ALLEGATO A CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DI RAVENNA ED I COMUNI DEL TERRITORIO PROVINCIALE PER LA GESTIONE DELLA RETE PROVINCIALE DEGLI SPORTELLI UNICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO A CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DI RAVENNA ED I COMUNI DEL TERRITORIO PROVINCIALE PER LA GESTIONE DELLA RETE PROVINCIALE DEGLI SPORTELLI UNICI"

Transcript

1 ALLEGATO A Parte integrante delibera C.C. n. 114 del 30/03/2006 CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DI RAVENNA ED I COMUNI DEL TERRITORIO PROVINCIALE PER LA GESTIONE DELLA RETE PROVINCIALE DEGLI SPORTELLI UNICI Triennio

2 CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DI RAVENNA ED I COMUNI DEL TERRITORIO PROVINCIALE PER LA GESTIONE DELLA RETE PROVINCIALE DEGLI SPORTELLI UNICI. Triennio TRA: La Provincia di Ravenna con sede in Ravenna, Piazza dei Caduti per la Libertà n 2/4, rappresentata dal Dott. Adriano Manaresi, nella sua qualità di dirigente del settore Attività Produttive, nato a Conselice il 21/02/1946, ove sopra domiciliato per la Sua carica, e I Comuni della Provincia di Ravenna Premesso: - che gli artt. 23 e segg. del D.Lgs. 112/1998 e il DPR 447/1998 e successive modificazioni ed integrazioni hanno stabilito che i Comuni attivino, in forma singola o associata, lo Sportello unico per le attività produttive (d ora in poi Suap); - che l art. 50 della LR 3/1999 stabilisce che le Province svolgano compiti di promozione e coordinamento degli Suap; - che i suddetti obiettivi ed indirizzi risultano ulteriormente specificati dalla delibera della Giunta Regionale n del 10/12/2001 avente ad oggetto Modifiche ed integrazioni alla deliberazione di Giunta Regionale n.1367 recante prime indicazioni per la realizzazione degli sportelli unici per le attività produttive - che, ai sensi della citata normativa nazionale e regionale, lo Suap deve coordinare tutti gli endoprocedimenti di competenza delle diverse Pubbliche amministrazioni (d ora in poi PPAA) e dei diversi uffici comunali, finalizzati a consentire la realizzazione, ampliamento, ristrutturazione, ecc. di tutte le attività produttive di beni e servizi e, quindi, di tutte le attività di impresa e non che producono beni o erogano servizi, rilasciando una unica autorizzazione finale, nella quale confluiscano tutti gli atti endoprocedimentali delle diverse PPAA e dei diversi uffici comunali; - che gli Suap e le PPAA presenti a livello di territorio provinciale hanno sperimentato positivamente modalità di gestione del procedimento unico di cui al DPR 447/1998, definite attraverso specifici Protocolli d intesa, che qui si riconfermano nei principi generali; 1

3 - che nell ottica della costruzione di un sistema provinciale, la Provincia di Ravenna, con delibera del Consiglio Provinciale n. 81 del 22 giugno 1999, approvò in linea tecnica il progetto preliminare generale relativo al "Sistema provinciale per la intrerconnessione degli Enti ravennati - SPIDER" volto ad attuare l'interconnessione e l'armonizzazione dei servizi informatici della Provincia di Ravenna, degli Enti Locali e delle amministrazioni periferiche dello Stato del territorio provinciale. - che successivamente, la Provincia di Ravenna, con delibera della Giunta Provinciale n. 963 del 27 ottobre 1999, e in accordo con essa tutti i Comuni, approvarono, ai fini ed effetti della deliberazione del Consiglio Regionale n del 30 luglio 1999, che fornì gran parte dei finanziamenti, il "Progetto stralcio Suap, relativo allo "Sportello Unico per le attività produttive", che ha trovato negli anni successivi piena attuazione e positivi ulteriori sviluppi. - che la Provincia di Ravenna, con delibera della Giunta Provinciale n. 935 del 12 dicembre 2001, in accordo con i Comuni utilizzatori del progetto Suap, ha approvato il progetto esecutivo e successivamente affidato i lavori per un ulteriore progetto stralcio, finanziato dalla Regione con il Piano Triennale delle attività produttive, volto a consolidare l operatività del sistema e a sviluppare ulteriormente il progetto con l introduzione della firma elettronica sulle pratiche dello Sportello Unico. - che la Regione Emilia-Romagna, sulla scorta di un bando nazionale di e- government, ha promosso la costituzione di un Centro Servizi Territoriali (CST) regionale articolato in nove CST provinciali autonomi ciascuno dei quale fungerà da ambiente cooperativo per la gestione dei servizi, delle procedure e dei sistemi informatici degli enti locali secondo modalità e configurazioni decise localmente; - che lo Suap costituirà pertanto un asset del CST della provincia di Ravenna gestito secondo le modalità previste nella presente convenzione Precisato: - che il suddetto Sistema provinciale degli Sportelli Unici per le attività produttive è attualmente operativo presso tutti i Comuni e le PPAA del territorio provinciale. - che sotto l aspetto tecnico: tale Sistema è basato sull ambiente Lotus Domino e sull applicativo Only One di proprietà della ditta Core Soluzioni Informatiche; l interfaccia a disposizione del singolo sportello è di tipo Web; la struttura servente è ospitata presso il centro di calcolo della Provincia; l infrastruttura di trasporto utilizzata è la rete Spider e pertanto, lo SUAP è a tutti gli effetti un servizio della rete territoriale provinciale. Visto: L Accordo di programma fra la Provincia di Ravenna, i comuni del territorio provinciale e la Comunità Montana dell Appennino faentino per la gestione e lo sviluppo dei servizi della rete territoriale Spider e della rete civica Racine, approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 171 del 20 dicembre 2001, che in particolare all art. 2 prevede che: Gli Enti sottoscrittori perseguono le finalità generali dell accordo attraverso: 2

