ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 17 IL BILANCIO CONSOLIDATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 17 IL BILANCIO CONSOLIDATO"

Transcript

1 ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 17 IL BILANCIO CONSOLIDATO A cura di Chiara Mancini L attribuzione dell utile di pertinenza di terzi. Esercizi riepilogativi ESERCIZIO /1 Testo In data 01/01/X la società DELTA acquista una partecipazione del 60% in OMEGA al prezzo di Il patrimonio netto contabile di OMEGA alla data dell operazione risulta così composto: capitale sociale: ; riserve: La differenza esistente tra il prezzo di acquisto della partecipazione e la corrispondente frazione di patrimonio netto si giustifica per le differenze tra fair value e valori contabili degli assets nel seguito indicate (valori in ): Fair value Valore netto contabile Vita utile residua Fabbricati anni L eventuale differenza positiva di consolidamento è considerata avviamento; il suo valore recuperabile al 31/12/X è superiore al relativo valore contabile. Nel corso dell esercizio X, si verificano, tra gli altri, i seguenti accadimenti: OMEGA ha capitalizzato costi di ricerca e sviluppo per 3.000; gli stessi sono stati ammortati a fine esercizio per un terzo del loro valore. I principi contabili di gruppo prevedono che i costi di ricerca e sviluppo siano imputati a conto economico nell esercizio di sostenimento per il loro intero ammontare; in data 1/05/X OMEGA ha venduto a DELTA n unità di merce al prezzo unitario di 10. OMEGA aveva precedentemente acquistato tali merci sul mercato ad un prezzo unitario di 7. Al 31/12/X il 30% delle merci in parola è ancora presente nel magazzino di DELTA. La transazione tra OMEGA e DELTA è stata interamente regolata prima del 31/12/X; OMEGA ha distribuito dividendi per Le eventuali imposte differite devono essere calcolate sulla base di un aliquota del 50%. Si rediga il bilancio consolidato al 31/12/X di DELTA, assumendo a riferimento i bilanci individuali di DELTA e OMEGA riportati nella pagina seguente e tenendo conto delle informazioni dianzi fornite. Si attribuisca a ciascuna rettifica di consolidamento un numero progressivo e la si descriva sinteticamente. Copyright The McGraw-Hill Companies srl

2 DELTA OMEGA AGGREGATO (DELTA + OMEGA) CONTO ECONOMICO Ricavi operativi Costi operativi (inclusa variaz. rim.) BILANCIO CONSOLIDATO Risultato operativo Proventi finanziari Oneri finanziari Reddito ante imposte Oneri fiscali Risultato netto dell esercizio DI CUI Risultato netto di pertinenza di terzi STATO PATRIMONIALE Attività Attività non correnti Fabbricati Macchinari Spese di ricerca e sviluppo Avviamento Partecipazioni Attività correnti Rimanenze Crediti (anche per imp. diff. attive) TOTALE ATTIVITA Patrimonio netto e passività Patr. netto della capogruppo Capitale sociale Riserve Risultato netto dell esercizio Patrimonio netto dei terzi Capitale sociale e riserve Risultato netto dell esercizio Passività non correnti Fondi (anche per imposte differite) Passività correnti Debiti TOTALE P. NETTO e PASSIVITA Copyright The McGraw-Hill Companies srl

3 Copyright The McGraw-Hill Companies srl

4 Note di commento alla soluzione: 1) elisione del valore della partecipazione contro la relativa quota di patrimonio netto, iscrizione dei plusvalori e determinazione della differenza di consolidamento; attribuzione della quota di patrimonio netto ai soci di minoranza; 2) ammortamento dei plusvalori su fabbricati e rilevazione del relativo effetto fiscale latente; 3) omogeneizzazione ai principi contabili di gruppo (costi di ricerca e sviluppo); 4) storno di ricavi e costi infragruppo; 5) storno dell utile infragruppo non realizzato con terzi ( ) * 30% = 1.350; 6) storno dei dividendi infragruppo; 7) attribuzione del risultato di esercizio ai soci di minoranza = 40% * ( ) = 40% * (6.825) = ESERCIZIO /2 Testo In data 01/01/X la società ALFA acquista una partecipazione del 60% in BETA al prezzo di Il patrimonio netto contabile di BETA alla data dell operazione risulta così composto: capitale sociale: ; riserve: La differenza esistente tra il prezzo di acquisto della partecipazione e la corrispondente frazione di patrimonio netto si giustifica per le differenze tra fair value e valori contabili degli assets nel seguito indicate (valori in ): Fair value Valore netto contabile Vita utile residua Immobili anni L eventuale differenza positiva di consolidamento è considerata avviamento; il suo valore recuperabile al 31/12/X è superiore al relativo valore contabile. Nel corso dell esercizio X, si verificano, tra gli altri, i seguenti accadimenti: BETA ha capitalizzato costi di ricerca e sviluppo per 6.000; gli stessi sono stati ammortati a fine esercizio per un terzo del loro valore. I principi contabili di gruppo prevedono che i costi di ricerca e sviluppo siano imputati a conto economico nell esercizio di sostenimento per il loro intero ammontare; in data 1/05/X ALFA ha venduto a BETA n unità di merce al prezzo unitario di 15. BETA aveva precedentemente acquistato tali merci sul mercato ad un prezzo unitario di 11. Al 31/12/X il 40% delle merci in parola è ancora presente nel magazzino di BETA. La transazione tra ALFA e BETA è stata interamente regolata prima del 31/12/X; BETA ha distribuito dividendi per Le eventuali imposte differite devono essere calcolate sulla base di un aliquota del 50%. Si rediga il bilancio consolidato al 31/12/X di ALFA, assumendo a riferimento i bilanci individuali di ALFA e BETA riportati nella pagina seguente e tenendo conto delle informazioni dianzi fornite. Si attribuisca a ciascuna rettifica di consolidamento un numero progressivo e la si descriva sinteticamente. Copyright The McGraw-Hill Companies srl

5 Copyright The McGraw-Hill Companies srl

6 Copyright The McGraw-Hill Companies srl

7 Note di commento alla soluzione: 1) elisione del valore della partecipazione contro la relativa quota di patrimonio netto, iscrizione dei plusvalori e determinazione della differenza di consolidamento; attribuzione della quota di patrimonio netto ai soci di minoranza; 2) ammortamento dei plusvalori su immobili e rilevazione del relativo effetto fiscale latente; 3) omogeneizzazione ai principi contabili di gruppo (costi di ricerca e sviluppo); 4) storno di ricavi e costi intragruppo; 5) storno dell utile intragruppo non realizzato con terzi ( ) * 40% = 1.600; 6) storno dei dividendi intragruppo; 7) attribuzione del risultato di esercizio ai soci di minoranza = 40% * ( ) = ESERCIZIO /3 Testo In data 1 gennaio X la società EPSILON acquista una partecipazione totalitaria nel capitale sociale della società TETA pagando un prezzo di Il patrimonio netto contabile alla data di acquisto di TETA ammonta a (capitale sociale e riserve ). Il fair value delle attività e passività di TETA, alla stessa data, coincide con i valori contabili fatta eccezione per quanto segue: Valore contabile Fair value Vita utile residua Immobili anni Macchinari anni L ammortamento degli eventuali plusvalori è da effettuarsi a quote costanti. L eventuale differenza positiva di consolidamento è considerata avviamento. Alla data di consolidamento, il valore recuperabile dell avviamento è superiore al suo valore contabile. Nel corso dell esercizio X si verificano, tra gli altri, i seguenti accadimenti: a fine dicembre la società EPSILON dispone un bonifico bancario a favore di TETA per a titolo di finanziamento a medio-lungo termine. Al X TETA non ha ancora ricevuto comunicazione dell avvenuto finanziamento; TETA valuta le proprie rimanenze finali di merci con il criterio del costo medio ponderato mentre il criterio di valutazione stabilito a livello di gruppo è il FIFO. Se il magazzino di TETA fosse valutato al X con il FIFO il relativo valore risulterebbe incrementato di 1.800; TETA vende per alla controllante EPSILON un impianto iscritto in contabilità al costo storico di e ammortato per A fine esercizio il bene risulta ancora contabilizzato nel bilancio di EPSILON. TETA ammortava l immobilizzazione materiale con l aliquota annua del 5% (quote costanti); la controllante EPSILON ammorta il bene con un aliquota del 10% annuo (quote costanti); al X EPSILON ha già pagato a TETA il corrispettivo della transazione di cui al punto precedente e TETA ha rilevato l avvenuto pagamento; EPSILON ha distribuito dividendi per e TETA per complessivi Le eventuali imposte differite devono essere calcolate sulla base di un aliquota del 50%. Si rediga il bilancio consolidato al 31/12/X di EPSILON, assumendo a riferimento i bilanci individuali di EPSILON e TETA riportati nella pagina seguente e tenendo conto delle informazioni dianzi fornite. Si attribuisca a ciascuna rettifica di consolidamento un numero progressivo e la si descriva sinteticamente. Copyright The McGraw-Hill Companies srl

