HEADING Degree classification - Deonomination LM-62 Political science PERSONS/ROLES CHARACTERISTICS OF DEGREE PROGRAMME

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HEADING Degree classification - Deonomination LM-62 Political science PERSONS/ROLES CHARACTERISTICS OF DEGREE PROGRAMME"

Transcript

1 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO PROGRAMME DESCRIPTION - ACADEMIC YEAR 2014/15 MASTER DEGREE IN MANAGEMENT OF HUMAN RESOURCES AND LABOUR STUDIES (MLS) - Classe LM-62 enrolled from 2014/2015 academic year HEADING Degree classification - Deonomination LM-62 Political science and code: Degree title: Dottore Magistrale Curricula currently available: HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS, COMPARATIVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS Length of course: 2 years Credits required for admission: 180 Total number of credits required to 120 complete programme: Course years currently available: 1st Access procedures: open, subject to entry requirements Course code: B72 PERSONS/ROLES Head of Degree Course Coordination Council / Board Prof. Luca Solari Tutors - Faculty Dott.ssa Daniela Comandè Degree Course website IMMATRICOLAZIONI E AMMISSIONI CHARACTERISTICS OF DEGREE PROGRAMME Introduction È istituito il corso di laurea magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies. Il corso appartiene alla classe delle lauree magistrali in Scienze della Politica Classe LM-62 e si svolge nella Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali. General and specific learning objectives 1. Il corso di laurea in Management of Human Resources and Labour Studies, naturale proseguimento ed evoluzione del precedente corso di laurea magistrale in Scienze del lavoro, che ha avuto nel tempo un successo costante, propone, in relazione all esperienza acquisita, al contesto di riferimento e al posizionamento del percorso rispetto ad offerte similari nel contesto europeo, due curricula, impartiti entrambi solo in lingua inglese. 2. Un curriculum è orientato allo sviluppo delle professionalità che operano nelle attività di Human Resource Management sia in azienda, sia nella consuelnza e nei servizi, in ambito nazionale ed internazionale con particolare attenzione allo sviluppo di competenze multidisciplinari e comparative, rafforzate da un forte presidio delle competenze analitiche. 3. Il secondo curriculum adotta una prospettiva di comparative political economy (declinata in un ottica politologica e sociologica) e di studio comparato dei modelli di capitalismo avanzato ed emergente nell ottica della globalizzazione, oltreché delle politiche del lavoro, fornendo altresì gli strumenti metodologici di base per l analisi comparata. 4. Gli elementi di originalità sono rappresentati dal forte rapporto con imprese e istituzioni nazionali e internazionali,

2 dall approccio comparativo, dal ruolo delle metodologie quantitative di analisi, dalla tradizione multidisciplinare del gruppo dei docenti e dall adesione ad un modello di formazione basato sul fare (learning by doing). 5. La collocazione in Italia, e a Milano in particolare, rappresenta inoltre un potenziale vantaggio competitivo, in virtù della posizione a cavallo tra Europa e Mediterraneo e in assenza di concorrenti specifici. 6. Il progetto mira a creare professionalità che operano nelle attività di Human Resource Management, di studio e regolazione delle politiche del lavoro o di Employment Relations. A titolo meramente esemplificativo si indicano i profili di HR Business Partner o Specialist, del ricercatore presso centri di ricerca nazionali e internazionali specializzati nel campo del lavoro e del welfare, del dirigente sindacale, del dirigente delle agenzie per il lavoro, della pubblica amministrazione, in particolare nel settore delle politiche del lavoro e dei servizi per l impiego. Acquired skills and competences Il corso di laurea consente di maturare le seguenti conoscenze: A. Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge of the domain) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies dispongono di conoscenze teoriche e metodologiche di livello avanzato sui fenomeni e le dinamiche che interessano l organizzazione dei processi di produzione di beni e servizi, la gestione delle risorse umane impiegate in questi processi, le relazioni di lavoro individuali e collettive, i modelli di interrelazione tra stato e mercato in contesti di capitalismo avanzato ed emergente, le politiche del lavoro e del welfare pubblico e aziendale in un ottica multidisciplinare e comparativa, orientata al contesto internazionale. B. Capacità di applicare conoscenza e comprensione (knowledge application) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies sono in grado di applicare le conoscenze e le capacità di comprensione acquisite alla elaborazione, analisi e valutazione delle strategie e politiche di gestione delle risorse umane e delle politiche del lavoro, anche alla luce delle esternalità (economiche, giuridiche, politiche e sociali) che condizionano nei diversi contesti nazionali e nello scenario multinazionale. C. Autonomia di giudizio (decision making in autonomy) Al termine del percorso formativo i laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies hanno acquisito capacità di formulare giudizi autonomi e consapevoli in merito ai temi rilevanti che interessano la problematica della gestione in organizzazioni nazionali e multinazionali delle risorse umane. In particolare sapranno esprimere valutazioni personali sugli effetti di specifiche strategie organizzative e di gestione del personale adottate dalle imprese; sull adeguatezza delle relazioni instaurate con le organizzazioni sindacali; sulle caratteristiche e le conseguenze di politiche del lavoro e sociali varate da autorità di governo locali, nazionali, sopranazionali. D. Abilità comunicative (communication skills) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies sono in grado di presentare adeguatamente i risultati del loro lavoro di analisi e di intervento, di argomentare in modo convincente le proprie posizioni e di comunicare in modo fluente in lingua inglese scritta e orale, ricorrendo ai lessici disciplinari appropriati. Sono in grado di sviluppare capacità comunicative di tipo orizzontale e di lavorare in gruppo. Sanno utilizzare, a seconda dei casi, i metodi matematici e statistici o i metodi di analisi di tipo qualitativo per l elaborazione e la presentazione di dati a supporto delle argomentazioni e deliberazioni proposte nei contesti lavorativi di riferimento. E. Capacità di apprendimento (learning skills) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies sono sollecitati a sviluppare un approccio critico-problematico allo studio e all apprendimento continuo, che consenta loro non solo di estendere e consolidare le conoscenze e competenze acquisite, ma di continuare a essere interessati ad apprendere in modo autonomo lungo l arco della vita professionale, o di intraprendere ulteriori percorsi di formazione superiore orientati alla ricerca. F. Comprensione degli aspetti motivazionali del comportamento umano (behavioral sciences) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies sono sollecitati ad apprezzare l eterogeneità del comportamento umano e in particolare le modalità con le quali le strutture incentivanti all interno delle organizzazioni siano oggetto di processi cognitivi e comportamentali complessi ed articolati, come dimostrato dai recenti sviluppi delle neuro-scienze. 8. Le capacità applicative delle competenze acquisite sono integrate da attività utili in generale alla maturazione degli studenti quali lo svolgimento di periodi di studio all estero nell ambito del network European Master in Labour Studies e attraverso lo svolgimento di diverse attività di ricerca e relazione nell ambito dei singoli corsi. La presenza di studenti stranieri provenienti dalle Università del network favorisce e rafforza le capacità di confronto, comparazione e discussione. 9. Il corso di laurea mira a creare professionalità che operano nelle attività di Human resource management o di Employment relations. A titolo meramente esemplificativo si indicano i seguenti profili: Conoscenze specifiche del corso Area economica

