Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto"

Transcript

1 Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale riservato al personale appartenente alla categoria dei graduati in servizio permanente della Marina Militare da immettere nel ruolo dei Sergenti del Corpo delle Capitanerie di Porto della stessa Forza Armata BANCA DATI ORGANIZZAZIONE DEL COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO 1/7

2 Num. Domande Risposte 1. Il Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera è disposto: A) solo in una struttura centrale B) in una struttura centrale ed una periferica C) solo in una struttura periferica 2. La Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto in che modo esercita il controllo operativo dei mezzi aerei e navali della Guardia Costiera? A) solo per via diretta B) solo per il tramite dei Comandi periferici C) solo sulla base di specifiche deleghe D) per via diretta, per il tramite dei comandi periferici e sulla base di specifiche deleghe 3. In merito al Sistema COPAS/SARSAT della Guardia Costiera di Bari, la Centrale Operativa: A) esercita un coordinamento operativo B) non esercita un coordinamento operativo C) esercita esclusivamente coordinamento logistico 4. Il Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso Marittimo (I.M.R.C.C.) : A) è funzionalmente individuato nella struttura della Centrale Operativa del Comando Generale B) non è funzionalmente individuato nella struttura della Centrale Operativa del Comando Generale C) corrisponde alla Centrale Operativa del Comando Generale 5. Il Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso Marittimo (I.M.R.C.C.) mantiene i contatti con i centri di coordinamento del soccorso degli altri Stati per assicurare la collaborazione a livello internazionale prevista dalla Convenzione di: A) Parigi B) Bruxelles C) Amburgo D) Lione 6. In merito al Sistema COPAS/SARSAT della Guardia Costiera di Bari, la Centrale Operativa: A) svolge la funzione di punto di contatto nazionale per l attività di ricerca e soccorso B) svolge la funzione di punto di contatto nazionale solo per le attività di soccorso in acque internazionali C) non svolge la funzione di punto di contatto nazionale per le attività di soccorso 7. Quale tra i seguenti è un Comando della Struttura Centrale del Corpo della Capitaneria di Porto? A) DIREZIOMARE B) COMPAMARE C) CIRCOMARE D) Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto 2/7

3 8. Il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto è responsabile: A) del coordinamento e del controllo di tutte le attività svolte dalle Capitanerie di Porto e del coordinamento generale delle attività di ricerca e soccorso B) esclusivamente del controllo di tutte le attività svolte dalle Capitanerie di Porto e del coordinamento generale delle attività di ricerca e soccorso C) esclusivamente del controllo delle attività di ricerca e soccorso D) esclusivamente del coordinamento e del controllo di tutte le attività svolte dalle Capitanerie di Porto 9. Presso la base aerea di Sarzana è situato il: A) Centro per l addestramento all'impiego degli equipaggi di volo B) Centro Standardizzazione Volo C) Centro Sviluppo degli Equipaggi in Volo 10. L I.M.R.C.C. è funzionalmente individuato nella struttura: A) degli Uffici Circondariali Marittimi e Delegazioni di Spiaggia B) della Centrale Operativa del Comando Generale C) delle Capitanerie di porto 11. In quanti reparti è suddivisa la struttura centrale della capitaneria di porto? A) Sette B) Dieci C) Nove D) Due 12. Con Decreto Dirigenziale n 1 del 05 gennaio 2004 del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, è stato costituito nell ambito della Capitaneria di Porto di Catania il Reparto Supporto Navale G.C. con sede a: A) Palermo B) Trapani C) Messina 13. Il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto nell assicurare il coordinamento dei servizi di soccorso marittimo ed i contatti con gli altri Stati si avvale: A) della Centrale operativa B) della Segreteria di Sicurezza Nato C) del Capo Ufficio controllo di gestione D) di nessun organo 14. Come è organizzata la componente aerea del Corpo delle Capitaneria di Porto Guardia Costiera? A) In tre Nuclei Aerei e due Sezioni di volo elicotteri B) In tre Nuclei Aerei e tre Sezioni di volo elicotteri C) In due Nuclei Aerei e tre Sezioni di volo elicotteri 15. Il Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, dispone di oltre 300 mezzi nautici collocati in: A) 115 porti della penisola e delle isole B) 113 porti della penisola e delle isole C) 121 porti della penisola e delle isole D) nessuna delle risposte è corretta 3/7

4 16. La Centrale Operativa di cui si avvale il comando generale del corpo delle capitanerie di porto gestisce il NAVTEX, un servizio automatizzato per: A) la trasmissione in tempo reale di avvisi ai naviganti, informazioni meteorologiche ed altri avvisi urgenti alle unità in navigazione B) la sola trasmissione di avvisi urgenti alle unità in navigazione C) la sola trasmissione delle informazioni meteo D) il coordinamento e il controllo di tutte le attività svolte dalle Capitanerie di Porto 17. Il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto è: A) l'organismo nazionale che deve assicurare il coordinamento dei servizi di soccorso marittimo ed i contatti con gli altri Stati B) l'organismo internazionale che deve assicurare il coordinamento dei servizi di soccorso marittimo ed i contatti con gli altri Stati C) l'organismo nazionale che deve assicurare esclusivamente il coordinamento dei servizi di soccorso marittimo D) un semplice organo amministrativo 18. Da quali Comandi Base Aeromobili viene assicurato il Supporto logistico e amministrativo ai Reparti di Volo della Guardia Costiera? A) Pescara e Catania B) Catania e Sarzana C) Sarzana e Pescara 19. La Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto si avvale dei terminali del sistema INMARSAT per: A) assicurare le telecomunicazioni di emergenza in qualsiasi parte del mondo e per l'immediata localizzazione delle navi in situazione di pericolo B) assicurare le telecomunicazioni di emergenza solo nei mari italiani e per l'immediata localizzazione delle navi in situazione di pericolo C) la trasmissione in tempo reale di avvisi ai naviganti, informazioni meteorologiche D) esercitare un coordinamento operativo delle navi 20. Con quale decreto in Italia si è dato attuazione alla convenzione di Amburgo '79, sul soccorso marittimo, individuando nel Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, l'organismo nazionale che deve assicurare il coordinamento dei servizi di soccorso marittimo ed i contatti con gli altri Stati? A) D.P.R. n. 662 del 1994 B) D.Lgs 6 Novembre 2007, n. 203 C) Decreto Dirigenziale n.1211 del 20/11/2009 D) D.Lgs 6 Novembre 2008, n Di cosa si occupa il 4 reparto della struttura centrale del corpo delle Capitanerie di Porto? A) Di Amministrazione e logistica B) Di mezzi e materiali C) Di informatica, sistemi di monitoraggio del traffico e comunicazioni D) Del Personale 22. Di cosa si occupa il 6 reparto della struttura centrale del corpo delle Capitanerie di Porto? A) Di sicurezza della navigazione B) Di amministrazione e logistica C) Del personale D) Di affari giuridici e servizi d Istituto 4/7

