Suzanne Green, redattrice di SIM Internazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Suzanne Green, redattrice di SIM Internazionale"

Transcript

1 oggi 4/2014 S I M i n t e r n a z i o n a l e

2 2 Editoriale «SIM oggi» 4/2014 n Contatti SIM Italia Via Rana,386 IT CASCINAGROSSA (AL) CCP: SIM Società Internazionale Missionaria Onlus n Coordinate bancarie IBAN: IT18 R Tel n Suzanne Green, redattrice di SIM Internazionale SIM Belgio 38 rue Draily 6000 CHARLEROI Compte bancaire: IBAN: BE BIC: ARSPBE22 Tél (0) SIM Francia Quartier des Mians FR Caderousse CCP: SIM nº DIJ U IBAN: FR U Tel./Fax ++33(0) SIM Svizzera Weissensteinstrasse 1, C.P CH-2500 Biel/Bienne 4 Postfi nance: SIM, IBAN: CH BIC POFICHBEXXX Tel./Fax ++41(0) / 54 SIM Canada au Québec 17 rue Alfred-Laliberté Notre-Dame-de-l Ile-Perrot, QC, J7V 7P2 Tél / Fax: Pubblicazioni Questo giornale trimestrale è pubblicato in tedesco, inglese, francese e italiano. Tariffe dell abbonamento annuale: CHF 10. ; 8.. Redazione: Waltraud e Günter Kunz Layout: FRANK.COMMUNICATION. Singen (D) Produzione: Jordi SA. lo specialista per i media. Belp, "Noi viviamo per far conoscere Cristo alla gente che non ne ha mai sentito parlare e per fare discepoli nonostante tutti gli ostacoli, poiché il suo grande amore ci costringe. Questa è una delle dichiarazioni emerse durante un convegno in Malesia, dove i responsabili della SIM si riunirono nei primi mesi di quest'anno per definire gli obiettivi della SIM e il futuro della missione. Gli articoli di questo numero della nostra rivista parlano di persone che hanno bisogno di sentire la Buona Notizia: disabili in India, bambini e giovani in Africa, famiglie povere e disfunzionali in Sudamerica. Inoltre, la nostra nuova rubrica "Gruppi etnici" presenta un altro gruppo non raggiunto, quello dei tibetani kham. Ma è davvero importante che queste persone ascoltino la Buona Notizia? Non potrebbe essere che Dio trovi un modo affinché, alla fine, tutti vadano in paradiso? L'apologista cristiano Simon Edward parla della crescente popolarità dell'universalismo e di come questa corrente di pensiero si opponga all'insegnamento biblico del giudizio divino e dell'amore di Dio. In Malesia, l obiettivo della nostra missione è stato confermato ancora una volta. Costretti dall'amore di Cristo, viviamo per essere suoi testimoni fino all estremità della terra. "Ora, come invocheranno colui nel quale non hanno creduto? E come crederanno in colui nel quale non hanno sentito parlare? E come potranno sentirne parlare se non c'è chi lo annunci? Romani 10: 14 La SIM è membro della e del

