Regione Campania - ASL Caserta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regione Campania - ASL Caserta"

Transcript

1 Regione Campania - ASL Caserta Via Unità Italiana, Caserta Direzione Generale Asl CE Pn>t. n del ;!013 Servizio Controllo Interno di Gestione e Sistemo. Infol'llUitivo AS!. Caserta {Dir.[)r. Michele G. Tori) T el fax N01ìFiCA.OECRET051 Da Ai Direttoli Responsabili dei Distretti e per il loro tramite ai Sign.ri Medici di Medicina Generale ai Pediatri di Ubera scelta Ai Responsabili UUOOASB distrettuali Ai Direttori SARP URP e Comunicazione Oggetto : Notifica decreto 51 del " Esenzione dalla compartecipazione alla spesa in base al reddito. Eliminazione cod. E05. Modifica codice E08. Modifica codici Malattie patologiche. Introduzione codice E10." areolare prot del Si notifica copia del decreto 51 del ad oggetto " Esenzione dalla compartecipazione alla spesa in base al reddito. Eliminazione cod. E05. Modifica codice E08. Modifica codici Malattie patologiche. Introduzione codice E10." per dame la più ampia diffusione. Si informa che copia dello stesso viene pubblicata sul Sito Aziendale e trasmessa via mail ai medici di MG. Si raccomanda di dame la massima diffusione per la concreta attivazione. Il Di nte del Servizio (Dr. i ere G.Tari) Il Dirett~Generale (Paolo nduni) V\

2 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) DECRETO n. 51 del rif. lettera g) Oggetto: esenzione dalla compartecipazione alla spesa in base al reddito. Eliminazione cod. E05. Modifica codice E08. Modifica codici Malattie patologiche. Introduzione codice E10. PREMESSO che: con delibera del Consiglio dei Ministri in data 24 luglio 2009 si è proceduto alla nomina del Presidente pro - tempore della Regione Campania quale Commissario ad acta per il risanamento del servizio sanitario regionale, a norma dell articolo 4 del decreto-legge 1 ottobre 2007, n. 159, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 novembre 2007, n. 222; con delibera del Consiglio dei Ministri in data 23 aprile 2010 si è proceduto alla nomina del nuovo Presidente pro - tempore della Regione Campania quale Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro, secondo i programmi operativi previsti dall art. 2, comma 88, della legge n.191/2008, tenuto conto delle specifiche prescrizioni ed osservazioni comunicate dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali e dal Ministero dell economia e delle finanze, in occasione della preventiva approvazione dei provvedimenti regionali attuativi degli obiettivi previsti dal Piano di rientro, ovvero in occasione delle riunioni di verifica trimestrale ed annuale con il Comitato per la verifica dei livelli essenziali di assistenza ed il tavolo per la verifica degli adempimenti, di cui agli articoli 9 e 12 dell intesa Stato-Regioni del 23 marzo 2005,, con particolare riferimento a specifici azioni ed interventi, identificati in venti punti; con deliberazione del Consiglio dei Ministri del 3 marzo 2011, il dott. Mario Morlacco e il dott. Achille Coppola sono stati nominati Sub Commissari con il compito di affiancare il Commissario ad acta nella predisposizione dei provvedimenti da assumere in esecuzione dell incarico commissariale ai sensi della deliberazione del Consiglio dei Ministri del ; VISTI: la deliberazione del Consiglio dei Ministri del 23 marzo 2012 prende atto delle dimissioni del dott. Achille Coppola e assegna al dott. Mario Morlacco anche i compiti precedentemente svolti dal dott. Achille Coppola, con riferimento, tra gli altri, a quello di cui alla lettera g) razionalizzazione della spesa farmaceutica convenzionata ; il DM Economia e Finanze 11 dicembre 2009 Verifica delle esenzioni, in base al reddito, dalla compartecipazione alla spesa sanitaria, tramite il supporto del Sistema tessera sanitaria ; la manovra sulle compartecipazioni alla spesa sanitaria della Regione Campania realizzata con i decreti commissariali nn. 50, 51, 52, 53 del ; 1

3 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) il decreto commissariale n. 64 del recante Procedura per l attuazione del D.M Verifica delle esenzioni, in base al reddito, dalla compartecipazione alla spesa sanitaria, tramite il supporto del Sistema tessera sanitaria ; il decreto commissariale n. 67 del recante Integrazioni ai decreti sulle compartecipazioni ; il decreto commissariale n. 70 del DM "Verifica delle esenzioni, in base al reddito, dalla compartecipazione alla spesa sanitaria tramite il supporto del Sistema tessera sanitaria": procedure per il superamento delle criticità riscontrate - allineamento banche dati (istruttore e cofirmatario); Il decreto commissariale n. 72 del Modifiche ed integrazioni al Decreto Commissariale n. 70 del ; il decreto commissariale n. 90 del recante proroga delle misure di compartecipazione alla spesa di cui decreti commissariali n. 50, n. 51, n. 52 e n. 53 del , come modificati dal decreto commissariale n. 67 del ; il decreto commissariale n. 157 del recante proroga per l anno 2013 delle misure di compartecipazione alla spesa di cui decreti commissariali n. 50, n. 51, n. 52 e n. 53 del , come modificati dal decreto commissariale n. 67 del ; il decreto commissariale n. 3 del rettifica del decreto commissariale n. 157 del Scadenza della validità dei codici di esenzione che fanno riferimento all'indicatore della Situazione Economica equivalente (ISEE) ; l art. 50 del decreto legge , n. 269, convertito con modificazioni dalla L. n. 326 del e s.m.i.; i Programmi Operativi della Regione Campania; CONSIDERATO che il Decreto del Commissario ad acta n. 157 del ha prorogato la validità del riferimento all ISEE fino al ; VISTO il DM , attuativo dell'art. 50 del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, convertito dalla legge 24 novembre 2003, n. 326 e s.m.i, per la disciplina della procedura di verifica delle esenzioni, in base al reddito, dalla compartecipazione alla spesa sanitaria tramite il supporto del Sistema tessera sanitaria; CONSIDERATO che: l attività di razionalizzazione della spesa, effettuata in Regione Campania in attuazione degli impegni assunti con il Piano di Rientro dal disavanzo e dei Programmi operativi ha permesso di conseguire apprezzabili risultati, tanto che il deficit del SSR si avvia verso il conseguimento dell equilibrio economico; 2

4 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) le recenti misure di stabilizzazione emanate dallo Stato hanno previsto ulteriori riduzioni del concorso dello Stato al finanziamento del SSR; TENUTO CONTO della vigente disciplina delle esenzioni dal ticket per reddito, secondo cui la maggior parte dei codici di esenzione fanno riferimento a fasce reddituali entro le quali è riconosciuta l esenzione: E01 Cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a ,98 euro E02 disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro; E03 titolari di pensioni sociali; E04 titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro; che, viceversa, il codice E05 fa riferimento all ISEE Soggetti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore a euro ; che, per quanto riguarda la compartecipazione alla spesa farmaceutica, limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie, anche il codice di esenzione E08 (Cittadini trapiantati d'organo) e i codici di esenzione per soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti, per godere delle esenzione, fanno riferimento all ISEE; TENUTO CONTO delle osservazioni emerse in sede di confronto con i Ministeri affiancanti sulla necessità di utilizzare, ai fini delle esenzioni per reddito, codici i cui requisiti reddituali siano verificabili con la procedure di cui al DM ; VALUTATA la necessità di eliminare il codice di esenzione E05 - Soggetti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore a euro non verificabile con le procedure di cui al DM , e di sostituirlo con un nuovo codice di esenzione riferito al reddito complessivo fiscale del nucleo familiare, comunque assicurando la tutela delle fasce economicamente più deboli; di riferire al reddito complessivo fiscale del nucleo familiare il codice di esenzione E08 Cittadini trapiantati d'organo appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore ad euro limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie, e i codici di esenzione per soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti con reddito ISEE inferiore a euro, limitatamente ai farmaci strettamente correlati; di procedere alla verifica dei dati reddituali della popolazione residente allo scopo di assicurare che le modifiche dei succitati codici di esenzione non comportino un minor incasso rispetto alle compartecipazioni regionali vigenti; predisporre le necessarie procedure al fine di ridurre al minimo i disagi dei pazienti in conseguenza delle operazioni di implementazione dei nuovi codici di esenzione; CONSIDERATO che per garantire l equivalenza dell introito da compartecipazione delle succitate modifiche, si è chiesto al Sistema Tessera Sanitaria di effettuare un elaborazione dei dati reddituali e 3

5 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) delle ricette SSN spedite, determinando la quantità di ricette SSN associate ai residenti in Campania suddivisi per fasce di reddito; ACQUISITE le elaborazioni dal Sistema TS; VERIFICATO dal Sistema TS, che le ricette spedite in esenzione per reddito nel 2012 dai titolari dei codici di esenzione E02, E03, E04, E05, E08, hanno rappresentato, nel 2012, all incirca il 40% del totale delle ricette spedite; le fasce di reddito che consentono di mantenere inalterato l introito delle compartecipazione; PRESO ATTO degli esiti dei controlli sulle autocertificazioni del reddito presentate nel 2011 dai pazienti, sulla base delle informazioni rese disponibili dall Agenzia delle Entrate, dal Ministero del Lavoro e dall INPS, tramite Sistema Tessera Sanitaria. Tale Sistema ha reso disponibile l'elenco delle prestazioni che possono ritenersi fruite indebitamente in regime di esenzione per reddito ed il corrispondente ammontare delle quote di partecipazione alla spesa che i pazienti, non in possesso dei requisiti richiesti, devono versare al Servizio sanitario nazionale. Da tali controlli è emerso un esito negativo per circa autocertificazioni, corrispondenti a oltre il 17% del totale, interessando all incirca ricette spedite; VISTA la nota del Sub Commissario prot. 2413/C del , con la quale, in riferimento al comma 10 dell art. 1 del DM e agli esiti dei succitati controlli, è stato chiesto alle AASSLL di predisporre un apposito piano delle azioni per il recupero delle compartecipazioni impropriamente non pagate dai pazienti sulla base di autocertificazione, poi, verificate non veritiere; RITENUTO necessario eliminare il codice di esenzione E05 - Soggetti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore a euro non verificabile con le procedure di cui al DM , sostituendolo con un codice di esenzione che faccia riferimento al reddito fiscale del nucleo familiare; CONSIDERATO che è necessario disciplinare il passaggio dal vecchio al nuovo sistema di esenzione al fine di evitare disagi all utenza e, nel contempo, per ridurre al minimo la presentazione di autocertificazioni; RIBADITO che la Regione Campania, ai fini dell accesso alle prestazioni sanitarie, assicura e continuerà ad assicurare la tutela delle fasce economicamente più deboli, esentandole dal pagamento del ticket; allo scopo di tutelare i pazienti che effettivamente hanno diritto all esenzione, si farà ricorso al sistema di controllo delle autocertificazioni di cui al DM , che prevede l utilizzo dei dati in possesso dell Agenzia delle Entrate, dell INPS e del Ministero del Lavoro. Tale sistema assegna in automatico l esenzione ai cittadini in possesso dei requisiti reddituali richiesti, predisponendo un apposito elenco degli esenti per reddito; le procedure di cui al DM aumentano l efficienza, l efficacia, l economicità dei controlli, consentendo alla Regione Campania di riconoscere il beneficio dell esenzione anche ai 4