8 Copyright The McGraw-Hill Companies srl

9 Copyright The McGraw-Hill Companies srl

10 Note di commento alla soluzione: 1) elisione della partecipazione di EPSILON in TETA contro il patrimonio netto contabile di TETA, con riconoscimento dei plusvalori sugli immobili e impianti, del relativo effetto fiscale latente e iscrizione dell avviamento; 2) ammortamento dei plusvalori su immobili e impianti e rilevazione del relativo effetto fiscale latente; 3) riconciliazione dei valori intragruppo tramite la rilevazione dell avvenuto incasso, da parte di TETA, del finanziamento ricevuto da EPSILON; 4) eliminazione dei crediti/debiti finanziari intragruppo tra EPSILON e TETA; 5) omogeneizzazione del criterio di valutazione delle rimanenze finali delle merci di TETA (al FIFO invece che al costo medio ponderato); 6) eliminazione degli utili infragruppo inclusi nelle immobilizzazioni (plusvalenza per 2.000), eliminazione dei maggiori ammortamenti ( ) e rilevazione del relativo effetto fiscale differito; 7) eliminazione dei dividendi infragruppo. ESERCIZIO /4 Testo In data 1 gennaio X la società ALFA acquista una partecipazione totalitaria nel capitale sociale della società BETA pagando un prezzo di Il patrimonio netto contabile alla data di acquisto di BETA ammonta a (capitale sociale e riserve 6.000). Il fair value delle attività e passività di BETA, alla stessa data, coincide con i valori contabili fatta eccezione per quanto segue (i plusvalori sono da intendersi al lordo del relativo effetto fiscale differito): Valore contabile Fair value Vita utile residua Immobili anni Impianti anni L ammortamento degli eventuali plusvalori è da effettuarsi a quote costanti. L eventuale differenza positiva di consolidamento residua è considerata avviamento; alla data di consolidamento il valore recuperabile dell avviamento è superiore al suo valore contabile. Nel corso dell esercizio X si verificano, tra gli altri, i seguenti accadimenti: BETA valuta le proprie rimanenze finali di materie prime con il criterio del costo medio ponderato mentre il criterio di valutazione stabilito a livello di gruppo è il FIFO. Se il magazzino di BETA fosse valutato al X con il FIFO il relativo valore risulterebbe incrementato di 600; a fine dicembre la società ALFA dispone un bonifico bancario a favore di BETA per a titolo di finanziamento a medio-lungo termine. Al X BETA non ha ancora ricevuto comunicazione dell avvenuto finanziamento; BETA vende per alla controllante ALFA un macchinario iscritto in contabilità al costo storico di e ammortato per A fine esercizio il bene risulta ancora contabilizzato nel bilancio di ALFA. BETA ammortava l immobilizzazione materiale con l aliquota annua del 5% (quote costanti); la controllante ALFA ammorta il bene con un aliquota del 10% annuo (quote costanti); al X ALFA ha già pagato a BETA il corrispettivo della transazione di cui al punto precedente e BETA ha rilevato il pagamento in parola; ALFA ha distribuito dividendi per e BETA per complessivi Le eventuali imposte differite devono essere calcolate sulla base di un aliquota del 50%. Si rediga il bilancio consolidato al 31/12/X di ALFA, assumendo a riferimento i bilanci individuali di ALFA e BETA riportati nella pagina seguente e tenendo conto delle informazioni dianzi fornite. Si attribuisca a ciascuna rettifica di consolidamento un numero progressivo e la si descriva sinteticamente. Copyright The McGraw-Hill Companies srl

11 Copyright The McGraw-Hill Companies srl

12 Copyright The McGraw-Hill Companies srl

13 Note di commento alla soluzione: 1) elisione della partecipazione di ALFA in BETA contro il patrimonio netto contabile di BETA, con riconoscimento dei plusvalori sugli immobili e impianti, del relativo effetto fiscale latente e iscrizione dell avviamento; 2) ammortamento dei plusvalori su immobili e impianti e rilevazione del relativo effetto fiscale latente; 3) omogeneizzazione del criterio di valutazione delle rimanenze finali (al FIFO invece che al costo medio ponderato); 4) riconciliazione dei valori intragruppo tramite la rilevazione dell avvenuto incasso, da parte di BETA, del finanziamento ricevuto da ALFA; 5) eliminazione dei crediti/debiti finanziari intragruppo tra ALFA e BETA; 6) eliminazione degli utili intragruppo inclusi nelle immobilizzazioni (plusvalenza per 1.000), eliminazione dei maggiori ammortamenti ( ) e rilevazione del relativo effetto fiscale differito; 7) eliminazione dei dividendi intragruppo. ESERCIZIO /5 Testo In data 01/01/X la società ALFA acquista una partecipazione del 80% in BETA al prezzo di Il patrimonio netto contabile di BETA alla data dell operazione risulta così composto: capitale sociale: ; riserve: La differenza esistente tra il prezzo di acquisto della partecipazione e la corrispondente frazione di patrimonio netto si giustifica per le differenze tra fair value e valori contabili degli assets nel seguito indicate (valori in ): Fair value Valore netto contabile Vita utile residua Macchinari anni L eventuale differenza positiva di consolidamento è considerata avviamento; il suo valore recuperabile al 31/12/X è superiore al relativo valore contabile. Nel corso dell esercizio X, si verificano, tra gli altri, i seguenti accadimenti: 1) BETA ha capitalizzato costi di ricerca e sviluppo per 6.000; gli stessi sono stati ammortati a fine esercizio per un terzo del loro valore. I principi contabili di gruppo prevedono che i costi di ricerca e sviluppo siano imputati a conto economico nell esercizio di sostenimento per il loro intero ammontare; 2) in data 10/11/X BETA ha venduto ad ALFA merce per un prezzo complessivo di BETA aveva precedentemente acquistato tali merci sul mercato ad un prezzo complessivo di Al 31/12/X il 30% delle merci in parola è ancora presente nel magazzino di ALFA; 3) la transazione tra BETA e ALFA di cui al punto 2) è stata interamente regolata prima del 31/12/X; 4) in data 1/09/X ALFA ha venduto a BETA al prezzo di (per semplicità si prescinda dall IVA) un fabbricato iscritto in contabilità al costo storico di e ammortato per A fine esercizio il bene risulta ancora contabilizzato nel bilancio di BETA. ALFA ammortava l immobilizzazione con l aliquota annua del 5% (quote costanti); BETA ammorta il bene con un aliquota del 10% annuo (quote costanti); 5) al 31/12/X BETA non ha ancora pagato (neppure in parte) il debito nei confronti di ALFA originato dalla transazione di cui al punto 4); 6) ALFA ha distribuito dividendi per e BETA ha distribuito dividendi per Le eventuali imposte differite devono essere calcolate sulla base di un aliquota del 50%. Si rediga il bilancio consolidato al 31/12/X di ALFA, assumendo a riferimento i bilanci individuali di ALFA e BETA riportati nella pagina seguente e tenendo conto delle informazioni dianzi. Si attribuisca a ciascuna rettifica di consolidamento un numero progressivo e la si descriva sinteticamente. Copyright The McGraw-Hill Companies srl 13

