Nome del Gioco: Acchiana u patri cu tutti i so figghi Numero dei partecipanti: da 2 a quantu si voli Campo di gioco: si joca fora o unni c è nu largu

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nome del Gioco: Acchiana u patri cu tutti i so figghi Numero dei partecipanti: da 2 a quantu si voli Campo di gioco: si joca fora o unni c è nu largu"

Transcript

1 Nome del Gioco: Acchiana u patri cu tutti i so figghi Numero dei partecipanti: da 2 a quantu si voli Campo di gioco: si joca fora o unni c è nu largu Materiale occorrente: nenti; ci voli, però, nu muru unni s appuja la squatra ca va sutta. Svolgimento del gioco: ddoppu ca si fa la cunta, la squatra ca nesci va sutta. Li sò jucaturi si mettinu nversu lu muru (lu primu si ci appuja cu li vrazza), tutti calati, unu darreri a l autru, pi furmari un cavaddu longu longu. Si po decidiri ca unu di la squatra sutta, si metti spaddi a lu muru e f appujari lu primu di la fila p arripararici la testa (chiumazzu). L autra squatra, si metti nfacciu a na vintina di metri, nfila. Li jucaturi, a unu a unu, hannu a satari a cavaddu, ncapu a chiddi ca stannu sutta e, senza càdiri, hann aspittari a tutti l autri c acchiananu. Lu primu ca sauta, prima di curriri havi a gridari: acchiana lu patri cu tutti li so figghi e datu ch è lu primu havi a dire: lu patri. Tutti l autri s annu a prisintari: acchiana lu patri cu tutti li so figghi: lu figghiu e accussì nsina all ultimu. L ultimu figghiu a satari havi a ricitari sta filastrocca: quattru e quattru ottu, scarrica lu bottu; l aceddu cu li pinni scarrica e vattinni: unu, dui e tri fannu vintitrì, unu dui e tri fannu vintitrì, ti dugnu un pizzicuni e mi nni vaju. (E lu pizzicuni s hav addari pi veru!) Si chiddi ca stannu sutta, ntra mentri ca l autri dicinu la filastrocca, resistinu a lu pisu di chiddi ncapu, vincinu e li squatri cancianu postu. Si cadinu prima ca finisci la filastrocca o mprima c acchiananu tutti li figghi, la squatra arresta arreri sutta.

2 Nome del Gioco: Ammucciareddu Numero dei Partecipanti: da dui-tri a quantu si voli. Campo di gioco: nu spaziu a l apertu cu tanti nascunnigghi. Materiale occorrente: nenti. Svolgimento del gioco: li jucaturi fannu la cunta pi sapiri cu va sutta. Chiddu ca va sutta havi a cuntari nsin a lu numeru stabilitu; pi diri cincu o deci pi ogni jucaturi e si va metti cu la facci a la tana, senza taliari dunni si vann ammucciari li cumpagni. Appena finisci di cuntari, lu sutta, dici: a cu viu viu, sutta è! e va a circari chiddi ca s ammucciaru. Ogni vota ca nni vidi unu hav a gridari lu sò nomu e diri: vistu Pippinu e curri pri la tana, batti la manu supra lu muru (la tana) e dici novamenti: battipanni vistu Peppinu. Li jucaturi ammucciati si ponnu liberari currennu a la tana e dicennu: battipanni libero me!. L ultimu po liberari tutti e hav a diri: battipanni liberi tutti!. Allura chiddu ca era sutta cunta novamenti. 1, 2, 10,20 A chi vedo vedo sotto è! Battipanni,liberi tutti