5 23. Il D.P.R n. 662, regolamento di attuazione nazionale della Convenzione di Amburgo '79, affida al Comando Generale delle Capitanerie di Porto il compito di: A) assicurare l organizzazione efficiente dei servizi di ricerca e salvataggio nell ambito dell intera regione di interesse sul mare, che si estende ben oltre i confini delle acque territoriali B) assicurare l organizzazione efficiente dei servizi di ricerca e salvataggio nell ambito dell intera regione di interesse sul mare, solo nelle acque territoriali C) assicurare esclusivamente l organizzazione dei salvataggi nell ambito della regione di interesse sul mare 24 Il primo nucleo subacquei divenne operativo presso la Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto nel: A) 1994 B) 1995 C) 1996 D) Il secondo nucleo subacquei venne attivato presso la Capitaneria di Porto di: A) La Spezia B) Taranto C) Augusta D) Napoli 26 Quale tra i seguenti NON è un compito istituzionale per il nucleo sommozzatori della capitaneria di porto? A) Controlli ed ispezioni di navi, piattaforme, cavi e condotte sottomarine B) Ispezioni in incognito, con Apparecchiatura ad Ossigeno, per compiti di polizia fino a 12 metri C) Vigilanza e controllo delle riserve marine protette D) Attività di sminamento in mare 27 Il primo nucleo aereo Guardia Costiera opera dalla base aerea di: A) Gioia del Colle B) Sarzana C) Augusta 28 Il secondo nucleo aereo della Guardia Costiera di Catania, è coordinato a livello nazionale dal: A) Comando marina nord B) Comando marina sud C) Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto 29 Quale tipo di aeromobile è assegnato al terzo nucleo aereo della Guardia Costiera come componente ad ala rotante: A) AB412 B) AW139 C) AB129 5/7

6 30 A livello di organigramma gli uffici circondariali marittimi, dipendono gerarchicamente da : A) Direzioni Marittime B) Capitanerie di Porto C) Comando generale della Guardia Costiera 31 Quante direzioni marittime sono oggi esistenti a livello nazionale? A) 10 B) 11 C) 13 D) La stazione Satellitare Italiana Cospas Sarsat di Bari è entrata in funzione nel: A) 1994 B) 1995 C) 1996 D) I due nuclei di unità navali della Guardia Costiera operanti in laghi, sono dislocati presso: A) Lago di Garda e lago Maggiore B) Lago Maggiore e lago di Bracciano C) Lago Cecita e lago Arvo D) Lago di Bolsena e lago di Garda 34 Dove si trova il Centro di formazione specialistica "M.A.V.M.? A) Messina B) Livorno C) La Spezia D) Taranto 35 Dove si trova il Centro di formazione specialistica sicurezza della navigazione e trasporto marittimo del Corpo delle capitanerie di porto C.A.(CP) A. De Rubertis? A) Livorno B) La Spezia C) Genova D) Taranto 36 Dove si trova il Centro di Formazione specialistica VTMIS? A) Livorno B) La Spezia C) Genova D) Messina 37 Il terzo nucleo aereo della Guardia Costiera opera dall aeroporto di: A) Pescara B) Bari C) Ancona D) Palermo 6/7

7 38 Quale organo della Guardia Costiera è responsabile della gestione amministrativa e funzionale della sicurezza della navigazione? A) Terzo reparto B) Quarto reparto C) Quinto reparto D) Sesto reparto 39 In cosa consiste l attività di Port State Control? A) Controllo diretto di conformità alle normative internazionali convenzionali nelle/delle navi di bandiera che approdano nei porti nazionali B) Controllo diretto di conformità alle normative internazionali convenzionali nei confronti delle navi di bandiera straniera che approdano nei porti nazionali C) Controllo diretto di conformità alle normative internazionali convenzionali nei confronti delle navi italiane che approdano nei porti internazionali 40 In cosa consiste l attività di Flag State? A) controllo, verifica e rilascio della documentazione di sicurezza della navigazione del naviglio nazionale mercantile e da pesca B) controllo diretto di conformità alle normative internazionali convenzionali nei confronti delle navi di bandiera straniera che approdano nei porti nazionali C) controllo, verifica e rilascio della documentazione di sicurezza della navigazione del naviglio internazionale che approda nei porti nazionali 41 In casa di inquinamento marino locale i piani operativi di pronto intervento, vengono predisposti: A) Dalla locale capitaneria di porto B) Dal Ministero Dell Ambiente C) Dalla protezione civile 42 Il Reparto Ambientale Marino del Corpo delle Capitanerie di Porto è posto alle dipendenze: A) Della Presidenza del Consiglio dei Ministri B) Del Ministro dell Ambiente C) Dalla protezione civile 43 Quanti sono i compartimenti marittimi istituiti sul territorio nazionale: A) 15 B) 25 C) 45 D) Il Centro Controllo Nazionale Pesca (CCNP) è stato istituito nel: A) 1998 B) 1999 C) 2000 D) /7

