VERBALE DI ACCORDO PREMESSO CHE:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DI ACCORDO PREMESSO CHE:"

Transcript

1 VERBALE DI ACCORDO tra le parti sociali su ATTIVITA' DEL SISTEMA DEGLI ORGANISMI PARITETICI DEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI, COORDINATI DA CNCPT E FORMEDIL, in tema di COLLABORAZIONE NELLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI LORO RAPPRESENTANTI PREMESSO CHE: Ø L articolo 37, comma 1, del D. Lgs. 81/2008, stabilisce che il datore di lavoro assicuri a ciascun lavoratore una formazione sufficiente ed adeguata in materia di sicurezza e salute, anche rispetto alle conoscenze linguistiche con particolare riferimento a quanto esplicitato nei punti a) e b) del suddetto comma. Ø L articolo 37, comma 2, del D. Lgs. 81/2008, stabilisce che la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione di cui al comma 1, sono definiti mediante accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le provincie autonome di Trento e Bolzano adottato, previa consultazione delle parti sociali, entro il termine di dodici mesi dalla data di entrata in vigore del presente Decreto Legislativo. Ø Le parti intendono privilegiare la realizzazione della formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti di norma presso gli Organismi paritetici di settore. Ø L articolo 37, comma 12, del D. Lgs. 81/2008, stabilisce che la formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti deve avvenire in collaborazione con gli Organismi Paritetici di cui all articolo 51 del D. Lgs. 81/2008. Ø La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le provincie autonome di Trento e Bolzano, in data 21/12/2011, ha sancito l accordo relativo alla formazione dei lavoratori, ai sensi del D. Lgs. 81/2008, art. 37, comma 2, nella premessa del quale vengono richiamate e rafforzate le previsioni di cui al punto precedente, indicando che [ ] in coerenza con le previsioni di cui all articolo 37, comma 12, del D. Lgs. 81/2008, i corsi di formazione per i lavoratori vanno realizzati previa richiesta di collaborazione agli enti bilaterali, quali definiti all articolo 2, comma 1, lettera h) del D. Lgs. 10 settembre 2003, n. 276, e successive modifiche e integrazioni e agli organismi paritetici, così come definiti all articolo 2, comma 1, lettera ee), del D. Lgs. 81/2008, ove esistenti sia nel territorio che nel settore nel quale opera l azienda. In mancanza il datore di lavoro procede alla pianificazione e realizzazione delle attività di formazione. Ove la richiesta riceva riscontro da parte dell ente bilaterale o dell organismo paritetico, delle relative indicazioni occorre tener conto nella pianificazione e realizzazione delle attività di formazione, anche ove tale realizzazione non sia affidata agli enti bilaterali o agli organismi paritetici. Ove la richiesta di

2 cui al precedente periodo non riceva riscontro dall ente bilaterale o dall organismo paritetico entro quindici giorni dal suo invio, il datore di lavoro procede autonomamente alla pianificazione e realizzazione delle attività di formazione. Ø Le parti firmatarie del presente verbale d accordo hanno sottoscritto un Accordo sulla Formazione in data 13 dicembre 2010 con il quale: o si concorda sulla necessità di portare a sistema e rendere qualitativamente omogenee e standardizzate, al fine di favorirne la certificabilità e la registrazione sul Libretto personale di formazione professionale edile, le attività di formazione professionale attinenti la prevenzione e la sicurezza sul lavoro ; o si approvano gli obiettivi, i criteri ispiratori e le scelte formative del progetto 16ore- MICS Moduli Integrati per Costruire in Sicurezza. Ø I vigenti CCNL di settore in tema di formazione alla sicurezza individuano competenze, ruoli e compiti di CPT, Scuole Edili ed Enti unificati, quali Organismi paritetici che, ai sensi del d.lgs. n. 81/2008, dovranno operare di concerto tra loro e in coerenza ai dettati contrattuali e agli accordi sindacali sopra citati, nel dare applicazione su ogni territorio provinciale alla procedura definita dal presente Verbale d Accordo, anche con l obiettivo di mettere in rete il sistema nazionale e territoriale degli Organismi Paritetici. CONSIDERATO CHE: Ø La formazione relativa agli adempimenti previsti nel D.lgs 81/08 deve possedere requisiti di effettiva e verificabile qualità, al fine di poter migliorare i livelli di professionalità dei lavoratori. Ø La collaborazione tra OO.PP. e impresa, realizzata secondo le modalità individuate dal presente verbale di accordo, sarà utile per la registrazione di tutte le attività formative, sia con riferimento al singolo lavoratore (Libretto Personale di Formazione Professionale), sia con riferimento alla singola impresa (Registro dell Impresa Formativa). SI CONVIENE CHE: Ø Nell ipotesi in cui le azioni formative siano pianificate in collaborazione tra Organismi Paritetici e Datore di Lavoro (DdL), anche laddove affidate per la realizzazione a soggetti terzi, dovranno, al fine di dimostrare il requisito di collaborazione di cui all articolo 37, comma 12, del D.Lgs. 81/2008, rispettare la procedura contemplata dal presente Verbale d Accordo. Ø Requisito per l applicazione della procedura riportata nel presente verbale di accordo è che l Impresa abbia una posizione attiva in Cassa Edile. L Organismo paritetico al quale è richiesta la collaborazione dovrà verificare la sussistenza di tale requisito interpellando la Cassa Edile competente.

3 Ø CNCPT e FORMEDIL sono impegnati a definire e attivare le necessarie modalità operative della registrazione coordinata dei dati relativi alla formazione nella Banca Dati Formazione Costruzioni da parte dei CPT, delle Scuole Edili e degli Enti Unificati. Roma, ANCE FENEAL-UIL ANAEPA-CONFARTIGIANATO FILCA-CISL CNA COSTRUZIONI FILLEA-CGIL FIAE-CASARTIGIANI FEDERLAVORO e SERVIZI CONFCOOPERATIVE CLAAI AGCI ANIEM LEGA COOPERATIVE-ANCPL

4 Allegato n.1 LINEE GUIDA DI PROCEDURA PER LA COLLABORAZIONE TRA IMPRESE E ORGANISMI PARITETICI IN MATERIA DI FORMAZIONE DEI LAVORATORI 1. Criteri generali 1.A. Il titolare dell obbligo formativo nei confronti dei lavoratori è sempre il Datore di Lavoro. La collaborazione con gli Organismi Paritetici avverrà in occasione di: 1. Pianificazione dell attività formativa 2. Realizzazione dell attività formativa 1.B. In sede di pianificazione dell attività formativa il Datore di lavoro e l O.P. assumeranno quale riferimento gli standard di requisiti minimi di cui al presente allegato. Il datore di lavoro e l O.P. individueranno, di concerto, le modalità operative con cui il progetto andrà realizzato in coerenza con quanto previsto al punto 2. L anagrafica dei lavoratori formati e delle relative imprese di appartenenza sarà inserita nella BDFC al fine di consentire il rilascio e/o l aggiornamento del Libretto Personale di Formazione Professionale Edile e del Registro dell Impresa Formativa, e sarà, per i dati di interesse, messa a disposizione dell Organismo di Vigilanza. 2. Modalità operative 2.1. Il Datore di Lavoro che intende procedere alla pianificazione dell attività formativa dei lavoratori come da precedente punto 1.A1. deve prendere contatto con l O.P. e inoltrare formale richiesta di collaborazione. Entro dieci giorni dall avvenuta richiesta di collaborazione l O.P. provvede a convocare il datore di lavoro al fine di redigere, in attuazione di quanto previsto al precedente punto 1B, un Piano Formativo Condiviso (PFC) Tale PFC, formalmente definito e sottoscritto da Datore di Lavoro e O.P. entro 15 giorni dalla data della richiesta di collaborazione da parte del Datore di lavoro, dovrà riportare per ogni azione formativa il relativo soggetto esecutore: O.P., Impresa con suo personale in collaborazione o meno con O.P., soggetto terzo. 2.3 Ciascuna azione formativa individuata all interno del PFC dovrà formalmente prevedere: dati del soggetto esecutore