6 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) pazienti in possesso dei requisiti ma finora esclusi, e di revocare il beneficio a quei pazienti che avevano goduto dell esenzione sulla base di autocertificazioni, poi, risultate false; VISTA la circolare del Sub Commissario prot. n. 3888/C del , per la disciplina nel caso in cui l assistito sia, contemporaneamente, titolare di un codice di esenzione dal pagamento del ticket nazionale e del codice di esenzione E05; RITENUTO che è necessario introdurre una nuova codifica per la tutela dei pazienti titolari, contemporaneamente, di un codice di esenzione nazionale dal ticket e del codice di esenzione regionale; di precisare, in ottemperanza all art. 1, comma 275, legge n. 266 del 23 dicembre 2005, che i limiti reddituali per godere delle esenzioni dal pagamento del ticket sono riferiti alla situazione reddituale fiscale del nucleo familiare dell'assistito, assumendo come tale quello individuato con il D.M. 22 gennaio 1993 del Ministro della Sanità, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 21 del 27 gennaio 1993; di approvare l allegato 1, contenente i codici di esenzione da utilizzare dal , per le prestazioni di specialistica ambulatoriale e di assistenza termale, nei casi in cui il paziente sia, contemporaneamente, titolare di un codice di esenzione nazionale e del codice di esenzione regionale. Le eventuali modifiche e/o aggiornamenti saranno adottate con provvedimento del dirigente del Settore Programmazione dell AGC 19; RITENUTO a. di prorogare ulteriormente e fino al la validità del codice di esenzione E05 (Soggetti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore a euro ), nonché la validità del riferimento al reddito ISEE del codice di esenzione E08 (Cittadini trapiantati d'organo appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore ad euro limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie), e dei codici di esenzione per soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti con reddito ISEE inferiore a euro; b. di stabilire, con decorrenza , che: per le misure di compartecipazione alla spesa di cui ai decreti commissariali n. 50, 51, 52, 53 del e s.m.i, il codice di esenzione E05 (Soggetti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore a euro ) sarà sostituito dal codice di esenzione E10 Cittadini appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a euro ; per le misure di compartecipazione alla spesa farmaceutica di cui al decreto commissariale n. 51 del e s.m.i., il codice di esenzione E08 Cittadini trapiantati d'organo appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore ad euro limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie sarà sostituito dal codice di esenzione E18 Cittadini trapiantati d'organo appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 5

7 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) ,98 euro, limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie ; per le misure di compartecipazione alla spesa farmaceutica di cui al decreto commissariale n. 51 del e s.m.i., i codici di esenzione per Malattie croniche (codice O da 001 a 056) Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M n. 329 e succ. modifiche e integrazioni con reddito ISEE non superiore ad euro , limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie dovranno essere intesi come segue: Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M n. 329 e succ. modifiche e integrazioni appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a ,98 euro, limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie ; c) i cittadini che ritengano di essere in possesso del requisiti di reddito previsti per i codici di esenzione E10, E18 e per le malattie croniche potranno verificare dal proprio medico curante (MMG e/o PLS) o presso il Distretto sanitario di appartenenza l inclusione del loro nominativo nei nuovi elenchi degli esenti. Qualora il nominativo dell assistito non risulti incluso nell elenco degli esenti, è possibile avanzare all ASL la richiesta del certificato nominativo provvisorio di esenzione, presentando autocertificazione del diritto all'esenzione per reddito con riferimento al reddito complessivo ed al nucleo familiare riferito all'anno precedente a quello di erogazione delle prestazioni. Per i controlli delle autocertificazioni, per il recupero delle quote di compartecipazione per prestazioni fruite indebitamente in regime di esenzione per reddito, e per tutto quanto qui non disciplinato si fa rinvio ai commi dal n. 6 al n. 11 dell art.1 del D.M ; DECRETA Per le quanto espresso in narrativa che si intende integralmente approvato 1. di approvare l allegato 1, contenente i codici di esenzione da utilizzare dal , per le prestazioni di specialistica ambulatoriale e di assistenza termale, nei casi in cui il paziente sia, contemporaneamente, titolare di un codice di esenzione nazionale e del codice di esenzione regionale. Le eventuali modifiche e/o aggiornamenti saranno adottate con provvedimento del dirigente del Settore Programmazione dell AGC 19; 2. di precisare, in ottemperanza all art. 1, comma 275, legge n. 266 del 23 dicembre 2005, che i limiti reddituali per godere delle esenzioni dal pagamento del ticket sono riferiti alla situazione reddituale fiscale del nucleo familiare dell'assistito, assumendo come tale quello individuato con il D.M. 22 gennaio 1993 del Ministro della Sanità, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 21 del 27 gennaio 1993; 6

8 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) 3. di prorogare ulteriormente e fino al la validità del codice di esenzione E05 (Soggetti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore a euro ), nonché la validità del riferimento al reddito ISEE del codice di esenzione E08 (Cittadini trapiantati d'organo appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore ad euro limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie), e dei codici di esenzione per soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti con reddito ISEE inferiore a euro; 4. di stabilire, con decorrenza , che: a) per le misure di compartecipazione alla spesa di cui ai decreti commissariali n. 50, 51, 52, 53 del e s.m.i, il codice di esenzione E05 (Soggetti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore a euro ) sarà sostituito dal codice di esenzione E10 Cittadini appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a euro ; b) per le misure di compartecipazione alla spesa farmaceutica di cui al decreto commissariale n. 51 del e s.m.i., il codice di esenzione E08 Cittadini trapiantati d'organo appartenenti ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore ad euro limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie sarà sostituito dal codice di esenzione E18 Cittadini trapiantati d'organo appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a ,98 euro, limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie ; c) per le misure di compartecipazione alla spesa farmaceutica di cui al decreto commissariale n. 51 del e s.m.i., i codici di esenzione per Malattie croniche (codice O da 001 a 056) Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M n. 329 e succ. modifiche e integrazioni con reddito ISEE non superiore ad euro , limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie dovranno essere intesi come segue: Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M n. 329 e succ. modifiche e integrazioni appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a ,98 euro, limitatamente ai farmaci correlati strettamente alle proprie patologie ; 5. i cittadini che ritengano di essere in possesso del requisiti di reddito previsti per i codici di esenzione E10, E18 e per le malattie croniche potranno verificare dal proprio medico curante (MMG e/o PLS) o presso il Distretto sanitario di appartenenza l inclusione del loro nominativo nei nuovi elenchi degli esenti. Qualora il nominativo dell assistito non risulti incluso nell elenco degli esenti, è possibile avanzare all ASL la richiesta del certificato nominativo provvisorio di esenzione, presentando autocertificazione del diritto all'esenzione per reddito con riferimento al reddito complessivo ed al nucleo familiare riferito all'anno precedente a quello di erogazione delle prestazioni. Per i controlli delle autocertificazioni, per il recupero delle quote di compartecipazione per prestazioni fruite indebitamente in regime di esenzione per reddito, e per tutto quanto qui non disciplinato si fa rinvio ai commi dal n. 6 al n. 11 dell art.1 del D.M ; 7

9 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) 6. di inviare il presente provvedimento all AGC 19 Piano Sanitario Regionale; all AGC 20 Assistenza Sanitaria; alle Aziende Sanitarie per la notifica a tutti gli erogatori, pubblici e privati, di prestazioni sanitarie; al Settore Stampa, Documentazione e Informazione e Bollettino Ufficiale; al B.U.R.C. per la pubblicazione. Il Coordinatore dell A.G.C. 19 Avv. Antonio Postiglione Si esprime parere favorevole: Il Sub Commissario ad Acta Dott. Mario Morlacco Il Coordinatore dell A.G.C. 20 Dott. Renato Pizzuti Il Direttore Generale dell ARSAN Dott.ssa Lia Bertoli Il Dirigente del Servizio Compensazione della mobilità sanitaria Dott. Luigi Riccio Il Dirigente del Servizio di Supporto Gestione dei Sistemi Informativi dell ARSAN Dott.ssa Giovanna Fiume Il Commissario ad Acta Stefano Caldoro 8

10 Allegato n. 1. Doppio codice di esenzione. Nuova codifica CODICE TIPO DESCRIZIONE CODICE DA UTILIZZARE IN ABBINAMENTO CON E P ACROMEGALIA E GIGANTISMO 00100E 002 P AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO (ESCLUSO: E 003 P ANEMIA EMOLITICA ACQUISITA DA AUTOIMMUNIZZAZIONE 00300E 0031 P IPERTENSIONE ARTERIOSA IN PRESENZA DI DANNO D'ORGA 00310E 005 P ANORESSIA NERVOSA, BULIMIA 00500E 006 P ARTRITE REUMATOIDE 00600E 007 P ASMA 00700E 008 P CIRROSI EPATICA, CIRROSI BILIARE 00800E 009 P COLITE ULCEROSA E MALATTIA DI CROHN 00900E 011 P DEMENZE 01100E 012 P DIABETE INSIPIDO 01200E 013 P DIABETE MELLITO 01300E 014 P DIPENDENZA DA SOSTANZE STUPEFACENTI, PSICOTROPE E 01400E 016 P EPATITE CRONICA (ATTIVA) 01600E 017 P EPILESSIA: (ESCLUSO: SINDROME DI LENNOX-GASTAUT) 01700E 018 P FIBROSI CISTICA 01800E 019 P GLAUCOMA 01900E 020 P INFEZIONE DA HIV 02000E 021 P INSUFFICIENZA CARDIACA (N.Y.H.A. CLASSE III E IV) 02100E 022 P INSUFFICIENZA CORTICOSURRENALE CRONICA (MORBO DI A 02200E 023 P INSUFFICIENZA RENALE CRONICA 024 P INSUFFICIENZA RESPIRATORIA CRONICA 02400E 025 P IPERCOLESTEROLEMIA FAMILIARE ETEROZIGOTE TIPO IIA 02500E 026 P IPERPARATIROIDISMO, IPOPARATIROIDISMO 02600E 027 P IPOTIROIDISMO CONGENITO, IPOTIROIDISMO ACQUISITO 02700E 028 P LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO 02800E 029 P MALATTIA DI ALZHEIMER 02900E 030 P MALATTIA DI SJOGREN 03000E 031 P IPERTENSIONE ARTERIOSA 03100E 032 P MALATTIA O SINDROME DI CUSHING 03200E 034 P MIASTENIA GRAVE 03400E 035 P MORBO DI BASEDOW, ALTRE FORME DI IPERTIROIDISMO 03500E 036 P MORBO DI BUERGER 03600E 037 P MORBO DI PAGET 03700E 038 P MORBO DI PARKINSON E ALTRE MALATTIE EXTRAPIRAMIDAL 03800E 039 P NANISMO IPOFISARIO 03900E 040 P NEONATI PREMATURI, IMMATURI, A TERMINE CON RICOVE 04000E 041 P NEUROMIELITE OTTICA 04100E 042 P PANCREATITE CRONICA 04200E 044 P PSICOSI 04400E 045 P PSORIASI (ARTROPATICA, PUSTOLOSA GRAVE, ERITRODERM 04500E 046 P SCLEROSI MULTIPLA 04600E 047 P SCLEROSI SISTEMICA (PROGRESSIVA) 04700E 048 P SOGGETTI AFFETTI DA PATOLOGIE NEOPLASTICHE MALIGNE 04800E 049 P SOGGETTI AFFETTI DA PLURIPATOLOGIE CHE ABBIANO DET 04900E 050 P SOGGETTI IN ATTESA DI TRAPIANTO (RENE, CUORE, POLM 05000E 051 P SOGGETTI NATI CON CONDIZIONI DI GRAVI DEFICIT FISI 05100E 052 P SOGGETTI SOTTOPOSTI A TRAPIANTO (RENE, CUORE, POLM 05200E 053 P SOGGETTI SOTTOPOSTI A TRAPIANTO DI CORNEA 05300E