4 il potenziamento e lo sviluppo della rete SPIDER,., mediante la realizzazione di un infrastruttura tecnologica avanzata per l accesso all informazione e alla conoscenza (reti di biblioteche, musei e archivi storici, rete degli URP), per i servizi alle imprese (SUAP, promozione turistica), al territorio (SIT, dati ambientali, protezione civile), ai cittadini (modalità avanzate di accesso ai servizi della P.A, ai servizi socio-sanitari), alla Pubblica Amministrazione (strumenti di supporto alle decisioni, integrazione delle anagrafi, firma digitale, protocollo informatico) il potenziamento e lo sviluppo della rete civica RACINE,.., in quanto strumento di inclusione e coesione sociale, di utilizzo civico delle nuove tecnologie; l individuazione di strutture e strumenti per la gestione tecnica e amministrativa dei sistemi di rete e dei relativi servizi la convocazione di apposite Conferenze di organizzazione. si conviene e si stipula quanto segue: ART. 1 Oggetto della convenzione La presente convenzione contiene gli obiettivi e i criteri per disciplinare i rapporti tra la Provincia di Ravenna ed i Comuni del proprio territorio per la gestione della rete provinciale degli Sportelli Unici quale servizio della rete territoriale provinciale SPIDER, già disciplinata dal sopraccitato accordo provinciale. ART. 2 Gestione del servizio I Comuni riconoscono alla Provincia di Ravenna il ruolo di coordinamento delle relazioni tra gli Suap e tra questi e le PPAA del territorio provinciale, finalizzato allo sviluppo del sistema provinciale degli Suap, alla ricerca di semplificazioni comuni a tutti gli Suap, all amministrazione e potenziamento del sistema informatico provinciale di gestione del procedimento unico, alla ricerca di soluzioni operative uniformi e omogenee delle problematiche di gestione del procedimento unico e degli endoprocedimenti. I soggetti contraenti convengono che per la durata della presente convenzione, la Provincia di Ravenna provveda al coordinamento delle relazioni fra gli enti coinvolti e alla gestione, in proprio tramite il Servizio informatica, o con personale specializzato esterno, delle seguenti attività di servizio: manutenzione ordinaria delle attrezzature hardware di rete; manutenzione ordinaria del software applicativo; assistenza applicativa e sistemistica; attività di piccola implementazione; adeguato supporto al personale delle strutture, all impiego delle funzioni previste dall intera applicazione, al fine di garantire il buon funzionamento del sistema provinciale complessivo, sia con assistenza telefonica help-desk, sia con assistenza on site. 3

5 I Comuni si impegnano: ad utilizzare pienamente il programma informatico; a formare il personale per la sua ottimizzazione; a garantire un adeguata manutenzione e rinnovo delle dotazioni hardware delle postazioni di lavoro Suap; a ricercare tutte le modalità organizzative per la riduzione progressiva della documentazione cartacea; a gestire il procedimento unico attraverso il programma informatico. I dati immessi nel sistema sono di proprietà dei Comuni e devono essere disponibili qualora ne facciano richiesta. ART. 3 Durata La presente convenzione ha la durata di tre anni a decorrere dal 01/01/2006. Alla scadenza le parti contraenti verificheranno i risultati conseguiti e concorderanno le condizioni per il rinnovo. ART. 4 Spesa per la gestione dei servizi e rapporti finanziari Agli oneri necessari per la manutenzione degli apparati di comunicazione e dei PC dislocati presso gli altri enti, stimati in un costo annuo di ,00=, farà fronte direttamente la Provincia di Ravenna con le prestazioni dirette del proprio Servizio Informatica. La spesa annua complessiva per la gestione dei servizi per conto dei Comuni relativi alla presente convenzione, prevista in ,00= per l anno 2006, in ,00= per l anno 2007 e in ,00= per l anno 2008, sarà ripartita secondo la tabella di riparto di cui all allegato 1). Ogni Comune provvederà a versare alla Provincia di Ravenna, entro il mese di aprile di ogni anno, senza onere di richiesta da parte della Provincia, la propria quota di concorso finanziario risultante dalla sopraccitata tabella di riparto. La Provincia di Ravenna fornirà ai Comuni, entro il mese di aprile dell anno successivo a quello di riferimento, il rendiconto annuale sull andamento della gestione della rete provinciale degli Sportelli Unici e sui costi effettivamente sostenuti. ART. 5 Domicilio Le parti, agli effetti della presente convenzione, eleggono domicilio presso la sede della Provincia di Ravenna, Piazza dei Caduti per la Libertà n. 2/4 Ravenna. Letto, approvato e sottoscritto. Ravenna, lì 4

6 GLI ENTI SOTTOSCRITTORI Provincia di Ravenna Comune di Ravenna Comune di Faenza Comune di Lugo Comune di Alfonsine Comune di Bagnacavallo Comune di Bagnara di Romagna Comune di Brisighella Comune di Casola Valsenio Comune di Castelbolognese Comune di Cervia Comune di Conselice Comune di Cotignola Comune di Fusignano Comune di Massalombarda Comune di Riolo Terme Comune di Russi Comune di S. Agata sul Santerno Comune di Solarolo 5

Allegato A PROTOCOLLO PER IL MONITORAGGIO E LA PREVENZIONE DELL INQUI NAMENTO ELETTROMAGNETICO

Allegato A PROTOCOLLO PER IL MONITORAGGIO E LA PREVENZIONE DELL INQUI NAMENTO ELETTROMAGNETICO Allegato A PROTOCOLLO PER IL MONITORAGGIO E LA PREVENZIONE DELL INQUI NAMENTO ELETTROMAGNETICO TRA LA PROVINCIA DI RAVENNA, C.F. 00356680397, con sede legale in Ravenna, P.zza Caduti 2, rappresentata da...