5 denominazione dell azione durata (mai inferiore alle previsioni di legge) responsabile agenda formativa (contenuti e articolazione del tempo formativo) eventuale tutor messo a disposizione dall O.P. formatore/i e relativo curriculum data e luogo di effettuazione 2.4 Le azioni formative previste nel PFC assumeranno quale riferimento progettuale il progetto MICS, così come approvato dalle parti sociali il 13 dicembre 2010, con le integrazioni di cui al documento Elenco adempimenti formativi in materia di sicurezza, allegato al presente Verbale d Accordo (allegato n. 2). In ogni caso le azioni formative previste nel PFC dovranno corrispondere a tutte le specifiche riportate nell allegato 2 (elenco e schede delle azioni formative), con particolare riguardo a due parametri generali: 1. rapporto massimo docente/allievo. 2. ore minime di tempo formativo in situazione guidata di pratica simulata, con ruolo attivo dell allievo. In ordine al parametro di cui al punto 1, ferme restando le disposizioni di legge nel merito, le parti firmatarie, con l obiettivo di favorire una maggiore qualità delle attività formative, convengono sull opportunità di osservare il rapporto docente/allievo riportato nell allegato Gestione del Piano Formativo Condiviso 3.1. Ciascun PFC sottoscritto verrà archiviato a cura dell O.P. e i dati relativi alle singole azioni formative verranno utilizzati dalla Banca Dati Formazione Costruzioni, anche al fine del rilascio del Registro dell Impresa Formativa Il Datore di lavoro darà tempestiva comunicazione all O.P. per ogni azione formativa prevista dal PFC effettuata e terminata, inviando all O.P. stesso un resoconto finale che attesta la coerenza con quanto pianificato. Successivamente l O.P. provvederà a registrare l azione formativa nell apposita sezione della BDFC e, nel caso, nel Registro dell Impresa Formativa Gli OO.PP, in occasione dello svolgimento delle azioni formative, possono effettuare

6 controlli, anche a campione, al fine di verificarne l effettiva corrispondenza al PFC. Eventuali gravi discrepanze riscontrate (azione formativa non in svolgimento o non corrispondente ai requisiti e alle modalità concordate) producono l immediata decadenza del PFC.

7 Allegato 2 Elenco adempimenti formativi in materia di sicurezza N DESTINATARI TIPOLOGIA CORSO NORMA OBBLIGO NORMA DEFINITORIA DURATA E CONTENUTI DURATA IN ORE PERIODICITA' COLLAB. CON CPT 1 LAVORATORI (OPERAI E TECNICI DI CANTIERE) FORMAZIONE BASE LAVORATORI BASE D.LGS. 81/08 ART. 37 ACSR 26/01/ CREDITO PERMANENTE SI 2 LAVORATORI (OPERAI E TECNICI DI CANTIERE) LAVORATORI BASE - D.LGS. 81/08 ART. 37 ACSR 26/01/ QUINQUENNALE SI 3 LAVORATORI IMPIEGATI NON TECNICI FORMAZIONE BASE IMPIEGATI BASE D.LGS. 81/08 ART. 37 ACSR 26/01/ CREDITO PERMANENTE SI 4 LAVORATORI IMPIEGATI NON TECNICI IMPIEGATI BASE - D.LGS. 81/08 ART. 37 ACSR 26/01/ QUINQUENNALE SI ADDETTI ANTINCENDIO AZIENDE RISCHIO BASSO ADDETTI ANTINCENDIO AZIENDE RISCHIO MEDIO ADDETTI ANTINCENDIO AZIENDE RISCHIO ALTO FIGURE DI SISTEMA ANTINCENDIO RISCHIO BASSO D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 9 D.M. 10/03/ CREDITO PERMANENTE SI FIGURE DI SISTEMA ANTINCENDIO RISCHIO MEDIO D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 9 D.M. 10/03/ CREDITO PERMANENTE SI FIGURE DI SISTEMA ANTINCENDIO RISCHIO ALTO D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 9 D.M. 10/03/ CREDITO PERMANENTE SI 8 ADDETTI ANTINCENDIO ANTINCENDIO - D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 9 - DA DEFINIRE DA DEFINIRE SI 9 ADDETTI PRIMO SOCCORSO AZIENDE GRUPPO B E C FIGURE DI SISTEMA PRIMO SOCCORSO GRUPPO B E C D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 9 D.LGS. 388/ CREDITO PERMANENTE SI 10 ADDETTI PRIMO SOCCORSO AZIENDE GRUPPO A FIGURE DI SISTEMA PRIMO SOCCORSO GRUPPO A D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 9 D.LGS. 388/ CREDITO PERMANENTE SI 11 ADDETTI PRIMO SOCCORSO PRIMO SOCCORSO - D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 9 D.LGS. 388/ TRIENNALE SI 12 PREPOSTI FIGURE DI SISTEMA PREPOSTI D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 7 ACSR 26/01/ CREDITO PERMANENTE SI 13 PREPOSTI PREPOSTI - D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 7 ACSR 26/01/ QUINQUENNALE SI 14 DIRIGENTI FIGURE DI SISTEMA DIRIGENTI D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 7 ACSR 26/01/ CREDITO PERMANENTE SI 15 DIRIGENTI DIRIGENTI - D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 7 ACSR 26/01/ QUINQUENNALE SI 16 RLS FIGURE DI SISTEMA RLS D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 10 D.LGS. 81/08 ART. 37 C CREDITO PERMANENTE SI

8 Allegato 2 Elenco adempimenti formativi in materia di sicurezza N DESTINATARI TIPOLOGIA CORSO NORMA OBBLIGO NORMA DEFINITORIA DURATA E CONTENUTI DURATA IN ORE PERIODICITA' COLLAB. CON CPT 17 RLS AZIENDE < 50 DIPENDENTI RLS - < 50 DIPENDENTI D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 11 D.LGS. 81/08 ART. 37 C ANNUALE SI 18 RLS AZIENDE > 50 DIPENDENTI RLS - > 50 DIPENDENTI D.LGS. 81/08 ART. 37 C. 11 D.LGS. 81/08 ART. 37 C ANNUALE SI 19 RLST FIGURE DI SISTEMA RLST D.LGS. 81/08 ART. 48 C RLST RLST - D.LGS. 81/08 ART. 48 C. 7 D.LGS. 81/08 ART. 48 C. 7 D.LGS. 81/08 ART. 48 C CREDITO PERMANENTE SI 8 ANNUALE SI 21 RSPP E ASPP FIGURE DI SISTEMA RSPP E ASPP MODULO A D.LGS. 81/08 ART. 32 C. 2 ACSR 14/02/ CREDITO PERMANENTE NO 22 RSPP E ASPP ATECO F FIGURE DI SISTEMA RSPP E ASPP MODULO B D.LGS. 81/08 ART. 32 C. 2 ACSR 14/02/ CREDITO PERMANENTE NO 23 RSPP FIGURE DI SISTEMA RSPP MODULO C D.LGS. 81/08 ART. 32 C. 2 ACSR 14/02/ CREDITO PERMANENTE NO 24 RSPP RSPP D.LGS. 81/08 ART. 32 C. 6 ACSR 14/02/ QUINQUENNALE NO 25 ASPP ASPP D.LGS. 81/08 ART. 32 C. 6 ACSR 14/02/ QUINQUENNALE NO 26 RSPP DATORI DI LAVORO ATECO F FIGURE DI SISTEMA RSPP DATORI DI LAVORO D.LGS. 81/08 ART. 34 C. 2 ACSR 26/01/ CREDITO PERMANENTE NO 27 RSPP DATORI DI LAVORO RSPP DATORI DI LAVORO D.LGS. 81/08 ART. 34 C. 3 ACSR 26/01/ QUINQUENNALE NO 28 COORDINATORI ALLA SICUREZZA FIGURE DI SISTEMA COORDINATORI D.LGS. 81/08 ART. 98 C. 2 D.LGS. 81/08 ALLEGATO XIV 120 CREDITO PERMANENTE NO 29 COORDINATORI ALLA SICUREZZA COORDINATORI - D.LGS. 81/08 ALLEGATO XIV D.LGS. 81/08 ALLEGATO XIV 40 QUINQUENNALE NO ADDETTI A CONDUZIONE CARRELLO ELEVATORE SEMOVENTE ADDETTI A CONDUZIONE CARRELLO ELEVATORE SEMOVENTE 32 ADDETTI A CONDUZIONE CARROPONTE ATTREZZATURE DI LAVORO ATTREZZATURE DI LAVORO CARRELLO ELEVATORE SEMOVENTE CARRELLO ELEVATORE SEMOVENTE - D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ CREDITO PERMANENTE SI D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ QUINQUENNALE SI CARROPONTE D.LGS. 81/08 ART. 73 C CREDITO PERMANENTE SI