3 Disabili in India «SIM oggi» 4/2014 n 3 n Samantha Kay Ogni giorno, Mala siede nel suo negozio a guardare i passanti. Spesso, quando arriva un cliente, comincia una conversazione, che s intensifica quando si tocca il suo argomento preferito: Gesù. Un anno e mezzo fa, i collaboratori del Progetto per lo Sviluppo Urbano (PSU) visitarono la chiesa di Mala, fondata dall'associazione dell'ospedale Emmanuel, partner della SIM. Il PSU aiuta le chiese delle zone urbane povere a rispondere ai bisogni sociali delle loro comunità. Quando i collaboratori del PSU iniziarono a discutere i fondamenti biblici che giustificano l'aiuto sociale, Veer Singh, membro di una chiesa, prese la parola per raccontare la sua esperienza. Mala, che lo ascoltava attentamente mentre parlava della sua profonda compassione per le persone disabili, si rese conto di condividere lo stesso sentimento. A seguito di ciò, la sua chiesa lanciò un progetto per questa categoria di persone. Grazie all'amore e all'aiuto ricevuto da Mala e dalla chiesa, da due mesi Seema partecipa ai culti di adorazione. Aiutare i disabili Mala conobbe Seema quando entrò nel suo negozio per fare acquisti. Con la gamba sinistra paralizzata dalla poliomielite, Seema cammina con difficoltà. Il magro salario, che suo marito guadagna come autista di camion, non basta a sostentare le loro tre figlie. Mala continua a fare amicizia con i disabili e a condividere con loro la Buona Notizia di essere creati all'immagine di Dio. Offre loro anche aiuto pratico. Seema sapeva di aver diritto alle sovvenzioni del governo indiano sotto forma di trasporti pubblici gratuiti, sedie a rotelle, bastoni per camminare, e altre forme di aiuti e sussidi alla formazione. Il governo indiano mette a disposizione dei disabili anche un certo numero di posti di lavoro nell amministrazione. Inoltre, essi possono beneficiare di prestiti a basso tasso d'interesse per avviare attività commerciali. Ciò nonostante, Seema si vide rifiutare il certificato di disabilità per poter beneficiare di tali agevolazioni. Spesso accade che i disabili non riescano a ottenere tale certificato per mancanza d informazione o di aiuto, per difficoltà logistiche o per altri motivi. Mala s informò presso il PSU sulle pratiche amministrative necessarie, e incoraggiò Seema a ripresentare la domanda. Andò spesso a trovare Seema, aiutandola a raccogliere i documenti necessari. Veer Singh e Mala organizzarono un trasporto in minibus per quattordici disabili, tra cui Seema, in un ospedale locale, per valutare la disabilità di ciascuno. Seema fu riconosciuta disabile al 75% e, qualche giorno, dopo ricevette il suo certificato. Grazie all'amore e all'aiuto ricevuto da Mala e dalla chiesa, da due mesi Seema partecipa ai culti di adorazione. E lodando il Signore insieme agli altri, Seema si libera dallo stress. Mala continua a fare amicizia con i disabili e a condividere con loro la Buona Notizia di essere creati all'immagine di Dio. Offre loro anche aiuto pratico. Quando un passante le chiese quanto ricevesse per quello che faceva, lei rispose: "Io seguo Cristo, che ci insegna ad aiutare il nostro prossimo nel bisogno. Aiutare gli altri è una benedizione anche per me. Questa è la mia ricompensa." n

