CONVEGNO INAIL 2015 SCONTI E RIDUZIONI PREMIALI BANDI DI FINANZIAMENTO ENNIO BOZZANO INAIL SEDE DI BRESCIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONVEGNO INAIL 2015 SCONTI E RIDUZIONI PREMIALI BANDI DI FINANZIAMENTO ENNIO BOZZANO INAIL SEDE DI BRESCIA"

Transcript

1 CONVEGNO INAIL 2015 SCONTI E RIDUZIONI PREMIALI BANDI DI FINANZIAMENTO ENNIO BOZZANO INAIL SEDE DI BRESCIA Brescia, 29 gennaio 2015

2 INAIL EVOLUZIONE STORICA L. 22/06/1933 n. 860 RD 17/08/1935 n DPR 30/06/1965 n DLGS 626/1994 DLGS 38/2000 DLGS 81/2008

3 INAIL _ EVOLUZIONE STORICA L. 30/07/2010, n. 122 CREAZIONE POLO DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA ASSORBIMENTO FUNZIONI ISPESL (ISTITUTO SUPERIORE PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO) E IPSEMA (ISTITUTO DI PREVIDENZA PER IL SETTORE MARITTIMO)

4 INAIL EVOLUZIONE STORICA NUOVI AMBITI DI ATTIVITA PRESA IN CARICO: PRINCIPIO DELLA TUTELA GLOBALE E INTEGRATA PREVENZIONE: RIDUZIONE FENOMENO INFORTUNISTICO E DELLE TECNOPATIE

5 INCENTIVI ALLE IMPRESE IN MATERIA DI PREVENZIONE SCONTI E RIDUZIONI PREMIALI OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE (OT 24) OT 20 BANDI DI FINANZIAMENTO ISI FIPIT

6 OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE OT24 SCONTO SUL PREMIO PER AZIENDE, OPERATIVE DA ALMENO UN BIENNIO, CHE ESEGUONO INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA E DI IGIENE NEI LUOGHI DI LAVORO, IN AGGIUNTA A QUELLI MINIMI PREVISTI DALLA NORMATIVA IN MATERIA (DLGS 81/08 E SMI)

7 OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE OT 24 ENTITA SCONTO LA RIDUZIONE DEL TASSO E RICONOSCIUTA IN MANIERA FISSA, IN RELAZIONE AL NUMERO DEI LAVORATORI-ANNO DEL PERIODO CONSIDERATO FINO A 10 30% DA 11 A 50 23% DA 51 A % DA 101 A % DA 201 A % OLTRE 500 7%

8 OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE 0T24 NUOVE ALIQUOTE Nuove aliquote in fase di approvazione FINO A 10 LAVORATORI 28% DA 11 A 50 18% DA 51 A % OLTRE 200 5%

9 OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE OT 24 - REQUISITI REGOLARITA CONTRIBUTIVA E ASSICURATIVA OSSERVANZA DELLE NORME IN MATERIA DI PREVENZIONE INFORTUNI E DI IGIENE DEL LAVORO INTERVENTI MIGLIORATIVI DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA E DI IGIENE NEI LUOGHI DI LAVORO ESEGUITI NELL ANNO PRECEDENTE A QUELLO IN CUI SI CHIEDE LA RIDUZIONE

10 STRUTTURA MODELLO 2015 (DA PRESENTARE A BREVE PER L ATTIVITA 2014) SEZIONE A «INTERVENTI DI CARATTERE GENERALE» SEZIONE B «INTERVENTI DI CARATTERE GENERALE ISPIRATI ALLA RESPONSABILITA SOCIALE» SEZIONE C «SICUREZZA E SORVEGLIANZA SANITARIA» SEZIONE D «PREVENZIONE DEI RISCHI OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE OT24 - ARTICOLAZIONE CONTINUA EVOLUZIONE NEL TEMPO ADATTAMENTO AI PIU EFFICACI INTERVENTI PER LA PREVENZIONE

11 OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE OT24 DOMANDA E CONTROLLI PRESENTAZIONE DOMANDA TRAMITE APPOSITO MODELLO ENTRO IL 28 FEBBRAIO CONTROLLO AMMINISTRATIVO SU TUTTE LE DOMANDE CON RIGUARDO ALLA SUSSISTENZA DEI PRE-REQUISITI CONTROLLO TECNICO EFFETTUATO DALLA CONTARP E DALLE DIREZIONI REGIONALI A CAMPIONE, IN RELAZIONE ALLA CORRISPONDENZA TRA LA DOCUMENTAZIONE TECNICA E GLI INTERVENTI DICHIARATI NEL MODELLO

12 Oscillazione per prevenzione OT20 PRIMO BIENNIO DI ATTIVITA RIDUZIONE IN MISURA FISSA DEL 15% PUO ESSERE RICHIESTO DA TUTTI I DATORI DI LAVORO IN REGOLA CON LE DISPOSIZIONI OBBLIGATORIE IN MATERIA DI PREVENZIONE INFORTUNI E DI IGIENE SUL LAVORO

13 BANDI DI FINANZIAMENTO ISI 2014 FINALITA : REALIZZAZIONE DI PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEI LIVELLI DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DESTINATARI: IMPRESE ANCHE INDIVIDUALI ISCRITTE ALLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

14 ISI IMPORTI EURO A LIVELLO NAZIONALE EURO RELATIVAMENTE ALLA REGIONE LOMBARDIA CONTRIBUTO DEL 65% DELL INVESTIMENTO, PER UN MASSIMO DI EURO

15 ISI 2014 PROGETTI AMMESSI PROGETTI AMMESSI A CONTRIBUTO - PROGETTI DI INVESTIMENTO - PROGETTI DI RESPONSABILITA SOCIALE E PER L ADOZIONE DI MODELLI ORGANIZZATIVI FINANZIAMENTI ASSEGNATI FINO AD ESAURIMENTO SECONDO L ORDINE CRONOLOGICO DI ARRIVO DELLE DOMANDE

16 ISI 2014 RIEPILOGO SCADENZE - 3 MARZO 2015: APERTURA DELLA PROCEDURA INFORMATICA PER LA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE; - 7 MAGGIO 2015: CHIUSURA DELLA PROCEDURA INFORMATICA PER L ACQUISIZIONE DELLE DOMANDE - 12 MAGGIO 2015: ACQUISIZIONE CODICE IDENTIFICATIVO PER L INOLTRO ON LINE - 3 GIUGNO 2015: COMUNICAZIONE RELATIVA ALLA DATA DELL INOLTRO ON LINE

17 BANDI DI FINANZIAMENTO - FIPIT FINALITA : REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA MIRATI AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO NEI SETTORI DELL AGRICOLTURA, DELL EDILIZIA, DELL ESTRAZIONE E DELLA LAVORAZIONE DEI MATERIALI LAPIDEI DESTINATARI: IMPRESE, ANCHE INDIVIDUALI, ISCRITTE ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO ED AGRICOLTURA

18 FIPIT STANZIAMENTI A LIVELLO NAZIONALE EURO A LIVELLO NAZIONALE COSì RIPARTITI EURO PER IL SETTORE AGRICOLTURA EURO PER IL SETTORE EDILIZIA EURO PER IL SETTORE ESTRAZIONE E LAVORAZIONE DEI

19 FIPIT STANZIAMENTI LOMBARDIA EURO IN LOMBARDIA COSI RIPARTITI EURO PER IL SETTORE AGRICOLTURA EURO PER IL SETTORE EDILIZIA EURO PER IL SETTORE ESTRAZIONE E LAVORAZIONE DEI MATERIALI LAPIDE

20 FIPIT CONTIBUTO PER PROGETTO IL CONTRIBUTO E EROGATO FINO AD UNA MISURA MASSIMA CORRISPONDENTE AL 65%DEI COSTI SOSTENUTI E DOCUMENTATI PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO IL CONTRIBUTO MASSIMO PER CIASCUNA IMPRESA NON PUO SUPERARE L IMPORTO DI EURO, MENTRE QUELLO MINIMO AMMISSIBILE E PARI A EURO

21 GRAZIE PER L ATTENZIONE!

INAIL : Meccanismi incentivanti disponibili per le imprese virtuose rispetto alla sicurezza e prevenzione nel luogo di lavoro

INAIL : Meccanismi incentivanti disponibili per le imprese virtuose rispetto alla sicurezza e prevenzione nel luogo di lavoro INAIL : Meccanismi incentivanti disponibili per le imprese virtuose rispetto alla sicurezza e prevenzione nel luogo di lavoro Reggio Emilia, 15 gennaio 2015 Dott.ssa Sandra Berselli Responsabile Processo

Dettagli

Convegno Asseverazione dei modelli di organizzazione di gestione della sicurezza nelle imprese edili

Convegno Asseverazione dei modelli di organizzazione di gestione della sicurezza nelle imprese edili Convegno Asseverazione dei modelli di organizzazione di gestione della sicurezza nelle imprese edili RISVOLTI PREMIALI: AGEVOLAZIONE SUL PREMIO ASSICURATIVO E POSSIBILE FINANZIAMENTO INAIL Ing. Biagio

Dettagli

ARGOMENTO: SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO. Bando INAIL 2013: Contributi per interventi in materia di sicurezza e salute sul lavoro

ARGOMENTO: SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO. Bando INAIL 2013: Contributi per interventi in materia di sicurezza e salute sul lavoro ARGOMENTO: SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Bando INAIL 2013: Contributi per interventi in materia di sicurezza e salute sul lavoro Bando BANDO ISI 2013 L'Inail finanzia in conto capitale le spese

Dettagli

FINANZIAMENTI INAIL PER LA SICUREZZA E LA RIDUZIONE DEL TASSO DI PREMIO: OPPORTUNITA PER LE IMPRESE. Armando Romaniello

FINANZIAMENTI INAIL PER LA SICUREZZA E LA RIDUZIONE DEL TASSO DI PREMIO: OPPORTUNITA PER LE IMPRESE. Armando Romaniello FINANZIAMENTI INAIL PER LA SICUREZZA E LA RIDUZIONE DEL TASSO DI PREMIO: OPPORTUNITA PER LE IMPRESE Armando Romaniello PREMESSA EFFICACIA DEI SGSL Gruppi di tariffa Settori Az. certificate Italia % % If*

