Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 27/02/2017. Centro di Responsabilità: CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 27/02/2017. Centro di Responsabilità: CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE"

Transcript

1 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 27/02/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.I/9.2/1 Centro di Responsabilità: CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Determinazione n. proposta 2017-PD-505 OGGETTO: Progressione nei gradi superiori interni ai dipendenti appartenenti al Corpo di Polizia Municipale - anno 2017.

2 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 27/02/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.I/9.2/1 Centro di Responsabilità: CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Determinazione n. proposta 2017-PD-505 OGGETTO: Progressione nei gradi superiori interni ai dipendenti appartenenti al Corpo di Polizia Municipale - anno 2017.

3 Comune di Parma Centro di Responsabilità: CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Determinazione n. proposta 2017-PD-505 OGGETTO: Progressione nei gradi superiori interni ai dipendenti appartenenti al Corpo di Polizia Municipale - anno IL DIRIGENTE DEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE RICHIAMATA: - la Legge 7 marzo 1896, n. 65 Legge-quadro sull ordinamento della polizia municipale che all art. 6, comma 2, punto 4) stabilisce che le regioni provvedono con legge regionale a determinare le caratteristiche delle uniformi e dei relativi distintivi di grado per gli addetti al servizio di polizia municipale dei comuni della regione stessa e stabilire i criteri generali concernenti l obbligo e le modalità d uso ; - la Legge Regionale 4 dicembre 2003, n. 24 Disciplina della polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di sicurezza che all art. 19 comma 1 stabilisce le caratteristiche delle uniformi e dei distintivi di grado degli addetti alle funzioni di, nonché i segni distintivi e le caratteristiche dei mezzi e degli strumenti operativi in dotazione ; - la deliberazione della Giunta Regionale 4 luglio 2011, n. 950 Normativa in materia di uniformi, fregi e segni distintivi della polizia Locale, allegato A, Titolo III, artt. 26 e 27 e allegato C per quanto concerne i criteri per la progressione dei gradi all interno delle categorie C e D; - la Legge Regionale 19 luglio 2013, n. 8 recante Modifiche alla legge regionale 4 dicembre 2003, n. 24 (Disciplina della polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di sicurezza) ; - la deliberazione della Giunta Regionale 23 dicembre 2013, n Modifica delibera di Giunta Regionale n. 950/2011, in materia di uniformi, fregi e segni distinti della Polizia Locale ; CONSIDERATO che l intervento regionale in materia di distintivi di grado non può incidere sulle materie riservate per legge alla contrattazione collettiva, e pertanto le denominazioni correlate a ciascun distintivo di grado hanno effetto esclusivamente ai fini dell'attribuzione del distintivo medesimo, con esclusione di ogni ulteriore effetto in relazione all'applicazione di norme attinenti al contratto di lavoro; PRESO ATTO pertanto, che tale passaggio di grado non comporta nessun aumento di spesa;

4 VISTO che: - la Delibera di Giunta Regionale n. 2072/2013 del Modifica Delibera Giunta Regionale n. 950/2011, in materia di uniformi, fregi e segni distintivi della Polizia Locale all allegato C stabilisce Criteri e modalità per l attribuzione e la progressione nel grado dei distintivi all interno di ciascuna professionale ; - con Determinazione Dirigenziale n.773 del e n.1120 del è stata data prima applicazione alla Delibera di Giunta Regionale sopra citata; - TENUTO CONTO che la Delibera di Giunta Regionale n. 2072/2013 del Modifica Delibera Giunta Regionale n. 950/2011, in materia di uniformi, fregi e segni distintivi della Polizia Locale prevede che successivamente alla prima applicazione le progressioni dei gradi all interno delle varie categorie giuridiche dovranno tenere conto dell esperienza maturata, dell professionale previsto e di eventuali provvedimenti disciplinari per fatti accaduti successivamente all entrata in vigore della deliberazione medesima secondo lo schema riportato di seguito: TIPO PASSAGGIO da Agente ad Agente Scelto da Agente Scelto ad Assistente da Assistente ad Assistente Scelto da Assistente Scelto a Assistente Capo da Assistente Capo a Sovrintendente Schema per la progressione nei gradi superiori interni alla giuridica C ANNI DI ESPERIENZA 5 anni di 10 anni di 15 anni di 20 anni di 25 anni di FORMAZIONE NOTE GENERALI Agente Scelto Assistente Assistente Scelto Assistente Capo In caso di provvedimenti disciplinari più gravi della multa, il passaggio al grado successivo sarà ritardato di 1 anno. Gli anni di ritardo dovuti ai provvedimenti disciplinari di cui sopra, vanno ad incrementare il numero di anni di esperienza di cui alla specifica colonna di ogni passaggio previsto. I singoli Enti possono prevedere anticipazioni nelle assegnazioni dei gradi, nella misura massima di un anno, qualora ciò sia previsto nel Regolamento del Corpo in relazione ad elogi/encomi di particolare rilievo.

