La continuità aziendale tra crisi di impresa e amministrazione giudiziaria. Il ruolo del revisore legale e del professionista.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La continuità aziendale tra crisi di impresa e amministrazione giudiziaria. Il ruolo del revisore legale e del professionista."

Transcript

1 La continuità aziendale tra crisi di impresa e amministrazione giudiziaria. Il ruolo del revisore legale e del professionista. Dott. Domenico Merlino

2 Agenda Introduzione Richiamo a principi generali La responsabilità della direzione aziendale Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore La documentazione del lavoro Esempi Domande

3 Introduzione

4 Introduzione Lo scenario economico mondiale, unitamente a quello nazionale hanno di recente mostrato le evidenti difficoltà incontrate dalle imprese sia private che pubbliche nell onorare i loro debiti. La crisi del credito ed i successivi risvolti negativi hanno generato un rischio economico che potrebbe influire sulle realtà sottoposte a revisione.

5 Introduzione Nelle attuali condizioni di mercato la capacità di assicurare la continuità aziendale da parte di numerose aziende si è ridotta notevolmente. Il revisore, nella espressione del giudizio sul bilancio, utilizzerà l ISA 570 valutando tutti quegli aspetti che potrebbero in futuro non supportare le assunzioni del management sulla continuità aziendale.

6 Richiamo a principi generali

7 Richiamo a principi generali Nei principi contabili italiani, OIC 11, e nel codice civile, art bis: La valutazione delle voci deve essere effettuata secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione dell attività

8 Richiamo a principi generali Lo IAS 1 stabilisce che: Nella fase di preparazione del bilancio, la direzione aziendale deve effettuare una valutazione della capacità dell entità di continuare ad operare come un entità in funzionamento[ ]. Qualora la direzione aziendale sia a conoscenza, nel fare le proprie valutazioni, di significative incertezze relative a eventi o condizioni che possano comportare l insorgere di seri dubbi sulla capacità dell entità di continuare ad operare come un entità in funzionamento, tali incertezze devono essere evidenziate[ ].

9 Richiamo a principi generali Il presupposto della continuità aziendale è un principio fondamentale nella redazione del bilancio. Le attività e le passività vengono pertanto contabilizzate in base al presupposto che l impresa sia in grado di realizzare le proprie attività e far fronte alle proprie passività durante il normale svolgimento dell attività aziendale.

10 La responsabilità della direzione aziendale

11 La responsabilità della direzione aziendale La responsabilità della valutazione della esistenza del presupposto della continuità aziendale è in capo dalla Direzione dell impresa. Ciò può essere stabilità dalla legge, dai regolamenti, o dai principi applicati. Impresa senza difficoltà in passato Presenza di difficoltà Nessuna analisi di dettaglio Analisi di dettaglio con a supporto previsioni

12 La responsabilità della direzione aziendale La valutazione della direzione aziendale deve essere fatta su un prevedibile futuro (non meno di 12 mesi dalla data di chiusura del bilancio). Un soggetto aziendale è in continuità quando non vi sia: l intenzione o la necessità di metterla in liquidazione L intezione di cessare l attività o di assoggettarla a procedure concorsuali

13 La responsabilità della direzione aziendale Incertezza Esito di eventi futuri Circostanze future Necessità di esprimere un Giudizio in un dato momento

14 La responsabilità della direzione aziendale Altri indicatori Indicatori finanziari Indicatori gestionali

15 Richiamo a principi generali L informativa deve illustrare principi contabili adottati in ipotesi di non- going concern Mancano presupposti per accertare la Continuità Nessuna incertezza o dubbi significativi CdA Amministratore Ordine dei Dottori Commercialisti e Esistono delle incertezze ma la valutazione è appropriata Management include nell informativa le conclusioni sulla valutazione di going concern L informativa deve illustrare la natura specifica delle incertezze

16 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore

17 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore Qual è la responsabilità del revisore? Il revisore valuta l appropriato utilizzo del presupposto della continuità aziendale nella redazione del bilancio. Il revisore considera se ci sono significative incertezze sulla continuità aziendale che devono essere indicate in bilancio. Accesso a procedure concorsuali principale causa di azioni legali contro i revisori.

18 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore Pianificazione Comprensione dell impresa e del contesto in cui opera Esecuzione Procedure di revisione in risposta ai rischi identificati e valutati

19 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore Fase di revisione Procedura di revisione Esaminare la valutazione preliminare eventualmente predisposta dalla direzione Comprensione dell impresa e del contesto in cui opera Nel caso in cui la valutazione non sia ancora stata predisposta dalla direzione, discutere con la direzione su quali basi intendano utilizzare il presupposto della continuità aziendale Valutare la valutazione effettuata dalla direzione considerando: - il processo seguito - le assunzioni su cui si basa la valutazione - i piani d azione futuri

20 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore Fase di revisione Procedure di revisione in risposta ai rischi identificati e valutati Procedura di revisione Se sono identificati eventi e circostanze che possano far sorgere dubbi sulla continuità aziendale il revisore deve: a) esaminare e valutare i piani d azione b) raccogliere elementi probativi per confermare l esistenza d incertezze significative c) ottenere elementi probativi che confermino la fattibilità dei piani e il fatto che i piani miglioreranno la situazione d) analizzare gli eventi successivi e) ottenere dalla direzione attestazioni scritte sui piani futuri

21 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore In presenza di Dubbi Significativi Analisi di dettaglio Deve essere valutata l attendibilità dei dati Se l analisi dei flussi di cassa rappresenta una fattore significativo Se il sistema informativo è attendibile Devono essere valutate le assunzioni sottostanti i piani aziendali

22 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore Sulla base delle analisi condotte il revisore deve stabilire (ESERCIZIO DEL GIUDIZIO PROFESSIONALE) Esiste una incertezza significativa Esistono molteplici significative incertezze Un incertezza significativa è legata ad eventi o circostanze che, considerati singolarmente o nel loro insieme, possano far sorgere dei dubbi significativi riguardo alla continuità aziendale dell impresa.

