Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto"

Transcript

1 Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale riservato al personale appartenente alla categoria dei graduati in servizio permanente della Marina Militare da immettere nel ruolo dei Sergenti del Corpo delle Capitanerie di Porto della stessa Forza Armata BANCA DATI SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE E SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN MARE 1/8

2 Num. Domanda Risposte 1. Il Corpo delle Capitanerie di Porto è l organo tecnico del : A) Ministero delle Infrastrutture e Trasporti B) Ministero della Difesa C) Ministero degli Interni 2. Il Corpo delle Capitanerie è responsabile della: A) gestione amministrativa e funzionale della sicurezza della navigazione, della sicurezza marittima e del personale marittimo B) esclusivamente della sicurezza marittima C) della sicurezza internazionale D) esclusivamente gestione amministrativa e funzionale del personale marittimo 3. Il 6 reparto sicurezza della navigazione segue: A) lo sviluppo della normativa internazionale, comunitaria e nazionale, senza curarne l'applicazione, e svolge le funzioni di indirizzo, coordinamento e controllo nei confronti sia del cluster marittimo sia degli Uffici periferici B) lo sviluppo della normativa internazionale, comunitaria e nazionale, ne cura l'applicazione e svolge le funzioni di indirizzo, coordinamento e controllo nei confronti sia del cluster marittimo sia degli Uffici periferici C) lo sviluppo della normativa internazionale, comunitaria e nazionale, ne cura l'applicazione e svolge la sola funzione di controllo nei confronti sia del cluster marittimo sia degli Uffici periferici 4. Le funzioni di Sicurezza della Navigazione a quale Reparto del Corpo delle Capitanerie di Porto vengono attribuite? A) Al 4 reparto B) Al 5 reparto C) Al 6 reparto D) Al 7 reparto 5. Cosa riguarda l Amministrazione di bandiera (attività di Flag State)? A) Il controllo, verifica e rilascio della documentazione di sicurezza della navigazione del naviglio nazionale mercantile e da pesca; B) Il controllo diretto di conformità alle normative internazionali convenzionali nei confronti delle navi di bandiera straniera C) Il coordinamento e controllo nei confronti sia del cluster marittimo sia degli Uffici periferici D) Nessuna delle altre risposte è corretta 6. Cosa riguarda l Amministrazione del porto di approdo (attività di Port State control)? A) La documentazione di sicurezza della navigazione del naviglio nazionale mercantile e da pesca B) Un controllo diretto di conformità alle normative internazionali convenzionali nei confronti delle navi di bandiera straniera che approdano nei porti nazionali C) Il coordinamento e controllo nei confronti sia del cluster marittimo sia degli Uffici periferici D) Comporta un controllo indiretto di conformità alle normative internazionali convenzionali nei confronti delle navi di bandiera straniera che approdano nei porti internazionali 2/8

3 7. Le due attività Flag State e Port State control prevedono l'impiego di personale del Corpo, altamente qualificato secondo standard europei e formato presso il Nucleo Didattico Formativo di: A) Napoli B) Genova C) La Spezia D) Livorno 8. L attività del Reparto "Sicurezza della Navigazione e Sicurezza Marittima" cosiddetta Performance Index è inerente: A) Allo sviluppo di procedure di controllo sulla sicurezza preventiva B) Al rispetto del regolamento comunitario C) Al monitoraggio del rendimento del naviglio nazionale D) Nessuna delle altre risposte è corretta 9. La materia, che individua misure di natura preventiva volte a tutelare lo shipping e gli impianti portuali contro la minaccia di atti illeciti intenzionali, è di competenza: A) nazionale B) europea C) extra europea 10. La normativa pubblicata dal Reparto Sicurezza della navigazione è divisa nei seguenti argomenti: A) Pesca,Traffico, Diporto e Personale Marittimo B) Pesca,Traffico, Diporto e Comunicazioni C) Sicurezza,Traffico, Diporto e Comunicazioni D) Solo pesca 11. In quali attività è impegnato, nell ambito della sicurezza della navigazione, il corpo delle Capitanerie di porto in veste di Amministrazione di bandiera? A) Flag Control B) Flag State C) FlagPower 12. In quali attività è impegnato, nell ambito della sicurezza della navigazione, il corpo delle Capitanerie di porto in veste di Amministrazione del Porto di approdo? A) Port State power B) Port State security C) Port State control 13. L amministrazione Italiana, sia per quanto attiene le proprie navi sia per l'attività espletata a bordo del naviglio straniero che tocca i porti nazionali, si colloca: A) ai primi posti a livello nazionale B) ai primi posti a livello internazionale C) all ultimo posto D) al terzo posto a livello internazionale 14. L attività di sicurezza marittima svolta dalle Capitanerie di Porto è sottoposta ad un'attività di attento e scrupoloso controllo da parte: A) del corpo militare B) del Ministro della Difesa C) del Primo Ministro D) della Commissione UE 3/8