3 Conoscenza e comprensione Il laureato in Management of Human Resources and Labour Studies ha piena conoscenza e comprensione degli strumenti di analisi economica e dei modelli teorici relativi alla gestione delle risorse umane, alle tecniche di selezione del personale, alle politiche retributive e di incentivo e alle tecniche di formazione e progressione in carriera. Conosce e comprende le basi delle dinamiche comportamentali all'interno delle organizzazioni, il ruolo che la gestione delle risorse umane gioca nel raggiungimento degli obiettivi dell'organizzazione e della sua sostenibilità. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Sotto il profilo delle competenze economiche, il laureato in Management of Human Resources and Labour Studies è in grado di utilizzare gli strumenti di analisi teorici sulla gestione delle risorse umane, selezionare il personale, anche attraverso al realizzazione di politiche di diversity management, di progettare e mettere in atto programmi di incentivazione del personale, di formazione continua e di progressione in carriera; di gestire i rapporti e le relazioni personali all interno dei luoghi di lavoro e di realizzare i programmi di dismissione e rinnovamento della forza lavoro. Area giuridica Conoscenza e comprensione Per quanto riguarda l area giuridica, il laureato magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies è in grado di apprezzare e comprendere i nessi e i vincoli di sistema esistenti tra la disciplina legale nazionale in materia di lavoro e le fonti europee, di comprendere le opportunità e i limiti giuridici posti dal processo di integrazione europea e in particolare dalla libera circolazione delle merci, dei capitali, dei servizi e dei lavoratori e dalle disposizioni dei Trattai relative alle politiche sociali, al dialogo sociale europeo, al metodo aperto di coordinamento, nonché più in generale il ruolo svolto dalle fonti internazionali. Le sue conoscenze comprendono lo studio approfondito dei rapporti tra legge e contrattazione collettiva, con particolare riferimento alla tecnica del rinvio all autonomia collettiva della funzione di regolamentazione integrativa della legge di alcuni aspetti della disciplina del rapporto di lavoro e alla derogabilità da parte del contratto collettivo alla fonte legale; nonché i rapporti tra contratti collettivi di diverso livello. Capacità di applicare conoscenza e comprensione La capacità applicativa delle conoscenze giuridiche comprende l analisi e l individuazione delle soluzioni di questioni giuridiche particolarmente complesse, riguardanti sia l ambito di applicazione della legislazione nazionale vigente, sia quello europeo, sia il potenziale conflitto tra fonti nazionali e fonti europee e internazionali insistenti sulla stessa tematica. La capacità di individuare eventuali profili di illegittimità di talune disposizioni legislative o della prassi amministrativa e di applicare le tecniche di bilanciamento tra diritti potenzialmente in conflitto sono acquisite anche attraverso l analisi di casi giurisprudenziali particolarmente significativi. Area sociologica Conoscenza e comprensione In ambito sociologico il laureato in Management of Human Resources and Labour Studies possiede una conoscenza e capacità di comprensione approfondita delle forme di regolazione e delle linee di trasformazione del lavoro, delle tendenze in atto derivanti dal processo di globalizzazione e di terziarizzane dell'economia, delle sfide poste dai cambiamenti in corso e delle implicazioni di policy ad esse connesse. Conosce e comprende il sistema delle relazioni industriali, il ruolo dei diversi attori sociali e distingue i diversi modelli e tradizioni sindacali diffusi nei principali Paesi. Conosce in modo approfondito, oltre a quello nazionale, i sistemi europei, americano e giapponese ed è in grado di comprendere le dinamiche evolutive più recenti, con particolare riguardo alle questioni del decentramento e/o centralizzazione della contrattazione, del ruolo svolto dalle relazioni industriali sul territorio e in campo internazionale, delle problematiche connesse alla diffusione del lavoro atipico, dell immigrazione e del lavoro informale. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Per quanto riguarda le competenze sociologiche, il laureato in Management of Human Resources and Labour Studies è in grado di applicare le metodologie relative all'uso delle fonti, degli indicatori e delle banche dati internazionali su mercato del lavoro e occupazione, ha la capacità di analizzare il comportamento dei diversi attori sociali e di comprendere le dinamiche derivanti dai fenomeni sociali emergenti, elaborando strategie per l azione e lo sviluppo delle finalità perseguite, tenendo conto degli assetti istituzionali esistenti e sapendo individuare le soluzioni possibili anche alla luce dell esperienza straniera e internazionale Professional profile and employment opportunities I laureati magistrali in Management of Human Resources and Labour Studies troveranno sbocchi professionali come esperti e responsabili delle politiche del lavoro e del welfare nelle strutture di gestione e intervento nel mercato del lavoro, nelle funzioni di management e sviluppo delle risorse umane in organizzazioni complesse, nei centri di ricerca e di progettazione strategica nazionali e internazionali sulle tematiche del lavoro e del welfare, nelle organizzazioni di rappresentanza degli interessi economici nazionali e internazionali. A titolo esemplificativo, essi potranno trovare impieghi qualificati NEI SEGUENT I PROFILI: Profilo: Responsabile del personale Funzioni: gestire e supervisionare tutti processi relativi alla gestione del personale: pianificazione e acquisizione del

