Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari"

Transcript

1 Allegato al punto E3) Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari REGOLAMENTO Art. 1 Premesse L Università degli Studi di Sassari (di seguito l Università ) ha costituito NOME, l Incubatore Universitario d Impresa di Sassari (di seguito NOME ). Si tratta di un iniziativa rivolta alle spin off dell Università e come prosieguo e ideale complemento del Premio per l Innovazione Start CupSardegna nonché come struttura di supporto per le start up innovative del territorio. NOME consiste in uno spazio ad uso uffici ed un insieme di servizi, meglio specificati all art. 6, aventi l obiettivo di sostenere ricercatori, studenti, e personale tecnico-amministrativo dell Università, a creare nuove imprese, valorizzando la ricerca scientifica e l innovazione tecnologica. I servizi di NOME sono a disposizione anche di soggetti non legati all Università, purché abbiano una proposta imprenditoriale innovativa. NOME offre uffici attrezzati che vengono ceduti in comodato a soggetti interessati ad usufruire di una sede e di una serie di servizi, a prezzi contenuti, funzionali alla costituzione e all avvio della propria iniziativa imprenditoriale. Alcuni servizi verranno offerti agli utenti a titolo gratuito, inclusi nel corrispettivo, altri a tariffe agevolate, anche attraverso convenzioni stipulate con fornitori esterni specializzati. La connotazione universitaria darà notevole visibilità esterna e positive ricadute di immagine alle imprese costituite dagli utenti. Il presente regolamento fornisce una sintetica descrizione della struttura e dei servizi offerti. I rapporti tra NOME e gli utenti saranno regolati da un apposito Contratto di concessione di servizi (di seguito il Contratto ). L Università, per mezzo dell Ufficio Trasferimento Tecnologico, è il soggetto giuridico di riferimento per tutti i rapporti attivi e passivi che verranno instaurati con soggetti terzi. Art. 2 - Struttura organizzativa di NOME 57

2 E composta da: - Un Organo Direttivo, per il quale non è previsto compenso, valuta e decide sulle richieste di ammissione, propone le eventuali modifiche al presente Regolamento e relaziona annualmente al Consiglio di Amministrazione dell Università sull attività svolta. L Organo Direttivo è costituito dal Delegato al Trasferimento Tecnologico dell Università con funzioni di Presidente, dal Responsabile dell Ufficio Trasferimento Tecnologico con funzioni da Direttore, dal Responsabile pre-incubazione e dal Responsabile incubazione e da due esperti, interni o esterni all Università, nominati dal Direttore Generale, di comprovata esperienza nel trasferimento tecnologico e nel sostegno alla creazione di imprese innovative. - Il Responsabile dell Ufficio Trasferimento Tecnologico, con ruolo da Direttore che ha la responsabilità dei servizi offerti e funge da referente interno per gli utenti - Responsabile pre-incubazione, individuato tra il personale dell Ufficio Trasferimento Tecnologico, con compiti di gestione operativa, gestione della consulenza di base in house - Responsabile incubazione, individuato tra il personale dell Ufficio Trasferimento Tecnologico, con compiti di gestione operativa, gestione della consulenza di base in house - lo staff di supporto, individuato tra il personale dell Ufficio Trasferimento Tecnologico o attraverso apposite selezioni, costituito da tutor aziendali che seguiranno aziende incubate e i gruppi di sviluppo (pre-incubazione). Art. 3 - Modalità di presentazione della domanda di ammissione Possono presentare domanda di ammissione ai servizi di NOME: persone fisiche che intendono costituire un impresa, richiedendo servizi di preincubazione e/o co-working imprese già costituite, richiedendo servizi di incubazione Le domande sono presentate al Direttore di NOME in qualunque momento utilizzando i moduli scaricabili dal sito web (www.ilo.uniss.it). Art. 4 - Valutazione delle domande di ammissione L Organo Direttivo si riunisce per valutare le domande presentate. La decisione può essere di ammissione, di rifiuto oppure di invito a rivedere alcune parti della domanda e a ripresentarla successivamente. Possono accedere ai servizi di incubazione imprese già costituite cui saranno richiesti: Per le ditte individuali: visura camerale o certificato di attribuzione della partita iva e comunicazione di inizio attività Per le società - visura camerale o certificato notarile di costituzione della società e comunicazione di inizio attività. Le persone fisiche ammesse alla pre-incubazione sottoscriveranno il Contratto a titolo gratuito con Università e le imprese ammesse all incubazione sottoscriveranno il Contratto a titolo oneroso con Università. Art. 5 - Tempi e modalità di permanenza 5.1 Imprese già costituite 58