Dettagli

dichiara aperta la seduta ed invita l assemblea a deliberare sul seguente ordine del giorno:

dichiara aperta la seduta ed invita l assemblea a deliberare sul seguente ordine del giorno: AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA N. 14 delle deliberazioni N. 432 di protocollo del 20/12/2002 DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DELLA AGENZIA L'anno duemiladue addì 16 del mese di dicembre

Dettagli

AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA

AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA N. 11 delle deliberazioni N. 255 di protocollo del 2/8/2002 DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DELLA AGENZIA L'anno duemiladue addì 24 del mese di luglio

Dettagli

Grado di istruzione della popolazione faentina residente al Censimento 2001

Grado di istruzione della popolazione faentina residente al Censimento 2001 Grado di istruzione della popolazione faentina residente al Censimento 2001 Sintesi del rapporto Possiamo affermare di essere un popolo più istruito rispetto al 1991. Aumentano le persone in possesso del

Dettagli

AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA

AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA N. 6 delle deliberazioni N. 462 di protocollo del 27/05/2008 DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DELLA AGENZIA L'anno 2008 il giorno 16 del mese di aprile

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 763 / 2014 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL CONTRATTO PER LA MANUTENZIONE E

Dettagli

Opportunità imprenditoriali nel territorio di Ravenna

Opportunità imprenditoriali nel territorio di Ravenna Opportunità imprenditoriali nel territorio di Ravenna Company profile Dal 1999 S.TE.P.RA. - Sviluppo Territoriale della Provincia di Ravenna - è l agenzia di marketing territoriale della Camera di Commercio

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 795 / 2014 OGGETTO: IMPEGNO DELLA SPESA DI EURO 1.828,78 A FAVORE DI

Dettagli

GESTIONE DEI RIFIUTI NELLA PROVINCIA DI RAVENNA A CURA DI ARPA RAVENNA

GESTIONE DEI RIFIUTI NELLA PROVINCIA DI RAVENNA A CURA DI ARPA RAVENNA GESTIONE DEI RIFIUTI NELLA PROVINCIA DI RAVENNA A CURA DI ARPA RAVENNA 1 ELABORAZIONE DATI MUD SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI 1 ABSTRACT Questo Report fornisce un quadro sintetico del sistema di gestione dei

Dettagli

ING. DAVIDE GIOVANNINI

ING. DAVIDE GIOVANNINI ENERG Studio Associato di Ingegneria Ing. Davide Giovannini - Ing. Fabio Mordini Via Giardini, 11 48022 Lugo (RA) tel e fax 054534639 email: energ@studioenerg.it \ ING. DAVIDE GIOVANNINI Curriculum professionale

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Area Servizi Interni Servizio Informatica Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo (RA) Tel. 0545 38439 Fax 0545 38416 informatica@unione.labassaromagna.it UNIONE DEI COMUNI Misure finalizzate al contenimento della

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 760 / 2014 OGGETTO: IMPEGNO DELLA SPESA DI EURO 1.462,78 PER IL RINNOVO

Dettagli

PROGR. N. 633/2004 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

PROGR. N. 633/2004 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA PROGR. N. 633/2004 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno di LUNEDI' 5 (CINQUE) del mese di APRILE dell' anno 2004 (DUEMILAQUATTRO) si e' riunita nella residenza di VIALE A.MORO, 52, la Giunta

Dettagli

ALLEGATO "C" ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10

ALLEGATO C ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10 ALLEGATO "C" ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10 ARTICOLAZIONE TARIFFARIA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NELL'AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 7 RAVENNA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2012 COMUNE DI RAVENNA BACINO

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE RISORSE INTERNE E DEMOGRAFIA SERVIZIO INFORMATICA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 812 / 2014 OGGETTO: IMPEGNO DELLA SPESA DI EURO 6316,55 PER LA FORNITURA

Dettagli

REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n.

REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n. REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n. 24 Delibera di Consiglio n 61 del 12/10/2011 * * * PREMESSE: I comuni

Dettagli

Anagrafe Comunale degli Immobili

Anagrafe Comunale degli Immobili Anagrafe Comunale degli Immobili Attività di pilotaggio organizzativo dell Unione Bassa Romagna Ferrara, 24 maggio 2013 Sommario Contesto territoriale Pilotaggio organizzativo Analisi stato dell'arte Analisi

Dettagli

popolazione scolastica, 1.1.2009 per i dati sui residenti)

popolazione scolastica, 1.1.2009 per i dati sui residenti) La scuola ravennate multietnica Responsabile al trattamento dei dati: Dott. Paolo Montanari Incaricato al trattamento dei dati: D.ssa Paola Alessandri Fonte: DWH Scolastico Provincia di Ravenna elaborazione

Dettagli

COMUNE DI RIOLO TERME Provincia di Ravenna

COMUNE DI RIOLO TERME Provincia di Ravenna COMUNE DI RIOLO TERME VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 78 del 29/11/2014 OGGETTO: REGOLAMENTO DEL COMUNE DI RIOLO TERME PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AI CONSORZI FIDI

Dettagli

COMUNE DI CASOLA VALSENIO Provincia di Ravenna

COMUNE DI CASOLA VALSENIO Provincia di Ravenna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 76 del 29/11/2014 OGGETTO: REGOLAMENTO DEL COMUNE DI CASOLA VALSENIO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AI CONSORZI FIDI E/O LE COOPERATIVE

Dettagli

COMUNITA' MONTANA DELL'APPENNINO FAENTINO BRISIGHELLA **************************

COMUNITA' MONTANA DELL'APPENNINO FAENTINO BRISIGHELLA ************************** COMUNITA' MONTANA DELL'APPENNINO FAENTINO BRISIGHELLA ************************** CONVENZIONE FRA I COMUNI DI BRISIGHELLA, CASOLA VALSENIO E RIOLO TERME E LA COMUNITA MONTANA DELL'APPENNINO FAENTINO PER

Dettagli

Comune di Brisighella

Comune di Brisighella VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 80 del 27/11/2014 OGGETTO: REGOLAMENTO DEL COMUNE DI BRISIGHELLA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AI CONSORZI FIDI E/O LE COOPERATIVE DI

