Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 52 Ottobre 2015 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 52 Ottobre 2015 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale"

Transcript

1 Scenario economico Ottobre 215 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale

2

3 Le previsioni di Ottobre del World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale rivedono al ribasso la crescita mondiale, indicando per questanno un incremento del 3,1% a parità di potere dacquisto, e del 3,6% nel 216. La crescita degli USA sarà più veloce del previsto, al contrario delleurozona che comunque dovrebbe aumentare dell1,5%. Soffre la Russia. Per le economie emergenti nel complesso la crescita sarà presumibilmente del 4%, mentre per Cina e India è previsto rispettivamente un +6,8% e un +7,3%; lamerica Latina dovrebbe subire una contrazione dello,3% e il Brasile del 3%. Sono ancora presenti alcune incognite su variabili che potrebbero modificare landamento economico per la fine dellanno: oscillazioni marcate dei prezzi e turbolenze sui mercati finanziari; un calo più accentuato del previsto del PIL cinese; prezzi delle materie prime ancora più bassi; un rafforzamento del dollaro, che graverebbe ancora di più sui bilanci di chi si è indebitato in dollari, in particolare se si è indebitato per finanziare la produzione di materie prime; i rischi geopolitici; e infine un ulteriore indebolimento della domanda aggregata. LItalia secondo il FMI ha una crescita più forte del previsto e quindi sono state ritoccate le stime al rialzo: +,8% nel 215 (+,1% rispetto alle previsioni Prometeia che più prudenzialmente sono inserite nel fascicolo). Lindice della produzione industriale nazionale ad Agosto cresce dell1% rispetto allo stesso mese dellanno precedente e nei primi 8 mesi del 215 aumenta dello,8% rispetto allo stesso periodo del 214. A Luglio 215 il fatturato dellindustria sale in termini tendenziali del 2,3%, dato da un incremento del 1,3% sul mercato interno e del 4,2% su quello estero. Da inizio anno laumento è dell1,5%. Per gli ordinativi totali si registra una variazione positiva tendenziale a Luglio del 1,4%, che porta la crescita dei primi 7 mesi del 215 al +4,2%. I dati sulle imprese attive in Veneto al secondo trimestre 215 rilevano un calo tendenziale dello,4%. Cresce il terziario (+,6%), mentre vengono confermati i problemi nellindustria (-1,6%) e nellagricoltura (-1,9%). Secondo gli ultimi dati disponibili Istat, nel secondo trimestre 215 il tasso di occupazione nella nostra regione rimane stabile rispetto ad un anno prima, pari al 64,1% (56,3% in Italia). Inoltre, continuano a diminuire le persone in cerca di occupazione: il tasso di disoccupazione si attesta al 6,6% contro il 7,1% registrato nel secondo trimestre del 214. Il Veneto mantiene in questo modo sempre la seconda posizione per il tasso più basso fra le regioni italiane (il tasso di disoccupazione medio italiano è pari al 12,1%). Nel primo semestre 215 le esportazioni venete crescono del +7,3% rispetto allo stesso periodo dellanno precedente, con punte nelle province di Belluno (+13,2%), Treviso (+9,5%) e Vicenza (+8%). I settori che hanno maggiormente contribuito alla crescita delle esportazioni venete nel primo semestre del 215 sono quelli delle produzioni ottiche (+14% rispetto ai primi sei mesi del 214), dei prodotti agroalimentari (+12,6%) e delle apparecchiature elettroniche, che registrano un incremento delle vendite estere di poco inferiore ai dodici punti percentuali. II settore della meccanica, il più importante in termine di valore, si attesta sulla crescita media regionale, mentre le vendite estere del settore moda registrano un incremento di poco superiore ai cinque punti percentuali. A Settembre lindice del clima di fiducia aumenta in tutti i settori economici e anche da parte dei consumatori. Lindice nazionale delle vendite dopo aver registrato una variazione negativa per i primi mesi del 215, risulta finalmente in aumento a Luglio e fa registrare un +,7% da inizio anno. Le prime STIME sul movimento dei turisti in Veneto nel periodo Gennaio-Agosto 215, con riferimento al settore ALBERGHI e CAMPEGGI, permettono di essere ottimisti sui risultati del settore. Si consideri, infatti, che queste tipologie di strutture accolgono circa l'84% degli arrivi e il 76% delle presenze che si registrano in Veneto. Nei primi otto mesi del 215, rispetto allo stesso periodo dellanno precedente, si stima un incremento medio per alberghi e campeggi del 5,6% degli arrivi e del 2,4% delle presenze. Si evidenziano soprattutto gli ottimi risultati dei comprensori Lago e Montagna (questultima con una crescita degli arrivi stimata intorno al 1%) e, in generale, la decisa ripresa del turismo domestico (+7,2% degli arrivi e +3,5% delle presenze). Linflazione a Settembre risulta del +,3%. Si assiste ad un lieve apprezzamento delleuro sul dollaro (cambio 1,12 a Settembre) e ad una nuova riduzione delle quotazioni del petrolio. 1