11 054 P n. 29 del 3 Giugno 2013 SPONDILITE ANCHILOSANTE 05400E 055 P TUBERCOLOSI (ATTIVA BACILLIFERA) 05500E 056 P TIROIDITE DI HASHIMOTO 05600E 0A02 P AFFEZIONI SISTEMA CIRCOLATORIO: MALATTIE CARDIACHE 0A020E 0A31 P IPERTENSIONE ARTERIOSA 0A310E 0B02 P AFFEZIONI SISTEMA CIRCOLATORIO: MALATTIE CEREBROVA 0B020E 0C02 P AFFEZIONI SISTEMA CIRCOLATORIO: MALATTIE DELLE ART 0C020E B01 C PRESTAZIONI DIAGNOSTICHE A SOGGETTI A RISCHIO DI I B0100E C01 I INVALIDI CIVILI AL 100% DI INVALIDITÀ SENZA INDENN C0100E C02 I INVALIDI CIVILI AL 100% DI INVALIDITÀ CON INDENNIT C0200E C03 I INVALIDI CIVILI CON RIDUZIONE DELLA CAPACITÀ LAVOR C0300E C04 I INVALIDI CIVILI MINORI DI 18 ANNI CON INDENNITÀ DI C0400E C05 I CIECHI ASSOLUTI O CON RESIDUO VISIVO NON SUPERIORE C0500E C06 I SORDOMUTI (DA INTENDERSI COLORO CHE SONO COLPITI D C0600E C07 I Invalidità civile ex D.M , n. 293 e succ. mod. C0700E D01 C PRESTAZIONI DIAGNOSTICHE NELL AMBITO DI CAMPAGNE D D0100E D02 C PRESTAZIONI DIAGNOSTICHE PER LA DIAGNOSI PRECOCE D D0200E D03 C PRESTAZIONI DIAGNOSTICHE PER LA DIAGNOSI PRECOCE D D0300E D04 C PRESTAZIONI DI DIAGNOSTICHE PER LA DIAGNOSI PRECO D0400E D05 C PRESTAZIONI DI APPROFONDIMENTO DIAGNOSTICO CORRELA D0500E D06 C Prestazioni dei soggetti in Bosnia-Herzegovina e del Kosovo D0600E E01 R SOGGETTI CON MENO DI 6 ANNI O PIÙ DI 65 ANNI CON R E0100E E02 R DISOCCUPATI E LORO FAMILIARI A CARICO CON REDD E03 R TITOLARI DI ASSEGNO (EX PENSIONE) SOCIALE E LOR E04 R TITOLARI DI PENSIONE AL MINIMO, CON PIÙ DI 60 ANNI F01 C PRESTAZIONI A FAVORE DI DETENUTI ED INTERNATI (EX G01 I INVALIDI DI GUERRA APPARTENENTI ALLE CATEGORIE DAL G02 I INVALIDI DI GUERRA APPARTENENTI ALLE CATEGORIE DAL I01 C PRESTAZIONI RICHIESTE PER IL RILASCIO DI CERTIFICA I0100E J01 P PRESTAZIONI DIAGNOSTICHE A SOGGETTI A RISCHIO J0100E L01 I GRANDI INVALIDI DEL LAVORO - DALL 80% AL 100% DI I L0100E L02 I INVALIDI DEL LAVORO CON RIDUZIONE DELLA CAPACITÀ L L0200E L03 I INVALIDI DEL LAVORO CON RIDUZIONE DELLA CAPACITÀ L L0300E L04 I INFORTUNATI SUL LAVORO O AFFETTI DA MALATTIE PROFE L0400E M00 C PRESTAZIONI SPEC. PRECONCEZIONALI PER L'UOMO E/O L M0000E M01 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0100E M02 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0200E M03 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0300E M04 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0400E M05 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0500E M06 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0600E M07 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0700E M08 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0800E M09 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M0900E M10 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1000E M11 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1100E M12 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1200E M13 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1300E M14 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1400E M15 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1500E M16 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1600E M17 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1700E M18 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1800E M19 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M1900E

12 M20 C n. 29 del 3 Giugno 2013 ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2000E M21 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2100E M22 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2200E M23 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2300E M24 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2400E M25 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2500E M26 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2600E M27 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2700E M28 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2800E M29 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M2900E M30 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3000E M31 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3100E M32 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3200E M33 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3300E M34 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3400E M35 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3500E M36 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3600E M37 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3700E M38 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3800E M39 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M3900E M40 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M4000E M41 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M4100E M50 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M5000E M52 C Prestazioni in gravidanza erogate al personale navigante M5200E M99 C ESENTE PER STATO DI GRAVIDANZA (EX D.M. DEL 10/09/ M9900E N01 C PAZIENTI IN POSSESSO DI ESENZIONE IN BASE ALLA L. N0100E P01 C PRESTAZIONI SPECIALISTICHE FINALIZZATE ALLA TUTELA P0100E P02 C PRESTAZIONI SPECIALISTICHE FINALIZZATE ALL AVVIAME P0200E P03 C PRESTAZIONI CORRELATE ALLA PRATICA VACCINALE OBBLI P0300E P04 C PRESTAZIONI SVOLTE NELL AMBITO DELL ATTIVITÀ DI ME P0400E PML C Prestazioni medico legali ai naviganti in ambito SASN PML00E R99 P PRESTAZIONI RICHIESTE SU SOSPETTO DIAGNOSTICO DI M R9900E RA0010 P HANSEN MALATTIA DI RA001E RA0020 P WHIPPLE MALATTIA DI RA002E RA0030 P LYME MALATTIA DI RA003E RB0010 P WILMS TUMORE DI RB001E RB0020 P RETINOBLASTOMA RB002E RB0030 P CRONKHITE-CANADA MALATTIA DI RB003E RB0040 P GARDNER SINDROME DI RB004E RB0050 P POLIPOSI FAMILIARE RB005E RB0060 P LINFOANGIOLEIOMIOMATOSI RB006E RBG010 P NEUROFIBROMATOSI RBG01E RC0010 P DEFICIENZA DI ACTH RC001E RC0020 P KALLMANN SINDROME DI RC002E RC0030 P REIFENSTEIN SINDROME DI RC003E RC0040 P PUBERTA' PRECOCE IDIOPATICA RC004E RC0050 P LEPRECAUNISMO RC005E RC0060 P WERNER SINDROME DI RC006E RC0070 P DEFICIENZA CONGENITA DI ZINCO RC007E RC0080 P LIPODISTROFIA TOTALE RC008E RC0090 P DERCUM MALATTIA DI RC009E RC0100 P FARBER MALATTIA DI RC010E RC0110 P CRIOGLOBULINEMIA MISTA RC011E RC0120 P ACERULOPLASMINEMIA CONGENITA RC012E

13 RC0130 P n. 29 del 3 Giugno 2013 ATRANSFERRINEMIA CONGENITA RC013E RC0140 P WALDMANN MALATTIA DI RC014E RC0150 P WILSON MALATTIA DI RC015E RC0160 P IPOFOSFATASIA RC016E RC0170 P RACHITISMO IPOFOSFATEMICO VITAMINA D RES RC017E RC0180 P CRIGLER-NAJJAR SINDROME DI RC018E RC0190 P ANGIOEDEMA EREDITARIO RC019E RC0200 P CARENZA CONGENITA DI ALFA1 ANTITRIPSINA RC020E RC0210 P BEHÇET MALATTIA DI RC021E RCG010 P IPERALDOSTERONISMI PRIMITIVI RCG01E RCG020 P SINDROMI ADRENOGENITALI CONGENITE RCG02E RCG030 P POLIENDOCRINOPATIE AUTOIMMUNI RCG03E RCG040 P DISTURBI DEL METABOLISMO E DEL TRASPORTO RCG04E RCG050 P DISTURBI DEL CICLO DELL'UREA RCG05E RCG060 P DISTURBI DEL METABOLISMO E DEL TRASPORTO RCG06E RCG070 P ALTERAZIONI CONGENITE DEL METABOLISMO DE RCG07E RCG080 P DISTURBI DA ACCUMULO DI LIPIDI RCG08E RCG090 P MUCOLIPIDOSI RCG09E RCG100 P ALTERAZIONI CONGENITE DEL METABOLISMO DE RCG10E RCG110 P PORFIRIE RCG11E RCG120 P DISORDINI DEL METABOLISMO DELLE PURINE E RCG12E RCG130 P AMILOIDOSI PRIMARIE E FAMILIARI RCG13E RCG140 P MUCOPOLISACCARIDOSI RCG14E RCG150 P ISTIOCITOSI CRONICHE RCG15E RCG160 P IMMUNODEFICIENZE PRIMARIE RCG16E RD0010 P SINDROME EMOLITICO UREMICA RD001E RD0020 P EMOGLOBINURIA PAROSSISTICA NOTTURNA RD002E RD0030 P PORPORA DI HENOCH-SCHONLEIN RICORRENTE RD003E RD0040 P NEUTROPENIA CICLICA RD004E RD0050 P MALATTIA GRANULOMATOSA CRONICA RD005E RD0060 P CHEDIAK-HIGASHI MALATTIA DI RD006E RDG010 P ANEMIE EREDITARIE RDG01E RDG020 P DIFETTI EREDITARI DELLA COAGULAZIONE RDG02E RDG030 P PIASTRINOPATIE EREDITARIE RDG03E RDG040 P TROMBOCITOPENIE PRIMARIE EREDITARIE RDG04E RF0010 P ALPERS MALATTIA DI RF001E RF0020 P KEARNS-SAYRE SINDROME DI RF002E RF0030 P LEIGH MALATTIA DI RF003E RF0040 P RETT SINDROME DI RF004E RF0050 P ATROFIA DENTATO RUBROPALLIDOLUYSIANA RF005E RF0060 P EPILESSIA MIOCLONICA PROGRESSIVA RF006E RF0070 P MIOCLONO ESSENZIALE EREDITARIO RF007E RF0080 P COREA DI HUNTINGTON RF008E RF0090 P DISTONIA DI TORSIONE IDIOPATICA RF009E RF0100 P SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA RF010E RF0110 P SCLEROSI LATERALE PRIMARIA RF011E RF0120 P ADRENOLEUCODISTROFIA RF012E RF0130 P LENNOX GASTAUT SINDROME DI RF013E RF0140 P WEST SINDROME DI RF014E RF0150 P NARCOLESSIA RF015E RF0160 P MELKERSSON-ROSENTHAL SINDROME DI RF016E RF0170 P STEELE-RICHARDSON-OLSZEWSKI SINDROME DI RF017E RF0180 P POLINEUROPATIA CRONICA INFIAMMATORIA DEM RF018E RF0190 P EATON-LAMBERT SINDROME DI RF019E

