RICERCA COSTRUIRE LEGALITA PARTENDO DALLE PERCEZIONI GIOVANILI. Questionario ai giovani delle scuole superiori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RICERCA COSTRUIRE LEGALITA PARTENDO DALLE PERCEZIONI GIOVANILI. Questionario ai giovani delle scuole superiori"

Transcript

1 N quest. Classe Scuola Centro studi per l educazione alla legalità RICERCA COSTRUIRE LEGALITA PARTENDO DALLE PERCEZIONI GIOVANILI Fondazione ASM Brescia Comune di Brescia Provincia di Brescia Questionario ai giovani delle scuole superiori A. VALORI E NORME a1 Per te, quanto sono importanti questi valori nella vita? Poco Abbastanza Molto 1. Salute Famiglia Pace Libertà Soldi Amicizia Istruzione Lavoro Tempo libero Coraggio Rispetto Solidarietà Benessere Successo Giustizia Sicurezza Indipendenza Obbedienza a2 Qual è, tra questi, il valore più per te?. 1

2 a3 Secondo te, qual è il valore più per: (metti in ogni casella il numero corrispondente al valore più, tra quelli indicati nella prima pagina) 1. Tuo padre Tua madre Tuoi nonni paterni.... Tuoi nonni materni Il tuo insegnante preferito/a. 6. Il/la tuo/tua migliore amico/a a In questa lista di comportamenti, secondo te quali sono legali e quali illegali? LEGALE ILLEGALE 1. Non pagare il biglietto su un mezzo di trasporto Guidare dopo aver bevuto alcool Fare tatuaggi a minorenni 1 2. Rubare in un negozio Aggredire un altra persona Fumare cannabis Investire una persona Scrivere o disegnare su un muro esterno Introdursi senza permesso in una proprietà privata Avere rapporti sessuali a pagamento Insultare, pronunciare frasi razziste Abortire Gettare rifiuti per terra Assentarsi da scuola o dal lavoro Dichiarare il falso Comprare merce rubata Denunciare chi si è visto rubare Non restituire denaro a un amico Rifarsi il naso Copiare durante un esame Scaricare materiale pirata da internet Non pagare le tasse Fare sciopero Non andare a votare Raccomandare o farsi raccomandare Vendere o comprare alcol per minori di 16 anni Far circolare immagini oscene 1 2 2

3 a5 Secondo te, quanto sono frequenti questi comportamenti a Brescia? Molto raro Raro Diffuso Molto diffuso 1. Non pagare il biglietto su un mezzo di trasporto Guidare dopo aver bevuto alcool Rubare nei negozi Aggredire le persone Fumare cannabis Guidare in modo spericolato Scrivere o disegnare su un muro esterno Introdursi senza permesso in una proprietà privata Prostituirsi Pronunciare frasi razziste Insulti e risse in pubblico Gettare rifiuti per terra Assentarsi da scuola o dal lavoro Dichiarare il falso Commettere omicidi Truffare Copiare durante un esame Scaricare materiale pirata da internet Non pagare le tasse Fare sciopero Non andare a votare Raccomandare o farsi raccomandare Bere alcol sotto i 16 anni a6 Nei gruppi che frequenti, si praticano questi comportamenti? MAI QUALCHE VOLTA SPESSO 1 Non pagare il biglietto su un mezzo di trasporto Fare uso di droghe leggere Fare uso di droghe pesanti Guidare dopo aver bevuto alcool Vendere droghe Obbligare qualcuno a fare atti osceni Rubare nei negozi Aggredire Fare schiamazzi Spogliarsi davanti a una webcam Scrivere o disegnare su un muro Danneggiare proprietà pubbliche Danneggiare motorini o auto Introdursi in una proprietà privata Avere rapporti sessuali a pagamento

