SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE"

Transcript

1 Capitale sociale sottoscritto ,00 interamente versato Società iscritta all albo delle Banche Cod. ABI Iscr. Reg. imprese, Cod. Fisc. e P.IVA Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Appartenente al Gruppo bancario Cassa Centrale Banca n Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Centrale Finanziaria del Nord Est S.p.A. SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Relativo al programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA CENTRALE BANCA CREDITO COOPERATIVO del NORD EST S.p.A. OBBLIGAZIONI a TASSO FISSO Il presente Documento costituisce un Supplemento al Prospetto di Base depositato presso Consob in data 2 marzo 2007 a seguito dell approvazione comunicata dalla Consob con nota n del 6 febbraio Esso è redatto in conformità alla Direttiva 2003/71/CE, al regolamento Consob 11971/99 e al regolamento 2004/809/CE. In data 26 maggio 2007 l assemblea dei soci ha approvato il bilancio di esercizio 2006 ed è stato depositato il nuovo Documento di Registrazione presso Consob in data 14 novembre 2007 a seguito di approvazione comunicata dalla Consob con nota n del 29 ottobre Il presente Supplemento è stato depositato presso Consob in data 14 gennaio 2008 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 13 dicembre Il presente Supplemento, unitamente al Documento di Registrazione e al Prospetto di Base è a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale ed è consultabile sul sito internet E data facoltà agi investitori che hanno già concordato di acquistare o sottoscrivere i prodotti finanziari prima della pubblicazione del presente Supplemento di revocare la sottoscrizione entro il termine di due giorni lavorativi. L adempimento di pubblicazione del presente Supplemento al Prospetto di Base non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Il presente Supplemento al Prospetto di Base si compone delle seguenti parti: - dichiarazione di responsabilità - copertina del Prospetto di Base - Nota di Sintesi aggiornata - copertina del Documento di Registrazione - copertina della Nota Informativa - copertina delle Condizioni Definitive Il presente Supplemento deve essere letto congiuntamente al Documento di Registrazione depositato presso la Consob in data 14 novembre 2007 a seguito dell approvazione comunicata con nota n del 29 ottobre 2007, contenente informazioni su Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. e al Prospetto di Base approvato con nota n del 6 febbraio

2 Capitale sociale sottoscritto ,00 interamente versato Società iscritta all albo delle Banche Cod. ABI Iscr. Reg. imprese, Cod. Fisc. e P.IVA Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Appartenente al Gruppo bancario Cassa Centrale Banca n Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Centrale Finanziaria del Nord Est S.p.A. DICHIARAZIONE di RESPONSABILITA 1. Indicazione delle persone responsabili. Cassa Centrale Banca - Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A., con sede in Trento, Via Segantini n. 5, legalmente rappresentata dal Presidente del Consiglio di Amministrazione Franco Senesi, si assume la responsabilità delle informazioni contenute nel presente Supplemento al Prospetto Base. 2. Dichiarazione di responsabilità. Cassa Centrale Banca - Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A., come sopra rappresentata, dichiara di aver adottato la ragionevole diligenza richiesta ai fini della redazione del presente Supplemento al Prospetto Base. Le informazioni ivi contenute sono, per quanto a sua conoscenza, conformi ai fatti e non presentano omissioni tali da alterarne il senso. Trento, 12 dicembre Il Presidente - Franco Senesi Presidente del Collegio Sindacale Dott. Antonio Maffei 2

3 Capitale sociale sottoscritto ,00 interamente versato Società iscritta all albo delle Banche Cod. ABI Iscr. Reg. imprese, Cod. Fisc. e P.IVA Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Appartenente al Gruppo bancario Cassa Centrale Banca n Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Centrale Finanziaria del Nord Est S.p.A. PROSPETTO DI BASE Relativo al programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA CENTRALE BANCA CREDITO COOPERATIVO del NORD EST S.p.A. OBBLIGAZIONI a TASSO FISSO depositato presso Consob in data 2 marzo 2007 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 6 febbraio 2007 e aggiornato con Supplemento depositato presso Consob in data 14 gennaio 2008 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 13 dicembre L adempimento di pubblicazione del presente Prospetto di Base non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Il presente Prospetto di Base è a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale ed è consultabile sul sito internet 3