3 Nome del Gioco: Bannera Numero dei Partecipanti: dui squatri di quattro-cincu jucaturi l unu, e un jucaturi/judici cchi teni la bannera. Campo di gioco: nu spaziu a l apertu; na linia ca dividi li dui squatri ca si mettunu una nfacci a l autra. Materiale occorrente: una bannera (un muccaturi o un pezzu di pezza) Svolgimento del gioco: li jucaturi di li dui squatri si mettunu nriga e si dunanu un numeru l unu, di unu (1) nsinu a quantu sunnu. Li jucaturi hannu appattari, ntra d iddi, cu li numeri: unu cu l unu, dui cu dui, e accussì. Lu jucaturi/judici, si metti, a cavaddu di la linia, a la stissa distanza di li squatri e, quannu dici iddu, chiama forti un numeru; chiddi chiamati currunu versu lu judici e, cu arriva pi primu, affirra la bannera e scappa pi riturnari a lu sò postu. Un s avi a fari pigghiari di l avversariu chi l assicuta nfinu a lu sò postu. Quannu un jucaturi arriva nta la sò squatra, s iddu unn ha statu tuccatu, fa un puntu; s iddu è tuccatu fannu un puntu l autri. Vinci cu arriva pi prima a deci o quinnici punti. 1. tuccari l avversariu prima ca pigghia la bannera; 2. passari cu lu pedi la linia di confinu ntra li dui squatri.

4 Nome del Gioco: Battagghia Numero dei Partecipanti: Campo di gioco: Materiale occorrente: Svolgimento del gioco: Vedere regole in lingua italiana Nome del Gioco: Cannuzza Numero dei Partecipanti: Campo di gioco: Materiale occorrente: Svolgimento del gioco: Vedere regole in lingua italiana

5 Nome del Gioco: Cavallina Numero dei Partecipanti: da dui a quanti si voli. Campo di gioco: nu spaziu a l apertu. Materiale occorrente: nenti. Svolgimento del gioco: ddoppu ca si fa la cunta, lu jucaturi ca è sutta si metti comu a la cavaddina. Tutti, unu d arreri a l autru, sautano e si mettinu a la cavaddina. Lu jocu finisci quannu si voli.

6 Nome del Gioco: Fossu Numero dei Partecipanti: da dui a quantu si voli. Campo di gioco: abbasta ca c è largu, si disigna nu circu n terra (lu fossu), un tantu granni. Materiale occorrente: petri, tappi, piccioli. Svolgimento del gioco: li jucatura, luntanu ottu metri di lu circu, a unu a unu, tiranu li tappi, cchiù vicinu ca ponnu a lu fossu, senza fallu jiri ddà dintra. Li tappi s hann a spinciri dintra lu circu, a zicchittuni, e vinci chiddu ca pi primu lu fa trasiri dintra lu fossu. Fossu

7 Nome del Gioco: Lu primu si li pigghia Numero dei Partecipanti: da dui a quantu si voli Campo di gioco: ci voli un muro nfacci a li jucaturi, cu na distanza di 4/8 metri. Materiale occorrente: petri, tappi, piccioli. Svolgimento del gioco: ddoppu ca fannu la cunta, li jucaturi si mettinu nversu a lu muru e quannu tucca a unu d iddi, tiranu lu tappu o la petra n sinu a fallu arrivare cchiù vicinu ca ponnu a lu muru. Vinci chiddu ca cu lu sò tappu s avvicina di cchiù a lu muru.

8 Nome del Gioco: La mazza Numero dei Partecipanti: da dui a quantu si voli. Campo di gioco: nu spaziu a l apertu. Materialeoccorrente: na mazza e nu mazzareddu. Svolgimento del gioco: cu la mazza s hav a curpiri lu mazzareddu, misu nterra, pri fallu sautari nta l aria. Appena è nta l aria s hav a pigghiari cu la mazza pri mannallu cchiù luntanu possibili. Vinci cu si distacca di cchiù di l autru jucaturi.

9 Nome del Gioco: Mortu e firitu Numero dei Partecipanti: da dui a quanti si voli Campo di gioco: nta nu spaziu a l apertu si disigna, nterra, nu rettangulu e dintra si ci disignanu novi quatrati. Materiale occorrente: na raspa o qualch autra cosa puntuta Svolgimento del gioco: s hav a ppizzari la raspa nta nu quatratu e, s idda s appizza, s hav a diri firitu (si fa na linia ndiagonali nta lu quatratu); dipoi si tir arreri e si s appizza si dici mortu. Vinci cu finisci pi primu tutti li quatrati.

10 Nome del Gioco: Muffa 21 Numero dei Partecipanti: da dui a quantu si voli. Campo di gioco: a l apertu Materiale occorrente: nenti Svolgimento del gioco: ddoppu ca si fa la cunta, ch iddu ca va sutta assicuta li jucaturi e cci duna la muffa 1 ; l autru tucca n autru e ci duna la muffa 2 e accussì nfinu la muffa 21. un tumpuluni, la cutuliata

11 Nome del Gioco: Muffa Numero dei Partecipanti: da dui a quantu si voli Campo di gioco: a l apertu Materiale occorrente: nenti Svolgimento del gioco: si joca comu Muffa 21 ma senz arrivari a 21. Finisci quannu si voli.

12 Nome del Gioco: Na manta e na luna Numero dei partecipanti: vedi regole in italiano Campo di gioco: vedi regole in italiano Materiale occorrente: vedi regole in italiano Svolgimento del gioco: vedi regole in italiano si rimanda al testo in lingua italiana, poiché i modi di dire usati nel gioco, non sono espressi tutti in dialetto e, del resto, per alcuni versi, sarebbero intraducibili.

13 Vedi le regole in italiano

14 Nome del Gioco: Pirullè Numero dei Partecipanti: di 2 a quantu si voli. Campo di gioco: lu campu di joco è comu chiddu di zuppiddu, ci sunnu sempri deci quadrati ma la furma è diffirenti (foto vedi) Materiale occorrente: na petra nica e chiatta c av a putiri sciddicare quannu si tira dintra li quatrati. Svolgimento del gioco: lu joco è comu zuppiddu ma s avi a sautare accussì: c un pedi dintra lu numero 1; nsemmula cu lu pedi sinistru e lu pedi destru, dintra lu 2 e lu 3; c un pedi dintra lu 4 e, comu prima, nsemmula, nta lu 5 e lu 6; dipoi, arreri c un pedi supra lu 7, dunni ci si vota e si parti arreri e si va a pigghiari la petra. Vince cu finisci pi primu tutti li numeri senza sbagghiari. sunnu li stissi di zuppiddu.

15 Nome del Gioco: Quattru cantunera Numero dei Partecipanti: 5 Campo di gioco: prima si jucava mmenzu la strata, dunni si furmavanu quattru cantunere. Oi, si po jucari dunni c è nu largu di furma quatrata. Materiale occorrente: nenti. Svolgimento del gioco: ddoppu la cunta, chiddu ca va sutta, si metti nta lu centru di lu quatratu e l autri quattru cumpagni unu ogni cantunera. Quannu si voli, li cumpagni si scancianu postu di cantunera; chiddu ca è nta lu menzu avi arrubbari lu postu a unu di chiddi ca curri pri scanciarisi lu postu e lu lassa vacanti. Lu jucaturi c arrista fora di li cantunera va sutta, e s arripigghia lu jocu.

16 Nome del Gioco: Spagnu Numero dei Partecipanti: da dui a quantu si voli Campo di gioco: a l apertu, nfacci un muru si disigna nu circu n terra. Materiale occorrente: tappi, picciuli, petri. Svolgimento del gioco: li jucatura, luntanu cincu-sei metri di lu circu, a unu a unu, tiranu li tappi pi falli jiri dintra lu circu. Vinci cu cci li fa trasiri pri primu.

17 Nome del Gioco: Strummula Numero dei Partecipanti: da dui a quantu si voli. Campo di gioco: a l apertu Materiale occorrente: la strummula Svolgimento del gioco: cu va sutta hav a fari firriari la strummula; l autri cci hannu a tirari li pizziati. Vinci cu cci spacca, cu li pizziati, la strummula a cu è sutta.