14 Copyright The McGraw-Hill Companies srl 14

15 Copyright The McGraw-Hill Companies srl 15

16 Note di commento alla soluzione: 1) elisione del valore della partecipazione contro la relativa quota di patrimonio netto, iscrizione dei plusvalori e determinazione della differenza di consolidamento, attribuzione della quota di patrimonio netto ai soci di minoranza; 2) ammortamento dei plusvalori su macchinari e rilevazione del relativo effetto fiscale latente; 3) omogeneizzazione ai principi contabili di gruppo (costi di ricerca e sviluppo); 4) storno di ricavi e costi intragruppo; 5) storno dell utile intragruppo non realizzato con terzi incluso nel valore delle rimanenze = ( ) * 30% = 300; 6) eliminazione degli utili intragruppo inclusi nelle immobilizzazioni (plusvalenza per 5.000), eliminazione dei maggiori ammortamenti (1.000) e rilevazione del relativo effetto fiscale differito; 7) storno di debiti e crediti intragruppo; 8) storno dei dividendi intragruppo; 9) attribuzione del risultato di esercizio ai soci di minoranza = 20% * ( ) = 520. ESERCIZIO /6 Testo In data 01/01/X la società DELTA acquista una partecipazione del 80% in GAMMA al prezzo di Il patrimonio netto contabile di GAMMA alla data dell operazione risulta così composto: capitale sociale: ; riserve: La differenza esistente tra il prezzo di acquisto della partecipazione e la corrispondente frazione di patrimonio netto si giustifica per le differenze tra fair value e valori contabili degli assets nel seguito indicate (valori in ): Fair value Valore netto contabile Vita utile residua Attrezzature anni L eventuale differenza positiva di consolidamento è considerata avviamento; il suo valore recuperabile al 31/12/X è superiore al relativo valore contabile. Nel corso dell esercizio X, si verificano, tra gli altri, i seguenti accadimenti: 1) GAMMA ha capitalizzato costi di pubblicità per 9.000; gli stessi sono stati ammortati a fine esercizio per un terzo del loro valore. I principi contabili di gruppo prevedono che i costi di ricerca e sviluppo siano imputati a conto economico nell esercizio di sostenimento per il loro intero ammontare; 2) in data 9/8/X GAMMA ha venduto ad DELTA merce per un prezzo complessivo di GAMMA aveva precedentemente acquistato tali merci sul mercato ad un prezzo complessivo di Al 31/12/X DELTA ha venduto tutta la merce acquistata da GAMMA; 3) la transazione tra GAMMA e DELTA di cui al punto 2) è stata interamente regolata prima del 31/12/X; 4) in data 1/11/X DELTA ha venduto a GAMMA al prezzo di (per semplicità si prescinda dall IVA) un fabbricato iscritto in contabilità al costo storico di e ammortato per A fine esercizio il bene risulta ancora contabilizzato nel bilancio di GAMMA. DELTA ammortava l immobilizzazione con l aliquota annua del 5% (quote costanti); GAMMA ammorta il bene con un aliquota del 10% annuo (quote costanti); 5) al 31/12/X GAMMA non ha ancora pagato (neppure in parte) il debito nei confronti di DELTA originato dalla transazione di cui al punto 4); 6) DELTA ha distribuito dividendi per e GAMMA ha distribuito dividendi per Le eventuali imposte differite devono essere calcolate sulla base di un aliquota del 50%. Si rediga il bilancio consolidato al 31/12/X di DELTA, assumendo a riferimento i bilanci individuali di DELTA e GAMMA riportati nella pagina seguente e tenendo conto delle informazioni dianzi fornite. Si attribuisca a ciascuna rettifica di consolidamento un numero progressivo e la si descriva sinteticamente. Copyright The McGraw-Hill Companies srl 16

17 Copyright The McGraw-Hill Companies srl 17

18 Copyright The McGraw-Hill Companies srl 18

19 Note di commento alla soluzione: 1) elisione del valore della partecipazione contro la relativa quota di patrimonio netto, iscrizione dei plusvalori e determinazione della differenza di consolidamento, attribuzione della quota di patrimonio netto ai soci di minoranza; 2) ammortamento dei plusvalori su attrezzature e rilevazione del relativo effetto fiscale latente; 3) omogeneizzazione ai principi contabili di gruppo (costi di pubblicità); 4) storno di ricavi e costi intragruppo; 5) storno dell utile intragruppo non realizzato con terzi incluso nel valore delle rimanenze (le merci sono state interamente vendute a terzi); 6) storno degli utili intragruppo inclusi nelle immobilizzazioni (plusvalenza per 7.500), eliminazione dei maggiori ammortamenti (1.500) e rilevazione del relativo effetto fiscale differito; 7) storno di debiti e crediti intragruppo; 8) storno dei dividendi intragruppo; 9) attribuzione del risultato di esercizio ai soci di minoranza = 20% * ( ) = 825. ESERCIZIO /7 Testo In data 01/01/X la società ALFA acquista una partecipazione del 80% in BETA al prezzo di Il patrimonio netto contabile di BETA alla data dell operazione risulta così composto: capitale sociale: ; riserve: La differenza esistente tra il prezzo di acquisto della partecipazione e la corrispondente frazione di patrimonio netto si giustifica per le differenze tra fair value e valori contabili degli assets nel seguito indicate (valori in ): Fair value Valore netto contabile Vita utile residua Macchinari anni L eventuale differenza positiva di consolidamento è considerata avviamento; il suo valore recuperabile al 31/12/X è superiore al relativo valore contabile. Nel corso dell esercizio X, si verificano, tra gli altri, i seguenti accadimenti: 1) BETA ha capitalizzato costi di ricerca e sviluppo per 3.000; gli stessi sono stati ammortati a fine esercizio per un terzo del loro valore. I principi contabili di gruppo prevedono che i costi di ricerca e sviluppo siano imputati a conto economico nell esercizio di sostenimento per il loro intero ammontare; 2) in data 1/9/X BETA ha venduto ad ALFA merce per un prezzo complessivo di BETA aveva precedentemente acquistato tali merci sul mercato ad un prezzo complessivo di Al 31/12/X il 30% delle merci in parola è ancora presente nel magazzino di ALFA; 3) la transazione tra BETA e ALFA di cui al punto 2) è stata interamente regolata prima del 31/12/X; 4) in data 1/11/X ALFA ha venduto a BETA al prezzo di (per semplicità si prescinda dall IVA) un fabbricato iscritto in contabilità al costo storico di e ammortato per A fine esercizio il bene risulta ancora contabilizzato nel bilancio di BETA. ALFA ammortava l immobilizzazione con l aliquota annua del 5% (quote costanti); BETA ammorta il bene con un aliquota del 10% annuo (quote costanti); 5) al 31/12/X BETA non ha ancora pagato (neppure in parte) il debito nei confronti di ALFA originato dalla transazione di cui al punto 4); 6) ALFA ha distribuito dividendi per e BETA ha distribuito dividendi per Le eventuali imposte differite devono essere calcolate sulla base di un aliquota del 50%. Si rediga il bilancio consolidato al 31/12/X di ALFA, assumendo a riferimento i bilanci individuali di ALFA e BETA riportati nella pagina seguente e tenendo conto delle informazioni dianzi fornite. Si attribuisca a ciascuna rettifica di consolidamento un numero progressivo e la si descriva sinteticamente. Copyright The McGraw-Hill Companies srl 19

