REPARTO PRODUZIONE RICAMBI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPARTO PRODUZIONE RICAMBI"

Transcript

1 REPARTO PRODUZIONE RICAMBI

2 FASI LAVORATIVE PRODUZIONE TRAFILE: 1) TORNITURA La prima fase di lavorazione per la produzione delle trafile è la tornitura. La tornitura ci permette di ottenere dalla materia prima (forgiato) un semilavorato con le caratteristiche geometriche tali da poter essere installato su ogni tipologia di macchina secondo i Ns disegni. Per ogni tipo di trafila eseguiamo diversi spessori della zona forata in base al tipo di prodotto da cubettare. 2) CENTRO DI LAVORO La seconda fase di lavorazione avviene nel centro di lavoro dove si eseguono le forature laterali, le fresature e la stampigliatura della matricola.

3 3) FORATURA / CONTRO-FORATURA La terza fase di lavorazione è la foratura, essa viene eseguita utilizzando delle foratrici a cannone con 4 teste. Il diametro del foro varia secondo le esigenze del cliente ed in funzione del prodotto da pellettare. A questa fase viene abbinata la fase della contro-foratura, effettuata con alesatori cilindrici, cilindrico-conici e conici in modo tale da ottenere la compressione voluta in funzione dello spessore del foro. 4) SVASATURA La quarta fase di lavorazione è la svasatura, con questa lavorazione si crea un invito conico nel foro con opportune caratteristiche geometriche, che variano a seconda del prodotto da cubettare.

4 5) TRATTAMENTO TERMICO La quinta fase di lavorazione è il trattamento termico. I trattamenti termici degli acciai per mezzo di cicli termici modificano la struttura molecolare di tali leghe che conferiscono diverse caratteristiche meccaniche agli stessi e diverse durezze. Il trattamento per l acciaio inox è un trattamento di tempra sottovuoto con successivo rinvenimento, il trattamento superficiale di cementazione è per acciai da cementazione.

5 6) RETTIFICA La sesta fase è la rettifica. Con questa lavorazione si portano in tolleranza le dimensioni delle zone di accoppiamento della filiera con la macchina.

6 7) CONTROLLO QUALITA La settima fase è il controllo qualità. Dopo aver effettuato un controllo visivo sul pezzo, vengono controllate tutte le quote di accoppiamento, secondo le tolleranze indicate nel disegno, la rugosità superficiale e la durezza. 8) RODAGGIO L ottava fase è il rodaggio. Le trafile vengono rodate con una miscela di prodotti specifici per favorire l avviamento. Dopo questa fase segue l imballaggio e la spedizione.

7 FASI LAVORATIVE PRODUZIONE CAMICIE RULLO: 1) TORNITURA La prima fase di lavorazione per la produzione delle camicie rullo è la tornitura. La tornitura ci permette di ottenere dalla materia prima (forgiato o tubo) un semilavorato con le caratteristiche geometriche tali da poter essere montato su ogni tipologia di rullo. 2) FORATURA - DENTATURA a) Foratura b) Dentatura La seconda fase di lavorazione è la foratura o la dentatura, utilizzando delle foratrici o delle dentatrici. La foratura può essere effettuata con diverse caratteristiche geometriche del foro, la dentatura può essere

8 effettuata con diverse tipologie di dente, secondo le esigenze del cliente in funzione del prodotto da pellettare. 3) TRATTAMENTO TERMICO La terza fase di lavorazione è il trattamento termico. I trattamenti termici degli acciai per mezzo di cicli termici modificano la struttura molecolare di tali leghe che conferiscono diverse caratteristiche meccaniche agli stessi.

9 4) RETTIFICA La quarta fase è la rettifica. Con questa lavorazione si porta in tolleranza il diametro interno, zona di accoppiamento con i cuscinetti. Prima di passare alla fase successiva viene effettuato un controllo di tutte le dimensioni secondo le specifiche del disegno. Subito dopo segue l imballaggio e la spedizione.

REPARTO PRODUZIONE MACCHINE

REPARTO PRODUZIONE MACCHINE REPARTO PRODUZIONE MACCHINE FASI LAVORATIVE: 1) APPROVVIGIONAMENTO MATERIALE La prima fase è l approvvigionamento del materiale come cuscinetti, rulli, trafile, motori, ecc e di tutte quelle parti di usura

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE

CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE Le lavorazioni meccaniche possono essere classificate secondo diversi criteri. Il criterio che si è dimostrato più utile, in quanto ha permesso di considerare

Dettagli

MATERIA: meccanica applicata. (ore annuali 168)

MATERIA: meccanica applicata. (ore annuali 168) CLASSE: MATERIA: meccanica applicata 2^F m (ore annuali 168) Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro Regole di civile convivenza e rispetto. Obblighi e doveri in ambito lavorativo. Abilità Saper assumere

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e

Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e fornitura di prodotti di medio e grande diametro con elevate

Dettagli

Ente Nazionale Italiano di Unificazione

Ente Nazionale Italiano di Unificazione Ente Nazionale Italiano di Unificazione Il 965'1 E Voi. li N di Meccanica e settori correlati 2002 ISTITUTO UNIVERSITARIO ARCHITETTURA ---VENEZIA--- AREA SERVIZI BIBLIOGRAFICI E OOCUMENTALI BIBLIOTECA

Dettagli

L acciaio può essere sottoposto a svariati trattamenti che agiscono sulla sua struttura cristallina, modificandone le caratteristiche fisiche e

L acciaio può essere sottoposto a svariati trattamenti che agiscono sulla sua struttura cristallina, modificandone le caratteristiche fisiche e L acciaio può essere sottoposto a svariati trattamenti che agiscono sulla sua struttura cristallina, modificandone le caratteristiche fisiche e meccaniche in modo da renderlo idoneo a particolari impieghi.

