LA LOMBARDIA PER L ATTRATTIVITÀ. Bando per la realizzazione di iniziative di area vasta

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA LOMBARDIA PER L ATTRATTIVITÀ. Bando per la realizzazione di iniziative di area vasta"

Transcript

1 LA LOMBARDIA PER L ATTRATTIVITÀ Bando per la realizzazione di iniziative di area vasta 17 luglio 2014

2 LA STRATEGIA PER L ATTRATTIVITÀ Attivazione di iniziative per potenziare l attrattività del territorio lombardo secondo una logica che premia: la complementarietà delle misure: diversa tipologia e taglio dimensionale degli interventi l integrazione settoriale tra commercio e turismo l integrazione tra risorse pubbliche e private 2

3 ATTRATTIVITÀ PER EXPO 2015 RISORSE 10 milioni di euro bilancio regionale contributo di parte corrente fino al 50% del costo del progetto a carico di Regione Lombardia cofinanziamento da parte del Sistema Camerale OBIETTIVO Promuovere l attrattività del territorio lombardo con iniziative per l incremento dell offerta turistica (arte & cultura, enogastronomia e food experience, natura e green, sport e turismo attivo, fashion, design, artigianato & shopping, terme & benessere, turismo religioso, musica, teatro & spettacolo, business) DESTINATARI Aggregazioni tra soggetti locali, pubblici, associativi e privati, composte da almeno 10 enti locali TEMPISTICA Tre fasi di sviluppo dei progetti dei territori: Fase 1: ottobre-dicembre 2014 Fase 2: gennaio-aprile 2015 Fase 3: maggio-ottobre

4 I DISTRETTI PER L ATTRATTIVITÀ Sono aree di aggregazione territoriale volontaria nelle quali soggetti pubblici e privati sviluppano progetti cofinanziati da Regione Lombardia per il potenziamento dell attrattività attraverso l integrazione e la sinergia dei fattori strategici del turismo e del commercio. Due linee di intervento: linea di intervento A per i Comuni Capoluogo di Provincia (escluso il Comune di Milano) linea di intervento B per i Comuni non capoluogo in aggregazione per la realizzazione di interventi e iniziative di area vasta 4

5 PERCHÉ I DISTRETTI DELL ATTRATTIVITÀ L integrazione tra commercio e turismo è la chiave per lo sviluppo dell attrattività del territorio Per realizzarsi richiede: visione strategica capacità di regia capacità creativa del territorio comune volontà di combinare energie e risorse, sia del pubblico che del privato coinvolgimento di imprese ed enti presenti sul territorio capacità di innovazione dei sistemi dell'offerta turistica e commerciale 5

6 IL CONTESTO - 1 Regione Lombardia si colloca: al 2 posto per arrivi di stranieri in Italia con 6.9 milioni di arrivi stranieri (14.3% degli arrivi stranieri nazionali) al 5 posto per le presenze turistiche straniere all interno del panorama italiano con 19.3 milioni di presenze straniere (10,7% delle presenze straniere nazionali) un opportunità eccezionale di incremento dell attrattività della Lombardia, con 20 milioni di visitatori attesi Fonte: Rapporti Enit 2013 (Focus Paese)- Liuc I turisti stranieri spendono complessivamente sul territorio regionale circa milioni di euro Fonte: Primo rapporto Unicredit di analisi del comparto alberghiero (2013) Per rimanere competitivi occorre tenere conto dell evoluzione dei modelli di consumo turistico, orientato a un turismo esperienziale 6

7 IL CONTESTO - 2 Attive in Lombardia imprese dei settori commercio e turismo Dati aggiornati a maggio Codici ATECO considerati: G (45, 46, 47) Commercio all'ingrosso e al dettaglio, I 55 Alloggio, N 79 Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione ed attività connesse Imprese commercio+turismo attive per provincia MONZA E BRIANZA 8% SONDRIO 2% PAVIA 5% VARESE 8% BERGAMO 10% BRESCIA 13% COMO 5% MILANO 37% CREMONA 3% LECCO LODI 3% 2% MANTOVA 4% 7

8 DA DOVE PARTIAMO - 1 SISTEMI TURISTICI 13 Sistemi turistici 776 Comuni aderenti 8

9 DA DOVE PARTIAMO - 2 DISTRETTI DEL COMMERCIO 201 Distretti 53 Distretti Urbani 148 Distretti Diffusi 827 Comuni coinvolti 9

10 LINEA B: Bando per la realizzazione di iniziative di area vasta

11 OBIETTIVI Sostenere iniziative per l attrattività integrata in ambito turistico e commerciale nei Comuni non capoluogo tramite l aggregazione di Comuni in partenariato pubblico e privato Sviluppare l offerta dei Sistemi Turistici e dei Distretti del Commercio in una logica di prodotto 11

12 DESTINATARI Reti di Comuni lombardi Le aggregazioni possono comprendere anche i Comuni che non appartengono ai Distretti del Commercio o ai Sistemi turistici. Soglie minime di aggregazione per partecipare al bando In alternativa: almeno 7 Comuni almeno abitanti residenti 12

13 RISORSE 7 MILIONI DI EURO BILANCIO REGIONALE ALMENO 7 MILIONI DI EURO COMUNI 13

14 GLI STEP Sottoscrizione di un accordo di Distretto dell attrattività, costituito dall Ente capofila, da altri Comuni, da enti e soggetti privati/pubblici Stesura un Programma di intervento: presentato dal capofila sottoscritto da almeno una delle associazioni delle MPMI del settore commerciale e turistico presenti nel «Patto per lo Sviluppo» 14

