2. Formule di atti giudiziari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2. Formule di atti giudiziari"

Transcript

1

2 2. Formule di atti giudiziari Giuliano Scarselli, Giuseppe Camardi 2.1 Formule utilizzabili per promuovere l azione revocatoria ordinaria ex art c.c. Revocatoria di donazione successiva al sorgere del credito TRIBUNALE DI... ATTO DI CITAZIONE Il Sig...., nato a..., il..., residente in..., via..., n.... e domiciliato in..., via..., n...., presso lo studio dell Avv.... che lo rappresenta e difende per procura stesa in calce al presente atto (oppure) a margine del presente atto PREMESSO che è creditore di... della somma di... in forza di...; che il suo debitore ha donato, in data successiva al sorgere del credito, al Sig.... l appartamento sito a..., via..., n...., con atto stipulato in data..., ai rogiti del Notaio Dott.... del Collegio Notarile di... sottraendolo alla garanzia del credito; che tale appartamento era l unico bene che il suo debitore aveva in proprietà; che questi ha compiuto tale atto nella consapevolezza di recare pregiudizio all esponente, ed in particolare ciò emerge dalla circostanza che..(esporre le ragioni per le quali si ritiene che il debitore avesse conoscenza del pregiudizio che tale atto arrecava alle ragioni del creditore); che intende agire per far dichiarare inefficace nei suoi confronti il predetto atto di donazione per potersi soddisfare esecutivamente sul predetto appartamento; tutto ciò premesso CITA il Sig...., residente in..., via..., n...., e il Sig...., residente in..., via..., n...., a comparire innanzi al Tribunale di..., nell udienza del..., ore di rito, dinanzi al Giudice Istruttore che sarà designato ai sensi dell art. 168-bis c.p.c., con l invito a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima della suddetta udienza ai sensi e nelle forme stabilite dall art. 166 c.p.c., con l avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui all art. 167 c.p.c. e che, in difetto di costituzione, si procederà in loro contumacia, per sentir accogliere le seguenti conclusioni: Voglia l Ill. mo Tribunale di...: dichiarare inefficace nei confronti della parte attrice il predetto atto di donazione, e precisamente (indicare gli estremi dell atto da revocare),

3 LA REVOCATORIA ORDINARIA E FALLIMENTARE con vittoria di spese, diritti ed onorari del presente giudizio oltre IVA a CPA come per legge. In via istruttoria chiede ammettersi prova testimoniale sui seguenti capitoli:... 3) Indica a testi i Sigg.... Offre in comunicazione e deposita in Cancelleria: copia dell atto di donazione, certificato catastale, atto notorio lì... (Avv....) (PROCURA ALLE LITI) (RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE) Revocatoria di donazione anteriore al sorgere del credito TRIBUNALE DI... ATTO DI CITAZIONE Il Sig...., nato a..., il..., residente in..., via..., n.... e domiciliato in..., via..., n...., presso lo studio dell Avv.... che lo rappresenta e difende per procura stesa in calce al presente atto (oppure) a margine del presente atto PREMESSO che è creditore di... della somma di... in forza di...; che il suo debitore ha donato, in data anteriore al sorgere del credito, al Sig.... l appartamento sito a..., via..., n...., con atto stipulato in data..., ai rogiti del Notaio Dott.... del Collegio Notarile di... sottraendolo alla garanzia del credito; che tale appartamento era l unico bene che il suo debitore aveva in proprietà; che, ai sensi dell art n. 1 c.c., la donazione era dolosamente preordinata a pregiudicare le ragioni creditorie di parte attrice, e ciò può agevolmente essere asserito in quanto..(esporre le ragioni per le quali si ritiene che il debitore abbia con dolo preordinato la donazione per pregiudicare il credito fatto valere in giudizio dall attore); che pertanto l attore intende agire per far dichiarare inefficace nei suoi confronti il predetto atto di donazione per potersi soddisfare esecutivamente sull appartamento sopra descritto; 60

4 2. FORMULE DI ATTI GIUDIZIARI tutto ciò premesso e ritenuto CITA il Sig...., residente in..., via..., n...., e il Sig...., residente in..., via..., n...., a comparire innanzi al Tribunale di..., nell udienza del..., ore di rito, dinanzi al Giudice Istruttore che sarà designato ai sensi dell art. 168-bis c.p.c., con l invito a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima della suddetta udienza ai sensi e nelle forme stabilite dall art. 166 c.p.c., con l avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui all art. 167 c.p.c. e che, in difetto di costituzione, si procederà in loro contumacia, per sentir accogliere le seguenti conclusioni: Voglia l Ill. mo Tribunale di...: dichiarare inefficace nei confronti della parte attrice il predetto atto di donazione, e precisamente (indicare gli estremi dell atto da revocare), con vittoria di spese, diritti ed onorari del presente giudizio oltre IVA a CPA come per legge. In via istruttoria chiede ammettersi prova testimoniale sui seguenti capitoli:... 3) Indica a testi i Sigg.... Offre in comunicazione e deposita in Cancelleria: copia dell atto di donazione, certificato catastale, atto notorio lì... (Avv....) (PROCURA ALLE LITI) (RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE) Revocatoria di atto di costituzione di garanzie reali TRIBUNALE DI... ATTO DI CITAZIONE Il Sig...., nato a..., il..., residente in..., via..., n.... e domiciliato in..., via..., n...., presso lo studio dell Avv.... che lo rappresenta e difende per procura stesa in calce al presente atto (oppure) a margine del presente atto 61

5 LA REVOCATORIA ORDINARIA E FALLIMENTARE PREMESSO che è creditore di... della somma di... in forza di...; che la convenuta debitrice ha volontariamente concesso, su appartamento di sua proprietà, sito a..., via..., n...., al sig ipoteca volontaria ai sensi dell art c.c. con atto stipulato in data..., ai rogiti del Notaio Dott.... del Collegio Notarile di... per l importo di Ä..e iscritto presso la conservatoria dei registri immobiliari tale ipoteca in data. al n. che tale iscrizione ipotecaria, avvenuta in data successiva al sorgere del credito, anche per l ammontare della somma e per la circostanza che è stata iscritta sull unico bene di proprietà del debitore, è in grado di pregiudicare le ragioni di credito della parte attrice; che la concessione dell ipoteca è stata posta in essere al solo scopo di recare pregiudizio all esponente, ed in particolare ciò emerge dalla circostanza che..(esporre le ragioni per le quali si ritiene che il debitore avesse conoscenza del pregiudizio che tale atto arrecava alle ragioni del creditore); che pertanto l attore intende agire per far dichiarare inefficace nei suoi confronti il predetto atto di concessione volontaria di ipoteca per potersi soddisfare esecutivamente sul bene sopra descritto senza privilegi in grado di pregiudicare le sue aspettative creditorie; tutto ciò premesso CITA il Sig...., residente in..., via..., n...., e il Sig...., residente in..., via..., n...., a comparire innanzi al Tribunale di..., nell udienza del..., ore di rito, dinanzi al Giudice Istruttore che sarà designato ai sensi dell art. 168-bis c.p.c., con l invito a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima della suddetta udienza ai sensi e nelle forme stabilite dall art. 166 c.p.c., con l avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui all art. 167 c.p.c. e che, in difetto di costituzione, si procederà in loro contumacia, per sentir accogliere le seguenti conclusioni: Voglia l Ill. mo Tribunale di...: dichiarare inefficace nei confronti della parte attrice il predetto atto di concessione volontaria dell ipoteca, e precisamente (indicare gli estremi dell atto da revocare), con vittoria di spese, diritti ed onorari del presente giudizio oltre IVA a CPA come per legge. In via istruttoria chiede ammettersi prova testimoniale sui seguenti capitoli:... 3) Indica a testi i Sigg.... Offre in comunicazione e deposita in Cancelleria: copia dell atto di concessione dell ipoteca, certificato catastale,... lì... (Avv....) (PROCURA ALLE LITI) (RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE) 62