20 Copyright The McGraw-Hill Companies srl 20

21 Copyright The McGraw-Hill Companies srl 21

22 Note di commento alla soluzione: 1) elisione del valore della partecipazione contro la relativa quota di patrimonio netto, iscrizione dei plusvalori e determinazione della differenza di consolidamento; attribuzione della quota di patrimonio netto ai soci di minoranza; 2) ammortamento dei plusvalori su macchinari e rilevazione del relativo effetto fiscale latente; 3) omogeneizzazione ai principi contabili di gruppo (costi di ricerca e sviluppo); 4) storno di ricavi e costi intragruppo; 5) storno dell utile intragruppo non realizzato con terzi incluso nel valore delle rimanenze = ( ) * 30% = 150; 6) storno dell utile intragruppo incluso nelle immobilizzazioni (plusvalenza per 2.500), eliminazione dei maggiori ammortamenti (500) e rilevazione del relativo effetto fiscale latente; 7) storno debiti e crediti intragruppo; 8) storno dei dividendi intragruppo; 9) attribuzione del risultato di esercizio ai soci di minoranza = 20% * ( ) = 260. Copyright The McGraw-Hill Companies srl

La costruzione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi

La costruzione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi Economia dei gruppi e bilancio consolidato La costruzione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi (con applicazione della disciplina Ias/Ifrs) 1 Economia dei gruppi e bilancio consolidato In

Dettagli

Esercitazione I. Stato Patrimoniale Beta al 01.01.X Passività e patrimonio netto Immobili, Impianti, Macchinari 10.000 Debiti commerciali 4.

Esercitazione I. Stato Patrimoniale Beta al 01.01.X Passività e patrimonio netto Immobili, Impianti, Macchinari 10.000 Debiti commerciali 4. Esercitazione I In data 1 gennaio X la società Alfa S.p.A. acquista una partecipazione dell 80% nella società Beta S.p.A. pagando un prezzo di euro 12.000. Lo stato patrimoniale della società controllata

Dettagli

La redazione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi

La redazione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi Corso di Perfezionamento per la preparazione alla professione di Dottore commercialista e alla funzione di Revisore contabile La redazione del bilancio consolidato: esercitazione di sintesi (con applicazione

Dettagli

Bilancio consolidato di gruppo. Le rettifiche di consolidamento

Bilancio consolidato di gruppo. Le rettifiche di consolidamento Le rettifiche di consolidamento Iparte 1 Eliminazione utili/perdite infragruppo compresi nel valore delle rimanenze 2 Utile/Perdita infragruppo non realizzato ato da eliminare: MARGINE (PERDITA) UNITARIO

Dettagli

DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO

DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO DIFFERENZE DI CONSOLIDAMENTO DETERMINAZIONE DELLA DIFFERRENZA Le differenze di consolidamento confronto tra costo della partecipazione (C) patrimonio netto contabile proquota della controllata (%PN) La

Dettagli

La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo

La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo La valutazione delle partecipazioni immobilizzate al costo Il 2 gennaio dell esercizio 2004, la società Alfa acquista per euro 1.580.000 la totalità delle azioni ordinarie costituenti il capitale sociale

Dettagli

Economia e Performance dei Gruppi. Le teorie di consolidamento

Economia e Performance dei Gruppi. Le teorie di consolidamento Le teorie di consolidamento Riconoscimento del ruolo delle minoranze Sì No Teoria della capogruppo modificata I IV Teoria dell entità Teoria della capogruppo pura II III Teoria della proprietà Sì No Riconoscimento

Dettagli

LE OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTO

LE OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTO LE OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTO Profili di rilievo Forma e contenuto degli schemi di bilancio Data di chiusura dei bilanci da consolidare Omogeneità della moneta di conto Armonizzazione dei

Dettagli

Traccia di soluzione - prospetti

Traccia di soluzione - prospetti Traccia di soluzione - prospetti 1. Cessione infragruppo di merci e di servizi: riconciliazioni strumentali all eliminazione delle partite infragruppo e rettifiche dei valori reciproci Hp 1: entrambe le

Dettagli

La formazione del Bilancio Consolidato (Il caso Agitur-Malui)

La formazione del Bilancio Consolidato (Il caso Agitur-Malui) Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia Manageriale Contabilità e Bilancio A.A. 2015-2016 La formazione del Bilancio Consolidato (Il caso Agitur-Malui) In data

Dettagli

ESAME DI STATO PER LA ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE.

ESAME DI STATO PER LA ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE. ESAME DI STATO PER LA ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DI DOTTORE COMMERCIALISTA ED ESPERTO CONTABILE. Tema 1 I SESSIONE 2016 SEZIONE A I PROVA SCRITTA 15 GIUGNO 2016 Il candidato illustri in dettaglio le principali

Dettagli

Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite

Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite Al 31/12/2008 la Alfa S.p.A., società che opera nel settore industriale, presenta, tra gli altri,

Dettagli

Esercizi di Ragioneria www.lvproject.com Dott. Lotti Nevio

Esercizi di Ragioneria www.lvproject.com Dott. Lotti Nevio DOTT LOTTI NEVIO 1. I dati in tabella sono riferiti al magazzino materie dell azienda Beta, che adotta il metodo del costo medio ponderato a periodi annuali; effettuare la valutazione del magazzino al

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO DELLA CAPOGRUPPO IL SOLE 24 ORE S.P.A. AL 31 DICEMBRE 2009 Prospetti contabili

BILANCIO D ESERCIZIO DELLA CAPOGRUPPO IL SOLE 24 ORE S.P.A. AL 31 DICEMBRE 2009 Prospetti contabili BILANCIO D ESERCIZIO DELLA CAPOGRUPPO IL SOLE 24 ORE S.P.A. AL 31 DICEMBRE 2009 Prospetti contabili Situazione patrimoniale finanziaria SITUAZIONE PATRIMONIALE FINANZIARIA DELLA CAPOGRUPPO migliaia di

Dettagli

03/05/ gennaio Partecipazioni in società controllate. a Banca

03/05/ gennaio Partecipazioni in società controllate. a Banca ESEMPIO 1 Il 1 gennaio 2008 la società Delta S.p.A. acquista una partecipazione, pari all 80%, nella società Gamma S.p.A. al prezzo di 66.000. A tale data, la situazione patrimoniale di Gamma S.p.A. è

Dettagli

METODOLOGIE E DETERMINAZIONI QUANTITATIVE D AZIENDA

METODOLOGIE E DETERMINAZIONI QUANTITATIVE D AZIENDA METODOLOGIE E DETERMINAZIONI QUANTITATIVE D AZIENDA PROF. MAURO PAOLONI ESERCITAZIONE A.A. 2006-2007 Esercizio n. 1 Le merci acquistate nel corso dell esercizio dalla società Bullet S.p.A. sono transitate

Dettagli

Partecipazioni. Investimenti nel capitale di rischio di altre imprese. Criterio di classificazione in bilancio: DESTINAZIONE

Partecipazioni. Investimenti nel capitale di rischio di altre imprese. Criterio di classificazione in bilancio: DESTINAZIONE Applicazione n. 12 Partecipazioni Investimenti nel capitale di rischio di altre imprese Criterio di classificazione in bilancio: DESTINAZIONE Per il legislatore civilistico sono partecipazioni immobilizzate

Dettagli

1.1. Prisma S.p.A. (caso svolto)

1.1. Prisma S.p.A. (caso svolto) 1.1. Prisma S.p.A. (caso svolto) La situazione contabile della Prisma S.p.A. al 31 dicembre 25 è la seguente: STATO PATRIMONIALE Attività Passività e Netto Cassa Banca Crediti v/ clienti Effetti attivi

Dettagli

Le operazioni infragruppo

Le operazioni infragruppo Le operazioni infragruppo Transazioni economiche relative alla gestione caratteristica, complementare e finanziaria avvenute tra aziende appartenenti allo stesso gruppo Comportano uno spostamento di valori

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata. la determinazione della base imponibile e delle imposte correnti, anticipate e differite

Ragioneria Generale e Applicata. la determinazione della base imponibile e delle imposte correnti, anticipate e differite Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte correnti, anticipate e differite 1 Al 31/12/2009 la Alfa S.p.A., società che opera nel settore industriale, presenta, tra gli altri,