3 Le imprese già costituite al momento dell ammissione possono permanere in NOME per un periodo di 2 anni dalla data di ingresso, eventualmente prolungabile come previsto nel terzo comma. 5.2 Decadenza Al fine di favorire il networking e l utilizzo della struttura da parte di imprese attive e realmente interessate ai servizi offerti, è facoltà del Organo Direttivo, entro i 2 mesi successivi al termine del primo anno di incubazione, interrompere il rapporto di incubazione qualora l impresa beneficiaria non abbia utilizzato gli spazi e i servizi con regolarità. 5.3 Ulteriore permanenza Dopo i primi 2 anni di permanenza, è facoltà dell Organo Direttivo concedere il prolungamento della permanenza di un impresa ospite per successivi periodi di un anno. La domanda di prolungamento deve essere presentata almeno 2 mesi prima della scadenza di ogni anno di permanenza, accompagnata dai bilanci d esercizio e da business plan di sviluppo che giustifichi l importanza dell ulteriore permanenza nell incubatore. Art. 6 - Servizi offerti NOME offre agli utenti alcuni servizi, finalizzati alla creazione e all avvio di imprese innovative. I servizi erogati alle persone fisiche saranno regolati da Contratti di pre-incubazione a titolo gratuito. I servizi erogati alle imprese, compresi nel corrispettivo e regolati da Contratto di incubazione sono: consulenza in business planning attività di tutoring durante gli incontri con clienti, fornitori e partner formazione organizzata e svolta all interno dell Incubatore consulenza in business development, marketing strategico, vendite problem solving in materia contrattuale e fiscale e coordinamento e supporto nel rapporto con i consulenti delle start-up (dottori commercialisti, avvocati, consulenti del lavoro, ecc.) consulenza su analisi di settore e ricerche di mercato informazioni sulle opportunità di finanziamento informazioni sui seminari di interesse editing di documenti organizzazione e presenza ad incontri con consulenti e potenziali utenti. utilizzo di uno spazio, assegnato in accordo con l utente, già arredato e attrezzato con n.2 pc e predisposto con gli allacciamenti elettrici e le connessioni telematiche n. 1 apparecchio telefonico 1 en.2 linee Internet ad alta velocità pulizie dei locali utilizzo fax, stampante e fotocopiatrice negli spazi comuni 2 1 Sono esclusi gli scatti telefonici che saranno addebitati all utente 59

4 utilizzo degli spazi comuni utilizzo della sala riunioni per un numero di ore 3 definito utilizzo della sala formazione per un numero di ore 4 definito spazio web nel sito di NOME per ospitare pagine del cliente smistamento ed invio corrispondenza. 5 L Università si riserva la possibilità di addebitare all utente consumi significativamente al di sopra della media per le utenze (elettricità, gas, ecc.). Servizi extra-corrispettivo forniti da NOME o da specialisti esterni con cui NOME stipulerà convenzioni per ottenere tariffe agevolate consulenza nei seguenti ambiti: - legale e contrattuale - amministrativo-contabile: procedure per l avvio dell impresa, tenuta della contabilità, redazione del bilancio - notarile: costituzione societaria - consulenza per la preparazione di domande per l ottenimento di finanziamenti e contributi - proprietà intellettuale: brevetti e marchi stesura completa del business plan servizi Internet e costruzione siti web servizi di prove e certificazione servizi bancari e assicurativi. I servizi saranno erogati in base alle disponibilità ed alla presenza del personale dedicato all incubatore. Art. 7 Spazi e corrispettivo Sono a disposizione uffici di metratura pari a circa 15 mq (spazi singoli) e 30 mq (spazi doppi) e singole postazioni nelle aree di co-working. L organo direttivo stabilisce annualmente i corrispettivi con criteri di progressività legati alla disponibilità degli spazi ed anzianità dell incubazione Art. 8 Incubazione virtuale NOME prevede la possibilità di usufruire del servizio di incubazione virtuale che permette 2 Sono esclusi i costi relativi al materiale di consumo riferito a stampante e fotocopiatrice negli spazi comuni. 3 5ore/mese sono incluse nel corrispettivo, eventuali ore aggiuntive sono a pagamento al costo di 6/ora 4 2 ore/mese sono incluse nel corrispettivo, eventuali ore aggiuntive sono a pagamento al costo di 75/ora 5 Sono escluse le spese di affrancatura 60