Dettagli

AGGIORNAMENTO anno 2010

AGGIORNAMENTO anno 2010 Allegato alla delibera di G.C. n. 117 del 21/12/2010 PIANO TRIENNALE 2009-2011 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Rete telematica e servizi di supporto ICT La rete telematica regionale LEPIDA ed il SISTEMA a rete degli SUAP come esempi di collaborazione fra Enti della PA per

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA ALLEGATO A PROTOCOLLO DI INTESA TRA Regione Toscana e Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani UNCEM Toscana Associazione Regionale dei Comuni della Toscana ANCI Toscana Unione Province Toscane UPI

Dettagli

La Provincia di Ravenna in cifre*

La Provincia di Ravenna in cifre* analisi con- sul ter- Ldotta ritorio della provincia di Ravenna ha messo in luce una realtà caratterizzata da due anime, distinte, ma allo stesso tempo strettamente connesse: da una parte l economia di

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA Area Servizi Interni Servizio Informatica Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo (RA) Tel. 0545 38439 Fax 0545 38416 informatica@unione.labassaromagna.it UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA Misure finalizzate

Dettagli

Servizio. settembre 2010. Servizio informatica

Servizio. settembre 2010. Servizio informatica Servizio settembre 2010 Servizio informatica La comunicazione web Vantaggi è immediata è interattiva è flessibile si adatta alle esigenze è globale è economica Svantaggi target ancora limitato è in continua

Dettagli

BILANCIO 2009 / 2011

BILANCIO 2009 / 2011 PROVINCIA DI RAVENNA Assessorato Bilancio e Programmazione Finanziaria BILANCIO 2009 / 2011 (approvato con delibera C. P. n. 134 del 30 dicembre 2008) Volume primo RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA

Dettagli

PROGRAMMA ATTIVITA E PREVENTIVO DEL SETTORE ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE ANNO 2012

PROGRAMMA ATTIVITA E PREVENTIVO DEL SETTORE ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE ANNO 2012 SETTORE ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE Corso Garibaldi, 62 48022 Lugo Tel. 0545 38310 Fax 0545 38440 suzzir@unione.labassaromagna.it PROGRAMMA ATTIVITA E PREVENTIVO DEL SETTORE ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE

Dettagli

TRA. Il Comune di Ravenna, rappresentato dal Sindaco Fabrizio Matteucci;

TRA. Il Comune di Ravenna, rappresentato dal Sindaco Fabrizio Matteucci; SCHEMA DI ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DENOMINATO RECUPERO BENE CONFISCATO SITO IN VIA G. ROSSINI, 7 LIDO ADRIANO - RAVENNA, IN ATTUAZIONE DEGLI OBIETTIVI PREVISTI DALL ARTICOLO

Dettagli

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO ASSOCIATO DI FUNZIONI COMUNALI

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO ASSOCIATO DI FUNZIONI COMUNALI Comune di San Rocco al Porto Comune di Guardamiglio Comune di Caselle Landi L anno duemilaquattordici il giorno dodici del mese di dicembre presso la sede di del Comune di San Rocco al Porto, in qualità

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE ASSOCIATA SERVIZIO TRIBUTI. Art. 1 - Oggetto del servizio associato

REGOLAMENTO GESTIONE ASSOCIATA SERVIZIO TRIBUTI. Art. 1 - Oggetto del servizio associato REGOLAMENTO GESTIONE ASSOCIATA SERVIZIO TRIBUTI Art. 1 - Oggetto del servizio associato 1. La gestione associata del servizio tributi, realizzata attraverso una struttura di coordinamento operativo a supporto

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 348 del 02/12/2014 OGGETTO: ADEGUAMENTO DEL SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE. ACQUISIZIONE DI LICENZE SOFTWARE PER L'ESTENSIONE DEL SISTEMA DI

Dettagli

Determinazione n. 1692 del 29/06/2010

Determinazione n. 1692 del 29/06/2010 COPIA dell ORIGINALE Prot. N. 43544/ 2010 Determinazione n. 1692 del 29/06/2010 OGGETTO: L.R. 75/97. ELENCO BENEFICIARI ANNO 2010. IMPEGNO DI SPESA. AREA 1- POLITICHE PER IL LAVORO, SOCIALI, CULTURALI,

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO (Provincia di Verona) ISTITUZIONE COMUNALE SERVIZI AL CITTADINO (ISAC)

COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO (Provincia di Verona) ISTITUZIONE COMUNALE SERVIZI AL CITTADINO (ISAC) COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO (Provincia di Verona) ISTITUZIONE COMUNALE SERVIZI AL CITTADINO (ISAC) Reg. int. n. CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLE FUNZIONI RELATIVE ALLA GESTIONE DEI SERVIZI INFORMATICI

Dettagli

Oggetto: Regolamento Urbanistico ed Edilizio di Faenza (RUE). INDIRIZZI PER L ADOZIONE

Oggetto: Regolamento Urbanistico ed Edilizio di Faenza (RUE). INDIRIZZI PER L ADOZIONE Oggetto: Regolamento Urbanistico ed Edilizio di Faenza (RUE). INDIRIZZI PER L ADOZIONE Il Presidente sottopone per l approvazione quanto segue: Normativa di riferimento: - Legge regionale n. 47 del 07.12.1978

Dettagli

Regione Calabria Assessorato alle Attività Produttive Dipartimento 5 Settore 1 - Servizio 3. Avviso

Regione Calabria Assessorato alle Attività Produttive Dipartimento 5 Settore 1 - Servizio 3. Avviso Regione Calabria Assessorato alle Attività Produttive Dipartimento 5 Settore 1 - Servizio 3 Avviso Interventi a favore dei Comuni finalizzati allo sviluppo del sistema dei SUAP nella Regione Calabria Indagine

Dettagli

CONVENZIONE PER L ESERCIZIO ASSOCIATO DELLA FUNZIONE CATASTO, AD ECCEZIONE DELLE FUNZIONI MANTENUTE ALLO STATO DALLA NORMATIVA VIGENTE

CONVENZIONE PER L ESERCIZIO ASSOCIATO DELLA FUNZIONE CATASTO, AD ECCEZIONE DELLE FUNZIONI MANTENUTE ALLO STATO DALLA NORMATIVA VIGENTE CONVENZIONE PER L ESERCIZIO ASSOCIATO DELLA FUNZIONE CATASTO, AD ECCEZIONE DELLE FUNZIONI MANTENUTE ALLO STATO DALLA NORMATIVA VIGENTE L anno DUEMILATREDICI, il giorno del mese di nella residenza municipale

Dettagli

PARTE SECONDA. VISTO il PO 2007 2013 FESR della Regione Puglia, come approvato dalla Commissione Europea con C(2007) 5726 del 20/11/2007;

PARTE SECONDA. VISTO il PO 2007 2013 FESR della Regione Puglia, come approvato dalla Commissione Europea con C(2007) 5726 del 20/11/2007; 50014 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 175 del 24 12 2014 PARTE SECONDA Atti regionali DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO, IL LAVORO E L IN NOVAZIONE 18 dicembre

Dettagli

o da potenziali Sponsor, con conseguente possibilità di attuare economie di scala e di esperienza e di diminuire i costi dei servizi offerti, pur

o da potenziali Sponsor, con conseguente possibilità di attuare economie di scala e di esperienza e di diminuire i costi dei servizi offerti, pur Accademia Perduta/Romagna Teatri è stata annoverata, nell ambito di una ricerca realizzata per conto della Fondazione Cariplo, fra i casi più significativi, a livello nazionale, di valorizzazione del patrimonio

Dettagli

COMUNE DI PIOBBICO Provincia di Pesaro e Urbino

COMUNE DI PIOBBICO Provincia di Pesaro e Urbino COMUNE DI PIOBBICO Provincia di Pesaro e Urbino cod. 41049 COPIA Verbale di DELIBERAZIONE di GIUNTA Comunale n. 4 del 27-01-2011 Oggetto: CSTPU - Centro Servizi Territoriale Pesaro e Urbino ADESIONE E

Dettagli

PIANO D AMBITO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO ATO 7 RAVENNA

PIANO D AMBITO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO ATO 7 RAVENNA AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA Piazza dei Caduti per la libertà, 2/4 48100 Tel. 0544/215026 Fax 0544/211728 agenziaambito@mail.provincia.ra.it - www.racine.ra.it/agenziaambito SII

Dettagli

Luca Milani Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura Affari istituzionali - Servizio archivistico

Luca Milani Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura Affari istituzionali - Servizio archivistico Tracce digitali Trasparenza e accessibilità dei siti web della PA Luca Milani Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura Affari istituzionali - Servizio archivistico 10 giugno 2015 Archivisti *el web

Dettagli

subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese, nonché a carico dei concessionari di finanziamenti pubblici anche europei, a qualsiasi

subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese, nonché a carico dei concessionari di finanziamenti pubblici anche europei, a qualsiasi PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI E LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA PARTECIPAZIONE DELLA REGIONE EMILIA- ROMAGNA ALLA PROGETTAZIONE DEL SISTEMA MONITORAGGIO INVESTIMENTI

Dettagli

Tra. IL COMUNE DI IVREA, rappresentato dal..., nato a... il..., domiciliato per la carica in.., in qualità di legale rappresentante,

Tra. IL COMUNE DI IVREA, rappresentato dal..., nato a... il..., domiciliato per la carica in.., in qualità di legale rappresentante, CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DELL ACCORDO DI COOPERAZIONE PER LE AZIONI DI INFORMATIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E PER L IMPLEMENTAZIONE DELLA DORSALE PROVINCIALE IN FIBRA OTTICA NELL AREA DEL

Dettagli

PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi

PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi (comprensivo del PIANO TERRITORIALE PROVINCIALE PER AZIONI DI INTEGRAZIONE SOCIALE A

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI Relatore Il caso di SENIO ENERGIA Dino Tartagni Settembre 2009 SENIO ENERGIA s.r.l. CASOLA VALSENIO Chi è Senio Energia s.r.l.? Società a r.l. costituita a luglio 2008

Dettagli

TRA. , nell articolato denominato comodatario, nel presente atto rappresentato da nella sua qualità di PREMESSO CHE

TRA. , nell articolato denominato comodatario, nel presente atto rappresentato da nella sua qualità di PREMESSO CHE Convenzione per l assegnazione in comodato d uso e successivo trasferimento in proprietà a titolo gratuito delle apparecchiature informatiche acquistate nell ambito dell intervento ottenuto avvalendosi

Dettagli

Sistema Informativo Sismica

Sistema Informativo Sismica Sistema Informativo Sismica https://servizifederati.regione.emilia-romagna.it/sis/ aggiornamenti settembre/ottobre 2014 Alcune info SIS Comunicazione prot. N. PG/2014/88206 del 31/03/2014, a firma dell'assessore

Dettagli

L Unione dei Comuni della Bassa Romagna: sintesi costi e benefici

L Unione dei Comuni della Bassa Romagna: sintesi costi e benefici Piano strategico: Appendice n. 2 L Unione dei Comuni della Bassa Romagna: sintesi costi e benefici L Unione è stata costituita con il preciso obiettivo di assicurare al sistema territoriale della Bassa

Dettagli

CONVENZIONE TRA. COMUNE DI GRUMENTO NOVA E MEGACOM di Roberto Cardone.