4 16 Offendere con frasi o atteggiamenti razzisti Ubriacarsi Scommettere e giocare a soldi MAI QUALCH E VOLTA SPESSO a7 Negli ultimi tre mesi, ti è capitato di: 1. Viaggiare sui trasporti pubblici senza pagare Prendere qualcosa nei negozi senza pagare Fare a botte con altri ragazzi/e 1 2. Danneggiare una cabina o una panchina Ubriacarti Insultare un ragazzo/a Insultare un adulto/a Scrivere sui muri Scaricare materiale pirata da Internet 1 2 a8 Scegli il motivo più per cui un ragazzo/a compie un azione illegale (una sola risposta) 1. Perché gli piace rischiare 2. Perché non ha nulla in cui credere 3. Perché non va d accordo con i genitori. Perché non ha nulla da perdere 5. Per gioco, per divertirsi 6. Perché non ha amici 7. Per provare almeno una volta 8. Perché non ha altre possibilità 9. Per non perdere gli amici 10. Per essere qualcuno 11. Perché è coraggioso 12. Perché è stupido 13. Perché non conosce abbastanza le norme 1. Per mettere in discussione le norme 15. Perché è maleducato 16. Altro: (specificare) B. MORALITA E GIUSTIZIA b1 Sei in un grande magazzino (GM); da lontano vedi una ragazza che prende qualcosa dallo scaffale e lo mette nella sua borsa. Lo sta evidentemente rubando. Come ti comporti? (una sola risposta) 1. Faccio finta di niente 2. Probabilmente intervengo, dicendole di riporre le cose nelle scaffale 3. Avverto qualcuno del GM. Avverto qualcuno del GM e chiamo i carabinieri SÌ NO

5 b2 Un tuo amico ti propone di comprare un Ipod alla metà del prezzo commerciale. Sai bene che è stato rubato. Come ti comporti? (una sola risposta) 1. Lo acquisto 2. Probabilmente non lo acquisto 3. Non lo acquisto. Sicuramente non lo acquisto e lo avviso delle conseguenze Guidi il motorino e la macchina che ti precede svolta improvvisamente a destra. Devi frenare bruscamente e questo provoca una tua caduta e la rottura del mezzo. L autista finge di non averti visto e continua la sua corsa; un tuo amico, che ha seguito la scena, rincorre l autista e lo ferma. Gli fa notare che doveva fermarsi per soccorrerti. b3 A quale valore è ispirato il comportamento del tuo amico?... b Perché l ha fatto? (una sola risposta) 1. Per libera scelta 2. Per educazione 3. Per dovere. Per norma di legge 5. Non so b5 Al posto del tuo amico, ti saresti comportato nello stesso modo? (una sola risposta) 1. Sì sicuramente 2. Probabilmente sì 3. Non credo. Assolutamente no b6 Secondo te il comportamento dell autista è: 1. Molto diffuso 2. Abbastanza diffuso 3. Poco diffuso. Per nulla diffuso (una sola risposta) b7 Perché le persone si comportano così? (una sola risposta) 1. Si fa ciò che piace al momento 2. Non ci si preoccupa degli altri 3. Non si ha paura di ricevere una punizione. Non interessa ciò che gli altri pensano di noi 5. Interessa il bene degli altri 6. Piace fare le cose giuste 7. Per la buona reputazione 8. Perché è giusto rispettare le regole 9. Perché si teme di ricevere una punizione 10. Altro: (specificare) 5

6 b8 Indica in che misura rispetti queste regole: 1 Arrivare puntuale agli appuntamenti Usare misure di sicurezza quando guidi Denunciare un reato subito Pagare le consumazioni al bar Andare a scuola per un interrogazione programmata Non copiare Rispettare la privacy altrui (messaggi, comunicazioni, ecc.) Restituire un prestito Non tradire un amico Dire la verità ai propri genitori Rispettare la parola data Non rubare Soccorrere qualcuno che è in difficoltà Proteggere gli animali e le piante Rivolgersi alle autorità con rispetto MAI RARAMENTE QUASI SEMPRE SEMPRE b9 Per te, qual è la regola più da rispettare? b10 Quando un ragazzo/a della tua età compie un azione come quelle indicate di seguito, cosa è giusto che gli succeda? (possibili più risposte per riga) Nulla E punito dalla scuola E punito dai genitori E punito dal gruppo di amici Subisce un processo penale 1. Scrive sui muri Se la prende con qualcuno più debole 5 3. Fa uso di droghe Insulta un insegnante Ruba un oggetto di proprietà della scuola 5 6. Accusa ingiustamente una persona 5 b11 Scopri che un amico ti ha derubato di un oggetto a cui tieni molto: come reagisci? (una sola risposta) 1. Cerchi di chiarire con lui il problema 2. Cerchi un modo per fargliela pagare, attraverso le autorità 3. Cerchi un modo di fargliela pagare, con i tuoi amici 3. Ti fai giustizia da solo, anche con la forza. Non fai nulla, perché non riesci a reagire 5. Non fai nulla, perché è comunque un amico 6. Non fai nulla, perché non è giusto vendicarsi 7. Rompi immediatamente il rapporto con lui 8. Ne parli con.. 9. Altro:.. 6

7 La tua compagna Karima è stata bocciata l anno scorso per i suoi voti troppo bassi e le lunghe assenze. Tu conosci la sua storia personale; sai che lo scarso rendimento è dovuto non alla sua volontà, ma ai genitori che la obbligano a curare i fratelli piccoli e a svolgere lavori domestici. b12 Secondo te è giusto che sia bocciata? (una sola risposta) 1. Sì, perché i criteri per valutare gli alunni non devono tenere conto dei casi personali 2. Sì, perché la ragazza ripetendo l anno ha il tempo di raggiungere i livelli richiesti 3. No, perché oltre ai risultati bisognava valutare le risorse personali. No, perché i ragazzi che non possono studiare liberamente vanno sempre aiutati b13 Vuoi vedere il concerto del tuo cantante preferito. Alla biglietteria ti dicono che è tutto esaurito; mentre sei lì davanti, vedi che il personale alla cassa fa entrare amici e conoscenti. Come reagisci? 1. Non dico nulla e me ne vado 2. Mi avvicino alla cassa e cerco di farmi passare come amico per sfruttare l occasione 3. Mi avvicino alla cassa e protesto perché è un ingiustizia. Vado a denunciare questa ingiustizia nelle sedi opportune (Organizzazione concerti, blog; giornali; twitter ) c1 Quanto ti fidi (una sola risposta per riga) C. FIDUCIA E CONTROLLO SOCIALE Per niente Poco Abbastanza Molto 1. Di tua madre Di tuo padre Dei tuoi fratelli/sorelle Degli insegnanti Dei compagni di classe Dei tuoi amici Delle forze dell ordine (polizia, carabinieri) 8. Dei vigili urbani (polizia locale) 9. Delle guardie giurate (sicurezza privata) 10. Dei giudici Dei politici Del Presidente della Repubblica 13. Dei sindacalisti Delle personalità della tua religione 15. Di manager sportivi Di manager d azienda

8 c2 Quanto è l opinione che gli altri hanno di te? (una sola risposta per riga) Per niente Poco Abbastanza Molto 1. tua madre tuo padre tuoi fratelli/sorelle i tuoi insegnanti i tuoi amici il tuo/la tua ragazzo/a i tuoi compagni di classe i tuoi vicini di casa c3 Qual è stata la tua prima azione trasgressiva?.. c L hai confidata a qualcuno? 1. Sì 2. No c5 SE SÌ, a chi? (possibili più risposte) 1. Tuo padre 2. Tua madre 3. Tuo amico. Tua amica 5. Tuo fratello 6. Tua sorella 7. Tuo insegnante di. (specifica) 8. Tuo educatore/allenatore 9. Tuo educatore/riferimento religioso 10. Altro:.. c6 SE NO, perché non l hai fatto? (una sola risposta) 1. Timore di essere punito 2. Nessuno di cui fidarmi 3. Non ne ho avuto l occasione. Non ricordo 5. Non lo so, non ci ho mai pensato 6. Altro:..(specificare) 8

9 c7 Secondo te, chi dovrebbe punire le seguenti azioni di trasgressione? (possibili più risposte per riga) 1. Assumere doping per vincere una gara Genitori Insegnan -ti Datori di lavoro Vigili Polizia e carabinie -ri Manager sportivi Giudici 2. Avere rapporti sessuali a pagamento Compiere un furto Picchiare tifosi avversari Assumere sostanze Gettare rifiuti chimici nell ambiente Danneggiare beni pubblici Guidare senza casco/cintura Falsificare assegni/carte di credito Pagare un arbitro/giudice Manifestare in piazza senza autorizzazione 12. Entrare in una rete con password altrui 13. Dichiarare meno di quanto si guadagna per pagare meno tasse c8 Secondo te, chi stabilisce le regole da rispettare nei seguenti casi? (non c è una risposta prevista, puoi indicare nello spazio quello che vuoi) 1.Limite di età per la vendita di tabacco... 2.Limite di consumo droghe leggere per uso personale... 3.Limite di assenze per superare l anno scolastico....obbligo di cinture/casco... 5.Obbligo scolastico/formativo... 6.Obbligo di permesso di soggiorno (cittadini stranieri)... 7.Le tasse da pagare

10 D. AUTORITA E MODELLI IDEALI d1 Che tipo di persona ti piacerebbe diventare? (leggi le risposte, poi scegli fino a 2 aggettivi e mettili in ordine di importanza) 1. affidabile 2. autonoma 3. responsabile. generosa 5. furba 6. di successo 7. laboriosa 8. stimata 9. rispettosa 10. geniale 11. altruista 1 scelta... 2 scelta... d2 Come ti vorrebbero, soprattutto (una sola risposta per riga) AFFIDABILE AUTONOMO RESPOSABILE 1. tua madre tuo padre i tuoi fratelli/sorelle i tuoi insegnanti i tuoi amici GENEROSO FURBO DI SUCcESSO LABORIOSO STIMATO RISPETTOSO GENIALE ALTRUISTA d3 Quanto sono importanti i genitori per te? (una sola risposta per colonna) MADRE: PADRE: 1. moltissimo, un esempio da seguire 1. moltissimo, un esempio da seguire 2. molto, una persona su cui contare 2. molto, una persona su cui contare 3. abbastanza, è una persona non molto 3. abbastanza, è una persona non molto. poco, è una persona su cui non posso. poco, è una persona su cui non posso contare contare 5. per nulla, non vorrei mai essere come 5. per nulla, non vorrei mai essere come lui lei d Quanto sono importanti i nonni per te? (una sola risposta per colonna, compila solo se hai i nonni) NONNA MATERNA NONNO MATERNO 1. moltissimo, un esempio da seguire 1. moltissimo, un esempio da seguire 2. molto, una persona su cui contare 2. molto, una persona su cui contare 3. abbastanza, è una persona non molto 3. abbastanza, è una persona non molto. poco, è una persona è una persona su cui non posso contare. poco, è una persona è una persona su cui non posso contare 5. per nulla, non vorrei mai essere come lei 5. per nulla, non vorrei mai essere come lui 10

11 (continua ) d Quanto sono importanti i nonni per te? (una sola risposta per colonna, compila solo se hai i nonni) NONNA PATERNA NONNO PATERNO 1. moltissimo, un esempio da seguire 1. moltissimo, un esempio da seguire 2. molto, una persona su cui contare 2. molto, una persona su cui contare 3. abbastanza, è una persona non molto 3. abbastanza, è una persona non molto. poco, è una persona è una persona su cui non posso contare. poco, è una persona è una persona su cui non posso contare 5. per nulla, non vorrei mai essere come lei 5. per nulla, non vorrei mai essere come lui d5 Quanto sono importanti gli insegnanti per te? (una sola risposta) 1. moltissimo, sono esempi da seguire 2. molto, sono persone su cui contare 3. abbastanza, sono persone non molto importanti. poco, sono persone di cui non mi importa niente 5. per nulla, non vorrei mai essere come loro d6 C è una persona adulta, al di fuori della famiglia e della scuola, a cui vuoi assomigliare (modello ideale)? (una sola risposta) 1. Sì:.. 2. No, non ho ancora trovato un modello ideale 3. No, non voglio assomigliare a nessuno d7 SE SÌ, l apprezzi perché è : (una sola risposta) 1. affidabile 2. autonoma 3. responsabile. generosa 5. furba 6. di successo 7. laboriosa 8. stimata 9. rispettosa 10. geniale 11. altruista 11

12 d10 Leggi la seguente lista di comportamenti e indica dove e da chi li hai imparati? (possibili più risposte per riga) A CASA, DAI GENITORI/NON NI A CASA, DAI FRATELLI/SOR ELLE A SCUOLA, DAGLI INSEGNANTI A SCUOLA, DAI COMPAGNI NELLO SPORT ORATORIO/ GRUPPI ORGANIZZATI 1 Non tradire un amico Arrivare puntuale agli appuntamenti Usare misure di sicurezza quando guidi Denunciare un reato subito Pagare le consumazioni al bar Andare a scuola per un interrogazione programmata 7 Non copiare Non ascoltare/leggere comunicazioni private rivolte ad altri 9 Restituire un prestito Non mentire ai propri genitori Rispettare la parola data Non rubare Soccorrere qualcuno che è in difficoltà Proteggere gli animali e le piante Rivolgersi alle autorità con rispetto DAGLI AMICI DA SOLO/SOLA d11 Riguardo alle regole da far rispettare, i tuoi genitori...: 1. mi impongono le regole e mi puniscono sempre se non le rispetto 2. mi insegnano come comportarmi anche con piccole punizioni 3. preferiscono convincermi senza punizioni. sono poco presenti e distratti sulle regole 5. mi danno le regole ma non le rispettano 6. lasciano che in casa ognuno si comporti come crede d12 Riguardo alla disciplina in classe, i tuoi insegnanti.: 1. impongono le regole e puniscono spesso tutta la classe 2. insegnano come comportarsi e fanno rispettare le regole soprattutto a quelli che le trasgrediscono 3. cercano il dialogo con quelli che sbagliano. sono piuttosto assenti e distratti riguardo alle regole 5. danno regole ma senza rispettarle 6. lasciano che ognuno si comporti come crede E. SICUREZZA PUBBLICA e1 Quanto ti senti sicuro/a nelle strade del tuo quartiere (paese)? 1. Molto sicuro 2. Abbastanza sicuro 3. Abbastanza insicuro. Per nulla sicuro e2 Quanto ti senti sicuro/a quando sei da solo/a in casa? 1. Molto sicuro 2. Abbastanza sicuro 3. Abbastanza insicuro. Per nulla sicuro 12

13 e3 Quanto ti senti sicuro/a a scuola? 1. Molto sicuro 2. Abbastanza sicuro 3. Abbastanza insicuro. Per nulla sicuro e E capitato a qualcuno che conosci di: Mai Si, una volta Sì, più volte 1.Essere aggredito Essere insultato o deriso Essere derubato Essere provocato Essere scippato Essere molestato Essere truffato Essere discriminato e5 Ti è capitato di essere vittima di: Mai Si, una volta Sì, più volte 1. Aggressione fisica Insulti o derisioni Furto Provocazione/bullismo Scippo Molestie sessuali Truffa Razzismo/discriminazione e6 Quali interventi servirebbero per risolvere questi problemi? (max 2 risposte) 1. Più polizia e carabinieri nelle strade/piazze 2. Più vigili urbani 3. Agenti di controllo più capaci. Pene più severe per chi delinque 5. Più certezza che i delinquenti vengano puniti 6. Più assistenza per chi è in povertà/marginalità 7. Più integrazione delle persone straniere 8. Più educazione dei cittadini 9. Altro:.. 13

