PROGETTO PRELIMINARE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO PRELIMINARE"

Transcript

1 PROVINCIA DI POTENZA UFFICIO EDILIZIA E PATRIMONIO LEGGE N. 98 DEL 9 AGOSTO 2013, ART. 18, COMMA 8-QUATER MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELL'EDIFICIO SEDE DEGLI ISTITUTI INDUSTRIALE E PROFESSIONALE DI MELFI, ATTUATA MEDIANTE MESSA IN SICUREZZA DI ELEMENTI EDILIZI PROGETTO PRELIMINARE TITOLO: RELAZIONE, QUADRO ECONOMICO E GRAFICI DATA: TAV: SCALA: 09/2013 ALL. B COME INDICATO PROGETTISTI: GEOM. ANTONIO BUONO GEOM. GIUSEPPE TOLVE RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO: ING. ENRICO SPERA

2 Progetto preliminare PROVINCIA DI POTENZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA 1. PREMESSA Da tempo la Provincia di Potenza ha messo in atto azioni concrete per reperire risorse economiche per sostenere la manutenzione degli edifici scolastici di propria competenza, attività attraverso la quale la stessa Provincia vuole intervenire sul patrimonio edilizio scolastico esistente al fine di migliorarne le condizioni di vivibilità e ove possibile adeguarlo alla normativa in vigore in materia di sicurezza, igiene, agibilità e fruibilità. Il plesso scolastico di Via Galilei che attualmente ospita l'istituto Tecnico Industriale Statale di Melfi, rappresenta una importante realtà scolastica regionale, non solo per l'elevato numero di studenti iscritti, ma anche per la presenza nell'attività di formazione professionale nel settore tecnico industriale. La Provincia di Potenza con atto deliberativo della Giunta Provinciale n.1132 del 09/09/1996, affidava l incarico alla ditta ECOSISTEMI Srl di Potenza uno studio per la verifica di eventuale presenza di amianto presso tutti gli istituti scolastici di competenza della Provincia di Potenza. Dallo studio fatto dalla succitata ditta sull ITIS di Melfi, è risultata la presenza di amianto in alcuni materiali utilizzati nella costruzione dell edificio stesso. Successivamente, nel mese di maggio dell anno 2001, fu redatto un progetto dall Ufficio Edilizia Scolastica della Provincia di Potenza un progetto che riguardava gli interventi di bonifica conservativa dei manufatti contenenti amianto tra i quali i pavimenti. Fu realizzato un ciclo incapsulante dei pavimenti mediante una revisione generale con riparazione di eventuali fessurazioni con tecniche appropriate, realizzazione di un pavimento di gomma poggiato sul pavimento esistente, lucidatura a cera del pavimento per sigillatura definitiva e sostituzione del zoccolino battiscopa. Dopo oltre dieci anni dall intervento di incapsulazione, che comunque è considerato un intervento provvisorio che sicuramente nel tempo non risolve il problema amianto, la normale usura della pavimentazione sovrapposta, impone un intervento risolutore di rimozione della suddetta pavimentazione. Per tale motivo si è provveduto alla stesura del presente progetto che prevede una spesa pari a LA SITUAZIONE ATTUALE L edificio sito in Via Galilei che ospita l'istituto Tecnico Industriale Statale ten. R.Righetti di Melfi, è composto da più corpi di fabbrica ed ha complessivamente una forma rettangolare con un ampio spazio interno destinato a verde anch esso di forma rettangolare. s t i c o

3 questo si sviluppa su tre livelli, piano terra, primo piano e secondo piano. La superficie occupata e di mq circa e la volumetria e di circa mc Al piano terra sono ubicati gli Uffici di Segreteria e di Presidenza, vari laboratori, la biblioteca, la palestra con annessi spogliatoi; al piano primo sono ubicate aule didattiche e laboratori; al piano secondo aule didattiche. La pavimentazione esistente si presenta abbastanza usurata per cui è necessario provvedere ad un intervento definitivo, quale quello della rimozione, secondo la normativa vigente sulla rimozione,trasporto e conferimento di materiali contenenti amianto 3. L'INTERVENTO Si è prevista la rimozione della pavimentazione esistente in vinil-amianto con la relativa inertizzazione sulle due facce, con prodotti conformi alla norme vigenti, il confezionamento delle lastre in balle avvolte in doppio foglio di polietilene e il conseguente accantonamento. Il trasporto del materiale a discarica autorizzata(2a o 2B)così confezionato, secondo le norme vigenti, avverrà tramite ditta autorizzata. Il conferimento in discarica completerà il processo di rimozione del pavimento. Successivamente alla bonifica sarà realizzata una pavimentazione in linoleum marmorizzato monostrato, in teli di spessore di mm2 4. FATTIBILITA' DELL'INTERVENTO 4.1 Inquadramento urbanistico Gli interventi troveranno ubicazione all'interno delle aree di pertinenza l'istituto Tecnico Industriale Statale ten. R.Righetti di Melfi, I suddetti suoli ricadono nell'area del vigente strumento urbanistico (RU) destinata AREE PER ATTREZZATURE DI SERVIZIO PUBBLICO (IG) A) aree per attrezzature scolastiche nelle quali è ammessa la costruzione di attrezzature ed edifici per l istruzione nonché dei relativi alloggi per la custodia ed il servizio, nel rispetto delle vigenti prescrizioni statali e regionali per tali costruzioni. 4.2 Prefattibilità urbanistica Gli interventi in questione non richiedono specifiche previsioni degli strumenti urbanistici generali ed attuativi, né contrastano con le norme edilizie ed igienico-sanitarie vigenti e con il Regolamento Edilizio del Comune di appartenenza. Pertanto essi sono realizzabili previa presentazione di SCIA (art. 49, comma 4-bis del decreto legge 31 maggio 2010, n.78, convertito dalla legge 30 luglio 2010, n.122).

4 4.3 Prefattibilità ambientale e archeologica Per quanto riguarda gli interventi da realizzare, consistenti nella rimozione e successiva realizzazione della pavimentazione interna del predetto edificio, essi non necessitano dell'acquisizione di pareri volti alla tutela dello stesso edificio scolastico e dell'area in cui esso ricade, nonché di verifiche archeologiche. Gli accertamenti in ordine agli eventuali vincoli di natura storica, artistica, archeologica, paesaggistica o di qualsiasi altra natura interferenti sulle aree interessati, hanno dato esito negativo. Pertanto, gli interventi proposti non interesseranno manufatti o aree vincolate o tutelate sotto il profilo storico-artistico e archeologico, nonché ambientale 4.4 Prefattibilità geologica Per gli interventi proposti non necessita la redazione di studi geologici. 4.5 Disponibilità aree Le opere da realizzare interesseranno immobili edilizi e relative aree di pertinenza di proprietà della Provincia di Potenza o in comodato d'uso della stessa ai sensi della L. 23/96. Pertanto la stessa Provincia è nella piena disponibilità delle aree di intervento. 4.6 Indirizzi per la redazione del progetto definitivo-esecutivo Per il presente intervento, su disposizioni impartite dal rup, si prevede la stesura di un progetto definitivo-esecutivo che approfondirà il progetto preliminare approvato tenendo conto anche delle indicazioni che emergeranno da eventuali ulteriori richieste della stazione appaltante. Il progetto definitivo-esecutivo approfondirà, inoltre, gli aspetti tecnico-realizzativi al fine di individuarne le soluzioni e definirne i relativi costi. Gli elaborati di tale progetto (scala 1:100 e 1:50, con particolari di dettaglio in scala opportuna) consentiranno l individuazione degli elementi ed i componenti da realizzare al fine di garantire l esecuzione dell opera a regola d arte e nel pieno rispetto delle soluzioni tecnico-architettoniche previste. A corredo degli elaborati grafici, il progetto esecutivo conterrà, così come previsto dalla vigente legislazione in materia di LL.PP. e dalle norme di sicurezza nei cantieri edili, una serie di elaborati tecnico-amministrativi che consentiranno l offerta economica da parte delle imprese in sede di gara d appalto e la gestione dell appalto stesso in fase di esecuzione dei lavori. 5. Aspetti economici e finanziari 5.1 Calcoli estimativi giustificativi della spesa Il calcolo estimativo giustificativo del costo della soluzione progettuale prescelta trova illustrazione nella allegata determinazione sommaria della spesa. Lavorazioni L importo di spesa relativo alle lavorazioni da eseguire e stato determinato applicando alle relative quantità stimate i prezzi unitari indicati dal vigente prezzario regionale di riferimento o,

