Convegno Asseverazione dei modelli di organizzazione di gestione della sicurezza nelle imprese edili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Convegno Asseverazione dei modelli di organizzazione di gestione della sicurezza nelle imprese edili"

Transcript

1 Convegno Asseverazione dei modelli di organizzazione di gestione della sicurezza nelle imprese edili RISVOLTI PREMIALI: AGEVOLAZIONE SUL PREMIO ASSICURATIVO E POSSIBILE FINANZIAMENTO INAIL Ing. Biagio Principe INAIL CONTARP Palazzo di Giustizia Aula Magna Milano, 21 Aprile 2015 RISVOLTI PREMIALI Tipo 1 Riduzione del premio assicurativo ai sensi dell art. 24 delle MAT - Mod. OT24 - Tipo 2 Finanziamento alle imprese tramite incentivi economici - Bando ISI - 2 1

2 RISVOLTI PREMIALI Tipo 1 Riduzione del premio assicurativo ai sensi dell art. 24 delle MAT - Mod. OT24 - Tipo 2 Finanziamento alle imprese tramite incentivi economici - Bando ISI - 3 Quando è applicabile Dopo il primo biennio di attività aziendale Come interviene È in riduzione Somma algebrica con l oscillazione per andamento infortunistico Cosa prevede Interventi per la salute e la sicurezza dei lavoratori oltre quanto previsto dalla legislazione Come richiedere È a domanda da rinnovare annualmente 4 2

3 Condizioni per l accesso alla riduzione Regolarità contributiva ed assicurativa Rispettare le disposizioni in materia di prevenzione infortuni e di igiene nei luoghi di lavoro Aver effettuato, nell anno solare precedente a quello di presentazione della domanda, gli interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza ed igiene sul lavoro Con quali modalità Compilazione ed invio on-line del modello OT24 entro il 28 febbraio 5 Quanto vale La riduzione del premio riguarda le PAT (luoghi di lavoro) e tutte le voci di rischio in esse comprese È inversamente proporzionale alla dimensione aziendale espressa in termini di numero di lavoratori/anno; Dimensione aziendale Lavoratori/anno Riduzione percentuale Ad oggi Fino a Da 11 a Da 51 a Da 101 a Da 201 a Oltre Previsione

4 Le voci di Tariffa dei Premi GRANDE GRUPPO 3 COSTRUZIONI: EDILI, IDRAULICHE, STRADALI, LINEE DI TRASPORTO E DI DISTRIBUZIONE, DI CONDOTTE. IMPIANTISTICA Sottogruppi LAVORAZIONE Tasso Costruzioni edili (civili, rurali e industriali) Costruzione e demolizione di edifici Opere edili in sottosuolo Costruzioni idrauliche. Bonifiche Costruzione e demolizione di opere idrauliche Bonifiche montane e vallive Movimenti di terra Costruzioni stradali e ferroviarie Costruzione di linee e di condotte urbane Linee di elettrificazione e di comunicazione Lavori speciali Palificazioni, sondaggi e trivellazioni Edilizia industrializzata Restauro e bonifica degli edifici Condotte in pressione, canali, pozzi Manutenzione e riparazione di opere idrauliche Lavori generali di costruzione, manutenzione, riparazione, demolizione Condotte di fluidi Fondazioni speciali Lavori di decoibentazione di impianti contenenti amianto Organizzazione del modello OT24 Articolato in Sezioni A Interventi di carattere generale B Interventi di carattere generale ispirati alla RS C Sicurezza e sorveglianza sanitaria D Prevenzione di rischi specifici Gradazione degli interventi Gli interventi previsti nelle sezioni del modello richiedono, da parte dell Azienda, impegni differenti e ciò corrisponde ad un «peso» diverso. Il «peso» consiste in un punteggio compreso tra 20 e 100 punti Concessione della riduzione Sono stati effettuati interventi tali che la somma dei punteggi loro attribuiti sia pari almeno a

5 Modello OT24 edizione 2015 PUNTO 2 DELLA SEZIONE A INTERVENTI DI CARATTERE GENERALE Punti Documentazione probante L Azienda ha adottato ed efficacemente attuato un modello organizzativo e gestionale di cui all articolo 30 del D.Lgs.81/08 asseverato in conformità alla prassi di riferimento UNI/PdR 2:2013 per il settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile 100 Attestato di asseverazione 9 RISVOLTI PREMIALI Tipo 1 Riduzione del premio assicurativo ai sensi dell art. 24 delle MAT - Mod. OT24 - Tipo 2 Finanziamento alle imprese tramite incentivi economici - Bando ISI

6 Tipologia di progetto 1. Investimento 2. Adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale 11 Ammontare del contributo Il contributo, in conto capitale, è: pari al 65% delle spese ammesse calcolato sulle spese sostenute al netto dell IVA pari a (massimo erogabile) pari a (minimo ammissibile) Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo 12 6

7 Accesso al contributo 1. Dimensione aziendale 2. Tasso di tariffa 3. Punteggio relativo alla tipologia di progetto 4. Punteggio per adozione buone prassi 5. Punteggio per collaborazione con le parti sociali 6. Bonus regionale (per le imprese attive nei settori ATECO 25 fabbricazione di prodotti in metallo e 28 fabbricazione di macchinari ed apparecchiature NCA) 13 Progetti di adozione di Modelli Organizzativi di Gestione e di Responsabilità Sociale 1 Parametri e punteggi relativi all impresa Allegato 2 Dimensioni aziendali ULA Fatturato/bilancio in milioni di /anno Punteggio se il fatturato supera i limiti indicati, il punteggio è moltiplicato per 0,6 Per i progetti da A ad F della successiva tabella oltre Per i progetti G e H della successiva tabella 2 Tasso di tariffa medio nazionale della voce sulla quale si effettua l intervento Categorie speciali Punteggio (alle imprese iscritte alla CCIAA dal 1 gennaio 2014 è attribuito il punteggio 4) Agricoltura (tasso medio standardizzato) + 40 Artigiani classe 8 e Frantoiani Artigiani classi 6 e Settore navigazione (tasso medio standardizzato) + 30 Artigiani classe Facchini e pescatori Artigiani classe Artigiani classe Artigiani classi 1 e 2 4 Non definito