4 15. A proposito della sicurezza marittima svolta dalla Capitaneria di Porto, al Corpo è stata attribuita la funzione di Autorità Nazionale Competente,completando il quadro di competenza esclusiva del Corpo delle Capitanerie di Porto in materia di: A) Sicurezza della Navigazione, Sicurezza delle attività portuali, della Ricerca e Soccorso in mare, nonché della tutela delle risorse alieutiche ed alimentari B) Esclusivamente in materia di tutela delle risorse alimentari C) Esclusivamente in materia di ricerca e soccorso in mare 16. L attività di port state control esercitata dal Corpo della Capitaneria di Porto è: A) Un'attività espletata a bordo del naviglio straniero che tocca i porti nazionali B) Un'attività espletata a bordo del naviglio italiano che tocca i porti nazionali C) Un'attività espletata a bordo del naviglio italiano che tocca i porti internazionali D) Un'attività espletata a bordo del naviglio straniero che tocca i porti internazionali 17. Il sesto Reparto "Sicurezza della Navigazione e Sicurezza Marittima" che assicura una gestione moderna di tutte le attività in ambito marittimo alla luce del nuovo concetto di sicurezza e di qualità del sistema è un organismo: A) politico B) di difesa C) tecnico D) amministrativo 18. L amministrazione di Bandiera è designata con l acronimo: A) port state control B) Flag State C) Performance Index D) Safety of navigation 19. Al fine di permettere alla bandiera italiana di raggiungere i vertici delle classifiche mondiali nei sistemi del controllo dello stato di approdo viene espletata la funzione di: A) monitoraggio e rendimento del naviglio nazionale B) indirizzo, coordinamento e controllo nei confronti degli uffici periferici C) esclusivamente la funzione di monitoraggio del naviglio internazionale 20. Il decreto dirigenziale n.307/2015 disciplina: A) le procedure tecnico amministrative afferenti la materia della sicurezza della navigazione e la sicurezza marittima in relazione alle misure urgenti antipirateria B) le procedure di rimozione materiale inquinante in relazione ai mezzi messi a disposizione C) le procedure di salvaguardia dei beni archeologici sommersi 21. Nel decreto dirigenziale n.307/2015 art.2, le "autorità marittime": A) sono tutti gli armatori delle navi o qualsiasi organizzazione o persona responsabile dell'esercizio della nave B) è la persona fisica o giuridica che esercita l'attività di gestione della nave C) sono gli uffici territoriali di cui all'articolo 16 del codice della navigazione, secondo funzioni delegate con direttive del Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto Guardia Costiera D) è qualsiasi organismo riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n. 391/2009 4/8

5 22. Nel decreto dirigenziale n.307/2015 art.2, "l'armatore" è definito come: A) la persona fisica o giuridica che esercita l'attività di gestione della nave B) l'ufficiale territoriale C) il personale, autorizzato ai sensi dell'art. 133 del T.U.L.P.S. D) il noleggiatore a scafo nudo 23. Nel decreto dirigenziale n.307/2015 art.2, il "codice ISM" è definito come: A) il codice internazionale per la sicurezza delle navi e degli impianti portuali B) il codice marittimo internazionale per il trasporto delle merci pericolose C) il codice internazionale di gestione della sicurezza delle navi e della prevenzione dell'inquinamento 24. Nel decreto dirigenziale n.307/2015 art.2, l'organismo autorizzato è definito come: A) qualsiasi organismo riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n.391/2009 che abbia ottenuto delega, ai sensi del Decreto Legislativo 14 giugno 2011, n.104, da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti all'effettuazione dei controlli e delle ispezioni finalizzati al rilascio dei certificati statutari delle navi, riservandosi il potere di rilascio dei relativi certificati B) qualsiasi organismo riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n.213/2008 che abbia ottenuto l'autorizzazione, ai sensi del Decreto Legislativo 12 dicembre 2010, n.114, da parte del Ministero degli Ambienti all'effettuazione dei controlli e delle ispezioni finalizzati al rilascio dei certificati statutari delle navi C) qualsiasi organismo riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n.391/2009 che abbia ottenuto l'autorizzazione, ai sensi del Decreto Legislativo 14 febbraio 2012, n.114, da parte del Ministero degli Interni all'effettuazione dei controlli e delle ispezioni D) qualsiasi organismo riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n.391/2009 che abbia ottenuto autorizzazione, ai sensi del Decreto Legislativo 14 giugno 2011, n.104, da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al rilascio dei certificati statutari delle navi, nonché ad eseguire le ispezioni ed i relativi controlli 25. Nel decreto dirigenziale n.307/2015 art.2, l'organismo affidato è definito come: A) qualsiasi organismo riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n.391/2009 che abbia ottenuto delega, ai sensi del Decreto Legislativo 14 giugno 2011, n.104, da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti all'effettuazione dei controlli e delle ispezioni finalizzati al rilascio dei certificati statutari delle navi, riservandosi il potere di rilascio dei relativi certificati B) qualsiasi organismo riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n.213/2008 che abbia ottenuto l'autorizzazione, ai sensi del Decreto Legislativo 12 dicembre 2010, n.114, da parte del Ministero degli Ambienti all'effettuazione dei controlli e delle ispezioni finalizzati al rilascio dei certificati statutari delle navi C) qualsiasi organismo riconosciuto ai sensi del regolamento (CE) n.391/2009 che abbia ottenuto l'autorizzazione, ai sensi del Decreto Legislativo 14 febbraio 2012, n.114, da parte del Ministero degli Interni all'effettuazione dei controlli e delle ispezioni 5/8

6 26. Nel decreto dirigenziale n.307/2015 art.2, la convenzione SOLAS 74 è definita come: A) la convenzione internazionale sulla salvaguardia della vita umana in mare B) la convenzione internazionale sulla gestione delle navi C) la convenzione internazionale sui controlli e la gestione delle navi 27. Nel decreto dirigenziale n.307/2015 art.2, il "codice IMDG" è definito come: A) il codice internazionale per la sicurezza delle navi e degli impianti portuali B) il codice marittimo internazionale per il trasporto delle merci pericolose C) il codice internazionale di gestione della sicurezza delle navi e della prevenzione dell'inquinamento 28. Ai sensi dell' art. 3 del decreto dirigenziale n.307/2015, i componenti dei Nuclei militari e le Guardie giurate che imbarcano a bordo delle unità di cui all'articolo 1 del predetto decreto, assumono: A) la qualità di "personale di sorveglianza armata" B) la qualità di "personale di vedetta" C) la qualità di "personale diverso dall'equipaggio e dai passeggeri" 29. Secondo la lettera circolare del 14/05/2015 sulle attuazioni degli emendamenti adottati a Manila Convenzione STCW 1978 in merito ai corsi di addestramento, gli attestati rilasciati al personale marittimo sulla base di corsi di addestramento non ancora disciplinati nell'ordinamento nazionale: A) verranno considerati validi B) non verranno considerati validi ai fini del riconoscimento dell'addestramento C) verranno considerati validi sono per il personale di guardia 30. L'attività ispettiva delle navi straniere da parte dell'autorità dello Stato del porto atta a garantire che la nave che scala un porto in navigazione internazionale sub standard rispetto alle Convenzioni Internazionali è detta: A) State Control B) Control Port C) Port State Control D) PSC 31. A livello centrale l'autorità Competente sulla sicurezza della navigazione che agisce tramite la sezione "Port State Control" e il Coordinatore Nazionale PSC è: A) il 6 Reparto del Comando Generale B) il 4 Reparto del Comando Generale C) il 2 Reparto del Comando Generale D) il 3 Reparto del Comando Generale 32. In base alla Direttiva 2009/16/CE controllare che le navi rispettino le norme adottate a livello internazionale in materia di sicurezza, prevenzione dell'inquinamento e condizioni di vita e di lavoro a bordo è principalmente di competenza: A) dello Stato di bandiera B) dello Stato Maggiore di Sicurezza ambientale C) del Comitato economico e sociale 6/8