4 Capitale sociale sottoscritto ,00 interamente versato Società iscritta all albo delle Banche Cod. ABI Iscr. Reg. imprese, Cod. Fisc. e P.IVA Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Appartenente al Gruppo bancario Cassa Centrale Banca n Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Centrale Finanziaria del Nord Est S.p.A. NOTA DI SINTESI Relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA CENTRALE BANCA CREDITO COOPERATIVO del NORD EST S.p.A. OBBLIGAZIONI a TASSO FISSO 4

5 INDICE 1. AVVERTENZA INFORMAZIONI SULL EMITTENTE Storia ed evoluzione dell Emittente Panoramica delle attività CAPITALE SOCIALE E PRINCIPALI AZIONISTI Attuale compagine sociale Eventuali accordi, noti all Emittente, dalla cui attuazione possa scaturire ad una data successiva una variazione dell assetto di controllo dell Emittente IDENTITA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI SINDACI, DEI DIRIGENTI E DEI REVISORI CONTABILI INFORMAZIONI CHIAVE RIGUARDANTI DATI FINANZIARI SELEZIONATI; FONDI PROPRI ED INDEBITAMENTO; FATTORI DI RISCHIO CONNESSI ALL EMITTENTE Dati finanziari selezionati; fondi propri ed indebitamento Fattori di rischio connessi all Emittente RISULTATO OPERATIVO E SITUAZIONE FINANZIARIA: RESOCONTO E PROSPETTIVE CONTI CONSOLIDATI ED ALTRE INFORMAZIONI FINANZIARIE STATISTICHE RELATIVE ALL OFFERTA; RAGIONI DELL OFFERTA ED IMPIEGO DEI PROVENTI; CALENDARIO PREVISTO Le Obbligazioni Condizioni Definitive Periodo di validità dell'offerta Collocamento Acquisto e consegna delle Obbligazioni Categorie di potenziali investitori Criteri di riparto Spese legate all'emissione Mercati presso i quali è stata chiesta l ammissione alla quotazione Regime fiscale Restrizioni alla trasferibilità AMMISSIONE ALLA NEGOZIAZIONE RISCHI RELATIVI AGLI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI...11 Documenti accessibili al pubblico

6 1. AVVERTENZA La presente Nota di Sintesi va letta congiuntamente al Documento di Registrazione depositato presso la Consob in data 14 novembre 2007 a seguito dell approvazione comunicata con nota n del 29 ottobre 2007ed alla Nota Informativa depositata presso la Consob in data 2 marzo 2007 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 6 febbraio Il Documento di Registrazione, la Nota Informativa e la Nota di Sintesi costituiscono, insieme, il Prospetto di base per l Offerta dei prestiti obbligazionari emessi da Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A (di seguito l Emittente o la Banca ); essi sono a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede sociale dell Emittente o consultabile sul sito internet La presente Nota di Sintesi è redatta ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob 11971/99 e dell art. 5 della Direttiva 2003/71/CE, in conformità all art. 24 del Regolamento n. 809/2004/CE deve essere letta come introduzione al Prospetto di base; essa contiene le principali informazioni necessarie all investitore per valutare la situazione patrimoniale e finanziaria, i risultati economici e le prospettive dell Emittente, come pure i diritti connessi alle obbligazioni. Qualsiasi decisione di investire negli strumenti finanziari dovrebbe basarsi sull esame da parte dell investitore del Prospetto di base completo, comprensivo dei documenti in esso incorporati tramite riferimento. Qualora sia proposta un azione dinanzi all autorità giudiziaria in merito alle informazioni contenute nel Prospetto di base, l investitore ricorrente potrebbe essere tenuto, a norma del diritto nazionale degli Stati membri, a sostenere le spese di traduzione del Prospetto di base prima dell inizio del procedimento. La responsabilità civile incombe sulle persone che hanno presentato la Nota di Sintesi chiedendone la notifica, compresa la sua eventuale traduzione, ma soltanto nell eventualità in cui la Nota di Sintesi risulti fuorviante, imprecisa o incoerente se letta con le altre parti del Prospetto di base. 2. INFORMAZIONI SULL EMITTENTE 2.1 Storia ed evoluzione dell Emittente La denominazione legale dell Emittente è Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est società per azioni, in sigla Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. è una società per azioni costituita in Italia il 28 febbraio 1974 con atto del Notaio Mario Stelzer, Rep. n /4577 del , regolata ed operante in base al diritto italiano. Lo Statuto di Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. è stato approvato dall Assemblea straordinaria dei Soci in data ed omologato dal Tribunale di Trento con decreto del n. 134/74. Da ultimo, è stato modificato dall Assemblea straordinaria dei Soci in data ed iscritto all Ufficio Registro Imprese CCIAA di Trento il La società ha sede legale a Trento, in Via Segantini n. 5; è iscritta al Registro delle Imprese di Trento al n ed all albo delle banche tenuto dalla Banca d Italia al n La durata dell Emittente è fissata, ai sensi dell art. 1 dello Statuto, sino al 31 dicembre 2050 e potrà essere prorogata con deliberazione dell Assemblea. 2.2 Panoramica delle attività Lo Statuto di Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. prevede che lo scopo della Società sia contribuire allo sviluppo economico e sociale dei territori di competenza della Casse Rurali e delle Banche di Credito Cooperativo socie, in particolare delle attività esercitate in forma cooperativa. La promozione del sistema creditizio cooperativo avviene tramite il sostegno e l integrazione dell attività delle Banche socie, per mezzo dello sviluppo e del miglioramento dei prodotti e dei servizi da esse offerti, e tramite assistenza tecnica e finanziaria. Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. esercita l attività bancaria e finanziaria in ogni sua forma. Il ruolo di Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. è favorire e promuovere, secondo un fondamentale principio di sussidiarietà, lo sviluppo delle Casse Rurali e delle Banche di Credito Cooperativo socie, tramite l assistenza finanziaria e tecnica volta al perseguimento dell interesse comune dei soci. Questo obiettivo si estrinseca principalmente nelle seguenti attività: innovazione, sviluppo, miglioramento e marketing di prodotti e servizi; 6

