IL TRAM COME MEZZO DI TRASPORTO DELLA POSTA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL TRAM COME MEZZO DI TRASPORTO DELLA POSTA"

Transcript

1 IL TRAM COME MEZZO DI TRASPORTO DELLA POSTA Paolo Guglielminetti Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi" Salerno, 12 Dicembre 2014 Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

2 TIPOLOGIE DI SERVIZI POSTALI TRAMVIARI SERVIZI POSTALI TRAMVIARI TRASPORTO DISPACCI POSTALI E SERVIZI DI MESSAGGERE Trasporto di dispacci postali per conto dell amministrazione postale, e (talora) lavorazione della posta raccolta alle stazioni CASSETTE POSTALI SUI TRAM Cassette postali agganciate alle carrozze tranviarie per l impostazione e l avvio celere della corrispondenza TRASPORTO DI GIORNALI E PACCHI Servizio di trasporto tranviario di giornali e/o pacchi e pacchetti, in taluni casi con sistemi di pre-pagamento attraverso l uso di speciali francobolli Servizi che sono esistiti in Italia TRASPORTO DI LETTERE GESTITO DIRETTAMENTE Servizio di trasporto tranviario di lettere con pre-pagamento attraverso l uso di speciali francobolli TRAM DI SERVIZIO DELL AMMINISTRAZIONE POSTALE Linee tranviarie con motrici speciali dedicate esclusivamente al trasporto delle corrispondenze, generalmente tra le stazioni e gli uffici postali principali. Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

3 TRASPORTO DISPACCI E SERVIZI DI MESSAGGERE POSTALE Su alcune linee tranviarie (cosi come sulle ferrovie secondarie) la posta viaggiava in sacchi chiusi scortati da agenti ferroviari o postali, detti messaggeri, che erano anche addetti alla lavorazione della posta raccolta lungo il percorso (annullamento, smistamento e formazione dei dispacci diretti alle varie stazioni), o semplici "scortapieghi" Sono noti servizi di messaggere >30 linee tranviarie interurbane italiane Regione / Linea Apertura / Chiusura Periodo attiv. mess. Regione / Linea Apertura / Chiusura Periodo attiv. mess. Regione / Linea Apertura / Chiusura Periodo attiv. mess. PIEMONTE ALESSANDRIA ALTAVILLA BIELLA VALLEMOSSO BIELLA BALMA BIELLA OROPA VERCELLI BIANDRATE FARA NOVARA BIANDRATE FARA TORINO GASSINO BRUSASCO PIEMONTE / LOMBARDIA NOVARA VIGEVANO LOMBARDIA MORTARA PIEVE DEL CAIRO OTTOBIANO VIGEVANO PAVIA S.ANGELO LOD BERGAMO SONCINO LODI CREMA SONCINO LOMBARDIA (segue) MILANO ABBIATEGRASSO MILANO VAPRIO MILANO CASTANO I VARESE GHIRLA COMO ERBA LOMBARDIA /EMILIA PIACENZA CREMONA CREMONA LUGAGNANO EMILIA PIACENZA AGAZZANO PIACENZA BETTOLA * PIACENZA LUGAGNANO PIACENZA NIBBIANO SALSOM. BORGO S. D * FERRARA CODIGORO * * Trasformazione in ferrovia FRIULI VENEZIA GIULIA UDINE S. DANIELE UDINE TARCENTO TOSCANA LUCCA PONTE A MORIANO LUCCA PESCIA VENETO ARSIERO SCHIO CAMPANIA CASTELLAMARE SORRENTO PUGLIA BARI BARLETTA SARDEGNA CAGLIARI QUARTU S. ELENA Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

4 TRASPORTO DISPACCI E SERVIZI DI MESSAGGERE POSTALE LE RETI PIÙ IMPORTANTI: LA RETE PIACENTINA (1/2) Rete tramviaria interprovinciale aperta al traffico tra il 1893 ed il 1908 Dal esercizio della Società Italiana Ferrovie e Tramvie (durante la sua gestione si sviluppano i servizi di messaggere) Sono noti servizi di messaggere su 6 linee Uso noto tra il 1911 ed il 1929 Più di 20 bolli noti Sulle stesse linee anche servizio di cassette d'impostazione viaggianti (sembra attivo negli anni prima e dopo quello di messaggere) Linea "una delle reti a vapore più vasta ed efficiente d'italia" (F. Ogliari) Apertura / Chiusura PIACENZA CREMONA Periodo attiv. mess. CREMONA LUGAGNANO PIACENZA AGAZZANO PIACENZA BETTOLA * PIACENZA LUGAGNANO PIACENZA NIBBIANO * Trasformazione in ferrovia Il tram a Castel S. Giovani, linea Piacenza - Nibbiano Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

5 TRASPORTO DISPACCI E SERVIZI DI MESSAGGERE POSTALE LE RETI PIÙ IMPORTANTI: LA RETE PIACENTINA (2/2) Esempio di annullo del messaggere tranviario Piacenza Nibbiano, 30 ottobre 1916, su Cartolina Postale per Palermo (annullo meccanico in arrivo in data 3 novembre 1916) Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

6 TRASPORTO DISPACCI E SERVIZI DI MESSAGGERE POSTALE LE RETI PIÙ IMPORTANTI: LA RETE DI NOVARA E DELLA LOMELLINA (1/2) Rete tramviaria interprovinciale aperta al traffico nel Esercizio: Società delle Ferrovie del Ticino Sono noti servizi di messaggere su 5 linee Uso noto tra il 1890 ed il 1933 Più di 20 bolli noti Linea Apertura / Chiusura Periodo attiv. mess. VERCELLI BIANDRATE FARA NOVARA BIANDRATE FARA NOVARA VIGEVANO MORTARA PIEVE DEL CAIRO OTTOBIANO VIGEVANO Convoglio del tram Biandrate Novara, ponte sul Sesia Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