7 33. Quale dei seguenti è un importante accordo regionale finalizzato a garantire politiche comuni relative alle ispezioni per l'europa e l'atlantico del Nord, firmato a Parigi il 26/01/1982. A) c.d. Paris State Control B) c.d. Paris Memorandum of Understanding C) c.d. Paris Port State Control D) Nessuna delle altre risposte è corretta 34. Quale delle seguenti sigle indica l'agenzia europea per la sicurezza marittima? A) ESA B) EMA C) EMSA D) ESAM 35. In base alla Direttiva 2009/16/CE art. 2, s'intende per "nave ancorata": A) una nave in porto o in un'altra zona soggetta alla giurisdizione di un porto ma non ormeggiata B) una nave in porto o in un'altra zona soggetta alla giurisdizione di un porto ormeggiata C) una nave sottoposta ad ispezione 36. In base alla Direttiva 2009/16/CE art. 2, s'intende per "ispezione iniziale": A) l ispezione durante la quale la nave, le relative dotazioni e l equipaggio sono sottoposti interamente o, se necessario, parzialmente ad un esame accurato B) la visita a bordo di una nave da parte di un ispettore, per verificare la conformità alle pertinenti convenzioni e regolamenti C) l'ispezione durante la quale l'equipaggio viene sottoposto a controlli D) l'ispezione di tutte le parti della nave e delle condizioni di vita 37. In base alla Direttiva 2009/16/CE art. 2, il "MOU di Parigi" è: A) la zona geografica in cui si effettuano ispezioni accurate B) il memorandum d intesa relativo al controllo delle navi da parte dello Stato di approdo firmato a Parigi il 26 gennaio 1982 C) l'ispezione concernente la costruzione delle navi e le relative dotazioni 38. Il Sistema "SafeSeaNet" è un sistema: A) di monitoraggio e di informazione dedicato al traffico marittimo mercantile, organizzato e gestito dall'emsa B) di sorveglianza di tutte le navi C) di informazione sul livello di inquinamento delle acque D) di controllo continuo sulle ispezioni navali 39. L'EMSA ha l'obiettivo di: A) rafforzare la difesa in mare B) rafforzare il controllo continuo di ispezioni C) rafforzare la sicurezza della navigazione, la security marittima sia a livello navale che portuale, l efficienza del trasporto marittimo e, in particolare, la protezione dell ambiente marino D) rafforzare esclusivamente la sicurezza della navigazione, la security marittima sia a livello navale che portuale, tralasciando la protezione dell ambiente marino 7/8

8 40. Qual è il significato dell'acronimo NCA? A) National Competent Authority B) Nucleo di Competenza Associato C) Local Competent Authority D) Nessuna delle altre risposte è corretta 41. Il VTMIS è: A) un sistema integrato ed automatizzato per la raccolta e la gestione delle informazioni del traffico marittimo nelle acque nazionali, basato sull applicazione di tecnologie di tipo radaristico, informatico e di telecomunicazione B) esclusivamente l automatizzazione delle procedure di arrivo e partenza delle navi da/per i porti nazionali con il costante monitoraggio del trasporto intermodale delle merci pericolose ed inquinanti C) esclusivamente il sistema satellitare usato per il monitoraggio delle navi in alto mare D) esclusivamente il sistema europeo anti collisione, basato sullo scambio di dati identificativi e cinematici tra le navi durante la navigazione, con la contemporanea trasmissione a stazioni a terra 42. Il PMIS: A) è il sistema satellitare usato per il monitoraggio delle navi in alto mare B) consente l automatizzazione delle procedure di arrivo e partenza delle navi da/per i porti nazionali con il costante monitoraggio del trasporto intermodale delle merci pericolose ed inquinanti C) è il sistema europeo anti collisione, basato sullo scambio di dati identificativi e cinematici tra le navi durante la navigazione, con la contemporanea trasmissione a stazioni a terra 43. L LRIT è un sistema: A) satellitare usato per il monitoraggio delle navi in alto mare B) che consente l automatizzazione delle procedure di arrivo e partenza delle navi da/per i porti nazionali con il costante monitoraggio del trasporto intermodale delle merci pericolose ed inquinanti C) europeo anti collisione, basato sullo scambio di dati identificativi e cinematici tra le navi durante la navigazione, con la contemporanea trasmissione a stazioni a terra 44. Il centro nevralgico del sistema VTMIS, deputato alla raccolta dei dati a livello nazionale, è ubicato presso: A) la Centrale Operativa del Comando Generale della Guardia costiera B) Il centro regionale degli Uffici Marittimi C) la Direzione Nazionale 8/8

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Lunedì 24 Ottobre :49 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Ottobre :54

Lunedì 24 Ottobre :49 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Ottobre :54 Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Decreto 7 ottobre 2011 Disciplina delle procedure tecnico-amministrative afferenti la materia della sicurezza della navigazione ( Safety) e la sicurezza marittima

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Aspetti evolutivi del regime nautico I. La navigazione per acqua

Aspetti evolutivi del regime nautico I. La navigazione per acqua MlCHELE GRIGOLI Prof. Ordinario di Diritto della Navigazione nell'universita di Catania Aspetti evolutivi del regime nautico I. La navigazione per acqua IXDRERIA OONOMO editrice INDICE Prefazione 1 Parte