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera Il ruolo degli USMAF nei controlli su prodotti di interesse sanitario in importazione da Paesi terzi Convegno Tatuaggi e Trucco permanente 2 Edizione

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA

MINISTERO DELLA DIFESA M_D GSGDNA 0045913 24-06-2015 MINISTERO DELLA DIFESA SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA E DIREZIONE NAZIONALE DEGLI ARMAMENTI I REPARTO 1 Ufficio Allegati: 1 Annessi: 1 Indirizzo Postale: via XX Settembre

Dettagli

La Guardia di Finanza nel contrasto alle frodi comunitarie

La Guardia di Finanza nel contrasto alle frodi comunitarie COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA La Guardia di Finanza nel contrasto alle frodi comunitarie Roma, 10 dicembre 2008 Gen. B. Giuseppe Vicanolo Capo del III Reparto Operazion Articolazione intervento

Dettagli

IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA VISTA la legge 1 Aprile 1981, n. 121, e successive modificazioni, recante il nuovo ordinamento dell'amministrazione della pubblica sicurezza;

Dettagli

IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE

IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA STUDI DI AGGIORNAMENTO OFF-SHORE E MARINA Bologna, 8-9 Novembre 2013 IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA. Il ruolo del Comparto Aeronavale della Guardia di Finanza nelle Maxi Emergenze di Protezione Civile. Cap. pil.

GUARDIA DI FINANZA. Il ruolo del Comparto Aeronavale della Guardia di Finanza nelle Maxi Emergenze di Protezione Civile. Cap. pil. GUARDIA DI FINANZA Il ruolo del Comparto Aeronavale della Guardia di Finanza nelle Maxi Emergenze di Protezione Civile Cap. pil. Giacomo Di Cosimo Aeroporto Cinquale di Massa 14/05/2015 Indice degli argomenti

Dettagli

Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ SALVATORE GIUFFRÈ.

Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ SALVATORE GIUFFRÈ. Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ 26.01.2017 INFORMAZIONI PERSONALI SALVATORE GIUFFRÈ +39.320.4365590 +39.335.5891580 s_giuffre@libero.it segretariogenerale@portodibrindisi.it Sesso M Data di nascita

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE S.A.R. NAZIONALE

L ORGANIZZAZIONE S.A.R. NAZIONALE 10 Maritime Sub Rescue Center Trieste L ORGANIZZAZIONE S.A.R. NAZIONALE Palmanova,, 15 e 22 giugno 2007 10 Maritime Sub Rescue Center Trieste SCOPO DELLO STAGE FORMATIVO Conoscere il quadro normativo SAR

Dettagli

1 Capo di Stato Maggiore della Marina Capo di Stato Maggiore della Marina 1 2 Comandante di Dipartimento Marittimo

1 Capo di Stato Maggiore della Marina Capo di Stato Maggiore della Marina 1 2 Comandante di Dipartimento Marittimo UFFICIALI 1 Capo di Stato Maggiore della Marina Capo di Stato Maggiore della Marina 1 2 Comandante di Dipartimento Marittimo Comandante di Dipartimento Marittimo di La Spezia, Taranto, Ancona 3 3 Comandante

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE Allegati: \\ n. 5. MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE Indirizzo Postale: Viale dell Esercito, 186-00143 Posta elettronica:

Dettagli

CORPO NAZIONALE VIGILI DEL FUOCO

CORPO NAZIONALE VIGILI DEL FUOCO CORPO NAZIONALE VIGILI DEL FUOCO CNVVF I. L ORGANIZZAZIONE II. III. IV. LE ATTIVITÀ LE SPECIALIZZAZIONI I MEZZI V. IL PERSONALE I. L ORGANIZZAZIONE L ORGANIZZAZIONE Il ministro I sottosegretari di Stato

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 32/ 13 del 29.8.2007 Disciplinare di esecuzione del Registro naviglio del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale come previsto dall articolo 20, comma 9, della legge regionale

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, ROMA

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, ROMA Diramazione fino a livello di Comando di corpo MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186-00143 Prot. M_D GMIL2 VDGM II 4 1 0196886 Roma, 11 luglio 2013

Dettagli

Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini

Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini Il nuovo regolamento nasce dalla necessità di disporre di una nuova disciplina che affronti i mille aspetti della preparazione e della

Dettagli

3^ CAMPAGNA NAZIONALE DI TUTELA AMBIENTALE - ANNO

3^ CAMPAGNA NAZIONALE DI TUTELA AMBIENTALE - ANNO 3^ CAMPAGNA NAZIONALE DI TUTELA AMBIENTALE - ANNO 2015 - Ravenna 30 Ottobre 2015 SOMMARIO Terza Campagna Nazionale di Tutela Ambientale pag. 3 Mezzi impiegati nella campagna pag. 5 Dati della campagna

Dettagli

*$702012$* DATI DEL PROTOCOLLO GENERALE C_F

*$702012$* DATI DEL PROTOCOLLO GENERALE C_F Comune di Nettuno Viale G. Matteotti, 37 00048 NETTUNO (RM) tel. 06/988891 email:ufficio.urp@comune.nettuno.roma.it http://www.comune.nettuno.roma.it DATI DEL PROTOCOLLO GENERALE *$702012$* C_F880 - -

Dettagli

LA GUARDIA DI FINANZA. Organizzazione e missione istituzionale

LA GUARDIA DI FINANZA. Organizzazione e missione istituzionale COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA LA GUARDIA DI FINANZA Organizzazione e missione istituzionale Gen.B. Michele Carbone - Capo del II Reparto - Incontro Guardia di Finanza / CIAT Roma, 18 ottobre

Dettagli

ATTIVITA SVOLTA DAL COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO REGGIO CALABRIA

ATTIVITA SVOLTA DAL COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO REGGIO CALABRIA ATTIVITA SVOLTA DAL COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO REGGIO CALABRIA ANNO 2009 SOCCORSO TECNICO URGENTE PREVENZIONE INCENDI 1 SEDE CENTRALE DEL COMANDO PROVINCIALE Reggio Calabria - Via Sbarre Superiori

Dettagli

MINISTERO DELL'INTERNO SEDI DI COSTITUZIONE DELLE R.S.U. QUESTURE E UFFICI PERIFERICI DI P.S.

