHULA INCARNATA LAETISARIA FUCIFORMIS (FILO ROSSO) MICRODOCHIUM NIVALIS Dopo un prolungato periodo di condizioni atmosferiche fredde e umide si possono formare macchie circolari depresse di circa 5 cm. O inferiori che cambiano rapidamente di colore dal

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche Dipartimento di Chimica Università degli Studi di Sassari

Progetto Lauree Scientifiche Dipartimento di Chimica Università degli Studi di Sassari Progetto Lauree Scientifiche Dipartimento di Chimica Università degli Studi di Sassari Estrazione ed impiego di indicatori acido-base vegetali ACIDI E BASI NELLA VITA QUTIDIANA Acidi Sono di sapore aspro

Dettagli

LA POTATURA DEGLI ALBERI DA FRUTTO E LA DIFESA DALLE PRINCIPALI AVVERSITA

LA POTATURA DEGLI ALBERI DA FRUTTO E LA DIFESA DALLE PRINCIPALI AVVERSITA CORSO DI FRUTTICOLTURA LA POTATURA DEGLI ALBERI DA FRUTTO E LA DIFESA DALLE PRINCIPALI AVVERSITA Lezione 1- L albero da frutto: elementi di anatomia e fisiologia vegetale (dr. Giulio RE) Le funzioni vitali

Dettagli

LENTI FILTRANTI MEDICALI

LENTI FILTRANTI MEDICALI LENTI FILTRANTI MEDICALI ES BLUE LENTI FILTRANTI MEDICALI L IMPORTANZA DELLA PROTEZIONE OCULARE La protezione oculare, per molteplici fattori, sta assumendo un ruolo sempre più rilevante nella vita di

Dettagli

Matite colorate Bruynzeel Design

Matite colorate Bruynzeel Design Bruynzeel e Sakura presentano una gamma di prodotti di eccezionale qualità adatti alle esigenze del professionista, dello studente o dell hobbysta. Bruynzeel Design, marchio registrato della ditta Bruynzeel

Dettagli

CONOSCERE LA LUCE. Propagazione nello spazio di un onda elettromagnetica.

CONOSCERE LA LUCE. Propagazione nello spazio di un onda elettromagnetica. FOTODIDATTICA CONOSCERE LA LUCE Le caratteristiche fisiche, l analisi dei fenomeni luminosi, la temperatura di colore. Iniziamo in questo fascicolo una nuova serie di articoli che riteniamo possano essere

Dettagli

Ottobre 2015. Bollettino del clima Ottobre 2015. MeteoSvizzera. Inizio di mese freddo. Correnti da ovest e da sudovest. Breve estate indiana

Ottobre 2015. Bollettino del clima Ottobre 2015. MeteoSvizzera. Inizio di mese freddo. Correnti da ovest e da sudovest. Breve estate indiana Ottobre 2015 MeteoSvizzera Bollettino del clima Ottobre 2015 10 novembre 2015 Forti nevicate fino a basse quote e temperature gelide, perlomeno al nord delle Alpi, alternate a periodi di splendido tempo

Dettagli

Energia pulita dai frutti di bosco: la cella e il modulo fotovoltaico con coloranti naturali

Energia pulita dai frutti di bosco: la cella e il modulo fotovoltaico con coloranti naturali 1. Introduzione Energia pulita dai frutti di bosco: la cella e il modulo fotovoltaico con coloranti naturali Nel nostro istituto, che da anni si occupa di tematiche inerenti le fonti di energie rinnovabili,

Dettagli

Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli

Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli INSEGNANTI DI RIFERIMENTO: Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli PREMESSA Il progetto nasce dal desiderio di esplorare insieme ai bambini il mondo circostante, così come esso si

Dettagli

1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini 1.1 Caratteristiche ottiche dei materiali oftalmici

1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini 1.1 Caratteristiche ottiche dei materiali oftalmici 1 Caratteristiche dei materiali utilizzati in ottica oftalmica di Alessandro Farini Esaminiamo in questo capitolo le principali caratteristiche dei vari materiali utilizzati nel campo dell'ottica oftalmica,

Dettagli

Presentazione. di Donatella Spinelli*

Presentazione. di Donatella Spinelli* Presentazione di Donatella Spinelli* Parole in corso è un libro e allo stesso tempo un gioco, pieno di consigli e di strumenti preziosi per chi vuole aiutare i bambini con difficoltà di lettura a progredire

Dettagli

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I glucidi sono i costituenti più importanti dei vegetali e le sostanze organiche più diffuse nella biosfera. Rappresentano solo l 1% del corpo umano ma hanno una notevole

Dettagli

A R C O T E X 2 0 0 0 S. R. L

A R C O T E X 2 0 0 0 S. R. L A R C O T E X 2 0 0 0 S. R. L Titolo catalogo Titolo secondario catalogo Titolo secondario Caratteristica prodotto o servizio 1 Caratteristica prodotto o servizio 2 Caratteristica prodotto o servizio 3

