BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DEI PRESTITI FIDUCIARI PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 ART. 1 NORME DI RIFERIMENTO L ERSU di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DEI PRESTITI FIDUCIARI PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 ART. 1 NORME DI RIFERIMENTO L ERSU di"

Transcript

1 BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DEI PRESTITI FIDUCIARI PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 ART. 1 NORME DI RIFERIMENTO L ERSU di Camerino al fine di permettere agli studenti iscritti ad UNICAM di proseguire nella propria formazione Universitaria e post universitaria, in attuazione dell art. 16 del Piano degli interventi per il diritto allo studio universitario nella Regione Marche di cui alla delibera del Consiglio Regionale del n. 121, del D.P.C.M , nonché dal D.P.C.M emanati ai sensi della Legge 390/1991, e dell art. 4 della Legge , n. 350, bandisce il concorso per la concessione di prestiti fiduciari per l anno accademico 2009/2010. ART. 2 CARATTERISTICHE DEL PRESTITO FIDUCIARIO Il prestito è accordato nella forma di apertura di credito bancario sul conto corrente, a norma dell art del codice civile, con pagamento degli interessi a carico dello studente, qualora siano dovuti, presso l Istituto di credito che risulterà vincitore. L apertura di credito è successivamente trasformata in prestito personale, a partire dalla scadenza del periodo di grazia, ossia arco temporale in cui non viene richiesto il rimborso in rate del prestito. Esso consiste nella possibilità per lo studente di accedere ad una forma di finanziamento a condizioni particolarmente agevolate e senza necessità per lo studente stesso di presentare garanzie reali o creditizie. Il prestito fiduciario è accordato in forma d apertura di credito in conto corrente dall Istituto di credito convenzionato. L apertura di credito è accordata fino alla somma massima di 5.000,00 annua, per un numero di anni legati alla durata legale dei corsi e così quantificati: un anno per i corsi di laurea di primo livello; tre anni per i corsi di laurea specialistica a ciclo unico; due anni per i corsi di laurea specialistica di secondo livello; due/tre anni per i corsi di specializzazione, in relazione alla durata legale; due anni per i corsi di Dottorato di Ricerca; uno/due anni per i corsi di master, in relazione alla durata legale. Per gli studenti portatori di handicap, con invalidità non inferiore al 66%, riconosciuti tali dalla competente commissione ai sensi della Legge 104/1992, il prestito fiduciario è accordato per lo stesso numero di anni come sopra specificato con la sola differenziazione relativa alla valutazione del merito. La somma totale massima accordabile è di ,00 per i prestiti di durata triennale, ,00 per quelli biennali e 5.000,00 per quelli annuali. Il tasso di interesse del prestito a carico dello studente, indipendentemente dal tasso effettivo applicato dall Istituto di credito sul prestito stesso è: pari a zero per gli studenti risultati idonei alla borsa di studio ma non beneficiari per carenze di risorse disponibili; pari al 2% per tutti gli altri studenti; ART. 3 BENEFICIARI DEI PRESTITI FIDUCIARI 23 Possono accedere ai prestiti fiduciari tutti gli studenti regolarmente iscritti all Università degli Studi di Camerino per l anno accademico 2009/2010 per il

2 conseguimento del primo titolo di ciascun livello di studio, in possesso dei requisiti economici e di merito, previsti per la concessione delle borse di studio come specificato nei successivi artt. 4 e 5 con priorità degli idonei non beneficiari di borsa di studio: a) al terzo anno dei corsi di laurea triennale; b) ad uno degli ultimi tre anni di un corso di laurea specialistica a ciclo unico o magistrale; c) ad un corso di laurea specialistica; d) ad un corso di specializzazione; e) ad un corso di Dottorato di Ricerca; f) ad un master; gli studenti, per poter beneficiare del prestito fiduciario, devono risultare incensurati e non avere subito protesti; sarà compito dell Istituto di credito verificare l onorabilità creditizia del beneficiario. ART. 4 REQUISITI DI MERITO Corsi di Laurea di primo livello per il terzo anno, 80 crediti Corso di Laurea Magistrale/Specialistica a ciclo unico per il terzo anno, 80 crediti per il quarto anno, 135 crediti per il quinto anno, 190 crediti Corsi di Laurea Magistrale per il secondo anno, 30 crediti Scuole di Specializzazione, Dottorati di ricerca e Master I requisiti di merito sono quelli stabiliti dai rispettivi ordinamenti didattici senza nessun fuori corso o ripetenza dall anno di prima iscrizione. Per gli studenti portatori di handicap i requisiti di merito sono individualizzati come di seguito elencato: Corsi di Laurea di primo livello per il terzo anno, 48 crediti Corso di Laurea Magistrale/Specialistica a ciclo unico per il terzo anno, 48 crediti per il quarto anno, 81 crediti per il quinto anno, 114 crediti Corsi di Laurea Magistrale per il secondo anno, 18 crediti Scuole di Specializzazione, Dottorati di ricerca e Master Il computo avviene sempre a partire dall anno di prima iscrizione al rispettivo livello indipendentemente dalla sede e dal corso di prima iscrizione ad una qualsiasi Università italiana. I crediti, di cui al presente articolo, necessari per l accesso al beneficio debbono essere stati acquisiti entro il 10 agosto Essi sono validi solo se acquisiti esclusivamente a conclusione di attività formative previste dal proprio piano di studio e solo se riconosciuti dall Università di Camerino. 24 Per il solo conseguimento dei requisiti di merito di cui ai commi precedenti lo studente su espressa richiesta, può utilizzare, in aggiunta ai crediti effettivamente conseguiti, un

3 BONUS maturato sulla base dell anno di corso frequentato con le seguenti modalità: 12 crediti, se utilizzato per la prima volta per il conseguimento dei benefici per il terzo anno accademico; 15 crediti, se utilizzato per la prima volta per il conseguimento dei benefici per gli anni accademici successivi. Il BONUS può essere utilizzato una sola volta e non è cumulabile. La quota del BONUS non utilizzata nell anno accademico di riferimento può essere utilizzata in quelli successivi. ART. 5 REQUISITI DI REDDITO Le condizioni economiche dello studente, sono individuate, pena l esclusione dal concorso, sulla base dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) del nucleo familiare, ottenuta a seguito di Dichiarazione Sostitutiva Unica con riferimento, obbligatoriamente, ai redditi prodotti nell anno 2008 e al patrimonio posseduto al di cui al Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 109, e successive modificazioni ed integrazioni e dal Piano Annuale di cui alla Delibera del Consiglio Regionale del n Per la concessione del prestito fiduciario, il nucleo familiare dello studente è definito secondo le modalità previste dal DPCM n. 221/1999, e successive modificazioni ed integrazioni e risulta composto dallo studente richiedente i benefici e da tutti coloro che risultano inclusi nello stato di famiglia anagrafico alla data di presentazione della domanda anche se non legati da vicoli di parentela. Come disciplinato dal DPCM 9 aprile 2001 e ai sensi dell articolo 3, del suddetto Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 109, sono previste le seguenti forme integrative: a) Situazioni particolari del nucleo familiare a1. genitore che percepisce gli assegni di mantenimento in caso di separazione o divorzio dei genitori Il nucleo familiare del richiedente i benefici è integrato con quello del genitore che percepisce gli assegni di mantenimento. a2. Genitori dello studente appartenenti a due nuclei familiari diversi in assenza di separazione o divorzio Il nucleo familiare del richiedente i benefici è integrato con quello di entrambi i genitori. a3. Studente indipendente ove non sussistono i requisiti caratterizzanti quali residenza esterna all unità abitativa della famiglia di origine, da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda per la prima volta a ciascun corso di studi, in alloggio non di proprietà di un suo membro e redditi da lavoro dipendente o assimilati fiscalmente dichiarati, da almeno due anni, non inferiori a 6.500,00 con riferimento ad un nucleo familiare di una persona Qualora non sussistono entrambi i requisiti sopra elencati il nucleo familiare del richiedente i benefici è integrato con quello di entrambi i genitori. b) Situazione economica e patrimoniale dei fratelli e delle sorelle dello studente facenti parte del nucleo familiare Al fine di tenere adeguatamente conto dei soggetti che sostengono effettivamente l onere di mantenimento dello studente, il reddito ed il patrimonio dei fratelli e 25 delle sorelle dello studente facenti parte del nucleo familiare concorrono alla

