FAIR TRADE GROUP NEPAL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FAIR TRADE GROUP NEPAL"

Transcript

1 NEPAL Come un drappeggio che orna le cime più alte dell Himalaya, il regno del Nepal è una terra dal fascino senza tempo. E una terra dalla storia antica, dalle etnie e dalle culture pittoresche, dai panorami superbi. La storia del Nepal è strettamente legata alla sua posizione geografica, alla sua funzione di spartiacque fra le pianure fertili dell India e l altopiano desertico del Tibet. Tra India e Cina il regno nepalese ha talvolta fatto da intermediario, a volte da mercante astuto, mentre in altre occasioni ha rischiato di essere invaso. La storia interna del paese è stata altrettanto movimentata, a causa delle lotte per il potere fra le città-stato delle regioni pedemontane, a cui pose fine un potente sovrano, Prithvi Narayan Shah, che le riunì sotto il suo scettro. Le tracce di quest epoca sono visibili ancor oggi nelle grandi città della valle di Kathmandu Kathmandu, Patan, Bhaktapur nonostante il forte terremoto del Spesso visitando queste città è veramente possibile staccarsi dal presente e far ritorno con la mente al medioevo. Dietro i templi e i palazzi consumati dal tempo della valle di Kathmandu, si erge un altro regno verso il cielo, la dimora delle nevi, questo il significato di Himalaya in sanscrito. Dal punto di vista geografico il Nepal è una lunga striscia che, considerandola in senso trasversale, si estende dai 100 m. di altitudine della pianura del Terai fino agli 8844 m. del monte Everest, passando dalla fertile pianura, alle colline verdeggianti, attraverso le valli centrali, dove è più concentrata la popolazione, fino alla catena dell Himalaya con le sue cime elevate. Il Nepal oltre ad essere terra splendida nei suoi panorami e ricca di templi, è anche terra di gente straordinariamente ospitale e gioviale. Nel Nepal vivono circa 18,5 milioni di individui con un incremento demografico annuo di quasi mezzo milione di unità. Così come la conformazione del territorio, anche la popolazione è estremamente varia. Infatti il Nepal costituisce il punto d incontro fra le etnie indo-ariane delle pianure dell India e quelle tibetano-birmane provenienti dalle regioni a nord dell Himalaya. Si tratta di gruppi etnici con tradizioni molto forti: i Newari della valle di Kathmandu, un crogliolo di razze himalayano, di religione hindù arricchita da molte sfumature del buddismo tibetano; gli sherpa, di religione buddista, che vivono nelle regioni montuose più elevate specialmente in una zona ai piedi dell Everest; i Thakali imprenditori esperti provenienti dalla zona centrale del Nepal; i Tamang al di fuori della valle di Kathmandu, il cui nome significa mercanti di cavalli ; e molti altri. Il Nepal è una delle nazioni più povere del mondo considerando che il 90% della popolazione vive ancora di un agricoltura di sussistenza, restando così al di fuori di un economia di mercato.

2 FAIR TRADE GROUP NEPAL GPO Box Tel Fax FAIR TRADE GROUP NEPAL Il FAIR TRADE GROUP NEPAL (FTG) è un forum di organizzazioni del commercio equo e solidale. Tutti i membri sono organizzazioni non-governative impegnate nel campo dell artigianato per migliorare le condizioni di vita dei produttori con scarse entrate economiche. Tutti i membri aderiscono al codice del commercio equo e solidale definito dall IFAT. I membri provvedono a corsi di formazione e danno opportunità di impiego ai loro gruppi di produttori così come organizzare programmi di educazione e per la crescita sociale. FTG Nepal è socio IFAT. Nel 2002 aderiscono al FTG Nepal 11 organizzazioni che lavorano nell artigianato e promuovono programmi per il miglioramento delle condizioni dei vita dei loro produttori, beneficiando circa persone; 50 persone lavorano per il FTG Nepal. Il FTG Nepal pubblica dal 1999 un catalogo comune con gli ultimi prodotti di tutti i suoi membri con lo scopo di: - riconoscere i membri del FTG Nepal come organizzazioni che praticano commercio equo e solidale; - promuovere produzione congiunta; - condividere il mercato; - enfatizzare la produzione di ogni organizzazione; - intensificare le etiche del commercio equo e solidale; - portare la forza collettiva che deriva dallo stare insieme come FTG Nepal. La costituzione del FTG Nepal ci sembra un esempio molto importante di collaborazione. I vari membri hanno dovuto fare un lavoro difficile per cominciare un dialogo con gli altri. In questo sono stati aiutati da un produttore bengalese che li conduceva a comprendere e vivere la possibilità del dialogo. Dopo parecchi mesi di sforzi comuni le varie realtà del commercio equo solidale sono riuscite a cominciare un importante rapporto di collaborazione e hanno trovato nuova forza nel condividere progetti e mercati. Ora vengono organizzati corsi di formazione da un gruppo ai quali possono partecipare anche produttori degli altri gruppi; uno sforzo che prima era fatto verso un solo gruppo e ora può essere condiviso con altri, portando ad un notevole abbattimento di costi e sforzi. L esperienza dei gruppi più vecchi può essere di grande aiuto per i nuovi gruppi di produttori. E un unione molto sentita, sicuramente tra le varie difficoltà che ne possono uscire, alcuni gruppi sono più affiatati e la collaborazione è più forte, altri fanno ancora fatica a sentirsi parte di tutto questo ma sembra sicuramente un percorso costruttivo e significativo. Era necessario dare nuova forza e una voce ai gruppi di produttori e la costituzione del FTG Nepal sta decisamente svolgendo questo compito importante. Alcuni punti di forza rilevati sono: - collettivamente le organizzazioni beneficiano 4000 produttori in condizioni di povertà e con basse entrate economiche, in tutto il Nepal; persone sono regolarmente stipendiate nello staff dei vari gruppi; - le entrate annuali arrivano a più di 100 milioni; - vengono esportati prodotti in più di 15 paesi nel mondo; - si può constatare un estensione della produzione artigianale e un miglioramento delle condizioni di vita dei produttori; - i programmi di formazione e educazione istituiti e svolti hanno dato risultati positivi provati.