5 all impresa costituita, o in via di costituzione, di beneficiare dei seguenti servizi: ubicazione presso NOME della sede legale dell impresa (sia essa società o ditta individuale) utilizzo delle sale riunioni per un numero limitato di ore spazio web nel sito di NOME per ospitare le pagine del cliente smistamento della corrispondenza. Sono inoltre disponibili per i clienti del servizio di incubazione virtuale gli altri servizi forniti gratuitamente da NOME su richiesta di cui all art. 6. L organo direttivo stabilisce annualmente i corrispettivi con criteri di progressività legati alla disponibilità degli spazi e anzianità dell incubazione Art. 9 - Uso dei loghi Tutti gli utenti di NOME, se in regola con il pagamento dei corrispettivi dei servizi, possono fregiarsi del logo di NOME con la scritta Società selezionata da NOME. NOME può in ogni caso utilizzare i loghi e i nomi degli utenti incubati, anche una volta terminato il periodo di incubazione, per pubblicizzare l attività svolta nei confronti del proprio portafoglio clienti, sia in documentazione cartacea che digitale e veicolata attraverso il sito web (www.ilo.uniss.it) o altri siti istituzionali. Art. 10 Validità del presente regolamento Il presente regolamento entra in vigore nel giorno successivo a quello del Decreto Rettorale di emanazione e può essere modificato dagli organi e con le forme con cui è stato approvato. Per ogni aspetto non specificamente disciplinato dal presente Regolamento si rinvia alla normativa nazionale sulle società di alta tecnologia e gli incubatori di impresa di cui al d. lgs. 27 luglio 1999, n. 297, e al d.m. Università e ricerca scientifica 8 agosto 2000, n. 593 e successive modifiche. 61

INCUBATORE START CUBE. Come raggiungerlo

INCUBATORE START CUBE. Come raggiungerlo INCUBATORE START CUBE Lo Start Cube è un incubatore universitario d impresa cioè una struttura creata a sostegno di aspiranti imprenditori con l'intento di agevolare la nascita di nuove imprese. La struttura,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL INCUBATORE D IMPRESA INNOVAMI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL INCUBATORE D IMPRESA INNOVAMI REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL INCUBATORE D IMPRESA INNOVAMI Scopo del presente regolamento è la definizione delle procedure per la selezione, fino ad esaurimento degli spazi a disposizione e secondo i

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE INCUBATORE D IMPRESA

BANDO DI SELEZIONE INCUBATORE D IMPRESA BANDO DI SELEZIONE INCUBATORE D IMPRESA Premessa Bergamo Sviluppo - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Bergamo - nell intento di supportare aspiranti e nuovi imprenditori nella progettazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL INCUBATORE D IMPRESA INNOVAMI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL INCUBATORE D IMPRESA INNOVAMI REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL INCUBATORE D IMPRESA INNOVAMI Scopo del presente regolamento è la definizione delle procedure per la selezione, fino ad esaurimento degli spazi a disposizione e secondo i

Dettagli

Bando per la concessione di agevolazioni finanziarie a start-up innovative nell ambito del programma di supporto SpinAREA

Bando per la concessione di agevolazioni finanziarie a start-up innovative nell ambito del programma di supporto SpinAREA Bando per la concessione di agevolazioni finanziarie a start-up innovative nell ambito del programma di supporto SpinAREA L'attività di supporto alla creazione di imprese innovative è resa possibile grazie

Dettagli

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Che cos è Smart&Start Italia? Smart&Start Italia è l incentivo che supporta le start-up innovative che operano su tutto il territorio nazionale L obiettivo

Dettagli

DALL IDEA ALL IMPRESA

DALL IDEA ALL IMPRESA DALL IDEA ALL IMPRESA Bando Incubatore d impresa 2012 rivolto ad aspiranti imprenditori e imprese start up per la fruizione dei servizi dell Incubatore d impresa di ComoNExT Premessa Per l anno 2012, la

Dettagli

2. SOGGETTI AMMISSIBILI

2. SOGGETTI AMMISSIBILI Scopo del presente regolamento è la definizione delle procedure per la selezione, fino ad esaurimento degli spazi a disposizione e secondo i criteri di seguito indicati, di nuovi progetti imprenditoriali

Dettagli

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off Scadenza 31 dicembre 2011 Scadenza intermedia: 30.04.2010 per servizi pre-incubazione Scadenza intermedia: 16.07.2010 per servizi incubazione Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti

Dettagli

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1 Bando per l accesso agli Innovation Voucher DOMANDE FREQUENTI Modalità di presentazione delle domande 1. La marca da bollo ogni 4

Dettagli

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero Bando Start Intep PER LA SELEZIONE DI IDEE IMPRENDITORIALI PER LA FRUIZIONE DI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA FINALIZZATI ALLA COSTITUZIONE DI IMPRESE START UP Premessa La presente procedura viene bandita

Dettagli

DALL IDEA ALL IMPRESA

DALL IDEA ALL IMPRESA Premessa DALL IDEA ALL IMPRESA Bando Incubatore d impresa 2015 rivolto ad aspiranti imprenditori e imprese start up per la fruizione dei servizi dell Incubatore certificato di ComoNExT scpa Ministero dello

Dettagli

Decreto n. 43244 (2023) del 1.04.2015

Decreto n. 43244 (2023) del 1.04.2015 Decreto del Presidente del Centro di Servizi per la Valorizzazione dei risultati della Ricerca e gestione dell Incubatore universitario (CsaVRI) per selezione finalizzata all ACCESSO AI SERVIZI DI INCUBAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi

Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi di Enrico Mazza Il 29 novembre scorso sono stati pubblicati sul BURC (n. 48 parte III) i Decreti che riguardano l approvazione degli Avvisi

Dettagli

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Premessa L Ateneo svolge attività di diffusione e promozione della ricerca scientifica sostenendo la partecipazione

Dettagli

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso l Incubatore Knowbel del Tecnopolo di Modena presso l Unione Terre di Castelli. Articolo 1 Obiettivi La Fondazione Democenter-Sipe

Dettagli

La valorizzazione della ricerca e la costituzione di imprese innovative

La valorizzazione della ricerca e la costituzione di imprese innovative La valorizzazione della ricerca e la costituzione di imprese innovative Agenda Approccio al processo innovativo Spin Off della ricerca e Start Up innovative Il Business Plan (analisi critica di un idea

Dettagli

MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO

MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO Divisione Supporto alla Ricerca Scientifica e al Trasferimento Tecnologico MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO DI COSTITUZIONE DI SPIN OFF E START UP ACCADEMICI DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO Fasi

Dettagli

Bando per progetti creativi. Bando per l insediamento di imprese culturali e creative all interno del Teatro Turismo

Bando per progetti creativi. Bando per l insediamento di imprese culturali e creative all interno del Teatro Turismo Bando per progetti creativi Bando per l insediamento di imprese culturali e creative all interno del Teatro Turismo 1.Gli obiettivi di fondo La Repubblica di San Marino intende mobilitare le idee, le energie

Dettagli

Bandi di finanziamento

Bandi di finanziamento Bandi di finanziamento per neo -imprese e aspiranti imprenditori 1Mantova 16 ottobre 2015 DUE INTERVENTI DISTINTI 1) BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE NUOVE IMPRESE (1508 Bando Neo-Imprese) DOTAZIONE FINANZIARIA:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Regolamento del Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico Articolo 1. Costituzione e scopi 1. Il Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione

Dettagli

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO Articolo 1 E' indetto il Concorso Start Cup Campania, competizione fra Progetti d'impresa che si propongono di sviluppare prodotti e/o processi

Dettagli

Decreto n. 29754 (27) del 18.04.2013

Decreto n. 29754 (27) del 18.04.2013 Decreto del Presidente del Centro di Servizi per la Valorizzazione dei risultati della Ricerca e gestione dell Incubatore universitario (CsaVRI) per indizione di selezione per L ACCESSO AI SERVIZI DI INCUBAZIONE

Dettagli

Allegato n. 1. Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza

Allegato n. 1. Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza Allegato n. 1 Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza Paragrafo. 1 Definizioni Nel presente Documento, l espressione: a) «Autoimpiego» indica lo

Dettagli

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2010 BANDO DI CONCORSO

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2010 BANDO DI CONCORSO CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2010 BANDO DI CONCORSO Articolo 1 E' indetto il Concorso Start Cup Campania, competizione fra Progetti d'impresa che si propongono di sviluppare prodotti e/o processi

Dettagli

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali presso l incubatore del Tecnopolo di Modena nell Unione Terre di Castelli

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali presso l incubatore del Tecnopolo di Modena nell Unione Terre di Castelli Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali presso l incubatore del Tecnopolo di Modena nell Unione Articolo 1 Obiettivi La Fondazione Democenter-Sipe promuove un bando per selezionare, secondo

Dettagli

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 APERTURA DOMANDE SMART ET START ON LINE Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 sono stati definiti gli aspetti rilevanti per l accesso alle agevolazioni ed

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI START UP E START UP DI RICERCA DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO

REGOLAMENTO IN MATERIA DI START UP E START UP DI RICERCA DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO REGOLAMENTO IN MATERIA DI START UP E START UP DI RICERCA DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO Emanato con D.R. n. 421 del 6 luglio 2015 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e definizioni... 2 Art. 2

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Registrato il 20.8.2003 Reg. 3 Fog. 185 N. 332/AG POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTO il Regolamento per l'amministrazione, la Finanza e la Contabilità; VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO

Dettagli

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la REGIONE PIEMONTE BOLLETTINO UFFICALE N. 40 DEL 8/10/2009 Finpiemonte S.p.A. - Torino Avviso ad evidenza pubblica - Progetto Sovvenzione Globale "Percorsi integrati per la creazione di imprese innovative

Dettagli

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Il Premio ROTARY STARTUP è promosso dal Rotary Club Distretto 2072 Emilia Romagna e San Marino. Il Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 (d ora in poi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE Emanato con decreto rettorale n. 9 del 12 novembre 2013 N.B. - Sostituisce

Dettagli

Start Cup Bologna-Progettando 2008

Start Cup Bologna-Progettando 2008 Start Cup Bologna-Progettando 2008 dedicato ad aspiranti imprenditori della Provincia di Bologna per l assegnazione di 5.000,00 sottoforma di contributo a fondo perduto Bando 9 1. DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA

Dettagli

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa 1. DESCRIZIONE E OBIETTIVO Coopstartup Puglia è un progetto di Legacoop Puglia per la nascita di nuove idee di impresa improntate

Dettagli

LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE. Start-up e Re-start

LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE. Start-up e Re-start LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE Start-up e Re-start 11 ottobre 2013 30.000.000 per lo start-up e il re-start di impresa 23.000.000 per finanziamenti a tasso agevolato 7.000.000 per contributi a fondo perduto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI. Art. 1 Definizioni e principi generali

REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI. Art. 1 Definizioni e principi generali REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI Art. 1 Definizioni e principi generali 1. Il presente Regolamento, ai sensi del Decreto Legislativo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE per l accesso ai servizi dell Incubatore Universitario Fiorentino

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE per l accesso ai servizi dell Incubatore Universitario Fiorentino DECRETO N. 411 (15) ANNO 2012 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE per l accesso ai servizi dell Incubatore Universitario Fiorentino PREMESSO 1. Che l Incubatore Universitario Fiorentino (di seguito IUF) svolge

Dettagli

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali da insediare presso l Incubatore Knowbel del Tecnopolo di Modena presso l Unione Terre di Castelli. Articolo 1 Obiettivi La Fondazione Democenter-Sipe

Dettagli

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione Premessa Il presente documento regola le modalità di rendicontazione, ai fini dell

Dettagli

IL PUNTO NUOVA IMPRESA

IL PUNTO NUOVA IMPRESA 1 IL PUNTO NUOVA IMPRESA Aree di competenza Lo Sportello Punto Nuova Impresa offre informazione sulla costituzione di nuove imprese; eroga informazioni sulle procedure burocratiche, amministrative e legislative

Dettagli

Gli incentivi sono cumulabili fino a un contributo massimo di Euro 500.000 in quattro anni.

Gli incentivi sono cumulabili fino a un contributo massimo di Euro 500.000 in quattro anni. Palermo, 20 novembre 2013 Oggetto: SMART & START In relazione all ampia disponibilità di fondi ancora non utilizzati e considerato il buon esito dei progetti fin ora presentati si ripropongono di seguito

Dettagli

BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE

BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE BANDO A SOSTEGNO DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE PREMESSE MagVenezia e Consorzio Finanza Solidale realizzano da 20 anni sul territorio del veneziano un attività finanziaria a sostegno dello sviluppo dell

Dettagli

GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE

GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE 1. PREMESSA Spinner 2013 è il programma per la qualificazione delle risorse umane nel settore della ricerca e

Dettagli

Presentazione domande: dal 04/10/2010 al 29/07/2011. Soggetti beneficiari. Progetti ammissibili. Spese ammissibili

Presentazione domande: dal 04/10/2010 al 29/07/2011. Soggetti beneficiari. Progetti ammissibili. Spese ammissibili BANDO INNOVAZIONE PER LA COMPETITIVITA Misura B Sostegno alla brevettazione internazionale e alla consulenza tecnologica ed organizzativa dei processi Allegato 1 alla delibera della Giunta camerale n.

Dettagli

BANDO START UP SELEZIONE DI PROGETTI PER LA MESSA A DISPOSIZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETA CEDIS IN ZONA INDUSTRIALE A STORO.

BANDO START UP SELEZIONE DI PROGETTI PER LA MESSA A DISPOSIZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETA CEDIS IN ZONA INDUSTRIALE A STORO. BANDO START UP SELEZIONE DI PROGETTI PER LA MESSA A DISPOSIZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETA CEDIS IN ZONA INDUSTRIALE A STORO Pagina 1 di 8 Consorzio Elettrico di Storo Soc. Coop. Il Consorzio Elettrico

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI ARTICOLO 1 - Finalità La Camera di Commercio di Trapani, nell ambito del progetto

Dettagli

Circolare N.132 del 10 Ottobre 2014

Circolare N.132 del 10 Ottobre 2014 Circolare N.132 del 10 Ottobre 2014 Incentivi Smart & Start.Iil futuro guarda alle Start-up innovative Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il Ministero dello Sviluppo ha introdotto

Dettagli

BANDO APERTO INCUBATORE ABITARE L ARTE PER NUOVE IMPRESE

BANDO APERTO INCUBATORE ABITARE L ARTE PER NUOVE IMPRESE BANDO APERTO INCUBATORE ABITARE L ARTE PER NUOVE IMPRESE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER PROGETTI FINALIZZATI ALL'AVVIAMENTO E SVILUPPO DI NUOVE IMPRESE ATTRAVERSO UN PERCORSO DI INCUBAZIONE TRADIZIONALE

Dettagli

Centro servizi ateneo Valorizzazione dei risultati della Ricerca e gestione dell Incubatore universitario