7 TRASPORTO DISPACCI E SERVIZI DI MESSAGGERE POSTALE LE RETI PIÙ IMPORTANTI: LA RETE DI NOVARA E DELLA LOMELLINA (2/2) Esempio di annullo del messaggere tranviario Fara Biandrate Novara, 3 marzo 1903, su lettera per Novara (annullo di arrivo nella stessa data) Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

8 TRASPORTO DISPACCI E SERVIZI DI MESSAGGERE POSTALE IL SERVIZIO PIÙ NOTO: SALSOMAGGIORE FIDENZA Linea tramviaria a vapore in esercizio dal 1890 al 1937, poi sostituita da linea ferroviaria elettrificata in sostituzione Linea SALSOMAGGIORE BORGO SAN DONNINO (oggi FIDENZA) Apertura / Chiusura Periodo attiv. mess Unico caso in cui l'annullo reca oltre ai capilinea della tratta anche la parola TRAMVIA Lo status non è del tutto certo: messaggere o annullo apposto all'ufficio PT della località capolinea per corrispondenza raccolta in cassette postali poste sulle vetture tramviarie? Sembra esistere anche una versione SALSOMAGGIORE TRAMWAY (1903) RRR Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

9 TRASPORTO DISPACCI E SERVIZI DI MESSAGGERE POSTALE COSA È RIMASTO NEL SERVIZIO DEL SECONDO DOPOGUERRA Il Prontuario dei turni di messaggere e scortapieghi sulle ferrovie dello Stato, ferrovie private, tramvie, autolinee e piroscafi edito dal Ministero PT elenca nel 1954 ancora 12 servizi di messaggere o scortapieghi, ove il mezzo di trasporto indicato è "TRAM" Linea Tipo di servizio Coppie di turni A/R / giorno km Servizio Fine servizio tranviario BIELLA BALMA Scortapieghi 2 14 Dispacci + Pacchi 1958 BIELLA OROPA Scortapieghi 2 17 Dispacci + Pacchi 1958 BIELLA VALLE MOSSO Scortapieghi 2 21 Dispacci + Pacchi 1958 ABBIATEGRASSO MILANO Messaggere 1 * 28 Dispacci 1966 MILANO VAPRIO Scortapieghi 2 23 Dispacci + Pacchi 1972** MILANO CUGGIONO CASTANO I Scortapieghi 2 26 Dispacci + Pacchi 1957 VARESE GHIRLA Scortapieghi 2 14 Dispacci + Pacchi 1955 COME ERBA Scortapieghi 2 14 Dispacci + Pacchi 1955 UDINE S. DANIELE Scortapieghi 2*** 29 Dispacci + Pacchi 1955 UDINE TARCENTO Scortapieghi 2 19 Dispacci + Pacchi 1959 LUCCA PESCIA Messaggere 2 20 Dispacci + Pacchi 1957 CAGLIARI QUARTU S. ELENA Scortapieghi 2 11 Dispacci + Pacchi 1963 * Solo andata, ritorno via ferrovia Milano Mortara Abbiategrasso ** Tratta Gorgonzola Vaprio: 1978 *** 1 coppia limitata a Fagagna messaggeri: agenti viaggianti addetti alla scorta dei dispacci chiusi e alla raccolta e smistamento delle corrispondenze raccolte lungo il percorso scortapieghi : agenti subalterni con compiti esclusivi di scorta dei dispacci chiusi Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

10 TRASPORTO DISPACCI E MESSAGGERE POSTALE I concessionari di ferrovie economiche e tramvie saranno obbligati al trasporto ed allo scambio gratuito delle corrispondenze postali, ed a far eseguire dai loro agenti, direttamente col personale dell Amministrazione delle Poste,il ricevimento e la consegna di esse nelle singole stazioni. Lo stesso obbligo avranno per i pacchi, mediante corrispettivo. [Legge n. 561, ] Torino (1938) Linea 41 Corso Oporto Mirafiori Stupinigi Disposizione per il Trasporto dispacci e pacchi postali delle RR.Poste Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

11 TRASPORTO DISPACCI E SERVIZI DI MESSAGGERE POSTALE Servizi analoghi a quelli descritti sono noti su tranvie tedesche, francesi, olandesi, spagnole, americane In generale, solo la conoscenza delle reti consente di distinguere servizi ferroviari e tranviari Retro Lettera con 3 annulli di "convoyeurs" (messageri) delle linee dell'aude 1.Monthoumet Thezan 2.La Nouvelle (Thezan ) Lezignan 3.Lezignan St.Pierre des Champs Lettera del servizio postale (Bahnpost) a bordo dei convogli della linea tranviaria Mannheim Weinheim Heidelberg (oggi linea 5 della rete Rhin- Neckar) Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

12 CASSETTE POSTALI SUI TRAM ITALIA Servizi di cassette tranviarie noti attivi prima del 1945 (1/5) Milano (1922) il Corriere della Sera del 24 giugno specifica che il servizio era attivo sulle linee e 30 e lamenta che spesso le cassette viaggiavano chiuse o non venivano vuotate all arrivo alla Stazione Centrale (non sono noti bolli) Mantova ( ), rete tranviaria interurbana (4 linee), corrispondenze annullate con bollo in cartella e bordi arrotondati CASSETTE POSTALI SUI TRAM (noti 2 tipi legg. diversi) La posta veniva sempre annullata a Mantova anche quando proveniente da altre località Cremona ( ), rete tranviaria interurbana,bollatura come a Mantova RRR Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

13 CASSETTE POSTALI SUI TRAM ITALIA Servizi di cassette tranviarie noti attivi prima del 1945 (2/5) Brescia (1912), corrispondenze annullate con bollo lineare CASSETTE POSTALI SUI TRAMS RRR Vicenza (1913) corrispondenze annullate con bollo lineare IMPOSTAZIONE SULLE TRAMVIE (VICENZA) RRR Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