4 4 Sport «SIM oggi» 4/2014 n n Luke Voight, direttore di "Amici dello Sport" in Malawi Lo scopo di Amici dello Sport è di utilizzare lo sport come strumento per costruire rapporti e per condividere l'amore di Dio con i giovani. Clement, un evangelista di talento e un allenatore di calcio volontario, si era preparato in vista di una settimana di allenamento di base destinato agli Amici dello Sport in Malawi. Il terzo giorno aveva previsto di accompagnare i partecipanti in un campo di calcio locale dove, durante l allenamento, avrebbe insegnato loro anche le tecniche di comunicazione per condividere la Parola di Dio. Dopo aver giocato a calcio con i bambini del villaggio, Clement annunciò la Parola di Dio al gruppo "Amici dello Sport" e a tutte le persone che volevano ascoltarlo. Non sapeva ancora che questa sarebbe stata un'occasione unica per mettere in pratica il messaggio che aveva preparato. Un gruppo di uomini del villaggio, vestiti alla moda e visibilmente contrariati, lo osservarono dietro i loro occhiali da sole. Quando sentirono che Clement parlava di Gesù Cristo, uno di loro si mise a gridare: "Non farci perdere tempo. Vogliamo giocare a calcio! Chiudi la bocca e esci dal nostro campo. Non ci interessa il tuo libro santo!" I partecipanti all allenamento di base sembravano confusi, ma Clement, imperturbato, continuò a parlare di Gesù. Gli abitanti del villaggio, arrabbiati, presero un fischietto e, fischiando il più forte possibile, si misero a correre intorno al campo di calcio. Alla fine si fermarono dietro a Clement. Era evidente che stessero cercando di coprire con il loro rumore la Parola di Dio. Ma la loro strategia non riuscì. Clement, che stava parlando alle persone con passione, non si voltò nemmeno a guardarli. Dopo aver tentato invano di Chissà cosa farà ancora Dio mentre continuiamo a collaborare con le chiese locali in tutto il Malawi! creare il caos per dieci minuti, essi rinunciarono al loro intento. Un invito a sorpresa Durante una riunione di valutazione, noi collaboratori di Amici dello Sport potemmo sfruttare gli avvenimenti di quella giornata come esempio di verità spirituali. Incoraggiammo i partecipanti a credere che Colui che è in noi è più grande di colui che è nel mondo. Inoltre ricordammo loro di non nutrire odio nei confronti di quelli che ci perseguitano bensì di amarli. Poi accadde qualcosa di veramente sorprendente. Indovinate chi ci invitò a condividere la Parola di Dio e a fare una partita? Proprio quegli uomini che il giorno prima ci avevano importunato, ora volevano conoscere meglio la Parola di Dio e passare un po' di tempo con il nostro gruppo. L'amore di Cristo e la Parola di Dio sono davvero contagiosi! Questa volta, quando Sam, un giovane collaboratore per lo sport, cominciò a predicare, non ci fu alcuna Dopo aver giocato a calcio con i bambini del villaggio, Clement annunciò la Parola di Dio al gruppo "Amici dello Sport" e a tutte le persone che volevano ascoltarlo opposizione. Confidando in Gesù Cristo, condivise con l'intero villaggio il messaggio dell amore incondizionato di Dio. Alla fine, gli uomini del villaggio lo applaudirono e lo ringraziarono per il suo messaggio, unendosi a noi per pregare prima di cominciare la partita. Gli uomini di questo villaggio non avrebbero mai messo piede in una chiesa né avrebbero mai avuto contatti con cristiani. Ma poiché lì incontrammo su un terreno neutro, essi ebbero la possibilità di sentire parlare di Gesù. È per questo che ci impegniamo nel ministero dello sport. Questo è stato tutt'altro che un allenamento di base. Chissà cosa farà ancora Dio mentre continuiamo a collaborare con le chiese locali in tutto il Malawi!

5 e la Buona Notizia «SIM oggi» 4/2014 n 5 Decine di campisti accettarono Gesù come loro Signore e Salvatore al campeggio di Langano, in Etiopia, dal 20 al 24 maggio. Questo campeggio, diretto dagli Amici dello Sport, aveva il duplice obiettivo di presentare Cristo ai giovani e di formare responsabili capaci di dirigere tali campi. Gli Amici dello Sport (AS) avevano chiesto a ogni allenatore d'invitare nella loro squadra locale cinque bambini che non conoscevano ancora Gesù. Così, al loro arrivo, la maggior parte degli ottanta campisti non erano cristiani. Molti degli allenatori presenti lavorano nelle zone, dove è molto pericoloso condividere il Vangelo apertamente. Da anni, ogni settimana consacrano la vita alle loro squadre, pregando che molti bambini trovino la fede. Eppure, fino all inizio del campo, nessun bambino aveva risposto. Nati in famiglie e in quartieri dove, a parte i loro allenatori, non ci sono cristiani, essi consideravano troppo alto il prezzo per seguire Gesù. suo commento: "Venerdì sera, i campisti assistettero a una scenetta: "Il figlio prodigo". Mentre i nostri fratelli e sorelle etiopi recitavano questa parabola con fervore, vedevo che diversi ragazzi avevano le lacrime agli occhi. Per la prima volta comprendevano cosa significa sentirsi perdonati da Dio. Realizzavano che Gesù è misericordioso nei confronti dei peccatori, che li ama e che la salvezza non dipende dalle loro opere. Gesù è la via! "Al campeggio di Langano ho visto un modo di presentare il messaggio del Vangelo che non avevo mai visto prima. Quando, nel corso della settimana, questi bambini percepirono il nostro amore gli uni per gli altri e per ciascuno di loro, essi videro Gesù. Perciò gridarono a Dio affinché suo Figlio risuscitato li accolga nella sua famiglia a braccia aperte, proprio come il padre nella parabola del figlio prodigo. Ora questi giovani sono tornati nei loro villaggi, dove portano la luce e continuano la loro formazione di discepoli con i loro allenatori consacrati. Luke Voight, direttore di AS in Malawi, che partecipò al campo con gli allenatori, riferì che il campeggio di Langano ebbe un grande impatto sui bambini. Ecco il Non ho mai visto la gente lavorare con tanta energia e amore come questi allenatori etiopi durante quella settimana. Non vedo l'ora di organizzare questo tipo di campo in Malawi. VIDEO vimeo.com/ vimeo.com/

