ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

Architettura è Energia Think different. Build different.

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA PORT CENTER E MUVITA SCIENCE CENTRE.

Il mondo produttivo e la Green Economy

A relazione dell'assessore Giordano: Premesso che:

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

I NUOVI PROGRAMMI EUROPEI NELLE POLITICHE DI WELFARE. Milano, 11 Febbraio 2014

SMART BUILDING IN TORINO SMART CITY Torino, Invito a presentare candidature


The role of the Green Economy. and Green Business

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica

Ignazio Marino Per il PD che vogliamo!!!

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Elezioni per il rinnovo del Parlamento

Proposta di regolamento generale

FONDI EUROPEI

Edilizia sostenibile 2

ORE Presentazione dei papers sullo sprawl urbano in collaborazione con Fondazione Italiani europei

POI ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO (POI)

MOBILITA ED ENERGIA in provincia di Rimini

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

BERGAMO SMART CITY &COMMUNITY

Comune di Abbiategrasso. Abbiategrasso, idee e azioni per essere slow: il progetto CRESCO

Illuminazione pubblica: Piani della Luce, Energia e Sostenibilità per una gestione intelligente della città

L'efficienza energetica nell'industria: una leva per il rilancio competitivo delle imprese

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici

Dott.sa Francesca Bacchiocchi Responsabile Unità Ambiente Comune di Forlì

Il lavoro a tempo... ma a che tempo?

Programma Assessori di riferimento Dirigenti di riferimento Motivazione delle scelte e finalità da conseguire

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

Prof. Guido Fabiani, Assessore alle politiche per lo sviluppo economico 4 marzo 2015

MONTALI LORENZO MILANO: CHI RICERCA TROVA.

Milano, 4 giugno 2015 Le politiche energetiche ambientali: nuovi obiettivi occupazionali Lavoro Formazione Sicurezza INTRODUZIONE

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Un'altra difesa è possibile

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

EUROPA TRE priorità. conoscenza e sull'innovazione; profilo delle risorse, più verde e più competitiva;

Crescita dell occupazione in un economia sostenibile Ruolo della PA

I vantaggi dell efficienza energetica

Obiettivi, percorso organizzativo e modalità di partecipazione. Roma, 6 settembre 2012

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

POLITICA DI COESIONE

- Tel

Aggiornamento: maggio 2015

L imprenditoria femminile: una opportunità di cambiamento e di crescita

WORKERS BUY OUT: Mestieri, Competenze, Lavoro Storie di nuova cooperazione

COMUNE DI. (Provincia di.)

aria Festival dell Ambiente... al servizio del cittadino Bergamo 1-3 giugno 2012 Sentierone, Piazza V. Veneto, Piazza Dante in collaborazione con

Poi Energia: Descrizione e risultati Introduzione alla programmazione

La nuova politica di gestione dei rifiuti: riutilizzo, riciclaggio, green economy. Rosanna Laraia

Cooperazione Territoriale Europea Programma Interreg Europe

A.I.C.S. - Solidarietà

Sintesi dell Accordo di Partenariato con la Croazia

I Finanziamenti dell Unione Europea nella Programmazione : HORIZON 2020 e COSME. Programma Operativo Regione Piemonte FESR (POR FESR)

PATTO DEI SINDACI Cosa e Quali obiettivi Le procedure - Gli strumenti Quali finanziamenti e contributi

L energia. La riqualificazione e l efficienza. energetica: obiettivi ambientali e obblighi

PROVINCIA DI BERGAMO Bergamo, 22 ottobre 2012

- Dott. Ugo Rossi PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE DI TRENTO


La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione

Finanziamenti Europei

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO

ASSOCIAZIONE 100 CASCINE

Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21 come processo partecipato e condiviso del nostro territorio

IL TURISMO SOSTENIBILE uno strumento innovativo per lo Sviluppo Rurale. Andrea Zanfini EQO Srl

Premio Eco And The City Giovanni Spadolini - edizione

Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 346/5

Regolamento Finanziario del Partito Democratico della Toscana

La Regione del Veneto e la Responsabilità sociale d impresa

Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna. Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia

COORDINAMENTO INTERPROFESSIONALE PARI OPPORTUNITÀ Provincia di Padova

Giunta Regionale Agenzia Informazione e Ufficio Stampa. Natura economica delle entrate Importi (1) % Tributi propri 4.450,9 31,5

IL PROGRAMMA ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE

L esperienza del Politecnico di Milano per le Smart Cities. Smart city. Intelligenza al servizio della sostenibilità. Intelligence.