14 CASSETTE POSTALI SUI TRAM ITALIA Servizi di cassette tranviarie noti attivi prima del 1945 (3/5) Piacenza, corrispondenze annullate con bolli lineari CASSETTE TRAMVIARIE (1914) RRR CON CASSETTA VIAGGIANTE ( ) Appaiono in uso prima e dopo i servizi di messaggere sulle linee tranviarie piacentine Al retro: affrancatura con annullo Piacenza Ferrovia, e annullo di arrivo Piacenza Centro Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

15 CASSETTE POSTALI SUI TRAM ITALIA Servizi di cassette tranviarie noti attivi prima del 1945 (4/5) Bologna ( ), corrispondenze annullate con bollo lineare DALLE CASSETTE TRAMVIARIE Prima data nota: oppure con bollo doppio cerchio senza data (noti 2 tipi) Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

16 CASSETTE POSTALI SUI TRAM ITALIA Servizi di cassette tranviarie noti attivi prima del 1945 (5/5) Roma ( ), corrispondenze annullate con datario ROMA / TRAMWAYS (noti due tipi) Il Messaggero - Domenica 8 maggio 1904 IL SERVIZIO POSTALE SUI TRAMS Da domani saranno applicate anche sulle vetture tramviarie delle linee Trastevere - Dogana e San Pietro - Traforo - Dogana le cassette di impostazione delle corrispondenze. Tale impostazione potràeffettuarsi ai punti di fermata fissa delle linee suddette, nonché a quelli di fermata eventuale, ove il trama debba sostare per far scendere o salire il passeggero. Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

17 CASSETTE POSTALI SUI TRAM ITALIA Avviamento Celere o Posta Celere Cassette postali introdotte dal su linee tranviare (ma anche di filobus e autobus) in transito dalle stazioni ferroviarie di Napoli, Milano, Torino, e Roma per il rapido avviamento delle corrispondenze ai treni. Analogo servizio su linee di autobus e/o filobus a Trento, Reggio Calabria, Catania, Bari e Palermo Annulli con riferimento al servizio sono noti usati solo a Catania, Napoli, Torino, Roma e Milano Il servizio fu soppresso tra fine anni 60 e anni 70 (a Milano pare nel 1981) Milano (1976) Linea 1 Motrice tipo 1928 con cassetta postale Roma (fine anni 50) Linea 9 Portonaccio Via Mondovì Motrice MRS 2113 Carminati e Toselli con cassetta postale Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

18 CASSETTE POSTALI SUI TRAM NAPOLI, Il servizio era stato avviato a fine maggio o inizio giugno ITALIA MILANO, Il servizio era stato avviato a maggio o giugno Avviamento Celere o Posta Celere Esempi di corrispondenze avviate attraverso la Posta / Avviamento Celere nei primi di mesi di servizio Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

19 CASSETTE POSTALI SUI TRAM ESEMPI ESTERI: BRUXELLES 1890 circa: avvio del servizio delle cassette postali viaggianti sui tram di Bruxelles, le corrispondenze raccolte nelle cassette erano affidate agli uffici telegrafici che annullavano l affrancatura 1 Novembre 1926: viene introdotta una sovratassa di 0,30 Franchi per telegrammi ed espressi inseriti nelle CP dei tram bruxellesi Allo scopo di riconoscere le corrispondenze così spedite, gli uffici telegrafici furono incaricati di apporre il bollo con la scritta TRAM su tutti gli oggetti trovati nelle cassette postali. Sono noti diversi tipi di bollo sempre di tipo lineare, in cartella o semplici 8 aprile 1929: abolizione della sovratassa, assai impopolare (e contestualmente cessa l uso del bollo TRAM ) Inizio 1940: soppressione delle cassette postali dai tram di Bruxelles Porto lettera: 0,60 Fr Espresso: 1,75 Fr Sovratassa tram: 0,30 Fr Totale 2,65 Fr Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

20 CASSETTE POSTALI SUI TRAM ALTRI ESEMPI ESTERI RILEVANTI Amburgo ( e , picco di traffico nel 1938 quasi 1 milione di spedizioni), dal 1922 al 1943 sovratassa per lettere ordinarie annulli con indicazione EILBRIEFE e/o STRASSENBAHN Sofia (ca ), da 1934 al 1944 annullamento ПОТРАМВАЯ Francia, servizi di cassette viaggianti su ferrovie secondarie e linee tranviarie (BOITE MOBILE); annullamento con datari speciali e successivamente con bollo accompagnatorio BM in ovale Amsterdam (ca ) e Groningen in Olanda Molte città svedesi tra cui Göteborg ( , max. traffico 2,2 mil. spedizioni) (1918), Malmö ( ) e Stoccolma ( , nel % traffico postale era spedito così) Barcellona ( ), Bilbao ( ), Madrid ( ), Palma de Mallorca ( ), Valencia (1921), Vigo (linee interurbane, ), Zaragoza (1919) in Spagna, con annulli speciali per contraddistinguere la corrispondenza raccolta nelle cassette tranviarie; servizio anche in altre città ma senza ricorrere annulli con dicitura TRANVIAS Oltre 30 città inglesi, nel periodo (servizio più rilevante ad Huddersfield, , nel 1921 ca spedizioni / settimana) Un servizio di questo tipo è stato recentemente lanciato da una società postale privata a Brema Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

21 IL TRASPORTO DI PACCHI, PACCHETTI E GIORNALI In Italia è noto un solo esempio di trasporto di giornali su linee tranviarie interurbane con riscossione di un "diritto fisso" per cui furono predisposte speciali marche (FERROTRAMVIE PROVINCIALI DI VERONA) raffiguranti il locomotore elettrico E32 Dopo il 1919 era passate alla provincia l'esercizio delle tranvie urbane di Verona e di quelle interurbane Verona-Grezzana, Verona-Caldiero-San Bonifacio; Caldiero-Tregnago; San Bonifacio- Lonigo Città-Cologna Veneta, e la diramazione Lonigo Città-Stazione. Nel 1935 l'azienda provinciale sub-concedette il servizio alla SAER. Si trattava verosimilmente di un servizio di trasporto al di fuori del monopolio postale. Immagine fortemente ingrandita Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