6 6 Gruppi etnici «SIM oggi» 4/2014 n I tibetani kham o "khamba" vivono sull'altopiano tibetano, che si estende nell'attuale Regione Autonoma del Tibet e in parti delle province cinesi di Quinghai, Sichuan, Gansu e Yunnan. Popolazione e lingua: Ci sono più di 1,7 milioni di tibetani kham, di cui i khamba orientali formano il maggiore sottogruppo (1,2 milioni). I khamba costituiscono la maggiore delle tre più grandi etnie tibetane; le altre due sono gli amdo e i tibetani del Lhasa centrale. Dal punto di vista storico, questi tre gruppi formavano le province del "Grande Tibet", anche se i dettagli di questa categorizzazione rimangano tuttora confusi. La lingua è il criterio principale per distinguere tra khamba, amdo e tibetani del centro. Benché quella scritta e letteraria sia comune a tutti i tibetani, i dialetti parlati sono invece molto diversi. Il dialetto "kham" comporta almeno dieci sotto-dialetti. Cultura e costumi: I khamba si riconoscono dai loro abiti tipici e dai copri capi sofisticati. Ogni zona kham ha un proprio costume tradizionale che li differenzia dai kham di altre zone geografiche. Il cibo quotidiano di base è la tsampa, che è preparata con farina d'orzo tostata, mescolata con il burro, il tè e mangiata come un impasto. La carne di manzo, agnello ed i latticini completano la dieta kham. La cucina cinese è diffusa nelle grandi città. Lo yak è indispensabile per la sopravvivenza dei khamba, da cui ricavano il latte che trasformano anche in formaggio, burro e yogurt. Essi ne mangiano la carne, raccolgono e mettono a seccare il letame per accendere il fuoco, tessono il pelo per fare tende. Infine ne conciano la pelle per fare il cuoio. Nelle zone agricole, i khamba vivono in case a due o tre piani dal tetto piatto. La poligamia era frequente in passato, ora invece è molto rara. Sebbene le usanze riguardanti il matrimonio varino molto da zona a zona, è convenzione che il matrimonio richieda l'approvazione dei genitori. I riti funebri nel mondo kham comprendono lunghi periodi di lamentazioni e rituali elaborati. La sepoltura avviene in un fiume oppure nel cielo, per cui il cadavere viene smembrato e dato in pasto agli avvoltoi. Di questi giorni, i giovani khamba istruiti conoscono la lingua e la cultura cinese. La tecnologia dei televisori, lettori DVD e telefonini si sta aprendo un varco nei piccoli villaggi sperduti. Il tasso di alfabetizzazione dei tibetani, che vivono in Cina, è appena del 30% paragonato alla media della Cina del 76%. Religione: il 95% dei kham tibetani sono buddisti. Il tantrismo, un miscuglio di buddismo e di occultismo, è considerato la religione ufficiale del Tibet ed è anche praticato in Nepal. Il Dalai Lama è la figura centrale della vita religiosa dei tibetani. I suoi adepti ne affiggono la foto nei loro luoghi di culto, nelle loro abitazioni, nei veicoli e sulle collane. I monasteri, quali centri di studio del buddismo, dominano in molti villaggi. Storia: I khamba hanno una lunga tradizione di conflitto con la Cina, la quale, nel 1720, annesse la maggior parte delle terre kham alla provincia del Sichuan. La lotta armata tra i due gruppi riprende periodicamente. Nel 1959 fu sedata una rivolta contro la dittatura cinese e il Dalai Lama fuggì in India, dove vive in esilio. Nel 1965, la Cina stabilì la Regione Autonoma Tibetana. Economia: Circa il 90% della gente vive di agricoltura e di allevamento, producendo orzo e altri cereali. Essendo nomadi, essi non hanno dimore stabili e vagano per i pascoli coi loro animali, trasportando le loro tende ed i loro beni. Il resto della popolazione abita nelle città, guadagnandosi da vivere con la vendita di prodotti artigianali. Alcune persone lavorano per il governo oppure occupano posti statali nell'istruzione e nella sanità. Cristianità: ci sono circa 150 cristiani (meno dello 0,5% della popolazione) che vivono per la maggior parte nella provincia settentrionale dello Yunnan. I cristiani lavorano in Tibet da quando furono mandati i missionari nestoriani nell VIII secolo. Le missioni cattoliche cominciarono a lavorare nel XVII secolo e i protestanti arrivarono intorno al C'erano piccoli gruppi di credenti di cultura buddista e qualche chiesa fondata da queste missioni pioniere. Le sfide attuali alla testimonianza del Vangelo consistono nell isolamento geografico, la quasi onnipresenza del buddismo tibetano nella cultura, associato spesso agli ideali del nazionalismo tibetano e al timore della segregazione sociale. Malgrado ciò, un piccolo numero di khamba inizia a rivolgersi a Cristo. Sia il governo cinese sia il Dalai Lama hanno incoraggiato i tibetani a imparare inglese per aumentare le possibilità di sviluppo economico e accademico. In questo modo, i khamba si aprono più facilmente agli stranieri quando ne hanno l'opportunità. Ora l'intera Bibbia, il film GESÙ e alcuni libretti evangelici sono stati tradotti in tibetano. n