3 I gruppi del FTG Nepal Association for Craft Producers (ACP) Responsabile: Ms Meera Bhattarai P.O. Box 3701 Rabi Bhawan Tel / Fax Agenzia per l esportazione: Nepali Craft Trading (P) Ltd Negozio: Dhukuti Kundopole Lalitpur Kathmandu Tel Fax Istituito nel Beneficia circa 1000 produttori, il 90% dei quali sono donne, in 17 distretti sparsi nel Nepal. Lo staff è composto da 50 persone che lavorano a tempo pieno, 41 stipendiate, 9 a contratto. Entrata annuale: Rs. nepalesi (50% esportazione, 50% mercato domestico). Incarico nel FTG Nepal: presidente (spiegazione di seguito) Janakpur Women s Development Center Responsabile: Ms Satyam Barakoti P.O. Box 8975, ECP 1551 Tel Istituito nel Beneficia 68 produttori, 100% donne, nell area di Janakpur. Lo staff è composto da 3 persone stipendiate. Entrata annuale: Rs. nepalesi. Incarico nel FTG Nepal: membro. Nato nel 1989 e registrato come ONG nel1992, il progetto è rivolto alle donne per il loro sviluppo socio-economico. Il gruppo operativosi trova a Kuwa, un villaggio vicino a Janakpur. La produzione del gruppo utilizza una tecnica di disegno tipica della tradizione di questa zona, dove le case sono dipinte con questo stile particolare, Maithili. Una rara e preziosa combinazione di talento e eredità culturale. Con questo stile vengono dipinti vari oggetti: biglietti augurali, quadri, cornici, vassoi, T- shirt, borse, ecc. Le donne del progetto hanno dovuto lottare duramente contro alcune pratiche della loro cultura che non le permetteva di poter sviluppare le loro capacità produttive e ottenere un entrata economica.

4 Kumbeshwar Technical School Kumbeshwar Carpet / Kumbeshwar Knitwear Responsabile: Mr Kiran Bahadur Khadgi Kumbeshwar Lalitpur B.O. Box 2181 Tel Fax Istituito nel Beneficia 300 produttori (99% donne), 288 bambini, 105 donne e uomini. Lo staff è composto da 105 persone, di cui 34 sono stipendiate. Entrata annuale: Rs. nepalesi (80% esportazione, 20% mercato domestico). Incarico nel FTG Nepal: segretario. (spiegazione in seguito) MAHAGUTHI Craft with a Coscience Ms Sonali Shrestha, marketing manager Kupondol Lalitpur P.O. Box Istituito nel Beneficia più di 1000 produttori, 90% donne. Lo staff è composto da 25 persone stipendiate a tempo pieno e 45 donne produttrici che lavorano nelle loro case. Entrata annuale: Rs. nepalesi (60% esportazione, 40% mercato domestico). Incarico nel FTG Nepal: aiuto segretario. (spiegazione di seguito) Manushi Ms Padmasana Shakya P.O. Box Gyaneshwar Tel Fax

5 Istituito nel Beneficia 300 produttori, di cui 80% donne e 20% uomini, 75% delle zone povere della città e 25% dalle aree rurali. Lo staff è composto da 25 persone stipendiate e 5 a contratto. Entrata annuale: Rs. nepalesi (50% esportazione, 50% mercato domestico). Incarico nel FTG Nepal: vicepresidente. Manushi è stata fondata nel 1991 in risposta alla richiesta d aiuto concreto da parte delle donne dei villaggi. L aiuto migliore è quello di permettere a queste donne svantaggiate la possiblità di guadagnare. Così le donne possono migliorare le condizioni di vita di se stesse e delle proprie famiglie. Le donne vengono formate per la produzione di artigianato e sulle tecniche di vendita. Alcune cominciano a lavorare per Manushi altre cominciano le loro attività indipendenti. L artigianato prodotto dalle donne di Maneschi comprende parei, scialli, sciarpe, fodere per cuscini, copriletto, tovaglie, tovagliette e tovaglioli, saari, pantofole, kit da viaggio, cesti, lavori a maglia per non dimenticare l importante produzione di prodotti in canapa (giacche, vestiti, gilet, borse e cappelli), ceramiche, scialli di pashmina e angora. SANA HASTAKALA Mr Chandra Prasad Kachhipati Kopundole, Opposite Hotel Himalaya, Lalitpur P.O. Box 9701 Tel Fax Istituito nel Beneficia 800 produttori, 80 % donne. Lo staff è composto da 17 persone stipendiate a tempo pieno. Entrata annuale: Rs. nepalesi (65% esportazione, 35% mercato domestico). Incarico nel FTG Nepal: tesoriere. (spiegazione di seguito) Women Skill Development Center (WSDC) Mrs Ramkali Khadka Project Director Shreejana Chowk Pokhara Nepal Tel Fax

6 Istituito nel Beneficia 80 produttori, 100% donne. Lo staff è composto da 10 persone stipendiate. Entrata annuale: Rs. nepalesi (80% esportazione, 20% mercato domestico). Incarico nel FTG Nepal: membro. (spiegazione di seguito) Nepal Leprosy Trust (NLT) Mr Kamal Shrestha Tutepani Satdobato Lalitpur P.O. Box 96 Tel / Fax Istituito nel Impiega direttamente 185 persone, 38% donne e 62% uomini, di varie distretti del Nepal. Beneficia persone affette da lebbra ma anche donne e bambini in difficoltà. Entrata annuale: Rs. nepalesi (63% esportazione, 37% mercato domestico). Incarico nel FTG Nepal: membro. Il Nepal Leprosary Trust è nato nel Offre supporto medico e sociale ma anche opportunità di entrate economiche a persone affette da lebbra e a donne svantaggiate. 50 produttori lavorano direttamente per NLT e molti altri vengono beneficiati attraverso l esportazione di prodotti. Il progetto più grande è costituito dall ospedale e dal Centro di Servizi per Lebbrosi nei distretti del Nepal del sud dove la lebbra è molto diffusa; 7000 sono i pazienti registrati. Il profitto che deriva dalla vendita dei prodotti serve per sostenere le attività mediche e sociali che NLT promuove in Kathmandu ma anche in altri 4 distretti Terai. Vengono realizzati prodotti in pelle, seta e lana; borse, portafogli, cornici, portachiavi, quadri batik, cuscini, portaoggetti da muro, ecc. NEW SADLE Skill and Development Learning Experience Mr Chitra Bahadur KC Pani Tanki Chabhil Tel / Fax Istituito nel Impiega direttamente 150 persone, 60% disabili, da vari distretti del Nepal. Lo staff è composto da 105 persone, di cui 34 sono stipendiate.