5 Sovrintendente Maggiore Tale grado è ad esaurimento ed è da assegnare agli "specialisti di vigilanza", ex 6a qualifica, in servizio nell anno 1999 che non hanno avuto l inquadramento di cui all'art. 29 lettera b) e c) del CCNL, ma sono stati inquadrati nella C continuando a rivestire la qualità di Ufficiale di PG ; questo grado è assegnato indipendentemente dagli anni di Schema per la progressione nei gradi superiori interni alla giuridica D1 TIPO PASSAGGIO da Ispettore ad Ispettore Scelto da Ispettore Scelto ad Ispettore Capo da Ispettore Capo ad Ispettore Superiore ANNI DI ESPERIENZA 5 anni di giuridica D1 10 anni di giuridica D1 15 anni di giuridica D1 FORMAZIONE 80 ore di nel grado di Ispettore 80 ore di nel grado di Ispettore Scelto 80 ore di nel grado di Ispettore Capo NOTE GENERALI In caso di provvedimenti disciplinari più gravi della multa, il passaggio al grado successivo sarà ritardato di 1 anno. Gli anni di ritardo dovuti ai provvedimenti disciplinari di cui sopra, vanno ad incrementare il numero di anni di esperienza di cui alla specifica colonna di ogni passaggio previsto. I singoli Enti possono prevedere anticipazioni nelle assegnazioni dei gradi, nella misura massima di un anno, qualora ciò sia previsto nel Regolamento del Corpo in relazione ad elogi/encomi di particolare rilievo..

6 Schema per la progressione nei gradi superiori interni alla giuridica D3 TIPO PASSAGGIO da Commissario a Commissario Capo da Commissario Capo a Commissario Superiore ANNI DI ESPERIENZA 5 anni di giuridica D3 10 anni di giuridica D3 FORMAZIONE NOTE GENERALI 80 ore di Commissario 80 ore di Commissario Capo In caso di provvedimenti disciplinari più gravi della multa, il passaggio al grado successivo sarà ritardato di 1 anno. Gli anni di ritardo dovuti ai provvedimenti disciplinari di cui sopra, vanno ad incrementare il numero di anni di esperienza di cui alla specifica colonna di ogni passaggio previsto. I singoli Enti possono prevedere anticipazioni nelle assegnazioni dei gradi, nella misura massima di un anno, qualora ciò sia previsto nel Regolamento del Corpo in relazione ad elogi/encomi di particolare rilievo. VERIFICATI esistenti alla data del 31 Dicembre 2016 i requisiti previsti dalla citata normativa per la progressione nei gradi superiori a favore del personale di cui all allegato A della presente determinazione, custodito agli atti dell Ufficio Protocollo e Contabilità, di cui è parte integrante e sostanziale; DATO ATTO che il Responsabile del procedimento è individuato nel Commissario Superiore Dott. Vincenzo Bondani; VISTI: - il Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in particolare l art. 107 relativo alle competenze dei dirigenti; - lo Statuto Comunale ed in particolare il Titolo V- Personale, Capo III -Dirigenza; - il Regolamento per l ordinamento degli uffici e dei servizi e nello specifico il Capitolo III, Titolo I, articolo 9 Dirigenza; - VISTO il decreto sindacale DSFP del 01 Aprile 2016, PG/2016/68448, con il quale è stato confermato l incarico di dirigente Comandante del Corpo di Polizia Municipale al dott. Gaetano Noè, già conferito con decreto sindacale DSFP/2014/69 del 29 dicembre 2014, PG/2014/241947; VISTO l art. 87 dello statuto comunale;

7 DETERMINA - di prendere atto, per quanto espresso in parte narrativa, della sussistenza dei requisiti richiesti per la progressione nei gradi superiori nei confronti del personale elencato nell allegato A della presente determinazione, custodito agli atti dell Ufficio Protocollo e Contabilità, di cui è parte integrante e sostanziale; - che il Responsabile del procedimento è individuato nel Commissario Superiore Dott. Vincenzo Bondani. F.to digitalmente dal Dirigente di Settore-Servizio o suo delegato (estremi del firmatario in calce alla pagina) Firmato digitalmente da Gaetano Noe' in data 27/02/2017 alle ore 17:21 Firmato digitalmente da Gaetano Noe' in data 27/02/2017 alle ore 17:23

ALLEGATO C (***) CRITERI E MODALITA' PER L'ATTRIBUZIONE E LA PROGRESSIONE NEL GRADO DEI DISTINTIVI ALL'INTERNO DI CIASCUNA CATEGORIA PROFESSIONALE.

ALLEGATO C (***) CRITERI E MODALITA' PER L'ATTRIBUZIONE E LA PROGRESSIONE NEL GRADO DEI DISTINTIVI ALL'INTERNO DI CIASCUNA CATEGORIA PROFESSIONALE. ALLEGATO C (***) CRITERI E MODALITA' PER L'ATTRIBUZIONE E LA PROGRESSIONE NEL GRADO DEI DISTINTIVI ALL'INTERNO DI CIASCUNA CATEGORIA PROFESSIONALE. (***) Testo così modificato dalla delibera di Giunta

Dettagli

TITOLO III DISTINTIVI DI GRADO. Art. 25

TITOLO III DISTINTIVI DI GRADO. Art. 25 Allegato 2 TITOLO III DISTINTIVI DI GRADO Art. 25 Tutti i distintivi di grado della Polizia Municipale sono portabili ed utilizzabili da parte degli addetti solo a seguito dell adozione di un esplicito

Dettagli

Art. 20 Piastrine al petto RESPONSABILE DI PRESIDIO

Art. 20 Piastrine al petto RESPONSABILE DI PRESIDIO Allegato 1 Art. 20 Piastrine al petto I comandi possono disporre che il personale indossi una o più piastrine da collocarsi nella parte superiore della tasca sinistra in modo da identificare una competenza

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Prot. n. (SPS/02/27690) LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visti: - l art.6 della Legge 7 marzo 1986, n. 65 Legge-quadro sull ordinamento della polizia municipale che al punto 4) stabilisce che le