6 2. FORMULE DI ATTI GIUDIZIARI Revocatoria di atto di costituzione di fondo patrimoniale TRIBUNALE DI... ATTO DI CITAZIONE Il Sig...., nato a..., il..., residente in..., via..., n.... e domiciliato in..., via..., n...., presso lo studio dell Avv.... che lo rappresenta e difende per procura stesa in calce al presente atto (oppure) a margine del presente atto PREMESSO che è creditore di... della somma di... in forza di...; che il debitore qui convenuto ha costituito, in data successiva al sorgere del credito, con il coniuge... fondo patrimoniale ai sensi dell art. 167 c.c., con atto stipulato in data..., ai rogiti del Notaio Dott.... del Collegio Notarile di... che in tale fondo patrimoniale i coniugi.hanno destinato gli unici beni immobili di loro proprietà, e precisamente ; che la costituzione di tale fondo appare posto in essere al solo scopo di recare pregiudizio ai creditori e di sottrarsi alla garanzia patrimoniale e non a quello di far fronte ai bisogni della famiglia; che inoltre tale atto appare indiscutibilmente compiuto nella consapevolezza di porre in essere tale pregiudizio, ed in particolare ciò emerge dalla circostanza che..(esporre le ragioni per le quali si ritiene che il debitore avesse conoscenza del pregiudizio che tale atto arrecava alle ragioni del creditore); che pertanto la parte qui attrice intende agire per far dichiarare inefficace nei suoi confronti il predetto atto di costituzione di fondo patrimoniale per potersi soddisfare esecutivamente sugli appartamenti di proprietà del debitore; tutto ciò premesso e ritenuto CITA il Sig...., residente in..., via..., n...., e il Sig...., residente in..., via..., n...., a comparire innanzi al Tribunale di..., nell udienza del..., ore di rito, dinanzi al Giudice Istruttore che sarà designato ai sensi dell art. 168-bis cod. proc. civ., con l invito a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima della suddetta udienza ai sensi e nelle forme stabilite dall art. 166 c.p.c., con l avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui all art. 167 c.p.c. e che, in difetto di costituzione, si procederà in loro contumacia, per sentir accogliere le seguenti conclusioni: Voglia l Ill. mo Tribunale di...: dichiarare inefficace nei confronti della parte attrice il predetto atto di costituzione di fondo patrimoniale, e precisamente (indicare gli estremi dell atto da revocare), con vittoria di spese, diritti ed onorari del presente giudizio oltre IVA a CPA come per legge. In via istruttoria chiede ammettersi prova testimoniale sui seguenti capitoli:... 3) 63

7 LA REVOCATORIA ORDINARIA E FALLIMENTARE Indica a testi i Sigg.... Offre in comunicazione e deposita in Cancelleria: copia dell atto di costituzione fondo patrimoniale, certificato catastale,... lì... (Avv....) (PROCURA ALLE LITI) (RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE) Revocatoria di conferimento di beni in società TRIBUNALE DI... ATTO DI CITAZIONE Il Sig...., nato a..., il..., residente in..., via..., n.... e domiciliato in..., via..., n...., presso lo studio dell Avv.... che lo rappresenta e difende per procura stesa in calce al presente atto (oppure) a margine del presente atto PREMESSO che è creditore di... della somma di... in forza di...; che il debitore qui convenuto ha conferito nella società di capitali.., e in data successiva al sorgere del credito, l appartamento sito a..., via..., n...., il tutto con atto stipulato in data..., ai rogiti del Notaio Dott.... del Collegio Notarile di...; che tale appartamento era l unico bene che il debitore aveva in proprietà; che il conferimento di tale bene all interno di una società di capitali costituisce atto di disposizione del patrimonio con pregiudizio dei creditori poiché, per giurisprudenza pacifica, trasforma un bene patrimoniale certo in capitale di rischio, con conseguente possibilità del creditore di agire con azione revocatoria ordinaria; che in ogni caso il debitore qui convenuto ha compiuto tale atto nella piena consapevolezza di recare pregiudizio all esponente, ed in particolare ciò emerge dalla circostanza che..(esporre le ragioni per le quali si ritiene che il debitore avesse conoscenza del pregiudizio che tale atto arrecava alle ragioni del creditore); che intende agire per far dichiarare inefficace nei suoi confronti il predetto atto di conferimento per potersi soddisfare esecutivamente sul bene sopra descritto; tutto ciò premesso CITA il Sig...., residente in..., via..., n...., e la società..., in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in..., via..., n...., a comparire innanzi al Tribunale di..., nell udienza del..., ore di rito, dinanzi al Giudice Istruttore che sarà designato ai sensi dell art. 168-bis c.p.c., con l invito 64

8 2. FORMULE DI ATTI GIUDIZIARI a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima della suddetta udienza ai sensi e nelle forme stabilite dall art. 166 c.p.c., con l avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui all art. 167 c.p.c. e che, in difetto di costituzione, si procederà in loro contumacia, per sentir accogliere le seguenti conclusioni: Voglia l Ill. mo Tribunale di...: dichiarare inefficace nei confronti della parte attrice il predetto atto di conferimento di bene in società di capitali, e precisamente (indicare gli estremi dell atto da revocare), con vittoria di spese, diritti ed onorari del presente giudizio oltre IVA a CPA come per legge. In via istruttoria chiede ammettersi prova testimoniale sui seguenti capitoli:... 3) Indica a testi i Sigg.... Offre in comunicazione e deposita in Cancelleria: copia dell atto di conferimento, certificato catastale,... lì... (Avv....) (PROCURA ALLE LITI) (RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE) Revocatoria ordinaria in ambito fallimentare TRIBUNALE DI... ATTO DI CITAZIONE La curatela del fallimento.., in persona del curatore.rappresentata e difesa in questo giudizio dall avv. e domiciliata in..., via..., n...., presso lo studio dello stesso, che lo rappresenta e difende per procura stesa in calce al presente atto (oppure a margine del presente atto) e da decreto di nomina ed autorizzazione alla lite da parte dell Ill.mo Giudice delegato dr., come da provvedimento che si produce PREMESSO che la società fallita, in data anteriore al fallimento, e precisamente in data ha concesso alla banca..pegno sulle seguenti somme di denaro, per un importo complessivo di...; che la concessione di tale pegno, privo di giustificazioni reali e relativo a debiti della società nècerti nèscaduti, ha costituito atto posto in essere con pregiudizio dei, e solo a favore di tale banca, per altro in violazione del principio di par conditio creditorum, che in ogni caso l operazione posta in essere è stata realizzata nella piena consapevolezza di recare pregiudizio ai creditori, ed in particolare ciò emerge dalla circostanza che..(esporre le 65