Centro servizi ateneo Valorizzazione dei risultati della Ricerca e gestione dell Incubatore universitario CsaVRI Centro servizi ateneo Valorizzazione dei risultati della Ricerca e gestione dell Incubatore universitario AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE per l accesso ai servizi dell Incubatore Universitario Fiorentino

Dettagli

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015 AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE Percorsi integrati per la creazione d imprese innovative spin off della ricerca pubblica estesi anche alle imprese innovative che intendono avviare

Dettagli

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP luglio 2013 1 1. PREMESSA Il Consorzio UNI.T.I. ha come obiettivo la realizzazione di un programma dell Università degli Studi di Genova per il supporto

Dettagli

Startup innovative: opportunità fiscali e strumenti di gestione e finanziamento

Startup innovative: opportunità fiscali e strumenti di gestione e finanziamento Università degli Studi di Sassari Sassari, 15 Maggio 2014 Startup innovative: opportunità fiscali e strumenti di gestione e finanziamento Dottore Commercialista- Revisore legale dei conti La fase di start

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Rep. N. 1028 Prot. n. 2234 Del 30/06/2011 AVVISO PUBBLICO per la formazione di un elenco di Imprese interessate ad interventi di trasferimento tecnologico da Università ad Impresa, svolti da laureati o

Dettagli

IL PROGETTO D IMPRESA

IL PROGETTO D IMPRESA Allegato E IL PROGETTO D IMPRESA (Il presente formulario deve essere compilato dettagliatamente in formato elettronico e successivamente stampato) L IDEA D IMPRESA Denominazione dell impresa. Nuova attività

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE Innovation Factory, incubatore certificato di AREA Science Park (di seguito IF ), nel quadro degli interventi volti a

Dettagli

Incubatore d impresa. Per sostenere le nuove idee imprenditoriali

Incubatore d impresa. Per sostenere le nuove idee imprenditoriali Incubatore d impresa Per sostenere le nuove idee imprenditoriali PRESENTAZIONE DELLA BUONA PRATICA L alta mortalità delle imprese nei primi anni di vita è spesso dovuta a una scarsa programmazione prospettica

Dettagli

FEDERAZIONE NAZIONALE DEI DIRETTORI AMMINISTRATIVI

FEDERAZIONE NAZIONALE DEI DIRETTORI AMMINISTRATIVI CONVENZIONE TRA UNIVERSITA TELEMATICA GIUSTINO FORTUNATO E F.N.A.D.A. FEDERAZIONE NAZIONALE DEI DIRETTORI AMMINISTRATIVI L Università Telematica non statale Giustino Fortunato istituita con D.M. 13 Aprile

Dettagli

PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA "PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 6

PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 6 PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA "PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 6 BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AI PIANI FORMATIVI REGIONE MARCHE Codice

Dettagli

Revisione 07 del 30/10/2015

Revisione 07 del 30/10/2015 BANDO DI AMMISSIONE Revisione 07 del 30/10/2015 Il Presidente di Pont-Tech S.c.r.l, Prof. Riccardo Lanzara Stato del documento: PUBBLICATO Sommario CONDIZIONI GENERALI... 4 Art. 1 Premesse... 4 Art. 2

Dettagli

INDICE. TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 - Obiettivi pag. 3 Articolo 2 - Strumenti pag. 3

INDICE. TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 - Obiettivi pag. 3 Articolo 2 - Strumenti pag. 3 Allegato A REGOLAMENTO DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER PRATICANTATO, STAGE, POSTI AGGIUNTIVI DI DOTTORATO E ALTRE FORME DI SOSTEGNO ALL ATTIVITÀ DI RICERCA 19 ottobre 2004 REGOLAMENTO

Dettagli

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Smart & Start. Incentivi ed agevolazioni fino a 500.000 euro per i progetti innovativi al sud Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che Smart & Start

Dettagli

BANDO DEL 19 NOVEMBRE 2015 per la presentazione di proposte per l ammissione e la selezione dei Centri di Raccolta beneficiari del Programma

BANDO DEL 19 NOVEMBRE 2015 per la presentazione di proposte per l ammissione e la selezione dei Centri di Raccolta beneficiari del Programma per l erogazione di contributi per il potenziamento e Quali sono i possibili motivi che possono determinare l esclusione della domanda di ammissione presentata per il Bando? I possibili motivi che possono

Dettagli

Bando 2015. per l insediamento nell incubatore di impresa di Ferrara Polo Tecnologico

Bando 2015. per l insediamento nell incubatore di impresa di Ferrara Polo Tecnologico Bando 2015 per l insediamento nell incubatore di impresa di Ferrara Polo Tecnologico PREMESSA Il sistema provinciale degli incubatori si configura come un intervento a sostegno dell economia dell area,

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 5 BASSA FRIULANA REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Art.1: Principi e