14 F. INFORMAZIONI SU DI TE f1 Sesso: 1. Maschio 2. Femmina f2 Anno di nascita: f3 Luogo di nascita: f Cittadinanza :. f5 Eventuale altra cittadinanza. f6 Comune di residenza. f7 Come riesci a scuola? 1. molto bene 2. bene 3. abbastanza bene. abbastanza male 5. male f8 Ti è mai capitato di ripetere l anno scolastico? 1. no, mai 2. sì, alle elementari 3. sì, alle medie. sì, alle superiori f9 L anno scorso hai avuto la media del, f10 Indica il titolo di studio di tuo padre e di tua madre Nessun titolo Licenza elementare Licenza media Qualifica professionale Diploma Laurea Specializza zione - Dottorato 1. madre padre f11 Che lavoro fanno i tuoi genitori? Lavoro dipendente Lavoro autonomo Dirigente/ Docente università Insegnante /Infermiere Impiegato/ Segretaria/R appresentante Operaio/ Commesso/b racciante Imprenditore con più di 15 dipendenti Imprenditore con meno di 15 dipendenti Libero professionista Commerciant e/ambulante 1. madre padre

15 f12 Oltre a te, chi sono gli altri membri della tua famiglia? 1. padre 2. madre 3. fratelli (indica quanti).... sorelle (indica quante) 5. altri (specificare).. 6. altri (specificare).. f13 I tuoi genitori sono credenti? sì no 1. madre padre 1 2 f1 Se sì, a quale religione appartengono? 1. Cristiana cattolica 2. Testimoni di Geova 3. Protestante. Ortodossa 5. Ebraica 6. Musulmana 7. Buddista 8. Induista 9. Valdese 10. Altro (specificare). f15 Tu sei credente? 1. sì 2. no f1 SE SÌ, a quale religione appartieni? 1. Cristiana cattolica 2. Testimoni di Geova 3. Protestante. Ortodossa 5. Ebraica 6. Musulmana 7. Buddista 8. Induista 9. Valdese 10. Altro (specificare). f15 SE NON SEI CREDENTE, ti definisci? (una sola risposta) 1. ateo (nega l esistenza di Dio) 2. agnostico (non si pone il problema) 3. confuso (non so, Dio può esistere oppure no) 15

16 f16 Fai parte di qualche gruppo o associazione come (possibili più risposte) 1. partito politico 2. club sportivo 3. club di tifosi. fan club di personaggi dello spettacolo 5. associazione culturale 6. associazione/movimento religiosi 7. gruppo scout 8. band musicale 9. gruppo/associazione di volontariato 10. centro sociale 11. organizzazione studentesca 12. gruppo parrocchiale/ecclesiale 13. altro (specificare).. 1. non faccio parte di gruppi né associazioni f17 Svolgi o hai svolto attività di volontariato? 1. sì 2. no f18 Se sì, in quale ambito? (possibili più risposte) 1. difesa dei diritti dell uomo (es. Amnesty International) 2. tutela dell ambiente (associazioni ambientaliste, verdi, ecc.) 3. difesa dei diritti degli animali (canili, gattili, ecc.). difesa dei diritti delle donne 5. tutela dei senza fissa dimora 6. missioni e cooperazione internazionale 7. pronto soccorso 8. assistenza (disabili, anziani, immigrati, bambini, ecc.) 9. animazione 10. movimenti pacifisti 11. movimenti politici 12. catechismo 13. commercio equo e solidale 1. altro (specificare).. f19 SE SÌ, perché lo svolgi? (una sola risposta) 1. è giusto aiutare chi ne ha bisogno 2. vorrei dare agli altri un po del benessere che ho avuto io 3. la mia religione dice che bisogna aiutare il prossimo. i miei genitori mi hanno insegnato ad essere generosi 5. mi fa sentire bene 6. mi fa conoscere nuovi amici 7. altro (specificare).. f20 SE NO, perché non svolgi nessuna attività di volontariato? (una sola risposta) 1. non ho tempo 2. non mi piace 3. non mi va di lavorare senza essere pagati. sono troppo piccolo/a 5. i miei genitori non vogliono 6. altro (specificare).. Fine dell intervista. Grazie per la tua collaborazione. 16

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Opuscolo per i bambini

Opuscolo per i bambini I bambini hanno dei diritti. E tu, conosci i tuoi diritti? Opuscolo per i bambini Ref. N. Just/2010/DAP3/AG/1059-30-CE-0396518/00-42. Con approvazione e supporto finanziario del Programma della Unione