4 formazione di tutti gli indicatori della condizione economica nella misura del 50 per cento. c) Situazione economica e patrimoniale all estero (ovvero la somma dei redditi ivi percepiti e i patrimoni ivi posseduti) Per tali redditi non è possibile avvalersi della facoltà di autocertificazione, ma è necessario esibire la relativa documentazione di cui al punto 8.10 del presente bando. Per patrimonio si intendono sia i beni mobili che immobili detenuti al 31 dicembre 2008 e sono valutati secondo le seguenti modalità: patrimoni immobiliari: sono valutati solo i fabbricati sulla base del valore convenzionale di 550,00 al metro quadrato; patrimoni mobiliari sono valutati sulla base del tasso di cambio medio dell euro nell anno di riferimento, definito con Provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 17 febbraio 2009, ai sensi del decreto-legge 28 giugno 1990, n. 167, articolo 4, comma 6, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 1990, n. 227, e successive modificazioni ed integrazioni, tenuto conto dell annullamento della tabella 3 di cui al Decreto MURST 23 aprile 1999, attuato con Decreto MURST 4 agosto L Indicatore della situazione economica equivalente all estero è calcolato come la somma dei redditi percepiti all estero e del venti per cento dei patrimoni posseduti all estero, che non siano già stati inclusi nel calcolo dell Indicatore della situazione economica equivalente, valutati con le stesse modalità e sulla base del tasso di cambio medio dell euro nell anno di riferimento, definito con il citato Provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 17 febbraio Sono esclusi dal beneficio del prestito fiduciario gli studenti per i quali l Indicatore della Situazione Patrimoniale (ISP), integrata dagli elementi di valutazione cui sopra, diviso il valore della scala di equivalenza del nucleo familiare del richiedente, superi il limite massimo di ,00. Sono esclusi dal beneficio del prestito fiduciari gli studenti per i quali l'indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) del nucleo familiare del richiedente, integrata dagli elementi di valutazione cui sopra, relativo ai redditi dell anno 2008, supera il limite massimo di ,00. ART. 6 CAUSE DI ESCLUSIONE Sono esclusi dal presente intervento: a) gli iscritti ai corsi di specializzazione dell area medica di cui al D.lgs. 4 agosto 1999, n. 368; b) gli studenti iscritti ai corsi di master che usufruiscono già di altri interventi pubblici; c) abbiano pendenze economico-amministrative con l'ersu alla data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso; d) siano già in possesso di altra Laurea di pari livello; e) abbiano effettuato passaggi di facoltà con ripetizione di iscrizione allo stesso anno di corso; f) abbiano rinnovato l iscrizione dopo la rinuncia agli studi; g) siano incorsi in oltre due sanzioni disciplinari o quattro ammonizioni nell'anno accademico 2008/2009 e precedenti; h) siano incorsi, in uno degli anni precedenti, in provvedimenti di revoca della borsa di studio o di altre forme assistenziali dovuta a falsa dichiarazione, raggiri, artifici, dolo o

5 altro; 26 i) abbiano spedito o consegnato la domanda senza la firma o, incompleta o, priva di alcuni documenti o con documenti inesatti; j) fruiscano di altri assegni o borse di studio ivi compresi i beneficiari delle Borse erogate dall'università ai sensi della Legge 390/1991 tranne quelle concesse da istituzioni nazionali o straniere, volte ad integrare con soggiorni all estero, attività di formazione o di ricerca dei borsisti. k) fruiscano delle borse di studio erogate in applicazione della Legge 3 luglio 1998 e del Decreto MURST 30 aprile 1999 n ART 7 PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E DOCUMENTAZIONE La domanda di partecipazione al concorso per la concessione del prestito fiduciario per l'anno accademico 2009/2010 deve essere redatta solo ed esclusivamente su apposito modulo da ritirarsi presso gli sportelli dell Area Interventi dell ERSU di Camerino o da scaricare dal sito Internet dell Ente all indirizzo La domanda, completa in ogni sua parte, con allegati i documenti richiesti per la determinazione del merito e della situazione economica, dovrà essere consegnata a mano o inviata per posta all'area Interventi dell ERSU di Camerino entro e non oltre il 30 novembre In caso di invio per posta, purché a mezzo raccomandata, esclusivamente all indirizzo sotto riportato, farà fede la data del timbro postale di partenza. ERSU di Camerino Area Interventi Colle Paradiso, 1 Le Mosse Camerino (MC) La firma dello studente su ogni foglio e quella in calce all autocertificazione deve essere apposta in presenza del dipendente addetto alla ricezione della domanda; qualora essa venga inviata per posta dovrà pervenire sottoscritta dallo studente richiedente unitamente a fotocopia di un documento di identità dello stesso. Gli studenti sono responsabili della completezza dei documenti presentati e della loro rispondenza alle disposizioni contenute nel bando. L'accettazione della documentazione da parte dell'area Interventi non costituisce avallo per la regolarità della stessa. Non saranno prese in considerazione le domande non compilate in tutte le loro parti o prive dei prospetti richiesti o con prospetti inesatti o scritte in modo illeggibile o prive delle firme in calce ad ogni foglio e delle autocertificazioni richieste. Non verranno accettate domande consegnate oltre la scadenza stabilita nel presente articolo e quelle pervenute a mezzo posta con timbro postale di partenza successivo al predetto termine. Al fine di determinare le condizioni economiche dello studente quando ricorrano gli elementi di cui alla lettera a) dell art. 5, o laddove non sia possibile avvalersi dell autodichiarazione di cui al D.P.R. 445/2000 è necessario documentare sia la composizione del nucleo familiare dello studente, che il valore del reddito e del patrimonio posseduto all estero, onde permettere, ai soli fini del diritto allo studio universitario, la rideterminazione dell ISEE con gli opportuni correttivi rispetto al calcolo standard. I documenti e le dichiarazioni necessarie per la determinazione della situazione economica equivalente da allegare alla domanda, pena l esclusione, sono di seguito elencati evidenziando le diverse situazioni: Studente con normale condizione del nucleo familiare, in possesso della Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE

6 Copia della Dichiarazione Sostitutiva Unica e attestazione ISEE 27 Eventuale documentazione rilasciata dalla competente autorità contenente le informazioni relative al reddito all estero necessarie per la rideterminazione dell ISEE. Studente in condizioni particolari del nucleo familiare che può avvalersi dell autodichiarazione di cui al D.P.R. 445/2000 Dichiarazione dei redditi e dei patrimoni per ogni componente il nucleo familiare (su specifico prospetto all uopo predisposto) Dichiarazioni relative alla composizione del nucleo familiare ed informazioni ad esso inerenti necessarie per la determinazione dell ISEE Eventuale documentazione rilasciata dalla competente autorità contenente le informazioni relative al reddito all estero necessarie per la rideterminazione dell ISEE Studente straniero che non può avvalersi dell autodichiarazione (D.P.R. 445/2000) Documentazione contenente la composizione del nucleo familiare e le informazioni necessarie per la determinazione dell ISEE ovvero certificato rilasciato dalle competenti autorità del proprio Paese di provenienza e tradotto in lingua italiana convalidato dall'autorità diplomatica italiana competente per territorio o resa dalle rappresentanze diplomatiche o consolari estere in Italia competenti, e legalizzate, ai sensi dell art. 33 quarto comma del D.P.R. n. 445 del , dalle Prefetture attestante: I. la composizione del nucleo familiare con l'indicazione di coloro che convivevano con il capofamiglia alla data di presentazione della domanda con indicata la data di nascita e il grado di parentela con lo studente; II. l'attività svolta nell anno 2008 da ogni componente il nucleo familiare, il reddito percepito in tale anno espresso nella moneta del proprio paese; III. patrimonio relativo ai fabbricati, posseduti dai componenti il nucleo familiare alla data del , con specificata la relativa superficie in mq; in caso negativo deve essere espressamente specificato nella documentazione. IV. patrimonio mobiliare posseduto dai componenti il nucleo familiare dello studente alla data del Studenti stranieri provenienti dai paesi particolarmente poveri, di cui all allegato elenco, debbono produrre: Certificazione della Rappresentanza italiana nel paese di provenienza che attesti che lo studente non appartiene ad una famiglia notoriamente di alto reddito ed elevato livello sociale. In alternativa, nel caso di studenti iscritti ad una Università nel paese di provenienza, collegata con accordi o convenzioni con l Università di Camerino, tale certificazione può essere rilasciata dalla predetta Università di provenienza. Per gli studenti che si iscrivono al primo anno dei corsi di laurea e di laurea specialistica, la certificazione che lo studente non appartiene ad una famiglia notoriamente con alto reddito ed elevato livello sociale può essere altresì rilasciata da parte di enti italiani abilitati alla prestazione di garanzia di copertura economica di cui alle vigenti disposizioni in materia di immatricolazione degli studenti stranieri nelle Università italiane. ART. 8 FORMULAZIONE DELLE GRADUATORIE La graduatoria unica verrà formulata senza alcuna differenziazione per corsi e definita in ordine crescente sulla base dell ISEE integrata di cui ai punti precedenti e nel rispetto dei seguenti criteri di precedenza:

7 studenti idonei non beneficiari di borsa di studio; tutti gli altri studenti che hanno presentato domanda. In caso di parità è data precedenza allo studente più giovane di età. 28 La graduatoria provvisoria e definitiva del concorso degli ammessi al beneficio è approvata con determina del Direttore dell'ersu. La graduatoria provvisoria e l elenco degli esclusi dal concorso vengono esposti agli albi dell'ersu presso l'area Interventi di Camerino, presso la sede di Ascoli Piceno e sul sito internet entro il 15 dicembre Tale affissione vale a tutti gli effetti come comunicazione di avviso ad personam. Eventuali istanze di revisione, avverso la predetta graduatoria provvisoria, redatta su carta semplice, possono essere presentate al Consiglio di Amministrazione dell'ersu entro il 30 dicembre L esito delle eventuali istanze verrà comunicato attraverso l affissione delle graduatorie definitive. Non saranno prese in considerazione istanze riguardanti: a) esclusione per la presentazione della domanda oltre i termini (art. 7); b) modifiche che introducano nuovi elementi di valutazione non forniti nella domanda presentata. Le graduatorie definitive verranno pubblicate sempre mediante affissione agli Albi dell'ersu entro il 31 gennaio 2010 e sul sito internet Eventuale ulteriore istanze di revisione avvero i procedimenti definitivi dovranno essere presentate agli Organismi competenti nei termini previsti dalla normativa vigente. ART. 9 MODALITÀ DI EROGAZIONE La somma massima accordabile è di ,00 per i prestiti di durata triennale; ,00 per i prestiti di durata biennale; 5.000,00 per i prestiti di durata annuale. Gli iscritti ai corsi di Dottorato di Ricerca che usufruiscono anche della borsa di studio potranno beneficiare del prestito fiduciario fino alla concorrenza complessiva di ,48 in sostituzione al prestito d onore. Alla possibilità di utilizzo dell importo massimo di apertura di credito si perviene progressivamente, con cadenza semestrale. La prima rata fino ad un massimo di 2.500,00 decorre entro 60 giorni dall approvazione delle graduatorie definitive e la seconda rata verrà corrisposta entro i sei mesi successivi. La progressione massima dei semestri è pari a sei. L allargamento progressivo dell apertura di credito è nei semestri di importo costante, corrispondente a 2.500,00 a semestre. L apertura massima del prestito e il numero dei semestri si riducono se il prestito viene richiesto per la prima volta con iscrizione ad anni successivi al primo o vi sono soluzioni di continuità nell attribuzione del beneficio, tenendo conto della durata massima residua del corso per il quale lo studente risulta iscritto. Coloro che sono iscritti al terzo anno dei corsi di laurea di primo livello e intendono avere il prestito anche per il corso di laurea specialistica di II livello, debbono dichiararlo nella domanda ed in tal caso possono beneficiarne, nella forma di apertura di credito progressivo, per ulteriori 4 semestri fino alla copertura massima di ,00. Quanto precede fatti salvi i requisiti di condizione economica e di merito e se l ammissione al corso di laurea specialistica avviene entro sei mesi dal termine del corso di laurea di primo livello.

8 Nel caso in cui si sia beneficiato del prestito d onore o del prestito fiduciario, perché una nuova richiesta possa essere ammessa, deve essere stato estinto il prestito precedente. Il prestito si estingue con il definitivo saldo del debito in linea capitale, e nei casi in cui è previsto, dell eventuale saldo del debito in conto interessi. 29 Gli studenti risultati idonei alla borsa di studio, ma non beneficiari per carenza di risorse disponibili, hanno diritto, con ordine di priorità, ed in ordine di graduatoria, all assegnazione del prestito fiduciario a tasso di interesse pari a zero. Gli altri studenti beneficiari pagheranno un interesse pari al 2% massimo su base annua, la differenza del costo degli interessi tra il 2% ed il tasso effettivo praticato dall Istituto di credito sarà a carico dell ERSU. Le modalità e i termini di pagamento degli interessi dovuti dagli studenti sono stabiliti nella convenzione stipulata con l Istituto di credito. ART. 10 COMUNICAZIONE DELL ESITO DELLA RICHIESTA Agli studenti idonei, verrà trasmessa una lettera di presentazione dell ERSU da consegnare allo sportello dell Istituto di credito presente presso la sede Universitaria per chiedere la concessione del prestito fiduciario. La mancata consegna, da parte dello studente, della lettera dell ERSU all Istituto di credito entro 30 giorni dalla data di ricezione della comunicazione dell ERSU, comporta la rinuncia alla richiesta di prestito fiduciario. Qualora lo studente interessato non intenda più beneficiare di detto prestito è tenuto a comunicarlo tempestivamente all Area Interventi che provvederà a trasmettere la lettera di presentazione al successivo studente idoneo seguendo l ordine della graduatoria. ART. 11 PROCEDURE DI ATTIVAZIONE DEL PRESTITO I nominativi dei beneficiari dei prestiti fiduciari, dopo la verifica dell incensurabilità del richiedente, sono comunicati dall ERSU all Istituto di credito all indirizzo contrattualmente convenuto che provvederà all attribuzione dell apertura di credito. l Istituto di credito, verificata l onorabilità creditizia del richiedente provvederà, entro i successivi 30 giorni all attribuzione dell apertura del credito e alla concessione del finanziamento o al rifiuto dello stesso, dandone poi comunicazione scritta all ERSU entro i successivi 10 giorni e disporrà quindi in caso positivo: l apertura di un conto corrente attraverso il quale lo studente può accedere al prestito ottenuto; fornirà lo studente di apposita carta. Le condizioni di conto corrente, la restituzione del prestito e la trasformazione del rapporto di credito in conto corrente in prestito personale saranno, a seguito della stipula della relativa convenzione, saranno portate a conoscenza dello studente prima dell apertura di credito. Ai fini della conferma del prestito negli anni successivi sono richiesti gli stessi requisiti di merito per la conferma della borsa di studio (art. 3). L Istituto di credito, in sede di conferma annuale del prestito fiduciario, si farà carico della verifica della permanenza del requisito della onorabilità creditizia del beneficiario. Il prestito fiduciario sarà erogato agli studenti beneficiari secondo le modalità stabilite nella convenzione con l Istituto di credito. L Istituto di credito, in sede di conferma annuale del prestito fiduciario, si farà carico della verifica della permanenza del requisito della onorabilità creditizia del beneficiario. ART. 12 RESTITUZIONE DEL PRESTITO FIDUCIARIO