9 Allegato 2 Elenco adempimenti formativi in materia di sicurezza N DESTINATARI TIPOLOGIA CORSO NORMA OBBLIGO NORMA DEFINITORIA DURATA E CONTENUTI DURATA IN ORE PERIODICITA' COLLAB. CON CPT 33 ADDETTI A CONDUZIONE GRU A TORRE ATTREZZATURE DI LAVORO GRU A TORRE D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ CREDITO PERMANENTE SI 34 ADDETTI A CONDUZIONE GRU A TORRE GRU A TORRE - D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ QUINQUENNALE SI 35 ADDETTI CONDUZIONE PLE ATTREZZATURE DI LAVORO PLE D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ CREDITO PERMANENTE SI 36 ADDETTI CONDUZIONE PLE PLE - D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ QUINQUENNALE SI 37 ADDETTI CONDUZIONE GRU SU AUTOCARRO ATTREZZATURE DI LAVORO GRU SU AUTOCARRO D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ CREDITO PERMANENTE SI 38 ADDETTI CONDUZIONE GRU SU AUTOCARRO GRU SU AUTOCARRO - D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ QUINQUENNALE SI 39 ADDETTI CONDUZIONE GRU MOBILI 40 ADDETTI CONDUZIONE GRU MOBILI ATTREZZATURE DI LAVORO ATTREZZATURE DI LAVORO GRU MOBILI D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ CREDITO PERMANENTE SI GRU MOBILI MOD. AGGIUNTIVO (PER GRU SU RUOTE CON FALCONE TELESCOPICO) D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ CREDITO PERMANENTE SI 41 ADDETTI CONDUZIONE GRU MOBILI GRU MOBILI - D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ QUINQUENNALE SI ADDETTI CONDUZIONE ESCAVATORI, PALE CARICATRICI FRONTALI, TERNE E AUTORIBALTABILI A CINGOLI ADDETTI CONDUZIONE ESCAVATORI, PALE CARICATRICI FRONTALI, TERNE E AUTORIBALTABILI A CINGOLI 44 FRESA FINITRICE E RULLO 45 AUTOBETONIERA ATTREZZATURE DI LAVORO ATTREZZATURE DI LAVORO ATTREZZATURE DI LAVORO ESCAVATORI, PALE CARICATRICI FRONTALI, TERNE E AUTORIBALTABILI A CINGOLI D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ CREDITO PERMANENTE SI ESCAVATORI, PALE CARICATRICI FRONTALI, TERNE E D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ QUINQUENNALE SI AUTORIBALTABILI A CINGOLI - FRESA FINITRICE E RULLO D.LGS. 81/08 ART. 73 C CREDITO PERMANENTE SI AUTOBETONIERA D.LGS. 81/08 ART. 73 C CREDITO PERMANENTE SI 46 ADDETTI CONDUZIONE POMPE PER CALCESTRUZZO ATTREZZATURE DI LAVORO POMPE PER CALCESTRUZZO D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ CREDITO PERMANENTE SI 47 ADDETTI CONDUZIONE POMPE PER CALCESTRUZZO POMPE PER CALCESTRUZZO - D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 4 ACSR 22/02/ QUINQUENNALE SI 48 ADDETTI IMBRACATURA CARICHI RISCHI SPECIFICI IMBRACATURA CARICHI LINEE GUIDA REGIONE LOMBARDIA 03/09/2008 LINEE GUIDA REGIONE LOMBARDIA 03/09/ CREDITO PERMANENTE SI

10 Allegato 2 Elenco adempimenti formativi in materia di sicurezza N DESTINATARI TIPOLOGIA CORSO NORMA OBBLIGO NORMA DEFINITORIA DURATA E CONTENUTI DURATA IN ORE PERIODICITA' COLLAB. CON CPT 49 ADDETTI UTILIZZO LINEE VITA - DPI ANTICADUTA RISCHI SPECIFICI LINEE VITA - DPI ANTICADUTA D.LGS. 81/08 ART. 77 C. 5-8 CREDITO PERMANENTE SI 50 ADDETTI PONTEGGI RISCHI SPECIFICI PONTEGGI D.LGS. 81/08 ART. 136 C ADDETTI PONTEGGI PONTEGGI - D.LGS. 81/08 ART. 136 C ADDETTI LAVORO SU FUNI RISCHI SPECIFICI ADDETTI LAVORO SU FUNI D.LGS. 81/08 ART. 116 C. 2 D.LGS. 81/08 ALLEGATO XXI D.LGS. 81/08 ALLEGATO XXI D.LGS. 81/08 ALLEGATO XXI 32 CREDITO PERMANENTE SI 4 QUADRIENNALE SI 32 CREDITO PERMANENTE SI 53 ADDETTI LAVORO SU FUNI ADDETTI LAVORO SU FUNI - D.LGS. 81/08 ART. 116 C. 2 D.LGS. 81/08 ALLEGATO XXI 8 QUINQUENNALE SI 54 PREPOSTI LAVORO SU FUNI RISCHI SPECIFICI PREPOSTI LAVORO SU FUNI D.LGS. 81/08 ART. 116 C. 2 D.LGS. 81/08 ALLEGATO XXI 8 CREDITO PERMANENTE SI 55 PREPOSTI LAVORO SU FUNI PREPOSTI LAVORO SU FUNI - D.LGS. 81/08 ART. 116 C. 2 D.LGS. 81/08 ALLEGATO XXI 4 QUINQUENNALE SI 56 ADDETTI TRABATELLI RISCHI SPECIFICI TRABATELLI D.LGS. 81/08 ART. 73 C. 1-8 CREDITO PERMANENTE SI 57 OPERATORI MACCHINE COMPLESSE - PERFORATORI ATTREZZATURE DI LAVORO MACCHINE COMPLESSE CCNL EDILIZIA INDUSTRIA ART CREDITO PERMANENTE SI 58 COORDINATORI RIMOZIONE AMIANTO RISCHI SPECIFICI COORDINATORI RIMOZIONE AMIANTO D.LGS. 81/08 ART.258 C. 1 L. 257/1992 ART. 10 C. 2 L. H 50 CREDITO PERMANENTE SI 59 ADDETTI RIMOZIONE AMIANTO RISCHI SPECIFICI ADDETTI RIMOZIONE AMIANTO D.LGS. 81/08 ART.258 C. 1 L. 257/1992 ART. 10 C. 2 L. H 30 CREDITO PERMANENTE SI 60 ADDETTI LAVORI IN AMBIENTI CONFINATI RISCHI SPECIFICI ADDETTI LAVORI IN AMBIENTI CONFINATI DPR 177/2011 ART. 2 C.1 LETTERA D - DA DEFINIRE CREDITO PERMANENTE SI 61 DATORI DI LAVORO, DIRIGENTI, PREPOSTI IMPRESA AFFIDATARIA FIGURE DI SISTEMA VERIFICA IDONEITA' TECNICO PROFESSIONALE D.LGS. 81/08 ART.97 C. 3 TER - DA DEFINIRE CREDITO PERMANENTE SI