15 PROGRAMMA DI INTERVENTO Cofinanziamento regionale Contributo a fondo perduto in conto capitale Fino al 50% dell importo, nel limite massimo di Cofinanziamento comunale Almeno in uguale misura alle risorse regionali Almeno il 40% in parte corrente Misure di incentivazione delle imprese del commercio e del turismo Risorse finanziarie di altri soggetti partner Addizionalità per investimenti/azioni non già cofinanziate da Regione/Comuni 15

16 BENEFICIARI Sono beneficiari per il tramite del Capofila: Imprese, singole o associate, con sede legale o operativa nel Distretto dell Attrattività Associazioni di rappresentanza delle MPMI del settore commerciale e turistico rappresentate nel «Patto per lo Sviluppo» Associazioni, consorzi, cooperative e altri soggetti pubblici e privati che operano per lo sviluppo turistico-commerciale del territorio e collaborano con proprie risorse e servizi 16

17 TIPOLOGIA DI INTERVENTI Misure di incentivazione degli esercizi commerciali e turistici Sviluppo e valorizzazione dell offerta turistica e commerciale Interventi per la promozione e l accoglienza Riqualificazione dei mercati e contrasto alla contraffazione Qualificazione del contesto urbano Innovazione dei sistemi di offerta commerciale e turistica Sostegno e messa in rete delle MPMI turistiche e commerciali Sviluppo di itinerari turistici Valorizzazione della ristorazione di qualità Commercio e turismo accessibili Sostegno all accessibilità e alla mobilità Infopoint turistici innovativi e segnaletica turistica Postazioni wi-fi formazione degli operatori Riqualificazione dei mercati in zone di interesse turistico in vista di Expo 2015 Lavori e opere di pubblica utilità per la riqualificazione urbana Iniziative di city dressing Efficientamento energetico degli edifici destinati a commercio e turismo 17

18 CRITERI DI VALUTAZIONE Completezza e chiarezza della domanda Rispondenza del Programma di intervento agli obiettivi del bando e analisi della strategia di promozione turistica e commerciale individuata Innovazione Integrazione tra il settore commercio e il settore turismo e motivazione delle logiche del partenariato proposto Coerenza con gli altri strumenti di programmazione regionale in tema di commercio e turismo Coerenza con gli obiettivi del posizionamento strategico di Regione Lombardia per il turismo Presenza e sviluppo di indicatori di efficacia occupazionale, di ricaduta economico/sociale e di sostenibilità nel tempo degli interventi proposti Piano finanziario, sinergia economica tra gli interventi, indicatori di efficacia economica. 18

19 PREMIALITÀ Verrà riconosciuto un punteggio premiale in fase di valutazione del Programma di intervento in caso di: capofila di un Distretto dell Attrattività che è anche capofila di un Distretto del Commercio riconosciuto livelli di aggregazione superiori alle soglie minime previste interventi a favore delle imprese in misura superiore al 40% del cofinanziamento comunale coinvolgimento dei Sistemi turistici quota di risorse comunali di parte corrente superiore al 40% del cofinanziamento comunale addizionalità di risorse di altri soggetti pubblici e di sponsor privati richiesta di cofinanziamento regionale inferiore al massimale del 50% 19

20 CRONOPROGRAMMA 29 settembre - 30 ottobre: presentazione domande Entro il 15 novembre Conclusione istruttoria formale Entro il 31 dicembre Conclusione investimenti Entro il 30 gennaio Conclusione istruttoria tecnica e approvazione della graduatoria Entro il 10 febbraio Comunicazione di accettazione del contributo

Bando Distretti dell Attrattività

Bando Distretti dell Attrattività Bando Distretti dell Attrattività MISURA B per la realizzazione! di iniziative di area vasta! www.confcommerciolombardia.it @confcommerciolo Facebook.com/confcommerciolombardia Cosa sono i Distretti dell

Dettagli

Tabella 2. I criteri di valutazione dei progetti presentati dalle allanze territoriali alle Asl

Tabella 2. I criteri di valutazione dei progetti presentati dalle allanze territoriali alle Asl Tabella 2. I criteri di valutazione dei progetti presentati dalle allanze territoriali alle Asl Bando Criteri di valutazione Bergamo Brescia Como Qualità dell'ʹanalisi dei bisogni territoriali Percentuale

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI

DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI 10462 15/10/2009 Identificativo Atto n. 170 DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI APPROVAZIONE DELLE GRADUATORIE DEL BANDO "CONTRIBUTI ALLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE (MPMI) PER IL SOSTEGNO DELL'INNOVAZIONE

Dettagli

LOMBARDIA REGIONE CONCRETA

LOMBARDIA REGIONE CONCRETA LOMBARDIA REGIONE CONCRETA 20 MILIONI PER LA MOBILITÀ CICLISTICA 5 MILIONI PER GIOVANI IMPRENDITORI CIRCA 5 MILIONI PER L AGROALIMENTARE OLTRE 4 MILIONI PER LA CULTURA 1 MILIONE PER IL COMMERCIO 5 GIUGNO

Dettagli

AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE CONTENENTI PROPOSTE PROGETTUALI PRELIMINARI PER LA PROMOZIONE

AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE CONTENENTI PROPOSTE PROGETTUALI PRELIMINARI PER LA PROMOZIONE ALLEGATO 1) AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE CONTENENTI PROPOSTE PROGETTUALI PRELIMINARI PER LA PROMOZIONE DELL ATTRATTIVITÀ DEL TERRITORIO LOMBARDO IN OCCASIONE DELL EVENTO EXPO

Dettagli

Iniziative ammissibili Gli interventi ammissibili sono:

Iniziative ammissibili Gli interventi ammissibili sono: La Regione Lombardia, con D.G.R. n. X/1692/14, ha approvato il bando per l aggregazione delle imprese del territorio e la creazione di club di prodotto per favorire l attrattività in vista di Expo in collaborazione