9 30 Il rimborso del prestito fiduciario, da parte dello studente che non si trasferisca, non interrompa gli studi o che non rinunci ad essi, dovrà avvenire a partire dal diciottesimo mese successivo alla data dell ultimo semestre di ammissione al prestito. Le condizioni di restituzione, il tasso di interesse applicato come anche ogni altro costo di gestione del prestito saranno portate a conoscenza dello studente prima dell apertura di credito. E impegno del beneficiario procedere alla restituzione alle condizioni previste ed ha facoltà di estinguere anticipatamente il prestito stesso. Qualora si verifichi decadenza dal beneficio per mancato pagamento da parte dello studente di una qualunque rata entro le scadenze stabilite, l Istituto di credito procede direttamente alla preventiva escussione del debitore e al successivo recupero nei confronti dell inadempiente. La restituzione del prestito avviene attraverso il conto corrente di cui il beneficiario è titolare; il debito si estingue con il definitivo ed integrale saldo di quanto dovuto dallo studente all Istituto di credito capitale, interessi e spese. Nel caso in cui lo studente si trasferisca ad altra sede, o rinunci o interrompa gli studi il prestito sarà interrotto e il beneficiario dovrà provvedere alla immediata restituzione (non gode del periodo di grazia) del prestito sino ad allora goduto, compresi gli interessi se dovuti. Per il periodo successivo alla interruzione degli studi è dovuta la corresponsione degli interessi. ART. 13 ACCERTAMENTI L'Ente effettua controlli di veridicità sulle dichiarazioni sostitutive prodotte, ai sensi degli artt. 43 e 71 del D.P.R. 445/2000 secondo le procedure stabilite dal bando di concorso per l anno accademico 2009/2010. A tal fine: accerta presso le Università la sussistenza dei requisiti di merito; verifica i dati economici attraverso il servizio telematico SIATEL; richiede ai Comuni la conferma scritta sulla composizione del nucleo familiare dello studente; In caso di accertate dichiarazioni non veritiere, oltre alla decadenza dal beneficio lo studente perde il diritto ad ottenere altre erogazioni per la durata del corso di studi e, si applica quanto previsto in proposito dalla normativa vigente in materia. ART. 14 DECRETO LEGISLATIVO N. 196 CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI L informativa sull uso dei dati personali e sui diritti del dichiarante, con riferimento alla Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini ISEE, è contenuta nel corpo della dichiarazione stessa. I dati richiesti nella domanda del prestito nelle dichiarazioni sostitutive ai soli fini del concorso nonché quelli contenuti nella documentazione prodotta sono destinati al complesso delle operazioni, svolte con mezzi elettronici e automatizzati, finalizzati alla elaborazione della graduatoria per l assegnazione dei prestiti fiduciari. Con riferimento ai dati sensibili si rende noto: che le operazioni sono limitate alla raccolta, registrazione e conservazione del dato. La resa dei dati richiesti è obbligatoria per la partecipazione al concorso ed alla mancata presentazione, consegue l esclusione dal concorso medesimo.

10 31 I dati anagrafici sono comunicati all Istituto di credito Tesoriere al fine della liquidazione degli importi monetari, tutti i dati economici possono essere comunicati agli Uffici Finanziari statali e alla Guarda di Finanza; gli esiti del concorso sono pubblici. In relazione al trattamento di tutti i dati in oggetto, all interessato sono garantiti i diritti di cui all art. 7 del Decreto Legislativo 196/2003 con la precisazione che la rettifica e l integrazione di cui alla lettera a) comma 3 dell art. 7 suddetto è consentita entro il termine ultimo, improrogabile di sette giorni dalla pubblicazione delle graduatorie per l assegnazione del beneficio. Titolare del trattamento dei dati è l Ente con sede in Via Le Mosse Colle Paradiso, 1 Camerino. Per quanto non previsto nel presente bando, si fa rinvio alle leggi e norme vigenti in materia, nonché al Piano Regionale di indirizzo e alla convenzione che sarà stipulata con l Istituto di credito. Approvato dal Consiglio di Amministrazione dell ERSU di Camerino con delibera n. 165 del 25 giugno 2009.

BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DEI PRESTITI FIDUCIARI PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2013/2014

BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DEI PRESTITI FIDUCIARI PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DEI PRESTITI FIDUCIARI PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 ART. 1 NORME DI RIFERIMENTO L ERSU di Camerino al fine di permettere agli studenti iscritti

Dettagli

AGENZIA PER Il DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI FIDUCIARI - ANNO ACCADEMICO 2008/2009 - ARTICOLO 1

AGENZIA PER Il DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI FIDUCIARI - ANNO ACCADEMICO 2008/2009 - ARTICOLO 1 AGENZIA PER Il DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI FIDUCIARI - ANNO ACCADEMICO 008/009 - ARTICOLO OGGETTO DEL BANDO. Il presente bando disciplina il conferimento

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 6 BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI FIDUCIARI - ANNO ACCADEMICO 2009/2010 - ART. 1 NORME DI RIFERIMENTO L di Macerata, in attuazione dell art.16 del Piano annuale di cui alla zione del Consiglio

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 6 BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI FIDUCIARI - ANNO ACCADEMICO 2013/2014 - ART. 1 NORME DI RIFERIMENTO L di Macerata, in attuazione dell art.18 del Piano annuale di cui alla deliberazione

Dettagli

Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15

Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15 Prot. 2008/A20C 12/05/2015 Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15 BANDO di CONCORSO Assegnazione n. 12 Borse di Studio Il presente concorso, per soli titoli,

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 6 NORME REGOLAMENTARI PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI STRAORDINARI A. A. 2014/2015 1. OGGETTO DEL CONCORSO L'ERSU di Macerata istituisce, per l'anno accademico 2014/2015 sussidi straordinari destinati a studenti

Dettagli

L' ERSU (Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario) di Catania,

L' ERSU (Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario) di Catania, Bando di concorso per la concessione di Prestiti Fiduciari Anno Accademico 2008/2009 L' ERSU (Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario) di Catania, vista la Legge n. 390 del 2/12/1991; visto

Dettagli

ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI CAGLIARI

ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI CAGLIARI BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI BORSE DI STUDIO E DI POSTI ALLOGGIO A STUDENTI CON DISABILITÀ A.A. 2013/2014 Sede operativa e legale Corso Vittorio Emanuele II, n.68, CAGLIARI C.F. 80018410920

Dettagli

Bando di concorso per la concessione di Prestiti Fiduciari Anno Accademico 2009/2010.