4

5 Scenario economico Ottobre 215 PIL II trim. 15 / II trim. 14 Variazioni percentuali del Prodotto Interno Lordo di Mondo e alcuni paesi (*) 8 7 Irlanda Cina Spagna Mondo 3 USA Ue28 (1,4; 1,9) 2 Grecia Germania Francia Portogallo 1 Italia (-,4;,7) Giappone /13 INTERNAZIONALE USA UE28 Germania Francia Spagna Grecia Portogallo (**) II trim. 15/ I trim. 15,,4,4, 1,,9,5 I trim. 15/ IV trim. 14,5,5,3,7,9,1,5 IV trim. 14/ III trim. 14 1,2,4,6,1,7 -,2,4 PIL Italia 214 (mln di correnti) /13 -,4 II trim. 15/ II trim. 14,7 II trim. 15/ I trim. 15,3 PIL Veneto 214 (mln di correnti) Quota % su Italia 9,2 214/13,1 (*) Quantità a prezzi concatenati. In ascissa si legge la variazione % 214/13, in ordinata la variazione % II trim. 15/ II trim. 14. (**) In base al nuovo Sec 21. Fonte: Istat, FMI, Eurostat. CONSUMI e INVESTIMENTI 4 2 Variazioni percentuali di consumi finali e investimenti sul rispettivo periodo dell'anno precedente. Italia Consumi finali Investimenti fissi lordi Anno 214 (mln di correnti) 214/13 II trim. 15/ II trim. 14 II trim. 15/ I trim. 15 Consumi finali ,,5,3 Spesa delle famiglie e Isp ,3,6,4 I tr III tr. 1 I tr. 11 III tr. 11 I tr. 12 III tr. 12 I tr. 13 III tr. 13 I tr. 14 III tr. 14 I tr. II tr Spesa delle Amm. Pubbliche ,,2 -,2 Investimenti fissi lordi ,2,3 -, Anno 214 (mln di correnti) 213/12 214/13 Consumi famiglie ,3,6 Investimenti ,6-2,6 Fonte: Istat e stime Prometeia. Periodicità trimestrale/annuale Dato aggiornato rispetto al Bollettino n. 51 di luglio 215 Storico Congiunturale Stime/ Previsioni 3

6 Scenario economico Ottobre 215 Indebitamento netto e debito pubblico in rapporto al PIL % Debito pubblico sul PIL - III trim. 214:I trim. 215 Anno III trim. 214 IV trim. 214 I trim Criterio di Maastricht = 6% Italia 7,5 Francia Portogallo % Indebitamento netto sul PIL - I trim. 215 Portogallo Irlanda 5,6 Italia Francia Area Euro Area Euro Regno Unito UE28 Germania Criterio di Maastricht = 3% 3, Ue28 Regno Unito,2 Germania Germania Francia Spagna Ue28 USA Giappone % Indebitamento netto / Pil,6 4, 5,8 2,9 4,1 7,3 % Debito pubblico / Pil Italia 3, 132,1 74,7 95, Grecia 3,5 177,1 97,7 Portogallo 4,5 13,2 Irlanda 4,1 19,7 Area Euro 2,4 91,9 86,8 Regno Unito 5,8 89,4 14,8 246,2 Fonte: Istat, Eurostat e FMI. Periodicità trimestrale. Stima PIL per abitante e variazione % del PIL 214/213 per regione Stima PIL per abitante per regione - Anno 214 (euro) Stima variazione % del PIL 214/213 per regione Veneto Veneto 214/13 +,1% 215/14 +1,% Italia Italia 214/13 -,4% 215/14,7% 17 da a da a da a da a da,2 a,% da -,1 a -,3% da -,4 a -1,8% da -1,9 a -2,2% Fonte: Istat e Prometeia 4

7 Scenario economico Ottobre INDUSTRIA Indici destagionalizzati della produzione industriale, del fatturato e degli ordinativi. Italia (base 21=1) Produzione industriale Fatturato Ordinativi Gen. 1 Mar. 1 Mag. 1 Lug. 1 Set. 1 Nov. 1 Gen. 11 Mar. 11 Mag. 11 Lug. 11 Set. 11 Nov. 11 Gen. 12 Mar. 12 Mag. 12 Lug. 12 Set. 12 Nov. 12 Gen. 13 Mar. 13 Mag. 13 Lug. 13 Set. 13 Nov. 13 Gen. 14 Mar. 14 Mag. 14 Lug. 14 Set. 14 Nov. 14 Gen. 15 Mar. 15 Mag. 15 Lug. 15 Ago. 15 Indice di produzione industriale Ago. 15/ Ago. 14 Ago. 15/ Lug. 15 1, -,5 Lug. 15/ Lug. 14 Lug. 15/ Giu. 15 Indice di fatturato 2,3-1,1 Indice degli ordinativi 1,4,6 di cui: Nazionale 14,4 3,1 di cui: Estero 4,8-2,9 Fonte: Istat. Periodicità mensile IMPRESE Variazioni percentuali del numero di imprese attive. Veneto Agricoltura Industria Servizi II trim. 15/ II trim. 14 II trim. 15/ I trim ,6,8,4, ,9-1,6-4 Fonte: InfoCamere. Periodicità trimestrale Imprese attive totali Agricoltura Industria Servizi Totale Variazione % 214/13 II trim. 15/ II trim. 14 -,7 -,4 N imprese attive II trim. 215 I trim OCCUPAZIONE Tasso di occupazione anni Veneto Italia 65,3 64,8 65, 63,5 64, , I trim. 1 9,1 8 5,6 6 I trim. 1 II trim. 1 III trim. 1 II trim. 1 III trim. 1 IV trim. 1 IV trim. 1 56,8 56,5 I trim. 11 II trim. 11 III trim. 11 IV trim. 11 I trim. 12 II trim. 12 III trim. 12 IV trim. 12 I trim. 13 II trim. 13 III trim. 13 IV trim. 13 I trim. 14 Tasso di disoccupazione Veneto Italia 12,8 13,6 1,9 8,6 5,4 6,3 I trim. 11 II trim. 11 III trim. 11 IV trim. 11 I trim. 12 II trim. 12 III trim. 12 IV trim. 12 Fonte: Istat. Periodicità trimestrale 55,5 8,6 I trim. 13 II trim. 13 III trim. 13 IV trim ,2 55,1 8,4 II trim. 14 III trim. 14 IV trim ,9 55,5 56,3 I trim. 15 II trim , I trim. 14 II trim. 14 III trim. 14 IV trim. 14 I trim ,1 7,4 6,6 II trim. 15 Occupati Agricoltura Industria Servizi Tasso occupazione Tasso disoccupazione Occupati Agricoltura Industria Servizi Tasso occupazione Tasso disoccupazione Anno ,7 12,7 Anno ,7 7,5 Anno ,5 12,1 Anno ,1 7,6 II trim ,3 12,1 II trim ,1 6,6 I trim ,5 13, I trim ,9 7,4 5