Dettagli

CORSO PER MANUTENTORE ATTREZZISTA MECCATRONICO SEZIONE MATERIALI E TRATTAMENTI TERMICI. Marca con una X le affermazioni che ritieni ESATTE

CORSO PER MANUTENTORE ATTREZZISTA MECCATRONICO SEZIONE MATERIALI E TRATTAMENTI TERMICI. Marca con una X le affermazioni che ritieni ESATTE CORSO PER MANUTENTORE ATTREZZISTA MECCATRONICO SEZIONE MATERIALI E TRATTAMENTI TERMICI m1 9 Gli acciai da cementazione sono 'ricchi' di carbonio m2 9 Gli acciai calmati hanno, in genere, una buona saldabilità

Dettagli

funzionale tecnologica di collaudo quote di grandezza quote di posizione in serie in parallelo combinata con quote sovrapposte in coordinate

funzionale tecnologica di collaudo quote di grandezza quote di posizione in serie in parallelo combinata con quote sovrapposte in coordinate QUOTATURA PARTE 2 Prof. Caterina Rizzi CLASSIFICAZIONE punto di vista geometrico quote di grandezza quote di posizione quote di accoppiamento disposizione: sistemi di quotatura in serie in parallelo combinata

Dettagli

Nuovo tipo di utensile per brocciatura

Nuovo tipo di utensile per brocciatura Nuovo tipo di utensile per brocciatura Nella costruzione di parti meccaniche, anche molto semplici, a volte bisogna affrontare dei problemi di una certa difficoltà che richiedono, per la loro risoluzione,

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO IL CICLO DI LAVORAZIONE. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08

ITIS OTHOCA ORISTANO IL CICLO DI LAVORAZIONE. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 ITIS OTHOCA ORISTANO IL CICLO DI LAVORAZIONE Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 Si definisce CICLO DI LAVORAZIONE la successione delle operazioni da compiere per la produzione di un particolare meccanico,

Dettagli

Il partner industriale

Il partner industriale Il partner industriale Progettazione e produzione di macchine ad elevata automazione per il packaging primario e secondario di prodotti alimentari e farmaceutici 3700 collaboratori 24 siti produttivi Clienti

Dettagli

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 2 1.1.1 Precisione nelle trasformazioni 5 1.2 Attributi geometrici dei

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015. INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A. DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni

Anno Scolastico 2014-2015. INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A. DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO E. BERNARDI PADOVA Anno Scolastico 2014-2015 INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni CLASSI:

Dettagli

LA TORNITURA. Corso di Tecnologie Speciali I prof. Luigi Carrino

LA TORNITURA. Corso di Tecnologie Speciali I prof. Luigi Carrino LA TORNITURA L operazione di tornitura consente di ottenere superfici di rivoluzione interne ed esterne variamente conformate tra cui anche filettature e zigrinature. I movimenti nell operazione di tornitura

Dettagli

PRECISIONE AFFIDABILITÀ QUALITÀ

PRECISIONE AFFIDABILITÀ QUALITÀ PRECISIONE AFFIDABILITÀ QUALITÀ www.copasso.it e h c i n a c c e m e n i of fic O S S A P O C www.copasso.it QUALIT Y PRECISION RELIABILIT Y A disposizione del cliente una realtà dinamica e flessibile.

Dettagli

Rappresentazione Denominazione simbolo ISO Riferimento a unificazioni

Rappresentazione Denominazione simbolo ISO Riferimento a unificazioni Tabelle TABELLE 1 Nelle pagine che seguono sono riportati stralci di tabelle che si trovano normalmente sui manuali e che sono di grande importanza durante le fasi di lavorazione. Le tabelle proposte riguar-

Dettagli

INGRANAGGI CILINDRICI E CREMAGLIERE

INGRANAGGI CILINDRICI E CREMAGLIERE INGRANAGGI CILINDRICI E CREMAGLIERE INGRANAGGI CILINDRICI CON MOZZO LATERALE pag. 4 INGRANAGGI CILINDRICI SENZA MOZZO pag. 7 CREMAGLIERE pag. 9 INGRANAGGI CILINDRICI E CREMAGLIERE INGRANAGGI CILINDRICI

Dettagli

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI FRESATRC CLASSFCAZONE DELLE FRESATRC Le fresatrici si distinguono principalmente per la disposizione dell albero portafresa e per le possibilità di movimento della tavola portapezzo. Si classificano in

Dettagli

FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO

FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO di Tecnologia Meccanica FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO Gli attrezzi e i sistemi per