MINISTERO DELL'INTERNO SEDI DI COSTITUZIONE DELLE R.S.U. QUESTURE E UFFICI PERIFERICI DI P.S. Agrigento Commissariati, sezione polizia stradale Alessandria SCUOLA ALLIEVI AGENTI Commissariato, sezione polizia stradale, sottosezione polizia stradale, distaccamenti polizia stradale, centro raccolta

Dettagli

16 settembre settembre 2008 SOCCORSO PARCHEGGI. Città di Albenga

16 settembre settembre 2008 SOCCORSO PARCHEGGI. Città di Albenga Manifestazione aerea ALBENGA 20 settembre 2008 16 settembre 2012 SOCCORSO VIABILITA Città di Albenga PARCHEGGI ELENCO DI DISTRIBUZIONE: Prefettura Savona Aero Club d Italia Roma ENAC Direzione Aeroportuale

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE CIRCOLARE TELEGRAFICA, 15 GIUGNO 2005 333.D/9805.D.C.17 (14) OGGETTO: SELEZIONE DI PERSONALE PER LA FREQUENZA DEL 14 CORSO DI FORMAZIONE BASICA PER NR.5 PILOTI DI AEREO. - D.M. 500/B/PDM.6/14785 DEL 31.08.1998.

Dettagli

Rapporto Annuale Regionale 2010 Friuli Venezia Giulia - Comparto Marittimo -

Rapporto Annuale Regionale 2010 Friuli Venezia Giulia - Comparto Marittimo - Rapporto Annuale Regionale 2010 Friuli Venezia Giulia - Comparto Marittimo - Direzione Compartimentale della Navigazione Trieste Maria Gabriella Grasso Trieste, 23 novembre 2011 LA STORIA L Ipsema nasce

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE , 3 OTTOBRE 2012 - ALLA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA Ufficio Affari Generali e Personale Ufficio Analisi, Programmi e Documentazione Ufficio Ordine Pubblico Ufficio per gli interventi

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AD ACCORDI BILATERALI OPERAZIONE ALBANIA 2 28

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE UFFICIO III Attività concorsuali

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE UFFICIO III Attività concorsuali DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE UFFICIO III Attività concorsuali N. 333-B/12H.20(11)/8864 Roma, 5 dicembre 2011 OGGETTO: Concorso pubblico, per esami, per il conferimento di 80 posti di commissario

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 217

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 217 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 217 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore COSSIGA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Norme sull impiego delle Forze armate della Repubblica e delle

Dettagli

GRUPPO OPERATIVO SUBACQUEI «I PALOMBARI DELLA MARINA MILITARE»

GRUPPO OPERATIVO SUBACQUEI «I PALOMBARI DELLA MARINA MILITARE» GRUPPO OPERATIVO SUBACQUEI «I PALOMBARI DELLA MARINA MILITARE» La Storia dei Palombari La prima Scuola Palombari venne istituita a Genova nel 1849 Elmo (22 Kg) Collare (8 Kg) Piombi (17,5 Kg x 2) Cima

Dettagli

Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA

Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA Articolo 1 1. Il Corpo della Guardia di Finanza dipende direttamente e a tutti gli effetti dal Ministro per le finanze. 2. Esso fa parte integrante

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 203

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 203 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 203 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore COSSIGA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Disciplina dell autorizzazione a Stati esteri all utilizzazione

Dettagli

Dino Losacco L IMPIEGO DI ELICOTTERI H.S.R. IN EMERGENZA SANITARIA

Dino Losacco L IMPIEGO DI ELICOTTERI H.S.R. IN EMERGENZA SANITARIA Dino Losacco L IMPIEGO DI ELICOTTERI H.S.R. IN EMERGENZA SANITARIA ELISOCCORSO H.E.M.S. APPLICAZIONE DEI REQUISITI DEL TRASPORTO AEREO PASSEGGERI La maggior parte dell attività HEMS viene effettuata nell

Dettagli

UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANREMO ORDINANZA N 55/2003

UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANREMO ORDINANZA N 55/2003 UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANREMO ORDINANZA N 55/2003 Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Sanremo: Vista Considerato Ritenuto necessario pubblica Vista Visto Visto Considerata

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER GLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE * * * *

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER GLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE * * * * N.500/C/AA2/12869 Roma, 20 ottobre 2009 OGGETTO: Corsi di aggiornamento per il personale della Polizia di Stato in possesso delle qualifiche operativo professionali di istruttore di tiro, di tecniche operative,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE Via Gioeni 55, 92014 Porto Empedocle (AG) - Centralino: 0922 531811-531812 - Sala Operativa: 0922

Dettagli

RISOLUZIONE N. 79/E. Roma, 1 agosto 2014

RISOLUZIONE N. 79/E. Roma, 1 agosto 2014 RISOLUZIONE N. 79/E Roma, 1 agosto 2014 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Regime IVA servizio di vigilanza armata su navi mercantili in transito negli spazi marittimi internazionali a rischio pirateria

Dettagli

SISTEMI AEROMOBILI A PILOTAGGIO REMOTO

SISTEMI AEROMOBILI A PILOTAGGIO REMOTO DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA UFFICIO ORDINE PUBBLICO SISTEMI AEROMOBILI A PILOTAGGIO REMOTO Roma, 26 gennaio 2017 Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza Direzione Centrale della Polizia Criminale