7 Gruppi etnici «SIM oggi» 4/2014 n 7 Fonti: Operation China: Introducing All the Peoples of China, Paul Hattaway, 2001, Piquant; e Peoples of the Buddhist World: A Christian Prayer Guide, Paul Hattaway, 2004, Piquant. Nuove possibilità Lo scorso febbraio, il Consiglio direttivo della SIM ha dichiarato l'indonesia nuovo campo di ministero per la missione. E stato formato un consiglio interinale per questo nuovo campo e l incarico di direttore interinale è stato conferito al dott. Stanley Ling, direttore della SIM Asia orientale. L'Indonesia è il quarto paese più popolato al mondo con circa 256 milioni di abitanti. Vi coesistono circa 300 etnie, che parlano più di 250 lingue diverse; però, la lingua nazionale è il bahasa Indonesia. Questa è la nazione islamica più grande del mondo con una popolazione di circa 232 milioni di musulmani. Ci sono 34 gruppi etnici non raggiunti con popolazioni che superano i abitanti. In questi gruppi non si conoscono credenti né missionari cristiani a pieno tempo. Nella fase iniziale, il lavoro della SIM nel paese si concentrerà sull'evangelizzazione, la fondazione di chiese, l'assistenza medica, i ministeri tra i bambini e giovani, il sostegno alla chiesa e la formazione dei suoi responsabili. Il Consiglio ha anche approvato la proposta di includere la Malesia occidentale tra i nuovi campi missionari e il dott. Kelvin Chen, vice direttore dell'asia orientale, è stato nominato a dirigere le operazioni. La Malesia occidentale ha una popolazione di 22 milioni di abitanti, il 64% dei quali è musulmano. Il lavoro della SIM della Malesia occidentale comprende il ministero tra i migranti, l'evangelizzazione, la formazione di discepoli e la fondazione di chiese. Il lavoro di mobilitazione dei cristiani per la missione continuerà in collaborazione con il Consiglio della SIM per la Malesia occidentale e le chiese locali. "Qui la messe è matura per la raccolta ma gli operai sono pochi", insiste il dott. Chen. "C'e lavoro per i missionari sia a breve sia a lungo termine. In Malesia occidentale c'è una sostanziale possibilità di associarsi ai seminari locali e ai centri di formazione della missione, al fine di preparare le nuove generazioni per l opera del Signore." n MALESIA INDONESIA