Dettagli

L estate 2010 (luglio settembre) rilancia le presenze turistiche

L estate 2010 (luglio settembre) rilancia le presenze turistiche Milano, 12 ottobre 2010 COMUNICATO STAMPA ANDAMENTO TURISTICO ESTATE 2010 E PREVISIONI PER L AUTUNNO L estate 2010 (luglio settembre) rilancia le presenze turistiche Nel trimestre estivo il 63,6% delle

Dettagli

BANDO DISTRETTI DELL ATTRATTIVITÀ

BANDO DISTRETTI DELL ATTRATTIVITÀ Bollettino Ufficiale 11 D.G. Commercio, turismo e terziario D.d.g. 14 luglio 2014 - n. 6759 Distretti dell attrattività. Iniziative di area vasta per l attrattività territoriale integrata turistica e commerciale

Dettagli

2 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 15 - Martedì 08 aprile 2014

2 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 15 - Martedì 08 aprile 2014 2 Bollettino Ufficiale C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI D.g.r. 4 aprile 2014 - n. X/1613 I distretti dell attrattività: iniziative per l attrattività territoriale integrata turistica e commerciale della

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

LOMBARDIA REGIONE CONCRETA

LOMBARDIA REGIONE CONCRETA LOMBARDIA REGIONE CONCRETA PDL DIFESA DEL SUOLO PIÙ DI 200 MILIONI PER LA LOMBARDIA 126 MILIONI PER L AGRICOLTURA 62 MILIONI PER LE IMPRESE 15 MILIONI PER LA MODA E IL DESIGN 1,5 MILIONI AI CITTADINI COLPITI

Dettagli

Il turismo e l immagine della Brianza

Il turismo e l immagine della Brianza Il turismo e l immagine della Brianza Sistema delle imprese, flussi turistici e percezione del territorio A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Luglio 2011 I numeri del

Dettagli

Presentazione bando congiunto. Nutrire il pianeta 2014

Presentazione bando congiunto. Nutrire il pianeta 2014 Presentazione bando congiunto Nutrire il pianeta 2014 Milano, 5 marzo 2014 Il bando congiunto Un nuovo partenariato pubblico-privato che, in ottica EXPO 2015, intende: promuovere risposte adeguate alle

Dettagli

Le azioni di promozione turistica di Regione Lombardia

Le azioni di promozione turistica di Regione Lombardia Le azioni di promozione turistica di Regione Lombardia A cura di Enzo Galbiati, Dirigente della Struttura Promozione e organizzazione turistica. 16 aprile 2012 1. Dati di contesto con particolare riferimento

Dettagli

Progetto di Confcommercio Lombardia Meglio Insieme - Better Together. La costruzione di una Rete: l esperienza di Regione Lombardia

Progetto di Confcommercio Lombardia Meglio Insieme - Better Together. La costruzione di una Rete: l esperienza di Regione Lombardia Progetto di Confcommercio Lombardia Meglio Insieme - Better Together La costruzione di una Rete: l esperienza di Regione Lombardia Programma per la realizzazione di reti d Impresa denominato ERGON Azione

Dettagli

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Progetto LA SOSTENIBILITÀ COME PERCORSO DI QUALITÀ PER LE AZIENDE TURISTICHE DEL PARCO DEL TICINO www.networksvilupposostenibile.it

Dettagli

V BANDO DISTRETTI DEL COMMERCIO

V BANDO DISTRETTI DEL COMMERCIO Inserire un disegno DEL COMMERCIO VERSO EXPO 2015 Finalità Regione Lombardia intende sostenere l attivazione di nuovi investimenti per le imprese ed esaltare le eccellenze del territorio con particolare

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1613 Seduta del 04/04/2014

DELIBERAZIONE N X / 1613 Seduta del 04/04/2014 DELIBERAZIONE N X / 1613 Seduta del 04/04/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

4 BANDO DISTRETTI DEL COMMERCIO -DGR LOMBARDIA IX/993 del 15/12/2010. D.d.u.o. 1 marzo 2011 n 1822 in BURL s.o. n 9 del 4 marzo 2011

4 BANDO DISTRETTI DEL COMMERCIO -DGR LOMBARDIA IX/993 del 15/12/2010. D.d.u.o. 1 marzo 2011 n 1822 in BURL s.o. n 9 del 4 marzo 2011 4 BANDO DISTRETTI DEL COMMERCIO -DGR LOMBARDIA IX/993 del 15/12/2010 D.d.u.o. 1 marzo 2011 n 1822 in BURL s.o. n 9 del 4 marzo 2011 Stanziamento La dotazione finanziaria complessiva messa a disposizione

Dettagli

L innovazione nell economia lecchese: dati e valori

L innovazione nell economia lecchese: dati e valori Nota informativa n. 6 del 26 giugno 2015 L innovazione nell economia lecchese: dati e valori A cura dell U.O. Studi, Programmazione, Statistica e Osservatori della Camera di Commercio di Lecco Carlo Guidotti

Dettagli

L IMPEGNO DELLE IMPRESE LOMBARDE PER LA RESPONSABILITA SOCIALE EDIZIONE 2013

L IMPEGNO DELLE IMPRESE LOMBARDE PER LA RESPONSABILITA SOCIALE EDIZIONE 2013 L IMPEGNO DELLE IMPRESE LOMBARDE PER LA RESPONSABILITA SOCIALE EDIZIONE 2013 LE CAMERE DI COMMERCIO INVITANO LE IMPRESE A PARTECIPARE ALLA SELEZIONE DELLE MIGLIORI BUONE PRASSI AZIENDALI PER LA RESPONSABILITÀ

Dettagli

Carlo Abbà. Assessore alle attività produttive, turismo, smart cities IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Carlo Abbà. Assessore alle attività produttive, turismo, smart cities IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Carlo Abbà Assessore alle attività produttive, turismo, smart cities , turismo, smart cities Turismo, commercio, artigianato, servizi e EXPO Fattori attrattività Villa Reale e Parco Museo e Tesoro del