7 Entrata annuale: Rs. nepalesi (97% esportazione, 3% mercato domestico). Incarico nel FTG Nepal: segretario. (spiegazione di seguito) Women Development Service Center Mrs Madhuri Ale Janakpur Dham Uttimpur-4 Janakpur Nagarpalika Dhanusa Tel / Istituito nel Beneficia più 65 artigiani, tutte donne. Lo staff è composto da 21 persone. Entrata annuale: Rs. nepalesi Incarico nel FTG Nepal: membro. Nuovo gruppo entrato nel FTG Nepal. Women Development Service Center ha come missione la riduzione del livello di povertà e il miglioramento sociale, econimco e delle capacità intellettuali delle donne. Ultimamente l organizzazione si è concentrata principalmente su alcune tematiche: l acqua da bere nelle zone rurali, l educazione informale, corsi di formazione per sviluppare e orientare le capacità (tessuti dipinti, lavori a duncinetto, taglio e cucito, tappeti, arte Mithili), preservazione dell ambiente (stufe senza fumo, sanitari e toilette), benessere sociale (protezione dei diritti della donna, consapevolezza riguardo il tema delle doti). Women Development Service Center è stato fondato nel 1979 a Janakpur una zona ricca nella tradizione del disegno. I vari articoli in carta come biglietti, cornici, scatoline, sottobicchieri, vassoi, contenitori vari, portamatite, e copriletto in cotone sono dipinti a mano, con uno stile particolare tipico di questa zona, chiamato arte Mithila. CHILDREN-Nepal Mr Ramchandra Paudel P.O. Box 357 Malepatan Pokhara Nepal Tel Istituito nel Beneficia donne svantaggiate e in difficoltà e bambini poveri e orfani. Entrata annuale:??? Rs. nepalesi. Incarico nel FTG Nepal: membro (spiegazione di seguito)

8 Nepal, un sogno, mille aspettative, poco tempo. Con 7 giorni di tempo avevamo in programma di visitare 3 gruppi di produttori e avere un giorno di vacanza per visitare qualche luogo turistico. Il primo giorno abbiamo incontrato Meera di ACP che ci ha proposto di conoscere altri gruppi del FTG Nepal. Con lei cerchiamo di organizzare gli incontri con altri gruppi giocando sulle mezze giornate. Due gruppi si trovano a Pokhara e ci viene consigliato di visitarli, considerando anche la bellezza del luogo. Ci lasciamo coinvolgere dal programma senza realizzare cosa ci aspettava. Così in 7 giorni abbiamo conosciuto 7 diversi gruppi di produttori. Tra un incontro e l altro fugaci tentativi di visitare le città ricche di storia e di fascino. Alla fine la stanchezza ci ha assaliti, il nostro cervello era pieno di informazioni ma anche il nostro cuore e il nostro animo erano pieni di emozioni importanti ricevute da incontri, sguardi, sorrisi, scambi di solidarietà. La gioia e la cordialità della gente, il calore dei loro colori e della loro accoglienza, ci facevano sentire come a casa nonostante la diversità di cultura. Abbiamo colto la preoccupazione e il disagio derivanti da una difficile situazione politica ed economica. Gruppi maoisti da anni la tranquillità del Nepal. Le azioni violente di questi gruppi e le risposte dei militari causano ogni giorno 20/25 morti. Bush ha stanziato una grossa cifra per l esercito nepalese per acquistare armi da Israele per combattere il terrorismo. Nelle città ci sono continui controlli della polizia, specialmente di notte e dopo le 9.30 di sera vige il coprifuoco. Chi vive in città cerca di non uscire perché le aree rurali sono considerate pericolose. Questo ha portato il paese anche a una crisi economica dovuta principalmente dal grande calo di turismo. Anche i produttori del commercio equo e solidale risentono di questa crisi in quanto parte della loro produzione è destinata al mercato locale. I negozi, che quasi tutti i gruppi hanno, vendono in buona parte ai turisti, inoltre molti forniscono materiali e operano decorazioni per alberghi e ristoranti. Il calo del turismo e quindi la mancanza di fondi portano a un minor rinnovamento di tali luoghi pubblici. Lasciamo il Nepal dopo 7 giorni intensi portando con noi le emozioni vissute ma anche la preoccupazione della gente. Ci è stato chiesto di fare informazione sulla situazione del Nepal per aiutarli a combattere la crisi. Di seguito, in ordine cronologico, le organizzazioni che abbiamo incontrato. Association for Craft Producers (ACP) L Association for Craft Producers (ACP) ha sostenuto numerosi gruppi di artigiani nepalesi negli ultimi 18 anni. ACP è un gruppo professionale, non profit, che fornisce servizi di formazione e assistenza tecnica, studio dei prodotti, servizi di managment e marketing per quei produttori dell artigianato, principalmente donne, con scarse entrate economiche. ACP lavora con circa 1000 artigiani di Kathmandu e in 17 distretti del Nepal, fra cui anche le aree più remote che si raggiungono, a volte solo a piedi, magari dopo 2 giorni di viaggio. Il consiglio direttivo è formato da 9 persone specializzate in marketing e nello sviluppo delle condizioni delle donne. ACP ha cambiato il concetto dell artigianato come hobby o come lavoro part-time, e vuole valorizzare i prodotti degli artigiani nepalesi e quindi la cultura artigianale, mantenendo anche i metodi tradizionali. Le donne possono essere velocemente istruite sulle tecniche di lavorazione, possono sviluppare le loro capacità produttive e realizzare prodotti di alta qualità. Molti gruppi sono già ottimi produttori di artigianato locale ma non hanno la possibilità e la capacità di vendere i loro prodotti, o hanno bisogno piccole direttive per rendere più commerciabili la loro produzione. L associazione ha un forte senso sociale. I prodotti sono studiati anche in base alle capacità dei produttori e il livello produttivo cresce costantemente così come le entrate economiche degli artigiani. ACP fornisce tutte le materie prime, assistenza tecnica, supervisione per il controllo qualità, e paga in contante alla consegna del prodotto finito.