8 nostra regione 8 Missionari della «SIM oggi» 4/2014 n n Susanna Wieland, direttrice del progetto Patchwork a Lima in Perù Nell'aprile di quest'anno abbiamo iniziato il progetto Patchwork con un nuovo gruppo di cucito. Tutte le partecipanti provenivano da un quartiere povero, dove vivono come madri che allevano da sole numerosi figli, spesso in condizioni di estrema difficoltà. La loro abitazione è una piccola capanna di 3 m x 4, fatta di semplice legno compensato. Le donne vengono una volta alla settimana nel nostro piccolo laboratorio di cucito per imparare a cucire. Mentre nelle loro case regnano fame, disperazione, violenza e distruzione, qui sperimentano per la prima volta un rapporto di amore e dignità, aiuto incondizionato, incoraggiamento e rispetto. Ci sta veramente a cuore che esse sperimentino attraverso di noi l amore di Gesù. Nei momenti di raccoglimento, raccontiamo loro le storie della Bibbia. Spesso le lacrime scorrono sui loro volti quando la Parola di Dio le tocca nel profondo del cuore. Nel nuovo gruppo spicca la figura di Olga, che ha quattro figli. Un giorno è arrivata nel laboratorio con una commozione celebrale, mostrandoci i graffi e le contusioni causati dai colpi ricevuti da suo marito. Quest uomo non abita con lei e nessuno sa cosa faccia né dove vada. Quando arriva a casa sua, la riempie di botte. Olga non ha più la forza di prendere iniziative per trovare una soluzione. Sono tredici anni che subisce i suoi maltrattamenti. Deve darsi da fare per mantenere da Faticosa ricerca di un posto adatto per costruire sui pendii rocciosi Noi incoraggiamo Olga a scomparire con i suoi quattro figli. Il benessere di tutti è in gioco. È giunta l ora di sporgere denuncia e di proteggere i suoi figli. Quanto tempo ci vorrà ancora prima che l'uomo metta le mani sulle sue figlie? La realtà del luogo dimostra che manca poco! Si tratta quindi di cercare un terreno e di avviare le trattative. Ci arrampichiamo a carponi sulle ripide colline dei dintorni alla ricerca di un luogo sicuro per Olga. In un posto sperduto, avvolti completamente da una nebbia invernale, incontriamo persone disposte a vendere a Olga un pezzo di terreno a un prezzo favorevole. Noi acquistiamo 200 metri quadrati di rocce e pietre su un ripido pendio. Qui non è consuetudine stipulare un contratto per iscritto, basta la parola data, davanti a un vicino che fa da testimone. Mi stupisce la solidarietà di queste persone che si offrono spontaneamente di dichiarare Olga loro parente e di non divulgare informazioni a suo riguardo. pensare a numerose donne che abbiamo incontrato nella fase iniziale del nostro laboratorio. Negli ultimi otto anni, Dio ha trasformato i cuori di queste donne, che ora seguono fedelmente Gesù. Alcune di loro aiutano le principianti a imparare. Improvvisamente riscoprono talenti che erano stati sepolti dalla miseria e dal bisogno. n La famiglia Wieland a Lima Capanne di compensato Le donne imparano a fare il patchwork sola i suoi figli. Per questo lava bottiglie dodici ore al giorno in una fabbrica per un salario giornaliero di circa 6 euro. Due anni fa, suo marito la costrinse a contrarre un prestito. Impossessatosi del denaro, si dileguò. Nel frattempo, la banca continua a bussare implacabilmente alla sua porta. Anche nel negozio della zia Emma lì vicino, dove è spesso costretta a comprare a credito, si accumulano i debiti. Ora bisogna mettersi al lavoro su questo terreno, tagliando rocce e portando via pietre: un lavoro veramente duro! Nel frattempo, Olga continua a imparare a cucire nell ambito del progetto. Noi percepiamo la sua paura e la sua diffidenza, ma non ne facciamo caso. Vogliamo incoraggiarla ad aver fiducia che Dio vuole incontrarla e toccarla con il suo amore. La diffidenza e la rassegnazione di Olga ci fanno