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Pagina 1 di 7 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 3 aprile 2013 Disciplina delle procedure tecnico-amministrative afferenti la materia della sicurezza della navigazione (Safety) e la

Dettagli

cell Cittadinanza Italiana Data di nascita 12/06/ /1952 Sesso Maschile

cell Cittadinanza Italiana Data di nascita 12/06/ /1952 Sesso Maschile Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Luigii LICCHELLI Via Alberese, 26 00149 Roma Telefono +39 06 6532757 cell. +39 338.6181115 E-mail Luigi.licchelli@fastwebnet.it

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 1 marzo 2016 Procedure di rinnovo delle certificazioni rilasciate ai sensi della Convenzione STCW. (16A02020) (GU n.62 del 15-3-2016) IL MINISTRO

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti VISTO VISTE RITENUTA la Convenzione Internazionale sui requisiti minimi di Addestramento, la Certificazione e la Tenuta della Guardia adottata a Londra

Dettagli

ABILITAZIONI DI COPERTA

ABILITAZIONI DI COPERTA ABILITAZIONI DI COPERTA navigazione (D.M. 30.11.2007 art. 4 ) Ufficiale Di Navigazione su navi inferiori a 500 GT che compiono viaggi costieri (D.M. 30.11.2007 art. 5 ) Primo coperta su navi di stazza

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato TASSONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato TASSONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5065 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato TASSONE Modifiche agli articoli 57 del codice di procedura penale, 1235 del codice della

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 32/ 13 del 29.8.2007 Disciplinare di esecuzione del Registro naviglio del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale come previsto dall articolo 20, comma 9, della legge regionale

Dettagli

CONVEGNO A.I.DIM. Genova, 23 NOVEMBRE 2007

CONVEGNO A.I.DIM. Genova, 23 NOVEMBRE 2007 CONVEGNO A.I.DIM. Genova, 23 NOVEMBRE 2007 Analisi e prospettive delle più recenti iniziative attivate in ambito internazionale e comunitario in materia di investigazioni sui sinistri marittimi Ing. Giuseppe

Dettagli

LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO

LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO Notazione di Classe LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO (in generale nel settore navale, escluso imbarcazioni diporto) IMO International Maritime Organization Convenzioni IMO International Convention

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Martedì, 27 dicembre 2016

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Martedì, 27 dicembre 2016 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre 2016 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 ottobre (GU n.265 del )

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 ottobre (GU n.265 del ) MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 ottobre 2016 Disciplina dell'addestramento teorico-pratico per la certificazione di marittimo abilitato per mezzi di salvataggio diversi dai battelli

Dettagli

IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE

IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA STUDI DI AGGIORNAMENTO OFF-SHORE E MARINA Bologna, 8-9 Novembre 2013 IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE

Dettagli

Risoluzione del 01/08/2014 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 01/08/2014 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 01/08/2014 n. 79 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Regime IVA servizio di vigilanza armata su navi mercantili in transito negli spazi marittimi internazionali a rischio

Dettagli

DURATA 586 ore (di cui 447 di teoria e 139 di pratica) DESTINATARI 15 di cui 11 disoccupati e 4 occupati

DURATA 586 ore (di cui 447 di teoria e 139 di pratica) DESTINATARI 15 di cui 11 disoccupati e 4 occupati OBIETTIVI FORMATIVI L azione formativo nasce dalla concreta richiesta di personale qualificato da impiegare a bordo delle navi da parte di Società di Navigazione in ambito nazionale ed internazionale,

Dettagli

RISOLUZIONE N. 79/E. Roma, 1 agosto 2014

RISOLUZIONE N. 79/E. Roma, 1 agosto 2014 RISOLUZIONE N. 79/E Roma, 1 agosto 2014 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Regime IVA servizio di vigilanza armata su navi mercantili in transito negli spazi marittimi internazionali a rischio pirateria

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 28 gennaio 2013. Individuazione delle materie oggetto della seconda prova scritta negli esami

Dettagli

Attuazione della direttiva 2009/20/CE recante norme sull assicurazione degli armatori per i crediti marittimi. (G.U. n. 173 del 26 luglio 2012)

Attuazione della direttiva 2009/20/CE recante norme sull assicurazione degli armatori per i crediti marittimi. (G.U. n. 173 del 26 luglio 2012) Decreto Legislativo 28 giugno 2012, n. 111 Attuazione della direttiva 2009/20/CE recante norme sull assicurazione degli armatori per i crediti marittimi. (G.U. n. 173 del 26 luglio 2012) Visti gli articoli

Dettagli

PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1

PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1 PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1 Permettetemi di presentarmi Capitano di Corvetta (CP) Andrea SCHENA Capo Sezione Armamento e Spedizioni presso la Capitaneria di Porto di Taranto

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 1 ottobre 2015. Modificazioni della Tabella allegata al decreto 25 maggio 1988, n. 279, che indica i medicinali, gli oggetti di medicatura e gli utensili di cui devono essere

Dettagli

Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ SALVATORE GIUFFRÈ.

Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ SALVATORE GIUFFRÈ. Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ 26.01.2017 INFORMAZIONI PERSONALI SALVATORE GIUFFRÈ +39.320.4365590 +39.335.5891580 s_giuffre@libero.it segretariogenerale@portodibrindisi.it Sesso M Data di nascita

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 16 giugno 2016 Attuazione dell'articolo 11 del decreto legislativo 12 maggio 2015, n. 71, in materia di modalita' e contenuti dei corsi per il rilascio dei certificati di

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO 6 settembre 2011

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO 6 settembre 2011 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 6 settembre 2011 Istituzione di abilitazioni di coperta su unita' adibite a navigazione costiera nonche' per il settore di macchina per unita' con

Dettagli

Vista la legge 9 luglio 2015, n. 114, recante delega al Governo per. Vista la direttiva 2014/100/UE della Commissione europea del 28

Vista la legge 9 luglio 2015, n. 114, recante delega al Governo per. Vista la direttiva 2014/100/UE della Commissione europea del 28 DECRETO LEGISLATIVO 7 gennaio 2016, n. 4 Attuazione della direttiva 2014/100/UE che modifica la direttiva 2002/59/CE, relativa all'istituzione di un sistema comunitario di monitoraggio del traffico navale

Dettagli

Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio

Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio Ambientale Master Universitario di II livello in Controllo

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 luglio 2016 Requisiti per il rilascio delle certificazioni per il settore di coperta e di macchina per gli iscritti alla gente di mare ai sensi

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO DECRETO DIRIGENZIALE N. 349 / 2013 DECRETO DI DISCIPLINA DELLE PROCEDURE TECNICO-AMMINISTRATIVE AFFERENTI

Dettagli

Art. 1. Modificazioni al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 196

Art. 1. Modificazioni al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 196 DECRETO LEGISLATIVO 17 novembre 2008, n. 187 Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 196, concernente attuazione della direttiva 2002/59/CE relativa all'istituzione di un sistema

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 1 ottobre 2015. Modificazioni della Tabella allegata al decreto 25 maggio 1988, n. 279, che indica i medicinali, gli oggetti di medicatura e gli utensili di cui devono essere

Dettagli

(Schema di decreto legislativo n. 238)

(Schema di decreto legislativo n. 238) Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2013/54/UE relativa a talune responsabilità dello Stato di bandiera ai fini della conformità alla Convenzione sul lavoro marittimo del 2006

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A. Consiglio di Stato. Sezione Consultiva per gli Atti Normativi. Adunanza di Sezione del 20 ottobre 2016

R E P U B B L I C A I T A L I A N A. Consiglio di Stato. Sezione Consultiva per gli Atti Normativi. Adunanza di Sezione del 20 ottobre 2016 Numero 02283/2016 e data 03/11/2016 Spedizione R E P U B B L I C A I T A L I A N A Consiglio di Stato Sezione Consultiva per gli Atti Normativi Adunanza di Sezione del 20 ottobre 2016 NUMERO AFFARE 01904/2016

Dettagli

d iniziativa dei senatori BATTISTA, BIGNAMI, AIROLA, BENCINI, BOCCHINO, DONNO, MORRA, ORELLANA e SERRA

d iniziativa dei senatori BATTISTA, BIGNAMI, AIROLA, BENCINI, BOCCHINO, DONNO, MORRA, ORELLANA e SERRA Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 1157 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori BATTISTA, BIGNAMI, AIROLA, BENCINI, BOCCHINO, DONNO, MORRA, ORELLANA e SERRA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti VISTA VISTA VISTA VISTA VISTO VISTA Qualifiche e abilitazioni per il settore di coperta e di macchina per gli iscritti alla gente di mare. la Convenzione Internazionale sui requisiti minimi di Addestramento,

Dettagli

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI. Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni;

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI. Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni; IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI Visto il decreto legge 1 dicembre 1993, n. 27, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 gennaio 1994, n. 71; Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive

Dettagli

VERIFICA PARTE SPECIALE

VERIFICA PARTE SPECIALE VERIFICA PARTE SPECIALE Scegli tra le varie soluzioni quella che ritieni esatta Capitolo 1 1. Il diritto della navigazione gode di: autonomia giuridica e legislativa autonomia legale autonomia giuridica,

Dettagli

Roma, A tutte le Direzioni Marittime LORO SEDI

Roma, A tutte le Direzioni Marittime LORO SEDI DIREZIONE GENERALE PER LA NAVIGAZIONE E A tutte le Direzioni Marittime LORO SEDI OGGETTO: Applicazione del D.M. 10 maggio 2005 n. 121 recante l istituzione e la disciplina dei titoli professionali del

Dettagli

RISOLUZIONE N. 97/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 97/E QUESITO RISOLUZIONE N. 97/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 ottobre 2012 OGGETTO: Istanza di interpello. Regime di non imponibilità IVA applicabile alle navi adibite ad operazioni di salvataggio o di assistenza

Dettagli

N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta. - in apposite matricole - in appositi registri - in appositi ruoli

N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta. - in apposite matricole - in appositi registri - in appositi ruoli N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta 1 Come si suddivide il personale addetto alla navigazione interna? 2 Quante sono le categorie del personale navigante addetto alla navigazione interna?

Dettagli

DETERMINAZIONE N /2138/F.P. DEL

DETERMINAZIONE N /2138/F.P. DEL ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, Settore Programmazione e Accreditamento DEL 04.06.2010 Oggetto: Avviso Pubblico per il finanziamento di corsi di formazione per Gente di Mare- Asse II

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 6 novembre 2007, n. 202 Attuazione della direttiva 2005/35/CE relativa all'inquinamento provocato dalle navi e conseguenti sanzioni. (pubblicato nel Supplemento Ordinario 228 alla Gazzetta

Dettagli

PILOTAGGIO. Art Istituzione del servizio di pilotaggio

PILOTAGGIO. Art Istituzione del servizio di pilotaggio COSA DICE IL CODICE DELLA NAVIGAZIONE Responsabilità del comandante, dei pilo>, dei rimorchiatori PILOTAGGIO Art. 86 - Istituzione del servizio di pilotaggio Nei porti e negli altri luoghi di approdo o

Dettagli

1. Sono istituiti i seguenti titoli per lo svolgimento di servizi di coperta e di macchina:

1. Sono istituiti i seguenti titoli per lo svolgimento di servizi di coperta e di macchina: Decreto Ministeriale N. 121 del 10/05/2005 Titolo/Oggetto Regolamento recante l'istituzione e la disciplina dei titoli professionali del diporto. testo VISTO l articolo 1 della legge 11 febbraio 1971,

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA BOZZA Doc. XVIII n. 141 RISOLUZIONE DELLA 8ª COMMISSIONE PERMANENTE (Lavori pubblici, comunicazioni) (Relatore CARDINALI) approvata nella seduta del 20 luglio 2016

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AD ACCORDI BILATERALI OPERAZIONE ALBANIA 2 28

Dettagli

Progettazione, Costruzione ed Immissione in Commercio delle Unità da Diporto. M. Dogliani Responsabile Relazioni Esterne RINA SPA

Progettazione, Costruzione ed Immissione in Commercio delle Unità da Diporto. M. Dogliani Responsabile Relazioni Esterne RINA SPA Progettazione, Costruzione ed Immissione in Commercio delle Unità da Diporto M. Dogliani Responsabile Relazioni Esterne RINA SPA Il Gruppo RINA CONTENUTI Il mercato mondiale delle unità da diporto Il quadro

Dettagli

Protocollo d intesa LA SCUOLA VA A BORDO

Protocollo d intesa LA SCUOLA VA A BORDO Comune di Napoli USR Campania Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione Marittima della Campania Autorità Portuale di Napoli CNR ISSM, ICB, IAMC Istituto Italiano di Navigazione Stazione Zoologica

Dettagli

OGGETTO: Autorizzazione al pagamento dell imposta di bollo in modo virtuale del raccomandatario marittimo di cui alla legge 4 aprile 1977, n. 135.

OGGETTO: Autorizzazione al pagamento dell imposta di bollo in modo virtuale del raccomandatario marittimo di cui alla legge 4 aprile 1977, n. 135. Direzione Centrale Normativa Settore Imposte indirette Ufficio Registro e altri Tributi Indiretti Al Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto

Dettagli

Art. 4. (Qualifica di allievo ufficiale di navigazione del diporto)

Art. 4. (Qualifica di allievo ufficiale di navigazione del diporto) D.M. 10 maggio 2005, n.121.regolamento recante l'istituzione e la disciplina dei titoli professionali del diporto.(gazzetta Ufficiale Serie Gen.- n. 154 del 5 luglio 2005) Art. 1. (Ambito di applicazione)

Dettagli

Qualifiche e abilitazioni per il settore di coperta e di macchina per gli iscritti alla gente di mare.

Qualifiche e abilitazioni per il settore di coperta e di macchina per gli iscritti alla gente di mare. VISTA VISTA VISTA VISTE VISTA VISTO Qualifiche e abilitazioni per il settore di coperta e di macchina per gli iscritti alla gente di mare. la legge 21 novembre 1985, n. 739, concernente l adesione alla

Dettagli

LEGISLAZIONE ANNO

LEGISLAZIONE ANNO pag.1 LEGISLAZIONE ANNO 2002 IMPRESE MARITTIME LEGGE 16 marzo 2001 n. 88 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 3.4.2001 n. 78). Questa legge si prefigge di incentivare, con misure a carattere transitorio,

Dettagli

UFFICIALE.U

UFFICIALE.U dipvvf.staffcadip.registro UFFICIALE.U.0016834.23-12-2016 Schema di decreto sul servizio antincendio boschivo articolo 9 del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 177 Il Ministro dell interno di concerto

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 27 aprile 2017 Adempimenti di arrivo e partenza delle unita' addette ai servizi locali, alla pesca professionale, alla acquacoltura, alla navigazione

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 27 aprile 2017 Adempimenti di arrivo e partenza delle unita' addette ai servizi locali, alla pesca professionale, alla acquacoltura, alla navigazione

Dettagli

Le recenti misure di contrasto alla pirateria

Le recenti misure di contrasto alla pirateria Le recenti misure di contrasto alla pirateria Decreto Ministero dell Interno 28 dicembre 2012, n. 266, Regolamento recante l'impiego di guardie giurate a bordo delle navi mercantili battenti bandiera italiana,

Dettagli

DIRETTIVE. (Testo rilevante ai fini del SEE)

DIRETTIVE. (Testo rilevante ai fini del SEE) L 308/82 IT 29.10.2014 DIRETTIVE DIRETTIVA 2014/100/UE DELLA COMMISSIONE del 28 ottobre 2014 recante modifica della direttiva 2002/59/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa all'istituzione

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 2 maggio 2017 Istituzione dei corsi antincendio di base e antincendio avanzato per il personale marittimo inclusa l'organizzazione antincendio a bordo

Dettagli

Profilo professionale degli assistenti sociali

Profilo professionale degli assistenti sociali Profilo professionale degli assistenti sociali 1 Schema di regolamento a norma dell'art. 12, comma 2, della L. 8 novembre 2000, n. 328: "Profilo professionale degli assistenti sociali, formazione universitaria

Dettagli

FISHJOB DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA. Pescaturismo

FISHJOB DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA. Pescaturismo DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA Pescaturismo CHE COS È IL PESCATURISMO? Per pescaturismo si intendono le attività intraprese dall'armatore singolo, impresa o cooperativa di nave da pesca costiera

Dettagli

Argomento: Aggiornamento delle Tabelle minime di sicurezza a seguito dell entrata in vigore della Convenzione STCW, emendata Manila 2010.

Argomento: Aggiornamento delle Tabelle minime di sicurezza a seguito dell entrata in vigore della Convenzione STCW, emendata Manila 2010. (p.d.c. Ufficio 4-06/59083320) (e-mail: ufficio4.reparto6@mit.gov.it) M i n i s t e r o d e l l e I n f r a s t r u t t u r e e d e i T r a s p o r t i ------------------- C o m a n d o g e n e r a l e

Dettagli

I servizi tecnico nautici. Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it

I servizi tecnico nautici. Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it I servizi tecnico nautici Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it Art. 14 comma 1 bis l. 84/94 (aggiunto dall'art. 2, d.l. 21 ottobre 1996, n. 535, conv. in l. 23 dicembre 1996, n. 647 e così modificato

Dettagli

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera Il ruolo degli USMAF nei controlli su prodotti di interesse sanitario in importazione da Paesi terzi Convegno Tatuaggi e Trucco permanente 2 Edizione

Dettagli

Legge sulla navigazione marittima. Noi Capitani Reggenti. la Serenissima Repubblica di San Marino

Legge sulla navigazione marittima. Noi Capitani Reggenti. la Serenissima Repubblica di San Marino N. 51. Legge sulla navigazione marittima. Noi Capitani Reggenti la Serenissima Repubblica di San Marino Promulghiamo e pubblichiamo la seguente Legge approvata dal Consiglio Grande e Generale nella sua

Dettagli

MINISTERO DELLA SANITÀ decreto 21 settembre 2000 Uso di defibrillatori semiautomatici a bordo degli aerei e corsi di formazione per capo cabina

MINISTERO DELLA SANITÀ decreto 21 settembre 2000 Uso di defibrillatori semiautomatici a bordo degli aerei e corsi di formazione per capo cabina MINISTERO DELLA SANITÀ decreto 21 settembre 2000 Uso di defibrillatori semiautomatici a bordo degli aerei e corsi di formazione per capo cabina Art. 1. 1. I capi cabina, in possesso di certificato "Basic

Dettagli

Allegato alla Dichiarazione Generale di Arrivo ad uso dell Autorità Marittima

Allegato alla Dichiarazione Generale di Arrivo ad uso dell Autorità Marittima Allegato alla Dichiarazione Generale di Arrivo ad uso dell Autorità Marittima SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO Ricevuta in Napoli il Alle ore Numero di Arrivo A R R I V O TIMBRO E FIRMA AUTORITA MARITTIMA

Dettagli

SHORT MASTER Safety e Security in mare a.a. 2016/2017 I MODULO

SHORT MASTER Safety e Security in mare a.a. 2016/2017 I MODULO CALENDARIO DIDATTICO I MODULO ZONE E FRONTIERE DELLA SICUREZZA MARITTIMA: SOVRANITÀ STATALE, COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E COMPETENZE DELL UNIONE EUROPEA 10 febbraio 2017 (14:30-17:00) La ripartizione

Dettagli

A tutte le Capitanerie di Porto LL.SS

A tutte le Capitanerie di Porto LL.SS M_INF.VPTM.REGISTRO UFFICIALE.U.0021657.02-08-2016 Ci ~~1~~.6.~ idipartimento per i trasport~ fa TU1'V'inazione, affan"gencra{j eaif personace (DirezwlU!qenerafe per là 'VigiIanzd s!dk)f.llwn"tà portuali,

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 4 ottobre 2016

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 4 ottobre 2016 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 4 ottobre 2016 Linee guida per unificare le prove di verifica finale dei percorsi degli Istituti tecnici superiori con le prove di esame

Dettagli

Torre d'amare - notizie di Torre del Greco, marittimi, sport, cro...

Torre d'amare - notizie di Torre del Greco, marittimi, sport, cro... Pagina 1 di 13 Soncontextmenu=" name="index" style="text-align: left" alink="#ff0000" bgcolor="#ff0000" link="#ff0000" vlink="#ff0000"> HOME PAGE CHI SIAMO COMUNICA CON NOI COMUNICATI SINDACALI ACCORDI

Dettagli

Vili LEGISLATURA -- presentato dal Ministro della Marina Mercantile (MANNINO) di concerto col Ministro ài Grazia e Giustizia (DARIDA)

Vili LEGISLATURA -- presentato dal Ministro della Marina Mercantile (MANNINO) di concerto col Ministro ài Grazia e Giustizia (DARIDA) SENATO DELLA REPU Vili LEGISLATURA -- B L (N. 1756) DISEGNO DI LEGGE presentato dal Ministro della Marina Mercantile (MANNINO) di concerto col Ministro ài Grazia e Giustizia (DARIDA) col Ministro degli

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Archivio selezionato: Autorità: Decreto legislativo Data: 14/06/2011 Numero: 104 Gazzetta uff.: 11/07/2011 N. gazzetta: 159 Classificazioni: NAVIGAZIONE MARITTIMA ED INTERNA (Ordinamento amministrativo

Dettagli

Tecnologie, sistemi e nuovi prodotti ecosostenibili nel mondo dello shipping

Tecnologie, sistemi e nuovi prodotti ecosostenibili nel mondo dello shipping Tecnologie, sistemi e nuovi prodotti ecosostenibili nel mondo dello shipping Quadro normativo e iniziative nazionali, internazionali e comunitarie in materia di trasporti marittimi sostenibili Ing. Giuseppe

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA COMPITI, FUNZIONI E RUOLO NELLA PROSPETTIVA DELL UNIONE EUROPEA. Firenze, 29 settembre 2014

GUARDIA DI FINANZA COMPITI, FUNZIONI E RUOLO NELLA PROSPETTIVA DELL UNIONE EUROPEA. Firenze, 29 settembre 2014 GUARDIA DI FINANZA COMPITI, FUNZIONI E RUOLO NELLA PROSPETTIVA DELL UNIONE EUROPEA Firenze, 29 settembre 2014 COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA MAGG. GENNARO PINO III REPARTO OPERAZIONI UFFICIO

Dettagli

M. MARCO ANGELONI ANGELO SENESE IL DIRITTO DEL MARE NEL CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI INTERNAZIONALI

M. MARCO ANGELONI ANGELO SENESE IL DIRITTO DEL MARE NEL CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI INTERNAZIONALI M. MARCO ANGELONI ANGELO SENESE IL DIRITTO DEL MARE NEL CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI INTERNAZIONALI Aggiornato alla Legge 12 novembre 2004, n. 271 e al Decreto Legge 14 settembre 2004, n. 241 in materia

Dettagli

IL REGIME AMMINISTRATIVO DELLA NAVE

IL REGIME AMMINISTRATIVO DELLA NAVE IL REGIME AMMINISTRATIVO DELLA NAVE 2 dicembre 2010 Cattedra di diritto della navigazione Definizione di nave Art. 136 cod. nav.: Per nave si intende qualsiasi costruzione destinata al trasporto per acqua,

Dettagli

Roma 9 gennaio 2006 A TUTTE LE DIREZIONI MARITTIME LORO SEDI

Roma 9 gennaio 2006 A TUTTE LE DIREZIONI MARITTIME LORO SEDI Roma 9 gennaio 2006 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per la Navigazione e il Trasporto Marittimo ed Aereo Direzione Generale per la Navigazione e il Trasporto Marittimo e Interno

Dettagli

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia 1 LogIS: il Port Community System di Venezia LogIS è il Port Community System del Porto di Venezia. Il sistema è una piattaforma informatica

Dettagli

Disposizioni in materia di contrasto all'immigrazione clandestina. IL MINISTRO DELL'INTERNO. di concerto con

Disposizioni in materia di contrasto all'immigrazione clandestina. IL MINISTRO DELL'INTERNO. di concerto con D.M. 14 luglio 2003 Disposizioni in materia di contrasto all'immigrazione clandestina. IL MINISTRO DELL'INTERNO di concerto con I MINISTRI DELLA DIFESA, DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE E DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

GHOST TERZO MEETING CON GLI STAKEHOLDER Approcci e soluzioni per i rifiuti della pesca abbandonati in mare: esperienze a confronto

GHOST TERZO MEETING CON GLI STAKEHOLDER Approcci e soluzioni per i rifiuti della pesca abbandonati in mare: esperienze a confronto GHOST TERZO MEETING CON GLI STAKEHOLDER Approcci e soluzioni per i rifiuti della pesca abbandonati in mare: esperienze a confronto Normativa e pianificazione della gestione dei rifiuti prodotti dalle navi

Dettagli

S E R I E G E N E R A L E

S E R I E G E N E R A L E S E R I E G E N E R A L E Spediz. abb. post. - art. 45% 1, - comma art. 2, 1 comma 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46662 - Filiale - Filiale di Roma di Roma GAZZETTA Anno 156 - Numero 269 UFFICIALE

Dettagli

Il provvedimento in esame si compone di 14 articoli che si procede ad illustrare.

Il provvedimento in esame si compone di 14 articoli che si procede ad illustrare. Circolare del 4 novembre 2005 - Applicazione del D.M. 10 maggio 2005 n. 121 recante l istituzione e la disciplina dei titoli professionali del diporto. Il regolamento ministeriale indicato in oggetto,

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PALAGIANO, DI PIETRO, DONADI, MONAI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PALAGIANO, DI PIETRO, DONADI, MONAI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4923 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PALAGIANO, DI PIETRO, DONADI, MONAI Introduzione del patentino nautico a punti e istituzione

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 1 febbraio 2016. Disciplina per l accesso e l esercizio delle attività di pesca nelle acque soggette alla giurisdizione di Paesi Terzi.

Dettagli

SPECIALE PIRATERIA MARITTIMA

SPECIALE PIRATERIA MARITTIMA SPECIALE PIRATERIA MARITTIMA Pubblicato il decreto sull impiego delle guardie private armate a bordo del naviglio italiano 3 aprile 2013 Genova (Italia) È stato pubblicato sulla G.U. del 29 marzo 2013

Dettagli

La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della catena logistica nazionale

La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della catena logistica nazionale La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della Genova, 17 settembre 2015 CA (CP) Piero PELLIZZARI Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Reparto VII Informatica, Sistemi

Dettagli

CANONI RELATIVI A CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME PER TUTTE LE FINALITA' DIVERSE DA TURISTICO RICREATIVO, CANTIERISTICA NAVALE E NAUTICA DA DIPORTO

CANONI RELATIVI A CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME PER TUTTE LE FINALITA' DIVERSE DA TURISTICO RICREATIVO, CANTIERISTICA NAVALE E NAUTICA DA DIPORTO CANONI RELATIVI A CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME PER TUTTE LE FINALITA' DIVERSE DA TURISTICO RICREATIVO, CANTIERISTICA NAVALE E NAUTICA DA DIPORTO Decreto interministeriale 19 luglio 1989, attuativo delle

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Marittima di Palermo

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Marittima di Palermo Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Marittima di Palermo ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DELLE ABILITAZIONI PER GLI ISCRITTI ALLA GENTE DI MARE SESSIONE APRILE 2016 Il Direttore Marittimo

Dettagli

Decreto Legislativo 24 febbraio 2009, n. 22

Decreto Legislativo 24 febbraio 2009, n. 22 Decreto Legislativo 24 febbraio 2009, n. 22 "Attuazione della direttiva 2006/87/CE che fissa i requisiti tecnici per le navi della navigazione interna, come modificata dalle direttive 2006/137/CE, 2008/59/CE,

Dettagli

DI TRAFFICO E SICUREZZA

DI TRAFFICO E SICUREZZA TRASPORTO MARITTIMO: REGOLE DI TRAFFICO E SICUREZZA Negli ultimi anni numerose direttive e regolamenti adottati dall'ue in seguito agli incidenti dell'erika e della Prestige hanno notevolmente migliorato

Dettagli

Documento scaricato da

Documento scaricato da Decreto 19 marzo 2008 Ministero della Difesa. Misure necessarie per il conferimento da parte delle navi militari da guerra e ausiliarie dei rifiuti e dei residui del carico negli appositi impianti portuali,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE Via Gioeni 55, 92014 Porto Empedocle (AG) - Centralino: 0922 531811-531812 - Sala Operativa: 0922

Dettagli

Prof. ssa Elisabetta Rosafio

Prof. ssa Elisabetta Rosafio Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it La navigazione, anche per il luogo nel quale si svolge, può dare frequentemente luogo a questioni di diritto internazionale privato Il codice della navigazione

Dettagli

IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA

IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA AZIENDA NAVIGANTE SISTEMA DI DI SICUREZZA INTEGRATA Ciclo produttivo Organizzazione del lavoro Produzione Ruoli professionali degli addetti Sicurezza e Salute dei lavoratori

Dettagli

ACNL News Da AGOSTO 2016 entra in vigore il nuovo decreto del. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 luglio 2016

ACNL News Da AGOSTO 2016 entra in vigore il nuovo decreto del. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 luglio 2016 Da AGOSTO 2016 entra in vigore il nuovo decreto del MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 luglio 2016 Requisiti per il rilascio delle certificazioni per il settore di coperta e di macchina

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MARINELLO, VINCENZO ANTONIO FONTANA, MISURACA, PAGANO. Disposizioni per la tutela dell ambiente marino

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MARINELLO, VINCENZO ANTONIO FONTANA, MISURACA, PAGANO. Disposizioni per la tutela dell ambiente marino Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 913 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MARINELLO, VINCENZO ANTONIO FONTANA, MISURACA, PAGANO Disposizioni per la tutela dell ambiente

Dettagli