FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA. c o m i t a t o FIRENZE PRATO PISTOIA AREZZO SIENA. stagione agonistica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA. c o m i t a t o FIRENZE PRATO PISTOIA AREZZO SIENA. stagione agonistica 2014 2015"

Transcript

1 FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA c o m i t a t o FIRENZE PRATO PISTOIA AREZZO SIENA stagione agonistica CAMPIONATI A SQUADRE 2014 / 2015 SERIE A SERIE B SERIE C1 SERIE C2 vers

2 FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA comitato FI PO PT AR SI CAMPIONATI A SQUADRE FI PO PT AR SI 2014 / 2015 I CAMPIONATI A SQUADRE FIPOPTARSI (CaS) si svolgono fra i CSB affiliati sulle province di Firenze, Prato, Pistoia, Arezzo e Siena 1 e fra i giocatori per essi tesserati 2. In base alle regole imposte per la formazione delle squadre, ovvero in base alle categorie 3 di appartenenza di tutti i componenti, si hanno 4 distinti Campionati a Squadre: campionato di SERIE A, campionato di SERIE B e campionato di SERIE C1 ed il campionato di SERIE C2. I campionati inizieranno verosimilmente venerdì 7 novembre 2014 e termineranno entro la fine del mese di maggio Un giocatore può partecipare ad un solo Campionato a Squadre FI PO PT AR SI e può giocare in una sola squadra criteri di inserimento nei 4 campionati premessa: si intende per formazione l insieme dei tre giocatori che vengono schierati in una determinata serata (cui si aggiungono le riserve eventualmente presenti); si intende invece per organico l intera rosa dei giocatori iscritti in una squadra (di norma da 4 a 6 elementi), indipendentemente dal fatto che vengano o no presentati in formazione (come titolari o come riserve); si intende per Eccellenza l insieme delle tre categorie PRO, Nazionali e Master categoria che agli effetti degli handicap sono equipollenti (doverosamente ricordiamo che anche nei CaS verranno sempre applicati gli handicap federali ogni volta che si troveranno di fronte categorie diverse). Ciò premesso, come già adeguatamente anticipato sul sito ufficiale del Comitato, riportiamo i criteri di appartenenza ad ognuno dei 4 Campionati, sottolineando che i componenti dell organico di una squadra possono sempre e comunque giocare, senza alcun vincolo di alternanza fra categoria: CAMPIONATO di SERIE A: (iscr. 200) giocano in questo campionato tutte quelle squadre nel cui organico vi siano almeno 2 giocatori di 1 categoria oppure anche una sola Eccellenza; se nell organico vi è un PRO non può esservi un Nazionale; con un PRO o con un Nazionale può esservi non più di un Master; non potranno aversi squadre nel cui organico vi siano più di 3 Master Pertanto in base alla composizione degli organici le migliori formazioni (terne) schierabili potranno essere: PM1 PM2 PM3 P11 P12 P13 P22 P23 P33 NM1 NM2 NM3 N11 N12 N13 N22 N23 N33 MMM MM1 MM2 MM3 M11 M12 M13 M22 M23 M CAMPIONATO di SERIE B: (iscr. 180) giocano in questo campionato quelle squadre che nel proprio organico hanno UNA 1 cat. oppure TRE 2 cat. (e che quindi hanno come miglior terna schierabile una delle seguenti: 122 / 123 / 133 / 222) CAMPIONATO di SERIE C1: (iscr. 160) giocano in questo campionato quelle squadre il cui organico sia composto da giocatori di 3a cat. oltre ad UNO oppure DUE giocatori di 2a cat. (pertanto potranno scendere in campo una delle seguenti terne di titolari: 223 / 233 / 333 ma le migliori potenzialmente schierabili da ogni squadra saranno le prime due) 1 Possono esserci eccezioni: il CSB Imelde pur figurando su Pistoia fa parte, geograficamente della provincia di Bologna (Porretta) 2 Vi è la possibilità di ospitare anche giocatori esterni, di cat. PRO o Nazionale, o Master solo se di altre regioni, indipendentemente da loro eventuali altri impegni di squadra, ma questi atleti dovranno essere autorizzati sia dal Comitato di appartenenza che dal comitato FIPOPTARSI e dovranno in ogni caso giocare di venerdì; per poter accedere alla 2 a fase e 3 a fase inoltre tali giocatori dovranno aver preso parte, giocando, ad almeno 3 incontri della 1 a fase Vi è anche la possibilità, per tutti, di giocare in una squadra di altro CSB, previo nullaosta dei presidenti dei due CSB interessati 3 P = professionista / N = nazionale / M = master / 1 = 1 categoria / 2 = 2 categoria / 3 = 3 categoria P, N e M compongono la cosiddetta Eccellenza

3 CAMPIONATO di SERIE C2: (iscr. 140) qualunque squadra il cui organico sia composto UNICAMENTE da giocatori di 3 a categoria Fermo restando il limite di 6 giocatori 4 una squadra può acquisire nuovi componenti, o cederne dei suoi, anche dopo l inizio del campionato, ma non oltre il termine del girone di andata iniziale e solo a condizione che i cambiamenti non contrastino con i criteri di appartenenza allo specifico campionato. Inoltre il passaggio di un giocatore da una squadra ad un altra è possibile solo se lo stesso non ha ancora preso parte ad alcuna partita del CaS HANDICAP In ogni fase dei quattro campionati ribadiamo verrà applicato l handicap ogniqualvolta in una partita (o frazione) saranno contrapposti giocatori di diversa categoria FIBIS. Gli handicap saranno quelli federali unificati, e cioè i seguenti: Eccellenza (PRO Nazionale Master) > 8% > 1 cat. > 8% > 2 cat. > 8% > 3 cat. Queste percentuali dovranno essere sommate in caso di più salti di categoria ed incideranno per metà nelle partite (o frazioni) di coppia. La specifica percentuale dovrà essere moltiplicata per la lunghezza punti della partita (o frazione) ed il prodotto risultante indicherà i punti da assegnare in negativo all inizio di ogni partita (o frazione) alla parte (singolo o coppia) categorialmente più forte. Il tutto come chiaramente riportato sugli schemi che verranno pubblicati dal Comitato Organizzatore e che dovranno essere sempre a disposizione dei capitani delle squadre. Nel caso di staffette (SERIE A) l eventuale handicap verrà applicato prima di ogni frazione come meglio precisato più oltre Le 3 FASI dei CAMPIONATI A SQUADRE PRIMA FASE: gironi all italiana le varie squadre iscritte sono suddivise in gironi formati di norma da 8 squadre 5 i gironi verranno composti ricercando, in particolare per la SERIE A, un certo equilibrio di forze complessivo, e, per la SERIE B, la SERIE C1 e la SERIE C2, la riduzione dei tempi e delle distanze per gli spostamenti. Il tutto compatibilmente con le molte richieste e le numerose condizioni 6 poste dai CSB, dalle squadre e da esigenze organizzative di vario genere. Ogni squadra incontrerà tutte le altre del proprio girone per 2 volte, all andata (A) ed al ritorno (R), ovvero in casa ed in trasferta. Sulla base delle classifiche finali dei vari gironi e delle medie punti ( punti fatti / incontri disputati ) al termine della prima fase verrà stilata una classifica generale per ogni campionato. Questa PRIMA FASE non eliminerà alcuna squadra ma servirà solo per ordinare dalla prima all ultima tutte le squadre di ogni Campionato; sarà peraltro importante profondere il massimo impegno in tutti gli incontri poiché tali classifiche daranno vantaggi ben precisi nella SECONDA e nella TERZA fase Criteri per la determinazione della classifica generale al termine della prima fase: fra squadre di gironi diversi si terrà conto della media ( punti realizzati / incontri disputati ); fra 2 squadre dello stesso girone giunte a pari punti si terrà conto dello scontro diretto; se le squadre interessate sono più di 2 si ricorrerà alla c.d. classifica avulsa. Ove i criteri appena esposti non bastassero si procederà con sorteggio (da effettuarsi con le estrazioni del lotto previa pubblicazione delle regole sul sito del Comitato). Ma attenzione: se servisse ad evitare nella seconda fase lo scontro fra squadre appartenenti allo stesso CSB, in luogo del suddetto sorteggio la scelta verrebbe compiuta d ufficio 4 Per particolari motivi il Comitato può autorizzare anche un numero superiore 5 saranno possibili anche gironi di 7 squadre con un turno di riposo 6 anticipi, turni dei biliardi, abbinamenti o contrapposizioni di squadre di uno stesso csb, cambi di avversari rispetto alle stagioni precedenti ecc. Tutte richieste che devono essere riportate in modo chiaro nel modulo di iscrizione