7 supporto operativo e di consulenza finanziaria; centralizzazione del sistema di tesoreria e gestione della liquidità delle banche socie; operazioni con l estero; accentramento e offerta di prodotti per i servizi di incasso e pagamento; distribuzione e sviluppo di gestioni patrimoniali, provviste di certificazione GIPS; distribuzione e sviluppo di fondi comuni di investimento e di SICAV; finanziamenti alle imprese, a breve e a medio-lungo termine. Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. opera prevalentemente sul mercato bancario italiano, con particolare riferimento all area territoriale del Nord-Est. 3. CAPITALE SOCIALE E PRINCIPALI AZIONISTI 3.1 Attuale compagine sociale Il capitale sociale di Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. è di Euro ,00 (centoquarantamilioniquattrocentomila/00) suddiviso in n (duemilionisettecentomila) azioni rappresentate da due distinte categorie, tutte del valore nominale di Euro 52,00 (cinquantadue/00) ciascuna, e precisamente: - n (duemilionicinquecentocinquantamila) azioni di categoria A (ordinarie); - n (centocinquantamila) azioni di categoria B (privilegiate). La compagine sociale di Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. è composta dalla Centrale Finanziaria del Nord Est SpA, la quale detiene il 68,24% del capitale sociale della banca, dalla DZ Bank AG, detentrice del 25% più un azione del capitale sociale, e, per il restante, dalle Casse Rurali Trentine, da alcune Banche di Credito Cooperativo del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, dalle rispettive Federazioni locali nonché da organismi del mondo del Credito Cooperativo e della Cooperazione trentini. Tra i principali azionisti si ricorda la presenza della Provincia Autonoma di Trento, con una quota composta da azioni privilegiate, pari a poco meno del 5% del capitale sociale. 3.2 Eventuali accordi, noti all Emittente, dalla cui attuazione possa scaturire ad una data successiva una variazione dell assetto di controllo dell Emittente Allo stato attuale non esistono accordi dalla cui attuazione possa scaturire ad una data successiva una variazione dell assetto di controllo dell Emittente. 4. IDENTITA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI SINDACI, DEI DIRIGENTI E DEI REVISORI CONTABILI Il Consiglio di Amministrazione è costituito da quindici componenti: Senesi Franco (Presidente), Graffi Brunoro Giuseppe (Vice Presidente), Piva Amedeo (Vice Presidente), Modena Marco (Vice Presidente Vicario), Cattarossi Angelino, Cristoforetti Luigi, Da Dalto Girolamo, Duhnkrack Thomas, Eccher Diego, Fracalossi Giorgio, Marega Paolo, Martini Umberto, Melchiori Giorgio, Ravano Niccolò, Zanon Goffredo. Il Comitato Esecutivo è composto dal Presidente, dai Vicepresidenti e da sette consiglieri (Senesi Franco, Graffi Brunoro Giuseppe, Piva Amedeo, Modena Marco, Cristoforetti Luigi, Dell Eva Marco, Eccher Diego, Fracalossi Giorgio, Maffei Antonio, Maugeri Claudio, Ravano Niccolò). Il Collegio dei Sindaci è composto dal Presidente (Maffei Antonio), da due membri effettivi (Dell Eva Marco, Maugeri Claudio) e da due supplenti (Nicolussi Giovanni, Vichi Diego). Alla direzione della società è preposto il Direttore Generale (Sartori Mario) e, in caso di sua assenza o di impedimento, il Vice Direttore Generale (Dallachiesa Romeo). Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. conta attualmente 160 dipendenti. Il bilancio d esercizio dell Emittente per il periodo è sottoposto a revisione dalla società KPMG S.p.A, Revisione e organizzazione contabile, corrente in Corso Cavour 39, Verona, iscritta nel Registro dei Revisori Contabili con n e decorrenza giuridica