11 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 1 TITOLO CORSO LAVORATORI BASE PREREQUISITI DI ACCESSO NESSUNO DURATA MINIMA (ORE) 4 FORMAZIONE GENERALE + 12 FORMAZIONE SPECIFICA RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO 1/16 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI, PROVE PRATICHE. 8 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI FREQUENZA VERIFICA APPRENDIMENTO NON PREVISTA CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

12 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 12 TITOLO CORSO PREPOSTI PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE DURATA MINIMA (ORE) 8 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO 1/16 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI E PROVE PRATICHE. ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO 2 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI FREQUENZA E APPRENDIMENTO VERIFICA APPRENDIMENTO COLLOQUIO O TEST SUPERAMENTO DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

13 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 14 TITOLO CORSO DIRIGENTI PREREQUISITI DI ACCESSO NESSUNO DURATA MINIMA (ORE) 16 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO 1/16 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI E PROVE PRATICHE. 4 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI FREQUENZA E APPRENDIMENTO VERIFICA APPRENDIMENTO COLLOQUIO O TEST SUPERAMENTO DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

14 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 30 TITOLO CORSO CARRELLO ELEVATORE SEMOVENTE PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE E 12 MESI DI ESPERIENZA DI LAVORO ATTESTATI DAL DATORE DI LAVORO MODULO GIURIDICO NORMATIVO 1 ORA DURATA MINIMA (ORE) MODULO TECNICO 7 ORE MODULI PRATICI (ALTERNATIVI TRA LORO): A: C. INDUSTRIALI SEMOVENTI - 4 ORE B: C. SEMOVENTI A BRACCIO TELESCOPICO - 4 ORE C: C. SEMOVENTI TELESCOPICI ROTATIVI - 4 ORE D: A+B+C 8 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO PARTE PRATICA: 1/6 PARTE TEORICA: 1/18 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI E PROVE PRATICHE. Casi da A a C: 4 Caso D: 8 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI ABILITAZIONE

15 VERIFICA APPRENDIMENTO MODULI TEORICI: QUESTIONARIO RISPOSTA MULTIPLA MODULI PRATICI: PROVA PRATICA DI VERIFICA NB: I TEMPI DI VERIFICA NON SONO INCLUSI NEI TEMPI PREVISTI PER OGNI MODULO; IL SUPERAMENTO DELLE PROVE È DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

16 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 33 TITOLO CORSO GRU A TORRE PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE E 12 MESI DI ESPERIENZA DI LAVORO ATTESTATI DAL DATORE DI LAVORO MODULO GIURIDICO NORMATIVO 1 ORA DURATA MINIMA (ORE) MODULO TECNICO 7 ORE MODULI PRATICI (ALTERNATIVI TRA LORO): A: GRU A ROTAZIONE IN BASSO - 4 ORE B: GRU A ROTAZIONE IN ALTO - 4 ORE C: A+B 6 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO PARTE PRATICA: 1/6 PARTE TEORICA: 1/18 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI IN CONTESTO LAVORATIVO E PROVE PRATICHE. Casi A e B: 4 Caso C: 6 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI ABILITAZIONE

17 VERIFICA APPRENDIMENTO MODULI TEORICI: QUESTIONARIO RISPOSTA MULTIPLA MODULI PRATICI: PROVA PRATICA DI VERIFICA NB: I TEMPI DI VERIFICA NON SONO INCLUSI NEI TEMPI PREVISTI PER OGNI MODULO; IL SUPERAMENTO DELLE PROVE È DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

18 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 35 TITOLO CORSO PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (PLE) PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE E 12 MESI DI ESPERIENZA DI LAVORO ATTESTATI DAL DATORE DI LAVORO MODULO GIURIDICO NORMATIVO 1 ORA DURATA MINIMA (ORE) MODULO TECNICO 3 ORE MODULI PRATICI (ALTERNATIVI TRA LORO): A: PLE SU STABILIZZATORI - 4 ORE B: PLE SENZA STABILIZZATORI - 4 ORE C: A+B 6 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO PARTE PRATICA: 1/6 PARTE TEORICA: 1/18 PREREQUISITI ALLIEVI FREQUENZA A CORSO DI ADDESTRAMENTO DPI DI 3 cat., requisito da conseguire al fine del rilascio dell Attestato di Abilitazione. OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI E PROVE PRATICHE. Casi A e B: 4 Caso C: 6

19 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI ABILITAZIONE VERIFICA APPRENDIMENTO MODULI TEORICI: QUESTIONARIO RISPOSTA MULTIPLA MODULI PRATICI: PROVA PRATICA DI VERIFICA NB: I TEMPI DI VERIFICA NON SONO INCLUSI NEI TEMPI PREVISTI PER OGNI MODULO; IL SUPERAMENTO DELLE PROVE È DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

20 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 37 TITOLO CORSO GRU SU AUTOCARRO PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE E 12 MESI DI ESPERIENZA DI LAVORO ATTESTATI DAL DATORE DI LAVORO MODULO GIURIDICO NORMATIVO 1 ORA DURATA MINIMA (ORE) MODULO TECNICO 3 ORE MODULO PRATICO 8 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO PARTE PRATICA: 1/6 PARTE TEORICA: 1/18 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI, PROVE PRATICHE. 8 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI ABILITAZIONE

21 VERIFICA APPRENDIMENTO MODULI TEORICI: QUESTIONARIO RISPOSTA MULTIPLA MODULI PRATICI: PROVA PRATICA DI VERIFICA NB: I TEMPI DI VERIFICA NON SONO INCLUSI NEI TEMPI PREVISTI PER OGNI MODULO; IL SUPERAMENTO DELLE PROVE È DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

22 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 39 TITOLO CORSO GRU MOBILI (senza Modulo Aggiuntivo) PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE E 12 MESI DI ESPERIENZA DI LAVORO ATTESTATI DAL DATORE DI LAVORO MODULO GIURIDICO NORMATIVO 1 ORA DURATA MINIMA (ORE) MODULO TECNICO 6 ORE MODULI PRATICO 7 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO PARTE PRATICA: 1/6 PARTE TEORICA: 1/18 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI IN CONTESTO LAVORATIVO E PROVE PRATICHE. 7 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI ABILITAZIONE

23 VERIFICA APPRENDIMENTO MODULI TEORICI: QUESTIONARIO RISPOSTA MULTIPLA MODULI PRATICI: PROVA PRATICA DI VERIFICA NB: I TEMPI DI VERIFICA NON SONO INCLUSI NEI TEMPI PREVISTI PER OGNI MODULO; IL SUPERAMENTO DELLE PROVE È DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

24 CODICE CORSO SCHEDA FORMATIVA N 40 TITOLO CORSO GRU MOBILI MODULO AGGIUNTIVO (per gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile) PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE; GRU MOBILI CORSO BASE MODULO TEORICO 4 ORE DURATA MINIMA (ORE) MODULI PRATICO 4 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO PARTE PRATICA: 1/6 PARTE TEORICA: 1/18 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI E PROVE PRATICHE. 4 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI ABILITAZIONE VERIFICA APPRENDIMENTO MODULI TEORICI: QUESTIONARIO RISPOSTA MULTIPLA MODULI PRATICI: PROVA PRATICA DI VERIFICA NB: I TEMPI DI VERIFICA NON SONO INCLUSI NEI TEMPI PREVISTI PER OGNI MODULO; IL SUPERAMENTO DELLE PROVE È DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO

25 CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

26 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 42 TITOLO CORSO ESCAVATORI, PALE, TERNE E AUTORIBALTABILI PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE E 12 MESI DI ESPERIENZA DI LAVORO ATTESTATI DAL DATORE DI LAVORO MODULO GIURIDICO NORMATIVO 1 ORA DURATA MINIMA (ORE) MODULO TECNICO 3 ORE MODULI PRATICI (ALTERNATIVI TRA LORO): A: ESCAVATORI IDRAULICI - 6 ORE B: ESCAVATORI A FUNE - 6 ORE C: CARICATORI FRONTALI 6 ORE D: TERNE 6 ORE E: AUTORIBALTABILI A CINGOLI 6 ORE F: A + C + D 12 ore RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO F: A+C+D 12 ORE PARTE PRATICA: 1/6 PARTE TEORICA: 1/18 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI E PROVE PRATICHE. Casi da A a E: 6 ore Caso F: 12 ore ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI ABILITAZIONE

27 VERIFICA APPRENDIMENTO MODULI TEORICI: QUESTIONARIO RISPOSTA MULTIPLA MODULI PRATICI: PROVA PRATICA DI VERIFICA NB: I TEMPI DI VERIFICA NON SONO INCLUSI NEI TEMPI PREVISTI PER OGNI MODULO; IL SUPERAMENTO DELLE PROVE È DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

28 CODICE SCHEDA FORMATIVA N 46 TITOLO CORSO POMPE PER CALCESTRUZZO PREREQUISITI DI ACCESSO FORMAZIONE BASE E 12 MESI DI ESPERIENZA DI LAVORO ATTESTATI DAL DATORE DI LAVORO DURATA MINIMA (ORE) MODULO GIURIDICO NORMATIVO MODULO TECNICO MODULO PRATICO 1 ORA 6 ORE 7 ORE RAPPORTO DOCENTE ALLIEVO PARTE PRATICA: 1/6 PARTE TEORICA: 1/18 OBBLIGO DI FREQUENZA 90% DELLE ORE DI FORMAZIONE PREVISTE METODOLOGIA DIDATTICA ORE MINIME DI TEMPO FORMATIVO IN SITUAZIONE GUIDATA DI PRATICA SIMULATA, CON RUOLO ATTIVO DELL'ALLIEVO EQUILIBRIO TRA LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI TEORICO- PRATICHE E RELATIVE DISCUSSIONI, PRESENZA DI DIMOSTRAZIONI, SIMULAZIONI IN CONTESTO LAVORATIVO E PROVE PRATICHE. 7 ATTESTAZIONE RILASCIATA ATTESTATO DI ABILITAZIONE VERIFICA APPRENDIMENTO MODULI TEORICI: QUESTIONARIO RISPOSTA MULTIPLA MODULI PRATICI: PROVA PRATICA DI VERIFICA NB: I TEMPI DI VERIFICA NON SONO INCLUSI NEI TEMPI PREVISTI PER OGNI MODULO; IL SUPERAMENTO DELLE PROVE È DIRIMENTE PER RILASCIO ATTESTATO CARATTERISTICHE DOCENTI ESPERIENZA ALMENO TRIENNALE DI INSEGNAMENTO O PROFESSIONALE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza Formazione e sicurezza 1 RSPP ASPP Lavoratori e Preposti addetti al Montaggio / Smontaggio/ Trasformazione di Ponteggi Addetti Primo Soccorso Prevenzione incendi RLS Accordo Stato-Regioni 26 gennaio 2006

Dettagli

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, approvato con il D.Lgs.9 aprile 2008, n. 81, modifico con D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI

Dettagli

Obblighi formativi. Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08

Obblighi formativi. Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08 Obblighi formativi Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08 La Conferenza Stato Regioni del 22 febbraio 2012 ha approvato un nuovo accordo che individua le attrezzature

Dettagli

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013.

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013. Conferenza Stato Regioni Province autonome: atto n. 53 del 22 febbraio 202, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 2/03/202. L Accordo entra in vigore dopo 2 mesi

Dettagli

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Consulenza e Formazione per ambiente, igiene e sicurezza sul lavoro certificata UNI EN ISO 9001:2008 n 555/01/S Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Incarico Responsabile del Servizio

Dettagli

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 12 ore) MODULO TECNICO (ore) 4h 8h 4h (minimo) 5 anni. 6h 10h 4h (minimo) 5 anni

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 12 ore) MODULO TECNICO (ore) 4h 8h 4h (minimo) 5 anni. 6h 10h 4h (minimo) 5 anni Chiunque alla data di entrata in vigore dell Accordo Stato-Regioni (12/03/2013) utilizzi una delle attrezzature di seguito riportate, dovrà effettuare appositi corsi abilitativi aventi durata e contenuti

Dettagli

Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV

Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV Seminario provinciale LE NUOVE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE D.M 11 APRILE 2011 VENERDÌ

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE LEGISLATIVI I corsi di formazione risultano conformi (per contenuti e durata) a quanto previsto dal D.Lgs 81/2008 (e s.m.i.)

Dettagli

Oggi, 12 marzo 2013, entra in vigore l Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012. Riferimenti normativi

Oggi, 12 marzo 2013, entra in vigore l Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012. Riferimenti normativi Data 12 Marzo 2013 Protocollo: 93/13/GG/cm Servizio: Politiche Industria Contrattazione Sviluppo Sostenibile Agricoltura Cooperazione Oggetto: Formazione attrezzature. CIRCOLARE N. 18 - A tutte le strutture

Dettagli

Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08.

Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08. Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08. FASE Formazione Teorica già effettuata e (1) Formazione

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO della CTP della TOSCANA

CATALOGO FORMATIVO della CTP della TOSCANA CORSO FIGURA N. ORE AGGIORNAM. N. ORE AGGIORNAME NTO ANNI NOTE BASE PER LAVORATORI EDILIZIA-RISCHIO ALTO LAVORATORI SETTORE EDILE 16 6 5 RSPP DATORE DI LAVORO DATORE DI LAVORO RSPP SETTORE EDILE 48 14

Dettagli

Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08

Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08 Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08 Chi è il lavoratore? Il lavoratore è quella persona che, indipendentemente

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, modalità per il riconoscimento di tale abilitazione,

Dettagli

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA > SGS - SERTEC SETTORE FORMAZIONE FORMAZIONE SULLA SICUREZZA FIGURE PROFESSIONALI SOGGETTE A FORMAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DEL D. LGS. 81/08 E S.M.I. Introduzione Il seguente documento offre un indicazione

Dettagli

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi LA FORMAZIONE PER DATORI DI LAVORO ACCORDO CONFERENZA STATO - REGIONI D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi 2. Il datore

Dettagli

TABELLA DEGLI ADEMPIMENTI CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

TABELLA DEGLI ADEMPIMENTI CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO TABELLA DEGLI ADEMPIMENTI CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Accordo del 20/02/2012 Da Pubblicare in GU In vigore 12 mesi dopo la pubblicazione

Dettagli

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni SEMINARIO FEDERLAZIO DEL 01/02/2013 Tecnico della prevenzione Dott. SORDILLI MAURIZIO Servizio Pre.S.A.L. - A.S.L.

Dettagli

ATTREZZATURE MACCHINE

ATTREZZATURE MACCHINE ATTREZZATURE MACCHINE Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, pubblicato in G.U. il 12 marzo 2012, concernente l individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifi ca

Dettagli

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE Articolo 37, D. Lgs. 81/08 del 9 aprile 2008 e s.m.i. > comma 1 Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata

Dettagli

LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO. Ing. Mario ALVINO V. Presid. e Coord. naz.le AIAS

LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO. Ing. Mario ALVINO V. Presid. e Coord. naz.le AIAS LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO Ing. Mario ALVINO V. Presid. e Coord. naz.le AIAS 1 La fonte giuridica La regolamentazione attuale (d.lgs. n. 81/08 e s. m. i.) in materia di

Dettagli

Durata complessiva del corso (h) Durata corso (h) Durata esame (h) Descrizione corso

Durata complessiva del corso (h) Durata corso (h) Durata esame (h) Descrizione corso Descrizione corso Durata corso (h) Durata esame (h) Durata complessiva del corso (h) AULA FAD Corso per lavoratori (formazione base + specialistica) ai sensi del ASR 21/12/2011 formazione generale 4 4

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE

SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE NOME. COGNOME.. INDICE PREMESSA... 3 ANAGRAFICA LAVORATORE... 3 SEZIONE SCHEDE FORMATIVE... 4 APPENDICE 1

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE

SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE NOME. COGNOME.. INDICE PREMESSA... 3 ANAGRAFICA LAVORATORE... 3 SEZIONE SCHEDE FORMATIVE... 4 APPENDICE 1

Dettagli

AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO CATALOGO CORSI 0 AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO TITOLO CORSO: Corso di formazione per addetti antincendio "Rischio Basso" (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009, art. 37, c. 9, art. 46

Dettagli

Catalogo Sicurezza. Formazione obbligatoria prevista dal D.Lgs.81/08 e s.m.i. e dall Accordo Stato Regioni in vigore dal 26/01/2012.