4 ed insindacabilmente da parte del Comitato Organizzatore SECONDA FASE: in base alle classifiche di cui sopra nella seconda fase le squadre verranno raggruppate in gironi da 3 squadre, da ognuno dei quali UNA sola squadra passerà al tabellone finale ad eliminazione diretta (terza fase). Come regola la 1 classificata nella prima fase di ogni Campionato verrà messa nel girone con l ultima e la penultima, la 2 classificata con la terzultima e la quartultima e così via. Se il numero delle squadre di un Campionato fosse superiore di 1 ad un multiplo di 3 allora ultima e penultima effettuerebbero spareggio ad eliminazione diretta in capo neutro. Se il numero delle squadre di un Campionato fosse inferiore di 1 ad un multiplo di 3 allora la 1 e l ultima si affronterebbero in un incontro A/R ad eliminazione diretta per l accesso diretto al tabellone finale. Nella seconda fase dunque avremo gironi A/R (in due turni consecutivi) a 3 squadre dove la sequenza degli incontri è determinata dalla classifica nella prima fase ma anche dai risultati ottenuti in questa seconda fase (la perdente infatti rigiocherà subito). Riportiamo a titolo d esempio un ipotetico girone della seconda fase: 1 classificata SQUADRA X, 2 classificata SQUADRA Y, 3 classificata SQUADRA Z 1 ser.: Z vs Y / 2 ser.: Y vs Z / 3 ser.: perd.te di Y Z vs X / 4 ser.: X vs perd.te di Y Z / 5 ser.: vinc.te di Y Z vs X /6 ser.: X vs vinc.te di Y Z Il risultato dopo l A/R dovrà essere o vittoria o sconfitta indipendentemente dai punti fatti: in caso di parità al termine del Ritorno, e cioè o a seconda dei Campionati, si considera vincitrice la squadra meglio classificata nella prima fase. Si noti bene: in caso di una vittoria per squadra al termine delle 6 serate (ovvero dei 3 incontri A/R), si procederà il venerdì successivo ad incontro a 3 di spareggio in campo neutro (staffette di singoli di italiana a 150 punti: Z vs Y / la perdente vs X / la vincente vs X in caso di ulteriore parità la 1 e la 2 in base alla differenza punti si affronteranno con la stessa formula e passerà alla terza fase, ovviamente, la vincente) TERZA FASE: è la fase finale dei CaS, quella ad eliminazione diretta andata ritorno Tutti gli schemi per la fase ad eliminazione diretta (tabelloni finali) saranno equilibrati integralmente, così da favorire sin dall inizio dei CaS il massimo impegno da parte di tutte le squadre (quanto più alto sarà stato il rendimento di una squadra nella prima fase, tanto più agevole dovrebbe presentarsi la sua strada nelle fasi successive); la collocazione nel tabellone finale delle squadre che hanno superato la seconda fase avverrà sempre e comunque col rispetto della contrapposizione integrale e sulla base del piazzamento nella prima fase delle varie squadre qualificate, riducendo pertanto il rischio, sempre presente nei gironi all italiana, di indebiti accordi e favori fra squadre 7 Negli incontri della terza fase le squadre meglio classificate nella prima fase giocheranno l andata in trasferta. In caso di parità dopo l Andata/Ritorno, un tie break 8 in appendice all incontro di Ritorno stabilirà quale squadra resterà in corsa per il titolo e quale invece uscirà di scena Facciamo notare che in tutti e 4 i Campionati potrà accadere che squadre dello stesso girone iniziale (prima fase) si ritrovino nelle fasi successive, e questo perché è sempre stata privilegiata, anche per esplicito desiderio dei csb, l assoluta trasparenza ed equità dei vari abbinamenti. Le 4 finalissime si svolgeranno nel mese di maggio 2015, separatamente, in campo neutro, su incontro unico e su distanze variate per le singole partite 9 pur mantenendo la stessa formula di gioco e 7 come si ripete questo sistema potrà far incontrare nuovamente squadre dello stesso girone ma in passato è stato preferito a grande maggioranza dall assemblea dei CSB proprio per la sua trasparenza e la sua equità 8 Staffetta di italiana con sequenza C A B 9 per SERIE B, SERIE C1 e SERIE C2 stessa lunghezza per singoli e coppie, e lunghezza assoluta eguale per tutte le specialità: / per la SERIE A presumibilmente finali al sab. pom. con lunghezze modificate in 100 punti per i singoli di italiana, 400 punti per il singolo di goriziana, invariata la staffetta a coppie di Tutti Doppi mentre verrà portata a 225 punti la staffetta di italiana di singoli (4 punti premio per i singoli, 8 punti premio per la staffetta a coppie di Tutti Doppi e 9 punti premio per la staffetta di singoli all italiana)

5 sequenza di incontri di tutto il Campionato. Anche tutte le semifinali dei 4 CaS si svolgeranno in campo neutro, incontro unico e con arbitro inviato dal Comitato Organizzatore a maggior salvaguardia della regolarità di gioco PREMI: rispettando le percentuali generali degli scorsi CaS si prevedono premi per le prime 4 squadre in SERIE A, e per le prime 8 squadre in SERIE B, SERIE C1 e SERIE C2 (per le vincitrici: trofeo, scudetti, premi/rimborso in denaro e medaglie per tutti i componenti; per le altre squadre: targhe e premi/rimborso in denaro nonché medaglie anche alle 2e e 3e classificate), il tutto percentualmente in linea con quanto fatto nelle ultimissime stagioni agonistiche, ciò che ha rappresentato il massimo rispetto al passato come rapporto premi/iscrizioni. Ove non dovessero disputarsi le Finali Regionali a Squadre (giugno 2015) le relative quote di iscrizione, in passato sempre da questo comitato pagate oltre ai premi, verrebbero riversate sui premi stessi REGOLE dei CAMPIONATI, norme di comportamento, modalità di invio risultati ecc. Si giocherà di norma il venerdì sera 10 e solo per particolarissime ed imprescindibili esigenze 11 alcune squadre giocheranno il giovedì sera (soltanto in casa o sempre 12, a seconda dei casi). La squadra che anticipa ha l obbligo di ricordare telefonicamente l impegno del giovedì al capitano della squadra avversaria 13. Di norma in nessun girone può esservi più di una squadra anticipatrice. Per impegni agonistici diversi (purché noti o dimostrabili) si potrà chiedere e concordare fra capitani un anticipo o un posticipo, quest ultimo solo col benestare del Comitato Gli incontri inizieranno alle ore 20:45 (il che presuppone un arrivo degli ospiti attorno alle 20:30), con una tolleranza di 15 minuti e fatti salvi particolari imprevisti (sulle note del referto in ogni caso il capitano ospitante registrerà l ora di arrivo ed eventuali giustificazioni). Un minimo di elasticità è richiesta, ma le squadre che accumuleranno più ritardi (riportati sul referto) verranno poi penalizzate. Si raccomanda il rispetto degli orari soprattutto nella SERIE A dove per via di distanze mediamente maggiori ed anche per male abitudini consolidate si tende sempre ad arrivare in ritardo: sottolineiamo che la nuova formula di gioco della SERIE A è lievemente più lunga di quella delle scorse stagioni. In ogni caso devono essere garantiti 3 minuti di prova biliardo ad ogni giocatore prima dell inizio dell incontro. Di norma i giocatori di casa al momento dell arrivo degli ospiti (20:30) avranno già provato il biliardo. Se una squadra ha difficoltà per giocare in una certa data deve cercare di risolvere il problema tempestivamente, provando come ultima soluzione a concordare un anticipo con l avversaria in questione. Nel girone di andata i posticipi saranno (mal) tollerati, in quello di ritorno saranno vietati Se nel girone di andata a causa di imprevisti personali sopravvenuti nella giornata di gara 14 una squadra non è in grado di presentarsi deve avvisare sùbito il capitano della formazione avversaria. In linea generale se la comunicazione avviene entro le ore 14 il rinvio deve essere accordato; dopo tale ora può essere respinto senza che possano esservi lamentele o code polemiche. Il Comitato deve ricevere comunicazione a mezzo e mail. Nel girone di ritorno ciò non sarà possibile e si perderà direttamente l incontro Diversa la situazione per impedimenti collettivi evidenti e noti (ad es. neve) dove il rinvio è 10 per inaggirabili necessità organizzative (ad es. presenza di un girone a 9 squadre come è accaduto nella scorsa s.a.) non potranno escludersi in assoluto turni infrasettimanali durante la prima fase del campionato 11 Tali esigenze dovranno essere adeguatamente esposte e motivate al Comitato che si riserva il diritto comunque di respingere la richiesta a suo inappellabile giudizio 12 La richiesta di anticipo totale, sia in casa che fuori, è mal tollerato da tanti CSB per cui si può chiedere solo per motivi gravi; inoltre, ammesso che venga concesso, obbliga la squadra a rendersi disponibile per altra data ove l avversaria fosse impossibilitata al giovedì 13 Si potrà farlo dal lunedì al mercoledì precedenti l incontro (in tal senso verranno messi a disposizione i num. cell. dei vari capitani) 14 devono essere impedimenti inattesi, gravi e facilmente dimostrabili (se necessario) e devono riguardare un numero di componenti tale da rendere non giocabile l incontro

6 doveroso o imposto dal Comitato anche all ultimo momento (laddove possibile anche con comunicato sul sito). In ogni caso la decisione ultima spetta inappellabilmente al Comitato La squadra che non si presenta di norma perde a 0 (zero) l incontro, fatta salva la possibilità di provvedimenti per antisportività sui quali potrà anche decidere il GUSR (Giudice Unico Sportivo Regionale) e che potranno colpire singoli giocatori, l intera squadra e lo stesso CSB. L accertato 15 accordo fra due squadre per non disputare un incontro fornendo un risultato fittizio darà altresì luogo a denuncia, con tutte le conseguenze del caso 16. Se un incontro per qualunque motivo non dovesse essere giocato nella sede, nella data e nell orario previsto è obbligo dare di ciò preventiva e tempestiva comunicazione al Comitato, rigorosamente a mezzo e mail 17. Arbitri o osservatori potranno essere inviati senza alcun preavviso dal Comitato a dirigere o controllare qualunque incontro e le squadre devono rendersi assolutamente disponibili con i suddetti. Durante le serate di gara il Comitato potrà altresì telefonare nelle sedi di gara e chiedere ai componenti delle squadre aggiornamenti sui risultati: anche in questo caso le squadre ed i CSB debbono fornire la massima collaborazione. Si ribadisce che ogni irregolarità rilevata direttamente dal Comitato oppure da arbitri/osservatori specificamente inviati potrà trasformarsi in denuncia al GUSR: si diffidano pertanto tutti i giocatori e soprattutto i capitani ad accettare proposte per accordi indebiti E datata ampia facoltà al Comitato Organizzatore riunito di deliberare in caso di episodi anomali occorsi in relazione ai CaS, senza necessariamente ricorrere all intervento del GUSR Come indirizzo generale questo Comitato desidera che gli incontri vengano sempre giocati, tuttavia la necessità di una regola valida e di garanzia per tutti e le difficoltà organizzative che ogni rinvio determina impongono talvolta l applicazione di risultati/provvedimenti a tavolino. Per evitare ciò si fa appello alla buona organizzazione dei CSB e delle squadre ATTENZIONE: le squadre di CSB non in regola coi pagamenti (ad es. entro la fine del girone di andata tutto deve essere già stato saldato) potranno essere escluse dal Campionato ad insindacabile decisione del Comitato, in qualunque momento e senza preavvisi, e fatte salve ulteriori sanzioni a carico di giocatori, squadra e/o CSB 18. Ciò premesso l eventuale prosecuzione di una squadra non condona affatto la condizione irregolare di un CSB e dei propri tesserati. In caso di uscita forzosa di una squadra tutti gli incontri disputati dalla stessa in precedenza potranno essere annullati 19 FORMULE di GIOCO e modalità di compilazione dei referti gara In questa s.a. le formule di gioco della SERIE A si differenzierà da quella degli anni passati, che resterà invece invariata per SERIE B, SERIE C1 e SERIE C2 SERIE A Ecco nell ordine le partite da disputare, i giocatori interessati, le specialità, la distanza della partita ed i punti in palio: 1 A ITALIANA singolo 75 punti (vittoria = 3 punti) 2 BC CA AB TUTTI DOPPI staffetta a coppie 1200 punti (vittoria = 8 punti) 3 B GORIZIANA singolo 300 punti (vittoria = 3 punti) 4 C ITALIANA singolo 75 punti (vittoria = 3 punti) 5 A B C ITALIANA staffetta di singoli 150 punti (vittoria = 6 punti) 15 Testimonianza circostanziata e firmata di un tesserato, ad esempio, oppure a séguito di verifica di un osservatore o arbitro specificatamente inviato dal Comitato 16 I provvedimenti potrebbero riguardare tutti i componenti delle squadre o persino i CSB (che devono essere garanti della condotta delle proprie squadre), con squalifiche, ammende ecc. 17 Faranno fede data ed ora riportati sul messaggio 18 I CSB, le squadre ed i giocatori rischiano la sospensione di ogni attività, denunce alla giustizia sportiva ed ordinaria, multe ecc. 19 Ogni decisione comunque spetta inappellabilmente al Comitato Organizzatore

7 In ogni incontro (serata) di SERIE A sono in palio quindi 23 punti che potranno essere così distribuiti: NON ci sono punti premio aggiuntivi per la vittoria nella serata. Questi punteggi differenziati (che sono proporzionali alla lunghezza assoluta di ogni partita) non solo forniscono classifiche molto attendibili ma riducono anche sensibilmente le possibilità di fastidiosi ex aequo al termine della 1 a fase. 23 punti in palio per ogni incontro, per un totale massimo di 322 punti (276 in caso di gironi a 7 squadre) teoricamente realizzabili da una squadra nella 1 a fase, ovvero di 161 (138) punti mediamente a disposizione di ogni squadra Nelle partite a staffetta i cambi avvengono appena raggiunti o superati un terzo e poi i due terzi della distanza complessiva, e quindi 400 e 800 punti per il TUTTI DOPPI e 50 e 100 per l ITALIANA. Nella staffetta di TUTTI DOPPI, che è a coppie, dopo il cambio rimangono in stecca gli stessi giocatori o coloro che sono loro specificamente subentrati Per l applicazione degli handicap negli incontri a staffetta: l handicap si applica prima di ogni frazione e solo sulla frazione stessa, in base alle eventuali differenze di categoria dei giocatori che iniziano la frazione (pertanto non potrà escludersi la possibilità che una volta applicato l handicap la formazione che ha concluso in testa la frazione precedente venga a trovarsi indietro rispetto all altra, o persino indietro rispetto alla soglia di fine frazione). Il Comitato fornirà come sempre tabelle di facile consultazione per la rapida applicazione degli handicap in ogni incontro SERIE B, SERIE C1, SERIE C2 Ecco nell ordine le partite da disputare, i giocatori interessati, le specialità, la distanza della partita ed i punti in palio: 1 A GORIZIANA singolo 300 punti (vittoria = 9 punti) 2 BC GORIZIANA coppia 400 punti (vittoria = 12 punti) 3 B ITALIANA singolo 100 punti (vittoria = 12 punti) 4 AC ITALIANA coppia 100 punti (vittoria = 12 punti) 5 C TUTTI DOPPI singolo 400 punti (vittoria = 8 punti) 6 AB TUTTI DOPPI coppia 500 punti (vittoria = 10 punti) In ogni incontro (serata) di SERIE B, SERIE C1 o SERIE C2 sono in palio quindi 63 punti che potranno essere così distribuiti: NON ci sono punti premio aggiuntivi per la vittoria nella serata. Questi punteggi differenziati (che sono proporzionali alla lunghezza assoluta di ogni partita) non solo forniscono classifiche molto attendibili ma anche riducono drasticamente le possibilità di fastidiosi ex aequo al termine della 1 a fase. 63 punti in palio per ogni incontro, per un totale massimo di 882 punti (756 in caso di gironi a 7 squadre) teoricamente realizzabili da una squadra nella 1 a fase, ovvero di 441 (378) punti mediamente a disposizione di ogni squadra regole comuni a tutti i CaS A inizio serata su un foglio a parte i capitani separatamente abbinano in modo chiaro ed inequivocabile i nomi dei propri giocatori alle lettere A B C del referto e riportano anche i nomi delle riserve eventualmente presenti; mostrano poi contemporaneamente l uno all altro i suddetti fogli e ne trascrivono il contenuto sul referto ufficiale. E buona norma, in considerazione anche dell adozione degli handicap, che i capitani portino fotocopia dei documenti dei propri giocatori da mostrare tutte le volte che si incontrano due squadre che non si conoscono; in ogni caso a richiesta è fatto obbligo di dimostrare la propria identità senza che ciò debba costituire motivo di polemica sia pur minima. 3 sono i giocatori che vengono schierati come titolari sul referto di gara. Essi vengono contrassegnati con A B e C e devono giocare per intero il loro primo turno di gioco (ovvero per la SERIE A il primo singolo di ITALIANA e la prima frazione a coppie della staffetta a TUTTI DOPPI, mentre per SERIE B, SERIE C1 e SERIE C2 le due GORIZIANE ). Successivamente possono essere effettuate sostituzioni, anche a partita o frazione iniziata purché il subentrante non sia di categoria migliore rispetto all atleta sostituito; in caso di cambio a partita/frazione iniziata con un giocatore di categoria peggiore l handicap non viene comunque modificato

8 Un giocatore sostituito non può rientrare. Un giocatore che ha sostituito un compagno può poi a sua volta essere sostituito. Ogni sostituzione deve essere riportata sulle note del referto, precisando con chiarezza in quale partita, su quale punteggio ed al posto di chi, entra il nuovo giocatore. La squadra di casa ha sempre la bilia bianca e sarà quindi posta sempre a sinistra, sia nel segnapunti sia nel referto. L accosto si gioca prima di ogni partita ed attribuisce solo il diritto a scegliere se iniziare o no la partita stessa. Le coppie possono giocare l accosto indifferentemente con uno o l altro giocatore. Chi gioca l accosto poi è in stecca, aprendo o rispondendo al tiro di apertura dell avversario. Per gli incontri di coppia si ricordi: nel tiro d apertura solo un fallo toglie di stecca, mentre non tolgono di stecca una semplice bevuta o la marcatura dell avversario in risposta. Ricordiamo che la linea entro cui devono stare i piedi di appoggio per il tiro d apertura o per il tiro con bilia libera corrisponde alla verticale del bordo laterale del tavolo E obbligatoria la divisa di gara (peraltro per i soli Campionato a Squadre è ammessa anche la polo) che deve essere, come è ovvio, uniforme per tutta la squadra (anche per giocatori eventualmente in prestito che dovranno differenziarsi solo per il logo del CSB). I giocatori devono esibire gli scudetti di titoli dei quali siano eventualmente detentori Vige naturalmente il regolamento tecnico FIBIS ma con alcuni piccoli adattamenti tesi a ridurre la possibilità di discussioni: la steccaccia non è mai fallo; prima di un tiro si può richiedere la verifica della posizione di un birillo solo se esso è stato abbattuto nel tiro immediatamente precedente altrimenti non può essere toccato; le posizioni eventualmente irregolari sull impostazione con bilia libera devono essere fatte notare prima del tiro. Ogni partita sarà sempre arbitrata da uno dei giocatori non impegnati, al quale è richiesta come è ovvio assoluta imparzialità. Sportività, obiettività, rispetto, educazione e correttezza sono del resto doti sempre apprezzabili ma particolarmente richieste negli incontri del CaS. Comunque sia ogni eventuale contestazione non appianata deve essere riportata sulle note del referto, ma si fa appello al buon senso dell intera squadra, ove insufficiente quello di un singolo, per evitare strascichi, sanzioni, ripetizioni di partite ecc. In nessun caso i giocatori possono ergersi a giudici ma solo a testimoni di eventuali scorrettezze ed irregolarità. Tutte le note del referto che non riguardino sostituzioni (discussioni, irregolarità di gioco, divisa, omologazioni, bollini, ritardi ecc. devono essere accompagnate da sintetica comunicazione alla segreteria telefonica che ne segnali la presenza) Si devono registrare con esattezza i punteggi finali di tutte le partite (fra l altro indispensabili per la compilazione del modulo digitale) e si deve annotare ogni sostituzione. I referti sia nella versione stampabile, sia nella classica versione a 3 copie ricalcanti, sia nella versione modulo excel sono molto simili ed immediatamente comprensibili sì da non richiedere spiegazioni: si faccia solo attenzione, a fianco di ogni partita, di segnare nella prima cella il punteggio finale della partita stessa e nella seconda cella i punti conseguiti (nella SERIE A punti 8, 6, 3 oppure 0; nella SERIE B, SERIE C1 e SERIE C2 punti 12, 10, 9, 8 oppure 0). Il modulo excel come si è detto si aggiorna automaticamente inserendo il punteggio conclusivo di ogni partita ATTENZIONE: per la SERIE B, la SERIE C1 e la SERIE C2 verranno distribuiti come sempre i referti in triplice copia ricalcante, per la SERIE A, invece, che ha formula di gioco diversa, verrà solo distribuito il file in formato.pdf per la stampa del referto a cura dei CSB (stampa duplice, una copia anche per gli ospiti) La squadra di casa ha l obbligo di inviare tempestivamente copia del referto al comitato usando unicamente la posta elettronica (e mail), di cui tutti i CSB adesso dispongono 20. I risultati devono essere spediti alla casella e mail creata appositamente per questo. Sarà possibile o digitalizzare il referto mediante scanner o foto ed inviare come allegato l immagine alla casella sopra indicata, oppure, in alternativa, avvalersi del modulo excel disponibile on line (che non richiede uno scanner) spedendolo allo stesso indirizzo, una volta 20 Se non direttamente per il tramite di un giocatore, di un socio, di un sostenitore (il c.d. referente informatico )

9 compilato 21. Sono assolutamente vietate le telefonate dirette, gli sms ed il fax. Per la comunicazione immediata, che da sola comunque non è sufficiente, si lasci messaggio in segreteria telefonica ( ) entro le ore 15 del sabato, fornendo con voce ben udibile le seguenti informazioni e niente più: giornata / serie / girone / risultato 22 (parlare in modo chiaro, evitare saluti, commenti e soprattutto incertezze, preparando in precedenza ciò che c è da dire) A vantaggio di tutti i CSB virtuosi verrà inviata necessariamente denuncia al GUSR per tutti i CSB che per più di 3 volte non invieranno nei tempi e nei modi previsti i risultati delle proprie squadre. Gli originali dei referti dovranno essere conservati con cura dal presidente/responsabile del CSB per essere consegnati poi tutti assieme a fine stagione o consultati su richiesta. Classifiche e risultati saranno pubblicati settimanalmente sulle news stecca di E fatto obbligo al presidente/responsabile di ogni CSB di stamparli ed affiggerli sùbito sullo specifico pannello (o bacheca) della sala. Si dovranno altresì segnalare e contestare tempestivamente al Comitato eventuali errori. Le news stecca del sito sono peraltro lo strumento ufficiale per tutte le comunicazioni ai CSB anche inerenti i Campionati a Squadre. Si ricorda che anche per tutte le comunicazioni di routine col Comitato si deve usare esclusivamente la posta elettronica (e mail) Il Comitato si riserva la facoltà di apportare modifiche o integrazioni considerate utili o necessarie anche durante lo svolgimento dei Campionati; per quanto eventualmente non previsto nel presente Regolamento il Comitato valuterà e deciderà insindacabilmente caso per caso il presente Regolamento si intende inoltre salvo errori ed omissioni 21 Il file deve essere rinominato di volta in volta (salva con nome) riportando il nome della squadra e la giornata (ad es. Bar Stella C 7R.xls oppure circolo ASSI B 4iA.xls ) 22 ad es.: settima di andata, serie B, girone CINQUE, Scandicci A: 30 Fiesole B: 33 )

CAMPIONATI A SQUADRE 2013 / 2014 SERIE A SERIE B SERIE C. FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA

CAMPIONATI A SQUADRE 2013 / 2014 SERIE A SERIE B SERIE C. FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA comitato FIRENZE PRATO PISTOIA AREZZO SIENA stagione agonistica 2013 2014 CAMPIONATI A SQUADRE 2013 / 2014 SERIE A SERIE B SERIE C vers. 151013

Dettagli

FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA. stagione agonistica 2015/2016. c o m i t a t o FIRENZE PRATO PISTOIA AREZZO SIENA

FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA. stagione agonistica 2015/2016. c o m i t a t o FIRENZE PRATO PISTOIA AREZZO SIENA FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA stagione agonistica 2015/2016 c o m i t a t o FIRENZE PRATO PISTOIA AREZZO SIENA CAMPIONATI A SQUADRE SERIE B SERIE C SERIE D vers. 191015 FIBIS

Dettagli

Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016

Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016 FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016 R E G O L A M E N T O (vers. 181015) FIBIS Federazione Italiana

Dettagli

I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO

I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO 1 REGOLAMENTO UFFICIALE 2015-2016 Ultimo aggiornamento: 05 Agosto 2015 Prossimo aggiornamento previsto: entro

Dettagli

COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE

COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE CAMPIONATO SERIE A COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE Le squadre partecipanti possono schierare giocatori di 1^S (Master), 1^ Cat. e 2^ Cat. che si incontreranno secondo la seguente formula di gioco. E obbligatorio

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL 1 CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE E.N.D.A.S.-A.B.I.S.

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL 1 CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE E.N.D.A.S.-A.B.I.S. A.B.I.S Ravenna ENDAS EMILIA ROMAGNA ASSOCIAZIONE BILIARDO ITALIANA SPORTIVA Sede - Via Salita, 2-48018 Faenza (RA) Sede operativa di Fusignano Tel.-Segr.-Fax 0545.288059 C.F. e P.IVA 02028560395 e-mail:

Dettagli

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli

UISP Challenge CUP. Campionato di pallavolo

UISP Challenge CUP. Campionato di pallavolo UISP Challenge CUP Campionato di pallavolo CAMPIONATO DI PALLAVOLO UISP Challenge CUP Il Coordinamento Pallavolo UISP Bari indice e organizza il Campionato "UISP Challenge CUP" per la stagione sportiva

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE AL 8 CAMPIONATO PROVINCIALE DI BOCCETTE A SQUADRE A.B.I.S. 2009/2010

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE AL 8 CAMPIONATO PROVINCIALE DI BOCCETTE A SQUADRE A.B.I.S. 2009/2010 ASSOCIAZIONE BILIARDO ITALIANA SPORTIVA Via Fratelli Faccani, 84 48010 Fusignano (Ra) Tel. Segr. Fax 0545 / 288059 Sito internet: www.abisbiliardo.it A. B. I. S. CONSIGLIO PROVINCIALE DI BOLLETTINO INTERNO

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE - Serie B Stagione 2014 / 2015 FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F.

REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE - Serie B Stagione 2014 / 2015 FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F. DISCIPLINA SPORTIVA ASSOCIATA RICONOSCIUTA DAL CONI FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F. Regione Umbria Sezione Boccette REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE

Dettagli

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA 6 CAMPIONATO PROVINCIALE 6 COPPA UISPFC di CALCIO a 11 Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI Norme di Partecipazione e Deroghe al Regolamento Nazionale di Calcio a 11 Stagione

Dettagli

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 Alla tredicesima edizione del campionato amatoriale di calcio a 5 partecipano 40 squadre che vengono suddivise per sorteggio in 4 gironi da 10 squadre che daranno vita

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 037

Comunicato Ufficiale N. 037 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 037 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

REGOLAMENTO. Squadre partecipanti Al torneo saranno ammesse 9 squadre. Ogni squadra giocherà una partita a settimana per tutta la durata del torneo

REGOLAMENTO. Squadre partecipanti Al torneo saranno ammesse 9 squadre. Ogni squadra giocherà una partita a settimana per tutta la durata del torneo REGOLAMENTO Sede, date, giorni e orari Il torneo Vamos a Madrid, organizzato dall Acsi in collaborazione con Quasi Gol, si disputerà a Milano nei seguenti centri sportivi: Masseroni 1 (Via Madruzzo 3)

Dettagli

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016 Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Il Comitato Regionale Sardo F.I.Te.T. indice ed organizza per la stagione agonistica 2015-2016 i seguenti campionati

Dettagli

Goriziana Campionato romagnolo a squadre serie A / B Anno 2014-2015

Goriziana Campionato romagnolo a squadre serie A / B Anno 2014-2015 F.I.Bi.S. ROMAGNA ASD Piazza Tre Martiri 17/18 Castiglione di Cervia (RA) www.fibisromagna.it - infomail: fibis@fibisromagna.it - telefax 0544 952423 Goriziana Campionato romagnolo a squadre serie A /

Dettagli

Comunicato Ufficiale N.64

Comunicato Ufficiale N.64 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N.64 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 3.1.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. Speciale Biliardo - numero unico

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. Speciale Biliardo - numero unico UISP COORDINAMENTO BILIARDO settore STECCA Comitato Provinciale di Pistoia STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 Speciale Biliardo - numero unico S P E C I A L E B I L I A R D O S T E C C A INDICE ORGANISMO DIRIGENTE

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 65

Comunicato Ufficiale N. 65 Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N. 65 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

Federazione Italiana Gioco Freccette

Federazione Italiana Gioco Freccette ---------------------------------------------------------------- -------------------- A: tutti i Dart Club della Regione Umbria DC Wonderland regione Toscana e per conoscenza a: Coordinatore Regionale

Dettagli

11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7

11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7 11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7 COORDINAMENTO PROVINCIALE CALCIO A 7 OPES AREZZO INIZIO CAMPIONATO LUNEDI 12 OTTOBRE 2015. Per la stagione sportiva 2015/2016 il campionato verterà su tre fasi e segnatamente:

Dettagli

Baruccana Volley. ART. 1 - SEDE DEL TORNEO e ORARIO DEGLI INCONTRI

Baruccana Volley. ART. 1 - SEDE DEL TORNEO e ORARIO DEGLI INCONTRI 1 Importanti novità! In questa edizione abbiamo introdotto la distinzione delle squadre iscritte in due categorie: Open e Amatori. I dettagli di ogni categoria li trovate nell articolo 5/A e 5/B. Ogni

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionato di Promozione 1 CAMPIONATO di PROMOZIONE Regionale Al Campionato di Promozione (ex serie C) maschile 2015 possono iscriversi tutte

Dettagli

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO 1 TROFEO ENZO BASTOGI dall 8 Giugno 2015 TORNEO DI CALCIO A 5 c/o CIRCOLO TENNIS ORBETELLO ASD Via Giovanni da Orbetello 2 58015 Orbetello (Gr) 0564/867539

Dettagli

CAMPIONATO SABATO QUASI GOL 2015-2016. Regolamento:

CAMPIONATO SABATO QUASI GOL 2015-2016. Regolamento: Sede, date, giorni e orari CAMPIONATO SABATO QUASI GOL 2015-2016 Regolamento: Il campionato, organizzato da ACSI in collaborazione con Quasi Gol, si disputerà a Milano nei seguenti centri sportivi: Centro

Dettagli

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out Comitato di Como Regolamento CALCIO D. Time-Out Verrà applicato in tutte le categorie, anche in quelle che non rientrano nei Campionati Nazionali. Ogni squadra potrà richiedere una sospensione di 2 per

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016

Stagione Sportiva 2015/2016 CAMPIONATO AMATORIALE NOTTURNO PROVINCIALE A 11 GIOCATORI OVER 40 NORME DI PARTECIPAZIONE - Regolamento ART. 1 - La Lega Calcio dell U.I.S.P. di Bergamo organizza, in collaborazione con la Associazione

Dettagli

COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO

COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO Prosperi E. consigliere Stefanini M. consigliere Belli V. consigliere Cavero S. vicepresidente Paoletti R presidente Tracchini R. consigliere Il consiglio rimane in carica

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015. Specialità. Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A.

CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015. Specialità. Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A. CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015 Specialità Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A. O R G FORMULA DEL CAMPIONATO Il campionato è suddiviso in due fasi: _La

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

REGOLAMENTO 2015 / 2016

REGOLAMENTO 2015 / 2016 REGOLAMENTO 2015 / 2016 ART. 1 COMPOSIZIONE DEL CAMPIONATO Il Campionato Amatoriale è a scopo ricreativo e destinato ai soli soci maggiorenni dell A.S.D. SUMMER GAMES è composto da10 squadre, raggruppate

Dettagli

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere La ROMA NORD CHAMPIONSHIP organizza la SERIE A, torneo di calcio a 5 infrasettimanale e serale; il torneo, che si svolgerà tutti gli anni, vuole caratterizzarsi per il livello tecnico e la serietà di tutti

Dettagli

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 Iscrizione Tassa Gara Sono ammesse al Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile

Dettagli

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO 1. Potranno partecipare ai tornei solo giocatori amatoriali. Per quanto concerne gli esterni sono esclusi tutti i tesserati FIGC di qualsiasi categoria. Potranno

Dettagli

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE GENERALI 1. Il presente regolamento si applica a tutti i partecipanti del Fantacalcio; la risoluzione di una qualsiasi situazione non prevista dal regolamento, o non chiarita

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 ART. 1 TESSERAMENTO 1. Ogni squadra al momento dell iscrizione dovrà indicare un Referente, che potrà essere anche un partecipante al Torneo, il quale curerà i

Dettagli

Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016. Norme di partecipazione all attività Provinciale

Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016. Norme di partecipazione all attività Provinciale Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016 Norme di partecipazione all attività Provinciale 1 Capitolo 1 Gare Singolo e Coppia 1) Iscrizione alle Gare Provinciali, Regionali e Nazionali Singolo

Dettagli

ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento

ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento 1- La Lega è composta da otto Squadre 2- L Assemblea di Lega comprende tutti gli allenatori 3- La Lega è presieduta dal Presidente, eletto dall Assemblea 4-

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

CALCIO a 7 2014/2015 PER TUTTE LE SOCIETA ISCRITTE AI CAMPIONATI

CALCIO a 7 2014/2015 PER TUTTE LE SOCIETA ISCRITTE AI CAMPIONATI CALCIO a 7 2014/2015 PER TUTTE LE SOCIETA ISCRITTE AI CAMPIONATI Tutte le società sportive riceveranno, ogni venerdì, il quotidiano AVVENIRE, che contiene l inserto allegato NEWSPORT con i risultati, i

Dettagli

La legge nel Pallone 2014-2015

La legge nel Pallone 2014-2015 La legge nel Pallone 2014-2015 Torneo amatoriale di calcio a 7 - Regolamento Il campionato amatoriale di calcio a 7 La Legge nel Pallone 2015-2016 è organizzato da Quasi Gol srl in collaborazione con ACSI.

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE ENDAS

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE ENDAS ENDAS BILIARDO CIRCOLO ENDAS EMILIA ROMAGNA Sede legale: Via Salita, 2 48018 Faenza (RA) C.F. e P.IVA 02028560395 Tel. Segr. e Fax 0545.288059 e-mail: abisravenna@gmail.it --Sito internet: www.abisbiliardo.it

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008. Premessa

REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008. Premessa REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008 Premessa allegato "A" alla delibera di G.C. n 54 del 07.04.2008 Lo spirito che darà vita al Torneo di calcio a 11 Coppa Città di Sinnai 2008 si fonda

Dettagli

MEMORIAL Sergio Abbati

MEMORIAL Sergio Abbati 2011 MEMORIAL Sergio Abbati REGOLAMENTO: Art. 1) Ogni società potrà tesserare un massimo di 16 giocatori. Il tesseramento si chiuderà Giovedì 3 Giugno 2011. Dopo tale data non potranno essere tesserati

Dettagli

CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE

CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE Il Comitato Provinciale della Lega Calcio UISP di Modena, indice ed organizza per la stagione sportiva 2014/2015, l attività di Campionato per le seguenti categorie con

Dettagli

NORME DI PARTECIPAZIONE 2014/2015

NORME DI PARTECIPAZIONE 2014/2015 Lega Calcio Venezia NORME DI PARTECIPAZIONE 2014/2015 UISP LEGA CALCIO VENEZIA CAMPIONATO PROVINCIALE AMATORIALE" DI CALCIO 11 L UISP Lega Calcio Venezia in collaborazione con il S.T.A. indice ed organizza

Dettagli

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento -

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - PARAGRAFO 1: PARTECIPANTI quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - Il Torneo di calcio a 8 GAMING CUP è un Torneo riservato alle Società Operatrici di scommesse Eurobet, Paddy Power,

Dettagli

Sito internet: www.italialeaguecalcio.it E-mail: info@italialeaguecalcio.it REGOLAMENT0 GENERALE. Aggiornato al Sabato 23 Giugno 2012

Sito internet: www.italialeaguecalcio.it E-mail: info@italialeaguecalcio.it REGOLAMENT0 GENERALE. Aggiornato al Sabato 23 Giugno 2012 ITALIA LEAGUE CALCIO WWW.ITALIALEAGUECALCIO.IT Campionato Provinciale Bergamo calcio a 5 2012-13 Il primo Campionato Amatoriale che si svolge in 20 Province contemporaneamente Ad ogni squadra un kit di

Dettagli

1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA

1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA 1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA Il Regolamento Ufficiale ha validità effettiva per 1 anno e dovrà essere firmato da tutte le squadre prima dell'inizio di ogni campionato. Se per qualsiasi motivo in questo

Dettagli

CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara

CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C La partecipazione alla gara è riservata alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ASD della FIGB che siano in regola con l affiliazione 2006 e che abbiano acquisito

Dettagli

CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5

CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5 CAMPIONATO REGIONALE DI CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5 1 R E G O L A M E N T O Art. 1 Partecipazione Alla fase regionale vengono ammesse per ciascuno dei tornei svolti nella regione la squadra

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO. Stagione 2015/2016

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO. Stagione 2015/2016 REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO Stagione 2015/2016 1. Ogni squadra deve avere un numero minimo di 22 giocatori sempre presente in organico. Per evitare turbative o danneggiamenti d asta, ogni squadra,

Dettagli

1 Campionato Lega A HAPPINESS

1 Campionato Lega A HAPPINESS 1 Campionato Lega A HAPPINESS 2012-2013 Regolamento Il Centro sportivo HAPPINESS organizza una manifestazione a carattere amatoriale che si svolgerà a Nardò ( Le) in Via Penta 1 Campionato Lega A Calcio

Dettagli

CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent

CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent Il Campionato Provinciale individuale per la stagione sportiva 2014/2015 si svolgerà su sei GARE più la Poule

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Presidente nazionale Sezione Boccette Pavio Migliozzi tel. 335-8783326 COLLABORATORI Loris De Cesari Responsabile manifestazioni Nazionali cell. 337 621072 Rosalba Cristofori

Dettagli

CALCIO a 7 2015/2016

CALCIO a 7 2015/2016 CALCIO a 7 2015/2016 Comunicazione inviata alle società contestualmente ai calendari ed affissa all albo in data 25 settembre 2015 Il presente documento verrà periodicamente aggiornato,inserendo logistica,date

Dettagli

JUNIOR TIM CUP 2013. Art 8 - Giustizia sportiva La Giustizia sportiva sarà amministrata dagli Organi giudicanti CSI.

JUNIOR TIM CUP 2013. Art 8 - Giustizia sportiva La Giustizia sportiva sarà amministrata dagli Organi giudicanti CSI. JUNIOR TIM CUP 2013 IL CALCIO NEGLI ORATORI REGOLAMENTO Premessa: Il Regolamento è applicato integralmente nella fase Nazionale di JUNIOR TIM CUP 2013. Per la fase territoriale, organizzata dal CSI Milano,

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA P.le G. Matteotti n 9 43100 Parma Tel. 0521281226 289870 Fax 0521236626 E-mail: csi@csiparma.it http: www.csiparma.it CENTRO SPORTIVO ITALIANO Comitato

Dettagli

TORNEODELVENERDI REGOLAMENTO 2015/16. - Generalità - Campionato - Coppe. TDV a.s.d.c.p.s. TorneodelVenerdì Stagione 2015/2016 VII edizione

TORNEODELVENERDI REGOLAMENTO 2015/16. - Generalità - Campionato - Coppe. TDV a.s.d.c.p.s. TorneodelVenerdì Stagione 2015/2016 VII edizione TORNEODELVENERDI REGOLAMENTO 2015/16 - Generalità - Campionato - Coppe TDV a.s.d.c.p.s. TorneodelVenerdì Stagione 2015/2016 VII edizione www.torneodelvenerdi.altervista.org Regolamento 2015/16: INDICE

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 066

Comunicato Ufficiale N. 066 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 066 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE B 2015. Specialità Volo

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE B 2015. Specialità Volo CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE B 2015 Specialità Volo 1. PREMESSA Al Campionato di Società di Serie B potranno partecipare tutte le Società aventi diritto, rispettando le norme del presente Regolamento.

Dettagli

REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5

REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5 REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5 WWW.GENERAZIONECALCETTO.COM ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero con quanto

Dettagli

VII CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 7 OVER40

VII CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 7 OVER40 VII CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 7 OVER40 ORDINI DEGLI INGEGNERI D'ITALIA Città di Palermo 02/05 Giugno 2016 23/25 Settembre 2016 REGOLAMENTO I GENERALITÀ Art. 1 In concomitanza con il 61 Congresso

Dettagli

IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA. con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA. sapcatania.it IL TORNEO DI CALCIO A 7

IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA. con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA. sapcatania.it IL TORNEO DI CALCIO A 7 IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA IL TORNEO DI CALCIO A 7 denominato Un goal per la memoria Edizione 2009/2010 (REGOLAMENTO) 1 REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 REGOLAMENTO LIMITAZIONI campionati SERIE A Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 Sono considerati di pari livello

Dettagli

NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016

NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016 Centro Sportivo Italiano Commissione Pallavolo NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016 ART. 1 ISCRIZIONE Per poter partecipare all attività organizzata dalla Commissione Pallavolo è necessario essere

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE A 2015. Specialità Volo

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE A 2015. Specialità Volo CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SERIE A 2015 Specialità Volo 1. PREMESSA Al Campionato di Società di Serie A potranno partecipare tutte le Società aventi diritto, rispettando le norme del presente Regolamento.

Dettagli

-SERIE A- 3)COMPOSIZIONE SQUADRE

-SERIE A- 3)COMPOSIZIONE SQUADRE -SERIE A- La Federazione Italiana Biliardo Sportivo, Sezione Stecca, organizza il 8 Campionato Italiano a squadre Serie A che si svolgerà sui biliardi internazionali con biglie da 63.2. 1)Tutte le società

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 50 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1) Il territorio Nazionale viene suddiviso in due zone per contenere i costi delle trasferte delle Squadre e consentire l iscrizione al numero più alto possibile di formazioni:

Dettagli

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15.

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. SEDE E PERIODO DI SVOLGIMENTO Le partite del campionato si svolgeranno presso

Dettagli

TORNEO ESTIVO CALCIO A 5 2015 Regolamento Tornei

TORNEO ESTIVO CALCIO A 5 2015 Regolamento Tornei TORNEO ESTIVO CALCIO A 5 2015 Regolamento Tornei Data emissione: 23/05/2015 Versione: 1.0 Sommario Art.1 Costo e Iscrizione Torneo... 2 Art.2 Limiti di categorie sui tesseramenti... 2 Art.3 Campi di gioco...

Dettagli

Federazione Italiana Gioco Freccette

Federazione Italiana Gioco Freccette ------------ Prot. 22/14 Treviso, 11/09/14 Ai PRESIDENTI DEI DART CLUB AFFILIATI Loro Sedi e, p.c. ai PRESIDENTI dei Comitati Regionali e, p.c. ai COORDINATORI REGIONALI Loro Sedi Oggetto: - 30 Campionato

Dettagli

LEGA BILIARDO PISA E PONTEDERA Via Sacco e Vanzetti,26 PONTEDERA Tel. 0587/55594 Fax 0587/55347 Sito Internet www.boccettetoscane.

LEGA BILIARDO PISA E PONTEDERA Via Sacco e Vanzetti,26 PONTEDERA Tel. 0587/55594 Fax 0587/55347 Sito Internet www.boccettetoscane. LEGA BILIARDO PISA E PONTEDERA Via Sacco e Vanzetti,26 PONTEDERA Tel. 0587/55594 Fax 0587/55347 Sito Internet www.boccettetoscane.it REGOLAMENTO INTERNO STAGIONE 2008/2009 CONSIGLIO DIRETTIVO DI LEGA Presidente

Dettagli

affiliata alla federazione svizzera tennistavolo

affiliata alla federazione svizzera tennistavolo REGOLAMENTO SPORTIVO ATTT (A COMPLEMENTO DEL REGOLAMENTO SPORTIVO SVIZZERO) 01.00 CAMPIONATO SVIZZERO A SQUADRE 01.01 Generalità L Associazione Ticinese Tennis Tavolo organizza i seguenti campionati a

Dettagli

I GIOCATORI SPROVVISTI DI UNO DEI DOCUMENTI SOPRA INDICATI NON POTRA' IN ALCUN CASO PRENDERE PARTE ALLE GARE DI CAMPIONATO

I GIOCATORI SPROVVISTI DI UNO DEI DOCUMENTI SOPRA INDICATI NON POTRA' IN ALCUN CASO PRENDERE PARTE ALLE GARE DI CAMPIONATO 1) ISCRIZIONE SQUADRE E LISTA GIOCATORI 2) CAUZIONE, QUOTE DI PARTECIPAZIONE E DI PARTITE 3) PERIODO DI SVOLGIMENTO, NUMERO SQUADRE E GIRONI 4) MODALITA' DI SVOLGIMENTO TORNEO 5) MODALITA' DI SVOLGIMENTO

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE INDIZIONE Circuito Regionale GIOVANILE UNDER 21 di Beach Volley 2014 Fipav Emilia Romagna Pag. 1 Art. 1 Introduzione 1. Il indice, in collaborazione con i Comitati Provinciali della Regione, un Circuito

Dettagli

Comunicato n 5 del 16/9/2015

Comunicato n 5 del 16/9/2015 Commissione Tecnica Calcio CAMPIONATO CALCIO A 5 STAGIONE 2015/2016 Comunicato n 5 del 16/9/2015 Il Centro Sportivo Italiano Comitato di Carpi è lieto di annunciare che per questa stagione il partner per

Dettagli

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013.

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. Qui di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione della gare di Play-Off e di Play-Out Il Consiglio Direttivo

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE. Specialità Volo

CAMPIONATO DI PROMOZIONE. Specialità Volo CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Volo 1. PREMESSA Al Campionato di Società di Promozione potranno partecipare tutte le Società aventi diritto e provenienti dalla ex Serie C Nazionale, rispettando

Dettagli

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia CHAMPIONS LEAGUE Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE Articolo 1 Iscrizioni. Il Campionato Champions League 2015 è aperto a tutti (universitari

Dettagli

REGOLAMENTO COMPLETO:

REGOLAMENTO COMPLETO: REGOLAMENTO COMPLETO: Iscrizione Torneo: La quota d iscrizione dovrà essere versata entro i tempi indicati dallo staff. In caso di rinuncia fuori tempo massimo, ossia dopo aver lasciato la caparra, quest

Dettagli

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 REGOLAMENTO UFFICIALE A cura della Commissione Tecnica Pallavolo CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO PROVINCIALE

Dettagli

LEGA CALCIO UISP SIENA NORME DI PARTECIPAZIONE Stagione Sportiva 2012-2013

LEGA CALCIO UISP SIENA NORME DI PARTECIPAZIONE Stagione Sportiva 2012-2013 LEGA CALCIO UISP SIENA ZONA VALDICHIANA Comunicato 01 PROMOZIONE Gir. B Si comunica a tutte le società partecipanti al campionato di Promozione il programma della prima giornata: 1ª Giornata Girone B A.S.D.

Dettagli

Centro Sportivo Italiano Comitato di Milano REGOLAMENTI 2010/2011

Centro Sportivo Italiano Comitato di Milano REGOLAMENTI 2010/2011 CALCIO A 5 ATTIVITA' ORGANIZZATA Viene organizzata la seguente attività per la stagione 2010/2011 1) OPEN: Campionato Provinciale Eccellenza e Categoria A per atleti nati nel 1995 e precedenti 2) Torneo

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 1. ISCRIZIONE AI CAMPIONATI E QUOTA DI CAMPO L iscrizione ad ogni campionato è gratuita. Le squadre che si iscrivono ad ogni singola

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- Per diminuire e contenere le spese di trasferta di ogni squadra il territorio italiano viene diviso in 4 zone: A) Valle d Aosta Piemonte Lombardia Trentino AA Veneto Friuli

Dettagli

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Articolo 1. - Definizioni.... 2 Articolo 2. - Attività di ciascun campionato.... 2 Articolo 3. - Affidamento dell organizzazione....

Dettagli

Torneo di calcio a 5 femminile

Torneo di calcio a 5 femminile Torneo di calcio a 5 femminile REGOLAMENTO UFFICIALE 1- Denominazione e caratteristiche del torneo Il Torneo di calcio a 5 femminile è un torneo amatoriale riservato esclusivamente a squadre formate da

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO NAZIONALE DI CALCIO DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI ANNO 2013 / 2014

CAMPIONATO ITALIANO NAZIONALE DI CALCIO DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI ANNO 2013 / 2014 CAMPIONATO ITALIANO NAZIONALE DI CALCIO DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI ANNO 2013 / 2014 REGOLAMENTO I PREMESSA Articolo 1 Organizzazione Il progetto sportivo nasce su iniziativa dell

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2010/2011 Comunicato Ufficiale N 5 del 18/10/2010

STAGIONE SPORTIVA 2010/2011 Comunicato Ufficiale N 5 del 18/10/2010 Lega Calcio a 8 VIA DEI COCCHIERI, 11 00146 ROMA TELEFONO 06-5413450 FAX: 06-62202074 COMITATO SERIE B: 06-5061700 Web: www.legacalcioa8.it e-mail: info@legacalcioa8.it e-mail comitato serie B: comitato@legacalcioa8.it

Dettagli

CALCIO a 7 2015/2016

CALCIO a 7 2015/2016 CALCIO a 7 2015/2016 Comunicazione inviata alle società contestualmente ai calendari ed affissa all albo in data 25 settembre 2015 ed aggiornata in data 7 ottobre. Il presente documento verrà periodicamente

Dettagli

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 SITO UFFICIALE: http://fantalegasalento.altervista.org/ E-MAIL: fantalegasalento@gmail.com N partecipanti: 8 1) ASTA INIZIALE e MERCATO DI RIPARAZIONE

Dettagli