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 41 del 18 Marzo 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Bando ISI: fino al 7 maggio 2015 inserimento del progetto per ottenere gli incentivi Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Nel presente documento si riporta un riepilogo degli adempimenti richiesti dal Bando ISI-INAIL della Regione Lazio per poter accedere ai contributi

Dettagli

SEMINARIO IMPRESA INFORMATA IMPRESA SCONTATA

SEMINARIO IMPRESA INFORMATA IMPRESA SCONTATA SEMINARIO IMPRESA INFORMATA IMPRESA SCONTATA COME RIDURRE I COSTI DELLA SICUREZZA Novara 23/09/2013 LE AZIONI DELL INAIL A SOSTEGNO DELLA SICUREZZA Roberto Luzzi INAIL DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE Riduzione

Dettagli

SEMINARIO SALUTE SICUREZZA AMBIENTE, TUTELA DEI CONSUMATORI DEL SETTORE AGRICOLO ED AGROALIMENTARE

SEMINARIO SALUTE SICUREZZA AMBIENTE, TUTELA DEI CONSUMATORI DEL SETTORE AGRICOLO ED AGROALIMENTARE SEMINARIO SALUTE SICUREZZA AMBIENTE, TUTELA DEI CONSUMATORI DEL SETTORE AGRICOLO ED AGROALIMENTARE Milano 26 Gennaio 2015 Intervento Dr. Tommaso De Nicola L attuale scenario legislativo in materia di salute

Dettagli

Obiettivo della prevenzione:

Obiettivo della prevenzione: Obiettivo della prevenzione: ridurre il numero degli infortuni sul lavoro 30/05/2012 1 GLI INFORTUNI SUL LAVORO IN GERMANIA La Germania inizia a parlare di tutela dei lavoratori nel 1884, uno dei primi,

Dettagli

INAIL E GLI INCENTIVI ALLA PREVENZIONE

INAIL E GLI INCENTIVI ALLA PREVENZIONE Milano, 25 febbraio 2010 INAIL E GLI INCENTIVI ALLA PREVENZIONE Dr. Claudio Mercuri Agevolazioni tariffarie per le imprese Finanziamento programmi di adeguamento delle imprese alle norme di sicurezza Finanziamento

Dettagli

Nuovi incentivi ISI INAIL

Nuovi incentivi ISI INAIL Per una migliore qualità della vita Nuovi incentivi ISI INAIL IL BANDO ISI INAIL 2014 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2015 FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 Il bando ISI INAIL 2014

Dettagli

Andamento infortunistico nelle Aziende che hanno adottato un SGSL, relativi vantaggi e benefici economici

Andamento infortunistico nelle Aziende che hanno adottato un SGSL, relativi vantaggi e benefici economici 1 Andamento infortunistico nelle Aziende che hanno adottato un SGSL, relativi vantaggi e benefici economici 2 Andamento infortunistico nelle Aziende che hanno adottato un SGSL, relativi vantaggi e benefici

Dettagli

01-02 - 03-04 - VANTAGGI E BENEFICI

01-02 - 03-04 - VANTAGGI E BENEFICI Indice: 01 - Cosa è un SGSL 02 - Cosa è un MOG 03 - Differenze tra SGSL e MOG 04 - VANTAGGI E BENEFICI del SGSL e del MOG 05 - Lo SGRAVIO del Premio Assicurativo INAIL 06 - L opportunità del FINANZIAMENTO

Dettagli

Incentivi INAIL Bando dicembre 2011

Incentivi INAIL Bando dicembre 2011 Incentivi INAIL Bando dicembre 2011 Ruolo dell INAIL ASSICURAZIONE RIABILITAZIONE PREVENZIONE DAL RUOLO ASSICURATIVO STORICO VERSO UN SISTEMA INTEGRATO DI TUTELA Sulla base dell evoluzione normativa l

Dettagli

La salute nelle organizzazioni di lavoro oggi, tendenza o necessità?

La salute nelle organizzazioni di lavoro oggi, tendenza o necessità? La salute nelle organizzazioni di lavoro oggi, tendenza o necessità? Ing. Principe Biagio CONsulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione INAIL Direzione Regionale Lombardia Indice degli argomenti

Dettagli

Nuovi incentivi ISI INAIL

Nuovi incentivi ISI INAIL Per una migliore qualità della vita Nuovi incentivi ISI INAIL IL BANDO ISI INAIL 2013 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2014 FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 Il bando ISI INAIL 2013

Dettagli

1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2 INTRODUZIONE

1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2 INTRODUZIONE 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2 INTRODUZIONE... 1 3 ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4 COMPILAZIONE ON LINE... 6 5 SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 7 6 DOMANDA DI FINANZIAMENTO ANAGRAFICA... 8

Dettagli

PREMIALITA PER CHI INVESTE IN SICUREZZA Aude Cucurachi

PREMIALITA PER CHI INVESTE IN SICUREZZA Aude Cucurachi PREMIALITA PER CHI INVESTE IN SICUREZZA Aude Cucurachi Convegno Controllo Accessi nei Cantieri: investire in sicurezza conviene Misure premiali per chi adotta il REPAC (Registratore delle Presenze Autorizzate

Dettagli

L INAIL persegue una pluralità di obiettivi:

L INAIL persegue una pluralità di obiettivi: L INAIL persegue una pluralità di obiettivi: Ridurre il fenomeno infortunistico; Assicurare i lavoratori che svolgono attività a rischio; Garantire il reinserimento nella vita lavorativa degli infortunati

Dettagli

CIRCOLARE STRAORDINARIA RIDUZIONE PREMIO E FINANZIAMENTO INAIL

CIRCOLARE STRAORDINARIA RIDUZIONE PREMIO E FINANZIAMENTO INAIL via Zeviani 8 37131 Verona tel. 045 8400925 - fax 045 8489830 www.cptverona.it - info@cptverona.it Cod. fiscale 93035570238 P. Iva 03984060230 Verona, 21 febbraio 2013 A tutte le imprese iscritte alla

Dettagli

La formazione in materia di salute e sicurezza del lavoro. Il ruolo dell INAIL. Maria Rosaria Sardella INAIL direzione Regionale Piemonte

La formazione in materia di salute e sicurezza del lavoro. Il ruolo dell INAIL. Maria Rosaria Sardella INAIL direzione Regionale Piemonte La formazione in materia di salute e sicurezza del lavoro. Il ruolo dell INAIL Maria Rosaria Sardella INAIL direzione Regionale Piemonte Seminario Sto bene a scuola 2 - Beinasco, 11 dicembre 2013 Se manca

Dettagli

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014 (art. 11 commi 1 e 5 dei decreti 81/2008 e s.m.i) Reggio Emilia, 05/02/2015 Dott.ssa Sandra Berselli Responsabile Processo

Dettagli

BS OHSAS 18001 IL BANDO ISI INAIL 2012

BS OHSAS 18001 IL BANDO ISI INAIL 2012 NUOVI INCENTIVI INAIL FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 IL BANDO ISI INAIL 2012 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2013 Pescantina : 28/01/2013 Sede legale ed amministrativa: via Vivaldi,

Dettagli

Riferimento giuridico: Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza (D.Lgs. n.81/2008 Art.11 comma 5)

Riferimento giuridico: Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza (D.Lgs. n.81/2008 Art.11 comma 5) Riferimento giuridico: Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza (D.Lgs. n.81/2008 Art.11 comma 5) FINALITA Con il Bando FIPIT l INAIL mette a disposizione 30 Milioni di euro al fine

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 4 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 5 6- DATI ANAGRAFICI... 6 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Ad esempio è possibile ricavare il range dei costi assicurativi per alcune tipologie di lavoratori, riportati nella tabella seguente:

Ad esempio è possibile ricavare il range dei costi assicurativi per alcune tipologie di lavoratori, riportati nella tabella seguente: OT 24 Risparmiare sul premio INAIL da versare nel 2016 Ogni anno entro il 16 febbraio, il datore di lavoro è tenuto a comunicare all INAIL (mod. 1031) l ammontare totale delle retribuzioni corrisposte

Dettagli

INAIL Direzione Provinciale di Bolzano -Landesdirektion Bozen

INAIL Direzione Provinciale di Bolzano -Landesdirektion Bozen INAIL Direzione Provinciale di Bolzano -Landesdirektion Bozen Sistemi di gestione della salute e sicurezza del lavoro e l Assicurazione INAIL Trento, 8 Novembre 2011 Con il di D.Lgs 231/2001REATI SICUREZZA

Dettagli

I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati

I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati dell INAIL Dott Antonio Terracina INAIL CONTARP Direzione Generale - Roma Il fenomeno infortunistico a livello mondiale 2.300.000 decessi a causa

Dettagli

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro Finanziamenti alle imprese ISI INAIL 2011 - INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO in attuazione dell'art. 11, comma 5, D.Lgs 81/2008 e s.m.i.

Dettagli

SGSL quali vantaggi? Linee guida e casi pratici

SGSL quali vantaggi? Linee guida e casi pratici 13a GIORNATA della SICUREZZA sul LAVORO SGSL quali vantaggi? Linee guida e casi pratici Andamento infortunistico del 2011 Comunicato stampa del 27 aprile 2012 Le stime INAIL sull andamento infortunistico

Dettagli

COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto

COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DESTINATI ALLE NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI E ALLE IMPRESE APPROVATO con deliberazione del C.C. n 69 del 30.11.2011

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 01/07/2014

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 01/07/2014 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 01/07/2014 Circolare n. 83 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO

News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO News Lavoro STUDIO MEGGIORINI CONSULENZA DEL LAVORO 08 Gennaio 2014 BANDO INAIL ISI 2013 Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. OBIETTIVO

Dettagli

Studio Associato Consiglieri Indipendenti

Studio Associato Consiglieri Indipendenti INAIL ED ENTI LOCALI: IL SISTEMA PREMIANTE INAIL LE OPPORTUNITA DI RISPARMIO INAIL: COSA E CAMBIATO Il D.L. 23/02/00 n.38 ha apportato significative e repentine variazioni a far data dal 01/01/2000 mediante

Dettagli

LA LEVA FINANZIARIA INAIL PER LA PREVENZIONE: LE RIDUZIONI DEI PREMI ASSICURATIVI E I FINANZIAMENTI FINALIZZATI

LA LEVA FINANZIARIA INAIL PER LA PREVENZIONE: LE RIDUZIONI DEI PREMI ASSICURATIVI E I FINANZIAMENTI FINALIZZATI Sede di Lucca LA LEVA FINANZIARIA INAIL PER LA PREVENZIONE: LE RIDUZIONI DEI PREMI ASSICURATIVI E I FINANZIAMENTI FINALIZZATI Seminario dell Organismo Provinciale di Lucca Palazzo Ducale Sala Maria Luisa

Dettagli

Circolare N.168 del 15 dicembre 2011. Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari

Circolare N.168 del 15 dicembre 2011. Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari Circolare N.168 del 15 dicembre 2011 Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari Premi assicurativi 2011/2012: è in corso l invio delle

Dettagli

Quadro Normativo. Inps Direzione generale Direzione centrale entrate. Inail Direzione generale Direzione centrale rischi

Quadro Normativo. Inps Direzione generale Direzione centrale entrate. Inail Direzione generale Direzione centrale rischi Inps Direzione generale Direzione centrale entrate Inail Direzione generale Direzione centrale rischi Circolare Inps n. 83 Circolare Inail n. 32 Roma, 1 luglio 2014 Al Ai Direttore generale vicario (Inps

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 6 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 7 6- DATI ANAGRAFICI... 8 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

SEMINARIO Risparmiare sul Premio Inail -il nuovo modello INAIL OT 24

SEMINARIO Risparmiare sul Premio Inail -il nuovo modello INAIL OT 24 SEMINARIO Risparmiare sul Premio Inail -il nuovo modello INAIL OT 24 Novara 28/5/2015 Il nuovo modello OT 24 Gli interventi di prevenzione ammissibili Roberto Luzzi INAIL DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE Riduzione

Dettagli

CIRCOLARE 02-2015. DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile ambientale Responsabile servizio prevenzione e A protezione

CIRCOLARE 02-2015. DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile ambientale Responsabile servizio prevenzione e A protezione CIRCOLARE 02-2015 DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile ambientale Responsabile servizio prevenzione e A protezione MITTENTE DA TecnoAdda S.a.s. Email info@tecnoadda.com TEL. N. 0341.281459

Dettagli

SINTESI BANDO INAIL ISI 2014 (Anno 2015)

SINTESI BANDO INAIL ISI 2014 (Anno 2015) SINTESI BANDO INAIL ISI 2014 (Anno 2015) Scopo Incentivare le imprese a migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti. Progetti ammessi a contributo

Dettagli

I DATI INAIL SULL EFFICACIA DEI SGSL PER RIDURRE GLI INFORTUNI

I DATI INAIL SULL EFFICACIA DEI SGSL PER RIDURRE GLI INFORTUNI I DATI INAIL SULL EFFICACIA DEI SGSL PER RIDURRE GLI INFORTUNI l di Maria Ilaria Barra Consulenza tecnica accertamento rischi e prevenzione Direzione Generale INAIL Giuseppe Morinelli Consulenza Statistico

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA

BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA in attuazione dell articolo 11, comma 5, del D.Lgs. 81/2008

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA

BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA in attuazione dell articolo 11, comma 5, del D.Lgs. 81/2008

Dettagli

Oggetto Riduzione dei premi e contributi per l'assicurazione contro gli infortuni sul

Oggetto Riduzione dei premi e contributi per l'assicurazione contro gli infortuni sul Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione Circolare n. 25 Roma, 7 maggio 2014 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture

Dettagli

Il ruolo dell INAIL nella prevenzione. Parma Camera del Lavoro 4 Luglio 2014

Il ruolo dell INAIL nella prevenzione. Parma Camera del Lavoro 4 Luglio 2014 Il ruolo dell INAIL nella prevenzione Parma Camera del Lavoro 4 Luglio 2014 Le competenze INAIL: una sintesi ragionata dei 10 articoli del T.U. 81 che lo riguardano 1. Gestione dell assicurazione obbligatoria

Dettagli

SICUREZZA E PREVENZIONE

SICUREZZA E PREVENZIONE SICUREZZA E PREVENZIONE La promozione della salute sul lavoro Norme, finanziamenti e campagne al servizio della sicurezza La prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali va perseguita attraverso

Dettagli

Sezione 2. Le attività istituzionali e la prevenzione in Molise

Sezione 2. Le attività istituzionali e la prevenzione in Molise Sezione 2 Le attività istituzionali e la prevenzione in Molise 2.1 L impegno per la sicurezza e la prevenzione sul lavoro Le iniziative territoriali in materia di prevenzione degli infortuni e delle malattie

Dettagli

Salute e sicurezza del lavoro non costi, ma benefici

Salute e sicurezza del lavoro non costi, ma benefici Azienda certificata ISO 9001:2008 Settore Formazione E A 37 certificato BSI n FS 544260 Salute e sicurezza del lavoro non costi, ma benefici dott. Enrico Nocchi Presidente EPA S.r.l. 1 Premessa «La promozione

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. 1233 del 16 LUG 2013 pag. 1/7