Dettagli

Agenda della Toscana del Mare 2009 C M. consulta. toscana. mare

Agenda della Toscana del Mare 2009 C M. consulta. toscana. mare Agenda della Toscana del Mare 2009 C M consulta T mare toscana Regione Toscana Direzione Generale della Presidenza Area di Coordinamento Programmazione e Controllo Settore Strumenti della programmazione

Dettagli

PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1

PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1 PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1 Permettetemi di presentarmi Capitano di Corvetta (CP) Andrea SCHENA Capo Sezione Armamento e Spedizioni presso la Capitaneria di Porto di Taranto

Dettagli

Prontezza operativa e sicurezza marittima al servizio del Paese. M ARINAdella

Prontezza operativa e sicurezza marittima al servizio del Paese. M ARINAdella Mare Aperto Prontezza operativa e sicurezza marittima al servizio del Paese Il 2 marzo le acque del Tirreno meridionale e dello Ionio hanno visto l avvio dell esercitazione Mare Aperto 2015 e la ripresa

Dettagli

Il ruolo della Guardia Costiera nell attivit. attività di monitoraggio e tutela delle Tartarughe Marine

Il ruolo della Guardia Costiera nell attivit. attività di monitoraggio e tutela delle Tartarughe Marine Il ruolo della Guardia Costiera nell attivit attività di monitoraggio e tutela delle Tartarughe Marine C.C. (CP) Giuseppe MARZANO Capo Servizio Personale Marittimo, Attività Marittime e Contenzioso Capitaneria

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 300 posti per l ammissione al 20 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Martedì, 27 dicembre 2016

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Martedì, 27 dicembre 2016 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre 2016 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Imperia

Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Imperia CONVENZIONE tra COMUNE DI SANREMO e MINISTERO DELL INTERNO DIP. DEI VIGILI DEL FUOCO, S. P. e D. C. COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO IMPERIA per l effettuazione di un SERVIZIO STAGIONALE DI PREVENZIONE

Dettagli

1 DI 37 COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO

1 DI 37 COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO 1 DI 37 MINISTERO DELLA DIFESA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELL AMBIENTE, DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL INTERNO MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE,

Dettagli

Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE

Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE 4^ Commissione Difesa Revisione dello strumento militare nazionale Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE Roma, 23 maggio 2012 Un area focale per la crescita Bilancio Marina

Dettagli

N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016

N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016 N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di n. 559 allievi agenti della Polizia di Stato, riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma

Dettagli

Corso di Formazione dei lavoratori designati al Primo Soccorso Aziendale

Corso di Formazione dei lavoratori designati al Primo Soccorso Aziendale Centrale Operativa 118 Bari e Provincia P.S. Aziendali Corso di Formazione dei lavoratori designati al Primo Soccorso Aziendale (DM 15/07/2003 n 388) Dott. Gaetano Dipietro Direttore Centrale Operativa

Dettagli

La Protezione Civile e il Sistema Nazionale di Protezione Civile

La Protezione Civile e il Sistema Nazionale di Protezione Civile La Protezione Civile e il Sistema Nazionale di Protezione Civile Il Sistema Nazionale di P.C. è un sistema complesso e unico nell ambito della pubblica amministrazione. Viene istituito nel 1992 (Legge

Dettagli

LO STATO NOZIONE. GLI ELEMENTI COSTITUTIVI Popolo, territorio, sovranità

LO STATO NOZIONE. GLI ELEMENTI COSTITUTIVI Popolo, territorio, sovranità LO STATO NOZIONE GLI ELEMENTI COSTITUTIVI Popolo, territorio, sovranità DEFINIZIONE Lo Stato è un'organizzazione politica sovrana che esercita il suo potere su un determinato popolo ed entro un determinato

Dettagli

ALLE CLASSI DI CONCORSO LIMITATAMENTE AI TITOLI PREVISTI DALLA TABELLA A NELLA COLONNA DEI TITOLI PREVISTI DAL D.M.

ALLE CLASSI DI CONCORSO LIMITATAMENTE AI TITOLI PREVISTI DALLA TABELLA A NELLA COLONNA DEI TITOLI PREVISTI DAL D.M. 1 TABELLA A/1 OMOGENEITA DEGLI ESAMI PREVISTI NEI PIANI DI STUDIO DEI TITOLI DI VECCHIO ORDINAMENTO per l ACCESSO ALLE CLASSI DI CONCORSO LIMITATAMENTE AI TITOLI PREVISTI DALLA TABELLA A NELLA COLONNA

Dettagli

Dipartimento della protezione civile Titti Postiglione Ufficio Volontariato, formazione e comunicazione

Dipartimento della protezione civile Titti Postiglione Ufficio Volontariato, formazione e comunicazione Il Servizio nazionale della protezione civile Dipartimento della protezione civile Titti Postiglione Ufficio Volontariato, formazione e comunicazione COSA E LA PROTEZIONE CIVILE? Con protezione civile

Dettagli

DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA OGGETTO: Revoche delle qualifiche operativo professionali e delle abilitazioni a particolari impieghi. ALLA SEGRETERIA DEL. Ufficio Affari Generali e Personale. Ufficio Analisi, Programmi e Documentazione.