Bando di concorso per la concessione di Prestiti Fiduciari Anno Accademico 2009/2010. DELIBERA n. 28 del 23/06/2009 Bando di concorso per la concessione di Prestiti Fiduciari Anno Accademico 2009/2010. Art. 1 NORME DI RIFERIMENTO L E.R.S.U. di Urbino, in attuazione dell art. 16 del Piano

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER IL PROGETTO NATIONAL MODEL UNITED NATIONS 2015 IN MEMORIA DEL PRESIDENTE PIERO ALBERTO CAPOTOSTI

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER IL PROGETTO NATIONAL MODEL UNITED NATIONS 2015 IN MEMORIA DEL PRESIDENTE PIERO ALBERTO CAPOTOSTI BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER IL PROGETTO NATIONAL MODEL UNITED NATIONS 2015 IN MEMORIA DEL PRESIDENTE PIERO ALBERTO CAPOTOSTI CONSULES rende noto: Art. 1 I. È indetto un concorso per

Dettagli

CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO

CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO Sede legale: C.so Italia, 55 - Sede amministrativa: via Morelli, 39 34170 GORIZIA Tel/fax 0481/536272 www.consunigo.it info@consunigo.it CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 BORSE DI STUDIO 1. Oggetto

Dettagli

di non avere ricevuto alla data di scadenza del bando e con riferimento all anno accademico 2013/2014 altri benefici economici.

di non avere ricevuto alla data di scadenza del bando e con riferimento all anno accademico 2013/2014 altri benefici economici. MODULO PER LA RICHIESTA DI PRESTITO FIDUCIARIO A.A 2013/2014 e relativa AUTODICHIARAZIONE (resa ai sensi dell art. 47 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445) IL/LA SOTTOSCRITTO/A Chiede - di partecipare al concorso

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE VISTA LA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 555 DEL 17 DICEMBRE 2013 RELATIVA ALL APPROVAZIONE DEL BUDGET 2014-2016;

IL DIRETTORE GENERALE VISTA LA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 555 DEL 17 DICEMBRE 2013 RELATIVA ALL APPROVAZIONE DEL BUDGET 2014-2016; BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 100 BORSE DI ECCELLENZA PER L A.A. 2014/2015 RISERVATO AGLI IMMATRICOLATI AL PRIMO ANNO DI UNO DEI CORSI DI STUDIO ATTIVATI DALL UNIVERSITA DI CAMERINO IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

Art. 5 I. II. III. Art. 6 I. II.

Art. 5 I. II. III. Art. 6 I. II. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER IL PROGETTO NATIONAL MODEL UNITED NATIONS NEW YORK (NMUN NY) 2016 IN MEMORIA DEL PRESIDENTE PIERO ALBERTO CAPOTOSTI CONSULES rende noto: Art. 1 I. È indetto

Dettagli

ESU Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario

ESU Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario ALLEGATO A al Decreto del Direttore n. 128 del 08.07.2013 ESU Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO REGIONALI DELL ESU DI VERONA,

Dettagli

BANDO DI CONCORSO STRAORDINARIO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER CONTRIBUTO ALLOGGIO TRASPORTO E RISTORAZIONE

BANDO DI CONCORSO STRAORDINARIO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER CONTRIBUTO ALLOGGIO TRASPORTO E RISTORAZIONE BANDO DI CONCORSO STRAORDINARIO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER CONTRIBUTO ALLOGGIO TRASPORTO E RISTORAZIONE PER L'ANNO ACCADEMICO 2006/2007 1. ENTITA NUMERICA DELLE BORSE In conformità alle

Dettagli

Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario

Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario BANDO DI CONCORSO PER L Attribuzione di borse di studio e di posti alloggio a studenti con disabilità anno Accademico 2011/2012 SOMMARIO CAPO I DESTINATARI

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 10 (dieci) BORSE DI STUDIO RUFA A.A. 2015/16

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 10 (dieci) BORSE DI STUDIO RUFA A.A. 2015/16 Roma, 20 luglio 2015 Prot. n. 4456/15/A BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 10 (dieci) BORSE DI STUDIO RUFA A.A. 2015/16 ART. 1 - OGGETTO DEL BANDO RUFA Rome University of Fine Arts indice per l

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2007/2008 IL RETTORE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2007/2008 IL RETTORE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2007/2008 IL RETTORE VISTA la delibera della Giunta Regionale della Lombardia n. 3004 del 27.7.2006

Dettagli

2013/2014. Bando per la concessione di: Modena e Reggio Emilia SEDE TERRITORIALE DI

2013/2014. Bando per la concessione di: Modena e Reggio Emilia SEDE TERRITORIALE DI SEDE TERRITORIALE DI Modena e Reggio Emilia 2013/2014 Bando per la concessione di: Bando di concorso per esonero totale e/o parziale tasse e contributi universitari Università degli Studi di Modena e reggio

Dettagli

Delibera del Consiglio di Amministrazione n.8 del 19 giugno 2014

Delibera del Consiglio di Amministrazione n.8 del 19 giugno 2014 BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI BORSE DI STUDIO E DI POSTI ALLOGGIO A STUDENTI CON DISABILITÀ A.A. 2014/2015 Delibera del Consiglio di Amministrazione n.8 del 19 giugno 2014 Decreto del Presidente

Dettagli

ENTE REGIONALE PRO SU DERETU A S ISTUDIU UNIVERSITARIU DE CASTEDDU ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI CAGLIARI

ENTE REGIONALE PRO SU DERETU A S ISTUDIU UNIVERSITARIU DE CASTEDDU ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI CAGLIARI BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI BORSE DI STUDIO E DI POSTI ALLOGGIO A STUDENTI CON DISABILITÀ A.A. 2015/2016 Delibera del Consiglio di Amministrazione n.21 del 1 luglio 2015 Determinazione del

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. AVVISO PUBBLICO per l attivazione del progetto Prestiti fiduciari agli studenti

PROVINCIA DI LECCE. AVVISO PUBBLICO per l attivazione del progetto Prestiti fiduciari agli studenti PROVINCIA DI LECCE AVVISO PUBBLICO per l attivazione del progetto Prestiti fiduciari agli studenti In esecuzione della deliberazione della G.P. n. 131 del 9.6.2011, dichiarata immediatamente eseguibile,

Dettagli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli REGOLAMENTO Contributo per spese di trasporto Articolo n. 1 OGGETTO Il contributo per spese di trasporto

Dettagli

Bando di concorso per la concessione di prestiti agli studenti universitari della Regione Emilia-Romagna

Bando di concorso per la concessione di prestiti agli studenti universitari della Regione Emilia-Romagna Bando di concorso per la concessione di prestiti agli studenti universitari della Regione Emilia-Romagna approvato con delibera n. 29 del 16/06/2015 SOMMARIO Prestiti fiduciari Oggetto art. 1 Numero dei

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 3 BORSE DI STUDIO PER LA FREQUENZA DEL CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 3 BORSE DI STUDIO PER LA FREQUENZA DEL CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 3 BORSE DI STUDIO PER LA FREQUENZA DEL CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA A.A. 2015/2016 Art.1 Finalità Il presente bando detta

Dettagli

ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE

ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO DI ATENEO A STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA, LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E LAUREA MAGISTRALE ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE Visto il Decreto

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2006/2007 IL RETTORE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2006/2007 IL RETTORE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2006/2007 IL RETTORE VISTA la delibera della Giunta Regionale della Lombardia n. 3004 del 27.7.2006

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2014/2015

ANNO ACCADEMICO 2014/2015 ANNO ACCADEMICO 2014/2015 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI ALLOGGIO E PASTI GRATUITI A FAVORE DI STUDENTI STRANIERI PROVENIENTI DALL AFRICA, DALL ASIA E DALL AMERICA LATINA ISCRITTI A CORSI