14 RF0200 P n. 29 del 3 Giugno 2013 VITREORETINOPATIA ESSUDATIVA FAMILIARE RF020E RF0210 P EALES MALATTIA DI RF021E RF0220 P BEHR SINDROME DI RF022E RF0230 P CICLITE ETEROCROMICA DI FUCH RF023E RF0240 P ATROFIA ESSENZIALE DELL'IRIDE RF024E RF0250 P EMERALOPIA CONGENITA RF025E RF0260 P OGUCHI SINDROME DI RF026E RF0270 P COGAN SINDROME DI RF027E RF0280 P CHERATOCONO RF028E RF0290 P CONGIUNTIVITE LIGNEA RF029E RF0300 P ATROFIA OTTICA DI LEBER RF030E RFG010 P LEUCODISTROFIE RFG01E RFG020 P CEROIDO-LIPOFUSCINOSI RFG02E RFG030 P GANGLIOSIDOSI RFG03E RFG040 P MALATTIE SPINOCEREBELLARI RFG04E RFG050 P ATROFIE MUSCOLARI SPINALI RFG05E RFG060 P NEUROPATIE EREDITARIE RFG06E RFG070 P MIOPATIE CONGENITE EREDITARIE RFG07E RFG080 P DISTROFIE MUSCOLARI RFG08E RFG090 P DISTROFIE MIOTONICHE RFG09E RFG100 P PARALISI NORMOKALIEMICHE, IPO E IPERKALI RFG10E RFG110 P DISTROFIE RETINICHE EREDITARIE RFG11E RFG120 P DISTROFIE EREDITARIE DELLA COROIDE RFG12E RFG130 P DEGENERAZIONI DELLA CORNEA RFG13E RFG140 P DISTROFIE EREDITARIE DELLA CORNEA RFG14E RG0010 P ENDOCARDITE REUMATICA RG001E RG0020 P POLIANGIOITE MICROSCOPICA RG002E RG0030 P POLIARTERITE NODOSA RG003E RG0040 P KAWASAKI SINDROME DI RG004E RG0050 P CHURG-STRAUSS SINDROME DI RG005E RG0060 P GOODPASTURE SINDROME DI RG006E RG0070 P GRANULOMATOSI DI WEGENER RG007E RG0080 P ARTERITE A CELLULE GIGANTI RG008E RG0090 P TAKAYASU MALATTIA DI RG009E RG0100 P TELEANGECTASIA EMORRAGICA EREDITARIA RG010E RG0110 P BUDD-CHIARI SINDROME DI RG011E RGG010 P MICROANGIOPATIE TROMBOTICHE RGG01E RI0010 P ACALASIA RI001E RI0020 P GASTRITE IPERTROFICA GIGANTE RI002E RI0030 P GASTROENTERITE EOSINOFILA RI003E RI0040 P SINDROME DA PSEUDO-OSTRUZIONE INTESTINAL RI004E RI0050 P COLANGITE PRIMITIVA SCLEROSANTE RI005E RI0060 P SPRUE CELIACA RI006E RI0070 P MALATTIA DA INCLUSIONE DEI MICROVILLI RI007E RI0080 P LINFANGECTASIA INTESTINALE RI008E RJ0010 P DIABETE INSIPIDO NEFROGENICO RJ001E RJ0020 P FIBROSI RETROPERITONEALE RJ002E RJ0030 P CISTITE INTERSTIZIALE RJ003E RL0010 P ERITROCHERATOLISI HIEMALIS RL001E RL0020 P DERMATITE ERPETIFORME RL002E RL0030 P PEMFIGO RL003E RL0040 P PEMFIGOIDE BOLLOSO RL004E RL0050 P PEMFIGOIDE BENIGNO DELLE MUCOSE RL005E RL0060 P LICHEN SCLEROSUS ET ATROPHICUS RL006E

15 RM0010 P n. 29 del 3 Giugno 2013 DERMATOMIOSITE RM001E RM0020 P POLIMIOSITE RM002E RM0030 P CONNETTIVITE MISTA RM003E RM0040 P FASCITE EOSINOFILA RM004E RM0050 P FASCITE DIFFUSA RM005E RM0060 P POLICONDRITE RM006E RMG010 P CONNETTIVITI INDIFFERENZIATE RMG01E RN0010 P ARNOLD-CHIARI SINDROME DI RN001E RN0020 P MICROCEFALIA RN002E RN0030 P AGENESIA CEREBELLARE RN003E RN0040 P JOUBERT SINDROME DI RN004E RN0050 P LISSENCEFALIA RN005E RN0060 P OLOPROSENCEFALIA RN006E RN0070 P CHIRAY FOIX SINDROME DI RN007E RN0080 P DISAUTONOMIA FAMILIARE RN008E RN0090 P AXENFELD- RIEGER ANOMALIA DI RN009E RN0100 P PETER ANOMALIA DI RN010E RN0110 P ANIRIDIA RN011E RN0120 P COLOBOMA CONGENITO DEL DISCO OTTICO RN012E RN0130 P MORNING GLORY ANOMALIA DI RN013E RN0140 P PERSISTENZA DELLA MEMBRANA PUPILLARE RN014E RN0150 P BLUE RUBBER BLEB NEVUS RN015E RN0160 P ATRESIA ESOFAGEA E/O FISTOLA TRACHEOESOF RN016E RN0170 P ATRESIA DEL DIGIUNO RN017E RN0180 P ATRESIA O STENOSI DUODENALE RN018E RN0190 P ANO IMPERFORATO RN019E RN0200 P HIRSCHSPRUNG MALATTIA DI RN020E RN0210 P ATRESIA BILIARE RN021E RN0220 P CAROLI MALATTIA DI RN022E RN0230 P MALATTIA DEL FEGATO POLICISTICO RN023E RN0240 P ERMAFRODITISMO VERO RN024E RN0250 P RENE CON MIDOLLARE A SPUGNA RN025E RN0260 P FOCOMELIA RN026E RN0270 P DEFORMITA' DI SPRENGEL RN027E RN0280 P ACRODISOSTOSI RN028E RN0290 P CAMPTODATTILIA FAMILIARE RN029E RN0300 P SINDROME DA REGRESSIONE CAUDALE RN030E RN0310 P KLIPPEL-FEIL SINDROME DI RN031E RN0320 P GASTROSCHISI RN032E RN0330 P EHLERS-DANLOS SINDROME DI RN033E RN0340 P ADAMS-OLIVER SINDROME DI RN034E RN0350 P COFFIN-LOWRY SINDROME DI RN035E RN0360 P COFFIN-SIRIS SINDROME DI RN036E RN0370 P DYGGVE-MELCHIOR-CLAUSEN (DMC) SINDROME D RN037E RN0380 P FILIPPI SINDROME DI RN038E RN0390 P GREIG SINDROME DI, CEFALOPOLISINDATTILIA RN039E RN0400 P JACKSON-WEISS SINDROME DI RN040E RN0410 P JARCHO-LEVIN SINDROME DI RN041E RN0420 P PALLISTER-W SINDROME DI RN042E RN0430 P POLAND SINDROME DI RN043E RN0440 P SEQUENZA SIRENOMELICA RN044E RN0450 P SINDROME CEREBRO-COSTO-MANDIBOLARE RN045E RN0460 P SINDROME FEMORO-FACCIALE RN046E RN0470 P SINDROME OTO-PALATO-DIGITALE RN047E

16 RN0480 P n. 29 del 3 Giugno 2013 SINDROME TRISMA PSEUDOCAMPTODATTILIA RN048E RN0490 P WEAVER SINDROME DI RN049E RN0500 P CUTIS LAXA RN050E RN0510 P INCONTINENTIA PIGMENTI RN051E RN0520 P XERODERMA PIGMENTOSO RN052E RN0530 P CHERATOSI FOLLICOLARE ACUMINATA RN053E RN0540 P CUTE MARMOREA TELEANGECTASICA CONGENITA RN054E RN0550 P DARIER MALATTIA DI RN055E RN0560 P DISCHERATOSI CONGENITA RN056E RN0570 P EPIDERMOLISI BOLLOSA RN057E RN0580 P ERITROCHERATODERMIA SIMMETRICA PROGRESSI RN058E RN0590 P ERITROCHERATODERMIA VARIABILE RN059E RN0600 P IPERCHERATOSI EPIDERMOLITICA RN060E RN0610 P IPOPLASIA FOCALE DERMICA RN061E RN0620 P PACHIDERMOPERIOSTOSI RN062E RN0630 P PSEUDOXANTOMA ELASTICO RN063E RN0640 P APLASIA CONGENITA DELLA CUTE RN064E RN0650 P PARRY-ROMBERG SINDROME DI RN065E RN0660 P DOWN SINDROME DI RN066E RN0670 P CRI DU CHAT MALATTIA DEL RN067E RN0680 P TURNER SINDROME DI RN068E RN0690 P KLINEFELTER SINDROME DI RN069E RN0700 P WOLF-HIRSCHHORN SINDROME DI RN070E RN0710 P MELAS SINDROME RN071E RN0720 P MERRF SINDROME RN072E RN0730 P SHORT SINDROME RN073E RN0740 P IVEMARK SINDROME DI RN074E RN0750 P SCLEROSI TUBEROSA RN075E RN0760 P PEUTZ-JEGHERS SINDROME DI RN076E RN0770 P STURGE-WEBER SINDROME DI RN077E RN0780 P VON HIPPEL-LINDAU SINDROME DI RN078E RN0790 P AARSKOG SINDROME DI RN079E RN0800 P ANTLEY-BIXLER SINDROME DI RN080E RN0810 P BALLER-GEROLD SINDROME DI RN081E RN0820 P BECKWITH-WIEDEMANN SINDROME DI RN082E RN0830 P BLOOM SINDROME DI RN083E RN0840 P BORJESON SINDROME DI RN084E RN0850 P CHARGE ASSOCIAZIONE RN085E RN0860 P DE MORSIER SINDROME DI RN086E RN0870 P DUBOWITZ SINDROME DI RN087E RN0880 P EEC SINDROME RN088E RN0890 P FREEMAN-SHELDON SINDROME DI RN089E RN0900 P FRYNS SINDROME DI RN090E RN0910 P GOLDENHAR SINDROME DI RN091E RN0920 P HERMANSKY-PUDLAK SINDROME DI RN092E RN0930 P HOLT-ORAM SINDROME DI RN093E RN0940 P KABUKI SINDROME DELLA MASCHERA RN094E RN0950 P KARTAGENER SINDROME DI RN095E RN0960 P MAFFUCCI SINDROME DI RN096E RN0970 P MARSHALL SINDROME DI RN097E RN0980 P MECKEL SINDROME DI RN098E RN0990 P MOEBIUS SINDROME DI RN099E RN1000 P NAGER SINDROME DI RN100E RN1010 P NOONAN SINDROME DI RN101E