5 per le lavorazioni non contemplate dal prezzario, con nuovi prezzi stabiliti in base ad apposita analisi dei costi. Costi per la sicurezza Per quanto riguarda, invece, la determinazione dei costi della sicurezza il vigente prezzario di riferimento regionale assolve alla duplice funzione di costituire strumento e metodo di calcolo per la stima dei costi della sicurezza che, come è noto, non sono soggetti a ribasso. I costi della sicurezza sono da considerarsi aggiuntivi all importo dei lavori. Tale costo costituisce l'onere per la sicurezza del cantiere, che non dovrà essere sottoposto a ribasso di gara, ai sensi dell art. 131, comma 3, del D.Lgs. 163/2006. Le stime dei suddetti costi costituiscono determinazione preliminare della spesa per la sicurezza che dettagliatamente verrà introdotta nello specifico allegato al progetto esecutivo. Quadro economico Il quadro economico dell intervento, anch'esso allegato alla presente relazione, prevede l'articolazione della spesa complessiva secondo quanto previsto dal DPR 207/2010. Finanziamento per la copertura della spesa Il costo complessivo dell intervento e di e il relativo finanziamento troverà eventualmente copertura dalla dotazione di cui alla D.G.R. n. 1040/2013. L importo totale dell appalto, desumibile dall allegato calcolo sommario della spesa e nel successivo quadro economico, è stimato in complessivi euro , di cui euro ,32 per lavori ed euro 8.215,67 quali costi per l attuazione della sicurezza del cantiere inclusi nei suddetti lavori, anch'essi stimati in relazione alla specifica entità, natura e tipologia del cantiere di cui alla presente soluzione progettuale. Le somme a disposizione di euro ,68, che concorreranno al complessivo costo progettuale dell intervento, sono indicate all allegato quadro economico. CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA Il calcolo sommario della spesa è stato effettuato redigendo un computo metrico-estimativo di massima con prezzi unitari ricavati dal prezzario della Regione Basilicata anno 2012 e dai listini ufficiali vigenti nell area interessata. Per quanto concerne invece le somme a disposizione della stazione appaltante esse sono state quantificate attraverso valutazioni di massima effettuate in sede di accertamenti preliminari a cura del responsabile del procedimento, così come previsto dalla legislazione vigente in materia di lavori pubblici. Si riportano di seguito le caratteristiche di massima delle opere previste in progetto. - Stima sommaria delle opere previste

6 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O D I M E N S I O N I I M P O R T I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE LAVORI A MISURA OPERE DI BONIFICA (SpCat 1) 1 Rimozione di pavimento in vinil-amianto compresa la Q inertizzazione sulle due facce con prodotti conformi alle norme vigenti, lo smontaggio il confezionamento delle lastre in balle avvolte in doppio foglio di polietilene e l'accantonamento piano terra ambienti: ,35 Parziale mq 1 504,35 piano primo ambienti: ,15 27 COMMITTENTE: Provincia di Potenza A R I P O R T A R E 2 737,50

7 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI D I M E N S I O N I I M P O R T I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O 2 737,50 Parziale mq 1 233,15 piuano secondo ambienti: ,68 Parziale mq 840,68 SOMMANO mq 3 578,18 23, ,63 2 Trasporto tramite ditta in discarica autorizzata (2A o 2B) di Q rifiuti specialicontenenti amianto, confezionati secondo quanto previsto dalle norme vigenti. Sv (mq 3.578,18*kg/mq 5.500)= kg ,99 Sv ( kg ,99 / kg 100= q.li 196,80 Sv ( q.li 196,80*km 120) = , ,00 SOMMANO ql/km ,00 0, ,96 3 Conferimento in discarica autorizzata (2A o 2B) di rifiuti Q speciali contenentiamianto, confezionati secondo quanto previsto dalle norme vigenti. Sv (mq 3.578,18*kg/mq 5.500)= kg , , ,99 SOMMANO ql ,99 0, ,40 OPERE EDILI (SpCat 2) 4 Rasatura di sottofondi cementizi per pavimentazioni interne B ed esterne con prodotto a rapido indurimento di classe P2 (classificazione UPEC), premiscelato in polvere, da impastare... edia a compressione pari a 18 N/mmq, compreso ogni onere e magistero per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte. Vedi voce n 1 [mq ] 3 578,18 SOMMANO mq/mm 3 578,18 2, ,36 5 Pavimento in linoleum marmorizzato monostrato, composto B da una mescolanza omogenea di olio di lino ossidato, resine naturali, farina di legno e sughero, pigmenti colorati, il tutto... llo stesso colore, e ogni altro onere e magistero per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte: teli spessore 2 mm Vedi voce n 1 [mq ] 3 578,18 SOMMANO mq 3 578,18 53, ,30 6 Zoccolino battiscopa in PVC di qualsiasi colore, posto in B opera con idoneo collante, compreso tagli a misura, sfridi, pulizia, e ogni altro onere e magistero per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte: altezza 8 cm COMMITTENTE: Provincia di Potenza A R I P O R T A R E ,65