Dettagli

Giornate tecniche 2011

Giornate tecniche 2011 Giornate tecniche 2011 Seminario: Aspetti applicativi della potatura delle piante ornamentali Relatore: dott. agr. Antonio Sagaria Data: 13 febbraio 2011 DICHIO vivai garden DICHIO vivai garden Un albero

Dettagli

GLI ESTRATTI FLOREALI COME INDICATORI DEL ph"

GLI ESTRATTI FLOREALI COME INDICATORI DEL ph ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE A. Panella Reggio Calabria DIPARTIMENTO DI CHIMICA GLI ESTRATTI FLOREALI COME INDICATORI DEL ph" PROGETTO DIDATTICO Realizzato nel periodo febbraio-marzo 2011, nei laboratori

Dettagli

Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare

Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare Disciplina:Scienze Livello:A2-B1 COME SI NUTRE UNA PIANTA? Gruppo 6 Autori:Albanello Aida, Peretti Chiara, Pontara Susanna, Pignataro Stefania. Destinatari:Percorso

Dettagli

Catalogo - Listino: Partecipazioni. Catalogo - Listino Partecipazioni

Catalogo - Listino: Partecipazioni. Catalogo - Listino Partecipazioni Catalogo - Listino: Partecipazioni Catalogo - Listino Partecipazioni Una scelta di valore Tutti gli articoli che vedete vengono realizzati artigianalmente dalla Cooperativa sociale Campi d Arte, presso

Dettagli

Marcatori Visibili e Invisibili

Marcatori Visibili e Invisibili Marcatori Visibili e Invisibili Visibili Polveri Raccomandate per uso interno Queste polveri vengono applicate su articoli soggetti a furto o manomissione. Il colore della polvere vanno scelte in base

Dettagli

Flussi di energia negli ecosistemi

Flussi di energia negli ecosistemi Flussi di energia negli ecosistemi 2 a parte Leonardo Beccarisi Corso di Ecologia Università degli Studi di Roma Tre 18 novembre 2010 6 a lezione Sommario 1 Produttori primari nel mare Il fattore luce

Dettagli

PROTEZIONE DELLA VISTA E DEL CAPO

PROTEZIONE DELLA VISTA E DEL CAPO NORME EUROPEE PER LA PROTEZIONE DELLA VISTA Norme principali Norme per tipologia di filtro (lenti) Saldatura EN116 Requisiti di base EN169 Filtri per saldatura EN175 Dispositivi per la protezione degli

Dettagli

Con l'aiuto di Walter e delle nostre maestre siamo riusciti a tingere alcuni pezzi di stoffa per realizzare questo albero.

Con l'aiuto di Walter e delle nostre maestre siamo riusciti a tingere alcuni pezzi di stoffa per realizzare questo albero. Lo sapevate che ortaggi, fiori, frutti, e spezie hanno delle qualità tintorie? Da essi si possono ricavare dei meravigliosi colori per tingere pezzi di stoffa, carta, legno e sassi. Con l'aiuto di Walter

Dettagli

PROGETTO LDT Scienza a scuola

PROGETTO LDT Scienza a scuola Istituto Comprensivo A. Pacinotti Scuola dell infanzia A. De Gasperi PROGETTO LDT Scienza a scuola Insegnanti: Badalassi Lucia Barani Selene Riccardi Lucia PROGETTO FATTI SIGNIFICATIVI RIFLESSIONI COSA

Dettagli

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

IL COLORE Principi tecnici

IL COLORE Principi tecnici IL COLORE Principi tecnici ECSA Emanuele Centonze SA - Via Luigi Favre 16-6828 Balerna T. 091.695 88 00 - F. 091.695 88 02 - www.ecsa.ch - shop.ecsa.ch Cos'è il colore? Il colore nasce dalla luce: la luce

Dettagli

Le immagini digitali: introduzione

Le immagini digitali: introduzione Le immagini digitali: introduzione 1 L immagine digitale Un immagine pittorica è compsta da milioni di pigmenti colorati molto piccoli che, messi vicino l uno all altro, danno l impressione dei vari oggetti.

Dettagli

La perfetta gestione del colore.

La perfetta gestione del colore. La perfetta gestione del colore. Trovare la tinta giusta. Il bianco non sempre è bianco, e il rosso non sempre è rosso. La vastissima varietà di colori e sfumature, rende la ricerca della giusta tinta

Dettagli

Lezione 8. Pigmenti pittorici Tecniche di studio e classificazione LUCE E COLORE

Lezione 8. Pigmenti pittorici Tecniche di studio e classificazione LUCE E COLORE Lezione 8 Pigmenti pittorici Tecniche di studio e classificazione LUCE E COLORE 1 LUCE E COLORE SORGENTI PRIMARIE DI LUCE (EMISSIONE) SORGENTI SECONDARIE DI LUCE (RIFLESSIONE) E D 65 E A E F 2 400 500