8 Progetti di adozione di Modelli Organizzativi di Gestione e di Responsabilità Sociale Parametri e punteggi relativi all impresa Allegato 2 15 Progetti di adozione di Modelli Organizzativi di Gestione e di Responsabilità Sociale Valutazione di congruità economica Allegato 2 Tabella A Esempio: Attività: Costruzioni Macrosettore : 4 Numero di addetti : 40 (cfr. Tabella A) Valore parametrico: 7 Valore massimo del costo consulenza: 7 x = Euro (*) questo valore può riguardare il totale dei lavoratori facenti capo ad un unico Datore di Lavoro anche se operanti in più sedi o più regioni Valore massimo del costo della certificazione o asseverazione: 7 x = Euro 16 8

9 Progetti di adozione di Modelli Organizzativi di Gestione e di Responsabilità Sociale Spese NON ammesse a contributo adozione e/o certificazione e/o asseverazione nei progetti proposti da imprese senza dipendenti o che annoverano tra i dipendenti esclusivamente il datore di lavoro e/o i soci; spese inerenti i compensi ai componenti degli OdV nominati ai sensi del D. Lgs. 231/ Progetti di adozione di Modelli Organizzativi di Gestione e di Responsabilità Sociale Documentazione in fase di presentazione della domanda Allegato 2 colonna 2 Domanda - (Modulo A) Indicazione del modello da realizzare (Modulo B2) Preventivo per le attività di consulenza ed asseverazione eventuale Adozione buone prassi (Modulo F) Interventi di Enti bilaterali, ecc. (Modulo E) Documentazione in fase di rendicontazione della domanda Allegato 2 colonna 4 Attestato asseverazione secondo la norma UNI/PdR 2:

10 Bando ISI 2013 dato nazionale TIPOLOGIA_MODELLO Adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) di settore previsti da accordi INAIL-Parti Sociali Adozione di un modello organizzativo e gestionale conforme all'art. 30 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Adozione di un MOG di cui all'art. 30 del D. Lgs. 81/08 asseverato in conformità alla prassi di riferimento UNI/PdR2:2013 per il settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile Adozione di un SGSL certificato OHSAS da enti di certificazione accreditati per lo specifico settore presso ACCREDIA o presso altro ente unico nazionale di accreditamento che operi nel rispetto del regolamento tecnico RT12 SCR rev. 1 Adozione di un SGSL certificato OHSAS da enti di certificazione non accreditati per lo specifico settore presso ACCREDIA o presso altro ente unico nazionale di accreditamento che operi nel rispetto del regolamento tecnico RT12 SCR rev. 1 Totale Adozione di un SGSL non rientrante nei casi precedenti 47 Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente 1 PROGETTI DI INVESTIMENTO Totale MOG & RS 409 TOTALE COMPLESSIVO CONCLUSIONI Inail sostiene l adozione di MOG asseverati secondo la UNI/PdR 2:2013 R I S V O L T I P R E M I A L I Tipo 1 Riduzione del premio assicurativo tramite Mod. OT24 Modello & Istruzioni per la compilazione erapportoassicurativo/datoredilavoro/index.html Tipo 2 Finanziamento alle imprese che investono in sicurezza tramite incentivi economici tramite Bando ISI Bando & Modelli mpfinanziamenti.html?anno=2014#wlp_impfinanz iamenti 20 10

BANDO ISI INAIL 2014 2015 : ELEMENTI RILEVANTI

BANDO ISI INAIL 2014 2015 : ELEMENTI RILEVANTI BANDO ISI INAIL 2014 2015 : ELEMENTI RILEVANTI I PROGETTI Le imprese possono presentare un solo progetto, per una sola unità produttiva su tutto il territorio nazionale, riguardante una sola tipologia

Dettagli

INAIL : Meccanismi incentivanti disponibili per le imprese virtuose rispetto alla sicurezza e prevenzione nel luogo di lavoro

INAIL : Meccanismi incentivanti disponibili per le imprese virtuose rispetto alla sicurezza e prevenzione nel luogo di lavoro INAIL : Meccanismi incentivanti disponibili per le imprese virtuose rispetto alla sicurezza e prevenzione nel luogo di lavoro Reggio Emilia, 15 gennaio 2015 Dott.ssa Sandra Berselli Responsabile Processo

Dettagli

I.N.A.I.L. Bando ISI 2015

I.N.A.I.L. Bando ISI 2015 I.N.A.I.L. Bando ISI 2015 BUDGET REGIONALI REGIONE RIPARTIZIONE FONDI (%) STANZIAMENTO ISI 2015 Graduatoria 1 Progetti di investimento (1) e modelli organizzativi e di responsabilità sociale (2) STANZIAMENTO

Dettagli

Allegato 3: Sostituzione/adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996 ALTO ADIGE

Allegato 3: Sostituzione/adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996 ALTO ADIGE CONTENUTI DEL PRESENTE DOCUMENTO Per i progetti di: 1. sostituzione di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996 con attrezzature rispondenti ai requisiti di cui al Titolo

Dettagli

Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto presentato (COLONNA 1):

Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto presentato (COLONNA 1): CONTENUTI DEL PRESENTE DOCUMENTO Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto presentato (COLONNA 1): l elenco della documentazione da inviare alla Sede

Dettagli

Finanziamenti alle imprese

Finanziamenti alle imprese Attività promozionali della cultura e delle azioni di prevenzione, ex art.11 comma 1, lett. a) e comma 5, Dlgs.81/2008 e s.m.i. Finanziamenti alle imprese Avviso Pubblico 2013 Roma 22 NOVEMBRE 2013 I PROGETTI

Dettagli

Allegato 2: Progetti per l adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

Allegato 2: Progetti per l adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale Allegato : Progetti per l adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale IMPORTO DEL PROGETTO, CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI, DOCUMENTAZIONE, PARAMETRI E PUNTEGGI Nel presente allegato

Dettagli

CONVEGNO "SGSL E MOGS NELLE AZIENDE EDILI" INAIL: Strumenti per la Prevenzione Asseverazione e sostegno economico alle imprese

CONVEGNO SGSL E MOGS NELLE AZIENDE EDILI INAIL: Strumenti per la Prevenzione Asseverazione e sostegno economico alle imprese CONVEGNO "SGSL E MOGS NELLE AZIENDE EDILI" I Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul lavoro [SGSL] e il Modello di organizzazione e gestione della sicurezza [MOGS] nelle aziende edili 24 febbraio

Dettagli

CONVEGNO INAIL 2015 SCONTI E RIDUZIONI PREMIALI BANDI DI FINANZIAMENTO ENNIO BOZZANO INAIL SEDE DI BRESCIA

CONVEGNO INAIL 2015 SCONTI E RIDUZIONI PREMIALI BANDI DI FINANZIAMENTO ENNIO BOZZANO INAIL SEDE DI BRESCIA CONVEGNO INAIL 2015 SCONTI E RIDUZIONI PREMIALI BANDI DI FINANZIAMENTO ENNIO BOZZANO INAIL SEDE DI BRESCIA Brescia, 29 gennaio 2015 INAIL EVOLUZIONE STORICA L. 22/06/1933 n. 860 RD 17/08/1935 n. 1765 DPR

Dettagli

BS OHSAS 18001 IL BANDO ISI INAIL 2012

BS OHSAS 18001 IL BANDO ISI INAIL 2012 NUOVI INCENTIVI INAIL FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 IL BANDO ISI INAIL 2012 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2013 Pescantina : 28/01/2013 Sede legale ed amministrativa: via Vivaldi,

Dettagli

Nuovi incentivi ISI INAIL

Nuovi incentivi ISI INAIL Per una migliore qualità della vita Nuovi incentivi ISI INAIL IL BANDO ISI INAIL 2014 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2015 FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 Il bando ISI INAIL 2014

Dettagli

Finanziamenti alle imprese Avviso 2014 (art. 11 comma 5 D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i.)

Finanziamenti alle imprese Avviso 2014 (art. 11 comma 5 D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i.) (allegato) Finanziamenti alle imprese Avviso 2014 (art. 11 comma 5 D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i.) OGGETTO Attraverso la pubblicazione di un Avviso quadro nazionale, nella cui cornice si inseriscono i singoli

Dettagli

L elenco della documentazione da inviare alla Sede INAIL in fase di completamento della domanda (COLONNA 2)

L elenco della documentazione da inviare alla Sede INAIL in fase di completamento della domanda (COLONNA 2) CONTENUTI DEL PRESENTE DOCUMENTO Questo documento raccoglie in quadro sinottico: L elenco della documentazione da inviare alla Sede INAIL in fase di completamento della domanda (COLONNA ) I parametri per

Dettagli

Incentivi e sostegno economico allo sviluppo di SGSL e MOG

Incentivi e sostegno economico allo sviluppo di SGSL e MOG Testo Unico per la Salute e Sicurezza sul Lavoro DLgs.81/2008: la gestione della sicurezza sul lavoro come strategia per la riduzione di infortuni e malattie professionali. Bologna, 14 ottobre 2015 Incentivi

Dettagli

Nuovi incentivi ISI INAIL

Nuovi incentivi ISI INAIL Per una migliore qualità della vita Nuovi incentivi ISI INAIL IL BANDO ISI INAIL 2013 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2014 FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 Il bando ISI INAIL 2013

Dettagli

La diffusione dei sistemi di gestione aziendale e dei modelli organizzativi in edilizia e i fondi del nuovo Bando ISI INAIL per il 2014

La diffusione dei sistemi di gestione aziendale e dei modelli organizzativi in edilizia e i fondi del nuovo Bando ISI INAIL per il 2014 La diffusione dei sistemi di gestione aziendale e dei modelli organizzativi in edilizia e i fondi del nuovo Bando ISI INAIL per il 2014 Ing. Carmine Esposito CON.T.A.R.P. - INAIL D.R. LOMBARDIA 1 Dinamiche

Dettagli

AVVISO PUBBLICO QUADRO 2014 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

AVVISO PUBBLICO QUADRO 2014 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO PUBBLICO QUADRO 2014 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO (art. 11 comma 5 dei D.lgs 81/2008 e 106/2009) L avviso pubblico

Dettagli

FINANZIAMENTI INAIL PER LA SICUREZZA E LA RIDUZIONE DEL TASSO DI PREMIO: OPPORTUNITA PER LE IMPRESE. Armando Romaniello

FINANZIAMENTI INAIL PER LA SICUREZZA E LA RIDUZIONE DEL TASSO DI PREMIO: OPPORTUNITA PER LE IMPRESE. Armando Romaniello FINANZIAMENTI INAIL PER LA SICUREZZA E LA RIDUZIONE DEL TASSO DI PREMIO: OPPORTUNITA PER LE IMPRESE Armando Romaniello PREMESSA EFFICACIA DEI SGSL Gruppi di tariffa Settori Az. certificate Italia % % If*

Dettagli

Requisito fondamentale dei progetti Miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro

Requisito fondamentale dei progetti Miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro INCENTIVI INAIL AVVISO 2015 Aspetti tecnici relativi alle fasi di presentazione delle domande e rendicontazione finale degli interventi realizzati Milano, 9 Marzo 2016 Requisito fondamentale dei progetti

Dettagli

Finanziamenti INAIL alle imprese BANDO ISI 2013

Finanziamenti INAIL alle imprese BANDO ISI 2013 F i n a n z i a m e n t i I N A I L B A N D O I S I 2 0 1 3 P a g. 1 Finanziamenti INAIL alle imprese BANDO ISI 2013 Incentivi in conto capitale alle imprese per la realizzazione di interventi in materia

Dettagli

SEMINARIO IMPRESA INFORMATA IMPRESA SCONTATA

SEMINARIO IMPRESA INFORMATA IMPRESA SCONTATA SEMINARIO IMPRESA INFORMATA IMPRESA SCONTATA COME RIDURRE I COSTI DELLA SICUREZZA Novara 23/09/2013 LE AZIONI DELL INAIL A SOSTEGNO DELLA SICUREZZA Roberto Luzzi INAIL DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE Riduzione

Dettagli

INAIL AVVISO PUBBLICO QUADRO 2014 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

INAIL AVVISO PUBBLICO QUADRO 2014 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO PUBBLICO QUADRO 2014 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO (art. 11 comma 5 dei D.lgs 81/2008 e 106/2009) Luigi Trimarchi Dir. Reg.