8 5. INFORMAZIONI CHIAVE RIGUARDANTI DATI FINANZIARI SELEZIONATI; FONDI PROPRI ED INDEBITAMENTO; FATTORI DI RISCHIO CONNESSI ALL EMITTENTE 5.1 Dati finanziari selezionati; fondi propri ed indebitamento Si riportano di seguito alcune informazioni finanziarie e patrimoniali selezionate, relative all Emittente, tratte dai bilanci sottoposti a revisione per gli esercizi finanziari chiusi al , I dati del primo semestre 2007 sono consultabili presso la sede sociale dell Emittente. DATI ECONOMICO PATRIMONIALI 12/2005 IAS 12/2006 IAS 06/2007 IAS Impieghi verso clienti Impieghi interbancari Titoli e partecipazioni Totale attivo Raccolta da banche Raccolta da clientela e debiti rappr. da titoli Patrimonio netto Margine di intermediazione Margine di interesse Utile d esercizio RATIOS 12/2005 IAS 12/2006 IAS 06/2007 IAS Patrimonio di Vigilanza Patrimonio base/attività rischio ponderate (Tier1 Capital Ratio) 24,81% 25,02% 22,19% Patrimonio vigilanza/attività rischio ponderate (Total Capital Ratio) 20,39% 20,39% 18,19% Sofferenze lorde/impieghi 0,45% 0,17% 0,32% Sofferenze nette/impieghi 0,15% 0,04% 0,09% Partite anomale lorde/impieghi 1,66% 0,73% 0,68% Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. rispetta ampiamente i limiti previsti dalla Banca d Italia in materia di grandi rischi, e si è autonomamente imposta soglie di operatività per quanto riguarda il credito oltre il breve termine. 5.2 Fattori di rischio connessi all Emittente Rischio Emittente. L Emittente è soggetto in generale al rischio che, per effetto di un deterioramento della solidità patrimoniale, in caso di liquidazione non sia in grado di pagare gli interessi o di rimborsare il capitale a scadenza. L Emittente non ha previsto garanzie per il rimborso degli strumenti finanziari e per il pagamento degli interessi. 6. RISULTATO OPERATIVO E SITUAZIONE FINANZIARIA: RESOCONTO E PROSPETTIVE Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. ha conseguito nell esercizio 2006 un margine di intermediazione pari ad Euro 31,7 mln. ed un utile d esercizio di 8,9 mln. 8