18 Nome del Gioco: Zuppiddu Numero dei Partecipanti: da 2 a quantu si voli. Campo di gioco: lu campu di joco è a furma di rettangulu ca è divisu a deci quadrati. Dintra ogni quatratu ci va scrittu lu numeru 1, lu numeru 2, e via dicennu. Lu numeru 1 s ha scriviri nta lu quatratu di sinistra, nbasciu; lu numeru 2 cchiù supra e dipoi, via via, continuando. Materiale occorrente: na petra nica e chiatta c av a putiri sciddicare quannu si tira dintra li quatrati. Svolgimento del gioco: ddoppu ca si fa la cunta, a cu tocca, tira la petra nta lu numeru 1, sauta lu quatratu e passa a lu 2, sempri ncapu a un pedi, nsinu a lu 4, pirchì nta lu 5 e lu 6 hav a mettiri tutt e dui li pedi; si furria di l autra parti e torna n arreri nfinu a lu 10; c un pedi pigghia la petra di lu numeru 1 e sauta fora. Accussì s ha fari pi tutti l autri numeri. Vinci cu finisci pi primu tutti li numeri senza sbagghiari. - cu metti un pedi supra la linia di li quadrati fa signa: lu jocu passa all autru jucaturi; - cu tira la petra fora di lu numeru, dunnè c avi a tirare: lu jocu passa a l autru;

Finchè dura è sfurtuna

Finchè dura è sfurtuna Belmonte Mezzagno 16/04/09 Finchè dura è sfurtuna Commedia brillante in due atti di: Giovanni Allotta Prefazione Due disoccupati fratelli bamboccioni, vivono ancora in casa con la madre e la sorella. La

Dettagli

Proverbi e modi di dire, filastrocche e raziuneddi, ricordi e quant altro sa di antico. E soprattutto parole che non vogliono essere dimenticate

Proverbi e modi di dire, filastrocche e raziuneddi, ricordi e quant altro sa di antico. E soprattutto parole che non vogliono essere dimenticate Proverbi e modi di dire, filastrocche e raziuneddi, ricordi e quant altro sa di antico. E soprattutto parole che non vogliono essere dimenticate Scaricato da www.agyrion.it I proverbi, si sa, sono la saggezza

Dettagli

La guerra delle posizioni

La guerra delle posizioni www.maestrantonella.it La guerra delle posizioni Gioco di carte per il consolidamento del valore posizionale delle cifre e per il confronto di numeri con l uso dei simboli convenzionali > e < Da 2 a 4

Dettagli

PRESENTAZIONE. Kenosis, per celebrare, in comunione, la gioia del Natale, l inizio della nostra salvezza. fra Giuseppe fra Vittorio fra Massimo

PRESENTAZIONE. Kenosis, per celebrare, in comunione, la gioia del Natale, l inizio della nostra salvezza. fra Giuseppe fra Vittorio fra Massimo PRESENTAZIONE Ecco, ogni giorno egli si umilia (Fil 2,8), come quando dalle sedi regali (Sap 18,15) scese nel grembo della Vergine; ogni giorno viene a noi in umili apparenze; ogni giorno discende dal

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

Padre Nostro (dialetto romagnolo) Nostàr Babbi

Padre Nostro (dialetto romagnolo) Nostàr Babbi Padre Nostro (dialetto romagnolo) Nostàr Babbi Babb ed to tt, che tsi in zil, che sei a sant fichè a tut nom. Che vègna e tu regn, cha sèa fata la tu vuluntè, ta nt in zil, acsè in téra. Das e nòstar pan

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

L Pett-L D Natoil. P L M-Ninn U Prijscij Je Asse Quann L Pett-L S avonn a Fe ; Mesc-Ch La Mamm, Jind O Quandariidd, Farein, Soil, E Tutt L Ngredijnd;

L Pett-L D Natoil. P L M-Ninn U Prijscij Je Asse Quann L Pett-L S avonn a Fe ; Mesc-Ch La Mamm, Jind O Quandariidd, Farein, Soil, E Tutt L Ngredijnd; L Pett-L D Natoil P L M-Ninn U Prijscij Je Asse Quann L Pett-L S avonn a Fe ; Mesc-Ch La Mamm, Jind O Quandariidd, Farein, Soil, E Tutt L Ngredijnd; Ecch La Pasta, Chioin Chioin Crescj, Finghe A Quann

Dettagli

RACCOLTA DI PROVERBI

RACCOLTA DI PROVERBI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE Via Prolungamento Piazza Gramsci Tel. e Fax: 0836/575455 e-mail: itcmartano@lycosmail.com Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore "Salvatore Trinchese" Via Prolungamento

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

PORTE BATTENTI CON STIPITE ESTERNO

PORTE BATTENTI CON STIPITE ESTERNO Via assina Savina, 49 Data liente Inviato da Nome Tel Fax E-mail Orario disponibilità onsegna Luogo abituale Ritiro cliente Luogo diverso da quello abituale Data richiesta PORTE TTENTI ON STIPITE ESTER

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello

Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello "La scuola fa bene a tutti" 1 La trasparenza di una lingua L U P O /l/ /u/ /p/ /o/ C H I E S

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Perché è importante che i pulcini siano a proprio agio?

Perché è importante che i pulcini siano a proprio agio? Controlla che I tuoi pulcini siano a proprio agio Perché è importante che i pulcini? Quando I pulcini nascono non sono in grado di controllare la loro temperatura corporea. La corretta temperatura di stoccaggio

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

CANDIDATI AMMESSI N. COGNOME NOME DATA DI NASCITA LUOGO DI NASCITA GROSSETO (GR) 2 CALASTRI ENRICO 05/03/1974 PIOMBINO (LI) GROSSETO (GR)

CANDIDATI AMMESSI N. COGNOME NOME DATA DI NASCITA LUOGO DI NASCITA GROSSETO (GR) 2 CALASTRI ENRICO 05/03/1974 PIOMBINO (LI) GROSSETO (GR) CANDIDATI AMMESSI N. COGNOME NOME DATA DI NASCITA LUOGO DI NASCITA 1 BARTALUCCI GIORDANO 22/03/1979 GROSSETO (GR) 2 CALASTRI ENRICO 05/03/1974 PIOMBINO (LI) 3 FACCIN MATTEO 13/12/1980 GROSSETO (GR) 4 GALLETTI

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

n de st oasi de relacchese, cibborio e de sollazzo,

n de st oasi de relacchese, cibborio e de sollazzo, n de st oasi de relacchese, cibborio e de sollazzo, Ecco ancora n occasione in cui veng a rompe r cazzo, Perché propo l artroieri sta signora ch è qui sotto Ha sgarato n artro anno, per cui mò sò ggià

Dettagli

Carnacina Bardolino. Indagine anno scolastico 2005-06 Genitori 1

Carnacina Bardolino. Indagine anno scolastico 2005-06 Genitori 1 Conosce il regolamento scolastico che suo figlio deve rispettare? Conosce il regolamento scolastico che suo figlio deve rispettare? 12% molto 29% 20% molto 34% abbastanz a 59% abbastanz a 46% Conosce il

Dettagli

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile Proponiamo alcune possibili attività didattiche da fare in classe con i calendari di Domani, in cui sono riportati gli eventi significativi della cultura e della Storia d Italia. 2011 Alma Edizioni Materiale

Dettagli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli ESPERIENZE MATEMATICHE A PARTIRE DA TRE ANNI QUALI COMPETENZE? L avventura della matematica

Dettagli

Le metodologie alternative al VAN

Le metodologie alternative al VAN Teoria della Finanza Aziendale Le metodologie alternative al VAN 6 1-2 Argomenti Il VAN e le possibili alternative Il Payback Period Il rendimento medio contabile Il TIR Valutazione in presenza di vincoli

Dettagli

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!!

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! SEZIONE PROGETTI AVAB Amici del Volo Aeromodellistico di Bovolone Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! Di Federico Fracasso In questo articolo spiegherò a grandi passi

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

Il Sistema metrico siculo

Il Sistema metrico siculo 1 Il Sistema metrico siculo Il sistema di pesi e misure in vigore in Sicilia prima dell annessione all Italia è noto non era il Sistema Metrico Decimale ed i suoi derivati giunti fino al moderno Sistema

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

Innesti e Tecniche di Riproduzione

Innesti e Tecniche di Riproduzione Data inizio: 7-11-2011 Alberi da frutto Innesti e Tecniche di Riproduzione Sommario Perché innestiamo? 1 Innesto a Spacco 2 Innesto a Corona 3 Innesto a Triangolo 4 Innesti a Occhio 5 Innesto a Spacco