9 LA REVOCATORIA ORDINARIA E FALLIMENTARE ragioni per le quali si ritiene che la società e la banca avessero conoscenza del pregiudizio che tale atto arrecava alle ragioni degli altri creditori); che pertanto la curatela attrice intende agire per far dichiarare inefficace nei suoi confronti il predetto atto di conferimento di pegno per recuperare la somma corrispondente nell interessa della massa; tutto ciò premesso e ritenuto CITA La Banca..., in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in..., via..., n...., a comparire innanzi al Tribunale di..., nell udienza del..., ore di rito, dinanzi al Giudice Istruttore che sarà designato ai sensi dell art. 168-bis c.p.c., con l invito a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima della suddetta udienza ai sensi e nelle forme stabilite dall art. 166 c.p.c., con l avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui all art. 167 cod. proc. civ. e che, in difetto di costituzione, si procederà in sua contumacia, per sentir accogliere le seguenti conclusioni: Voglia l Ill. mo Tribunale di...: dichiarare inefficace nei confronti della curatela attrice il predetto atto di conferimento di pegno e precisamente (indicare gli estremi dell atto da revocare), con vittoria di spese, diritti ed onorari del presente giudizio oltre IVA a CPA come per legge. In via istruttoria chiede ammettersi prova testimoniale sui seguenti capitoli:... 3) Indica a testi i Sigg.... Offre in comunicazione e deposita in Cancelleria: copia dell atto di conferimento di pegno,... lì... (Avv....) (PROCURA ALLE LITI) (RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE) 66

10 2. FORMULE DI ATTI GIUDIZIARI Formula per agire esecutivamente contro il terzo proprietario dell immobile il cui contratto di vendita è stato revocato a seguito di azione revocatoria - Art. 603 c.p.c. 1 ATTO DI PRECETTO Il Sig...., elettivamente domiciliato in..., via..., n...., presso lo studio dell Avv.... che lo rappresenta e difende per procura stesa in calce al presente atto (oppure) a margine del presente atto PREMESSO che il creditore precettante vanta un credito di... nei confronti di... e tale credito è fondato su titolo esecutivo rappresentato da..(descrizione del titolo esecutivo per il quale si procede); che al contrario il debitore, per sottrarsi all adempimento dell obbligazione, ha donato (oppure costituito fondo patrimoniale, oppure concesso ipoteca, oppure conferito beni in società, ecc.. a seconda del caso) a..., il seguente immobile...; che tale atto è stato dal qui precettante impugnato con azione revocatoria dinanzi al tribunale di.., e quindi da codesto Tribunale revocato con sentenza del...n...., notificata in data.ed oggi passata in cosa giudicata e divenuta definitiva; che il debitore nel frattempo non ha provveduto a pagare il debito in questione; che, per il recupero del proprio credito, il precettante intende agire forzatamente, se necessario, anche contro il terzo proprietario, pignorando il predetto immobile, in quanto inefficace nei suoi confronti l atto sopra descritto e revocato dal Tribunale di..; tutto ciò premesso e ritenuto, il precettante, come sopra meglio identificato INTIMA al Sig...., residente in..., via..., n...., di pagare, nel termine di dieci giorni dalla notificazione del presente atto, la somma di..., (oltre le normali voci di spesa che seguono negli atti di precetto).. con l avvertimento che, in mancanza, si procederà ad esecuzione forzata anche contro il terzo proprietario dell immobile sopra descritto Sig...., al quale viene notificata contemporaneamente copia del titolo esecutivo sopra indicato e del presente precetto.... lì... (Avv....) (Procura alle liti, se necessaria) (La relazione di notificazione da utilizzare è quella per la contemporanea notifica del titolo esecutivo e del precetto, integrata in modo che la notifica avvenga non solo al debitore, ma anche al terzo proprietario). 1 LUIGI MATTEO BONAVOLONTÁ, Formulario della Tutela dei diritti, Milano, 2002,

11 Indice generale 1. L azione revocatoria ordinaria (Giuliano Scarselli, Giuseppe Camardi) 1.1 Funzione e natura dell azione revocatoria ordinaria... Pag Presupposti dell azione...» Segue: Esistenza di un diritto di credito...» Segue: Gli atti di disposizione del debitore colpiti dall inefficacia» Segue: Atto di costituzione di garanzie reali (pegno, ipoteca)..» Segue: Conferimento di beni in società...» Segue: Atto di divisione della cosa comune...» Segue: Contratto di transazione...» Segue: La revocatoria ordinaria contro il negozio costitutivo del fondo patrimoniale...» Segue: Atti di rinuncia (o abdicativi)...» Segue: Revoca del contratto preliminare...» Segue: Il pagamento di un debito scaduto...» Segue: La c.d. datio in solutum...» Segue: Doppia alienazione immobiliare e azione revocatoria...» Segue: Revocatoria a tutela di un credito litigioso...» Segue: Eventus damni...» Segue: Consilium fraudis...» Azione revocatoria ed azione di simulazione...» Aspetti processuali e sostanziali dell azione revocatoria ordinaria» Gli effetti della revoca nei confronti delle parti e dei terzi...» La responsabilità del terzo acquirente...» La revocatoria ordinaria in sede fallimentare...» La prescrizione dell azione revocatoria ordinaria...» 56

12 INDICE GENERALE 2. Formule di atti giudiziari (Giuliano Scarselli, Giuseppe Camardi) 2.1 Formule utilizzabili per promuovere l azione revocatoria ordinaria ex art c.c.... Pag Le nuove revocatorie fallimentari (Mariacarla Giorgetti, Federico Clemente) 3.1 Le modifiche normative...» Il periodo temporale rilevante, la prescrizione e la decadenza.» Le esenzioni...» I pagamenti di beni e servizi effettuati nell esercizio dell attività d impresa nei termini d uso...» Le rimesse effettuate su un conto corrente bancario, purché non abbiamo ridotto in maniera consistente e durevole l esposizione debitoria del fallito nei confronti della banca...» Le vendite a giusto prezzo d immobili ad uso abitativo, destinati a costituire l abitazione principale dell acquirente o dei suoi parenti e affini entro il terzo grado...» Il d.lgs. 122/2005 (Disposizioni per la tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti degli immobili da costruire)...» L art bis c.c...» Gli atti, i pagamenti e le garanzie concesse su beni del debitore purché posti in essere in esecuzione di un piano che appaia idoneo a consentire il risanamento dell esposizione debitoria dell impresa e ad assicurare il riequilibrio della sua situazione finanziaria e la cui ragionevolezza sia attestata ai sensi dell art bis, quarto comma, c.c....» Gli atti, i pagamenti e le garanzie posti in essere in esecuzione del concordato preventivo (dell amministrazione controllata), e dell accordo omologato ai sensi dell art. 182-bis...» I pagamenti dei corrispettivi per prestazioni di lavoro effettuate da dipendenti ed altri collaboratori, anche non subordinati, del fallito...» I pagamenti di debiti liquidi ed esigibili eseguiti alla scadenza per ottenere la prestazione di servizi strumentali all accesso alle procedure concorsuali di (amministrazione controllata e) concordato preventivo...» Gli effetti della revocatoria...» 98 6