8 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI D I M E N S I O N I I M P O R T I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O ,65 -piano terra 1 060,00 -piano primo 828,00 -piano secondo 592,00 -a detrarre vuoti -500,00 Sommano positivi ml 2 480,00 Sommano negativi ml -500,00 SOMMANO ml 1 980,00 5, ,00 ONERI PER LA SICUREZZA (SpCat 3) 7 Recinzione provvisionale modulare a pannelli ciechi in legno S e metallo per aree urbane a basso impatto, predisposte ad allestimenti pubblicitari o disegni da arredo urbano, con irr... setti di collegamento ed elementi cernierati per modulo porta e terminali. Fornitura con moduli di altezza pari a m 2,00 -impianto cantiere *(par.ug.=(61,00+30,00)) 91,00 2, ,00 SOMMANO mq 182,00 23, ,10 8 Ponteggio completo in opera con mantovane, basette, supporti S agganci, tavolato, fermapiede, schermature e modulo scala, realizzato con l'impego di telai ad H manicotti spinottati,... trasporto sul posto, montaggio e smontaggio ad opera ultimata.fino ad un'altezza di metri 20. Per il 1 mese o frazione -prospetto laterale dx 17,00 12, ,80 SOMMANO mq 210,80 13, ,55 9 Ponteggio completo in opera con mantovane, basette, supporti S agganci, tavolato, fermapiede, schermature e modulo scala, realizzato con l'impego di telai ad H manicotti spinottati,... sul posto, montaggio e smontaggio ad opera ultimata.fino ad un'altezza di metri 20. Per ogni mese o frazione dopo il 1. Vedi voce n 8 [mq ] 3,00 632,40 per 3 mesi SOMMANO mq/30g 632,40 0,54 341,50 10 Cartelli di divieto, conformi al Dlgs 493/96, attuazione della S direttiva 92/58 CEE e simbologia a norme UNI in lameria di alluminio, con pellicola adesiva rifrangente grandangolare. Sfondo bianco 333x333 mm visibilità 12 m -cartellonistica per 3 mesi 3,00 3,00 9,00 SOMMANO cad 9,00 11,02 99,18 11 Cartelli di pericolo, conformi al Dlgs 493/96, attuazione della S direttiva 92/58 CEE e simbologia a norme UNI in lameria di alluminio, con pellicola adesiva rifrangente grandagolare: Sfondo giallo triangolare con lato da 580 mm visibilità 16 m - cartellonistica per 3 mesi 3,00 3,00 9,00 SOMMANO cad 9,00 15,54 139,86 12 Cartelli di obbligo, conformi al Dlgs 493/96, attuazione della S direttiva 92/58 CEE e simbologia a norme UNI in lamiera di alluminio, con pellicola adesiva rifrangente grandangolare: Sfondo bianco 333x333 mm visibiltà 12 m - cartellonistica per 3 mesi 3,00 3,00 9,00 COMMITTENTE: Provincia di Potenza A R I P O R T A R E 9, ,84

9 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI D I M E N S I O N I I M P O R T I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O 9, ,84 SOMMANO cad 9,00 11,02 99,18 13 Cartelli per indicazioni salvataggio, conformi al Dlgs 493/96, S attuazione della direttiva 92/58 CEE e simbologia a norme UNI in lameria di alluminio, con pellicola adesiva rifrangente grandangolare: Sfondo bianco 400x400 mm visibilità 16 m - cartellonistica per 3 mesi 3,00 3,00 9,00 SOMMANO cad 9,00 13,85 124,65 14 Dispositivi per la prevenzione da cadute, dotati di marchio di S conformità CE aisensi del DLgs Imbracatura con cintura di posizionamento e attacco dorsale e sternale. SOMMANO cad/30g 12,00 8,91 106,92 15 Dispositivi per la protezione del capo, dotati di marchio di S conformità CE ai sensi del DLgs , con fasce antisudore e dispositivi laterali per l'inserimento delle cuffie antirumore e delle visiere. In PHED dielettrico peso pari a 370 g bardatura tessile. SOMMANO cad/30g 12,00 0,50 6,00 16 Dispositivi per la protezione del volto, dotati di marchio di S conformità CE ai sensi del DLgs 475/92, con visiera ribaltabile, resistente agli urti ed alle abrasioni.conformi alle norme EN 166. Visiera per elmetto con attacchi universali. SOMMANO cad/30g 12,00 1,21 14,52 17 Dispositivi per la protezione degli occhi, dotati di marchio di S conformità CE ai sensi del DLgs , con stanghette regolabili, lenti in policarbonato antiurto ed antigraffio, ripari laterali e sopraciliari. Occhiali avvolgenti, astine regolabili, EN classe ottica 1. SOMMANO cad/30g 12,00 0,76 9,12 18 Dispositivi per la protezione dell'udito, dotati di marchio di S conformità CE ai sensidel DLgs , costruiti secondo norma UNI EN 352. Inserti auricolari monouso stampati SNR 27 db a coppia. SOMMANO cad/30g 12,00 0,06 0,72 19 Dispositivi per la protezione delle vie respiratorie, dotati di S marchio di conformità CE ai sensi del DLgs , costruiti secondo norma UNI EN 149, con linguetta stringi naso e bardatura nucale. Facciale filtrante per polveri solide anche nocive classe FFP2S. SOMMANO cad/30g 12,00 0,89 10,68 20 Dispositivi per la protezione delle mani, dotati di marchio di S conformità CE ai sensi del DLgs Crosta semplice COMMITTENTE: Provincia di Potenza A R I P O R T A R E ,63

10 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI D I M E N S I O N I I M P O R T I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O ,63 EN SOMMANO cad/30g 12,00 1,72 20,64 21 Dispositivi per la protezione dei piedi, dotati di marchio di S conformità CE ai sensi del DLgs Scarpa bassa di sicurezza EN 345 S1P. SOMMANO cad/30g 12,00 5,07 60,84 22 Indumenti per la protezione del corpo, dotati di marchio di S conformità CE ai sensi del DLgs Tuta integrale in cotone con cerniera EN 340. SOMMANO cad/30g 12,00 3,21 38,52 23 Specialità medicinali conforme al DM n 388 per S interventi di pronto soccorso su luogo di lavoro. Valigetta per cantieri mobili fino a 6 addetti. - Valigetta medica 3,00 1,00 3,00 SOMMANO cad/30g 3,00 3,23 9,69 Parziale LAVORI A MISURA euro ,32 COMMITTENTE: Provincia di Potenza T O T A L E euro ,32 A R I P O R T A R E

11 Quadro economico I.T.I.S. e I.P.I.A.S. di Melfi Importi 1) Lavori a misura ,32 2) Lavori a corpo 0,00 3) Lavori in economia 0,00 IMPORTO DEI LAVORI A BASE DI GARA (1+2+3) ,32 di cui: 4) Oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d asta 8.215,67 IMPORTO DEI LAVORI SOGGETTI A RIBASSO ( ) ,65 A TOTALE LAVORI ,32 B SOMME A DISPOSIZIONE DELLA STAZIONE APPALTANTE PER: 1. Lavori in economia, previsti in progetto ed esclusi dall appalto, ivi inclusi i rimborsi previa fattura 2. Allacciamenti ai pubblici servizi 0,00 3. Imprevisti 7.500,00 4. Acquisizione di aree o immobili e pertinenti indennizzi 0,00 5. Espropriazioni di aree o immobili e pertinenti indennizzi 0,00 6. Accantonamento di cui all art. 133, commi 3 e 4, del codice (adeguamento dei prezzi) 0,00 7. Spese per pubblicità e, ove previsto, per opere artistiche 0,00 8. Spese di cui agli articoli 90, comma 5, e 92, comma 7-bis del codice 351,97 9. Spese connesse all attuazione e gestione dell appalto, di cui: a) Rilievi, accertamenti e indagini comprese eventuali prove di laboratorio per materiali (spese per accertamenti di laboratorio), di cui all articolo 16, co.1, lett. b) p. 11 del dpr 207/2010 0,00 b) Spese tecniche relative alla progettazione, alle necessarie attività preliminari, al coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, alle conferenze di servizi, alla direzione lavori e al coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, all assistenza giornaliera e contabilità, liquidazione ed assistenza ai collaudi 6.000,00 c) Importo relativo all incentivo di cui all articolo 92, comma 5, del codice, nella misura corrispondente alle prestazioni che dovranno essere svolte dal personale dipendente d) Spese per attività tecnico amministrativa connesse alla progettazione, di supporto al responsabile del procedimento, e di verifi ca e validazione 0, ,47 e) Eventuali spese per commissioni giudicatrici 0,00 f) Verifi che tecniche previste dal capitolato speciale di appalto, incluse le spese per le verifi che ordinate dal direttore dei lavori di cui all articolo 148, co. 4, del dpr 207/ ,00 g) Spese per collaudi (collaudo tecnico amministrativo, collaudo statico ed altri eventuali collaudi specialistici) h) I.V.A. sulle spese connesse all attuazione e gestione dell appalto (b+g) (21%) 1.260,00 Totale Spese connesse all attuazione e gestione dell appalto (a+b+c+d+e+f+g+h) 0, , I.V.A. sui lavori (10%) , I.V.A. sulle altre voci delle somme a disposizione della stazione appaltante 1.648, Eventuali altre imposte e contributi dovuti per legge 225,00 Totale Somme a disposizione (somma da 1 a 12) ,68 COSTO COMPLESSIVO PROGETTO (A+B) ,00