17 RN1020 P n. 29 del 3 Giugno 2013 OPITZ SINDROME DI RN102E RN1030 P PALLISTER- HALL SINDROME DI RN103E RN1040 P PFEIFFER SINDROME DI RN104E RN1050 P RIEGER SINDROME RN105E RN1060 P ROBERTS SINDROME DI RN106E RN1070 P ROBINOW SINDROME DI RN107E RN1080 P RUSSELL-SILVER SINDROME DI RN108E RN1090 P SCHINZEL-GIEDION SINDROME DI RN109E RN1100 P SECKEL SINDROME DI RN110E RN1110 P SEQUENZA DA IPOCINESIA FETALE RN111E RN1120 P SIMPSON-GOLABI-BEHMEL SINDROME DI RN112E RN1130 P SINDROME BRANCHIO-OCULO-FACCIALE RN113E RN1140 P SINDROME BRANCHIO-OTO-RENALE RN114E RN1150 P SINDROME CARDIO-FACIO-CUTANEA RN115E RN1160 P SINDROME OCULO-CEREBRO-CUTANEA RN116E RN1170 P SINDROME PROTEO RN117E RN1180 P SINDROME TRICO-RINO-FALANGEA RN118E RN1190 P SINDROME UNGHIA-ROTULA RN119E RN1200 P SMITH-LEMLI-OPITZ, TIPO 1 SINDROME DI RN120E RN1210 P SMITH-MAGENIS SINDROME DI RN121E RN1220 P STICKLER SINDROME DI RN122E RN1230 P SUMMIT SINDROME DI RN123E RN1240 P TOWNES-BROCKS SINDROME DI RN124E RN1250 P VACTERL ASSOCIAZIONE RN125E RN1260 P WILDERVANCK SINDROME DI RN126E RN1270 P WILLIAMS SINDROME DI RN127E RN1280 P WINCHESTER SINDROME DI RN128E RN1290 P WOLFRAM SINDROME DI RN129E RN1300 P ANGELMAN SINDROME DI RN130E RN1310 P PRADER-WILLI SINDROME DI RN131E RN1320 P MARFAN SINDROME DI RN132E RN1330 P SINDROME DA X FRAGILE RN133E RN1340 P AASE-SMITH SINDROME DI RN134E RN1350 P ALAGILLE SINDROME DI RN135E RN1360 P ALPORT SINDROME DI RN136E RN1370 P ALSTROM SINDROME DI RN137E RN1380 P BARDET-BIEDL SINDROME DI RN138E RN1390 P CARPENTER SINDROME DI RN139E RN1400 P COCKAYNE SINDROME DI RN140E RN1410 P CORNELIA DE LANGE SINDROME DI RN141E RN1420 P DE SANCTIS CACCHIONE MALATTIA DI RN142E RN1430 P DENYS-DRASH SINDROME DI RN143E RN1440 P DISPLASIA OCULO-DIGITO-DENTALE RN144E RN1450 P DISPLASIA SPONDILOEPIFISARIA CONGENITA RN145E RN1460 P FRASER SINDROME DI RN146E RN1470 P HAY-WELLS SINDROME DI RN147E RN1480 P IPOMELANOSI DI ITO RN148E RN1490 P ISAACS SINDROME DI RN149E RN1500 P KID SINDROME RN150E RN1510 P KLIPPEL-TRENAUNAY SINDROME DI RN151E RN1520 P LANDAU-KLEFFNER SINDROME DI RN152E RN1530 P LEOPARD SINDROME RN153E RN1540 P LEVY-HOLLISTER SINDROME DI RN154E RN1550 P MARSHALL-SMITH SINDROME DI RN155E

18 RN1560 P NEU-LAXOVA SINDROME DI RN156E RN1570 P NEUROACANTOCITOSI RN157E RN1580 P NORRIE MALATTIA DI RN158E RN1590 P PALLISTER-KILLIAN SINDROME DI RN159E RN1600 P PEARSON SINDROME DI RN160E RN1610 P POEMS SINDROME RN161E RN1620 P RUBINSTEIN-TAYBI SINDROME DI RN162E RN1630 P SINDROME ACROCALLOSA RN163E RN1640 P SINDROME CEREBRO-OCULO-FACIO-SCHELETRICA RN164E RN1650 P SINDROME DEL NEVO DISPLASTICO RN165E RN1660 P SINDROME DEL NEVO EPIDERMALE RN166E RN1670 P SINDROME PTERIGIO MULTIPLO RN167E RN1680 P SINDROME TRICO-DENTO-OSSEA RN168E RN1690 P SINDROME TROMBOCITOPENICA CON ASSENZA DI RN169E RN1700 P SJOREN-LARSONN SINDROME DI RN170E RN1710 P TAY SINDROME DI RN171E RN1720 P VOGT-KOYANAGI-HARADA SINDROME DI RN172E RN1730 P WAGR SINDROME DI RN173E RN1740 P WALKER-WARBURG SINDROME DI RN174E RN1750 P WEILL-MARCHESANI SINDROME DI RN175E RN1760 P ZELLWEGER SINDROME DI RN176E RNG010 P PSEUDOERMAFRODITISMI RNG01E RNG020 P ARTROGRIPOSI MULTIPLE CONGENITE RNG02E RNG030 P ACROCEFALOSINDATTILIA RNG03E RNG040 P ANOMALIE CONGENITE DEL CRANIO E/O DELLE RNG04E RNG050 P CONDRODISTROFIE CONGENITE RNG05E RNG060 P OSTEODISTROFIE CONGENITE RNG06E RNG070 P ITTIOSI CONGENITE RNG07E RNG080 P SINDROMI DA ANEUPLOIDIA CROMOSOMICA RNG08E RNG090 P SINDROMI DA DUPLICAZIONE/DEFICIENZA CROM RNG09E RNG100 P ALTRE ANOMALIE CONGENITE MULTIPLE CON RI RNG10E RP0010 P EMBRIOFETOPATIA RUBEOLICA RP001E RP0020 P SINDROME FETALE DA ACIDO VALPROICO RP002E RP0030 P SINDROME FETALE DA IDANTOINA RP003E RP0040 P SINDROME ALCOLICA FETALE RP004E RP0050 P APNEA INFANTILE RP005E RP0060 P KERNITTERO RP006E RP0070 P FIBROSI EPATICA CONGENITA RP007E RQ0010 P GERSTMANN SINDROME DI RQ001E S01 I GRANDI INVALIDI PER SERVIZIO APPARTENENTI ALLA 1A S0100E S02 I INVALIDI PER SERVIZIO APPARTENENTI ALLE CATEGORIE S0200E S03 I INVALIDI PER SERVIZIO APPARTENENTI ALLE CATEGORIE S0300E S04 C OBIETTORI DI COSCIENZA IN SERVIZIO CIVILE (EX ART. S0400E T01 C PRESTAZIONI SPECIALISTICHE CORRELATE ALL ATTIVITÀ T0100E TDL01 C Terapia del dolore severo V01 C PAZIENTI IN POSSESSO DI ESENZIONE IN BASE ALLA L. V02 C Matrice con invaliditã > 80% (art. 4, legge , n. 206) X01 C Prestazioni urgenti ai cittadini extracomunitari non in regola X0100E

Tabella 2 - Esenzioni attive nella Regione Lazio al 15.03.2013 per ordine alfabetico malattia rara/gruppo - Fonte LAIT

Tabella 2 - Esenzioni attive nella Regione Lazio al 15.03.2013 per ordine alfabetico malattia rara/gruppo - Fonte LAIT RN0790 AARSKOG SINDROME DI MALATTIA 4 RI0010 ACALASIA MALATTIA 166 RC0120 ACERULOPLASMINEMIA CONGENITA MALATTIA 3 RNG030 ACROCEFALOSINDATTILIA GRUPPO 2 RC0010 ACTH DEFICIENZA DI MALATTIA 8 RN0340 ADAMS-OLIVER

Dettagli

RA0010 Hansen malattia di 7 2 9 RA0020 Whipple malattia di 0 2 2 RA0030 Lyme malattia di 2 0 2

RA0010 Hansen malattia di 7 2 9 RA0020 Whipple malattia di 0 2 2 RA0030 Lyme malattia di 2 0 2 1. MALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE (cod. ICD9-CM da 001 a 139) 2.TUMORI (cod. ICD9-CM da 140-239) 3. MALATTIE DELLE GHIANDOLE ENDOCRINE, DELLA NUTRIZIONE, DEL METABOLISMO E DISTURBI IMMUNITARI (cod.

Dettagli

PRESIDI DI RIFERIMENTO REGIONALE (D.G.R. n. 205/2005 D.G.R. n. 395/2004) Tumori

PRESIDI DI RIFERIMENTO REGIONALE (D.G.R. n. 205/2005 D.G.R. n. 395/2004) Tumori PRESIDI DI RIFERIMENTO REGIONALE (D.G.R. n. 205/2005 D.G.R. n. 395/2004) Tumori Tumore di Wilms RB0010 Pediatria Ospedale Silvestrini Malattie delle ghiandole endocrine, della nutrizione, del metabolismo

Dettagli

RETE REGIONALE DELLE MALATTIE RARE

RETE REGIONALE DELLE MALATTIE RARE RA0010 HANSEN MALATTIA DI 3 - Nuoro S. Francesco Dermatologia RA0010 HANSEN MALATTIA DI 8 - Cagliari SS. Trinità Dermatologia RA0010 HANSEN MALATTIA DI Sassari Azienda ospedaliero universitaria di SS Clinica

Dettagli

ATTESO che il medesimo provvedimento regionale stabilisce i criteri per detto riconoscimento;

ATTESO che il medesimo provvedimento regionale stabilisce i criteri per detto riconoscimento; DGR 2725 DD 12.9.2003 LA GIUNTA REGIONALE PREMESSO che con deliberazione G.R. n. 3277 del 27 settembre 2002 sono stati individuati i Presidi regionali per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi delle

Dettagli

RA0030. Malattia di Lyme RA0030 AOU Udine (ped) (adu) RA0010 AOU Trieste RB0010 RB0020 RB0040 RB0050 RBG010

RA0030. Malattia di Lyme RA0030 AOU Udine (ped) (adu) RA0010 AOU Trieste RB0010 RB0020 RB0040 RB0050 RBG010 Allegato C Strutture ed Unità Operative di riferimento (Centri di riferimento) dell area vasta interregionale per le malattie rare per gruppi di patologie di cui al D.M. 279/2001 *= Malattie con esempi

Dettagli

SÜDTIROLER OPERATIVE EINHEITEN FÜR DIE DIAGNOSE UND AUSSTELLUNG DES PERSÖNLICHEN THERAPIEPLANES

SÜDTIROLER OPERATIVE EINHEITEN FÜR DIE DIAGNOSE UND AUSSTELLUNG DES PERSÖNLICHEN THERAPIEPLANES Hautkrankheiten und en des Unterhautgewebes (Kindesalter und Erwachsene) en des Knochen- und Muskelsystems sowie des Bindegewebes (Erwachsene) Dermatologie Malattie della pelle e del tessuto sottocutaneo

Dettagli

ALLEGATOC alla Dgr n. 2046 del 03 luglio 2007 pag. 1/76. ALLEGATO C Dgr n. del pag. 1/76. giunta regionale 8^ legislatura

ALLEGATOC alla Dgr n. 2046 del 03 luglio 2007 pag. 1/76. ALLEGATO C Dgr n. del pag. 1/76. giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOC alla Dgr n. 2046 del 03 luglio 2007 pag. 1/76 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO C Dgr n. del pag. 1/76 Strutture ed Unità Operative di riferimento (Centri di riferimento) dell area vasta

Dettagli

ATTESO che il medesimo provvedimento regionale stabilisce i criteri per detto riconoscimento;

ATTESO che il medesimo provvedimento regionale stabilisce i criteri per detto riconoscimento; DGR 2725 DD 12.9.2003 LA GIUNTA REGIONALE PREMESSO che con deliberazione G.R. n. 3277 del 27 settembre 2002 sono stati individuati i Presidi regionali per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi delle

Dettagli

Allegato A. Apparato digerente ATRESIA ESOFAGEA E/O FISTOLA TRACHEOESOFAGEA

Allegato A. Apparato digerente ATRESIA ESOFAGEA E/O FISTOLA TRACHEOESOFAGEA Allegato parte integrante - 1 Allegato A Apparato digerente RN0160 Malattia RN0170 Malattia RN0180 Malattia RN0190 Malattia RN0210 Malattia RN0220 Malattia RN0320 Malattia RN0200 Malattia RN0230 Malattia

Dettagli

Allegato B Strutture di riferimento dell area vasta interregionale per le malattie rare per gruppi di patologie di cui al D.M. 279/2001 1 GRUPPO Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Regione Veneto Provincia

Dettagli

CONDIZIONE DI ESENZIONE I09.G INVALIDI CIVILI CON RIDUZIONE DELLA CAPACITA' LAVORATIVA SUPERIORE AI 2/3

CONDIZIONE DI ESENZIONE I09.G INVALIDI CIVILI CON RIDUZIONE DELLA CAPACITA' LAVORATIVA SUPERIORE AI 2/3 INVALIDITA' CODICE DI ESENZIONE CONDIZIONE DI ESENZIONE I09.G INVALIDI CIVILI CON RIDUZIONE DELLA CAPACITA' LAVORATIVA SUPERIORE AI 2/3 I09.S I10.G I11.G I11.S I43.G I43.P INVALIDI CIVILI AL 100% SENZA

Dettagli

Strutture di riferimento dell area vasta interregionale per le malattie rare per gruppi di patologie di cui al D.M. 279/2001

Strutture di riferimento dell area vasta interregionale per le malattie rare per gruppi di patologie di cui al D.M. 279/2001 ALLEGATOB alla Dgr n. 2046 del 03 luglio 2007 pag. 1/10 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO B Dgr n. del pag. 1/10 Strutture di riferimento dell area vasta interregionale per le malattie rare per

Dettagli

Elenco dei dati. Definizione malattia e/o gruppo (comprende i sinonimi) AARSKOG SINDROME DI AASE-SMITH SINDROME DI

Elenco dei dati. Definizione malattia e/o gruppo (comprende i sinonimi) AARSKOG SINDROME DI AASE-SMITH SINDROME DI Elenco dei dati AARSKOG SINDROME DI AASE-SMITH SINDROME DI ACALASIA ACERULOPLASMINEMIA CONGENITA ACROCEFALOSINDATTILIA ACRODERMATITE ENTEROPATICA ACRODISOSTOSI ADAMS-OLIVER SINDROME DI ADIPOSI DOLOROSA

Dettagli

[ Elenco alfabetico delle malattie rare esenti incluse nei gruppi ] Elenco dei dati

[ Elenco alfabetico delle malattie rare esenti incluse nei gruppi ] Elenco dei dati [ Elenco alfabetico delle malattie rare esenti incluse nei gruppi ] Definizione malattia e/o gruppo AARSKOG SINDROME DI AASE-SMITH SINDROME DI ACALASIA ACERULOPLASMINEMIA CONGENITA ACROCEFALOSINDATTILIA

Dettagli

ALLEGATO A alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 178 del 20 maggio 2011_

ALLEGATO A alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 178 del 20 maggio 2011_ ALLEGATO A alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 178 del 20 maggio 2011_ Aggiornamento Rete Regionale per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi e la terapia delle malattie rare.- RETE REGIONALE

Dettagli

NUOVE ESENZIONI 2005 CODICI SISR NUOVE ESENZIONI 2005

NUOVE ESENZIONI 2005 CODICI SISR NUOVE ESENZIONI 2005 NUOVE ESENZIONI 2005 GRUPPO ESENZIONE: (CODICE=0) PATOLOGIE CRONICHE "0A02" "MAL.CARDIACHE E CIRCOLO POLM." "MALATTIE CARDIACHE E DEL CIRCOLO POLMONARE" "0A31" "IPERT.ARTERIOSA" "IPERTENSIONE ARTERIOSA"

Dettagli

LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO. (esenzioni attive al 31.05.2011)

LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO. (esenzioni attive al 31.05.2011) LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO (esenzioni attive al 31.05.2011) L archivio delle esenzioni per Malattia Rara (MR) è stato fornito dalla Lazio Innovazione Tecnologica (LAIT), Ente di

Dettagli

RETE REGIONALE delle MALATTIE RARE

RETE REGIONALE delle MALATTIE RARE RETE REGIONALE delle MALATTIE RARE CENTRO REGIONALE MALATTIE RARE Referente regionale: Dr.ssa Rosalba BARONE Funzionario incaricato: Dr Domenico GULLÀ TEL. 0961/856565 ~ FAX 0961/856584 AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO. (esenzioni attive al 2.03.2012)

LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO. (esenzioni attive al 2.03.2012) LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO (esenzioni attive al 2.03.2012) Nel documento viene presentata una analisi descrittiva delle esenzioni per Malattia Rara basata sui dati dell archivio

Dettagli

RETE DEI PRESIDI PER LE MALATTIE RARE PREVISTE NEL DM n.279/2001

RETE DEI PRESIDI PER LE MALATTIE RARE PREVISTE NEL DM n.279/2001 ALLEGATO 1 RETE DEI PRESIDI PER LE MALATTIE RARE PREVISTE NEL DM n.279/2001 RA0010 MALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE HANSEN MALATTIA DI RA0020 MALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE WHIPPLE MALATTIA DI RA0030

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU38 22/09/2011

REGIONE PIEMONTE BU38 22/09/2011 REGIONE PIEMONTE BU38 22/09/2011 Codice DB2005 D.D. 20 luglio 2011, n. 544 Attestati di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per patologie croniche e invalidante - D.M. 329/99 e s.m.i..

Dettagli

CENTRO REGIONALE MALATTIE RARE

CENTRO REGIONALE MALATTIE RARE CENTRO REGIONALE MALATTIE RARE Referente regionale: Dr.ssa Rosalba BARONE Funzionario incaricato: Avv. Domenico GULLÀ TEL. 0961/856565 ~ FAX 0961/856570 AZIENDA OSPEDALIERA ANNUNZIATA DI COSENZA 1- CENTRO

Dettagli

1 001 Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28/05/1999 n. 329 e succ. modi 2 002 Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28/05/1999

Dettagli

n. 29 del 3 Giugno 2013 DECRETO n. 51 del 30.05.2013 rif. lettera g)

n. 29 del 3 Giugno 2013 DECRETO n. 51 del 30.05.2013 rif. lettera g) Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) DECRETO n. 51 del 30.05.2013 rif.

Dettagli

REGIONE COD_ESENZIONE DESCRIZIONE SPESA Nota

REGIONE COD_ESENZIONE DESCRIZIONE SPESA Nota REGIONE COD_ESENZIONE DESCRIZIONE SPESA Nota 190 001 28/05/1999 N. 329 Si veda elenco prestazioni correlate esenti 190 003 28/05/1999 N. 329 Si veda elenco prestazioni correlate esenti 190 0031 IPERTENSIONE

Dettagli

Esenzione ticket. Categorie di persone con Esenzione

Esenzione ticket. Categorie di persone con Esenzione Esenzione ticket Riferimenti di legge Il D.M. 329/99 ha in allegato l elenco delle patologie esenti dal pagamento ticket. Il Decreto ministeriale 245/98 è relativo all esenzione ticket per la tutela della

Dettagli

Applicazione esenzione ESENZIONE

Applicazione esenzione ESENZIONE Applicazione esenzione COD ESENZIONE 1=specialistic a;2=farmaceut ica;3=entramb e RN0790 AARSKOG SINDROME DI 3 RN1340 AASE-SMITH SINDROME DI 3 RI0010 ACALASIA 3 RC0120 ACERULOPLASMINEMIA CONGENITA 3 RNG030

Dettagli

D.M. 28 maggio 1999, n.329. (Supplemento Ordinario alla G.U. 25 settembre 1999, n.226.) NOTE ESPLICATIVE

D.M. 28 maggio 1999, n.329. (Supplemento Ordinario alla G.U. 25 settembre 1999, n.226.) NOTE ESPLICATIVE D.M. 28 maggio 1999, n.329. (Supplemento Ordinario alla G.U. 25 settembre 1999, n.226.) Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti NOTE ESPLICATIVE Novembre 1999

Dettagli

UNITA SANITARIA LOCALE N. 1 IMPERIESE

UNITA SANITARIA LOCALE N. 1 IMPERIESE Cod.*Descrizione T7 * - *DIABETE MELLITO P40 * - *DONATORI DI ORGANO E MIDOLLO PER DONAZ. P41 * - *DONATORI DI SANGUE PER DONAZIONE P43 * - *DONNE IN STATO GRAVIDANZA DM 14/4/84 P9 * - *EPIDERMOLISIBOLLOSA

Dettagli

Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie:

Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie: ESENZIONE TICKET RILASCIO TESSERE DI ESENZIONE DAL TICKET Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie: Affetti dalle patologie

Dettagli

TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA

TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA RILASCIO CERTIFICAZIONE DI ESENZIONE DAL TICKET I certificati di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti

Dettagli

n. 79 del 24 Novembre 2014 DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s)

n. 79 del 24 Novembre 2014 DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s) DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s) Oggetto: Rimodulazione delle misure regionali di compartecipazione alla spesa sanitaria.. PREMESSO che: a) con delibera del Consiglio dei Ministri in data

Dettagli

Tabella 1 - Esenzioni attive nella Regione Lazio al 15.03.2013 per ordine di numerosità del codice esenzione - Fonte LAIT

Tabella 1 - Esenzioni attive nella Regione Lazio al 15.03.2013 per ordine di numerosità del codice esenzione - Fonte LAIT RDG020 DIFETTI EREDITARI DELLA COAGULAZIONE GRUPPO 4.810 RDG010 ANEMIE EREDITARIE GRUPPO 1.645 RMG010 CONNETTIVITI INDIFFERENZIATE GRUPPO 1.280 RF0280 CHERATOCONO MALATTIA 1.190 RCG100 ALTERAZIONI CONGENITE

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale ALLEGATO N. 2 STRUTTURE DI RIFERIMENTO (PRESIDI) DELLA REGIONE LIGURIA PER LE MALATTIE RARE PER GRUPPI DI PATOLOGIE DI CUI AL D.M. 279/2001 Gruppo del Decreto 279/2001o infettive e parassitarie Tumori

Dettagli

MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE

MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE ALLEGATO A DEFINIZIONE DI MALATTIA 253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 414 ALTRE FORME DI CARDIOPATIA ISCHEMICA 002.414 CRONICA 416 MALATTIA CARDIOPOLMONARE CRONICA 002.416

Dettagli

Invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa < 2/3 - dall 1% al 66% di invalidità - (ex art. 6 comma 2 lett. b del D.M. 01.02.

Invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa < 2/3 - dall 1% al 66% di invalidità - (ex art. 6 comma 2 lett. b del D.M. 01.02. - Campo 43.0 - identificativo esenzione del tracciato della specialistica ambulatoriale e altre prestazioni - Campo 78.0 - malattie croniche/invalidanti e rare del tracciato SDO. Nota bene: per la compilazione

Dettagli

AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO CRONICA. (Escluso:.453.0 Sindrome di Budd-Chiari)

AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO CRONICA. (Escluso:.453.0 Sindrome di Budd-Chiari) Codice esenzione Definizione di malattia Malattia o Condizione DURATA MINIMA DELLA TESSERA DI ESENZIONE 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO ACROMEGALIA E GIGANTISMO 002.414 ALTRE FORME DI CARDIOPATIA ISCHEMICA

Dettagli

MALATTIE RARE (MR) IN PROVINCIA DI BERGAMO ANALISI DEI DATI DI ESENZIONE 2014

MALATTIE RARE (MR) IN PROVINCIA DI BERGAMO ANALISI DEI DATI DI ESENZIONE 2014 MALATTIE RARE (MR) IN PROVINCIA DI BERGAMO ANALISI DEI DATI DI ESENZIONE 2014 a cura di Alberto Zucchi Servizio Epidemiologico Aziendale - Dipartimento PAC ASL di Bergamo Premessa Questo report non rappresenta

Dettagli

CODICE NOME MALATTIA RARA/GRUPPO TIPO N. %

CODICE NOME MALATTIA RARA/GRUPPO TIPO N. % RDG020 DISORDINI EREDITARI TROMBOFILICI AFFERENTE 1.613 9,4 RBG010 NEUROFIBROMATOSI GRUPPO 1.002 5,9 RF0280 CHERATOCONO PATOLOGIA 588 3,4 RMG010 CONNETTIVITI INDIFFERENZIATE GRUPPO 518 3,0 RDG020 EMOFILIA

Dettagli

n. 23 del 9 Aprile 2015 DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s)

n. 23 del 9 Aprile 2015 DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s) DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s) Oggetto: Rimodulazione delle misure regionali di compartecipazione alla spesa sanitaria di cui ai decreti commissariali n. 141 e n. 147/2014. Rettifiche ed

Dettagli

ATTO. RICHIAMATA la seguente normativa in tema di malattie rare:

ATTO. RICHIAMATA la seguente normativa in tema di malattie rare: SCHEMA N.... NP/312133 DEL PROT. ANNO...2008 Dipartimen t o Sa lu te e Servizi Sociali O GG E TTO : Revisione dei presidi e dei centri di riferimento della rete regionale per la prevenzione, la sorveglianza,

Dettagli

2.5 Diritto all anonimato

2.5 Diritto all anonimato 2.5 Diritto all anonimato Nel rispetto della normativa vigente riguardo i casi di tutela dell anonimato nei tracciati inviati dalle Aziende, può essere omessa l individuazione del paziente tramite dati

Dettagli

ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj Prot.~del?6-{;-ZDt3 Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL.

ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj Prot.~del?6-{;-ZDt3 Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL. ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj I { sub Commissario ad.9lcta per fattuaziune ae( Piano di ~ntro tfe{ Settore SanitarilJ ('ljefiderazioni Con.sigfio tfei :Ministri 2410712009 e 241412010} Prot.~del?6-{;-ZDt3

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Prot. N. (OSP/03/28044) ---------------------------------------------------------- --- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visto il D.M. n. 279 del 18 maggio 2001 di istituzione e regolamentazione della

Dettagli

Ritenuto pertanto, atteso quanto sopra:

Ritenuto pertanto, atteso quanto sopra: Prot. N. (OSP/03/28044) ------------------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visto il D.M. n. 279 del 18 maggio 2001 di istituzione e regolamentazione della

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 61 del 10/03/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 61 del 10/03/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 61 del 10/03/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema Sanitario

Dettagli

Sub Cod. Cod. Min. da 01 a 56. malattie croniche. da RAnnn a RQnnn. R Malattie Rare. 01 IG11 Si (verde) Esenzione totale. G Guerra.

Sub Cod. Cod. Min. da 01 a 56. malattie croniche. da RAnnn a RQnnn. R Malattie Rare. 01 IG11 Si (verde) Esenzione totale. G Guerra. REGIONE LOMBARDIA- TABELLA ESENZIONI PER L ACCESSO AI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE (PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI) - Aggiornamento a

Dettagli

INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD-9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO

INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD-9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO 253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 394 MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE 002.394 AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO 395 MALATTIE DELLA VALVOLA AORTICA 002.395 AFFEZIONI DEL

Dettagli

D.M. 18 maggio 2001, n. 279.

D.M. 18 maggio 2001, n. 279. D.M. 18 maggio 2001, n. 279. Regolamento di istituzione della rete nazionale delle malattie rare e di dalla partecipazione al costo delle relative prestazioni sanitarie, ai sensi dell'articolo 5, comma

Dettagli

AII~gaton. 1. Doppio codice di esenzione. Nuova codifica

AII~gaton. 1. Doppio codice di esenzione. Nuova codifica AII~gaton 1 Doppio codice di esenzione Nuova codifica 'i~'lii,iii i:i,, " " '~" 'i Il "I l,,,"'

Dettagli

CODIFICA ESENZIONI E BIFFATURA RICETTE PER DIAGNOSTICA (in sfondo giallo le esenzioni e codifiche di nuova introduzione)

CODIFICA ESENZIONI E BIFFATURA RICETTE PER DIAGNOSTICA (in sfondo giallo le esenzioni e codifiche di nuova introduzione) N. Descrizione Codice Subcodice 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Esami eseguiti in esenzione per patologia per pazienti affetti da malattie croniche o invalidanti (DM 329/99) Soggetti affetti da patologie rare ([14])

Dettagli

2. Rete nazionale per la prevenzione, la sorveglianza la diagnosi e la terapia delle malattie rare.

2. Rete nazionale per la prevenzione, la sorveglianza la diagnosi e la terapia delle malattie rare. 310. SANITA' PUBBLICA R) Servizio sanitario nazionale D.M. 18/05/2001, n. 279 Regolamento di istituzione della rete nazionale delle malattie rare e di esenzione dalla partecipazione al costo delle relative

Dettagli

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket.

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Area d'interesse: Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Data pubblicazione: giovedì

Dettagli

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket.

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket. Regione Calabria Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Il Dirigente Generale Prot. n. Ai Direttori Generali e Commissari Straordinari Aziende Sanitarie ed Ospedaliere Al Presidente Fondazione

Dettagli

CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA

CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA n. 1 2 3 4 5 Tipologia di esenzione Cod. SubCod. Note Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28.05.1999 n. 329 e

Dettagli

Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidità Malattie Rare

Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidità Malattie Rare Assessorato Politiche per la Salute Report regionale Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidità Malattie Rare Edizione 2013 Esenzioni Ticket (dati al 31 dicembre 2012) Patologie Croniche ed Invalidanti,

Dettagli

Regione Lombardia. (Intestazione dell Ente)

Regione Lombardia. (Intestazione dell Ente) All ASL di BRESCIA Regione Lombardia. (Intestazione dell Ente) CERTIFICAZIONE ai sensi dell art. 4, comma 1 del Decreto Ministero Sanità 28 maggio 1999, n. 329 Regolamento recante norme di individuazione

Dettagli

001.253.0 acromegalia e gigantismo

001.253.0 acromegalia e gigantismo 253.0 394 395 396 397 414 416 417 424 426 ACROMEGALIA E GIGANTISMO MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE MALATTIE DELLA VALVOLA AORTICA MALATTIE DELLE VALVOLE MITRALE E AORTICA MALATTIE DI ALTRE STRUTTURE ENDOCARDICHE

Dettagli

ALLEGATO C. Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE

ALLEGATO C. Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE ALLEGATO C Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE n. Tipologia di esenzione Cod. SubCod. Note 1 Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi

Dettagli

MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO

MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO Codice esenzione Malattia o Condizione 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 002.394 AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO

Dettagli

Non esenti A01 A1 0 Non esente 0 0 0

Non esenti A01 A1 0 Non esente 0 0 0 Tipologia Codice Vecchio codice Stato ( 9 non più valida) Descrizione Obbligo Autocertificaz. Tessera esenzione Prestazioni correlate Non esenti A01 A1 0 Non esente Malattie Croniche 0nn E6 0 Hiv B01 R6

Dettagli

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino.

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. T I C K E T Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. Le per le quali è dovuto il ticket, possono essere così riassunte: - specialistiche

Dettagli

MALATTIA O CONDIZIONE ACROMEGALIA E GIGANTISMO. AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO (Escluso: Sindrome di Budd-Chiari)

MALATTIA O CONDIZIONE ACROMEGALIA E GIGANTISMO. AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO (Escluso: Sindrome di Budd-Chiari) REGIONE PIEMONTE ALLEGATO 1 - DD. N. 513 DEL 26 MAGGIO 2014 D. M. Sanità ( DD.M. 28 maggio 1999 n 329 e s.m.i.) CODICE IDENTIFICATIVO ESENZIONE 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 002 394;395;396;397;424;

Dettagli

Quota aggiuntiva DGRC n. 53 e n. 67 confermata dal DCA 141/14. Importo da pagare = 10,00 10,00

Quota aggiuntiva DGRC n. 53 e n. 67 confermata dal DCA 141/14. Importo da pagare = 10,00 10,00 TABELLA RIASSUNTIVA PAGAMENTO PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA QUOTE TICKET / CODICI DI ESENZIONE, CO'COME MODIFICATI NELLA QUOTA AGGIUNTIVA REGIONALE DAL D. REG. N. 141/2014 e succ. m. e.i. DCA 147/14 VALIDITA'

Dettagli

LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO. (esenzioni attive al 15.03.2013)

LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO. (esenzioni attive al 15.03.2013) LE ESENZIONI PER MALATTIA RARA NELLA REGIONE LAZIO (esenzioni attive al 15.03.2013) Nel documento viene presentata una analisi delle esenzioni per Malattia Rara basata sui dati dell archivio fornito da

Dettagli

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche ESENZIONE SUI FARMACI 2 Elenco esenzioni sui farmaci Tipologia di esenzione Codice Subcodice Ticket Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore

Dettagli

Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidit Malattie Rare

Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidit Malattie Rare Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidit Malattie Rare Esenzioni Ticket Report Regionale - Edizione 2014 (dati al 31 dicembre 2013) Assessorato Politiche per la Salute Servizio Assistenza Distrettuale,

Dettagli

DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (Delibera del Consiglio dei Ministri del 28 ottobre 2009)

DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (Delibera del Consiglio dei Ministri del 28 ottobre 2009) DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA DECRETO n. 13 15 02 2010 OGGETTO: ASL RM/A - parere positivo ai sensi l art. 3 Decreto Commissariale n. U0016 27 febbraio 2009. IL COMMISSARIO AD ACTA VISTA la Legge costituzionale

Dettagli

Malattie Neurologiche Rare: problemi organizzativi ed assistenziali

Malattie Neurologiche Rare: problemi organizzativi ed assistenziali Malattie Neurologiche Rare: problemi organizzativi ed assistenziali A. FEDERICO, A. SPERDUTO, C. GAUDIANO e MT. DOTTI Dipartimento di Scienze Neurologiche e del Comportamento, Università degli Studi di

Dettagli

LEGGE 210 DEL

LEGGE 210 DEL Allegato A Codice C01 C02 C05 C06 G01 G02 L01 N01 S01 S02 V01 E E Invalidi civili al 100% di invalidità senza indennità di accompagnamento (ex. art. 6 comma 1 lett. D del D.M. 01.02.1991) Invalidi civili

Dettagli

ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA ESENZIONE TICKET SUI FARMACI

ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA ESENZIONE TICKET SUI FARMACI ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA DESCRIZIONE ESENZIONE CODICE ATTUALE ESENZIONE TICKET SUI FARMACI ESENZIONE TICKET SU PRESTAZIONI Invalidi civili al 100% senza

Dettagli

Elenco dei centri interregionali

Elenco dei centri interregionali Elenco dei centri interregionali RA0020 Whipple malattia di: Aso Alessandria; Ao Sacco Milano; Irccs «S. De Bellis» Castellana Grotte (BA). RC0080 Lipodistrofia totale: AO S. Gerardo Monza; RCG020 Sindromi

Dettagli

002.394 AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO (escluso: 453.0 sindrome di Budd-Chiari)

002.394 AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO (escluso: 453.0 sindrome di Budd-Chiari) CODICE DEFINIZIONE DI MALATTIA CODICE ESENZIONE Malattia o Condizione 253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 394 MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE 395 MALATTIE DELLA VALVOLA AORTICA

Dettagli

ASSISTENZA FARMACEUTICA

ASSISTENZA FARMACEUTICA ASSISTENZA FARMACEUTICA PARTECIPAZIONE O ESENZIONE DALLA SPESA FARMACEUTICA IN REGIME S.S.R. E RELATIVE MODALITÀ DI COMPILAZIONE DELLA "NUOVA" RICETTA aggiornata a ottobre 2011 CATEGORIE DI ESENZIONE Cittadino

Dettagli

I TICKET E LE ESENZIONI dal 2014

I TICKET E LE ESENZIONI dal 2014 I TICKET E LE ESENZIONI dal 2014 Categorie di Utenti Bambini sotto i 6 anni e adulti sopra i 65 con reddito familiare fino a 36.151,98 euro, lordi, l anno. Assistiti di età compresa tra i 6 e i 65 anni.

Dettagli

n. 68 del 28 Ottobre 2011 DECRETO n. 40 del 27.05.2011

n. 68 del 28 Ottobre 2011 DECRETO n. 40 del 27.05.2011 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri 23/4/2010) DECRETO n. 40 del 27.05.2011 Oggetto:

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 23 dicembre 2003, n. 2238

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 23 dicembre 2003, n. 2238 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 5 del 14-1-2004 547 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 23 dicembre 2003, n. 2238 Rete regionale per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi, la terapia

Dettagli

Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE

Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE Su proposta del Presidente della Regione Lazio, VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

Dettagli

' ( ) * # +#, $ $ %-.. " ,+, +,. /. $ . $ "%. $ -%# #"% +. " ,,. / 2. /#) $ $. $

' ( ) * # +#, $ $ %-..  ,+, +,. /. $ . $ %. $ -%# #% +.  ,,. / 2. /#) $ $. $ ! "#$% $% & ' ( ) ) * # +#, $ $ %-.. ",%,%$ $ : #,,+, +,. )/ /. $ # #"% "%. $ -%# %#. )$ #% %+ +. ". $ +#,,,,. / /# /# # +. %+# +# 0 0. /1111 2# 2 2.,/# /#) )"# "# $ $. $ pag. 4 # #3#! Esenzioni rilasciate

Dettagli

ALLEGATO 1 - II parte

ALLEGATO 1 - II parte CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD-9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL Codice Definizione di malattia Codice esenzione 394 MALATTIE DELLA

Dettagli

Epigrafe. Premessa. 1. Finalità ed àmbito di applicazione.

Epigrafe. Premessa. 1. Finalità ed àmbito di applicazione. D.M. 18-5-2001 n. 279 Regolamento istituzione della rete nazionale delle malattie rare e dalla partecipazione al costo delle relative prestazioni sanitarie, ai sensi dell'articolo 5, comma 1, lettera b),

Dettagli

Tabella 3 - Esenzioni attive nella Regione Lazio al per ordine di codice esnezione - Fonte LAIT

Tabella 3 - Esenzioni attive nella Regione Lazio al per ordine di codice esnezione - Fonte LAIT RA0010 HANSEN MALATTIA DI MALATTIA 2 RA0020 WHIPPLE MALATTIA DI MALATTIA 2 RA0030 LYME MALATTIA DI MALATTIA 3 RB0010 WILMS TUMORE DI MALATTIA 30 RB0020 RETINOBLASTOMA MALATTIA 17 RB0040 GARDNER SINDROME

Dettagli

MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA.

MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA. ALLEGATO B MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA. Si dispone, a partire da1 1 novembre 2009 l avvio della procedura

Dettagli

I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria Dott.ssa Cinzia Griggio Unità Amministrativa Sovradistrettuale Coordinamento Direttori di Distretto Ulss 6 5 marzo 2011 Quanti tipi di esenzioni?

Dettagli

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012)

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) Ciascun assistito ha diritto ad usufruire, con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale, di un solo ciclo di cure (12 sedute) nell'anno legale

Dettagli

TABELLA DI CORRISPONDENZA

TABELLA DI CORRISPONDENZA TABELLA DI CORRISPONDENZA CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD- 9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CRONICHE O INVALIDANTI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO ICD9CM DEFINIZIONE

Dettagli

Portale Web Regionale Malattie Rare AZIENDA OSPEDALIERA ORDINE MAURIZIANO DI TORINO

Portale Web Regionale Malattie Rare AZIENDA OSPEDALIERA ORDINE MAURIZIANO DI TORINO ) Informazioni generali: PUNTI ACCOGLIENZA Portale Web Regionale Malattie Rare AZIENDA OSPEDALIERA ORDINE MAURIZIANO DI TORINO Ufficio relazioni con il pubblico ASO Ordine Mauriziano Umberto I - Responsabile:

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE E DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE

REGOLAMENTO DEI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE E DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE REGOLAMENTO DEI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE E DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIOSANITARIE I N D I C E Art. 1 Oggetto Art. 2 Ambito di applicazione Art. 3 Determinazione della quota di compartecipazione

Dettagli

N.B.: Attenzione il primo carattere della Regione Emilia Romagna non è un numero ma la lettera I come Imola Pagina 2 di 9

N.B.: Attenzione il primo carattere della Regione Emilia Romagna non è un numero ma la lettera I come Imola Pagina 2 di 9 CODIFICHE REGIONALI DELLE REGIONI -- ROMAGNA-, DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA E SPECIALISTICA CHE PREVEDONO L UTILIZZO DEL RICETTARIO REGIONALE Tipologia di

Dettagli

RETE DEI PRESIDI PER LE MALATTIE RARE PERVISTE NEL DM n. 279/2001

RETE DEI PRESIDI PER LE MALATTIE RARE PERVISTE NEL DM n. 279/2001 RA0010 RA0010 RA0020 RA0020 RA0030 RA0030 RA0030 RA0030 INFETTIVE E PARASSITARIE INFETTIVE E PARASSITARIE INFETTIVE E PARASSITARIE INFETTIVE E PARASSITARIE INFETTIVE E PARASSITARIE INFETTIVE E PARASSITARIE

Dettagli

OGGETTO: Azienda USL RM/C parere positivo ai sensi dell art. 3 del Decreto Commissariale n. U0016 del 27 febbraio 2009. IL COMMISSARIO AD ACTA

OGGETTO: Azienda USL RM/C parere positivo ai sensi dell art. 3 del Decreto Commissariale n. U0016 del 27 febbraio 2009. IL COMMISSARIO AD ACTA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA DECRETO n. 4 del 18 01 2010 OGGETTO: Azienda USL RM/C parere positivo ai sensi dell art. 3 del Decreto Commissariale n. U0016 del 27 febbraio 2009. IL COMMISSARIO AD ACTA

Dettagli

Centri Interregionali di Riferimento dell Area Vasta per le malattie rare per gruppi di patologie di cui al D.M. 279/2001

Centri Interregionali di Riferimento dell Area Vasta per le malattie rare per gruppi di patologie di cui al D.M. 279/2001 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 763 del 14 maggio 2015 pag. 1/55 Centri Interregionali di Riferimento dell Area Vasta per le malattie rare per gruppi di patologie di cui al D.M. 279/2001

Dettagli

Decreto del Presidente in qualità di Commissario ad acta (delibera del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010)

Decreto del Presidente in qualità di Commissario ad acta (delibera del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010) Decreto del Presidente in qualità di Commissario ad acta (delibera del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010) DECRETO n. OGGETTO: Recepimento accordi per la remunerazione del Policlinico Universitario

Dettagli

VISTO il parere espresso dal Consiglio superiore di sanità, nella seduta del 12 luglio 2000;

VISTO il parere espresso dal Consiglio superiore di sanità, nella seduta del 12 luglio 2000; Decreto Ministeriale - Ministero della Sanità 21 maggio 2001, n. 296 "Regolamento di aggiornamento del decreto ministeriale 28 maggio 1999, n. 329, recante norme di individuazione delle malattie croniche

Dettagli

Il Registro Regionale Malattie Rare del Friuli Venezia Giulia Relazione dell attività al 31 gennaio 2015

Il Registro Regionale Malattie Rare del Friuli Venezia Giulia Relazione dell attività al 31 gennaio 2015 Il Registro Regionale Malattie Rare del Friuli Venezia Giulia Relazione dell attività al 31 gennaio 2015 Il documento rappresenta il report dell attività del Registro Regionale Malattie Rare della Regione

Dettagli

Codice Malattia Prestazioni Esenti. R99 Malattie Rare (D.M. 279/01) Prestazioni richieste su sospetto diagnostico di malattia rara.

Codice Malattia Prestazioni Esenti. R99 Malattie Rare (D.M. 279/01) Prestazioni richieste su sospetto diagnostico di malattia rara. ESENZIONI TICKET Tutti i cittadini sono tenuti al pagamento di una quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket). Per specifiche condizioni e categorie di cittadini, tuttavia, sono previste modalità

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 DICEM- BRE 2011, N. 1897

REGIONE EMILIA-ROMAGNA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 DICEM- BRE 2011, N. 1897 69 REGIONE EMILIA-ROMAGNA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 DICEM- BRE 2011, N. 1897 Istituzione della rete Hub & Spoke per le malattie rare pediatriche LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Dato

Dettagli

Esenzione ticket: le nuove modalità

Esenzione ticket: le nuove modalità LE NUOVE MODALITA Esenzione ticket: le nuove modalità Regione Liguria, a partire dal 1 novembre, ha introdotto delle nuove modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket per reddito e per patologia

Dettagli

Registro Interregionale delle Malattie Rare

Registro Interregionale delle Malattie Rare Registro Interregionale delle Malattie Rare Report 2008 PAG 1 La Rete Interregionale per le malattie rare del Piemonte e della Valle dʼaosta La rete piemontese per le Malattie Rare è stata disegnata per

Dettagli