9 Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. attesta che, rispetto alla data dell ultimo bilancio sottoposto a revisione e pubblicato (31 dicembre 2006), non si sono verificati cambiamenti negativi sostanziali delle prospettive dell Emittente e che non risultano tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero ragionevolmente avere ripercussioni significative sulle prospettive dell Emittente almeno per l esercizio in corso. 7. CONTI CONSOLIDATI ED ALTRE INFORMAZIONI FINANZIARIE L Emittente non ha redatto, fino ad ora, il bilancio consolidato. 8. STATISTICHE RELATIVE ALL OFFERTA; RAGIONI DELL OFFERTA ED IMPIEGO DEI PROVENTI; CALENDARIO PREVISTO 8.1 Le Obbligazioni Le Obbligazioni oggetto dell'offerta determinano l'obbligo per l'emittente di rimborsare all'investitore a scadenza il 100% del loro Valore Nominale. Le Obbligazioni, inoltre, danno diritto al pagamento di cedole calcolate applicando al valore nominale un tasso di interesse prefissato alla data di emissione, la cui misura sarà indicata nelle Condizioni Definitive. 8.2 Condizioni Definitive In occasione di ciascuna emissione l'emittente provvederà ad indicare nelle Condizioni Definitive, che verranno rese pubbliche entro il giorno antecedente l'inizio dell'offerta, il tasso di interesse, il prezzo di emissione, l'ammontare totale dell'offerta, il periodo d'offerta e il codice ISIN delle Obbligazioni. 8.3 Periodo di validità dell'offerta La durata del periodo di offerta sarà indicata nelle Condizioni Definitive. In qualsiasi momento durante il periodo di offerta, l'emittente potrà: (i) estendere la durata del periodo di offerta; (ii) procedere alla chiusura anticipata dell'offerta, sospendendo immediatamente l'accettazione di ulteriori richieste; e (iii) aumentare l'ammontare totale del singolo prestito obbligazionario, dandone comunicazione mediante apposito avviso da pubblicarsi sul proprio sito internet e, contestualmente, trasmettendo tale avviso alla CONSOB. 8.4 Collocamento Le Obbligazioni verranno offerte in sottoscrizione presso la sede di Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo S.p.A. Via Segantini, Trento. 8.5 Acquisto e consegna delle Obbligazioni Il pagamento delle obbligazioni viene effettuato alla data di godimento, che verrà comunicata nelle Condizioni Definitive, mediante addebito sui conti correnti dei sottoscrittori. Nell ipotesi in cui la sottoscrizione avvenisse ad una data successiva alla data di godimento il sottoscrittore pagherà il prezzo di emissione maggiorato del rateo di interessi. I titoli sono stati messi a disposizione degli aventi diritto nella stessa giornata mediante deposito presso la Monte Titoli S.p.A. 8.6 Categorie di potenziali investitori Le Obbligazioni saranno offerte al pubblico indistinto in Italia. 9

10 8.7 Criteri di riparto Non sono previsti criteri di riparto. Saranno assegnate tutte le obbligazioni richieste dai sottoscrittori durante il periodo di offerta fino al raggiungimento dell importo totale massimo disponibile. Le richieste di sottoscrizione saranno soddisfatte secondo l ordine cronologico di prenotazione ed entro i limiti dell importo massimo disponibile. Qualora, durante il periodo di offerta, le richieste eccedessero l importo totale massimo disponibile, l Emittente procederà alla chiusura anticipata dell offerta e sospenderà immediatamente l accettazione di ulteriori richieste. Non è stata prevista né una procedura per la comunicazione dell assegnazione né la possibilità di iniziare le negoziazioni prima della comunicazione. 8.8 Spese legate all'emissione L'ammontare delle eventuali commissioni e delle spese a carico degli aderenti sarà indicato nelle Condizioni Definitive. 8.9 Mercati presso i quali è stata chiesta l ammissione alla quotazione Correntemente non è prevista la negoziazione delle obbligazioni su alcun mercato regolamentato Regime fiscale Sono a carico degli obbligazionisti le imposte e tasse presenti e future che per legge colpiscono le Obbligazioni e/o i relativi interessi, premi ed altri frutti. Attualmente si rende applicabile l'imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 12,50%, secondo le disposizioni previste dal Decreto Legislativo 1 aprile 1996 n. 239, con le modifiche adottate dal Decreto Legislativo 21 novembre 1997 n Restrizioni alla trasferibilità Non esistono restrizioni imposte dalle condizioni di emissione alla libera trasferibilità delle obbligazioni. 9. AMMISSIONE ALLA NEGOZIAZIONE Il prestito obbligazionario non sarà oggetto di domanda per l ammissione alla negoziazione su mercati regolamentati. 10. RISCHI RELATIVI AGLI STRUMENTI FINANZIARI Le obbligazioni sono strumenti finanziari che presentano profili di rischio/rendimento la cui valutazione richiede particolare competenza. È opportuno che gli investitori valutino attentamente se le obbligazioni costituiscono un investimento idoneo alla loro specifica situazione patrimoniale, economica e finanziaria. In alcuni casi l Emittente potrebbe prevedere il rimborso anticipato del prestito obbligazionario. Tale facoltà sarà eventualmente specificata nelle Condizioni Definitive del prestito. In particolare il potenziale investitore dovrebbe considerare che l'investimento nelle Obbligazioni è soggetto ai rischi di seguito elencati. Rischio di tasso Con riferimento al rendimento ottenibile, il rischio è quello di ottenere un rendimento a scadenza inferiore a quello altrimenti ottenibile sul mercato, nell'eventualità di un aumento dei tassi di mercato. Rischio di mercato Qualora gli investitori decidano di vendere le obbligazioni prima della scadenza potrebbero ricevere un importo inferiore al valore nominale delle obbligazioni. Ed infatti il valore di mercato delle obbligazioni subisce l'influenza di diversi fattori, tra i quali vi è la fluttuazione dei tassi di interesse di mercato e il merito di credito dell'emittente. In genere, a fronte di un aumento dei tassi d interesse di mercato, si assiste ad una riduzione del valore di 10