Dettagli

Lavorazioni meccaniche a 360 per conto terzi

Lavorazioni meccaniche a 360 per conto terzi 1 41 Lavorazioni meccaniche a 360 per conto terzi 8000 mq - in continua crescita è sponsor di ASSOCIAZIONE ITALIANA DI MANAGEMENT DEGLI APPROVVIGIONAMENTI www.adaci.it www.adacitrevenezie.it I NOSTRI SERVIZI

Dettagli

RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE

RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE Gli ingranaggi cilindrici e le cremagliere sono gli elementi classici per la trasmissione meccanica dei movimenti di rotazione e di traslazione tra

Dettagli

SVASATORE 3 TAGL. A 90 CODOLO CILINDRICO 867 MASTE R SVASATORE 3 TAGL. A 90 CODOLO CILINDRICO 870 MASTE R SVASATORE A 3 TAGLIENTI HSS+CO OMAL

SVASATORE 3 TAGL. A 90 CODOLO CILINDRICO 867 MASTE R SVASATORE 3 TAGL. A 90 CODOLO CILINDRICO 870 MASTE R SVASATORE A 3 TAGLIENTI HSS+CO OMAL SVASATORE 3 TAGL. A 90 CODOLO CILINDRICO 867 MASTE R Allargatori a tre taglienti a svasare con codolo cilindrico. Taglio destro. Spoglia radiale anti-vibrazioni. Tolleranze: diametro d1 z9, diametro d2

Dettagli

IL PROBLEMA DEL PRODURRE

IL PROBLEMA DEL PRODURRE IL PROBLEMA DEL PRODURRE IL CICLO TECNOLOGICO E I PROCESSI PRIMARI E SECONDARI Ing. Produzione Industriale - Tecnologia Meccanica Processi primari e secondari - 1 IL CICLO TECNOLOGICO Il ciclo tecnologico

Dettagli

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti Indice PREFAZIONE RINGRAZIAMENTI DELL EDITORE GUIDA ALLA LETTURA XIII XIV XV 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1 1.1.1 Precisione

Dettagli

Spessore pelabile Georg Martin GmbH

Spessore pelabile Georg Martin GmbH Spessore pelabile Georg Martin GmbH M-Tech L-Laminum M-Tech L (Laminum) spessori laminati metallici per la compensazione precisa delle tolleranze. In qualità di partner per i prodotti di precisione, offriamo

Dettagli

4 LAVORAZIONI AL BANCO

4 LAVORAZIONI AL BANCO 4 LAVORAZIONI AL BANCO Il semilavorato od il pezzo di materiale greggio dal quale deve essere ricavato il pezzo finito, può essere sottoposto a lavorazioni di macchina, a lavorazioni al banco o a lavorazioni

Dettagli

Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici

Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici Superfici Reali e Nominali Ing. Alessandro Carandina Disegno Tecnico Industriale per Ingegneria Meccanica Disegno tecnico Informazioni qualitative (i vari tipi

Dettagli

Sistemi di bloccaggio idraulici -- Mandrini idraulici

Sistemi di bloccaggio idraulici -- Mandrini idraulici Sistemi di bloccaggio idraulici -- Mandrini idraulici La tecnologia del serraggio idraulico ad espansione si è evoluto fino a raggiungere livelli di precisione e di affidabilità tali da poter soddisfare

Dettagli

GUIDE DI SCORRIMENTO SPECIALI

GUIDE DI SCORRIMENTO SPECIALI GUIDE DI SCORRIMENTO SPECIALI ZORROTZ / 1 INDEX 01 02 03 04 06 05 07 08 09 10 Presentazione / p 04 Tipi di guide / p 06 02.1 guida piatta di spessore ridotto 02.2 guida piatta con fori di fissaggio 02.3

Dettagli

OFAR S.p.A, fondata nel 1961, entra a far parte del Gruppo GIVA nel. 1985, vanta oltre mezzo secolo di esperienza nella fucinatura libera.

OFAR S.p.A, fondata nel 1961, entra a far parte del Gruppo GIVA nel. 1985, vanta oltre mezzo secolo di esperienza nella fucinatura libera. OFAR S.p.A, fondata nel 1961, entra a far parte del Gruppo GIVA nel 1985, vanta oltre mezzo secolo di esperienza nella fucinatura libera. GIVA primo Gruppo italiano nella fucinatura e laminazione è in

Dettagli

GROUP. special. Mechanical Transmissions on Demand. ingranaggi MECHANICAL TRANSMISSIONS ON DEMAND

GROUP. special. Mechanical Transmissions on Demand. ingranaggi MECHANICAL TRANSMISSIONS ON DEMAND Mechanical Transmissions on Demand GROUP special ingranaggi MECHANICAL TRANSMISSIONS ON DEMAND Una realtà solida e flessibile GROUP special ingranaggi MECHANICAL TRANSMISSIONS ON DEMAND Dal 1999 siamo

Dettagli

Il ciclo di lavorazione

Il ciclo di lavorazione INTRODUZIONE AI CICLI DI LAVORAZIONE Rif. Bibliografico: Giusti-Santochi TECNOLOGIA MECCANICA e studi di fabbricazione Capitolo 9 1 Il ciclo di lavorazione DEFINIZIONE: Si dice CICLO DI LAVORAZIONE tutto