9 L associazione non è un istituto di carità. Opera nel commercio basando le sue attività su un sistema amministrativo corretto che sia competente e adeguatamente pagato. Scopo di ACP è migliorare le condizioni di vita della gente, attraverso vari servizi formativi e attraverso un adeguato pagamento del loro lavoro. 12 anni fa, potevamo avere due pasti composti di semplice pane. Se mariti e mogli lavoravano entrambi a volte si poteva mangiare del riso. Potevamo educare i nostri figli se avanzavano dei soldi. Ora possiamo avere tre pasti al giorno e cuciniamo regolarmente verdure. Possiamo mandare i nostri bambini a scuola. ACP focalizza il suo operato nel fornire una gamma completa di servizi a quei produttori, principalmente donne, che vivono situazioni svantaggiate, con scarse entrate economiche. Si rivolge ad artigiani delle zone urbane e delle aree rurali. Dei 19,5 milioni di abitanti del Nepal si stima che 1,6 milioni vivono nelle aree urbane e di questi circa 0,6 milioni sono poveri. In ACP si da la stessa importanza a entrambe le zone in quanto anche le persone che si trasferiscono o si trovano nelle città vivono situazioni veramente precarie. ACP cerca anche di mantenere bilanciati i vari gruppi etnici del paese nel suo profilo produttivo. I produttori sono per il 39% Newar, 15% Brahmin, 19% Chhetri, 27% gruppi minoritari. ACP offre servizi ai produttori nelle seguenti categorie di produzione: tessitura, tintura, feltro, pelle, lavoro a maglia, tappeti, ceramica, taglio e cucito, pittura, stampa a blocchi, serigrafia, filatura di lana, artigianato in carta, ricamo, trapunte, lavori in metallo. I servizi forniti ai produttori si traduco nei seguenti prodotti che l associazione commercializza: tovaglie, fodere per cuscini, vestiti, pupazzi, giochi, artigianato di carta, prodotti di pelle, decorazioni natalizie, tappetini, cuscini, borse, ceramiche, articoli in legno, articoli in feltro, copriletto, articoli vari per la cucina, articoli in rame, cestini, stoffa a mt. I prodotti sono decisamente di qualità, nella realizzazione, nella scelta dei materiali e nello studio del design. Nonostante l 80% dei prodotti vengono realizzati da produttori singoli o organizzati in gruppi, è necessario un ufficio operativo che gestisca una serie di operazioni, come la preparazione delle materie prime, lo sviluppo dei prototipi e la finitura dei prodotti. Sono correntemente impiegate circa 100 persone in queste attività. ACP mantiene 42 persone stipendiate full-time. Per queste operazioni ACP usufruisce di una struttura di mq. ACP mantiene anche due negozi, uno in Kathmandu, Dhukuti di 3600mq in uno stabile di 4 piani, e uno a Pokhara di 2000 mq. Nei negozi vengono esposti tutti i prodotti realizzati dai produttori di ACP ma anche di altri gruppi che non hanno la possibilità di avere un negozio, specialmente quelli delle zone più lontane e più povere. ACP essendo una società no-profit non è autorizzata all esportazione, quindi cura l import/export attraverso una sua divisione, Nepali Craft Trading Pvt. Ltd., che gestisce le pratiche e le spedizioni via mare o via aerea; supervisiona l imballaggio, prepara tutti i documenti. L incontro con Meera e con ACP è stato breve ma significativo. Meera ci ha spiegato le attività di ACP e la costituzione del FTG Nepal dando molto rilievo a quest ultimi. Abbiamo visitato la struttura con gli uffici, la show-room, i laboratori di produzione e finitura dei prodotti. Siamo passati tra tessuti, ceramiche, lavori in legno, magazzini e laboratori. Il più bello era il laboratorio di babbo Natale; non perché ci fosse Babbo Natale ma perché le donne che in allegria producevano oggetti in feltro, tra tanti colori ci ricordavano i folletti che costruiscono i giochi per i bambini di tutto il mondo Si sembrava una favola anche se il lavoro era faticoso: bagnare la lana con l acqua calda, arrotolarla con fogli di plastica e poi pigiare e girare il cilindro ottenuto sotto i piedi; oppure girare e rigirare piccole palline per amalgamarle e infeltrirle bene; pantofoline con pompon di tanti colori vivaci, mucchi di cappelli di varie forme e tanti altri articoli infeltriti Poi i laboratori dove si fanno le ultime lavorazioni alla ceramica, dove i vassoi di vengono levigati per togliere ogni piccola scheggia; fili di lana per creare una carica di mammut; strutture per noi infinitamente retrograde dove tingere e finire il tessuto e dove stampare in serigrafia o a blocchi; un guantone a forma di drago sembra facile ma ogni parte del volto del drago viene stampato e poi tagliato e poi cucito.