Dettagli

ART. 3 MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

ART. 3 MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE ART. 1 DESTINATARI Sono esonerati dal pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario 1, per l anno accademico 2011/2012, gli studenti iscritti ai corsi di dottorato di ricerca

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015 BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015 1. ASSEGNI A CONCORSO E bandito concorso per il conferimento delle sotto elencate borse di studio a favore degli studenti delle scuole secondarie

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ATTRIBUZIONE E L EROGAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO IN FAVORE DI STUDENTI DEL CONSERVATORIO DI MUSICA N. PICCINNI IL PRESIDENTE

REGOLAMENTO PER L'ATTRIBUZIONE E L EROGAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO IN FAVORE DI STUDENTI DEL CONSERVATORIO DI MUSICA N. PICCINNI IL PRESIDENTE REGOLAMENTO PER L'ATTRIBUZIONE E L EROGAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO IN FAVORE DI STUDENTI DEL CONSERVATORIO DI MUSICA N. PICCINNI IL PRESIDENTE - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980 n. 382; - Vista la Legge

Dettagli

TASSE E CONTRIBUTI. Formazione Preaccademica - Tradizionale. Alta Formazione Triennio, tutte le scuole eccetto:

TASSE E CONTRIBUTI. Formazione Preaccademica - Tradizionale. Alta Formazione Triennio, tutte le scuole eccetto: TASSE E CONTRIBUTI Per l'anno 2013-2014 sono stabiliti i seguenti importi per tasse e contributi. L importo dei contributi è determinato, nel rispetto dell art. 4 della legge n.390/91, dell art.3 del D.P.R.

Dettagli

PROVINCIA Barletta - Andria - Trani Settore Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione **************

PROVINCIA Barletta - Andria - Trani Settore Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione ************** PROVINCIA Barletta - Andria - Trani Settore Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione ************** BANDO BORSE di STUDIO UNIVERSITARIE Anno accademico 2013/2014 La Provincia

Dettagli

COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA

COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA COMUNE DI MASSA POLITICHE SOCIALI, DELLA CASA E PARI OPPORTUNITA UFFICIO CASA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE Indetto ai sensi dell art. 11 della legge 9

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015 BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO BORSE DI STUDIO 2015 1. ASSEGNI A CONCORSO E bandito concorso per il conferimento delle sotto elencate borse di studio a favore degli studenti delle scuole secondarie

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO Art. 1 Esonero Totale - definizione Art. 2 Esonero Parziale - definizione Art. 3 Esonero totale durata Art. 4 Requisiti Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE

Dettagli

ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI CAGLIARI

ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI CAGLIARI BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI VIAGGI STUDIO A.A. 2013/14 Sede operativa e legale Corso Vittorio Emanuele II, n.68, CAGLIARI C.F. 80018410920 :: P. IVA 01031570920 Tel: +39 070 66201

Dettagli

MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S.

MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. \ MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2009/2010 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della

Dettagli

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI BRESCIA TASSE E CONTRIBUTI A.A. 2011/2012

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI BRESCIA TASSE E CONTRIBUTI A.A. 2011/2012 UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI BRESCIA TASSE E CONTRIBUTI A.A. 2011/2012 Per l'anno accademico 2011/2012 l'università ha stabilito le norme relative alla tassazione e alla contribuzione universitaria secondo

Dettagli

Bando di concorso per l assegnazione di assegni formativi (voucher) per l accesso e la frequenza a master, corsi di alta formazione e

Bando di concorso per l assegnazione di assegni formativi (voucher) per l accesso e la frequenza a master, corsi di alta formazione e Bando di concorso per l assegnazione di assegni formativi (voucher) per l accesso e la frequenza a master, corsi di alta formazione e specializzazione all estero approvato con delibera n. 29 del 16/06/2015

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Bando di concorso per esonero totale e/o parziale tasse e contributi universitari

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Bando di concorso per esonero totale e/o parziale tasse e contributi universitari Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Bando di concorso per esonero totale e/o parziale tasse e contributi universitari Anno accademico 2015/2016 SOMMARIO Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5

Dettagli

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 \ PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia

Dettagli

3 - Requisiti di MERITO e REDDITO

3 - Requisiti di MERITO e REDDITO Azienda regionale per il diritto allo studio universitario Via dell Artigliere, 9 79 Verona - P.IVA: 070 Tel: 0-808 Fax: 0-8080 E-mail: segreteria@esu.vr.it Internet: http://www.esu.vr.it ALLEG ATO (B)

Dettagli

BANDO per l ASSEGNAZIONE di BORSE di STUDIO

BANDO per l ASSEGNAZIONE di BORSE di STUDIO BANDO per l ASSEGNAZIONE di BORSE di STUDIO ANNO ACCADEMICO 2008 / 2009 Il presente bando considera: Normativa di riferimento la riforma degli ordinamenti didattici degli Atenei, di cui al Decreto M.U.R.S.T.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO. a.a. 2014-15. (delibera del Consiglio di Amministrazione del 16 luglio 2014)

BANDO DI CONCORSO DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO. a.a. 2014-15. (delibera del Consiglio di Amministrazione del 16 luglio 2014) BANDO DI CONCORSO DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO a.a. 2014-15 (delibera del Consiglio di Amministrazione del 16 luglio 2014) Indice Premessa Art. 1 Numero di borse di studio disponibili Art. 2 Condizioni

Dettagli

1. INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE PERCORSI DI ECCELLENZA

1. INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE PERCORSI DI ECCELLENZA 1. INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE PERCORSI DI ECCELLENZA 3.a) Alta formazione Soggetto competente: Opera Universitaria 1. FINALITA DELL INTERVENTO L intervento ha l obiettivo di incentivare la partecipazione

Dettagli

Contributi per la partecipazione a percorsi formativi connessi a obiettivi di sviluppo regionale

Contributi per la partecipazione a percorsi formativi connessi a obiettivi di sviluppo regionale BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A PERCORSI ACCADEMICO-FORMATIVI/PROFESSIONALI IN ITALIA E ALL ESTERO CONNESSI A SPECIFICI OBIETTIVI DI SVILUPPO REGIONALE approvato

Dettagli

del valore mensile di 500,00 per i corsi e i risultati da conseguirsi relativamente all'anno Accademico 2011/2012: fino a 5.000,00

del valore mensile di 500,00 per i corsi e i risultati da conseguirsi relativamente all'anno Accademico 2011/2012: fino a 5.000,00 INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza dei Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Credito e Welfare Bando di Concorso "HOMO SAPIENS SAPIENS" IN FAVORE DEI FIGLI E ORFANI DI ISCRITTI

Dettagli

Il soggiorno di studio dovrà svolgersi, inderogabilmente, nel periodo 25 giugno - 21 dicembre 2012.

Il soggiorno di studio dovrà svolgersi, inderogabilmente, nel periodo 25 giugno - 21 dicembre 2012. BANDO DI CONCORSO 2012 PER IL CONFERIMENTO DI 8 CONTRIBUTI PER LA FREQUENZA DI CORSI DI LINGUA ALL'ESTERO RISERVATI AGLI STUDENTI ISCRITTI ALLA LIBERA UNIVERSITÁ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM Il CIDiS

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO Art. 1 Esonero Totale - definizione Art. 2 Esonero Parziale - definizione Art. 3 Esonero totale durata Art. 4 Requisiti Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE

Dettagli

I benefici del presente intervento sono concessi nel limite delle risorse assegnate annualmente con deliberazione della Giunta provinciale.

I benefici del presente intervento sono concessi nel limite delle risorse assegnate annualmente con deliberazione della Giunta provinciale. 3.b) Alta formazione all estero Soggetto competente: Opera Universitaria 1. FINALITA DELL INTERVENTO L intervento ha l obiettivo di sostenere la formazione universitaria di eccellenza all estero, mettendo

Dettagli

PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM

PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM AVVISO PER GLI STUDENTI DEI MASTER, SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE E DEI TIROCINI FORMATIVI ATTIVI (TFA) ISTITUITI E GESTITI DALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO A.A.