I nostri obiettivi.

Corso Tecnico di redazione di progetti Europei

EUROPA FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

Strumenti dell Osservatorio per valutare il livello di Innovazione e Sostenibilità delle città italiane. Francesco Profumo 11 Gennaio, 2016

REGOLAMENTO DEL FORUM COMUNALE DEI GIOVANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 88 del 28/9/04)

Mercoledì 24 luglio

IL RUOLO INNOVATIVO DEGLI ENTI LOCALI

LE INIZIATIVE PROMOSSE DALLA COMUNITÀ EUROPEA PER L ANNO 2010 DI LOTTA ALLA POVERTÀ E ALL ESCLUSIONE SOCIALE

POLITICA DI COESIONE

MANIFESTO della green economy per l'agroalimentare

#eskillsforwomen. primo progetto calabrese di smart city in ottica di genere

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI

Le politiche della Commissione per l Energia. Silvia Zinetti Comitato Economico e Sociale Europeo Bergamo, 03 Ottobre 2014

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato LIVIA TURCO

Alpiq EcoServices Con sicurezza verso l obiettivo energetico.

Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR

Alessandra Cavalletti, PhD

Advertisement
Transcript:

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014 www.lorenapesaresi.eu

Il PD nel PSE per l Europa Lavoro. Il PSE vuole una nuova politica industriale, la promozione di tecnologie verdi e tutele per i lavoratori; rilancio dell economia con innovazione, ricerca, formazione e una politica intelligente di reindustrializzazione ; il settore finanziario al servizio del cittadino e dell economia reale. lotta per un Europa sociale che non lasci nessuno indietro ; un Europa che tuteli parità e diritti della donna, che combatta razzismo, sessismo e omofobia; un Europa della diversità, con libertà di movimento per i cittadini e vera solidarietà fra i paesi membri; diritto ad una vita sana e sicura per tutti i cittadini europei; più democrazia e partecipazione; un Europa verde; promozione dell influenza Europa nel resto del mondo.