Dettagli

Allegato 1: Progetti di investimento IMPORTO DEL PROGETTO, CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI, DOCUMENTAZIONE, PARAMETRI E PUNTEGGI

Allegato 1: Progetti di investimento IMPORTO DEL PROGETTO, CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI, DOCUMENTAZIONE, PARAMETRI E PUNTEGGI Allegato 1: Progetti di investimento IMPORTO DEL PROGETTO, CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI, DOCUMENTAZIONE, PARAMETRI E PUNTEGGI Nel presente allegato sono definiti per gli interventi di Tipologia 1 -

Dettagli

DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO BANDO ISI INAIL 2015 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO 1. FINALITA Miglioramento (documentato) delle condizioni di salute e sicurezza

Dettagli

Incentivi alle imprese INAIL Avviso pubblico 2013

Incentivi alle imprese INAIL Avviso pubblico 2013 Incentivi alle imprese INAIL Avviso pubblico 2013 Valutazione tecnica per il finanziamento Dott.ssa Daniela Bellomo Convegno Palermo del Avviso 2013 - FINALITA incentivare le imprese a realizzazione di

Dettagli

PREMIALITA PER CHI INVESTE IN SICUREZZA Aude Cucurachi

PREMIALITA PER CHI INVESTE IN SICUREZZA Aude Cucurachi PREMIALITA PER CHI INVESTE IN SICUREZZA Aude Cucurachi Convegno Controllo Accessi nei Cantieri: investire in sicurezza conviene Misure premiali per chi adotta il REPAC (Registratore delle Presenze Autorizzate

Dettagli

Allegato 3: Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

Allegato 3: Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto Allegato 3: Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto IMPORTO DEL PROGETTO, CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI, DOCUMENTAZIONE, PARAMETRI E PUNTEGGI Nel presente allegato sono definiti per gli

Dettagli

Notizie dalla Cassa Edile di Ascoli Piceno e Fermo N. 3/2015 del 22/02/2015

Notizie dalla Cassa Edile di Ascoli Piceno e Fermo N. 3/2015 del 22/02/2015 Notizie dalla Cassa Edile di Ascoli Piceno e Fermo N. 3/2015 del 22/02/2015 I.N.A.I.L. ESTRATTO AVVISO PUBBLICO 2014 PER INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E

Dettagli

Attività di sostegno alle imprese per la prevenzione. Dott. Massimo Pizzuto INAIL- Direzione Regionale Lazio

Attività di sostegno alle imprese per la prevenzione. Dott. Massimo Pizzuto INAIL- Direzione Regionale Lazio Attività di sostegno alle imprese per la prevenzione L INAIL, ai fini della prevenzione, effettua un attività di sostegno, alle Aziende attraverso due tipologie di intervento economico: a) l oscillazione

Dettagli

SINTESI BANDO INAIL ISI 2014 (Anno 2015)

SINTESI BANDO INAIL ISI 2014 (Anno 2015) SINTESI BANDO INAIL ISI 2014 (Anno 2015) Scopo Incentivare le imprese a migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti. Progetti ammessi a contributo

Dettagli

News Consicur n. 02 febbraio 2016.

News Consicur n. 02 febbraio 2016. Ente accreditato per la formazione dalla Regione Piemonte con il numero 1273/001 del 26/11/2014 Via Valdarello, 8 12010-Cervasca (CN) tel/fax 0171/687588 cell. 3488030000 info@studioconsicur.it www.studioconsicur.it

Dettagli

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Nel presente documento si riporta un riepilogo degli adempimenti richiesti dal Bando ISI-INAIL della Regione Lazio per poter accedere ai contributi

Dettagli

Contributo di INAIL alla diffusione dell adozione di un SGSL. INAIL-DR Toscana-CONTARP

Contributo di INAIL alla diffusione dell adozione di un SGSL. INAIL-DR Toscana-CONTARP 1 Contributo di INAIL alla diffusione dell adozione di un SGSL INAIL-DR Toscana-CONTARP Contributo di INAIL alla diffusione dell adozione di un SGSL 2 Sistemi di gestione della sicurezza Un Sistema di

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 41 del 18 Marzo 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Bando ISI: fino al 7 maggio 2015 inserimento del progetto per ottenere gli incentivi Gentile cliente, con la presente

Dettagli

INAIL E GLI INCENTIVI ALLA PREVENZIONE

INAIL E GLI INCENTIVI ALLA PREVENZIONE Milano, 25 febbraio 2010 INAIL E GLI INCENTIVI ALLA PREVENZIONE Dr. Claudio Mercuri Agevolazioni tariffarie per le imprese Finanziamento programmi di adeguamento delle imprese alle norme di sicurezza Finanziamento

Dettagli

Allegato 1: Progetti di investimento IMPORTO DEL PROGETTO, CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI, DOCUMENTAZIONE, PARAMETRI E PUNTEGGI

Allegato 1: Progetti di investimento IMPORTO DEL PROGETTO, CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI, DOCUMENTAZIONE, PARAMETRI E PUNTEGGI Allegato 1: Progetti di investimento IMPORTO DEL PROGETTO, CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI, DOCUMENTAZIONE, PARAMETRI E PUNTEGGI Nel presente allegato sono definiti per gli interventi di Tipologia 1 -

Dettagli

Report incentivi ISI 2011

Report incentivi ISI 2011 Report incentivi ISI 2011 Il 28 giugno 2012 si è conclusa regolarmente la procedura telematica che nell'arco di tre giorni ha coinvolto circa 20.600 imprese per l'assegnazione dei 205 milioni di euro stanziati

Dettagli

News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO

News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO 08 Gennaio 2014 BANDO INAIL ISI 2013 Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. OBIETTIVO

Dettagli

1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2 INTRODUZIONE

1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2 INTRODUZIONE 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2 INTRODUZIONE... 1 3 ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4 COMPILAZIONE ON LINE... 6 5 SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 7 6 DOMANDA DI FINANZIAMENTO ANAGRAFICA... 8

Dettagli

LA PREMIALITA PER PREVENZIONE A FAVORE DELLE IMPRESE. Belluno 23 Novembre 2012. Dott. Antonio Salvati Direttore Reggente Sede INAIL Belluno

LA PREMIALITA PER PREVENZIONE A FAVORE DELLE IMPRESE. Belluno 23 Novembre 2012. Dott. Antonio Salvati Direttore Reggente Sede INAIL Belluno LA PREMIALITA PER PREVENZIONE A FAVORE DELLE IMPRESE Belluno 23 Novembre 2012 Dott. Antonio Salvati Direttore Reggente Sede INAIL Belluno 1 La prima norma di prevenzione in una norma assicurativa è Legge

Dettagli

Incentivi INAIL Bando dicembre 2011

Incentivi INAIL Bando dicembre 2011 Incentivi INAIL Bando dicembre 2011 Ruolo dell INAIL ASSICURAZIONE RIABILITAZIONE PREVENZIONE DAL RUOLO ASSICURATIVO STORICO VERSO UN SISTEMA INTEGRATO DI TUTELA Sulla base dell evoluzione normativa l

Dettagli

ASSEVERAZIONE DEI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO. Art. 51 D.Lgs. 81/08

ASSEVERAZIONE DEI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO. Art. 51 D.Lgs. 81/08 ASSEVERAZIONE DEI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Art. 51 D.Lgs. 81/08 1 DEFINIZIONE DI MOG Art. 2 Comma 1 lettera dd) D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: «modello di

Dettagli

CIRCOLARE STRAORDINARIA RIDUZIONE PREMIO E FINANZIAMENTO INAIL

CIRCOLARE STRAORDINARIA RIDUZIONE PREMIO E FINANZIAMENTO INAIL via Zeviani 8 37131 Verona tel. 045 8400925 - fax 045 8489830 www.cptverona.it - info@cptverona.it Cod. fiscale 93035570238 P. Iva 03984060230 Verona, 21 febbraio 2013 A tutte le imprese iscritte alla

Dettagli

ESTRATTO BANDO ISI INAIL. Approfondimento. - I Risultati. Contributi a fondo perduto per gli investimenti in sicurezza. N. 1 / Gennaio-Febbraio 2015

ESTRATTO BANDO ISI INAIL. Approfondimento. - I Risultati. Contributi a fondo perduto per gli investimenti in sicurezza. N. 1 / Gennaio-Febbraio 2015 Rivista Bimestrale edita da SOLUZIONI FINANZIARIE PER L IMPRESA ESTRATTO N. 1 / Gennaio-Febbraio 2015 Approfondimento - I Risultati BANDO ISI INAIL Contributi a fondo perduto per gli investimenti in sicurezza

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 6 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 7 6- DATI ANAGRAFICI... 8 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

ARGOMENTO: SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO. Bando INAIL 2013: Contributi per interventi in materia di sicurezza e salute sul lavoro

ARGOMENTO: SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO. Bando INAIL 2013: Contributi per interventi in materia di sicurezza e salute sul lavoro ARGOMENTO: SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Bando INAIL 2013: Contributi per interventi in materia di sicurezza e salute sul lavoro Bando BANDO ISI 2013 L'Inail finanzia in conto capitale le spese

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 4 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 5 6- DATI ANAGRAFICI... 6 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO RIPARTIAMO DA QUI. Roma, 14 gennaio 2013 Sala A. Pininfarina, Palazzo Confindustria Viale dell Astronomia, 30 IL TREND

SICUREZZA SUL LAVORO RIPARTIAMO DA QUI. Roma, 14 gennaio 2013 Sala A. Pininfarina, Palazzo Confindustria Viale dell Astronomia, 30 IL TREND SICUREZZA SUL LAVORO RIPARTIAMO DA QUI Roma, 14 gennaio 2013 Sala A. Pininfarina, Palazzo Confindustria Viale dell Astronomia, 30 IL TREND 2007 Torino 7 lavoratori 2008 Porto Marghera 2 lavoratori Molfetta

Dettagli

OBIETTIVI DEL DOCUMENTO INTRODUZIONE

OBIETTIVI DEL DOCUMENTO INTRODUZIONE OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 INTRODUZIONE... 1 ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 COMPILAZIONE ON-LINE... 3 SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 4 DATI ANAGRAFICI... 5 SCELTA DEL PROGETTO... 9 DATI RELATIVI

Dettagli

Coordinamento Salute e sicurezza del 11.11.2014

Coordinamento Salute e sicurezza del 11.11.2014 Coordinamento Salute e sicurezza del 11.11.2014 GLI INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA ED IGIENE SUL LAVORO E LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA PREVISTO DALL INAIL «MOD. OT24

Dettagli

PROCEDURA PER SIMULAZIONE PUNTEGGIO BANDO INAIL 2015

PROCEDURA PER SIMULAZIONE PUNTEGGIO BANDO INAIL 2015 PROCEDURA PER SIMULAZIONE PUNTEGGIO BANDO INAIL 2015 1. Destinatari I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI SUL BANDO

INFORMAZIONI GENERALI SUL BANDO PROCEDURA PER SIMULAZIONE PUNTEGGIO BANDO INAIL 2014 INFORMAZIONI GENERALI SUL BANDO 1. Destinatari I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio

Dettagli

Le Politiche dell INAIL di sostegno alle imprese: metodi e strumenti applicativi. Antonio Terracina Direzione Generale - INAIL Contarp

Le Politiche dell INAIL di sostegno alle imprese: metodi e strumenti applicativi. Antonio Terracina Direzione Generale - INAIL Contarp Le Politiche dell INAIL di sostegno alle imprese: metodi e strumenti applicativi Antonio Terracina Direzione Generale - INAIL Contarp Il ruolo dell INAIL SINP Prevenzione Ruolo Assicurativo Riabilitazione

Dettagli

Oscillazione del tasso medio per prevenzione RILASCIATO CON NOTA INAIL IL 20 OTTOBRE 2011

Oscillazione del tasso medio per prevenzione RILASCIATO CON NOTA INAIL IL 20 OTTOBRE 2011 Oscillazione del tasso medio per prevenzione dopo i primi due anni di attività NUOVO MODELLO OT 24 NUOVO MODELLO OT 24 RILASCIATO CON NOTA INAIL IL 20 OTTOBRE 2011 OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE (art. 24

Dettagli

» La fideiussione va presentata alla sede INAIL competente, entro 60 giorni successivi al ricevimento della comunicazione di ammissione.

» La fideiussione va presentata alla sede INAIL competente, entro 60 giorni successivi al ricevimento della comunicazione di ammissione. Bando Inail 3 MARZO 7 MAGGIO 2015 Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza (D.Lgs. 81/2008, Art. 11 comma 1 e 5) Incentivare le imprese, affinché possano realizzare interventi finalizzati

Dettagli

LA LEVA FINANZIARIA INAIL PER LA PREVENZIONE: LE RIDUZIONI DEI PREMI ASSICURATIVI E I FINANZIAMENTI FINALIZZATI

LA LEVA FINANZIARIA INAIL PER LA PREVENZIONE: LE RIDUZIONI DEI PREMI ASSICURATIVI E I FINANZIAMENTI FINALIZZATI Sede di Lucca LA LEVA FINANZIARIA INAIL PER LA PREVENZIONE: LE RIDUZIONI DEI PREMI ASSICURATIVI E I FINANZIAMENTI FINALIZZATI Seminario dell Organismo Provinciale di Lucca Palazzo Ducale Sala Maria Luisa

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 (Approvato dalla Giunta camerale con Delibera n. 19 del 30/01/2014

Dettagli

Finalità IL BANDO HA L OBIETTIVO DI INCENTIVARE LE IMPRESE A REALIZZARE PROGETTI PER IL MIGLIORAMENTO DEI LIVELLI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO.

Finalità IL BANDO HA L OBIETTIVO DI INCENTIVARE LE IMPRESE A REALIZZARE PROGETTI PER IL MIGLIORAMENTO DEI LIVELLI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO. BANDO INAIL ISI 2015 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Milano, 9 marzo 2016 Finalità IL BANDO HA L OBIETTIVO DI INCENTIVARE LE IMPRESE

Dettagli

INAIL Direzione Provinciale di Bolzano -Landesdirektion Bozen

INAIL Direzione Provinciale di Bolzano -Landesdirektion Bozen INAIL Direzione Provinciale di Bolzano -Landesdirektion Bozen Sistemi di gestione della salute e sicurezza del lavoro e l Assicurazione INAIL Trento, 8 Novembre 2011 Con il di D.Lgs 231/2001REATI SICUREZZA

Dettagli

Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto di investimento presentato (COLONNA 1):

Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto di investimento presentato (COLONNA 1): CONTENUTI DEL PRESENTE DOCUMENTO Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto di investimento presentato (COLONNA 1): L elenco della documentazione da inviare

Dettagli

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014 (art. 11 commi 1 e 5 dei decreti 81/2008 e s.m.i) Reggio Emilia, 05/02/2015 Dott.ssa Sandra Berselli Responsabile Processo

Dettagli

SEMINARIO Risparmiare sul Premio Inail -il nuovo modello INAIL OT 24

SEMINARIO Risparmiare sul Premio Inail -il nuovo modello INAIL OT 24 SEMINARIO Risparmiare sul Premio Inail -il nuovo modello INAIL OT 24 Novara 28/5/2015 Il nuovo modello OT 24 Gli interventi di prevenzione ammissibili Roberto Luzzi INAIL DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE Riduzione

Dettagli

I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati

I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati dell INAIL Dott Antonio Terracina INAIL CONTARP Direzione Generale - Roma Il fenomeno infortunistico a livello mondiale 2.300.000 decessi a causa

Dettagli

INFOTEL SISTEMI E CENTRO ALTA FORMAZIONE

INFOTEL SISTEMI E CENTRO ALTA FORMAZIONE INFOTEL SISTEMI E CENTRO ALTA FORMAZIONE CERTIFICATA PROGRAMMA INCENTIVI INAIL Bando ISI INAIL 2013 per interventi da avviare nel 2014 CHI SIAMO INFOTEL SISTEMI (www.infotelsistemi.com) è un azienda che

Dettagli

Report incentivi ISI 2012

Report incentivi ISI 2012 Report incentivi ISI 2012 Il 18 aprile 2013 si è conclusa regolarmente la procedura telematica per l'assegnazione dei 155 milioni di euro stanziati a fondo perduto dall INAIL nell ambito del bando degli

Dettagli

7. I finanziamenti INAIL alle imprese e i modelli organizzativi e gestionali per il miglioramento della sicurezza nei luoghi di lavoro

7. I finanziamenti INAIL alle imprese e i modelli organizzativi e gestionali per il miglioramento della sicurezza nei luoghi di lavoro Ingegneria ed Architettura, ha sviluppato un modulo didattico innovativo che ha previsto non solo lezioni frontali, ma un cospicuo numero di ore dedicato all attività di laboratorio ed all analisi di un

Dettagli

Infortuni con mezzo di trasporto: dati statistici e opportunità per le aziende

Infortuni con mezzo di trasporto: dati statistici e opportunità per le aziende Infortuni con mezzo di trasporto: dati statistici e opportunità per le aziende Silvana Di Stefano INAIL DR Emilia Romagna CONTARP Eventi 2013 Io lavoro e guido sicuro 22 marzo 2013 Infortuni con mezzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

Integrare la SSL nella gestione complessiva delle organizzazioni

Integrare la SSL nella gestione complessiva delle organizzazioni Asseverazione dei Modelli di Organizzazione e di Gestione della Sicurezza nelle Imprese Edili Milano, 21 aprile 2015 AULA MAGNA PALAZZO DI GIUSTIZIA TRIBUNALE DI MILANO Via Freguglia, 1 F. Benedetti INAIL

Dettagli

L INAIL E LA PREVENZIONE SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO

L INAIL E LA PREVENZIONE SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO L INAIL E LA PREVENZIONE SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO INAIL 1 L INAIL E LA PREVENZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA ED INCENTIVI ALLA PREVENZIONE RUOLO DELL INAIL PER

