Pagine HTML. Concetti chiave. G.1 Tag. Basi del linguaggio HTML Realizzare semplici pagine HTML

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pagine HTML. Concetti chiave. G.1 Tag. Basi del linguaggio HTML Realizzare semplici pagine HTML"

Transcript

1 Pagine HTML G Concetti chiave Basi del linguaggio HTML Realizzare semplici pagine HTML G.1 Tag Accludiamo questa appendice al fine di dare al lettore non esperto della materia gli elementi di base necessari per comprendere e utilizzare i programmi introdotti nel Capitolo 25, dove abbiamo trattato lo sviluppo di applicazioni in architettura Internet. In Figura GW.1 vediamo un esempio di quella che potrebbe essere la pagina principale della versione ipertestuale di questo libro. La pagina presenta in alto il titolo, alcune informazioni bibliografiche e i nomi degli autori: facendovi un clic sopra è possibile inviare loro un messaggio di posta elettronica. Sempre in alto, ma a sinistra, troviamo un immagine con il logo della casa editrice e un ipotetica divisione editoriale cui il testo fa capo, Istruzione scientifica: si tratta di un collegamento con il quale si accede direttamente alla home page della McGraw-Hill Italia. Nella parte inferiore della pagina abbiamo invece un indice del libro, contenente link grazie ai quali possiamo visualizzare i vari capitoli. Segue poi, ripetuto ancora, l elenco dei capitoli; questa volta però un clic sul collegamento provocherà il trasferimento del corrispondente file di testo dal server remoto al nostro computer. I contrassegni o tag HTML sono parole riservate racchiuse fra parentesi angolari; spesso si presentano in coppie, in cui il tag di chiusura ha lo stesso nome del tag di apertura ma è preceduto da una barra, /. Ogni pagina, anche quella del Listato GW.1, si apre sempre con <HTML>, si chiude con </HTML> ed è suddivisa in intestazione, che contiene il titolo della pagina, e corpo. L intestazione è racchiusa fra i tag <HEAD> e </HEAD>, nell esempio: <HEAD> <TITLE> Linguaggio C </TITLE> </HEAD>

2 A07w2 / Appendice G Figura GW.1 La possibile pagina iniziale della rappresentazione in formato HTML di questo libro Listato GW.1 Lo script HTML che visualizza la pagina di Figura GW.1 <HTML> <HEAD> <TITLE> Linguaggio C</TITLE> </HEAD> <BODY BGCOLOR="#FFFF10"> <IMG SRC="McGraw.gif" ALT=" LogoMcGraw " ALIGN=LEFT> <H1 ALIGN=CENTER>Linguaggio C</H1> <H3 ALIGN=CENTER>McGraw-Hill Companies, Publishing Group Italia, Giugno 2013</H3> <H4 ALIGN=CENTER> di <A Guidi</A> e <A Bellini</A> </H4 ALIGN=CENTER> <H4><A HREF=http://www.mcgraw-hill.it> Istruzione scientifica</a></h4> <HR SIZE=2> <P>

3 Pagine HTML / A07w3 I nuovi linguaggi che si sono presentati sulla scena dell informatica devono molto al C, la cui conoscenza costituisce un ottimo viatico per il loro rapido apprendimento. Siamo convinti che prima di affrontare il paradigma degli oggetti, tipico dei linguaggi quali Objective-C, C++ e Java il miglior approccio didattico sia apprendere la programmazione strutturata e modulare. E' ciò che facciamo con questo testo, che è un corso completo di C, un linguaggio largamente utilizzato in tutti gli ambiti applicativi, il quale per l'eleganza della sintassi e la compattezza dei costrutti è una sfida permanente alle capacità intellettuali del progettista software nonché una utilissima palestra per il giovane programmatore. </P> <UL> <H3> Capitolo 1 <A HREF="Capitolo1.html"> Computer</A> Capitolo 2 <A HREF="Capitolo2.html"> Sistemi operativi</a> Capitolo 3 <A HREF="Capitolo3.html"> Algoritmi</A> Capitolo 4 <A HREF="Capitolo4.html"> Programmi</A> Capitolo 5 <A HREF="Capitolo5.html"> Sequenza</A> Capitolo 6 <A HREF="Capitolo6.html"> Tipi fondamentali</a>... Download Capitolo 1 <A HREF=Capitolo1.zip> Computer </A> Download Capitolo 2 <A HREF=Capitolo2.zip> Sistemi operativi </A>... </UL> </BODY> </HTML> All interno dell intestazione appare il titolo della pagina Linguaggio C racchiuso fra i tag <TITLE> e </TITLE>. Il titolo permette di identificare la pagina, per esempio nei segnalibri e nella cronologia dei browser. Il resto della pagina è costituito dal corpo, compreso tra <BODY> e </BODY>.

