HEADING Degree classification - Deonomination LM-62 Political science PERSONS/ROLES CHARACTERISTICS OF DEGREE PROGRAMME

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HEADING Degree classification - Deonomination LM-62 Political science PERSONS/ROLES CHARACTERISTICS OF DEGREE PROGRAMME"

Transcript

1 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO PROGRAMME DESCRIPTION - ACADEMIC YEAR 2014/15 MASTER DEGREE IN MANAGEMENT OF HUMAN RESOURCES AND LABOUR STUDIES (MLS) - Classe LM-62 enrolled from 2014/2015 academic year HEADING Degree classification - Deonomination LM-62 Political science and code: Degree title: Dottore Magistrale Curricula currently available: HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS, COMPARATIVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS Length of course: 2 years Credits required for admission: 180 Total number of credits required to 120 complete programme: Course years currently available: 1st Access procedures: open, subject to entry requirements Course code: B72 PERSONS/ROLES Head of Degree Course Coordination Council / Board Prof. Luca Solari Tutors - Faculty Dott.ssa Daniela Comandè Degree Course website IMMATRICOLAZIONI E AMMISSIONI CHARACTERISTICS OF DEGREE PROGRAMME Introduction È istituito il corso di laurea magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies. Il corso appartiene alla classe delle lauree magistrali in Scienze della Politica Classe LM-62 e si svolge nella Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali. General and specific learning objectives 1. Il corso di laurea in Management of Human Resources and Labour Studies, naturale proseguimento ed evoluzione del precedente corso di laurea magistrale in Scienze del lavoro, che ha avuto nel tempo un successo costante, propone, in relazione all esperienza acquisita, al contesto di riferimento e al posizionamento del percorso rispetto ad offerte similari nel contesto europeo, due curricula, impartiti entrambi solo in lingua inglese. 2. Un curriculum è orientato allo sviluppo delle professionalità che operano nelle attività di Human Resource Management sia in azienda, sia nella consuelnza e nei servizi, in ambito nazionale ed internazionale con particolare attenzione allo sviluppo di competenze multidisciplinari e comparative, rafforzate da un forte presidio delle competenze analitiche. 3. Il secondo curriculum adotta una prospettiva di comparative political economy (declinata in un ottica politologica e sociologica) e di studio comparato dei modelli di capitalismo avanzato ed emergente nell ottica della globalizzazione, oltreché delle politiche del lavoro, fornendo altresì gli strumenti metodologici di base per l analisi comparata. 4. Gli elementi di originalità sono rappresentati dal forte rapporto con imprese e istituzioni nazionali e internazionali,