ALLEGATO A Dgr n. 1233 del 16 LUG 2013 pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 1233 del 16 LUG 2013 pag. 1/7 BANDO SGSL 2013/2014 Concorso per l attribuzione di contributi alle Aziende per migliorare la gestione della salute e sicurezza

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE SITE NEI CENTRI URBANI PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE SITE NEI CENTRI URBANI PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE SITE NEI CENTRI URBANI PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA. Art. 1 - DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio

Dettagli

Finanziamenti ISI 2012

Finanziamenti ISI 2012 Finanziamenti ISI 2012 L invio telematico delle domande si svolgerà in una unica sessione il giorno 18 Aprile 2013 dalle ore 16:00 alle ore 17:00. REGOLE TECNICHE PER LA PARTECIPAZIONE ALL INOLTRO ONLINE

Dettagli

MICROCREDITO 5 STELLE. CONTRIBUTO 10 MLN

MICROCREDITO 5 STELLE. CONTRIBUTO 10 MLN MICROCREDITO 5 STELLE. CONTRIBUTO 10 MLN Il Movimento 5 Stelle presenta l innovativo progetto, realizzato con il taglio e la restituzione di parte degli stipendi dei parlamentari pentastellati, rivolto

Dettagli

NEWSLETTER GENNAIO 2015

NEWSLETTER GENNAIO 2015 JKO Consulting s.r.l. Viale delle Nazioni Unite, 80 38057 Pergine Valsugana fraz. Canale (TN) Tel: 348/4150336 fax: 02/70033828 SKYPE: letizia_ver P.I.02271020220 www.jkoconsulting.it NEWSLETTER GENNAIO

Dettagli

L INAIL nel TU della salute e sicurezza sul lavoro

L INAIL nel TU della salute e sicurezza sul lavoro L INAIL nel TU della salute e sicurezza sul lavoro D. Lgs. 81/08 D. Lgs. 106/2009 (decreto correttivo) Sede di Treviso dott. Antonio Salvati Ufficio Attività Istituzionali 1 Art. 9 c. 1 Enti pubblici con

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART.M. 12.12

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART.M. 12.12 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART. 24 DELLE MODALITÀ DI APPLICAZIONE DELLE TARIFFE DEI PREMI (D.M. 12.12.2000) DOPO IL PRIMO

Dettagli

LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI Lezione n.2 LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali E' l'assicurazione sociale

Dettagli

BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE

BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE Art. 1- DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio di Avellino con il presente

Dettagli

Quadro Normativo. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione. Circolare n.

Quadro Normativo. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione. Circolare n. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione Circolare n. 25 Roma, 7 maggio 2014 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture

Dettagli

CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI.

CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI. CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI. Gentile Cliente, il sistema certificativo aziendale si è notevolmente sviluppato

Dettagli

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA,

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA, BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA, Accordo Programma MISE- Unioncamere 2012 Budget : 40.000,00 1. Premessa

Dettagli

La diffusione dei sistemi di gestione aziendale e dei modelli organizzativi in edilizia e i fondi del nuovo Bando ISI INAIL per il 2014

La diffusione dei sistemi di gestione aziendale e dei modelli organizzativi in edilizia e i fondi del nuovo Bando ISI INAIL per il 2014 La diffusione dei sistemi di gestione aziendale e dei modelli organizzativi in edilizia e i fondi del nuovo Bando ISI INAIL per il 2014 Ing. Carmine Esposito CON.T.A.R.P. - INAIL D.R. LOMBARDIA 1 Dinamiche

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi INAIL: sconto sui premi 2013/2014 al 14,17% Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l INAIL, con la determina del 11.03.2014

Dettagli

Le imprese possono presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia Autonoma.

Le imprese possono presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia Autonoma. I.N.A.I.L. AVVISO PUBBLICO QUADRO 2011 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO in attuazione dell art. 11, comma 5 D.lgs 81/2008 s.m.i. 1.

Dettagli

Maurizio Muratore INAIL D.R. Friuli Venezia Giulia - Con.T.A.R.P. Trieste, 21 gennaio 2010

Maurizio Muratore INAIL D.R. Friuli Venezia Giulia - Con.T.A.R.P. Trieste, 21 gennaio 2010 Sistemi di Gestione della Sicurezza sul Lavoro: la verifica di efficacia dei modelli gestionali nella prevenzione degli infortuni e malattie professionali. Maurizio Muratore INAIL D.R. Friuli Venezia Giulia

Dettagli

INAIL L autoliquidazione 2014 e Lo sconto per prevenzione

INAIL L autoliquidazione 2014 e Lo sconto per prevenzione INAIL L autoliquidazione 2014 e Lo sconto per prevenzione Milano, gennaio/febbraio 2014 1 P R E M E S S A L art. 1, c. 128, della legge n. 147/2013 Legge di stabilità 2014 ha previsto una riduzione del

Dettagli

OGGETTO: Premi INAIL. Versamento IV rata 2014

OGGETTO: Premi INAIL. Versamento IV rata 2014 Roma, 12/11/2014 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Premi INAIL. Versamento IV rata 2014 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che, il prossimo

Dettagli

AGENS Agenzia confederale dei Trasporti e Servizi

AGENS Agenzia confederale dei Trasporti e Servizi Roma, 11 aprile 2014 Prot. n. 025/14/D.11. Alle Aziende associate L o r o S e d i OGGETTO: Autoliquidazione del Premio Assicurativo INAIL 2013/2014. Riduzioni ex L. n. 147/2013 e differimento al 16.05.2014

Dettagli

NEWSLETTER. 1.- Bando ISI Inail 2013: Click Day 29 Maggio 2014

NEWSLETTER. 1.- Bando ISI Inail 2013: Click Day 29 Maggio 2014 Anno X Numero 3 16/05/2014 NEWSLETTER SICUREMA SRL Costituita nel 1996 Accreditata dalla Regione Lombardia per la formazione al n.720 Certificata ISO 9001 dal 2003 per la consulenza e la formazione SOMMARIO

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO RIPARTIAMO DA QUI. Roma, 14 gennaio 2013 Sala A. Pininfarina, Palazzo Confindustria Viale dell Astronomia, 30 IL TREND

SICUREZZA SUL LAVORO RIPARTIAMO DA QUI. Roma, 14 gennaio 2013 Sala A. Pininfarina, Palazzo Confindustria Viale dell Astronomia, 30 IL TREND SICUREZZA SUL LAVORO RIPARTIAMO DA QUI Roma, 14 gennaio 2013 Sala A. Pininfarina, Palazzo Confindustria Viale dell Astronomia, 30 IL TREND 2007 Torino 7 lavoratori 2008 Porto Marghera 2 lavoratori Molfetta

Dettagli

Quadro Normativo. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione. Circolare n.

Quadro Normativo. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione. Circolare n. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione Circolare n. 25 Roma, 7 maggio 2014 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture

Dettagli

AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI Versione del 4.4.2014 1 AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI NOVITA Riduzione legge 147/2013 e differimento al 16 maggio 2014

Dettagli

MODALITA ATTUATIVE E NORMATIVA

MODALITA ATTUATIVE E NORMATIVA All.1 Campagna nazionale di formazione. Criteri per l attivazione della procedura in attuazione dell art. 11, comma 1 lett. b), d.lgs. 81/2008 e s.m.i. e del decreto interministeriale 17 dicembre 2009,

Dettagli

I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate

I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate Certiquality ha condotto uno studio presso le aziende certificate secondo la norma BS OHSAS 18001 per verificare l ammontare

Dettagli

Circolare 14 settembre 2012, n. 43

Circolare 14 settembre 2012, n. 43 Circolare 14 settembre, n. 43 Utilizzo esclusivo dei servizi telematici dell Inail per le comunicazioni con le imprese - Programma di informatizzazione delle comunicazioni con le imprese ai sensi dell

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART.M. 12.12

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART.M. 12.12 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART. 24 DELLE MODALITÀ DI APPLICAZIONE DELLE TARIFFE DEI PREMI (D.M. 12.12.2000) DOPO IL PRIMO

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART.M. 12.12

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART.M. 12.12 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA PER LA RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO DI TARIFFA AI SENSI DELL ART. 24 DELLE MODALITÀ DI APPLICAZIONE DELLE TARIFFE DEI PREMI (D.M. 12.12.2000) DOPO IL PRIMO

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97 che ha

Dettagli

MEDICO COMPETENTE E VISITE PERIODICHE

MEDICO COMPETENTE E VISITE PERIODICHE MEDICO COMPETENTE E VISITE PERIODICHE L esecuzione delle visite periodiche, nonché di quelle svolte su richiesta dei lavoratori, rimane uno dei compiti più qualificanti dell attività del medico competente.

Dettagli

Il DURC nel contesto della verifica dell idoneità tecnico professionale delle imprese appaltatrici

Il DURC nel contesto della verifica dell idoneità tecnico professionale delle imprese appaltatrici IL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA (DURC) Il DURC nel contesto della verifica dell idoneità tecnico professionale delle imprese appaltatrici Ordine degli Ingegneri di Bergamo Ing. Filippo Scopazzo

Dettagli

Gli Organismi Paritetici dal D.lgs 626/94 al Dlgs 81/08

Gli Organismi Paritetici dal D.lgs 626/94 al Dlgs 81/08 Gli Organismi Paritetici dal D.lgs 626/94 al Dlgs 81/08 gli organismi paritetici nel D.Lgs 626/94 Art. 20. - Organismi paritetici. 1. A livello territoriale sono costituiti organismi paritetici tra le

Dettagli

Notizie dalla Cassa Edile di Ascoli Piceno e Fermo N. 3/2015 del 22/02/2015

Notizie dalla Cassa Edile di Ascoli Piceno e Fermo N. 3/2015 del 22/02/2015 Notizie dalla Cassa Edile di Ascoli Piceno e Fermo N. 3/2015 del 22/02/2015 I.N.A.I.L. ESTRATTO AVVISO PUBBLICO 2014 PER INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E

Dettagli

INAIL WICC Welfare Information Capital Center Big Data e Analytics per la gestione dei rischi di infortunio e malattie professionali

INAIL WICC Welfare Information Capital Center Big Data e Analytics per la gestione dei rischi di infortunio e malattie professionali DIREZIONE CENTRALE SERVIZI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI INAIL WICC Welfare Information Capital Center Big Data e Analytics per la gestione dei rischi di infortunio e malattie professionali Stefano Tomasini

Dettagli

2 aprile 2010 Sicurezza: Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

2 aprile 2010 Sicurezza: Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Chiarimenti 2 aprile 2010 Sicurezza: Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.) nel D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Questo soggetto della prevenzione

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI Largo C. Felice, 72 09124 Cagliari tel. 070/605121 - sito web: http//www.ca.camcom.it INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare di concerto con Ministero dell ambiente e della tutela del territorio

Dettagli

AL.P.I. on line. Manuale Aziende

AL.P.I. on line. Manuale Aziende AL.P.I. on line Manuale Aziende Edizione 13.1.2015 Sommario INTRODUZIONE... 1 1 ACCESSO AL SERVIZIO... 3 2 DATORI DI LAVORO, IMPRESE E ALTRI SOGGETTI NON ARTIGIANI... 5 2.1 RETRIBUZIONI REGOLAZIONE...

Dettagli

1 Aliquote contributive. 1.1 Contributo IVS 1.1.1 Generalità dei datori di lavoro. Nessuna variazione è prevista per l'anno 2002.

1 Aliquote contributive. 1.1 Contributo IVS 1.1.1 Generalità dei datori di lavoro. Nessuna variazione è prevista per l'anno 2002. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE CONTRIBUTIVE PROGETTO PER LA GESTIONE, LO SVILUPPO E IL COORDINAMENTO DELL AREA AGRICOLA Roma, 05 marzo 2002 Circolare n. 47 Ai Ai Ai Al Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

REGOLAMENTO CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI E INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DELLO SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE DEL TERRITORIO

REGOLAMENTO CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI E INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DELLO SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE DEL TERRITORIO COMUNE DI PERUGIA S.O. Sviluppo Economico REGOLAMENTO CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI E INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DELLO SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE DEL TERRITORIO Approvato con

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 GENNAIO 2005

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 GENNAIO 2005 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Contributive Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 GENNAIO 2005 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento OTTOBRE 2005 Responsabile:

Dettagli

FONDAZIONE RUBES TRIVA SICUREZZA, LAVORO, AMBIENTE

FONDAZIONE RUBES TRIVA SICUREZZA, LAVORO, AMBIENTE Newsletter numero 2-2015 In Primo Piano NOVITA Governo: misure per tutelare la maternità e favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Dottrina Per il Lavoro: comunicazioni per Lavori usuranti

Dettagli

OGGETTO: Premi INAIL. Versamento IV rata 2014

OGGETTO: Premi INAIL. Versamento IV rata 2014 Informativa per la clientela di studio Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Premi INAIL. Versamento IV rata 2014 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE 1 BANDO DI CONCORSO Art. 1- Premessa la Camera di Commercio I.A.A. di Cosenza, nell ambito delle iniziative

Dettagli

Allegato I al modello OT24

Allegato I al modello OT24 Allegato I al modello OT24 Questionario per la valutazione della Responsabilità Sociale delle Imprese ai fini della riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 24 delle Modalità di applicazione

Dettagli

Comparti produttivi e presenza di agenti chimici: la valutazione del rischio ai sensi del D. lgs. 81/08

Comparti produttivi e presenza di agenti chimici: la valutazione del rischio ai sensi del D. lgs. 81/08 Supporto alle PMI nell adeguamento alle nuove regole per i comparti artigiani che utilizzano sostanze e miscele Comparti produttivi e presenza di agenti chimici: la valutazione del rischio ai sensi del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE ART. 1 Oggetto La Camera di Commercio di Mantova, nel quadro delle proprie iniziative istituzionali,

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Rapporto annuale sull attività di vigilanza in materia di lavoro e previdenziale ai sensi dell art. 20 della Convenzione C81 dell 11 luglio

Dettagli

Lasolidarietàsegueilramod azienda

Lasolidarietàsegueilramod azienda 50 Norme & tributi Il Sole 24 Ore Mercoledì 12 Novembre 2014 - N. 311 LAVORO Licenziamenti collettivi. La Cassazione stabilisce rigide regole di applicazione Contributo di mobilità, esenzione a maglie

Dettagli

Indirizzo della sede / unità locale operativa Via c.a.p. Città Prov.

Indirizzo della sede / unità locale operativa Via c.a.p. Città Prov. Marca da bollo Euro 14,62 Spett.le CAMERA DI COMMERCIO DI ORISTANO SERVIZIO PROMOZIONE ECONOMICA E REGOLAZIONE DEL MERCATO BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI ORISTANO

Dettagli

CONSULENZA NEWS BOLLETTINO INFORMATIVO SU AMBIENTE, SICUREZZA E QUALITÀ

CONSULENZA NEWS BOLLETTINO INFORMATIVO SU AMBIENTE, SICUREZZA E QUALITÀ GENNAIO 2015 CONSULENZA NEWS BOLLETTINO INFORMATIVO SU AMBIENTE, SICUREZZA E QUALITÀ a cura di NUOVI SERVIZI BRINO S.a.s. SCADENZE FORMAZIONE CARRELLISTI E SEGNALETICA STRADALE L 11 marzo scade la possibilità

Dettagli