22 IL TRASPORTO DI PACCHI, PACCHETTI E GIORNALI Anche all'estero sono noti molti esempi di trasporto di giornali e/o pacchi e pacchetti su linee tranviarie urbane ed interurbane. Si trattava sempre di servizi al di fuori del monopolio postale L uso di emettere francobolli per consentire il pre-pagamento fu comune nelle isole britanniche B & MTJC Tramways Parcel Express + Brighton Corporation Tramways Dublin United Tramways Co. + Dundee City Tramways + Edinburgh transport department Manchester Corporation Tramways + Manchester Carriage & Tramways Co. + Wigan Tramways Wolverhampton Tramways + + servizi attivati prima del 1905 ed in Australia * Adelaide Tramways ( ) (giornali) ** Aramac Tramway (1944, nel 1951 sostituiti da etichette) (pacchi) Beaudesert Tramway (1906) (pacchi) Buderim Tramway (ca ca. 1934) (pacchi) Cairns-Mulgrave Tramway (ca ) (pacchi) Mapleton Tramway (1910) (merci) Melbourne Tramways ( ) (giornali) ** Sidney Government Tramways (1937 fine anni '50) (pacchetti) Silverton Tramways ( ) (pacchi) * le date tra parentesi si riferiscono alla prima ed ultima emissione nota ** servizio ancora attivo nel 1981 Noti altri casi in Olanda L adozione di francobolli avvenne di solito contestualmente ad una semplificazione della griglia tariffaria, spesso con tariffe molto basse peri giornali, in modo da garantirne una maggiore diffusione Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

23 IL TRASPORTO DI PACCHI, PACCHETTI E GIORNALI SIDNEY Il servizio di trasporto pacchetti per il Sidney Morning Herald riguardava essenzialmente annunci pubblicitari raccolti dai giornalai, che li inserivano in apposite buste pre-indirizzate, affrancavano queste ultime con i francobolli forniti dall'herald e poi le davano al conducente del primo tram di passaggio Al capolinea i francobolli venivano annullati a penna, e le buste erano inserite in cassette di raccolta che venivano poi vuotate da addetti dell Herald. Nel 1949 servizio usato anche dal Daily Telegraph. Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

24 IL TRASPORTO DI LETTERE GESTITO DIRETTAMENTE Nel Regno Unito, nel 1891, il Railway Letter Stamp Act determinò la possibilità per le società ferroviarie, di emettere speciali francobolli per il pagamento del trasporto di lettere sui propri treni L atto definiva il disegno tipo dei francobolli e le regole per il trasporto delle lettere; la tariffa era pari al doppio del porto postale ordinario (che andava comunque corrisposto in omaggio alla privativa delle poste per il trasporto della corrispondenza) Anche alcune società esercenti linee tranviarie firmarono l Act ed emisero propri francobolli (tra parentesi le date estreme di emissione): Castlederg & Victoria Bridge Tramway Company ( ) Clogher Valley Tramway Company ( ) London Passenger Transport Board ( ) / London Transport (1944) Tralee & Dingle Light Railway & Tramway Company ( ) Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

25 TRAM DI SERVIZIO DELL AMMINISTRAZIONE POSTALE USA Street Railway Post Offices: raccolta delle corrispondenze dalle cassette stradali, bollatura e smistamento, distribuzione agli uffici postali (servizio attivato in almeno 15 città, dal 1891 al 1929) GERMANIA, almeno 7 città, dal 1901 al 1959 Strasburgo ( ) Ottawa ( ) Rio de Janeiro 1900) (dal Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

26 BIBLIOGRAFIA Bruno Crevato-Selvaggi, Uffici ambulanti e messaggeri d Italia , 1994 Bruno Crevato Selvaggi, Il trasporto della posta , in: Il Regno d Italia nella Posta e nella Filatelia, Poste Italiane, 2006 Circolo Filatelico Numismatico Piacentino, Centenario del primo tramway a vapore nel piacentino, 1982 Jean De Bast, Les tramways bruxellois auxiliaires de la poste, Societé Royale Union des Cercles Philatélique de la Région Bruxelloise, 2007 Paolo Guglielminetti, La tramvia Salsomaggiore - Borgo San Donnino, L Annullo n.87, ANCAI, 1992 Paolo Guglielminetti, Le tramvie di Mantova, L Annullo n.90, ANCAI, 1993 Paolo Guglielminetti, Posta tramviaria in Italia e nel mondo, Colloquio ISSP, Prato, 2008 Bill Hornadge, Local stamps of Australia, Review Publications, 1982 H. T. Jackson, The railway and airway letter stamps of the British Isles , 1979 Günter H. Köhler, Post und Tram, 1998 Erich Kuhlmann, Post und Strassenbahn in Hamburg, Postgeschichtliche Blätter Hamburg 1978, Heft 21 Sergio Leali, Il bollo Cassette Postali sui Tram, Numero Unico "BaninoFil 2003", S. Colombano al Lambro, 2003 Sergio Leali, Quando a Mantova la posta viaggiava anche con i tram a vapore, in: "Mantova Trecento anni di posta", CSISP, 2004 Sergio Leali, Nuove considerazioni sul bollo Cassette Postali sui Tram, Atti di Filatelica, 1o Congresso del III Millennio, S. Colombano al Lambro, 2007 H. L Estrange Ewen, Priced catalogue of the Newspapers and Parcel Stamps issued by the Railway Companies of the United Kingdom , 1906 (repr. 1983) Massimo Menzio, Quando la corrispondenza si impostava sul tram, Numero Unico Filsanda 2011 Mobile Post Office Society, Street Car R.P.O. Series: Philadelphia by Robert J. Stets, 1978; Brooklyn and New York City by John M. Price, 1979; Baltimore by Douglas N. Clark and F. Edgar Ruckle, 1979; Boston by Roger J. Heines, 1981; Chicago by John R. Mason and Raymond A. Fleming, 1983; Pittsburgh by Lloyd Booth, 1983; Washington, D.C. by Thomas E. Stanton and Robert A. Truax, 1983; Saint Louis by Robert G. Schultz, 1984; San Francisco and Seattle & Seattle R.P.O., 1984: Cincinnati and Cleveland by K.T. Stewart; Rochester by D.N. Clark,1986 Florentino Perez Rodriguez, Correos y los Tranvias, Cronica, 1992 Heinz K. Selig, Tram post of Hamburg, Alcide Sortino, Avviamento Celere, ovvero la posta imbucata sul tram, L Annullo n.131. Aprile 2001 Manuel Zaragoza Ruiz de Azagra, Los tranvías y el servicio de correos, Boletin de la Sociedad Filatélica de A Coruña, Exposición Filatélica Conmemorativa del Centenario del Primer Tranvia Electrico de A Coruña, 2013 Conferenza "I sistemi di comunicazione dall Unità d Italia ad oggi " - Salerno, 12 dicembre