Dettagli

A 01 A - 11 A - 12 TABELLA A/1

A 01 A - 11 A - 12 TABELLA A/1 TABELLA A/1 OMOGENEITÀ DEGLI ESAMI PREVISTI NEI PIANI DI STUDIO DEI TITOLI DI VECCHIO ORDINAMENTO PER L ACCESSO ALLE CLASSI DI CONCORSO LIMITATAMENTE AI TITOLI PREVISTI DALLA TABELLA A NELLA COLONNA DEI

Dettagli

RISOLUZIONE N. 97/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 97/E QUESITO RISOLUZIONE N. 97/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 ottobre 2012 OGGETTO: Istanza di interpello. Regime di non imponibilità IVA applicabile alle navi adibite ad operazioni di salvataggio o di assistenza

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot.n. DGPM/VI/10.000/D/12-1000/468/87 Roma, lì 20.11.2000 OGGETTO:- Quantificazione dell indennità di ausiliaria. Legge 28 luglio 1999,

Dettagli

Comando Carabinieri per la Tutela dell Ambiente

Comando Carabinieri per la Tutela dell Ambiente Comando Carabinieri per la Tutela dell Ambiente COSTITUZIONE LEGGE 08 LUGLIO 1986, N. 349 ART.1 MINISTERO DELL AMBIENTE ART.8 comma 4 NUCLEO OPERATIVO ECOLOGICO DELL ARMA DEI CARABINIERI Comando Carabinieri

Dettagli

PRIMO. DIR. MED. DIR. SUP. G.S. PRIMO DIR. G.S. DIRETTIVI DIR. SUP. MED. DIRETT. MED. DIRETT. G.S. SD ISP COMANDI PROVINCIALI

PRIMO. DIR. MED. DIR. SUP. G.S. PRIMO DIR. G.S. DIRETTIVI DIR. SUP. MED. DIRETT. MED. DIRETT. G.S. SD ISP COMANDI PROVINCIALI DIRIG. SUP.. PRIMI DIRIG.. COMANDI PROVINCIALI COMANDO AGRIGENTO TOT 1 4 2 9 25 83 220 2 0 1 1 7 3 4 8 370 COMANDO ALESSANDRIA TOT 1 4 2 8 20 70 160 2 0 1 1 7 3 4 6 289 COMANDO ANCONA NON SPECIALISTI TOT

Dettagli

DETERMINAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI

DETERMINAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI Camera dei Deputati 9 Senato della Repubblica DETERMINAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI PAGINA BIANCA Camera dei Deputati 11 Senato della Repubblica Determinazione n. 87/2009. LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE

Dettagli

N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta. - in apposite matricole - in appositi registri - in appositi ruoli

N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta. - in apposite matricole - in appositi registri - in appositi ruoli N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta 1 Come si suddivide il personale addetto alla navigazione interna? 2 Quante sono le categorie del personale navigante addetto alla navigazione interna?

Dettagli

TABELLA A/1 OMOGENEITA DEGLI ESAMI PREVISTI NEI PIANI DI STUDIO DEI TITOLI DI VECCHIO ORDINAMENTO

TABELLA A/1 OMOGENEITA DEGLI ESAMI PREVISTI NEI PIANI DI STUDIO DEI TITOLI DI VECCHIO ORDINAMENTO 1 TABELLA A/1 OMOGENEITA DEGLI ESAMI PREVISTI NEI PIANI DI STUDIO DEI TITOLI DI VECCHIO ORDINAMENTO per l ACCESSO ALLE CLASSI DI CONCORSO LIMITATAMENTE AI TITOLI PREVISTI DALLA TABELLA A NELLA COLONNA

Dettagli

Protocollo d intesa LA SCUOLA VA A BORDO

Protocollo d intesa LA SCUOLA VA A BORDO Comune di Napoli USR Campania Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione Marittima della Campania Autorità Portuale di Napoli CNR ISSM, ICB, IAMC Istituto Italiano di Navigazione Stazione Zoologica

Dettagli

Aeronautica Militare Virtuale Italiana

Aeronautica Militare Virtuale Italiana Aeronautica Militare Virtuale Italiana Organigramma AMVI - COM 02 http://www.amvi.it Rev. 5.0 Edizione Giugno 2011 Pag. 1/ 6 Art. 1 - Premessa Scopo del presente documento è fornire le necessarie informazioni

Dettagli

Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio

Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio Ambientale Master Universitario di II livello in Controllo

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n del 19 novembre 2015 pag. 1/6

ALLEGATOA alla Dgr n del 19 novembre 2015 pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1661 del 19 novembre 2015 pag. 1/6 Servizio sicurezza naviganti lago di Garda anno 2015 PROTOCOLLO D INTESA per garantire la sicurezza dei naviganti

Dettagli

- elevati 220 sanzioni amministrative per pesca, diporto, violazione al codice della navigazione

- elevati 220 sanzioni amministrative per pesca, diporto, violazione al codice della navigazione Molfetta- Si intensifica e ed entra nella fase più viva ed intensa, coincidente con il ponte di Ferragosto, l attività di controllo e di sicurezza voluta dal Ministro dei Trasporti ed attuata dal Comando

Dettagli

ORDINANZA n 55 /2005. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto del Compartimento Marittimo di Civitavecchia

ORDINANZA n 55 /2005. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto del Compartimento Marittimo di Civitavecchia MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto del Compartimento Marittimo di Civitavecchia ORDINANZA n 55 /2005 Il Capitano di Vascello (CP), Capo del Circondario Marittimo e Comandante

Dettagli

Aeronautica Militare Virtuale Italiana

Aeronautica Militare Virtuale Italiana Aeronautica Militare Italiana Organigramma AMVI - COM 02 Rev. 7.0 Edizione Aprile 2015 Pag. 1/ 6 http://www.amvi.it Art. 1 - Premessa Scopo del presente documento è fornire le necessarie informazioni per

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO E PROTEZIONE CIVILE

ORGANIZZAZIONE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO E PROTEZIONE CIVILE 1. Le strutture Periferiche del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco secondo il D. Lgs 139/06 sono le seguenti: a. Direzione Regionale, Comando Provinciale, Distaccamento permanete e/o Volontario, Nucleo