Dettagli

Pr o v i n c i a d i Sa l e r n o

Pr o v i n c i a d i Sa l e r n o BANDO DI CONCORSO Contributi integrativi ai canoni di locazione - Anno 2014 Legge 9 dicembre 1998, n.431, art.11; Fondo Nazionale per il sostegno all accesso alle abitazioni in locazione E indetto un bando

Dettagli

UNIVERSITA' LUM Sede di tutoraggio di TRANI Anno accademico 2013/2014 BANDO BORSE DI STUDIO

UNIVERSITA' LUM Sede di tutoraggio di TRANI Anno accademico 2013/2014 BANDO BORSE DI STUDIO UNIVERSITA' LUM Sede di tutoraggio di TRANI Anno accademico 2013/2014 BANDO BORSE DI STUDIO (riservato ai residenti nei Comuni di Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Corato, Margherita di Savoia,

Dettagli

COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento

COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento Prot. 6262 BANDO DI CONCORSO Legge 9 dicembre 1998, n. 431 art. 11- Fondo Nazionale per il sostegno all accesso alle abitazioni in locazione. Erogazione contributi

Dettagli

LA RETTRICE D E CRET A REGOLAMENTO TASSE UNIVERSITARIE, CONTRIBUTI, RIDUZIONI ED ESONERI DELL'UNIVERSITA' PER STRANIERI DI SIENA NORME GENERALI

LA RETTRICE D E CRET A REGOLAMENTO TASSE UNIVERSITARIE, CONTRIBUTI, RIDUZIONI ED ESONERI DELL'UNIVERSITA' PER STRANIERI DI SIENA NORME GENERALI Decreto n. 383.14 Prot. n. 9360 Università per Stranieri di Siena LA RETTRICE - Viste le leggi sull Istruzione Universitaria; - Viste la legge 2/12/1991 n. 390; - Vista la Legge 24.12.1993 n. 537; - Vista

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO NELLE FASCE CONTRIBUTIVE A.A. 2012-2013 ART.1- DESTINATARI

REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO NELLE FASCE CONTRIBUTIVE A.A. 2012-2013 ART.1- DESTINATARI REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO NELLE FASCE CONTRIBUTIVE A.A. 2012-2013 ART.1- DESTINATARI Gli studenti iscritti ad un corso di laurea di primo livello o ad un corso di laurea specialistica/magistrale o

Dettagli

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso Art.1 Premesse L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3, comma 3, dello

Dettagli

Modena e Reggio Emilia 2014/2015

Modena e Reggio Emilia 2014/2015 SEDE TERRITORIALE DI Modena e Reggio Emilia 2014/2015 Bando per la concessione di: Borse di studio Servizi residenziali Servizi ristorativi Contributi di mobilità internazionale Interventi straordinari

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

LG/AB/vg. 1) IMPORTO DEI CONTRIBUTI L entità dei contributi è di 800,00.

LG/AB/vg. 1) IMPORTO DEI CONTRIBUTI L entità dei contributi è di 800,00. LG/AB/vg BANDO DI CONCORSO 2010 PER IL CONFERIMENTO DI 8 CONTRIBUTI PER LA FREQUENZA DI CORSI DI LINGUE STRANIERE ALL'ESTERO RISERVATI AGLI STUDENTI ISCRITTI ALLA LIBERA UNIVERSITÁ DI LINGUE E COMUNICAZIONE

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO Esonero Totale - definizione art. 1 Esonero Parziale - definizione

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI AGLI STUDENTI UNIVERSITARI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA. approvato con delibera n.

BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI AGLI STUDENTI UNIVERSITARI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA. approvato con delibera n. BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI AGLI STUDENTI UNIVERSITARI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA approvato con delibera n. 33 dell 8/06/2010 Prestiti SOMMARIO Prestiti fiduciari Oggetto art. 1

Dettagli

BANDO DI CONCORSO A.A

BANDO DI CONCORSO A.A C.I.Di.S. BANDO DI CONCORSO A.A. 2011/2012 PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO RISERVATE AGLI STUDENTI ISCRITTI AD ANNI DI CORSO REGOLARE SUCCESSIVI AL PRIMO PRESSO L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO

Dettagli

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo Allegato A) Modalità di attribuzione delle borse di studio a favore di studenti che hanno frequentato nell a.s. 2011/2012 la 3^ classe della Scuola Secondaria di 1^ grado e tutte le classi della Scuola

Dettagli

COMUNE DI ROCCARAINOLA

COMUNE DI ROCCARAINOLA COMUNE DI ROCCARAINOLA BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA 2014 ART. 11 LEGGE 431/1998 Questa Amministrazione, in esecuzione della

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA.

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. COMUNE DI SANT URBANO PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. Allegato alla Delibera di Consiglio

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BANDO DI CONCORSO A N. 15 BORSE PER COLLABORAZIONE DI STUDENTI ALLE ATTIVITA DELLA STRUTTURA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

ART. 2 REQUISITI GENERALI

ART. 2 REQUISITI GENERALI E.R.S.U. di Ancona Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario V.lo della Serpe, 1 60121 ANCONA Tel. 071-227411 - Fax 071-57516 P.IVA 00510240427 www.ersu-ancona.it ALLEGATO A BANDO DI CONCORSO

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2012/2013. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO

ANNO SCOLASTICO 2012/2013. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO C O M U N E D I E S C O L C A P R O V I N C I A D I C A G L I A R I Via Dante n 2 Tel. 0782808303 - Fax 0782808516 e-mail: segreteria.escolca@tiscali.it Prot. n. 2019 del 08.07.13 BANDO DI CONCORSO PER

Dettagli

Bando di concorso per interventi in favore di studenti disabili

Bando di concorso per interventi in favore di studenti disabili Bando di concorso per interventi in favore di studenti disabili approvato con delibera n. 29 del 16/06/2015 SOMMARIO Interventi in favore di studenti disabili Oggetto art. 1 Destinatari art. 2 Capo I

Dettagli

Per l a.a. 2013/14 le iscrizioni si effettuano solo con la procedura on-line.

Per l a.a. 2013/14 le iscrizioni si effettuano solo con la procedura on-line. Cagliari Iscrizioni Corsi Tradizionali, Preaccademici, Triennali e Biennali Superiori a.a. 2013-2014 Scadenza 25 SETTEMBRE 2013 Istruzioni per la procedura on line Per l a.a. 2013/14 le iscrizioni si effettuano

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI D ONORE A STUDENTI UNIVERSITARI MERITEVOLI DELL ALTA VALTELLINA - ANNO ACCADEMICO

BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI D ONORE A STUDENTI UNIVERSITARI MERITEVOLI DELL ALTA VALTELLINA - ANNO ACCADEMICO BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI D ONORE A STUDENTI UNIVERSITARI MERITEVOLI DELL ALTA VALTELLINA - ANNO ACCADEMICO 2013/2014 (Deliberazione Giunta Esecutiva della Comunità Montana Alta

Dettagli

CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio)

CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio) CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio) In conformità alle disposizioni previste dal Piano di Indirizzo Generale Integrato 2006-2010

Dettagli

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI. Parte VI. Erogazione di sussidi a sostegno della famiglia.