8 Scenario economico Ottobre 215 CASSA INTEGRAZIONE Totale ore di Cassa integrazione Guadagni di cui ordinaria straordinaria deroga Totale ore di Cassa integrazione Guadagni di cui ordinaria straordinaria deroga , , , ,3 Anno / , , , ,6 Ago. 15/ Ago. 14 Ago. 15/ Ago. 14 Ore autorizzate di CIG per gestione e mese - Anni 213:215 Anno /13 Agosto Agosto Luglio Luglio Apr.15.-Ago.15/ Apr.14.-Ago.14 Apr.15.-Ago.15/ Apr.14.-Ago.14 Congiunturale Ago. 15/ Lug ,7-27, -24,9-34,8-17,7-76,5-49,1-29,8-9,6-11,9-3,5 28,7 Congiunturale Ago. 15/ Lug ,3-24,8-19,6 546,9-13,8-4,3-5,6-3,9 3, 1252, -8, -44, Gen. 13 Ordinaria Straordinaria Deroga Mar. 13 Mag. 13 Lug. 13 Set. 13 Nov. 13 Gen. 14 Mar. 14 Mag. 14 Lug. 14 Set. 14 Nov. 14 Gen. 15 Mar. 15 Mag. 15 Lug. 15 Ago Ordinaria Straordinaria Deroga Gen. 13 Mar. 13 Mag. 13 Lug. 13 Set. 13 Nov. 13 Gen. 14 Mar. 14 Mag. 14 Lug. 14 Set. 14 Nov. 14 Gen. 15 Mar. 15 Mag. 15 Lug. 15 Ago. 15 Commercio Edilizia Ind. chimiche Ind. meccaniche Ind. metallurgiche Industria del legno Moda Trasf. minerali Trasporti e comun. Altro Totale Commercio Edilizia Ind. chimiche Ind. meccaniche Ind. metallurgiche Industria del legno Moda Trasf. minerali Trasporti e comun. Altro Totale Per comparto (tipologia di contratto) Anno 214 Quota sul Totale / ,2 6, ,3-4, ,9-17, ,6-6, ,2-12, , -7, ,7-19, ,4-11, ,5 11, ,2 1, , -5,6 Anno 214 Quota sul Totale / ,5-2, ,7-21, ,5-13, , -17, , -7, ,5-25, ,4-36, ,3-25, ,7-21, ,3-8, , -21,4 Fonte: Inps. Periodicità mensile. A giugno 215 è stata effettuata una rilettura degli archivi da parte di Inps. 6 Apr.15.-Ago.15/ Apr.14-Ago.14 Congiunturale Ago. 15/ Lug ,8 53,9-29,3-59,6-32,5-33,6-32,3-15,3-16,3-75,9-32,9-25,5-3,5-67, -25,2 27, -23,1-77,9-13,6 31,9-27, -24,9 Congiunturale Apr.15.-Ago.15/ Apr.14-Ago.14 Ago. 15/ Lug. 15-9,7 156,5-18,1-54, -6,8-86,1-35,9-31,7-49,1 1,2-2,8-39,7 1, -38,5 4,2 9,8-33,1-73,3-34,7-12,3-24,8-19,6

9 Scenario economico Ottobre 215 Aperture di crisi. Aziende e lavoratori coinvolti - Luglio 215 Belluno Padova Rovigo Treviso Venezia Verona Vicenza Totale Aziende Lavoratori coinvolti Fonte: dati V eneto Lavoro su dati Amm.ni provinciali. Periodicità mensile Lavoratori licenziati e inseriti nelle liste di mobilità Legge 223/91 (Licenziamenti collettivi) Totale lavoratori in lista di mobilità a fine mese Nuovi inserimenti nel mese Gen. 1 Mar. Mag. Lug. Set. Nov. Gen. 11 Mar. Mag. Lug. Set. Nov. Gen. 12 Mar. Mag. Lug. Sett. Nov. Gen. 13 Mar. Mag. Lug. Sett. Nov. Gen. 14 Mar. Mag. Lug. Sett. Nov. Gen. 15 Mar. Mag. Lug. Fonte: V eneto Lavoro. Periodicità mensile COMMERCIO ESTERO (dati rettificati) Variazioni percentuali delle esportazioni e delle importazioni Esportazioni Anno 214 (mln di euro) Var.% Gen.-Giu.15 / Gen.-Giu.14 6,7 7,3 Var.% 214/13 2, 2,7 Var.% 213/12, 2,9 Importazioni Anno 214 (mln di euro) Var.% Gen.-Giu.15 / Gen.-Giu.14 Var.% 214/13 Var.% 213/ ,2 5,8-1,6,9-5,1 3,4 Esportazioni: Variazioni percentuali 214/213 e Gen.-Giu. 15/ Gen.-Giu ,3 4,4 3,3 9,6 214/213 Gen.-Giu. 15/ Gen.-Giu. 14 7,9 5,3 4,3 2,6 2,7 2,8 3, 3,5 1,4 Sud 2, 6,7 Italia -5 Emilia Romagna Piemonte Lombardia Veneto Nord Centro -4,7-1 Fonte: Istat. Periodicità trimestrale 7