Dettagli

Manuale di supporto alla rendicontazione on line

Manuale di supporto alla rendicontazione on line ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ASSE 1- INNOVAZIONE Misura 1.5 Nascita e consolidamento imprese di servizi all innovazione Bando CONTRIBUTI ALLE MICRO,

Dettagli

Regione Lombardia. Valutazione di massima dell impatto generato dal. Progetto di legge regionale per il rilancio edilizio

Regione Lombardia. Valutazione di massima dell impatto generato dal. Progetto di legge regionale per il rilancio edilizio Regione Lombardia Valutazione di massima dell impatto dal Progetto di legge regionale per il rilancio edilizio (giugno 2009) VALUTAZIONE COMPLESSIVA DELL IMPATTO ECONOMICO milioni di 1) utilizzo patrimonio

Dettagli

Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA. ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO

Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA. ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO Bilancio positivo per le strutture ricettive lombarde nell ultimo trimestre 2010 Il 2010 si chiude

Dettagli

«Expo in Città» Confcommercio Milano per Expo Milano 2015. (in fase di definizione) Visual: urbanfile.org

«Expo in Città» Confcommercio Milano per Expo Milano 2015. (in fase di definizione) Visual: urbanfile.org «Expo in Città» Confcommercio Milano per Expo Milano 2015 (in fase di definizione) Visual: urbanfile.org Expo 2015 in breve Parigi, 31 marzo 2008: Milano si aggiudica Expo 2015 Tema: Nutrire il Pianeta,

Dettagli

PROGETTO DISTRETTI CULTURALI

PROGETTO DISTRETTI CULTURALI PROGETTO DISTRETTI CULTURALI Il progetto Distretti culturali nasce da un idea di Fondazione Cariplo per integrare la valorizzazione del patrimonio culturale con una più generale strategia di sviluppo del

Dettagli

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007 2013: Stato di attuazione e Best practices

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007 2013: Stato di attuazione e Best practices Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007 2013: Stato di attuazione e Best practices Ancona 30 novembre 2012 Fabrizio Recchi P. F. Autorità di gestione del FAS, autorità di certificazione e pagamento e

Dettagli

III Tavolo di Lavoro. EXPO 2015 Programma di valorizzazione turistica del Piemonte

III Tavolo di Lavoro. EXPO 2015 Programma di valorizzazione turistica del Piemonte III Tavolo di Lavoro EXPO 2015 Programma di valorizzazione turistica del Piemonte a curadi Sviluppo Piemonte Turismo Esposizione Universale EXPO MIlano 2015 2 Agenda I numeri significativi di EXPO 2015

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN PROGETTO INTEGRATO DEI PICCOLI COMUNI (PICO) Fondo "MICROCREDITO PICCOLI COMUNI CAMPANI - FSE" P.O. Campania FSE 2007-2013

PRESENTAZIONE DI UN PROGETTO INTEGRATO DEI PICCOLI COMUNI (PICO) Fondo MICROCREDITO PICCOLI COMUNI CAMPANI - FSE P.O. Campania FSE 2007-2013 Data Protocollo n. PRESENTAZIONE DI UN PROGETTO INTEGRATO DEI PICCOLI COMUNI (PICO) Fondo "MICROCREDITO PICCOLI COMUNI CAMPANI - FSE" P.O. Campania FSE 2007-2013 Spett.le "MICROCREDITO PICCOLI COMUNI CAMPANI

Dettagli

Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione. Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati

Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione. Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati Intervento a Metano e Trasporti per il governo della

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA" VERSO EXPO 2015

OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA VERSO EXPO 2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA" VERSO EXPO 2015 LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: la Regione Piemonte ha

Dettagli

Presentazione del Programma e del nuovo bando. BENEDETTA SEVI Autorità di Gestione del Programma

Presentazione del Programma e del nuovo bando. BENEDETTA SEVI Autorità di Gestione del Programma Presentazione del Programma e del nuovo bando BENEDETTA SEVI Autorità di Gestione del Programma Presentazione Programma: zone ammissibili e zone adiacenti Presentazione Programma: Assi e risorse ASSE 1

Dettagli

Il turismo a Milano: le condizioni per lo sviluppo

Il turismo a Milano: le condizioni per lo sviluppo Il turismo a Milano: le condizioni per lo sviluppo 1 INDICE 1. Il turismo a Milano: da sviluppo spontaneo a destination management 2. La rilevanza della DMO per lo sviluppo della destinazione 3. Il ruolo

Dettagli

Bando Start. Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa. www.start.lombardia.it

Bando Start. Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa. www.start.lombardia.it Bando Start Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa www.start.lombardia.it Finalità dell intervento Promuovere e sostenere la diffusione di cultura imprenditoriale per

Dettagli

Foto di Luca Eula. Bando. Anno 2012

Foto di Luca Eula. Bando. Anno 2012 Foto di Luca Eula Bando A SOSTEGNO DI progetti e ATTIVITÁ IN mirafiori sud Anno 2012 2 Fondazione della Comunità di Mirafiori Onlus Bando - Anno 2012 Budget complessivo 40.000 euro Premessa La Fondazione

Dettagli

COS È. L iniziativa destinata agli operatori della filiera. qualificazione dell offerta turistica

COS È. L iniziativa destinata agli operatori della filiera. qualificazione dell offerta turistica COS È L iniziativa destinata agli operatori della filiera turistica Unevento dedicato ad una sempre più elevata Un evento dedicato ad una sempre più elevata qualificazione dell offerta turistica IL NOME

Dettagli

I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA. LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio

I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA. LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio Indice 1. Il Bando Regionale sui PdV 2. Il territorio 3. Il partenariato 4. Le risorse dei PdV

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2304 Seduta del 01/08/2014

DELIBERAZIONE N X / 2304 Seduta del 01/08/2014 DELIBERAZIONE N X / 2304 Seduta del 01/08/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Come diventare imprenditore

Come diventare imprenditore REGNI M ODOETIA ITALIÆ SEDES EST M AGNI Come diventare imprenditore 4 Come diventare imprenditore 5 Le imprese sul territorio di Monza e Brianza 6 Le imprese sul territorio di Monza e Brianza 7 Il business

Dettagli

I BANDI PER RICERCA SVILUPPO E INNOVAZIONE

I BANDI PER RICERCA SVILUPPO E INNOVAZIONE I BANDI PER RICERCA SVILUPPO E INNOVAZIONE GESTIONE IN ANTICIPAZIONE DEL POR FESR 2014-2020 Angelita Luciani Responsabile Ricerca industriale, innovazione e trasferimento tecnologico FINALITA DELL INTERVENTO

Dettagli

IMPRESE IN LOMBARDIA: AGEVOLAZIONE E AIUTI

IMPRESE IN LOMBARDIA: AGEVOLAZIONE E AIUTI DIVIPLUS 2 SRL Via della Vittoria, 47 20025 Legnano (Mi) Telefono 0331.592931 0331.592720 Fax 0331.457504 Pec : diviplus@secmail.it Legnano, Ottobre 2014 Circolare Informativa n. 22/2014 A tutti i gentili

Dettagli

Premesso che. Tutto ciò premesso

Premesso che. Tutto ciò premesso BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO NELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA AI SENSI DELL ART.15 DELLA LEGGE 11 AGOSTO 1991, N. 266 E DEL DECRETO DEL MINISTERO DEL TESORO 8

Dettagli

POR Lombardia FESR 2007-2013 DDUO n.7128 del 29/07/2011

POR Lombardia FESR 2007-2013 DDUO n.7128 del 29/07/2011 BANDO DI INVITO A PRESENTARE PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE NEI SETTORI STRATEGICI DI REGIONE LOMBARDIA E DEL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA POR Lombardia

Dettagli

Canali e modalità di accesso alle fonti di finanziamento europeo

Canali e modalità di accesso alle fonti di finanziamento europeo Canali e modalità di accesso alle fonti di finanziamento europeo convegno Piani energetici, opportunità di risparmio e finanziamento per le pubbliche amministrazioni Mezzocorona 25/02/2011 Canali di finanziamento

Dettagli

INVITO A PARTECIPARE BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR)

INVITO A PARTECIPARE BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR) INVITO A PARTECIPARE BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR) RACCOLTA DI BUONE PRASSI DI IMPRESE IMPEGNATE IN PERCORSI DI RESPONSABILITA SOCIALE PREMESSA La responsabilità sociale d impresa (CSR)

Dettagli

Anno XL N. 240 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese

Anno XL N. 240 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese Anno XL N. 240 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese 47 3º Supplemento Straordinario Venerdì 26 novembre 2010

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Venerdì 08 agosto 2014 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Venerdì 08 agosto 2014 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI Anno XLIV N. 200 Iscritto nel registro Stampa del Tribunale di Milano (n. 656 del 21 dicembre 2010) Proprietario: Giunta Regionale della Lombardia Sede Direzione e redazione: p.zza Città di Lombardia,

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI MONZA E BRIANZA PER EXPO 2015. Consulta dei Liberi Professionisti 18 maggio 2015 Camera di commercio di Monza e Brianza

CAMERA DI COMMERCIO DI MONZA E BRIANZA PER EXPO 2015. Consulta dei Liberi Professionisti 18 maggio 2015 Camera di commercio di Monza e Brianza CAMERA DI COMMERCIO DI MONZA E BRIANZA PER EXPO 2015 Consulta dei Liberi Professionisti 18 maggio 2015 Camera di commercio di Monza e Brianza La Camera di commercio di Monza e Brianza per Expo 2015 OBIETTIVO

Dettagli

LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE

LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE 1. Linee guida per il Progetto di legge per il rilancio della competitività lombarda 2. Aggiornamento dei criteri attuativi di Credito Adesso: 3.

Dettagli

Contrattazione e welfare

Contrattazione e welfare Contrattazione e welfare D.g.r. 25 ottobre 2012 - n. IX/4221 Misure a sostegno del welfare aziendale ed interaziendale e della conciliazione Famiglia - Lavoro in Lombardia, in riferimento alla LR 7/2012

Dettagli

TURISMO, BRAMBILLA: "400 ML PER I CONTRATTI DI SVILUPPO, PER LA PRIMA VOLTA SOSTEGNO CONCRETO DEL GOVERNO A INVESTIMENTI NEL TURISMO"

TURISMO, BRAMBILLA: 400 ML PER I CONTRATTI DI SVILUPPO, PER LA PRIMA VOLTA SOSTEGNO CONCRETO DEL GOVERNO A INVESTIMENTI NEL TURISMO TURISMO, BRAMBILLA: "400 ML PER I CONTRATTI DI SVILUPPO, PER LA PRIMA VOLTA SOSTEGNO CONCRETO DEL GOVERNO A INVESTIMENTI NEL TURISMO" "Per la prima volta in Italia, il governo dispone un concreto e significativo

Dettagli

GRUPPO AZIONE LOCALE BASSO TIRRENO COSENTINO Programma di Sviluppo Rurale della Regione Calabria 2007-2013 PSR 2007-2013 - ASSE 4 APPROCCIO LEADER