4 A07w4 / Appendice G Nel tag di apertura possiamo inserire alcune caratteristiche generali della pagina; per esempio, nel Listato GW.1, da cui si ottiene la visualizzazione di Figura GW.1, abbiamo: <BODY BGCOLOR="#FFFF10"> che definisce come giallo il colore dello sfondo. Il codice FFFF10, che rappresenta il colore, è in formato esadecimale, ovvero in un sistema di numerazione basato su 16 cifre. Per inserire un immagine possiamo utilizzare il tag IMG SRC seguito da = e dal nome del file tra doppi apici; nel caso dell esempio, McGraw.gif: <IMG SRC="McGraw.gif" ALT=" LogoMcGraw " ALIGN=LEFT> ALT definisce il nome che viene mostrato tenendo leggermente premuto il tasto sinistro del mouse quando si è posizionati sopra l immagine; in questo caso LogoMcGraw. Invece la specifica ALIGN permette di centrare o allineare a sinistra o a destra l immagine rispettivamente con ALIGN CENTER, ALIGN LEFT, ALIGN RIGHT. Il nome del file dell immagine sorgente è in realtà il cammino o pathname che lo identifica univocamente nel file system. Sarebbe stato in effetti preferibile scrivere: <IMG SRC=" C:\documenti\gabriele\immagini\McGraw.gif"> precisando così che McGraw.gif si trova nella cartella immagini, contenuta nella cartella gabriele a sua volta contenuta in documenti nel disco C. Al contrario, nel nostro esempio, riportando solo il nome del file, viene sottinteso che l immagine è posizionata nella stessa cartella in cui è contenuto il file del Listato GW.1. Il corpo può contenere titoli di livello diverso, ottenuti con i tag <H1>, <H2>, <H3>,... in base alla loro importanza. Il testo da visualizzare va posto fra il tag di apertura e quello di chiusura. Nell esempio abbiamo: <H1 ALIGN=CENTER>Linguaggio C</H1> che fa della frase Linguaggio C un titolo di primo livello centrato. Così, per esempio: <H1>Qualcuno ha ospitato un angelo</h1> <H2>Qualcuno ha ospitato un angelo</h2> <H3>Qualcuno ha ospitato un angelo</h3> <H4>Qualcuno ha ospitato un angelo</h4> mostreranno sulla pagina qualcosa di simile: Qualcuno ha ospitato un angelo Qualcuno ha ospitato un angelo Qualcuno ha ospitato un angelo Qualcuno ha ospitato un angelo Dunque anche il testo può essere centrato, allineato a sinistra o a destra con la specifiche ALIGN CENTER, ALIGN LEFT, ALIGN RIGHT:

5 Pagine HTML / A07w5 <H1 ALIGN=RIGHT>Qualcuno ha ospitato un angelo</h1> visualizzerà: Qualcuno ha ospitato un angelo mentre nel Listato GW.1 il tag: <H3 ALIGN=CENTER>McGraw-Hill Companies, Publishing Group Italia, Giugno 2013</H3> centra il nome dell editore e la data dell edizione. Una porzione di testo o un immagine, oltre a essere attivati come collegamenti con altre pagine Web, possono essere utilizzati anche per attivare servizi Internet quali la posta elettronica, una connessione Telnet o un servizio FTP sia sul sistema locale sia su altri siti Web. Il clic dell utente sul collegamento scatenerà l azione associata. Per creare una connessione usiamo il tag HREF che inizia con A HREF= seguito, nel caso della posta elettronica, da mailto: e dall indirizzo di . Successivamente dovrà essere indicato il testo che l utente vedrà nella pagina, quindi il tag dovrà essere chiuso con </A>. Normalmente i browser visualizzeranno il testo che è racchiuso fra i due tag come testo sottolineato e in un colore differente, proprio per indicare all utente che si tratta di un link. Nel nostro esempio abbiamo: <A Bellini</A> Un clic su Alessandro provocherà l impostazione di una diretta ad Per navigare verso un altra risorsa usiamo ancora A HREF= seguito dall indirizzo URL posto fra doppi apici, dal testo che l utente vedrà nella pagina e infine da </A> che chiude il tag: <A HREF=http://www.mcgraw-hill.it>Istruzione scientifica</a> Di nuovo il browser visualizzerà il testo racchiuso fra i due tag, nello specifico Istruzione scientifica, anche in questo caso sottolineato e con un colore differente per indicare all utente che si tratta di un collegamento che fa riferimento a un indirizzo URL. Continuando l esame del Listato GW.1, il tag HR visualizza una linea orizzontale: <HR SIZE=2> mentre SIZE ne indica lo spessore. HR è un esempio di tag che non necessita del corrispondente tag di chiusura </HR>. Quindi P indica l inizio di un nuovo paragrafo: <P> I nuovi linguaggi che si sono presentati sulla scena dell informatica devono molto al C, la cui conoscenza costituisce un ottimo viatico per il loro rapido apprendimento. Siamo convinti che prima di affrontare il paradigma degli oggetti, tipico dei linguaggi quali C++, un superinsieme del C, e Java il miglior approccio didattico sia apprendere la programmazione strutturata e modulare. E' ciò che facciamo con questo testo, che è un corso completo di C, un linguaggio largamente

6 A07w6 / Appendice G utilizzato in tutti gli ambiti applicativi, il quale per l'eleganza della sintassi e la compattezza dei costrutti è una sfida permanente alle capacità intellettuali del progettista software nonché una utilissima palestra per il giovane programmatore. </P> </P> chiude il paragrafo. Il corpo della pagina può anche contenere degli elenchi di elementi; nella nostra pagina abbiamo l elenco dei capitoli preceduto dal tag <UL> e chiuso da </UL>: <UL> <H3> Capitolo 1 <A HREF="Capitolo1.html"> Computer</A> Capitolo 2 <A HREF="Capitolo2.html"> Sistemi operativi</a>... I tag effettuano un salto a linea nuova mentre all interno di ogni elemento abbiamo un collegamento a una URL, l indirizzo della risorsa che conterrà il capitolo corrispondente. Per esempio, con un clic su Computer accederemo alla pagina HTML che contiene il primo capitolo. Successivamente nello stesso elenco troviamo linee come: Download Capitolo 1 <A HREF=Capitolo1.zip> Computer</A> che permettono di scaricare il file indicato sul nostro computer. Un clic su Computer provocherà infatti il trasferimento dal server remoto a quello locale del file Capitolo1.zip. Si osservi come questi file siano spesso in formato compresso, nel nostro caso un file.zip, così da avere dimensioni più ridotte e poter essere trasferiti più velocemente. G.2 Colori Abbiamo definito il colore dello sfondo assegnando a BGCOLOR il codice esadecimale FFFF10 preceduto dal carattere # e inserito tra doppi apici: <BODY BGCOLOR="#FFFF10"> In Tabella GW.1 riportiamo i colori, i codici mnemonici e quelli esadecimali corrispondenti che si riferiscono al formato RGB (Red, Green, Blue) in cui vengono definiti i valori dei colori rosso, verde e blu usati per formare il colore desiderato. In realtà potremmo utilizzare anche il codice mnemonico scrivendo semplicemente, per esempio: <BODY BGCOLOR="Yellow"> Con i codici esadecimali si riesce comunque a ottenere una più ampia varietà di sfumature, trovando facilmente il colore con la tonalità preferita, come abbiamo fatto nel Listato GW.1. Si provi per esempio a verificare le varie tonalità di rosso che si hanno sostituendo al codice FF0000, che corrisponde a Red, gli altri codici che si ottengono modificando le ultime quattro cifre fino a FF9999.