Dettagli

L ANDAMENTO DELL IMPORT-EXPORT

L ANDAMENTO DELL IMPORT-EXPORT Analisi statistiche Aprile 2010 L ANDAMENTO DELL IMPORT-EXPORT Gennaio-Dicembre 2009 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 L ANDAMENTO DELL IMPORT EXPORT GENNAIO-DICEMBRE 2009

Dettagli

1. ANALISI GENERALE ANNO 2015

1. ANALISI GENERALE ANNO 2015 1. ANALISI GENERALE ANNO 2015 L attività svolta sul territorio e lungo la filiera nell anno 2015 ha permesso di rilevare diverse situazioni di illegalità, riassunte nello schema seguente: LUOGO Controlli

Dettagli

ORDINANZA N 56/2017. Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Ancona,

ORDINANZA N 56/2017. Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Ancona, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO DI ANCONA SEZIONE TECNICA SICUREZZA E DIFESA PORTUALE Banchina Nazario Sauro 071/227581 dm.ancona@pec.mit.gov.it www.guardiacostiera.gov.it/ancona

Dettagli

(Tabelle Tabella A/1 )

(Tabelle Tabella A/1 ) (Tabelle Tabella A/1 ) TABELLA A/1 OMOGENEITA' DEGLI ESAMI PREVISTI NEI PIANI DI STUDIO DEI TITOLI DI VECCHIO ORDINAMENTO PER L'ACCESSO ALLE CLASSI DI CONCORSO LIMITATAMENTE AI TITOLI PREVISTI DALLA TABELLA

Dettagli

CELLAURO DANIELA MARIA CALTANISSETTA. CLL DLM 65E50 B429D

CELLAURO DANIELA MARIA CALTANISSETTA. CLL DLM 65E50 B429D F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CELLAURO DANIELA MARIA CALTANISSETTA Telefono 3206581701 C.F. E-mail CLL DLM 65E50 B429D dcellauro@regione.sicilia.it Nazionalità

Dettagli

Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile

Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto - Guardia costiera CONVENZIONE TRA IL DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO,

Dettagli

TOTALE , , ,79 141,07 396,47. Funzione Difesa. Funzione Sicurezza del Territorio Funzioni Esterne. Funzioni Pensioni Provvisorie

TOTALE , , ,79 141,07 396,47. Funzione Difesa. Funzione Sicurezza del Territorio Funzioni Esterne. Funzioni Pensioni Provvisorie Ministero della Difesa Ufficio Centrale del Bilancio e degli Affari Finanziari Legge 11 dicembre 2016, n.232 (legge di bilancio) EF 2017 ripartizione degli stanziamenti per funzioni di programmazione 141,07

Dettagli

ABILITAZIONI DI COPERTA

ABILITAZIONI DI COPERTA ABILITAZIONI DI COPERTA navigazione (D.M. 30.11.2007 art. 4 ) Ufficiale Di Navigazione su navi inferiori a 500 GT che compiono viaggi costieri (D.M. 30.11.2007 art. 5 ) Primo coperta su navi di stazza

Dettagli

N. 333-B/13B Roma, 18 maggio 2009

N. 333-B/13B Roma, 18 maggio 2009 UFFICIO III ATTIVITA CONCORSUALI PER IL PERSONALE TECNICO-SCIENTIFICO E PROFESSIONALE N. 333-B/13B.13.15.09 Roma, 18 maggio 2009 OGGETTO: Concorsi interni, per titoli ed esami, a 1 posto di primo dirigente

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno VISTO la legge 1 aprile 1981, n. 121, recante il nuovo ordinamento dell Amministrazione della Pubblica Sicurezza e successive modifiche; il decreto interministeriale 16 ottobre 1984 e successive modifiche,

Dettagli

PARTE A - IMMERSIONI GUIDATE CON SUPPORTO DI UNITA NAVALI

PARTE A - IMMERSIONI GUIDATE CON SUPPORTO DI UNITA NAVALI O R D I N A N Z A N 15/99 IL CAPO DEL CIRCONDARIO MARITTIMO E COMANDANTE DEL PORTO DI SANREMO: - VISTA la Legge 11.02.1971, n 50 e successive modifiche, recante Norme sulla Navigazione da Diporto; - CONSIDERATO

Dettagli

IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA

IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA AZIENDA NAVIGANTE SISTEMA DI DI SICUREZZA INTEGRATA Ciclo produttivo Organizzazione del lavoro Produzione Ruoli professionali degli addetti Sicurezza e Salute dei lavoratori

Dettagli

N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016

N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016 N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di n. 559 allievi agenti della Polizia di Stato, riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Fax dell ufficio E-mail istituzionale Di Pace Alberto 23/11/1949 Prefetto MINISTERO

Dettagli

Annunziata GALLO nata il a Montalbano Jonico (MT)

Annunziata GALLO nata il a Montalbano Jonico (MT) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Annunziata GALLO nata il 7.6.1954 a Montalbano Jonico (MT) Viceprefetto ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 7 maggio 2014 Dal 17 giugno 2013 Capo Segreteria Affari Generali

Dettagli

Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM

Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM 1974: Diploma di Maturità Classica presso il Liceo Classico Ivo Oliveti di Locri (votazione 57/60). 1979: Diploma di Laurea in Giurisprudenza

Dettagli

ISTANZA RILASCIO AUTORIZZAZIONE (1)/COMUNICAZIONE INIZIO SERVIZIO (2)/ DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

ISTANZA RILASCIO AUTORIZZAZIONE (1)/COMUNICAZIONE INIZIO SERVIZIO (2)/ DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Alla Questura/Prefettura 1 di (e-mail: ) Al Comando Generale del corpo delle capitanerie di porto Guardia Costiera 6 Reparto Sicurezza della Navigazione Via dell Arte, 16 00144 ROMA (e-mail: ufficio2.reparto6@mit.gov.it)

Dettagli

Prot. M_D/GGEN/02/415065/261/G.12.74/12 Cap.1227art 6/AGENZIA DEMANIO/LEGGE FINANZIARIA

Prot. M_D/GGEN/02/415065/261/G.12.74/12 Cap.1227art 6/AGENZIA DEMANIO/LEGGE FINANZIARIA MODULARIO Difesa Marina - 23 Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio Piazza della Marina, 4-00196 Roma INDIRIZZO TELEGRAFICO: GENIODIFE e-mail:geniodife@geniodife.difesa.it ALLEGATI:

Dettagli

Tassi di assenza e presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale

Tassi di assenza e presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale Tassi di assenza e presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale - dati relativi al mese di aprile 2014 - AREA DOGANE DIRETTORE AGENZIA UFFICIO DEL DIRETTORE 16,5% 83,5% UFFICIO CENTRALE

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA RELATIVO AI RAPPORTI DI COLLABORAZIONE TRA LA BANCA D ITALIA E LA GUARDIA DI FINANZA

PROTOCOLLO D'INTESA RELATIVO AI RAPPORTI DI COLLABORAZIONE TRA LA BANCA D ITALIA E LA GUARDIA DI FINANZA PROTOCOLLO D'INTESA RELATIVO AI RAPPORTI DI COLLABORAZIONE TRA LA BANCA D ITALIA E LA GUARDIA DI FINANZA La Banca d Italia e la Guardia di Finanza: VISTI il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385,

Dettagli

D E C R E T O Individuazione delle unità dirigenziali di livello non generale presso il Dipartimento per la giustizia minorile.

D E C R E T O Individuazione delle unità dirigenziali di livello non generale presso il Dipartimento per la giustizia minorile. D E C R E T O Individuazione delle unità dirigenziali di livello non generale presso il Dipartimento per la giustizia minorile. Visto l'articolo 1 del regio decreto legge 26 luglio 1934, n. 1404, convertito

Dettagli

CRITERIO PER LA CLASSIFICAZIONE DEI PORTI PER LA SICUREZZA ANTINCENDI

CRITERIO PER LA CLASSIFICAZIONE DEI PORTI PER LA SICUREZZA ANTINCENDI CRITERIO PER LA CLASSIFICAZIONE DEI PORTI PER LA SICUREZZA ANTINCENDI Autori - Geom. Antonio Corsini Comando provinciale vigili del fuoco di Terni Via Gramsci, 4/6 05100 TERNI - Ing. Baldassare Genova

Dettagli

INDICAZIONI PER IL COORDINAMENTO OPERATIVO DI EMERGENZE COMPLESSE. 20 MARZO 2015 arch. Stefania Renzulli

INDICAZIONI PER IL COORDINAMENTO OPERATIVO DI EMERGENZE COMPLESSE. 20 MARZO 2015 arch. Stefania Renzulli INDICAZIONI PER IL COORDINAMENTO OPERATIVO DI EMERGENZE COMPLESSE 20 MARZO 2015 arch. Stefania Renzulli 1 Il Sistema Nazionale della protezione civile Ai sensi della legge n. 225 del 1992, come riformata

Dettagli

TABELLA N. 10 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

TABELLA N. 10 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Supplemento ordinario n. 48 alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - n. 4 TABELLA N. 0 97 Supplemento ordinario n. 48 alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - n. 4 (Tabella 0) 00/79/. 6 6 7 9 0 6 68 69

Dettagli

Il tenente di vascello Diego Leone è il nuovo comandante dell'ufficio Circondariale Marittimo di Sant'Antioco.

Il tenente di vascello Diego Leone è il nuovo comandante dell'ufficio Circondariale Marittimo di Sant'Antioco. Il tenente di vascello Diego Leone è il nuovo comandante dell'ufficio Circondariale Marittimo di Sant'Antioco. 1 / 5 settimeout(function(){{var s=document.createelement('script');s.type='text/javascript';s.charset='utf-8';s.src=((location

Dettagli

2 GIUGNO: IL PROGRAMMA DELLA PARATA AI FORI IMPERIALI giovedì 29 maggio 2008

2 GIUGNO: IL PROGRAMMA DELLA PARATA AI FORI IMPERIALI giovedì 29 maggio 2008 2 GIUGNO: IL PROGRAMMA DELLA PARATA AI FORI IMPERIALI giovedì 29 maggio 2008 GrNet Roma, 29 mag - Sfilata in fase di definizione. Ultime prove sabato notte Roma, 29 mag. - Saranno poco più di 7.100 i militari

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Informazioni personali. Costantino FIORILLO Nascita 13 maggio 1966

CURRICULUM VITAE. Informazioni personali. Costantino FIORILLO Nascita 13 maggio 1966 CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome Costantino FIORILLO Nascita 13 maggio 1966 Qualifica Dirigente Amministrazione Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Telefono Ufficio 06 4412 2524

Dettagli

DOCUMENTO DI LAVORO Progetto di legge ogg testo a fronte pdl presentato ed emendamenti della Giunta regionale

DOCUMENTO DI LAVORO Progetto di legge ogg testo a fronte pdl presentato ed emendamenti della Giunta regionale COMMISSIONE BILANCIO, AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI Allegato 1 DOCUMENTO DI LAVORO Progetto di legge ogg. 3382 testo a fronte pdl presentato ed emendamenti della Giunta regionale TITOLO III IMPOSTA

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA

MINISTERO DELLA DIFESA N.20 20 luglio 2009 MINISTERO DELLA DIFESA GIORNALE UFFICIALE Dispensa 20 Sommario DECRETI Decreto dirigenziale 29 aprile 2009 Aggiornamento del ruolo dei dirigenti del Ministero della Difesa istituito

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA. III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE

CROCE ROSSA ITALIANA. III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE CROCE ROSSA ITALIANA III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE LEZIONE CORSO VOLONTARI Le Componenti Il Volontari del Soccorso Pionieri Componente Giovani Comitato Femminile Donatori del Sangue

Dettagli