GRUPPO AZIONE LOCALE BASSO TIRRENO COSENTINO Programma di Sviluppo Rurale della Regione Calabria 2007-2013 PSR 2007-2013 - ASSE 4 APPROCCIO LEADER GRUPPO AZIONE LOCALE BASSO TIRRENO COSENTINO PSR 2007-2013 - ASSE 4 APPROCCIO LEADER Programma di Sviluppo Locale BASSO TIRRENO COSENTINO SCHEDA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI

Dettagli

Manuale di supporto alla rendicontazione on line

Manuale di supporto alla rendicontazione on line ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ASSE 1- INNOVAZIONE Misura 1.5 Nascita e consolidamento imprese di servizi all innovazione Bando CONTRIBUTI ALLE MICRO,

Dettagli

Le Istituzioni in Italia

Le Istituzioni in Italia Le Istituzioni in Italia L Italia in Europa L Europa nel mondo Lo Stato italiano Lo Stato italiano garantisce i servizi pubblici fondamentali: la Pubblica Sicurezza i Trasporti la Sanità l Istruzione la

Dettagli

Gli interventi di Regione Lombardia per le reti di impresa: Bando Ergon e Bando Reti POR FESR 2007-2013

Gli interventi di Regione Lombardia per le reti di impresa: Bando Ergon e Bando Reti POR FESR 2007-2013 Gli interventi di Regione Lombardia per le reti di impresa: Bando Ergon e Bando Reti POR FESR 2007-2013 Armando De Crinito Direttore Generale Vicario DG Attività produttive, Ricerca e Innovazione Regione

Dettagli

L OSSERVATORIO NAZIONALE

L OSSERVATORIO NAZIONALE L OSSERVATORIO NAZIONALE DELL AGRITURISMO Formulare proposte per la determinazione dei criteri di classificazione delle aziende agrituristiche secondo criteri omogenei per l intero territorio nazionale

Dettagli

4-EVER GREEN: IL GIARDINO DEL COMMERCIO NELLA CORTE SOLESINA

4-EVER GREEN: IL GIARDINO DEL COMMERCIO NELLA CORTE SOLESINA 4-EVER GREEN: IL GIARDINO DEL COMMERCIO NELLA CORTE SOLESINA Il bando PROGETTO STRATEGICO REGIONALE PER LA RIVITALIZZAZIONE DEI CENTRI STORICI E URBANI E LA RIQUALIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PROGETTO

SCHEDA TECNICA DI PROGETTO REGIONE TOSCANA ALLEGATO 2 Bando - POR CREO FESR 2007-2013 - LINEA DI INTERVENTO 1.5.d "Bando per la presentazione delle domande di aiuti alle imprese per investimenti in materia di ricerca industriale

Dettagli

Informest 2020 al servizio del territorio

Informest 2020 al servizio del territorio Informest 2020 al servizio del territorio Auditorium Regione Friuli Venezia Giulia Udine, via Sabbadini, giovedì 8 gennaio 2015 Sandra Sodini Dirigente Area Cooperazione Economica Internazionale, Informest

Dettagli

Il Programma settoriale LEONARDO DA VINCI Principi generali e Azioni previste

Il Programma settoriale LEONARDO DA VINCI Principi generali e Azioni previste Slide 1 Il Programma settoriale LEONARDO DA VINCI Principi generali e Azioni previste Slide 2 Obiettivi specifici A. Sostenere coloro che partecipano ad attività di formazione e formazione continua nell

Dettagli

Principali Agevolazioni attive a favore delle Imprese Ottobre 2013

Principali Agevolazioni attive a favore delle Imprese Ottobre 2013 Principali Agevolazioni attive a favore delle Imprese Ottobre 2013 Attività Beneficiari Agevolazione Scadenza Note Valorizzazione economica dei brevetti PMI Nazionali Fino ad esaurimento Promozione dei

Dettagli

ampania! piano d azione per il lavoro donne giovani disoccupati brochure14x21_8pp.indd 1 30/07/12 12:51

ampania! piano d azione per il lavoro donne giovani disoccupati brochure14x21_8pp.indd 1 30/07/12 12:51 ampania! piano d azione per il lavoro donne giovani disoccupati brochure14x21_8pp.indd 1 30/07/12 12:51 Campania al Lavoro, un piano di azione per favorire l, occupazione Qualità e innovazione per l occupazione.

Dettagli

TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE

TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE TURISMO SCHEDA DI VALUTAZIONE SULL AVANZAMENTO DELLE AZIONI PREVISTE DAL PIANO DI AZIONE REGIONALE OBIETTIVO AZIONI REALIZZATE 1. Migliorare le condizioni di accessibilità delle strutture turistiche 1.1

Dettagli

Il Bando Regionale di Ricerca e Sviluppo 2012

Il Bando Regionale di Ricerca e Sviluppo 2012 Il Bando Regionale di Ricerca e Sviluppo 2012 NANOXM - Polo Regionale per le Nanotecnologie Firenze, 8 Febbraio 2012 Il Bando unico di R&S In attuazione del POR CREO FESR 2007/2013 il Bando Unico 2012

Dettagli

PUC3 COMUNE DI PARRANO. Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3

PUC3 COMUNE DI PARRANO. Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3 PUC3 COMUNE DI PARRANO Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3 Interventi per la rivitalizzazione e rifunzionalizzazione delle aree urbane e dei centri storici Riqualificazione dell insediato storico

Dettagli

Assistenza tecnica funzionale alla

Assistenza tecnica funzionale alla definizione, alla identificazione ed alla gestione dei Sistemi Turistici Locali ed altri idonei strumenti di promozione turistico territoriale complementari agli STL, e utili allo sviluppo del settore

Dettagli

In occasione di. Villa Reale, 8 giugno 2011 Creatività e Impresa La Cultura crea valore

In occasione di. Villa Reale, 8 giugno 2011 Creatività e Impresa La Cultura crea valore Il Distretto Culturale Evoluto MB 2007 Il Bando La Provincia si aggiudica il bando promosso da Fondazione Cariplo I distretti culturali volano economico per il territorio, finalizzato alla realizzazione

Dettagli

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno La programmazione europea 2014 2020 per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno POIn (FESR) 2007-2013 - Attrattori culturali, naturali e turismo Asse II - Linea di intervento II.2.1 Intervento:

Dettagli

DAT PERCORSI DI TERRA E DI LAGO.