7 Pagine HTML / A07w7 Tabella GW.1 Tabella dei colori Colore Codice mnemonico Codice esadecimale Acqua Aqua "#00FFFF" Argento Silver "#C0C0C0" Bianco White "#FFFFFF" Blu Blue "#0000FF" Blu marina Navy "#000080" Calce Lime "#00FF00" Castano Maroon "#800000" Fucsia Fuchsia "#FF00FF" Giallo Yellow "#FFFF00" Grigio Gray "#808080" Nero Black "#000000" Porpora Purple "#800080" Rosso Red "#FF0000" Verde Green "#008000" Verde oliva Olive "#808000" All interno del tag di apertura del corpo della pagina possono essere impostate le variabili: BGCOLOR colore dello sfondo TEXT colore del testo BACKGROUND immagine da utilizzare come sfondo Scrivendo: <BODY BGCOLOR="Silver" TEXT="Red"> otterremmo una pagina con il colore di fondo argento e il testo in rosso; lo stesso effetto si otterrebbe anche utilizzando i codici esadecimali: <BODY BGCOLOR="#C0C0C0" TEXT="#FF0000"> Invece con il tag: <BODY BACKGROUND="McGraw.gif"> l immagine McGraw.gif sarebbe utilizzata come sfondo di tutta la pagina. Altri tag come FONT permettono la definizione del colore mediante parametri come COLOR. G.3 Testo Abbiamo già introdotto alcuni dei contrassegni mostrati in Tabella GW.2, che permettono la formattazione del testo. Normalmente la visualizzazione dei paragrafi non tiene conto degli spazi bianchi tra una parola e l altra, delle tabulazioni orizzontali e della scrittura del testo su più righe, a meno di indicarlo espressamente

8 A07w8 / Appendice G Tabella GW.2 Tag <B> <CENTER> <FONT> <HR> <I> <P> <PRE> Alcuni tag di formattazione Effetto il testo seguente viene visualizzato in grassetto salta una linea centra il testo all interno della finestra di visualizzazione controlla la dimensione del carattere da visualizzare visualizza una linea orizzontale. il testo seguente viene visualizzato in corsivo/italico indica l inizio di un paragrafo (preformattato) visualizza il testo esattamente così come viene scritto utilizzando opportuni tag. Se per esempio nel Listato GW.1, al posto di <P>, avessimo usato <PRE> (preformattato) allora il testo sarebbe stato visualizzato nella pagina di Figura GW.1 esattamente come lo avevamo scritto all interno del listato. Per esempio: <B>Bold (grassetto)</b> visualizza: Bold (grassetto) Con la composizione degli appositi tag: <B><I>Grassetto corsivo</i></b> otteniamo il grassetto corsivo: Grassetto corsivo In questo caso è indifferente l ordine dei fattori di formattazione, ma questa regola non è sempre valida nella composizione dei tag. Come abbiamo già detto, il contrassegno <HR> permette di disegnare una linea orizzontale definendone, se lo si desidera, lunghezza e spessore. Il campo WIDTH ne definisce invece la lunghezza in percentuale della finestra di visualizzazione, eventualmente allineandola a sinistra, destra o al centro con il parametro ALIGN seguito rispettivamente dai valori LEFT, RIGHT o CENTER. Il campo SI- ZE definisce lo spessore della linea in base al valore intero che lo segue: più grande è il valore, tanto maggiore è il suo spessore. Nel caso che non sia specificato né il campo WIDTH né quello SIZE, come nell esempio del Listato GW.1, la linea andrà dal margine sinistro a quello destro della finestra e il suo spessore corrisponderà all intero 1. Il tag FONT definisce, oltre al colore del testo con il parametro COLOR, anche la dimensione del carattere da visualizzare per mezzo del parametro SIZE, che assume valori da 1 a 7 (default = 3). Inoltre, se il valore di SIZE è preceduto dal segno meno, la dimensione del carattere verrà diminuita rispetto a quella base. Così la sequenza: <FONT SIZE=1>Uno</FONT>