Dettagli

Regolamento IMPRENDOCOOP - IDEE COOPERATIVE DI NUOVA GENERAZIONE

Regolamento IMPRENDOCOOP - IDEE COOPERATIVE DI NUOVA GENERAZIONE Regolamento IMPRENDOCOOP - IDEE COOPERATIVE DI NUOVA GENERAZIONE ARTICOLO 1 - Il progetto Imprendocoop IMPRENDOCOOP Idee cooperative di nuova generazione è un progetto che nasce dalla collaborazione tra

Dettagli

Regolamento per la tenuta di un Elenco di Professionisti da mettere a disposizione delle Banche associate da cui poter attingere per la composizione

Regolamento per la tenuta di un Elenco di Professionisti da mettere a disposizione delle Banche associate da cui poter attingere per la composizione Regolamento per la tenuta di un Elenco di Professionisti da mettere a disposizione delle Banche associate da cui poter attingere per la composizione dei rispettivi collegi sindacali 1 OBIETTIVO E GESTIONE

Dettagli

PREMIO. AGRIstart up. I edizione 2011. Regolamento

PREMIO. AGRIstart up. I edizione 2011. Regolamento PREMIO AGRIstart up I edizione 2011 Regolamento ART. 1 - DEFINIZIONE E OBIETTIVI DELL INIZIATIVA Il Premio AgriStart Up (di seguito il Premio ), promosso e organizzato da Agriventure S.p.A, è una competizione

Dettagli

Circolare N.58 del 17 Aprile 2014

Circolare N.58 del 17 Aprile 2014 Circolare N.58 del 17 Aprile 2014 Start-up ed incubatori certificati. Gli strumenti per incentivare il personale Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il Ministero dello Sviluppo

Dettagli

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE

Regione Puglia. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE Regione Puglia Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione DECRETO PRESIDENZIALE N. 041 di repertorio OGGETTO: Progetto Seconda fase del Progetto ILO2 - Creare impresa e diffondere tecnologia a

Dettagli

MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO

MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO Divisione Supporto alla Ricerca Scientifica e al Trasferimento Tecnologico MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO DI COSTITUZIONE DI START UP E START UP DI RICERCA DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO Fasi

Dettagli

PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA "PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 6

PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 6 PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA "PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 6 BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AI PIANI FORMATIVI REGIONE UMBRIA Codice

Dettagli

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015. Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015. Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013 BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015 Start Up Innovative -Le imprese fanno sistema Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013 START UP E INCUBATORI Il Decreto Sviluppo (179/2012), introducendo

Dettagli

P.O.R. - F.S.E. Ob. 2 - Competitività regionale e occupazione ASSE 1 ADATTABILITA ANNUALITA 2009 2010. Percorsi integrati per la creazione d impresa

P.O.R. - F.S.E. Ob. 2 - Competitività regionale e occupazione ASSE 1 ADATTABILITA ANNUALITA 2009 2010. Percorsi integrati per la creazione d impresa P.O.R. - F.S.E. Ob. 2 - Competitività regionale e occupazione ASSE 1 ADATTABILITA ANNUALITA 2009 2010 Percorsi integrati per la creazione d impresa VADEMECUM PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE Azione 4

Dettagli

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Audizione del Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Roma, 3 luglio 2014 Indice Il Gruppo GSE Decreto-Legge 24

Dettagli

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE D.R. N. 1002/14 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168, istitutiva del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; Vista la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010; Visto lo

Dettagli

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA La Microimpresa è una misura prevista dal Titolo II del Decreto 185/2000 pensata per chi vuole creare una piccola impresa nel settore

Dettagli

21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa

21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N.215 21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa A cura di Carlo De Luca e Luca Savastano Categoria: Agevolazioni Sottocategoria:

Dettagli

Legge di stabilità 2015 Crediti d imposta e agevolazioni

Legge di stabilità 2015 Crediti d imposta e agevolazioni Legge di stabilità 2015 Crediti d imposta e agevolazioni 7.2015 Febbraio Sommario 1. CREDITO D IMPOSTA PER ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO... 2 1.1 Attività di ricerca e sviluppo agevolabili... 2 1.2 Costi

Dettagli

SMARTcup Liguria 2015 Regolamento

SMARTcup Liguria 2015 Regolamento SMARTcup Liguria 2015 Regolamento Art. 1 - Oggetto e Finalità dell'iniziativa SMARTcup Liguria, edizione 2015, è promossa dalla Regione Liguria e gestita da FI.L.S.E. S.p.a.. L iniziativa intende favorire

Dettagli

INCUBAZIONE BANDO PER L ACCESSO AI SERVIZI DI

INCUBAZIONE BANDO PER L ACCESSO AI SERVIZI DI BANDO PER L ACCESSO AI SERVIZI DI INCUBAZIONE 1. Oggetto del Bando Scopo del presente Bando è selezionare, secondo i criteri di seguito riportati, le startup da ammettere ai servizi d incubazione presso