10 Scenario economico Ottobre 215 CLIMA DI FIDUCIA MENSILE Saldo del clima di fiducia per comparto Industria manifatturiera Clima di fiducia (dati destagionalizzati, 25=1) Costruzioni Clima di fiducia (base 25=1) Gen. 1 Apr. 1 Lug. 1 Ott. 1 Gen. 11 Apr. 11 Lug. 11 Ott. 11 Gen. 12 Apr. 12 Lug. 12 Ott. 12 Gen. 13 Apr. 13 Lug. 13 Ott. 13 Gen. 14 Apr. 14 Lug. 14 Ott. 14 Gen. 15 Apr. 15 Lug. 15 Set Gen. 1 Apr. 1 Lug. 1 Ott. 1 Gen. 11 Apr. 11 Lug. 11 Ott. 11 Gen. 12 Apr. 12 Lug. 12 Ott. 12 Gen. 13 Apr. 13 Lug. 13 Ott. 13 Gen. 14 Apr. 14 Lug. 14 Ott. 14 Gen. 15 Apr. 15 Lug. 15 Set. 15 Servizi Clima di fiducia (dati destagionalizzati, 25=1) Commercio Clima di fiducia (dati destagionalizzati, 25=1) Gen. 1 Apr. 1 Lug. 1 Ott. 1 Gen. 11 Apr. 11 Lug. 11 Ott. 11 Gen. 12 Apr. 12 Lug. 12 Ott. 12 Gen. 13 Apr. 13 Lug. 13 Ott. 13 Gen. 14 Apr. 14 Lug. 14 Ott. 14 Gen. 15 Apr. 15 Lug. 15 Set Gen. 1 Apr. 1 Lug. 1 Ott. 1 Gen. 11 Apr. 11 Lug. 11 Ott. 11 Gen. 12 Apr. 12 Lug. 12 Ott. 12 Gen. 13 Apr. 13 Lug. 13 Ott. 13 Gen. 14 Apr. 14 Lug. 14 Ott. 14 Gen. 15 Apr. 15 Lug. 15 Set. 15 Consumatori Clima di fiducia (25=1) Clima economico Clima personale Clima totale Gen. 1 Apr. 1 Lug. 1 Ott. 1 Gen. 11 Apr. 11 Lug. 11 Ott. 11 Gen. 12 Apr. 12 Lug. 12 Ott. 12 Gen. 13 Apr. 13 Lug. 13 Ott. 13 Gen. 14 Apr. 14 Lug. 14 Ott. 14 Gen. 15 Apr. 15 Lug 15. Set 15. Fonte: Istat. Periodicità mensile 8

11 Scenario economico Ottobre 215 TURISMO STIME per ALBERGHI, CAMPEGGI e VILLAGGI TURISTICI. Veneto Variazioni % Gen.-Ago. 215 / Gen.-Ago ,4 4,7 1,7 1,7 8,5 Arrivi 3,8 Presenze 1,2 6,7 6,7 Mare Città d'arte Lago Montagna Terme 1,1 5,6 2,4 Veneto Stime per provenienza dei turisti ( Gen.-Ago. 15 / Gen.-Ago. 14) Arrivi turistici Mare Italiani 9,6 Stranieri 1,3 Città d'arte 3, 5,4 Lago 13,3 7, Montagna 11,9 7,5 Terme 7,1 5,9 Veneto 7,2 4,8 Presenze turistiche Mare 4,3,4 Città d'arte -1,2 2,8 Lago 7,1 3,3 Montagna 7,3 5,5 Terme 3,3-1,2 Veneto 3,5 1,9 Fonte: Istat - Regione Veneto AGRICOLTURA Indice dei prezzi alla produzione (base 21=1). Italia 14 Totale agricoltura Coltivazioni agricole Allevamenti 13 Cereali Bovini da macello Le tendenze del settore agroalimentare. Italia 214/13 II trim. 15/ II trim. 14 II trim. 15/ I trim. 15 Produzione agricola totale (prezzi costanti) -1, Prezzi agricoli alla produzione -5,9,8-2, Apr. 14 Mag. 14 Giu. 14 Lug. 14 Ago. 14 Set. 14 Ott. 14 Nov. 14 Dic. 14 Gen. 15 Feb. 15 Mar. 15 Apr. 15 Mag. 15 Giu. 15 Lug. 15 Ago. 15 Prezzi dei mezzi correnti in agricoltura (*) Prezzi al consumo dei prodotti alimentari -,6,2,6,2,1,5 Fonte: Ismea e Istat. Periodicità mensile/trimestrale (*) Comprende i prezzi dei salari, mangimi, concimi, prodotti energetici, sementi, antiparassitari, ecc. VENDITE Indice del valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio: variazioni percentuali sul rispettivo periodo dell'anno precedente per settore merceologico. Italia (base 21=1) Gen. 12 (a) Provvisorio Alimentari Non alimentari Totale Mar. 12 Mag. 12 Lug. 12 Set. 12 Nov. 12 Gen. 13 Mar. 13 Mag. 13 Lug. 13 Set. 13 Nov. 13 Gen. 14 Mar. 14 Mag. 14 Lug. 14 Set. 14 Nov. 14 Gen. 15 Mar. 15 Mag. 15 Lug. 15(a) 214/13 Indice del valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio in Italia -1,2 II trim. 15 / II trim. 14,5 Lug. 15 / Lug. 14 1,7 Lug. 15 / Giu. 15,4 Fonte: Istat. Periodicità mensile 9