Dettagli

ESERCIZIO N 2 Sulla base della programmazione quinquennale ( ) dell impresa DELTA S.p.A. sono disponibili i seguenti dati:

ESERCIZIO N 2 Sulla base della programmazione quinquennale ( ) dell impresa DELTA S.p.A. sono disponibili i seguenti dati: ESERCIZIO N 1 Nel corso del 2010, primo anno di vita dell impresa, la ASTRA S.p.A. acquista 600 unità di merci: 150 q. nel mese di marzo al prezzo unitario di 15 ( costo complessivo: 2.225); 200 q. nel

Dettagli

crediti verso società collegate

crediti verso società collegate crediti verso società collegate B) Immobilizzazioni III - Immobilizzazioni finanziarie 1) Crediti b) Verso imprese collegate Stato Patrimoniale C) Attivo circolante II - Crediti 3) Verso imprese collegate

Dettagli

Gruppo Espresso Conto Economico Consolidato

Gruppo Espresso Conto Economico Consolidato Conto Economico Consolidato Ricavi 1.025.548 886.649 Variazione rimanenze prodotti (2.618) (771) Altri proventi operativi 17.689 19.829 Costi per acquisti (150.066) (120.165) Costi per servizi (388.185)

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE NETTO DEL SEMESTRE A 17,5 MLN ( 20,3 MLN NEL 2015)

GRUPPO COFIDE: UTILE NETTO DEL SEMESTRE A 17,5 MLN ( 20,3 MLN NEL 2015) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 giugno 2016 GRUPPO COFIDE: UTILE NETTO DEL SEMESTRE A 17,5 MLN ( 20,3 MLN NEL 2015) Il risultato beneficia del contributo positivo

Dettagli

Con riferimento ai principi contabili nazionali e internazionali, il candidato illustri i criteri di determinazione dell area di consolidamento e i

Con riferimento ai principi contabili nazionali e internazionali, il candidato illustri i criteri di determinazione dell area di consolidamento e i Con riferimento ai principi contabili nazionali e internazionali, il candidato illustri i criteri di determinazione dell area di consolidamento e i metodi di consolidamento delle partecipazioni di controllo

Dettagli

Soluzioni Casi. Stato patrimoniale al Passività e patrimonio netto

Soluzioni Casi. Stato patrimoniale al Passività e patrimonio netto Soluzioni Casi Caso 1 Fabbricati e terreni Attività Terreni e Fabbricati 3.000 - Fondo ammortamento fabbricati (80) (2.400/30 anni Stato patrimoniale al 31.12 Passività e patrimonio netto Componenti negativi

Dettagli

Conto economico separato consolidato

Conto economico separato consolidato Gli schemi riclassificati di Conto Economico, di Stato Patrimoniale e di Rendiconto Finanziario del Gruppo Telecom Italia Media e di Telecom Italia Media S.p.A., nel seguito presentati, sono quelli riportati

Dettagli

Bilancio consolidato di gruppo. La logica delle rettifiche e delle elisioni di consolidamento

Bilancio consolidato di gruppo. La logica delle rettifiche e delle elisioni di consolidamento La logica delle rettifiche e delle elisioni di consolidamento 1 Premessa Obiettivo del bilancio consolidato è di rappresentare la situazione reddituale, patrimoniale e finanziaria del gruppo inteso come

Dettagli

Schema metodologico delle analisi di bilancio

Schema metodologico delle analisi di bilancio Schema metodologico delle analisi di bilancio GESTIONE sistema contabile principi di valutazione BILANCIO Lettura e analisi interpretativa riclassificazione determinazione di indici flussi finanziari sistema

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2003

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2003 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2003 DIVIDENDO PROPOSTO ALL ASSEMBLEA: 0,12 EURO (+9%) RICAVI NETTI 2003: 501,7 MILIONI DI EURO (+1,8%) MOL AL 15% NONOSTANTE

Dettagli

Sia i principi internazionali che la normativa italiana prevedevano l utilizzo del metodo di consolidamento integrale, accogliendo

Sia i principi internazionali che la normativa italiana prevedevano l utilizzo del metodo di consolidamento integrale, accogliendo Consolidamento delle partecipazioni Sia i principi internazionali che la normativa italiana prevedevano l utilizzo del metodo di consolidamento integrale, accogliendo integralmente i valori di bilancio

Dettagli

Bilancio e Principi Contabili Prova di esame del 23/06/2014 modulo n. 2 Dott. Paolo Martini

Bilancio e Principi Contabili Prova di esame del 23/06/2014 modulo n. 2 Dott. Paolo Martini A) Bilancio di esercizio Bilancio e Principi Contabili Prova di esame del 23/06/2014 modulo n. 2 Dott. Paolo Martini Si redigano le scritture di assestamento e/o rettifica relative al bilancio di esercizio

Dettagli

Le operazioni relative ai beni strumentali

Le operazioni relative ai beni strumentali Esercitazioni svolte 2012 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 16 Le operazioni relative ai beni strumentali Individuare la risposta esatta. Emanuele Perucci SCELTA MULTIPLA 1.Costituiscono beni strumentali:

Dettagli

Cessione infragruppo di un immobile realizzato da una società del gruppo (bene merce bene strumentale)

Cessione infragruppo di un immobile realizzato da una società del gruppo (bene merce bene strumentale) Cessione infragruppo di un immobile realizzato da una società del gruppo (bene merce bene strumentale) lfa eta macchinari 10000 f.do amm.macch. 1000-200 800 utile/perdita 2000 utile/perdita -1000-2000

Dettagli

Cessione infragruppo di merci e servizi: riconciliazioni strumentali all eliminazione delle partite infragruppo

Cessione infragruppo di merci e servizi: riconciliazioni strumentali all eliminazione delle partite infragruppo Cessione infragruppo di merci e servizi: riconciliazioni strumentali all eliminazione delle partite infragruppo Considerando le operazioni come concluse da entrambe le società lfa eta banca -400 debiti

Dettagli

Bilancio dell'esercizio dal 01/01/2013 al 31/12/2013 Redatto in forma estesa

Bilancio dell'esercizio dal 01/01/2013 al 31/12/2013 Redatto in forma estesa CASA DI CURA SAN FRANCESCO SPA Bilancio dell'esercizio dal 01/01/2013 al 31/12/2013 Redatto in forma estesa Sede in Verona, Via Monte Ortigara, n. 21/B Indirizzo PEC: pec@pec.casadicurasfrancesco.it Società

Dettagli

AZIENDA SPECIALE RETESALUTE BILANCIO AL 31/12/2012 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/ /12/2011

AZIENDA SPECIALE RETESALUTE BILANCIO AL 31/12/2012 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/ /12/2011 AZIENDA SPECIALE RETESALUTE P. IVA 02932150135 PIAZZA VITTORIO VENETO 2/3 23807 MERATE LC Iscritta alla C.C.I.A.A di LECCO R.E.A. n. 301742 Iscritta al Registro Imprese di LECCO Codice Fiscale 94024400130

Dettagli

Il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio 1 con tale termine, si intende quel documento composto da CONTO ECONOMICO Espone i RICAVI ed i COSTI attribuiti, per competenza, ad un determinato periodo amministrativo STATO PATRIMONIALE Espone gli ELEMENTI

Dettagli

Job Camere S.r.l. in Liquidazione

Job Camere S.r.l. in Liquidazione Job Camere S.r.l. in Liquidazione Reg. Imp. 04117630287 Rea 363191 Sede in Corso Stati Uniti, 14-35127 PADOVA (PD) Capitale sociale Euro 600.000,00 i.v. Codice Fiscale e Partita IVA 04117630287 Bilancio

Dettagli

MAILUP S.P.A. Bilancio al 30/06/2016

MAILUP S.P.A. Bilancio al 30/06/2016 Reg. Imp. 01279550196 Rea 1743733 MAILUP S.P.A. Sede in VIA FRANCESCO RESTELLI 1-20124 MILANO (MI) Capitale sociale Euro 283.265,68 I.V. Bilancio al 30/06/2016 Stato patrimoniale attivo 30/06/2016 31/12/2015