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Cammurriata Canti di malavita (1983)

Cammurriata Canti di malavita (1983) Giuseppe Patroni Griffi Cammurriata Canti di malavita (1983) Milano, Mondadori Editore, 1999 «Cammurriata», è parola inventata usando il termine «camorra», al modo di «tammorra», tipo di grosso tamburo

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

ORIGINE DETTI E MODI DI DIRE SALENTINI

ORIGINE DETTI E MODI DI DIRE SALENTINI Quandu l uceddhru mozzaca la fica., se sente tutta la ucca zzuccarata. ORIGINE DETTI E MODI DI DIRE SALENTINI 1/115 2000 A chi come me ama il folklore locale 2/115 I TITOLI DEI MODI DIRE, TRANNE QUALCHE

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i.

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. Nomi con plurale particolare Gruppo in -a Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. poeta (m) poeti problema (m) problemi programma (m) programmi I nomi in -ista sono maschili e femminili.

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

Cosa e' la percentuale e come si calcola

Cosa e' la percentuale e come si calcola Cosa e' la percentuale e come si calcola La percentuale e' un calcolo molto semplice che permette di valutare la forza di un evento questo simbolo % si legge percento. il 20% di 90 si calcola cosi 20/100*90

Dettagli

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 010 Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio 1. Un corpo parte da fermo con accelerazione pari a

Dettagli

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 00 Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio. Un corpo parte da fermo con accelerazione

Dettagli

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Aerospaziale e Geotecnica Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Prof. Ing. L.Cavaleri L amplificazione locale: gli aspetti matematici u=spostamentoin

Dettagli

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 IMPAGINAZIONE DELLE REGOLE 1.0 Introduzione 2.0 Contenuto del gioco 3.0 Preparazione 4.0 Come si gioca 5.0 Fine del gioco

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

Logica Numerica Approfondimento 1. Minimo Comune Multiplo e Massimo Comun Divisore. Il concetto di multiplo e di divisore. Il Minimo Comune Multiplo

Logica Numerica Approfondimento 1. Minimo Comune Multiplo e Massimo Comun Divisore. Il concetto di multiplo e di divisore. Il Minimo Comune Multiplo Logica Numerica Approfondimento E. Barbuto Minimo Comune Multiplo e Massimo Comun Divisore Il concetto di multiplo e di divisore Considerato un numero intero n, se esso viene moltiplicato per un numero

Dettagli

O la, o che bon eccho! (The Echo Song)

O la, o che bon eccho! (The Echo Song) la che bn ecch! (The Ech ng) ATB Duble Chir a cappella rland di Lass (1532-1596) CANT (pran I) 2 ALT (Alt II) 2 TENRE (Tenr II) BA (Bass I) % E %E % E E 1 la la la la che bun che bun che bun che bun ec

Dettagli

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana Dante Alighieri Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana 1 Biografia di: Dante Alighieri Nacque a Firenze nel 1265 da una famiglia della piccola nobiltà fiorentina e la sua vita fu profondamente

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

I NUMERI DECIMALI A. Osserva il bruco: è formato da 10 parti. Colora l intero bruco, 1 bruco.

I NUMERI DECIMALI A. Osserva il bruco: è formato da 10 parti. Colora l intero bruco, 1 bruco. I NUMERI DECIMALI A.Osserva il brco: è formato a parti. Colora l intero brco, 1 brco. Hai colorato s parti el brco, ieci ecimi el brco, cioè 1 brco. Ne poi colorare meno i no? Prova! B.Colora 2/ el brco.