12 Cambio dollaro-euro Scenario economico Ottobre 215 PREZZI 3,5 3, 2,5 2, 1,5 1,,5, -,5-1, Gen. 1 Apr. 1 Ott. 1 Lug. 1 Gen. 11 Apr. 11 Lug. 11 Ott. 11 Linflazione. Italia Gen. 12 Apr. 12 Lug. 12 Ott. 12 Gen. 13 Apr. 13 Lug. 13 Ott. 13 Gen. 14 Apr. 14 Lug. 14 Ott. 14 Gen. 15 Apr. 15 Lug. 15 Set. 15 INFLAZIONE - indice NIC Numeri indici dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali per raggruppamento di prodotti (Base 21=1) - Beni di consumo durevoli - Beni di consumo non durevoli Beni di consumo Beni strumentali Beni intermedi Energia INDICE GENERALE DEI PREZZI ALLA PRODUZIONE 214/13,2 214/ ,4 Set. 15/ Set. 14,3 Ago. 15/ Ago. 14 1,2,2,4,3 -,3-1,5-2,9 Fonte: Istat. Periodicità mensile Prezzo del petrolio Brent e cambio dollaro-euro 14 Brent ($/barile) Cambio dollaro-euro (scala destra) 1,6 12 1,5 $/barile 1 8 1,4 1,3 6 1,2 4 Gen. 9 Mar. 9 Mag. 9 Lug. 9 Set. 9 Nov. 9 Gen. 1 Mar. 1 Mag. 1 Lug. 1 Set. 1 Nov. 1 Gen. 11 Mar. 11 Mag. 11 Lug. 11 Set. 11 Nov. 11 Gen. 12 Mar. 12 Mag. 12 Lug. 12 Set. 12 Nov. 12 Gen. 13 Mar. 13 Mag. 13 Lug. 13 Set. 13 Nov. 13 Gen. 14 Mar. 14 Mag. 14 Lug. 14 Set. 14 Nov. 14 Gen. 15 Mar. 15 Mag. 15 Lug. 15 Set. 15 1,1 Fonte: E.I.A. -U.S. Energy Information Administration- e Banca d'italia - UIC. Periodicità mensile I prezzi più "caldi" e più "freddi": variazioni % dei prezzi di alcuni prodotti sull'anno precedente. Italia Top 1 - Agosto 215 (variazioni sullanno precedente) Trasporto marittimo e per vie dacqua interne Arance Altri apparecchi per la ricezione, registrazione Altri agrumi Radici, bulbi non amidacei, funghi e altri vegetali Pomodori Fornitura acqua Olio di oliva Raccolta acque di scarico Altra frutta con nocciolo 1,2 9,6 9,4 7,7 7,7 7,2 11, ,3 15,7 22,7-25,9-17,9 Bottom 1 - Agosto 215 (variazioni sullanno precedente) -12,9-12,4-1,5-9,8 Supporti con registrazioni di suoni, immagini e video Altri carburanti Gasolio per mezzi di trasp. Gasolio per riscaldamento Computer portatile, palmare e tablet App.chi per telefonia mobile -9,3 Benzina -9, Pacchetti vacanza internazionali -4,9 Mele -4,8 Altri supporti per la registrazione Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico. Periodicità mensile 1

13

14 Sezione Sistema Statistico Regionale Regione del Veneto - Presidenza - Segreteria Generale della Programmazione - Sezione Sistema Statistico Regionale Rio dei Tre Ponti - Dorsoduro 3494/A 3123 Venezia tel.41/ fax 41/

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 53 Dicembre 2015 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 53 Dicembre 2015 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale Scenario economico Dicembre 215 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale Con la fine dellanno solare si avvicina anche il momento di fare un bilancio delleconomia dellintero 215. Nel corso dellultimo

Dettagli

Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009

Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009 Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009 Comitato per la qualificazione della spesa pubblica Comitato per lo sviluppo provinciale Sandro Trento Enrico Zaninotto Quadro internazionale: 2010 migliore, ma

Dettagli

NUMERO 97 MAGGIO 2015

NUMERO 97 MAGGIO 2015 NUMERO 97 MAGGIO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Indicatore ciclico

Dettagli

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 98 GIUGNO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 50 Marzo 2015 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 50 Marzo 2015 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale Bollettino n. 5 Marzo 215 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale La caduta del prezzo del petrolio, la politica della Banca Centrale Europea e l'andamento del dollaro stanno sostenendo lo scenario

Dettagli

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 45 Febbraio 2014 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 45 Febbraio 2014 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale In questi primi mesi del 214 vi sono segnali di rafforzamento del ciclo economico internazionale. Negli Stati Uniti lallentamento della stretta fiscale

Dettagli

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 25 Settembre 2011 A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 25 Settembre 2011 A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale Scenario economico A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale Nel secondo trimestre 2011 i dati relativi all'economia mondiale mostrano che la strada per la ripresa c'è, ma è alquanto impervia.