DAT PERCORSI DI TERRA E DI LAGO. DAT PERCORSI DI TERRA E DI LAGO. D.d.g. 14 luglio 2014 - n. 6759 - Distretti dell attrattività. Iniziative di area vasta per l attrattività territoriale integrata turistica e commerciale della Lombardia

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

Le politiche a sostegno delle start up e il ruolo del sistema camerale

Le politiche a sostegno delle start up e il ruolo del sistema camerale Sondrio, 14 giugno 2013 11ª Giornata dell Economia Le politiche a sostegno delle start up e il ruolo del sistema camerale Roberto Calugi Consorzio camerale per il credito e la finanza Camera di Commercio

Dettagli

CENTRI STORICI DIGITALI

CENTRI STORICI DIGITALI GAL L ALTRA ROMAGNA S. CONS. A R.L. Via Roma, 24 47027 Sarsina (FC) Tel. 0547.698301 Fax 0547.698345 altrarom@tin.it COD. FISC. e P. IVA 02223700408 www.altraromagna.it PSR ASSE 4 Leader MISURA 413 Azione

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3485 Seduta del 24/04/2015

DELIBERAZIONE N X / 3485 Seduta del 24/04/2015 DELIBERAZIONE N X / 3485 Seduta del 24/04/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

Riepilogo interventi finanziari a favore dell PMI

Riepilogo interventi finanziari a favore dell PMI Riepilogo interventi finanziari a favore dell PMI Possibilità 1.CREDITO ADESSO 2014 2. SABATINI BIS 3.REGIONE LOMBARDIA - FONDO FRIM 4.BANDO PER L INNOVAZIONE DEL TERZIARIO 5. LOMBARDIA CONCRETA 6. BANDO

Dettagli

Il sistema dei Confidi lombardi e il ruolo delle Camere di commercio. nel sostegno alle imprese

Il sistema dei Confidi lombardi e il ruolo delle Camere di commercio. nel sostegno alle imprese Il sistema dei Confidi lombardi e il ruolo delle Camere di commercio Gianmarco Paglietti Ufficio Studi del Consorzio camerale Lecco, 16 febbraio 2011 Gli obiettivi Monitorare il processo di razionalizzazione

Dettagli

L esperienza dell 'Area di Crisi di Tossilo. Il PSL dell Areadi Crisi di Porto Torres

L esperienza dell 'Area di Crisi di Tossilo. Il PSL dell Areadi Crisi di Porto Torres Contenuti del seminario 3 Modello I PFSL: un nuovo modello di intervento per contrastare la crisi a favore dello sviluppo locale Esperienze L esperienza dell 'Area di Crisi di Tossilo Focus Area di Crisi

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014 Allegato alla determinazione dirigenziale n. del Settore Cultura, Beni Culturali, Identità e Tradizioni Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295487 Fax 0341.295463 e-mail segreteria.cultura@provincia.lecco.it

Dettagli

GLI IMMIGRATI IN PROVINCIA DI CREMONA Contesto, azioni, progetti

GLI IMMIGRATI IN PROVINCIA DI CREMONA Contesto, azioni, progetti Convenzione di Sovvenzione n. 2011/FEI/PROG-100781 CUP B53I12000030003 GLI IMMIGRATI IN PROVINCIA DI CREMONA Contesto, azioni, progetti CORRELARE: partnership ed esiti del progetto Rosita Viola Provincia

Dettagli

1. Servizio / Ufficio! Politiche giovanili. 2. Dirigente! Isabella Magnani. 4. Referente per la comunicazione! Antonella Muccioli

1. Servizio / Ufficio! Politiche giovanili. 2. Dirigente! Isabella Magnani. 4. Referente per la comunicazione! Antonella Muccioli [65] 1. Servizio / Ufficio! Politiche giovanili 2. Dirigente! Isabella Magnani 3. Account! Paolo Angelini 4. Referente per la comunicazione! Antonella Muccioli 5. Referente sito web! Elena Malfatti I.

Dettagli

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Obiettivo Investimenti per la Crescita e l Occupazione Siena, 27 marzo 2015 Monica Bartolini, Ilaria Buselli Ufficio Autorità di Gestione POR FESR

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO TURISMO 22 aprile 2014, n. 40

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO TURISMO 22 aprile 2014, n. 40 14056 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO TURISMO 22 aprile 2014, n. 40 Legge 27 dicembre 2006, n. 296 art. 1 comma 1228 e s.m.i. Partecipazione della Regione Puglia al Programma di Intervento MICE in

Dettagli

Fondo Sostegno Affitti in Lombardia e nuovi interventi per edilizia residenziale pubblica verso il tracollo?!

Fondo Sostegno Affitti in Lombardia e nuovi interventi per edilizia residenziale pubblica verso il tracollo?! Unione Inquilini Conferenza Stampa Fondo Sostegno Affitti in Lombardia e nuovi interventi per edilizia residenziale pubblica verso il tracollo?! Scheda 1: Andamento della spesa destinata al fondo affitti

Dettagli

NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA N. 4 Aprile 2013 REGIONE LOMBARDIA NEWS IN EVIDENZA. BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE RETI DI IMPRESE Livello Regionale

NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA N. 4 Aprile 2013 REGIONE LOMBARDIA NEWS IN EVIDENZA. BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE RETI DI IMPRESE Livello Regionale NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA N. 4 Aprile 2013 REGIONE LOMBARDIA NEWS IN EVIDENZA BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE RETI DI IMPRESE Livello Regionale BANDO SMART CITIES AND COMMUNITIES Livello Regionale DOTE

Dettagli

A V V I S O. Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO

A V V I S O. Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO A V V I S O Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO Invito a contribuire alla formulazione del PISUS del Comune

Dettagli

I nostri orizzonti vanno al di là di ogni schermo

I nostri orizzonti vanno al di là di ogni schermo I nostri orizzonti vanno al di là di ogni schermo La rete regionale al servizio dell internazionalizzazione LombardiaPoint (Punti Operativi per l Internazionalizzazione) è la rete degli sportelli regionali

Dettagli

Disabilità: nuovi servizi e nuovi sistemi di finanziamento

Disabilità: nuovi servizi e nuovi sistemi di finanziamento Disabilità: nuovi servizi e nuovi sistemi di finanziamento Area Disabilità La politica regionale lombarda in quest area è particolarmente attiva, con servizi ed interventi a carattere educativo, formativo

Dettagli

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Piano Nazionale di edilizia abitativa Visto il decreto legge 25 giugno 2008, n 112 convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n 133, recante

Dettagli

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PREMESSO CHE: Il Panel Inter-Governativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il cambiamento climatico é una realtà e la cui causa principale é l utilizzo

Dettagli

EFFICIENZA E QUALITÀ ENERGETICA: I DATI DEL PATRIMONIO EDILIZIO CERTIFICATO

EFFICIENZA E QUALITÀ ENERGETICA: I DATI DEL PATRIMONIO EDILIZIO CERTIFICATO 1 CONFERENZA STAMPA DIPRESENTAZIONE DEL PROGETTO BIOCASA 2012: INNOVAZIONE, SOSTENIBILITÀ, EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA EFFICIENZA E QUALITÀ ENERGETICA: I DATI DEL PATRIMONIO EDILIZIO CERTIFICATO

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2010. DOMODOSSOLA 18 settembre 2015

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2010. DOMODOSSOLA 18 settembre 2015 Programma di Sviluppo Rurale 2014-2010 MISURA 19 CLLD LEADER LA SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO DOMODOSSOLA 18 settembre 2015 1 Piemonte PROGRAMMAZIONE 2007-2013 PSR 2007-2013 ASSE IV LEADER 13 GRUPPI

Dettagli

Obiettivo Competitività regionale e occupazione CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELL AMMISSIBILITÀ E DELLA FINANZIABILITÀ DELLE OPERAZIONI PROPOSTE

Obiettivo Competitività regionale e occupazione CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELL AMMISSIBILITÀ E DELLA FINANZIABILITÀ DELLE OPERAZIONI PROPOSTE Obiettivo Competitività regionale e occupazione CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELL AMMISSIBILITÀ E DELLA FINANZIABILITÀ DELLE OPERAZIONI PROPOSTE Programma operativo della Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PROGETTO (della parte di progetto realizzata dai partners toscani)

SCHEDA TECNICA DI PROGETTO (della parte di progetto realizzata dai partners toscani) ALLEGATO C Regione Toscana POR Competitività regionale e occupazione FESR 2007 2013 POR CREO FESR 2007-2013 - LINEA DI INTERVENTO 1.5.C "Sostegno a programmi integrati di investimento per ricerca industriale

Dettagli

FINANZIARE LA SOSTENIBILITÀ ENERGETICA l esperienza di Fondazione Cariplo

FINANZIARE LA SOSTENIBILITÀ ENERGETICA l esperienza di Fondazione Cariplo FINANZIARE LA SOSTENIBILITÀ ENERGETICA l esperienza di Fondazione Cariplo Federico Beffa Firenze, Auditorium di Sant Apollonia 14 settembre 2015 4 BANDI SULL ENERGIA SOSTENIBILE a supporto dei Comuni Bando

Dettagli

Il mercato della locazione in Lombardia

Il mercato della locazione in Lombardia Il mercato della locazione in Lombardia Milano, 29 Gennaio 2009 Circolo della Stampa Il mercato della locazione in Lombardia I principali risultati dell indagine Daniela Percoco Responsabile Real Estate

Dettagli

ProgrammazioneUnitaria2014-2020. Creareopportunità dilavoro favorendolacompetitività delleimprese DIRETTIVE ATTUAZIONE

ProgrammazioneUnitaria2014-2020. Creareopportunità dilavoro favorendolacompetitività delleimprese DIRETTIVE ATTUAZIONE ProgrammazioneUnitaria2014-2020 Creareopportunità dilavoro favorendolacompetitività delleimprese DIRETTIVE ATTUAZIONE INCENTIVI IMPRESE Stato attuazione procedure Programmazione Unitaria COMPETITIVITA

Dettagli

PROGETTO ELIGO Il polo dei lavori e delle idee di innovazione e sviluppo dedicato ai Giovani della Valle Brembana

PROGETTO ELIGO Il polo dei lavori e delle idee di innovazione e sviluppo dedicato ai Giovani della Valle Brembana PROGETTO ELIGO Il polo dei lavori e delle idee di innovazione e sviluppo dedicato ai Giovani della Valle Brembana Osservatorio Vallare Sul Sociale ed il Lavoro Il Bando Regione Lombardia sostiene la realizzazione

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

MOBILITA' SOSTENIBILE IN LOMBARDIA

MOBILITA' SOSTENIBILE IN LOMBARDIA MOBILITA' SOSTENIBILE IN LOMBARDIA consulta regionale lombarda degli ordini degli architetti PPC introduzione cronologia 1 2 1 2 M O S L O contenuti specifici 3 3 l'idea 4 4 la metodologia 5 5 i tempi

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli