La riabilitazione di arcate totalmente edentule con protesi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La riabilitazione di arcate totalmente edentule con protesi"

Transcript

1 Implant Bridge: un protocollo semplice e predicibile Vito Minutolo, Antonello Di Felice, Fabio Galli Introduzione La riabilitazione di arcate totalmente edentule con protesi fisse supportate da impianti osteointegrati è stata tradizionalmente applicata seguendo un protocollo suddiviso in due distinte fasi chirurgiche. I lunghi tempi di guarigione, la compressione delle protesi rimovibili sui tessuti molli che potrebbe generare micromovimenti, con rischio di interferire sui processi di osteointegrazione e l intolleranza dei pazienti nei confronti delle protesi rimovibili durante la fase di guarigione, hanno spinto i clinici alla ricerca di protocolli finalizzati a ridurre il discomfort, senza compromettere l osteointegrazione. Si è giunti così a sottoporre gli impianti ad un carico funzionale entro ore dalla fase chirurgica. Attualmente questo protocollo è considerato altamente predicibile, specialmente nella mandibola totalmente edentula. Tale metodica presenta importanti vantaggi: ridotto costo biologico con un solo intervento chirurgico, minor impatto psicologico legato alla condizione di edentulia totale, annullamento del disagio del paziente nelle fasi di guarigione non utilizzando protesi rimovibili. Viene presentato un caso di riabilitazione implantare a carico immediato con impianti post-estrattivi mandibolari, successivamente finalizzato con un implant bridge in zirconia utilizzando, nella fase di ceratura e ceramizzazione, la metodica trasformer. Caso clinico Fase diagnostica Si presenta alla nostra attenzione una paziente di 65 anni portatrice di protesi totale rimovibile superiore e protesi scheletrica inferiore, con elementi frontali parodontopatici che richiede una riabilitazione fissa del mascellare inferiore (Figg. 1 e 2). L esame clinico e le indagini radiologiche evidenziano atrofia delle selle edentule con impossibilità di posizionare impianti nei settori latero-posteriori senza eseguire innesti a blocco bilaterali, elementi frontali non recuperabili, parodontopatici, con abbondanti depositi di placca e tartaro, mobilità di 3. Corone incongrue in con infiltrazioni marginali. Sufficiente volume osseo intraforaminale per l inserimento di impianti. Illustrate le alternative terapeutiche e valutati i costi-benefici delle singole procedure chirurgico-protesiche, si concorda con la paziente il seguente piano di trattamento: avulsione degli elementi i con contestuale inserimento di 5 impianti intraforaminali, 3 posizionati ortogonalmente e 2 impianti distali angolati con protesi provvisoria avvitata a carico immediato. Viene mantenuta provvisoriamente la protesi totale superiore preesistente. Figg. 1 e 2 Caso iniziale 70

2 Fig. 3 Impronta di posizione Fig. 4 Modello di lavoro Figg. 5 e 6 Montaggio in articolatore con ripristino della dimensione verticale Fig. 8 Dima chirurgica Fig. 7 Ceratura diagnostica Fase chirurgica e protesica provvisoria Montati i modelli in articolatore, si esegue ceratura diagnostica dell arcata inferiore che verrà poi utilizzata per la realizzazione della dima chirurgica (Figg. da 3 a 7). Tale dima (Figg. 8 e 9) servirà come guida nel posizionamento degli impianti e verrà unita ai mount implantari con resina autopolimerizzante permettendo di rilevare simultaneamente la posizione implantare e la verticentrica. Per ottenere tale risultato la dima deve avere alcune caratteristiche peculiari: contenere le informazioni inerenti la relazione intermascellare precedentemente rilevata attraverso la riproduzione della ceratura diagnostica dei settori posteriori bilaterali con apposite identizioni eseguite con resina rossa autoindurente ed un punto d appoggio anteriore al fine di ottenere un tripode; essere stabile; fungere da guida per la preparazione dei siti implantari; avere un appoggio ottimale nei settori posteriori e sui trigoni retromolari e uno spazio adeguato nelle sedi implantari programmate dal clinico. Fig. 9 Dima chirurgica con porzione posteriore in masticazione 71

3 Figg. da 10 a 12 Fase chirurgica Fig. 13 Modello con parte anteriore asportata Effettuata una prova intraorale della dima, si procede alla fase chirurgica (Figg. da 10 a 12). Previa estrazione degli elementi i, si inseriscono gli impianti, lasciando connessi i dispositivi di montaggio. Ultimato il posizionamento degli impianti, si invita il paziente ad occludere e previa verifica della corretta intercuspidazione sugli stop occlusali posteriori precedentemente ottenuti, si uniscono i dispositivi di montaggio alla dima con resina autopolimerizzante. In questo modo la mascherina fungerà da impronta della posizione implantare e da chiave per il montaggio dei modelli in articolatore. In laboratorio verrà modificato il modello dell arcata inferiore scartandolo nelle sedi implantari per posizionare gli analoghi avvitati sui dispositivi di montaggio fissati alla dima chirurgica. Si procede quindi alla colatura in gesso di classe IV del modello riproducendo così la situazione intraorale (Figg. da 13 a 15) e infine si montano i modelli in articolatore sempre con l utilizzo della dima (Fig. 16). Posizionati e modificati in altezza i cilindri in titanio grazie alle mascherine di riferimento in silicone (Fig. 17), viene realizzato un rinforzo in cromo-cobalto che verrà unito ai cilindri con un composito metallo-metallo auto indurente (Fig. 18). Questa tecnica ci permette con molta semplicità di evitare eventuali tensioni dovute a saldature laser e ridurre i tempi di lavorazione, visto che il provvisorio dovrà essere consegnato entro 24 ore. Dopo avere applicato uno strato di opaco sulla struttura metallica (Fig. 19) si procede iniettando resina acrilica a caldo nella muffola. Questa soluzione garantisce grande affidabilità e resistenza del manufatto protesico (Figg. da 20 a 22). In questa fase l estetica non è l obbiettivo primario, bensì l ottenimento dell osteointegrazione degli impianti; quindi, il provvisorio deve essere passivo, funzionale, garantire adeguati spazi per la guarigione dei tessuti molli e per le manovre di igiene domiciliare (Figg. 23 e 24). Fig. 14 Dima in posizione con analoghi montati Fig. 15 Colatura del gesso nella parte anteriore del modello 72

4 Fig. 16 Montaggio in articolatore Fig. 17 Limatura cilindri in titanio e costruzione rinforzo metallico Fig. 18 Incollaggio del rinforzo metallico ai cilindri Fig. 19 Opacizzazione delle strutture metalliche Figg. da 20 a 22 Provvisorio ultimato 73

5 Figg. 23 e 24 Provvisorio nel cavo orale dopo 24 ore dall intervento Figg. 25 e 26 Chiave di verifica Fig. 27 Impronta di posizione Fase protesica definitiva A guarigione avvenuta si procede alla rilevazione dell impronta definitiva, che viene eseguita con l utilizzo di una chiave di verifica della posizione creata sul modello dove è stato eseguito il provvisorio a carico immediato (Figg. da 25 a 27). La tecnica utilizzata per rilevare la posizione implantare e i rapporti interarcata per eseguire un provvisorio a carico immediato, non fornisce informazioni adeguate sui tessuti molli. L impronta viene sviluppata realizzando un modello in resina acrilica rosa auto indurente (Fig. 28). Il modello, resistente ed estetico, è in grado di fornire un effetto realistico del nostro manufatto e contemporaneamente ci permette di stratificare la ceramica senza assorbire acqua. Fig. 28 Modello master in resina estetica Montato il modello in articolatore viene effettuata una ceratura definitiva molto accurata sia dei denti che dei tessuti molli (Figg. da 29 a 31) che ci aiuterà sia nella realizzazione della struttura in ossido di zirconio che nel successivo stampaggio della ceramica. La ceratura così eseguita su modello viene inserita all interno del verticolatore della sistematica Trasformer (Fig. 32) per effettuare le registrazioni delle modellazioni con siliconi di precisione e per verificare gli spessori necessari per il rivestimento estetico e lo stampaggio della ceramica. Si procede ora alla realizzazione in resina fotopolimerizzante della struttura (Figg. da 33 a 36) che dovrà essere realizzata in zirconia. 74

6 Figg. da 29 a 31 Ceratura definitiva Fig. 32 Mascherina occlusale in silicone sul verticolatore Figg. 33 e 34 Fasi della costruzione della travata in resina fotopolimerizzabile Figg. 35 e 36 Verifica degli spazi 75

7 Fig. 37 Posizionamento della struttura in resina sul supporto dello scanner Figg. 38 e 39 Visione della scansione 41 Fig. 40 Struttura in resina e in zirconia a confronto Figg. da 41 a 43 Verifica della struttura in zirconia sul modello Il manufatto in resina è così pronto per la scansione (Figg. da 37 a 39). I dati ottenuti vengono trasmessi al centro fresaggio che realizzerà la struttura. Dopo aver ricevuto la suddetta, si controlla la corrispondenza tra la modellazione in resina e la struttura fresata (Fig. 40) e la passività sul modello master (Figg. da 41 a 43). Fase di ceramizzazione: pur procedendo con la tecnica dello stampaggio, con il verticolatore è possibile eseguire la stratificazione anche in maniera tradizionale con il pennello. Prima di iniziare la stratificazione viene passato uno strato di massa spalla su tutta la superficie come se fosse un liner e cotta ad alta temperatura (1050 C). 76

8 Figg. 44 e 45 Posizionamento di masse colorate a livello cervicale e occlusale Figg. da 46 a 52 Posizionamento della dentina nella mascherina in silicone sul verticolatore Questo procedimento è molto importante perché ha la duplice funzione di aumentare l adesione e di coprire il biancore dello zirconio. Prima di procedere allo stampaggio è necessario isolare accuratamente la mascherina con isolante per ceramica. La prima cottura si realizza posizionando delle masse più sature nelle zone cervicali e occlusali (Figg. 44 e 45) e successivamente riempiendo di dentina la mascherina occlusale in silicone (Figg. da 46 a 52). 77

9 Figg. 53 e 54 Chiusura del diverticolatore Fig. 55 Distacco della mascherina dalla dentina Fig. 56 Vista occlusale della ceramizzazione ottenuta tramite stampaggio Figg. 57 e 58 Viste laterali Fig. 59 Particolari dei contatti occlusali Si esegue lo stampaggio chiudendo il coperchio trasparente del verticolatore (Figg. da 53 a 54); vengono così replicate in brevissimo tempo le anatomie occlusali progettate e modellate con grande cura in cera (Figg. da 55 a 59). Completate le parti vestibolari e linguali, si procede alla scavatura della dentina al fine di creare lo spazio per smalto e masse traslucenti. Effettuata la prima cottura di dentina, si continua con la stratificazione di smalto e traslucenti ottenendo così con la seconda cottura una struttura pressoché definitiva (Figg. da 60 a 64). La ceramica così condensata e pressata darà una contrazione molto ridotta in modo che in terza cottura bisognerà effettuare solo minime correzioni, aggiungendo eventuali creste ed effetti e la realizzazione della gengiva rosa (Figg. da 65 a 67). 78

10 Figg. da 60 a 64 Fasi di ceramizzazione dello smalto in seconda cottura Figg. 65 e 66 Ceramizzazione parte gengivale e aggiunta di piccoli particolari sui denti in terza cottura Fig. 67 Aspetto della struttura dopo la terza cottura 79

11 Figg. da 68 a 71 Struttura sul modello rifinita e lucidata Figg. 72 e 73 Particolare che evidenzia la stratificazione Con questa metodica è possibile eseguire una ceramizzazione complessa in sole tre cotture ed ottenere un manufatto protesico estetico-funzionale (Figg. da 68 a 81). 80

12 Figg. 74 e 75 Evidenza che la struttura ceramizzata è l esatta copia della ceratura Figg. 76 e 77 Particolari della precisione della struttura dopo la ceramizzazione 81

13 Figg. da 78 a 81 Caso finito nel cavo orale Conclusioni La procedura di carico immediato permette di ottenere notevoli vantaggi gestionali. Con questo protocollo è possibile riabilitare intere arcate annullando il discomfort di protesi rimovibili durante le fasi di guarigione, fornendo al paziente una buona estetica e funzione immediata. Nelle fasi di realizzazione del manufatto definitivo, la tecnica di ceramizzazione con la metodica Trasformer su barra in zirconia permette di ottenere una riabilitazione altamente estetica riducendo notevolmente i tempi di fabbricazione. L adozione di protocolli predicibili ed innovativi permette di aumentare il grado di soddisfazione dei pazienti riducendo anche i tempi operativi del team medico-odontotecnico. Vito Minutolo Diplomato nel 1984, relatore A.R.C.O. (Assemblea dei Relatori per la Cultura Odontotecnica), socio attivo A.I.F.O. (Accademia Italiana Fotografia Odontoiatrica). Ha seguito numerosi corsi di formazione in Italia e all estero, concentrando le proprie capacità nel campo della microscopia collegata alla protesi implantare. Ha frequentato numerosi Master sulla ceramizzazione e l estetica seguendo Michel Magne presso l Oral Design di Montreaux. Relatore a corsi in campo nazionale ed autore di numerosi articoli; ha partecipato attivamente alla formazione ed allo sviluppo dei gruppi di studio ANTLO, presieduti da Renato Compagni. Titolare di laboratorio odontotecnico in Monza. Antonello Di Felice Diplomato in Odontotecnica presso l Istituto G. Eastman di Roma. Dal 1980 al 1984 collabora presso il laboratorio del Prof. M. Martignoni diretto da A. Schonenberger. Dal 1986 al 1989 collabora presso il laboratorio Schonenberger Dentatechnik di Zurigo. Dal 1989 ad oggi è titolare del Laboratorio Tecnologia Dentale Italia di Roma. Dal 1995 al 2000 dirige il laboratorio del Dr. G. Calesini di Roma. Membro fondatore della Trexenta University del Dr. I. Loi e del G.I.C. (Gymnasium Interdisciplinare Cad-Cam). Relatore a corsi e congressi, autore di pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali. Dr. Fabio Galli MD, Responsabile del Reparto di Protesi Implantare, Reparto di Implantologia e Riabilitazione Orale (Responsabile: Dr. T. Testori), Clinica Odontoiatrica (Direttore: Prof. R.L. Weinstein), Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Tecnologie per la Salute, IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi. Vito Minutolo Lab. Od. Dental Work Snc di Minutolo Vito e Sanseverino Franco Via F. Ferrucci Monza Tel

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli)

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122

Dettagli

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie Alberto Bonaca La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica facilita la realizzazione di soluzioni protesiche individuali, anche in casi

Dettagli

Carico Immediato Differito

Carico Immediato Differito Carico Immediato Differito soluzione protesica di un caso di edentulia totale inferiore (post estrattiva) risolto per mezzo di un provvisorio a supporto implantare del tipo a "carico immediato differito"

Dettagli

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Associazione Italiana Odontoiatri Sezione Provinciale di Bologna PROTESI FISSA CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Relatore: DOTT. LUCA ORTENSI E.C.M. Richiesta Dr. LUCA ORTENSI Diplomato in odontotecnica

Dettagli

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa)

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali dental dialogue www.teamwork-media.com Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali Maurizio Rostello Introduzione Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico

Dettagli

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato visio.lign visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato Nuovo design con una tessitura superficiale dalle caratteristiche estremamente naturali.

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

CORSO AVANZATO DI PROTESI

CORSO AVANZATO DI PROTESI PROTESI CORSO AVANZATO DI PROTESI Teorico-Pratico Relatore: DOTT. LUCA ORTENSI E.C.M. Richiesta curriculum vitae Dr. LUCA ORTENSI Diplomato in odontotecnica nel 1988 presso la scuola per odontotecnici

Dettagli

giovedì 11 aprile 13

giovedì 11 aprile 13 Oggi il supporto del computer si e esteso a vari ambiti dell odontoiatria, finanche all ambito della chirurgia orale. Sulla base delle attuali tecnologie Alyante ha sviluppato un sistema proprietario di

Dettagli

INDICE. Presentazione del Prof. Francesco Simionato. Prefazione del Dott. Gaetano Calesini. Premessa e ringraziamenti. Introduzione degli autori

INDICE. Presentazione del Prof. Francesco Simionato. Prefazione del Dott. Gaetano Calesini. Premessa e ringraziamenti. Introduzione degli autori INDICE Presentazione del Prof. Francesco Simionato Prefazione del Dott. Gaetano Calesini Premessa e ringraziamenti Introduzione degli autori CAPITOLO 1 La gestione del paziente CAPITOLO 2 La comunicazione

Dettagli

Nuove tecnologiche e protocolli operativi, per la realizzazione di protesi complete a supporto implantare

Nuove tecnologiche e protocolli operativi, per la realizzazione di protesi complete a supporto implantare il nuovo laboratorio odontotecnico I broglio: protesi completa Nuove tecnologiche e protocolli operativi, per la realizzazione di protesi complete a supporto implantare Marco Broglio Titolare laboratorio

Dettagli

Inestetismo e problemi occlusali

Inestetismo e problemi occlusali SPONSOR 3 classificato Dental Emotion Samuele Valerio 2013 La prima edizione di questo nuovo concorso riservato al team odontoiatra/odontotecnico ha confermato l opinione nostra e di tanti altri che il

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito. 7 Concorso KunstZahnWerk 2011. Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni TECNICA

Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito. 7 Concorso KunstZahnWerk 2011. Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni TECNICA www.teamwork-media.com 7 Concorso KunstZahnWerk 2011 Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito ogni due anni dalla ditta svizzera Candulor.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri Low Profile COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con

Dettagli

ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA

ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA Accademia Belle Arti di Venezia TESI FINALE PAS C130 (Percorsi Abilitanti Speciali) ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA di Benedetta Gentilucci SCENARIO Istituto Professionale di Stato

Dettagli

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Michele Pisano*, Leonardo Cavallo**, Giacomo Oteri*** La riabilitazione con impianti dentari del gruppo

Dettagli

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Salvatore Belcastro, Dr.ssa Cristina Rossi, Dr. Fulvio Floridi Servizio di Odontoiatria, Ospedale

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

Protesi fissa ad arcata completa metal-free su quattro impianti SHORT

Protesi fissa ad arcata completa metal-free su quattro impianti SHORT Protesi fissa ad arcata completa metal-free su quattro impianti SHORT Autori_M. Marincola, Italia; V.J. Morgan, USA; A. Perpetuini & S. Lapucci, Italia Fig. 1 Fig. 2 Il concetto di avere solo quattro impianti

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico

Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico Esecuzione dispositivo e Case Report Andrea De Benedetto - Dentalmaster - 22/02/2007 Modello in gesso riproducente

Dettagli

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico OBIETTIVI DEL CORSO Il Corso Annuale Teorico-pratico di Protesi Fissa ha come scopo la condivisione con altri colleghi

Dettagli

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un

Dettagli

CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: PER COMPETERE

CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: PER COMPETERE CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: semplificare PER COMPETERE 50 CREDITI ECM 18/19/20 GIUGNO 23/24 OTTObRE 13/14 NOVEMbRE 27/28 NOVEMbRE SEDE DEL CORSO: NH MARINA HOTEL MOLO PONTE CALVI, NR 5 16124 GENOVA

Dettagli

La duplicazione di una protesi totale

La duplicazione di una protesi totale La duplicazione di una protesi totale Giuliano Bonato - Titolare di laboratorio odontotecnico. E-mail: infogblab@gmail.com - www.giulianobonato.com Giuliano Bonato Duplicare con semplicità una protesi

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI ESERCITAZIONI PRATICHE DI ODONTOTECNICA

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI ESERCITAZIONI PRATICHE DI ODONTOTECNICA MATERIA: ESERCITAZIONI PRATICHE CLASSI PRIME ODONTOTECNICI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1: NORME DI SICUREZZA COMPETENZE PREREQUISITI ABILITÀ Consapevolezza delle potenzialità e dei

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

che cos è l odontoiatria protesica?

che cos è l odontoiatria protesica? che cos è l odontoiatria protesica? L odontoiatria protesica è quella disciplina che si occupa di ristabilire e mantenere le funzioni orali e l aspetto estetico del paziente attraverso il restauro dei

Dettagli

La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM

La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM Autori_M. Bazzoli* & A. Bertoni**, Italia *Medico dentista dello Studio associato Bazzoli, Mainetti, Treccani in Brescia.

Dettagli

IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA

IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA PRELIMINARE Dr. Mauro Merli, Direttore scientifico corso annuale teorico-pratico anno formativo 2013 Corso di perfezionamento chirurgo-protesico per Odontoiatri ed Odontotecnici con la partecipazione delle

Dettagli

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Il sistema protesico ZX 27 è un nuovo strumento che consente la realizzazione di protesi interamente fisse grazie all

Dettagli

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della 05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza semplicità della Utilizzo di impianti Max Stability nel trattamento implanto-protesico a carico immediato di edentulia intercalata

Dettagli

La sicurezza nelle grandi strutture su impianti

La sicurezza nelle grandi strutture su impianti La sicurezza nelle sovrastrutture su impianti è da sempre un aspetto fondamentale e di primaria importanza purché non venga compromessa l estetica e la funzionalità del lavoro. Il risultato estetico deve

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS MINI IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS MINI CONNESSIONE Impianto monopezzo per l utilizzo di stabilizzazione

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 01/01/2016

CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 01/01/2016 CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 01/01/2016 Descrizione Nuovo Listino Convenzionati -11% CONSERVATIVA Trattamento conservativo (otturazione o ricostruzione) di I, II e III Classe in Composito

Dettagli

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Lo studio Deodato organizza con il patrocinio Bari Fare per imparare.. a ben fare Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Imparare con la guida di un esperto dove il vero protagonista è il partecipante

Dettagli

Il caso. Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale. Nobil Mag

Il caso. Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale. Nobil Mag Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale Massimiliano Petrullo Titolare di laboratorio a Salerno ll presente articolo descrive le fasi di lavoro relative ad un protocollo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Gentile collega L attività protesica fissa, come sai, sta suscitando recentemente un rinnovato interesse, soprattutto

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione CORSO DI PERFEZIONAMENTO (2013 2015) FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE è un progetto educazionale della

Dettagli

Decreto n. 55080 (1039) Anno 2009. Il Rettore

Decreto n. 55080 (1039) Anno 2009. Il Rettore Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio Decreto n. 55080 (1039) Anno 2009 Il Rettore VISTI gli artt. 16 e 17 del DPR 162/82

Dettagli

Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata

Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fesal El Zoobi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria,

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, ) ANNO SCOLASTICO: 2014 /2015 MATERIA: Esercitazioni Pratiche di Odontotecnica INSEGNANTE: Calamano Giovanni CLASSE: 5^ A sez. Odont. FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative generali cui tende la disciplina):

Dettagli

WHERE CREATIVITY MEETS TECHNOLOGY CREATECH EXCELLENCE. Tecnologia all avanguardia per la vostra protesi

WHERE CREATIVITY MEETS TECHNOLOGY CREATECH EXCELLENCE. Tecnologia all avanguardia per la vostra protesi WHERE CREATIVITY MEETS TECHNOLOGY E CREATECH EXCELLENCE Tecnologia all avanguardia per la vostra protesi CREATECH EXCELLENCE Che cosa è Createch Excellence? CREATECH EXCELLENCE È LA NOSTRA GAMMA DI SOLUZIONI

Dettagli

Controindicazioni. Ponte convenzionale

Controindicazioni. Ponte convenzionale Che cos'è l'implantologia dentale L'implantologia dentale consiste nell'inserimento nell'osso mascellare o mandibolare (privo di uno o più denti naturali) di pilastri artificiali che, una volta integrati

Dettagli

Linee guida per l invio della lavorazione a Heraeus Digital Service (HDS) Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti

Linee guida per l invio della lavorazione a Heraeus Digital Service (HDS) Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti 1 Per le sovrastrutture su impianti, il servizio di produzione cara Heraeus Digital Service (HDS) è a vostra disposizione per quasi

Dettagli

SKYplanX Manuale per la realizzazione di una dima radiologica per TAC/VOLUMETRICA. Pianificazione implantare 3D

SKYplanX Manuale per la realizzazione di una dima radiologica per TAC/VOLUMETRICA. Pianificazione implantare 3D Pianificazione implantare 3D SKYplanX Manuale per la realizzazione di una dima radiologica per TAC/VOLUMETRICA Trasformazione in dima chirurgica. Realizzazione di una protesi provvisoria in resina avvitata

Dettagli

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara)

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara) CASE REPORT Gestione di un elemento dentale fratturato e sua sostituzione con un impianto post-estrattivo a carico immediato in una zona ad alta valenza estetica. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista

Dettagli

Scopra perché Atlantis è vantaggioso per il suo laboratorio. Abutment CAD/CAM personalizzati per tutti i principali sistemi implantari

Scopra perché Atlantis è vantaggioso per il suo laboratorio. Abutment CAD/CAM personalizzati per tutti i principali sistemi implantari Scopra perché Atlantis è vantaggioso per il suo laboratorio Abutment CAD/CAM personalizzati per tutti i principali sistemi implantari Atlantis la libertà di possibilità senza limiti Scopra perché Atlantis

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica

Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Caso clinico realizzato

Dettagli

Siamo già nel futuro?

Siamo già nel futuro? Siamo già nel futuro? Le impronte dentali sono lo strumento con cui il dentista trasferisce all odontotecnico le arcate dentali del paziente per permettere la costruzione di un manufatto protesico preciso.

Dettagli

cara I-Bridge Le dà il benvenuto

cara I-Bridge Le dà il benvenuto Manuale cara I-Bridge Le dà il benvenuto In questo manuale troverà utili informazioni su cara I-Bridge e su cosa è importante conoscere prima di ordinare il nostro prodotto. E una dettagliata descrizione

Dettagli

Il nostro concetto per un caso di risanamento orale complesso. Petri Cristian e Ionut Branzan

Il nostro concetto per un caso di risanamento orale complesso. Petri Cristian e Ionut Branzan www.teamwork-media.com Il nostro concetto per un caso di risanamento orale complesso Petri Cristian e Ionut Branzan Negli ultimi anni le tecnologie CAD/CAM hanno influenzato in modo positivo l intero settore

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

Attacchi a pulsante. Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato

Attacchi a pulsante. Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato Attacchi a pulsante Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato da un notevole sviluppo delle tecniche implantari e delle nuove tecnologie, come i sistemi CAD CAM, le barre fresate,

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE

IMPLANTOLOGIA DENTALE IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso

Dettagli

PRIMA: DOPO: PROBLEMA: SOLUZIONE:

PRIMA: DOPO: PROBLEMA: SOLUZIONE: CARICO DIFFERITO PROBLEMA: Paziente di 62 anni, con diffusa e grave paradontopatia superiore, problemi di masticazione e mancanza dei molari inferiori. SOLUZIONE: Avulsione denti mobili e contemporanea

Dettagli

Nelle pagine seguenti vi presentiamo i corsi di formazione. del nostro programma culturale

Nelle pagine seguenti vi presentiamo i corsi di formazione. del nostro programma culturale Nelle pagine seguenti vi presentiamo i corsi di formazione con accredito ECM del nostro programma culturale A richiesta, e anche possibile organizzare stages e conferenze senza accredito, su svariate tematiche

Dettagli

INDICE. L'esame radiografico Modelli di studio Rilevazione delle impronte Confezione dei modelli Scopo dei modelli diagnostici

INDICE. L'esame radiografico Modelli di studio Rilevazione delle impronte Confezione dei modelli Scopo dei modelli diagnostici INDICE 1. Protesi parziale rimovibile Definizione Costituenti essenziali delle PPR Scopi della PPR Ripristino estetico-fonetico Ripristino di una accettabile capacità masticatoria Ripristino di un corretto

Dettagli

Tariffario Prestazioni Odontoiatriche Scontato del 30% per PTA Dipartimento Disco Allegato 3 CdD DISCO 21/03/2014

Tariffario Prestazioni Odontoiatriche Scontato del 30% per PTA Dipartimento Disco Allegato 3 CdD DISCO 21/03/2014 Tariffario Prestazioni Odontoiatriche Scontato del 30% per PTA Dipartimento Disco Allegato 3 CdD DISCO 21/03/2014 Visite 1 Visita Docente 70,00 2 Visita Ricercatore 56,00 3 Visita di controllo 35,00 Radiologia

Dettagli

IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone

IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE Corso di Approfondimento Teorico Pratico Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone Roma 2014 Cosa si impara nel corso? - Conoscere i principi biologici dell

Dettagli

RELATORE: Prof. Enrico Gherlone

RELATORE: Prof. Enrico Gherlone LA TECNICA SAN RAFFAELE ALL AT COME RIABILITARE IL PAZIENTE IN UN UNICA SEDUTA: DALL INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI AL CARICO IMMEDIATO, AL PROTOCOLLO PROTESICO AVVITATO VERSUS CEMENTATO PORTONOVO di ANCONA

Dettagli

Corso formativo annuale. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo annuale. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo annuale teorico-pratico in PROTESI FISSA Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in PROTESI FISSA Teoria PROGRAMMA DEL CORSO 1 incontro Il piano

Dettagli

Riparazioni di protesi provvisorie

Riparazioni di protesi provvisorie Indicazioni: è il nuovo materiale fotopolimerizzabile in basi preformate che permette di realizzare in modo rapido protesi provvisorie e dime chirurgiche: un risparmio di tempo di 50 minuti rispetto alla

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE D E N T A L I M P L A N T S Y S T E M TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE QUESTO STUDIO UTILIZZA IMPIANTI DENTAL TECH. ed insieme vogliamo dare risposta

Dettagli

CORSO DI IMPLANTOLOGIA

CORSO DI IMPLANTOLOGIA CORSO DI IMPLANTOLOGIA Dr. Pierluigi Avvanzo Dr. Michele Ciuffreda settembre 2009 gennaio 2010 FOGGIA Studio Dr. Pierluigi Avvanzo Piazza Siniscalco Ceci N. 11/C 71100 Foggia Tel. 0881.663838 Studio Dr.

Dettagli

Corso teorico pratico di implantoprotesi

Corso teorico pratico di implantoprotesi Live Surgery Hands-on Corso teorico pratico di implantoprotesi Sede del primo e dell ultimo incontro: Nobel Biocare Italiana Srl Parco Tecnologico - ENERGY PARK Building 03 SUD - Via Energy Park, 6 20871

Dettagli

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Autore_J.N. Hasson, J. Hassid & D. Fricker, Francia Figg. 1a-c_Il posizionamento preciso degli impianti è fondamentale per

Dettagli

Prodotto da: DENTSPLY Implants Manufacturing GmbH Steinzeugstrasse 50 68229 Mannheim Germany www.dentsplyimplants.com 00005-IT-1212 2012 DENTSPLY IH

Prodotto da: DENTSPLY Implants Manufacturing GmbH Steinzeugstrasse 50 68229 Mannheim Germany www.dentsplyimplants.com 00005-IT-1212 2012 DENTSPLY IH Materiale destinato unicamente a medici e/o professionisti sanitari 00005-IT-1212 2012 DENTSPLY IH Distribuito in Italia da: DENTSPLY IH S.r.l. Via Cristoni 86 40033 Casalecchio di Reno (BO) Tel. +39 051

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di odontoiatria, Ospedale Civile

Dettagli

STRUMENTARIO CHIRURGICO PROTESI COMPONENTI SPECIALI INSERITORI VITI E COMUNICAZIONE DIDATTICA E APPENDICE. FlexLink TiBase

STRUMENTARIO CHIRURGICO PROTESI COMPONENTI SPECIALI INSERITORI VITI E COMUNICAZIONE DIDATTICA E APPENDICE. FlexLink TiBase 128 129 130 131 132 134 135 136 Protocollo Columbus Bridge Componentistica Columbus Bridge Cam StructSURE barre personalizzate in titanio FIB - Fast Implant Bar Curvomax Curvowide Tissuemax FlexLink TiBase

Dettagli

Il posizionamento protesicamente guidato degli impianti,

Il posizionamento protesicamente guidato degli impianti, La duttilità progettuale: soluzioni protesiche semplici, in casi complessi, per una Overdenture di successo Emiliano Ferrari, Gianni Storni Il posizionamento protesicamente guidato degli impianti, consente

Dettagli

CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 03/05/2011 (E)

CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 03/05/2011 (E) CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 03/05/2011 (E) Descrizione Ambulatorio Convenzione -10 Convenzione -11 E05 Convenzione -14 E06 Convenzione -7 E07 Convenzione -4 Intarsio in composito 220,00

Dettagli

DI IMPLANTOLOGIA 4/11. La rivista per il clinico ANNO 9. Not for Publication. SIO SOCIETà ITALIANA

DI IMPLANTOLOGIA 4/11. La rivista per il clinico ANNO 9. Not for Publication. SIO SOCIETà ITALIANA QUINTESSENZA EDIZIONI S.r.l. - Via Ciro Menotti 65-20017 Rho (Mi) - Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 1, DCB - Milano IMPLANTOLOGIA La rivista per il clinico ORGANO

Dettagli

minisky Versatile, sicuro, mininvasivo e di facile utilizzo

minisky Versatile, sicuro, mininvasivo e di facile utilizzo minisky Versatile, sicuro, mininvasivo e di facile utilizzo SKY mini 2 Gli impianti con diametro ridotto sono indicati per casi clinici specifici. Con minisky Vi offriamo un sistema implantare all avanguardia,

Dettagli

Realizzazione di un inlay in composito

Realizzazione di un inlay in composito Lorenzo Mazza. Nato a Milano nel 1959, si è diplomato al Galileo Galilei nel 1978, suo docente il Prof. Cosimo Papadia. Nei primi anni 80 collaborò con Roberto Polcan, dall 85 titolare di laboratorio sempre

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

Lava. La differenza che ci si aspetta. Crowns & Bridges in ossido di zirconio

Lava. La differenza che ci si aspetta. Crowns & Bridges in ossido di zirconio COO EE Lava Crowns & Bridges in ossido di zirconio La differenza che ci si aspetta Reparto dentale 3M Italia S.p.A. via S. Bovio, 3 20090 Segrate - MI Tel. 02 70352419 - Fax 02 70352061 www.3mespe.com

Dettagli

Anamnesi prossima e remota

Anamnesi prossima e remota è la guida chirurgica per interventi implantari da 1 o 2 impianti anche contigui, che non necessitano della realizzazione della dima radiologica. Anamnesi prossima e remota Pag. 29 Visita odontoiatrica

Dettagli

MediMatch LISTINO PREZZI 2015

MediMatch LISTINO PREZZI 2015 MediMatch Corona in ceramica su lega non preziosa: 75 Protesi combinata con ponte 4 el. in lega non preziosa, 4 fresaggi e controfresaggi, scheletrato 8 denti e montaggio 2 attacchi Locator a partire da

Dettagli

ARTICOLO SPECIFICO: MAMMA LUCA

ARTICOLO SPECIFICO: MAMMA LUCA 1 ARTICOLO SPECIFICO: MAMMA LUCA Saga Zirkonia - Racconti dal mondo Zirkonzahn Aldo Zilio Il PRETTAU Bridge è un ponte in zirconio integrale per la ricostruzione implantare - garantito senza chipping (scheggiatura).

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con un protocollo

Dettagli

Corso teorico-pratico

Corso teorico-pratico Corso teorico-pratico Dr. Simone Vaccari Approccio moderno digitale nello studio e nella presentazione del caso clinico nei settori estetici anteriori. Simone Vaccari Diplomato in Odontotecnica nel 1994

Dettagli

Odontoiatria - tariffe Lib. Prof. Agg. 05/04/2013

Odontoiatria - tariffe Lib. Prof. Agg. 05/04/2013 Odontoiatria - tariffe Lib. Prof. Agg. 05/04/2013 DESCRIZIONE COD. MNEMONICO Tariffa in vigore PRIMA VISITA ODONTOIATRICA PRIMA VISITA ODONTOIATRICA + IGIENE LOD1.25 110 VISITA ODONTOIATRICA OD1 80 CONTROLLO

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1 Il successo degli impianti è strettamente legato alla situazione strutturale del sistema osso impianto. Accanto alle riabilitazioni implantari classiche mediante fixture è stata adottata la tecnica di

Dettagli

Quick Up. Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi

Quick Up. Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi Un kit per tutte le esigenze di cementazione In molti casi, la tenuta delle protesi totali è insoddisfacente.

Dettagli