10 Una struttura grande che provvede allo stoccaggio delle materie prime per poi fornirle ai produttori, delle stoffe che arrivano dai vari gruppi di tessitori usate poi per tovaglie, vestiti, copriletto, ecc. Una bella struttura uno splendido bagno, sembra una battuta ma quando si trova è appagante I prodotti sono veramente tutti belli, ben finiti, con colori ben studiati. Sono troppo costosi, per i nostri standard lo sono sicuramente ma da vendere in un negozio high tech sarebbero perfetti. Il design è studiato con cura e rispecchia i nostri gusti pur mantenendo lo stile nepalese. ACP è forse l organizzazione incontrata più grossa e organizzata. Anche ACP però risente della crisi del Nepal, nonché della crisi internazionale. ACP fornisce e realizza decorazioni tipiche della tradizione nepalese per ristoranti e alberghi, nonché tessuti per tovaglie, tende e copriletto; a causa della crisi e della diminuzione del turismo queste lavorazioni hanno subito un fermo quasi totale. I prodotti di ACP sono costosi per diversi motivi, alcuni menzionati sopra, come la scelta di materie prime di qualità, strutture da mantenere, articoli molto curati e altro costo ma anche punto a suo favore è l attenzione a non inquinare. E stato impiantato un sistema di depurazione per evitare di mandare le varie tinture nei fiumi vicini; quest operazione ha un costo molto elevato, e forse lo sforzo è seguito da pochi in Nepal ma è decisamente importante. Kumbeshwar Technical School Fondata nel 1987 la Kumbeshwar Technical School è un istituto di formazione a livello educativo e professionale, che provvede ai bisogni delle famiglie disagiate nell area di Lalitpur, nella valle di Kathmandu. All inizio delle sue attività Kumbeshwar doveva concentrarsi sull educazione basilare delle donne e delle famiglie, come igiene e alimentazione; era uso, ad esempio, mangiare cibo proveniente dai rifiuti e seccato al sole. Dopo questo primo passo gli sforzi si sono concentrati sull educazione scolastica e professionale. L istituto fornisce diversi servizi: conduce una scuola elementare per 250 bambini locali; si prende cura di 21 bambini orfani, tra i 4 e i 19 anni, che ospita nella propria struttura; fornisce corsi di formazione professionale di falegnameria, di tessitura e lavoro a maglia per donne, uomini e giovani in condizioni svantaggiate o disabili. Per poter sostenere economicamente queste attività l istituto gestisce anche unità operative per la produzione di artigianato di qualità per l esportazione. Si tratta di tappeti, lavori a magli e di falegnameria. I tappeti sono realizzati con disegni tradizionali nepalesi e tibetani, così come con modelli classici; possono essere realizzati anche su disegno fornito dal cliente. I telai si trovano all interno dell istituto e sono principalmente le donne a realizzare i tappeti anche di grandi misure; possono lavorare fino a 4 o 5 persone ad un telaio per la realizzazione di un tappeto che può durare anche più di un mese. Sono molte anche le donne che producono maglioni, cardigan, sciarpe, scialli, guanti e calze in lana, lavorati completamente a mano. Kumbeshwar riceve l ordine, lo passa alle donne fornendo la materia prima e dando le indicazione su taglie e modelli. Le donne possono svolgere il loro lavoro nelle proprie case, impegnandosi quando ne hanno la possibilità. Possono così seguire la loro famiglia e allo stesso tempo portare un importante entrata economica che permette un miglioramento delle condizioni di vita e di mandare i bambini a scuola. I prodotti vengono venduti rincarati del 35% che serve per il mantenimento della struttura. Al momento sono 300 le donne che producono per Kumbeshwar, mentre 33 lavorano a tempo pieno nello staff. Kumbeshwar esporta i suoi prodotti in Giappone, Stati Uniti, Canada e Europa. Specialmente per il Giappone stanno realizzando grosse forniture di migliaia di pezzi; spesso sono forniti i disegni e i modelli. La materia prima viene per lo più dall estero; si sta cercando di migliorare la qualità e la morbidezza della lana attraverso lavorazioni diverse. Kiran B. Khadgi, il direttore della scuola, ci accoglie come dei familiari. Parliamo di lavoro, definiamo l ordine dopo aver visto i nuovi modelli e poi cominciamo a visitare la struttura che ospita la Kumbeshwar Technical School.

11 I genitori di Kiran possedevano un palazzo di 3 piani dove vivono tra famiglie, ma anche dove ha sede la scuola elementare, gli uffici che seguono la produzione e l esportazione e alcuni locali per i corsi di formazione, il controllo qualità, la spedizione. Il palazzo è stato da qualche anno donato all organizzazione. Incontriamo la numerosa famiglia di Kiran; la moglie è impegnata ai fornelli perché ogni giorno passano 15 o 20 persone da sfamare per la sua cucina, tra familiari e volontari. Anche noi mangiamo in questa grande e accogliente cucina, con al gente che finisce di mangiare e se ne va, chi si ferma a chiacchierare, chi arriva. Inutile dire che l ambiente è accogliente e familiare. Visitiamo le classi della scuola elementare e al nostro passaggio si innalza un cordiale Namaste, dalla prima alla quinta classe; poi la scuola materna i bambini sono seduti con la testa appoggiata sul banco è l ora del riposo; la sessione nido accoglie una quarantina di bambini, alcuni giocano alcuni dormono sdraiati su una stuoia per terra. Visitiamo poi un altro palazzo, un nuovo acquisto, che ospita la scuola di falegnameria, i telai per l insegnamento e la produzione di tappeti, il magazzino delle lane e la sezione per bambini e ragazzi orfani con dormitorio, stanza studio e cucina. Ci affacciamo dal terrazzo del terzo piano e vediamo la sezione tintura della lana; matasse colorate stese ad asciugare al sole, donne che rigirano la lana nelle grosse taniche o che trasportano masse di lana più grosse di loro. Visitiamo poi il centro storico della città di Patan, non si può non fare un minimo di turismo in luoghi così pieni di storia; e proseguiamo la passeggiata per andare ad incontrare alcune donne che lavorano nelle loro case. Entriamo da un piccolissimo portone e in fondo al corridoio ci accoglie una bimba, o meglio disturbiamo una bimba mentre fa i suoi bisogni nel bagno a vista. Nel buio saliamo una piccola rampa di scale e ci ritroviamo in una stanza piccola ma accogliente dove incontriamo un a donna dal viso bello e semplice; non è sposata, ha dovuto aiutare a crescere i suoi fratelli e cura i nipoti. Lavora sferruzzando a maglia vicino a una piccola finestra che da su un viottolo, la luce bassa, nonostante il fratello sia elettricista. La povertà di quella casa è struggente ma la dignità del viso della donna lo è ancora di più. Salutiamo dopo aver cercato di comunicare un po e proseguiamo la visita delle case di altre due donne. Entriamo in un grande cortile dove numerose donne stanno chiacchierando rumorosamente e i bambini giocano intorno a loro. Una donna si alza dall allegro gruppo e ci accompagna nella sua casa. Saliamo scalini incerti fino al secondo piano; una lunga camera, bassa e con poca luce, ci sediamo per terra e ci facciamo raccontare la sua storia. E importante per lei poter fare questo lavoro e poterlo fare nella sua casa; può potere un aiuto economico indispensabile e avere ritmi di lavoro che seguono i ritmi della sua famiglia. Riesci a fare un maglione in 4/5 giorni ed è un lavoro che le piace. Nella casa di fronte una donna giovane ci accoglie nella sua casa, una stanza, questa volta luminosa, dove arrivano le più piccole figlie di corsa. Questa donna era rimasta sola dopo la morte del marito ed ora si è risposata e ha 4 figlie, 2 del matrimonio precedente del marito. Per lei poter fare questo lavoro e poter un entrata economica in casa è fondamentale. Ci sembra molto importante il lavoro che sta facendo Kiran con il suo staff. Portare educazione, formazione, dare la possibilità di un lavoro; sono i fattori fondamentali per un miglioramento delle condizioni dei vita della gente e il suo impegno quasi ventennale è riconosciuto ed apprezzato. SANA HASTAKALA SANA HASTAKALA è un ONG no-profit, fondata nel 1989 col supporto economico e tecnico dell UNICEF, con l obiettivo di rispondere all esigenza degli artigiani, in particolare donne, di trovare un mercato per i loro prodotti. Lo scopo di SANA HASTAKALA è incrementare le entrate economiche degli artigiani più poveri attraverso la rinascita e la conservazione delle tecniche artigianali tradizionali, così come sviluppare nuove capacità e nuovi prodotti. Vengono scelti artigiani da differenti parti del Nepal che possono così vedere pagato adeguatamente il loro lavoro. Le entrate di SANA HASTAKALA servono per sostenere programmi di sviluppo per i produttori e per mantenere lo staff che segue e rinnova costantemente la parte organizzativa. SANA HASTAKALA sostiene i suoi artigiani attraverso corsi di formazione, progetti