4 personale (ricerca, selezione e inserimento), gestione e sviluppo del personale (formazione, valutazione, percorsi di carriera, politiche retributive, aspetti amministrativi e relazioni sindacali) fino alla dimissione del personale, operando coerentemente con gli obiettivi strategici dell azienda. Competenze: Il laureato è in grado di realizzare la programmazione del fabbisogno di personale di cui necessita l organizzazione, analizzando i dati relativi ai flussi delle risorse umane e integrandoli con la diagnosi del potenziale e delle prestazioni delle risorse interne. Analizza le posizioni vacanti e i fabbisogni di risorse umane, pianifica e controlla le attività di reclutamento delle risorse umane supervisionando il lavoro degli addetti alla selezione del personale e fornendo loro istruzioni ed indicazioni sui profili ricercati; presidia l inserimento in azienda (presentazione, affiancamento, comunicazione). In accordo con la direzione e in linea con la policy aziendale e il budegt assegnato, progetta, pianifica e coordina interventi di valutazione e di formazione del personale (potenziale / competenze / prestazioni / obiettivi). Definisce ed implementa le politiche relative ai piani di sviluppo delle carriere e le politiche retributive (compensation). Effettua il controllo dell attività e l amministrazione del personale, gestisce gli aspetti contrattuali della prestazione lavorativa (orari, permessi, congedi, maternità, pensionamenti); presidia gli adempimenti relativi alla sicurezza sul lavoro e gli accertamenti sanitari obbligatori. Sbocchi occupazionali: imprese private e pubbliche settore direzione del personale e risorse umane Profilo: Dirigente sindacale Funzioni: definisce, promuove, attua e dirige le politiche e le strategie di organizzazioni rivolte alla rappresentanza di interessi collettivi quali le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria delle imprese, agendo a livello locale, nazionale e internazionale, relazionandosi con le altre organizzazioni aventi finalità nel campo del lavoro e con le istituzioni pubbliche, al fine di concertare e contrattare gli interventi necessari nel campo del lavoro. Competenze: individua le politiche del lavoro da perseguire, le politiche del diritto e le politiche giudiziarie utili alla realizzazione dei fini dell organizzazione; partecipa alla contrattazione collettiva, alle funzioni di gestione del contenzioso e più in generale di gestione delle relazioni industriali, a livello sia locale, sia nazionale, sia internazionale; coordina e gestisce le attività degli enti bilaterali; attiva/mantiene la rete di rapporti con Istituzioni, Enti e associazioni. Sbocchi occupazionali: associazioni sindacali, associazioni di categoria, enti bilaterali. Profilo: Ricercatore Funzioni: svolge attività di ricerca e progettazione sui temi del lavoro a favore di Università, enti di ricerca e istituzioni pubblici e privati operanti a livello sia locale, sia nazionale, sia internazionale nel campo del lavoro. Competenze: ha conoscenze di tipo sociologico, economico, politologico, giuridico utili all analisi e alla ricerca multidisciplinare sui temi delle relazioni industriali, del funzionamento delle politiche del lavoro e delle politiche sociali e del welfare; è in grado di svolgere attività di progettazione strategica e di elaborare politiche di intervento nei suindicati settori, tenendo conto dei nessi, dei vincoli di sistema, degli equilibri e delle implicazioni derivanti dai processi di globalizzazione in atto e di riarticolazione delle competenze e delle istituzioni operanti al livello locale, nazionale e internazionale. Sbocchi occupazionali: Università pubbliche e private, nazionale ed estere, centri di ricerca, Istituzioni nazionali e sovranazionali che si occupano di politiche del lavoro. Profilo: Dirigente di agenzia per l impiego. Funzioni: direzione di enti, istituti e agenzie che elaborano e gestiscono tutte le funzioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro. Competenze: il laureato in Scienze del lavoro ha le competenze necessarie per svolgere funzioni di direzione dei Centri pubblici per l impiego e delle istituzioni deputate alla gestione del mercato del lavoro e delle politiche attive del lavoro, nonché, una volta raggiunta l esperienza professionale di due anni richiesta dalla legge, di dirigente delle agenzie per l impiego, supervisionando e svolgendo direttamente le attività di orientamento e avviamento al lavoro, somministrazione di lavoro, intermediazione, ricerca e selezione del personale, outplacement e formazione professionale. Le competenze associate a queste funzioni comprendono la conoscenza dei meccanismi di funzionamento e della regolamentazione giuridica dell operato delle agenzie private per l impiego e della struttura e funzioni dei Centri pubblici per l impiego, la conoscenza delle regole relative ai criteri di selezione del personale, compresi i criteri di individuazione delle qualifiche e competenze necessarie in relazione a ciascun posto di lavoro e dei limiti legali derivanti nella selezione dei lavoratori dai divieti di discriminazione e di indagini su fatti non attinenti allo svolgimento della prestazione, nonché la capacità di relazionarsi correttamente con le imprese e con i lavoratori. Sbocchi occupazionali: Centri pubblici per l impiego, Direzioni territoriali per l impiego, Regioni, Ministero del lavoro, Agenzie private per l impiego di somministrazione, Agenzie di mediazione, agenzie di ricerca e selezione del personale, agenzie di outplacement Pre-requisites for admission 1. Il corso non è ad accesso programmato ai sensi della legge 264/ Possono accedere al corso di laurea magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies: I laureati nell ambito delle classi: - L-08 - Ingegneria dell'informazione - L-14 Scienze dei servizi giuridici

5 - L-16 Scienze dell amministrazione e dell organizzazione - L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale - L-24 - Psicologia - L-33 Scienze economiche - L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali - L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace - L-40 Sociologia - L-41 - Statistica Possono accedere i laureati provenienti da corsi di laurea di altre classi che A) abbiano acquisito almeno 9 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: - SPS/01 Filosofia politica - SPS/02 Storia delle dottrine politiche - SPS/03 Storia delle istituzioni politiche - SPS/04 Scienza politica - SPS/07 Sociologia generale - SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi - SPS/09 Sociologia dei processi economici e del lavoro - SPS/10 Sociologia dell ambiente e del territorio - SPS/11 Sociologia dei fenomeni politici - SPS/12 Sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale B) abbiano acquisito almeno 9 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: - SECS-S/01 Statistica - SECS-S/03 Statistica economica - SECS-S/04 Demografia - SECS-S/05 Statistica sociale - SECS-S/06 Metodi matematici dell economia e delle scienze attuariali e finanziarie - SECS-P/01 Economia politica - SECS-P/02 Politica economica - SECS-P/03 Scienza delle finanze - SECS-P/04 Storia del pensiero economico - SECS-P/05 Econometria - SECS-P/06 Economia applicata - MAT/01 Logica matematica - MAT/05 Analisi matematica - MAT/06 Probabilità e statistica matematica C) abbiano acquisito almeno 9 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: - IUS/01 Diritto privato - IUS/02 Diritto privato comparato - IUS/04 Diritto commerciale - IUS/05 Diritto dell'economia - IUS/07 Diritto del lavoro - IUS/08 - Diritto costituzionale - IUS/09 Istituzioni di diritto pubblico - IUS/12 Diritto tributario - IUS/13 Diritto internazionale - IUS/14 Diritto dell'unione europea - IUS/21 Diritto pubblico comparato PROVA DI AMMISSIONE L ammissione al corso per tutti è subordinata al superamento di una prova di verifica delle personali competenze indispensabili in lingua inglese e delle conoscenze di base necessarie per uno studio avanzato delle scienze del lavoro. La prova consiste: in un test scritto con domande di Economia del lavoro, Diritto del lavoro, Sociologia economica e del lavoro, Politiche sociali e del lavoro e di comprensione di un brano in lingua inglese; in un colloquio orale di orientamento e verifica dei requisiti formali di accesso. Per prepararsi alla prova si possono utilizzare i seguenti manuali: * Economia del lavoro: Brucchi Luchino, Manuale di economia del lavoro, Il Mulino, ultima edizione * Diritto del lavoro: A. Tursi P.A. Varesi, Lineamenti di diritto del lavoro, KLUWER-IPSOA, Milano, ultima edizione; * Sociologia del lavoro: E. Reyneri, Sociologia del mercato del lavoro, Il Mulino, ultima edizione (2 voll.) * Politiche sociali e del lavoro: M. Ferrera, Le politiche sociali, Il Mulino, ultima edizione (capp I e III)

6 Programme structure Il corso prevede un ampia base comune, volta a offrire le competenze e conoscenze avanzate fondamentali nei diversi settori scientifico-disciplinari indispensabili a dar coerenza unitaria al percorso formativo. Fin dal I anno il corso si articola poi in 2 curricula. Curriculum A Human resource management and Employment relations Obiettivo formativo del curriculum Human resource management and Employment Relations è di fornire la preparazione multidisciplinare e di tipo più immediatamente professionalizzante, necessaria alla formazione di laureati magistrali orientati a sbocchi di responsabilità in organizzazioni economiche, istituzioni di governo del mercato del lavoro, organizzazioni degli interessi a livello internazionale e italiano. Il percorso formativo prevede pertanto una solida preparazione multidisciplinare di base di alto livello, con insegnamenti avanzati in ambito di economia del lavoro, diritto del lavoro, sociologia del lavoro, relazioni industriali, statistica e quindi una specializzazione attraverso insegnamenti di tipo economico e economico-organizzativo, giuridico, socioculturale e psicologico, declinati in modo da fornire le competenze utili alla preparazione di specialisti e responsabili nella gestione dei rapporti d impiego. Curriculum B Comparative Social Policy and Employment Relations Obiettivo formativo del curriculum Comparative Social Policy and Employment Relations è di fornire la preparazione multidisciplinare e di tipo più marcatamente teorico-metodologico, in lingua inglese, necessaria alla formazione di laureati magistrali orientati a sbocchi di responsabilità in ambienti internazionali e interessati a percorsi di formazione alla ricerca nelle scuole di dottorato e in altre istituzioni per la ricerca avanzata, in Italia e all estero sulle tematiche del lavoro e delle politiche sociali. Il percorso formativo prevede pertanto una solida preparazione multidisciplinare di base di alto livello, con insegnamenti avanzati in ambito di economia del lavoro, diritto del lavoro, sociologia del lavoro, relazioni industriali, politiche dello stato sociale, ricerca demografica e sociale Sono infine previste altre attività formative comuni all intero corso di laurea, e precisamente gli insegnamenti a scelta dello studente (9 Cfu), le attività relative alla preparazione della tesi di laurea (21 Cfu) e ulteriori attività formative, quali stage e tirocini formativi, conoscenze linguistiche progredite, altre conoscenze utili per l inserimento nel mondo del lavoro (3Cfu). Notes La scelta degli insegnamenti in alternativa sarà limitata a quelli effettivamente impartiti Language test / computer literacy test Una buona competenza linguistica in inglese è prerequisito generale per l accesso e viene verificato durante la prova di ammissione. Tra le ulteriori attività a scelta dello studente è inoltre prevista la possibilità di accertamento di conoscenze linguistiche avanzate, nonché di conoscenze di informatica progredite. Compulsory attendance La frequenza è fortemente consigliata Study plan definition and submission for approval Nel corso del I anno in relazione alla scelta del curriculum. Degree programme final exam La prova finale consiste nella presentazione e discussione di un elaborato scritto in forma originale dallo studente sotto la guida di un relatore e vale 21 CFU. L'elaborato è redatto, presentato e discusso in lingua inglese. Criteria for admission to degree course final exam Per essere ammesso alla prova finale lo studente deve avere conseguito 99 crediti

7 Study and internships abroad PROGRAMMA ERASMUS+ In linea con la caratterizzazione del corso, la mobilità internazionale è fortemente auspicata. Gli studenti iscritti potranno effettuare un soggiorno all estero nel quadro del programma ERASMUS+ che offre l opportunità di vivere un esperienza di studio all estero (frequenza di corsi, sostenimento di esami, preparazione della tesi, attività di ricerca) ottenendo il riconoscimento nella propria carriera accademica delle attività formative svolte. Erasmus+ prevede anche la mobilità per Placement, ovvero la possibilità di svolgere un tirocinio formativo all estero presso imprese o altre organizzazioni. Nell'ambito del nuovo programma Erasmus+ sono previste le seguenti novità per la mobilità per studio e placement: a) possibilità di effettuare un'esperienza di mobilità all'estero per un totale di 12 mesi (tra mobilità per studio e placement) ; b) apertura della mobilità per placement anche agli studenti neo-laureati (entro 12 mesi dal conseguimento della laurea). Possono candidarsi ad Erasmus+ anche gli studenti che abbiano già svolto un periodo di mobilità nell'ambito di LLP/Erasmus (sia studio che placement), tenendo tuttavia presente che nel totale dei 12 mesi di mobilità possibili per ogni ciclo di studio previsti in Erasmus+, verranno conteggiati anche i mesi di mobilità svolti precedentemente. ALTRI PROGRAMMI INTERNAZIONALI Per tutte le informazioni sui programmi internazionali a cui la Facoltà aderisce, consultare il sito web Inoltre, il corso di laurea in management and Labour Studies è partner del network European Master in Labour Studies (EMLS/MEST), a cui partecipano altri undici atenei: ISCTE Lisboa (PT); London School of Economics (GB); Universidad Autonoma de Barcelona (E); Università degli Studi di Firenze (I); Universität Bremen (D); Universität Trier (D); Université Catholique de Louvain (B); Université des Sciences Sociales de Toulouse (F); Universiteit van Amsterdam (NL); University Collegne Dublin (IE); Warwick University (GB). Alla frequenza dei corsi di Management of Human Resources and Labour Studies sono pertanto ammessi anche studenti provenienti dagli altri atenei del network. Allo stesso modo, gli studenti di Mls possono accedere, in un quadro strutturato e con posti riservati, ai corsi offerti dalle altre università del consorzio. ADMISSION CRITERIA: 1ST YEAR OPEN, SUBJECT TO ENTRY REQUIREMENTS Practical instructions I laureati, e i candidati in possesso di almeno 156 crediti e che hanno già soddisfatto i requisiti curricolari, devono presentare la domanda di ammissione per via telematica previa verifica delle scadenze e delle modalità al link L ammissione al corso di laurea è subordinata per tutti al superamento di una prova scritta e orale finalizzata alla verifica dell adeguatezza della preparazione personale (consulta il "Calendario ammissioni lauree magistrali" sul sito della facoltà Non è consentito a chi non supera il test nel mese di settembre ripresentarsi a quello di dicembre. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito web del corso di laurea. N of places reserved to non-eu students resident abroad 25 ADMISSION CRITERIA: 2 YEAR Notes Anche gli studenti provenienti da altri corsi di laurea magistrale devono sostenere la prova di ammissione.

8 1st COURSE YEAR Core/compulsory courses/activities common to all curricula Advanced Labour Economics 6 SECS-P/01 Comparative and European Labour Law 9 IUS/07 Data Analysis and Statistics 6 SECS-S/04 Economic and Social Regulation of Labour 9 SP S/09 Human Resources Management 6 SECS-P/10 T otal number of compulsory credits/ects 36 2nd COURSE YEAR (To be made available as of academic year 2015/16) Core/compulsory courses/activities common to all curricula Labour Market, Education and Training 12 (6) SPS/09(6), SECS-P/01 T otal number of compulsory credits/ects 12 Further electives common to all curricula Lo studente deve conseguire 9 CFU a scelta libera. Lo studente deve conseguire 3 CFU in una delle seguenti attività: Ulteriori attività formative; stage; laboratori. End of course requirements common to all curricula Final Exam 21 T otal number of compulsory credits/ects 21 LIST OF CURRENTLY AVAILABLE CURRICULA HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS COMPARAT IVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS CURRICULUM: [B72-A] HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS 1st COURSE YEAR Core/compulsory courses/activities Curriculum-specific features HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS Organizational Behavior 9 M-PSI/06 T otal number of compulsory credits/ects 9 2nd COURSE YEAR (To be made available as of academic year 2015/16) Core/compulsory courses/activities Curriculum-specific features HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS Hiring and Recruitment 6 SP S/09 International Business Management and Accounting 9 SECS-P/08 Organizational Development and Change 6 SECS-P/10 Personnel Economics and HR Metrics 9 (3) SECS-P/10(6), SECS-P/01 T otal number of compulsory credits/ects 30 CURRICULUM: [B72-B] COMPARATIVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS

9 1st COURSE YEAR Core/compulsory courses/activities Curriculum-specific features COMPARATIVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS Comparative Political Economy 12 SP S/04 T otal number of compulsory credits/ects 12 2nd COURSE YEAR (To be made available as of academic year 2015/16) Core/compulsory courses/activities Curriculum-specific features COMPARATIVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS Advanced Labour Law 6 IUS/07 Comparative Employment Relations 6 SP S/09 Labour Markets and Globalization 6 SP S/09 Social Innovation and the Welfare Mix 9 SP S/04 T otal number of compulsory credits/ects 27

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) (Classe L-16) Immatricolati fino all'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza:

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI EUROPEI (Classe LM-90 Studi Europei) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: L-36 SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO PROGRAMME DESCRIPTION - ACADEMIC YEAR 2014/15 MASTER DEGREE IN ENVIRONMENTAL AND FOOD ECONOMICS

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO PROGRAMME DESCRIPTION - ACADEMIC YEAR 2014/15 MASTER DEGREE IN ENVIRONMENTAL AND FOOD ECONOMICS UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO PROGRAMME DESCRIPTION - ACADEMIC YEAR 2014/15 MASTER DEGREE IN ENVIRONMENTAL AND FOOD ECONOMICS Enrolled from 2014/15 academic year HEADING Degree classification - Deonomination