12 E L A B O R A T I G R A F I C I

13

14

15

16

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA Comune di SCAFATI Provincia di SALERNO pag. 1 STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA OGGETTO: COMMITTENTE: RIQUALIFICAZIONE DELL'EDIFICIO PUBBLICO SCOLASTICO IN VIA MARTIRI D'UNGHERIA, DESTINATO A SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

OGGETTO PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO. (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Allegato C: Stima dei costi della sicurezza

OGGETTO PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO. (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Allegato C: Stima dei costi della sicurezza OGGETTO PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Allegato C: Stima dei costi della sicurezza pag. 2 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 Recinzione provvisionale

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Reggio Calabria Provincia di Reggio Calabria

COMPUTO METRICO. Comune di Reggio Calabria Provincia di Reggio Calabria Comune di Reggio Calabria Provincia di Reggio Calabria pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Lavori di installazione di n. 6 impianti ascensore negli immobili ubicati in Reggio Calabria, viale Europa n. 49 e

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato 16

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI. COSTI SICUREZZA (diretti) (SpCat 2)

DESIGNAZIONE DEI LAVORI. COSTI SICUREZZA (diretti) (SpCat 2) pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA COSTI SICUREZZA (diretti) (SpCat 2) 1 Incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi svolto direttamente dal Datore di OA.02.0001 Lavoro

Dettagli

Amministrazione Provinciale di Catanzaro Piazza Rossi,1-88100 Catanzaro

Amministrazione Provinciale di Catanzaro Piazza Rossi,1-88100 Catanzaro \ Amministrazione Provinciale di Catanzaro Piazza Rossi,1-88100 Catanzaro PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE ISTITUTO SCOLASTICO OGGETTO D INTERVENTO LICEO SCIENTIFICO L. SICILIANI - CATANZARO CODICE MECCANOGRAFICO:

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O Num.Ord. DESIGNAZIONE DEI LAVORI D I M E N S I O N I I M P O R T I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Recinzione provvisionale di cantiere di altezza

Dettagli

1. Relazione Tecnica Illustrativa

1. Relazione Tecnica Illustrativa Comune di TRIVIGNO Provincia di POTENZA Ufficio Tecnico Oggetto: P.O. FESR BASILCATA 2007/2013 - ASSE VI "Inclusione sociale" - Piani di Offerta Integrati di Servizi (P.O.I.S.) - Lavori di "Completamento

Dettagli

E.SI.04 STIMA COSTI SICUREZZA INDIRETTI

E.SI.04 STIMA COSTI SICUREZZA INDIRETTI E.SI.04 Categoria: Titolo: SICUREZZA STIMA COSTI SICUREZZA INDIRETTI data: gennaio 2041 scala: --- ALLEGATO C Comune di Villa di Briano Provincia di CE STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA (TESTATA_COSTI_SICUREZ)

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O R I P O R T O pag. 2 LAVORI A CORPO Protezione (SpCat 1) 1 / 1 Dispositivi di protezione individuale, dotati di 005 marchio di conformita' CE ai sensi del DLgs 475/92: 01/07/2010 Occhiali di sicurezza

Dettagli

per ogni mese o frazione oltre i 30 giorni mq. 970,00 0,90 873,00

per ogni mese o frazione oltre i 30 giorni mq. 970,00 0,90 873,00 1 CCIAA MI A 2.4.528 Stesura del Piano di Lavoro e sua presentazione all'organo di controllo cad. 1,00 1.000,00 1.000,00 2 CCIAA MI A 2.2.56 a Nolo di ponteggi a cavalletti di facciata completo in opera,

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA Lavori di PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE AREE DESTINATE A VERDE PUBBLICO, DEGLI SPAZI PUBBLICI E DI COLLEGAMENTO ED IL MIGLIORAMENTO DELLA SICUREZZA STREADALE DELL'AREA

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena

COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena SCUOLA PRIMARIA in via aldo moro a poggibonsi DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONE RUP: Arch. Adriano Bartoli 1. DESCRIZIONE

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Urbanistica Rigenerazione Urbana DIRETTORE CARLETTI arch. RUGGERO Numero di registro Data dell'atto 723 14/05/2015 Oggetto : Approvazione in linea tecnica

Dettagli

n. 1,00 x 861,28=... 861,28

n. 1,00 x 861,28=... 861,28 S.02.10.30 Passerella per attraversamenti di scavi o spazi affaccianti sul vuoto fornite di parapetti su entrambi i lati, in conformità alla normativa vigente. Montaggio e nolo per il 1 mese. Pedonale

Dettagli

Interventi di manutenzione straordinaria Strade Provinciali

Interventi di manutenzione straordinaria Strade Provinciali Provincia dell Ogliastra via Pietro Pistis - 08045 LANUSEI tel. 0782 473600 fax 0782 41053 Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013) Servizio Viabilità Trasporti Infrastrutture via Mameli 08048 TORTOLÌ

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O pag. 2 LAVORI A MISURA DPI (SpCat 1) 1 / 9 Dispositivi per la protezione degli occhi, dotati di M1.139.b marchio di conformità CE ai sensi del D.Lgs. 10/ 1997, con stanghette regolabili,

Dettagli

COMPUTO METRICO ONERI PER LA SICUREZZA

COMPUTO METRICO ONERI PER LA SICUREZZA Comune di Civitavecchia Provincia di Roma pag. 1 COMPUTO METRICO ONERI PER LA SICUREZZA OGGETTO: ONERI DELLA SICUREZZA - Adeguamento e ristrutturazione Cimitero Monumentale di Aurelia Nord - Ristrutturazione

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI 1 Stesura del Piano di Lavoro e sua presentazione all'organo di controllo EURO MILLE/00 cad. 1.000,00 2 Nolo di ponteggi a cavalletti di facciata completo in opera, compresi trasporti montaggio e smontaggio,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE del 01/03/2016 n. 27

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE del 01/03/2016 n. 27 VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE del 01/03/2016 n. 27 Oggetto: Sistemazione di Via di Castelpulci. I stralcio. Approvazione Progetto definitivo esecutivo in linea tecnica COPIA L'anno duemilasedici