2 dall approccio comparativo, dal ruolo delle metodologie quantitative di analisi, dalla tradizione multidisciplinare del gruppo dei docenti e dall adesione ad un modello di formazione basato sul fare (learning by doing). 5. La collocazione in Italia, e a Milano in particolare, rappresenta inoltre un potenziale vantaggio competitivo, in virtù della posizione a cavallo tra Europa e Mediterraneo e in assenza di concorrenti specifici. 6. Il progetto mira a creare professionalità che operano nelle attività di Human Resource Management, di studio e regolazione delle politiche del lavoro o di Employment Relations. A titolo meramente esemplificativo si indicano i profili di HR Business Partner o Specialist, del ricercatore presso centri di ricerca nazionali e internazionali specializzati nel campo del lavoro e del welfare, del dirigente sindacale, del dirigente delle agenzie per il lavoro, della pubblica amministrazione, in particolare nel settore delle politiche del lavoro e dei servizi per l impiego. Acquired skills and competences Il corso di laurea consente di maturare le seguenti conoscenze: A. Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge of the domain) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies dispongono di conoscenze teoriche e metodologiche di livello avanzato sui fenomeni e le dinamiche che interessano l organizzazione dei processi di produzione di beni e servizi, la gestione delle risorse umane impiegate in questi processi, le relazioni di lavoro individuali e collettive, i modelli di interrelazione tra stato e mercato in contesti di capitalismo avanzato ed emergente, le politiche del lavoro e del welfare pubblico e aziendale in un ottica multidisciplinare e comparativa, orientata al contesto internazionale. B. Capacità di applicare conoscenza e comprensione (knowledge application) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies sono in grado di applicare le conoscenze e le capacità di comprensione acquisite alla elaborazione, analisi e valutazione delle strategie e politiche di gestione delle risorse umane e delle politiche del lavoro, anche alla luce delle esternalità (economiche, giuridiche, politiche e sociali) che condizionano nei diversi contesti nazionali e nello scenario multinazionale. C. Autonomia di giudizio (decision making in autonomy) Al termine del percorso formativo i laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies hanno acquisito capacità di formulare giudizi autonomi e consapevoli in merito ai temi rilevanti che interessano la problematica della gestione in organizzazioni nazionali e multinazionali delle risorse umane. In particolare sapranno esprimere valutazioni personali sugli effetti di specifiche strategie organizzative e di gestione del personale adottate dalle imprese; sull adeguatezza delle relazioni instaurate con le organizzazioni sindacali; sulle caratteristiche e le conseguenze di politiche del lavoro e sociali varate da autorità di governo locali, nazionali, sopranazionali. D. Abilità comunicative (communication skills) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies sono in grado di presentare adeguatamente i risultati del loro lavoro di analisi e di intervento, di argomentare in modo convincente le proprie posizioni e di comunicare in modo fluente in lingua inglese scritta e orale, ricorrendo ai lessici disciplinari appropriati. Sono in grado di sviluppare capacità comunicative di tipo orizzontale e di lavorare in gruppo. Sanno utilizzare, a seconda dei casi, i metodi matematici e statistici o i metodi di analisi di tipo qualitativo per l elaborazione e la presentazione di dati a supporto delle argomentazioni e deliberazioni proposte nei contesti lavorativi di riferimento. E. Capacità di apprendimento (learning skills) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies sono sollecitati a sviluppare un approccio critico-problematico allo studio e all apprendimento continuo, che consenta loro non solo di estendere e consolidare le conoscenze e competenze acquisite, ma di continuare a essere interessati ad apprendere in modo autonomo lungo l arco della vita professionale, o di intraprendere ulteriori percorsi di formazione superiore orientati alla ricerca. F. Comprensione degli aspetti motivazionali del comportamento umano (behavioral sciences) I laureati magistrali del corso in Management of Human Resources and Labour Studies sono sollecitati ad apprezzare l eterogeneità del comportamento umano e in particolare le modalità con le quali le strutture incentivanti all interno delle organizzazioni siano oggetto di processi cognitivi e comportamentali complessi ed articolati, come dimostrato dai recenti sviluppi delle neuro-scienze. 8. Le capacità applicative delle competenze acquisite sono integrate da attività utili in generale alla maturazione degli studenti quali lo svolgimento di periodi di studio all estero nell ambito del network European Master in Labour Studies e attraverso lo svolgimento di diverse attività di ricerca e relazione nell ambito dei singoli corsi. La presenza di studenti stranieri provenienti dalle Università del network favorisce e rafforza le capacità di confronto, comparazione e discussione. 9. Il corso di laurea mira a creare professionalità che operano nelle attività di Human resource management o di Employment relations. A titolo meramente esemplificativo si indicano i seguenti profili: Conoscenze specifiche del corso Area economica