11 mercato delle obbligazioni a tasso fisso, mentre, a fronte di una diminuzione dei tassi d interesse di mercato, si assiste ad un rialzo del valore di mercato di tali strumenti finanziari. Rischio di liquidità Non è prevista la presentazione di una domanda di ammissione alla negoziazione delle obbligazioni presso alcun mercato regolamentato. L investitore potrebbe subire delle perdite in conto capitale nel disinvestimento dei titoli stessi in quanto l eventuale vendita potrebbe avvenire ad un prezzo inferiore al prezzo di acquisto dei titoli. Inoltre, tali titoli potrebbero presentare problemi di liquidità per l investitore che intenda disinvestire prima della scadenza in quanto le richieste di vendita potrebbero non trovare tempestiva ed adeguata contropartita. Rischio Emittente I titoli oggetto della presente emissione sono soggetti in generale al rischio che, in caso di liquidazione, l Emittente non sia in grado di pagare gli interessi o di rimborsare il capitale a scadenza. L Emittente non ha previsto garanzie per il rimborso del prestito e per il pagamento degli interessi. I titoli non sono assistiti dalla garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Rischio di rimborso anticipato La facoltà di rimborso anticipato dell obbligazione sottopone il sottoscrittore al rischio di vedere disattese le proprie aspettative in termini di rendimento. In particolare, in ipotesi di rimborso anticipato, il rendimento atteso al momento della sottoscrizione potrebbe subire delle variazioni in diminuzione, in quanto il cliente potrebbe trovarsi nella condizione di dover reinvestire la somma a condizioni peggiorative rispetto al prestito obbligazionario sottoscritto e anticipatamente rimborsato. Rischio correlato all assenza di rating Alle obbligazioni oggetto della presente nota di sintesi non è stato attribuito alcun livello di rating. 11. INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI Documenti accessibili al pubblico Si dichiara che per la durata di validità del presente Prospetto di base possono essere consultati presso la sede dell Emittente in Via Segantini n. 5, Trento, i seguenti documenti o loro copie: a) Atto costitutivo e Statuto di Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A.; b) Bilancio 2005 c) Bilancio 2006 d) Il Prospetto di base. Tali documenti, ad eccezione dell atto costitutivo, possono altresì essere consultati sul sito internet dell Emittente 11

12 Capitale sociale sottoscritto ,00 interamente versato Società iscritta all albo delle Banche Cod. ABI Iscr. Reg. imprese, Cod. Fisc. e P.IVA Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Appartenente al Gruppo bancario Cassa Centrale Banca n Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Centrale Finanziaria del Nord Est S.p.A. DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE depositato presso Consob in data 14 novembre 2007 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 29 ottobre 2007 incorporato nel presente Supplemento mediante riferimento. L adempimento di pubblicazione del presente Documento di Registrazione non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Il Documento di Registrazione è a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale ed è consultabile sul sito internet 12