Catalogo Sicurezza. Formazione obbligatoria prevista dal D.Lgs.81/08 e s.m.i. e dall Accordo Stato Regioni in vigore dal 26/01/2012. Catalogo Sicurezza Formazione obbligatoria prevista dal D.Lgs.81/08 e s.m.i. e dall Accordo Stato Regioni in vig dal 26/01/2012. Irecoop Emilia Romagna, in qualità di ente di formazione di emanazione di

Dettagli

Corsi Disponibili DENOMINAZIONE. 4 ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 16

Corsi Disponibili DENOMINAZIONE. 4 ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 16 1 Corso di formazione per addestramento addetto per la sicurezza nelle attività in ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 3 Corso

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SCHEDA DI SINTESI

FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SCHEDA DI SINTESI SOGGETTI RIF.NORM. ORE FORMAZIONE BASE Datore di lavoro con ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) rischio basso: 16 ore totali (4 per modulo) rischio medio : 32 ore totali

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

Accordi Stato/Regioni per la formazione

Accordi Stato/Regioni per la formazione Accordi Stato/Regioni per la formazione Accordo formazione RSPP Datore di Lavoro (D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, Art. 34, commi 2 e 3) Approvato il 21 dicembre 2011 Accordo in Conferenza permanente per i

Dettagli

D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015

D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015 D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015 Si riassumono di seguito gli obblighi formativi per le principali figure professionali tipiche delle imprese edili:

Dettagli

Diamo di seguito illustrazione delle normative alla base delle nuove misure.

Diamo di seguito illustrazione delle normative alla base delle nuove misure. UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 TELEFONO 47531 1000 BRUXELLES TELEX 622425 TELEFONO 00322 / 2178838

Dettagli

Obblighi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro

Obblighi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro Normativa di riferimento: - D.Lgs 81/2008 - D.Lgs 106/2009 (integra il D.Lgs 81/2008) - Accordi della Conferenza Permanente Stato Regioni - Riferimenti a Codice Civile e Codice Penale - Sentenze della

Dettagli

Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro

Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro Struttura di formazione professionale certificata UNI EN ISO 9001:200 e accreditata dalla Regione Piemonte per l erogazione di corsi di formazione (Certificato n.

Dettagli

STUDIO COMUNICAZIONE SICUREZZA AMBIENTE. Via del campanile, 2 06034 Foligno (PG) Tel.: 0742.350.843 - Fax: 0742.350.844 E-Mail: info@sapforma.

STUDIO COMUNICAZIONE SICUREZZA AMBIENTE. Via del campanile, 2 06034 Foligno (PG) Tel.: 0742.350.843 - Fax: 0742.350.844 E-Mail: info@sapforma. STUDIO CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Rappresentanti dei lavoratori eletti dai lavoratori. 32 ore AGGIORNAMENTO CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Rappresentanti

Dettagli

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08)

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) L Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (pubblicato in G.U. 11 gennaio 2012 n. 8) disciplina la durata, i contenuti

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA Proveniente dall'impresa: Tel. Fax E mail

SCHEDA INFORMATIVA Proveniente dall'impresa: Tel. Fax E mail SCHEDA INFORMATIVA Proveniente dall'impresa: Tel. Fax E mail Sede Legale Numero dipendenti Persona di riferimento dell Impresa ISCRIZIONE A FONDI INTERPROFESSIONALI (FONDIMPRESA, FONCOOP, FONDARTIGIANATO,

Dettagli

CATALOGO CORSI FORMATIVI APINDUSTRIA SERVIZI 2015

CATALOGO CORSI FORMATIVI APINDUSTRIA SERVIZI 2015 Titolo del corso Durata del corso Livello del corso Quota di iscrizione per partecipante (al netto IVA) AREA - ABILITA PERSONALI ORGANIZZAZIONE AZIENDALE COMUNICAZIONE AZIENDALE E 24 BASE Euro 360,00 INTERPERSONALE

Dettagli

CORSI OBBLIGATORI PER LEGGE Sicurezza sui luoghi di lavoro (Ai sensi della normativa 81/08, Accordi Stato/Regioni, e

CORSI OBBLIGATORI PER LEGGE Sicurezza sui luoghi di lavoro (Ai sensi della normativa 81/08, Accordi Stato/Regioni, e T PRISMA Sas Agenzia Formativa accreditata Regione Toscana codice accred. LI0051 CATALOGO FORMATIVO 2015-2016 Pag. 1 CORSI OBBLIGATORI PER LEGGE Sicurezza sui luoghi di lavoro (Ai sensi della normativa

Dettagli

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 ore) MODULO TECNICO MODULO PRATICO. 2012.10-FORMAZIONE-ATTREZZATURE Pagina 1 di 6

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 ore) MODULO TECNICO MODULO PRATICO. 2012.10-FORMAZIONE-ATTREZZATURE Pagina 1 di 6 q Studio Associato Dott. Francesco D Angelo & Ing. Peter D Angelo Sede legale : Via Marconi, 41/a 31020 Carità di Villorba (TV) P.IVA: 04338690268 tel.: 0422/609679 fax: 0422/610085 Sede operativa e centro

Dettagli

LA RICHIESTA DI COLLABORAZIONE AGLI ENTI BILATERALI

LA RICHIESTA DI COLLABORAZIONE AGLI ENTI BILATERALI SINTESI FORMAZIONE ACCORDI STATO REGIONI LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI LA FORMAZIONE DEI PREPOSTI LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI LA FORMAZIONE DEI DATORI DI LAVORO - RSPP ACCORDI STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE

Dettagli

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi Accordo tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Ministero della Salute, le Regioni e le Province autonome di Treno e di Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell articolo

Dettagli

Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST

Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST 1 Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti (art.37 d.lgs.81/08) 1. Il

Dettagli

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014 CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: RUOLI E RESPONSABILITÀ 1 Dicembre 2014 IS E. MOLINARI Via Crescenzago, 110 - Milano Formazione ed informazione

Dettagli

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

Prima Formazione e Aggiornamento in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro Durata Aggiornamento Riferimento normativo Area tematica (ore)

Prima Formazione e Aggiornamento in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro Durata Aggiornamento Riferimento normativo Area tematica (ore) Rischio Basso Datore di Lavoro Rischio Basso Rischio Medio Datore di Lavoro Rischio Medio Rischio Alto Datore di Lavoro Rischio Alto 32 SI 10 ogni 5 anni 4 14 ogni 5 anni RSPP/ASPP Modulo A 28 NO RSPP/ASPP

Dettagli

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza sul lavoro in edilizia a Bologna e provincia: dati e riflessioni sul 2011 Bologna, 3/5/2012 Dr. Paolo

Dettagli

Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo

Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo con Azienda Addetti alla manutenzione di estintori

Dettagli

Circolare IM.TECH N. 10/2012

Circolare IM.TECH N. 10/2012 Circolare IM.TECH N. 10/2012 18 APRILE 2012 Settore: SALUTE E SICUREZZA Oggetto: ACCORDO STATO REGIONI IN MERITO ALLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI CHE IMPIEGANO ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI È RICHIESTA