13 INDICE GENERALE 4. Gli aspetti giudiziali della revocatoria (Mariacarla Giorgetti) 4.1 L atto di citazione in revocatoria fallimentare... Pag La prescrizione...» L istruzione probatoria: prova dell elemento oggettivo soggettivo e oggettivo della domanda revocatoria...» La natura della sentenza di revoca che decide sulla revocatoria» I contratti bancari e la revocatoria (Federico Clemente) 5.1 Premessa...» 133 Sezione I I contratti 5.2 Il conto corrente...» L apertura di credito...» L anticipazione bancaria...» Lo sconto...» Collocazione contrattuale delle più ricorrenti operazioni bancarie» Il castelletto...» L anticipazione salvo buon fine su ricevute bancarie...» L anticipazione su fatture...» La cessione del credito...» Le anticipazioni su crediti e sconto...» 158 Sezione II Le interpretazioni ante-riforma 5.7 La revocatoria delle rimesse su conto corrente ante-riforma...» Gli sviluppi dottrinali e giurisprudenziali...» Una possibile evoluzione del modello interpretativo vigente anteriforma...» Saldo contabile, per valuta, disponibile...» La determinazione dello scoperto di conto corrente...» Le operazioni bilanciate...» La determinazione del fido...» La revoca su conto corrente e la revoca sul conto anticipi...» 180 7

14 INDICE GENERALE 5.15 Il fido mobile... Pag Gli insoluti...» Gli addebiti di spese sul conto...» Il saldo infragiornaliero e il saldo di fine giornata...» Il servizio Pagobancomat e la carta di credito...» 187 Sezione III La nuova disciplina 5.20 Premessa...» La irrevocabilità delle rimesse...» La limitazione di cui all art. 70 l.f....» Prospettive di applicazione...» Un esempio pratico...» 203 Appendice...» 211 8

Art. 2901 - Condizioni

Art. 2901 - Condizioni Art. 2901 - Condizioni [I]. Il creditore, anche se il credito è soggetto a condizione o a termine, può domandare che siano dichiarati inefficaci nei suoi confronti gli atti di disposizione del patrimonio

Dettagli

Editrice PROPRETARIO EX ART. 2929-BIS C.C. (DOPO IL D.L. 83/2015) Formula annotata di Giulio SPINA TRIBUNALE DI...

Editrice PROPRETARIO EX ART. 2929-BIS C.C. (DOPO IL D.L. 83/2015) Formula annotata di Giulio SPINA TRIBUNALE DI... Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 24.9.2015 La Nuova Procedura Civile, 3, 2015 Editrice ATTO DI PIGNORAMENTO IMMOBILIARE CONTRO IL TERZO PROPRETARIO

Dettagli

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI L avv. Achille M.G. Cod. Fisc. BRN CLL 47C31 C971E, elettivamente domiciliato in al Corso Umberto I, 61 rappresentato e difeso da se medesimo ex art. 86 c.p.c.

Dettagli

Tribunale di. Atto di citazione **** della Sig.ra XXX, nata a... il. ed ivi residente in via,

Tribunale di. Atto di citazione **** della Sig.ra XXX, nata a... il. ed ivi residente in via, Tribunale di. Atto di citazione **** Nell interesse della Sig.ra XXX, nata a... il. ed ivi residente in via, n., c.f.:., rappresentata e difesa, come da procura a margine del presente atto dall'avv....

Dettagli

Azione revocatoria ordinaria

Azione revocatoria ordinaria INDICE SOMMARIO Parte Prima Azione revocatoria ordinaria VINCENZO VITALONE CAPITOLO PRIMO LA NATURA DELL AZIONE REVOCATORIA ORDINARIA........... pag. 3 CAPITOLO SECONDO GLI ATTI REVOCABILI 1. Le esclusioni............................»

Dettagli

Atto n. 23 Comparsa di costituzione e risposta. Cessione del credito Concordato preventivo

Atto n. 23 Comparsa di costituzione e risposta. Cessione del credito Concordato preventivo 476 Atto n. 23 Comparsa di costituzione e risposta. Cessione del credito Concordato preventivo di Claudia Mariani Traccia La società Alfa s.r.l., in data 10 novembre 2014, ha ceduto alla Gamma s.r.l. il

Dettagli

TRIBUNALE DI.. Atto di pignoramento presso terzi. di XXX S.r.l., in persona del proprio Legale Rappresentante pro-tempore Sig.

TRIBUNALE DI.. Atto di pignoramento presso terzi. di XXX S.r.l., in persona del proprio Legale Rappresentante pro-tempore Sig. TRIBUNALE DI.. Atto di pignoramento presso terzi di XXX S.r.l., in persona del proprio Legale Rappresentante pro-tempore Sig...., con sede a... in Via..., n..., p.i.:., rappresentata e difesa, come da

Dettagli

TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di

TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. ATTO DI COSTITUZIONE PARTE CIVILE Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di curatore del fallimento in liquidazione con sede in. Fall. N. G.D.. autorizzato

Dettagli

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Il Sig., nato a il, (c.f.: ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio dell Avv. (c.f.: pec: - fax ) che lo rappresenta e difende

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI MILANO ATTO DI CITAZIONE. rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in Milano, Via

TRIBUNALE CIVILE DI MILANO ATTO DI CITAZIONE. rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in Milano, Via TRIBUNALE CIVILE DI MILANO ATTO DI CITAZIONE La società ALFA S.P.A., P.I. 01020304050, in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in Milano, Via Monte di Pietà n. 15, presso

Dettagli

RISOLUZIONE N. 195/E

RISOLUZIONE N. 195/E RISOLUZIONE N. 195/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 maggio 2008 OGGETTO: Istanza di interpello - ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Modalità di esercizio delle variazioni IVA in

Dettagli

FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.)

FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.) FONDO PATRIMONIALE (artt. 167-171 C.C.) COSTITUZIONE AMMINISTRAZIONE EFFICACIA OPPONIBILITA REVOCATORIA CESSAZIONE REGIME FISCALE DOTT.SSA ALESSANDRA DE LEONARDIS OBIETTIVI DEL FONDO CONCETTO DI FAMIGLIA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di FIRENZE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di FIRENZE N. R.G. 12648/2010 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di FIRENZE Terza sezione CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Riccardo Guida, ha pronunciato la seguente:

Dettagli

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI ATTO DI CITAZIONE PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t e i n _ ( _ ), Via - CAP: ), con sede

Dettagli

Opponibilità di crediti futuri ed eventuali alla procedura di concordato preventivo

Opponibilità di crediti futuri ed eventuali alla procedura di concordato preventivo Opponibilità di crediti futuri ed eventuali alla procedura di concordato preventivo Tribunale di prato, 30 settembre 2014. Presidente relatore Maria Novella Legnaioli. Concordato preventivo - Cessione

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. e difeso dall Avv. (C.F.) fax., indirizzo PEC nel cui PREMESSO

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. e difeso dall Avv. (C.F.) fax., indirizzo PEC nel cui PREMESSO TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Il Sig. (Creditore) (C.F.) rappresentato e difeso dall Avv. (C.F.) fax, indirizzo PEC nel cui Studio, in Bologna,, ha eletto domicilio come

Dettagli

Indice analitico. Capitolo I. Sezione Prima IL TITOLO ESECUTIVO ED IL PRECETTO

Indice analitico. Capitolo I. Sezione Prima IL TITOLO ESECUTIVO ED IL PRECETTO 491 Prefazione... p. 9 Capitolo I IL TITOLO ESECUTIVO ED IL PRECETTO 1. Premessa...» 11 2. Il titolo esecutivo, definizione e funzione (art. 474 c.p.c.)...» 11 2.1 Contenuto del titolo esecutivo...» 12