Dettagli

Per ingranaggi, alberi scanalati e cremagliere

Per ingranaggi, alberi scanalati e cremagliere VA R D E X S o l u z i o n i p e r l i n d u s t r i a METRO S o l u z i o n i a v a n z a t e p e r f i l e t t a r e Tecnologie avanzate per la realizzazione di ingranaggi, alberi scanalati e cremagliere

Dettagli

Lavorazioni meccaniche a 360 per conto terzi

Lavorazioni meccaniche a 360 per conto terzi 1 41 Lavorazioni meccaniche a 360 per conto terzi 8000 mq - in continua crescita I NOSTRI SERVIZI PROGETTAZIONE TAGLIO LASER PUNZONATURA TAGLIO CESOIA SCANTONATURA TAGLIO SEGHETTO TORNITURA FRESATURA FORATURA

Dettagli

INIEZIONE PLASTICA: UN SERVIZIO SARTORIALE CHIAVI IN MANO. Stampi da podio

INIEZIONE PLASTICA: UN SERVIZIO SARTORIALE CHIAVI IN MANO. Stampi da podio A Enzo Guaglione INIEZIONE PLASTICA: UN SERVIZIO SARTORIALE CHIAVI IN MANO Lo stampaggio di certi componenti, specialmente se destinati all industria automobilistica, richiede stampi costruiti a regola

Dettagli

ALLEGATO II AL CONTRATTO QUADRO DI SERVIZI N. OFFERTA DEL CONTRAENTE

ALLEGATO II AL CONTRATTO QUADRO DI SERVIZI N. OFFERTA DEL CONTRAENTE COMMISSIONE EUROPEA CENTRO COMUNE DI RICERCA Ref. Ares(2014)4269664-18/12/2014 Gestione del sito di Ispra Gestione Beni e Logistica ALLEGATO II AL CONTRATTO QUADRO DI SERVIZI N. OFFERTA DEL CONTRAENTE

Dettagli

perforazione Durata Versatilità Precisione Affidabilità

perforazione Durata Versatilità Precisione Affidabilità Durata Versatilità Precisione Affidabilità Tabella per la scelta delle punte in funzione del materiale da lavorare MATERIALE DA LAVORARE QUALITA VELOCITA DIAMETRO PUNTA REFRIGERANTE PUNTA PERIFERICA mt

Dettagli

Rinvii angolari. Catalogo 01/12

Rinvii angolari. Catalogo 01/12 Rinvii angolari Catalogo 01/12 INDICE Descrizione rinvii angolari... pag. 2 Caratteristiche costruttive... pag. 2 Materiali e componenti... pag. 3 Selezione di un rinvio angolare... pag. 4 Potenza termica...

Dettagli

Classificazione secondo i movimenti

Classificazione secondo i movimenti CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI PER ASPORTAZIONE DI TRUCIOLO Classificazione secondo i movimenti Moto di taglio - rettilineo -alternativo - rotatorio Moto di avanzamento - continuo -intermittente all

Dettagli

Categorie di operazioni In generale, per la produzione di pezzi meccanici, le operazioni si possono classificare in cinque categorie

Categorie di operazioni In generale, per la produzione di pezzi meccanici, le operazioni si possono classificare in cinque categorie 1 CICLI DI LAVORAZIONE GENERALITÀ E DEFINIZIONI Ogni pezzo meccanico finito, ovvero pronto all uso, si ricava da un grezzo adatto, attraverso una successione di operazioni tecnologiche. Un ciclo di lavorazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi) DISCIPLINA: TECNOLOGIA MECCANICA A.S. 2012/2013 di dipartimento individuale del/i docente/i...... per la/e classe/i 4^ TIM 1) PREREQUISITI Possedere conoscenze relative alle proprietà chimico-strutturali,

Dettagli

Lo specialista dei tubi e dei componenti tubolari

Lo specialista dei tubi e dei componenti tubolari Lo specialista dei tubi e dei componenti tubolari Il core business di AMT é la fornitura di tubi fabbricati su misura in acciai al carbonio, legati ed inossidabili per la fabbricazione di elementi meccanici.!"#$%&

Dettagli

La criticità dello stato segregativo nei trattamenti termici

La criticità dello stato segregativo nei trattamenti termici Effetto del ciclo produttivo su segregazioni e bandeggi La criticità dello stato segregativo nei trattamenti termici Andrea Zanotti Ramona Sola - Gruppo Proterm, Calderara di Reno - Università di Modena

Dettagli

IMPAX SUPREME. Acciaio per stampi bonificato

IMPAX SUPREME. Acciaio per stampi bonificato IMPAX SUPREME Acciaio per stampi bonificato Queste informazioni sono basate sulla nostra attuale esperienza e forniscono informazioni generali sul nostro prodotto e sul suo utilizzo. Pertanto non devono

Dettagli

Schema generale laminazioni

Schema generale laminazioni Laminazione Processo di riduzione dell altezza o cambio di sezione di un pezzo attraverso la pressione applicata tramite due rulli rotanti. La laminazione rappresenta il 90% dei processi di lavorazione

Dettagli

Cofidem Metalmeccanica Srl, azienda che dal 1950, opera nel settore delle. responsabilità e miglioramento continuo delle risorse umane e tecnologiche.

Cofidem Metalmeccanica Srl, azienda che dal 1950, opera nel settore delle. responsabilità e miglioramento continuo delle risorse umane e tecnologiche. Cofidem Metalmeccanica Srl, azienda che dal 950, opera nel settore delle costruzioni meccaniche e di carpenteria industriali, guarda al futuro con responsabilità e miglioramento continuo delle risorse

Dettagli

È un applicazione innovativa, che estende ulteriormente le possibilità di lavorazione effettuabili su un tornio tradizionale a controllo numerico.

È un applicazione innovativa, che estende ulteriormente le possibilità di lavorazione effettuabili su un tornio tradizionale a controllo numerico. È un applicazione innovativa, che estende ulteriormente le possibilità di lavorazione effettuabili su un tornio tradizionale a controllo numerico. 124 Febbraio 2016 www.techmec.it in copertina [ TAGLIO

Dettagli

Tecnologia MQL esterna

Tecnologia MQL esterna Tecnologia MQL esterna - Con riserva di modifiche - Sistemi per la lubrificazione minimale per utensili da taglio e asportazione di truciolo per superfici piane nei processi di stampaggio e per lubrificazioni

Dettagli

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA UF1 - PRODURRE ALLA FRESATRICE Norme del disegno tecnico. Tolleranze di lavorazione. Lettura degli strumenti di misura e di controllo Conoscenza degli utensili per fresare Calcolo dei parametri di taglio.

Dettagli

drylin alberi drylin Alberi

drylin alberi drylin Alberi drylin Alberi Disponibili in diversi materiali Con o senza supporto Alluminio per un estrema leggerezza Acciaio inox per un elevata resistenza chimica Rilavorabili secondo vostro disegno Per accoppiamento

Dettagli

TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo

TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo Giornata di studio Deformazione e variazione di forma permanente Cause e tecniche per la gestione del processo TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo Andrea Zanotti Gruppo Proterm - Trattamenti

Dettagli

CATALOGO PRODUZIONE TRADIZIONE PRECISIONE AFFIDABILITA

CATALOGO PRODUZIONE TRADIZIONE PRECISIONE AFFIDABILITA CATALOGO PRODUZIONE TRADIZIONE PRECISIONE AFFIDABILITA TRADIZIONE. PRECISIONE. AFFIDABILITA. TOSHULIN, a.s. è uno tra i costruttori leader mondiali di macchine utensili multifunzionali a CNC tecnologicamente

Dettagli

Lavorazioni e Disegno

Lavorazioni e Disegno Lavorazioni e Disegno 1 Assiemi meccanici Ogni particolare, ogni singolo pezzo è realizzato con: materiale diverso; tecnologia (o tecnologie) differenti. Il disegno delle parti ne deve tenere conto 2 Classificazione

Dettagli

G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia

G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia Solubilizzazione Cementazione Nitrurazione Tempra di soluzione ed invecchiamento Coltre bianca cementato Nitrurazione 550 C x

Dettagli

TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5

TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5 TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate ad eseguire le operazioni di sgrossatura

Dettagli

VITERIE Pavone sas. Viti con testa a bottone e cava esagonale. Viti a testa cilindrica con cava esagonale

VITERIE Pavone sas. Viti con testa a bottone e cava esagonale. Viti a testa cilindrica con cava esagonale Viti con testa a bottone e cava esagonale ad altissima resistenza Classe: 10.9 Resistenza alla rottura per trazione: 1000 N/mm 2 Limite di elasticità: 900 N/mm 2 Allungamento min.: 9% Es. di codice: M8x

Dettagli

Corrado Patriarchi 1

Corrado Patriarchi 1 CorradoPatriarchi 1 2 PROGETTAZIONE SCELTA DELL ACCIAIO APPLICAZIONE QUALITA DELL ACCIAIO ESECUZIONE SUPERFICIALE 3 Per trattamento termico si intende una successione di operazioni mediante le quali una

Dettagli

Indice. Parte 1 Fondamenti 2. 1 Introduzione 3. 3 Analisi dei carichi e delle tensioni e deformazioni 65. 2 Materiali 29

Indice. Parte 1 Fondamenti 2. 1 Introduzione 3. 3 Analisi dei carichi e delle tensioni e deformazioni 65. 2 Materiali 29 Romane.pdf 19-09-2008 13:20:05-9 - ( ) Prefazione all edizione italiana Ringraziamenti Simboli xxi xix Parte 1 Fondamenti 2 1 Introduzione 3 xvii 1 1 Il progetto 4 1 2 La progettazione meccanica 5 1 3

Dettagli

MATERIALI SINTERIZZATI

MATERIALI SINTERIZZATI MATERIALI SINTERIZZATI Sono ottenuti con la cosiddetta Metallurgia delle polveri, che consiste nella compattazione e trasformazione di materiali ridotti in polvere in un composto indivisibile. Sono utilizzati

Dettagli

Teste regolabili per tornire

Teste regolabili per tornire DREX -TOOLS Teste regolabili per tornire ETA-MEC.SRL REPUBBLICA DI SAN MARINO www.eta-mec.sm - e-mail: info@eta-mec.sm Indice Pag. - Introduzione 1 - Teste GEN-DEX 2 - Teste GEN-DEX - dimensioni 3 - Teste