12 di sviluppo, vendita diretta dei loro prodotti; fornisce assistenza economica per l acquisto della materia prima, per lo sviluppo dei prodotti, per la promozione delle attività e per le cure mediche. I prodotti commercializzati da SANA HASTAKALA provengono da diverse parti del Nepal, da piccole industrie tradizionali, gruppi, cooperative o da singoli produttori. Al momento SANA HASTAKALA sta fornendo mercato a più di 100 gruppi di produttori per un totale di più di 1000 artigiani. SANA HASTAKALA è membro fondatore del FTG Nepal e socio IFAT, nonché socio del Handicraft Association of Nepal, l ente nazionale dei produttori di artigianato e delle organizzazioni di marketing. SANA HASTAKALA vende i prodotti dei suoi artigiani anche attraverso un negozio in Kathmandu/Patan. Entrare nel negozio significa fare un passo indietro nel ricco passato della tradizione artigianale nepalese; ma anche un passo avanti nel futuro dove innovazione e tecniche moderne incontrano il passato per creare molteplici e unici prodotti fatti a mano nepalesi. I prodotti commercializzati da SANA HASTAKALA - Pregiati tessuti prodotti con telai a mano, con tecniche particolari come quella per i tessuti Dhaka, un intricata arte tipica del Nepal; con i tessuti vengono poi confezionati abiti da uomo, da donna e da bambino, scarpe e teli per arredamento. - Scialli in pashmina. - Prodotti di lana di pecora e angora, provenienti dal Nepal e dalla Nuova Zelanda, come maglioni, giacche, cappelli, guanti e muffole, tutti lavorati a mano. - Artigianato in metallo, anche questa un arte antica. - Prodotti in legno intagliati. - Dipinti tipici di Nepal, Tibet e con influenze cinesi, come Palas e Mandala, o Thangka che ritraggono principalmente scene mistiche. - Quadri e oggetti disegnati a mano con lo stile Mithila. - Ceramiche e terracotta. - Gioielli d argento. - Cesti e scatole di diverse forme e colori, realizzati con materiali diversi come bambolo, aghi di pino, pagliuzza di riso o canne. - Maschere e pupazzi di carta. - Prodotti realizzati con allo una fibra naturale delle regioni montane: borse, scialli, vestiti, tovagliette, fodere per cuscini, portafogli, ecc. - Prodotti in carta realizzata a mano: quaderni, biglietti, album per foto, cornici, segnalibri, ecc. Nel cuore dell Himalayas, tra India e Tibet, gli artigiani Nepalesi producono carta fatta a mano da migliaia di anni. La gente in Nepal ha sempre usato, e usa tutt ora, carta naturale fatta a mano nella vita comune, per documenti, maschere popolari o sacre, per gli aquiloni. I monaci del Tibet l hanno sempre usato per i loro manoscritti e per stampare i testi sacri. Questa carta è rinomata, per la sua eccezionale durata e per la forte trama. Una delle materie prime più usate è la corteccia di Daphne cannabina o Daphne papiracea, un arbusto che nel linguaggio locale è chiamato Lokta; ha fibre eccezionalmente lunghe e permette quindi di realizzare carte molto resistenti al tempo e all uso. Lokta viene raccolta nelle foreste alle pendici dell Himalaya, tra i 1200 e i 3000 m., rispettando e preservando la fragile ecologia delle foreste Nepalesi. La corteccia viene poi trasportata nei villaggi a due o tre giorni di cammino giù dalle montagne, dove gli artigiani la puliscono e la fanno bollire. Pestandola con martelli di legno si produce una poltiglia di fibre che viene poi allungata con acqua. La poltiglia liquida viene versata su una tela tenuta stesa da una cornice di legno, staccio, che il produttore agita finché non si spande uniformemente, viene poi messo al sole a seccare. Una volta seccati i fogli vengono controllati e trasportati per le successive lavorazioni. I fogli sono prodotti in diverse grammature con colori naturali o artificiali. SANA HASTAKALA sta seguendo un progetto legato alla produzione della carta che l UNICEF ha cominciato nel 1981 per lo sviluppo della comunità. Sostenendo questa antica tradizione l UNICEF

13 ha aperto un centro dove i fogli di carta prodotti nei vari villaggi sparsi nel Nepal, vengono tinti, stampati, rilegati, e trasformati in carta da lettere, buste, biglietti augurali con disegni tradizionali o natalizi, album e quaderni di varie misure, segnalibri, cornici, scatoline. Il centro si chiama Bhaktapur Craft Printers e si trova a Bhaktapur, una delle tre città principale della valle di Kathmandu, una splendida cittadina sotto la protezione dell UNESCO. Dalla vendita di questi prodotti beneficiano più di 3000 artigiani e le loro famiglie, migliorando le loro condizioni di vita e rivitalizzando l economia locale. Agli artigiani è data la possibilità di usufruire di un programma di sviluppo che fornisce diversi servizi: recupero dell acqua potabile, scuola, centri per la cura dei bambini, corsi di educazione sanitaria e nutrizionale; vengono inoltre forniti corsi di formazione professionale per preparare gli artigiani nelle varie lavorazioni della carta. Ad oggi l UNICEF compra l 80% della produzione del centro di Bhaktapur Craft Printers, ma ha suggerito di trovare al più presto altri mercati e di arrivare a sostenersi senza il suo appoggio. Per questo motivo SANA HASTAKALA sta cercando nuovi mercati per questi prodotti di carta di alta qualità. NEW SADLE New Skill and Development Learning Experience New SADLE lavora da anni per la cura e la riabilitazione di persone affette da lebbra e da poliomielite. Nella cura dei lebbrosi New SADLE opera da anni con le persone emarginate dalla società, i più poveri dei poveri. New SADLE è stata costituita da un ONG tedesca e dal 1999 è registrata come ONG locale. I lebbrosi sono quasi sempre cacciati dalle famiglie e finiscono per mendicare per le strade, in uno stato di emarginazione totale. New SADLE raccoglie queste persone dalle strade proponendo cure mediche e corsi di formazione che possano insegnare un lavoro e permettere loro un autonomia economica. Si tratta di persone che per anni non hanno interagito con la società, se non tendendo una mano; il rapporto con le altre persone e la stima di sé sono le problematiche più difficili da affrontare. New SADLE segue tre centri per le cure mediche dei lebbrosi, fornendo medicine e medicamenti gratis. Nella sede di New SADLE c è un centro di produzione dove vengono realizzati diversi prodotti con la vendita dei quali gli artigiani possono diventare autonomi e si può mantenere lo staff dirigente, i corsi di formazione e l assistenza medica. I prodotti di New SADLE sono: - borse, portafogli, astucci in cotone pesante; - biglietti e quadri batik; - tessuti Dhaka come scialli, copriletto, copricuscino, gilet, ecc. - prodotti di carta come carta da pacchi, carta da lettere, ecc. - prodotti in canapa: borse, cappelli, portafogli, ecc. - prodotti in legno e in osso: bottoni, portatovagliolo, portagioielli, ecc. Women Skill Development Center (WSDC) Women Skill Development Center è stato fondato e registrato nel 1975, anno di buon auspicio in quanto celebrato come l anno internazionale delle donne. E un organizzazione no-profit e ritrova a Pokhara una bella cittadina che sorge sulla riva di un lago dove si specchiano le bianche vette, quasi tutte degli 8000 metri, del gruppo dell Annapurna. Cominciarono a commercializzare i prodotti nel 1989 con uno staff di 4 volontari, tra cui uno straniero. Da allora il gruppo crebbe velocemente e sono correntemente impiegate 80 donne. Nel 1994 WSDC diventa membro del FTG Nepal. Il centro offre corsi di formazione sviluppo solo a donne. Queste donne hanno storie diverse, provengono da zone rurali, sono vedove o divorziate, con handicap o hanno subito abusi, o sono fuori casta; vengono da Pokhara e dalle zone limitrofe.

14 Lo scopo del progetto è di aiutare queste donne a diventare autonome e a migliorare il lor standard di vita. Vengono forniti corsi di formazione di taglio e cucito, tessitura, e per la produzione di altri oggetti d artigianato. Centinaia di donne hanno già potuto beneficiare di questo programma. La produzione di WSDC è improntata sulla tessitura di teli di cotone per la realizzazione di borse di vari tipi e misure, borsellini, portafogli e astucci di vario formato, giacche per donna e per uomo, tovaglie, copriletto. WSDC garantisce la qualità dei suoi prodotti. Il prezzo è stabilito in base ai costi e non in base ai profitti. Il mercato per questi prodotti è locale e internazionale; il compratore è considerato il loro dio. A Pokhara c è l ufficio di WSDC, per l organizzazione del lavoro, la distribuzione degli ordini e la spedizione del materiale, e una zona di produzione: tintura, taglio e confezionamento delle borse e degli altri prodotti, controllo qualità. La maggior parte del lavoro è fatto dalle donne che, dopo aver ricevuto un corso di formazione per imparare le tecniche del tessitura col telaio a cintura, possono lavorare nelle loro case nei tempi a loro più consoni. Abbiamo visitato un villaggio a 30 minuti di macchina da Pokhara. Era sabato, per loro il giorno di festa della settimana. Siamo passati di casa in casa incontrando le donne durante la loro vita giornaliera nel loro ambiente. Un gruppo era incontrato per chiacchierare, ci accolgono con una gran gioia e ghirlande di fiori. Sarebbe bello capire cose si dicono ma si avverte un atmosfera di grande amicizia. Una donna stava lavorando al telaio con la famiglia raccolta intorno a lei. I quattro figli piccoli, il marito, il padre. Un altra donna, sola, ha adottato una bambina, ci offre un bicchiere d acqua ma pensando al nostro intestino dobbiamo rifiutare. Un altra donna sta lavorando; i lunghi fili del tessuto ai piedi di un vitellino piccolo e magro attaccato alla sua mamma (una mucca in Nepal è quasi più piccola di un nostro vitello); ci viene offerto latte o yogurt allungato con acqua e ancora pensando agli anticorpi che non abbiamo dobbiamo rinunciare. Altre donne sono nei campi a lavorare. Con i piedi a bagno raccolgono il riso, le bambine intorno aiutano o giocano. Ma giocano anche le donne schizzandosi con l acqua e ridendo gioiosamente. Altre donne raccolgono il grano. Si cammina tra le risaie e tra i campi e si torna al villaggio dove le donne si sono raccolte per incontrarci. Ridono, chiacchierano, l atmosfera è incredibilmente calda e allegra. La signora Ramkali presenta Equo Mercato alle donne e noi cerchiamo di comunicare la nostra organizzazione e le nostre emozioni attraverso difficoltose traduzioni. Quasi subito esce una voce, poche parole che ci vengono tradotte: e l ordine! Non è una voce indisponente, tutt altro molto simpatica e il senso è chiaro: possiamo parlare ma noi abbiamo bisogno di lavorare, abbiamo bisogno anche del vostro ordine. Ci offrono patate bollite e coca cola, finalmente possiamo accettare e gustiamo il cibo insieme ai sorrisi e l allegria che quel gruppo di donne ci trasmette. I colori si mischiano insieme alle voci e ai volti gioiosi e naturalmente ci entrano dentro. Diamo la locandina di Equo Mercato, le donne se la passano l un l altra guardando interessate. Una foto di gruppo e salutiamo tutte quelle donne che tornano nelle loro case alle loro attività. Ramkali ci fa notare le case. Un tempo erano semplici capanne ora quasi tutte le famiglie si sono costruite una casetta in muratura; è un segno evidente del benessere che il progetto sta portando a questo villaggio. Visitiamo poi il negozio di WSDC in Pokhara dove si può vedere la grande gamma di borse e astucci che vengono prodotti. Il negozio è piccolo ma punto di vendita importante in una cittadina turistica piena di negozi. Anche questo un incontro importante e significativo, che ci rimarrà nel cuore. CHILDREN-Nepal Poche ore per conoscere questo progetto. Visitiamo la loro sede il sabato quando non c è nessuno e incontriamo solo 5 bambini e possiamo vedere i prodotti che realizzano. Ci viene spiegato velocemente la vasta gamma di iniziative che vengono portate avanti e sembra importante tornare il giorno dopo, quando le attività saranno operative. Torniamo la domenica, abbiamo meno di un ora di tempo, scopriamo una realtà molto bella. Al primo piano incontriamo tanti bambini. Sono bambini della scuola materna e della scuola elementare. Ci sono due classi. I bambini vengono aiutati nelle varie materie, un supporto per chi frequenta la scuola e un educazione di base per chi deve essere inserito nella scuola. Poi vediamo