CONVENZIONE TRA. COMUNE DI GRUMENTO NOVA E MEGACOM di Roberto Cardone. CONVENZIONE TRA COMUNE DI GRUMENTO NOVA E MEGACOM di Roberto Cardone. PER LO SVILUPPO DELLE RETI DI CONNESSIONE E DEI SERVIZI A BANDA LARGA E DEI SERVIZI ICT Premessa Il Digital Divide sta diventando un

Dettagli

Incontro dematerializzazione DURC 12 dicembre 2011

Incontro dematerializzazione DURC 12 dicembre 2011 Incontro dematerializzazione DURC 12 dicembre 2011 I vantaggi della dematerializzazione > Il termine dematerializzazione viene utilizzato per indicare la progressiva perdita di consistenza fisica degli

Dettagli

Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione

Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione Premessa Ad oggi le procedure di informatizzazione, con inserimento manuale dei dati di controllo degli impianti termici, regolate attraverso

Dettagli

CONVENZIONE FRA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA DI TORINO, CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO

CONVENZIONE FRA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA DI TORINO, CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO CONVENZIONE FRA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA DI TORINO, CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORINO E MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIREZIONE GENERALE PER I SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI FIRENZE E Azienda ASL 10 DI FIRENZE PREMESSA

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI FIRENZE E Azienda ASL 10 DI FIRENZE PREMESSA ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI FIRENZE E Azienda ASL 10 DI FIRENZE PREMESSA - Il Comune è l Ente titolare delle funzioni in materia di servizi sociali ai sensi dell art. 9 L.142/90 - Il Comune gestisce

Dettagli

Per la GESTIONE ASSOCIATA delle FUNZIONI COMUNALI

Per la GESTIONE ASSOCIATA delle FUNZIONI COMUNALI SCHEMA ATTO CONVENZIONALE Per la GESTIONE ASSOCIATA delle FUNZIONI COMUNALI Oggetto: Convenzione art. 30 TUEL n.267/2000 per la Pianificazione Urbanistica ed Edilizia di Ambito Comunale nonché la Partecipazione

Dettagli

LE UNIONI DI COMUNI E IL RIFORMISMO MUNICIPALE: L ESPERIENZA DELL UNIONE BASSA ROMAGNA

LE UNIONI DI COMUNI E IL RIFORMISMO MUNICIPALE: L ESPERIENZA DELL UNIONE BASSA ROMAGNA Un nuovo modello di sviluppo e di governo del territorio per uscire dalla crisi Proposte di Laboratorio urbano Bologna, 13 gennaio 2012 LE UNIONI DI COMUNI E IL RIFORMISMO MUNICIPALE: L ESPERIENZA DELL

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

L'Istituto nazionale di statistica (di seguito denominato ISTAT) con sede in Roma, Via Cesare Balbo, n. 16, C.F. 80111810588, rappresentato da

L'Istituto nazionale di statistica (di seguito denominato ISTAT) con sede in Roma, Via Cesare Balbo, n. 16, C.F. 80111810588, rappresentato da PROTOCOLLO D'INTESA TRA L ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA E L ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO PER LA COLLABORAZIONE IN AMBITO STATISTICO L'Istituto nazionale di

Dettagli

CENTRALE DI COMMITTENZA SCHEMA CONVENZIONE ATTUATIVA

CENTRALE DI COMMITTENZA SCHEMA CONVENZIONE ATTUATIVA A l l e g a t o A ) CENTRALE DI COMMITTENZA SCHEMA CONVENZIONE ATTUATIVA L'anno... il giorno... del mese di... presso la sede della Comunità Montana dei Monti Sabini Tiburtini Cornicolani Prenestini, in

Dettagli

Deliberazione Del Consiglio Comunitario

Deliberazione Del Consiglio Comunitario Deliberazione Del Consiglio Comunitario N.10 del Reg. Data 21/3/2011 OGGETTO: RINNOVO ADESIONE CSTPU 2011/2015 APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE L anno duemilaundici, il giorno ventuno del mese di marzo

Dettagli

Ruolo della Comunità Montana in Valle Camonica

Ruolo della Comunità Montana in Valle Camonica Premesse Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) è uno strumento di semplificazione amministrativa telematico: attraverso l ausilio di altri strumenti di semplificazione - come ad esempio

Dettagli

P.G. 356826 del 13/12/2006 fascicolo 1.7.2/1/2004

P.G. 356826 del 13/12/2006 fascicolo 1.7.2/1/2004 P.G. 356826 del 13/12/2006 fascicolo 1.7.2/1/2004 INTESA PER IL CONCORSO DEL NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE NELLE FUNZIONI DI PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZIONE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA E CONFERIMENTO DI FUNZIONI,

Dettagli

SETTORE PROGRAMMAZIONE, ORGANIZZAZIONE E RISORSE INTERNE AVVISO PUBBLICO

SETTORE PROGRAMMAZIONE, ORGANIZZAZIONE E RISORSE INTERNE AVVISO PUBBLICO SETTORE PROGRAMMAZIONE, ORGANIZZAZIONE E RISORSE INTERNE AVVISO PUBBLICO OGGETTO: Concessione temporanea di un immobile ed annessi, appartenente al patrimonio indisponibile della Regione Emilia-Romagna,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO BIM PIAVE DI BELLUNO GIOVANNI PICCOLI

PROTOCOLLO D INTESA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO BIM PIAVE DI BELLUNO GIOVANNI PICCOLI PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO BIM PIAVE DI BELLUNO GIOVANNI PICCOLI PER GARANTIRE L ACCESSO AI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

Dettagli

CONVENZIONE TRA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTA GEOGRAFICA UNICA DEL TERRITORIO FERRARESE

CONVENZIONE TRA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTA GEOGRAFICA UNICA DEL TERRITORIO FERRARESE CONVENZIONE TRA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI FERRARA - CONSORZIO GENERALE DI BONIFICA DELLA PROVINCIA DI FERRARA COMUNE DI FERRARA - REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTA GEOGRAFICA

Dettagli

LA RETE DEGLI URP DELLA PROVINCIA DI MANTOVA

LA RETE DEGLI URP DELLA PROVINCIA DI MANTOVA LA RETE DEGLI URP DELLA PROVINCIA DI MANTOVA La RETE degli URP della provincia di Mantova. Un unico linguaggio per raggiungere 397533 cittadini mantovani Mantova, 21 novembre 2007 IL PROTOCOLLO DELLA RETE