Lorena Pesaresi Nata a Perugia nel 1960, diploma di ragioniere e perito commerciale, si è occupata di appalti pubblici, di formazione e sviluppo del personale, documentazione e ricerca e di pari opportunità promuovendo azioni positive contro le discriminazioni di genere. A Marzo 2014 ha inaugurato a Perugia il primo Centro Antiviolenza al servizio di tutta l Umbria per tutelare le donne ed i loro figli minori. Ha sostenuto progetti per l occupazione e l imprenditoria femminile in Umbria, è stata membro del Centro per le Pari Opportunità dell Umbria, del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Perugia, del quale è stata Vicepresidente dal 2004 al 2009, ottenendo riconoscimenti importanti anche da parte di Rita Levi Montalcini, per il contributo offerto alle iniziative di solidarietà internazionale svolte dalla Fondazione del Premio Nobel a favore delle donne africane. Eletta Consigliera di Circoscrizione e Vice Presidente nel 1985, dal 1998 al 2004 è nel Consiglio di Amministrazione della Società Minimetrò S.p.A. per la realizzazione del primo sistema alternativo di metropolitana di superficie di Perugia. Nell anno 2004 diventa Consigliera Comunale e Vice Presidente della Commissione Urbanistica, Ambiente e Territorio, sviluppando un interesse particolare per i temi legati allo sviluppo sostenibile. Attualmente è Assessore alle Politiche Energetiche e Ambientali del Comune di Perugia, Pari Opportunità e Stato Civile. Ha promosso molte azioni comunitarie utili alla crescita dei territori quali Agenda 21 locale ed è membro della Commissione Nazionale ANCI - Ambiente-Energia. È stata membro dell assemblea nazionale dei DS e, eletta con le Primarie, nell assemblea nazionale costituiva del PD. Ha ricoperto incarichi nella segreteria regionale del Partito Democratico, lungo il percorso di costruzione dal PCI al PDS-DS-PD, occupandosi anche del coordinamento del FORUM regionale per la fondazione del PD nel quale, in Umbria, è stata responsabile regionale Ambiente, Territorio e Sostenibilità. Cofondatrice sia dell Associazione Sinistra ecologista che dell Associazione Ecologisti democratici, è oggi membro del Direttivo ed Esecutivo Nazionale Ecologisti Democratici e responsabile nazionale enti locali dell Associazione per i rapporti con gli Assessorati Ambiente/Energia dei Comuni italiani. Ha adottato uno stile di governo della città fondato sul concetto di Smart City, tramite il quale Perugia è diventata all avanguardia in Italia in materia di energie rinnovabili, mobilità alternativa sostenibile e dove il ciclo dei rifiuti ha subito una rivoluzione con il sistema della raccolta differenziata porta a porta, portando l esperienza cittadina tra i primissimi esempi più virtuosi in Umbria e in Italia. Con la sua visione di green economy e di buone pratiche nella vita economica, culturale e sociale, Lorena Pesaresi è candidata al Parlamento Europeo per riportare le realtà locali e regionali, con le loro eccellenze, le loro domande, le loro aspettative, al centro dell interesse dell Europa, per poter intervenire direttamente nello sviluppo di opportunità per le città e per l Italia.

Tutelata. La nostra agricoltura Mi impegnerò per incrementare i fondi e i programmi di sviluppo rurale e difendere le nostre produzioni dalle falsificazioni. Bruxelles ha già stanziato per l Umbria 378 milioni di euro per il periodo 2014-2020. Intelligenti. Le nostre città ripartono da qui. Qualità urbana, energia verde, efficienza energetica, riduzione dei consumi, mobilità alternativa, riduzione dei rifiuti, aumento della raccolta differenziata, recupero, ricerca, innovazione, banda larga: questo il modello di Smart City a cui puntiamo. Difesa. La nostra occupazione Salvaguardia delle produzioni umbre e dell occupazione. È necessario lottare per rilocalizzare (e non delocalizzare) i piani industriali, i modelli di lavoro e le politiche di sviluppo. Verde: la nostra economia, il nostro futuro. Rappresentati. I nostri territori ripartono da qui. Vogliamo un Europa che guardi alle migliori prospettive di sviluppo. Rappresenterò le necessità e le criticità di ogni nostro territorio. Garantito. Il futuro dei giovani L europa stanzierà nel 2014, 6 miliardi di euro per Garantire lavoro e formazione di qualità ai giovani dai 15 ai 24 anni entro 4 mesi dall inizio della disoccupazione o dall uscita dall istruzione. Il mio impegno sarà di vigilare sull effettiva attuazione del Piano: la creazione di una piattaforma nazionale domanda/offerta. Rinnovabile. La nostra energia Ridurre le emissioni di gas serra del 20%, alzare al 20% la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili e portare al 20% il risparmio energetico, il tutto entro il 2020. Zone industriali alimentate da energie rinnovabili, obiettivo rifiuti zero e gestione pubblica dell acqua significano nuova occupazione verde e un modello più sostenibile di sviluppo.

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014, DALLE ORE 7.00 ALLE ORE 23.00 Traccia una croce sul simbolo del Partito Democratico/ PSE, scrivi Pesaresi accanto al simbolo. PESARESI a cura del Comitato elettorale di Lorena Pesaresi, via Gerardo Dottori 85, Perugia Committente Responsabile Maurizio Staffa. Rif. legge 515/93.