3 Conoscenza e comprensione Il laureato in Management of Human Resources and Labour Studies ha piena conoscenza e comprensione degli strumenti di analisi economica e dei modelli teorici relativi alla gestione delle risorse umane, alle tecniche di selezione del personale, alle politiche retributive e di incentivo e alle tecniche di formazione e progressione in carriera. Conosce e comprende le basi delle dinamiche comportamentali all'interno delle organizzazioni, il ruolo che la gestione delle risorse umane gioca nel raggiungimento degli obiettivi dell'organizzazione e della sua sostenibilità. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Sotto il profilo delle competenze economiche, il laureato in Management of Human Resources and Labour Studies è in grado di utilizzare gli strumenti di analisi teorici sulla gestione delle risorse umane, selezionare il personale, anche attraverso al realizzazione di politiche di diversity management, di progettare e mettere in atto programmi di incentivazione del personale, di formazione continua e di progressione in carriera; di gestire i rapporti e le relazioni personali all interno dei luoghi di lavoro e di realizzare i programmi di dismissione e rinnovamento della forza lavoro. Area giuridica Conoscenza e comprensione Per quanto riguarda l area giuridica, il laureato magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies è in grado di apprezzare e comprendere i nessi e i vincoli di sistema esistenti tra la disciplina legale nazionale in materia di lavoro e le fonti europee, di comprendere le opportunità e i limiti giuridici posti dal processo di integrazione europea e in particolare dalla libera circolazione delle merci, dei capitali, dei servizi e dei lavoratori e dalle disposizioni dei Trattai relative alle politiche sociali, al dialogo sociale europeo, al metodo aperto di coordinamento, nonché più in generale il ruolo svolto dalle fonti internazionali. Le sue conoscenze comprendono lo studio approfondito dei rapporti tra legge e contrattazione collettiva, con particolare riferimento alla tecnica del rinvio all autonomia collettiva della funzione di regolamentazione integrativa della legge di alcuni aspetti della disciplina del rapporto di lavoro e alla derogabilità da parte del contratto collettivo alla fonte legale; nonché i rapporti tra contratti collettivi di diverso livello. Capacità di applicare conoscenza e comprensione La capacità applicativa delle conoscenze giuridiche comprende l analisi e l individuazione delle soluzioni di questioni giuridiche particolarmente complesse, riguardanti sia l ambito di applicazione della legislazione nazionale vigente, sia quello europeo, sia il potenziale conflitto tra fonti nazionali e fonti europee e internazionali insistenti sulla stessa tematica. La capacità di individuare eventuali profili di illegittimità di talune disposizioni legislative o della prassi amministrativa e di applicare le tecniche di bilanciamento tra diritti potenzialmente in conflitto sono acquisite anche attraverso l analisi di casi giurisprudenziali particolarmente significativi. Area sociologica Conoscenza e comprensione In ambito sociologico il laureato in Management of Human Resources and Labour Studies possiede una conoscenza e capacità di comprensione approfondita delle forme di regolazione e delle linee di trasformazione del lavoro, delle tendenze in atto derivanti dal processo di globalizzazione e di terziarizzane dell'economia, delle sfide poste dai cambiamenti in corso e delle implicazioni di policy ad esse connesse. Conosce e comprende il sistema delle relazioni industriali, il ruolo dei diversi attori sociali e distingue i diversi modelli e tradizioni sindacali diffusi nei principali Paesi. Conosce in modo approfondito, oltre a quello nazionale, i sistemi europei, americano e giapponese ed è in grado di comprendere le dinamiche evolutive più recenti, con particolare riguardo alle questioni del decentramento e/o centralizzazione della contrattazione, del ruolo svolto dalle relazioni industriali sul territorio e in campo internazionale, delle problematiche connesse alla diffusione del lavoro atipico, dell immigrazione e del lavoro informale. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Per quanto riguarda le competenze sociologiche, il laureato in Management of Human Resources and Labour Studies è in grado di applicare le metodologie relative all'uso delle fonti, degli indicatori e delle banche dati internazionali su mercato del lavoro e occupazione, ha la capacità di analizzare il comportamento dei diversi attori sociali e di comprendere le dinamiche derivanti dai fenomeni sociali emergenti, elaborando strategie per l azione e lo sviluppo delle finalità perseguite, tenendo conto degli assetti istituzionali esistenti e sapendo individuare le soluzioni possibili anche alla luce dell esperienza straniera e internazionale Professional profile and employment opportunities I laureati magistrali in Management of Human Resources and Labour Studies troveranno sbocchi professionali come esperti e responsabili delle politiche del lavoro e del welfare nelle strutture di gestione e intervento nel mercato del lavoro, nelle funzioni di management e sviluppo delle risorse umane in organizzazioni complesse, nei centri di ricerca e di progettazione strategica nazionali e internazionali sulle tematiche del lavoro e del welfare, nelle organizzazioni di rappresentanza degli interessi economici nazionali e internazionali. A titolo esemplificativo, essi potranno trovare impieghi qualificati NEI SEGUENT I PROFILI: Profilo: Responsabile del personale Funzioni: gestire e supervisionare tutti processi relativi alla gestione del personale: pianificazione e acquisizione del

4 personale (ricerca, selezione e inserimento), gestione e sviluppo del personale (formazione, valutazione, percorsi di carriera, politiche retributive, aspetti amministrativi e relazioni sindacali) fino alla dimissione del personale, operando coerentemente con gli obiettivi strategici dell azienda. Competenze: Il laureato è in grado di realizzare la programmazione del fabbisogno di personale di cui necessita l organizzazione, analizzando i dati relativi ai flussi delle risorse umane e integrandoli con la diagnosi del potenziale e delle prestazioni delle risorse interne. Analizza le posizioni vacanti e i fabbisogni di risorse umane, pianifica e controlla le attività di reclutamento delle risorse umane supervisionando il lavoro degli addetti alla selezione del personale e fornendo loro istruzioni ed indicazioni sui profili ricercati; presidia l inserimento in azienda (presentazione, affiancamento, comunicazione). In accordo con la direzione e in linea con la policy aziendale e il budegt assegnato, progetta, pianifica e coordina interventi di valutazione e di formazione del personale (potenziale / competenze / prestazioni / obiettivi). Definisce ed implementa le politiche relative ai piani di sviluppo delle carriere e le politiche retributive (compensation). Effettua il controllo dell attività e l amministrazione del personale, gestisce gli aspetti contrattuali della prestazione lavorativa (orari, permessi, congedi, maternità, pensionamenti); presidia gli adempimenti relativi alla sicurezza sul lavoro e gli accertamenti sanitari obbligatori. Sbocchi occupazionali: imprese private e pubbliche settore direzione del personale e risorse umane Profilo: Dirigente sindacale Funzioni: definisce, promuove, attua e dirige le politiche e le strategie di organizzazioni rivolte alla rappresentanza di interessi collettivi quali le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria delle imprese, agendo a livello locale, nazionale e internazionale, relazionandosi con le altre organizzazioni aventi finalità nel campo del lavoro e con le istituzioni pubbliche, al fine di concertare e contrattare gli interventi necessari nel campo del lavoro. Competenze: individua le politiche del lavoro da perseguire, le politiche del diritto e le politiche giudiziarie utili alla realizzazione dei fini dell organizzazione; partecipa alla contrattazione collettiva, alle funzioni di gestione del contenzioso e più in generale di gestione delle relazioni industriali, a livello sia locale, sia nazionale, sia internazionale; coordina e gestisce le attività degli enti bilaterali; attiva/mantiene la rete di rapporti con Istituzioni, Enti e associazioni. Sbocchi occupazionali: associazioni sindacali, associazioni di categoria, enti bilaterali. Profilo: Ricercatore Funzioni: svolge attività di ricerca e progettazione sui temi del lavoro a favore di Università, enti di ricerca e istituzioni pubblici e privati operanti a livello sia locale, sia nazionale, sia internazionale nel campo del lavoro. Competenze: ha conoscenze di tipo sociologico, economico, politologico, giuridico utili all analisi e alla ricerca multidisciplinare sui temi delle relazioni industriali, del funzionamento delle politiche del lavoro e delle politiche sociali e del welfare; è in grado di svolgere attività di progettazione strategica e di elaborare politiche di intervento nei suindicati settori, tenendo conto dei nessi, dei vincoli di sistema, degli equilibri e delle implicazioni derivanti dai processi di globalizzazione in atto e di riarticolazione delle competenze e delle istituzioni operanti al livello locale, nazionale e internazionale. Sbocchi occupazionali: Università pubbliche e private, nazionale ed estere, centri di ricerca, Istituzioni nazionali e sovranazionali che si occupano di politiche del lavoro. Profilo: Dirigente di agenzia per l impiego. Funzioni: direzione di enti, istituti e agenzie che elaborano e gestiscono tutte le funzioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro. Competenze: il laureato in Scienze del lavoro ha le competenze necessarie per svolgere funzioni di direzione dei Centri pubblici per l impiego e delle istituzioni deputate alla gestione del mercato del lavoro e delle politiche attive del lavoro, nonché, una volta raggiunta l esperienza professionale di due anni richiesta dalla legge, di dirigente delle agenzie per l impiego, supervisionando e svolgendo direttamente le attività di orientamento e avviamento al lavoro, somministrazione di lavoro, intermediazione, ricerca e selezione del personale, outplacement e formazione professionale. Le competenze associate a queste funzioni comprendono la conoscenza dei meccanismi di funzionamento e della regolamentazione giuridica dell operato delle agenzie private per l impiego e della struttura e funzioni dei Centri pubblici per l impiego, la conoscenza delle regole relative ai criteri di selezione del personale, compresi i criteri di individuazione delle qualifiche e competenze necessarie in relazione a ciascun posto di lavoro e dei limiti legali derivanti nella selezione dei lavoratori dai divieti di discriminazione e di indagini su fatti non attinenti allo svolgimento della prestazione, nonché la capacità di relazionarsi correttamente con le imprese e con i lavoratori. Sbocchi occupazionali: Centri pubblici per l impiego, Direzioni territoriali per l impiego, Regioni, Ministero del lavoro, Agenzie private per l impiego di somministrazione, Agenzie di mediazione, agenzie di ricerca e selezione del personale, agenzie di outplacement Pre-requisites for admission 1. Il corso non è ad accesso programmato ai sensi della legge 264/ Possono accedere al corso di laurea magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies: I laureati nell ambito delle classi: - L-08 - Ingegneria dell'informazione - L-14 Scienze dei servizi giuridici