Dettagli

LE LINEE GUIDA UNI-INAIL INAIL PER LA SICUREZZA E GLI INCENTIVI INAIL. Dott. Ing. Pietro Mura INAIL (coordinatore CONTARP regionale)

LE LINEE GUIDA UNI-INAIL INAIL PER LA SICUREZZA E GLI INCENTIVI INAIL. Dott. Ing. Pietro Mura INAIL (coordinatore CONTARP regionale) LE LINEE GUIDA UNI-INAIL INAIL PER LA SICUREZZA E GLI INCENTIVI INAIL Dott. Ing. Pietro Mura INAIL (coordinatore CONTARP regionale) MODELLI GESTIONALI art. 30 (D.lgs( 81/08) Sistemi di gestione della

Dettagli

di Dott.ssa Miriam Tirinzoni Via Forestale n. 32-23017 Morbegno (SO) Tel 0342-615355 615355 0342-671779 Fax 0342-673522

di Dott.ssa Miriam Tirinzoni Via Forestale n. 32-23017 Morbegno (SO) Tel 0342-615355 615355 0342-671779 Fax 0342-673522 Tel 0342-615355 615355 0342-671779 Fax 0342-673522 1) Contributi per investimenti realizzati; realizzati 2) Contributi a fondo perso per ricerca ed innovazione; 3) Contributi a fondo perso per acquisto

Dettagli

Iniziativa di Informazione Nazionale sull'asseverazione Volontaria in Edilizia. L asseverazione in edilizia: uno strumento per la sicurezza!

Iniziativa di Informazione Nazionale sull'asseverazione Volontaria in Edilizia. L asseverazione in edilizia: uno strumento per la sicurezza! Iniziativa di Informazione Nazionale sull'asseverazione Volontaria in Edilizia L asseverazione in edilizia: uno strumento per la sicurezza! UNA INIZIATIVA DI SOSTENUTA DA: in edilizia: uno strumento per

Dettagli

Iniziativa di Informazione Nazionale sull'asseverazione Volontaria in Edilizia. L asseverazione in edilizia: uno strumento per la sicurezza!

Iniziativa di Informazione Nazionale sull'asseverazione Volontaria in Edilizia. L asseverazione in edilizia: uno strumento per la sicurezza! Iniziativa di Informazione Nazionale sull'asseverazione Volontaria in Edilizia L asseverazione in edilizia: uno strumento per la sicurezza! UNA INIZIATIVA DI: AS SE VE RA ZIO NE SOSTENUTA DA: in edilizia:

Dettagli

I sistemi di gestione della sicurezza come fattore di efficienza e gli sconti sui premi INAIL

I sistemi di gestione della sicurezza come fattore di efficienza e gli sconti sui premi INAIL I sistemi di gestione della sicurezza come fattore di efficienza e gli sconti sui premi INAIL INAIL CONTARP Direzione Generale - Roma IL FENOMENO INFORTUNISTICO In Italia Infortuni denunciati al giorno

Dettagli

01-02 - 03-04 - VANTAGGI E BENEFICI

01-02 - 03-04 - VANTAGGI E BENEFICI Indice: 01 - Cosa è un SGSL 02 - Cosa è un MOG 03 - Differenze tra SGSL e MOG 04 - VANTAGGI E BENEFICI del SGSL e del MOG 05 - Lo SGRAVIO del Premio Assicurativo INAIL 06 - L opportunità del FINANZIAMENTO

Dettagli

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI Bergamo, 8 Novembre 2011 CONVEGNO FRIM LINEA D INTERVENTO N 8 START UP D IMPRESA

Dettagli

Si informa che sono in corso di spedizione le basi di calcolo per l autoliquidazione 2014/2015, con il relativo prospetto aggiornato.

Si informa che sono in corso di spedizione le basi di calcolo per l autoliquidazione 2014/2015, con il relativo prospetto aggiornato. DIREZIONE CENTRALE RISCHI Ufficio Entrate Contributive Processo: Aziende Macroattività: Indirizzi normativi/operativi entrate Attività: Indirizzi normativi/operativi entrate Tipologia: Note di istruzioni

Dettagli

Riferimento giuridico: Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza (D.Lgs. n.81/2008 Art.11 comma 5)

Riferimento giuridico: Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza (D.Lgs. n.81/2008 Art.11 comma 5) Riferimento giuridico: Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza (D.Lgs. n.81/2008 Art.11 comma 5) FINALITA Con il Bando FIPIT l INAIL mette a disposizione 30 Milioni di euro al fine

Dettagli

Spett.le Imprese Spett.li Studi di Consulenza

Spett.le Imprese Spett.li Studi di Consulenza UNI EN ISO 9001:2008 Certificato n. 9175.cepf Cassa edile Provincia di Firenze Circolare n. 181 Prot. 648 SV/ODL, Novembre 2015 Circolare n. 2 Prot. 13 BB/LZ, Novembre 2015 Spett.le Imprese Spett.li Studi

Dettagli

REPORT BANDI ISI IN SICILIA: ASPETTI TECNICI

REPORT BANDI ISI IN SICILIA: ASPETTI TECNICI REPORT BANDI ISI IN SICILIA: ASPETTI TECNICI ing. Eugenio Davì - Coordinatore della CON.T.A.R.P. (Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione) I.N.A.I.L. - D.R. Sicilia Il presente REPORT sugli

Dettagli

INAIL CONSIGLIO DI INDIRIZZO E VIGILANZA LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI ECONOMICI ALLE IMPRESE CHE INVESTONO IN SICUREZZA BANDI 2011

INAIL CONSIGLIO DI INDIRIZZO E VIGILANZA LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI ECONOMICI ALLE IMPRESE CHE INVESTONO IN SICUREZZA BANDI 2011 INAIL CONSIGLIO DI INDIRIZZO E VIGILANZA LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI ECONOMICI ALLE IMPRESE CHE INVESTONO IN SICUREZZA BANDI 2011 Roma, 03 agosto 2011 INAIL CONSIGLIO DI INDIRIZZO E VIGILANZA