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

PROGRAMMA TECHPEAKS BANDO PER LA SELEZIONE DI PARTNERS. Articolo 1 OBIETTIVI

PROGRAMMA TECHPEAKS BANDO PER LA SELEZIONE DI PARTNERS. Articolo 1 OBIETTIVI PROGRAMMA TECHPEAKS BANDO PER LA SELEZIONE DI PARTNERS Articolo 1 OBIETTIVI L Associazione Trento RISE, in collaborazione con Trentino Sviluppo S.p.a., ha recentemente dato avvio al programma TechPeaks

Dettagli

INVITALIA S.P.A. FRANCHISING Misure a favore dell autoimpiego

INVITALIA S.P.A. FRANCHISING Misure a favore dell autoimpiego Agevolazioni Pagina 1 di 6 INVITALIA S.P.A. FRANCHISING Misure a favore dell autoimpiego FONTI NORMATIVE D.Lgs 21/04/2000, n.185 G.U. 06/07/ 2000, n. 156 Decreto 28/05/2001, n. 295 G.U. 19/07/2001 n. 166

Dettagli

emanato con D.R. n. 70 del 13/02/2012 e successivamente modificato con D.R. n. 177 del 12/06/2013.

emanato con D.R. n. 70 del 13/02/2012 e successivamente modificato con D.R. n. 177 del 12/06/2013. Regolamento per le procedure di selezione dei Ricercatori e la stipula di contratti a tempo determinato, previsti dall art. 24 comma 3 lett. a) Legge 30 dicembre 2010 n. 240. emanato con D.R. n. 70 del

Dettagli

Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE

Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE Creazione e Start-up di NUOVEIMPRESE I servizi del sistema camerale emiliano romagnolo per il sostegno alla creazione e allo start up di impresa» Bologna, 14 dicembre 2015 L iniziativa Creazione e start-up

Dettagli

POR MARCHE FESR 2014-2020 - ASSE 1 OS 1 AZIONE 1.1 PROMOZIONE DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE

POR MARCHE FESR 2014-2020 - ASSE 1 OS 1 AZIONE 1.1 PROMOZIONE DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE POR MARCHE FESR 2014-2020 - ASSE 1 OS 1 AZIONE 1.1 PROMOZIONE DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE SCHEDA SINTETICA BANDO 1. DESCRIZIONE Lo strumento intende

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007 REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CENTRO DI SERVIZIO PER L INFORMATICA, L E- LEARNING E LA MULTIMEDIALITÀ D.R. n. 843 del 6.6.2007 Sezione I Disposizioni generali Articolo 1 Istituzione 1. Al fine di razionalizzare

Dettagli

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi Indice Premessa chi siamo Gli incubatori d impresa modalità di accesso Il Centro sperimentale

Dettagli

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Comune di Portici GiovInArt - Un percorso giovanile attraverso l arte, l innovazione e l artigianato AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Il

Dettagli

Programma Ego 2015-2017. Premio per l Innovazione e Programma di Accelerazione per start-up. Bando di Partecipazione e Regolamento

Programma Ego 2015-2017. Premio per l Innovazione e Programma di Accelerazione per start-up. Bando di Partecipazione e Regolamento Programma Ego 2015-2017 Premio per l Innovazione e Programma di Accelerazione per start-up Bando di Partecipazione e Regolamento Il Programma Ego ha l'obiettivo di fornire opportunità di crescita e di

Dettagli

Regolamento per gli Spin Off accademici dell Università degli Studi di Genova

Regolamento per gli Spin Off accademici dell Università degli Studi di Genova Regolamento per gli Spin Off accademici dell Università degli Studi di Genova Art.1 Spin off accademico 1. Il concetto di spin off è stato introdotto nella legislazione riguardante il mondo della ricerca,

Dettagli

PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA "PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 3

PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 3 PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA "PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 3 BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AI PIANI FORMATIVI REGIONE LOMBARDIA Codice

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

NOTE SUGLI ADEMPIMENTI PROPEDEUTICI ALL INSEDIAMENTO NEL CSI (per i vincitori di Vulcanica-Mente)

NOTE SUGLI ADEMPIMENTI PROPEDEUTICI ALL INSEDIAMENTO NEL CSI (per i vincitori di Vulcanica-Mente) NOTE SUGLI ADEMPIMENTI PROPEDEUTICI ALL INSEDIAMENTO NEL CSI (per i vincitori di Vulcanica-Mente) PREMESSA Questo documento fornisce alcune indicazioni generali concernenti gli adempimenti propedeutici

Dettagli

PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA "PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 2

PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 2 PIANI FORMATIVI PER GIOVANI AGRICOLTORI NELL'AMBITO DELLA MISURA "PROMOZIONE DELLO SPIRITO E DELLA CULTURA D'IMPRESA LOTTO 2 BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AI PIANI FORMATIVI REGIONE VENETO Codice

Dettagli