Dettagli

IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 2000, N. 328, DELLA LEGGE REGIONALE 12 MARZO 2003, N. 2

IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 2000, N. 328, DELLA LEGGE REGIONALE 12 MARZO 2003, N. 2 INTEGRAZIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA DEL PIANO DI ZONA 2005-2007, PER L ADOZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO 2007 DEL DISTRETTO DI CESENA VALLE SAVIO E DEI PROGRAMMI PROVINCIALI IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE

Dettagli

Bando di concorso per il Premio "Il giusto, più del dovuto"

Bando di concorso per il Premio Il giusto, più del dovuto Provincia di Ravenna Bando di concorso per il Premio "Il giusto, più del dovuto" Riconoscimento alle imprese della provincia di Ravenna che si sono distinte nell'assunzione di persone con disabilità Anno

Dettagli

Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale

Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale PROVINCIA DI RAVENNA Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale QUADRO CONOSCITIVO VOLUME 1 LEGGE REGIONALE n.20 del 20/3/2000 ADOTTATO: DELIBERA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 51 DEL 06.06.2005 APPROVATO:

Dettagli

COMUNE DI SANT'ANGELO IN VADO PESARO E URBINO

COMUNE DI SANT'ANGELO IN VADO PESARO E URBINO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI SANT'ANGELO IN VADO PESARO E URBINO C O P I A APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON PROVINCIA DI PESARO E URBINO PER RINNOVO ADESIONE AL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE

Dettagli

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Lecce COMUNE DI Progetto per la semplificazione amministrativa C O N V E N Z I O N E T R A - la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6

ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6 SCHEMA DI ACCORDO Tra la PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE, l AGENZIA INTERREGIONALE PER IL FIUME

Dettagli

BANDO VOUCHER DIGITALE Per enti locali in forma associata per la digitalizzazione e la semplificazione della PA lombarda

BANDO VOUCHER DIGITALE Per enti locali in forma associata per la digitalizzazione e la semplificazione della PA lombarda BANDO VOUCHER DIGITALE Per enti locali in forma associata per la digitalizzazione e la semplificazione della PA lombarda 1 Finalità dell intervento... 2 2 Modello di riferimento... 2 3 Soggetti abilitati

Dettagli

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali PROTOCOLLO D INTESA TRA L AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE E L AGENZIA NAZIONALE PER I SERVIZI SANITARI REGIONALI ****************** L AUTORITÀ NAZIONALE

Dettagli

SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE VISTA D INSIEME SISTEMA INFORMATIVO REGIONE PIEMONTE SUI VAR - 41

SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE VISTA D INSIEME SISTEMA INFORMATIVO REGIONE PIEMONTE SUI VAR - 41 Pag. 1 di 10 SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE VISTA D INSIEME agosto 2010 Pag. 2 di 10 SOMMARIO 1. SCOPO DEL DOCUMENTO...3 2. INQUADRAMENTO...3 3. LO USER GROUP SPORTELLO UNICO...4 4. IL SOFTWARE PER

Dettagli

COMUNE DI CASNATE CON BERNATE

COMUNE DI CASNATE CON BERNATE COMUNE DI CASNATE CON BERNATE RELAZIONE AGGIORNAMENTO MISURE CONTENIMENTO SPESE DI FUNZIONAMENTO EX ART. 2, COMMI 594 E SEGG., L. 24.12.2007 N. 244 A) Premessa. L art. 2, commi 594 e segg. della legge

Dettagli

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015)

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015) PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015) L Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha aderito, anche per l'anno 2015, all iniziativa Home Care Premium

Dettagli

Potenziamento dei sevizi alla persona in aree rurali. Sperimentazione di Unità Complessa Cure primarie (UCCP) in valle Telesina. CONVENZIONE.

Potenziamento dei sevizi alla persona in aree rurali. Sperimentazione di Unità Complessa Cure primarie (UCCP) in valle Telesina. CONVENZIONE. Potenziamento dei sevizi alla persona in aree rurali. Sperimentazione di Unità Complessa Cure primarie (UCCP) in valle Telesina. CONVENZIONE - ASL BN con sede a Benevento in via Via Oderisio,1, 82100 (BN)

Dettagli

Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2

Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 Provvedimento n. 4073 Proponente: Produzioni Classificazione: 17-04-11 2012/2 del 20/12/2013 Oggetto: INTERVENTI A SUPPORTO DEL MIGLIORAMENTO GENTICO

Dettagli

TRA. La Provincia di Piacenza, rappresentata dal Vicepresidente - Assessore alla Sicurezza Maurizio Parma

TRA. La Provincia di Piacenza, rappresentata dal Vicepresidente - Assessore alla Sicurezza Maurizio Parma ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DENOMINATO "Osservatorio Legalità e Sicurezza." IN ATTUAZIONE DEGLI OBIETTIVI PREVISTI DALL'ARTICOLO 3, LEGGE REGIONALE N. 3/2011 TRA La Regione Emilia-Romagna,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI FORNITI NELL AMBITO DEL SISTEMA INFORMATIVO INTEGRATO REGIONALE (S.I.I.R.)