Dettagli

L.R. 9.3.2007, n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE

L.R. 9.3.2007, n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 1579 del 17/06/2008 pag. 1/7 L.R. 9.3.2007, n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE Modalità per la concessione e la liquidazione delle agevolazioni

Dettagli

NEWSLETTER GENNAIO 2015

NEWSLETTER GENNAIO 2015 JKO Consulting s.r.l. Viale delle Nazioni Unite, 80 38057 Pergine Valsugana fraz. Canale (TN) Tel: 348/4150336 fax: 02/70033828 SKYPE: letizia_ver P.I.02271020220 www.jkoconsulting.it NEWSLETTER GENNAIO

Dettagli

OGGETTO: Modalità consulenza gratuita per l ottenimento dei finanziamenti INAIL ISI 2015

OGGETTO: Modalità consulenza gratuita per l ottenimento dei finanziamenti INAIL ISI 2015 OGGETTO: Modalità consulenza gratuita per l ottenimento dei finanziamenti INAIL ISI 2015 Buongiorno, in riferimento alla partecipazione al Bando Inail Isi per l erogazione dei contributi a fondo perduto

Dettagli

PROFESSIONALITA A PREZZI ECCEZIONALI

PROFESSIONALITA A PREZZI ECCEZIONALI LABOR SECURITY SRL PROFESSIONALITA A PREZZI ECCEZIONALI Sede Operativa: Viale Sacco e Vanzetti, 141 00155 Roma Tel. 06-83608632 Fax.06-83608634 E-mail: info@laborsecurity.it www.laborsecurity.it OGGETTO:

Dettagli

MODULO DI DOMANDA SCHEDA INFORMATIVA GENERALE. Denominazione o ragione sociale: N P.A.T. 1 : Matricola INPS

MODULO DI DOMANDA SCHEDA INFORMATIVA GENERALE. Denominazione o ragione sociale: N P.A.T. 1 : Matricola INPS MODULO DI DOMANDA per la riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 24 delle Modalità di applicazione delle Tariffe dei premi (D.M. 12/12/2000 e s.m.i.) dopo il primo biennio di attività ANNO

Dettagli

D. Lgs 81/2008 s.m.i.)

D. Lgs 81/2008 s.m.i.) I.N.A.I.L. - AVVISO PUBBLICO QUADRO 2015 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO (in attuazione dell articolo 11, comma 5 D. Lgs 81/2008 s.m.i.)

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20 Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 delle Modalità di Applicazione delle Tariffe dei Premi (D.M. 12.12.2000) nei primi due anni

Dettagli

AQM incontra le imprese 27 Gennaio 2012

AQM incontra le imprese 27 Gennaio 2012 ucci UTILIZZO DI FINANZIAMENTI INAIL SISTEMI DI GESTIONE PER LA SICUREZZA, MODELLI 231 SEMPLIFICATI PER LA PREVENZIONE DEI REATI SULLA SICUREZZA AQM incontra le imprese 27 Gennaio 2012 AGENDA Il Bando

Dettagli

Obiettivi del bando. Beneficiari

Obiettivi del bando. Beneficiari Scadenza: 02.05.2011 Regione Emilia Romagna: modalità e criteri per la concessione di contributi finalizzati a favorire la rimozione dell amianto dagli edifici, la coibentazione degli edifici e l installazione

Dettagli

Iniziative a sostegno della proprietà intellettuale: nuovi Bandi CCIAA divicenza

Iniziative a sostegno della proprietà intellettuale: nuovi Bandi CCIAA divicenza REGISTRAZIONE DI MODELLO O COPYRIGHT? AGGIORNAMENTI SULLE PROTEZIONI DELLE CREAZIONI ORAFE 17 Gennaio 2007 Vicenza Orowinter Sala Trissino - Fiera di Vicenza Intervento dal titolo: Iniziative a sostegno

Dettagli

MODULO DI DOMANDA SCHEDA INFORMATIVA GENERALE. Denominazione o ragione sociale: N P.A.T. 1 : Matricola INPS

MODULO DI DOMANDA SCHEDA INFORMATIVA GENERALE. Denominazione o ragione sociale: N P.A.T. 1 : Matricola INPS MODULO DI DOMANDA per la riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 24 delle Modalità di applicazione delle Tariffe dei premi (D.M. 12/12/2000 e s.m.i.) dopo il primo biennio di attività ANNO

Dettagli

IL CREDITO AGEVOLATO PER LE IMPRESE ARTIGIANE

IL CREDITO AGEVOLATO PER LE IMPRESE ARTIGIANE 2014-2020 POR-FESR IL CREDITO AGEVOLATO PER LE IMPRESE ARTIGIANE POR FESR 2014-2020: INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA E DELL OCCUPAZIONE Nuovo regolamento per il credito agevolato e garantito alle

Dettagli

CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI.

CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI. CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI. Gentile Cliente, il sistema certificativo aziendale si è notevolmente sviluppato

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi INAIL: sconto sui premi 2013/2014 al 14,17% Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l INAIL, con la determina del 11.03.2014

Dettagli

Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013.

Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013. Nota 9 maggio 2014, n. 3266 Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013. Modulo di domanda Come noto (NOTA

Dettagli

I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate

I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate Certiquality ha condotto uno studio presso le aziende certificate secondo la norma BS OHSAS 18001 per verificare l ammontare

Dettagli

MISURA INCENTIVI ALLE IMPRESE PER IL RICORSO A GIOVANI PROFESSIONISTI

MISURA INCENTIVI ALLE IMPRESE PER IL RICORSO A GIOVANI PROFESSIONISTI MISURA INCENTIVI ALLE IMPRESE PER IL RICORSO A GIOVANI PROFESSIONISTI L AVVISO PUBBLICO INTENDE FAVORIRE IL RICORSO A GIOVANI PROFESSIONISTI DA PARTE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE CAMPANE CHE NECESSITANO

Dettagli

Tariffe dei Premi. per l assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali

Tariffe dei Premi. per l assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali Tariffe dei Premi Tariffe dei Premi per l assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali Edizione 2010 Pubblicazione realizzata da Direzione Centrale Rischi in collaborazione

Dettagli