23 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore Un incertezza significativa esiste quando la portata del suo effetto potenziale è tale che, a giudizio del revisore, si rende necessaria un informativa chiara sulla natura e sulle implicazioni di tale incertezza, affinché la presentazione del bilancio non sia fuorviante. [PR ]

24 Il principio di revisione 570 ed il ruolo del revisore Incertezza significativa descrive adeguatamente i principali eventi o circostanze che fanno sorgere dubbi sulla continuità evidenzia chiaramente che esiste un incertezza rilevante relativa ad eventi e circostanze Richiamo di informativa Giudizio del revisore Molteplici significative incertezze Impossibilità ad esprimere un giudizio Informativa carente Giudizio avverso

25 La documentazione del lavoro

26 La documentazione del lavoro Documentazione lavoro Principio di revisione n. 230 Documentazione oggettiva di quanto svolto, da chi, quando e come Piani previsionali (approvazione in CdA o altro organo equivalente) Corrispondenza elettronica parte della documentazione di revisione Il ruolo dell esperto

27 La documentazione del lavoro Le lettere di supporto dei Soci Elementi necessari: impegno(vincolatività) irrevocabilità determinatezza/determinabilità indirizzata agli amministratori Valutazione della capacità del dichiarante di far fronte ai propri impegni

28 Esempi

29 Esempi

30 Esempi

31 Esempi

32 Domande

La continuità aziendale

La continuità aziendale La continuità aziendale Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo Prof.ssa Stefania Servalli 1 PRINCIPI DI BILANCIO PRINCIPI FONDAMENTALI art. 2423 CHIAREZZA VERITA E CORRETTEZZA PRINCIPI

Dettagli

Procedure di valutazione del rischio e attività correlate...

Procedure di valutazione del rischio e attività correlate... PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 570 CONTINUITÀ AZIENDALE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva)

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 570 CONTINUITA AZIENDALE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 570 CONTINUITA AZIENDALE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 570 CONTINUITA AZIENDALE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva)

Dettagli

La continuità aziendale nell ambito della revisione legale dei conti

La continuità aziendale nell ambito della revisione legale dei conti La continuità aziendale nell ambito della revisione legale dei conti Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Bergamo, 26 ottobre 2012 Tutte le informazioni qui fornite sono di carattere

Dettagli

I principi di revisione con riferimento alle "valutazioni"

I principi di revisione con riferimento alle valutazioni I principi di revisione con riferimento alle "valutazioni" Milano, 19 dicembre 2016 Orazio Vagnozzi Partner KPMG e Coordinatore Gruppo Valutazioni Assirevi Introduzione Il principio di revisione sulle

Dettagli

LA CONTINUITA AZIENDALE. a cura di Giovanni Valcarenghi e Sergio Pellegrino

LA CONTINUITA AZIENDALE. a cura di Giovanni Valcarenghi e Sergio Pellegrino LA CONTINUITA AZIENDALE a cura di Giovanni Valcarenghi e Sergio Pellegrino Premessa La necessità di redigere un bilancio di esercizio significativo, specialmente ove il professionista rivesta la funzione

Dettagli

CAPITOLO VIII CONTINUITA AZIENDALE

CAPITOLO VIII CONTINUITA AZIENDALE CAPITOLO VIII CONTINUITA AZIENDALE 1 IL PRESUPPOSTO DELLA CONTINUITA AZIENDALE E UN PRINCIPIO ESSENZIALE AL FINE DELLA REDAZIONE DEL BILANCIO PREVISTO DALLE NORME CIVILISTICHE. (ART. 2423-BIS C.C.) 2 NELLA

Dettagli

CORSO I NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE: IMPATTO SUI BILANCI 2015 PREDISPOSTI SECONDO GLI OIC E GLI IAS/IFRS

CORSO I NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE: IMPATTO SUI BILANCI 2015 PREDISPOSTI SECONDO GLI OIC E GLI IAS/IFRS CORSO I NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE: IMPATTO SUI BILANCI 2015 PREDISPOSTI SECONDO GLI OIC E GLI IAS/IFRS L applicazione degli ISA Italia alla continuità aziendale Dott. Salvatore Apolito Dott.ssa Simona

Dettagli

LA MANCANZA DI CONTINUITA AZIENDALE

LA MANCANZA DI CONTINUITA AZIENDALE ASSOCIAZIONE GIUSLAVORISTI ITALIANI LA MANCANZA DI CONTINUITA AZIENDALE Prof. Riccardo Bauer CONTINUITA AZIENDALE Cosa è? Perché è importante? Stato dell arte Quali riferimenti sono validi per valutare

Dettagli

relazione di revisione 27 febbraio 2014

relazione di revisione 27 febbraio 2014 Redazione della relazione di revisione i 27 febbraio 2014 Indice Page Normativa e prassi professionale in Italia Normativa e prassi di riferimento in Italia 3 Contenuto dell art. 14 del D.Lgs. 39/2010

Dettagli

FRANCO ROSCINI VITALI VERIFICA DELLA CONTINUITA AZIENDALE

FRANCO ROSCINI VITALI VERIFICA DELLA CONTINUITA AZIENDALE FRANCO ROSCINI VITALI VERIFICA DELLA CONTINUITA AZIENDALE I bilanci relativi al 2011, in molti casi, devono affrontare il problema della continuità aziendale, che è la capacità dell impresa di continuare

Dettagli

AUDIT FOCUS. Caro Collega,

AUDIT FOCUS. Caro Collega, AUDIT FOCUS Caro Collega, dopo aver affrontato nelle precedenti circolari il ciclo del magazzino, portiamo alla vostra attenzione un argomento di fondamentale importanza per la redazione del bilancio e

Dettagli

ASSIREVI. I principi di revisione ISA Italia: la nuova relazione di revisione

ASSIREVI. I principi di revisione ISA Italia: la nuova relazione di revisione I principi di revisione ISA Italia: la nuova relazione di revisione Roma, 4 marzo 2015 Relatore Luisa Polignano, Responsabile Gruppo di Ricerca Principi di Revisione Assirevi Agenda Ø Principi di revisione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Presentazione...