POSTA TRAMVIARIA IN ITALIA E NEL MONDO

POSTA TRAMVIARIA IN ITALIA E NEL MONDO POSTA TRAMVIARIA IN ITALIA E NEL MONDO Paolo Guglielminetti Prato, Istituto di Studi Storico Postali 23 Febbraio 2008 1 TIPOLOGIE DI SERVIZI POSTALI TRAMVIARI TRASPORTO DISPACCI POSTALI E SERVIZIO DI MESSAGGERE

Dettagli

Luisa Velardi Milano, 10 novembre 2007

Luisa Velardi Milano, 10 novembre 2007 Bici e treni Luisa Velardi Milano, 10 novembre 2007 Le Ferrovie dello Stato FS gestisce la più grande rete di trasporto in Italia con oltre 16.000 km di rete ferroviaria su cui circolano giornalmente oltre

Dettagli

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013)

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Consolati Regionali Consolati Provinciali Indirizzo Posta

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale doce ed educativo Provincia Scuola infanzia Scuola primaria Scuola secondari a di I grado Scuola

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

UFFICI DIREZIONE GENERALE

UFFICI DIREZIONE GENERALE OPERAZIONE TRASPARENZA (LEGGE 18 GIUGNO 2009, N. 69) DATI RELATIVI AI TASSI DI ASSENZA E PRESENZA DEL PERSONALE Maggio 2011 Assenze (Ore) 37.475,60 Area Assenze (Ore) ABRUZZO CASA SOGGIORNO PESCARA 252,10

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI REGIONE ABRUZZO Abruzzo SI SI NO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI SI NO SI Teramo SI SI DATI MARZO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI PARZIALI NO

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI ABRUZZO - MOLISE UFFICIO ISPETTIVO DI PESCARA Pescara, Chieti, L'Aquila, Teramo, Campobasso, Isernia Via Latina n.7 -. 65121 Pescara Telefono 06 5793.3110

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

RELATA DI NOTIFICA. nonché

RELATA DI NOTIFICA. nonché RELATA DI NOTIFICA Io sottoscritto avv. prof. Carlo Rienzi, in virtù dell autorizzazione del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma n.162 del 2004, rilasciata l 11/3/2004, previa iscrizione al n.ro

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

04/06/2014. Consegnato OO.SS. 05 giugno 2014

04/06/2014. Consegnato OO.SS. 05 giugno 2014 Consegnato OO.SS. 05 giugno 2014 Trasferimenti Volontari Individuali - DOMANDE 2013 5.930 Domande presentate 5.810 Domande inserite in graduatoria (120 RISORSE ESCLUSE PER MANCANZA REQUISITI PREVISTI DALL

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA Le Delegazioni dell Amministrazione e delle sottoscritte Organizzazioni Sindacali, riunitesi il giorno 19 settembre 2007

Dettagli

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013 D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI ESTIMATIVI AREA OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE UFFICIO GESTIONE BANCA DATI QUOTAZIONI OMI 80,00% 20,00% D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI

Dettagli

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA Degli oltre 74.400 immobili di lusso presenti in Italia che garantiscono alle casse dei Comuni poco più di 91 milioni di euro all anno di Imu, Firenze e Genova sono

Dettagli

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00024 AREA: Mercato del lavoro Settore di interesse: Mercato del lavoro Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico

Dettagli

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado PIEMONTE ALESSANDRIA A028 EDUCAZIONE ARTISTICA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A032 EDUCAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A033 EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA

Dettagli

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata Mobilità professionale personale ATA profilo professionale DSGA Destinatari dei corsi di di cui all'art. 7 CCNI 3.12.29 - art. 1, comma 2, sequenza contrattuale 25.7.28 - (ex art. 48 CCNL/27) DSGA Personale

Dettagli

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE Piemonte Parchi in totale 87 Provincia di Torino 30 Provincia di Alessandria 5 Provincia di Asti 6 Provincia di Biella 6 Provincia di Cuneo Provincia di Novara Provincia

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

Elettori e sezioni elettorali

Elettori e sezioni elettorali Cod. ISTAT INT 00003 AREA: Popolazione e società Settore di interesse: Struttura e dinamica della popolazione Elettori e sezioni elettorali Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali

Dettagli

3.927 1.905 2.526 2.468

3.927 1.905 2.526 2.468 N accessi alla Procedura Risorse senza requisiti Domande inserite Art. 43 Domande presenti in graduatoria Residenti a L Aquila 3.927 1.905 2.526 58 2.468 17 CAUSALI ASSENZA DEI REQUISITI >20 gg. di malattia

Dettagli

Tabelle di ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale tra le strutture territoriali doganali