9 Pagine HTML / A07w9 <FONT SIZE=2>Due</FONT> <FONT SIZE=3>Tre</FONT> <FONT SIZE=4>Quattro</FONT> <FONT SIZE=5>Cinque</FONT> <FONT SIZE=6>Sei</FONT> <FONT SIZE=7>Sette</FONT> visualizzerà: UnoDueTreQuattroCinqueSeiSette Mentre <FONT SIZE=14 COLOR=RED>Dimensione 14, colore rosso<font> visualizzerà: Dimensione 14, colore rosso con la scritta in colore rosso. Il corpo della pagina può contenere degli elenchi che iniziano con i tag <UL> od <OL>, dove ogni singolo elemento è indicato dal tag <LI>. Nel primo caso si tratterà di una lista di elementi puntati, nel secondo numerati; per esempio: <OL> <LI> Computer <LI> Sistemi operativi <LI> Algoritmi </OL> visualizzerà sulla pagina web: Computer Sistemi operativi Algoritmi Il tag <DL> apre invece un elenco composto da una lista di elementi preceduti da <DT> e dalle corrispondenti definizioni, precedute da <DD>. Il listato: <DL> <DT>Capitolo 1 <DD>Computer <DT>Capitolo 2 <DD>Sistemi operativi <DT>Capitolo 3 <DD>Algoritmi </DL>

10 A07w10 / Appendice G restituirà: Capitolo 1 Computer Capitolo 2 Sistemi operativi Capitolo 3 Algoritmi Per posizionare le immagini e i paragrafi di testo in vari punti della pagina dobbiamo invece utilizzare i tag TOP, BOT e MID (cima, fondo, mezzo). Infine, in un listato HTML, si possono inserire anche dei commenti che ne consentiranno una maggiore leggibilità ma non avranno alcuna influenza sulla visualizzazione della pagina, come per esempio il tag: <! È un commento ->s G.4 Form All interno di una pagina Web possono essere inseriti dei contrassegni che permettono di interagire con l utente, rendendo disponibili operazioni di ricerca ma anche di modifica e inserimento di dati in archivi centralizzati. Il tag <FORM ACTION=... METHOD=...>... </FORM> permette l inserimento di dati e può comprendere caselle di testo, di selezione, di riepilogo a discesa oppure pulsanti di comando. Il tag include spesso i comandi Reset e Submit, che consentono rispettivamente di annullare la compilazione dei campi di testo e di eseguire l azione specificata dall attributo AC- TION di <FORM>, utilizzando il programma di elaborazione specificato dall attributo METHOD. L operazione compiuta è in genere l invio di un messaggio di ; con il diffondersi delle applicazioni Internet e Intranet viene però usato sempre più spesso anche in sostituzione di applicazioni tradizionali o per coprire nuove aree applicative. In questo caso i dati inviati dal client al server vengono processati da quest ultimo e possono dar vita a una complessa iterazione con l utente. Applica le abilità Soluzioni sul sito web 1. Cos è un tag? 2. Definire HEAD e BODY. 3. Come si possono ottenere caratteri differenti per tipo e dimensione, in una pagina HTML? Fare alcuni esempi significativi.

11 Pagine HTML / A07w11 4. Come si possono ottenere caratteri e sfondi di colore differente, in una pagina HTML? 5. È possibile inserire in una pagina HTML immagini e farle apparire nella posizione voluta? 6. Come si può fare in modo che un clic su una parte della pagina HTML scateni l invio di una mail all indirizzo desiderato? 7. Come si può fare in modo che un clic su una parte della pagina HTML faccia aprire una pagina diversa? 8. Quante e quali impostazioni di elenchi sono state presentati nel capitolo? 9. Qual è lo scopo del tag FORM? 10. Prendere la pagina di un libro cartaceo di proprio interesse e provare a trasformarla in una pagina visibile da browser. Se non si conoscono i tag per ottenere l effetto voluto, basterà fare una ricerca su Internet per trovare numerosi siti, anche in lingua italiana, che contengono le specifiche del linguaggio HTML. Si impara molto anche confrontando le pagine visualizzate con il loro sorgente: per vederlo esiste sempre un opzione del browser in uso che ce ne dà la possibilità (comando HTML o Page Source del menu Visualizza o View).

Manuale scritto da Fuso Federico 4 A Anno scolastico 2011/2012 Parte 1

Manuale scritto da Fuso Federico 4 A Anno scolastico 2011/2012 Parte 1 Manuale scritto da Fuso Federico 4 A Anno scolastico 2011/2012 Parte 1 Chi può riuscire a creare pagine HTML? La realizzazione di pagine web non eccessivamente sofisticate è alla portata di tutti, basta

Dettagli

Primi passi con HTML. Il documento HTML

Primi passi con HTML. Il documento HTML Primi passi con HTML. Il documento HTML La mia prima pagina in HTML Questo è il corpo del documento che stiamo realizzando. Questa non è una nuova riga.

Dettagli

Comandi principali del linguaggio HTML (Hyper Text Markup Language)

Comandi principali del linguaggio HTML (Hyper Text Markup Language) Comandi principali del linguaggio HTML (Hyper Text Markup Language) Caratteristiche di HTML HTML è un linguaggio di formattazione (markup) di documenti ed è il linguaggio base per produrre documenti per

Dettagli

Introduzione al linguaggio HTML. A. Lorenzi - Università di Bergamo - Facoltà di Economia 1

Introduzione al linguaggio HTML. A. Lorenzi - Università di Bergamo - Facoltà di Economia 1 Introduzione al linguaggio HTML A. Lorenzi - Università di Bergamo - Facoltà di Economia 1 Richiami introduttivi (1) sito Internet o sito Web o sito WWW: insieme delle pagine che si riferiscono ad uno

Dettagli

Richiami sugli elementi del linguaggio HTML

Richiami sugli elementi del linguaggio HTML Richiami sugli elementi del linguaggio HTML Un documento in formato Web può essere aperto con un browser, attraverso un collegamento a Internet oppure caricandolo dal disco del proprio computer senza connettersi

Dettagli

HTML HyperText Markup Language:

HTML HyperText Markup Language: HTML HyperText Markup Language: Linguaggio utilizzato per creare pagine Web 421 Introduzione HTML è l'acronimo di HyperText Markup Language HTML e il linguaggio standard per descrivere e definire il contenuto

Dettagli

Linguaggio HTML. Reti. Il Linguaggio HTML. Il Linguaggio HTML

Linguaggio HTML. Reti. Il Linguaggio HTML. Il Linguaggio HTML Reti Linguaggio HTML 1 HTML = Hypertext Markup Language E il linguaggio usato per descrivere documenti ipertestuali Ipertesto = Testo + elementi di collegamento ad altri testi (link) Linguaggio di markup:

Dettagli

Pagine HTML. Appendice G. Concetti chiave Basi del linguaggio HTML Realizzare semplici pagine statiche. G.1 Tag

Pagine HTML. Appendice G. Concetti chiave Basi del linguaggio HTML Realizzare semplici pagine statiche. G.1 Tag Appendice G Pagine HTML Concetti chiave Basi del linguaggio HTML Realizzare semplici pagine statiche G.1 Tag Accludiamo questa appendice al fine di dare al lettore non esperto della materia gli elementi

Dettagli

Maria Grazia Ottaviani. informatica, comunicazione e multimedialità

Maria Grazia Ottaviani. informatica, comunicazione e multimedialità Maria Grazia Ottaviani informatica, comunicazione e multimedialità Unità digitale 1 Ambiente HTML Introduzione Oltre ai linguaggi di programmazione esistono anche linguaggi detti markup. Sono linguaggi

Dettagli

LEZIONE 1 HTML. Come costruire il proprio sito con pochi strumenti e tanta creatività...

LEZIONE 1 HTML. Come costruire il proprio sito con pochi strumenti e tanta creatività... LEZIONE 1 HTML Come costruire il proprio sito con pochi strumenti e tanta creatività... La struttura di una pagina web intestazione Qui si dichiara il titolo del documento

Dettagli

INTRODUZIONE AL LINGUAGGIO HTML. Internet + HTML + HTTP = WWW

INTRODUZIONE AL LINGUAGGIO HTML. Internet + HTML + HTTP = WWW 1 INTRODUZIONE AL LINGUAGGIO HTML Internet + HTML + HTTP = WWW Scopo della esercitazione 2 Conoscere i principali tag HTML Realizzare una propria Home Page utilizzando alcuni semplici tag HTML 3 Architettura

Dettagli

Introduzione al Linguaggio HTML

Introduzione al Linguaggio HTML Introduzione al Linguaggio HTML 2 Cosa e l HTML HTML = Hyper Text Markup Language Serve per produrre documenti nel WWW (World Wide Web) Utilizza un insieme predefinito di marcatori (TAG) per definire la

Dettagli

HTML HTML. HyperText Markup Language. Struttura di un documento. Gli elementi essenziali di un documento HTML sono i seguenti TAG: ...

HTML HTML. HyperText Markup Language. Struttura di un documento. Gli elementi essenziali di un documento HTML sono i seguenti TAG: <HTML>... HTML HyperText Markup Language Struttura di un documento HTML Gli elementi essenziali di un documento HTML sono i seguenti TAG: ... ... ... Struttura di un documento

Dettagli

Il linguaggio HTML - Parte 4

Il linguaggio HTML - Parte 4 Corso IFTS Informatica, Modulo 3 Progettazione pagine web statiche (50 ore) Il linguaggio HTML - Parte 4 Dott. Chiara Braghin braghin@dti.unimi.it HTML - I Riferimenti Ipertestuali Il piatto forte di tutto

Dettagli

WWW.ICTIME.ORG. NVU Manuale d uso. Cimini Simonelli Testa

WWW.ICTIME.ORG. NVU Manuale d uso. Cimini Simonelli Testa WWW.ICTIME.ORG NVU Manuale d uso Cimini Simonelli Testa Cecilia Cimini Angelo Simonelli Francesco Testa NVU Manuale d uso EDIZIONE Gennaio 2008 Questo manuale utilizza la Creative Commons License www.ictime.org

Dettagli

INTRODUZIONE ALL HTML

INTRODUZIONE ALL HTML INTRODUZIONE ALL HTML LE REGOLE GENERALI Di seguito, sono raccolti i tag html (comandi) di uso più frequente per la formattazione dei testi e la gestione di una pagina web all interno del nostro sistema

Dettagli

Informatica di Base. Programma Lezioni

Informatica di Base. Programma Lezioni Informatica di Base Lezione III Il linguaggio HTML Hyper Text Markup Language 1 Informatica di Base Programma Lezioni 1 26 ottobre Introduzione Sistema binario e formato dei dati 2 2 novembre Numeri negativi

Dettagli

WWW (World Wide Web)!& ( # %% (*0 #,% )0#1( &#"#2

WWW (World Wide Web)!& ( # %% (*0 #,% )0#1( &##2 ! "#$" %% $"$&&"'& $%%& $'&( ) *+&, ) && *+ ( -./ WWW (World Wide Web)!& ( # (&%#(!(&&( %% (*0 #,% )0#1( &#"#2 Siti Web pagine Web: documenti pronti per essere registrati su un server Internet residenza

Dettagli

MANUALE IMMEDIATO DI HTML

MANUALE IMMEDIATO DI HTML MANUALE IMMEDIATO DI HTML Realizzato da NiktorTheNat Iniziato il giorno 9 aprile 2010 - terminato il giorno 22 aprile 2010 email autore: niktorthenat@tiscali.it canale youtube: http://www.youtube.com/user/niktorthenat

Dettagli

Cimini Simonelli - Testa

Cimini Simonelli - Testa WWW.ICTIME.ORG HTML Manuale introduttivo al linguaggio HTML Cimini Simonelli - Testa v.2-11/01/2008 Sommario Introduzione... 3 Formattazione della pagina... 4 Inserire un colore di sfondo... 4 Inserire