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 7 - Febbraio PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 9 - Marzo PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 44 Dicembre 2013 A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 44 Dicembre 2013 A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale Scenario economico Dicembre 213 A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale Lespansione dell attività economica globale prosegue, ma non a ritmi elevati. Dopo il rischio shutdown e l accordo sulla

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 8 - Marzo PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Il turismo in Veneto nel 2015

Il turismo in Veneto nel 2015 Federico Caner Assessore all'attuazione del programma, rapporti con Consiglio regionale, programmazione fondi UE, turismo, commercio estero Palazzo Balbi Venezia, 18 febbraio 216 I numeri del turismo Veneto

Dettagli

Internazionalizzazione delle imprese

Internazionalizzazione delle imprese Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità 3 Marzo 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst Dopo un 2013 difficile, le esportazioni

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 31 - Novembre 9 PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016 CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016 Trieste, 19 febbraio 2016 Corso Vittorio Emanuele II, 47-33170 Pordenone - Tel. +39 0434 381211 - fax +39 0434

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 9 - Settembre 9 PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

08.15 RAPPORTO MENSILE

08.15 RAPPORTO MENSILE 08.15 RAPPORTO MENSILE Agosto Crescita economica, Imprese 1 Mercato del lavoro 3 Inflazione 5 Commercio estero 6 Turismo 8 Credito 9 Frutticoltura, Costruzioni 10 Congiuntura internazionale 11 Autori Luciano

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

2008, UN ANNO DIFFICILE: LE PREVISIONI E I RISCHI

2008, UN ANNO DIFFICILE: LE PREVISIONI E I RISCHI Centro Studi 2008, UN ANNO DIFFICILE: LE PREVISIONI E I RISCHI Luca Paolazzi Direttore Centro Studi Confindustria 10 INDICATORE ANTICIPATORE OCSE (Variazioni % su sei mesi annualizzate) 8 6 4 2 0-2 -4-6

Dettagli

Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100)

Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100) capitolo 12 prezzi Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100) Capitoli Numeri indici Varizioni medie annue

Dettagli

INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE. Sintesi per la stampa

INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE. Sintesi per la stampa INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE Sintesi per la stampa Roma, 11 settembre 2014 Sintesi per la Stampa L attività produttiva del settore metalmeccanico, dopo la fase recessiva protrattasi

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 22 Maggio 2011 A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 22 Maggio 2011 A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale A cura della Direzione Sistema Statistico Regionale I dati disponibili sul PIL del primo trimestre 211 hanno evidenziato un rallentamento dell'economia americana (+,4% rispetto al trimestre precedente)

Dettagli

Scenari macroeconomici e prospettive di crescita

Scenari macroeconomici e prospettive di crescita Scenari macroeconomici e prospettive di crescita Luca Paolazzi Direttore Centro Studi Confindustria Lo scenario economico globale presenta condizioni favorevoli. Ma l incertezza è il maggior ostacolo a

Dettagli

Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze

Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze Magda Antonioli - Università Bocconi Stati generali in Lombardia 18 aprile 2011 1 I numeri complessivi lombardo (anno 2009) Arrivi: 11,4 mln (12,2

Dettagli

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 3 trimestre 2015 e previsioni 4 trimestre 2015

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 3 trimestre 2015 e previsioni 4 trimestre 2015 CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 3 trimestre 2015 e previsioni 4 trimestre 2015 Udine, 20 novembre 2015 Corso Vittorio Emanuele II, 47-33170 Pordenone - Tel. +39 0434 381211 - fax +39 0434

Dettagli

Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014

Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014 Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014 Indagine Confindustria sul mercato del lavoro nel 2012 Francesca Mazzolari In Italia segnali di fine caduta e ripresa

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE Consulting ha avviato un analisi che mette a disposizione delle

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 i principali indicatori A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Il contesto internazionale Stime

Dettagli

La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014

La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 9 luglio 2014 Agenda L economia mondiale

Dettagli

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil La congiuntura italiana N. 6 LUGLIO 2015 Secondo i dati congiunturali più recenti la lieve ripresa dell attività economica nel primo trimestre sta proseguendo. Tuttavia le indicazioni degli indicatori

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze) 1. A settembre 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.825 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Quaderno Trimestrale degli Indicatori Macroeconomici

Quaderno Trimestrale degli Indicatori Macroeconomici Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno Trimestrale degli Indicatori Macroeconomici N 1 Novembre 2009 Quaderni Statistici

Dettagli

COMMERCIO CON L ESTERO

COMMERCIO CON L ESTERO 17 novembre 014 Settembre 014 COMMERCIO CON L ESTERO Rispetto al mese precedente, a settembre 014 si rileva un aumento sia delle esportazioni (+1,5%) sia delle importazioni (+1,6%). L aumento congiunturale

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica X Commissione Permanente Industria, Commercio, Turismo Indagine conoscitiva sulla dinamica dei prezzi della

Dettagli

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Andrea Alivernini L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL 2005 Venezia 11 aprile 2006 http:// ://www.uic.itit Struttura e tendenze della spesa

Dettagli

Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%)

Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%) Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%) Pubblicato dall Istituto di Statistica il bollettino di maggio. Crescono su base annua i numeri delle aziende

Dettagli

1. I Andamento dei costi di produzione della carne bovina in Veneto nel 2014

1. I Andamento dei costi di produzione della carne bovina in Veneto nel 2014 1. I Andamento dei costi di produzione della carne bovina in Veneto nel 2014 Metodologia di calcolo Partendo dai dati raccolti attraverso l indagine campionaria che ha consentito di rilevare i costi medi

Dettagli

I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016)

I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016) I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016) Servizio Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati ANIA Agenda Il contesto economico

Dettagli

Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano. Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza

Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano. Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza Agenda ANALISI DEGLI SCENARI MACROECON OMICI I. Analisi degli

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 4 OTTOBRE 2015 Il commercio mondiale risente del rallentamento dei paesi emergenti, ma allo stesso tempo evidenzia una sostanziale tenuta delle sue dinamiche di fondo.