Dettagli

SIC3 COMUNE DI AVERSA PROGETTO DEFINITIVO

SIC3 COMUNE DI AVERSA PROGETTO DEFINITIVO P.I.U. EUROPA Operazione cofinanziata dal POR FESR Campania 2007/2013 Asse VI Obiettivo Operativo 6.1- Città Medie COMUNE DI AVERSA Ampliamento della Zona a Traffico Limitato (ZTL) e punti di snodo del

Dettagli

COMUNE DI FAENZA PROVINCIA DI RAVENNA

COMUNE DI FAENZA PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FAENZA PROVINCIA DI RAVENNA PROGRAMMA PROVINCIALE RAVENNA GREEN ENERGY PROGETTO PRELIMINARE VALORIZZAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI (2) ENERGIA DAI TETTI DI EDIFICI PUBBLICI Il responsabile per

Dettagli

COMUNE DI BARANZATE (Provincia di Milano)

COMUNE DI BARANZATE (Provincia di Milano) PROGETTO: LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA ED ADEGUAMENTO NORMATIVO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO GALILEO GALILEI - OBIETTIVO IGIENE E SALUBRITA' - OBIETTIVO SICUREZZA ED AGIBILITA' - OBIETTIVO

Dettagli

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI-PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI-PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNALE COMUNE DI CANICATTINI BAGNI-PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNALE OGGETTO: COSTRUZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ASSERVITI AD IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE LOCAZIONE FINANZIARIA. PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 13 Prot. 3731/2014 adottata nella seduta del 5 febbraio 2014

PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 13 Prot. 3731/2014 adottata nella seduta del 5 febbraio 2014 PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 13 Prot. 3731/2014 adottata nella seduta del 5 febbraio 2014 alla quale partecipano i Signori: GHERGHETTA Enrico Presidente P ČERNIC

Dettagli

FASI DELLA PROGETTAZIONE Preliminare Definitiva - Esecutiva

FASI DELLA PROGETTAZIONE Preliminare Definitiva - Esecutiva Università di Padova a.a. 2009-2010 FASI DELLA PROGETTAZIONE Preliminare Definitiva - Esecutiva Lezione 4/11/2009 Corso di Progetto Ambiente Viviana Salieri NORMATIVA LAVORI PUBBLICI LEGGE QUADRO in materia

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Recinzione provvisionale di cantiere di altezza non inferiore a 2 m con Nr. 8744 sostegni in paletti di legno o tubi da ponteggio, completa delle M1.051.c necessarie

Dettagli

PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE COMPATTA (art. 256 - D. Lgs. 81/2008)

PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE COMPATTA (art. 256 - D. Lgs. 81/2008) Timbro/Carta intestata della Ditta All Azienda ASL AL.. SPRESAL Dipartimento di Prevenzione Via Venezia 6 15121 Alessandria PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE COMPATTA

Dettagli

LANCIANO - CH - IL PROGETTISTA Dott Ing. Antonio Giancristofaro STUDIO D'INGEGNERIA CIVILE COMUNE :: LAVORI : ALLEGATO 16 TAVOLA 00.

LANCIANO - CH - IL PROGETTISTA Dott Ing. Antonio Giancristofaro STUDIO D'INGEGNERIA CIVILE COMUNE :: LAVORI : ALLEGATO 16 TAVOLA 00. STUDIO D'INGEGNERIA CIVILE GIANCRISTOFARO ANTONIO - Ingegnere Via Luigi de Crecchio, 61-66034 LANCIANO (CH) - ITALIA Tel/ Fax +39-872-715345 - E-mail mail@giancristofaro.it COMUNE :: LAVORI : LANCIANO

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Salerno Provincia di Salerno

COMPUTO METRICO. Comune di Salerno Provincia di Salerno Comune di Salerno Provincia di Salerno pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: FORNITURA E POSA IN OPERA DI PALME (aracaceae) DELLA SPECIE Washingtonia Robusta ED ALTRE ESSENZE DI COMPLETAMENTO DELLA SIEPE SPARTITRAFFICO

Dettagli

Città di Minerbio Provincia di Bologna

Città di Minerbio Provincia di Bologna Città di Minerbio Provincia di Bologna 2 SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO C O P I A Determinazione n. 36 del 13/04/2013 Oggetto: LAVORI DI RISANAMENTO E MIGLIORAMENTO STRUTTURALE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MESSINA. Area Servizi Tecnici. - Polo Annunziata - EDIFICI UNIVERSITARI PROGETTO ESECUTIVO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MESSINA. Area Servizi Tecnici. - Polo Annunziata - EDIFICI UNIVERSITARI PROGETTO ESECUTIVO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MESSINA Area Servizi Tecnici - Polo Annunziata - EDIFICI UNIVERSITARI PROGETTO ESECUTIVO SMALTIMENTO GAS ESTINGUENTI A BASE DI CFC E HCFC PROGETTISTA geom. Giuseppe De Leo TIMBRI

Dettagli

0 SOMMARIO... 2. 2 PROGETTO DELLA SOLUZIONE SELEZIONATA... 4 2.1 Descrizione della soluzione selezionata... 4 2.2 Fattibilità dell'intervento...

0 SOMMARIO... 2. 2 PROGETTO DELLA SOLUZIONE SELEZIONATA... 4 2.1 Descrizione della soluzione selezionata... 4 2.2 Fattibilità dell'intervento... INDICE 0 SOMMARIO... 2 FINALITÀ DELL'INTERVENTO E SCELTA DELLE ALTERNATIVE PROGETTUALI:... 3. Descrizione delle motivazioni giustificative della necessità dell'intervento e delle finalità che si prefigge

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO -----------------------

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- Verbale n. 5 Adunanza 3 febbraio 2009 OGGETTO: I.I.S. CURIE, GRUGLIASCO (TO) SEZIONE STACCATA DI COL- LEGNO. RISTRUTTURAZIONE DELLA VILLA N. 6. APPROVAZIONE

Dettagli

COMUNE DI LATERINA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO FOTOVOLTAICO ASSERVITO ALL IMMOBILE PALESTRA COMUNALE DI PROPRIETA DEL COMUNE DI LATERINA:

COMUNE DI LATERINA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO FOTOVOLTAICO ASSERVITO ALL IMMOBILE PALESTRA COMUNALE DI PROPRIETA DEL COMUNE DI LATERINA: COMUNE DI LATERINA Via Trento, 21 52020 - LATERINA (AR) Tel. +39 0575 88011 - Fax. +39 0575 894626 e-mail: comune@comune.laterina.ar.it PEC: comune.laterina@postacert.toscana.it REALIZZAZIONE DI IMPIANTO

Dettagli

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 731 Data: 29-09-2011

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 731 Data: 29-09-2011 Comune di Lecco Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 N. 731-2011 Reg. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 731 Data: 29-09-2011 SETTORE : LAVORI PUBBLICI E

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE INDICE A. INDICAZIONE DELLE NECESSITÀ FUNZIONALI, DEI REQUISITI E DELLE SPECIFICHE PRESTAZIONI CHE DEVONO ESSERE PRESENTI NELL INTERVENTO IN MODO CHE RISPONDA

Dettagli

- SI - NO precede. b) Elaborati e adempimenti specifici e ulteriori da predisporre (compresi nei corrispettivi): - SI - NO 3/5

- SI - NO precede. b) Elaborati e adempimenti specifici e ulteriori da predisporre (compresi nei corrispettivi): - SI - NO 3/5 Allegato «A»: distinta delle prestazioni oggetto dell incarico e dei corrispettivi A.1 Fase di progettazione ATTIVITA DI SUPPORTO RILIEVI PRELIMINARE DEFINITIVA ESECUTIVA Attività di supporto in fase di

Dettagli

QUADRO ECONOMICO COMPLESSIVO DA FINANZIARE (on line)

QUADRO ECONOMICO COMPLESSIVO DA FINANZIARE (on line) QUADRO ECONOMICO COMPLESSIVO DA FINANZIARE (on line) importo in euro N. Voce Avviso Pubblico Dettaglio da inserire a sistema A.1 Importo lavori 160.885,61 A.2 Per oneri sicurezza e costo manodopera non

Dettagli

OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE

OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE CHIOSCO VILLASANTA (ALLEGATO 1) PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE TECNICA / ILLUSTRATIVA 1 INDICE 1. CENNI STORICI pag. 3 2. ANALISI DELLO STATO DI FATTO pag. 3 3. QUADRO

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

STIMA INCIDENZA MANODOPERA

STIMA INCIDENZA MANODOPERA Comune di Valdagno Provincia di Vicenza pag. 1 STIMA INCIDENZA MANODOPERA OGGETTO: Sostituzione pavimentazione interna al piano terra presso scuola dell'infanzia "Don Minzoni" in via Ottone Menato COMMITTENTE:

Dettagli

QUADRO ECONOMICO 53.927,88 112.412,73 A.II TOTALE ONERI SICUREZZA NON SOGGETTI A RIBASSO

QUADRO ECONOMICO 53.927,88 112.412,73 A.II TOTALE ONERI SICUREZZA NON SOGGETTI A RIBASSO QUADRO ECONOMICO A-LAVORI A.I TOTALE IMPORTO LAVORI + SICUREZZA 4.825.078,93 Di cui oneri diretti della sicurezza (All. al computo sommario della spesa) Di cui oneri speciali della sicurezza (All. al computo

Dettagli

Compreso trasporto, montaggio e smontaggio e preparazione della base in cls armata di appoggio.

Compreso trasporto, montaggio e smontaggio e preparazione della base in cls armata di appoggio. ORG: ORGANIZZAZIONE DI CANTIERE ORG.002 DELIMITAZIONI VARIE 1 ORG.001010 Recinzione di cantiere alta cm 200, eseguita ferri tondi infissi in basi cemento, rete metallica elettrosaldata e rete di plastica

Dettagli

Comune di Carpineto Romano

Comune di Carpineto Romano Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 130 del 12/09/2013 OGGETTO: Lavori per la messa in sicurezza, ammodernamento degli impianti, ristrutturazione

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI QUARTO

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI QUARTO SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI QUARTO DOCUMENTRO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (ART. 26, COMMA 3, D.LGS. N. 81/2008) STAZIONE APPALTANTE: Comune di

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO INFRASTRUTTURE, OPERE PUBBLICHE E TRASPORTI IL DIRIGENTE GENERALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO INFRASTRUTTURE, OPERE PUBBLICHE E TRASPORTI IL DIRIGENTE GENERALE DISCIPLINA DEI REQUISITI E DELLE PROCEDURE DI ACCESSO AI FINANZIAMENTI E MODALITA DI RIMBORSO DELLE SOMME ANTICIPATE Fondo rotativo per la progettazione a favore degli Enti Pubblici della Regione Basilicata

Dettagli

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag.

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag. 1.0.0. PREMESSA pag. 2 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5 5.0.0. ALLEGATI pag. 6 1 di 6 1.0.0. PREMESSA L'Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano

Dettagli

Con Deliberazione di Giunta Comunale n 118 del 26/ 03/2013 e stato approvato il progetto definitivo dell opera in oggetto.

Con Deliberazione di Giunta Comunale n 118 del 26/ 03/2013 e stato approvato il progetto definitivo dell opera in oggetto. Note introduttive Il presente documento fa proprie le indicazioni di cui all Art. 34. Relazione generale del progetto esecutivo del d.p.r. 5 ottobre 2010, n. 207: 1. La relazione generale del progetto

Dettagli

AREA DEI SERVIZI TECNOLOGICI E PIANIFICAZIONE. Lavori di manutenzione del canale navigabile della laguna di Sant Antioco.

AREA DEI SERVIZI TECNOLOGICI E PIANIFICAZIONE. Lavori di manutenzione del canale navigabile della laguna di Sant Antioco. Allegato A alla Delibera n. 63 del 20.11.2015 Lavori di manutenzione del canale navigabile della laguna di Sant Antioco. Approvazione del Progetto definitivo. (Recepimento delle prescrizioni del Decreto

Dettagli

LA CONTABILITA' LAVORI

LA CONTABILITA' LAVORI LA CONTABILITA' LAVORI Prof. Domenico Natale 1 Finalità Scopo della contabilità lavori è quello di definire: nel momento del progetto l importo preventivo dell opera fase progettuale preventiva a lavoro

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS pag. 1 R I P O R T O LAVORI A MISURA COSTI SICUREZZA (speciali) (SpCat 1) 1 / 9 Coni in gomma con rifrangenza di classe 2 (in osservanza del Rgolamento di D.0014.0002. attuazione

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA ALLEGATO "C" Comune di PLATANIA Provincia di CATANZARO STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: REALIZZAZIONE

Dettagli

Linee guida per il calcolo dei costi della sicurezza necessari per la eliminazione delle interferenze

Linee guida per il calcolo dei costi della sicurezza necessari per la eliminazione delle interferenze ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Linee guida per il calcolo dei costi della sicurezza necessari per la eliminazione delle interferenze documento ad uso interno all istituto a cura di Marta Dalla Vecchia

Dettagli

COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Con l'assistenza del SEGRETARIO COMUNALE Giorgio Sogos.

COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Con l'assistenza del SEGRETARIO COMUNALE Giorgio Sogos. COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 55 Data 21.03.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO DEI LAVORI DI "INTERVENTI DI MESSA A NORMA

Dettagli

COMPUTO ESTIMATIVO. Comune di EMPOLI Provincia di FIRENZE

COMPUTO ESTIMATIVO. Comune di EMPOLI Provincia di FIRENZE Comune di EMPOLI Provincia di FIRENZE pag. 1 COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: COMMITTENTE: STRADA DI COLLEGAMENTO TRA IL NUOVO SVINCOLO DELLA SGC FI-PI-LI EMPOLI SANTA MARIA E LA ZONA ARTIGIANALE DI CARRAIA

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA Comune di TORRALBA Provincia di Sassari L.R. N 21/2000 ART. 18 OPERE DI INFRASTRUTTURAZIONE RURALE OGGETTO: LAVORI DI MANUUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE RURALI DI FUNTANA MAJORE E PIANU DE FRAIGAS COMMITTENTE:

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CATANIA. Seminario per candidati agli esami di abilitazione alla professione di ingegnere LAVORI PUBBLICI

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CATANIA. Seminario per candidati agli esami di abilitazione alla professione di ingegnere LAVORI PUBBLICI ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CATANIA Seminario per candidati agli esami di abilitazione alla professione di ingegnere LAVORI PUBBLICI Progetto, approvazione, affidamento dott. ing. Orazio

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA DELIBERA N. 1702 23 FEBBRAIO 2005 DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI P.P.C. DI VICENZA ATTO DI INDIRIZZO

Dettagli

COMPLESSO INCUBATORE INDUSTRIALE

COMPLESSO INCUBATORE INDUSTRIALE NR. DESCRIZIONE Oneri di sicurezza aggiuntivi alle forniture previste per il ", CENTRO DI ECCELLENZA, LABORATORIO PESANTE" a compenso della specifica disposizione del cantiere, dell'attuazione di tutte

Dettagli

Protocollo Generale n. PG-2015-59494 del 11/06/2015. Proposta n.:p05.2.0.0-2015-242

Protocollo Generale n. PG-2015-59494 del 11/06/2015. Proposta n.:p05.2.0.0-2015-242 SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO NM/nm Determinazione n. DD-2015-974 esecutiva dal 17/06/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-59494 del 11/06/2015

Dettagli

DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE UNICO N. 182 DEL 31 LUGLIO 2015 SOVRAPPASSO PEDONALE AL KM 9+200 DELLA SR 3 VIA FLAMINIA L'AMMINISTRATORE UNICO

DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE UNICO N. 182 DEL 31 LUGLIO 2015 SOVRAPPASSO PEDONALE AL KM 9+200 DELLA SR 3 VIA FLAMINIA L'AMMINISTRATORE UNICO DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE UNICO N. 182 DEL 31 LUGLIO 2015 OGGETTO: INTERVENTO URGENTE PER IL COMPLETAMENTO DEL SOVRAPPASSO PEDONALE AL KM 9+200 DELLA SR 3 VIA FLAMINIA L'AMMINISTRATORE UNICO PREMESSO

Dettagli

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o.

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o. P OPERE PROVVISIONALI P.01 RECINZIONI P.01.10 RECINZIONI PROVVISIONALI P.01.10.10 Recinzione provvisionale di cantiere di altezza non inferiore a 2.00 m con sostegni in paletti di legno o tubi da ponteggio,

Dettagli

P R O V I N C I A D I B A R I

P R O V I N C I A D I B A R I P R O V I N C I A D I B A R I SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E TERRITORIO VIA CASTROMEDIANO, 130-70125 - BARI TEL. 080 5412841 - FAX 080 5412872 COLLEGAMENTO DELLE SS.PP. 27 E 201 ALLA S.S. 96 NEI PRESSI DELL

Dettagli

ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI ARBUS

ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI ARBUS ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI ARBUS PROGETTO ESECUTIVO TITOLO Relazione tecnica Genio Civile Settore edilizia

Dettagli

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80 COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80 (TRATTO CHE INCROCIA VIA BRACCIANO E VIA CHIESETTA DELLE GRAZIE) PROGETTO ESECUTIVO ALL. C.04 22 S..0.

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E INTERNE GESTITE DALLA SOCIETA AREA MEDIO SABATO

LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E INTERNE GESTITE DALLA SOCIETA AREA MEDIO SABATO Alto Calore Ser vizi s.p.a. Corso Europa, 41 83100 Avellino http://www.altocalore.it 0825/7941-0825/31105 - info@altocalore.it Oggetto: LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E PRONTO INTERVENTO DELLE RETI IDRICHE

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE OGGETTO DI VARIANTE...

DESCRIZIONE DELLE OPERE OGGETTO DI VARIANTE... SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE OGGETTO DI VARIANTE... 4 3. LAVORAZIONI, ANALISI DEI RISCHI, MODALITÀ ESECUTIVE, PIANIFICAZIONE... 5 4. STIMA DEI COSTI PER LA SICUREZZA... 6 1. PREMESSA

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA ALLEGATO "C" Comune di Novara Provincia di NO STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Opere di rifacimento

Dettagli

Integrazione al Titolo III del Regolamento di Igiene

Integrazione al Titolo III del Regolamento di Igiene Allegato alla Delibera n. 850 del 17.12.2004 Integrazione al Titolo III del Regolamento di Igiene Articolo 3.2.11: Disposizioni concernenti la prevenzione dei rischi di caduta dall alto Le seguenti disposizioni

Dettagli

SUD OVEST ENGINEERING S.r.l. - Viale Marconi 87, 09131 Cagliari 1

SUD OVEST ENGINEERING S.r.l. - Viale Marconi 87, 09131 Cagliari 1 INDICE PREMESSA... 1 STATO DI FATTO DEI LUOGHI E DELLE OPERE... 1 DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA STATO DI FATTO... 2 RISPONDENZA DEL PROGETTO ESECUTIVO RISPETTO AI PRECEDENTI LIVELLI DI PROGETTAZIONE... 4

Dettagli

AMIANTO: Rimozione amianto - Presentazione piano di lavoro ex art. 59 DUODECIES D.Lgs. 626/94

AMIANTO: Rimozione amianto - Presentazione piano di lavoro ex art. 59 DUODECIES D.Lgs. 626/94 A cosa serve A quale ufficio va inviato Chi deve redigere il piano Quando si deve presentare In quali casi Documentazione da presentare Modalità Cosa fa lo SPISAL Tempi medi di attesa AMIANTO: Rimozione

Dettagli

CALCOLO COMPETENZE DA PORRE A BASE DI GARA

CALCOLO COMPETENZE DA PORRE A BASE DI GARA CALCOLO COMPETENZE DA PORRE A BASE DI GARA QUADRO ECONOMICO opera complessiva A1) Importo presunto lavori A CORPO posti a base d'asta 4 980 000,00 di cui per oneri sulla sicurezza non soggetti a ribasso

Dettagli

Comune di Savigliano Provincia di Cuneo COMPUTO ESTIMATIVO. progetto muro di recinzione per impianti sportivi. Amministrazione comunale di Savigliano

Comune di Savigliano Provincia di Cuneo COMPUTO ESTIMATIVO. progetto muro di recinzione per impianti sportivi. Amministrazione comunale di Savigliano Comune di Savigliano Provincia di Cuneo pag. 1 COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: progetto muro di recinzione per impianti sportivi COMMITTENTE: Amministrazione comunale di Savigliano Savigliano, 04/12/2013 IL

Dettagli

Giunta Regionale della Campania 93 25/10/2013 7 0 2 0

Giunta Regionale della Campania 93 25/10/2013 7 0 2 0 DECRETO DIRIGENZIALE AREA GENERALE DI COORDINAMENTO A.G.C. 7 Gestione e Formazione del Personale, Org.ne e Metodo COORDINATORE DIRIGENTE SETTORE Dr. Marchiello Antonio DECRETO N DEL A.G.C. SETTORE SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Capitolato speciale d Appalto per il servizio di manutenzione da effettuarsi mediante somministrazione - di tutti gli estintori

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA (Provincia di Novara) Elaborato A - RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Cascina Trolliet - Opere di sistemazione esterna PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO * * * * * * * La presente relazione è

Dettagli

REGIONE PUGLIA PROGETTO ESECUTIVO

REGIONE PUGLIA PROGETTO ESECUTIVO COMUNE DI ALEZIO Via S. Pancrazio 34, 73011 tel. 0833 281020 REGIONE PUGLIA AGENZIA REGIONALE PER LA CASA E L'ABITARE ARCA SUD SALENTO Via Trinchese 61/D Galleria 73100 LECCE tel. 0832 446111 fax 0832

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA

STUDIO DI FATTIBILITA COMUNE DI CASTELLANZA MANUTENZIONE STRAORDINARIA EDIFICI EDILIZA RESIDENZIALE PUBBLICA anno 2015 Redatto da: f.to Geom. Elisa Bissola Scheda 1 1) DENOMINAZIONE DELL OPERA CENTRO DI RESPONSABILITA Area

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Fornitura e posa di pavimentazione lignea, nuovo impianto di pallavolo e protezione alle pareti Rimozione impianto pallavolo a muro e trasporto alle PP.DD. 1 a corpo 1 200,00

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Valdagno Provincia di Vicenza

COMPUTO METRICO. Comune di Valdagno Provincia di Vicenza Comune di Valdagno Provincia di Vicenza pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Sostituzione pavimentazione interna al piano terra presso scuola dell'infanzia "Don Minzoni" in via Ottone Menato COMMITTENTE: Comune

Dettagli

COMUNE DI LATERINA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO FOTOVOLTAICO ASSERVITO ALL IMMOBILE SCUOLA ELEMENTARE COMUNALE DI PROPRIETA DEL COMUNE DI LATERINA:

COMUNE DI LATERINA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO FOTOVOLTAICO ASSERVITO ALL IMMOBILE SCUOLA ELEMENTARE COMUNALE DI PROPRIETA DEL COMUNE DI LATERINA: COMUNE DI LATERINA Via Trento, 21 52020 - LATERINA (AR) Tel. +39 0575 88011 - Fax. +39 0575 894626 e-mail: comune@comune.laterina.ar.it PEC: comune.laterina@postacert.toscana.it REALIZZAZIONE DI IMPIANTO

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 62 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 62 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 62 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile Oggetto : Scuola secondaria di 1 grado "G. Vida". Intervento di messa in

Dettagli

PIANO DI LAVORO PER RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO (Art. 256 D.Lgs. 09/04/2008 N. 81)

PIANO DI LAVORO PER RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO (Art. 256 D.Lgs. 09/04/2008 N. 81) PIANO DI LAVORO PER RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO (Art. 256 D.Lgs. 09/04/2008 N. 81) 1. Dati identificativi dell'impresa esecutrice: Ditta; Indirizzo; Numero

Dettagli

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 1024 Data: 24-12-2012

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 1024 Data: 24-12-2012 Comune di Lecco Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 N. 1024-2012 Reg. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 1024 Data: 24-12-2012 SETTORE : LAVORI PUBBLICI

Dettagli

COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA architetto Bruno Nessi COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA La palestra oggetto di intervento è stata realizzata

Dettagli

E1.00 ONERI DELLA SICUREZZA - OPERE EDILI

E1.00 ONERI DELLA SICUREZZA - OPERE EDILI E1.00 ONERI DELLA SICUREZZA - OPERE EDILI E1.01 Accesso al cantiere S1.4.40 Accesso al cantiere realizzato con telaio in elementi tubolari controventati chiuso con lamiera metallica, ondulata o grecata,

Dettagli

COMUNE di EMPOLI. Ufficio Tecnico - Settore Manutenzioni

COMUNE di EMPOLI. Ufficio Tecnico - Settore Manutenzioni COMUNE di EMPOLI Ufficio Tecnico - Settore Manutenzioni PROGETTO PER LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA A PORZIONE DELLA COPERTURA DELL EDIFICIO COMUNALEDI PIAZZA DEL POPOLO (Locali C.E.D. su via dei

Dettagli

Comune di Putignano Provincia di Bari

Comune di Putignano Provincia di Bari Comune di Putignano Provincia di Bari COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 42 del 10-04-2015 del Registro Deliberazioni Oggetto: LAVORI DI MANUTENZIONE ED ADEGUAMENTO A NORME DELL'EDIFICIO SCOLASTICO

Dettagli

Città di Torre del Greco ( Provincia di Napoli ) CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA SERVIZI CIMITERIALI

Città di Torre del Greco ( Provincia di Napoli ) CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA SERVIZI CIMITERIALI Città di Torre del Greco ( Provincia di Napoli ) CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA SERVIZI CIMITERIALI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEI COMPRESI NICCHIARI IRIS LATO A e B GAROFANO LATO A e B PROGETTO DEFINITIVO

Dettagli

Ordinanza n. 52.del 30 Giugno 2014

Ordinanza n. 52.del 30 Giugno 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 52.del 30 Giugno 2014 Rimodulazione del

Dettagli

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 180 Del 29-12-2014 C O P I A Oggetto: Lavori di realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile

Dettagli

ONERI PER LA SICUREZZA

ONERI PER LA SICUREZZA pag. 1 ONERI PER LA SICUREZZA OGGETTO: COMPLESSO DI S. ANDREA DELLE DAME - NAPOLI - PROGETTO DI INTERVENTI FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA COMMITTENTE: SECONDA UNIVERSITA' DEGLI

Dettagli

COMUNE DI BRIGA ALTA Provincia di Cuneo DETERMINA N. 9 DEL 29/04/2015

COMUNE DI BRIGA ALTA Provincia di Cuneo DETERMINA N. 9 DEL 29/04/2015 COMUNE DI BRIGA ALTA Provincia di Cuneo UNITA OPERATIVA AREA TECNICA DETERMINA N. 9 DEL 29/04/2015 OGGETTO : Accordo di Programma tra il Ministero dell'ambiente Tutela del Territorio e del Mare e la Regione

Dettagli

Comune di Roma. Computo metrico estimativo

Comune di Roma. Computo metrico estimativo Comune di Roma Provincia di ROMA LAVORI Realizzazione di villetta bifamiliare a schiera Computo metrico estimativo COMMITTENTE EREDI ROSSI IMPRESA CONTRATTO N Repertorio Registrato il Presso al n Mod.

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SR/sr Determinazione n. DD-2015-1156 esecutiva dal 14/07/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-71152 del 09/07/2015

Dettagli

allegato alla determinazione del responsabile dell ufficio tecnico n. del

allegato alla determinazione del responsabile dell ufficio tecnico n. del allegato alla determinazione del responsabile dell ufficio tecnico n. del COMUNE di CELLE LIGURE (Provincia di Savona) via S. Boagno 11 telefono 019 99801 telefax 019 993599 telex... e-mail lavoripubb@comunecelle.it

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER LA BONIFICA E LO SMALTIMENTO DI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO IN EDIFICI SCOLASTICI DELLA CITTA.

LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER LA BONIFICA E LO SMALTIMENTO DI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO IN EDIFICI SCOLASTICI DELLA CITTA. VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER LA BONIFICA E LO SMALTIMENTO DI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO IN EDIFICI SCOLASTICI DELLA

Dettagli

Provincia di Roma PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA' DI ACCESSO OGGETTO:

Provincia di Roma PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA' DI ACCESSO OGGETTO: Provincia di Roma OGGETTO: PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA DI ACCESSO COMMITTENTE: Comune di Valmontone Dott Arch Roberto Pinci

Dettagli