Dettagli

Stato patrimoniale riclassificato

Stato patrimoniale riclassificato Stato patrimoniale riclassificato Lo schema dello stato patrimoniale riclassificato aggrega i valori attivi e passivi dello schema statutory secondo il criterio della funzionalità alla gestione dell impresa

Dettagli

VOTO SCRITTO VOTO FINALE

VOTO SCRITTO VOTO FINALE Università degli Studi di Macerata Corso di laurea Economia: banche, aziende e mercati (L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Esame di Economia Aziendale (prof.ssa Antonella Paolini) 7.1.2016

Dettagli

SOCIETA' PER CORNIGLIANO SPA. Bilancio al 31/12/2014

SOCIETA' PER CORNIGLIANO SPA. Bilancio al 31/12/2014 SOCIETA' PER CORNIGLIANO SPA Reg. Imp. 01367680996 Rea 404147 Sede in PIAZZA DE FERRARI 1-16121 GENOVA (GE) Capitale sociale Euro 11.975.277,00 i.v. Bilancio al 31/12/2014 Stato patrimoniale attivo 31/12/2014

Dettagli

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Esercitazioni in preparazione all Esame di Stato ESERCITAZIONE 5 reddito fiscale e calcolo dell Ires a cura di Daniela Lucarelli La Bergami s.p.a presenta il

Dettagli

RETESALUTE AZIENDA SPECIALE BILANCIO AL 31/12/2013 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/ /12/2012

RETESALUTE AZIENDA SPECIALE BILANCIO AL 31/12/2013 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/ /12/2012 P. IVA 02932150135 PIAZZA VITTORIO VENETO 2/3 23807 MERATE LC Iscritta alla C.C.I.A.A di LECCO R.E.A. n. 301742 Iscritta al Registro Imprese di LECCO Codice Fiscale 94024400130 BILANCIO AL 31/12/2013 RETESALUTE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. I risultati dei primi nove mesi del 2011 e del terzo trimestre dopo la cessione del Settore Motori Elettrici

COMUNICATO STAMPA. I risultati dei primi nove mesi del 2011 e del terzo trimestre dopo la cessione del Settore Motori Elettrici COMUNICATO STAMPA I risultati dei primi nove mesi del 2011 e del terzo trimestre dopo la cessione del Settore Motori Elettrici RISULTATI DELLE OPERAZIONI CONTINUE DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2011 Vendite nette:

Dettagli

BILANCIO DI ESERCIZIO

BILANCIO DI ESERCIZIO BILANCIO DI ESERCIZIO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VERONAMERCATO S.P.A. Sede: VIA SOMMACAMPAGNA, 63 D-E - VERONA (VR) 37135 Capitale sociale: 34.543.557 Capitale sociale

Dettagli

Manutencoop Facility Management S.p.A. (capogruppo)

Manutencoop Facility Management S.p.A. (capogruppo) 61-100 facility 15-07-2005 18:10 Pagina 63 Area di consolidamento Manutencoop Facility Management S.p.A. (capogruppo) Metodo Integrale Manutencoop Facility Management S.p.A. 100% Building Service Management

Dettagli

Allegati INDICATORI ALTERNATIVI DI PERFORMANCE

Allegati INDICATORI ALTERNATIVI DI PERFORMANCE Allegati INDICATORI ALTERNATIVI DI PERFORMANCE Nel presente comunicato stampa riguardante il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo, in aggiunta agli indicatori finanziari convenzionali previsti

Dettagli

Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art c.c.

Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art c.c. Schema di stato patrimoniale ai sensi dell art. 2424 c.c. ATTIVO PASSIVO A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata. B) Immobilizzazioni, con

Dettagli

Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A

Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A A. A. 2 0 1 6-2017 D O T T. S S A L A U R A M U L A S Imposta sul reddito delle società (IRES) riferimenti

Dettagli

MAILUP S.P.A. Bilancio al 31/12/2015

MAILUP S.P.A. Bilancio al 31/12/2015 Reg. Imp. 01279550196 Rea 1743733 MAILUP S.P.A. Sede in VIALE FRANCESCO RESTELLI 1-20124 MILANO (MI) Capitale sociale Euro 216.666,68 i.v. Bilancio al 31/12/2015 Stato patrimoniale attivo 31/12/2015 31/12/2014

Dettagli

Lo schema di rilevazione. +/- fattori produttivi +/- prodotti/servizi +/- merci

Lo schema di rilevazione. +/- fattori produttivi +/- prodotti/servizi +/- merci Lo schema di rilevazione +/- fattori produttivi +/- prodotti/servizi +/- merci +/- costi acquisto +/- costi acquisto/utilizzo + costi d utilizzo + ricavi della produzione +/- ricavi di vendita/produzione

Dettagli

CAIBT PATRIMONIO S.P.A. Bilancio al 31/12/2014

CAIBT PATRIMONIO S.P.A. Bilancio al 31/12/2014 Rea 367585 CAIBT PATRIMONIO S.P.A. Sede in VIA ZANNIER N. 9-30025 FOSSALTA DI PORTOGRUARO (VE) Capitale sociale Euro 2.414.366,00 i.v. Codice Fiscale e Partita Iva 04123620272 Iscritta al Registro Imprese

Dettagli

Il C.d.A. di CAD IT approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 Settembre 2012

Il C.d.A. di CAD IT approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 Settembre 2012 COMUNICATO STAMPA Verona, 13 Novembre 2012 Il C.d.A. di CAD IT approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 Settembre 2012 Il Gruppo CAD IT chiude il terzo trimestre 2012 con un Valore della Produzione

Dettagli

PREMESSA. SITUAZIONI CONTABILI DELLE SOCIETA CONTROLLATE ESTERE EXTRA U.E. Art. 36 del Regolamento Mercati Consob

PREMESSA. SITUAZIONI CONTABILI DELLE SOCIETA CONTROLLATE ESTERE EXTRA U.E. Art. 36 del Regolamento Mercati Consob PREMESSA 1 PREMESSA PREMESSA Ai sensi e per gli effetti dell art. 36, comma 1, lett. a del Regolamento Mercati Consob, I.M.A. Industria Macchine Automatiche S.p.A. mette a disposizione del pubblico, con

Dettagli

RISULTATI PRIMO SEMESTRE 2015

RISULTATI PRIMO SEMESTRE 2015 RISULTATI PRIMO SEMESTRE 2015 Oggi si è riunito il Consiglio di Amministrazione di IRCE S.p.A. che ha approvato la relazione finanziaria consolidata al 30 giugno 2015. I primi sei mesi dell esercizio 2015

Dettagli

Esercizi Operazioni Straordinarie. Prof. Luca Fornaciari

Esercizi Operazioni Straordinarie. Prof. Luca Fornaciari Esercizi Operazioni Straordinarie Prof. Luca Fornaciari 1 Esercizio 1 ESERCIZIO 1 conferimento La società Alfa Spa conferisce una delle proprie aziende in Beta Spa al fine di realizzare un importante integrazione

Dettagli

Fondo ammortamento ( ) 0. Fondo ammortamento ( ) ( ) Fondo ammortamento 0 0. Totale IMMOBILIZZAZIONI

Fondo ammortamento ( ) 0. Fondo ammortamento ( ) ( ) Fondo ammortamento 0 0. Totale IMMOBILIZZAZIONI Pagina: 1 Esercizio Esercizio STATO PATRIMONIALE ATTIVO 2013 2012 A CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI 0 0 B IMMOBILIZZAZIONI I Immobilizzazioni immateriali 87.739 26.398 Fondo ammortamento

Dettagli

Azienda: A.LA.T.HA. COOPERATIVA SOCIALE VIA SAVONA 37 - IT MILANO MI Partita IVA: Cod. Fisc. / N. Reg. Impr.