15 una stanza con tre letti a castello; si tratta del piccolo orfanotrofio che al momento accoglie 5 bambini. Al primo piano incontriamo le donne che stanno realizzando dei prodotti, tutte concentrare a cucire a macchina. Possiamo parlare ancora un po dell organizzazione e fare un ordine, streghe a cavallo della loro scopa e marionette che ricordano Harry Potter. Non si tratta certo di prodotti tipici nepalesi ma sono prodotti con la quale vendita si aiuta a mantenere una struttura che sostiene donne in difficoltà, ospita bambini orfani, da un sostegno scolastico e segue vari progetti di sviluppo e ricerca legati ai bambini. Vengono prodotti piccoli pupazzi in stoffa che rappresentano dai bimbi ai babbi natali, poi conigli, gatti e rane di varie misure vestiti con maglioncini di lana, calzoni gilet o vestitini di cotone nel caso della versione al femminile; marionette; maglie stampate con l alfabeto nepalese. I prodotti ci sembrano un po cari per le possibilità di vendita di Equo Mercato. Ci viene spiegato il motivo dei costi alti: il problema della materia prima, in Nepal non riescono a trovare del buon materiale e così importano il velluto e altro materiale dall Olanda; per riempire il pupazzi si possono utilizzare vari tipi di lana, loro ne utilizzano una con un costo medio alto che non da problemi di polvere o allergie; le donne che producono sono spesso delle principianti o stanno imparandole tecniche di produzione e si butta spesso molto materiale. MAHAGUTHI Craft with a Coscience MAHAGUTHI, costituita nel 1984, è un organizzazione sorella del Nepal Charkha Pracharak Gandhi Smarak Mahaguthi, la più vecchia ONG del Nepal. La maggior parte del suo guadagno va al Tulsi Meher Mahila Ashram, una casa per bisognosi in Kathmandu (fondata dal Gandhi nepalese) e per molti altri servizi sociali portati in varie parti del Nepal. La missione di MAHAGUTHI è conferire maggiore potere e capacità alle donne e sviluppare la loro intraprendenza. Nei laboratori di MAHAGUTHI ci sono solo artigiani donne e i produttori esterni solo per lo più donne. La vendita dei prodotti d artigianato aiuta le donne svantaggiate del Nepal ad arricchire le loro capacità e conoscenze, a costruire una maggiore coscienza di sé, a diventare autonome. Le materie prime dei prodotti sono ricavate dalla natura del Nepal curando e preservando l ambiente. La vendita dei prodotti significa per MAHAGUTHI beneficiare più di 1400 artigiani del Nepal, senza discriminazione di sesso, casta o religione, e preservare la tradizione dell artigianato. MAHAGUTHI sostiene queste tradizioni in 10 linee di prodotti, realizzate con superba qualità e con prezzi adeguati. - tessuti in cotone e tessuti Dhaka per la realizzazione di vestiti, gilet, borse, tovaglie, copriletto, ecc.; - mobili per casa; - carta fatta a mano per la realizzazione di articoli di cancelleria, lampadari, cornici, ecc.; - prodotti in canapa, allo, pelle, bamboo e metallo; - decorazioni natalizie; - strumenti musicali. Tanti gruppi incontrati, tante realtà, ognuna con le sue diverse sfumature nell organizzazione e nella gestione ma tutte improntate sul miglioramento delle condizioni di vita delle persone più disagiate e sul mantenimento di una tradizione artigianale così forte e ricca.

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Botteghe artigiane. Partic. da Ambrogio Lorenzetti, Effetti del buon governo nella città Palazzo Pubblico,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort l hotel hi-tech R obotica Se siete persone indipendenti e cercate un ambiente alternativo davvero easy, potete organizzare un giro intercontinentale a New York. Non solo per la città pulsante di vita e

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Quando un pavimento è ben fatto: Un brevetto esclusivo ne preserva il valore e garantisce l igiene dell aria interna all edificio

Quando un pavimento è ben fatto: Un brevetto esclusivo ne preserva il valore e garantisce l igiene dell aria interna all edificio Costruire, ristrutturare e risanare Quando un pavimento è ben fatto: Un brevetto esclusivo ne preserva il valore e garantisce l igiene dell aria interna all edificio GEV spiega gli aspetti da considerare

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

L azienda e le funzioni aziendali

L azienda e le funzioni aziendali UDA 5 TEMA 3 L operatore impresa L azienda e le funzioni aziendali a cura di Lidia Sorrentino Il concetto di azienda. Per soddisfare i propri bisogni, fin dall antichità l uomo si è associato con altre

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli