PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. n. 29 del 3/02/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. n. 29 del 3/02/2015"

Transcript

1 COPIA PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA n. 29 del 3/02/2015 Oggetto: Comune di Osimo Variante al PRG ex Consorzio Agrario Parere favorevole L anno 2015, il giorno tre del mese di febbraio alle ore 13.00, nella sede della Provincia, la Presidente, dott.ssa LIANA SERRANI, con la partecipazione del Segretario Generale, dott. PASQUALE BITONTO, ai sensi dell art. 97, comma 2, del D.Lgs. n. 267/2000, richiamato dall art. 13, comma 4, del regolamento sul Sistema dei controlli interni della Provincia di Ancona ADOTTA Il decreto di seguito riportato.

2 LA PRESIDENTE Vista la seguente proposta del dirigente ad interim del Settore IX Urbanistica in data : 30/01/2015 Allegati: n. 1 (rif. inf. 01) Comune di Osimo Variante al PRG ex Consorzio Agrario Parere favorevole VISTO il Decreto Presidenziale n. 3 del 21/10/2014 con il quale si è individuata, in capo al Presidente della Provincia, la competenza ad adottare gli atti già di spettanza della Giunta Provinciale nel periodo transitorio intercorrente dalla proclamazione degli eletti e l adeguamento dello Statuto, ai sensi dell art. 1, comma 81, della Legge n. 56/2014; PRESO ATTO che il Comune di Osimo con deliberazione del Consiglio comunale n. 31 del 23/05/2012 ha adottato la variante denominata Revoca atto CC. n 38 del 07/05/2008 avente per oggetto - Piano di Recupero Urbano in variante al PRO ex Consorzio Agrario in Via Montefanese - approvazione definitiva in adeguamento al parere della Provincia -Variante NTA e con deliberazione del Consiglio comunale n. 63 del 16/10/2014 ha adottato in via definitiva la variante stessa; RICHIAMATA la L.R. 16 agosto 2001, n. 19 Modificazioni alla legge regionale 5 agosto 1992, n. 34 concernente: Norme in materia urbanistica, paesaggistica e di assetto del Territorio, in vigore dal 7 settembre 2001, la quale modifica l art. 26 della L.R. n. 34/1992 stabilendo che la Giunta Provinciale esprime, entro un termine perentorio che, nel caso di specie, è di 180 giorni, un parere sulla conformità dello strumento urbanistico adottato dal Comune con la normativa vigente e con le previsioni dei piani territoriali e dei programmi di carattere sovracomunale con l avvertenza che, decorso inutilmente il suddetto termine, il parere si intende favorevole; VISTA la nota prot. n del 29/10/2014, pervenuta a questa Amministrazione il 30/10/2014, ns. prot. n in pari data, con la quale il Comune di Osimo ha trasmesso gli elaborati tecnico-amministrativi relativi alla variante di cui trattasi per il parere di ns. competenza, ai sensi dell art. 26 della L.R. n. 34/1992 e ss.mm.ii. così come modificato dalla L.R.n.19/2001, da esprimersi entro il ; VISTA la relazione istruttoria, ns. prot. n del 12/12/2014, redatta dall esperto tecnico Responsabile dell Area Urbanistica Settore IX Urbanistica, Dott. Arch. Sergio Bugatti, incaricato dal Dirigente del Settore medesimo, che ha evidenziato quanto segue: - la variante in oggetto interessa l area dell ex consorzio agrario provinciale; - la variante è la conseguenza di un contenzioso scaturito a seguito dell attuazione di un intervento sull area effettuato tramite rilascio del permesso di costruire applicando il piano casa regionale di cui alla L.R. 22/2009. Con Delibera di C.C. n. 38 del il Comune aveva approvato un Piano di Recupero sull area in variante al Vigente PRG e alla variante generale al PRG, a quella data in istruttoria presso la Provincia. L intervento in progetto prevedeva una sorta di ristrutturazione urbanistica di un area occupata da un edificio dismesso del consorzio agrario. Nel documento redatto dal tecnico progettista risultava che sull area insisteva una volumetria esistente di mc, composta da edifici aventi un altezza massima di 11 metri circa. Il nuovo fabbricato, sulla base delle dichiarazioni dello stesso tecnico, comportava un aumento della volumetria attestandosi ad un complessivo di mc, e per un altezza massima che avrebbe raggiunto circa i 26 metri. A seguito della rinuncia della ditta a realizzare l intervento, comunicata al Comune con nota del , il Comune ha proceduto ad una revoca del Piano di Recupero approvato con atto di Consiglio n. 31 del Nel frattempo era stata approvata la variante generale al PRG, che ha perimetrato l area con un azzonamento di completamento B2-1 Parti con impianto incompleto in contesti privi di valenza ambientale disciplinata dall art delle NTA, ulteriormente segnata come zona ATD, Ambito delle Trasformazioni Definite, che segnala la vigenza di un piano attuativo. A seguito della revoca del Piano di Recupero sono stati rilasciati due provvedimenti autorizzativi unici, n. 10 del e n. 28 del , per realizzare un intervento di ristrutturazione edilizia con demolizione e ricostruzione ed aumento della volumetria esistente in applicazione della L.R. 22/2009 del Piano casa. In esito ad un ricorso presentato avverso all intervento autorizzato, il TAR Marche con Sentenza n. 434 del 2014, nel rigettare gran parte del ricorso, ha tuttavia accolto lo stesso in parte, annullando gli atti unici rilasciati dal Comune, stabilendo altresì: - in primo luogo, per ragioni di ordine squisitamente formale, visto che, per poter approvare il piano di recupero a suo tempo proposto dalla ditta S., il Comune ha dovuto seguire il procedimento di variante urbanistica rispetto ad un PRG che era stato approvato pressoché contestualmente (vedasi documentazione depositata dal Comune in data 7/2/2014); - in secondo luogo, perché, ai sensi dell art. 58 delle NTA (norma che esprime un principio di ordine generale del diritto urbanistico), vi è differenza fra intervento edilizio diretto e intervento subordinato alla previa approvazione di un piano attuativo. Quali che siano le ragioni per le quali il Comune di Osimo ha ritenuto a suo tempo di prevedere che l edificazione nei lotti inclusi nella perimetrazione ATO sia 2

3 subordinata alla previa approvazione di un piano di secondo livello, resta il fatto che tale previsione non è stata abrogata, per cui l intervento della Provincia di Ancona è necessario, ai sensi della L.R. n. 34/1992, anche per modificare la disciplina edilizia (id est, per consentire l intervento edilizio diretto); - potrebbe anche darsi che nella specie la Provincia non avesse particolari prescrizioni da dettare o rilievi ostativi da sollevare, ma questo non esimeva il Comune dal coinvolgere l ente a cui la L.R. n. 34/1992 assegna il ruolo di controllore della pianificazione urbanistica comunale; - - non era pertanto sufficiente, ai fini che qui interessano, prendere atto della rinuncia della ditta S. alla realizzazione del piano attuativo, perché questo può rilevare, eventualmente, solo nei rapporti di natura obbligatoria fra Comune e soggetto (mancato) attuatore, ma non anche nei confronti dei terzi eventualmente interessati a presentare osservazioni sulla variante. - Gli atti impugnati vanno dunque annullati, fatta salva, nei termini che si vanno a precisare, la deliberazione consiliare n. 31/ A tale atto, considerate le particolari circostanze del caso, va infatti attribuita natura di adozione preliminare della variante, essendo comunque espressione della volontà del Comune di condividere le ragioni che sono alla base della mancata attuazione del piano di recupero. L atto dovrà dunque essere pubblicato secondo il disposto dell art. 26, comma 1, L.R. n. 34/1992, e il procedimento dovrà poi proseguire secondo la scansione temporale di cui allo stesso art. 26. Ovviamente, tenuto conto che si tratta di variante specifica, i tempi dovranno essere ragionevolmente contenuti, anche nell interesse di tutte le parti ad una rapida e sollecita definizione della vicenda. - In alternativa, e sempre che sussistano tutti i presupposti di legge, il Comune può attivare il procedimento ex DPR n. 160/2010. A seguito di detta sentenza il Comune ha stabilito di dare corso alla pubblicazione della Delibera di Consiglio Comunale n. 31/2012, di revoca del Piano di Recupero, intesa come atto di adozione della variante, che come contenuto conferma la previsione del vigente PRG di zona B2-1 Parti con impianto incompleto in contesti privi di valenza ambientale disciplinata dall art delle NTA, eliminando di fatto il perimetro dell ADT, Ambito delle Trasformazioni Definite, cioè delle zone dove sono vigenti piani attuativi approvati. RILEVATO CHE con delibera di Giunta Regionale n del , pubblicata sul B.U.R. Marche n. 2 del , è stato approvato l Aggiornamento delle Linee Guida Regionali per la Valutazione Ambientale Strategica di cui alla DGR 1400/2008 e adeguamento al D.Lgs. 152/2006 così come modificato dal D.Lgs. 128/2010 ed in particolare al paragrafo 1.3 punto 8 vengono elencati i casi di esclusione da VAS; VISTA la nota prot. n del 28/03/2014 con la quale questa Amministrazione, in qualità di Autorità Competente, ha ritenuto di condividere le verifiche effettuate dal Comune di Osimo (Autorità Procedente) escludendo la variante in oggetto dalla procedura di valutazione ambientale strategica come stabilito dalle Linee Guida Regionali approvate con D.G.R. 1813/2010 paragrafo 1.3, punto 8, lettera k. (Variante agli strumenti generali e attuativi che non determinano incrementi del carico urbanistico, non contemplino trasferimenti di capacità edificatoria in aree diverse e non contengano opere soggette alla procedura di VIA); DATO ATTO che le risultanze dell istruttoria venivano quindi trasmesse al Comitato Provinciale per il Territorio al fine di acquisirne il previsto parere; PRESO ATTO che il Comitato Provinciale per il Territorio, esaminati gli atti ed elaborati presentati dal Comune, ferme restando le prescrizioni contenute nei pareri espressi da altri Uffici di questa Amministrazione e da altri Enti ed Amministrazioni pervenuti, nella seduta del 23 gennaio 2015 ha emesso il proprio parere favorevole n. 2/2015 in ordine alla conformità della variante del Comune di Osimo di cui trattasi, rispetto alla normativa vigente e alle previsioni dei piani territoriali e dei programmi di carattere sovra comunale, come risulta dal relativo documento, allegato n. 1 (Rif. inf. 01) alla presente deliberazione quale parte integrante; RITENUTO che le risultanze istruttorie ed il parere emesso dal Comitato Provinciale per il Territorio sono pienamente condivisibili; VISTA la L.R. 5 agosto 1992 n. 34 Norme in materia urbanistica, paesaggistica e di assetto del territorio, come modificata dalla L.R. 16 agosto 2001, n. 19 art. 3 c. 1 lett. a) e art. 26 commi 3 e 4; PRESO ATTO che sulla presente proposta non necessita acquisire il parere di regolarità contabile, non rivestendo la proposta alcun aspetto che direttamente o indirettamente presenti profili finanziari, economici o contabili; si propone quanto segue 1) Di esprimere, tenuto conto degli atti presentati e di quanto espresso nel documento istruttorio, ferme restando le prescrizioni contenute nei pareri espressi da altri Uffici di questa Amministrazione e da altri Enti ed Amministrazioni, parere favorevole alla Variante al PRG ex Consorzio Agrario del Comune di Osimo, adottata con deliberazione del Consiglio comunale 31 del 23/05/2012 e in via definitiva con deliberazione del Consiglio comunale n. 63 del 16/10/2014, conformemente a quanto indicato nelle risultanze istruttorie e nel parere del Comitato Provinciale per il Territorio n. 2/2015 del 23/01/2015, allegato n. 1 al presente provvedimento quale parte integrante (Rif. inf. 01). 2) Di comunicare il presente provvedimento all'amministrazione comunale di Osimo per i successivi adempimenti, ai sensi dell art. 26, commi 5 e 9, della L.R. n. 34/1992 come modificata dalla L.R. n. 19/

4 3) Di dare atto che responsabile del procedimento è il Dott. Arch. Sergio Bugatti, Responsabile dell Area Urbanistica del Settore IX Urbanistica. 4) Di pubblicare il presente decreto all Albo Pretorio on line per 15 giorni consecutivi (per il combinato disposto degli artt. 124, comma 1, e 134, comma 3, del T.U.E.L. e dell art. 12 del Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità della Provincia di Ancona (P.T.T.I.) Anni ). 5) Di dare atto che il presente decreto, in attesa della sua esecutività ai sensi dell art. 134, comma 4, del T.U.E.L., è dichiarato immediatamente eseguibile in virtù della deroga di cui all art. 21 quater della Legge n. 241/1990 attesa l urgenza che riveste l esecutività del presente provvedimento al fine di esprimere il parere di competenza entro il termine perentorio di cui all art. 26 della L.R. 34/1992 ss.mm.ii.. Ancona, 30/01/2015 Il Responsabile del Procedimento Responsabile dell Area Urbanistica F.to (Dott. Arch. Sergio Bugatti) Il Dirigente ad interim del Settore IX Urbanistica per il parere favorevole di regolarità tecnica F.to (Dott. Ing. Massimo Sbriscia) Ritenuto di condividere il documento per le motivazioni riportate e pertanto di poter far propria la proposta presentata; Visto che la proposta riporta il parere favorevole di regolarità tecnica dell Ufficio interessato; DECRETA 1) Di esprimere, tenuto conto degli atti presentati e di quanto espresso nel documento istruttorio, ferme restando le prescrizioni contenute nei pareri espressi da altri Uffici di questa Amministrazione e da altri Enti ed Amministrazioni, parere favorevole alla Variante al PRG ex Consorzio Agrario del Comune di Osimo, adottata con deliberazione del Consiglio comunale 31 del 23/05/2012 e in via definitiva con deliberazione del Consiglio comunale n. 63 del 16/10/2014, conformemente a quanto indicato nelle risultanze istruttorie e nel parere del Comitato Provinciale per il Territorio n. 2/2015 del 23/01/2015, allegato n. 1 al presente provvedimento quale parte integrante (Rif. inf. 01). 2) Di comunicare il presente provvedimento all'amministrazione comunale di Osimo per i successivi adempimenti, ai sensi dell art. 26, commi 5 e 9, della L.R. n. 34/1992 come modificata dalla L.R. n. 19/ ) Di dare atto che responsabile del procedimento è il Dott. Arch. Sergio Bugatti, Responsabile dell Area Urbanistica del Settore IX Urbanistica. 4) Di pubblicare il presente decreto all Albo Pretorio on line per 15 giorni consecutivi (per il combinato disposto degli artt. 124, comma 1, e 134, comma 3, del T.U.E.L. e dell art. 12 del Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità della Provincia di Ancona (P.T.T.I.) Anni ). 5) Di dare atto che il presente decreto, in attesa della sua esecutività ai sensi dell art. 134, comma 4, del T.U.E.L., è dichiarato immediatamente eseguibile in virtù della deroga di cui all art. 21 quater della Legge n. 241/1990 attesa l urgenza che riveste l esecutività del presente provvedimento al fine di esprimere il parere di competenza entro il termine perentorio di cui all art. 26 della L.R. 34/1992 ss.mm.ii.. IL SEGRETARIO GENERALE f.to Dott. Pasquale Bitonto LA PRESIDENTE f.to Dott.ssa Liana Serrani 4

5 CERTIFICAZIONE DI PUBBLICAZIONE ED ESECUTIVITA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Si certifica che copia del presente decreto è affisso all Albo pretorio on line per 15 giorni consecutivi dal 5/02/2015 Ancona, IL RESPONSABILE f.to (LAMPA LAURA) CERTIFICATO DI IMMEDIATA ESEGUIBILITA Si certifica che il presente decreto è stato dichiarato immediatamente eseguibile (art. 21-quater della Legge n. 241/1990) il 3/02/2015 Ancona, IL SEGRETARIO GENERALE f.to (BITONTO PASQUALE) Per copia conforme all originale, in carta libera ad uso amministrativo. Ancona IL RESPONSABILE (LAMPA LAURA) CERTIFICATO DI ESECUTIVITA Su conforme attestazione del funzionario incaricato, si certifica che il presente decreto è divenuto esecutivo, ai sensi dell art. 134, comma 3, del D.Lgs. n. 267/2000 il Ancona, IL SEGRETARIO GENERALE (BITONTO PASQUALE) CERTIFICATO DI ESEGUITA PUBBLICAZIONE Si certifica che copia del presente decreto è stato affisso all Albo pretorio per 15 giorni consecutivi dal al Ancona, IL RESPONSABILE (LAMPA LAURA) 5

6 6

COPIA PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. n. 158 del 9/06/2015

COPIA PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. n. 158 del 9/06/2015 COPIA PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA n. 158 del 9/06/2015 Oggetto: Esercizio del diritto di accesso agli atti, ai documenti amministrativi ed alle informazioni Aggiornamento

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 NOVEMBRE 2011 OGGETTO N 256

GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 NOVEMBRE 2011 OGGETTO N 256 Immediatamente Eseguibile COPIA SEGRETERIA GENERALE 56125 PISA Piazza V. Emanuele II, 14 T. 050/ 929 317 318 346 GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 NOVEMBRE 2011 OGGETTO N 256 OGGETTO : Integrazione

Dettagli

COMUNE DI SOMMO Provincia di Pavia

COMUNE DI SOMMO Provincia di Pavia COPIA COMUNE DI SOMMO Provincia di Pavia VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO ( ASSUNTA CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE) N. 1 17/01/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE DEFINITIVA PIANO DEL

Dettagli

QUERCE" IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE.

QUERCE IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE. Oggetto: VARIANTE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE "DUE QUERCE" IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE. LA GIUNTA COMUNALE Premesso che: - con delibera della Giunta Comunale

Dettagli

OGGETTO: Adozione della variante n.2 al Piano attuativo comunale di iniziativa pubblica della zona O comparto A. IL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: Adozione della variante n.2 al Piano attuativo comunale di iniziativa pubblica della zona O comparto A. IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Adozione della variante n.2 al Piano attuativo comunale di iniziativa pubblica della zona O comparto A. IL CONSIGLIO COMUNALE VISTA la proposta di deliberazione in oggetto, munita dei prescritti

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore Amministrativo Responsabile: Garau Donatella DETERMINAZIONE N. 507 in data 29/05/2014 OGGETTO: COMUNE DI DECIMOMANNU C/ PROVINCIA DI CAGLIARI - PAGAMENTO CARTELLA

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 08/10/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

COMUNE DI VIGANO SAN MARTINO Provincia di Bergamo Via Fontanello, 12 tel.035.821047 fax 035.820917

COMUNE DI VIGANO SAN MARTINO Provincia di Bergamo Via Fontanello, 12 tel.035.821047 fax 035.820917 Cod. Ente 10240 DELIBERAZIONE N 23 DEL 12 DICEMBRE 2011 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE SCHEMI DEL PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI (ANNI 2012 2013-2011)

Dettagli

PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. n. 33 del 10/02/2015

PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. n. 33 del 10/02/2015 COPIA PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA n. 33 del 10/02/2015 Oggetto: Piano regionale di Edilizia Residenziale 2014/2016. L.R. 16.12.2005, n. 36. Linea di intervento B1 Concessione

Dettagli

Collesalvetti PROVINCIA DI LIVORNO

Collesalvetti PROVINCIA DI LIVORNO Comune di Collesalvetti PROVINCIA DI LIVORNO Ufficio: URBANISTICA Settore: Servizi Urbanistica PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.36 DEL 04-06-2015 Oggetto: Piano di Miglioramento Aziendale ai

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA. Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05

DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA. Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05 DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE - OGGETTO - ESTENSIONE DELL AMBITO DI

Dettagli

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 21 del 05-03-2012 Oggetto:Aggiornamento dei diritti di segreteria da applicarsi alle pratiche edilizie e di

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 21/04/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione del Consiglio Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione del Consiglio Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del IL SINDACO Proposta N. 10 del 31/01/2014 SERVIZIO --Pianificazione Urbanistica Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione del Consiglio Comunale

Dettagli

autorità competente autorità procedente proponente Autorità competente:

autorità competente autorità procedente proponente Autorità competente: INDIRIZZI IN MERITO AI PROGETTI RELATIVI AD IMPIANTI DI SMALTIMENTO E DI RECUPERO DEI RIFIUTI IN VARIANTE ALLO STRUMENTO URBANISTICO E COORDINAMENTO PROCEDURE DI VIA - AIA - VAS QUADRO NORMATIVO Il comma

Dettagli

Dato atto che la commissione consiliare urbanistica ha espresso in data parere in merito al presente provvedimento;

Dato atto che la commissione consiliare urbanistica ha espresso in data parere in merito al presente provvedimento; IRIDE 1142136 Delib. n. - N. P.G. OGGETTO:Adozione Variante al Piano di Recupero in variante al vigente Piano delle Regole Immobiliare Supercinema c.so Garibaldi La Giunta comunale propone al Consiglio

Dettagli

COMUNE DI REGGELLO VERBALE DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI REGGELLO VERBALE DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI REGGELLO (PROVINCIA DI FIRENZE) ORIGINALE DELIBERA n. 19 del 31/01/2012 VERBALE DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' ALLA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ATTO N. 19 del 02.07.2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ATTO N. 19 del 02.07.2014 COMUNE DI MARZIO PROVINCIA DI VARESE Via Marchese Menefoglio n. 3 - CAP. 21030 - TEL 0332.727851 FAX 0332.727937 E-mail: info@comune.marzio.va.it PEC:comune.marzio@pec.regione.lombardia.it COPIA VERBALE

Dettagli

COMUNE DI RIETI PROVINCIA DI RIETI

COMUNE DI RIETI PROVINCIA DI RIETI il presente verbale viene letto e sottoscritto come segue: IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE f.to Avv. Simone Petrangeli f.to dott.ssa Rosa Iovinella COMUNE DI RIETI PROVINCIA DI RIETI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

O G G E T T O. L'anno duemilanove addì ventisette del mese di ottobre alle ore 18:00, nella Residenza Municipale, per riunione di Giunta Comunale.

O G G E T T O. L'anno duemilanove addì ventisette del mese di ottobre alle ore 18:00, nella Residenza Municipale, per riunione di Giunta Comunale. C O P I A Comune di Bovolenta Provincia di Padova Deliberazione n. 122 in data 27-10-2009 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O L.R. 28.01.2000 n. 5, art. 91 - COMPLETAMENTO DELLE

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Porceddu Sabrina DETERMINAZIONE N. 182 in data 06/03/2015 OGGETTO: LEGGE 162/98 - LIQUIDAZIONE RIMBORSI SPESE MESE DI GENNAIO 2015 IN FAVORE DI N.

Dettagli

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO PROVINCIA DI ASCOLI PICENO Medaglia d Oro al Valore Militare per attività partigiana Pag. 1 SERVIZIO URBANISTICA - ATTIVITÀ ESTRATTIVE - PROGETTI STRATEGICI - MARKETING TERRITORIALE - COMUNICAZIONE ORIGINALE

Dettagli

Comune di Verona Sessione ordinaria di Consiglio Comunale Proposta di Deliberazione N. 42 dell ODG

Comune di Verona Sessione ordinaria di Consiglio Comunale Proposta di Deliberazione N. 42 dell ODG Comune di Verona Sessione ordinaria di Consiglio Comunale Proposta di Deliberazione N. 42 dell ODG Oggetto: URBANISTICA - PRESA D'ATTO DI UN PROGETTO PER OPERE DI RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO IN EDIFICIO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 21 ADUNANZA DEL 30/06/2009

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 21 ADUNANZA DEL 30/06/2009 COMUNE DI VERRÈS VALLE D'AOSTA C.A.P. 11029 - Te1. 0125.929.324 - Fax 0125.920.614 Via Caduti Libertà, 20 COMMUNE DE VERRÈS VALLÉE D'AOSTE Codice fiscale 81000730077 Partita IVA 00100650076 ORIGINALE DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A N. 21 Reg. Deliberazioni OGGETTO: AUTORIZZAZIONE AL RESPONSABILE DELL'AREA PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO PER IL RILASCIO

Dettagli

Città di Imola DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 104 DEL 22/07/2014

Città di Imola DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 104 DEL 22/07/2014 Città di Imola DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 104 DEL 22/07/2014 OGGETTO : ATTO DI COORDINAMENTO TECNICO REGIONALE, APPROVATO CON DGR N. 76DEL 2014, AI SENSI DELL`ART. 12 L.R. 15/2013 SUI CRITERI DI

Dettagli

AATO VERONESE Autorità Ambito Territoriale Ottimale Veronese - Servizio idrico integrato

AATO VERONESE Autorità Ambito Territoriale Ottimale Veronese - Servizio idrico integrato AATO VERONESE Autorità Ambito Territoriale Ottimale Veronese - Servizio idrico integrato IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Verbale della Deliberazione n. 49 dell 11 dicembre 2008 località Pignatte Comune

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ***********************************************************************************************

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** Codice 11044 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** G. C. N. 46 DATA 12.3.2014 ***********************************************************************************************

Dettagli

Unione Lombarda dei comuni Oglio - Ciria

Unione Lombarda dei comuni Oglio - Ciria Deliberazione n 108 Adunanza del 08/10/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE OGGETTO: ADOZIONE PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE PER IL TRIENNIO 2016-2017-2018 - L'anno duemilaquindici,

Dettagli

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB ente COMUNE DI G.C. Codice ente 10139 MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo OGGETTO: sigla numero L anno duemilaquindici addì ventisei del mese di marzo alle ore 16.45 nella PIROVANO DAISY SINDACO

Dettagli

NUOVA ADOZIONE VARIANTE PIANO ATTUATIVO DI VIA MONTE FAITO IL CONSIGLIO COMUNALE

NUOVA ADOZIONE VARIANTE PIANO ATTUATIVO DI VIA MONTE FAITO IL CONSIGLIO COMUNALE NUOVA ADOZIONE VARIANTE PIANO ATTUATIVO DI VIA MONTE FAITO IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che: il Comune di Triuggio, con deliberazione consiliare n. 7 del 12.03.2009 ha adottato il PIANO ATTUATIVO DI

Dettagli

N. 1/2011 Seduta del 26.01.2011

N. 1/2011 Seduta del 26.01.2011 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 1/2011 Seduta del 26.01.2011 OGGETTO REALIZZAZIONE DI IMPIANTO SOLLEVAMENTO ACQUE REFLUE NELL AMBITO DELL ESTENSIONE RETE DI RACCOLTA IN VIA ROMA (S.P. 34): VARIANTE

Dettagli

APPROVAZIONE DEFINITIVA. RELAZIONE FINALE del Responsabile del procedimento

APPROVAZIONE DEFINITIVA. RELAZIONE FINALE del Responsabile del procedimento Variazione del tracciato della strada di collegamento tra la via vecchia e la via nuova Val D Orme in variante al PS e RU adottata con Del. C.C. n.12 del 21.02.2011. APPROVAZIONE DEFINITIVA RELAZIONE FINALE

Dettagli

COMUNE DI CAVRIGLIA. Medaglia di Bronzo al Valor Militare. Provincia di Arezzo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CAVRIGLIA. Medaglia di Bronzo al Valor Militare. Provincia di Arezzo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI CAVRIGLIA Medaglia di Bronzo al Valor Militare Provincia di Arezzo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 215 DEL 02.10.2014 Oggetto: DIRITTI DI SEGRETERIA SUGLI ATTI EDILIZI. INTEGRAZIONE

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale O GG E TTO : Art. 57 LR 36/97 e art. 8 LR 18/99 : Schema di Accordo di Pianificazione per variante PTC della Provincia di Genova in recepimento del Piano Stralcio per l'assetto Idrogeologico del Bacino

Dettagli

N. 36 del 12 Aprile 2011

N. 36 del 12 Aprile 2011 ( ) ORIGINALE ( X ) COPIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE N. 36 del 12 Aprile 2011 OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMI DI CONVENZIONE CON LA SOCIETA POSTE ITALIANE

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010 ================================================================= OGGETTO: INDIRIZZI SULLA VERIFICA

Dettagli

N. 61 DEL 22.10.21015

N. 61 DEL 22.10.21015 COMUNE DI CORREZZANA Provincia di Monza e Brianza Cod. 10980 N. 61 DEL 22.10.21015 OGGETTO: APPROVAZIONE VARIANTE PROGETTO PRELIMINARE PER OPERE DI RIQUALIFICAZIONE DI VIA PRINCIPALE S.P. 154 CON INTERVENTI

Dettagli

Comunità Rotaliana - Königsberg

Comunità Rotaliana - Königsberg Comunità Rotaliana - Königsberg (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 119 dell Organo esecutivo della Comunità OGGETTO: Fondo Unico Territoriale- budget territoriale. Comune di Lavis Lavori

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE CODICE ENTE 022012 COPIA PER ALBO ON-LINE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA CODICE COMUNE N. 11137 Pag.n. 1 Comune di Zibido S. Giacomo Provincia di Milano SIGLA G.C. N 181 DATA 15/12/2014 Oggetto: Adeguamento contributo commisurato al costo di costruzione ai sensi dell

Dettagli

PROVINCIA DI NAPOLI DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI NAPOLI DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI NAPOLI DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE N. 506 DEL 23 ottobre 2014 Comune di Casalnuovo di Napoli. Variante allo strumento urbanistico generale ex art.19 c.2 e 4 del D.P.R. 327/2001 per

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE Prot. Generale N. 0098330 / 2014 Atto N. 4249 PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE DIREZIONE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI AREA EDILIZIA - PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OGGETTO: AUTORIZZAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA N. 092/2009

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA N. 092/2009 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA N. 092/2009 OGGETTO: Comune di Torino. Intervento di ristrutturazione del Palazzo del Lavoro Italia 61. Indirizzi dell Ente di gestione L anno duemilanove

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE

PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE Enunciato l argomento iscritto al n. dell o.d.g., il Presidente mette in approvazione la seguente proposta di deliberazione: OGGETTO: VARIANTE AL REGOLAMENTO

Dettagli

Comune di Putignano Provincia di Bari

Comune di Putignano Provincia di Bari Comune di Putignano Provincia di Bari COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 42 del 10-04-2015 del Registro Deliberazioni Oggetto: LAVORI DI MANUTENZIONE ED ADEGUAMENTO A NORME DELL'EDIFICIO SCOLASTICO

Dettagli

PROVINCIA DELL OGLIASTRA

PROVINCIA DELL OGLIASTRA PROVINCIA DELL OGLIASTRA GESTIONE COMMISSARIALE (L.R. 15/2013) COPIA Deliberazione del Commissario Straordinario (assunta con i poteri della Giunta) N. 72 Data 11/09/2014 Oggetto: Rettifica deliberazione

Dettagli

I COMUNE DI SAN FELE

I COMUNE DI SAN FELE I COMUNE DI SAN FELE PROVINCIA DI POTENZA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 17 deireg. Data 10/07/2014 Settore: Tecnico OGGETTO: Aggiornamento dei parametri per il calcolo del contributo

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 136

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL'ART. 17 C. 4 BIS D.P.R. 380/2001

RIDUZIONE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL'ART. 17 C. 4 BIS D.P.R. 380/2001 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Del. Nr. 12 Immediatamente Eseguibile Oggetto: RIDUZIONE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL'ART. 17 C. 4 BIS D.P.R. 380/2001 L anno duemilaquindici

Dettagli

COMUNE DI PASSIRANO. Provincia di Brescia DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 18 del 12-06-2013

COMUNE DI PASSIRANO. Provincia di Brescia DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 18 del 12-06-2013 COMUNE DI PASSIRANO Provincia di Brescia C OPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 18 del 12-06-2013 ADOZIONE DELLA VARIANTE AL DOCUMENTO DI PIANO DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la seguente proposta di deliberazione PREMESSO CHE:

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la seguente proposta di deliberazione PREMESSO CHE: OGGETTO: ADOZIONE, AI SENSI DELL'ART. 30 DELLA L.R. 34/92 E S.M.I. DELLE MODIFICHE AL PIANO ATTUATIVO COMPARTO DI RICUCITURA URBANA IN LOC. SASSONIA V.LE D.ALIGHIERI - ST1_P11, APPROVATO CON D.G.C. N 496

Dettagli

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania Cod. Fisc. 80009050875 - P.I. 01826320879

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania Cod. Fisc. 80009050875 - P.I. 01826320879 AREA TECNICA PROPOSTA N. 80 DEL 01/08/2014 RESPONSABILE DELLA AREA TECNICA: DOTT. ING. PLACIDO MANCARI PROPOSTA DI DELIBERA PER IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Variante ordinaria al vigente PRG D.A.R.T.A.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 263 / 2010 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 17-Novembre-2010 OGGETTO: RICORSO AL CONSIGLIO DI STATO IMPRESA LEODARI PUBBLICITA

Dettagli

COMUNE DI CUNEVO Provincia di Trento

COMUNE DI CUNEVO Provincia di Trento Originale/Copia COMUNE DI CUNEVO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 6 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Adozione PIANO TRIENNALE PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE. L anno DUEMILAQUATTORDICI addì TRENTA

Dettagli

COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) GIUNTA MUNICIPALE DELIBERAZIONE N. 22 DEL 07/03/2012

COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) GIUNTA MUNICIPALE DELIBERAZIONE N. 22 DEL 07/03/2012 COPIA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) GIUNTA MUNICIPALE DELIBERAZIONE N. 22 DEL 07/03/2012 OGGETTO: L.R. 1/05 - ART.41 - COMMI 6 E 9 - L.R. 62/08 - OBBLIGO DI RIMOZIONE ANNESSI L anno duemiladodici,

Dettagli

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 28.04.2011

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 28.04.2011 COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA Oggetto: Determinazione del prezzo di prima cessione degli alloggi e.r.p. del Piano urbanistico attuativo PN 15/1 Cà Tron di Dolo - Indirizzi L assessore all urbanistica

Dettagli

COMUNE DI CORTE DE FRATI PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI CORTE DE FRATI PROVINCIA DI CREMONA Deliberazione n 29 Adunanza del 15/10/2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO TRIENNALE OPERE PUBBLICHE PER IL TRIENNIO L'anno duemilaundici, addì quindici del mese

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO VERBALE DI COPIA DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE N. 39 del 30/12/2010 (CON I POTERI SPETTANTI ALLA GIUNTA COMUNALE) ======================================================================

Dettagli

Comune di Gonnosno' PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 DEL 18/10/2013

Comune di Gonnosno' PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 DEL 18/10/2013 Copia Albo Comune di Gonnosno' PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 DEL 18/10/2013 OGGETTO: D.LGS. N. 198/2006 CODICE DELLE PARI OPPORTUNITA' TRA UOMO E DONNA A NORMA

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 158 DEL 30/12/2010

COPIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 158 DEL 30/12/2010 COPIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 158 DEL 30/12/2010 Allegati N. 3 OGGETTO: VERIFICA DI ASSOGGETTABILITÀ A VAS DELLA VARIANTE AL RU RELATIVA AL RECEPIMENTO DEL TRACCIATO DELLA NUOVA SRT 429

Dettagli

L anno duemiladodici, addì quindici del mese di febbraio in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 11,00

L anno duemiladodici, addì quindici del mese di febbraio in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 11,00 PAG. 1 OGGETTO: Prospettata vendita a terzi delle unità immobiliari realizzate in regime di edilizia convenzionata nell area sita in Via Falcone n 32 - Lottizzazione LE VERGINI Lotto n 21 - Attuale proprietario

Dettagli

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMMINISTRAZIONE

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMMINISTRAZIONE Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMMINISTRAZIONE Prot. Generale N. 0100525 / 2015 Atto N. 4697 OGGETTO: Copertura assicurativa per la polizza kasko e per la polizza infortuni

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ORIGINALE COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Codice ente 35006 DELIBERAZIONE N. 64 DEL 28.12.2004 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: VARIANTE PRG.:APPROVAZIONE DEFINITIVA

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 338/2014

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 338/2014 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 338/2014 OGGETTO: STUDIO DI FATTIBILITA RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO STRUTTURA DELL ALO NIDO COMUNALE DI VIA PAVIA PER CASERMA

Dettagli

COMUNE DI ENDINE GAIANO Provincia di Bergamo

COMUNE DI ENDINE GAIANO Provincia di Bergamo COMUNE DI ENDINE GAIANO Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 33 del 07.03.2013 OGGETTO: AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER LA REDAZIONE DI VARIANTE AL PIANO DELLE REGOLE

Dettagli

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 59 DEL 15/06/2010

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 59 DEL 15/06/2010 Piazza 28 Ottobre 1918 nr. 1 Telefono (0438) 466111 Telefax (0438) 466190 Codice fiscale: 82002770269 Partita Iva: 00670660265 COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Provincia di TREVISO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 208. della Giunta della Comunità della Val di Non

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 208. della Giunta della Comunità della Val di Non COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES Verbale di deliberazione N. 208 della Giunta della Comunità della Val di Non OGGETTO: Proroga sino al 31.05.2014 dell affidamento in appalto del servizio di raccolta,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Delibera N. 27 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria PROGETTAZIONE/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Atto di indirizzo in merito ai lavori di "INSTALLAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DELL OGLIASTRA

PROVINCIA DELL OGLIASTRA PROVINCIA DELL OGLIASTRA GESTIONE COMMISSARIALE (L.R. 15/2013) COPIA Deliberazione del Commissario Straordinario (assunta con i poteri della Giunta) N. 69 Data 09/09/2014 Oggetto: Progetto Centro Servizi

Dettagli

COMUNE DI MASSAROSA Provincia di Lucca

COMUNE DI MASSAROSA Provincia di Lucca COMUNE DI MASSAROSA Provincia di Lucca Delibera n. 139 del 13.12.2007 DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO DELLA PERIZIA RELATIVA AI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia OGGETTO

COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia OGGETTO COPIA N 9 COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO Approvazione della Variante al Progetto Unitario n. 31 del Campeggio Villa al Mare, ai

Dettagli

Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA CONFORME Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ Codice n. 10965 Data: 22/07/2010 GC N. 218 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI SUAP

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 85. della Giunta della Comunità della Val di Non

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 85. della Giunta della Comunità della Val di Non COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES Verbale di deliberazione N. 85 della Giunta della Comunità della Val di Non OGGETTO: Accordo di programma tra la Comunità della Val di Non e la Provincia Autonoma

Dettagli

Acquisto Acquisto e ristrutturazione beni immobili

Acquisto Acquisto e ristrutturazione beni immobili Acquisto Acquisto e ristrutturazione beni immobili Documentazione 1 da produrre per l istruttoria di affidamento ai sensi della Circolare 1273 del 22 luglio 2008 e s.m.i. Domanda di prestito (Mod. EP001/prestito

Dettagli

CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova

CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 7 del 28-01-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA' (P.T.T.I.) 2015-2017,

Dettagli

Oggetto: Variante puntuale al Piano Strutturale adozione ai sensi dell art. 19 della L.R. 65/2015

Oggetto: Variante puntuale al Piano Strutturale adozione ai sensi dell art. 19 della L.R. 65/2015 Oggetto: Variante puntuale al Piano Strutturale adozione ai sensi dell art. 19 della L.R. 65/2015 Premesso che il Comune di Radda in Chianti : è dotato di Piano Strutturale adottato con D.C.C. n. 2 del

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PROTE ZIONE CIVILE 28 agosto 2014, n. 85