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 SEZIONE TERZA FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 Alla Facoltà di Economia afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Economia b) corso di laurea specialistica in

Dettagli

ECONOMIA E FINANZA (MEF)

ECONOMIA E FINANZA (MEF) ECONOMIA E FINANZA (MEF) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Finanza si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività di natura specialistica

Dettagli

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE, CONSULENZA DEL LAVORO Durata del corso di studi:

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE, CONSULENZA DEL LAVORO Durata del corso di studi: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN SCIENZE DEL LAVORO DELL'AMMINISTRAZIONE E DEL MANAGEMENT (LAM) (Classe L-16) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 GENERALITA'

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA)

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO MASTER S DEGREE IN EUROPEAN AND INTERNATIONAL STUDIES LAUREA MAGISTRALE IN STUDI EUROPEI E INTERNAZIONALI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO MASTER S DEGREE IN EUROPEAN AND INTERNATIONAL STUDIES LAUREA MAGISTRALE IN STUDI EUROPEI E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO MASTER S DEGREE IN EUROPEAN AND INTERNATIONAL STUDIES LAUREA MAGISTRALE IN STUDI EUROPEI E INTERNAZIONALI INDICE Titolo I - Istituzione ed attivazione...3 Art. 1 Informazioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16) CORSO DI LAUREA INTERCLASSE SCIENZE POLITICHE E RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

- Allo studente che non presenta il piano degli studi nei termini previsti verrà attribuito il piano di studio d ufficio.

- Allo studente che non presenta il piano degli studi nei termini previsti verrà attribuito il piano di studio d ufficio. Manifesto degli Studi A.A. 2013-2014 Corsi di Laurea Magistrale DM 270/04 Per studenti che si immatricolano nell A.A. 2013-2014 (1 anno) Avvertenze per la compilazione del piano degli studi - Allo studente

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN ADMINISTRATION STUDIES

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN ADMINISTRATION STUDIES UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL AMMINISTRAZIONE (Classe L-16 Scienze dell amministrazione e dell organizzazione) UNIVERSITY

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN DIREZIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (71/S Classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni) Articolo 1 Denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICA E D IMPRESA. Premessa

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICA E D IMPRESA. Premessa REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICA E D IMPRESA Premessa Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea magistrale in Comunicazione

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/16 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36 Immatricolati dall'a.a.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/16 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36 Immatricolati dall'a.a. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/16 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36 Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 GENERALITA' Classe di laurea di L-36 SCIENZE POLITICHE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN. Comunicazione pubblica, digitale e d impresa Public, Digital and business communication

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN. Comunicazione pubblica, digitale e d impresa Public, Digital and business communication UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Comunicazione pubblica, digitale e Public, Digital and business communication CLASSE LM-59 DELLE LAUREE MAGISTRALI Anno accademico

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche Classe di appartenenza: LM - 85 Pedagogical Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali ART. 1 Istituzione del corso di laurea in Management (MGT) Presso

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del C.d.F. del 07.05.03, modificato con delibera del CdF del 8.10.03, del 12.05.04, del 01.06.2005, 21.12.2005) Regolamento

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE LM-52)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE LM-52) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE LM-52) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN RELAZIONI INTERNAZIONALI (Degree Certificate in International

Dettagli

SCELTE LIBERE A.A 2014-2015. Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA

SCELTE LIBERE A.A 2014-2015. Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA SCELTE LIBERE A.A 2014-2015 Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA Curriculum in lingua italiana Psicologia clinica 1) Lista per iscritti al I anno SCELTE

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio ART. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento s intende:

Dettagli

SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1

SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1 SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze politiche afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze politiche e delle relazioni internazionali

Dettagli

Dipartimento di Economia e Management

Dipartimento di Economia e Management Dipartimento di Economia e Management Corsi di laurea magistrale 1) Consulenza aziendale e libera professione 2) Management in italiano (curriculum in Finanza; Marketing; Produzione e logistica) in inglese

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI (LM-87) Ai

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016

OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 Obiettivi formativi corsi di laurea, raggruppamenti disciplinari, insegnamenti Economia: banche, aziende e mercati Obiettivi formativi corso di laurea I laureati in Economia:

Dettagli

LM-82 STATISTICA, SCIENZE ATTUARIALI E FINANZIARIE REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2015-16

LM-82 STATISTICA, SCIENZE ATTUARIALI E FINANZIARIE REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2015-16 LM-82 STATISTICA, SCIENZE ATTUARIALI E FINANZIARIE REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2015-16 Art.1 - Denominazione del corso di studio e classe di appartenenza È istituito presso l Università di Firenze

Dettagli

INDICE. Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2. Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3

INDICE. Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2. Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3 INDICE Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2 Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3 Laurea magistrale in Banking and finance 6 Laurea magistrale in Scienze

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT MASTER IHRM INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Gestire Persone e Culture nelle Imprese Internazionali Building Global Talents. Yours. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Facoltà di Scienze

Dettagli

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Economia

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Economia Università degli Studi di Milano-icocca Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia e amministrazione delle imprese, Classe di appartenenza L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome

Dettagli

Facoltà: Giurisprudenza Corso di Laurea in: Scienze Politiche Classe: L 36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali)

Facoltà: Giurisprudenza Corso di Laurea in: Scienze Politiche Classe: L 36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali) Facoltà: Giurisprudenza Corso di Laurea in: Scienze Politiche Classe: L 36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali) Sede segreteria del corso: Palazzo Ducale, P.zza Cavour,

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Economia Aziendale (Adeguamento di corso

Dettagli

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Incontro di Orientamento 5 maggio 2015 Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Novità : 4 nuovi curricula LM 2015/16 Novità: 2 curricula in lingua inglese; Informazioni sul primo anno;

Dettagli

2. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA (Vedi parte comune)

2. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA (Vedi parte comune) ECONOMIA E COMMERCIO A.A. 2010-11 Classe L-33 Scienze economiche http://ecom.ec.unipi.it/ 1. OBIETTIVI FORMATIVI Il corso, dal punto di vista professionale, ha lo scopo di formare esperti, dirigenti ed

Dettagli

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN INNOVAZIONE E RICERCA PER GLI INTERVENTI SOCIO-ASSISTENZIALI-EDUCATIVI (IRIS)

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN INNOVAZIONE E RICERCA PER GLI INTERVENTI SOCIO-ASSISTENZIALI-EDUCATIVI (IRIS) ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN INNOVAZIONE E RICERCA PER GLI INTERVENTI SOCIO-ASSISTENZIALI-EDUCATIVI (IRIS) Classi di laurea magistrale: LM-50 Programmazione e gestione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI DIPARTIMENTO DI Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione CORSO DI LAUREA IN FORMAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2014-2015 Art.

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in INGEGNERIA GESTIONALE Classe di appartenenza: LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE MANAGEMENT ENGINEERING REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Dipartimento Economia e Impresa

Dipartimento Economia e Impresa Dipartimento Economia e Impresa 1 Dipartimento Economia e Impresa Il Dipartimento Economia e Impresa dell Università di Catania articola la propria offerta formativa in corsi di laurea, corsi di laurea

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

SCIENZE FILOSOFICHE E DELLA COMUNICAZIONE

SCIENZE FILOSOFICHE E DELLA COMUNICAZIONE 66 Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE FILOSOFICHE E DELLA COMUNICAZIONE (Classe LM-78 - ex D.M. 270/04) Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-78 Scienze filosofiche I laureati nei corsi

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-16 Finanza

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-16 Finanza Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso Università degli Studi di VERONA LM-16 - Finanza Banca e finanza adeguamento di: Banca

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA Art.1 Premessa e ambito di competenza 1. Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto e al Regolamento Didattico di Ateneo, disciplina gli aspetti organizzativi

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN: PSICOLOGIA (Interfacoltà con le Facoltà di Lettere e Filosofia e di Medicina

Dettagli

Scuola di Economia e Management L-37 SVILUPPO ECONOMICO, COOPERAZIONE INTERNAZIONALE SOCIO-SANITARIA E GESTIONE DEI CONFLITTI REGOLAMENTO 2013-14

Scuola di Economia e Management L-37 SVILUPPO ECONOMICO, COOPERAZIONE INTERNAZIONALE SOCIO-SANITARIA E GESTIONE DEI CONFLITTI REGOLAMENTO 2013-14 Scuola di Economia e Management L-37 SVILUPPO ECONOMICO, COOPERAZIONE INTERNAZIONALE SOCIO-SANITARIA E GESTIONE DEI CONFLITTI REGOLAMENTO 2013-14 Articolo 1 Denominazione del corso di studio e classe di

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE Classe delle Lauree in Servizio sociale (L-39) Sedi didattiche del Corso di Laurea: Asti Presidente del Corso di Laurea: Prof.ssa Elena Allegri Referente di

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA, BANCA E FINANZA AZIENDALE

Dettagli

Dipartimento di Scienze Giuridiche. PARTE I Principi generali

Dipartimento di Scienze Giuridiche. PARTE I Principi generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Economia e Commercio Laurea: Classe: Struttura di riferimento: Altre strutture di riferimento: Economia e Commercio Economics

Dettagli

Scuola di Economia e Management. LM-16 Finance and risk management- Finanza e gestione del rischio REGOLAMENTO a.a. 2013-14

Scuola di Economia e Management. LM-16 Finance and risk management- Finanza e gestione del rischio REGOLAMENTO a.a. 2013-14 Scuola di Economia e Management LM-16 Finance and risk management- Finanza e gestione del rischio REGOLAMENTO a.a. 2013-14 (Corso di Laurea Magistrale tenuto in lingua inglese) Art. 1 - Denominazione del

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Economia

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Economia Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Economia Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT, FINANZA E INTERNATIONAL BUSINESS Classe di appartenenza: LM 77 Scienze economico-aziendali Nome inglese del

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1. È

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2014-2015 (per gli studenti immatricolati dall a.a. 2014/2015) 1. Obiettivi formativi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI INDICE Art. 1 Caratteristiche generali del progetto formativo... 2 Art. 2 - Obiettivi formativi e sbocchi occupazionali...

Dettagli

ARTICOLI DEL REGOLAMENTO

ARTICOLI DEL REGOLAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Lingue, Culture e Comunicazione Internazionale (LM-38) Approvato dal Consiglio di Facoltà di Lingue e Letterature

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERDIPARTIMENTALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE. Communication sciences

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERDIPARTIMENTALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE. Communication sciences UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERDIPARTIMENTALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Communication sciences CLASSE DI LAUREA L-20 Ai sensi del D.M. n.270/2004

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture nelle Imprese Internazionali

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture nelle Imprese Internazionali Facoltà di Economia Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere Corso di Master Universitario Interfacoltà di primo livello in INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN CONSULENZA E PROFESSIONE Classe

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata biennale appartenente

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56)

Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico ha l obiettivo

Dettagli

corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M. 270/04)

corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M. 270/04) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Regolamento didattico di corso di studio (laurea di II livello) corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M.

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM. Facoltà di Comunicazione, relazioni pubbliche e pubblicità

Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM. Facoltà di Comunicazione, relazioni pubbliche e pubblicità Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM Corso di Laurea magistrale in Marketing, consumi e comunicazione Classe di appartenenza LM-59 Scienze della comunicazione pubblica, d'impresa e pubblicità

Dettagli

L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14

L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14 L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14 Art.1 Denominazione del corso di studio e classe di appartenenza E istituito presso l Università di Firenze il Corso di Laurea in Economia

Dettagli

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA in ECONOMIA AZIENDALE

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA in ECONOMIA AZIENDALE UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA in ECONOMIA AZIENDALE approvato dal Senato Accademico nella seduta del 22 ottobre 2013 1. DATI GENERALI 1.1 Dipartimento Economia e impresa

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso Economia aziendale Modifica di Economia aziendale (codice=333)

Dettagli

Master Double Degree in. Economia e Politiche Internazionali. Master 2008-2009

Master Double Degree in. Economia e Politiche Internazionali. Master 2008-2009 Master Double Degree in Economia e Politiche Internazionali Master 2008-2009 PERCHÉ SCEGLIERE UN MASTER I Master universitari rappresentano una concreta opportunità formativa per i giovani laureati che

Dettagli

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Economia

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Economia Università degli Studi di Milano-Bicocca Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari, Classe appartenenza L-1 Scienze dell'economia

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Scienza dei Materiali. Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...2 1. Obiettivi specifici del corso...2 2.