Dettagli

Corso di Visione Artificiale. Percezione e Colore. Samuel Rota Bulò

Corso di Visione Artificiale. Percezione e Colore. Samuel Rota Bulò Corso di Visione Artificiale Percezione e Colore Samuel Rota Bulò Percezione del colore La percezione del colore è dovuta all'interazione tra la luce emessa da una sorgente, gli oggetti incontrati nel

Dettagli

Cognome. Nome Classe 1^ VERIFICA DI CHIMICA Recupero trimestre Data NB troverai le soluzioni nel testo in grassetto o sottolineato

Cognome. Nome Classe 1^ VERIFICA DI CHIMICA Recupero trimestre Data NB troverai le soluzioni nel testo in grassetto o sottolineato Cognome. Nome Classe 1^ ERIICA DI CHIMICA Recupero trimestre Data NB troverai le soluzioni nel testo in grassetto o sottolineato 1. Quale dei seguenti enunciati non descrive lo stato liquido? a) le particelle

Dettagli

Istituto I.T.I. Omar Seminario Energia quotidiana

Istituto I.T.I. Omar Seminario Energia quotidiana Progetto Energeticamente Intelligenti Istituto I.T.I. Omar Seminario Energia quotidiana 01 ottobre 2014 Riccardo Olivani ENERGIA la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro Unità di misura:

Dettagli

LUCE, VISIONE, OMBRA, COLORE

LUCE, VISIONE, OMBRA, COLORE Dipartimento di scienze umane per la Formazione Corso di Laurea in Scienze dell educazione LUCE, VISIONE, OMBRA, COLORE Aspetti scientifici e attività laboratoriali Per il corso di Osservazioni Scientifiche

Dettagli

Attività di telerilevamento e GIS svolte dal laboratorio LaMMA della Regione Toscana L. BOTTAI, F. MASELLI

Attività di telerilevamento e GIS svolte dal laboratorio LaMMA della Regione Toscana L. BOTTAI, F. MASELLI Attività di telerilevamento e GIS svolte dal laboratorio LaMMA della Regione Toscana L. BOTTAI, F. MASELLI In questo articolo vengono descritte alcune applicazioni operative basate sull elaborazione di

Dettagli

Stato dell arte nell uso dei sensori per la diagnostica colturale

Stato dell arte nell uso dei sensori per la diagnostica colturale Stato dell arte nell uso dei sensori per la diagnostica colturale Martina Corti martina.corti@unimi.it Sensore Impiegato Tecnica di acquisizione Elaborazione Dato Camera Digitale Camera Termica Satellite

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013 SCUOLA INFANZIA PARITARIA CALLORI-SOLERIO VIA M. PORRO N 4, 15049 VIGNALE MONFERRATO (AL) TEL e FAX: 0142/933046 Email: scuolacallori@libero.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013 PREMESSA

Dettagli

Un invito a mangiare a colori. Scopri perchè fanno bene al tuo corpo.

Un invito a mangiare a colori. Scopri perchè fanno bene al tuo corpo. I Colori per vivere meglio Un invito a mangiare a colori. Scopri perchè fanno bene al tuo corpo. Questo progetto è stato realizzato con il contributo scientifico del prof. Carlo Cannella, direttore dell

Dettagli

Zucca zuccone tutta arancione

Zucca zuccone tutta arancione Zucca zuccone tutta arancione La festa di Halloween, tradizione dei paesi anglosassoni, è oramai entrata nella nostra società; i bambini sono molto attratti dalle icone paurose di questo festeggiamento:

Dettagli

Immagini digitali: concetti di base

Immagini digitali: concetti di base Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Elaborazione di Immagini e Suoni / Riconoscimento e Visioni Artificiali 2 c.f.u. Anno Accademico 28/29 Docente: ing. Salvatore Sorce

Dettagli

Corso integrato di Disegno e Rilievo dell'architettura B (12 cfu)

Corso integrato di Disegno e Rilievo dell'architettura B (12 cfu) Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria Dipartimento DArTe A.A. 2015-2016 - Corso di Laurea Magistrale in Architettura Corso integrato di Disegno e Rilievo dell'architettura B (12 cfu) condotto

Dettagli

GLI ALBERI, LE FOGLIE E LE SUE.. Trasformazioni

GLI ALBERI, LE FOGLIE E LE SUE.. Trasformazioni PROGETTO di INTERCULTURA DI SCIENZE GLI ALBERI, LE FOGLIE E LE SUE.. Trasformazioni SCUOLA INFANZIA FRATELLI GRIMM Docenti: Loredana Tavoloni ed Elisa Panfoli Motivazione Portare i bambini ad osservare

Dettagli

LA TEORIA DEL COLORE. Colori Primari. Colori Secondari. Colori Terziari

LA TEORIA DEL COLORE. Colori Primari. Colori Secondari. Colori Terziari LA TEORIA DEL COLORE Alcune nozioni di teoria del colore sono necessarie per chi si dedica al lavoro creativo del Patchwork. Esse servono per acquisire sempre maggior sicurezza nel decidere l effetto che

Dettagli