Dettagli

Efficienza e attrattività del mercato immobiliare. Strumenti per agevolare il ritorno degli investitori

Efficienza e attrattività del mercato immobiliare. Strumenti per agevolare il ritorno degli investitori Efficienza e attrattività del mercato immobiliare. Strumenti per agevolare il ritorno degli investitori La riforma in tema di procedure esecutive Avv. Daniele Raynaud (Name Partner) Milano, 28 ottobre

Dettagli

CESPEC ORDINE AVVOCATI DI MILANO. 3 novembre 2015. Il versamento del saldo prezzo Avv. Gloria Gatti

CESPEC ORDINE AVVOCATI DI MILANO. 3 novembre 2015. Il versamento del saldo prezzo Avv. Gloria Gatti CESPEC ORDINE AVVOCATI DI MILANO 3 novembre 2015 Il versamento del saldo prezzo Avv. Gloria Gatti 1 Misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale (fac-simile predisposto dal consiglio nazionale forense)... 3 2. Dichiarazione

Dettagli

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 Le principali novità Iscrizione a ruolo del processo esecutivo per espropriazione (art. 518 co.6)

Dettagli

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE Tutti, tranne il debitore, possono partecipare alle vendite giudiziarie. Non occorre assistenza legale. Ogni immobile è stimato da un perito

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco Venier, ha pronunciato, ai sensi dell art. 281 sexies c.p.c., la seguente

Dettagli

SOMMARIO PARTE I IL RECUPERO DEI CREDITI IN AMBITO NAZIONALE

SOMMARIO PARTE I IL RECUPERO DEI CREDITI IN AMBITO NAZIONALE SOMMARIO Prefazione pag. 1 PARTE I IL RECUPERO DEI CREDITI IN AMBITO NAZIONALE CAPITOLO PRIMO FASE STRAGIUDIZIALE pag. 5 1. Aspetti preliminari pag. 7 F.1 Lettera di richiesta di certificato di residenza

Dettagli

www.unijuris.it R E P U B B L I C A I T A L I A N A

www.unijuris.it R E P U B B L I C A I T A L I A N A N. /09 R.A.C.C. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Udine, sezione civile, composto dai Signori Magistrati: dott. Alessandra BOTTAN PRESIDENTE dott. Gianfranco

Dettagli

Revocatorie Rimesse bancarie

Revocatorie Rimesse bancarie Revocatorie Rimesse bancarie 22 giugno 2004 Confronto su prassi giudiziaria e giurisprudenziale presso il Tribunle di Torre Annunziata Dott. Massimo Sequino Presupposto normativo Art. 67 comma 2 legge

Dettagli

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO I PROCESSO DI COGNIZIONE E PROCEDIMENTI SPECIALI E CAMERALI DAVANTI AI GIUDICI ORDINARI, AI GIUDICI AMMINISTRATIVI, TRIBUTARI E SPECIALI, AGLI ARBITRI D AUTORITÀ, COMMISSIONI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA SEZIONE IV SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA SEZIONE IV SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA SEZIONE IV nella persona del dott. Pier Paolo Lanni ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa civile iscritta

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5 INDICE SOMMARIO Prefazione........................................................ pag. 5 Costituzione in mora del debitore 1. Lettera di convocazione per tentativo di definizione bonaria...» 21 2. Lettera

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA. Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e

TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA. Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e disgiuntamente dall Avv. ********* e dall Avv. ************** ed elettivamente

Dettagli

DECRETO INGIUNTIVO PER RECUPERO CANONI. (In calce a citazione di sfratto)

DECRETO INGIUNTIVO PER RECUPERO CANONI. (In calce a citazione di sfratto) DECRETO INGIUNTIVO PER RECUPERO CANONI (In calce a citazione di sfratto) Ai sensi e per gli effetti di cui alla L. 23/12/1999 n.488 e succ. mod. si dichiara che il valore della presente controversia è

Dettagli

COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014

COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014 COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014 Con l entrata in vigore della riforma del processo esecutivo ex D.L. 132/2014, limitatamente agli aspetti pratici e in attesa di

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO Tribunale di Roma, Sez. Lavoro, 4 febbraio 2013 TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO Il Giudice designato, Dott. E. FOSCOLO Nelle cause riunite 16964/12 e 16966/12 TRA M.V. e M.G.S. Domiciliati in Roma, presso

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO NORMATIVA DI RIFERIMENTO CODICE CIVILE - LIBRO SESTO/TITOLO IV TITOLO IV DELLA TUTELA GIURISDIZIONALE DEI DIRITTI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 2907 ATTIVITÀ GIURISDIZIONALE Alla tutela giurisdizionale

Dettagli

A) In data.tizio e CAIO hanno concluso contratto di agenzia. B)Tutti i clienti del portafoglio di TIZIO hanno firmato gli allegati

A) In data.tizio e CAIO hanno concluso contratto di agenzia. B)Tutti i clienti del portafoglio di TIZIO hanno firmato gli allegati 7ULEXQDOH&LYLOHGL«$WWRGLFLWD]LRQH 3HU 7,=,2«se è una società indicare il legale rappresentante pro tempore) nato a..residente in. ( se è una società indicare la sede: con sede in via.) rappresentato e

Dettagli

Indice. 1 Gli effetti del fallimento sugli atti pregiudizievoli per i creditori ------------------------------- 3

Indice. 1 Gli effetti del fallimento sugli atti pregiudizievoli per i creditori ------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI DIRITTO FALLIMENTARE LEZIONE V GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUGLI ATTI PREGIUDIZIEVOLI PER I CREDITORI PROF. SIMONE LABONIA Indice 1 Gli effetti del fallimento sugli atti pregiudizievoli

Dettagli

L ESPROPRIAZIONE FORZATA

L ESPROPRIAZIONE FORZATA Capitolo XXIV L ESPROPRIAZIONE FORZATA Sommario: 1. Il pignoramento. 2. Le singole modalità di pignoramento. 3. Gli effetti del pignoramento. 4. Le vicende oggettive e soggettive del pignoramento. 5. L

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. Istante (nato/a, il / /, C.F.: ) residente in ( ), Via (CAP: ),

TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. Istante (nato/a, il / /, C.F.: ) residente in ( ), Via (CAP: ), TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Istante (nato/a, il / /, C.F.: ) residente in ( ), Via (CAP: ), rappresentato/a e difeso/a nel presente giudizio, giusta procura a margine del presente

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale (fac-simile predisposto dal consiglio nazionale forense)...3 2. Dichiarazione

Dettagli

UFFICIO UNICO PRESSO IL TRIBUNALE DI NUORO UFFICIO ESECUZIONI

UFFICIO UNICO PRESSO IL TRIBUNALE DI NUORO UFFICIO ESECUZIONI UFFICIO UNICO PRESSO IL TRIBUNALE DI NUORO Adempimenti per offerte reali e offerte per intimazione: OFFERTE REALI (1 ) (presso il domicilio del debitore) Predisporre la richiesta e il verbale di offerta

Dettagli

COLLEGIO DI MILANO FATTO

COLLEGIO DI MILANO FATTO COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente - Prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia - Prof. Avv. Emanuele Lucchini Guastalla