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA ELABORATO DAI DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DIDATTICA 5 CIRCOLO anno scolastico 2012-2013 RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE

PARROCCHIA SACRO CUORE PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 2013 1 ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 30 OTTOBRE 2013 SULLE STADE DEL MONDO PRESIEDE DON CARLO IADICICCO MISSIONARIO FIDEI DONUM

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it XI DOMENICA PRIMA LETTURA Il Signore ha rimosso il tuo peccato: tu non morirai. Dal secondo libro di Samuèle 12, 7-10.13 In quei giorni, Natan disse a Davide: «Così dice il Signore, Dio d Israele: Io ti

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 GENNAIO 2014 Perché venga promosso un autentico sviluppo economico, rispettoso della dignità di tutti gli uomini e di tutti i popoli. Perché i cristiani

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato

Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato 1. Il Volontario all'inizio del cristianesimo e nell'ultimo cinquantennio. Chi è il Volontario. Un tentativo di definizione del Volontario cristiano.

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª 1 ª UA - Dio Creatore e amico 1 Bim. Ott-Nov Scoprire che per la religione cristiana Dio è

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA ***********

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA *********** ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA *********** Classe Prima 1. Dio creatore e Padre di tutti gli uomini. 2. Gesù di Nazareth, l Emmanuele, Dio con noi. 3. La Chiesa,

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) «Io sono con voi» Mt 28,16-20. Di Emio Cinardo

ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) «Io sono con voi» Mt 28,16-20. Di Emio Cinardo ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono con voi» Mt 28,16-20 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Matteo (28,16-20) In quel tempo, gli undici

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA PRIMARIA Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore, Padre e che fin dalle origini ha stabilito un'alleanza con l'uomo. Affinare capacità di osservazione dell ambiente circostante

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

I ColoRI del. nuovo VERSIONE MISTA. strumenti per una didattica inclusiva. Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

I ColoRI del. nuovo VERSIONE MISTA. strumenti per una didattica inclusiva. Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi nuovo Pasquale Troìa Roberta Mazzanti Cecilia Vetturini I ColoRI del strumenti per una didattica inclusiva Alta leggibilità con audio Attività facilitate Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE

CURRICOLO DI RELIGIONE CLASSE 1^ L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle tradizioni dell ambiente in cui vive; Scoprire

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Parrocchia del Crocifisso. In cerca d autore. Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13

Parrocchia del Crocifisso. In cerca d autore. Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13 Parrocchia del Crocifisso In cerca d autore Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13 Dal vangelo di Luca [Cap. 9 ver. 10-17] Nel nome del Padre Al loro ritorno, gli apostoli raccontarono

Dettagli

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI UNITA DI 1 gli alunni delle classi prime Riconoscere l importanza dello stare insieme e del conoscere se stessi e gli altri. Riconoscere l importanza dell imparare legata alla nuova esperienza scolastica.

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

DISCIPLINA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA

DISCIPLINA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA SCOPRIRE CHE PER LA RELIGIONE CRISTIANA DIO E' CREATORE E PADRE E CHE FIN DALLE ORIGINI HA VOLUTO STABILIRE UN'ALLEANZA CON L'UOMO CONOSCERE GESU' DI NAZARETH, EMMANUELE E MESSIA, CROCIFISSO

Dettagli

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE PER LA CORONA DEL DISCEPOLO A 33 GRANI Editrice Shalom 31.05.2015 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Istituto Comprensivo "NOTARESCO"

Istituto Comprensivo NOTARESCO Istituto Comprensivo "NOTARESCO" Anno Scolastico 2015/2016 PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA Insegnante Testa Maria Letizia MAPPA CONCETTUALE DIO HA POSTO IL MONDO NELLE NOSTRE

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

A.S. 2015/2016 5 ANNI :

A.S. 2015/2016 5 ANNI : : A.S. 2015/2016 5 ANNI Il tema unificante del lavoro è la Felicità, uno dei diritti fondamentali dell uomo. La felicità è lo stato d animo positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri.