13 Capitale sociale sottoscritto ,00 interamente versato Società iscritta all albo delle Banche Cod. ABI Iscr. Reg. imprese, Cod. Fisc. e P.IVA Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Appartenente al Gruppo bancario Cassa Centrale Banca n Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Centrale Finanziaria del Nord Est S.p.A. NOTA INFORMATIVA Relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA CENTRALE BANCA CREDITO COOPERATIVO del NORD EST S.p.A. OBBLIGAZIONI a TASSO FISSO Il presente documento, unitamente agli allegati, costituisce una Nota Informativa sugli strumenti finanziari ai fini della Direttiva 2003/71/CE ed è redatto in conformità all art. 8 del Regolamento (CE) n. 809/2004 e alla Delibera Consob n del 14 maggio 1999 (e successive modifiche) e del Regolamento (CE) n. 809/2004. La presente Nota Informativa è stata depositata presso Consob in data 2 marzo 2007 a seguito dell approvazione comunicata con nota n. n del 6 febbraio L adempimento di pubblicazione della presente Nota Informativa non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. La presente Nota Informativa deve essere letta congiuntamente al Documento di Registrazione depositato presso la Consob in data 14 novembre 2007 a seguito dell approvazione comunicata con nota n del 29 ottobre 2007 e al Prospetto di Base depositato presso la Consob in data 2 marzo 2007 a seguito di approvazione comunicata dalla Consob con nota n del 6 febbraio Il Prospetto di Base è stato aggiornato con Supplemento depositato presso Consob in data 14 gennaio 2008 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 13 dicembre La Nota Informativa è a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale dell emittente ed è consultabile sul sito internet Nell ambito del programma di prestiti obbligazionari descritto nella presente Nota Informativa, Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo del Nord Est S.p.A. potrà emettere, in una o più tranche di emissione, titoli di debito di valore nominale unitario inferiore a euro aventi le caratteristiche indicate nella presente Nota Informativa. In occasione di ciascun prestito, l emittente predisporrà delle Condizioni Definitive che descriveranno le caratteristiche delle obbligazioni e che saranno pubblicate il giorno antecedente l inizio dell offerta. 13

14 Capitale sociale sottoscritto ,00 interamente versato Società iscritta all albo delle Banche Cod. ABI Iscr. Reg. imprese, Cod. Fisc. e P.IVA Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Appartenente al Gruppo bancario Cassa Centrale Banca n Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Centrale Finanziaria del Nord Est S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE Relative alla Nota Informativa relativa programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA CENTRALE BANCA CREDITO COOPERATIVO del NORD EST S.p.A. OBBLIGAZIONI a TASSO FISSO Le presenti Condizioni Definitive sono state redatte in conformità al regolamento adottato da Consob con delibera n /1999 e successive modifiche nonché alla Direttiva 2003/71/CE e la regolamento 2004/809/CE. Queste vanno lette unitamente al Documento di Registrazione depositato presso la Consob in data 14 novembre 2007 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 29 ottobre 2007 e al Prospetto di Base depositato presso la Consob in data 2 marzo 2007 a seguito di approvazione comunicata dalla Consob in data 6 febbraio 2007 con nota n Il Prospetto di base è stato aggiornato con Supplemento depositato presso Consob in data 14 gennaio 2008 a seguito di approvazione comunicata con nota n del 13 dicembre Le Condizioni Definitive sono a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale dell emittente e sono consultabili sul sito internet L adempimento di pubblicazione delle presenti Condizioni Definitive non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Le presenti Condizioni Definitive sono state trasmesse a Consob in data. 14

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA

CONVENZIONE QUADRO TRA PROVINCIA DI PESARO E URBINO CONVENZIONE QUADRO Espletamento dei servizi finanziari connessi all emissione di prestiti obbligazionari ed altri servizi finanziari accessori e servizio di advisory per la

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A.

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A. BANCA SVILUPPO ECONOMICO Società per Azioni Sede sociale: 95128 Catania (CT), Viale Venti Settembre n. 56 Iscritta all albo delle Banche al n.3393 Capitale sociale Euro 6.146.855,00 Aderente al Fondo Interbancario

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell'art. 2 e dell'art. 6 delle disposizioni AIM Italia in tema di Parti Correlate del maggio 2012, nonché

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi -

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - di Mario Gabbrielli, Davide D Affronto, Rossana Bellina, Paolo Chiappa

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS IAS-IFRS E NON PERFORMING LOANS Verona, 9 giugno 2006 I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS Andrea Lionzo Università degli Studi di Verona andrea.lionzo@univr.it 1 Indice 1. I fondamenti

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA AVVISO ALLA CLIENTELA Si informa la spettabile clientela che, a seguito dell emanazione del Decreto Legge del 6 dicembre 2011, n. 201 (cd. decreto Monti ) cambiano alcune disposizioni circa l utilizzo

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito Valtellinese

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO Aggiornamento n. 13 di Aprile 2015 MMM00589 04/2015 Pag. 1 di 34 INDICE: PREMESSA... 3 INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA...

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. 1 E costituita, nello spirito della Costituzione della Repubblica

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015 CONDIZIONI GENERALI CHE REGOLANO IL CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO E DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI PER CONTO DEI CLIENTI

Dettagli