Dettagli

4. FONDO PATRIMONIALE E GRATUITÀ DELL ATTO DI DESTINAZIONE DEI BENI AI BISOGNI FAMILIARI

4. FONDO PATRIMONIALE E GRATUITÀ DELL ATTO DI DESTINAZIONE DEI BENI AI BISOGNI FAMILIARI 4. FONDO PATRIMONIALE E GRATUITÀ DELL ATTO DI DESTINAZIONE DEI BENI AI BISOGNI FAMILIARI 4 FONDO PATRIMONIALE E GRATUITÀ DELL ATTO DI DESTINAZIONE DEI BENI AI BISOGNI FAMILIARI. L ESPERIBILITÀ DELL AZIONE

Dettagli

TRIBUNALE DI BOLOGNA

TRIBUNALE DI BOLOGNA TRIBUNALE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO DI AUTOVEICOLO EX. ART. 521 BIS C.P.C. Il Sig. (creditore) nato a. il.. e residente in...., via.. n.. C.F.. elettivamente domiciliato in Bologna via.. n, presso

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco Venier, ha pronunciato, ai sensi dell art. 281 sexies c.p.c., la seguente

Dettagli

TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE - SEZIONE DISTACCATA DI CASERTA - GIUDICE DOTT. M. SANTISE (22 ottobre 2007)

TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE - SEZIONE DISTACCATA DI CASERTA - GIUDICE DOTT. M. SANTISE (22 ottobre 2007) TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE - SEZIONE DISTACCATA DI CASERTA - GIUDICE DOTT. M. SANTISE (22 ottobre 2007) (omissis) tra F.C. (omissis) e G.G. (omissis) ATTORE e Curatela del Fallimento M.C.G.

Dettagli

SCRITTURA PRIVATA AVENTE AD OGGETTO IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI PER IL RECUPERO DEI CREDITI INSOLUTI

SCRITTURA PRIVATA AVENTE AD OGGETTO IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI PER IL RECUPERO DEI CREDITI INSOLUTI SCHEMA CONVENZIONE ALLEGATO 1 SCRITTURA PRIVATA AVENTE AD OGGETTO IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI PER IL RECUPERO DEI CREDITI INSOLUTI L anno 2014, il giorno. del mese di, in Paternò (CT), nei

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO. Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari. Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti

TRIBUNALE DI MILANO. Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari. Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti TRIBUNALE DI MILANO Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti *** *** *** Nella procedura di espropriazione immobiliare n. 1211/2012 R.G.E. promossa da

Dettagli

Il mediatore creditizio ed il diritto della crisi d impresa. Dr. Matteo PANELLI

Il mediatore creditizio ed il diritto della crisi d impresa. Dr. Matteo PANELLI Il mediatore creditizio ed il diritto della crisi d impresa. Dr. Matteo PANELLI Indice Il mediatore creditizio ed il mondo imprenditoriale La riforma della legge fallimentare Il ciclo di vita dell impresa

Dettagli

L ESPROPRIAZIONE FORZATA

L ESPROPRIAZIONE FORZATA Capitolo XXIV L ESPROPRIAZIONE FORZATA Sommario: 1. Il pignoramento. 2. Le singole modalità di pignoramento. 3. Gli effetti del pignoramento. 4. Le vicende oggettive e soggettive del pignoramento. 5. L

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA. Nella causa iscritta al n. XXXX del Ruolo Generale degli Affari Contenziosi Civili TRA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA. Nella causa iscritta al n. XXXX del Ruolo Generale degli Affari Contenziosi Civili TRA Abstract: Il viaggiatore che voglia ottenere risarcimento del danno da vacanza rovinata determinato da inesatto adempimento del contratto di viaggio non deve agire contro l agenzia di viaggi quando questa

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO IMMOBILIARE. Istante ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C.F.: ) residente/con sede in ( ),

TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO IMMOBILIARE. Istante ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C.F.: ) residente/con sede in ( ), TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO IMMOBILIARE Istante ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C.F.: ) residente/con sede in ( ), Via (CAP: ), rappresentato/a e difeso/a nel presente giudizio, giusta procura

Dettagli

CORPUS IURIS FISCALIS. Agenzia delle Entrate Risoluzione n. 10 del 2006

CORPUS IURIS FISCALIS. Agenzia delle Entrate Risoluzione n. 10 del 2006 CORPUS IURIS FISCALIS Agenzia delle Entrate Risoluzione n. 10 del 2006 RISOLUZIONE DEL 17/01/2006 N. 10 Oggetto: Istanza d interpello - Curatela del Fallimento Immobiliare X S.r.L. Procedura esecutiva

Dettagli

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE 1 Entro 30 gg. dalla Comunicare all Agenzia delle Entrate la dichiarazione di fallimento sentenza di con modello di variazione dati (art. 35 Dpr 633/72). fallimento

Dettagli

Home page Sezione.fallimentare Diritto.finanziario

Home page Sezione.fallimentare Diritto.finanziario Home page Sezione.fallimentare Diritto.finanziario Tribunale di Mantova 6 aprile 2006 G.U. Dr. Laura De Simone. Responsabilità della banca Fideiussione Escussione del garante Diligenza, correttezza e buona

Dettagli

Il Tribunale di Udine, sezione civile, DECRETO

Il Tribunale di Udine, sezione civile, DECRETO Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati dott. Alessandra Bottan Griselli dott. Francesco Venier Presidente; Giudice dott. Mimma Grisafi Giudice

Dettagli

Roma, Alla Direzione regionale Roma, 21 aprile 2009 QUESITO

Roma, Alla Direzione regionale Roma, 21 aprile 2009 QUESITO RISOLUZIONE N. 105/E Roma, Alla Direzione regionale Roma, 21 aprile 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello - ART. 11, legge 27 luglio 2000, n.212. Art. 19 bis 1,

Dettagli

SEPARAZIONE E DIVORZIO

SEPARAZIONE E DIVORZIO CARLO GUGLIELMO IZZO con la collaborazione di ADRIANO IZZO, ANDREA FALZONE, VALERIO CIONI SEPARAZIONE E DIVORZIO Cacucci Editore - Bari 2009 INDICE Capitolo Primo Il procedimento di separazione giudiziale

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI RISCOSSIONE DEI TRIBUTI (codice )

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI RISCOSSIONE DEI TRIBUTI (codice ) Programma corso Pag 1 di 6 Ministero dell economia e delle finanze Scuola superiore dell economia e delle finanze Dipartimento delle scienze Tributarie Destinatari: partecipanti Corso CORSO DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

Scritto da Ciro Tadicini Martedì 14 Giugno 2011 20:55 - Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Giugno 2011 09:55

Scritto da Ciro Tadicini Martedì 14 Giugno 2011 20:55 - Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Giugno 2011 09:55 L'atto di costituzione del fondo patrimoniale, anche quando é posto in essere dagli stessi coniugi, costituisce un atto a titolo gratuito che può essere dichiarato inefficace nei confronti del creditore,

Dettagli

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE. A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE. A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca La fase introduttiva del processo Contenuto e forma dell atto di pignoramento Art. 492 cod. proc. civ. Corte di Cassazione n.