Azienda: A.LA.T.HA. COOPERATIVA SOCIALE VIA SAVONA 37 - IT MILANO MI Partita IVA: Cod. Fisc. / N. Reg. Impr. Pagina: 1 Esercizio Esercizio STATO PATRIMONIALE ATTIVO 2013 2012 A CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI 0 0 B IMMOBILIZZAZIONI I Immobilizzazioni immateriali 969.416 661.200 Fondo ammortamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP

COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2009 Vendite nette consolidate a 174,8 milioni di euro (228,1 milioni di euro nell analogo periodo del 2008) EBITDA (margine operativo lordo)

Dettagli

Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione. Il caso TECNIC S.p.a.

Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione. Il caso TECNIC S.p.a. Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione Il caso TECNIC S.p.a. Bilancio d esercizio contabile o Situazione contabile (patrimoniale ed economica) finale della SpA Tecnic

Dettagli

ESERCITAZIONE SULLE IMMOBILIZZAZIONI

ESERCITAZIONE SULLE IMMOBILIZZAZIONI ESERCITAZIONE SULLE IMMOBILIZZAZIONI Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2014/2015 2 1.a) 01/01 STIPULA CONTRATTO DI LEASING Maxicanone 40.000 + 4 canoni semestrali 25.000 40.000 + (25.000

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI - MATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI - MATERIALI Le operazioni di investimento pluriennale ATTIVITÀ PASSIVITÀ IMMOBILIZZAZIONI - MATERIALI Il concetto di investimento pluriennale INVESTIMENTO PLURIENNALE (o INVESTIMENTO tout court) = l impiego di disponibilità

Dettagli

AZIENDA ENERGETICA S.P.A.-ETSCHWERKE AG

AZIENDA ENERGETICA S.P.A.-ETSCHWERKE AG Sede in I - 39100 - BOLZANO Codice Fiscale 00101180214 - Numero Rea BZ - 4465 P.I.: 00101180214 Capitale Sociale Euro 442.263.000 i.v. Forma giuridica: società per azioni Settore di attività prevalente

Dettagli

ACQUEDOTTO DEL FIORA SPA. Bilancio al 31/12/2011

ACQUEDOTTO DEL FIORA SPA. Bilancio al 31/12/2011 ACQUEDOTTO DEL FIORA SPA Reg. Imp. 00304790538 Rea 83135 Sede in VIA MAMELI 10-58100 GROSSETO (GR) Capitale sociale Euro 1.730.520,00 I.V. Bilancio al 31/12/2011 Stato patrimoniale attivo 31/12/2011 31/12/2010

Dettagli

Una classificazione delle informazioni

Una classificazione delle informazioni Una classificazione delle informazioni Informazioni consistono di Informazioni non quantitative Informazioni quantitative consistono di Informazioni monetarie Informazioni non monetarie consistono di Informazioni

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2016

RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2016 COMUNICATO STAMPA RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2016 VENDITE NETTE: 472,5 milioni (+1,2%), 467,0 milioni nel primo semestre 2015 EBITDA: 102,3 milioni (+6,0%) pari al 21,7% delle vendite, 96,6

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO AL GRUPPO SIPCAM SEDE IN VIA CARROCCIO, MILANO CAPITALE SOCIALE EURO ,00.- I.V.

BILANCIO CONSOLIDATO AL GRUPPO SIPCAM SEDE IN VIA CARROCCIO, MILANO CAPITALE SOCIALE EURO ,00.- I.V. BILANCIO CONSOLIDATO AL 30.06.2016 GRUPPO SIPCAM SEDE IN VIA CARROCCIO, 8 20123 MILANO CAPITALE SOCIALE EURO 9.930.000,00.- I.V. REGISTRO IMPRESE C.F. N. 00777490152 R.E.A. DI MILANO N 343650 ******* BILANCIO

Dettagli

I Pomeriggi Musicali - Servizi Teatrali Srl

I Pomeriggi Musicali - Servizi Teatrali Srl I Pomeriggi Musicali - Servizi Teatrali Srl Sede in Via San Giovanni sul Muro 2-20100 MILANO (MI) Capitale sociale Euro 20,000 i.v. Codice Fiscale 05877410968 SOCIETA A SOCIO UNICO soggetta all attivita

Dettagli

I bilanci delle società quotate III

I bilanci delle società quotate III III Tav. A.19 Principali indicatori dimensionali e di redditività delle società quotate italiane per settore industriale 1 (valori monetari in miliardi di euro) società non banche assicurazioni totale

Dettagli

STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/ /12/2014. Parte richiamata 0 0. Parte da richiamare 0 0

STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/ /12/2014. Parte richiamata 0 0. Parte da richiamare 0 0 B O D I N O E N G I N E E R I N G S. R. L Sede in ROMA - ST.COMM.PERRONE V.CATONE, 15 Capitale Sociale versato Euro 2.119.500,00 i.v. Iscritta alla C.C.I.A.A. di ROMA Codice Fiscale e N. iscrizione Registro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Acea SpA. Investor Relations Tel. +39 06 57994663

COMUNICATO STAMPA. Acea SpA. Investor Relations Tel. +39 06 57994663 COMUNICATO STAMPA Aggiornamenti al progetto di bilancio 2006 in conseguenza della definizione della procedura prevista dal decreto legge n.10/2007 convertito nella L. n.46 del 16 aprile 2007 Roma, 24 aprile

Dettagli

Esercizio sulla contabilità: rettifiche finali. Fasi di rilevazione

Esercizio sulla contabilità: rettifiche finali. Fasi di rilevazione Fasi di rilevazione 1 Stato patrimoniale iniziale 2 Operazioni di gestione durante l esercizio 3 Primo bilancio di verifica ante rettifiche 4 Rettifiche di fine esercizio 5 Secondo bilancio di verifica

Dettagli

Capitolo 1 La natura e lo scopo della contabilità 1

Capitolo 1 La natura e lo scopo della contabilità 1 Indice Prefazione Ringraziamenti dell Editore Guida alla lettura XV XIX XXI Capitolo 1 La natura e lo scopo della contabilità 1 1.1 La necessità di informazioni 1 1.1.1 Le informazioni motorie operative

Dettagli

ESAME DI STATO PER DOTTORE COMMERCIALISTA I scritto 19 giugno 2006

ESAME DI STATO PER DOTTORE COMMERCIALISTA I scritto 19 giugno 2006 ESAME DI STATO PER DOTTORE COMMERCIALISTA I scritto 19 giugno 2006 I parte Il dott. Aldo Rossi, giovane commercialista veronese, è stato incaricato di procedere alla perizia di stima del valore economico

Dettagli

Immobilizzazioni materiali

Immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni materiali Terreni e fabbricati Impianti e macchinario Attrezzature industriali e commerciali Altri beni (Mobili e macchine da ufficio - Macchine elettroniche Automezzi) Immobilizzazioni

Dettagli

chiusura; bilancio d esercizio ( )

chiusura; bilancio d esercizio ( ) 5. ESERCIZI DI RIEPILOGO 5.1 scritture di apertura, di esercizio, di assestamento, di epilogo e di chiusura; bilancio d esercizio ( ) 01/01 01.01 COSTI DI IMPIANTO apertura del conto 7 000, 00 01/01 02.01

Dettagli

dell'ingegno 5) Avviamento ) Immobilizzazioni in corso e acconti ) Altre

dell'ingegno 5) Avviamento ) Immobilizzazioni in corso e acconti ) Altre SOCIETA' TRASPORTI PUBBLICI DI TERRA D'OTRANTO SPA Sede in SAN CESARIO DI LECCE - 73016 VIA LECCE N.99 (LE) Capitale sociale Euro 1.898.949,88 I.V. Reg. Imp. 00396610750, Rea 103429 Bilancio al 31/12/2011

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata I. Il contenuto e la struttura degli schemi di Bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs)

Ragioneria Generale e Applicata I. Il contenuto e la struttura degli schemi di Bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) Il contenuto e la struttura degli schemi di Bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) Stato Patrimoniale Ias/Ifrs Schema esemplificativo OIC ATTIVO Attività non correnti Immobili,