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 20/06/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 20/06/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD--1658 DEL 20/06/ Inserita nel fascicolo: 2016.III/6.1 Centro di Responsabilità: 17 0 2 0 - SETTORE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE - S.O. GESTIONE ECONOMICA

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 31/03/2017. Centro di Responsabilità: SERVIZIO AVVOCATURA MUNICIPALE

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 31/03/2017. Centro di Responsabilità: SERVIZIO AVVOCATURA MUNICIPALE Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-896 DEL 31/03/2017 Inserita nel fascicolo: 2006.V/1.1023 Centro di Responsabilità: 10 0 0 0 - SERVIZIO AVVOCATURA MUNICIPALE Determinazione n. proposta

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 21/09/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 21/09/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2400 DEL 21/09/2017 Inserita nel fascicolo: 2016.III/6.1 Centro di Responsabilità: 17 0 2 0 - SETTORE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE - S.O. GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 580 DEL 23/07/2011 PROPOSTA N. 15 Centro di Responsabilità: Servizio Polizia Municipale Servizio: Servizio Polizia Municipale OGGETTO ATTRIBUZIONE

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 11/08/2015

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 11/08/2015 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-1740 DEL 11/08/2015 Inserita nel fascicolo: 2015.VII/12/1.11 Centro di Responsabilità: 65 3 1 0 - SETTORE SOCIALE - SERVIZIO SERVIZI AMMINISTRATIVI

Dettagli

Comune di Monterotondo

Comune di Monterotondo Comune di Monterotondo Deliberazione Giunta Com.le Atto n. 38 del 09/03/2017 OGGETTO: ATTUAZIONE ART. 19 REGOLAMENTO REGIONALE LAZIO 29/01/2016 N. 1 - ATTO DI INTEGRAZIONE AL 'REGOLAMENTO CORPO POLIZIA

Dettagli

b) gli ispettori si articolano in: 1) vice ispettore;

b) gli ispettori si articolano in: 1) vice ispettore; Regolamento recante la disciplina dei gradi e le caratteristiche dei distintivi di grado del personale di polizia locale della regione Friuli Venezia Giulia, in attuazione dell articolo 25, comma 1, lettera

Dettagli

Città di Nichelino Provincia di Torino AREA TUTELA DEL CITTADINO, PROGR. FINANZ. E CONTROLLO DELLE ENTRATE. Polizia Locale.

Città di Nichelino Provincia di Torino AREA TUTELA DEL CITTADINO, PROGR. FINANZ. E CONTROLLO DELLE ENTRATE. Polizia Locale. Città di Nichelino Provincia di Torino AREA TUTELA DEL CITTADINO, PROGR. FINANZ. E CONTROLLO DELLE ENTRATE Polizia Locale Codice 36 Determinazione N 1064 del 31/12/2016 OGGETTO: Approvazione avviso pubblico

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 21/09/2017. Centro di Responsabilità: SERVIZIO AVVOCATURA MUNICIPALE

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 21/09/2017. Centro di Responsabilità: SERVIZIO AVVOCATURA MUNICIPALE Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2396 DEL 21/09/2017 Inserita nel fascicolo: 2007.V/1.407 Centro di Responsabilità: 10 0 0 0 - SERVIZIO AVVOCATURA MUNICIPALE Determinazione n. proposta

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. ritenuto che il documento in esame sia rispondente alle esigenze delle amministrazioni

LA GIUNTA REGIONALE. ritenuto che il documento in esame sia rispondente alle esigenze delle amministrazioni LA GIUNTA REGIONALE Vista la legge regionale 19 maggio 2005, n. 11, recante Nuova disciplina della polizia locale e disposizioni in materia di politiche di sicurezza. Abrogazione della legge regionale

Dettagli

COMUNE DI RIMINI. - Segreteria Generale - ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE. N. : 25 del 03/02/2015

COMUNE DI RIMINI. - Segreteria Generale - ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE. N. : 25 del 03/02/2015 COMUNE DI RIMINI Segreteria Generale ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE N. : 25 del 03/02/2015 Oggetto : ADEGUAMENTO DEL REGOLAMENTO DEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE, APPROVATO

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 18/03/2015

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 18/03/2015 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-503 DEL 18/03/2015 Inserita nel fascicolo: 2015.VII/12/1.11 Centro di Responsabilità: 65 3 1 0 - SETTORE SOCIALE E SERVIZI EDUCATIVI - SERVIZIO SERVIZI

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 16/11/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 16/11/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2992 DEL 16/11/2017 Inserita nel fascicolo: 2015.VII/5.4/10 Centro di Responsabilità: 64 3 0 0 - SETTORE CULTURA, GIOVANI E SVILUPPO STRATEGICO DEL

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 20/11/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 20/11/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-3025 DEL 20/11/2017 Inserita nel fascicolo: 2016.IV/9.22 Centro di Responsabilità: 13 0 5 0 - SETTORE FINANZIARIO, SOCIETA' E CONTRATTI - S.O. GESTIONE

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE POLIZIA MUNICIPALE RESPONSABILE DEL SETTORE: Ten. Lucio Panico Registro Generale n. _434 del_28.04.2015 Registro Settore n. 51 del 24.04.2015

Dettagli

Determinazione Dirigenziale

Determinazione Dirigenziale GABINETTO DEL SINDACO VICE CAPO DI GABINETTO - VICARIO SERVIZIO DI SUPPORTO AI PROCESSI ORGANIZZATIVI DELLA STRUTTURA SUPPORTO AI PROCESSI ORGANIZZATIVI DELLA STRUTTURA Determinazione Dirigenziale NUMERO

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 12/08/2016

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 12/08/2016 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2016-2025 DEL 12/08/2016 Inserita nel fascicolo: 2016.VI/8/1.4/1 Centro di Responsabilità: 56 3 0 0 - SETTORE LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO - SERVIZIO MANUTENZIONI

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 12/10/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 12/10/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2618 DEL 12/10/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.III/15.1 Centro di Responsabilità: 17 0 2 0 - SETTORE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE - S.O. GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI RAVELLO Provincia di Salerno Stazione di Soggiorno e Turismo CITTÀ DELLA MUSICA

COMUNE DI RAVELLO Provincia di Salerno Stazione di Soggiorno e Turismo CITTÀ DELLA MUSICA Ravello, lì 1 giugno 2015 COMUNE DI RAVELLO DECRETO SINDACALE N. 08 DEL 01/06/2015 Oggetto: Conferimento incarico di Responsabile del Servizio Edilizia Privata all ing. Gabriella Pizzolante, con contratto

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Provincia di Bologna DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Anno 2012 n 21 data 10/01/2012 OGGETTO: FONDO PER LO SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE E PRODUTTIVITÀ DESTINATO AL PAGAMENTO DELLE INDENNITÀ STABILI-IMPEGNO

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-2054 DEL 17/09/2015

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-2054 DEL 17/09/2015 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-2054 DEL 17/09/2015 Inserita nel fascicolo: 2015.IV/9.16/1 Centro di Responsabilità: 62 0 3 0 - SETTORE SERVIZI EDUCATIVI - S.O. NIDI D'INFANZIA Determinazione

Dettagli

MODIFICA DELIBERA GIUNTA REGIONALE N. 950/2011, IN MATERIA DI UNIFORMI, FREGI E SEGNI DISTINTIVI DELLA POLIZIA LOCALE

MODIFICA DELIBERA GIUNTA REGIONALE N. 950/2011, IN MATERIA DI UNIFORMI, FREGI E SEGNI DISTINTIVI DELLA POLIZIA LOCALE Progr.Num. 2072/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 23 del mese di dicembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

COMUNE DI SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 23 Data 17/02/2014 OGGETTO: Recepimento disciplinare approvato con deliberazione della G.R. n.16/2010 del 18.04.2012,relativo

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 10/07/2015

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 10/07/2015 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-1504 DEL 10/07/2015 Inserita nel fascicolo: 2015.IV/8.144 Centro di Responsabilità: 56 2 0 0 - SETTORE LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO - SERVIZIO PATRIMONIO

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 15/12/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 15/12/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-3352 DEL 15/12/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.VIII/4/3.6 Centro di Responsabilità: 51 5 7 0 - SETTORE PIANIFICAZIONE E SVILUPPO TERRITORIO - SERVIZIO

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E

D E T E R M I N A Z I O N E AREA AMMINISTRATIVA ED ECONOMICO FINANZIARIA SERVIZIO RISORSE UMANE N : 480/2014 del 06/12/2014 D E T E R M I N A Z I O N E OGGETTO: DR. QUIRINO VOLPE - PRESA D ATTO DIMISSIONI INCARICO ART. 110 C.1 D.LGS.

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 29/09/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 29/09/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2485 DEL 29/09/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.VII/13.7 Centro di Responsabilità: 64 0 4 0 - SETTORE CULTURA, GIOVANI E SVILUPPO STRATEGICO DEL TERRITORIO

Dettagli

DETERMINAZIONE N DEL 02/11/2016

DETERMINAZIONE N DEL 02/11/2016 Pratica n. 1390/2016 Settore 09 - Lavori Pubblici - Espropri - Demanio - Servizi Tecnici Servizio Affari Generali Lavori Pubblici, Ufficio Espropri ed Attività Amministrativa Dirigente: Resp. del Procedimento

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli - COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli Determinazione n. 14 del 25-01-2016 Registro Generale delle Determinazioni Repertorio Ragioneria n. 3 del 14-01-2016 Determinazione n. 1 del 13-01-2016 Settore

Dettagli

DETERMINA n. 102/SP del 23 OTTOBRE 2015

DETERMINA n. 102/SP del 23 OTTOBRE 2015 C O P I A DETERMINA n. 102/SP del 23 OTTOBRE 2015 DIVISIONE: SERVIZI ALLE PERSONE SERVIZIO: U.R.P. E POLITICHE GIOVANILI - PROTOCOLLO ARCHIVIO DETERMINA DI ASSUNZIONE DI IMPEGNO DI SPESA Oggetto: Capo

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 836 Del 07/09/2016 Polizia Municipale OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA - ESERCITAZIONI DI TIRO ANNO 2016 - TIRO A SEGNO NAZIONALE SEZIONE

Dettagli

COMUNE DI MONCLASSICO Provincia di Trento

COMUNE DI MONCLASSICO Provincia di Trento COPIA Via San Vigilio, 17-38020 MONCLASSICO (TN) Tel. 0463/974183 - Fax. 0463/973220 Codice fiscale e partita IVA 00423370220 COMUNE DI MONCLASSICO Provincia di Trento Settore Economico Finanziario e-mail

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 24/10/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 24/10/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2735 DEL 24/10/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.VI/7/7.1 Centro di Responsabilità: 58 0 1 0 - SETTORE AMBIENTE E MOBILITA' - S.O. TRASPORTI E VIABILITA'

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 20/11/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 20/11/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-3024 DEL 20/11/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.IV/10.35 Centro di Responsabilità: 13 0 5 0 - SETTORE FINANZIARIO, SOCIETA' E CONTRATTI - S.O. GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE SEGRETERIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE SEGRETERIA n. 635 di data 26/10/2017 OGGETTO: Accordo stralcio per il rinnovo del contratto collettivo

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 990 Del 14/12/2015 Risorse Umane OGGETTO: DISTACCO TEMPORANEO TRA AMMINISTRAZIONI DIVERSE, DIPENDENTE AL PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO SEGRETARIO GENERALE

COMUNE DI MONTEROTONDO SEGRETARIO GENERALE COMUNE DI MONTEROTONDO SEGRETARIO GENERALE DETERMINAZIONE N. 1611 DEL 10/10/2017 OGGETTO: APPROVAZIONE RIDETERMINAZIONE GRADUAZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE DEL SERVIZIO RAGIONERIA, ECONOMATO E RISORSE

Dettagli

COMUNE DI BELVEDERE OSTRENSE Provincia di ANCONA

COMUNE DI BELVEDERE OSTRENSE Provincia di ANCONA COMUNE DI BELVEDERE OSTRENSE Provincia di ANCONA DECRETO DEL SINDACO N. 9 DEL 01-07-2016 Oggetto: DECRETO DI NOMINA RESPONSABILE SETTORE AMMINISTRATIVO - SERVIZI DEMOGRAFICOSOCIALI. L'anno duemilasedici

Dettagli

COD. PRATICA: Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 322 DEL 16/03/2015

COD. PRATICA: Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 322 DEL 16/03/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 322 DEL 16/03/2015 Regolamento Regionale n.1 del 6 febbraio 2015 "Disposizioni in materia di uniformi, segni distintivi, gradi e mezzi di trasporto della Polizia

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 16/01/2014. Centro di Responsabilità: SETTORE SVILUPPO ORGANIZZATIVO

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 16/01/2014. Centro di Responsabilità: SETTORE SVILUPPO ORGANIZZATIVO Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2014-28 DEL 16/01/2014 Inserita nel fascicolo: 2014.III/5.2 Centro di Responsabilità: 15 0 0 0 - SETTORE SVILUPPO ORGANIZZATIVO Determinazione n. proposta

Dettagli

U.O.: ORGANIZZAZIONE E AFFARI GENERALI - GESTIONE E SVILUPPO ASSOCIATO DELLE RISORSE UMANE. DETERMINAZIONE (D. Lgs , n.

U.O.: ORGANIZZAZIONE E AFFARI GENERALI - GESTIONE E SVILUPPO ASSOCIATO DELLE RISORSE UMANE. DETERMINAZIONE (D. Lgs , n. C O P I A U.O.: ORGANIZZAZIONE E AFFARI GENERALI - GESTIONE E SVILUPPO ASSOCIATO DELLE RISORSE UMANE DETERMINAZIONE (D. Lgs. 18.08.2000, n. 267 Art 183) N. 335 del 07/09/2016 OGGETTO: APPROVAZIONE AVVISO

Dettagli

CITTÀ DI MONCALIERI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTÀ DI MONCALIERI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTÀ DI MONCALIERI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 381 / 2017 Fascicolo 2017 9.11.1/4 Uff. UFFICIO ISTRUZIONE OGGETTO: APPROVAZIONE ACCORDO TRA COMUNE DI MONCALIERI E ISTITUZIONI SCOLASTICHE

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 06/07/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 06/07/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-1833 DEL 06/07/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.I/5.4 Centro di Responsabilità: 11 6 0 3 - SEGRETARIO GENERALE - SERVIZIO SEGRETERIA GENERALE E AFFARI

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 24/10/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 24/10/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2736 DEL 24/10/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.IV/9.28/1 Centro di Responsabilità: 56 3 0 0 - SETTORE LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO - SERVIZIO I Determinazione

Dettagli

CITTA' DI PARABITA C.A.P PROVINCIA DI LECCE

CITTA' DI PARABITA C.A.P PROVINCIA DI LECCE CITTA' DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE DETERMINAZIONE UNITA` DI LINE - SETTORE 1 'RISORSE UMANE, CULTURA, SVILUPPO ECONOMICO, VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL TERRITORIO, DECORO E ARREDO URBANI,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE 36016 Thiene (VI VI) N. 270/2014 di reg. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Con l'assistenza dei signori: In data: 06/03/2014 Direttore Amministrativo Direttore Sanitario Direttore dei Servizi Sociali

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Registro di Servizio: 70 del 29/11/2016 A CURA DELL UFFICIO SEGRETERIA:

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Registro di Servizio: 70 del 29/11/2016 A CURA DELL UFFICIO SEGRETERIA: COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE 05 00 - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Registro di Servizio: 70 del 29/11/2016 OGGETTO: Liquidazione missione Cava dei Tirreni A CURA DELL UFFICIO SEGRETERIA: Alla presente

Dettagli

CITTÀ DI ERCOLANO Provincia di Napoli SETTORE AFFARI GENERALI E PIANIFICAZIONE SEZIONE GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE ORGANIZZAZIONE E METODI

CITTÀ DI ERCOLANO Provincia di Napoli SETTORE AFFARI GENERALI E PIANIFICAZIONE SEZIONE GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE ORGANIZZAZIONE E METODI 1 Ufficio Coordinamento Deliberazioni N. di catalogazione generale Del Certificato di pubblicazione Affissa all'albo Pretorio della Città per 15 giorni consecutivi dal Lì Il Messo Notificatore DETERMINAZIONE

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N 10 DEL 15/02/2016 OGGETTO ATTUAZIONE DELL'ART. 6, COMMI 2 E 3, DEL REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DELL'AGENZIA. PRIMO PROVVEDIMENTO ORGANIZZATIVO 2016. IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 21/11/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 21/11/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-3035 DEL 21/11/2017 Inserita nel fascicolo: 2016.IV/10.20 Centro di Responsabilità: 13 0 5 0 - SETTORE FINANZIARIO, SOCIETA' E CONTRATTI - S.O. GESTIONE

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE IL DIRETTORE GENERALE VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni e integrazioni; il Decreto Legislativo 30 marzo

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 20/ASPAL DEL PROPOSTA N. 17 DEL DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO N 20 del

DETERMINAZIONE N. 20/ASPAL DEL PROPOSTA N. 17 DEL DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO N 20 del Servizio: Servizio Politiche a favore di soggetti a rischio di esclusione Settore: Uff. Inserimento Mirato SASSARI DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL SERVIZIO N 20 del 11-01-2018 Adottata ai sensi del regolamento

Dettagli

CITTÁ DI VELLETRI. Città Metropolitana di Roma Capitale STAFF SINDACO. Servizio Corpo di Polizia Locale. DETERMINAZIONE N. 618 del

CITTÁ DI VELLETRI. Città Metropolitana di Roma Capitale STAFF SINDACO. Servizio Corpo di Polizia Locale. DETERMINAZIONE N. 618 del CITTÁ DI VELLETRI Città Metropolitana di Roma Capitale STAFF SINDACO Servizio Corpo di Polizia Locale DETERMINAZIONE N. 618 del 14-06-2017 OGGETTO: Determina a contrarre e preotazione di spesa per l' acquisto

Dettagli

CITTA DI RHO DETERMINAZIONE

CITTA DI RHO DETERMINAZIONE Copia Conforme CITTA DI RHO Provincia di Milano AREA 2 Ufficio: Pubblica Istruzione DETERMINAZIONE N. 94 del 06/03/2017 Oggetto: APPROVAZIONE GRADUATORIA E CONSEGUENTE EROGAZIONE BORSE DI STUDIO AGLI ALUNNI

Dettagli

11/09/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 73. Regione Lazio

11/09/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 73. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 4 settembre 2014, n. G12475 D.G.R. 314 del 27 maggio 2014 "Programma di utilizzazione

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 765 Del 31/07/2017 Risorse Umane OGGETTO: ASPETTATIVA NON RETRIBUITA PER RICHIAMO IN SERVIZIO VOLONTARIO NEL CORPO NAZIONALE

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Politiche Sociali SETTORE : Locci Lucia. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 07/04/2016. in data

COMUNE DI SESTU. Politiche Sociali SETTORE : Locci Lucia. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 07/04/2016. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Politiche Sociali Locci Lucia DETERMINAZIONE N. in data 514 07/04/2016 OGGETTO: Accertamento del finanziamento regionale del progetto di inclusione " Prendere il

Dettagli

CITTA' DI CURTATONE PIAZZA CORTE SPAGNOLA, MONTANARA DI CURTATONE - MANTOVA

CITTA' DI CURTATONE PIAZZA CORTE SPAGNOLA, MONTANARA DI CURTATONE - MANTOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 793 DEL 23/11/2015 AREA POLIZIA LOCALE OGGETTO: ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA PER ACQUISTO DI N. 3 BOX RALLENTATORI DI VELOCITA', DA POSIZIONARE IN ALCUNE VIE DEL TERRITORIO

Dettagli

CITTA' DI CAVA DE' TIRRENI PROVINCIA DI SALERNO

CITTA' DI CAVA DE' TIRRENI PROVINCIA DI SALERNO CITTA' DI CAVA DE' TIRRENI PROVINCIA DI SALERNO DETERMINAZIONE Sett. 6 Area Sicurezza N. 102 del05/1112013 N. Registro Generale 2421 del 1311112013 OGGETTO: ATTRIBUZIONE DISTINTIVO DI GRADO AGLI AGENTI

Dettagli

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO FORMAZIONE, ORIENTAMENTO E LAVORO

DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO FORMAZIONE, ORIENTAMENTO E LAVORO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO FORMAZIONE, ORIENTAMENTO E LAVORO SETTORE FORMAZIONE E ORIENTAMENTO Il Dirigente

Dettagli

MUSEO D ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI TRENTO E ROVERETO REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DEL PERSONALE

MUSEO D ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI TRENTO E ROVERETO REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DEL PERSONALE MUSEO D ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI TRENTO E ROVERETO REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DEL PERSONALE (Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 15/10 del 30/04/2010,

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE Numero della delibera Data della delibera Oggetto Contenuto

Dettagli

Il trasferimento sia del personale del comparto che di quello di qualifica dirigenziale ha avuto decorrenza 1 gennaio 2016.

Il trasferimento sia del personale del comparto che di quello di qualifica dirigenziale ha avuto decorrenza 1 gennaio 2016. REGIONE PIEMONTE BU5S1 02/02/2017 Deliberazione della Giunta Regionale 29 dicembre 2016, n. 36-4510 Presa d'atto prima quantificazione, ai sensi dell'art.1, comma 96 lett.a) della l. 56/2014 e ai sensi

Dettagli

Comune di Villafranca di Verona PRO VINCIA DI VE RO NA

Comune di Villafranca di Verona PRO VINCIA DI VE RO NA Comune di Villafranca di Verona PRO VINCIA DI VE RO NA AREA 1 - SERVIZI AMMINISTRATIVI E CULTURALI UNITA' PERSONALE Codice per fatturazione elettronica:dxuk8i PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE N. 299 DEL 24/02/2016

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE (Decreto legislativo 18 Agosto 2000, n. 267 Regolamento di contabilità art. 33)

COMUNE DI VENEZIA. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE (Decreto legislativo 18 Agosto 2000, n. 267 Regolamento di contabilità art. 33) COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE: MUNICIPALITA' FAVARO VENETO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE (Decreto legislativo 18 Agosto 2000, n. 267 Regolamento di contabilità art. 33) OGGETTO: /CIG ZB010F56AA/ Aggiudicazione

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 1016 Del 26/10/2016 Polizia Municipale OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA ACQUISTO IN FORMULA ABBONAMENTO N. 70 PRONTUARI DELLE VIOLAZIONI

Dettagli

DECRETO N Del 30/08/2017

DECRETO N Del 30/08/2017 DECRETO N. 10437 Del 30/08/2017 Identificativo Atto n. 139 DIREZIONE GENERALE SPORT E POLITICHE PER I GIOVANI Oggetto APPROVAZIONE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SPORT 2017, IN ATTUAZIONE DELLA DGR

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO IL RESPONSABILE DEL SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO DETERMINA N 7 DEL 12/03/2012 OGGETTO LIQUIDAZIONE AI DIPENDENTI COMUNALI DELL INDENNITA PER SPECIFICHE

Dettagli

C O M U N E D I P E R G I N E V A L S U G A N A

C O M U N E D I P E R G I N E V A L S U G A N A Decreto n. 7 dd. 01-03-2016 pag. 1/5 C O M U N E D I P E R G I N E V A L S U G A N A (Provincia di Trento) DECRETO DEL SINDACO n. 7 dd. 01-03-2016 OGGETTO: Conferimento incarico dirigenziale e delega di

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 156 DEL

DETERMINAZIONE N. 156 DEL DETERMINAZIONE N. 156 DEL 22.09.2017 OGGETTO: AVVIO DELLA PROCEDURA ED APPROVAZIONE DEL BANDO PER LA SELEZIONE PER L ATTRIBUZIONE DELLE PROGRESSIONI ECONOMICHE ORIZZONTALI.- ERRATA CORRIGE DELLA DETERMINAZIONE

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 30/09/2015

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 30/09/2015 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-2175 DEL 30/09/2015 Inserita nel fascicolo: 2014.VII/1/2.2 Centro di Responsabilità: 62 0 4 0 - SETTORE SERVIZI EDUCATIVI - S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA

Dettagli

Provincia di Bari COPIA. N. del

Provincia di Bari COPIA. N. del Provincia di Bari SETTORE SECONDO N. 205 UFFICIO GARE E APPALTI del 25.06.2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE COPIA N. del Oggetto : affidamento dei Servizi tecnici per eventi per lo svolgimento di manifestazioni

Dettagli

COMUNE DI TERRE ROVERESCHE Provincia di Pesaro ed Urbino

COMUNE DI TERRE ROVERESCHE Provincia di Pesaro ed Urbino COMUNE DI TERRE ROVERESCHE Provincia di Pesaro ed Urbino COPIA Registro Generale n. 2 DECRETO COPIA DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO (assunto con i poteri del Sindaco) N. 2 DEL 04-01-2017 Oggetto: ATTRIBUZIONI

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DELLE PERTICHE (Provincia di Padova) San Giorgio delle Pertiche, Addì 16 dicembre 2016 Prot

COMUNE DI SAN GIORGIO DELLE PERTICHE (Provincia di Padova) San Giorgio delle Pertiche, Addì 16 dicembre 2016 Prot COMUNE DI SAN GIORGIO DELLE PERTICHE (Provincia di Padova) San Giorgio delle Pertiche, Addì 16 dicembre 2016 Prot. 16346 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER PROGRESSIONE ORIZZONTALE PER I DIPENDENTI APPARTENENTI

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DM/2016

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DM/2016 Comune di Ravenna Area: COORDINAMENTO, CONTROLLO ECONOMICO FINANZIARO E PARTECIPAZIONI Servizio Proponente: U.O. PROVVEDITORATO Dirigente Responsabile: DOTT. RUGGERO STABELLINI Cod. punto terminale: PROVV

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 20/12/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 20/12/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-3422 DEL 20/12/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.VIII/5.5/12 Centro di Responsabilità: 22 6 1 0 - DIREZIONE GENERALE - SERVIZIO PROMOZIONE DEL TERRITORIO

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE Numero della delibera Data della delibera Oggetto Contenuto

Dettagli

OGGETTO: Costituzione definitiva del Fondo Risorse decentrate del personale di categoria - Anno 2013

OGGETTO: Costituzione definitiva del Fondo Risorse decentrate del personale di categoria - Anno 2013 DETERMINAZIONE N. 397 DEL 06/03/2014 Proponente: Servizio risorse umane U.O. proponente: Organizzazione Proposta di determinazione: N. 2014/66 del 06/03/2014 OGGETTO: Costituzione definitiva del Fondo

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 22/05/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 22/05/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-1408 DEL 22/05/2017 Inserita nel fascicolo: 2016.VII/1/1.17 Centro di Responsabilità: 62 0 4 0 - SETTORE SERVIZI EDUCATIVI - S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PG N 21908 Titolazione: del 25/06/2014 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 692 del 07/07/2014 DIREZIONE GENERALE GESTIONE E SVILUPPO DEL PERSONALE E DELL'ORGANIZZAZIONE Dirigente: GIUBBANI Dr.ssa Battistina

Dettagli

Comune di Morciano di Leuca PROVINCIA DI LECCE

Comune di Morciano di Leuca PROVINCIA DI LECCE Comune di Morciano di Leuca PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO SETTORE 6 - Servizi finanziari - Tributi COPIA DELLA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE N 344 Registro Generale DEL 25/08/2016 OGGETTO: SEGRETARIO COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME. U.O.C. Segreteria del Sindaco. DECRETO del SINDACO N. 24. del 31/10/2014.

COMUNE DI MONTECATINI TERME. U.O.C. Segreteria del Sindaco. DECRETO del SINDACO N. 24. del 31/10/2014. COMUNE DI MONTECATINI TERME U.O.C. Segreteria del Sindaco DECRETO del SINDACO C O P I A N. 24 del 31/10/2014. OGGETTO: CONFERIMENTO INCARICHI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA DI AREA FOGLIO N. 1 - IL SINDACO

Dettagli

Indizione del Bando 2005 per la concessione di contributi per l estirpazione di viti colpite da flavescenza dorata in applicazione della Legge 388/00

Indizione del Bando 2005 per la concessione di contributi per l estirpazione di viti colpite da flavescenza dorata in applicazione della Legge 388/00 Estratto dal Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna parte seconda n. 59 del 30 marzo 2005 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE 18 marzo 2005, n. 3456 Indizione

Dettagli

PROVINCIA DI IMPERIA

PROVINCIA DI IMPERIA PROVINCIA DI IMPERIA ATTO N. 4 DEL 13/01/2015 IL PRESIDENTE Oggetto: Conferimento ad interim al Dott. Luigi Mattioli dell incarico di funzioni dirigenziali relative al Settore Amministrazione Finanziaria

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 19/02/2015

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 19/02/2015 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-287 DEL 19/02/2015 Inserita nel fascicolo: 2015.VI/3.26 Centro di Responsabilità: 51 5 0 0 - SETTORE PIANIFICAZIONE E SVILUPPO TERRITORIO - SERVIZIO

Dettagli

Determinazione del dirigente Numero 867 del 23/08/2016

Determinazione del dirigente Numero 867 del 23/08/2016 Determinazione del dirigente Numero 867 del 23/08/2016 Oggetto : 13 MOBILITÀ AI SENSI DEL DECRETO DEL MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DEL 14 SETTEMBRE 2015 Proponente : SERVIZIO

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 23/10/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 23/10/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2717 DEL 23/10/2017 Inserita nel fascicolo: 2006.VI/5.717 Centro di Responsabilità: 56 2 0 0 - SETTORE LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO - SERVIZIO PATRIMONIO

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 02/04/2015

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 02/04/2015 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2015-652 DEL 02/04/2015 Inserita nel fascicolo: 2010.IV/8.38/67 Centro di Responsabilità: 56 2 0 0 - SETTORE LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO - SERVIZIO PATRIMONIO

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA DIREZIONE GENERALE AFFARI ISTITUZIONALI E AUDIT AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA DIREZIONE GENERALE AFFARI ISTITUZIONALI E AUDIT AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Settore: DG Proponente: 34.A Proposta: 2015/1940 del 24/12/2015 Classifica: COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 1367 del 29/12/2015 DIREZIONE GENERALE AFFARI ISTITUZIONALI E AUDIT AMMINISTRATIVO Dirigente:

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/ DEL 20/12/2012. Comune di Parma

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/ DEL 20/12/2012. Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2012-1586 DEL 20/12/2012 Comune di Parma Centro di Responsabilità: 64020 - S.O. PROGETTI E INIZIATIVE Centro di Costo: G 3000 Settore Cultura Determinazione n. proposta

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 15615 del 12/11/2015 Proposta: DPG/2015/16807 del 12/11/2015 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 787 Del 22/08/2016 Risorse Umane OGGETTO: TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DI DIPENDENTE DA TEMPO PIENO A TEMPO PARZIALE.

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 23/11/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 23/11/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-3071 DEL 23/11/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.IV/9.25 Centro di Responsabilità: 13 0 5 0 - SETTORE FINANZIARIO, SOCIETA' E CONTRATTI - S.O. GESTIONE

Dettagli

Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2

Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 Provvedimento n. 11 Proponente: Segreteria Classificazione: 01-24 2013/3 del 24/02/2014 Oggetto: IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA PRESO atto che: -

Dettagli

DETERMINA DIRIGENZIALE

DETERMINA DIRIGENZIALE COMUNE DI SAN CONO ( Città Metropolitana di Catania ) ******* DETERMINA DIRIGENZIALE N.128 22.06.2017 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO N.16 DEL 22.06.2017 OGGETTO : Costituzione

Dettagli

Comune di Galatina Provincia di Lecce

Comune di Galatina Provincia di Lecce Comune di Galatina Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 1499 del 14-10-2014 REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI PRATICA N. DT - 1546-2014 del 14-10-2014 L estensore Il responsabile

Dettagli