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Guida per genitori, bambini e giovani

Guida per genitori, bambini e giovani Guida per genitori, bambini e giovani Conseils régionaux de préven on et de sécurité (CRPS) Italiano - luglio 2012 Département de la sécurité et de l environnement (DSE) Département de la forma on, de

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Giovani e violenza. Informazioni e suggerimenti per genitori ed educatori

Giovani e violenza. Informazioni e suggerimenti per genitori ed educatori Giovani e violenza Informazioni e suggerimenti per genitori ed educatori La polizia e la Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) un centro intercantonale della Conferenza delle direttrici e dei direttori

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

UD 1.1 - LE NORME SOCIALI

UD 1.1 - LE NORME SOCIALI UD 1.1 - LE NORME SOCIALI Vivere in un mare di norme La nostra vita si svolge in un mondo di norme affermava in un suo famoso libro il grande filosofo protagonista del ventesimo secolo Norberto Bobbio.

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Dov è finita la voglia di studiare?

Dov è finita la voglia di studiare? Dov è finita la voglia di studiare? Demo5vazione, insicurezza, paura di me:ersi alla prova, difficoltà a ges5re gli insuccessi: vissu5 frequen5 del percorso scolas5co di oggi CERCASI VOGLIA DI STUDIARE!!!

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto.

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto. IN CITTÀ Paula è brasiliana ed è in Italia da poco tempo. Vive in una città del Nord. La città non è molto grande ma è molto tranquilla, perché ci sono pochi abitanti. In centro ci sono molti negozi, molti

Dettagli

I diritti dei minori visti dai minori

I diritti dei minori visti dai minori I diritti dei minori visti dai minori Il presente sondaggio è stato condotto per conto della direzione generale della Giustizia con il coordinamento dalla direzione generale della Comunicazione. Il presente

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI UTENTI Indagine rivolta agli STP

DALLA PARTE DEGLI UTENTI Indagine rivolta agli STP DALLA PARTE DEGLI UTENTI Indagine rivolta agli STP Maria Ferraro - Sociologa PREMESSA Maria Ferraro è una sociologa che, in qualità di volontaria, ha frequentato nel 2012 l U.O. Attività Sociosanitarie

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Foglio per gli studenti Domande

Foglio per gli studenti Domande Domande Rispondi Sì o No a ciascuna delle seguenti domande (Rispondi con sincerità. Questo questionario è visto solo da te!): Domande: 1. Hai mai sentito una barzelletta che prendeva in giro una persona

Dettagli

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale.

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. Rileggere oggi Lettera a una professoressa Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. 1. Lettera a una professoressa Lettera a una professoressa è un libro

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

COREA. Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo

COREA. Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo COREA Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo Breve presentazione del contesto sociale in cui si lavora Il contesto socio-culturale della Corea sperimenta

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

L ufficio dell Anagrafe è aperto: lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 15.30, sabato dalle 8.30 alle 12.

L ufficio dell Anagrafe è aperto: lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 15.30, sabato dalle 8.30 alle 12. Compila oralmente la carta d identità con i tuoi dati: nome..., cognome..., nato il..., a..., cittadinanza..., residenza..., via..., stato civile..., professione..., statura..., capelli..., occhi... Qual

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana PERCHÉ PENSIAMO CHE AVERE AUTOSTIMA SIA IMPORTANTE? AUTOSTIMA E' la considerazione

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

La Convenzione sui Diritti dell Infanzia

La Convenzione sui Diritti dell Infanzia La Convenzione sui Diritti dell Infanzia spiegata ai bambini Un impegno totale per l infanzia. I bambini hanno diritti Tutti gli esseri umani hanno diritti. Il diritto di dire ciò che pensano, di parlare

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

La Piramide dell Odio

La Piramide dell Odio Lezione La Piramide dell Odio Partecipanti: Studenti di scuola media inferiore o superiore/ max. 40 Materiali: Foglio Domande (una copia per ciascuno studente) Lucido con la definizione di Genocidio (allegato)

Dettagli