Dettagli

ESERCITAZIONE RIEPILOGATIVA 1 Seconda settimana (punti sub 1-10) Quinta settimana (punti sub 11-17)

ESERCITAZIONE RIEPILOGATIVA 1 Seconda settimana (punti sub 1-10) Quinta settimana (punti sub 11-17) ESERCITAZIONE RIEPILOGATIVA 1 Seconda settimana (punti sub 1-10) Quinta settimana (punti sub 11-17) Lo studente rilevi, con la metodologia della P.D., le seguenti operazioni di gestione e calcoli il capitale

Dettagli

IL METODO DELLA PARTITA DOPPIA APPLICATO AL SISTEMA DEL PATRIMONIO E DEL RISULTATO ECONOMICO

IL METODO DELLA PARTITA DOPPIA APPLICATO AL SISTEMA DEL PATRIMONIO E DEL RISULTATO ECONOMICO IL METODO DELLA PARTITA DOPPIA APPLICATO AL SISTEMA DEL PATRIMONIO E DEL RISULTATO ECONOMICO Dopo avere riepilogato brevemente oggetto, scopo, sistema, metodo e regole di rilevazione della Contabilità

Dettagli

LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI. Problematiche correlate

LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI. Problematiche correlate LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Problematiche correlate 1 IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI LEASING IAS 17 Trasferimento sostanziale tutti i rischi ed i benefici inerenti alla proprietà di un attività. NO SI LEASING

Dettagli

Il fascicolo di Bilancio secondo gli IAS/IFRS

Il fascicolo di Bilancio secondo gli IAS/IFRS Il fascicolo di Bilancio secondo gli IAS/IFRS Lucido n. 21 Il fascicolo di Bilancio Ias/Ifrs Relazione degli amministratori Stato patrimoniale Conto economico Prospetto variazioni P.n. Rendiconto finanziario

Dettagli

Bilancio ordinario al 31/12/2013

Bilancio ordinario al 31/12/2013 CONSORZIO DI BONIFICA N. 8 - RAGUSA (Costituito con D.P.R.S 23 Maggio 1997 pubblicato nella G.U.R.S. n.49 del 6 Settembre 1997) 97100 - RAGUSA - Via Stesicoro n. 54, 56 Telefono e fax: (0932) - 686233-627282

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2014 CON UN UTILE DI 4,5 MILIONI

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2014 CON UN UTILE DI 4,5 MILIONI COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2014 CON UN UTILE DI 4,5 MILIONI La Holding chiude il 2014 con un utile di 9,5 milioni, che include la plusvalenza di 11,6 milioni

Dettagli

1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso in azioni del valore nominale di 10,00 ciascuna.

1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso in azioni del valore nominale di 10,00 ciascuna. 1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITÀ INDUSTRIALE 1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso

Dettagli

TRIESTE TERMINAL PASSEGGERI SPA. Bilancio al 31/12/2015

TRIESTE TERMINAL PASSEGGERI SPA. Bilancio al 31/12/2015 TRIESTE TERMINAL PASSEGGERI SPA Reg. Imp. 01125570323 Rea 126538 Sede in PUNTO FRANCO VECCHIO MOLO IV c/o CAPANNONE 1-34135 - TRIESTE (TS) Capitale sociale Euro 750.000,00 I.V. Bilancio al 31/12/2015 Stato

Dettagli

Bilancio d esercizio al 31 Dicembre 2012

Bilancio d esercizio al 31 Dicembre 2012 CONSORZIO COMUNI BACINO SA2 IN LIQUIDAZIONE Sede in: VIA ROMA 28 84100 SALERNO Codice fiscale: 03151600651 Partita IVA: 03151600651 Capitale sociale: Capitale versato: Registro imprese di: SALERNO N. iscrizione

Dettagli

1. REDAZIONE DEL BILANCIO

1. REDAZIONE DEL BILANCIO Sommario 1. REDAZIONE DEL BILANCIO 1.1 REDAZIONE DEL BILANCIO ORDINARIO... 3 1.2 REDAZIONE DEL BILANCIO SEMPLIFICATO... 43 1.3 REDAZIONE DEL BILANCIO CONSOLIDATO... 51 1.4 REDAZIONE DEL CONSOLIDATO FISCALE...

Dettagli

UDINE E GORIZIA FIERE SPA. Bilancio al 31/12/2014

UDINE E GORIZIA FIERE SPA. Bilancio al 31/12/2014 Reg. Imp. 01185490305 Rea 209228 UDINE E GORIZIA FIERE SPA Sede in VIA COTONIFICIO, 96 - FRAZ.TORREANO - 33035 MARTIGNACCO (UD) Capitale sociale Euro 6.090.208,00 I.V. Bilancio al 31/12/2014 Stato patrimoniale

Dettagli

Determinazione del reddito fiscale e calcolo dell IRPEG e dell IRAP. Rilevazione delle imposte e compilazione del Conto economico

Determinazione del reddito fiscale e calcolo dell IRPEG e dell IRAP. Rilevazione delle imposte e compilazione del Conto economico 76 ESERCIZIO 8 INDIRIZZO Amministrativi Ragioneria Programmatori Ragioneria ed Economia aziendale Igea Mercurio Economia aziendale Professionali - Progetto 92 Economia aziendale Determinazione del reddito

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. L anno è stato caratterizzato dalla cessione del Settore Cleaning e dall acquisizione di Hammelmann in Germania

COMUNICATO STAMPA. L anno è stato caratterizzato dalla cessione del Settore Cleaning e dall acquisizione di Hammelmann in Germania COMUNICATO STAMPA L anno è stato caratterizzato dalla cessione del Settore Cleaning e dall acquisizione di Hammelmann in Germania RISULTATI PRELIMINARI DELL ESERCIZIO 2005 UTILE NETTO CONSOLIDATO TOTALE

Dettagli

Chiusura e riapertura dei conti

Chiusura e riapertura dei conti F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI Chiusura e riapertura dei conti Lo svolgimento dell esercizio richiede le seguenti conoscenze: vita utile; ammortamento a quote costanti; valore residuo del bene;

Dettagli

La determinazione. Esercitazione Biofood SpA

La determinazione. Esercitazione Biofood SpA La determinazione del capitale economico Esercitazione Biofood SpA Concetto e metodi di valutazione 1/2 CAPITALE ECONOMICO: Valore dell azienda come complesso funzionante considerato come oggetto di negoziazione

Dettagli

FAGGIOLATI PUMPS SPA. Bilancio al 31/12/2014

FAGGIOLATI PUMPS SPA. Bilancio al 31/12/2014 Reg. Imp. 01207900430 Rea 123548 FAGGIOLATI PUMPS SPA Società soggetta a direzione e coordinamento di GOLD SRL UNIPERSONALE Sede in VIA PAPA GIOVANNI XXIII, 31-62100 MACERATA (MC) Capitale sociale Euro

Dettagli

INDICE. Presentazione... Introduzione;... CAPITOLO 1 I GRUPPI AZIENDALI

INDICE. Presentazione... Introduzione;... CAPITOLO 1 I GRUPPI AZIENDALI INDICE Presentazione... Introduzione;... xiii xv CAPITOLO 1 I GRUPPI AZIENDALI 1. Introduzione... 3 2. Il concetto di gruppo... 4 3. Le classificazioni di gruppo... 8 4. Le modalità eleragionidellaformazionedeigruppi...

Dettagli

Il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio 1 con tale termine, si intende quel documento composto da CONTO ECONOMICO Espone i RICAVI ed i COSTI attribuiti, per competenza, ad un determinato periodo amministrativo STATO PATRIMONIALE Espone gli ELEMENTI

Dettagli

Nota integrativa Bilancio consolidato al 31 dicembre 2007

Nota integrativa Bilancio consolidato al 31 dicembre 2007 ST ATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/2007 31/12/2006 A) CREDITI V/SOCI PER VERSAM. ANCORA DOVUTI B) I. Immobilizzazioni immateriali 1) Costi di impianti e di ampliamento 50.395 290 2) Costi di ricerca e sviluppo

Dettagli