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli

Educazione didattica per la E-Navigation

Educazione didattica per la E-Navigation Educazione didattica per la E-Navigation Guida utente per l utilizzo della piattaforma WIKI Rev. 3.0 23 febbraio 2012 Guida EDEN rev. 3.0 P. 1 di 24 23/02/2012 Indice Come registrarsi... 3 Utilizzo della

Dettagli

Costruzione di un sito web - HTML

Costruzione di un sito web - HTML Costruzione di un sito web - HTML Obiettivi. Presentare le caratteristiche di un sito Web ed i concetti base per la sua costruzione: fasi di realizzazione e linguaggio HTML. Illustrare gli elementi fondamentali

Dettagli

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale Siti web e Dreamweaver Dreamweaver è la soluzione ideale per progettare, sviluppare e gestire siti web professionali e applicazioni efficaci e conformi agli standard e offre tutti gli strumenti di progettazione

Dettagli

Navigare in Internet Laboratorio di approfondimento la creazione di siti web e/o blog. Marco Torciani. (Terza lezione) Unitre Pavia a.a.

Navigare in Internet Laboratorio di approfondimento la creazione di siti web e/o blog. Marco Torciani. (Terza lezione) Unitre Pavia a.a. Navigare in Internet Laboratorio di approfondimento la creazione di siti web e/o blog (Terza lezione) Unitre Pavia a.a. 2014-2015 27/01/2015 dott. 1 La struttura del testo in html L'HTML fornisce una serie

Dettagli

Esercitazione n. 10: HTML e primo sito web

Esercitazione n. 10: HTML e primo sito web + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 0/4 Esercitazione n. 0: HTML e primo sito web Scopo: Creare un semplice sito web con Kompozer. Il sito web è composto da una home page, e da altre due pagine

Dettagli

Il linguaggio HTML - Nozioni di base (2)

Il linguaggio HTML - Nozioni di base (2) Corso IFTS Informatica, Modulo 3 Progettazione pagine web statiche (50 ore) Il linguaggio HTML - Nozioni di base (2) Dott. Chiara Braghin braghin@dti.unimi.it TAG strutturali visti fino ad ora -

Dettagli

Figura 54. Visualizza anteprima nel browser

Figura 54. Visualizza anteprima nel browser Per vedere come apparirà il nostro lavoro sul browser, è possibile visualizzarne l anteprima facendo clic sulla scheda Anteprima accanto alla scheda HTML, in basso al foglio. Se la scheda Anteprima non

Dettagli

Linguaggio HTML (2) Attributi di Per variare lo stile di carattere rispetto al default, si possono utilizzare tre attributi:

Linguaggio HTML (2) Attributi di <FONT> Per variare lo stile di carattere rispetto al default, si possono utilizzare tre attributi: Linguaggio HTML (2) Attributi di Per variare lo stile di carattere rispetto al default, si possono utilizzare tre attributi: SIZE= numero per modificare le dimensioni Es:

Dettagli

GUIDA ALL HTML. Creato da SUPREMO KING

GUIDA ALL HTML. Creato da SUPREMO KING GUIDA ALL HTML Creato da SUPREMO_KING 1 PREMESSE L html è il linguaggio fondamentale attraverso il quale è possibile creare delle semplici pagine web. L html non è un linguaggio di programmazione ma un

Dettagli

Esploriamo Javascript! 1 di Ivan Venuti

Esploriamo Javascript! 1 di Ivan Venuti Esploriamo Javascript! 1 di Ivan Venuti L Html è stato pensato (e creato) per presentare contenuti statici che, visualizzati da utenti diversi, diano sempre lo stesso risultato. Per sopperire a questa

Dettagli

Layout dell area di lavoro

Layout dell area di lavoro Layout dell area di lavoro In Windows, Dreamweaver fornisce un layout che integra tutti gli elementi in una sola finestra. Nell area di lavoro integrata, tutte le finestre e i pannelli sono integrati in

Dettagli

Workshop NOS Piacenza: progettare ed implementare ipermedia in classe. pag. 1

Workshop NOS Piacenza: progettare ed implementare ipermedia in classe. pag. 1 1. Come iscriversi a Google Sites: a. collegarsi al sito www.google.it b. clic su altro Sites Registrati a Google Sites e. inserire il proprio indirizzo e-mail f. inserire una password g. re-inserire la

Dettagli

Collegamenti ipertestuali.

Collegamenti ipertestuali. Collegamenti ipertestuali. Argomenti trattati: - Premessa: Cosa sono e perchè sono l'essenza del Web. - : Come realizzare e personalizzare i vari tipi di link a pagine o risorse. - Il collegamento ipertestuale

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

caratteristiche del documento

caratteristiche del documento </head> HTML: sintassi caratteristiche del documento documento 21 HTML: titolo del documento

Dettagli

LEZIONI DI HTML. Come costruire il proprio sito con pochi strumenti e tanta creatività...