5 - L-16 Scienze dell amministrazione e dell organizzazione - L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale - L-24 - Psicologia - L-33 Scienze economiche - L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali - L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace - L-40 Sociologia - L-41 - Statistica Possono accedere i laureati provenienti da corsi di laurea di altre classi che A) abbiano acquisito almeno 9 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: - SPS/01 Filosofia politica - SPS/02 Storia delle dottrine politiche - SPS/03 Storia delle istituzioni politiche - SPS/04 Scienza politica - SPS/07 Sociologia generale - SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi - SPS/09 Sociologia dei processi economici e del lavoro - SPS/10 Sociologia dell ambiente e del territorio - SPS/11 Sociologia dei fenomeni politici - SPS/12 Sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale B) abbiano acquisito almeno 9 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: - SECS-S/01 Statistica - SECS-S/03 Statistica economica - SECS-S/04 Demografia - SECS-S/05 Statistica sociale - SECS-S/06 Metodi matematici dell economia e delle scienze attuariali e finanziarie - SECS-P/01 Economia politica - SECS-P/02 Politica economica - SECS-P/03 Scienza delle finanze - SECS-P/04 Storia del pensiero economico - SECS-P/05 Econometria - SECS-P/06 Economia applicata - MAT/01 Logica matematica - MAT/05 Analisi matematica - MAT/06 Probabilità e statistica matematica C) abbiano acquisito almeno 9 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: - IUS/01 Diritto privato - IUS/02 Diritto privato comparato - IUS/04 Diritto commerciale - IUS/05 Diritto dell'economia - IUS/07 Diritto del lavoro - IUS/08 - Diritto costituzionale - IUS/09 Istituzioni di diritto pubblico - IUS/12 Diritto tributario - IUS/13 Diritto internazionale - IUS/14 Diritto dell'unione europea - IUS/21 Diritto pubblico comparato PROVA DI AMMISSIONE L ammissione al corso per tutti è subordinata al superamento di una prova di verifica delle personali competenze indispensabili in lingua inglese e delle conoscenze di base necessarie per uno studio avanzato delle scienze del lavoro. La prova consiste: in un test scritto con domande di Economia del lavoro, Diritto del lavoro, Sociologia economica e del lavoro, Politiche sociali e del lavoro e di comprensione di un brano in lingua inglese; in un colloquio orale di orientamento e verifica dei requisiti formali di accesso. Per prepararsi alla prova si possono utilizzare i seguenti manuali: * Economia del lavoro: Brucchi Luchino, Manuale di economia del lavoro, Il Mulino, ultima edizione * Diritto del lavoro: A. Tursi P.A. Varesi, Lineamenti di diritto del lavoro, KLUWER-IPSOA, Milano, ultima edizione; * Sociologia del lavoro: E. Reyneri, Sociologia del mercato del lavoro, Il Mulino, ultima edizione (2 voll.) * Politiche sociali e del lavoro: M. Ferrera, Le politiche sociali, Il Mulino, ultima edizione (capp I e III)

6 Programme structure Il corso prevede un ampia base comune, volta a offrire le competenze e conoscenze avanzate fondamentali nei diversi settori scientifico-disciplinari indispensabili a dar coerenza unitaria al percorso formativo. Fin dal I anno il corso si articola poi in 2 curricula. Curriculum A Human resource management and Employment relations Obiettivo formativo del curriculum Human resource management and Employment Relations è di fornire la preparazione multidisciplinare e di tipo più immediatamente professionalizzante, necessaria alla formazione di laureati magistrali orientati a sbocchi di responsabilità in organizzazioni economiche, istituzioni di governo del mercato del lavoro, organizzazioni degli interessi a livello internazionale e italiano. Il percorso formativo prevede pertanto una solida preparazione multidisciplinare di base di alto livello, con insegnamenti avanzati in ambito di economia del lavoro, diritto del lavoro, sociologia del lavoro, relazioni industriali, statistica e quindi una specializzazione attraverso insegnamenti di tipo economico e economico-organizzativo, giuridico, socioculturale e psicologico, declinati in modo da fornire le competenze utili alla preparazione di specialisti e responsabili nella gestione dei rapporti d impiego. Curriculum B Comparative Social Policy and Employment Relations Obiettivo formativo del curriculum Comparative Social Policy and Employment Relations è di fornire la preparazione multidisciplinare e di tipo più marcatamente teorico-metodologico, in lingua inglese, necessaria alla formazione di laureati magistrali orientati a sbocchi di responsabilità in ambienti internazionali e interessati a percorsi di formazione alla ricerca nelle scuole di dottorato e in altre istituzioni per la ricerca avanzata, in Italia e all estero sulle tematiche del lavoro e delle politiche sociali. Il percorso formativo prevede pertanto una solida preparazione multidisciplinare di base di alto livello, con insegnamenti avanzati in ambito di economia del lavoro, diritto del lavoro, sociologia del lavoro, relazioni industriali, politiche dello stato sociale, ricerca demografica e sociale Sono infine previste altre attività formative comuni all intero corso di laurea, e precisamente gli insegnamenti a scelta dello studente (9 Cfu), le attività relative alla preparazione della tesi di laurea (21 Cfu) e ulteriori attività formative, quali stage e tirocini formativi, conoscenze linguistiche progredite, altre conoscenze utili per l inserimento nel mondo del lavoro (3Cfu). Notes La scelta degli insegnamenti in alternativa sarà limitata a quelli effettivamente impartiti Language test / computer literacy test Una buona competenza linguistica in inglese è prerequisito generale per l accesso e viene verificato durante la prova di ammissione. Tra le ulteriori attività a scelta dello studente è inoltre prevista la possibilità di accertamento di conoscenze linguistiche avanzate, nonché di conoscenze di informatica progredite. Compulsory attendance La frequenza è fortemente consigliata Study plan definition and submission for approval Nel corso del I anno in relazione alla scelta del curriculum. Degree programme final exam La prova finale consiste nella presentazione e discussione di un elaborato scritto in forma originale dallo studente sotto la guida di un relatore e vale 21 CFU. L'elaborato è redatto, presentato e discusso in lingua inglese. Criteria for admission to degree course final exam Per essere ammesso alla prova finale lo studente deve avere conseguito 99 crediti

7 Study and internships abroad PROGRAMMA ERASMUS+ In linea con la caratterizzazione del corso, la mobilità internazionale è fortemente auspicata. Gli studenti iscritti potranno effettuare un soggiorno all estero nel quadro del programma ERASMUS+ che offre l opportunità di vivere un esperienza di studio all estero (frequenza di corsi, sostenimento di esami, preparazione della tesi, attività di ricerca) ottenendo il riconoscimento nella propria carriera accademica delle attività formative svolte. Erasmus+ prevede anche la mobilità per Placement, ovvero la possibilità di svolgere un tirocinio formativo all estero presso imprese o altre organizzazioni. Nell'ambito del nuovo programma Erasmus+ sono previste le seguenti novità per la mobilità per studio e placement: a) possibilità di effettuare un'esperienza di mobilità all'estero per un totale di 12 mesi (tra mobilità per studio e placement) ; b) apertura della mobilità per placement anche agli studenti neo-laureati (entro 12 mesi dal conseguimento della laurea). Possono candidarsi ad Erasmus+ anche gli studenti che abbiano già svolto un periodo di mobilità nell'ambito di LLP/Erasmus (sia studio che placement), tenendo tuttavia presente che nel totale dei 12 mesi di mobilità possibili per ogni ciclo di studio previsti in Erasmus+, verranno conteggiati anche i mesi di mobilità svolti precedentemente. ALTRI PROGRAMMI INTERNAZIONALI Per tutte le informazioni sui programmi internazionali a cui la Facoltà aderisce, consultare il sito web Inoltre, il corso di laurea in management and Labour Studies è partner del network European Master in Labour Studies (EMLS/MEST), a cui partecipano altri undici atenei: ISCTE Lisboa (PT); London School of Economics (GB); Universidad Autonoma de Barcelona (E); Università degli Studi di Firenze (I); Universität Bremen (D); Universität Trier (D); Université Catholique de Louvain (B); Université des Sciences Sociales de Toulouse (F); Universiteit van Amsterdam (NL); University Collegne Dublin (IE); Warwick University (GB). Alla frequenza dei corsi di Management of Human Resources and Labour Studies sono pertanto ammessi anche studenti provenienti dagli altri atenei del network. Allo stesso modo, gli studenti di Mls possono accedere, in un quadro strutturato e con posti riservati, ai corsi offerti dalle altre università del consorzio. ADMISSION CRITERIA: 1ST YEAR OPEN, SUBJECT TO ENTRY REQUIREMENTS Practical instructions I laureati, e i candidati in possesso di almeno 156 crediti e che hanno già soddisfatto i requisiti curricolari, devono presentare la domanda di ammissione per via telematica previa verifica delle scadenze e delle modalità al link L ammissione al corso di laurea è subordinata per tutti al superamento di una prova scritta e orale finalizzata alla verifica dell adeguatezza della preparazione personale (consulta il "Calendario ammissioni lauree magistrali" sul sito della facoltà Non è consentito a chi non supera il test nel mese di settembre ripresentarsi a quello di dicembre. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito web del corso di laurea. N of places reserved to non-eu students resident abroad 25 ADMISSION CRITERIA: 2 YEAR Notes Anche gli studenti provenienti da altri corsi di laurea magistrale devono sostenere la prova di ammissione.