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

CURRICOLO DI COMPETENZE DI RELIGIONE

CURRICOLO DI COMPETENZE DI RELIGIONE CURRICOLO DI COMPETENZE DI RELIGIONE Competenze in uscita per la classe prima U.A. : Io con gli altri U.A. :Il mondo, dono di Dio. O.S.A. Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini (Conoscenza) O.S.A. Scoprire

Dettagli

MODELLO SCHEMATICO DI PROGRAMMAZIONE PER L IRC SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA

MODELLO SCHEMATICO DI PROGRAMMAZIONE PER L IRC SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA ARGOMENTO CONTENUTI ESSENZIALI PERIODO ORE PREVISTE Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Gesù di Nazaret, l Emmanuele Dio con noi La Chiesa, comunità dei cristiani aperta

Dettagli

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 CURRICOLO DI BASE PER IL PRIMO BIENNIO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ABILITA Scoprire che gli altri sono importanti per la vita. Saper

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità Unione Europea Fondo Social Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Distretto Scolastico N 15 Istituto Comprensivo III V.Negroni Via

Dettagli

Laici cristiani nel mondo di oggi

Laici cristiani nel mondo di oggi Laici cristiani nel mondo di oggi Francesco Benvenuto Roma Centro Nazareth 3 settembre 2015 3 settembre 2015 Roma - Centro Nazareth 1 Una riflessione Dal dopo concilio siamo stati abituati a progettare,

Dettagli

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico.

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico. Classe prima L alunno riflette su Dio Creatore e Padre e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle tradizioni dell ambiente in cui vive. Riconosce nella bellezza del mondo e della vita

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

CINQUE PASSI: per organizzare Compassion Sunday 1. Prega. 5. Aiuta a compilare le schede di sostegno

CINQUE PASSI: per organizzare Compassion Sunday 1. Prega. 5. Aiuta a compilare le schede di sostegno CINQUE PASSI: per organizzare Compassion Sunday 1. Prega Chiedi a Dio di guidarti in ogni aspetto della preparazione di Compassion Sunday. 2. Condividi il tuo cuore Raccontare la tua esperienza di sostenitore

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª)

SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª) SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª) L'alunno sa riconoscere i dati fondamentali della vita e dell'insegnamento di Gesù a partire da un primo accostamento al testo sacro della Bibbia

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

«Il Padre vi darà un altro Paraclito»

«Il Padre vi darà un altro Paraclito» LECTIO DIVINA PER LA VI DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Il Padre vi darà un altro Paraclito» Gv 14,15-21 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,15-21) In quel tempo, Gesù disse

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

Racconto dell infanzia di Gesù (solo su Lc e Mt) Parabola Racconto di segni-miracoli Racconto di risurrezione

Racconto dell infanzia di Gesù (solo su Lc e Mt) Parabola Racconto di segni-miracoli Racconto di risurrezione 3) ANALISI DI UN TESTO BIBLICO Scegli uno tra i due testi biblici qui sotto proposti e completa la tabella 1. Lc 2,1-20 La nascita di Gesù Chi è l evangelista? In quale lingua ha redatto il vangelo? Per

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC A.S. 2008-2009 IRC (Insegnamento della Religione Cattolica) PREMESSA Il percorso didattico

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^ CLASSE 1^ Dio e l uomo Classe 1^ Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore. Gesù di Nazareth. La Bibbia e le, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali i segni cristiani

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA 1) L alunno riconosce che Dio si è rivelato attraverso Gesù, stabilendo con l

Dettagli