Dettagli

PIANI DI STUDIO a.a. 2015 16. Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1. Economia e finanza (CLEF) pag. 2

PIANI DI STUDIO a.a. 2015 16. Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1. Economia e finanza (CLEF) pag. 2 PIANI DI STUDIO a.a. 015 1 Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1 Economia e finanza (CLEF) pag. Economia e scienze sociali (CLEF) pag. Economia e management per arte, cultura e comunicazione (CLEACC)

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Fisica Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...1 1. Obiettivi specifici del corso...1 2. Risultati di apprendimento

Dettagli

Corso di Laurea specialistica in SCIENZE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE

Corso di Laurea specialistica in SCIENZE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea specialistica in SCIENZE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE Classe SNT_SPEC/02 Scienze delle professioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN FINANZA E METODI QUANTITATIVI PER L ECONOMIA CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI LM-1 e LM-83 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 (FIN) (Sede

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Laurea Magistrale GESTIONE DELLE POLITICHE, DEI SERVIZI SOCIALI E DELLA MEDIAZIONE INTERCULTURALE

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Laurea Magistrale GESTIONE DELLE POLITICHE, DEI SERVIZI SOCIALI E DELLA MEDIAZIONE INTERCULTURALE Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Laurea Magistrale in GESTIONE DELLE POLITICHE, DEI SERVIZI SOCIALI E DELLA MEDIAZIONE INTERCULTURALE D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico

Dettagli

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA MECCANICA approvato dal Senato Accademico nella seduta del 22 ottobre 2013 1. DATI GENERALI 1.1 Dipartimento Dipartimento

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24 Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze Psicologiche Classe di appartenenza: L - 24 Psychological Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Presentazione

Dettagli

FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE www.scienzepolitiche.uniba.it

FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE www.scienzepolitiche.uniba.it FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE www.scienzepolitiche.uniba.it Presidenza Via Suppa, 9-70122 Bari Preside: prof. Ennio Triggiani e-mail: presidetriggiani@scienzepolitiche.uniba.it Segreteria di Presidenza

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia)

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) 1 Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) Art 1. Denominazione È istituito presso l Università di Firenze il Corso di Laurea

Dettagli

L Ordine degli studi è aggiornato al 15 Luglio 2013 ORDINE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA, MANAGEMENT E FINANZA (LM-56)

L Ordine degli studi è aggiornato al 15 Luglio 2013 ORDINE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA, MANAGEMENT E FINANZA (LM-56) L Ordine degli studi è aggiornato al 15 Luglio 2013 ORDINE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA, MANAGEMENT E FINANZA (LM-56) ANNO ACCADEMICO 2013-2014 La presente pubblicazione ha carattere puramente

Dettagli

AND CULTURAL RESOURCES ECONOMICS (LM-56)

AND CULTURAL RESOURCES ECONOMICS (LM-56) REGOLAMENTO DIDATTICO CdS NATURAL AND CULTURAL RESOURCES ECONOMICS (LM-56) COORTE 2015/2016 (Documento proposto e approvato, in attesa di Decreto di accreditamento da parte del Ministero) TITOLO I Disposizioni

Dettagli

FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TELEMATICO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI CLASSE 17

FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TELEMATICO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI CLASSE 17 FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TELEMATICO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI CLASSE 17 1. DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI FORMATI VI All interno dell Ateneo

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

Corso di Laurea in Economia Aziendale. Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale

Corso di Laurea in Economia Aziendale. Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI ECONOMIA SEDE DI TERNI MANIFESTO DEGLI STUDI Corso di Laurea in Economia Aziendale Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA, D IMPRESA E PUBBLICITÀ LM 59 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento didattico

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in FORMAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in FORMAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE Università degli Studi di Milano Bicocca Laurea Magistrale in FORMAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione

Dettagli

Scuola di Economia e Management

Scuola di Economia e Management Scuola di Economia e Management LM-81 DEVELOPMENT ECONOMICS - EONOMIA DELLO SVILUPPO AVANZATA REGOLAMENTO a.a. 2013-14 (Corso di Laurea Magistrale tenuto in lingua inglese) Art. 1 - Denominazione del corso

Dettagli

Articolo 12. Articolo 13

Articolo 12. Articolo 13 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE GIURIDICHE PER LA CONSULENZA DEL LAVORO E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI NUOVO ORDINAMENTO Classe L-14, Classe delle lauree triennali in Scienze dei servizi giuridici

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE Emanato con Decreto del Presidente del Consiglio dell Università n. 04 del 12.0.2009 (decorrenza a.a. 2009/2010) STR 1 Art. 1 Definizione e

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI CORSO DI LAUREA IN MARKETING E COMUNICAZIONE D AZIENDA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2014-2015 Art. 1 Finalità Il

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO. Coorte A.A. 2014/2015. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN WORLD POLITICS AND INTERNATIONAL RELATIONS Classe LM 62

REGOLAMENTO DIDATTICO. Coorte A.A. 2014/2015. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN WORLD POLITICS AND INTERNATIONAL RELATIONS Classe LM 62 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI REGOLAMENTO DIDATTICO Coorte A.A. 2014/2015 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN WORLD POLITICS AND INTERNATIONAL RELATIONS Classe LM

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN: FORMAZIONE DI OPERATORI TURISTICI Classe L15 Art. 1 - Premesse 1. Il corso

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-90 Studi europei

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-90 Studi europei Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Università Cattolica del Sacro Cuore LM-90 - Studi europei Studi europei modifica di: Studi europei (1207760) EUROPEAN STUDIES

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA A.A. 2014-2015

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA A.A. 2014-2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA A.A. 2014-2015 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN Consulenza pedagogica e coordinamento di interventi formativi CLASSE LM- 85 (Scienze pedagogiche) AI SENSI

Dettagli