Tabelle di ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale tra le strutture territoriali doganali Direzioni Direzione interregionale per la Campania e la Calabria 5 318 509 832 Direzione interregionale per l Emilia Romagna e le Marche 5 310 510 825 Direzione interregionale per il Lazio e l Abruzzo

Dettagli

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO ABRUZZO DR ABRUZZO AREA DI STAFF AL DIRETTORE REGIONALE ABRUZZO DR ABRUZZO CENTRO DI ASSISTENZA MULTICANALE DI PESCARA ABRUZZO DR ABRUZZO DIRETTORE REGIONALE AGGIUNTO 1 ABRUZZO DR ABRUZZO UFFICIO ACCERTAMENTO

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro 4 agosto 2014 L Istat diffonde i dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni relativi agli spostamenti pendolari

Dettagli

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Direzione Generale per la Motorizzazione Centro Elaborazione Dati Ufficio Statistiche ESITI

Dettagli

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale EDIZIONE SETTEMBRE 2010 INDICE 1 CARATTERISTICHE DELLA SPERIMENTAZIONE... 3 2 CONDIZIONI DI ACCESSO ALLA

Dettagli

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano.

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano. -5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano., 43 anni, 27 ore di lavoro a settimana per un totale di 35 dichiarate con

Dettagli

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia Decreto Direttoriale 16 novembre 2000 Approvazione del piano di distribuzione territoriale delle sale destinate al gioco del Bingo. (G.U. 29 novembre 2000, n. 279, S.O.) Art. 1-1. È approvato l'allegato

Dettagli

A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO

A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO TRA ACCONTI E SALDI SI PAGHERANNO 97 EURO MEDI CON PUNTE DI 139

Dettagli

La censura tedesca sulla corrispondenza civile della RSI da e per l estero

La censura tedesca sulla corrispondenza civile della RSI da e per l estero La censura tedesca sulla corrispondenza civile della RSI da e per l estero Le corrispondenze chiuse ispezionate dalla censura presentavano normalmente le seguenti caratteristiche: 1) l impronta dell ufficio

Dettagli

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti.

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Circondario

Dettagli

Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata. Anno 2012

Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata. Anno 2012 Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata Anno 2012 Premessa Nel settore della vigilanza privata il 2012 è stato un anno di record per gli ammortizzatori sociali, in particolare per

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

Ufficio Città Totali Distretto

Ufficio Città Totali Distretto Ufficio Città Totali Distretto Procura della Repubblica Termini Imerese 296 Palermo Procura della Repubblica Sciacca 254 Palermo Ufficio di Sorveglianza Trapani 108 Palermo P.G. della Rep. presso Corte

Dettagli

Industrializzazione e rotaie archeologia industriale Il paesaggio urbano nel progetto urbanistico Il paesaggio territoriale nella pianificazione Il

Industrializzazione e rotaie archeologia industriale Il paesaggio urbano nel progetto urbanistico Il paesaggio territoriale nella pianificazione Il Industrializzazione e rotaie archeologia industriale Il paesaggio urbano nel progetto urbanistico Il paesaggio territoriale nella pianificazione Il paesaggio dell uomo e della natura il paesaggio teatro

Dettagli

Elenco Istituti Tecnici Superiori

Elenco Istituti Tecnici Superiori Elenco Istituti Tecnici Superiori N. Regione Provincia ITS Area tecnologica Ambiti 1 Abruzzo CHIETI 2 Abruzzo L'AQUILA Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Sistema Meccanica Istituto Tecnico

Dettagli

tour febbraio-aprile terza edizione

tour febbraio-aprile terza edizione tour 2014 febbraio-aprile terza edizione 60 città 141 ordini e collegi provinciali patrocinanti edizione 2013 93.280 12% 12% 17% 29% 30% ALCUNI NUMERI contatti autorevole comitato scientifico enti e aziende

Dettagli

GIOCARESPONSABILE. Un anno di attività. 1 novembre 2009-31 ottobre 2010. Umbertide, 4 dicembre 2010. Progetto sostenuto da

GIOCARESPONSABILE. Un anno di attività. 1 novembre 2009-31 ottobre 2010. Umbertide, 4 dicembre 2010. Progetto sostenuto da GIOCARESPONSABILE Un anno di attività 1 novembre 2009-31 ottobre 2010 Umbertide, 4 dicembre 2010 Progetto sostenuto da Mission Aumentare la consapevolezza del giocatore sui fattori di rischio eventualmente

Dettagli

CAPITAL COMMUNICATION SRL. UFFICIO DI VIAREGGIO - Via Don Tazzoli, 1-55049 Tel. 0584 564791 info@capitalcommunication.it www.capitalcommunication.

CAPITAL COMMUNICATION SRL. UFFICIO DI VIAREGGIO - Via Don Tazzoli, 1-55049 Tel. 0584 564791 info@capitalcommunication.it www.capitalcommunication. CAPITAL COMMUNICATION SRL UFFICIO DI VIAREGGIO - Via Don Tazzoli, 1-55049 Tel. 0584 564791 info@capitalcommunication.it www.capitalcommunication.it OUTDOOR - AFFISSIONI 6x3 PIEMONTE TORINO VERCELLI ASTI

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per gli Studi, la Statistica

Dettagli

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia CLASSIFICA CAPOLUOGHI ECOSISTEMA URBANO XXI edizione Dei 26 parametri Ecosistema da quest anno ne prende in considerazione 18. Il set di indicatori è composto ora da tre indici sulla qualità dell aria

Dettagli

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - MONOPOLI DI STATO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare

Dettagli

QUANDO E DOVE SI VOTA

QUANDO E DOVE SI VOTA QUANDO E DOVE SI VOTA Le votazioni si svolgono in prima convocazione nei seguenti giorni del mese di marzo 2009: lunedì 9, martedì 10, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13, sabato 14 e domenica 15. È possibile

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

Analisi dell offerta dei servizi di tpl in Italia e confronti internazionali

Analisi dell offerta dei servizi di tpl in Italia e confronti internazionali Analisi dell offerta dei servizi di tpl in Italia e confronti internazionali Dario Gentile Anno 2008 1 L analisi dell offerta di servizi di tpl in Italia Il settore del TPL in Italia vale complessivamente

Dettagli

POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014

POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014 POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014 Ai sensi dell'art. 19, comma 1 bis, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.