Dettagli

Cliccare su una o più delle seguenti tipologie di sistemi di riscaldamento ad induzione:

Cliccare su una o più delle seguenti tipologie di sistemi di riscaldamento ad induzione: Per ricevere maggiori informazioni su argomenti di vostro interesse compilate il modulo sottostante, verrete contattati al più presto. VERSIONE STAMPABILE: RICHIESTA INFORMAZIONI TECNICHE Nome Cognome

Dettagli

INDICE. 1. Lavorazioni di Aggiustaggio: 2. Lavorazioni al Tornio: 3. Lavorazioni di Fresatura:

INDICE. 1. Lavorazioni di Aggiustaggio: 2. Lavorazioni al Tornio: 3. Lavorazioni di Fresatura: 1 INDICE 1. Lavorazioni di Aggiustaggio: - Tracciatura - Limatura - Taglio - Seghettatura - Foratura - Alesatura - Filettatura - Maschiatura - Svasatura - Lamatura 2. Lavorazioni al Tornio: - Sfacciatura

Dettagli

Tecnologia Meccanica Proff. Luigi Carrino Antonio Formisano Prove tecnologiche

Tecnologia Meccanica Proff. Luigi Carrino Antonio Formisano Prove tecnologiche Prove tecnologiche PROVE TECNOLOGICHE Le prove tecnologiche vengono eseguite allo scopo di determinare l'attitudine dei materiali a subire determinati processi necessari a realizzare un certo prodotto.

Dettagli

Uso del biogas nell agricoltura per mezzo di cogeneratori

Uso del biogas nell agricoltura per mezzo di cogeneratori FIERAGRICOLA VERONA/ BIOENERGY WORLD 2006 Uso del biogas nell agricoltura per mezzo di cogeneratori Albrecht Kinzler Rip. VA, Project Engineering MDE Dezentrale Energiesysteme GmbH Dasinger Str. 11, 86165

Dettagli

Lavorazioni. Ingranaggi PER. Un nuovo modo di dentare gli ingranaggi...68. Ingranaggi & Lavorazioni News...73. Gianfranco Bianco

Lavorazioni. Ingranaggi PER. Un nuovo modo di dentare gli ingranaggi...68. Ingranaggi & Lavorazioni News...73. Gianfranco Bianco Lavorazioni Un nuovo modo di dentare gli ingranaggi...68 Gianfranco Bianco Ingranaggi & Lavorazioni News...73 a cura di Marco Broglia PER Ingranaggi gennaio 2013 - Organi di trasmissione 67 Lavorazioni

Dettagli

ELEMENTI DI PRODUZIONE METALMECCANICA

ELEMENTI DI PRODUZIONE METALMECCANICA ELEMENTI DI PRODUZIONE METALMECCANICA 156 Introduzione ai processi di produzione metalmeccanica I processi di produzione metalmeccanica si possono classificare nelle tre grandi famiglie di seguito indicate.

Dettagli

esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895

esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895 esercitazioni di Disegno di Macchine Anno Accademico 2013-2014 Prof. Alessandro Tasora tasora@ied.unipr.it tel. 051 90 5895 NOTE: Svolgere le esercitazioni su fogli A3 lisci, preferibilmente tipo cartoncino.

Dettagli

Lezione 11 Trattamenti termici

Lezione 11 Trattamenti termici Lezione 11 Gerardus Janszen Dipartimento di Tel 02 2399 8366 janszen@aero.polimi.it . IL TRATTAMENTO TERMICO CONSISTE IN UN CICLO TERMICO CHE SERVE A MODIFICARE LA STRUTTURA DEL MATERIALE PER LA VARIAZIONE

Dettagli

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532 TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 15, 155, 1L5 M.I.R.M.U. Via Baldinucci, 4 158 Milano Tel.959 Fax.9954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate alle operazioni di sgrossatura e di finitura di pezzi

Dettagli

PIGNONI E CORONE PER CATENE A RULLI

PIGNONI E CORONE PER CATENE A RULLI PIGNONI E PER CATENE A RULLI L assortimento di pignoni e ruote per catene da noi prodotti, costituisce una risposta globale alle esigenze dell industria nel settore delle trasmissioni meccaniche flessibili

Dettagli

LAVORAZIONI INDUSTRIALI

LAVORAZIONI INDUSTRIALI TORNITURA 1 LAVORAZIONI INDUSTRIALI Nelle lavorazioni industriali per asportazione di truciolo sono sempre presenti: Pezzo Grezzo Macchina Utensile Utensile Attrezzatura 2 1 TORNITURA 3 TORNITURA Obiettivo:

Dettagli

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO Il progetto, dalla parola latina proiectus, è un insieme di operazioni che hanno lo scopo di realizzare

Dettagli

VITI A RICIRCOLO DI SFERE

VITI A RICIRCOLO DI SFERE VITI A RICIRCOLO DI SFERE Indice 1.1 Tipo di ricircolo pag. 4 1.2 Profilo del filetto pag. 4 2.1 Materiali pag. 5 2.2 Lubrificazione pag. 5 2.3 Protezione del filetto pag. 5 3.1 Classi di precisione pag.