Dettagli

Calendariu Ossesu 2007 COMUNE DI OSSI

Calendariu Ossesu 2007 COMUNE DI OSSI Calendariu Ossesu 2007 COMUNE DI OSSI COMUNE DI OSSI Augurios a sos isposos Ossi mancari ses... Sas nottes in beranu Cari concittadini, care concittadine Quest anno la copertina del Calendariu ossesu propone

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO DI GIOCO DELLA ROULETTE (al Casino Municipale di Campione d Italia) adottato con delib. C.C. n. 83 del 2.12.1993 approvata dal CRC con atto n. 13 in data 4.1.1994

Dettagli

STUDIO DI UNA FUNZIONE

STUDIO DI UNA FUNZIONE STUDIO DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Data l equazione Y = f(x) di una funzione a variabili reali (X R e Y R), studiare l andamento del suo grafico. PROCEDIMENTO 1. STUDIO DEL DOMINIO (CAMPO DI ESISTENZA)

Dettagli

Questo riassunto di regole è diviso nei seguenti paragrafi:

Questo riassunto di regole è diviso nei seguenti paragrafi: F - Grammatica Minima di Napoletano - Qui l apprendista troverà alcune indicazioni in merito ai casi dubbi che piú spesso possono capitare nella pronuncia o nella scrittura. Una lista di regole che governano

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

1 Campionato Provinciale 2012-13 C7. Calendario incontri UNICO

1 Campionato Provinciale 2012-13 C7. Calendario incontri UNICO 1 Campionato Provinciale 2012-13 C7 Calcio a 7 Calendario incontri UNICO Squadre partecipanti AMICI DEL LIDER-UDINESE AUGURESE-SAMPDORIA BOSETTI BOYS-MILAN DARIO-JUVENTUS 2 MAGLIA DREAM TEAM-LAZIO VENI

Dettagli

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee Scuole Europee Ufficio del Segretario generale Segretariato Generale Rif. : 2009-D-422-it-5 Orig. : FR Versione: IT Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e

Dettagli

CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013

CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013 CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013 2 ELETTRIFICATORI PORTATILI 0615200 *0615200* FENCELINE B200 STD CON PICCHETTO MASSA, CONNESSIONE LINEA E TERRA 9V: 0,16J (12V: 0,21J) 0615202 *0615202*

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in. Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270. Relazione di fine tirocinio A.A.

Corso di Laurea Magistrale in. Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270. Relazione di fine tirocinio A.A. Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270 Relazione di fine tirocinio A.A. 2013-2014 Analisi Strutturale tramite il Metodo agli Elementi Discreti Relatore:

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

fondamenti giurisprudenziali sono stati posti più di quarant anni fa 2, viene riaffermata e rafforzata.

fondamenti giurisprudenziali sono stati posti più di quarant anni fa 2, viene riaffermata e rafforzata. Documento di riflessione della Corte di giustizia dell Unione europea su taluni aspetti dell adesione dell Unione europea alla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell uomo e delle libertà

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

(c) dipende linearmente dalla distanza dal centro della sfera. Domanda n5: Il campo elettrico all'interno di un conduttore sferico di raggio R e'

(c) dipende linearmente dalla distanza dal centro della sfera. Domanda n5: Il campo elettrico all'interno di un conduttore sferico di raggio R e' FISICA per BIOLOGIA Esercizi: Elettricita' e Magnetismo Indicare la lettera corrispondente alla risposta corretta. Domanda n1: La carica elettrica e' quantizzata, cioe' la carica piu' piccola misurata

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Edizione 05.13 Tutti i diritti riservati! Indice Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Indice Indice 1 Informazioni

Dettagli

AL LERU' LO SCAPESTRATO. Mai a casa, quattro soldi in tasca. Mai a ca, quatar dane' in sacocia. Sempre in giro a divertirsi fino a notte fonda

AL LERU' LO SCAPESTRATO. Mai a casa, quattro soldi in tasca. Mai a ca, quatar dane' in sacocia. Sempre in giro a divertirsi fino a notte fonda Testi: Traduzioni: AL LERU' Mai a ca, quatar dane' in sacocia sempr'in gir afa la nocia, in gir fa al leru ' Ridiga a tasa' la sira, l'èva una machina da bira in gir fa al leru' Ma un di' la incuntra'

Dettagli

FAMIGLIA, CASA, PARENTI

FAMIGLIA, CASA, PARENTI FAMIGLIA, CASA, PARENTI 14. Mazzat e panell fann i figl bbell Botte e il dovuto vitto fanno i figli belli Chi risparmia la verga, odia suo figlio; chi invece lo ama, prodiga correzioni 10. 15. Chi prima

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di I grado Classe Prima Spazio per l etichetta

Dettagli