Dettagli

Qui di seguito riportiamo i risultati dei test professioni sanitarie 2013: graduatorie nazionali definitive

Qui di seguito riportiamo i risultati dei test professioni sanitarie 2013: graduatorie nazionali definitive Qui di seguito riportiamo i risultati dei test professioni sanitarie 2013: graduatorie nazionali definitive Fonte: Controcampus.it Per gli studenti che hanno sostenuto il test di Professioni Sanitarie

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

Carlo Carminucci, Isfort Roma, 4 dicembre 2012

Carlo Carminucci, Isfort Roma, 4 dicembre 2012 LA RIORGANIZZAZIONE DEI BACINI DEL TPL SU GOMMA: IL QUADRO REGIONALE Carlo Carminucci, Isfort Roma, 4 dicembre 2012 Tre flash introduttivi sulle prospettive di mercato del Tpl 1. Il calo dei consumi di

Dettagli

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale) ABRUZZO Chieti - Pescara http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pagelabel=ssis_didatticafirstpage_v2 costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

Dettagli

La produzione di rifiuti urbani in Italia

La produzione di rifiuti urbani in Italia La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER 1 RIFIUTI OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE APRILE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la terza annualità un indagine

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

Indice dei prezzi delle case in affitto

Indice dei prezzi delle case in affitto Indice delle case in affitto Primo trimestre 2016 Sinossi Tornano a salire i prezzi medi delle locazioni in Italia dopo i mesi invernali, con un incremento dell 1,2% che fissa il valore medio al metro

Dettagli

Prof. Ing. Ennio Cascetta

Prof. Ing. Ennio Cascetta Prof. Ing. Ennio Cascetta Professore Ordinario Università di Napoli Federico II Presidente delle Società Italiana di Politica dei Trasporti (S.I.Po.Tra) Roma, Centro Congressi Cavour, 30 aprile 2015 1

Dettagli

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Complementari 51828 Agrigento/Caltanissetta Totale Alberghiere 286547 Agrigento/Caltanissetta/Enna Totale Complementari 13157 Totale Alberghiere 339585 Alessandria

Dettagli

DISTRIBUTORI RCS ABRUZZO. per tutte le province:

DISTRIBUTORI RCS ABRUZZO. per tutte le province: DISTRIBUTORI RCS ABRUZZO Bookservice s.r.l. Gross Ancona Via Albertini 36 60131 Ancona Tel: 071 2861810 Fax: 071 2861642 Email: bookserv@tin.it BASILICATA per la provincia di: Matera CE.DI. Puglia S.S.

Dettagli

POLITICHE SULLA RETE DISTRIBUTIVA E DI ASSISTENZA. Roma, ottobre 2008

POLITICHE SULLA RETE DISTRIBUTIVA E DI ASSISTENZA. Roma, ottobre 2008 POLITICHE SULLA RETE DISTRIBUTIVA E DI ASSISTENZA Roma, ottobre 2008 La rete distributiva diretta SPECIALIZZAZIONE NEI GRANDI IMPIANTI Le biglietterie XXL XL L specializzano la propria attività esclusivamente

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

Ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale dell Area dogane dell Agenzia

Ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale dell Area dogane dell Agenzia Ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale dell Area dogane dell Agenzia Con determinazione direttoriale n. 22086 dell 8 ottobre 2015 è stata ripartita la dotazione organica complessiva

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento Allegato 1 Data limite entro cui la Provincia, in assenza del Comune capoluogo di provincia, convoca i Comuni dell ambito per la scelta della stazione appaltante e da cui decorre il tempo per un eventuale

Dettagli

Regione sede cod. ICCD ente sigla. Veneto Venezia 205 Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Veneto DR

Regione sede cod. ICCD ente sigla. Veneto Venezia 205 Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Veneto DR Piemonte Torino 201 Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Piemonte Torino 64 Soprintendenza per i beni archeologici del Piemonte SBA Torino 66 Torino 67 Soprintendenza per i beni

Dettagli

Convegno Web Marketing 20 novembre 2009. Corriere Espresso e Pacchi. Direzione Operazioni Nazionali. Versione: 01 CP Operazioni Nazionali

Convegno Web Marketing 20 novembre 2009. Corriere Espresso e Pacchi. Direzione Operazioni Nazionali. Versione: 01 CP Operazioni Nazionali 1 Corriere Espresso e Pacchi Direzione Operazioni Nazionali 2 CORRIERE ESPRESSO e PACCHI Obiettivi di Qualità Postacelere1 plus (*) Paccocelere1 plus (*) Paccocelere3 (*) Pacco ordinario interno Consegna

Dettagli

Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari.

Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari. Direzione Centrale Accertamento RISOLUZIONE N. 64/E Roma, 18 maggio 2005 Oggetto: Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari.

Dettagli

Pendolari in Lombardia

Pendolari in Lombardia NOTIZIESTATISTICHE Statistica e Osservatori Anno 8 Numero 7 Aprile 2004 Pendolari in Lombardia Censimento 2001 In occasione del 14 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, oltre alle informazioni

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI Roma 27 giugno 2012 Prot. n. All.ti n. 07-12-000181 12 Alle Imprese di assicurazione autorizzate all esercizio del ramo R.C. auto con sede legale in Italia LORO

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

8.333 294 Posti di sostegno 6.216 0

8.333 294 Posti di sostegno 6.216 0 trasferimenti - Maggio 2015 / Riepilogo generale Situazione posti scuola secondaria di I grado dopo i trasferimenti per il 2015/2016 (al 28/5/2015) (potrebbe esserci qualche variazione in aumento nel caso

Dettagli

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione La classifica finale classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione 1 Verbania 85,61% 36 Aosta 54,42% 71 Grosseto 45,88% 2 Belluno 74,49% 37 Bergamo 54,07% 72 Prato 45,51% 3 Bolzano 70,65% 38 Modena

Dettagli

Breve sintesi - 2012

Breve sintesi - 2012 Breve sintesi - 2012 L Italia e l Europa nel 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato un nuovo decennio di iniziative per la Sicurezza Stradale 2011-2020 al fine di ridurre

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F.