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Filiale di Campobasso, Banca d Italia Campobasso, 18 giugno 2015 L economia italiana La prolungata flessione del PIL si è attenuata Andamento

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO

ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO Roma 30 luglio 2014 INDICE DEI CONTENUTI Il turismo in Italia: gli andamenti recenti. Il turismo in Italia: i primi risultati 2014. Le previsioni

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza Report trimestrale sull andamento dell economia Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre SEI provvederà a mettere a disposizione delle imprese, con cadenza trimestrale, un report finalizzato

Dettagli

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica Il turismo nei primi 10 mesi del 2014 Servizio Turismo Ufficio Statistica Presenze province Emilia-Romanga Serie storica Province 2012 2013 Var. % 2012-13 Piacenza 487.398 451.185-7,4 Parma 1.455.669 1.507.066

Dettagli

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA Studi economici ed energetici LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA NEL PRIMO SEMESTRE 2005 Roma, settembre 2005 1. Commento 2. Consumi di energia in fonti primarie (composizione %) 3. Emissioni di CO 2 4. Equazione

Dettagli

MERCATO LATTIERO CASEARIO

MERCATO LATTIERO CASEARIO MERCATO LATTIERO CASEARIO Scenario mondiale e nazionale Treviso, 10 giugno 2011 1 LA PRODUZIONE MONDIALE DI LATTE Nel 2010 la produzione mondiale di latte è aumentata, grazie all incremento dell offerta

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

I frequentati dintorni del lavoro dipendente

I frequentati dintorni del lavoro dipendente I frequentati dintorni del lavoro dipendente di Letizia Bertazzon Che cosa si intende per dintorni del lavoro dipendente? Definizione per esclusione 1) Quello che non è lavoro dipendente o rappresenta

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/01/2013

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/01/2013 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/01/2013 Alcuni indicatori economici Focus sull artigianato nella provincia di Vicenza Dati a supporto della mobilitazione nazionale Rete Imprese

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 22 luglio 2015 Maggio 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA Allo scopo di fornire informazioni statistiche integrate, a partire dalla diffusione odierna, il comunicato è arricchito di un paragrafo

Dettagli

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche Osservatorio24 def 27-02-2008 12:49 Pagina 7 Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO 2.1 La produzione industriale e i prezzi alla produzione Nel 2007 la produzione industriale

Dettagli

Crisi e mercato del lavoro in provincia di Bergamo. Manuela Samek Lodovici Bergamo, 1 dicembre 2009

Crisi e mercato del lavoro in provincia di Bergamo. Manuela Samek Lodovici Bergamo, 1 dicembre 2009 Crisi e mercato del lavoro in provincia di Bergamo Manuela Samek Lodovici Bergamo, 1 dicembre 009 Gli indicatori strutturali Nel I semestre 009 la crisi colpisce soprattutto l occupazione maschile Tasso

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 9 settembre 2011 II trimestre 2011 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel secondo trimestre del 2011 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA

UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA COMUNE DI PISTOIA UFFICIO STATISTICA Via dell'annona, 210 51100 PISTOIA Tel.0573 / 371 922 - Fax 371 928 e mail : statistica@comune.pistoia.it UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO

Dettagli

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO A cura dell Ufficio Studi Confcommercio LE DINAMICHE ECONOMICHE DEL VENETO Negli ultimi anni l economia del Veneto è risultata tra le più

Dettagli

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni La congiuntura italiana N. 3 FEBBRAIO 2014 Il Pil torna positivo nel quarto trimestre ma il dato è sotto le attese. La crescita si prospetta debole, penalizzata della mancanza di credito e per ora sostenuta

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

Media Monthly Report Settembre 2009

Media Monthly Report Settembre 2009 Media Monthly Report Settembre 2009 Media Monthly Report Settembre 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

Maggio 2014 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori

Maggio 2014 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori 30 maggio 2014 Maggio 2014 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di maggio 2014, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al lordo dei

Dettagli

PREZZI AL CONSUMO. Gennaio 2012. Dati provvisori. 3 febbraio 2012

PREZZI AL CONSUMO. Gennaio 2012. Dati provvisori. 3 febbraio 2012 3 febbraio 2012 Gennaio 2012 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di gennaio, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), comprensivo dei

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Le esportazioni di Vicenza e la dinamica del cambio nei mercati del made in Vicenza Tra i primi 20 mercati di destinazione dei prodotti

Dettagli

Flash Industria 4.2011

Flash Industria 4.2011 15 febbraio 2011 Flash Industria 4.2011 Nel quarto trimestre 2011, sulla base dell'indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato una flessione del -1,4 per cento rispetto allo stesso

Dettagli

Conti economici trimestrali III trimestre 2007

Conti economici trimestrali III trimestre 2007 Conti economici trimestrali III trimestre 2007 7 dicembre 2007 Nel terzo trimestre del 2007 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2000, corretto per gli

Dettagli

Luca Paolazzi - Direttore Centro Studi Confindustria

Luca Paolazzi - Direttore Centro Studi Confindustria Frenata globale e premesse per la ripresa Luca Paolazzi Direttore Centro Studi Confindustria La convergenza delle previsioni 2008 2009 CSC (giugno) 0,1 0,6 Prometeia (settembre) 0,1 0,6 OCSE (settembre)

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-dicembre 2002 Anno VI - n 1 febbraio 2003 La nota congiunturale Confetra sul trasporto

Dettagli

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Euro P.A. Turismo cercasi dati L ANNUARIO del TURISMO e della CULTURA 2009 Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Fabrizio Lucci, Centro Studi Rimini, 2 aprile 2009 INDICE DELL ANNUARIO

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

Ottobre 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori

Ottobre 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori 30 ottobre 2015 Ottobre 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di ottobre 2015, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al lordo

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 1 marzo 2015 Credito in lenta uscita dal ciclo negativo Il minimo del ciclo negativo dei prestiti è chiaramente alle spalle,