Dettagli

Schema della procedura d esecuzione

Schema della procedura d esecuzione Schema della procedura d esecuzione Soggetto responsabile per la fase Creditore Debitore Ufficio d esecuzione Giudice P I G N O R A M E N T O E S E C U Z I O N E Pagamento Avviso di pignoramento Esecuzione

Dettagli

TRIBUNALE DI MODENA SEZIONE DISTACCATA DI CARPI. YY spa e Confezioni ZZ srl, con avv.ti Alberto Lotti e Fabrizio Bulgarelli

TRIBUNALE DI MODENA SEZIONE DISTACCATA DI CARPI. YY spa e Confezioni ZZ srl, con avv.ti Alberto Lotti e Fabrizio Bulgarelli Provvedimenti cautelari Sequestro conservativo Sequestro conservativo di quote sociali - Pendenza di azione revocatoria verso conferimento di ramo d azienda Decreto ingiuntivo nella disponibilità del creditore

Dettagli

Lessico poco familiare

Lessico poco familiare STUDI NOTARILI APERTI Consulenze per acquistare casa in sicurezza Comprare casa senza rischi Lessico poco familiare Termine AGENTE o AGENZIA IMMOBILIARE AMMORTAMENTO CANCELLAZIONE DI IPOTECA CAPITALE CAPITOLATO

Dettagli

PRESENTAZIONE ONORARI APPROVATI DAL CONSIGLIO MODALITA DI OPINAMENTO CONVENZIONI PROMOSSE DALL ASSOCIAZIONE

PRESENTAZIONE ONORARI APPROVATI DAL CONSIGLIO MODALITA DI OPINAMENTO CONVENZIONI PROMOSSE DALL ASSOCIAZIONE Commissione n 6 AGGIORNAMENTI TARIFFARI, VIDIMAZIONE PARCELLE PRESENTAZIONE ONORARI APPROVATI DAL CONSIGLIO MODALITA DI OPINAMENTO CONVENZIONI PROMOSSE DALL ASSOCIAZIONE Reggio Emilia, 02 Febbraio 2011

Dettagli

Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice. dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha SENTENZA T R A

Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice. dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha SENTENZA T R A TRIBUNALE DI PALERMO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha pronunciato

Dettagli

Tribunale di Torino 1 febbraio 2008 Pres. Vigone, Est. Di Capua.

Tribunale di Torino 1 febbraio 2008 Pres. Vigone, Est. Di Capua. Tribunale di Torino 1 febbraio 2008 Pres. Vigone, Est. Di Capua. Società di persone Efficacia verso i soci del titolo esecutivo ottenuto nei confronti della società Iscrizione di ipoteca nei confronti

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. Prefazione... pag. XV Introduzione...» XXIII

INDICE - SOMMARIO. Prefazione... pag. XV Introduzione...» XXIII INDICE - SOMMARIO Prefazione... pag. XV Introduzione...» XXIII CAPITOLO I: La riforma della riscossione 1. La riforma della riscossione... pag. 1 2. L agente della riscossione: Riscossione s.p.a. ed il

Dettagli

Le novità nelle procedure esecutive, concorsuali e PGT introdotte dal convertito DL Giustizia per la crescita n. 83/2015

Le novità nelle procedure esecutive, concorsuali e PGT introdotte dal convertito DL Giustizia per la crescita n. 83/2015 Le novità nelle procedure esecutive, concorsuali e PGT introdotte dal convertito DL Giustizia per la crescita n. 83/2015 Relatore: Avv. Prof. Raffaella Muroni Docente di diritto processuale civile Università

Dettagli

L iscrizione di un ipoteca su un immobile a seguito di somme non pagate relative a sanzioni amministrative per violazioni al C.d.

L iscrizione di un ipoteca su un immobile a seguito di somme non pagate relative a sanzioni amministrative per violazioni al C.d. L iscrizione di un ipoteca su un immobile a seguito di somme non pagate relative a sanzioni amministrative per violazioni al C.d.S- problemi procedurali Come è noto l ipoteca è un diritto reale di garanzia

Dettagli

TRIBUNALE DI PALERMO SEZIONE FALLIMENTARE RICORSO EX ARTT. 80 E SS. D.LGS. 270/99. per conto e nell interesse di ABA HOME s.r.l., con sede in Palermo,

TRIBUNALE DI PALERMO SEZIONE FALLIMENTARE RICORSO EX ARTT. 80 E SS. D.LGS. 270/99. per conto e nell interesse di ABA HOME s.r.l., con sede in Palermo, TRIBUNALE DI PALERMO SEZIONE FALLIMENTARE RICORSO EX ARTT. 80 E SS. D.LGS. 270/99 per conto e nell interesse di ABA HOME s.r.l., con sede in Palermo, viale della Regione Siciliana, 4464, iscritta presso

Dettagli

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico.

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. 1. Come si viene a conoscenza delle vendite giudiziarie

Dettagli

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE A cura di Alessandro TORCINI 1 ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI predisporre i registri IVA entro 30 giorni dalla notifica, comunicare all Agenzia delle Entrate

Dettagli

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Il Tribunale adito, relativamente all eccezione sollevata, ritiene la propria competenza a giudicare della controversia ex art. 33, lett. u, c. cons. secondo il quale si presume la vessatorietà

Dettagli

Il procedimento di mediazione

Il procedimento di mediazione Il procedimento di mediazione 1 Informativa al cliente e procura alle liti (art. 4 D.Lgs. 28/2010, modif. ex art. 84, co. 1, D.L. n. 69/2013, conv., con modif., dalla L. n. 98/2013) INFORMATIVA EX ART.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MODENA IL GIUDICE S E N T E N Z A

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MODENA IL GIUDICE S E N T E N Z A Fallimento Revocatoria fallimentare: pagamenti e rimesse Rimesse su conto corrente bancario Conto scoperto (per sconfinamento dal fido o per insussistenza di apertura di credito) Saldo contabile o per

Dettagli

L IMPATTO DEL D.L. SVILUPPO SULLA CRISI D IMPRESA

L IMPATTO DEL D.L. SVILUPPO SULLA CRISI D IMPRESA Pubblicità L IMPATTO DEL D.L. SVILUPPO SULLA CRISI D IMPRESA PIANO ATTESTATO DI RISANAMENTO Il piano attestato di risanamento può essere pubblicato nel r.i. su richiesta del debitore. CONCORDATO PREVENTIVO

Dettagli

TRIBUNALE DI NAPOLI SEZIONE FALLIMENTARE ORDINANZA. nel procedimento n. 17597/2009 RG, avente ad oggetto: accertamento tecnico preventivo, e vertente

TRIBUNALE DI NAPOLI SEZIONE FALLIMENTARE ORDINANZA. nel procedimento n. 17597/2009 RG, avente ad oggetto: accertamento tecnico preventivo, e vertente Tribunale di Napoli - Sez. Fallimentare 7 agosto 2009 (data decisione), ord. TRIBUNALE DI NAPOLI SEZIONE FALLIMENTARE ORDINANZA nel procedimento n. 17597/2009 RG, avente ad oggetto: accertamento tecnico

Dettagli

La domanda dell'attrice è fondata. Lacadenzadeifattièlaseguente: -il30/9/1999lac.s.r.l.sottoscrivevauncontrattodicontocorrenteconlab.n. (doc.