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA Ufficio Scolastico Regionale di OGGETTO: Domanda

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

I SISTEMI DI AFFRANCATURA

I SISTEMI DI AFFRANCATURA I SISTEMI DI AFFRANCATURA Il pagamento delle tasse e dei diritti dovuti all Amministrazione Postale per i servizi resi, poteva effettuarsi in vari modi, diversi l uno dall altro, a seconda delle preferenze

Dettagli

La tassazione della corrispondenza durante il Regno di Umberto I

La tassazione della corrispondenza durante il Regno di Umberto I La tassazione delle corrispondenze, nata in contemporanea con il servizio postale, subì delle profonde modifiche dall introduzione del francobollo. Fino allora, salvo casi particolari, la somma da pagare

Dettagli

Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS

Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS Cod. Sede INPS Totale per Sede Provincia Regione 0100 7.177 AGRIGENTO SICILIA 0101 2.186 AGRIGENTO SICILIA 0200 6.206 ALESSANDRIA PIEMONTE 0300

Dettagli

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Dopo un ulteriore incremento dell 1% il prezzo medio in Italia si attesta a 8,5 euro al mese Forti oscillazioni nei centri minori, pressoché

Dettagli

6.744-367 Posti di sostegno 846-43

6.744-367 Posti di sostegno 846-43 trasferimenti - Giugno 2013.xls / Riepilogo generale Situazione posti scuola secondaria di I grado dopo i trasferimenti per il 2013/2014 (al 25/6/2013) (potrebbe esserci qualche variazione in aumento nel

Dettagli

64 I.T.S. Lombardia 7 Veneto Piemonte. Emilia Romagna Liguria. Toscana. Marche 3. Abruzzo Lazio 4. Molise 1. Basilicata. Sardegna. Calabria.

64 I.T.S. Lombardia 7 Veneto Piemonte. Emilia Romagna Liguria. Toscana. Marche 3. Abruzzo Lazio 4. Molise 1. Basilicata. Sardegna. Calabria. Lombardia 7 Veneto Piemonte 6 3 Emilia Romagna Liguria 4 Toscana 3 7 Umbria Friuli V. Giulia Marche 3 Abruzzo Lazio 4 7 Molise 64 I.T.S. 3 Sardegna 3 Basilicata Calabria 4 Sicilia 5 Gli ITS in Abruzzo

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Tipo comunicazione Codice comunicazione 01 - Prospetto informativo 1001514C00394126 Data invio 13/02/2014

Dettagli

I dati della ricerca

I dati della ricerca Relazioni con i Media Tel. 02/8515.5288/5224 Comunicati www.mi.camcom.it I dati della ricerca Il mercato fotovoltaico in Europa e nel mondo. È l Europa il mercato di sbocco principale per il fotovoltaico,

Dettagli

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015)

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015) A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E ) NEL IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 296 EURO, CON UN AUMENTO DI 10 EURO

Dettagli

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 il prezzo medio ora è di 8,4 euro al metro quadro cali generalizzati nei principali centri: bene padova (1,6), tengono meglio roma (0,1%)

Dettagli

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza 2 Rapporto Famiglia-reddito-casa A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Novembre 2008 1 INDICE Nota introduttiva pag. 3 Dati demografici pag. 4 Tabella

Dettagli

La stima del parco circolante di Bus e Pullman a livello locale

La stima del parco circolante di Bus e Pullman a livello locale XIII Expert panel emissioni da trasporto su strada Roma, 4 ottobre 2007 La stima del parco circolante di Bus e Pullman a livello locale Stefano Caserini - ARPA Lombardia Lucia Pennisi, Alessandro Vasserot

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Valle D'Aosta Aosta Totale

Valle D'Aosta Aosta Totale Statistica furti e rinvenimenti mezzi - 2004 Piemonte Alessandria 39 32 29 52 34 32 17 14 Asti 4 8 5 16 3 4 5 25 Biella 5 9 0 3 3 4 4 3 Cuneo 4 13 15 20 5 8 2 8 Novara 19 29 31 21 8 7 20 11 Torino 243

Dettagli

Mobility Management. NORMATIVA DI RIFERIMENTO DECRETO 27 Marzo 1998 del Ministero dell'ambiente

Mobility Management. NORMATIVA DI RIFERIMENTO DECRETO 27 Marzo 1998 del Ministero dell'ambiente Pag. 2/6 1 LA FASE INFORMATIVA 1.1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO Con l accezione Mobility Management si intende affermare un approccio ai problemi della mobilità orientato alla gestione della domanda che sviluppa

Dettagli

LIVELLI DI SERVIZIO E FABBISOGNI STANDARD ANDREA PAPOLA UNIVERSITÀ DI NAPOLI FEDERICO II

LIVELLI DI SERVIZIO E FABBISOGNI STANDARD ANDREA PAPOLA UNIVERSITÀ DI NAPOLI FEDERICO II LIVELLI DI SERVIZIO E FABBISOGNI STANDARD ANDREA PAPOLA UNIVERSITÀ DI NAPOLI FEDERICO II Alcune questioni aperte sul Trasporto Pubblico Locale Roma, 21 ottobre 2014 Premessa La prima necessità è un efficientamento

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione.

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 28/06/2013 Circolare n. 103 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle

Dettagli