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PROTE ZIONE CIVILE 28 agosto 2014, n. 85 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 126 dell 11 09 2014 32725 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PROTE ZIONE CIVILE 28 agosto 2014, n. 85 Nuove iscrizioni, cancellazioni e variazioni nell Elenco

Dettagli

La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione della sotto riportata deliberazione. Il Consiglio Comunale

La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione della sotto riportata deliberazione. Il Consiglio Comunale IRIDE 1142964 Delib. n. OGGETTO: Adozione piano attuativo per la valorizzazione di due cave poste a sud-est del centro abitato di Brescia (Ateg 20 e Ateg 23) in variante al P.G.T. vigente aree site in

Dettagli

CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI POTENZA

CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI POTENZA Prot. N 611 Del 2 FEB. 2012 CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI POTENZA DELIBERA COMMISSARIALE N 12 del 2 Febbraio 2012 OGGETTO: Consegna anticipata porzione lotto di cui alla delibera

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che: Il Comune di San Gimignano è dotato di Piano Strutturale approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n.78 del 30 novembre 2007. Con Deliberazione n.101 del 22

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.5

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.5 C o p i a A l b o SOGGETTA a comunicazione prefettura. NON SOGGETTA a comunicazione prefettura. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.5 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO N.

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI FERENTILLO Provincia di Terni Copia di Deliberazione della Giunta Comunale Numero 100 Reg. Data 20-12-13 Oggetto: INFORMATIZZAZIONE PRG ED ELABORAZIONE/AGGIORNAMENTO DATI - REALIZZAZIONE SPORTELLO

Dettagli

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO UFFICIO TECNICO

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO UFFICIO TECNICO Allegato A) alla Determinazione n. 166 del 07/07/2015 Prot. 20150005696 UTC/MC/mc li 09 luglio 2015 AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI COMPONENTI DELLA COMMISSIONE PER IL PAESAGGIO AI SENSI DELL ART.81

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 68 del 25/05/2012 Oggetto: ADOZIONE VARIANTE AL PN 11. L anno duemiladodici il giorno venticinque del mese di maggio

Dettagli

COPIA DETERMINAZIONE N. 9 DEL 21/05/2013

COPIA DETERMINAZIONE N. 9 DEL 21/05/2013 SETTORE UNITA 3 SERVIZI PROGRAMMAZIONE DEL TERRITORIO SETTORE 3 RESPONSABILE COPIA DETERMINAZIONE N. 9 DEL 21/05/2013 OGGETTO: VERIFICA ASSOGGETTABILITA' A VAS - ART. 22 L.R. 10/2010 - VARIANTE AL PDR

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in Cles Verbale di deliberazione N. 5 della Assemblea della Comunità OGGETTO : Piano Territoriale della Comunità della Val di Non. Piano stralcio di adeguamento ai criteri

Dettagli

Comune di Verona. Deliberazione della Giunta Comunale. N. Progr. 145 Seduta del giorno 20 Maggio 2015

Comune di Verona. Deliberazione della Giunta Comunale. N. Progr. 145 Seduta del giorno 20 Maggio 2015 Rep. 2015/145 Oggetto n 84 Ufficio: 007 Comune di Verona Deliberazione della Giunta Comunale N. Progr. 145 Seduta del giorno 20 Maggio 2015 PRESENTI TOSI SIG. FLAVIO CASALI AVV. STEFANO CORSI P. I. ENRICO

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64

PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64 Copia PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2016/2018 - ASSEGNAZIONE RISORSE FINANZIARIE. L anno

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 53 Adunanza del 17/07/2014 OGGETTO: ART.3, COMMA 2, DELLA L.R. N.20/2013. ATTO DI INDIRIZZO PER

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE CONCESSIONE DELLA DEROGA AI SENSI DELLA L. 106/2011, DELLA CIRCOLARE REGIONE PIEMONTE 7/UOL E DELL ART. 72 DELLE N.T.A. DEL P.R.G.C. A ESACASE S.R.L. PER AMPLIAMENTO DELLA VOLUMETRIA, NUMERO DEI PIANI,

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS

COMUNE DI MARACALAGONIS COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. DEL 9 OGGETTO: INDIVIDUAZIONE SEDI DISTACCATE DELL'UFFICIO DI STATO CIVILE DI MARACALAGONIS PER LE CELEBRAZIONI

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2014 DELIBERAZIONE N. 75 del 29/10/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 17 del 08/03/2012 OGGETTO: Aggiornamento degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione ai sensi

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile. OGGETTO: Diritti tecnici di istruttoria per la richiesta di atti di tipo urbanistico.

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile. OGGETTO: Diritti tecnici di istruttoria per la richiesta di atti di tipo urbanistico. Città di Marsala Medaglia d oro al Valore Civile Settore Territorio e Ambiente P. I.V.A. 00139550818 Dirigente: Ing. G. F. D Orazio Pos. Org. Edilizia Privata Residenziale Condono - Abusivismo Ufficio

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA Deliberazione n 125 in data 05/11/2015 COMUNE DI VEDANO OLONA Provincia di Varese Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Codice ente 10148 DELIBERAZIONE N. 69 del 26.04.2004 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: RESISTENZA DAVANTI ALLA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DI MILANO - RICORSI SIGG. AZZOLA

Dettagli

Determinazione n. 1661 del 27/08/2013

Determinazione n. 1661 del 27/08/2013 COPIA dell ORIGINALE Prot. N. 64756/ 2013 Determinazione n. 1661 del 27/08/2013 OGGETTO: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE ALL XI RADUNO DI AUTO D EPOCA IN FRANCIACORTA.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE ALL XI RADUNO DI AUTO D EPOCA IN FRANCIACORTA. IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 76 del 13/04/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE ALL XI RADUNO DI AUTO D EPOCA IN FRANCIACORTA. L

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 138

Dettagli