Dettagli

Catalogo Prodotti di

Catalogo Prodotti di Catalogo Prodotti di Asportazione Truciolo: Fresatura: Utensili MDI, HSS e con fissaggio meccanico dell'inserto, per spianatura, contornatura, lavorazione stampi, frese e microfrese con trattamenti e ricoperture

Dettagli

La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica,

La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica, PROGRAMMA MINIMO COMUNE DI TECNOLOGIA MECCANICA ED ESERCITAZIONI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica,

Dettagli

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO 1 CCOPPIMENTI LBERO - ccoppiare due o più elementi di un qualsiasi complessivo, significa predisporre dei collegamenti in modo da renderli, in qualche maniera, solidali. Ciò si realizza introducendo dei

Dettagli

ESECUZIONE DELLE FILETTATURE

ESECUZIONE DELLE FILETTATURE asdf ESECUZIONE DELLE FILETTATURE 14 January 2012 Il seguente articolo si propone di realizzare un excursus dei principali metodi di esecuzione di una filettatura. Ci soffermeremo maggiormente su alcuni

Dettagli

LAVORAZIONI AL TORNIO PARALLELO

LAVORAZIONI AL TORNIO PARALLELO LAVORAZIONI AL TORNIO PARALLELO SGROSSATURA Passate grandi: 0,5 10 mm Avanzamenti grandi: 0,1 0,6 mm/giro Sovrametallo da lasciare per la finitura: 0,2 0,5 mm Utensile in acciaio super rapido HSS UNI 4247

Dettagli

O.M.L.Meccanica Sito Internet: www.omlmeccanica.it E.Mail: infooml@omlmeccanica.it

O.M.L.Meccanica Sito Internet: www.omlmeccanica.it E.Mail: infooml@omlmeccanica.it -SOPPORTI IN ACCIAIO -SOPPORTI SPECIALI -CUSCINETTI DI MEDIE E GRANDI DIMENSIONI -CUSCINETTI SPECIALI -SNODI SFERCI --RALLE D'ORIENTAMENTO --RALLE SPECIALI --RALLE A DISEGNO -REVISIONE RALLE O.M.L.Meccanica

Dettagli

MATERIALI. Introduzione

MATERIALI. Introduzione MATERIALI 398 Introduzione Gli acciai sono leghe metalliche costituite da ferro e carbonio, con tenore di carbonio (in massa) non superiore al 2%. Attenzione: la normazione sugli acciai è in fase di armonizzazione

Dettagli

Rettifica delle dentature con KREBS & RIEDEL. Precisione dente dopo dente.

Rettifica delle dentature con KREBS & RIEDEL. Precisione dente dopo dente. Rettifica delle dentature con KREBS & RIEDEL Precisione dente dopo dente. Mole abrasive KREBS KREBS & RIEDEL produce queste mole abrasive con macchine moderne dotate delle più recenti tecnologie di profilatura

Dettagli

Classificazione degli acciai da lavorare Scelta della punta in funzione del materiale da lavorare Parametri di taglio

Classificazione degli acciai da lavorare Scelta della punta in funzione del materiale da lavorare Parametri di taglio Materiali delle punte elicoidali Processi produttivi delle punte elicoidali Standard normativi Tipologia di affilatura Rivestimenti superficiali degli utensili Durezze Rockwell e Vickers Classificazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

Anno scolastico 2010/2011 I.T.I.S. GALILEO GALILEI AREZZO Classi 4^ A 4^ B Meccanica. In collaborazione con CAMERA di COMMERCIO di AREZZO

Anno scolastico 2010/2011 I.T.I.S. GALILEO GALILEI AREZZO Classi 4^ A 4^ B Meccanica. In collaborazione con CAMERA di COMMERCIO di AREZZO Anno scolastico 2010/2011 I.T.I.S. GALILEO GALILEI AREZZO Classi 4^ A 4^ B Meccanica In collaborazione con CAMERA di COMMERCIO di AREZZO PROGETTAZIONE DI STAMPO A PASSO PER LA PRODUZIONE DI CASTONE PER

Dettagli

I vantaggi della cementazione non tradizionale L

I vantaggi della cementazione non tradizionale L Trattamenti termici GRANDANGOLO di Daniele Canziani, Luigi Cislaghi La cinetica di un impianto per cementazione a bassa pressione dimostra come questo tipo di processo sia più vantaggioso rispetto a quello

Dettagli

CLASSE 4 AMM [Stesura a.s. 2014-15]

CLASSE 4 AMM [Stesura a.s. 2014-15] PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE Monte ore annuo 165 Libro di Testo TECNOLOGIE MECCANICHE DI PROCESSO E DI PRODOTTO VOL. 2 PANDOLFO DEGLI ESPOSiti Ed.CALDERINI Il taglio dei metalli. Tipologia,

Dettagli

SCHEMA. Mandato CEN M/120 Prodotti metallici per impieghi strutturali e loro accessori.