Dettagli

PROSPETTO 3. INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO NIC, PER PRODOTTI A DIVERSA FREQUENZA DI ACQUISTO Giugno 2014, variazioni percentuali (base 2010=100)

PROSPETTO 3. INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO NIC, PER PRODOTTI A DIVERSA FREQUENZA DI ACQUISTO Giugno 2014, variazioni percentuali (base 2010=100) 30 giugno 2014 Giugno 2014 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di giugno 2014, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al lordo dei

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 23 giugno 2015 Aprile 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA Ad aprile il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra una diminuzione dello 0,6% rispetto a marzo, con variazioni

Dettagli

Anticipazione dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettivita'

Anticipazione dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettivita' Anticipazione dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettivita' - Settembre 2009 - Tassi tendenziali e mensili A Bologna nel mese di tembre 2009 l indice dei prezzi al consumo per l intera collettività

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL III TRIMESTRE 2010

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL III TRIMESTRE 2010 IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL III TRIMESTRE 2010 Il volume di erogazioni per l acquisto di abitazioni da parte delle famiglie italiane (pari a 12.343 milioni di euro) registra, nel terzo trimestre

Dettagli

Marzo 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori

Marzo 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori 31 marzo 2015 Marzo 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di marzo 2015, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi,

Dettagli

La bilancia dei pagamenti dell'italia a dicembre 2008

La bilancia dei pagamenti dell'italia a dicembre 2008 Roma, 17 febbraio 2009 La bilancia dei pagamenti dell'italia a dicembre BILANCIA DEI PAGAMENTI SINTETICA (milioni di euro) dicembre 2007 dicembre 12 mesi terminanti a 12 mesi terminanti a dicembre 2007

Dettagli

Flash Industria 3.2011

Flash Industria 3.2011 08 novembre 2011 Flash Industria 3.2011 Nel terzo trimestre 2011, sulla base dell'indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato una crescita del +2,0 per cento rispetto allo stesso

Dettagli

La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale

La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale Emanuele Breda XIII CONFERENZA CISET-BANCA D ITALIA L'ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE Risultati e tendenze per incoming e outgoing nel

Dettagli

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti Gennaio 2014 Osservatorio Fertilizzanti Frisio D. G., Casati D., Ferrazzi G. Osservatorio Economico Colture Vegetali - Dipartimento di Economia Management e Metodi Quantitativi - Università degli Studi

Dettagli

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA Studi economici ed energetici LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA GENNAIO DICEMBRE 2005 Roma, febbraio 2006 1. Commento 2. Consumi di energia in fonti primarie (composizione %) 3. Emissioni di CO 2 4. Equazione

Dettagli

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro...

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro... Indice Situazione economica internazionale... 2 Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4 Regional Competitiveness Index... 6 Mercato del Lavoro... 7 Cassa Integrazione Guadagni... 10 Il credito alle imprese...

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 23 dicembre 2015 Ottobre 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A ottobre il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra un incremento del 2,0% rispetto a settembre, con variazioni

Dettagli

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa Scenari internazionali: opportunità per le imprese Alessandra Lanza, Prometeia spa premessa export strategia necessaria fatturato interno ed estero dell industria italiana indice mercato estero dal 2009

Dettagli

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Università degli Studi di Padova Dipartimento Tesaf Il mercato Il quadro internazionale L Unione Europea La situazione italiana Riflessioni Mercato

Dettagli

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Milano, 10 febbraio 2016 Turismo incoming in crescita progressiva Arrivi di turisti negli esercizi ricettivi

Dettagli

Indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività

Indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività 28 febbraio 2014 Febbraio 2014 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di febbraio 2014, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al lordo

Dettagli

Conti economici trimestrali II trimestre 2009

Conti economici trimestrali II trimestre 2009 10 settembre 2009 Conti economici trimestrali II trimestre 2009 In conformità con i requisiti del programma SDDS del Fondo monetario internazionale, l Istat diffonde un calendario annuale dei comunicati

Dettagli

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria 52 Simposio AFI -1 giugno 2012 La farmaceutica è la prima industria hi-tech per

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. OSSERVATORIO ECONOMICO Maggio 2015. Tommaso Di Nardo Gianluca Scardocci

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. OSSERVATORIO ECONOMICO Maggio 2015. Tommaso Di Nardo Gianluca Scardocci CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI OSSERVATORIO ECONOMICO Maggio 2015 a cura della Tommaso Di Nardo Gianluca Scardocci 112 110 108 106 104 102 100 Roma 15 giugno 2015

Dettagli

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano)

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano) Tendenze in atto e prospettive per il futuro Luca Zanderighi (Università di Milano) Milano, 6 giugno 2012 Schema dell intervento La situazione internazionale L Italia di fronte a una svolta: prospettive

Dettagli

I MERCATI REGIONALI DEL LAVORO

I MERCATI REGIONALI DEL LAVORO SECO STATISTICHE E COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE I MERCATI REGIONALI DEL LAVORO Le dinamiche trimestrali Aggiornamento al 2 trimestre 2015 a cura del NETWORK SECO Settembre 2015 Il Network SeCO è costituito

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Fig. 1.24 - Indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale (NIC). Variazione tendenziale annua. Roma e Italia, anni 2002-2006

Fig. 1.24 - Indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale (NIC). Variazione tendenziale annua. Roma e Italia, anni 2002-2006 1.8 Prezzi e inflazione Se nel corso del 2004 i prezzi romani, dopo le tendenze inflazionistiche degli anni precedenti, hanno mostrato un percorso di progressiva decelerazione, l anno 2005 è caratterizzato

Dettagli