La domanda dell'attrice è fondata. Lacadenzadeifattièlaseguente: -il30/9/1999lac.s.r.l.sottoscrivevauncontrattodicontocorrenteconlab.n. (doc. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI PADOVA SECONDA SEZIONE CIVILE Il Giudice Dott. Nicoletta Lolli ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa civile di Il grado iscritta a

Dettagli

Le azioni del Curatore: Il sistema delle revocatorie a tutela recuperatoria e della par condicio creditorum

Le azioni del Curatore: Il sistema delle revocatorie a tutela recuperatoria e della par condicio creditorum Le azioni del Curatore: Il sistema delle revocatorie a tutela recuperatoria e della par condicio creditorum Intervento AIGA Catanzaro 14 giugno 2013 Master Diritto fallimentare Santo Viotti Il curatore,

Dettagli

TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es.

TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es. TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es. AVVISO DI VENDITA Il professionista delegato dott. Guglielmo Calvi Moscardi - vista

Dettagli

Diritti di avvocato. Pagina 1 di 5

Diritti di avvocato. Pagina 1 di 5 TABELLA B - DIRITTI DI AVVOCATO (redatta dall'autore) I - PROCESSO DI COGNIZIONE E PROCEDIMENTI SPECIALI E CAMERALI DAVANTI AI GIUDICI ORDINARI, AI GIUDICI AMMINISTRATIVI, TRIBUTARI E SPECIALI, AGLI ARBITRI

Dettagli

Normativa sulla Trasparenza Bancaria. (T.U. Leggi Bancarie D.Lvo 385/93 e norme di attuazione)

Normativa sulla Trasparenza Bancaria. (T.U. Leggi Bancarie D.Lvo 385/93 e norme di attuazione) Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T.U. Leggi Bancarie D.Lvo 385/93 e norme di attuazione) G GARANZIE RICEVUTE FOGLIO INFORMATIVO SULLE OPERAZIONI E SERVIZI OFFERTI ALLA CLIENTELA FOGLIO INFORMATIVO

Dettagli

LA TUTELA DEL SOSTEGNO CREDITIZIO ALLE IMPRESE IN CRISI: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUTELA DEL SOSTEGNO CREDITIZIO ALLE IMPRESE IN CRISI: ISTRUZIONI PER L USO LA TUTELA DEL SOSTEGNO CREDITIZIO ALLE IMPRESE IN CRISI: ISTRUZIONI PER L USO di Giorgio Tarzia, Avvocato e professore Sommario: 1. Premessa - 2. Quali sono le impugnative non esperibili nel successivo

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985

REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985 REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985 INDICE-SOMMARIO 1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO. 2. LE GARANZIE PREVISTE DAL NOSTRO ORDINAMENTO. 2.1 Privilegi 2.2 Garanzie reali 3. LE GARANZIE

Dettagli

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE Allegato alla Nota Informativa FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE SEZIONE I: NORME GENERALI Articolo

Dettagli

EREDITÀ GIACENTE artt. 528 532 c.c.

EREDITÀ GIACENTE artt. 528 532 c.c. EREDITÀ GIACENTE artt. 528 532 c.c. Sommario 1. PREMESSA... 1 2. ART. 528 NOMINA CURATORE... 1 3. ATTIVITÀ DEL CURATORE DELL EREDITÀ GIACENTE: POTERI ED OBBLIGHI... 2 4. ART. 529 OBBLIGHI DEL CURATORE...

Dettagli

Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport

Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport IL C O L L E G I O A R B I T R A L E Avv. Enrico Ingrillì in qualità di Presidente del Collegio Arbitrale, nominato ai sensi del Regolamento di arbitrato

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE N. R.G. 2288/2011 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Marcello Pisanu ha pronunciato la seguente SENTENZA

Dettagli

CODICE CIVILE. Libro Sesto Della tutela dei diritti. Titolo IV Della tutela giurisdizionale dei diritti. Capo II Dell'esecuzione forzata

CODICE CIVILE. Libro Sesto Della tutela dei diritti. Titolo IV Della tutela giurisdizionale dei diritti. Capo II Dell'esecuzione forzata CODICE CIVILE Libro Sesto Della tutela dei diritti Titolo IV Della tutela giurisdizionale dei diritti Capo II Dell'esecuzione forzata Sezione I Dell'espropriazione 1 - Disposizioni generali Art. 2910.

Dettagli

STUDIO LEGALE AVV. FRANCESCOETTORE C.so Umberto I, 61 Tel.- Fax 0825-756566 e-mail: studiolegale @virgilio.it

STUDIO LEGALE AVV. FRANCESCOETTORE C.so Umberto I, 61 Tel.- Fax 0825-756566 e-mail: studiolegale @virgilio.it TRIBUNALE DI S. DEI ATTO DI CITAZIONE La sig.ra Carmela, rappresentata e difesa, giusta procura a margine del presente atto, dagli Avv.ti e Francesco Ettore anche disgiuntamente ed elettivamente domiciliata

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO - SEZIONE TERZA. nella persona del giudice unico Dott.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO - SEZIONE TERZA. nella persona del giudice unico Dott. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO - SEZIONE TERZA nella persona del giudice unico Dott. Manuela MASSENZ ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa civile

Dettagli

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 Le modifiche introdotte dal DL Sviluppo bis in materia concorsuale riguardano:

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE. La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P.

TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE. La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P. TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P. IVA/C.F..., in persona dell'amministratore unico, nonché legale rappresentante in carica pro tempore

Dettagli

Legge sulla tariffa notarile (del 26 novembre 2013)

Legge sulla tariffa notarile (del 26 novembre 2013) Legge sulla tariffa notarile (del 26 novembre 2013) 3.2.2.2 IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 5 aprile 2011 n. 6492 del Consiglio di Stato; visto il rapporto 13 novembre

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA DI NARO Provincia di Agrigento

MUNICIPIO DELLA CITTA DI NARO Provincia di Agrigento MUNICIPIO DELLA CITTA DI NARO Provincia di Agrigento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERA N. 57 DEL 08/11/2011 OGGETTO : Comune di Naro/ Puma Angelo. Autorizzazione a transigere. L anno duemilaundici

Dettagli

INDICE - SOMMARIO I. PREMESSA

INDICE - SOMMARIO I. PREMESSA INDICE - SOMMARIO I. PREMESSA 1. Revisione della normativa in materia di credito fondiario, edilizio e alle opere pubbliche, nell ambito della riforma in materia bancaria e creditizia. Impostazione e contenuti

Dettagli

IL RECUPERO IVA SUI CREDITI INESIGIBILI

IL RECUPERO IVA SUI CREDITI INESIGIBILI IL RECUPERO IVA SUI CREDITI INESIGIBILI 1 A R T. 2 6 D. P. R. 6 3 3 / 1 9 7 2 C O N D I Z I O N I T E R M I N I E M O N I T O R A G G I O W O R K S H O P GISI 8 O T T O B R E 2 0 1 4 Dott. Bellavite Pellegrini

Dettagli

VADEMECUM PER L'ISCRIZIONE A RUOLO IN VIA TELEMATICA DELLE PROCEDURE ESECUTIVE 4.5.2015

VADEMECUM PER L'ISCRIZIONE A RUOLO IN VIA TELEMATICA DELLE PROCEDURE ESECUTIVE 4.5.2015 VADEMECUM PER L'ISCRIZIONE A RUOLO IN VIA TELEMATICA DELLE PROCEDURE ESECUTIVE Prima edizione elaborata dalla Commissione Informatica del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Padova con la collaborazione

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XIII I REGIME PATRIMONIALE DEI CONIUGI Introduzione... 3 1 La scelta del regime patrimoniale... 7 Atto di matrimonio avanti all ufficiale di stato civile con scelta di separazione

Dettagli