SCHEMA. Mandato CEN M/120 Prodotti metallici per impieghi strutturali e loro accessori. SCHEMA per la certificazione del controllo di produzione in fabbrica ai fini della marcatura CE dei prodotti di alluminio e di leghe di alluminio cui alla norma UNI EN 15088:2006 0 STORIA Edizione 0 08/06/2012

Dettagli

Produzione di ingranaggi in piccole-medie aziende

Produzione di ingranaggi in piccole-medie aziende Produzione di ingranaggi in piccole-medie aziende La produzione di ingranaggi in grande serie, tipica del settore automobilistico, ha come primo problema la riduzione dei tempi di lavorazione, con lo scopo

Dettagli

- alberi scanalati - mandrini con cono ISO e HSK, con o senza profilo scanalato - cannotti - flange - master di controllo - accessori speciali

- alberi scanalati - mandrini con cono ISO e HSK, con o senza profilo scanalato - cannotti - flange - master di controllo - accessori speciali L Officina Meccanica di Precisione Prandi nasce nel 1952 dalla passione per la meccanica del suo fondatore Guerino Prandi. Il nostro core business è la fabbricazione, su disegno, di componenti meccanici

Dettagli

E TECNOLOGIA MECCANICA Appello 10 settembre 2010 Laurea Ing. Energetica

E TECNOLOGIA MECCANICA Appello 10 settembre 2010 Laurea Ing. Energetica PRINCIPI DI PROGETTAZIONE QUESITI DI TECNOLOGIA MECCANICA E TECNOLOGIA MECCANICA Appello 10 settembre 2010 Laurea Ing. Energetica Nome Matricola Rispondere ai quesiti solo sui fogli protocollo. Tutti i

Dettagli

Stampaggio materie plastiche (pulizia impianti e sbavatura pezzi) Fonderie e impianti di stampaggio (acciaio, ghisa e leghe leggere)

Stampaggio materie plastiche (pulizia impianti e sbavatura pezzi) Fonderie e impianti di stampaggio (acciaio, ghisa e leghe leggere) catalogo prodotti L AZIENDA 3 MATERIALI 5 8 Caldaie a parete e a terra Stufe a pellet e a legna Gruppi refrigeranti Scambiatori Canne fumarie Tubi di ogni tipo 29 Stampaggio materie plastiche (pulizia

Dettagli

RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE

RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE RUOTE DENTATE CILINDRICHE A DENTI DIRITTI E CREMAGLIERE Gli ingranaggi cilindrici e le cremagliere sono gli elementi classici per la trasmissione meccanica dei movimenti di rotazione e di traslazione tra

Dettagli

BROWN 250 ACCESSORI A RICHIESTA PERRIS 350 RULLIERE DI CARICO E SCARICO TRONCATRICE MANUALE. qualità e durata nel tempo.

BROWN 250 ACCESSORI A RICHIESTA PERRIS 350 RULLIERE DI CARICO E SCARICO TRONCATRICE MANUALE. qualità e durata nel tempo. BROWN 250 ACCESSORI A RICHIESTA TRONCATRICE MANUALE RULLIERE DI CARICO E SCARICO qualità e durata nel tempo PERRIS 350 solida e compatta Rulliera di carico Rulliera di scarico con fermobarra Doppio supporto

Dettagli

BEST GmbH Bloccaggio Modulare ed Automazione. Sistemi di bloccaggio stazionario

BEST GmbH Bloccaggio Modulare ed Automazione. Sistemi di bloccaggio stazionario BEST GmbH Bloccaggio Modulare ed Automazione Sistemi di bloccaggio stazionario Edizione : 2014/2015 Da oltre dieci anni l azienda si occupa di tecnologia di serraggio. La qualità dei nostri prodotti si

Dettagli

stabilimento di Boltiere

stabilimento di Boltiere stabilimento di Boltiere Lo stabilimento Lo stabilimento Marcegaglia di Boltiere (Bergamo) è specializzato nella produzione di tubi trafilati a freddo di precisione, saldati e senza saldatura, per il settore

Dettagli

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS SHAPING THE FUTURE Da oltre 20 anni BIKO è sinonimo di qualità. Già subito dopo il suo lancio, la linea di calandre BIKO è diventata la marca preferita di centinaia di produttori di serbatoi, scambiatori

Dettagli

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ACQUA

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ACQUA PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 1 di 9 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3 TERMINI, DEFINIZIONI,

Dettagli

www.mach3srl.com BROCHURE GENERALE Meccanica & Aeronautica di precisione

www.mach3srl.com BROCHURE GENERALE Meccanica & Aeronautica di precisione www.mach3srl.com BROCHURE GENERALE Meccanica & Aeronautica di precisione Efficienza Flessibilità Competenza Affidabilità PRESENTAZIONE AZIENDALE Mach3 srl è specializzata nelle lavorazioni meccaniche complesse

Dettagli

Corso di Disegno di Macchine + Abilità Informatiche. Test di autovalutazione 14 marzo 2012 / A

Corso di Disegno di Macchine + Abilità Informatiche. Test di autovalutazione 14 marzo 2012 / A Test di autovalutazione 14 marzo 2012 / A 1) Quali, tra le seguenti coppie, è composta da forme duali? a. Il piano punteggiato e la stella di piani; b. la retta punteggiata e lo spazio punteggiato; c.

Dettagli