LEZIONI DI HTML. Come costruire il proprio sito con pochi strumenti e tanta creatività... LEZIONI DI HTML Come costruire il proprio sito con pochi strumenti e tanta creatività... FORMATTARE IL CARATTERE Per formattare titoli interni del documento web possiamo utilizzare i tag , ,...,

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE WEB EDITING - Versione 2.0

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE WEB EDITING - Versione 2.0 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE WEB EDITING - Versione 2.0 Copyright 2010 The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Tutti I diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta

Dettagli

HTML SITI WEB. FEQUENZA OBBLIGATORIA 80% ESERCITAZIONI (laboratorio) RICONOSCIMENTO 3 CFU. infolab@uniroma3.it host.uniroma3.it/laboratori/infolab

HTML SITI WEB. FEQUENZA OBBLIGATORIA 80% ESERCITAZIONI (laboratorio) RICONOSCIMENTO 3 CFU. infolab@uniroma3.it host.uniroma3.it/laboratori/infolab HTML SITI WEB FEQUENZA OBBLIGATORIA 80% ESERCITAZIONI (laboratorio) RICONOSCIMENTO 3 CFU infolab@uniroma3.it host.uniroma3.it/laboratori/infolab INTERNET Generalmente Internet è definita la rete delle

Dettagli

Olga Scotti. Esercizi. Create nella vostra directory HTML un albero di directory come quello della prossima slide (arancio = directory verde = file)

Olga Scotti. Esercizi. Create nella vostra directory HTML un albero di directory come quello della prossima slide (arancio = directory verde = file) Esercizi Create nella vostra directory HTML un albero di directory come quello della prossima slide (arancio = directory verde = file) Esercizi 12biz htdocs img Index.html Canzoni.html Galleria.htm guestbook

Dettagli

Tutorial di HTML basato su HTML 4.0 e CSS 2

Tutorial di HTML basato su HTML 4.0 e CSS 2 Claudia Picardi Tutorial di HTML basato su HTML 4.0 e CSS 2 Informatica II per Scienze e Turismo Alpino Docenti: Viviana Patti e Claudia Picardi 3 Immagini in documenti HTML 3.1 Rappresentazione delle

Dettagli

APPUNTI DI HTML (TERZA LEZIONE)

APPUNTI DI HTML (TERZA LEZIONE) Il web è costituito non da testi ma da ipertesti. APPUNTI DI HTML (TERZA LEZIONE) I link ci permettono di passare da un testo all altro. I link sono formati da due componenti: IL CONTENUTO "nasconde" il

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

Corso di HTML. Prerequisiti. Modulo L3. 1-Concetti generali. Browser Rete Internet Client e server. M. Malatesta 1-Concetti generali-12 28/07/2013

Corso di HTML. Prerequisiti. Modulo L3. 1-Concetti generali. Browser Rete Internet Client e server. M. Malatesta 1-Concetti generali-12 28/07/2013 Corso di HTML Modulo L3 1-Concetti generali 1 Prerequisiti Browser Rete Internet Client e server 2 1 Introduzione In questa Unità introduciamo alcuni semplici elementi del linguaggio HTML, con il quale

Dettagli

L aspetto dei file HTML

L aspetto dei file HTML L aspetto dei file HTML Le pagine HTML contengono due tipi di oggetti: il testo del documento i TAG HTML Il documento si presenta come una successione di elementi (annidati) del tipo Testo influenzato

Dettagli

Ipertesto, navigazione e cenni HTML. Lezione Informatica I CLAWEB

Ipertesto, navigazione e cenni HTML. Lezione Informatica I CLAWEB Ipertesto, navigazione e cenni HTML Lezione Informatica I CLAWEB 1 Il concetto di Ipertesto (1/2) Definizione: Modello testuale in cui le diverse unità di contenuti non sono articolate secondo un ordine

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 2 Modulo 3 Elaborazione testi Word G. Pettarin ECDL

Dettagli

Creare un Web di FrontPage con un modello

Creare un Web di FrontPage con un modello P RO G E T TO 1 Creare un Web di FrontPage con un modello OBIETTIVI In questo progetto imparerete a: Descrivere FrontPage e spiegare le sue funzioni principali Definire HTML e spiegare l uso dei tag HTML

Dettagli

Le immagini digitali. Modulo 2. Rappresentazione analogica. Rappresentazione digitale. Una palette a 16 colori

Le immagini digitali. Modulo 2. Rappresentazione analogica. Rappresentazione digitale. Una palette a 16 colori Foto digitale, invio via mail e inserimento in una pagina web Modulo 2 Cosa si intende con analogico e digitale? Come avviene la rappresentazione digitale delle immagini? Come è possibile trasformare un

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul web

On-line Corsi d Informatica sul web On-line Corsi d Informatica sul web Corso base di FrontPage Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo1 CREARE UN NUOVO SITO INTERNET Aprire Microsoft FrontPage facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

Il linguaggio HTML - Parte 2

Il linguaggio HTML - Parte 2 Corso IFTS Informatica, Modulo 3 Progettazione pagine web statiche (50 ore) Il linguaggio HTML - Parte 2 Dott. Chiara Braghin braghin@dti.unimi.it Elenchi all interno di Un elenco è una sequenza

Dettagli

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2010 Quando bisogna inviare documenti personalizzato a molte persone una funzione

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Modulo 8. Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web

Modulo 8. Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web Pagina 1 di 6 Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web HTML è l'acronimo di HyperText Markup Language; si tratta di un linguaggio utilizzato per la marcatura ipertestuale. A differenza dei comuni linguaggi

Dettagli

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino -

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino - Capitolo3 LAVORARE CON LE IMMAGINI E certo che l impatto visivo in un sito internet è molto importante ma è bene tenere presente che immagini e fotografie, pur arricchendo la struttura grafica di un web,

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

Esercitazione n. 11: Sito web con Kompozer

Esercitazione n. 11: Sito web con Kompozer + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 11: Sito web con Kompozer Scopo: Creare un sito Web che fornisce informazioni su un negozio di articoli sportivi chiamato Championzone.

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

UTILIZZO DEI CSS. categoria e lente possiamo aggregare le istruzioni inserite ed avere infondo alla colonna stessa un anteprima.