8 1st COURSE YEAR Core/compulsory courses/activities common to all curricula Advanced Labour Economics 6 SECS-P/01 Comparative and European Labour Law 9 IUS/07 Data Analysis and Statistics 6 SECS-S/04 Economic and Social Regulation of Labour 9 SP S/09 Human Resources Management 6 SECS-P/10 T otal number of compulsory credits/ects 36 2nd COURSE YEAR (To be made available as of academic year 2015/16) Core/compulsory courses/activities common to all curricula Labour Market, Education and Training 12 (6) SPS/09(6), SECS-P/01 T otal number of compulsory credits/ects 12 Further electives common to all curricula Lo studente deve conseguire 9 CFU a scelta libera. Lo studente deve conseguire 3 CFU in una delle seguenti attività: Ulteriori attività formative; stage; laboratori. End of course requirements common to all curricula Final Exam 21 T otal number of compulsory credits/ects 21 LIST OF CURRENTLY AVAILABLE CURRICULA HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS COMPARAT IVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS CURRICULUM: [B72-A] HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS 1st COURSE YEAR Core/compulsory courses/activities Curriculum-specific features HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS Organizational Behavior 9 M-PSI/06 T otal number of compulsory credits/ects 9 2nd COURSE YEAR (To be made available as of academic year 2015/16) Core/compulsory courses/activities Curriculum-specific features HUMAN RESOURCE MANAGEMENT AND EMPLOYMENT RELATIONS Hiring and Recruitment 6 SP S/09 International Business Management and Accounting 9 SECS-P/08 Organizational Development and Change 6 SECS-P/10 Personnel Economics and HR Metrics 9 (3) SECS-P/10(6), SECS-P/01 T otal number of compulsory credits/ects 30 CURRICULUM: [B72-B] COMPARATIVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS

9 1st COURSE YEAR Core/compulsory courses/activities Curriculum-specific features COMPARATIVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS Comparative Political Economy 12 SP S/04 T otal number of compulsory credits/ects 12 2nd COURSE YEAR (To be made available as of academic year 2015/16) Core/compulsory courses/activities Curriculum-specific features COMPARATIVE SOCIAL POLICY AND EMPLOYMENT RELATIONS Advanced Labour Law 6 IUS/07 Comparative Employment Relations 6 SP S/09 Labour Markets and Globalization 6 SP S/09 Social Innovation and the Welfare Mix 9 SP S/04 T otal number of compulsory credits/ects 27

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso 61 Il corso é Libera Università di lingue e comunicazione IULM-MI L-20 - Scienze della

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Tirocini: uno sguardo all Europa

Tirocini: uno sguardo all Europa www.adapt.it, 18 luglio 2011 Tirocini: uno sguardo all Europa di Roberta Scolastici SCHEDA TIROCINI IN EUROPA Francia Spagna Lo stage consiste in una esperienza pratica all interno dell impresa, destinata

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI 2011/2012 2012/2013 2013/2014 Iscritti I anno I volta Iscritti totali

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

ECTS - Guida per l'utente

ECTS - Guida per l'utente ECTS - Guida per l'utente Ulteriori informazioni sull Unione Europea compaiono nel sito http://europa.eu Titolo originale: ECTS Users Guide edito nel 2009 dalla Commissione Europea Traduzione in Italiano

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento Emanuela Stefani - Fondazione CRUI f Vincenzo Zara - Università del Salento LA RIFORMA UNIVERSITARIA LA NORMATIVA NAZIONALE La normativa nazionale Riferimenti normativi Corsi di Laurea Corsi di Laurea

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale Guida dello studente A.A. 2014/2015 Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA GUIDA DELLO STUDENTEE OFFERTA FORMATIVAA e PROGRAMMI di INSEGNAMENTO

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza.

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza. REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA 14/15 (Approvato dal CCSA di ingegneria Industriale del 17/7/2014) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ,

Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ, Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ, TERRITORIO E MONDO DEL LAVORO IN ITALIA: Un riepilogo delle principali trasformazioni degli ultimi venti anni di Cristiana Rita Alfonsi e Patrizia

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Area di pratica professionale PSICOLOGIA PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELL ORGANIZZAZIONE E DELLE RISORSE UMANE Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Classificazione EUROPSY Work

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli