COMUNE DI PRATO. Servizio Governo del Territorio AVVISO PUBBLICO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PRATO. Servizio Governo del Territorio AVVISO PUBBLICO"

Transcript

1 COMUNE DI PRATO Servizio Governo del Territorio AVVISO PUBBLICO PER AFFIDAMENTO IN REGIME DI CONCESSIONE A TITOLO GRATUITO, NELL AMBITO DEL PROGETTO REGIONALE CENTOMILA ORTI IN TOSCANA, DEL COMPLESSO DI ORTI UBICATO IN VIA GAVINANA, IN LOCALITA VIACCIA A PRATO. 1

2 PREMESSO CHE il Comune di Prato ha aderito al progetto Centomila Orti in Toscana, inserito nel programma di Governo per la X Legislatura della Amministrazione regionale e nell'ambito del Progetto Giovanisì, che prevede l'utilizzo e riqualificazione di terreni pubblici incolti per la realizzazione di orti urbani, ossia aree attrezzate finalizzate alla coltivazione orticola domestica e ad attività e modalità gestionali e di fruizione che ne favoriscano l utilizzo a carattere ricreativo, ludico, didattico, per lo svago, la socializzazione, l'aggregazione, la promozione di sani stili di vita e di relazioni interpersonali e intergenerazionali positive e solidali; il Comune, in attuazione dell iniziativa Centomila Orti in Toscana, ha realizzato un Complesso di orti urbani, posto in località Viaccia, con accesso principale da via Gavinana, esteso su una superficie complessiva di circa mq 4.600, suddiviso in 47 quarantasette - appezzamenti da destinare ad orto la cui superficie è variabile da circa 40 mq a circa mq 60 ognuno. RENDE NOTO CHE - per il perseguimento degli obiettivi individuati dal progetto Centomila Orti in Toscana e in esecuzione della Deliberazione di Giunta Comunale n. 221 del , della Determinazione Dirigenziale n 1675 del e della Deliberazione di Consiglio Comunale n. 97 del , l'amministrazione di Prato, ritiene opportuno procedere all affidamento a terzi della gestione del Complesso di Orti urbani ubicato in località Viaccia a Prato; - il soggetto gestore è individuato in base a specifici e oggettivi criteri quali-quantitativi di valutazione, al fine di garantire il maggior livello di efficacia ed economicità del progetto gestionale e di attività del Complesso di Orti in termini di interesse pubblico e di ricadute complessive per il territorio; - l affidamento avverrà per mezzo di concessione non onerosa con rapporto d uso per un periodo di anni 6 (sei) dalla firma del verbale di consegna dell area e sarà finalizzato a: a. garantire una gestione quanto più efficacie e coerente con gli obiettivi dell'iniziativa regionale Centomila Orti in Toscana del complesso di orti urbani, così da potenziare le occasioni di socialità, relazioni intergenerazionali, scambio ed acquisizione di competenze, solidarietà, coprogettualità, e coesione sociale connesse alla pratica orticola; b. garantire la manutenzione ordinaria degli orti e delle aree comuni; c. coordinare le attività e il rapporto tra ortisti nell'ottica della piena collaborazione e condivisione; d. curare la promozione ed organizzazione di manifestazione ed eventi culturali, di educazione ambientale/agricola, e di altre attività comunque coerenti con i fini dell'iniziativa regionale 2

3 Centomila Orti in Toscana e che incentivino la fruizione dell'orto urbano da parte della Comunità tutta; e. provvedere a eventuali interventi di ampliamento e migliorie degli spazi orticoli, non previsti nel piano di manutenzione ordinaria e comunque sempre in accordo con l'amministrazione comunale e nel rispetto dei vincoli e norme esistenti. - Il rapporto di collaborazione tra Amministrazione Comunale ed Ente Gestore e le condizioni specifiche di gestione sono normate da un apposito disciplinare d uso la cui bozza è allegata al presente avviso come parte integrante e sostanziale; - il bene oggetto di concessione, sommariamente descritto, costituisce la base patrimoniale, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, ed è così composto: attraverso un doppio accesso (uno carrabile per accesso straordinario di mezzi destinati a manutenzione e soccorso e uno esclusivamente pedonale) si accede al complesso di orti, suddiviso in due zone: una ad Ovest, frazionata in 47 appezzamenti dai 40 ai 60 mq ciascuno mq ciascuno, dove sono collocati gli orti individuali e una ad Est, dove sono collocati i servizi (servizi igienici, locale attrezzi comuni, impianto d irrigazione, raccordi con la rete di fognatura, impianto wifi) e le zone comuni che comprendono un ufficio amministrativo, luoghi destinati alla socializzazione all aperto e al chiuso e aree destinate alla coltivazione collettiva (comunity garden). All interno del complesso di orti sono inoltre presenti armadietti per la custodia degli attrezzi individuali. Estratto di mappa catastale 3

4 PRECISA CHE - le condizioni specifiche per l assegnazione degli orti agli ortisti e per il conseguente uso delle superfici assegnate sono stabilite in un apposito Regolamento che sarà parte integrante e sostanziale dell avviso pubblico che dovrà essere pubblicato, previa autorizzazione del Comune, dal soggetto gestore per la selezione dei cittadini interessati alla cura e coltivazione dei singoli orti; - i soggetti interessati devono obbligatoriamente eseguire un sopralluogo preliminare presso il bene oggetto della concessione, con sottoscrizione di apposito verbale di attestazione di avvenuto sopralluogo per presa corretta, completa ed esatta visione del Complesso di Orti urbani; 4

5 - tale sopralluogo preliminare sarà effettuato il giorno giovedì 11 gennaio alle ore 10, presso il complesso di orti sito in via Gavinana a Viaccia, previo appuntamento obbligatorio da prendere con l Arch. Caterina Bruschi, scrivendo al seguente indirizzo mail - i soggetti interessati sono tenuti a presentare, contestualmente alla domanda di partecipazione, un progetto di utilizzazione e valorizzazione, riguardante il complesso di orti urbani, che descriva puntualmente le modalità di: a. gestione ordinaria, ivi compresi orari di accesso degli ortisti e di ingresso della cittadinanza, tipologia di copertura assicurativa, eventuali forme di autofinanziamento per l'acquisto di utensili, strumenti ed altre utilità di interesse comune; b. promozione e realizzazione di ulteriori iniziative, eventi, corsi ecc. direttamente o indirettamente correlati alla coltivazione domestica degli orti, e comunque coerenti con gli obiettivi dell'iniziativa regionale Centomila Orti in Toscana e capaci di coinvolgere in termini intergenerazionali la comunità. TUTTO CIO PREMESSO Sono ammessi a partecipare al Bando ad evidenza pubblica esclusivamente i seguenti soggetti: - associazioni, fondazioni e altre istituzioni di carattere privato riconosciute ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 10 febbraio 2000 n. 361 Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti di riconoscimento di persone giuridiche private e di approvazione delle modifiche dell'atto costitutivo e dello statuto; - organizzazioni di volontariato ai sensi della legge 11 agosto 1991, n. 266 Legge-quadro sul volontariato ; - cooperative sociali ai sensi della legge 8 novembre 1991, n. 381 Disciplina delle cooperative sociali ; - organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) ai sensi del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilita' sociale ; - associazioni di promozione sociale ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n. 383 Disciplina delle 5

6 associazioni di promozione sociale ; - imprese sociali ai sensi del decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155 Disciplina dell'impresa sociale, a norma della legge 13 giugno 2005, n enti del terzo settore, ai sensi del decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117. I soggetti indicati possono concorrere alla selezione sia singolarmente che costituite in raggruppamenti temporanei di scopo (ATS). Nel caso di raggruppamenti temporanei non ancora costituiti la domanda deve essere sottoscritta dai legali rappresentanti di tutti i soggetti aderenti che costituiranno l ATS e contenere l impegno che, in caso di aggiudicazione, gli stessi operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, da indicare nella istanza di partecipazione. A pena di esclusione è fatto divieto ai concorrenti di partecipare al Bando pubblico in più di un raggruppamento temporaneo ovvero di partecipare al medesimo Bando in forma individuale qualora abbia partecipato allo stesso Bando in ATS. A - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE : Nessuno dei componenti degli organi direttivi dei soggetti partecipanti deve avere a proprio carico sentenze definitive di condanna, anche come pena accessoria, che determinino incapacità a contrattare con la pubblica amministrazione ai sensi della normativa vigente in materia; inoltre non devono trovarsi in stato di interdizione, inabilità o fallimento e non devono avere in corso procedure per la dichiarazione di uno di tali stati. Non sono ammessi a partecipare soggetti che risultano morosi e/o in contenzioso con l Amministrazione concedente, in qualsiasi modo e a qualsiasi titolo. Il concorrente può comprovare l inesistenza della situazione di cui sopra, mediante dichiarazione sostitutiva, compilata sull allegata domanda di partecipazione modello A (rimesso in calce come parte integrante e sostanziale del presente atto), resa dal legale rappresentante (nel caso di persona giuridica e/o di costituzione in raggruppamenti temporanei), ai sensi dell art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.ii, alla quale andrà allegata, a pena di esclusione, la fotocopia del documento di identità del sottoscrittore, in corso di validità. B - PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE: 6

7 Gli interessati a concorrere all assegnazione in concessione per 6 anni del bene sopra descritto devono presentare un plico sigillato e controfir-mato sui lembi di chiusura, recante all'esterno la denominazione dell operatore ed il relativo indirizzo e la seguente dicitura: NON APRIRE CONTIENE: CANDIDATURA PER INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO GESTORE DEL COMPLESSO DI ORTI A VIACCIA (servizio PF). Il plico deve essere indirizzato a Comune di Prato Protocollo Generale Piazza del Comune Prato (PO), a pena di esclusione, entro le ore del giorno 18/01/2018, per posta raccomandata A/R o posta celere, o con consegna diretta all Ufficio Protocollo generale, o tramite Vettore autorizzato. Il plico deve essere esclusivamente consegnato all'ufficio Protocollo del Comune; ai fini della accoglibilità della richiesta, farà fede solamente la data di ricezione al protocollo dell Ente; non sarà tenuto conto alcuno di plichi pervenuti dopo la scadenza anche se sostitutivi o integrativi di offerte già pervenute. La consegna della candidatura è a totale ed esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo, l istanza non pervenga entro il previsto termine di scadenza all indirizzo di Il plico sigillato dovrà tassativamente contenere al suo interno, a pena di esclusione: A) busta chiusa e controfirmata sui lembi recante la dicitura BUSTA A: domanda di partecipazione e documentazione amministrativa contenente: a. domanda di partecipazione, redatta sul modulo allegato (modello A) e firmata dal legale rappresentante del soggetto partecipante; nel caso di raggruppamenti temporanei ufficialmente costituiti la domanda dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto capofila; nel caso, invece, di raggruppamenti temporanei non ancora costituiti la domanda dovrà essere sottoscritta dai legali rappresentanti di tutti i soggetti aderenti che costituiranno i raggruppamenti e contenere l impegno che, in caso di aggiudicazione, gli stessi operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi; b. dichiarazioni relative ai requisiti di partecipazione (contenuta nel modello A) firmata dal legale rappresentante del soggetto partecipante; nel caso di raggruppamenti temporanei costituiti e non ancora costituiti, le dichiarazioni dovranno essere sottoscritte dai legali rappresentanti delle singole associazioni/cooperative impegnate nei suddetti raggruppamenti; c. nel caso di raggruppamenti temporanei ufficialmente costituiti documentazione che comprovi la costituzione dei raggruppamenti stessi; d. copia documento di riconoscimento in corso di validità del/dei legale/i rappresentante/i; 7

8 e. attestato di avvenuto sopralluogo rilasciato dall'amministrazione per presa corretta, completa ed esatta visione del Complesso di Orti. B) busta chiusa e controfirmata sui lembi recante la dicitura BUSTA B: progetto di utilizzazione e valorizzazione contenente il progetto di utilizzazione e valorizzazione, debitamente firmato - a pena esclusione - in ogni sua parte dal legale rappresentante in caso di singolo soggetto proponente o di raggruppamenti temporanei ufficialmente costituiti; dai legali rappresentanti di tutti i soggetti partecipanti in caso di raggruppamenti non ancora costituiti. Nel progetto di valorizzazione dovrà essere descritto in modo dettagliato: a. descrizione del ruolo dei giovani (considerati come persone di ambo i sessi al di sotto dei quaranta anni di età) quali membri del soggetto richiedente (soci, consiglieri, amministratori, ecc ) o quali destinatari delle attività erogate; b. l'eventuale esperienza del soggetto partecipante nella gestione di orti sociali/urbani e/o in attività similari, compresi progetti di educazione ambientale, corsi connessi alla ruralità, gestione di aree verdi, attività di sensibilizzazione e promozione della sostenibilità ambientale, della biodiversita, ecc ; c. l eventuale attività svolta dal soggetto sul territorio comunale negli ultimi due anni attinenti ad iniziative di carattere urbanistico-ambientale; d. le modalità di gestione ordinaria del Complesso di Orti urbani per cui è presentata l istanza; e. gli eventuali progetti ed interventi di ottimizzazione, realizzazione di strutture ed altre utilità a carico del concessionario e finalizzati al miglior funzionamento degli orti (non compresi nelle attività di manutenzione ordinaria, e comunque coerenti con le finalità dell'iniziativa Centomila orti in Toscana e i vincoli, normative vigenti), purché corredati da una stima attendibile di costi e dalle modalità di reperimento per le risorse necessarie alla realizzazione degli interventi proposti; f. il programma di attività culturali, di formazione ed educazione e ricreative collegate direttamente o indirettamente all'attività orticola, alle tradizioni e pratiche agricole, alle tematiche ambientali, ecc; dovranno essere specificati costi, sostenibilità economica per l'associazione dei programmi proposti, eventuali collaborazione con soggetti terzi ed indicate le modalità di coinvolgimento della popolazione, con particolare attenzione alle scuole e alle giovani generazioni. Si precisa che, nel caso di eventuali collaborazioni con soggetti terzi, sarà necessario allegare specifica dichiarazione del soggetto terzo sulla sua volontà di collaborare con il candidato gestore del complesso di orti; g. il cronoprogramma degli investimenti e delle attività previste; h. una dichiarazione di impegno alla realizzazione di quanto indicato nel progetto di utilizzazione e valorizzazione proposto ed alla assunzione di ogni relativo onere nonché al rispetto di quanto previsto e proposto nello stesso progetto, nonché quanto stabilito nel presente Bando e nel Disciplinare d uso. 8

9 Si fa presente che la Commissione assegna i punteggi per la realizzazione della graduatoria in base al progetto presentato; laddove il progetto non sia correttamente definito e non siano facilmente riscontrabili elementi di corretto giudizio e valutazione, la Commissione è tenuta ad assegnare un punteggio pari a zero ai parametri non definiti o non identificabili. C - CRITERI DI AGGIUDICAZIONE: Tutti gli atti riguardanti il Bando, dall apertura dei plichi fino alla redazione della graduatoria finale da sottoporre all approvazione dell organo competente, saranno effettuati da una Commissione giudicatrice appositamente nominata. L apertura delle buste, in seduta pubblica, è prevista il giorno 22/01/2018 alle ore 10 in una sala degli uffici comunali ubicati a Prato in Viale Vittorio Veneto 9 II piano. La gara si svolgerà con le seguenti modalità: - in seduta pubblica la Commissione verificherà: a. l integrità del plico e l ammissibilità dello stesso in base al rispetto dei termini temporali stabiliti nel presente bando; b. la presenza delle due buste A e B; c. procederà all apertura della busta A Domanda di partecipazione e documentazione amministrativa verificando la regolarità e adeguatezza della documentazione prodotta; d. procederà all apertura della busta B Progetto utilizzazione e valorizzazione, solo per verificare la presenza del progetto. - In successiva seduta non pubblica la commissione procederà alla valutazione del Progetto utilizzazione e valorizzazione assegnando i punteggi secondo i criteri di cui al successivo paragrafo D- VALUTAZIONE del presente Bando. - Successivamente, con seduta pubblica la cui data sarà comunicata a tutti coloro che hanno presentato domanda, la Commissione procederà alla lettura dei punteggi assegnanti alle singole proposte ed alla nomina del soggetto vincitore in via provvisoria. - La commissione procederà quindi alla determinazione della graduatoria finale per la definitiva approvazione e pubblicazione. Alle sedute pubbliche è ammessa la sola presenza dei richiedenti o loro delegati; in caso di persone giuridiche e/o di ATS, tramite legale rappresentante o suo delegato. Ogni partecipante verrà identificato dalla Commissione prima dell inizio della seduta. 9

10 L aggiudicazione sarà operante solo dopo l approvazione, mediante proprio Atto Dirigenziale e / o di Giunta Municipale. Il Comune, qualora nessun progetto - proposta raggiunga, a giudizio della commissione, gli obiettivi prefissati dal Bando, non procederà ad alcuna assegnazione senza che il soggetto primo classificato possa vantare diritti a risarcimento danni neppure per responsabilità di natura precontrattuale a carico dell Ente. L aggiudicazione potrà avvenire anche in presenza di una sola offerta, purchè sia conforme al minimo dei requisiti richiesti; la decisione del Comune e insindacabile. La concessione sarà regolata dalle condizioni riportate nello schema di Disciplinare allegato; il soggetto aggiudicatario, nei giorni consecutivi all adozione dell Atto conclusivo del procedimento, verrà invitato alla sottoscrizione del Disciplinare di Gestione. D - VALUTAZIONE: La gestione del Complesso degli Orti urbani sarà aggiudicata al soggetto partecipante che raggiunge il punteggio complessivo più alto secondo i seguenti parametri di valutazione, con attribuzione di un punteggio complessivo massimo pari a 100 punti, ripartiti come di seguito descritto: FATTORI DESCRIZIONE Curriculum/esperienze Esperienza (dimostrabile) maturata in precedenti progetti di gestione di orti sociali e/o attività similari, compresi progetti di educazione ambientale, corsi ed eventi connessi alla ruralità, gestione di aree verdi, attività di sensibilizzazione e promozione della sostenibilità ambientale, della biodiversita, ecc PUNTI (fino a) Eterogeneità/inter-generazionalità degli associati e/o dei destinatari delle attività erogate, con particolare riferimento alla età degli associati Raggruppamento temporaneo costituito 10 Raggruppamento temporaneo da costituire 5 Attività svolte e documentate negli ultimi due anni sul territorio del Comune attinenti ad iniziative di carattere urbanistico-ambientale 5 Totale 45 10

11 FATTORI DESCRIZIONE PUNTI (fino a) Qualità e sostenibilità del progetto di utilizzazione e valorizzazione Tipologia, qualità e realizzabilità in termini di coerenza con le norme e i vincoli vigenti, e sostenibilità economica, degli interventi di ampliamento ed ottimizzazione degli Orti Urbani, non compresi nell'attività di manutenzione ordinaria 10 Per quanto riguarda il programma di eventi e manifestazioni proposto: - Eterogeneità degli eventi - qualità - coerenza con gli obiettivi dell'iniziativa Centomila orti in Toscana - capacità di coinvolgere la comunità in tutte le fasce di età, con particolare attenzione alle giovani generazioni e alle scuole e a un approccio inclusivo ed intergenerazionale - sostenibilità economica ed organizzativa 20 Iniziative e progetti speciali rivolti a soggetti fragili 10 Presenza di partnership/collaborazioni documentate extra raggruppamento temporaneo 5 Totale 45 FATTORI DESCRIZIONE PUNTI Elementi di miglioramento della gestione ordinaria Durata giornaliera di apertura ai visitatori del complesso di orti 5 Modalità di rappresentanza e coordinamento degli ortisti 5 Totale 10 TOTALE PUNTEGGIO MASSIMO ASSEGNABILE AL SINGOLO PROGETTO 100 Il punteggio è assegnato ai singoli progetti dalla Commissione giudicatrice appositamente nominata; laddove il progetto non sia correttamente definito e non siano facilmente riscontrabili elementi di corretto giudizio e valutazione, la Commissione è tenuta ad assegnare un punteggio pari a zero ai parametri non definiti o non identificabili. Risulterà aggiudicatario il proponente che avrà conseguito il punteggio complessivo massimo ottenuto dalla somma dei punteggi riferiti al soggetto proponente ed al progetto di gestione. In caso di punteggio complessivo uguale l affidamento verrà effettuato a favore del concorrente che avrà 11

12 ottenuto un punteggio maggiore alla voce denominata nel presente Bando Eterogeneità/intergenerazionalità degli associati e/o dei destinatari delle attività erogate, con particolare riferimento alla età degli associati. Il Responsabile del Procedimento è l Arch. Caterina Bruschi, responsabile dell u.o.c. Valorizzazione del Territorio del Servizio Governo del Territorio. Per informazioni e copia del presente Avviso pubblico rivolgersi a : Comune di Prato, Servizio Governo del Territorio, u.o.c. Valorizzazione del Territorio Viale Vittorio Veneto n. 9, II piano nominativo di riferimento Arch. Caterina Bruschi Tel e - mail : Pec: Prato, lì 19/12/2017. Il Responsabile del Procedimento Arch. Caterina Bruschi Allegati: Modello A Domanda di partecipazione Tutela dei dati personali (D.Lgs n. 196/2003) : I dati personali forniti dai concorrenti, obbligatori, per le finalità connesse allo svolgimento del Bando ad evidenza pubblica e per la eventuale successiva stipula e gestione della concessione, saranno trattati dall Ente conferente, conformemente alle disposizioni del D. Lgs n. 196/2003 e saranno comunicati ai terzi solo per la stipula e gestione della concessione. Pubblicità : Il presente bando sarà pubblicato nei modi e forme di legge all Albo Pretorio e sul sito web del Comune, nonché sulla Banca della Terra. 12

13 Modello A: Domanda di partecipazione Oggetto: Istanza di ammissione e relative dichiarazioni per la partecipazione all avviso pubblico per affidamento in regime di concessione, a titolo gratuito, del Complesso di Orti posto nel Comune di Prato in località Viaccia Il sottoscritto. nato a.. il.. residente nel Comune di in via/piazza n.. in qualità di legale rappresentante di.. [barrare la voce di interesse] Quale soggetto singolo Quale Associazione Temporanea di Scopo già costituita Quale Associazione Temporanea di Scopo da costituire Altro. Descrivere... con sede nel Comune di.. via/piazza... n.. C.F. P. IVA... Tel. Fax indirizzo con espresso riferimento alla Associazione/ Fondazione/ Organizzazione/ Cooperativa/ Impresa che rappresenta CHIEDE di essere ammesso alla gara indicata in oggetto. 1

14 A TAL FINE DICHIARA: - di aver preso visione del bene in oggetto e di essersi reso conto dello stato di fatto e di diritto in cui si trova, anche in riferimento allo stato di conservazione che alle condizioni di manutenzioni e alle necessità di adeguamento di impianti e strutture, in riferimento alle disposizioni urbanistiche vigenti, regolamenti e vincoli di qualsiasi natura o derivanti da norme di legge; - di non avere a proprio carico sentenze definitive di condanna, anche come pena accessoria, che determinino incapacità a contrattare con la pubblica amministrazione ai sensi della normativa vigente in materia; - di non essere interdetto, inabilitato o fallito e di non avere in corso procedure per la dichiarazione di uno di tali stati; - di non essere moroso e/o in contenzioso con l amministrazione concedente; - di [inserire eventuali ulteriori dichiarazioni]. - di allegare tutta la documentazione stabilita nell Avviso pubblico. SI IMPEGNA alla realizzazione di quanto indicato nel Progetto di utilizzazione e valorizzazione proposto ed alla assunzione di ogni relativo onere nonché al rispetto di quanto previsto e stabilito nel presente bando e nel disciplinare di concessione che sarà sottoscritto a seguito della aggiudicazione del Complesso di Orti in oggetto. Luogo Data,.. Il Legale Rappresentante (1, 2, 3) 2

15 (1) L istanza deve essere firmata dal legale rappresentante del soggetto partecipante; (2) nel caso di raggruppamenti temporanei ufficialmente costituiti la domanda deve essere sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto capofila; (3) nel caso di raggruppamenti temporanei non ancora costituiti la domanda deve essere sottoscritta dai legali rappresentanti di tutti i soggetti aderenti che costituiranno i raggruppamenti. In caso di aggiudicazione, gli stessi operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi. Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003 Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni: 1. I dati da Lei forniti verranno trattati per le sole finalità inerenti il bando di concessione in oggetto. 2. Il trattamento sarà effettuato con archiviazione dei supporti cartacei. 3. Il conferimento dei dati è obbligatorio in quanto serve a definire la capacità a contrarre con le PP.AA. e l'eventuale rifiuto di fornire tali dati potrebbe comportare la mancata o parziale esecuzione del contratto / la mancata prosecuzione del rapporto. 4. I dati non saranno comunicati ad altri soggetti, né saranno oggetto di diffusione. 3

16 COMUNE DI PRATO Servizio Governo del Territorio DISCIPLINARE D USO PER L AFFIDAMENTO IN REGIME DI CONCESSIONE A TITOLO GRATUITO DEL COMPLESSO DI ORTI URBANI POSTO NEL COMUNE DI PRATO, IN LOCALITA VIACCIA TRA l Arch. Riccardo Pecorario, nato/a a Roma il 06/04/1954 e residente per la carica presso la Sede dell Ente in Via Arcivescovo Martini n.60, non in proprio ma in qualità di Responsabile del Servizio Governo del Territorio del Comune di Prato, Codice Fiscale , Partita iva: , d ora in avanti indicato come Ente concedente, E. con sede legale in.... via n.... C.F P.iva... nella persona del legale rappresentante Sig./Sig.ra.....

17 nato/a a il.. e residente a.... via n,c.f d ora in avanti indicato come Concessionario, si stipula quanto segue: Art. 1 Oggetto della concessione Oggetto della concessione è il Complesso di orti urbani, posto nel Comune di Prato, in località Viaccia e contraddistinto catastalmente al Foglio 30 E, particella 1601 del Catasto Terreni del Comune di Prato. Art. 2 Finalità della concessione Il Complesso di orti è concesso in uso gratuito al concessionario per i seguenti obiettivi: rendere disponibili alle persone residenti nelle aree a maggior livello di urbanizzazione, superfici interessate da orti urbani cambiandone radicalmente la visione, passando quindi da quella attuale di aree destinate allo svago per persone anziane, a luoghi moderni, aperti a persone di tutte le età, che siano anche centri di aggregazione e di scambio culturale, anche con visitatori occasionali (quali ad esempio i bambini, le scuole, le visite guidate, ecc ); configurarsi come un insieme di appezzamenti di terreno (o di coltivazioni fuori-terra) collegati dentro un sistema in cui sono inseriti servizi, spazi comuni, punti di aggregazione ed in cui la presenza delle persone non si limita allo svolgimento delle cure colturali nel proprio appezzamento, quanto a condurre una vita sociale volta anche allo scambio di informazioni, all aggiornamento delle conoscenze, al confronto con le altre persone e le altre generazioni, alla solidarietà e, ove possibile, alla gestione condivisa degli spazi orticoli. Art. 3 Durata della concessione La durata della concessione è fissata in anni 6 (sei) a decorrere dalla data della firma dei verbali di consegna dell'area, entro i limiti previsti dalle direttive vigenti in materia. La concessione non è

18 tacitamente rinnovabile né prorogabile; qualora il concessionario intenda richiederne il rinnovo dovrà far pervenire all Ente concedente apposita richiesta scritta almeno 6 (sei) mesi prima della scadenza. L Ente concedente si riserva la facoltà di accogliere o meno la suddetta richiesta e se del caso stipulare un nuovo disciplinare di concessione con eventuale revisione delle condizioni ivi riportate, se consentito dalle leggi e regolamenti vigenti al momento della richiesta di rinnovo. Il Concessionario è tenuto comunque alla restituzione dei beni anche prima della data di scadenza di cui sopra qualora cessi di servirsene in conformità alle finalità di cui al presente atto. Al termine della concessione, in mancanza di rinnovo, nessuna indennità a nessun titolo sarà dovuta dall Ente concedente al concessionario uscente. Art. 4 Uso dei beni in concessione Con la firma del presente atto il Concessionario dichiara che i beni sono privi di vizi e pienamente idonei agli scopi del progetto che intende realizzare e si impegna e dichiara di utilizzarlo esclusivamente per gli scopi di cui al precedente art. 2 e pertanto gli è vietato mutarne la destinazione d uso pena la revoca immediata della concessione. Il Concessionario nell usufruire dei beni consegnati si obbliga ad osservare ed a far osservare a chiunque lo frequenti, tutte le leggi, regolamenti ed ordinamenti in materia di sicurezza, igiene, sanità e pubblica sicurezza, esonerando espressamente, ora per allora, l Ente concedente e impegnandosi a rilevarlo indenne da ogni responsabilità penale e civile per qualsiasi danno che potesse derivare alle persone ed alle cose per la mancata osservanza degli stessi. Il Concessionario è tenuto a custodire ed a conservare con buona diligenza i beni avuti in consegna provvedendo alla sostituzione o riparazione di suppellettili, arredi e attrezzature in dotazione e risultanti dall apposito verbale di consistenza allegato al presente atto, alle quali vengano arrecati danni o soggette a normale usura; è espressamente vietato al medesimo, senza preventivo consenso scritto dell Ente concedente, eseguire o far eseguire mutamenti che non consentano in ogni momento il ripristino dello stato originario, risultante dallo stato di consistenza redatto e sottoscritto dalle parti e allegato al presente atto, e/o migliorie ed innovazioni di qualsiasi natura, le quali, in ogni caso, rimangono di diritto acquisite al Comune senza che il Concessionario possa asportarle o pretendere compensi alla fine della concessione. Resta salvo il diritto dell Ente concedente di richiedere, qualora lo ritenga necessario, che il Concessionario proceda al ripristino delle condizioni originarie del bene. In caso di inadempienza l Ente concedente si riserva il diritto di eseguire direttamente i lavori, addebitando le relative spese al Concessionario.

19 Il Concessionario riconosce all Ente concedente, il diritto di accedere al bene concesso, con o senza preavviso, per verifiche sul rispetto dell utilizzazione dello stesso in relazione alle finalità per le quali è stato concesso, nonché per lavori, anche se ciò comporterà limitazioni temporanee o cessazione del godimento del bene. L Ente concedente si riserva inoltre la facoltà di impartire, attraverso il proprio personale, disposizioni circa l utilizzo del bene nonché l eventuale esecuzione di opere necessarie al mantenimento dei beni. Art. 5 Obblighi del Concessionario Il Concessionario si impegna e si obbliga: 1) alla manutenzione ordinaria del bene per tutta la durata della concessione; 2) ad effettuarla manutenzione straordinaria, solo se autorizzata dall Amministrazione Comunale; 3) a non eseguire alcun intervento sul bene senza la preventiva autorizzazione scritta da parte dell Ente concedente; 4) ad attuare quanto proposto nel Progetto di utilizzazione e valorizzazione; 5) a risarcire all Ente concedente qualsiasi danno causato ai beni per negligenza, imperizia, imprudenza dello stesso gestore, dei suoi dipendenti e/o collaboratori a qualsiasi titolo; 6) a presentare all ente concedente entro la fine del mese di Febbraio di ogni anno, una relazione scritta riportante la descrizione dell attività svolta nell anno precedente. La ripetuta presentazione in ritardo della relazione rispetto alla data sopra indicata o la mancata presentazione possono essere causa di revoca dell atto di concessione. 7) a concedere in uso gli orti attraverso un bando pubblico e con le modalità stabilite in uno specifico Regolamento per l assegnazione e l uso degli orti che sarà concordato e preventivamente autorizzato dall Ente concedente. Art. 6 Assicurazione Il concessionario dovrà costituire e fornirne apposita copia all ente concedente contestualmente alla sottoscrizione del presente atto di concessione la seguente polizza assicurativa: polizza assicurativa per responsabilità civile verso terzi, atti vandalici, incendio, scoppio e fulmine per una durata pari alla durata della concessione e per un valore complessivo del bene indicato di euro [in cifre]...(.... in lettere);

20 polizza assicurativa a copertura dei singoli assegnatari che lavorano negli orti e degli avventori negli orari stabiliti per l apertura delle struttura al pubblico. Art. 7 Divieti E fatto divieto assoluto al concessionario di sub-concedere a terzi l uso e/o il godimento anche parziale, sotto qualsiasi forma, del bene concesso in uso pena la revoca immediata della concessione, eccetto per quanto espressamente previsto nel Regolamento per l assegnazione e l uso degli orti. E altresì fatto divieto assoluto al concessionario di consentire servitù di qualsiasi genere e natura sul bene oggetto di concessione. Art. 8 Revoca della concessione La concessione può essere revocata nei seguenti casi: a seguito di verifica, i beni in concessione siano utilizzati in difformità dal vincolo di destinazione e delle finalità per il quale è stato concesso, o il concessionario ne faccia un uso non conforme al progetto di gestione presentato ai fini dell aggiudicazione; a seguito di verifica non siano stati effettuati le opere e gli interventi previsti nel progetto di gestione presentato a base della concessione; il concessionario abbia sub-concesso in tutto od in parte, stabilmente o temporaneamente a terzi i beni concessi in difformità al Regolamento per l assegnazione e l uso degli orti ; qualora vengano a mancare per il concessionario le condizioni per le quali è stata rilasciata la concessione in fase di aggiudicazione; qualora il concessionario non presenti o presenti in ritardo per due anni consecutivi, rispetto ai tempi indicati nel presente atto, la relazione consuntiva dell attività dell anno precedente; qualora il concessionario non abbia ottemperato a quanto stabilito nel presente disciplinare in termini di copertura assicurativa. L Ente concedente inoltre, per sopravvenuto interesse pubblico sul bene, debitamente motivato, ha la facoltà di revocare in qualsiasi tempo la concessione mediante raccomandata A.R., con preavviso di sei mesi senza che per tale fatto il concessionario possa avanzare pretese per danni, indennizzi o rimborsi.

21 Art. 9 Recesso Il concessionario potrà recedere anticipatamente dal contratto con obbligo di comunicazione scritta, da inviarsi all Ente concedente almeno sei mesi prima della data di rilascio dei beni. Art. 10 Domicilio del Concessionario A tutti gli effetti del presente atto, anche processuali, di cognizione e di esecuzione, il Concessionario elegge domicilio legale.... Art. 11 Foro competente Per le eventuali controversie derivanti dal presente atto è competente, in via esclusiva il Foro di Prato. Art. 12 Spese La presente scrittura viene registrata dall ente concedente a spese del Concessionario. Art. 13 Norme di rinvio Per l'osservanza di tutte le obbligazioni assunte, il concessionario obbliga se stesso in ogni più ampia forma di legge. Art. 14 Disposizioni finali E parte integrante della presente scrittura lo stato di consistenza dei beni allegato al presente disciplinare e comprendente l inventario degli arredi e delle attrezzature esistenti. Previa lettura di quanto precede le parti si sottoscrivono in segno di conferma ed integrale accettazione.

22 Luogo.. Data.... Per il Comune di Prato Arch. Riccardo Pecorario Il Concessionario Sig.

PROCEDURA DI SELEZIONE PER AFFIDAMENTO IN GESTIONE CAMPO DA TENNIS UBICATO PRESSO LA PIAZZA EX ROGNETTA.

PROCEDURA DI SELEZIONE PER AFFIDAMENTO IN GESTIONE CAMPO DA TENNIS UBICATO PRESSO LA PIAZZA EX ROGNETTA. PROCEDURA DI SELEZIONE PER AFFIDAMENTO IN GESTIONE CAMPO DA TENNIS UBICATO PRESSO LA PIAZZA EX ROGNETTA. 1. Il Comune di ROSARNO indice una selezione ai sensi dell art. 90 L.289/2002, per la Concessione

Dettagli

Città di Vigevano Provincia di Pavia

Città di Vigevano Provincia di Pavia Città di Vigevano Provincia di Pavia AVVISO D ASTA PUBBLICA ALIENAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO BRODOLINI CENSITO A C.T. AL FOGLIO 72 MAPPALE 328. Il Comune di Vigevano, in esecuzione

Dettagli

COMUNE DI TERME VIGLIATORE PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI TERME VIGLIATORE PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI TERME VIGLIATORE PROVINCIA DI MESSINA Codice Avviamento Postale: 98050 Codice Fiscale: 00158240838 TEL./Fax: : 090 / 9700324 FAX 090 / 9782311 AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE IN COMODATO GRATUITO

Dettagli

Comune di Fermignano Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Fermignano Provincia di Pesaro Urbino AVVISO D ASTA PUBBLICA ALIENAZIONE DI FRUSTOLO DI TERRENO EDIFICABILE DI PROPRIETÁ COMUNALE SITO IN VIA SERRA ALTA DISTINTO AL CATASTO AL FOGLIO 15 MAPPALE 975 PARTE Il Comune di Fermignano, in esecuzione

Dettagli

CITTA' DI QUARRATA Provincia di Pistoia AREA RISORSE Servizio Finanziario ed Economato

CITTA' DI QUARRATA Provincia di Pistoia AREA RISORSE Servizio Finanziario ed Economato BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI N. 3 AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI QUARRATA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO ED ECONOMATO Viste le disposizioni per la gestione del parco automezzi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE PER ANNI TRE IN COMODATO D USO DI UN LOCALE GIA ADIBITO A PALESTRA SITO IN VIA VIOLA N 3;

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE PER ANNI TRE IN COMODATO D USO DI UN LOCALE GIA ADIBITO A PALESTRA SITO IN VIA VIOLA N 3; AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE PER ANNI TRE IN COMODATO D USO DI UN LOCALE GIA ADIBITO A PALESTRA SITO IN VIA VIOLA N 3; IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO In esecuzione della delibera della G.C. n. 35 del

Dettagli

COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO

COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO Reg. pubb. N. 03/05/2016 Provincia di Novara Via Matteotti n. 15 28060 Granozzo con Monticello (NO) Tel. 0321/55113 --- Fax 0321/550002 AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE

Dettagli

CONVENZIONE PER TAGLIO DEL FIENO SU PROPRIETA COMUNALI STAGIONE AGRARIA 2017

CONVENZIONE PER TAGLIO DEL FIENO SU PROPRIETA COMUNALI STAGIONE AGRARIA 2017 CONVENZIONE PER TAGLIO DEL FIENO SU PROPRIETA COMUNALI STAGIONE AGRARIA 2017 Rep. L anno DUEMILADICIASSETTE, addì del mese di, nella Sede Municipale tra i Sigg. a) Arch. Luciana Drago, nata a Padova il

Dettagli

Ripartizione Politiche Educative e Giovanili

Ripartizione Politiche Educative e Giovanili AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI MANIFESTAZIONI D'INTERESSE FINALIZZATA ALLA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA DESTINARE AD USO SCUOLA MATERNA IN BARI-CARBONARA. IL DIRIGENTE DELLA RIPARTIZIONE POLITICHE

Dettagli

All ENTE TERRE REGIONALI TOSCANE TENUTA DI ALBERESE Sede amministrativa Frazione Alberese, Via del Mare, n Grosseto

All ENTE TERRE REGIONALI TOSCANE TENUTA DI ALBERESE Sede amministrativa Frazione Alberese, Via del Mare, n Grosseto ALLEGATO 5 L istanza è presentata in bollo da 16,00 Codice identiicativo marca: del da inserire all interno della Busta A All ENTE TERRE REGIONALI TOSCANE TENUTA DI ALBERESE Sede amministrativa Frazione

Dettagli

Città di Lecce CENTRO DI RESPONSABILITA : XV SETTORE SERVIZI SOCIALI

Città di Lecce CENTRO DI RESPONSABILITA : XV SETTORE SERVIZI SOCIALI Città di Lecce CENTRO DI RESPONSABILITA : XV SETTORE SERVIZI SOCIALI AVVISO PUBBLICO AFFIDAMENTO SERVIZIO LUDOTECA E CONCESSIONE IN COMODATO D USO DI IMMOBILI DI PROPRIETÀ COMUNALE In esecuzione della

Dettagli

SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE Allegato A) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PROCEDURA NEGOZIATA ACCELERATA Il Comune di Aosta intende provvedere, ai sensi dell art. 50 del Regolamento

Dettagli

DISCIPLINARE DI CONCESSIONE IN USO di fabbricati e terreni appartenenti al patrimonio agricolo forestale dell Unione di Comuni

DISCIPLINARE DI CONCESSIONE IN USO di fabbricati e terreni appartenenti al patrimonio agricolo forestale dell Unione di Comuni Rep. n. del DISCIPLINARE DI CONCESSIONE IN USO di fabbricati e terreni appartenenti al patrimonio agricolo forestale dell Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve siti in loc. Castello, Comune di San Godenzo

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, PE LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DEI POTENZIALI SOGGETTI INTERESSATI ALLA GESTIONE DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2017

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, PE LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DEI POTENZIALI SOGGETTI INTERESSATI ALLA GESTIONE DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2017 MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, PE LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DEI POTENZIALI SOGGETTI INTERESSATI ALLA GESTIONE DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2017 1. Denominazione, indirizzo amministrazione, punti di contatto:

Dettagli

Comune di Fermignano Provincia di Pesaro e Urbino

Comune di Fermignano Provincia di Pesaro e Urbino AVVISO D ASTA PUBBLICA ALIENAZIONE DI UN ALLOGGIO DI PROPRIETÁ COMUNALE SITO IN PIAZZA GIOVANNI XXIII. Il Comune di Fermignano, in esecuzione delle delibere di Consiglio Comunale. n. 16 del 19.04.2010

Dettagli

1 - Soggetto promotore dell iniziativa Il soggetto promotore dell iniziativa è il Municipio Roma I.

1 - Soggetto promotore dell iniziativa Il soggetto promotore dell iniziativa è il Municipio Roma I. AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SOGGETTI CHE INTENDONO PROGETTARE E REALIZZARE INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE E MANUTENZIONE DI SPAZI URBANI ED EDIFICI PUBBLICI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL MUNICIPIO

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 Gruppi di Acquisto Solidale Legge regionale 27 febbraio 2008, n.1. Articolo 21, comma 3. Deliberazione della Giunta regionale n.455 del 24

Dettagli

SETTORE GESTIONE INFRASTRUTTURE E PATRIMONIO

SETTORE GESTIONE INFRASTRUTTURE E PATRIMONIO SETTORE GESTIONE INFRASTRUTTURE E PATRIMONIO AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI IDONEI PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI EDIFICI DI PROPRIETA

Dettagli

4) DURATA DEL SERVIZIO La convenzione avrà la durata di anni 2 (due) decorrenti dal 1 gennaio 2013.

4) DURATA DEL SERVIZIO La convenzione avrà la durata di anni 2 (due) decorrenti dal 1 gennaio 2013. Prot. N. 34693 Legnago, 28 novembre 2012 BANDO-DISCIPLINARE DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO, RICOVERO, CUSTODIA E MANTENIMENTO DEI CANI RANDAGI CATTURATI NEL TERRITORIO

Dettagli

======ooo======

======ooo====== Repertorio n. UNIONE MONTANA dei COMUNI del MUGELLO Barberino di Mugello Borgo S. Lorenzo Dicomano Firenzuola Marradi Palazzuolo sul Senio Scarperia e S. Piero Vicchio -------======ooo======------- Disciplinare

Dettagli

VENETO AGRICOLTURA BANDO DI GARA

VENETO AGRICOLTURA BANDO DI GARA VENETO AGRICOLTURA BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DI UN TERRENO COLTIVATO A VIGNETO DENOMINATO PODERE TENDE SITO NELLA F.D.R. VALDADIGE IN COMUNE DI DOLCÈ (VR). Veneto Agricoltura avvisa che intende

Dettagli

COMUNE DI AREZZO TRA. la dott.ssa Ing. Antonella Fabbianelli, nata ad Arezzo il (C.F. FBBNNL62B59A390O),

COMUNE DI AREZZO TRA. la dott.ssa Ing. Antonella Fabbianelli, nata ad Arezzo il (C.F. FBBNNL62B59A390O), COMUNE DI AREZZO CONCESSIONE IN LOCAZIONE DI PORZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETÀ REGIONALE IN LOC. LA VALLE ALLA SOC. TIM ITALIA SPA, PER IL RINNOVO DI ALLOGGIAMENTO DI UN MICROIMPIANTO DI TELEFONIA CELLULARE.

Dettagli

IL DIRIGENTE 3^ DIREZIONE rende noto

IL DIRIGENTE 3^ DIREZIONE rende noto AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L AFFIDAMENTO DI N.1 INCARICO PER INDIVIDUAZIONE DI IMPIANTI DI GRANDE INQUINAMENTO LUMINOSO E PRIORITÀ DI BONIFICA DEGLI STESSI LR N. 15/2007, ART. 4, LETTERA

Dettagli

Avviso Pubblico Indagine di mercato VIAGGIO DI ISTRUZIONE A MONACO -CIG Z071F672A4

Avviso Pubblico Indagine di mercato VIAGGIO DI ISTRUZIONE A MONACO -CIG Z071F672A4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie - Piero Sraffa Sezioni associate I.T.I.S. Marie Curie ITC Piero Sraffa Via F.lli Zoia, 130 20153 Milano Tel 02 45 25 866 fax 02 45 25 887 www.curiesraffa.gov.it

Dettagli

BANDO DI GARA LA FONDAZIONE CARNEVALE di VIAREGGIO RENDE NOTO

BANDO DI GARA LA FONDAZIONE CARNEVALE di VIAREGGIO RENDE NOTO BANDO DI GARA LA FONDAZIONE CARNEVALE di VIAREGGIO RENDE NOTO E indetto un concorso mediante procedura aperta, avente ad oggetto la presentazione di un opera originale per l individuazione del manifesto

Dettagli

SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA CULTURA POLITICHE DEL TURISMO

SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA CULTURA POLITICHE DEL TURISMO PROVINCIA DI SIENA SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA CULTURA POLITICHE DEL TURISMO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE AREA DI PROPRIETA COMUNALE DA DESTINARE AD ORTO SOCIALE URBANO 1. ENTE CONCEDENTE Comune

Dettagli

Comune di Pago del Vallo di Lauro Provincia di Avellino

Comune di Pago del Vallo di Lauro Provincia di Avellino Comune di Pago del Vallo di Lauro Provincia di Avellino OGGETTO: AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI SUPPORTO AL RUP RELATIVO ALLA RIQUALIFICAZIONE DI VIA MARCO

Dettagli

Ente Pubblico non Economico Consiglio Regionale del Lazio (D.P.R. 5 marzo 1986, n. 68, art. 3)

Ente Pubblico non Economico Consiglio Regionale del Lazio (D.P.R. 5 marzo 1986, n. 68, art. 3) AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L ESPLETAMENTO DI PROCEDURA NEGOZIATA AI FINI DELL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA GIORNALISTICA SI RENDE NOTO che l Ordine degli Assistenti Sociali

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA. SOGGETTO APPALTANTE: Provincia di Pisa piazza Vittorio Emanuele II, n. 14

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA. SOGGETTO APPALTANTE: Provincia di Pisa piazza Vittorio Emanuele II, n. 14 PROVINCIA DI PISA DIPARTIMENTO DEL TERRITORIO SERVIZIO MANUTENZIONE INFRASTRUTTURE U.O. VIABILITA 56124 PISA Via Pietro Nenni, 30 tel. 050 929262 telefax 050-929262 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DI SERVIZI MUSEALI E DI ACCOGLIENZA.

SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DI SERVIZI MUSEALI E DI ACCOGLIENZA. Lotto CIG 4904741051 Premesso SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DI SERVIZI MUSEALI E DI ACCOGLIENZA. che Fondazione Muvita (soggetto di proprietà 100% della Provincia di Genova) ha come finalità

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI SALERNO BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE, DI UNA UNITA IMMOBILIARE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA DELL I. A.C.P. DI SALERNO. Si rende noto che questo Istituto intende procedere alla locazione ad

Dettagli

(RI), Fg. n. 13 Particella n. 29 sub. 13/b, in corso di definizione, comprendente il

(RI), Fg. n. 13 Particella n. 29 sub. 13/b, in corso di definizione, comprendente il CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI RIETI INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER L ACQUISTO DI IMMOBILE Autorizzato dal Consiglio di Amministrazione dell Ente nella seduta del 24/05/2012

Dettagli

UNIONE PRATIARCATI Unione fra i Comuni di Albignasego e Casalserugo Via Roma n Albignasego (PD) C.F Provincia di Padova

UNIONE PRATIARCATI Unione fra i Comuni di Albignasego e Casalserugo Via Roma n Albignasego (PD) C.F Provincia di Padova UNIONE PRATIARCATI Unione fra i Comuni di Albignasego e Casalserugo Via Roma n 224-35020 Albignasego (PD) C.F. 92214260280 Provincia di Padova Telefono 049/ 8042291 FAX 049 / 8042228 Codice fiscale n.

Dettagli

0 NEL COMUNE DI LEGNAGO ARTICOLO

0 NEL COMUNE DI LEGNAGO ARTICOLO CITTÀ DI LEGNAGO Servizio 1 Gestione del territorio e SUAP Via XX Settembre, 29 37045 Legnago (Verona) Tel. 0442/634910 e-mail: info@comune.legnago.vr.it web: www.comune.legnago.vr.it AVVISO PUBBLICO PER

Dettagli

SETTORE 5 SVILUPPO E ASSETTO DEL TERRITORIO Via Martiri d Istia, Scarlino (GR) Ufficio Patrimonio e Demanio Marittimo tel.

SETTORE 5 SVILUPPO E ASSETTO DEL TERRITORIO Via Martiri d Istia, Scarlino (GR) Ufficio Patrimonio e Demanio Marittimo tel. Comune di Scarlino Provincia di Grosseto AVVISO DI ASTA PUBBLICA BANDO PER LA RACCOLTA DELLE OLIVE Si rende noto che è bandita presso questo Comune di Scarlino un'asta pubblica per la concessione di raccolta

Dettagli

Tel.: Fax AREA TECNICA SETTORE AMBIENTE AVVISO PUBBLICO

Tel.: Fax AREA TECNICA SETTORE AMBIENTE AVVISO PUBBLICO C O M U N E D I G R I C I G N A N O D I A V E R S A P r o v i n c i a d i C a s e r t a Piazza Municipio, 17-81030 Gricignano di Aversa Tel.: 0815026513-0815026514 - Fax 0815026513 AREA TECNICA SETTORE

Dettagli

COMUNE DI TAGLIACOZZO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI TAGLIACOZZO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI TAGLIACOZZO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONE (approvato con

Dettagli

Detto plico al suo interno dovrà contenere, a pena di esclusione:

Detto plico al suo interno dovrà contenere, a pena di esclusione: Prot. n. Class.ne n. Potenza, lì Raccomandata A/R Oggetto: Lettera-invito a Cottimo fiduciario per l affidamento triennale del servizio di fornitura di lavoro somministrato. Codesta Spett.le Ditta, qualora

Dettagli

============ Con il presente disciplinare d uso, in ottemperanza alla deliberazione della Giunta dell Unione dei

============ Con il presente disciplinare d uso, in ottemperanza alla deliberazione della Giunta dell Unione dei ALLEGATO n 3 1 Unione dei Comuni Valdichiana senese Repertorio n. del -------============------- Con il presente disciplinare d uso, in ottemperanza alla deliberazione della Giunta dell Unione dei Comuni

Dettagli

Comune di Volpiano Provincia di Torino

Comune di Volpiano Provincia di Torino Comune di Volpiano Provincia di Torino SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE ED EDUCATIVO CULTURALE APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE nella seduta del 10/06/2002 con verbale n. 23 IN VIGORE DAL 16/07/2002 REGOLAMENTO

Dettagli

PREMESSE. La Fondazione Valeggio Vivi Sport (di seguito denominato anche Fondazione ) intende affidare ad un unico gestore:

PREMESSE. La Fondazione Valeggio Vivi Sport (di seguito denominato anche Fondazione ) intende affidare ad un unico gestore: MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI PORZIONE DI IMMOBILI ADIBITI A BAR RISTORO PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI DEL CAPOLUOGO COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO (VR) PREMESSE - Premesso

Dettagli

C E N T R A L E U N I C A D I C O M M I T T E N Z A

C E N T R A L E U N I C A D I C O M M I T T E N Z A AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L'INDIVIDUAZIONE DELLE DITTE DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PUBBLICAZIONE DI BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI STRALCIO PER RIQUALIFICAZIONE E

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (codice CIG 6372706B58) ART. 1 - OGGETTO E DURATA DELLA CONCESSIONE Il Comune di Levanto esperisce

Dettagli

AVVISO DI ASTA PUBBLICA

AVVISO DI ASTA PUBBLICA COMUNE DI GIOVINAZZO Provincia di BARI UFFICIO TECNICO SETTORE PATRIMONIO LL.PP Piazza Vittorio Emanuele II Tel. 0803902343 E-mail u.t.c.giovinazzo@incomm.it C.F. 80004510725 Prot. 12585 Giovinazzo,lì

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. n. 479 del 15 gennaio 2015 Ministero delle politiche agricole IL DIRETTORE GENERALE AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Per l affidamento ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs.

Dettagli

Ente Terre regionali Toscane

Ente Terre regionali Toscane Ente Terre regionali Toscane Allegato 3 all avviso -------======ooo======------- Disciplinare di concessione d uso allegato all avviso avente per oggetto AFFIDAMENTO IN REGIME DI CONCESSIONE DEI TERRENI

Dettagli

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE A TITOLO ONEROSO DI N. 9 PC PRIVI DI SISTEMA OPERATIVO INSTALLATO In esecuzione della

Dettagli

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO AVVISO D ASTA PER ALIENAZIONE DI N. 2 CICLOMOTORI: VESPA 50 PIAGGIO IL RESPONSABILE DEL SETTORE RENDE NOTO

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO AVVISO D ASTA PER ALIENAZIONE DI N. 2 CICLOMOTORI: VESPA 50 PIAGGIO IL RESPONSABILE DEL SETTORE RENDE NOTO Prot. N. 3549 AVVISO D ASTA PER ALIENAZIONE DI N. 2 CICLOMOTORI: VESPA 50 PIAGGIO IL RESPONSABILE DEL SETTORE RENDE NOTO Che in esecuzione della Determinazione N. 157 R.G. del 15.02.2013, il giorno 18

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI Approvato con deliberazione del CdA n.5 del 24/02/2016 BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI

Dettagli

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva COMUNE DI TIVOLI Capofila dell Ambito territoriale RMG Distretti Socio Sanitari RMG1 -RMG2- RMG3- RMG4- RMG5- RMG6 e Asl RMG SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VINCENZO GALILEI PISA Via di Padule n Pisa - Tel Fax

ISTITUTO COMPRENSIVO VINCENZO GALILEI PISA Via di Padule n Pisa - Tel Fax ISTITUTO COMPRENSIVO VINCENZO GALILEI PISA Via di Padule n.35-56124 Pisa - Tel. 050-575533 Fax 050-3138132 Email: igalilei@tiscalinet.it - Codice Fiscale: 93047370502 Ai Dirigenti Scolastici della Provincia

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI SPAZI PRESSO I LOCALI DELL EX INAPLI DI VIAREGGIO

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI SPAZI PRESSO I LOCALI DELL EX INAPLI DI VIAREGGIO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI SPAZI PRESSO I LOCALI DELL EX INAPLI DI VIAREGGIO la Provincia di Lucca, intende assegnare gli spazi all interno dell immobile denominato Ex. Inapli ed in particolare dei locali

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE EDILIZIA, TRASPORTI, SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO, VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DELLA FLORA E DELLA FAUNA.

PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE EDILIZIA, TRASPORTI, SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO, VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DELLA FLORA E DELLA FAUNA. PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE EDILIZIA, TRASPORTI, SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO, VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DELLA FLORA E DELLA FAUNA. SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA AVVISO AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DZ-19 / 1093 del 25/11/2010 Codice identificativo

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DZ-19 / 1093 del 25/11/2010 Codice identificativo COMUNE DI PISA TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DZ-19 / 1093 del 25/11/2010 Codice identificativo 680046 PROPONENTE Sviluppo - SUAP - Att. Prod. - Cultura - Turismo OGGETTO AFFIDAMENTO

Dettagli

Schema di Disciplinare per l affidamento in regime di concessione dei terreni ad. oliveto e del frantoio, di proprieta di terre regionali toscane TRA

Schema di Disciplinare per l affidamento in regime di concessione dei terreni ad. oliveto e del frantoio, di proprieta di terre regionali toscane TRA Schema di Disciplinare per l affidamento in regime di concessione dei terreni ad oliveto e del frantoio, di proprieta di terre regionali toscane TRA Ente Terre regionali toscane (C.F 00316400530), d ora

Dettagli

IL RESPONSABILE DEI SERVIZI DI STAFF, ORGANIZZAZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

IL RESPONSABILE DEI SERVIZI DI STAFF, ORGANIZZAZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO AD UN SOGGETTO ESTERNO PER LA COSTITUZIONE IN GIUDIZIO, DIFESA E RAPPRESENTANZA LEGALE DELL ENTE IN UNA VERTENZA DI LAVORO IL RESPONSABILE DEI SERVIZI

Dettagli

P R O V I N C I A D I F I R E N Z E. Via Cavour n Firenze (Italy) DIREZIONE PATRIMONIO ESPROPRI PROVVEDITORATO APPALTI

P R O V I N C I A D I F I R E N Z E. Via Cavour n Firenze (Italy) DIREZIONE PATRIMONIO ESPROPRI PROVVEDITORATO APPALTI P R O V I N C I A D I F I R E N Z E Via Cavour n 1-50129 Firenze (Italy) DIREZIONE PATRIMONIO ESPROPRI PROVVEDITORATO APPALTI AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI La Provincia di Firenze, in esecuzione dell Atto

Dettagli

COMUNE DI CARINARO REGIONE CAMPANIA PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI CARINARO REGIONE CAMPANIA PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI CARINARO REGIONE CAMPANIA PROVINCIA DI CASERTA Piazza Municipio n 1 81032 Carinaro (CE) - Tel. 0815029250 Telefax 081-5027596 E-mail: segretario@comune.carinaro.ce.it AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Dettagli

AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMUNALE SITO IN MEINA FRAZIONE GHEVIO VIA CIRCONVALLAZIONE N. 3.

AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMUNALE SITO IN MEINA FRAZIONE GHEVIO VIA CIRCONVALLAZIONE N. 3. COMUNE DI MEINA Provincia di Novara Codice Fiscale 00440750032 Partita Iva 00440750032 BANDO DI GARA AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMUNALE SITO

Dettagli

Il Responsabile di Area Amministrativa del Comune di Bastiglia (MO), Dott. Mario Adduci, INVITA

Il Responsabile di Area Amministrativa del Comune di Bastiglia (MO), Dott. Mario Adduci, INVITA COMUNE DI BASTIGLIA Provincia di Modena AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO O DI PROMOZIONE SOCIALE PER LA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO

Dettagli

CITTA' DI TORINO AVVISO D ASTA PUBBLICA N. 16/2017 PER LA CONCESSIONE TRENTENNALE DEL FABBRICATO SITO IN TORINO IN C.SO

CITTA' DI TORINO AVVISO D ASTA PUBBLICA N. 16/2017 PER LA CONCESSIONE TRENTENNALE DEL FABBRICATO SITO IN TORINO IN C.SO AVVISO PUBBLICATO SULLA GAZZETTA UFFICIALE ITALIANA IN DATA 12 MAGGIO 2017. CITTA' DI TORINO AVVISO D ASTA PUBBLICA N. 16/2017 PER LA CONCESSIONE TRENTENNALE DEL FABBRICATO SITO IN TORINO IN C.SO CASALE

Dettagli

COMUNE DI MONTICIANO Provincia di Siena AVVISO INDICE

COMUNE DI MONTICIANO Provincia di Siena AVVISO INDICE COMUNE DI MONTICIANO Provincia di Siena AVVISO SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE In esecuzione della Determinazione del Responsabile N. 150 del 02/06/2015 ed ai sensi della

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA AVVISO RELATIVO ALLA PROROGA DEI TERMINI PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L ESPLETAMENTO DI UNA PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DELL ART. 36, C. 2, LETT. B), E C. 6 DEL D. LGS. 18 APRILE 2016 N. 50,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO 2017 Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto Richiamati: lo statuto della Città Metropolitana di Firenze,

Dettagli

AVVISO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI SERVIZI E FORNITURE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA

AVVISO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI SERVIZI E FORNITURE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA Servizio Informativo e cartografico regionale AVVISO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI AI QUALI AFFIDARE L INCARICO DI DIRETTORE DEI LAVORI E I COMPITI DI RESPONSABILITÀ TECNICA DELL

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Il presente Avviso si rivolge alle Associazioni Sportive e/o Organismi Regolamento Comunale n. 138/2007

AVVISO PUBBLICO. Il presente Avviso si rivolge alle Associazioni Sportive e/o Organismi Regolamento Comunale n. 138/2007 AVVISO PUBBLICO Per la selezione di una proposta di iniziative e/o manifestazioni da realizzarsi entro dicembre 2017 nel Territorio del Municipio 5 a contributo Art. 1 Finalità Il presente Avviso è finalizzato

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta anticipata a mezzo posta elettronica all indirizzo OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO

Dettagli

COMUNE DI BROVELLO-CARPUGNINO

COMUNE DI BROVELLO-CARPUGNINO COMUNE DI BROVELLO- CARPUGNINO Provincia del Verbano Cusio Ossola DETERMINAZIONE SERVIZIO TECNICO Num. 132 del 16/10/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO DI GARA PROVENIENTE DALLO SGOMBERO DI PIANTE SCHIANTATE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE CAMPOBASSO ALLEGATO A MODELLO DI DICHIARAZIONE OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo in favore dell Università degli Studi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI COMPONENTI DELLA COMMISSIONE LOCALE PER IL PAESAGGIO IL SEGRETARIO GENERALE

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI COMPONENTI DELLA COMMISSIONE LOCALE PER IL PAESAGGIO IL SEGRETARIO GENERALE CITTÀ di VENTIMIGLIA SEGRETERIA GENERALE AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI COMPONENTI DELLA COMMISSIONE LOCALE PER IL PAESAGGIO IL SEGRETARIO GENERALE RICHIAMATI l art. 148 del d.lgs. 22.01.2004, n.

Dettagli

COMUNE DI CINISI SETTORE III LL.PP. ED URBANISTICA

COMUNE DI CINISI SETTORE III LL.PP. ED URBANISTICA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Famiglia Delle Politiche Sociali e del Lavoro Dipartimento Regionale del Lavoro, dell Impiego, dell Orientamento dei Servizi e delle Attività Formative COMUNE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA VENDITA DI FIENO. Il Direttore del Centro di ricerca per le produzioni foraggere e lattiero-casearie

AVVISO PUBBLICO PER LA VENDITA DI FIENO. Il Direttore del Centro di ricerca per le produzioni foraggere e lattiero-casearie PROT.N. 53587 DEL 20/11/2015 AVVISO PUBBLICO PER LA VENDITA DI FIENO Il Direttore del Centro di ricerca per le produzioni foraggere e lattiero-casearie VISTA la propria determina n. 99 del 16 novembre

Dettagli

bando di gara per l affidamento del servizio di cassa avente durata e validità dal 01/11/2016 al 31/10/2019; Procedura di gara

bando di gara per l affidamento del servizio di cassa avente durata e validità dal 01/11/2016 al 31/10/2019; Procedura di gara LICEO SCIENTIFICO STATALE Leonardo da Vinci Via Colle Marino, 73 65125 PESCARA C.F. 80005770682 tel. 085-2058310/085-085376421 tel. 085-4215812 e-mail peps01000c@istruzione.it Prot 6135 /c14 Pescara 05/10/2016

Dettagli

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O P A V I A

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O P A V I A AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA CONCESSIONE IN USO DEI CAMPI DA TENNIS EDISU PAVIA PREMESSA EDiSU intende affidare la gestione ed utilizzo del proprio impianto sportivo costituito

Dettagli

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa 2 Settore Progettazione ed Esecuzione LL.PP.

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa 2 Settore Progettazione ed Esecuzione LL.PP. ALLEGATO 1 AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER AFFIDAMENTO APPALTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI ELEMENTI DI ARREDO PER LA NUOVA BIBLIOTECA-MEDIATECA NEL COMUNE DI PONTEDERA 1 - OGGETTO Il intende

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE INDICE

PROVINCIA DI UDINE INDICE PROVINCIA DI UDINE Regolamento provinciale per la concessione dei contributi e l attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati Testo modificato dal Consiglio

Dettagli

PROVINCIA DI MILANO Area Qualità dell Ambiente ed Energie Settore Rifiuti e Bonifiche

PROVINCIA DI MILANO Area Qualità dell Ambiente ed Energie Settore Rifiuti e Bonifiche PROVINCIA DI MILANO Area Qualità dell Ambiente ed Energie Settore Rifiuti e Bonifiche AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE PER ATTIVITA DI CONSULENZA IN MATERIA DI RIFIUTI

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA AFFARI GENERALI

IL RESPONSABILE DELL AREA AFFARI GENERALI COMUNE DI FANANO MODENA C.a.p. 41021 - C.F. 00562780361 - Tel. 0536-68803 - Fax 0536-68954 E mail info@comune.fanano.mo.it PEC comune@cert.comune.fanano.mo.it OGGETTO: AVVISO PER SELEZIONE FINALIZZATA

Dettagli

Il Direttore dell Agenzia regionale per il lavoro RENDE NOTO

Il Direttore dell Agenzia regionale per il lavoro RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO CONOSCITIVA FINALIZZATA ALL INDIVIDUAZIONE DI n.2 SOGGETTI IDONEI PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO PROFESSIONALE: N.1 AVVOCATO AMMINISTRATIVISTA E N.1 AVVOCATO

Dettagli

C o m u n e di P a l m i Provincia di Reggio Calabria - III Dipartimento Area Urbanistica 2

C o m u n e di P a l m i Provincia di Reggio Calabria - III Dipartimento Area Urbanistica 2 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DI AREE DEMANIALI MARITTIME PER USO TURISTICO RICREATIVO. ART. 1 OGGETTO DEL BANDO Il presente bando disciplina le modalità per la presentazione, da parte

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO PER L USO DI PARTE DELL IMMOBILE EX MACELLO DI PROPRIETA COMUNALE

CONTRATTO DI COMODATO PER L USO DI PARTE DELL IMMOBILE EX MACELLO DI PROPRIETA COMUNALE CONTRATTO DI COMODATO PER L USO DI PARTE DELL IMMOBILE EX MACELLO DI PROPRIETA COMUNALE UBICATO IN VIALE LIBERTA N.28/30. L anno il giorno.. del mese di..., in Borgomanero e nella residenza comunale TRA

Dettagli

CITTÀ DI PORTO RECANATI

CITTÀ DI PORTO RECANATI QZ51R5Q44.pdf 1/5 AVVISO ESPLORATIVO PER "INDAGINE DI MERCATO" AI FINI DELLA SELEZIONE DELLE COOPERATIVE DA INVITARE ALLA GARA TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DELL'ART. 36 CO.2 LETT. B) DEL D.LGS.50/2016

Dettagli

COMUNE DI MONTICIANO Provincia di Siena AVVISO INDICE

COMUNE DI MONTICIANO Provincia di Siena AVVISO INDICE COMUNE DI MONTICIANO Provincia di Siena AVVISO SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE In esecuzione della Determinazione del Responsabile N. 166 del 19.6.2015 ed ai sensi della

Dettagli

P.zza Matteotti n Gavirate C.F SETTORE AFFARI/GENERALI. Prot Gavirate,

P.zza Matteotti n Gavirate C.F SETTORE AFFARI/GENERALI. Prot Gavirate, P.zza Matteotti n. 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 SETTORE AFFARI/GENERALI Prot. 8184 Gavirate, 08.05.2006 Bando di gara mediante pubblico incanto per l appalto servizio integrato pulizia stabili comunali

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI SCANDICCI FIERA 2010 MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE

PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI SCANDICCI FIERA 2010 MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI SCANDICCI FIERA 2010 MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE da inserire nella busta A, insieme ad altra documentazione amministrativa, sigillata

Dettagli

TRATTATIVA PRIVATA PREVIA GARA UFFICIOSA PER L ALIENAZIONE DI UN TERRENO DI PROPRIETA COMUNALE IN LOCALITA PANTANO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

TRATTATIVA PRIVATA PREVIA GARA UFFICIOSA PER L ALIENAZIONE DI UN TERRENO DI PROPRIETA COMUNALE IN LOCALITA PANTANO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Al di Monterotondo Servizio Demanio, Patrimonio, Casa, Provveditorato e Contratti TRATTATIVA PRIVATA PREVIA GARA UFFICIOSA PER L ALIENAZIONE DI UN TERRENO DI PROPRIETA COMUNALE IN LOCALITA PANTANO DOMANDA

Dettagli

COMUNE DI FARA NOVARESE Provincia di Novara AVVISO DI ASTA PUBBLICA

COMUNE DI FARA NOVARESE Provincia di Novara AVVISO DI ASTA PUBBLICA COMUNE DI FARA NOVARESE Provincia di Novara Area Tecnica Via Roma n 16 28010 Caltignaga Tel. 0321/652114 652790 Fax 0321/652896 AVVISO DI ASTA PUBBLICA OGGETTO: VENDITA BOX PREFABBRICATO Il Comune di Fara

Dettagli

IL PRESIDENTE. il D.Lgs. n. 81 del ss.mm.; lo Statuto ed il Regolamento di Amministrazione, Finanza e Contabilità del Conservatorio;

IL PRESIDENTE. il D.Lgs. n. 81 del ss.mm.; lo Statuto ed il Regolamento di Amministrazione, Finanza e Contabilità del Conservatorio; Prot. n. 4831/C17 Trieste,27 novembre 2014 CIG: ZDE11DE02D BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICO QUALE MEDICO COMPETENTE PER LA SORVEGLIANZA SANITARIA AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA - D.LGS. n.

Dettagli

Invito a presentare manifestazioni d interesse alla locazione e riqualificazione dell area sita in Roma, Via Flaminia 158

Invito a presentare manifestazioni d interesse alla locazione e riqualificazione dell area sita in Roma, Via Flaminia 158 Invito a presentare manifestazioni d interesse alla locazione e riqualificazione dell area sita in Roma, Via Flaminia 158 La Cassa Nazionale del Notariato (di seguito per brevità Cassa ) intende acquisire

Dettagli

COMUNE DI ASSAGO. Provincia di Milano. Area Territorio e Patrimonio BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE

COMUNE DI ASSAGO. Provincia di Milano. Area Territorio e Patrimonio BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE COMUNE DI ASSAGO Provincia di Milano Area Territorio e Patrimonio BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DELLA PRIMA FASE DELLO SVILUPPO DEL CIMITERO COMUNALE CODICE CIG: 0226494CBF 1. ENTE

Dettagli

Richiesta di offerta economica per l affidamento del servizio di manutenzione dell impianto di condizionamento della sede Eppi CIG[Z FF]

Richiesta di offerta economica per l affidamento del servizio di manutenzione dell impianto di condizionamento della sede Eppi CIG[Z FF] RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Spettabile operatore economico Roma, giovedì 27 novembre 2014 OGGETTO Richiesta di offerta economica per l affidamento del servizio di manutenzione dell impianto di condizionamento

Dettagli

Il Responsabile dei Servizi Sociali d'ambito

Il Responsabile dei Servizi Sociali d'ambito AVVISO PUBBLICO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ED EVENTUALE SELEZIONE IN FORMA COMPARATIVA DI DUE ORGANISMI DI DIRITTO PRIVATO SENZA FINI DI LUCRO, ASSOCIAZIONI, ONLUS, PER L INSERIMENTO COME PARTNER

Dettagli

COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma

COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZINI CULTURALI, RICREATIVE E SPORTIVE DEL COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE MELITO DI PORTO SALVO Provincia di Reggio Calabria

COMUNE MELITO DI PORTO SALVO Provincia di Reggio Calabria COMUNE MELITO DI PORTO SALVO Provincia di Reggio Calabria BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA - PERIODO DAL 01.01.2014 AL 31.12.2017 Il Comune

Dettagli

COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova Via Rati 66 Tel. 010/91701 Fax 010/9170225 C.F. 80007570106 P.I. 00845470103

COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova Via Rati 66 Tel. 010/91701 Fax 010/9170225 C.F. 80007570106 P.I. 00845470103 COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova Via Rati 66 Tel. 010/91701 Fax 010/9170225 C.F. 80007570106 P.I. 00845470103 BANDO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI ED INIZIATIVE DA PARTE DI ENTI,

Dettagli

PUBBLICO AVVISO PER LA COSTITUZIONE DI UNA GRADUATORIA A CUI ATTINGERE PER ASSUNZIONE DI N

PUBBLICO AVVISO PER LA COSTITUZIONE DI UNA GRADUATORIA A CUI ATTINGERE PER ASSUNZIONE DI N PUBBLICO AVVISO PER LA COSTITUZIONE DI UNA GRADUATORIA A CUI ATTINGERE PER ASSUNZIONE DI N. 1 MAGAZZINIERE DI FARMACIA A TEMPO DETERMINATO FULL TIME 40 ORE SETTIMANALI IN SOSTITUZIONE DI PERSONALE ASSENTE

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA Servizio di Assistenza Domiciliare

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA Servizio di Assistenza Domiciliare DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA Servizio di Assistenza Domiciliare Allegato n. 1 Spett.le Comune di SAN BASILIO VIA CROCE DI FERRO 32 09040 SAN BASILIO) OGGETTO: GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

COMUNE DI MONTESPERTOLI U F F I C I O R I S O R S E U M A N E

COMUNE DI MONTESPERTOLI U F F I C I O R I S O R S E U M A N E AVVISO ESPLORATIVO DI MOBILITA ESTERNA PER LA N. 1 POSTO DI TECNICO SPECIALIZZATO CONDUTTORE MACCHINE COMPLESSE (autista scuolabus) - CAT. GIURIDICA B3, SETTORE LAVORI PUBBLICI TRASPORTO SCOLASTICO - LA

Dettagli

AL COMUNE DI GABICCE MARE BOLLO 16,00 VIA C. BATTISTI GABICCE MARE (PU)

AL COMUNE DI GABICCE MARE BOLLO 16,00 VIA C. BATTISTI GABICCE MARE (PU) BUSTA A FAC SIMILE Documentazione Amministrativa AL COMUNE DI GABICCE MARE BOLLO 16,00 VIA C. BATTISTI 66 GESTIONE E PROMOZIONE DEI MERCATINI Il/la sottoscritto/a residente a in Via n. RECAPITO TELEFONICO

Dettagli

COMUNE DI RIPARBELLA Provincia di Pisa AREA TECNICA

COMUNE DI RIPARBELLA Provincia di Pisa AREA TECNICA COMUNE DI RIPARBELLA Provincia di Pisa AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO PER AFFIDAMENTO IN REGIME DI CONCESSIONE DI TERRENO AGRICOLO PER LA REALIZZAZIONE E GESTIONE DI UN CENTRO PER Il RECUPERO E L EDUCAZIONE

Dettagli