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI FORNITI NELL AMBITO DEL SISTEMA INFORMATIVO INTEGRATO REGIONALE (S.I.I.R.) PROTOCOLLO D INTESA PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI FORNITI NELL AMBITO DEL SISTEMA INFORMATIVO INTEGRATO REGIONALE (S.I.I.R.) TRA la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (di seguito Regione ), con sede

Dettagli

Provincia di Ravenna

Provincia di Ravenna Allegato A) Provincia di Ravenna PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DELLA SPESA, RIORDINO E RISTRUTTURAZIONE AMMINISTRATIVA, DI SEMPLIFICAZIONE E DIGITALIZZAZIONE, DI RIDUZIONE

Dettagli

il PRSS individua tra le misure da attuare per il miglioramento della sicurezza stradale le seguenti azioni:

il PRSS individua tra le misure da attuare per il miglioramento della sicurezza stradale le seguenti azioni: REGIONE PIEMONTE BU1 05/01/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 28 novembre 2011, n. 117-3019 Approvazione dello schema di Protocollo di Intenti fra la Regione Piemonte e la Fondazione A.N.I.A. (Associazione

Dettagli

COMUNE DI COTIGNOLA DETERMINAZIONE

COMUNE DI COTIGNOLA DETERMINAZIONE COPIA COMUNE DI COTIGNOLA DETERMINAZIONE N. 1 del 05/01/2012 SETTORE TECNICO E SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONE OGGETTO: MANUTENZIONE STRAORDINARIA PALAZZETTO DELLO SPORT DI BARBIANO

Dettagli

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte PROTOCOLLO D INTESA TRA LA DIREZIONE REGIONALE PER I BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI DEL PIEMONTE E LA REGIONE PIEMONTE PER IL COORDINAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI CATALOGAZIONE DEI BENI CULTURALI DEL TERRITORIO

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini ADEMPIMENTI CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE (art 124 D.Lgs 267/2000 ss.mm.) La presente determinazione dirigenziale è stata pubblicata in data odierna all'albo pretorio

Dettagli

di seguito indicate anche semplicemente come le Parti, PREMESSI

di seguito indicate anche semplicemente come le Parti, PREMESSI ACCORDO DI PROGRAMMA FRA GLI ENTI PARTECIPANTI ALLA COSTITUZIONE DI UN CENTRO SERVIZI TERRITORIALE NELLA PROVINCIA DI TORINO PER L INCLUSIONE DEI PICCOLI COMUNI NELL ATTUAZIONE DELL E-GOVERNMENT La Regione

Dettagli

Comune di Cormons Provincia di Gorizia. Repubblica Italiana. Contratto di appalto per il servizio di ristorazione scolastica (2008/2012).

Comune di Cormons Provincia di Gorizia. Repubblica Italiana. Contratto di appalto per il servizio di ristorazione scolastica (2008/2012). Rep. n Comune di Cormons Provincia di Gorizia Repubblica Italiana Contratto di appalto per il servizio di ristorazione scolastica (2008/2012). Atto aggiuntivo. L anno duemiladieci, addi del mese di ( ),

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE LA EUROPE CONSULTING COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

CONVENZIONE TRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE LA EUROPE CONSULTING COOPERATIVA SOCIALE ONLUS CONVENZIONE TRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE E LA EUROPE CONSULTING COOPERATIVA SOCIALE ONLUS PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE ATTIVITA IN SENO ALL UNITA DI

Dettagli

Raccolta di domande di ogni tipo (partendo dalle iscrizioni alle scuole ed alle università);

Raccolta di domande di ogni tipo (partendo dalle iscrizioni alle scuole ed alle università); Protocollo Operativo d Intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e Poste Italiane per il servizio di consegna dei libri di testo alle famiglie degli alunni della scuola secondaria

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE D13/2011

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE D13/2011 Comune di Ravenna Area: POLITICHE DI SOSTEGNO, GIOVANI, SPORT E RAPPORTI INTERNAZIONALI Servizio Proponente: U.O. PIANIFICAZIONE SOCIO SANITARIA Dirigente Responsabile: DOTT.SSA NOEMIA PIOLANTI Cod. punto

Dettagli

Comune di Milano, Direzione Centrale Cultura, con sede legale in Milano p.zza

Comune di Milano, Direzione Centrale Cultura, con sede legale in Milano p.zza ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA Comune di Milano, Direzione Centrale Cultura, con sede legale in Milano p.zza della Scala 3, Cod. Fisc. e P.IVA 01199250158, qui rappresentato dal Direttore del Servizio Polo

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI (Provincia di BOLOGNA) C O P I A Area Servizi Generali alla Persona Determinazione n. 462 del 22/11/2010 della Proposta n. 67/UO6 del 19/11/2010 OGGETTO: ATTIVAZIONE N

Dettagli

L anno duemila..., il giorno del mese di ( xx/xx/xxxx), nella sede del Comune di Lastra a Signa, con la presente scrittura privata a valere ad

L anno duemila..., il giorno del mese di ( xx/xx/xxxx), nella sede del Comune di Lastra a Signa, con la presente scrittura privata a valere ad Allegato A CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELLA BANCA DATI DELLE POSIZIONI ASSICURATIVE DEI LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DELL INPS (EX INPDAP) TRA I COMUNI DI CALENZANO,

Dettagli

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it La timeline del quadro normativo (1) 1998 2000 2004 2005 Protocollo informatico Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al decreto del Presidente

Dettagli

1.3.4. ACCORDI DI PROGRAMMA E ALTRI STRUMENTI DI PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA 1.3.4.1 ACCORDO DI PROGRAMMA

1.3.4. ACCORDI DI PROGRAMMA E ALTRI STRUMENTI DI PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA 1.3.4.1 ACCORDO DI PROGRAMMA 1.3.4. ACCORDI DI PROGRAMMA E ALTRI STRUMENTI DI PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA 1.3.4.1 ACCORDO DI PROGRAMMA 1 - ACCORDO DI PROGRAMMA Oggetto: Accordo di programma tra Regione Emilia-Romagna, Università di Bologna,

Dettagli

COMUNE DI S.AGATA SUL SANTERNO Provincia di Ravenna

COMUNE DI S.AGATA SUL SANTERNO Provincia di Ravenna COMUNE DI S.AGATA SUL SANTERNO Provincia di Ravenna Id. 151318 Fascicolo n. 2013/04 09/000001 D E T E R M I N A Z I O N E N. 6 del 31/01/2013 Pubblicata ai sensi dell art. 18 del Regolamento di Organizzazione

Dettagli