Dettagli

FORMAZIONE ATTREZZATURE IN RIFERIMENTO ALL ACCORDO STATO REGIONI 22/02/2012

FORMAZIONE ATTREZZATURE IN RIFERIMENTO ALL ACCORDO STATO REGIONI 22/02/2012 FORMAZIONE ATTREZZATURE IN RIFERIMENTO ALL ACCORDO STATO REGIONI 22/02/2012 In attuazione del D.Lgs. 81/08, è stato approvato l Accordo Stato-Regioni,, in merito alla formazione dei lavoratori che impiegano

Dettagli

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012 Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012 E stato pubblicato sul supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del

Dettagli

Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs)

Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs) Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs) A R.S.P.P. DATORE DI LAVORO - Aggiornamento: ogni 5 anni A1 AZIENDE RISCHIO BASSO 16

Dettagli

Soggetti formatori e loro requisiti

Soggetti formatori e loro requisiti ACCORDO 22/02/2012 DOMANDE FREQUENTI 3 Abilitazione e aggiornamento Nel nuovo accordo sono stati introdotti il concetto di Abilitazione e Aggiornamento. L abilitazione si ottiene dopo aver superato il

Dettagli

PROFILI FORMATIVI ORE ORE ORE. Addetto alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE)

PROFILI FORMATIVI ORE ORE ORE. Addetto alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) SCUOLA 2 S.r.l. FORMAZIONE OPERATORI MACCHINE DI POTENZA Uffici: Piazzale Cavour 15-2027 Montecchio Emilia Cell:39/850077 - e.mail:info@scuola2.com SOGGETTO FORMATORE autorizzato a livello provinciale

Dettagli

Accordi Stato Regioni

Accordi Stato Regioni Accordi Stato Regioni Formazione dei Datori di Lavoro che svolgono direttamente il ruolo di RSPP Aula Aula 6 10 14 Entro 24 mesi per gli esonerati di cui all articolo 95 del D.Lgs 626/94 Aggiornamento:

Dettagli

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA 1 INDICE ATTREZZATURE 4 LAVORATORI 6 CORSI TECNICO SPECIFICI 7 RSPP 9 RLS 10 PREPOSTI 11 PREVENZIONE INCENDI 12 PRIMO

Dettagli

DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI. Como, 29 aprile 2013

DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI. Como, 29 aprile 2013 DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI Como, 29 aprile 2013 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs.

Dettagli

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione Sintesi : Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2, e 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni e integrazioni Articolo 34 Svolgimento

Dettagli

DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02. D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03

DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02. D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03 1 DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO ARGOMENTO PAG. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02 D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03 QUALIFICAZIONE DOCENTI 04 FORMAZIONE

Dettagli

RI-RI RIFORMATI E RIPARTI

RI-RI RIFORMATI E RIPARTI CIRCOLARE N. 01/2015 L Aquila 11 Giugno 2015 Spett.li Imprese iscritte alla Cassa Edile di L Aquila Studi di consulenza del lavoro Parti Sociali Territoriali LORO SEDI RI-RI RIFORMATI E RIPARTI CORSI SPERIMENTALI

Dettagli

SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI

SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI Ing. Marco CONTI SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI Presentazione dell Accordo Stato-Regioni 22/02/2012 INTRODUZIONE TITOLO III D.Lgs. 81/08

Dettagli

ACCORDO STATO REGIONI PER PERCORSI FORMATIVI CONFORMI

ACCORDO STATO REGIONI PER PERCORSI FORMATIVI CONFORMI FORMAZIONE RSPP DATORE DI LAVORO 32 ore 4 RSPP D.L esenti dalla formazione e nominati prima del 31/12/2006 RSPP D.L che hanno frequentato un corso conforme al D.M 16/01/1997, D.Lgs 626/94 e D.Lgs 81/08

Dettagli

Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente

Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente Carrello industriale semovente / Carrello semovente a braccio telescopico Carrello elevatore semovente telescopico

Dettagli

FORMAZIONE ALLE IMPRESE ASSISTENZA NEI CANTIERI

FORMAZIONE ALLE IMPRESE ASSISTENZA NEI CANTIERI FORMAZIONE ALLE IMPRESE ASSISTENZA NEI CANTIERI Catalogo formativo 2015 CON NOI SEI AL SICURO Ente accreditato dalla Regione Abruzzo CORSI GRATUITI* per le imprese iscritte alla Cassa Edile di Pescara

Dettagli

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico - Corso integrato Biologia generale e Chimica biologica Modulo didattico: Organizzazione di laboratorio e Sicurezza Salute e Sicurezza sul lavoro - 2 Informazione

Dettagli

ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT

ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT ACCORDO STATO-REGIONE DEL 21/12/2011 FORMAZIONE DEGLI RSPP DATORI DI LAVORO, DEI LAVORATORI, DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI ACCORDO STATO-REGIONE DEL 22/02/2012

Dettagli

Conferenza Stato Regioni atti del 22 febbraio 2012

Conferenza Stato Regioni atti del 22 febbraio 2012 Conferenza Stato Regioni atti del 22 febbraio 2012 PER LE QUALI E RICHIESTA UNA SPECIFICA ABILITAZIONE DEGLI OPERATORI (articolo 73, comma 5 del D.Lgs n 81/2008) Le attrezzature di lavoro per le quali

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 Formazione per operai/ primo ingresso in edilizia 16 2 SI2 RSPP/ASPP - Responsabili del

Dettagli

4) Corso per Addetto alla Prevenzione Incendi, Lotta Antincendio e Gestione dell'emergenza Rischio Medio (durata 8 ore);

4) Corso per Addetto alla Prevenzione Incendi, Lotta Antincendio e Gestione dell'emergenza Rischio Medio (durata 8 ore); Oggetto: Corsi Sicurezza Certificati. 1) Corso di Formazione per Lavoratori ai sensi dell art. 37 lettera a) comma 1 del Formazione Generale (durata 4 ore) e Formazione Specifica (durata 12 ore) Rischio

Dettagli

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014 EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014 L IMPORTANZA DELLA CORRETTA FORMAZIONE ALL USO IN SICUREZZA DEI MEZZI DI SOLLEVAMENTO AEREO Relatore: Avv. Lorenzo Perino Segretario IPAF Italia Il ruolo

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEGLI OPERATORI DI MACCHINE L OBBLIGO DI LEGGE DIVENTA OPPORTUNITA

FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEGLI OPERATORI DI MACCHINE L OBBLIGO DI LEGGE DIVENTA OPPORTUNITA FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEGLI OPERATORI DI MACCHINE L OBBLIGO DI LEGGE DIVENTA OPPORTUNITA Napoli, 2 marzo 2013 1 Nuovo Decreto per la Formazione di Operatori di Macchine Accordo del 22.02.12 su GU 12.03.12

Dettagli

RICHIESTA D ISCRIZIONE

RICHIESTA D ISCRIZIONE RICHIESTA D ISCRIZIONE AI CORSI DI FORMAIZONE PER L UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE E MACCHINE DI LAVORO PER LE QUALI E RICHIESTA UNA SPECIFICA ABILITAZIONE DEGLI OPERATORI DATI ANAGRAFICI Ragione Sociale....

Dettagli

Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore. 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate. Mauro Pepe Elisabetta Maier

Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore. 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate. Mauro Pepe Elisabetta Maier Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate Mauro Pepe Elisabetta Maier SAFETY CONTACT SRL è CFA - AiFOS Agenzia Europea per la salute e la sicurezza

Dettagli

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti Nuove regole per la formazione lavoratori preposti dirigenti 1 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano

Dettagli

SICUREZZA AMBIENTE QUALITA

SICUREZZA AMBIENTE QUALITA SICUREZZA AMBIENTE QUALITA Certificazioni e accreditamenti della società EUROCONSULT S.A.S. Servizi di Formazione e consulenza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ambiente e qualità

Dettagli

Ma è davvero così semplice per un imprenditore definire i suoi obblighi di legge?

Ma è davvero così semplice per un imprenditore definire i suoi obblighi di legge? Il 21 dicembre 2011 la Conferenza permanente tra lo Stato e le Regioni ha approvato i nuovi Accordi relativi alla formazione alla sicurezza indicati dall art. 34, comma 2 (datore di lavoro RSPP) e art.

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA secondo il D.Lgs n.81/2008 - Sicurezza Lavoro e l accordo Stato-Regione del 22/02/2012

OFFERTA FORMATIVA secondo il D.Lgs n.81/2008 - Sicurezza Lavoro e l accordo Stato-Regione del 22/02/2012 secondo il D.Lgs n.1/200 - Sicurezza Lavoro FORMAZIONE E INFORMAZIONE LAVORATORI Corso di formazione e informazione RISCHIO BASSO Corso di formazione e informazione RISCHIO MEDIO 12 Corso di formazione

Dettagli

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento Allegato II Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si

Dettagli

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP ALLEGATO 1 COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP Premessa. I corsi hanno una durata minima di 16 ore e a determinate condizioni e entro certi limiti (v. punto 4), è consentito

Dettagli

Domande e Risposte Accordo Stato Regioni 21.12.2011 Lavoratori Dirigenti Preposti (art. 37)

Domande e Risposte Accordo Stato Regioni 21.12.2011 Lavoratori Dirigenti Preposti (art. 37) D: Le attività di informazione sono incluse nell accordo? R: NO, restano disciplinate in modo da quanto previsto dal D. Lgs. 81/2008. D: Le attività di addestramento sono incluse nell accordo? R: NO, restano

Dettagli

Sicurezza in copertura: l importanza dell informazione, della formazione e dell addestramento dei lavoratori Loick Mattana

Sicurezza in copertura: l importanza dell informazione, della formazione e dell addestramento dei lavoratori Loick Mattana Sicurezza in copertura: l importanza dell informazione, della formazione e dell addestramento dei lavoratori Loick Mattana Lavorare in cantiere richiede sempre un adeguato approccio nei confronti della

Dettagli

Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO

Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO CO.RE.CO VENETO Indicazioni per stesura DVR STD Versione 2012 Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO PRENDERE IN CONSIDERAZIONE UNICAMENTE I PUNTI DI ATTENZIONE PERTINENTI

Dettagli

4. Formazione macchinari

4. Formazione macchinari . Formazione macchinari operatori macchine movimento terra per la formazione dell operatore di macchine movimento terra (escavatori e miniescavatori, pale e minipale, terne, dozer, grader, dumper, rulli

Dettagli

DOMANDA A FONDIMPRESA DI QUALIFICAZIONE DEL CATALOGO FORMATIVO Allegato n. 2 - SINTESI DEL CATALOGO FORMATIVO PER TEMATICA

DOMANDA A FONDIMPRESA DI QUALIFICAZIONE DEL CATALOGO FORMATIVO Allegato n. 2 - SINTESI DEL CATALOGO FORMATIVO PER TEMATICA DOMANDA A FONDIMPRESA DI QUALIFICAZIONE DEL CATALOGO FORMATIVO Allegato n. 2 - SINTESI DEL CATALOGO FORMATIVO PER TEMATICA Ente: LAVORO E AMBIENTE SRL Codice Fiscale: 019046406 Sede: V. M. Malpighi n 4

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 168/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 18 del mese di febbraio dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni SEMINARIO Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni La formazione in materia di sicurezza obbligatoria e normata, i requisiti dei documenti e degli

Dettagli

ISCRIZIONE GENERALE Pag. 1 Prot. M7.2.3_Iscrizione_Generale_Ed.02.08

ISCRIZIONE GENERALE Pag. 1 Prot. M7.2.3_Iscrizione_Generale_Ed.02.08 Modulistica per l iscrizione ai Corsi di Formazione Comuni Pag. 1 MODULO PER L ISCRIZIONE AI CORSI DI FORMAZIONE COMUNI... 2 ELENCO CORSI DI FORMAZIONE COMUNI... 3 QUALITA... 3 Certificazione ISO 9001...

Dettagli

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA STATO REGIONI PROVINCIE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali,

Dettagli

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Il 21 dicembre 2011, la Conferenza Stato Regioni ha approvato gli accordi per la formazione

Dettagli

CIRCOLARE 23-2012. DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale

CIRCOLARE 23-2012. DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale CIRCOLARE 23-2012 DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale MITTENTE DA TecnoAdda S.a.s. Email info@tecnoadda.com TEL. N. 0341.281459

Dettagli

Piano di Offerta Formativa Settembre - Dicembre Torino - Milano

Piano di Offerta Formativa Settembre - Dicembre Torino - Milano 20 15 Piano di Offerta Formativa Settembre - Dicembre Torino - Milano CORSI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSI PER A.S.P.P. / R.S.P.P. CORSI PER AGGIORNAMENTO A.S.P.P. / R.S.P.P. PROGETTI FORMATIVI IN-HOUSE

Dettagli

2013 Catalogo corsi Sicurezza

2013 Catalogo corsi Sicurezza 2013 2013 Catalogo corsi Sicurezza 2013 3 in collaborazione con Studio Laffi & Samoggia Catalogo Sicurezza Sommario Introduzione pag. 4 Formazione obbligatoria sicurezza e gestione emergenze pag. 5 Corso

Dettagli

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell 11 gennaio 2012 Entrata

Dettagli

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA 1 INDICE ATTREZZATURE 4 LAVORATORI 5 CORSI TECNICO SPECIFICI 6 FORMAZIONE FORMATORI 7 RSPP 8 RLS 10 PREPOSTI 11 PREVENZIONI

Dettagli

ALLEGATO XXI. Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota

ALLEGATO XXI. Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota ALLEGATO XXI Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota Soggetti formatori, durata, indirizzi e requisiti minimi di validità dei corsi per

Dettagli

ASQ SINERGIE SRL ACCORDO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

ASQ SINERGIE SRL ACCORDO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO PARTE I DATORI DI LAVORO che svolgono il compito di RSPP I soggetti formatori possono organizzare corsi di durata superiore contente argomenti

Dettagli

Dr. Luigi Ferrara Vice Presidente A.N.CO.R.S Segretario Ente Bilaterale Nazionale del Mediterraneo

Dr. Luigi Ferrara Vice Presidente A.N.CO.R.S Segretario Ente Bilaterale Nazionale del Mediterraneo Formazione per i Datori di Lavoro che svolgono i compiti di RSSP, per i Lavoratori, per i Dirigenti e Preposti e per i Lavoratori che utilizzano particolari attrezzature : che cosa cambia dopo gli accordi

Dettagli

CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2016

CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2016 CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2016 Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (R.S.P.P.) R.S.P.P. Datore di Lavoro Rischio Basso Lezione 1 di 4 Martedì 02 Febbraio 2016 Dalle 8.30 alle 12.30 Lezione

Dettagli

Oggetto: accordi per la formazione sulla sicurezza per lavoratori e datori di lavoro.

Oggetto: accordi per la formazione sulla sicurezza per lavoratori e datori di lavoro. Roma, 9 febbraio 2012 Circ. n. 39 / 2012 Prot. n. 113 / AS Arch. n. 2 / D ALLE ASSOCIAZIONI ALBERGATORI ALLE UNIONI REGIONALI AI SINDACATI NAZIONALI AL CONSIGLIO DIRETTIVO AI REVISORI DEI CONTI LORO SEDI

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO SINTESI DEL PROGETTO SOGGETTO PROPONENTE: ATS BUSY tra CEFMECTP- Organismo paritetico per la formazione e la sicurezza in edilizia di Roma e provincia (soggetto capofila) E.S.E.F. Ente Scuola Formazione

Dettagli

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati

Dettagli