INDICE SOMMARIO. pag. Presentazione... INDICE SOMMARIO Presentazione.......................................... pag. XIX 1. LA REVISIONE CONTABILE: INQUADRAMENTO E APPROCCIO AL RISCHIO 1. Il ruolo dei controlli interni ed esterni nell impresa.................

Dettagli

criticità e valutazione del Going Concern Roberta Provasi

criticità e valutazione del Going Concern Roberta Provasi Redigere il bilancio i in tempo di crisi: i criticità e valutazione del Going Concern Roberta Provasi Il principio della continuità aziendale: norme e principi di riferimento Normativa e Principi di Riferimento

Dettagli

INFORMAZIONI DA FORNIRE NELLE RELAZIONI FINANZIARIE. Dott. Carlo ONETO

INFORMAZIONI DA FORNIRE NELLE RELAZIONI FINANZIARIE. Dott. Carlo ONETO INFORMAZIONI DA FORNIRE NELLE RELAZIONI FINANZIARIE Dott. Carlo ONETO Diretta 23 febbraio 2009 CARATTERISTICHE QUALITATIVE DELLE INFORMAZIONI ECONOMICO-FINANZIARIE IFRS Le informazioni economicofinanziarie

Dettagli

La continuità aziendale Analisi casi aziendali

La continuità aziendale Analisi casi aziendali La continuità aziendale Analisi casi aziendali Intervento Dott. Lamberto Gadda Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo 1 ISA Italia n. 570 CONTINUITÀ AZIENDALE Sintesi del principio

Dettagli

RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE (ART. 14 DEL D.LGS. 27 GENNAIO 2010, N. 39)

RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE (ART. 14 DEL D.LGS. 27 GENNAIO 2010, N. 39) RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE (ART. 14 DEL D.LGS. 27 GENNAIO 2010, N. 39) Art. 14 - RELAZIONE DI REVISIONE E GIUDIZIO SUL BILANCIO Duplice compito del revisore legale: a) esprimere con apposita relazione

Dettagli

L attività di revisione legale e vigilanza del collegio sindacale in situazione di crisi di impresa

L attività di revisione legale e vigilanza del collegio sindacale in situazione di crisi di impresa L attività di revisione legale e vigilanza del collegio sindacale in situazione di crisi di impresa Fabio Mischi - Partner Audit Reconta Ernst & Young S.p.A. Fioranna Negri - Partner Audit PKF Italia S.p.A.

Dettagli

Gli elementi probativi della revisione documento 500

Gli elementi probativi della revisione documento 500 Gli elementi probativi della revisione documento 500 Per elementi probativi si intendono le informazioni che il revisore ottiene per giungere a conclusioni che gli permettano di formulare il proprio giudizio

Dettagli

IL BILANCIO D ESERCIZIO

IL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO funzione,analisi equilibri e attestazioni 1 L AZIENDA COME SISTEMA DI RISCHI LA GESTIONE AZIENDALE: - si svolge in un contesto di incessante cambiamento in presenza di RISCHI (esterni

Dettagli

DELIBERA IX/3856 DEL 25 LUGLIO 2012 REGIONE LOMBARDIA CHIARIMENTI SULLA TEMATICA DELLA CONTINUITÀ AZIENDALE

DELIBERA IX/3856 DEL 25 LUGLIO 2012 REGIONE LOMBARDIA CHIARIMENTI SULLA TEMATICA DELLA CONTINUITÀ AZIENDALE Documento di ricerca n. 176 DELIBERA IX/3856 DEL 25 LUGLIO 2012 REGIONE LOMBARDIA CHIARIMENTI SULLA TEMATICA DELLA CONTINUITÀ AZIENDALE 1. SCOPO DEL DOCUMENTO Confindustria Lombardia ha chiesto ad Assirevi

Dettagli

La valutazione della CONTINUITA AZIENDALE nell ambito della revisione legale dei conti

La valutazione della CONTINUITA AZIENDALE nell ambito della revisione legale dei conti S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La valutazione della CONTINUITA AZIENDALE nell ambito della revisione legale dei conti Fioranna Negri Partner PKF Italia S.p.A. Milano, 8 maggio 2013 S.A.F.

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Principi di Revisione Ottobre 2013

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Principi di Revisione Ottobre 2013 LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Principi di Revisione Ottobre 2013 Indice 1. Principi di revisione italiani 2. Principi di revisione internazionali 3. Tabella 2.1 - Il recepimento Consob di principi di revisione

Dettagli

Il principio della continuità aziendale

Il principio della continuità aziendale IL COMMERCIALISTA VENETO n. 194 MARZO / APRILE 2010 ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLE TRE VENEZIE INSERTO Il principio della continuità aziendale A cura di UNIONE

Dettagli

RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE AI SENSI DELL ART. 14 DEL D.LGS. 39/2010

RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE AI SENSI DELL ART. 14 DEL D.LGS. 39/2010 Piazza Borromeo,12 20123 Milano www.auditores.it AUDITORES Italy S.r.l RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE AI SENSI DELL ART. 14 DEL D.LGS. 39/2010 Ai Soci della GROWISH S.r.l. Relazione

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLA CONTINUITA AZIENDALE NELL AMBITO DELLA REVISIONE DELLE SOCIETA COOPERATIVE. Trento, 11 maggio 2017 Prof.

LA VALUTAZIONE DELLA CONTINUITA AZIENDALE NELL AMBITO DELLA REVISIONE DELLE SOCIETA COOPERATIVE. Trento, 11 maggio 2017 Prof. LA VALUTAZIONE DELLA CONTINUITA AZIENDALE NELL AMBITO DELLA REVISIONE DELLE SOCIETA COOPERATIVE Trento, 11 maggio 2017 Prof. Giorgio Rusticali Programma dell incontro DEFINIZIONE DI CONTINUITA AZIENDALE.

Dettagli

1. I compiti del Collegio Sindacale quale comitato per il controllo interno e la revisione contabile

1. I compiti del Collegio Sindacale quale comitato per il controllo interno e la revisione contabile Relazione sulle questioni fondamentali emerse in sede di revisione legale e, in particolare sulle carenze significative rilevate nel sistema di controllo interno in relazione al processo di informativa

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO ONLUS SEZIONE DI BRESCIA RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI al bilancio chiuso al 31/12/2016 Signori Soci, la responsabilità della redazione del rendiconto consuntivo in

Dettagli

Principi di comportamento del Collegio sindacale di società non quotate: Attività del collegio sindacale nella crisi di impresa

Principi di comportamento del Collegio sindacale di società non quotate: Attività del collegio sindacale nella crisi di impresa MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Commissione Procedure Concorsuali (Presidente R. Rordorf) ALLEGATO B Principi di comportamento del Collegio sindacale di società non quotate: Attività del collegio sindacale nella

Dettagli

Le verifiche sulla regolare tenuta della contabilità. Il principio SA Italia n. 250/b

Le verifiche sulla regolare tenuta della contabilità. Il principio SA Italia n. 250/b S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO INSIEME A MEZZOGIORNO Le verifiche sulla regolare tenuta della contabilità. Il principio SA Italia n. 250/b Daniele Bernardi, Antonella Bisestile Commissione

Dettagli

ISA Italia 505 Conferme esterne

ISA Italia 505 Conferme esterne ISA Italia 505 Conferme esterne Silvia Fiesoli Partner - Bologna Overview Utilizzo da parte del revisore delle procedure di conferma esterna Acquisire elementi probativi in conformità alle regole dei principi

Dettagli

SAFCO ENGINEERING SpA

SAFCO ENGINEERING SpA SAFCO ENGINEERING SpA RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE SUL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2016 Milano, 24 maggio 2017 SAFCO ENGINEERING SpA RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 501 ELEMENTI PROBATIVI CONSIDERAZIONI SPECIFICHE SU DETERMINATE VOCI

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 501 ELEMENTI PROBATIVI CONSIDERAZIONI SPECIFICHE SU DETERMINATE VOCI PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 501 ELEMENTI PROBATIVI CONSIDERAZIONI SPECIFICHE SU DETERMINATE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale

Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale Principio di Revisione (SA Italia) 250B Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale Matteo Maccari Manager Overview ISA 250B Introduzione e Obiettivo Definizioni Regole Contenuti delle

Dettagli

Casi pratici di determinazione della significatività. Documenti di pianificazione del lavoro

Casi pratici di determinazione della significatività. Documenti di pianificazione del lavoro COLLEGIO SINDACALE CON REVISIONE LEGALE NELLE PMI Casi pratici di determinazione della significatività. Documenti di pianificazione del lavoro 29 settembre 2014 Dott.ssa Laura Restelli Dottore commercialista

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 610 UTILIZZO DEL LAVORO DEI REVISORI INTERNI

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 610 UTILIZZO DEL LAVORO DEI REVISORI INTERNI PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 610 UTILIZZO DEL LAVORO DEI REVISORI INTERNI (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre

Dettagli

LA CONTINUITA AZIENDALE

LA CONTINUITA AZIENDALE COLLEGIO SINDACALE CON REVISIONE LEGALE NELLE PMI LA CONTINUITA AZIENDALE LUISA POLIGNANO 17 novembre 2014 Indice Principali aspetti, definizioni e principi generali per il revisore L informativa nella

Dettagli

RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE SUL BILANCIO CONSOLIDATO AI SENSI DEGLI ARTT. 14 E 16 DEL D.LGS , N. 39

RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE SUL BILANCIO CONSOLIDATO AI SENSI DEGLI ARTT. 14 E 16 DEL D.LGS , N. 39 RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE SUL BILANCIO CONSOLIDATO AI SENSI DEGLI ARTT. 14 E 16 DEL D.LGS. 27.1.2010, N. 39 Agli Azionisti della STEFANEL S.p.A. 1. Abbiamo svolto la revisione contabile del

Dettagli

METELLIA SERVIZI UNIPERSONALE S.R.L. Relazione del Revisore legale indipendente ai sensi dell art. 14 del D.lgs. del 27 gennaio 2010, n.

METELLIA SERVIZI UNIPERSONALE S.R.L. Relazione del Revisore legale indipendente ai sensi dell art. 14 del D.lgs. del 27 gennaio 2010, n. 111 112 METELLIA SERVIZI UNIPERSONALE S.R.L. Reg. Imp. 03734100658 Rea.317123 METELLIA SERVIZI UNIPERSONALE S.R.L. Sede in V.le G. MARCONI 52-84013 CAVA DE' TIRRENI (SA) - Capitale sociale Euro 100.000,00

Dettagli

LA NUOVA RELAZIONE DI REVISIONE SECONDO GLI ISA ITALIA. Dott. Stefano De Rosa

LA NUOVA RELAZIONE DI REVISIONE SECONDO GLI ISA ITALIA. Dott. Stefano De Rosa LA NUOVA RELAZIONE DI REVISIONE SECONDO GLI ISA ITALIA Dott. Stefano De Rosa NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE ISA ITALIA A partire dai bilanci 2015 trovano applicazione i principi

Dettagli

GESTIRE EFFICACEMENTE IL DEBITO: CONCORDATI STRAGIUDIZIALI, PIANI DI RISTRUTTURAZIONE E TRANSAZIONI FISCALI Il ruolo del professionista

GESTIRE EFFICACEMENTE IL DEBITO: CONCORDATI STRAGIUDIZIALI, PIANI DI RISTRUTTURAZIONE E TRANSAZIONI FISCALI Il ruolo del professionista GESTIRE EFFICACEMENTE IL DEBITO: CONCORDATI STRAGIUDIZIALI, PIANI DI RISTRUTTURAZIONE E TRANSAZIONI FISCALI Il ruolo del professionista Dott. Matteo Durola Martedì 14 Settembre 2010 ore 15,30 Assolombarda,

Dettagli

DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO REVISIONE. Page 1 of 6

DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO REVISIONE. Page 1 of 6 PROGRAMMA DEL CORSO PRINCIPIO DI REVISIONE DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO 1. Presentazione del corso La revisione Obiettivi del corso Programma del corso Testi consigliati PARTE I: NORMATIVA E ASPETTI

Dettagli

LA RELAZIONE DI REVISIONE: I RILIEVI E I RICHIAMI DI INFORMATIVA

LA RELAZIONE DI REVISIONE: I RILIEVI E I RICHIAMI DI INFORMATIVA LA RELAZIONE DI REVISIONE: I RILIEVI E I RICHIAMI DI INFORMATIVA Relatore: Prof. Marco Mainardi Empoli 1/04/2014 Relazione e Giudizi (art. 14 d.lgs.39/2010) Fonti della prassi professionale Comunicazione

Dettagli

Mercoledì 2 ottobre Giovedì 3 ottobre 2013

Mercoledì 2 ottobre Giovedì 3 ottobre 2013 1. Presentazione del corso La revisione Obiettivi del corso Programma del corso Testi consigliati PARTE I: NORMATIVA E ASPETTI GIURIDICI DEL CONTROLLO LEGALE E CONTABILE 2 ottobre 2013 11-13 15 1. Slide

Dettagli

S.T.E.P. BUDRIO S.r.l. in liquidazione

S.T.E.P. BUDRIO S.r.l. in liquidazione S.T.E.P. BUDRIO S.r.l. in liquidazione Reg. Imp. di Bologna 02848531204 Rea BO 472206 Sede in Piazza Filopanti 11 40054 Budrio (BO) Capitale sociale Euro 52.000,00 RELAZIONE DEL REVISORE DEI CONTI ai sensi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA (Ai sensi dell art.114 comma 5 del D. LGS. n.58/1998)

COMUNICATO STAMPA (Ai sensi dell art.114 comma 5 del D. LGS. n.58/1998) COMUNICATO STAMPA (Ai sensi dell art.114 comma 5 del D. LGS. n.58/1998) Porcari (LU), 7 aprile 2014 - Si rende noto che la Relazione Finanziaria annuale al 31 dicembre 2013, composta da Relazione sulla

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 510 PRIMI INCARICHI DI REVISIONE CONTABILE - SALDI DI APERTURA

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 510 PRIMI INCARICHI DI REVISIONE CONTABILE - SALDI DI APERTURA PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 510 PRIMI INCARICHI DI REVISIONE CONTABILE - SALDI DI APERTURA (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

La relazione finale ed il giudizio del revisore

La relazione finale ed il giudizio del revisore CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La relazione finale ed il giudizio del revisore Dott. Pierluigi Vitelli Dott. Pierpaolo Mosca Napoli, 13 novembre 2014 LE MODALITÁ DI REDAZIONE DELLA RELAZIONE DI REVISIONE

Dettagli

SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA

SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA Sede Legale: PIAZZA LIBERTA' 1 - VARESE (VA) Iscritta al Registro Imprese di: VARESE C.F. e numero iscrizione: 00322250127 Iscritta al R.E.A. di VARESE

Dettagli

Banca di Teramo di Credito Cooperativo S.C. Bilancio dell esercizio 2009 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE

Banca di Teramo di Credito Cooperativo S.C. Bilancio dell esercizio 2009 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE Signori soci della Banca di Teramo Credito Cooperativo, il Collegio Sindacale, interamente costituito da Revisori Contabili iscritti nel

Dettagli

DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO

DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO PROGRAMMA DEL CORSO TECNICHE DI REVISIONE AZIENDALE (P. SCHIAVI) 1. Presentazione del corso La revisione Obiettivi del corso Programma del corso Testi consigliati PARTE I: NORMATIVA E ASPETTI GIURIDICI

Dettagli

RIVIERA DELLE PALME S.C.R.L.

RIVIERA DELLE PALME S.C.R.L. RIVIERA DELLE PALME S.C.R.L. Sede in San Benedetto del Tronto Viale delle Tamerici 5 Capitale Sociale versato Euro 120.000,00 Iscritto alla C.C.I.A.A. di ASCOLI PICENO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro

Dettagli

Relazione del Revisore Unico dei Conti. sul bilancio chiuso il 31 dicembre 2014 del Consorzio Ecologico del Cuneese (C.E.C.)

Relazione del Revisore Unico dei Conti. sul bilancio chiuso il 31 dicembre 2014 del Consorzio Ecologico del Cuneese (C.E.C.) Relazione del Revisore Unico dei Conti sul bilancio chiuso il 31 dicembre 2014 del Consorzio Ecologico del Cuneese (C.E.C.) Con Sede legale in Cuneo Via Roma n. 28 Registro imprese di Cuneo e Codice fiscale

Dettagli

Gli strumenti della revisione: le conferme esterne (ISA 505)

Gli strumenti della revisione: le conferme esterne (ISA 505) CONVEGNO LA REVISIONE LEGALE IN ITALIA DOPO IL D.LGS. 135/2016 GIOVEDI 13 luglio 2017 Gli strumenti della revisione: le conferme esterne (ISA 505) RELATORE: Dott. Giuliano Terenghi Principio di revisione

Dettagli

Data delle attestazioni scritte e periodo amministrativo (o periodi amministrativi) Forma delle attestazioni scritte...

Data delle attestazioni scritte e periodo amministrativo (o periodi amministrativi) Forma delle attestazioni scritte... PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 580 ATTESTAZIONI SCRITTE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva)

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 580 ATTESTAZIONI SCRITTE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 580 ATTESTAZIONI SCRITTE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 580 ATTESTAZIONI SCRITTE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva)

Dettagli

c) i rapporti verso parti correlate della Società e del gruppo ad essa facente capo;

c) i rapporti verso parti correlate della Società e del gruppo ad essa facente capo; BOLLETTINO CONSOB 16-31 LUGLIO 2016 RICHIESTE DI DIVULGAZIONE DI INFORMAZIONI AI SENSI DELL'ART. 114 DEL DECRETO LEGISLATIVO 24 FEBBRAIO 1998, N. 58 Gruppo Waste Italia Spa - Con riferimento alla relazione

Dettagli

Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio All Assemblea dei Soci di Veneto Promozione S.C.P.A. Premessa Il Collegio sindacale, nell

Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio All Assemblea dei Soci di Veneto Promozione S.C.P.A. Premessa Il Collegio sindacale, nell Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio 31.12.2016 All Assemblea dei Soci di Veneto Promozione S.C.P.A. Premessa Il Collegio sindacale, nell esercizio chiuso al 31.12.2016, ha svolto sia le funzioni

Dettagli

Considerazioni relative all accettazione dell incarico... Considerazioni relative alla pianificazione e allo svolgimento della revisione

Considerazioni relative all accettazione dell incarico... Considerazioni relative alla pianificazione e allo svolgimento della revisione Principio di revisione internazionale (ISA) N. 800 CONSIDERAZIONI SPECIFICHE DI UN BILANCIO REDATTO IN CONFORMITà AD UN QUADRO NORMATIVO SULL INFORMAZIONE FINANZIARIA (In vigore per le revisioni contabili

Dettagli

RELAZIONE DEL REVISORE UNICO AL BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31/12/2016

RELAZIONE DEL REVISORE UNICO AL BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31/12/2016 AZIENDA SPECIALE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA FUTURA Sede Legale Via Cattaneo n. 1 Pioltello (MI) Capitale sociale euro 20.000,00 i.v. Codice Fiscale e Partita Iva: 12547300157 RELAZIONE DEL REVISORE

Dettagli

CONSORZIO DI BACINO VERONA 2 DEL QUADRILATERO. Sede legale C.so Garibaldi 24, Villafranca di Verona

CONSORZIO DI BACINO VERONA 2 DEL QUADRILATERO. Sede legale C.so Garibaldi 24, Villafranca di Verona CONSORZIO DI BACINO VERONA 2 DEL QUADRILATERO Sede legale C.so Garibaldi 24, Villafranca di Verona Iscritta Reg. Imprese di Verona - Codice Fiscale e n. iscrizione 02795630231 Capitale sociale 268.557,63

Dettagli

SCHEDA TECNICA 1. NATURA DELL INCARICO

SCHEDA TECNICA 1. NATURA DELL INCARICO SCHEDA TECNICA all.1 1. NATURA DELL INCARICO L oggetto dell incarico consiste nell'espletamento delle attività di revisione contabile per gli esercizi 2015/2016/2017 con l obiettivo di esprimere un giudizio

Dettagli

DAVIDE CAMPARI MILANO S.p.A.

DAVIDE CAMPARI MILANO S.p.A. Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2007 pagina 1 di 6 DAVIDE CAMPARI MILANO S.p.A. sede in via Filippo Turati, 27 MILANO Capitale Sociale 29.040.000 Euro Codice Fiscale Registro Imprese 06672120158 REA

Dettagli

Procedure relative al sistema di controllo interno sull informativa finanziaria

Procedure relative al sistema di controllo interno sull informativa finanziaria ALLEGATO RICHIESTE INSERITE NELLA SCHEDA DI CONTROLLO CON RIFERIMENTO AL CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA Premessa. Le risposte alle domande della presente sezione Controllo interno sull

Dettagli

IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE LA VERIFICA DEI SALDI D APERTURA A SEGUITO DELL ASSUNZIONE DI UN NUOVO INCARICO

IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE LA VERIFICA DEI SALDI D APERTURA A SEGUITO DELL ASSUNZIONE DI UN NUOVO INCARICO IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE

Dettagli

SOMMARIO. Abstract... pag. V Prefazione...» VII INTRODUZIONE

SOMMARIO. Abstract... pag. V Prefazione...» VII INTRODUZIONE SOMMARIO Abstract... pag. V Prefazione...» VII INTRODUZIONE Evoluzione storica della revisione legale dei conti... pag. 1 La revisione in Italia: evoluzione normativa ed organismi competenti...» 1 La revisione

Dettagli

TECNICA DELLA REVISIONE AZIENDALE PROGREDITO

TECNICA DELLA REVISIONE AZIENDALE PROGREDITO TECNICA DELLA REVISIONE AZIENDALE Maurizio Lonati Patrizia Cappato Università di Pavia Laurea Specialistica in Economia e Legislazione d Impresa 1 TECNICA DELLA REVISIONE AZIENDALE INTRODUZIONE 2 1 OBIETTIVO

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL BILANCIO. Allegato 7

VERBALE DI VERIFICA DEL BILANCIO. Allegato 7 VERBALE DI VERIFICA DEL BILANCIO Allegato 7 REVISIONE CONTABILE DEL BILANCI D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 200X I. OGGETTO DELL INCARICO Con riferimento all incarico conferitoci, ai sensi e per gli effetti

Dettagli

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti ENERGIAINRETE S.P.A. Sede Legale: VIA GEN. GIRLANDO, N. 5/B - COMISO (RG) Iscritta al Registro Imprese di: RAGUSA C.F. e numero iscrizione: 01549410882 Iscritta al R.E.A. di RAGUSA n. 128556 Capitale Sociale

Dettagli

Comunicazione con i responsabili delle attività di governance...

Comunicazione con i responsabili delle attività di governance... PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 706 Richiami d informativa e paragrafi relativi ad altri aspetti nella relazione (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi

Dettagli

Relazione del Collegio sindacale esercente attività di revisione legale dei conti

Relazione del Collegio sindacale esercente attività di revisione legale dei conti Reg. Imp. 04533490829 Rea.0202607 SO.SVI.MA S.P.A. Sede in VIALE RISORGIMENTO 13B - 90020 CASTELLANA SICULA (PA) Capitale sociale Euro di cui Euro 130.005,00 versati Relazione del Collegio sindacale esercente

Dettagli

Principi di revisione nazionali SA 250B e SA 720B

Principi di revisione nazionali SA 250B e SA 720B Roma, 4 marzo 2015 L adozione dei principi professionali in materia di revisione ISA Italia: quale ruolo nella regolamentazione del mercato dei servizi di revisione? Prof. Raffaele D Alessio (Presidente

Dettagli

Revisione Aziendale. Parte metodologica LA PIANIFICAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE

Revisione Aziendale. Parte metodologica LA PIANIFICAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE Revisione Aziendale Parte metodologica LA PIANIFICAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE 1 ATTIVITA PRELIMINARI DELL INCARICO ALL INIZIO DELL INCARICO IL REVISORE DEVE: SVOLGERE PROCEDURE RIGUARDANTI

Dettagli

Relazione dell Organo di controllo

Relazione dell Organo di controllo CONFALONIERI S.P.A. - Societa' con unico socio Sede Legale: VIA PROVINCIALE N. 2 - FILAGO (BG) Iscritta al Registro Imprese di: BERGAMO C.F. e numero iscrizione: 00725270151 Iscritta al R.E.A. di BERGAMO

Dettagli

CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Gli Eventi Successivi alla data di chiusura del bilancio. Dott. Franco Raddi Dott.

CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Gli Eventi Successivi alla data di chiusura del bilancio. Dott. Franco Raddi Dott. CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Gli Eventi Successivi alla data di chiusura del bilancio Dott. Franco Raddi Dott. Nicola Taranto Napoli, 13 novembre 2014 1 Fonti Normative Art 2428 comma 2 del Cod.

Dettagli

PARERE DEL REVISORE CONTABILE BILANCIO DI PREVISIONE 2017

PARERE DEL REVISORE CONTABILE BILANCIO DI PREVISIONE 2017 BILANCIO DI PREVISIONE 2017 Ordine degli Psicologi della Regione Marche PARERE DEL REVISORE CONTABILE sul BILANCIO DI PREVISIONE 2017 e documenti allegati L ORGANO DI REVISIONE Dott. Giovanni Spadola Relazione

Dettagli

Premessa: Mauro Polin Partner - Padova. Principi di Revisione Isa Italia Grant Thornton International Ltd. All rights reserved.

Premessa: Mauro Polin Partner - Padova. Principi di Revisione Isa Italia Grant Thornton International Ltd. All rights reserved. Premessa: Principi di Revisione Isa Italia Mauro Polin Partner - Padova I principi di revisione internazionali (ISA Italia) sono elaborati ai sensi dell'art. 11, co. 3, del D.Lgs. 39/10 e sono costituiti

Dettagli

Corso di Revisione Aziendale

Corso di Revisione Aziendale Facoltà di Economia Università del Salento Corso di Revisione Aziendale Prof. Carmine VIOLA Anno Accademico 2014/2015 STRUMENTI DI REVISIONE Principi Contabili Principi di Revisione 2 I Principi Contabili

Dettagli

CENTRO ITTICO TARANTINO SPA. RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI SUL BILANCIO AL 31/12/2013 ai sensi dell'art del Codice civile

CENTRO ITTICO TARANTINO SPA. RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI SUL BILANCIO AL 31/12/2013 ai sensi dell'art del Codice civile CENTRO ITTICO TARANTINO SPA Sede in via delle Fornaci 4-74123 TARANTO (TA) Capitale sociale Euro 158.436,50 i.v. RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI SUL BILANCIO AL 31/12/2013 ai sensi dell'art. 2429 del

Dettagli

Continuità Aziendale. La continuità aziendale nei programmi di ristrutturazione del debito. Palermo, 18 maggio 2012 Calogero Di Carlo

Continuità Aziendale. La continuità aziendale nei programmi di ristrutturazione del debito. Palermo, 18 maggio 2012 Calogero Di Carlo Ordine dei Dottori Commercialisti e Continuità Aziendale La continuità aziendale nei programmi di ristrutturazione del debito Palermo, 18 maggio 2012 Calogero Di Carlo Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

La relazione del revisore legale sul bilancio

La relazione del revisore legale sul bilancio legale sul bilancio A cura di Marco Bozzola Verona, 24 marzo 2012 1 legale sul bilancio Verona 24 marzo 2012 o significatività Il compito non è quello di rivedere ogni singola transazione o calcolo effettuato

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE N 320. Significatività

PRINCIPIO DI REVISIONE N 320. Significatività PRINCIPIO DI REVISIONE N 320 Significatività Significatività Principio Revisione n 320 gli errori, incluse le omissioni, sono considerati significativi se ci si possa ragionevolmente attendere che essi,

Dettagli

Relazione del Collegio sindacale esercente attività di revisione legale dei conti

Relazione del Collegio sindacale esercente attività di revisione legale dei conti ISTITUTO CODIVILLA PUTTI DI CORTINA SPA Società soggetta a direzione e coordinamento ex art. 2497 c.c. della ULSS n. 1 di Belluno Sede Legale Via Codivilla n 1 Cortina (BL) Capitale sociale Euro 4.552.000,00

Dettagli

LA RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE

LA RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE LA RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE DA CERTIFICAZIONE A RELAZIONE DI REVISIONE Certificazione Giudizio (art. 156 D.Lgs. 58/98) 1. Senza rilievi 2. Con rilievi 3. Negativo Con Motivi 4. Impossibilità

Dettagli

IL PROCESSO DI REVISIONE AZIENDALE

IL PROCESSO DI REVISIONE AZIENDALE 1 IL PROCESSO DI REVISIONE AZIENDALE 2 0 Valutazione preliminare dell azienda 1 Pianificazione della revisione 2 Definizione degli obiettivi di revisione 3 Analisi e valutazione del sistema di controllo

Dettagli

RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE

RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE Al Consiglio di Amministrazione della GRUPPO MINERALI S.p.A. 1. Abbiamo svolto la revisione contabile del bilancio consolidato intermedio costituito dallo stato patrimoniale

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Gli elementi

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Gli elementi LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Gli elementi probativi di controllo Ottobre 2013 Indice 1. La natura delle procedure di revisione (principio di revisione n. 500) 2. Procedure per ottenere elementi probativi

Dettagli

La revisione del bilancio. di Fabrizio Bava

La revisione del bilancio. di Fabrizio Bava La revisione del bilancio di Fabrizio Bava 1 Fonti: art. 10 e 11 D.Lgs 39/2010 La revisione legale è svolta in conformità ai principi di revisione adottati dalla Commissione europea ai sensi dell articolo

Dettagli

LA COMPOSIZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

LA COMPOSIZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO Obiettivi Documenti LA COMPOSIZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO Relazione sulla gestione Parte descrittiva Nota integrativa Bilancio d esercizio Parte contabile Stato patrimoniale Conto economico Ipotesi

Dettagli

L applicazione dei principi di revisione internazionale ISA Italia nelle Imprese di dimensioni minori

L applicazione dei principi di revisione internazionale ISA Italia nelle Imprese di dimensioni minori L applicazione dei principi di revisione internazionale ISA Italia nelle Imprese di dimensioni minori Daniele Bernardi Dottore commercialista, revisore legale, Presidente Commissione controllo societario

Dettagli

PARERE DEL REVISORE CONTABILE BILANCIO DI PREVISIONE 2016

PARERE DEL REVISORE CONTABILE BILANCIO DI PREVISIONE 2016 BILANCIO DI PREVISIONE 2016 Ordine degli Psicologi della Regione Marche PARERE DEL REVISORE CONTABILE sul BILANCIO DI PREVISIONE 2016 e documenti allegati L ORGANO DI REVISIONE Dott. Giovanni Spadola Relazione

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE. PARTE PRIMA: Relazione ai sensi dell art. 14 del Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 39.

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE. PARTE PRIMA: Relazione ai sensi dell art. 14 del Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 39. Falconara Marittima RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE Signori soci della Banca di Credito Cooperativo di Falconara Marittima, PARTE PRIMA: Relazione ai sensi dell art. 14 del Decreto Legislativo 27 gennaio

Dettagli

CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Verifiche da svolgere in relazione alla continuità aziendale. Dott. Franco Raddi Dott.

CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Verifiche da svolgere in relazione alla continuità aziendale. Dott. Franco Raddi Dott. CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Verifiche da svolgere in relazione alla continuità aziendale Dott. Franco Raddi Dott. Nicola Taranto Napoli, 13 novembre 2014 1 Sommario 1. Definizione di continuità

Dettagli

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva)

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva) PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 600 LA REVISIONE DEL BILANCIO DEL GRUPPO - CONSIDERAZIONI SPECIFICHE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che

Dettagli

Contabilità e Bilancio Edizione 2010/2011. I principi generali e particolari di valutazione

Contabilità e Bilancio Edizione 2010/2011. I principi generali e particolari di valutazione Contabilità e Bilancio Edizione 2010/2011 I principi generali e particolari di valutazione 1 2 Clausole generali Art. 2423 c.c. Principi generali Art. 2423 bis c.c. Le regole specifiche Art. 2426 c.c.

Dettagli

La fattibilità del piano e la relazione del professionista ex art. 161 L.F. Forlì 11 dicembre 2009

La fattibilità del piano e la relazione del professionista ex art. 161 L.F. Forlì 11 dicembre 2009 La fattibilità del piano e la relazione del professionista ex art. 161 L.F. Università degli studi di Bologna, Facoltà di Economia di Forlì Procedure di composizione negoziale della crisi d impresa Caratteristiche

Dettagli

Continuità aziendale

Continuità aziendale Continuità aziendale G. Manzana www.manzana.it Continuità aziendale Codice Civile e principi contabili nazionali Art. 2423-bis - Principi di redazione del bilancio Art. 2428 - Relazione sulla gestione

Dettagli

LE ATTIVITÀ DI REVISIONE CONTABILE SUI DATI FINANZIARI RICHIESTE PER SCOPI SPECIFICI

LE ATTIVITÀ DI REVISIONE CONTABILE SUI DATI FINANZIARI RICHIESTE PER SCOPI SPECIFICI Documento di ricerca n. 178 LE ATTIVITÀ DI REVISIONE CONTABILE SUI DATI FINANZIARI RICHIESTE PER SCOPI SPECIFICI 1. PREMESSA Questo documento si propone di definire linee guida per la redazione della relazione

Dettagli

All Assemblea dei Soci della Azienda Turistica Locale Del Cuneese A.T.L. soc. Cons.

All Assemblea dei Soci della Azienda Turistica Locale Del Cuneese A.T.L. soc. Cons. AZIENDA TURISTICA LOCALE del CUNEESE Valli Alpine e Città d Arte Soc. Consortile a R.L. Sede Legale: Via Vittorio Amedeo II, 8/A 12100 CUNEO (CN) Registro Imprese di Cuneo n. 02597450044 Part. IVA / Cod.

Dettagli