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI. Parte VI. Erogazione di sussidi a sostegno della famiglia. REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte VI Erogazione di sussidi a sostegno della famiglia. Testo finale approvato dal C.I.G. Delibera n. 103 del 29.05.2014 e approvato dai MMVV con nota n. 36/0016601/MA004.A007

Dettagli

Bando. per il conferimento di borse di studio e servizio abitativo

Bando. per il conferimento di borse di studio e servizio abitativo Bando per il conferimento di borse di studio e servizio abitativo INDICE SEZIONE I. DESTINATARI Art. 1 Atenei per i quali sono concessi i benefici... 1 Art. 2 Destinatari e durata dei benefici... 1 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE TASSE PER L ISCRIZIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA

REGOLAMENTO SULLE TASSE PER L ISCRIZIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA Area Affari Generali REGOLAMENTO SULLE TASSE PER L ISCRIZIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA PREMESSA Il presente regolamento si applica a partire dal XXXI ciclo dei corsi di dottorato di ricerca, che

Dettagli

BORSE DI STUDIO. Lo studente beneficiario di borsa di studio ha diritto a particolari benefici:

BORSE DI STUDIO. Lo studente beneficiario di borsa di studio ha diritto a particolari benefici: BORSE DI STUDIO La borsa di studio è un beneficio erogato parte in denaro e parte in servizi agli studenti iscritti ai corsi di laurea, laurea magistrale e dottorato di ricerca. La borsa di studio che

Dettagli

Lo studente può, invece, richiedere la sola borsa di studio senza il servizio abitativo.

Lo studente può, invece, richiedere la sola borsa di studio senza il servizio abitativo. INFORMAZIONI PER STUDENTI EXTRA-UE PRIMI ANNI DEI CORSI DI LAUREA, LAUREA MAGISTRALE, LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO, CHE HANNO OTTENUTO IL VISTO DI INGRESSO PER ISCRIZIONE NELL A.A. 2014/15 ALL UNIVERSITA

Dettagli

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE REGIONE LIGURIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI AGEVOLAZIONI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CON ALMENO UN FIGLIO MINORE PER LA RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA

Dettagli

REQUISITI DI MERITO PER L AMMISSIONE ANNUALE AL PRESTITO (PERIODO MASSIMO TRE ANNI) 135 crediti al 10/08/2009

REQUISITI DI MERITO PER L AMMISSIONE ANNUALE AL PRESTITO (PERIODO MASSIMO TRE ANNI) 135 crediti al 10/08/2009 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA ENTE REGIONALE PER IL DIRITTO E LE OPPORTUNITÀ ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DI TRIESTE BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI A.A. 009 00 APPROVATO

Dettagli

Conservatorio di Musica G. Verdi di Como Anno Accademico 2014-2015 Bando di concorso per l assegnazione delle borse di studio D.S.U.

Conservatorio di Musica G. Verdi di Como Anno Accademico 2014-2015 Bando di concorso per l assegnazione delle borse di studio D.S.U. Conservatorio di Musica G. Verdi di Como Anno Accademico 2014-2015 Bando di concorso per l assegnazione delle borse di studio D.S.U. 1 Indice 1) Numero delle borse di studio 2) Condizioni generali di partecipazione

Dettagli

QUASAR DESIGN UNIVERSITY BANDO

QUASAR DESIGN UNIVERSITY BANDO QUASAR DESIGN UNIVERSITY ROMA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO NELLA QUALIFICAZIONE, NELLA SPECIALIZZAZIONE E NELL ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE BANDO PER L ATTRIBUZIONE DELLE BORSE DI STUDIO ANNO ACCADEMICO

Dettagli

BANDO DI CONCORSO A.A

BANDO DI CONCORSO A.A C.I.Di.S. BANDO DI CONCORSO A.A. 2011/12 PER IL CONFERIMENTO DI N 120 BORSE DI STUDIO RISERVATE AGLI STUDENTI ISCRITTI AL PRIMO ANNO PRESSO L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Visto l art. 17 della Legge

Dettagli

Bando di Concorso per la concessione delle Borse di Studio anno accademico 2012/2013

Bando di Concorso per la concessione delle Borse di Studio anno accademico 2012/2013 Bando di Concorso per la concessione delle Borse di Studio anno accademico 2012/2013 ART. 1 NORME DI RIFERIMENTO L E.R.S.U. di Urbino, in attuazione dell art. 23 della Legge Regionale 02/09/96, n. 38 e

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE BANDO PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI ALTA FORMAZIONE OGGETTO Il Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave appartenenti alla provincia di Belluno emana il bando

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO AD UNIVERSITARI a.a. 2011/2012 RIAPERTURA TERMINI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO AD UNIVERSITARI a.a. 2011/2012 RIAPERTURA TERMINI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO AD UNIVERSITARI a.a. 2011/2012 RIAPERTURA TERMINI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La società ENOI di Milano e il Comune di Lerici, a seguito della donazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI STRAORDINARI ANNO ACCADEMICO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI STRAORDINARI ANNO ACCADEMICO REGIONE SICILIANA Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario (ERSU) dell'università di Palermo Interventi per il diritto allo studio REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI STRAORDINARI

Dettagli

BANDO per l ASSEGNAZIONE di BORSE di STUDIO

BANDO per l ASSEGNAZIONE di BORSE di STUDIO BANDO per l ASSEGNAZIONE di BORSE di STUDIO anno accademico 2010 / 2011 Nella predisposizione del presente bando si è tenuto conto, tra l altro: della riforma degli ordinamenti didattici degli Atenei,

Dettagli

Guida alla compilazione della domanda on-line

Guida alla compilazione della domanda on-line 1. Registrazione Lo studente deve indicare i propri dati anagrafici, incluso il codice fiscale, il quale insieme alla password specificata sarà utile per i successivi accessi alla procedura on-line che

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Comune di Massarosa BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della

Dettagli

1) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE, DURATA E AMMONTARE DEL PRESTITO.

1) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE, DURATA E AMMONTARE DEL PRESTITO. BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI A CONDIZIONI AGEVOLATE A STUDENTI CAPACI E MERITEVOLI ISCRITTI ALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA - ANNO ACCADEMICO 2006/2007 IL RETTORE

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria ALLEGATO ALLA DELIBERA N 1233/2010 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER DIRITTO ALLO STUDIO

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara Regolamento per il conferimento di Borse e Premi di studio nel campo della formazione con esclusione dei progetti comunitari o di internazionalizzazione Senato Accademico

Dettagli

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 COMUNE DI FORLÌ AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 Prot. N. 0008412 AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTO RIVOLTO A FAMIGLIE CON 4 O PIU FIGLI MINORI (COMPRESI

Dettagli

REGOLAMENTO SUL DIRITTO ALLO STUDIO

REGOLAMENTO SUL DIRITTO ALLO STUDIO REGOLAMENTO SUL DIRITTO ALLO STUDIO GLOSSARIO ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 SEZIONE 1

Dettagli

Tipo studente Colonna 1 Colonna 2

Tipo studente Colonna 1 Colonna 2 5.b) Formazione universitaria Soggetto competente: Opera universitaria 1. FINALITA DELL INTERVENTO L intervento ha l obiettivo di sostenere gli studenti particolarmente meritevoli, appartenenti a famiglie

Dettagli

ZONA SOCIALE N. 3 COMUNI: ASSISI, BASTIA UMBRA, BETTONA, CANNARA, VALFABBRICA

ZONA SOCIALE N. 3 COMUNI: ASSISI, BASTIA UMBRA, BETTONA, CANNARA, VALFABBRICA Allegato 1/zs3) ZONA SOCIALE N. 3 COMUNI: ASSISI, BASTIA UMBRA, BETTONA, CANNARA, VALFABBRICA AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA PER L ASSEGNAZIONE DEL PRESTITO SOCIALE D ONORE AI SENSI

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2015 indetto ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n. 431, del Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 7 giugno 1999,

Dettagli