UTILIZZO DEI CSS. categoria e lente possiamo aggregare le istruzioni inserite ed avere infondo alla colonna stessa un anteprima. UTILIZZO DEI CSS FOGLI STILE Il CSS consente di associare regole stilistiche agli elementi del codice HTML come o . Queste regole definiscono l aspetto rappresentativo degli elementi HTML a cui

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Università degli Studi di Milano

Università degli Studi di Milano Università degli Studi di Milano Corso di Laurea in Sicurezza dei Sistemi e delle Reti Informatiche Lezioni 17 e 18 Creazione di File HTML FABIO SCOTTI Laboratorio di programmazione per la sicurezza Indice

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Corso di Informatica Umanistica - Esercitazioni C A.A. 2008-2009. Dr. Antonio Bucchiarone 23 Aprile 2009

Corso di Informatica Umanistica - Esercitazioni C A.A. 2008-2009. Dr. Antonio Bucchiarone 23 Aprile 2009 Corso di Informatica Umanistica - Esercitazioni C A.A. 2008-2009 LEZIONE 1 ORGANIZZAZIONE ED INTRODUZIONE HTML Dr. Antonio Bucchiarone 23 Aprile 2009 Mi Presento Esercitatore: Antonio Bucchiarone SOA ResearchUnit,

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione Parte 5 Word Processor: WORD (livello base) Elementi di Informatica - AA 2008/2009 - MS Word 1 di 60 Classificazione Esistono diversi strumenti per la realizzazione di documenti testuali: Editor di testo

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Leggere un messaggio. Copyright 2009 Apogeo

Leggere un messaggio. Copyright 2009 Apogeo 463 Leggere un messaggio SyllabuS 7.6.3.3 Per contrassegnare un messaggio selezionato puoi fare clic anche sulla voce di menu Messaggio > Contrassegna messaggio. Marcare, smarcare un messaggio I messaggi

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

Guida all utilizzo del sito web 4 apr. 2013 v. 1.0

Guida all utilizzo del sito web 4 apr. 2013 v. 1.0 www.comune.piario.bg.it created by zeramico.com Guida all utilizzo del sito web 4 apr. 2013 v. 1.0 1 COSA È CAMBIATO Le modifiche più grosse sono state apportate alla struttura del sito web, a ciò che

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014)

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Il software per gli esami ICON può essere eseguito su qualunque computer dotato di Java Virtual Machine aggiornata.

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 Stampa unione buste: passaggio 2 di 6 Con il pulsante Sfoglia, come nei casi precedenti, seleziona il file elenco per i destinatari da stampare sulle buste. Nel quarto

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Elaborazione testi Le seguenti indicazioni valgono per Word 2007, ma le procedure per Word 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le versioni.

Dettagli

Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3

Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3 Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3 Lezione 1 di 3 Introduzione a Word 2007 e all elaborazione testi Menù Office Scheda Home Impostazioni di Stampa e stampa Righello Intestazione e piè di pagina

Dettagli

I link o collegamenti ipertestuali

I link o collegamenti ipertestuali I link o collegamenti ipertestuali Lo sviluppo mondiale di Internet è cominciato all inizio degli anni 90 quando un ricercatore del CERN ha inventato un sistema di mostrare le pagine basato su due semplici

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 9. HTML Parte II Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Scienze

Dettagli

NAVIGARE IN INTERNET (Dal latino inter e dall inglese net = tra la rete )

NAVIGARE IN INTERNET (Dal latino inter e dall inglese net = tra la rete ) NAVIGARE IN INTERNET (Dal latino inter e dall inglese net = tra la rete ) 1.1 SE CONOSCIAMO L'INDIRIZZO - 1. ACCEDERE ALLE PAGINE WEB (Web = rete) APRIRE L' URL (Uniform Resource Locator), cioè l'indirizzo

Dettagli

Il linguaggio HTML - Nozioni di base

Il linguaggio HTML - Nozioni di base Corso IFTS Informatica, Modulo 3 Progettazione pagine web statiche (50 ore) Il linguaggio HTML - Nozioni di base Dott. Chiara Braghin braghin@dti.unimi.it What is HTML? HTML (HyperText Markup Language)

Dettagli

Word Processor: WORD. Classificazione

Word Processor: WORD. Classificazione Parte 5 Word Processor: WORD Classificazione Esistono diversi strumenti per la realizzazione di documenti di testuali: Editor di testo (Es: Blocco Note) Word Processor (Es: MS Word, Open Office ) Applicazioni

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA PASSO 1 Per prima cosa pensiamo al formato generale della pagina: i margini richiesti da una tesi sono quasi sempre più ampi di quelli di un testo normale. Apriamo ora

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

Ipertesti. Informatica. Internet e WEB WEB. Come funziona il WWW. Come funziona il WWW. Lezione III. Il linguaggio HTML Hyper Text Murkup Language

Ipertesti. Informatica. Internet e WEB WEB. Come funziona il WWW. Come funziona il WWW. Lezione III. Il linguaggio HTML Hyper Text Murkup Language Informatica Lezione III Il linguaggio HTML Hyper Text Murkup Language Ipertesti Sono testi che possono essere letti sia in modo sequenziale sia eseguendo salti da un paragrafo ad un altro Sono il soggetto

Dettagli

pag. 1 Centri tecnologici di supporto alla didattica 2009-2010: progettare ed implementare ipermedia in classe

pag. 1 Centri tecnologici di supporto alla didattica 2009-2010: progettare ed implementare ipermedia in classe 1. Come iscriversi a Google Sites: a. collegarsi al sito www.google.it b. clic su altro Sites Registrati a Google Sites e. inserire il proprio indirizzo e-mail f. inserire una password g. re-inserire la

Dettagli

JAVASCRIPT. Tale file è associato alla pagina web mediante il tag